Acqua: Quadro ambientale dei principali laghi umbri

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Acqua: Quadro ambientale dei principali laghi umbri"

Transcript

1 ALLEGATO 2a Acqua: Quadro ambientale dei principali laghi umbri Il Lago di Piediluco Il lago di Piediluco occupa, nella sua configurazione attuale, una erficie pari a km 2, compresa interamente nella Provincia di Terni. Il suo perimetro è di poco eriore a 15 km, raggiunge una profondità media di 10.9 m ed una profondità massima di circa 20 m (variabile da 20,7 m a 22,2 m). La sua capacità, al massimo invaso (369 m s.l.m) è di circa m 3, mentre, al minimo invaso (367,50 m s.l.m.) si riduce al valore di m 3. Il lago è caratterizzato da una forma allungata in direzione est-ovest e da varie diramazioni. Sulla base degli atti e documenti a disposizione dei vari Enti e degli studi effettuati emerge che il bacino imbrifero naturale del lago ha una erficie pari a circa 75 kmq con variazioni di quota che vanno da 367,50 m s.l.m. a m s.l.m. e quota media di 765 m s.l.m. L intera area, di forma stretta ed allungata, comprende una parte della Provincia di Terni ed una parte della Provincia di Rieti. L unico naturale immissario del lago è il Rio Fuscello, o fosso di Leonessa, che nasce dal Monte Tilia, e raccoglie le acque di circa la metà del bacino idrografico naturale del lago, con una portata media di circa 120 l/sec, ridotta nel periodo estivo a circa 80 l/sec. L apporto idrico maggiore al lago è fornito dall ampliamento del bacino dovuto allo sfruttamento idroelettrico dell invaso da parte dell ENEL, costituito da una quota parte del bacino del fiume Nera e del bacino del fiume Velino. Nel 1924, infatti, è stata costruita sul fiume Velino, a monte delle Marmore, una diga mobile Staney e, nel 1925, un canale artificiale di circa 400 m che collega la parte occidentale del lago con il Velino. Mediante questa diga viene regolato lo sfruttamento delle acque dell invaso che affluiscono alla centrale di Galleto; con tale regolamentazione il lago funge da vero e proprio bacino di ritenuta, mentre il Velino agisce sia da immissario che da emissario. Nel 1932 sono state deviate nel lago le acque del fiume Nera e parte di quelle dei fiumi Corno e Vigi, per mezzo del Canale del Medio Nera, avente origine a Triponzo con una portata di 15 m 3 /sec. Per quanto sopra, pertanto, il nuovo bacino idrografico risulta avere un estensione di circa 2.096,982 km 2, ripartiti tra le Province di Rieti, Macerata, Perugia, Terni e l Aquila. Le informazioni raccolte dall ARPA nello studio del bacino imbrifero hanno consentito di delineare uno scenario il più attendibile possibile, riferito a dati relativi all anno L intero territorio oggetto dell indagine, di complessivi 2100,7 km 2, ospita una popolazione espressa in abitanti equivalenti (a.e.) pari a di cui: residenti , industriali , fluttuanti Risultano serviti da impianti di depurazione a.e., da fosse Imhoff a.e., da fosse settiche a.e. e da pozzi neri 993 a.e.. Non recapitano in uno dei corpi recettori sopra elencati a.e.. Relativamente all intera area interregionale si ha la seguente situazione: Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-12

2 Depurazione nel bacino imbrifero del Lago di Piediluco 26% 74% a.e. serviti a.e. da servire Grafico A-1 - Abitanti serviti da impianti di depurazione nel bacino imbrifero del Lago di Piediluco Stato generale della depurazione 17% 1% 9% 73% Depuratori Imhoff/Settica pozzi neri A.E. da servire Grafico A-2 - Stato generale della depurazione nel bacino imbrifero del Lago di Piediluco Alcuni Comuni allo stato attuale, sono totalmente privi di impianto di depurazione. La ricognizione relativa alle infrastrutture fognanti ha evidenziato come esse coprano circa l 86,4% dell intero territorio esaminato, con variazioni significative da Regione a Regione e da Comune a Comune. Per quanto riguarda lo stato di conservazione, lo stesso risulta BUONO per il 53%, MEDIOCRE per il 34% e SCARSO per il restante 13%. La maggior parte del territorio analizzato è dotato di fognature miste a cui è imputabile, nella maggior parte dei casi, il non corretto funzionamento degli impianti di depurazione. L assenza o l inadeguatezza di infrastrutture igienico-sanitarie nonché la poco corretta gestione delle attività ittiogeniche e/o l assenza di vasche di sedimentazione negli allevamenti ittici, determinano l adduzione al Lago di Piediluco di un carico inquinante complessivo, in termini di azoto e fosforo, rispettivamente pari a Kg/anno e Kg/anno, di cui: Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-13

3 - dalla Regione Marche: kgn/anno kgp/anno - dalla Regione Umbria: kgn/anno kgp/anno - dalla Regione Lazio: kgn/anno kgp/anno - dalla Regione Abruzzo: kgn/anno 242 kgp/anno Per quanto attiene il trattamento degli scarichi provenienti dalle attività civili e produttive con esclusione di quelle ittiogeniche, i risultati cui si è giunti consentono di stimare un carico inquinante addotto al lago di Piediluco in termini di azoto e fosforo rispettivamente pari a Kg/anno e Kg/anno. Nello schema seguente sono riportati i valori relativi ad ogni singola regione: Tab. A-2 - Carichi afferenti al lago di Piediluco Kg N/ anno Kg P/anno Regione Marche Regione Umbria Regione Lazio Regione Abruzzo TOTALE Fonte: Ricognizione dello stato della depurazione e del collettamento nel bacino imbrifero del Lago di Piediluco, ARPA Umbria, 2001 Stima del carico inquinante proveniente dall attività ittiogenica Al fine di conoscere l'apporto inquinante sul Lago di Piediluco dovuto agli allevamenti ittici, è stato effettuato un monitoraggio che ha interessato l'intero corso del fiume Nera, dei suoi affluenti e l'ultimo tratto del fiume Velino. Le analisi effettuate hanno mostrato che i valori riscontrati all'uscita degli impianti, se confrontati con quelli in ingresso, presentano variazioni in alcuni parametri, pur rientrando nei limiti imperativi riportati nel D.Lgs. n. 152/99. Si può notare che l incremento maggiore riguarda le sostanze sospese che non influiscono direttamente sull eutrofizzazione ma sulla torbidità. Per quanto riguarda invece l andamento del fabbisogno biologico di ossigeno (BOD), si può notare come sia i valori assoluti che l incremento tra ingresso ed uscita risultano essere di bassa entità. Nel grafico che segue sono mostrate le quantità annue calcolate di fosforo e azoto immesse nei corsi d acqua che ricadono nel bacino imbrifero del Lago di Piediluco, suddivise per regione: Tab. A-3 - Carichi di nutrienti provenienti da attività ittiogenica Fonte: ARPA Umbria, 2001 Quantità annua scaricata Regione P (Kg/anno) N (Kg/anno) UMBRIA MARCHE LAZIO Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-14

4 L elaborazione dei dati acquisiti per il lago al ha portato alla seguente classificazione ai sensi del D.Lgs. n. 152/99: PUNTO DI PRELIEVO S.E.L. S.A.L. Parametri chimici determinanti lo stato ecologico Piediluco Classe 4 Scadente Traparenza/Fosforo/Clorofilla/Ossigeno Il Lago Trasimeno Il lago Trasimeno, con i suoi 124 km 2 di erficie rappresenta il quarto lago italiano ed il primo dell area peninsulare. Al suo interno sono presenti tre piccole isole (Polvese, Maggiore e Minore) con una erficie totale di 0,94 km 2. E caratterizzato da una profondità media pari a soli 4.73 m, con una profondità massima di appena 6.30 m. E un lago chiuso, privo cioè di un emissario naturale, ed è stato sempre caratterizzato da un regime idrologico irregolare fortemente suscettibile di variazioni determinate dall andamento pluviometrico con fenomeni di impaludamento in periodi di carenza idrica e piene disastrose in periodi piovosi. Per questo motivo nel corso della sua storia il bacino è stato oggetto di una serie di interventi antropici volti alla creazione di immissari ed emissari artificiali. I minimi idrometrici hanno raggiunto più volte livelli inferiori di oltre 1 metro rispetto alla quota di riferimento: dal 1989 è iniziato un ciclo negativo, in cui il livello del lago si è mantenuto costantemente al di o della quota di riferimento con minimi annuali progressivamente in diminuzione. Viene così impedito il ricambio delle acque, con l ovvia conseguenza di un aumento della concentrazione delle sostanze immesse con gli scarichi, creando disagi per l uso delle acque. Grafico A-3: Livello storico del Trasimeno Fonte: Servizio Idrografico della Regione Umbria Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-15

5 Il bacino naturale scolante, esteso per 189 km 2, è stato ampliato tra il 1953 e il 1961 fino a 263 km 2, mediante l immissione dei torrenti Tresa, Rio Maggiore, Moiano e Maranzano attraverso il canale dell Anguillara. La situazione attuale è pertanto quella di seguito riportata: Tab. A-4 - Bacino del Lago Trasimeno e principali obacini Bacino naturale km 2 189,0 Bacino T. Tresa km 2 25,2 Bacino T. Rigo Maggiore km 2 20,5 Bacino T. Moiano-Maranzano km 2 28,7 Specchio d acqua km 2 123,6 TOTALE km 2 387,0 La popolazione complessiva dei 9 comuni umbri risulta essere pari a abitanti nel 1991, ad essa vanno aggiunti i residenti nei 7,5 km 2 rientranti nel Comune di Cortona. Nella tabella che segue si riportano i dati relativi alle erfici comunali complessive e ricadenti nel bacino lacuale. Tab. A-5 - Popolazione residente nel bacino idrografico del Lago Trasimeno COMUNE POPOLAZIONE RESIDENTE AL 1996 SUPERFICIE COMUNALE lago escluso DENSITA DI POPOLAZ. (ab./km 2 ) SUPERFICIE NEL BACINO SCOLANTE (ha.) POP. RESID. NEL BACINO (ab./km 2 ) (ha.) Castiglion del Lago , Città della Pieve , Lisciano Niccone , Magione , Paciano , Panicale , Passignano , Piegaro , Tuoro , Cortona (AR) non consid TOTALE Fonte:Il Lago Trasimeno - I Rapporto Sinanet sulle acque, ANPA, 2001 Le presenze turistiche sono passate da nel 1979 a nel In particolare il settore extra-alberghiero ha inciso fortemente sul trend così come l incremento del turismo straniero. Le presenze turistiche sono soprattutto concentrate nei comuni di Magione, Castiglion del Lago, Passignano e Tuoro. La pressione inquinante esercitata dalla popolazione residente nel bacino tende a raddoppiare nel periodo estivo a causa delle presenze turistiche, proprio quando le condizioni idrologiche diventano più delicate per la scarsità delle precipitazioni atmosferiche. Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-16

6 Attività industriali ed artigianali Le attività industriali-artigianali sono polverizzate sul territorio: l unico polo industriale di una certa consistenza si trova nel Comune di Magione, al di fuori del bacino idrografico del Lago. Un polo di minori dimensioni è situato invece nel comune di Castiglion del Lago. Le industrie di un certo rilievo sono: - lo stabilimento ex-perugina in Loc. Pineta (Castiglion del Lago) - lo stabilimento ex-s.a.i. nel comune di Passignano - 15 frantoi oleari distribuiti nel vari comuni. Le attività artigianali sono principalmente localizzate nei comuni di Castiglion del Lago (402) e Magione (445), in questo ultimo caso sono in genere fuori bacino idrografico. Si stima che all interno del bacino siano presenti tra le 1000 e le 1100 imprese dell elenco qui o riportato, mediamente di piccole dimensioni e con numero medio di addetti di poco eriore a 2. Tab. A-6 - Imprese presenti nel bacino del Lago Trasimeno Settore Numero di Imprese Settore Numero di Imprese Edilizia 300 Trasporti 109 Impiantistica 121 Servizi alle persone 112 Abbigliamento 170 Alimentari 38 Meccanica 99 Grafica 21 Autoriparazioni 105 Varie 120 Legno 74 TOTALE 1269 Fonte: Regione Umbria, 1999 La pesca Negli anni 60 l attività della pesca si manteneva su valori alti di produzione con livelli massimi negli anni di circa t/anno, principalmente a carico delle specie tinca, anguilla e luccio. Attualmente il pescato è sceso a circa 400 t/anno e le specie interessate sono tinca (incidenza dimezzata), latterino e persico reale. L uso del suolo L'uso del suolo è legato all'orografia del terreno. Attualmente le attività agronomiche sono espletate nel 70% del territorio. L'area dedicata all'agricoltura intensiva all'interno del bacino è, tuttavia, abbastanza modesta (28%), in quanto la fascia pianeggiante che circonda il lago è piuttosto stretta. Nella tabella che segue si riporta la distribuzione dell uso del suolo desunta da uno studio della Regione Umbria (1999). Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-17

7 Tab. A-7 - Uso del suolo nel bacino del Lago Trasimeno Descrizione Superficie Seminativi Superficie % (ha) (ha) Superficie territoriale del bacino barbabietola 591 5,5 (lago escluso) Superficie non censita Erba medica ed erbai 376 3,5 Superficie agricola e forestale Frumento duro e tenero ,7 Superficie boschiva Girasole ,0 Pioppeti ed altre erfici 789 Mais ,0 Tare e fabbricati Orti familiari 252 2,3 Superficie elofitica ed arbustiva 660 Orzo 843 7,9 Superficie agricola utilizzata Superfici a riposo 829 7,7 Altro ,4 TOTALE Fonte: Regione Umbria, 1999 La zootecnia Nel bacino del Trasimeno la zootecnia ha avuto un notevole sviluppo nel corso degli anni. Un confronto tra la quantità di capi di bestiame registrati per comune nel bacino negli anni 1981 (Regione dell'umbria, 1986) e 1994 (U.S.L. n 0 6, 1995) evidenzia come il numero di suini abbia subito un notevole incremento e come la concentrazione dei capi si sia decisamente spostata verso il territorio di Castiglione del Lago. Per i bovini si segnala un aumento di capi molto più modesto, mentre diminuiscono gli ovini e si dimezzano gli avicunicoli. Nella tabella si riportano i dati della situazione al 1994 (USL): Tab. A-8 - Allevamenti presenti nel bacino del Lago Trasimeno Specie N. allevamenti N. capi allevati Capacità stalle Suini Bovini Avicoli Ovini Fonte: USL, 1994 I carichi inquinanti I dati sugli impianti di trattamento dei reflui civili utilizzati, si riferiscono alla situazione corrente. Tab. A-9 - Abitanti effettivi (domanda di depurazione) per i comuni che ricadono nel bacino del Lago Trasimeno. Abitanti effettivi nel Sottobacino Percentuale abitanti serviti da impianti di depurazione Percentuale abitanti serviti da fognatura e non da impianti di depurazione Percentuale abitanti allacciabili Percentuale abitanti non allacciabili Totale ,7% 7,2% 16,0% 9,0% Fonte: Regione Umbria, 1999 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-18

8 Le erfici fertirrigate sono riferite sempre alla porzione del comune che ricade nel obacino. La erficie fertirrigata totale assomma a 3486 ha ed è sostanzialmente in equilibrio con i volumi di reflui prodotti considerando la recente contrazione dei capi allevati. Sintesi dei carichi inquinanti Nella tabella che segue sono riassunti i risultati sull analisi e la stima dei carichi inquinanti Il carico di BOD e COD potenziale deriva principalmente dai settori industriale e zootecnico (oltre il 75% complessivamente), mentre il carico di azoto e di fosforo viene praticamente prodotto quasi interamente (oltre il 90%) dal comparto agrozootecnico. Dai carichi effettivi disponibili all inquinamento delle acque erficiali, si evince che per il BOD e COD il maggiore responsabile (circa il 90%) risulta il settore zootecnico, nonostante questo partecipi in misura notevolmente inferiore alla produzione del carico complessivo. Per quanto concerne, invece, l azoto ed il fosforo, il comparto agro-zootecnico resta il principale fattore (circa l 80%) della loro presenza nelle acque erficiali. Per i carichi effettivi disponibili all inquinamento delle acque erranee, i principali responsabili risultano rispettivamente il settore agro-zootecnico per l azoto ed il settore civile per il fosforo. Tab. A-10 - Bilancio dei carichi complessivi sul Lago Trasimeno Tipologia Carichi Prodotti Carichi Residui reflui BOD COD N P BOD COD N P t/anno (%) t/anno (%) t/anno (%) t/anno (%) t/anno (%) t/anno (%) t/anno (%) t/anno (%) Civili Industriali Zootecnici Agricoli TOTALI Fonte: PRRA, Regione Umbria, 1999; Regione Umbria, 1999 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-19

9 Fig. A-6 - Localizzazione, con tipologia e classe, degli allevamenti, delle erfici di fertirrigazione, degli impianti di depurazione e dei punti di campionamento delle acque del lago. Stato ambientale del lago Le acque del lago, a causa dei loro molteplici usi, già da molti anni sono oposte a numerosi controlli analitici da parte dei Laboratori Biologico e Chimico della USL fino al 1999, ora dall ARPA, sulla balneazione e sull eutrofizzazione. Le acque del Trasimeno sono da classificare come acque sodico-clorurate con una conducibilità media di oltre 900 µs/cm. Le caratteristiche fisico-chimiche del Lago Trasimeno si discostano molto dalla media dei laghi italiani le cui acque hanno una composizione idrochimica classificabile come acque calciche-bicarbonate. Differenze rispetto alla media delle acque lacustri italiane emergono sia in relazione alla concentrazione salina globale pari a circa 18 meq/l contro i 6 meq/l della media nazionale intesa come somma di anioni e cationi, sia relativamente alle singole specie Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-20

10 ioniche, 68% di cloruri contro il 6% e il 20% di calcio contro il 63% della media italiana. Il fosforo Nella totalità delle stazioni di misura il fosforo assume il ruolo di fattore limitante per lo sviluppo algale. In particolare nella stazione di centro lago, che si ritiene essere la più rappresentativa della composizione media delle acque dell intero corpo idrico, il rapporto fra la concentrazione dell azoto inorganico totale disciolto e la concentrazione dell ortofosfato solubile è addirittura pari a 15, molto eriore a 7, valore limite al di o del quale il fattore limitante diventa l azoto. Tuttavia il valore della concentrazione di ortofosfato solubile, indipendentemente dalla concentrazione di fosforo totale, si mantiene su valori molto bassi anche nel periodo invernale ( mg/m 3 ) nel quale non c è una richiesta di biologica di elementi nutritivi, e tale valore scende al di o della soglia di rilevabilità strumentale durante l estate. Stato trofico e ecologico del lago La trasparenza delle acque è fortemente influenzata dalla risospensione dei sedimenti che si affianca alla presenza di cellule algali. Il giudizio sullo stato trofico in base alla concentrazione di fosforo totale e di clorofilla a permette di classificare le acque del Trasimeno come mesotrofe ricordando però che una buona parte del valore medio è da attribuire al fosforo adsorbito dai sedimenti e presente nella colonna d acqua a causa della risospensione. Dall osservazione dei dati di concentrazione di clorofilla sembra che si verifica un fenomeno di inibizione dello sviluppo di fioriture fitoplanctoniche ad opera delle macrofite in rapida crescita. Lo stato ecologico del lago ai sensi del DLgs. n. 152/99 risulta essere in classe 5 a causa dei problemi di trasparenza: considerando che ciò sia in gran parte dovuto a materia in sospensione, lo stato qualitativo senza considerare questo parametro è migliore (classe 3 per fosforo totale, stato ambientale sufficiente). Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-21

11 ALLEGATO 2b Acqua: Carichi totali derivanti dalle diverse attività sul territorio regionale a scala comunale Tab. A-11 - Carico di BOD per Comune Cod Comune ISTAT BOD eff civ BOD eff ind BOD eff zoo BOD eff agr ASSISI ,86 85,72 4,00 5, BASTIA ,16 24,01 4,11 1,10 55 BOD eff TOT BETTONA ,40 16,01 0,19 6,45 25 BEVAGNA ,06 7,26 0,36 2,98 15 CAMPELLO SUL CLITUNNO ,40 6,24 0,00 2,29 11 CANNARA ,69 19,63 0,01 3,09 25 CASCIA ,25 0,2 0,00 13,26 17 CASTEL RITALDI ,21 0,66 0,90 1,41 6 CASTIGLIONE DEL LAGO ,18 7,57 33,49 6,95 63 CERRETO DI SPOLETO ,00 0,02 0,00 4,45 4 CITERNA ,57 7,03 0,00 0,56 11 CITTA DELLA PIEVE ,18 14,99 3,90 1,56 29 CITTA DI CASTELLO ,58 90,42 0,19 6, COLLAZZONE ,00 3,49 8,42 1,30 13 CORCIANO ,36 36,38 2,26 1,53 59 COSTACCIARO ,71 0,42 0,00 3,74 6 DERUTA ,69 73,94 0,14 2,05 87 FOLIGNO ,15 53,44 1,40 5, FOSSATO DI VICO ,00 24,26 0,24 2,19 27 FRATTA TODINA ,22 0,25 0,27 0,85 2 GIANO DELL'UMBRIA ,21 10,57 0,23 3,51 18 GUALDO CATTANEO ,31 4,23 0,53 2,06 12 GUALDO TADINO ,46 73,36 0,40 4,99 87 GUBBIO ,9 71,41 6,96 28, LISCIANO NICCONE ,64 0,00 0,00 1,17 2 MAGIONE ,28 4,02 15,56 3,45 38 MARSCIANO ,58 16,94 0,25 6,33 33 MASSA MARTANA ,32 6,60 3,61 2,91 15 MONTECASTELLO DI VIBIO ,20 0,15 0,22 0,92 2 MONTEFALCO ,95 4,86 8,74 4,85 22 MONTELONE DI SPOLETO ,00 0,00 0,00 3,85 4 MONTE SANTA MARIA TIBERINA ,87 1,87 0,97 1,86 6 MONTONE ,00 4,32 1,84 2,81 9 NOCERA UMBRA ,39 18,8 0,20 6,23 32 NORCIA ,30 3,87 0,00 41,77 52 PACIANO ,10 0,09 0,01 0,04 1 PANICALE ,39 12,15 3,18 1,48 23 PASSIGNANO SUL TRASIMENO ,51 2,93 0,67 2,43 14 PERUGIA ,45 162,95 11,83 12, PIEGARO ,00 15,39 1,55 2,19 19 PIETRALUNGA ,10 6,70 0,00 3,99 13 POGGIODOMO ,00 0,00 0,00 1,40 1 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-22

12 Cod BOD eff BOD eff BOD eff BOD eff BOD eff Comune ISTAT civ ind zoo agr TOT PRECI ,00 1,02 0,00 2,99 4 SAN GIUSTINO ,17 19,34 0,00 0,97 34 SANT'ANATOLIA DI NARCO ,77 1,42 0,00 0,74 3 SCHEGGIA E PASCELUPO ,60 0,57 0,00 1,20 3 SCHEGGINO ,67 0,00 0,00 0,36 1 SELLANO ,80 0,44 0,21 3,80 5 SIGILLO ,53 2,29 0,08 2,13 8 SPELLO ,90 15,68 1,50 1,72 27 SPOLETO ,71 224,13 8,44 23, TODI ,44 43,48 18,04 8,87 88 TORGIANO ,42 20,72 0,82 0,80 29 TREVI ,97 54,35 0,96 2,29 67 TUORO SUL TRASIMENO ,36 2,04 2,60 0,53 10 UMBERTIDE ,78 52,7 0,70 4,79 78 VALFABBRICA ,00 11,82 1,10 5,72 19 VALLO DI NERA ,00 0,00 0,00 1,47 1 VALTOPINA ,00 35,90 0,00 1,40 37 ACQUASPARTA ,99 3,55 2,24 6,68 17 ALLERONA ,12 0,19 1,17 1,97 5 ALVIANO ,48 0,09 0,00 0,53 2 AMELIA ,10 12,44 4,67 8,71 35 ARRONE ,60 3,16 0,00 2,21 9 ATTIGLIANO ,28 7,25 0,00 0,45 10 BASCHI ,38 7,44 0,05 0,77 11 CALVI DELL'UMBRIA ,00 0,34 0,43 2,97 4 CASTEL GIORGIO ,00 0,34 0,00 0,52 1 CASTEL VISCARDO ,31 2,68 0,01 0,23 7 FABRO ,00 0,90 0,00 0,73 2 FERENTILLO ,00 1,28 0,00 5,46 7 FICULLE ,51 0,35 0,11 0,53 2 GIOVE ,91 0,19 0,00 0,25 2 GUARDEA ,47 0,00 0,22 0,81 4 LUGNANO IN TEVERINA ,44 1,98 0,17 1,70 5 MONTECASTRILLI ,43 2,22 17,47 2,14 25 MONTECCHIO ,93 1,03 0,00 0,65 4 MONTEFRANCO ,28 0,32 0,01 0,57 2 MONTEGABBIONE ,44 0,69 0,49 1,10 4 MONTELEONE D'ORVIETO ,11 0,02 0,08 0,09 1 NARNI ,57 262,56 1,84 8, ORVIETO ,86 9,12 0,86 3,26 39 OTRICOLI ,00 3,71 0,09 0,91 5 PARRANO ,00 0,03 0,00 1,29 1 PENNA IN TEVERINA ,49 0,00 0,00 0,11 2 POLINO ,45 0,00 0,00 0,56 1 PORANO ,00 0,00 0,00 0,19 0 SAN GEMINI ,21 17,08 1,17 1,94 25 SAN VENANZO ,00 0,47 0,00 5,54 6 STRONCONE ,28 46,98 1,36 8,86 58 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-23

13 Cod BOD eff BOD eff BOD eff BOD eff BOD eff Comune ISTAT civ ind zoo agr TOT TERNI ,12 649,65 0,61 6, AVIGLIANO ,68 2,97 0,00 1,79 6 TOTALE 964, ,08 184,17 353, Fonte: PRRA Tab. A Carico di COD per Comune Comune Cod COD eff COD eff COD eff COD eff COD eff ISTAT civ ind zoo agr TOT ASSISI ,39 342,87 21,53 31, BASTIA ,61 96,03 22,12 5, BETTONA ,94 64,03 4,64 34, BEVAGNA ,13 29,02 1,95 16,02 62 CAMPELLO SUL CLITUNNO ,94 24,96 0,00 12,29 46 CANNARA ,03 78,52 0,39 16, CASCIA ,13 0,80 0,00 71,28 84 CASTEL RITALDI ,99 2,65 4,84 7,58 27 CASTIGLIONE DEL LAGO ,64 30,26 180,04 37, CERRETO DI SPOLETO ,00 0,06 0,00 23,95 24 CITERNA ,31 28,14 0,00 3,02 44 CITTA DELLA PIEVE ,50 59,95 20,94 8, CITTA DI CASTELLO ,52 361,69 1,03 32, COLLAZZONE ,00 13,95 45,24 7,00 66 CORCIANO ,51 145,51 12,16 8, COSTACCIARO ,39 1,68 0,00 20,10 28 DERUTA ,87 295,77 0,73 11, FOLIGNO ,72 213,76 7,53 28, FOSSATO DI VICO ,00 97,03 1,28 11, FRATTA TODINA ,83 1,01 1,44 4,61 8 GIANO DELL'UMBRIA ,99 42,28 1,26 19,17 75 GUALDO CATTANEO ,83 16,91 2,85 11,17 51 GUALDO TADINO ,57 293,44 2,17 26, GUBBIO ,19 285,65 37,41 152, LISCIANO NICCONE ,38 0,01 0,00 6,29 9 MAGIONE ,01 16,08 83,64 18, MARSCIANO ,74 67,77 6,17 34, MASSA MARTANA ,64 26,40 19,43 15,72 70 MONTECASTELLO DI VIBIO ,47 0,58 1,18 4,92 11 MONTEFALCO ,72 19,45 46,98 26, MONTELONE DI SPOLETO ,00 0,00 0,00 20,69 21 MONTE SANTA MARIA TIBERINA ,23 7,49 5,21 9,97 26 MONTONE ,00 17,30 9,87 15,16 42 NOCERA UMBRA ,83 75,19 1,06 33, NORCIA ,52 15,49 0,00 224, PACIANO ,09 0,36 0,06 0,22 5 PANICALE ,83 48,61 17,08 8,03 98 PASSIGNANO SUL TRASIMENO ,00 11,72 3,67 13,09 56 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-24

14 Cod COD eff COD eff COD eff COD eff COD eff Comune ISTAT civ ind zoo agr TOT PERUGIA ,06 651,82 63,59 65, PIEGARO ,00 61,56 8,31 11,83 82 PIETRALUNGA ,84 26,8 0,00 21,45 56 POGGIODOMO ,00 0,00 0,00 7,53 8 PRECI ,00 4,07 0,00 16,09 20 SAN GIUSTINO ,86 77,35 0,00 5, SANT'ANATOLIA DI NARCO ,87 5,66 0,00 3,99 13 SCHEGGIA E PASCELUPO ,96 2,28 0,00 6,44 15 SCHEGGINO ,51 0,01 0,00 1,93 4 SELLANO ,98 1,78 1,11 20,45 26 SIGILLO ,17 9,15 0,45 11,43 34 SPELLO ,48 62,71 8,05 9, SPOLETO ,8 896,51 45,35 130, TODI ,07 173,91 96,96 48, TORGIANO ,94 82,86 4,41 4, TREVI ,46 217,40 5,19 12,3 268 TUORO SUL TRASIMENO ,28 8,17 13,96 2,86 41 UMBERTIDE ,8 210,78 3,74 25, VALFABBRICA ,00 47,29 5,91 30,84 84 VALLO DI NERA ,00 0,00 0,00 7,9 8 VALTOPINA ,00 143,62 0,00 7, ACQUASPARTA ,6 14,19 12,03 36,28 81 ALLERONA ,92 0,75 6,30 10,65 26 ALVIANO ,53 0,36 0,00 2,87 9 AMELIA ,96 49,76 25,09 46, ARRONE ,44 12,65 0,00 11,85 38 ATTIGLIANO ,52 29,00 0,00 2,4 40 BASCHI ,88 29,76 0,29 4,16 43 CALVI DELL'UMBRIA ,00 1,35 2,33 15,99 20 CASTEL GIORGIO ,00 1,36 0,00 2,80 4 CASTEL VISCARDO ,08 10,73 0,05 1,22 28 FABRO ,00 3,60 0,00 3,92 8 FERENTILLO ,00 5,14 0,00 29,37 35 FICULLE ,64 1,40 0,58 2,85 10 GIOVE ,11 0,77 0,00 1,34 9 GUARDEA ,23 0,01 1,21 4,33 15 LUGNANO IN TEVERINA ,36 7,9 0,91 9,12 23 MONTECASTRILLI ,81 8,88 93,90 11, MONTECCHIO ,19 4,10 0,00 3,48 15 MONTEFRANCO ,77 1,29 0,07 3,06 9 MONTEGABBIONE ,36 2,75 2,61 5,90 17 MONTELEONE D'ORVIETO ,15 0,07 0,46 0,46 5 NARNI , ,22 9,89 46, ORVIETO ,49 36,5 4,62 17, OTRICOLI ,00 14,84 0,48 4,92 20 PARRANO ,00 0,12 0,00 6,94 7 PENNA IN TEVERINA ,55 0,00 0,00 0,58 6 POLINO ,67 0,00 0,00 3,03 5 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-25

15 Cod COD eff COD eff COD eff COD eff COD eff Comune ISTAT civ ind zoo agr TOT PORANO ,00 0,00 0,00 1,02 1 SAN GEMINI ,43 68,33 6,32 10, SAN VENANZO ,00 1,87 0,00 29,94 32 STRONCONE ,77 187,94 7,29 47, TERNI , ,60 3,30 34, AVIGLIANO ,26 11,88 0,00 9,76 28 Fonte: PRRA TOTALE 3597, ,27 998, , Cod ISTAT Tab. A 13. Carichi di fosforo per Comune P eff civ P eff ind P eff zoo P eff agr P dilav P eff civ P eff zoo P eff agr P eff ind P TOT ,30 0,22 0,60 8,72 1,89 3,28 0,02 0,29 0,01 17, ,36 0,13 0,01 1,55 0,00 0,87 0,00 0,11 0,01 4, ,30 0,03 0,03 1,01 0,37 0,67 0,00 0,04 0,00 2, ,16 0,11 0,05 1,88 0,31 0,71 0,00 0,06 0,00 4, ,66 0,06 0,00 2,54 1,01 0,24 0,00 0,04 0,00 4, ,83 0,08 0,00 1,69 0,19 0,66 0,00 0,07 0,00 3, ,29 0,13 0,00 17,04 3,67 0,42 0,00 0,35 0,00 22, ,01 0,10 0,14 2,37 0,10 0,22 0,00 0,08 0,00 4, ,10 0,50 5,02 12,40 0,42 1,26 0,08 0,20 0,02 25, ,06 0,01 0,00 5,20 1,83 0,06 0,00 0,01 0,00 7, ,92 0,09 0,00 1,05 0,08 0,35 0,00 0,07 0,00 2, ,59 0,25 0,58 4,47 1,21 0,56 0,01 0,12 0,01 9, ,12 1,14 0,03 9,59 4,15 3,25 0,00 0,40 0,05 30, ,29 0,03 1,26 4,04 0,17 0,74 0,02 0,06 0,00 6, ,31 0,52 0,34 3,14 0,58 0,80 0,00 0,05 0,02 10, ,50 0,05 0,00 3,31 0,60 0,08 0,00 0,06 0,00 4, ,66 0,06 0,02 3,43 0,03 0,44 0,00 0,07 0,00 4, ,62 1,66 0,21 7,79 1,62 3,76 0,07 0,24 0,07 32, ,72 0,07 0,04 2,85 0,50 0,60 0,00 0,07 0,00 4, ,21 0,02 0,04 1,07 0,04 0,40 0,00 0,02 0,00 1, ,82 0,08 0,04 3,33 0,27 0,07 0,00 0,01 0,00 4, ,11 0,21 0,08 5,28 0,83 0,71 0,00 0,08 0,01 9, ,88 0,47 0,06 10,41 1,68 2,40 0,00 0,27 0,02 20, ,29 0,88 1,04 44,07 7,08 2,75 0,02 0,75 0,03 65, ,25 0,02 0,00 1,54 0,37 0,08 0,00 0,02 0,00 2, ,82 0,47 2,33 4,86 1,33 1,02 0,03 0,06 0,02 14, ,31 0,31 0,04 7,43 0,89 2,62 0,00 0,15 0,01 14, ,28 0,13 0,54 4,24 0,73 0,66 0,02 0,14 0,01 7, ,38 0,04 0,03 1,67 0,30 0,24 0,00 0,03 0,00 2, ,21 0,11 1,31 3,27 0,22 0,97 0,04 0,10 0,01 7, ,23 0,02 0,00 5,06 0,89 0,20 0,00 0,16 0,00 6, ,42 0,04 0,15 3,33 1,50 0,18 0,00 0,06 0,00 5, ,46 0,04 0,28 2,44 0,79 0,38 0,00 0,05 0,00 4, ,21 0,22 0,03 9,31 2,99 0,57 0,00 0,16 0,01 15, ,98 0,19 0,00 27,60 4,77 0,39 0,00 0,57 0,01 35,51 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-26

16 Cod ISTAT P eff civ P eff ind P eff zoo P eff agr P dilav P eff civ P eff zoo P eff agr P eff ind ,34 0,03 0,00 0,96 0,08 0,07 0,00 0,02 0,00 1, ,98 0,19 0,48 2,41 0,57 0,39 0,01 0,05 0,01 6, ,11 0,21 0,10 2,52 0,89 0,28 0,00 0,03 0,01 6,15 P TOT ,44 5,04 1,77 16,33 3,29 7,49 0,03 0,33 0,19 87, ,08 0,11 0,23 2,95 1,80 0,90 0,00 0,06 0,00 7, ,85 0,08 0,00 6,02 3,19 0,30 0,00 0,10 0,00 10, ,06 0,01 0,00 2,00 1,12 0,05 0,00 0,04 0,00 3, ,05 0,00 0,00 6,94 1,14 0,05 0,00 0,01 0,00 8, ,55 0,34 0,00 3,82 0,84 0,49 0,00 0,10 0,01 9, ,22 0,02 0,00 3,87 1,01 0,03 0,00 0,08 0,00 5, ,57 0,05 0,00 2,88 1,39 0,16 0,00 0,05 0,00 5, ,19 0,02 0,00 1,40 1,08 0,02 0,00 0,03 0,00 2, ,44 0,04 0,03 3,69 1,42 0,21 0,00 0,05 0,00 5, ,94 0,09 0,01 3,36 0,17 0,09 0,00 0,09 0,00 4, ,17 0,20 0,22 2,24 0,30 1,04 0,01 0,07 0,01 6, ,73 1,11 1,27 23,44 5,27 2,97 0,03 0,60 0,04 46, ,78 0,45 2,71 12,01 1,94 1,68 0,04 0,19 0,02 23, ,44 0,04 0,12 1,67 0,20 0,37 0,00 0,03 0,00 2, ,33 0,22 0,14 2,50 0,56 0,73 0,00 0,06 0,01 6, ,46 0,14 0,39 2,31 0,46 0,37 0,00 0,03 0,01 5, ,24 0,12 0,10 6,60 1,77 0,89 0,00 0,13 0,00 10, ,03 0,10 0,16 5,88 1,13 0,86 0,00 0,13 0,00 9, ,02 0,00 0,00 1,67 1,09 0,02 0,00 0,00 0,00 2, ,41 0,04 0,00 3,11 0,34 0,34 0,00 0,04 0,00 4, ,64 0,16 0,34 3,96 1,22 0,39 0,01 0,08 0,01 7, ,53 0,05 0,18 1,97 1,10 0,03 0,00 0,00 0,00 3, ,55 0,05 0,00 1,63 0,24 0,18 0,00 0,07 0,00 2, ,14 0,40 0,70 7,76 1,69 1,78 0,03 0,31 0,02 16, ,06 0,10 0,00 2,57 1,03 0,18 0,00 0,05 0,00 4, ,67 0,07 0,00 0,82 0,05 0,11 0,00 0,02 0,00 1, ,96 0,09 0,01 2,08 0,82 0,33 0,00 0,03 0,00 4, ,54 0,05 0,06 2,78 0,58 0,45 0,00 0,06 0,00 4, ,73 0,07 0,00 2,08 0,13 0,65 0,00 0,06 0,00 3, ,17 0,11 0,00 1,27 0,22 0,13 0,00 0,02 0,00 2, ,13 0,01 0,00 1,81 0,27 0,13 0,00 0,01 0,00 2, ,59 0,06 0,00 4,44 1,71 0,49 0,00 0,09 0,00 7, ,61 0,06 0,02 2,23 1,01 0,21 0,00 0,05 0,00 4, ,63 0,06 0,00 0,77 0,14 0,16 0,00 0,02 0,00 1, ,71 0,07 0,03 1,06 0,50 0,11 0,00 0,04 0,00 2, ,57 0,06 0,03 2,23 0,49 0,19 0,00 0,06 0,00 3, ,92 0,09 2,62 5,12 0,47 0,12 0,01 0,02 0,00 9, ,63 0,06 0,00 2,19 0,69 0,15 0,00 0,05 0,00 3, ,45 0,04 0,00 0,58 0,19 0,13 0,00 0,01 0,00 1, ,47 0,05 0,07 1,63 0,90 0,11 0,00 0,03 0,00 3, ,58 0,06 0,01 0,97 0,18 0,29 0,00 0,04 0,00 2, ,72 0,45 0,28 11,38 2,58 2,76 0,00 0,24 0,02 22, ,9 0,77 0,13 11,01 2,97 1,48 0,00 0,18 0,03 24, ,61 0,06 0,01 1,39 0,31 0,51 0,00 0,03 0,00 2,92 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-27

17 Cod ISTAT P eff civ P eff ind P eff zoo P eff agr P dilav P eff civ P eff zoo P eff agr P eff ind P TOT ,18 0,02 0,00 1,24 0,72 0,15 0,00 0,03 0,00 2, ,4 0,04 0,00 0,64 0,10 0,04 0,00 0,01 0,00 1, ,12 0,01 0,00 0,91 0,39 0,01 0,00 0,03 0,00 1, ,61 0,06 0,00 0,61 0,03 0,54 0,00 0,02 0,00 1, ,35 0,13 0,18 2,1 0,28 0,34 0,00 0,07 0,00 4, ,69 0,07 0,00 5,1 3,14 0,58 0,00 0,11 0,00 9, ,36 0,13 0,20 6,97 1,29 0,88 0,00 0,14 0,00 10, ,92 3,58 0,09 10,47 3,10 4,75 0,00 0,33 0,13 60, ,29 0,13 0,00 2,79 0,12 0,55 0,00 0,06 0,00 4,94 Totale 255,52 24,36 26,99 454,12 103,28 71,32 0,50 9,71 0,84 946,65 Fonte: PRRA Cod ISTAT Tab. A 14. Carichi di azoto per Comune N eff civ N effet ind N eff zoo N eff agr N dilav N eff civ N eff zoo N eff agr N eff ind N TOT ,85 32,63 11,35 163,97 42,49 25,24 17,35 236,84 2,90 560, ,82 9,14 9,33 30,67 0,00 7,71 30,09 93,45 1,08 203, ,77 6,09 48,96 21,74 8,39 5,16 93,60 39,25 0,54 226, ,82 2,76 1,03 37,93 7,06 5,41 1, ,37 0,25 116, ,28 2,38 0,00 33,54 22,78 1,46 0,00 24,8 0,14 87, ,16 7,47 4,07 33,81 4,34 5,07 7,78 61,04 0,66 130, ,67 0,08 0,00 176,21 82,61 2,67 0,00 156,38 0,00 427, ,71 0,27 2,55 49,09 2,39 1,33 3,74 68,07 0,01 135, ,86 3,03 94,90 299,14 9,47 7,77 69,67 207,40 0,17 712, ,44 0,01 0,00 50,37 41,18 0,44 0,00 5,37 0,00 97, ,52 2,68 0,00 22,28 1,98 3,09 0,00 67,87 0,32 105, ,8 6,00 11,04 87,60 27,22 3,40 13,50 101,23 0,34 270, ,41 34,42 0,54 157,07 93,31 24,85 1,04 283,60 3,06 639, ,14 1,33 23,85 73,88 3,88 4,58 17,51 51,22 0,08 177, ,35 14,57 6,41 69,91 13,17 4,97 4,71 48,47 0,82 183, ,87 0,17 0,00 46,06 13,43 0,47 0,00 34,06 0,01 98, ,20 28,15 0,39 74,51 0,75 2,73 0,35 64,57 1,67 182, ,21 20,34 3,97 119,17 36,39 28,86 5,69 161,38 1,81 437, ,25 9,71 0,68 46,44 11,33 3,78 0,79 51,52 0,55 129, ,06 0,10 0,76 20,98 1,03 2,47 0,70 18,18 0,01 45, ,79 4,02 0,66 67,89 6,08 0,51 0,10 9,43 0,06 95, ,44 1,69 1,5 104,85 18,79 4,40 1,10 72,70 0,10 220, ,51 29,37 1,14 173,25 37,85 14,87 1,34 192,20 1,66 475, ,48 27,18 19,72 663,26 159,42 16,81 15,44 490,52 1, , ,78 0,00 0,00 17,78 8,29 0,50 0,00 12,33 0,00 40, ,11 1,61 44,09 102,19 29,98 6,27 25,89 56,68 0,09 285, ,08 6,45 65,03 164,57 20,01 16,22 59,67 142,63 0,38 498, ,69 2,71 10,24 74,40 16,35 4,99 15,66 107,47 0,22 241, ,69 0,06 0,62 32,86 6,76 1,44 0,46 22,78 0,00 67, ,89 1,85 24,77 72,94 4,89 7,40 35,51 98,77 0,16 255, ,71 0,00 0,00 43,33 19,98 1,64 0,00 60,08 0,00 126, ,88 0,75 2,75 49,18 33,71 1,08 2,15 36,37 0,04 127, ,64 1,73 5,20 39,10 17,72 2,35 5,09 36,14 0,10 110,07 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-28

18 Cod ISTAT N eff civ N effet ind N eff zoo N eff agr N dilav N eff civ N eff zoo N eff agr N eff ind N TOT ,05 7,53 0,56 118,26 67,29 3,60 0,44 87,46 0,42 302, ,98 1,55 0,00 268,77 107,33 2,49 0,00 238,52 0,09 626, ,63 0,04 0,03 21,13 1,79 0,44 0,03 18,31 0,00 44, ,29 4,87 9,00 52,95 12,96 2,42 8,26 45,89 0,27 151, ,92 1,17 1,91 36,70 20,08 1,74 1,12 20,36 0,07 91, ,19 62,03 33,52 344,64 74,15 45,93 30,76 298,69 3, , ,24 6,16 4,38 49,75 40,51 5,55 4,29 45,99 0,35 163, ,20 2,68 0,00 71,55 71,86 1,82 0,00 52,92 0,15 207, ,35 0,00 0,00 18,65 25,31 0,31 0,00 16,55 0,00 61, ,38 0,39 0,00 65,08 25,70 0,38 0,00 5,78 0,01 97, ,97 7,36 0,00 62,3 18,92 3,06 0,00 71,99 0,44 193, ,73 0,57 0,00 32,94 22,79 0,18 0,00 29,23 0,03 87, ,24 0,23 0,00 30,19 31,37 0,97 0,00 22,33 0,01 89, ,50 0,00 0,00 14,04 24,26 0,13 0,00 12,46 0,00 52, ,05 0,18 0,59 36,64 32,03 1,28 0,34 20,32 0,01 94, ,66 0,92 0,24 55,92 3,89 0,56 0,28 62,04 0,05 131, ,65 5,97 4,24 45,01 6,79 8,06 6,08 60,94 0,53 145, ,92 85,31 23,91 374,42 118,54 18,28 28,08 415,36 5, , ,89 16,55 51,11 256,85 43,62 10,32 37,52 178,09 0,98 631, ,78 7,89 2,33 40,00 4,63 2,30 2,13 34,66 0,47 100, ,58 20,69 2,74 42,26 12,60 5,62 3,14 45,78 1,84 153, ,87 0,82 7,36 49,50 10,38 2,22 4,32 27,46 0,05 107, ,03 20,06 1,97 103,53 39,88 5,49 1,81 89,73 1,19 280, ,94 4,73 3,11 86,75 25,44 5,28 3,05 80,19 0,27 214, ,17 0,00 0,00 18,95 24,63 0,17 0,00 2,02 0,00 45, ,36 14,38 0,00 37,29 7,67 2,10 0,00 20,68 0,81 85, ,48 1,42 6,34 73,10 27,42 2,37 6,21 67,58 0,08 197, ,36 0,07 3,32 32,31 24,70 0,22 0,29 2,69 0,00 67, ,45 0,04 0,00 31,75 5,42 1,40 0,00 55,03 0,00 98, ,21 5,10 13,23 141,60 37,97 13,57 24,28 245,44 0,42 502, ,39 1,27 0,00 41,38 23,27 1,09 0,00 36,72 0,07 112, ,32 2,90 0,00 16,40 1,24 0,66 0,00 18,95 0,16 45, ,02 2,98 0,15 41,78 18,41 2,04 0,11 28,97 0,17 101, ,19 0,14 1,23 43,45 13,02 2,84 1,20 40,16 0,01 105, ,20 0,14 0,00 41,84 3,00 4,99 0,00 56,66 0,01 111, ,18 1,07 0,03 29,48 4,96 0,81 0,02 20,44 0,06 66, ,02 0,34 0,00 34,77 6,04 1,02 0,00 4,83 0,01 48, ,43 0,51 0,00 52,48 38,56 3,05 0,00 46,58 0,03 144, ,45 0,14 0,31 45,84 22,86 1,28 0,30 42,38 0,01 117, ,75 0,08 0,00 15,79 3,25 0,95 0,00 18,24 0,00 43, ,73 0,00 0,64 22,09 11,33 0,84 0,97 31,91 0,00 73, ,16 0,79 0,48 38,25 11,12 1,18 0,56 42,43 0,04 99, ,49 0,84 49,5 106,3 10,64 0,93 8,73 17,72 0,01 202, ,65 0,41 0,00 39,78 15,62 0,9 0,00 36,77 0,02 98, ,42 0,13 0,04 10,74 4,22 0,78 0,05 11,92 0,01 31, ,57 0,28 1,38 24,06 20,29 0,65 1,35 22,24 0,02 73, ,44 0,01 0,24 18,14 4,03 2,19 0,46 32,75 0,00 62, ,00 99,94 5,21 226,52 58,14 16,6 5,10 209,41 5,93 642, ,96 3,65 2,44 203,87 66,79 9,17 1,79 141,35 0,21 460, ,08 1,49 0,26 27,75 7,09 3,63 0,25 25,65 0,08 70,28 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-29

19 Cod ISTAT N eff civ N effet ind N eff zoo N eff agr N dilav N eff civ N eff zoo N eff agr N eff ind N TOT ,05 0,01 0,00 21,65 16,32 0,94 0,00 20,01 0,00 59, ,13 0,00 0,00 12,51 2,37 0,26 0,00 11,56 0,00 29, ,07 0,00 0,00 8,23 8,90 0,10 0,00 11,42 0,00 29, ,5 0,00 0,00 11,06 0,79 4,32 0,00 14,97 0,00 35, ,49 6,50 3,33 42,99 6,39 2,03 4,89 59,62 0,39 136, ,06 0,19 0,00 64,66 70,68 3,61 0,00 59,77 0,01 202, ,46 18,81 3,84 105,04 29,02 5,34 3,61 93,22 1,06 268, ,09 247,29 1,74 194,8 69,70 28,54 2,55 270,12 14,67 954, ,42 1,19 0,00 49,72 2,80 5,40 0,00 45,96 0,07 119,56 Totale 1208,67 928,56 636, , ,90 474,34 624, ,39 59, ,31 Fonte: PRRA 1999 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-30

20 Autorità Ambientale dell Umbria Valutazione Ex Ante Ambientale A-31

UMBRIA. Determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica

UMBRIA. Determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica UMBRIA Determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica Decreto legislativo 12 dicembre 2017, n. 189 Gennaio 2018 SERVIZIO STUDI

Dettagli

Relazione della 1 Commissione Consiliare Permanente

Relazione della 1 Commissione Consiliare Permanente Atti Consiliari ATTO N. SOOIBIS Relazione della 1 Commissione Consiliare Permanente AFFARI ISTITUZIONALI, PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, FINANZE E PATRIMONIO, ORGANIZZAZIONE E PERSONALE, ENTI LOCALI Relatore

Dettagli

AREE DI COORDINAMENTO TERRITORIALE EMERGENZE TIPO "A" - "B"

AREE DI COORDINAMENTO TERRITORIALE EMERGENZE TIPO A - B CONSULTA REGIONALE DEL ATO DI REGIONE UMBRIA AREE DI COORDINAMENTO TERRITORIALE EMERGENZE TIPO "A" - "B" AREA 1 AREA 2 AREA 3 N. 19 00.VV. PRESENTI DI CUI 15 ISCRITTE CONSULTA N. 21 00.VV. PRESENTI DI

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2007

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2007 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 ALTO CHIASCIO Comuni di: COSTACCIARO, GUBBIO, PIETRALUNGA, SCHEGGIA E PASCELUPO VALTOPINA Comuni di: FOLIGNO, FOSSATO DI VICO, GUALDO TADINO, NOCERA UMBRA, SIGILLO,

Dettagli

Aggregazioni comunali in Umbria: opportunità e prospettive. Perugia, 20 febbraio 2017

Aggregazioni comunali in Umbria: opportunità e prospettive. Perugia, 20 febbraio 2017 Aggregazioni comunali in Umbria: opportunità e prospettive Perugia, 20 febbraio 2017 L ASSOCIAZIONISMO INTERCOMUNALE: OBBLIGHI E OPPORTUNITÀ 2 3 La curva «ad U» delle spese comunali q I piccoli Comuni

Dettagli

Zonizzazione. Allegato 1

Zonizzazione. Allegato 1 Zonizzazione Allegato 1 La classificazione delle aree rurali dell Umbria La conoscenza della varietà delle condizioni sociali, economiche ed ambientali del territorio regionale rappresenta un aspetto prioritario

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE UMBRIA - Serie Generale - N. 27

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE UMBRIA - Serie Generale - N. 27 20-5-2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE UMBRIA - Serie Generale - N. 27 67 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 aprile 2015, n. 576. Legge 9 dicembre 1998, n. 431/98 e succ. mod. ed integr. art.

Dettagli

RILEVAZIONE STRUTTURE SOCIO-ASSISTENZIALI PER ANZIANI

RILEVAZIONE STRUTTURE SOCIO-ASSISTENZIALI PER ANZIANI RILEVAZIONE STRUTTURE SOCIO-ASSISTENZIALI PER ANZIANI PRESENTI SUL TERRITORIO REGIONALE AL 31 DICEMBRE 2009 Coerentemente con l obiettivo di qualificare la rete dei servizi dedicata alla popolazione anziana,

Dettagli

COD. PRATICA: Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N DEL 09/12/2013

COD. PRATICA: Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N DEL 09/12/2013 MODULO DG1 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1416 DEL 09/12/2013 OGGETTO: L.R. n. 11 del 13.05.2009, art. 43 Agevolazioni sociali. Assegnazione contributi per l anno

Dettagli

Rifiuti Urbani in Umbria - anno 2009

Rifiuti Urbani in Umbria - anno 2009 Rifiuti Urbani in Umbria - anno 2009 Elaborazione dati e redazione documentale a cura di: Alessandra Santucci, ARPA Umbria - Servizio Acqua Suolo e Rifiuti Presentazione: Andrea Sconocchia ARPA Umbria

Dettagli

Rifiuti urbani nella Regione Umbria - anno 2007 Produzione, Raccolta differenziata, sistemi di raccolta e impianti di destinazione.

Rifiuti urbani nella Regione Umbria - anno 2007 Produzione, Raccolta differenziata, sistemi di raccolta e impianti di destinazione. Rifiuti urbani nella Regione Umbria - anno 2007 Produzione, Raccolta differenziata, sistemi di raccolta e impianti di destinazione. Documento Tecnico Agosto 2008 Pag / indice 1. Rifiuti urbani anno 2007

Dettagli

Consiglio Regionale :5,- +.,h<y

Consiglio Regionale :5,- +.,h<y b REGIONE DELL-UMBRIA :5,- +.,h

Dettagli

Aggregazioni comunali in Umbria: opportunità e prospettive. febbraio 2017

Aggregazioni comunali in Umbria: opportunità e prospettive. febbraio 2017 Aggregazioni comunali in Umbria: opportunità e prospettive febbraio 2017 L ASSOCIAZIONISMO INTERCOMUNALE: OBBLIGHI E OPPORTUNITÀ 2 3 La curva «ad U» delle spese comunali q I piccoli Comuni presentano costi

Dettagli

Elezioni regionali 2005

Elezioni regionali 2005 C OORDINAMENTO VLADIMIRO PARMEGIANO PALMIERI Dirigente del Servizio Studi R EDAZIONE E RACCOLTA DATI FRANCO CALISTRI BRUNELLO CASTELLANI RICCARDO TOMASSINI Elezioni regionali 2005 Nel file sono riportati

Dettagli

FedUmbria : Elenco degli sportelli

FedUmbria : Elenco degli sportelli FedUmbria : Elenco degli sportelli Comune Sportello Orari Indirizzo Acquasparta Allerona Amelia Ufficio anagrafe Ufficio tributi Ufficio urbanistica allerona URP - Ufficio Relazioni Pubbliche Arrone Ragioneria

Dettagli

Gli ammortizzatori in deroga nel 2011 La situazione a metà dicembre

Gli ammortizzatori in deroga nel 2011 La situazione a metà dicembre Gli ammortizzatori in deroga nel 2011 La situazione a metà dicembre Le domande di ammortizzatori in deroga pervenute al Servizio Politiche attive del lavoro della Regione Umbria al 14/12/2011 sono ben

Dettagli

it fax fax

it fax fax Palazzo dei Priori C.so Comune di Perugia Vannucci Michel Drouin 3381912990 tel. 075-5771 fax 075-5724276 http://www.comune.terni.it Comune di Terni Palazzo Spada C.so del Popolo sitoweb@comune.terni.it

Dettagli

RETE VIARIA E FERROVIARIA ATTUALE Fonte: Regione dell'umbria Scala di rilevazione: 1:25000 Tipo di rilevazione: digitalizzazione

RETE VIARIA E FERROVIARIA ATTUALE Fonte: Regione dell'umbria Scala di rilevazione: 1:25000 Tipo di rilevazione: digitalizzazione 'irezione Programmazione, Innovazione e Competitività dell'umb Ambito di Coordinamento Territorio, Infrastrutture e Mobilità ervizio Trasporti RETE VIARIA E FERROVIARIA ATTUALE Fonte: Regione dell'umb

Dettagli

Decreto del Presidente dell'assemblea Legislativa 3 novembre 2014, n. 1.

Decreto del Presidente dell'assemblea Legislativa 3 novembre 2014, n. 1. Decreto del Presidente dell'assemblea Legislativa 3 novembre 2014, n. 1. Convocazione delle assemblee elettorali ai fini dell'elezione dei componenti elettivi del Consiglio delle Autonomie locali, ai sensi

Dettagli

CORCIANO COSTACCIARO DERUTA FOLIGNO

CORCIANO COSTACCIARO DERUTA FOLIGNO b BASTIA UMBRA BETTONA info@comune.bastia.pg.it segreteria@comune.bettona.pg.it CORCIANO COSTACCIARO d info@comune.corciano.pg.it info@comunecostacciaro.it BEVAGNA DERUTA info@comune.bevagna.pg.it segretario@comune.deruta.pg.it

Dettagli

Costo totale

Costo totale Umbria Costo totale 20.958.000 di cui Asse I (Strategie Pilota) 16.347.240 di cui Asse II (Cooperazione) 4.191.600 di cui Asse IV (Gestione, sorveglianza e valutazione) 419.160 Obiettivi Temi catalizzatori

Dettagli

UMBRIA COMUNE CONSULTORIO INDIRIZZO TELEFONO

UMBRIA COMUNE CONSULTORIO INDIRIZZO TELEFONO COSTACCIARO FOSSATO DI VICO GUALDO TADINO GUBBIO LISCIANO NICCONE PIETRALUNGA PISTRINO SAN GIUSTINO UMBRO SCHEGGIA SIGILLO TRESTINA UMBERTIDE COMUNE INDIRIZZO TELEFONO BASTARDO DI GIANO DELL'UMBRIA BEVAGNA

Dettagli

Federazione regionale agronomi e forestali umbria p.c. Provincia di Perugia

Federazione regionale agronomi e forestali umbria p.c. Provincia di Perugia Federazione regionale agronomi e forestali umbria protocollo.odaf.umbria@conafpec.it p.c. Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di protocollo informatico della

Dettagli

Federazione regionale agronomi e forestali umbria Comune di Acquasparta

Federazione regionale agronomi e forestali umbria Comune di Acquasparta Federazione regionale agronomi e forestali umbria protocollo.odaf.umbria@conafpec.it Comune di Acquasparta comune.acquasparta@postacert.umbria.it Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Conoscere. l Umbria. contiene cd-rom. Anno n. 12

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Conoscere. l Umbria. contiene cd-rom. Anno n. 12 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Conoscere l Umbria contiene cd-rom Anno 2008 - n. 12 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Conoscere l Umbria Anno

Dettagli

Tel. 0744/ Tel. 0763/ Tel. 0763/ Tel. 0744/ Tel. 0744/ Tel. 075/ Tel. 075/ Tel.

Tel. 0744/ Tel. 0763/ Tel. 0763/ Tel. 0744/ Tel. 0744/ Tel. 075/ Tel. 075/ Tel. di Acquasparta di Allerona di Allerona. Sezione di Allerona Scalo di Alviano di Luciano Lama, Amelia di Assisi di Assisi, S. Maria degli Angeli di Attigliano del Centro di paleontologia vegetale della

Dettagli

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di

Dettagli

Spett. ENEL Distribuzione Spa. eneldistribuzione@pec.enel.it. p.c. Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it

Spett. ENEL Distribuzione Spa. eneldistribuzione@pec.enel.it. p.c. Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Spett. ENEL Distribuzione Spa eneldistribuzione@pec.enel.it p.c. Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di protocollo informatico della Regione Umbria Provincia

Dettagli

BANCA DATI G.I.S. DEI SITI INDUSTRIALI DISMESSI

BANCA DATI G.I.S. DEI SITI INDUSTRIALI DISMESSI REGIONE UMBRIA Direzione Ambiente, Territorio e Infrastrutture Servizio Informatico/Informativo: geografico, ambientale e territoriale BANCA DATI G.I.S. DEI SITI INDUSTRIALI DISMESSI Gruppo di lavoro:

Dettagli

l Umbria Conoscere Anno N. 8 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

l Umbria Conoscere Anno N. 8 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Conoscere SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA l Umbria Anno 2004 - N. 8 Gruppi di lavoro permanenti: Prefettura di Perugia U.T.G. Prefettura di Terni U.T.G. SISTEMA STATISTICO

Dettagli

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di

Dettagli

Osservatorio Tariffe e Tributi Locali

Osservatorio Tariffe e Tributi Locali Regione Umbria Giunta Regionale Direzione regionale Risorsa Umbria. Federalismo, risorse finanziarie, umane e strumentali Servizio Commercio e Tutela dei Consumatori Associazioni dei Consumatori Regione

Dettagli

ORE RESIDUE ORGANICO DI FATTO I GRADO

ORE RESIDUE ORGANICO DI FATTO I GRADO DISPONIBILITA' I GRADO A028 Educazione Artistica ( Annuali 2) ANNESSA CONVITTO ASSISI + ASSISI PETRIGNANO 1/CO (12+6) CASTIGLIONE DEL LAGO + TUORO 1/CO (12+6) PASSIGNANO + TUORO 1/CO (12+6) A GUALDO CATTANEO

Dettagli

ORE RESIDUE ORGANICO DI FATTO I GRADO DISPONIBILITA' I GRADO RESIDUA DOPO INCARICHI A TEMPO DETERMINATO DISPOSTI DALL'USP

ORE RESIDUE ORGANICO DI FATTO I GRADO DISPONIBILITA' I GRADO RESIDUA DOPO INCARICHI A TEMPO DETERMINATO DISPOSTI DALL'USP DISPONIBILITA' I GRADO RESIDUA DOPO INCARICHI A TEMPO DETERMINATO DISPOSTI DALL'USP A028 Educazione Artistica CITERNA PISTRINO 6 residuate da frazionamento cattedra A032 Educazione Musicale I grado PIEGARO

Dettagli

I sistemi locali del lavoro

I sistemi locali del lavoro I sistemi locali del lavoro 255 Aspetti definitori I sistemi locali del lavoro (SLL) sono aggregazioni di comuni pensati da una ricerca condotta da ISTAT ed Istituto Regionale per la Programmazione Economica

Dettagli

Comune di Città di Castello comune.cittadicastello@postacert.umbria.it. p.c. Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.

Comune di Città di Castello comune.cittadicastello@postacert.umbria.it. p.c. Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria. Comune di Città di Castello comune.cittadicastello@postacert.umbria.it p.c. Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Comune di Acquasparta

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2009

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2009 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 ALTO CHIASCIO Comuni di: COSTACCIARO, GUBBIO, PIETRALUNGA, SCHEGGIA E PASCELUPO VALTOPINA Comuni di: FOLIGNO, FOSSATO DI VICO, GUALDO TADINO, NOCERA UMBRA, SIGILLO,

Dettagli

3.3 Sintesi della situazione ambientale a livello di aree

3.3 Sintesi della situazione ambientale a livello di aree 3.3 Sintesi della situazione ambientale a livello di aree L Autorità Ambientale,considerato che, sia nel DOCUP che nel Complemento di Programmazione non è stato individuato nessun criterio relativo alla

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO PER L ALLESTIMENTO DELLA RETE DEI SENTIERI DELLA REGIONE UMBRIA

DISCIPLINARE TECNICO PER L ALLESTIMENTO DELLA RETE DEI SENTIERI DELLA REGIONE UMBRIA 108 DISCIPLINARE TECNICO PER LALLESTIMENTO DELLA RETE DEI SENTIERI DELLA REGIONE UMBRIA PREMESSA La Regione ha adottato nel 2011 la rete di mobilità ecologica regionale, costituita dallinsieme dei sentieri,

Dettagli

Relazione per il Programma di valutazione della qualità dell aria

Relazione per il Programma di valutazione della qualità dell aria Relazione per il Programma di valutazione della qualità dell aria Rapporto Tecnico Anno 2015 1 PAG / INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA ZONIZZAZIONE... 4 3. LA CLASSIFICAZIONE E LA RETE MINIMA PER TUTTI

Dettagli

Indice. pag. 5. Allegato n. 1. pag. 9. Allegato n. 2. pag. 11. Allegato n. 3. Allegato n. 4. pag. 17. pag. 19. Allegato n. 5

Indice. pag. 5. Allegato n. 1. pag. 9. Allegato n. 2. pag. 11. Allegato n. 3. Allegato n. 4. pag. 17. pag. 19. Allegato n. 5 ALLEGATI Indice Allegato n. 1 Adempimenti previsti dalla pag. 5 Allegato n. 2 Cartina Comprensori turistici pag. 9 Allegato n. 3 Disciplina delle Associazioni turistiche Pro-loco in Umbria pag. 11 Allegato

Dettagli

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it

Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it. Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di

Dettagli

Umbria. I Quaderni di Unioncamere. Supplemento n. 2 all Osservatorio Economico Regionale n. 1/2006 - Spedizione in abbonamento postale 50%

Umbria. I Quaderni di Unioncamere. Supplemento n. 2 all Osservatorio Economico Regionale n. 1/2006 - Spedizione in abbonamento postale 50% La domanda dei servizi di trasporto e logistica in Umbria 30 I Quaderni di Unioncamere Umbria Supplemento n. 2 all Osservatorio Economico Regionale n. 1/2006 - Spedizione in abbonamento postale 50% DIRETTORE

Dettagli

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2008

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2008 ARRONE CONSORZIO DEL PARCO FLUVIALE DEL NERA AGRO BIO FOREST CONSORZIO AGRO-FORESTALE MONTI DEL NERA Consorzio 3.000 3,88 ARRONE CONSORZIO DEL PARCO FLUVIALE DEL NERA SIR UMBRIA - CONSORZIO PER IL SISTEMA

Dettagli

CORCIANO COSTACCIARO DERUTA FOLIGNO

CORCIANO COSTACCIARO DERUTA FOLIGNO b BASTIA UMBRA BETTONA info@comune.bastia.pg.it segreteria@comune.bettona.pg.it CORCIANO COSTACCIARO d info@comune.corciano.pg.it info@comunecostacciaro.it BEVAGNA DERUTA info@comune.bevagna.pg.it segretario@comune.deruta.pg.it

Dettagli

IL MINISTRO PER LE POLITICHE AGRICOLE

IL MINISTRO PER LE POLITICHE AGRICOLE D.M. 6 agosto 1998. Approvazione del disciplinare di produzione a denominazione di origine controllata dell olio extravergine di oliva «Umbria», riconosciuto in ambito U.E. come denominazione di origine

Dettagli

l Umbria Conoscere Anno 2006 - N. 10 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

l Umbria Conoscere Anno 2006 - N. 10 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Conoscere SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA l Umbria Anno 2006 - N. 10 Gruppi di lavoro permanenti: Prefettura di Perugia U.T.G. Prefettura di Terni U.T.G. Conoscere SISTEMA

Dettagli

Provincia di Perugia Provincia di Terni

Provincia di Perugia Provincia di Terni Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Comune di Acquasparta comune.acquasparta@postacert.umbria.it Comune di Allerona comune.allerona@postacert.umbria.it

Dettagli

Coldiretti Regionale Via Settevalli, 131/F Perugia p.c.

Coldiretti Regionale Via Settevalli, 131/F Perugia p.c. Coldiretti Regionale Via Settevalli, 131/F 06129 Perugia umbria@pec.coldiretti.it Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di protocollo informatico della Regione

Dettagli

Osservatorio Tariffe e Tributi Locali

Osservatorio Tariffe e Tributi Locali Regione Umbria Giunta Regionale Assessorato alla Cultura, Turismo e Promozione dell Umbria, Commercio e Tutela dei Consumatori, Centri Storici, Sport Associazioni dei Consumatori Regione Umbria Agenzia

Dettagli

PIANO PAESAGGISTICO REGIONALE QUADRO CONOSCITIVO ATLANTE DEI PAESAGGI: CARTE REGIONALI

PIANO PAESAGGISTICO REGIONALE QUADRO CONOSCITIVO ATLANTE DEI PAESAGGI: CARTE REGIONALI QC 5.3 Carta delle Strutture identitarie L esito del Quadro Conoscitivo (Repertorio delle conoscenze e Atlante dei paesaggi) è la Carta dei paesaggi regionali distinti per paesaggi a dominante fisico-naturalistica,

Dettagli

LE MAPPE DEL REGISTRO TUMORI ANIMALI DELL UMBRIA 2015

LE MAPPE DEL REGISTRO TUMORI ANIMALI DELL UMBRIA 2015 LE MAPPE DEL REGISTRO TUMORI ANIMALI DELL UMBRIA 2015 Introduzione I Sistemi Informativi Geografici (GIS) sono uno strumento utilissimo nella valutazione di fenomeni sanitari sia che si tratti di semplici

Dettagli

Piano Paesaggistico Regionale

Piano Paesaggistico Regionale Regione Umbria Giunta Regionale Direzione Ambiente Territorio e Infrastrutture Piano Paesaggistico Regionale Elenco degli elaborati Allegato alla Relazione Illustrativa ELENCO ELABORATI DEL PIANO PAESAGGISTICO

Dettagli

Provincia di Perugia Provincia di Terni

Provincia di Perugia Provincia di Terni Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di

Dettagli

1. COME SI CONFIGURA GIURIDICAMENTE L ORATORIO

1. COME SI CONFIGURA GIURIDICAMENTE L ORATORIO 1. COME SI CONFIGURA GIURIDICAMENTE L ORATORIO La legge 1 agosto 2003 n. 206 dello stato italiano ha riconosciuto ( riconosce e incentiva ) la funzione educativa e sociale svolta dalle parrocchie e dagli

Dettagli

La conservazione dei Beni Culturali tra pubblico e privato. Andrea Orlandi, Francesca Ceccacci, Francesca Menichelli

La conservazione dei Beni Culturali tra pubblico e privato. Andrea Orlandi, Francesca Ceccacci, Francesca Menichelli La conservazione dei Beni Culturali tra pubblico e privato Andrea Orlandi, Francesca Ceccacci, Francesca Menichelli Perugia, 22 marzo 2013 Gli anni Settanta: gli antefatti La nascita della Regione si intreccia

Dettagli

REGIONE UMBRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE. 27/12/2007 n LORENZETTI MARIA RITA Presidente X. LIVIANTONI CARLO Vice Presidente X

REGIONE UMBRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE. 27/12/2007 n LORENZETTI MARIA RITA Presidente X. LIVIANTONI CARLO Vice Presidente X Cod. DX07100236 Modulo M/3 REGIONE UMBRIA OGGETTO: DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI MINIMI PER ATTIVAZIONE CENTRO FUNZIONALE DECENTRATO REGIONE UMBRIA (PRIMA APPLICAZIONE DIRETTIVA DEL PRESIDENTE CONSIGLIO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA DELLA PARTE PRIMA. Sezione II ATTI DELLA REGIONE. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 18 settembre 2012, n

REPUBBLICA ITALIANA DELLA PARTE PRIMA. Sezione II ATTI DELLA REGIONE. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 18 settembre 2012, n Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 43 del 3 ottobre 2012 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

Istallazione pannelli solari termici ad elevato remdimento du edificio ATER sito in Ponte Felcino Denominato Edificio B

Istallazione pannelli solari termici ad elevato remdimento du edificio ATER sito in Ponte Felcino Denominato Edificio B Regione Umbria - POR FESR 2007-2013 Elenco Beneficiari ammessi a Aggiornato al:22/07/2017 Asse: Attività: ASSE III - Efficienze energetica e sviluppo di fonti rinnovabili 3.1.3 Sostegno alla produzione

Dettagli

EDIZIONE STRAORDINARIA. Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza Anno 39 - Numero 51 REPUBBLICA ITALIANA DELLA

EDIZIONE STRAORDINARIA. Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza Anno 39 - Numero 51 REPUBBLICA ITALIANA DELLA EDIZIONE STRAORDINARIA Spedizione in abbonamento postale Parti I-II (Serie generale) Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza Anno 39 - Numero 51 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO DELLA UFFICIALE

Dettagli

Piano editoriale operativo nuovo Portale Turismo Contenuti pubblicati al 27 aprile 2015

Piano editoriale operativo nuovo Portale Turismo Contenuti pubblicati al 27 aprile 2015 Piano editoriale operativo nuovo Portale Turismo Contenuti pubblicati al 27 aprile 2015 Piano editoriale operativo nuovo Portale Turismo - Contenuti pubblicati al 27 aprile 2015 PROPOSTE DI HOME PAGE Mangiare

Dettagli

ABI cedente CAB cedente Denominazione Cedente ABI ricevente CAB nuovo

ABI cedente CAB cedente Denominazione Cedente ABI ricevente CAB nuovo ABI cedente CAB cedente Denominazione Cedente ABI ricevente CAB nuovo 06315 21801 SPOLETO - PIAZZA GARIBALDI 03069 21811 06315 72510 ACQUASPARTA 03069 72510 06315 38450 BASTARDO DI GIANO DELL'UMBRIA 03069

Dettagli

UM0021 BASILICA DI SANTA CHIARA XIII ASSISI PG CQ36 A475 U01 UM0020 CAMPANILE DI SAN RUFINO XI ASSISI PG CQ36 A475 U01

UM0021 BASILICA DI SANTA CHIARA XIII ASSISI PG CQ36 A475 U01 UM0020 CAMPANILE DI SAN RUFINO XI ASSISI PG CQ36 A475 U01 REF.DAI NOME SEC. LOCALITA' COMUNE PROV WAIS CAT DDI UM0001 CHIESA DI SANTA CECILIA XII ACQUASPARTA TR CS36 A045 U05 UM0002 CHIESA DI SAN FRANCESCO XIII ACQUASPARTA TR CS36 A045 U05 UM0003 CHIESA DI SAN

Dettagli

AREA 1 - Responsabile di Area Geom. Stefano Calzoni -

AREA 1 - Responsabile di Area Geom. Stefano Calzoni - AREA 1 - Responsabile di Area Geom. Stefano Calzoni - stefano.calzoni@ater.umbria.it AREA 1 - ZONA 1 - Responsabile CITTÀ DELLA PIEVE CASTIGLIONE DEL LAGO ASSISI PERUGIA Capoluogo - proprietà Ater COLLAZZONE

Dettagli

C. Convenzioni e accordi di programma con enti pubblici e istituti di studio e ricerca: ANCONA: E. Lume; PERUGIA: E. Bianchi

C. Convenzioni e accordi di programma con enti pubblici e istituti di studio e ricerca: ANCONA: E. Lume; PERUGIA: E. Bianchi SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA DELL UMBRIA E DELLE MARCHE nuovo organigramma in vigore dal 2 febbraio 2016 (comunicato ufficialmente alle rappresentanze sindacali il giorno 2.2.2016) Soprintendente: Mario

Dettagli

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2009

ELENCO DEI CONSORZI E DELLE SOCIETA' PARTECIPATE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PER L'ANNO 2009 CITTA' DI CASTELLO ALTO TEVERE UMBRO SIR UMBRIA - CONSORZIO PER IL SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE Consorzio 4.515,38 1,54 % CITTA' DI CASTELLO ALTO TEVERE UMBRO S.I.L. Soggetto Intermediario Locale Appennino

Dettagli

1, 2, 3, 4, 5, 6, 7,28, 31, 32 Sala dei Cantori via S.Antonio Assisi

1, 2, 3, 4, 5, 6, 7,28, 31, 32 Sala dei Cantori via S.Antonio Assisi N seggio COMUNE SEGGI elett. corrispondenti SEDE LOCALITA' ASSISI, 2, 3, 4, 5, 6, 7,28, 3, 32 Sala dei Cantori via S.Antonio Assisi 2 ASSISI 6, 7, 8,22,23,24,29, 30 sede PD - Centro Biagetti Palazzo d'assisi

Dettagli

DOCUMENTO ISTRUTTORIO DI SINTESI

DOCUMENTO ISTRUTTORIO DI SINTESI COMITATO DI COORDINAMENTO SULLE VALUTAZIONI AMBIENTALI Servizio Valutazioni ambientali: VIA, VAS e sviluppo sostenibile SEGRETERIA TECNICA DOCUMENTO ISTRUTTORIO DI SINTESI OGGETTO: D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE DELL UMBRIA PARTE PRIMA. Sezione II ATTI DELLA REGIONE

REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE DELL UMBRIA PARTE PRIMA. Sezione II ATTI DELLA REGIONE Supplemento ordinario n. 2 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 31 del 30 luglio 2003 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Perugia REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

CARTE DEI SERVIZI IN UMBRIA INDAGINE REALIZZATA DA ADICONSUM/ CODACONS/ FEDERCONSUMATORI/ MDC

CARTE DEI SERVIZI IN UMBRIA INDAGINE REALIZZATA DA ADICONSUM/ CODACONS/ FEDERCONSUMATORI/ MDC CARTE DEI SERVIZI IN UMBRIA INDAGINE REALIZZATA DA ADICONSUM/ CODACONS/ FEDERCONSUMATORI/ MDC DENOMINAZIONE CONSORZI / SOCIETA' DENOMINAZIONE AMMINISTRAZIONE TIPO CODICE NOTE NOTE COMUNE DI TODI 3A- PARCO

Dettagli

Disciplinare di produzione della DOP «Umbria» ART. 1 (denominazione)

Disciplinare di produzione della DOP «Umbria» ART. 1 (denominazione) Disciplinare di produzione della DOP «Umbria» ART. 1 (denominazione) La denominazione di origine protetta "Umbria", accompagnata obbligatoriamente da una delle seguenti menzioni geografiche: "Colli Assisi

Dettagli

Prefettura di Terni Area IV - Diritti Civili, Cittadinanza, Condizione Giuridica dello Straniero, Immigrazione e Diritto d'asilo

Prefettura di Terni Area IV - Diritti Civili, Cittadinanza, Condizione Giuridica dello Straniero, Immigrazione e Diritto d'asilo Trasferimenti di migranti dalle zone di Sbarco alla Provincia di Terni Con circolare in data 8 gennaio 2014 il Ministero dell Interno ha invitato i Sigg. ri Prefetti della Repubblica ad individuare, con

Dettagli

Comune di Santa Maria Tiberina e p.c. Provincia di Perugia

Comune di Santa Maria Tiberina e p.c. Provincia di Perugia Comune di Santa Maria Tiberina comune.montesantamariatiberina@postacert.umbria.it e p.c. Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di protocollo informatico della

Dettagli

Confagricoltura Umbria Unione Regionale Agricoltori e p.c.

Confagricoltura Umbria Unione Regionale Agricoltori e p.c. Confagricoltura Umbria Unione Regionale Agricoltori confagricoltura@confagriumbria.it e p.c. Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di protocollo informatico

Dettagli

I 406 gazebo dell'umbria

I 406 gazebo dell'umbria I 406 gazebo dell'umbria Provincia Comune Località Indirizzo ASSISI Scuola Elementare S. Antonio Locali Cantori ASSISI Pro-Loco Santa Maria degli Angeli ASSISI Sede Delegazione Comunale Via Croce Petrignano

Dettagli

umbria+ energia pulita e intelligente por fesr 2007-2013 - asse iii

umbria+ energia pulita e intelligente por fesr 2007-2013 - asse iii umbria+ energia pulita e intelligente por fesr 2007-2013 - asse iii u mbria+ Energia pulita e intelligente Garantire alle generazioni future la qualità della vita e dell ambiente in cui vivere vuol dire

Dettagli

Produzione dei rifiuti urbani e raccolta differenziata 2014

Produzione dei rifiuti urbani e raccolta differenziata 2014 Produzione dei rifiuti urbani e raccolta differenziata 2014 Abstract La produzione regionale dei rifiuti relativa al 2014 è risultata pari a 484.483 tonnellate, in calo rispetto al 2013 di 3.274 tonnellate,

Dettagli

ELENCO POSTI DISPONIBILI A.S. 2016/17 POSTI DISPONIBILI AL 31/08/2017 SCUOLA PRIMARIA RUOLO SPECIALE. Ambito UMB000000

ELENCO POSTI DISPONIBILI A.S. 2016/17 POSTI DISPONIBILI AL 31/08/2017 SCUOLA PRIMARIA RUOLO SPECIALE. Ambito UMB000000 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ambito Territoriale per la provincia di Perugia Ufficio III SCUOLA PRIMARIA ELENCO POSTI DISPONIBILI

Dettagli

Le imprese GIOVANILI in UMBRIA: consistenza, caratteri e dinamiche (dati al III trimestre 2015)

Le imprese GIOVANILI in UMBRIA: consistenza, caratteri e dinamiche (dati al III trimestre 2015) Le imprese GIOVANILI in UMBRIA: consistenza, caratteri e dinamiche (dati al III trimestre 2015) 1 LE IMPRESE GIOVANILI IN UMBRIA Il quadro regionale al 30 settembre 2015 In Umbria, alla data del 30 settembre

Dettagli

Le imprese del settore Turistico in UMBRIA: consistenza, caratteri e dinamiche

Le imprese del settore Turistico in UMBRIA: consistenza, caratteri e dinamiche Le imprese del settore Turistico in UMBRIA: consistenza, caratteri e dinamiche Unioncamere Umbria Largo Don Minzoni, 6 05100 TERNI www.umbria.camcom.it segreteria@umbria.camcom.it Introduzione Con questo

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Conoscere. l Umbria. contiene cd-rom. Anno 2010 - n. 14

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA. Conoscere. l Umbria. contiene cd-rom. Anno 2010 - n. 14 Conoscere SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA l Umbria contiene cd-rom Anno 2010 - n. 14 90 90 Conoscere SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA l Umbria

Dettagli

INFORMA PAGAMENTI PAC, SCANAVINO SCRIVE AL MIPAAF

INFORMA PAGAMENTI PAC, SCANAVINO SCRIVE AL MIPAAF INFORMA Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria Via Mario Angeloni, 1 06125 Perugia tel.: 075.7971056, 075.5002953 Fax: 075.5002956 e-mail: umbria@cia.it www.ciaumbria.it PAGAMENTI

Dettagli

Consiglio delle Autonomie Locali dell Umbria

Consiglio delle Autonomie Locali dell Umbria Consiglio delle Autonomie Locali dell Umbria (L.r.34/1998 art.123 u.comma Cost.) Osservatorio Regionale sulla Misurazione degli E.E.L.L. Umbri Spoleto - Palazzo Ancajani 1 Presentazione Con il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI SPECIALITÀ MEDICO-CHIRURGICHE E SANITÀ PUBBLICA. SEZIONE DI SANITÀ PUBBLICA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI SPECIALITÀ MEDICO-CHIRURGICHE E SANITÀ PUBBLICA. SEZIONE DI SANITÀ PUBBLICA REGIONE DELL UMBRIA GIUNTA REGIONALE OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO REGIONALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI SPECIALITÀ MEDICO-CHIRURGICHE E SANITÀ PUBBLICA. SEZIONE DI SANITÀ PUBBLICA

Dettagli

Catalogo delle frane e delle inondazioni storiche in Umbria

Catalogo delle frane e delle inondazioni storiche in Umbria CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica Catalogo delle frane e delle inondazioni storiche in Umbria a cura di Paola Salvati Cinzia Bianchi Fausto Guzzetti

Dettagli

Sostegno al Sistema Pubblico e Convenzionato dei Servizi di Asilo Nido Allegato 1

Sostegno al Sistema Pubblico e Convenzionato dei Servizi di Asilo Nido Allegato 1 posti IL GRILLO PARLANTE ALLERONA PUBBLICA 24 0 16 3.120,00 0-3.120,00 LO SCARABOCCHIO AMELIA PUBBLICA 34 0 16 3.120,00 0-3.120,00 ASILO INFANTILE MARIA IMMACOLATA ASSISI PRIVATA 58 58 30 5.850,00 1 1.800,00

Dettagli

Disciplinare di produzione dell'olio extravergine di oliva "Umbria" a Denominazione di Origine Controllata

Disciplinare di produzione dell'olio extravergine di oliva Umbria a Denominazione di Origine Controllata Disciplinare di produzione dell'olio extravergine di oliva "Umbria" a Denominazione di Origine Controllata DM 6 agosto 1998 GURI n. 193 del 20 agosto 1998 (Iscrizione nel "Registro delle denominazioni

Dettagli

ARPA UMBRIA Att.ne Dott.Giancarlo Marchetti p. c. Provincia di Perugia

ARPA UMBRIA Att.ne Dott.Giancarlo Marchetti p. c. Provincia di Perugia ARPA UMBRIA Att.ne Dott.Giancarlo Marchetti protocollo@cert.arpa.umbria.it p. c. Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Comune

Dettagli

Provincia di Perugia e p.c. Provincia di Terni

Provincia di Perugia e p.c. Provincia di Terni Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it e p.c. Documento elettronico sottoscritto mediante firma digitale e conservato nel sistema di protocollo informatico della Regione Umbria Provincia

Dettagli

Elenco dei Centri Abitati secondo la definizione ISTAT Pagina 1 di 13

Elenco dei Centri Abitati secondo la definizione ISTAT Pagina 1 di 13 5400110008 Assisi Pianello 92 5400110013 Assisi Torchiagina 601 5400110012 Assisi Sterpeto 45 5400110007 Assisi Petrignano 2536 5400110006 Assisi Palazzo 1343 5400110015 Assisi Tordibetto 235 5400110002

Dettagli

x X X X X X X X X X X X X X X

x X X X X X X X X X X X X X X 111 III Regione Umbria 111 III Consiglio Regionale "~I VIII Atti Consiliari LEGISLATURA Processi verbali delle sedute del Cònsiglio regionale LVII SESSIONE STRAORDINARIA Deliberazione n. 274 del 16 dicembre

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Direzione Generale Differenza totale alunni 2013/14 e 2014/15 Differenza totale alunni prime classi 2013/14 e 2014/15 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, 30/06/2014 Relazione tecnica allegata determina

Dettagli

Attivo 24 ore su 24 anche nei fine settimana e nei giorni festivi.

Attivo 24 ore su 24 anche nei fine settimana e nei giorni festivi. Attivo 24 ore su 24 anche nei fine settimana e nei giorni festivi. Il numero verde è accessibile da tutto il territorio regionale ed è collegato al numero telefonico di pubblica utilità 1522 della Rete

Dettagli

8, 9, 10, 11,12, 13, 14, 15, 26, 27 sala Pro-loco,Via Patrono d'italia

8, 9, 10, 11,12, 13, 14, 15, 26, 27 sala Pro-loco,Via Patrono d'italia n seggio primarie Comune Provincia di Perugia Corrisp. Seggi elettorali Sede 1 ASSISI 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 e 31, 32 Sala dei Cantori via S.Antonio 2 ASSISI 22-23-24 Piazza Figli di Cambio 3 ASSISI 16, 17,

Dettagli

Uffici Elettorali Regione Umbria

Uffici Elettorali Regione Umbria PERUGIA ASSISI ASSISI Gazebo PIAZZA DEL COMUNE '06081 ASSISI Dal 11/11 al 11/11-9:00 13:00 - PERUGIA ASSISI PALAZZO DI ASSISI Sede di partito SEDE PD PRESSO CENTRO BIAGETTI VIALE MICHELANGELO '06081 PALAZZO

Dettagli

In allegato si inviano i seguenti documenti relativi al ripopolamento lepri anno 2014:

In allegato si inviano i seguenti documenti relativi al ripopolamento lepri anno 2014: Prot. n. 1446-13 Alle Associazioni Venatorie Provinciali : Federcaccia, Arcicaccia, A.N.U.U. Liberacaccia, Enalcaccia, di PERUGIA Provincia di Perugia Servizio Programmazione e Gestione Faunistica e p.c.

Dettagli

Provincia di Perugia Provincia di Terni

Provincia di Perugia Provincia di Terni Provincia di Perugia provincia.perugia@postacert.umbria.it Provincia di Terni provincia.terni@postacert.umbria.it Comune di Acquasparta comune.acquasparta@postacert.umbria.it Comune di Allerona comune.allerona@postacert.umbria.it

Dettagli

I semestre a cura dell Ufficio Provinciale di Perugia Chiara Paoletti (referente OMI)

I semestre a cura dell Ufficio Provinciale di Perugia Chiara Paoletti (referente OMI) NOTA TERRITORIALE Perugia I semestre 2007 a cura dell Ufficio Provinciale di Perugia Chiara Paoletti (referente OMI) in collaborazione con la Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare data di

Dettagli

Corrisp. Seggi elettorali Sede. via madonna addolorata 12 - centro di

Corrisp. Seggi elettorali Sede. via madonna addolorata 12 - centro di ASSISI,, 3, 4, 5, 6, 7 e 3, 3 Sala dei Cantori via S.Antonio Assisi ASSISI -3-4 Piazza Figli di Cambio Palazzo d'assisi 3 ASSISI 6, 7, 8, 9, 30 Proloco Petrignano d'assisi 4 ASSISI 9, 0,, 5, 8 Locale Banda

Dettagli

Certificazione della produzione dei rifiuti urbani e della raccolta differenziata nell anno 2015

Certificazione della produzione dei rifiuti urbani e della raccolta differenziata nell anno 2015 Certificazione della produzione dei rifiuti urbani e della raccolta differenziata nell anno 2015 Abstract La produzione regionale dei rifiuti relativa al 2014 è risultata pari a 470.818 tonnellate, in

Dettagli