Ufficio Stampa. Rassegna stampa dal al Prodotta da Kikloi s.r.l.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ufficio Stampa. Rassegna stampa dal 1.5.2010 al 14.5.2010. www.kikloi.it - Prodotta da Kikloi s.r.l."

Transcript

1 Ufficio Stampa Rassegna stampa dal al Prodotta da Kikloi s.r.l.

2 la Repubblica Bologna Smantellata la banda delle rimozioni abusive((cronaca)) Tagli alle materne, la rivolta dei sindaci((sanità, sociale e servizi per l'infanzia)) Il Resto del Carlino Bologna Piovono denunce per le rimozioni abusive((cronaca)) Miracolo domenica in piazza: scarti e rifiuti torneranno a vivere((ambiente)) Anzola festeggia nonna Clelia((Cronaca)) Vigili, la sede intercomunale((politica locale)) Il Domani -L'Informazione di Bologna Hera contro i sindaci per gli aumenti((economia e lavoro)) Caso tariffe, Hera contro i sindaci((economia e lavoro)) Scoperta la banda del carro attrezzi((cronaca)) Festa, musica e riflessione((cultura e Turismo)) Il verde che rilancia leconomia((economia e lavoro)) La Regione per la coop Agricola((Economia e lavoro)) «Terre dacqua avrà la videosorveglianza»((politica locale)) Nuova vita per i rifiuti((ambiente)) Mercato e favole a Lavino((Economia e lavoro)) Anzola, i bolognesi fanno solo le comparse((sport)) Corriere di Bologna Sulla rotta dell'"acqua del sindaco"((economia e lavoro)) L'arte diventa gioco con i laboratori creativi((cultura e Turismo)) Unità edizione Bologna Remida day ad Anzola((Ambiente)) - Prodotta da Kikloi s.r.l.

3 press L_If1E 08/05/2010 la Repubblica BOLOGNA L'associazione a delinquere delle oziali abusive Operazione dei Cc: sei denunce e 500 cartelli sequestrati I Ce alla "Servizi Bologna" di Amala scoprono un giro illegale di 10Omila giuro. Sei denui Smantellata la banda delle ozioni abusive DENUNCIATI dai carabinieri i titolari e i dipendenti della ditta di rimozioni auto "Servizi Bologna" di :An_zola, per associazione a d elin querefinalizzata all'e - se rc izi o arbitrario delle propri e ragioni e usurpazione di funzioni pubbliche. Sequestrati 500 cartelli "abusivi" e 160 con - tratti di rimozione. Settecento quelle eseguite in otto mesi : un traisi ness da 00r :nla euro. CARLO GROTTA STOP al carro attrezzi selvaggio, Con un provvedimento che non ha precedenti, e che è destinato a scatenare una burrasca fra le ditte di rimozione, giovedì mattin a un giudice ha spedito una squadra di carabinieri a sequestrare i cartelli di divieto di parcheggi o affissi in aree private e pubblich e e i due carri di una ditta di Anzol a Emilia. Nel mirino la "Servizi B o - logna" di via I" Maggio e sotto in - chiesta sei persone, con accus e ".pesanti" : sono la tit alare, il mari - to, i due figli e due collaboratori dell'azienda, indagati per associazione a delinq uere finalizzat a all'esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle per - sone e usurpazione di funzioni pubbliche. In caserma, ad Anzola EIndia, sotto sequestro la bellezza di oltr e 500 cartelli (considerati "abusi - vi") affissi dalla"servizibologna", alla quale gli incarichi di rimozio - ne erano stati affidatida ammini - stratori condominiali e società di servizi. Ottimo business, secondo gli investigatori: dall'ottobre dell'anno passato all'altra mattina, la snc costituita da Stefania Rocca, dal marito Marcello Perugia e dai due figlialex e David s'è messa in tasca i 00mila giuro (giro d'affari stimato per le sole rimozioni) ha rimosso all'incirca 700 veicoli (auto e scooter) e sottoscritto 160 contratti. Sotto sequestro anche questo materiale, e adesso i Cc, il pmantonella Scan - dellari e il giudice perle indagin i preliminariandrea Santucci, che ha ordinato i sequestri preventivi, studieranno i flussi finanziari e ogni altro aspetto fiscale, In almeno tre casi s'è scopert o che i cartelli "abusivi" erano stati affissi anche in aree considerate pubbliche: al Centroborgo, alpianeta in via Larga e in un distributore dibenzina invia Saffi.Pd"Pianeta", carro selvaggio "protegge - va" i posti riservati ai disabili, e aveva affisso i propri cartelli su quelli uffici ali, sotto i segnai i mes - si dal Comune. E qui spunta un altro aspett o interessante della vicenda : i veicoliin sosta vietata, in particolare in area pubblica, possono essere rimossi esclusivamente alla presenza dioperatori delle forze del - l'ordine, che ovviamente conte - stano anche la contravvenzione. Quante sono lenitati e "soffiate" a i Comuni, Bologna compresa, dal - le ditte di rimozione? Secondo il pmil trucco configura un danno ingente anche allo Stato : la società di rimozione ha messo l e mani sul denaro che sarebb e spettato all'erario con le sanzioni, oltre che con le tasse che i cittadini sono tenuti apagare per appor - re i cartelli di divieto di sosta nell e aree private, come avviene per i passi carrai. La "Servizi Bologna" non è l ' unica incaricata sotto l e Due Torri eneicomuni circostanti.le ditte che si dividono la tort a dell'affaire-rimozionisono tante : che succederà se il provvedimen - to-pilota dei carabinieri regger à al vaglio del Tribunale del Riesa - me? Bisognerà andare a colpir e anche le altre ditte che svolgono lo stesso servizio? Scenario suggestivo. L'alternativa, per la restituzione della macchina, era sempre l a stessa: 150 euro per la rimozione, 100 per le moto, da 100 a 70 solo per lo sgancio elo sblocco. Eda 1 0 a 5 euro al giorno per il deposito. Stavolta, pere), un gruppetto di automobilisti vessati si è rivolto alla giustizia. rarrodiezione RISERVATA I pm, Mtcnel la Scandellari Pagina I

4 press L_If1E 08/05/2010 la Repubblica BCX.GNA La denuncia di un giovane : pagai 120 euro con bancomat sul posto, poi chiesi i dann i "Portarono via l'auto del nonn o col contrassegno per handicap" «CERTO che ricordo tutto : non capita spesso che il carro attrezzi venga a casa tua per portar via l'auto di un non vedente di 89 anni. Era il 5 dicembre, volevo ac - compagnare mio nonno ai giardini Margherita, e trovai la sua Midi col contrasse - gno handicap in evidenza già attaccata a l carro. Me la restituirono. Per 120 euro, saldate col bancomat sul posto», Francesco Ciimnino, 33 anni, è uno degli automobilisti che hanno fatto causa contro l a "ServiziBologna" per la rimozione abusi - va. «Ma ho chiesto i danni anche all'amministratore del nostro condominio i n via Murri, per aver affidato il servizio di ri - mozione a chi non poteva farlo. Sono contento che sia finita così, per me er a una questione di principio. Alla fine abbiamo potuto affermare i nostri diritti». Dice, Francesco, che quella mattin a chiamò anche i vigili. «Arrivarono sotto casa ma mi dissero che non potevano fa - re niente, perché quella era un'area privata. Dissero anche che se avessi chiamato icarabinierifarse l' avrei spuntata, Strano, no?», "Carro selvaggio" hacolpito iiripiegati, uno studente, diversi professionisti, C 'è anche un tizio orci-noto nella Bologna by-night. «Era la fine di ottobre, ed ero a casa mia. Miaffaccio alla finestra e vedo che l'auto non c' è più.. Ho chiama - to il numero che avevo visto sul cartello : "Servizi Bologna". Mi dissero che la mac - china dovevo andarla a prendere aanzola. Andai da loro, rni barricai in macchina e chiamai i carabinieri», Reazione? «Me l'hanno restituita, Gratis. Ma volevan o farmi firmare una ricevuta che poi avreb - bero girato all'amministratore del mi o palazzo, che aveva sottoscritto il contrat - 'ttt%nn vede t%te e ~evo 1-a hertta, tt%a m a PA5td gm, à s n zazt. $\a e:amo s \t \.zzt e to conloro. Bellamossa, così alla fine lari - mozione l'avrei pagata io con tutti gli altr i condomini, Mi pregarono di non andare dall'avvocato. "Dai, sivede che seiunbra - vo ragazzo, inutile spendere soldi"». (c, g ) RIPRODUZIONE R!SEP.VATA DISAI31U Abusi contro i disabil i "Ricorreremo al Riesame il r ci ha già dato ragione «QUESTA storia non sta in piedi : chiediamo di essere ascoltati ai più presto dai magistrati efaremo subito ricorsoal Riesame. Sefossegiustal'interpretazione, allora ogn i condominochesi ritrovasottocasal'autoparcheggiatad a chi non può stare li dovrebbe rivolgersi ad un giudice pe r farla rimuovere e chiedere un provvedimento d'urgenza». L'avvocato Mario Farrilli, difensore dei sei indagati, annuncia battaglia, «Intanto contratti sequestrati sono solo nove - puntualizza - E' una situazione surreale che nasce da una visione parziale degli inquirenti che non hanno esaminato la situazione giuridica di ciascuna area». Parrilli cita un'area privata all'inizio di via Saff i «usata indebitamente dal condominio di fronte perparcheggiare. Su questavicenda oggetto da anni di controversie civili, il Tar ci ha gi à dato ragione. E nell'ipotesi di parcheggio abusivo su area privatala Cassazione ha stabilito il diritto di rimozione, anche se non sussiste quello di ritenzione, che i miei assisti - ti non hanno però mai esercitato perché la macchinal'han - nosempre restituita, Rammento poi che un'indaginesimi a». ipo -200 ch tizzava anch e a lnel nu ; e furbo e l'estorsione, è fnit \\\\\\\\\\\\\\ \\\\\\\\\\\\\ Pagina I

5 press L_If1E 08/05/2010 la Repubblica BOLOGNA Lo stupore dei con òmini ne telefonate al eer tr alino del l 12 : siete sicuri che è tutto in regola? "Persone travestite da Carabinieri o togliendo i nostri cartelli" "Correte, portano via i li CARLO GULCTTA N CENl1 ALE operativa l e chiamate cominciano a fioccare al mattino presto. «Carabinieri? Venite subito, sotto casa nostra ci sono dei tizi con la divisa dell'arma, stan - no rubando i cartelli di divieto di sosta, Fate presto. Hann o anche una scala». Comincia così, nelle prime ore di giovedì, una giornata memorabile e surreale al 112 di via Bersaglieri. La gente osserva stupefatta gli uomini con la banda rossa sui calzoni che s'arrampicano su scale e sgabelli, portano via i cartelli di divieto di sosta e rimozione dalle colonne dei palazzi e li ripongono in un vecchio Ducato. E nella polis della legalità tanto invocata da Colferati, il cittadino per bene si mobilita e fa il suo dovere. Centralino intasato, 10 chiamate in mezz'ora, qualcuno paventa i l Grande Compiono. M a è tutto in regola. L'operazione gestita dai Cc di Anzola Emilia, 25 uomini, èauto rizza tadaungiudice che ha dato ascolto a un pm. LBRIEFING' lnezz'oraprim a nel cortile della caserma, a u n I tiro di schioppo dalla sed e della "Servizi Bologna" dianzo - la, dove ancora non è arrivato nessuno. Pili tardi, nell'ufficio dove per ironia della sorte campeggiano sui iruar.i calendari de i Cc, spunterà una segretaria. In - tanto gli investigatori si son divi - si la città in quattro quadranti, scattano i primi sequestri, il Ducato e le "gazzelle" col bagagliaio saturo di cartelli "abusivi" fanno la spola dagli obiettivi alla caserma, Piovono chiamate al 112 d a mezza città e anche dalla provincia. Da Sasso Marconi, pereseiri - pio. E poi da via Castigliane, Irnerio, e dall'inizio diviasaffi, do - ve c'è un parcheggio conteso d a anni fra due condomìni che han - no litigato pure davanti ai giudici del Tal'. E poi San Donato, subito prima del ponte. «Clie fate? Sicuro che è tutto in regola? Siete carabinieri veri? Guardate ch e adesso chiamo il 112». «Faccia pure - risponde la voce dall'alt o del portico - ma intanto ci lasc i lavorare». L'ombra del complotto s'insinua fra i pensionati che dietro l e tendine spiano la strada com e tante "Vecchie Nasone" d i Chandler, ma a preoccupars i davvero sono gli amministratori condominiali, che affidando il servizio di rimozione alla ditta d i Aiuola hanno consentito aiferoci carristi di portar via persino le auto dei residenti. Succede an - che in via Fondazza, San Vitale, Toscana : qui, l'anno scorso, èvolatavialamacchina di unnon ve - dente. E tutt 'a un tratto, fra tant o staccare e rimuovere, i Cc fann o una strana scoperta: sotto l'eti - chetta di un cartello col logo "Servizi Bologna", spunta il no - me di una ditta gemella, la "Servizi Emilia", che finì in un'inchiesta precedente del pm Silverio Piro sulle rimozioni illegali. Pare non ci sia nessun collega - mento fra le due società, ma secondo alcune indiscrezioni investigative, la prima, costituita il 3 agosto dell'anno passato, avrebbe acquisito il "portafoglio clienti" della precedente. Coincidenze? Lo dirà il seguito del - l'inchiesta. A metà mattina i Cc guidati dal maresciallo Piergiorgio Madonno piombano nel capannone di Anzola, e i titolari della "Servizi Bologna" ancora non sospetta - no nulla, Gente che ama la bell a vita: nel parco macchine di famiglia si parla di una Porsche e di due potenti Bmw M3. «Tutto fal - so, magari fossero nostre», replicano al cronista dal cellulare d i servizio. I sequestri colpiscono anche i due carri: non potranno uscire dal magazzino. Protest e accorate. t Maperchevelaprendete con noi? Siamo gente onesta, viviamo di lavoro, Come tutti gli altri. Andate a controllar e anche le altre ditte che fanno il servizio di rimozione, allora. N oncisiamo solo noiabologna». (carie gulotta) C~3 R'iPRODUZIONE RiSERVATA Pagina I

6 press LIf1E 30/ la Repubblica BOI.GNA Viaggio nei comuni che si trovano curi le aule vuote per mancanza di insti Tagli alle materne la rivolta dei sindaci ar "Le liste d 'attesa sono colpa del ministro ilama VENT RI AD ANZCLAnei 2007 ci sono stati 40 nuovi nati in più. Bambin i che ora, a tre anni, bussano all e porte della materna, Chiuse, pe r loro. Per mancanza di insegnanti. Il Comune si era preparato in - vestendo centomila euro, racconta il sindaco Loris Ropa, per sistemare l'ex scuola a Santa Mari ain Strada.Aule che orarischiakwestao Ville sc.kmie pavate no di rimanere vuote. Coni bambini 43 ad Anzoia fuori. Un paradosso, Non isolato, E' emergenza in tutta la Provincia, I sindaci pro testano : «Lanostrapart e l'abbiamo fatta, il ministero in - vece continuaanon dare gli insegnanti». A San Giovanni in Persi - ceto, dove il Comune ha speso 6 milioni per una nuova primaria e materna, e quindi gli spazi ci so - no, sono 44 i bambiniinlistad'attesa, AVergato è stata chiesta l'apertura di una nuova sezione e per sistemare i locali il Comun e ha speso 15mila euro. Con il risultato-beffa che venti bambin i sono rimasti fuori, e senza chance: anche lamaternaparrocchiale convenzionata è piena. A Casalecchio sono 59 i bambini esclusi. «L 'anno scorso abbiamo attivato P-e sezioni a nostre spese, ora non ce la facciamo più. Chiediamo un segnale chiaro sull'arrivo degli insegnanti», di - chiara il sindaco Simone Gamberni. «Le famiglie sono in fort e difficoltà spiega Renato Mai - zucca, sindaco di San Giovann i ci dovremo rivolgere al sistema privato convenzionato, m a così la libertà di scelta non viene garantita». «Noi abbiamo fatto la nostra parte, ma come al solito nonvengono datigliinsegnanti», insiste Sandra Focci, sindaco d i Vergato, Anche la montagna è i n difficoltà : nella sola frazione d i Pioppe sono 17 i bambini in list a d 'attesa. «Siamo molto arrabbiati con il governo per i continui ta - gli», dice Marco Monesi, sindaco di Castel Maggiore (35 bimb i esclusi). «Abbiamo più bambini, più disoccupati, più anziani : tre problemi insieme come non abbiamo mai avuto, la tensione sociale è sempre più forte», è l'analisi di Claudio Castelli, sindaco d i Budrio, dove i bambini esclus i sono 41, quasi la metà con entrambi i genitori che lavo rano, l 3 che escono dal nido e devono starsene a casa. La petizione de i genitori è partitae anche il centro destra ha sottoscritto la richiest a dei quattro insegnanti che mancano. «E' un problema reale ch e colpisce le famiglie continua Castelli confidiamo in una risposta positiva del governo». D RIPRODUZIONE RISERVATA Pagina 11

7 press LIf1E 09/05/201 0 Piovono denunce per le rimozioni abusive Ieri decine di chiamate ai carabinieri. Ora l'indagine potrebbe allargarsi ad altre ditte di ENRICO BARBETT I TELEFONI impazziti ieri alla stazione dei carabinieri di Anzol a dell 'Emilia. Appena letta la notizia del l 'inchiesta sulla ditta 'Servizi Bologna', che rimuoveva mezzi in sosta da portici e aree condominiali, decine di automobilisti e scooteristi si sono riconosciut i nelle disavventure dei querelant i e hanno chiamato l 'Arma per esporre il proprio caso personale : «Anche a me hanno portato via il motorino», «Anche io ho pagato per riavere indietro la macchina», e via denunciando. I MILITARI hanno già raccolto a verbale il racconto di una donn a alla quale lo scorso 4 aprile è stata rimossa la vettura da via dello Scalo, a Bologna : la signora ha sborsato 150 euro per la restituzione. Altri cittadini sono stati invitati a formalizzare la querela presso l e stazioni dei carabinieri e i commissariati di polizia dei rispettivi territori di residenza ; i loro casi si aggiungeranno alla ventina di denunce che sono già agli att i dell 'inchiesta. Non tutte le situazioni sollevate riguardano la ditta con sede ad Anzola su cui verte l'indagine del sostituto procuratore Antonella Scandellari. Se negl i uffici di piazza Trento e Trieste dovessero arrivare segnalazioni ri - guardanti altre società che svolgo - no la medesima attività sotto le Due Torri, l 'inchiesta potrebbe allargarsi a macchia d'olio. Nel peri - odo della sua reggenza, il procura - tore aggiunto Silverio Piro aveva riunito tutti i fascicoli e condott o una battaglia sistematica contr o la pratica delle rimozioni facil i ma aveva contestato reati divers i con alterna fortuna. Alcuni procedimenti, che riguardano anche altri soggetti, sono ancora pendenti. In questo caso la Procura accusa i quattro titolari dell 'azienda e due loro dipendenti di associazione per delinquere finalizzata all 'esercizio arbitrario delle pro - CAUSA MOTA Avvocato cita un'altra società : «Deve essere il condomini o a pagare, non l'automobilista» prie ragioni e usurpazione di funzione pubblica. Il gip Andrea Santucci ha accolto la tesi del pm e concesso il sequestro preventiv o di due carri attrezzi e di tutti i cartelli esposti da privati, segnali che intimano agli automobilisti di non parcheggiare pena la rimozione. Nel periodo preso in esame, da ottobre 2009 allo scorso aprile, sono stati 700 i veicoli rimossi, per un business da 100mila euro. I cartelli ritenuti abusivi e stacca - ti dai carabinieri a Bologna e provincia sono ben 500 mentre son o 160 i contratti con condomìni e al - tri soggetti privati che sono sott o la lente degli investigatori. I Comuni toccati dall'operazione, oltre a Bologna e Anzola, sono Sasso Marconi, Ozzano, Castel Maggiore e Casalecchio. Secondo gl i inquirenti, gli enti locali hann o subito un danno indiretto dall 'attività di rimozione e gli uffici lega - li delle amministrazioni valute - ranno la possibilità di costituirs i parti offese nel procedimento. IN TEMA di rimozioni, l'associazione vittime delle multe, con l'avvocato Giuseppe Chirco, ha av - viato dieci giorni fa una causa-pilota citando di fronte al giudice di pace una ditta bolognese che ave - va rimosso l'auto di un residente da una corte condominiale di via Mengoli. Il proprietario aveva dovuto poi pagare 110 euro per fars i restituire il mezzo. «Il contratt o tra il condominio e chi rimuove sostiene il legale non può es - sere fatto valere nei confronti d i terzi. Il carro attrezzi ha diritto d i ottenere il pagamento della presta - zione ma non dall 'automobilista, bensì dal condominio con cui ha firmato l'accordo e sarà po i quest 'ultimo a doversi rivalere su chi ha parcheggiato». LA WESA L'AWOCATO MARIO PARRILLI PREPARA IL RICORSO AL RIESAM E «Per la Cassazione ha ragione il carro attrezzi» «I MIEI CLIENTI non hanno mai esercitato i l diritto di ritenzione». L 'avvocato Mario Parrilli, che assiste i sei indagati dell 'inchiesta sull e presunte rimozioni illegali, passa al contrattacco e prepara il ricorso al Riesame per ottenere l'annullamento del decreto di sequestro dei carri attrezzi firmato dal gip Andrea Santucci. «Quando gli automobilisti non volevano paga - re insiste il legale i mezzi sono stati comunque restituiti e i precedenti titolari dei con - tratti della `Servizi Bologna' in quei casi hanno sempre agito per via giudiziale ottenendo le somme dovute come spese di rimozione». L'avvocato contesta i presupposti giuridici dell'inchiesta, facendo riferimento innanzitutto a una sentenza della terza sezione civile della Cassazione, risalente al 2007, che aveva dato ragione a un 'altra ditta bolognese di rimozioni. Uno dei sei indagati è già coinvolto in un procedimento penale simile istruito dall 'allora procuratore reggente Silverio Piro e ancora pendente; le indagini preliminari si sono chiuse un anno fa. PM Il sostituto procuratore Antonella Scandellari

8 press LIf1E 12/05/201 0 Miracolo domenica in piazza: scarti e rifiut torneranno a viver e ANZOLA SCARTI di carta, plastica, ferro, cotone e nylon: tutto materiale che quotidianament e finisce nelle pattumiere di casa o tra i rifiut i aziendali. Ma per una volta avrà un destin o diverso. Questi rifiuti, infatti, sono i protago - nisti del `ReMida dati', giornata dedicata al `riuso creativo', con cui si da nuova vita agl i oggetti, in programma domenica prossima, ad Anzola. Il centro `ReMida ' porta avanti questa `filosofia' da due anni e, tramite la col - laborazione con la società intercomunale per la gestione dei servizi ambientali `Geovest', recupera materiali di scarto di oltre 30 aziende del territorio. DOMENICA l 'associazione scenderà in piaz - za Berlinguer dalle 16 alle 22,30 per diffonde - re in maniera ludica e creativa la cultura de l recupero e del riuso. L'iniziativa è stata presentata ieri a Palazzo Malvezzi dall'assessor e provinciale all'ambiente, Emanuele Burgi n (nella foto), da Mirna Cocchi e Giulio Santa - gata, assessori all'ambiente e alla cultura di Anzola, e dalle responsabili dell'associazione. Una giornata dunque per educare i bambi - ni alla pratica del riuso. In piazza Berlinguer saranno esposte le opere di Francesca Pasquali, giovane artista bolognese che lavora con materiali di scarto. Poi sarà allestito l'angol o `Salvato del ReMida', dove i cittadini potran - no prendere e scambiarsi libri. I bambini potranno ascoltare l'adattamento in filastrocc a del `Dialogo d'ercole e di Atlante', una dell e Operette morali di Giacomo Leopardi. La giornata si chiuderà con la musica folk. Pagina 22 _

9 press LIf1E 04/05/2010 Anzola festeggia nonna Cleli a Domenica prossima Clelia Pinardi (nella foto), resident e ad Anzola Emilia, varcherà il traguardo dei cento anni. L e figlie Marisa e Silvana, insieme ai generi, ai nipoti e a i pronipoti, desiderano festeggiare tutti insieme un a giornata memorabile. Anche il Resto del Carlino si unisc e alle felicitazioni di familiari e amici e manda tanti car i auguri a nonna Clelia. Ancora mille giorni felici e tant a serenità. \\

10 press LIf1E 14/05/2010 Vigili, la sed e intercomunal e ALLE 11, a Persiceto, i n via Cappuccini 21, inaugurazione della nuova sede del corpo di Polizia intercomu - nale di Terre d'acqua, presenti i sindaci Renato Maz - zuca (Persiceto), Loris Ropa (Anzola), Daniela Occhiali (S.Agata), Irene Prio - lo, (Calderara), Claudio Bro - glia (Crevalcore) Valerio To - selli ( Sala) e Giampiero Gua - landi, il comandante. Pagina 3 1 pii è uno cchilnr ho un diavolo per capello.

11 press L.IfE 02/05/2010 L'INFORMAZION E Hera contro i sindac i per gli aument i amministratore delegato di Fiera Mautizio Chiarini difen - de la richiesta di aumenti pe r le bollette dell'acqua e critica i sindaci che si sono op - posti: polemiche senza seriso, í meccanismi sono previsti dalla legge. Il sindaco d i Budrio Castelli tenta la me - diazione: colpire chi spreca e aiutare chi risparmia acqua. ALLE PAGINE 2.3 \\ Pagina 1 IpTNFOP%. NE V*?,u ::maturava adnghat

12 press L.IfE 02/05/2010 L'INFORMAZION E L'amministratore delegato Chiarini difende la richiesta degli aumenti in belletta : meccanismi previsti dalla legg e Caso tariffe, Hera contro i sindaci Bacchettata a cittadini vinaa: anno pem c e senza senso a u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~u u u ~uu Si accende sempre di più lo scontro sull'aumento delle tariffe dell'acqua che vede contrapposti i sindaci alla società fiera. Ieri è sceso in campo Maurizio Chiarivi, amministratore delegato della società, che ha bacchettato con durezza i primi cittadini invitandoli ad andarsi a leggere le leg - gi che regolano le tariffe dell'acqua prima di parlare. Questo l'antefatto : nei giorni scorsi i sindaci del bolognese, in un incontro dell'agenzia provinciale che regola il servizio idrico (sto 5), non hanno approvato le nuove tariffe che prevedevano un aumento medio del 4,5% e se la sono pres a con Hera, che gestisce il servi zio, accusando la multiutilit y di pensare più ai profitti che a- gli investimenti sul territorio. Ieri, a margine dell'assemblea degli azionisti, è arrivata la replica dell'amministratore delegato Chiarivi, che ha definito le reazioni dei primi attadirli «polemiche che non hanno senso di esistere», «perchè c'è una legge che spiega come si calcolano le tariffe dell'acqua». L'incremento del ha spiegato - è relativo al fatto che sono aumentati i costi e ci sono stati degli investimenti. «La legge dice che vanno riconosciuti tutti i costì del servizio e i17% sul capitale investit o e., in parte, quasi il 5C% di quell'implemento è dovuto allatto che nel 2009 abbiamo venduto meno volumi. La legge dic e che la tariffa deve compensare i minori volumi venduti. Non ce lo siamo inventato, basta leggersi la legge e uno impara, non è molto complicato». E i ritardi negli investimenti? «Non c'è nessun ritardo - ha replicato Charini - Negli ultimi cinque anni abbiamo fatto circa 140 milioni di investimenti, abbiamo flussi di cassa negati - vi per 42 milioni, quindi facciamo più investimenti d i quanti siano gli ammortamenti. Il servizio idrico è l'unico settore in cui abbiamo costantement:e flussi di cassa negati - vi Non c'è nessuna azienda in Italia che faccia la mole di in - vestimento per metro cubo d i acqua fatturata come fiera», ha rincarato Chiarini annunciando che nei prossimi tre anni si prevedono investiment i superiori agli ammortament i per 1.b milioni. «Quindi- ha avvertito - bisogna che la gente studi, approfondisca e facci a dei ragionamenti dopo che h a studiato le leggi e abbia guardato i bilanci e abbia visto le cose che si fanno realmente». 11 sindaco di itnola Daniele Manca, presidente del patto di sindacato dei soci pubblici, h a fatto sponda a Chiarini. Ila invocato il «giusto equilibrio» e dato un giudizio positivo sull a gestione delle risorse idriche da parte di Aera. «E evidente che i principio "si paga di pi ù perchè si consuma di meno" è un qualcosa che va inevitabilmente corretto e aggiornato - ha detto a margine dell'assem - blea degli azionisti di Hera a Bologna - Tuttavia il sistema tariffario del nostro territorio è conveniente per il cittadino, perchè rispetto ad altri territori qui le tariffe sono più basse. E la quantità di investimenti di questa azienda è rasoli o alta. Poi- ha sottolineato - si tratta di trovare il giusto equilibrio e fa - re capire bene che gli investimenti fatti riducono la quantità di acqua utilizzata. Infatti è di primaria importanza consu mariaa in maniera appropriata e credo che per questo sia stato fatto un lavoro molto importante». Chi è fortemente contrario all'aumento delle tariffe è Mauro Sorbi, responsabile e n ti locali dell'l,'dc. «Finalmente i sindaci si sono svegliati perché da anni c'e una situazione insostenibile». Per Sorbi, a fronte di continui aumenti del costo dell'acqua ci sono investimenti scarsi e in ritardo. «La rete delle fogne è messa mal e ma il problema è generale - continua Sorbi - ormai i sindaci non possono fare più niente. Decide tutto Hera e alla fine si dovranno adeguare» L'azienda «Investiamo molto pi ù di altri in quel settore anche se non ci sono guadagni» L'Udc : «I comuni finalmente si sono svegliati»...

13 press L.If1E t.ti 08/05/2010 s k titolari di una società accusati di associazione per delinquer e Installavano care abusivi e prelevavano le auto senza la presenza dei vigili econdo il giudice per l e ky indagini preliminariquel- Lo2 la società di rimozioni era una vera e propria associazione per delinquere finalizzata a far soldi. Vittime molti automobilisti che si sono visti por - tar via la macchina senza l a presenza di un vigile anche i n luoghi pubblici. Ci sono se i indagati tra cui i titolari di un a società che operava a Bologna, I carabinieri hanno sequestra - to circa 500 cartelli di rimozione sparsi per la città. PECC A ALLE PAGINE Sei persone sono indagate per associazione per delinquere in un'indagine dei carabinieri della stazione di Anzola base ai ozioni gestite in modo criminale rimi calcoli lktla'z-/tà avrebbe frullato circa euro in pachi misi di Cesario Picca Parcheggiare era come percorrere una zona di guerra con il rischio di calpestare una mina, Con 500 cartelli disseminati ad ogni angolo era praticamente difficile se non impossibile ritrovarsi con l'auto rimossa, Con l'obbligo, quindi, di pagare 150 curo per tornare a casa con la propria vettura. 1 Un lucroso tinsi ess Secondo l'accusa le rimozioni erano diventate un lucroso quanto illecito business. E a gestirlo era unavera e propria associazione per delinquere. Tale è per il p lo-nella Scandellari e per il gip Andrea Santucci la «Servizi Bologna snc», la società di rimozioni finita nell'inchiesta «Cartello selvaggio» dei carabinieri di Anzola, Una società, prosegue il gip, «costituita con il deliberato fine di trarre stabile profitto dal meccanismo illecito delineato (arbitraria rimozione e trattenimento del veicolo sino al pagamento delle spese) sulla base appunto d i negozi giuridici che per loro natura costituiscono strumento aperto alla futura reiterazione dei reati-fini». Contratti che secondo l'accusa no n potevano avere valore nei confronti dei terzi, ossia degli automobilisti che si vedevano rimosso il proprio veicolo. GLI indagati sono sei

14 press L.If1E 08/05/2010 ti li Sono sei le persone indagate. Si tratta dei quattro titolar i dela ditta di rimozione - i du e coniugi di 53 e 49 anni e i due figli di 27 e 25 - e due dipendenti di 31 e 36 anni. Devono lutti rispondere di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone e usurpazione di funzione pubbliche. Reati commessi svolgendo il servizio di blocco e rimozione di automezzi, moto e m otocicli posteggiati su stra - de private per conto dei proprietari delle aree interessate, ma anche in luoghi aperti al pubblico come per esempio i parcheggi dell'lpercoop di Borgo Panigale e del Ledere di via Larga. 500 cartelli sequestrati Gli elementi raccolti dai militari dell'arma hanno superato il vaglio del gip Andrea Santucci che ha disposto, su richiesta del pn, il sequestro cautelativo dei due carri attrezzi usati dall'azienda e la relativa cara efionistica (circ a 500 pezzi) intestata alla stessa società finita nel mirino degli inquirenti. I cartelli venivano apposti spesso sulla segnaletica comunale in ulteriore violazione della vigente normativa. Rimozioni illecite E il caso, per esempio, d i quelli affissi sui segnali indicanti il parcheggio per i disabili così come si può vedere in una delle foto pubblicate i n queste pagine. Nelle aree di sosta aperte al pubblico l'attività di rimozione, secondo l'accusa, era svolta in maniera assolutamente illegale. Così come lo era nelle stazioni di servizio poste su suolo pubblico o quantomeno aperto al pubblico. E nelle aree privat e come quelle condominiali. Anche se in quest'ultimo caso la difesa ritiene di avere agito nel giusto in base a una sentenza della Cassazione che tutela la proprietà privata. Un grosso giro d'affari L'altro giorno i militari han - no sequestrato 16o contratti di rimozione e documentazione fiscale e contabile relativa a tutte le rimozioni eseguit e dall'inizio dell'attività (ottobre 2009) Il materiale è ora al vaglio degli inquirenti per riscontrare eventuali violazioni di natura fiscale nonchè accertare altre ulteriori violazioni di naaura penale. Dai primi calcoli il giro d'affari ammonterebbe a circa curo a fronte di circa 700 rimozion i eseguite in città. Ogni rimozione costava allo sfortunato automobilista 15 0 curo e se non pagava l'aziend a tratteneva la vettura. Ciò, secondo l'accusa, in maniera arbitraria. Per questo spesso i proprietari chiamavano i carabinieri che insospettiti hanno iniziato a indagare scoprendo il raggiro alla base dell'attività. In certi casi l'intervento de i militari ha permesso la restituzione dell'auto rimossa senza pagamento dei 150 curo, in al - tri sono state presentate delle querele. Al momento sono 1 4 a fronte di 21 casi accertati. Ma c'è anche chi ha preferito pagare riservandosi poi di fare causa all'azienda di rimozione per riavere quanto pagato indebitamente più eventuali danni. «I miei clienti non hanno mai trattenuto le vetture - spiega l'avvocato Mario Parril i che difende i sei indagati - il cliente poteva anche andare via senza pagare. Ma conia consapevolezza che ne i suoi confronli sarebbe slato chiesto, come poi è successo, un decreto ingiuntivo». 11 reato di usurpazione di funzioni pubbliche consist e nel fatto che sul suolo pubblico la rimozione la può fare so - lo l'ente titolare del sito e solo previo accertamento dell'infrazio ne da parte di un pubblico ufficiale. Cosa che la,.servizi Bologna» non poteva fare e non ha mai fatto. Le perdite del Comune Da qui la constatazione da parte del gip Santucci dei danni subiti dal Comune per i mancati introiti dalle violazioni contestate : «La abusiva rimozione operata ha altresì provocato un danno all'arnministmzione impedendo a chi competeva funzionalmente e in modo irrimediabile l'eventuale accertamento e contestazione della contravvenzione. Denunce furto Durante l'operazione di sequestro dell'atro giorno sono giunte al 112 decine di telefonate. Erano amministratori di condominio o gestori di stazioni di servizio che denunciavano il furto dei cartelli da parte degli stessi carabinieri che per non incorrere in incomprensioni indossavan o comunque la divisa. Secondo il gi p la società finita nel mirino degli inquirent i aè state { costituita con il deliberato fine di trarre stabile profitto dal meccanism o illecito»

15 press L.IfE 30/04/2010 L'INFORMAZION E di BOLOGNA ooman ~ Non solo l'occupazione al centro delle iniz at ve programmate nel territorio provincial e Festa, musica e ri_essione Egli insegnano bambini valori del lavoro Una festa, sì, ma anche un momento di riflessione. Sono molte le iniziative in programma domani ne l territorio provinciale in occasione del Primo Maggio. Eccone alcune. Monte San Pietro Dalle 15 al Parco Igbal Masiq, in via Montesi a Ponte rivabella, frazione di Monte San Pietro, i volontari Auser insieme al Comune organizzano "Test e di Legno", un laboratori o artigianale nel quale i bambini, potranno costruire insieme a un esperto e ai volontari Auser tanti burattini di legno. Si tratta di un'arte antica che i più piccini impareranno per riscoprire il valore dei saperi_ degli _ an - ziani. Budrio Alle 18, a Budrio press o le Torri dell'acqua in via Bermi, si terrà il concert o 1nCanta del Coro Verdianeum con brani della colonna sonora del fil m "L'uomo che verrà" di Giorgio Diritti Nell'occa -,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,, sione l'artista Nadia Burci dona al Comune di Budrio un elemento testimoniale"pace" della scultura "senza fretta ma senza riposo" realizzata in ceramica nel Saranno presenti il sindaco Carlo Castelli, l'assessore alla Cultu - ra Giulio Pierini e l'assessore alle politiche giovanili e alla pace Felice Naselli. I l Coro Verdianeum è costituito da ragazze provenienti dalle città di Parma e Bologna e molte delle quali i - scritte al conservatori o musicale. Maestro del coro è da sempre Silvia Rossi, I l Coro Verdianeum è l'interprete della colonna sonora del film "L'uomo che verrà" con la regia di Giorgi o Diritti, con musiche di Daniele Furlati e Marco Biscarini. Anzola. Qui la Festa del lavoro è a cura delle tre Confederazioni sindacali e propon e una biciclettata in campagna e animazioni per gran - di e bambini. Inizierà alle 9 con la distribuzione dei garofani nelle piazze principali del paese. Poi alle 9.30 avrà inizio la tradizional e "Bicicle.ttata del i maggio " organizzata con la collaborazione del gruppo Cicloturistico di Anzola dell'enlia. Partenza da Piazz a Giovanni XXIII ed un percorso nelle vie del paese e dell'immediata campagna. Il percorso è di circa 16 k m e all'arrivo, previsto per l e 11 ci sarà un piccolo ristoro. Nel pomeriggio alle spettacolo dell a scuola di ballo "Asd Pura Vida Club Latino" in Piazza Grimandi. Alle 17 spettaco - lo per bambini "D circo più piccolo che c'è" a cura del Teatrino dell'es, in Piazza Grimandi (in caso di maltempo lo spettacolo si terrà nella sala Polivalent e della Biblioteca Comunal e E. De Amicis). Cren core Tradizionale appunt:amento con la musica a Crevalcore per il Primo Maggio. Alle 10.30, in piazza Malpighi e nelle vie de l centro, concerto del Corpo Bandistico "Pietro Mascagni". Alle , nel Teatro comunale, in via Matteotti 106, " Crevalcare i n coro", con "l Castellani della Valle", diretti dal Maestro Gian Marco Grimandi e con la partecipazione di due cori ospiti. Dalle. 16 alle concerto in via Matteotti : parteciperanno complessi locali, DJ Set, e Radio 157. Sarà presente anche un gonfiabile per i bambini. A cura dei "Commercianti Centro Crevalcore" e con il patrocinio del Comune e la collaborazione della Pro Loco. Pieve Cento Ricchissimo il programma delle iniziative dell a giornata di domani. Bicidettata con ritrovo alle 9.30 in piazza Costa, percorso di circa 15 km su strade asfaltate, bianche e di campagna. Pranzo gratuito offerto dal "Tavol o della solidarietà" (in collaborazione con la Pro Loco) alle 13 in piazza Andre a Costa. Gimkana in piazz a per bambini da 6 a 12 ann i alle 15 e alle tradizionale "Asta delle biciclette". ì g% c uni TI I A destra il celebre dipinto di Pellizza da Volpedo I quarto Stato", opera simbolo dei XX secolo, rappresenta io sciopero del lavoratori in basso a sx una fest a multietniea ai centro intercuiturale di Vado-Monzun o In basso a dx : Cristina p oli (l a seconda da sinistra) insieme ai colleghi delle poste Pagina 8

16 MONTEVEGLIO Un consorzio dì dieci Comuni promuove il territorio e i suoi prodotti tipic i Il verde che niancia l'economia Il ar regionale e. 2.asi candida essere volano per turúrno Un parco da sognare, da vivere e da scoprire :A pochi passi dalla città, nel cuore della Valle del Samoggia, sulle prime colline bolognesi, si trova ii a'aff a- scinante area protetta : il parco regionale dell'abbazia di Monteveglio. Isti - tuito nel 1995, il parco si e - stende su un a superficie di 900 ettari - fra colline, vallate, boschi e calanchi - e racconta una sto - ria millenari a della quale re - stano testimonianze di estremo interesse, come l'abbazia di Santa Ma - ria e i resti del castello > me ` dievale di Matildica memoria, La gestion e dell'area protetta è affidata a un consorzi o che riunisce i comuni di Monteveglio. Castello di Serravalle, Savigno, Monte San Dietro, Bazzano, Crespella - no, Zola, Casalecchio, Anzola e Savignano sui Danaro, la Comunità Montana Valle del Samoggia e la Provincia di Bologna. Un parco da sempre attivo, attento ali' educazione ambienta - te per bambini e adulti, al tema del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili, alla valorizzazione dei prodotti tipici e all'accoglienza. Ora l'obiettivo del nuovo comitato esecutivo del parco - composto da 'anni Borto etti, Erio Carnevali, Silva - no Lutti, Davide Finali e da l presidente Sandro Ceccoli - è quello di compiere. nel futuro prossimo, un ulteriore passo : in sinergia con i cittadini di Monteveglio, le istituzioni e con tutti gli attori del territorio, promuovere una serie di innovazioni che porteranno il parco ad avere una nuova e più forte ident, in continuità con le eccellenze sinora espresse. Un parco da sognare A. spiegare nello specifico gl i obiettivi presenti e futur i del parco e il presidente, Sandro (eccoli. «Occorre creare - ha detto Ceccoli - un prodotto parco da vendere, agendo su i contenuti per attuare una poli - tica di vendita continuativa e duratura, Il tutto ricordando sempre L'importanza del da dove veniamo e puntando sul sen - so di appartenenza : ovvero un parco sentito come patrimonio comune, un'area di tutti e per tutti. Partendo dalle peculiarità storiche e naturalistiche de l parco - spiega il presidente - passando per la valorizzazione dei prodotti tipici e del'accoglienza di quest'area, si vuole puntare a un'azione socio-turistica di qualità, investendo in un pacchetto ricco di contenuti;, Il tutto in temo risri r an ti?ozi collaborazione con agricoltori, attività agrit:uristica, ristorazione, istituzioni, cittadini e scuole. L a promozione del parco dell'abbazia si concentrerà non sol o sui territorio di Monteveglio e dei comuni circostanti, ma su un'area più ampia che com- prende il reggiano, il modenese, il bolognese e il ferrarese. Tutela dell'ambiente Fra le attività del parco, vi è quella della cura manutentiva del verde che va di pari pass o con le attività di recupero e miglioramento del patrimonio boschivo dell'area protetta. Un altro tema importante, molt o sentito da produttori, agricoltori e abitanti del parco, è quel - lo della fauna selvatica. «E ' necessario ricostruire un equilibrio - - ha sottolineato Ceccoli - tra la fauna selvatica e le colture agricole della zona, il tatto in stretto rapporto con gli agricoltori. Questo perché la sovrappopolazione dei selvatici è un problema da affrontare in Pagina 9

17 ordine alle colture danneggiate al giusto rispetto per le specie, ma anche al aspetto sanitario e della sicurezza». Da diversi anni il parco porta avanti un'intensa attività di e- ducazione ambientale pe r bambini e adulti, vera e propria eccellenz a sul territori o regionale.,<l'attività di educazione ambientale proposta -- ha spiegato la direttrice de l Parco, Raffaella Leonel - li - è rivolt a alle scuole, a- gli insegnanti, agli adulti e numerosi so - no i progetti portati avant i con l'urtiversita e con gli altri parch i regionali. In primo piano, poi, la tematica della diversabilità : d a non dimenticare, a riguardo, la realizzazione di un giardino de l benessere, presso il centro San Teodoro, e di percorsi di educazione ambientale con le scuol e del territorio. Fra le altre te - 'natiche di rilievo - ha continuato Leo - nelli - l'effi - cienza energetica e le fonti rinnovabili, senza dimenticare l'archeologia sperimentale, con la realizzazione di un'area didattic a all'aperto dove i ragazzi posso - no sperimentare le tecniche e i processi con i quali l'uom o preistorico - ma non solo - ha u- tilizzato gli elementi natural i per costruire strumenti di sua utilità». Prodotti del territori o Tra le altre attività del parco, va ricordato il sostegno alle a- ziende agricole attraverso l'as.. sistenza tecnica, la formazion e degli operatori e la promozione dei prodotti tipici.' stato infatti recentemente inaugurato il nuovo centro visite press o il centro San Teodoro: protagonisti sono i prodotti tipici del territorio come vini, confetture, mieli e formaggi. Gli appuntament i Gastronomia escursioni e passeggiate (M. G.) Sono diverse le i- niziative che si terranno presso il Parco Regional e del l'abbazia di Mont:eveglio nei mesi di maggio e giugno. Domenica 16 maggio - "Escursione di Nordic Walking con ritrovo ore 14 presso il centro Parco fan Teodoro e passeggiata naturalistica nei dintorni dì i' (p- i ne, tell ?4l ạ Domenica 23 maggio - "Filmalrer in Erba", alle 15 ; presso il centro Parco San Teodoro. Una breve visione di moderni docu-film precederà brevi riprese vi - deo all'aperto da parte dei partecipanti. E' obbligatorio l'uso della propria telecame_ra (prenotazione, tel ). Domenica 30 maggio - "Fotografiamo la Primavera", con ritrovo alle 15, presso il centro `isita del Castello di Monte - veglio. Passeggiata pe r grandi e piccini, dove ipiù piccoli potranno cimentar - si con la fotografia naturalistica scoprendo le bellezze del paesaggio. Le foto inviate al Parco saranno suocessivamente esposte a l Centro San Teo o ) d t 1 Danve- i nerch 18 a domenica 20 giugno - "Festa del Parco " In occasione del solstizio d'estate, un momento festoso con passeggiate, mu - sica e gastronomia. Info ; Pagina 9

18 press L.IfE 14/05/2010 L'INFORMAZION E ANZOLA Rdb da Ri4!het i : serve una soluzione La Regione per la coop Agricol a 4 Una delegazione dell e Rdb è stata ricevuta dai neopresidente dell'assemblea Legislativa Mat - teo Richetti che ha con - diviso la preoccupazion e che possano essere ridot - ti gli strumenti a disposizione della Regione pe r intervenire a sostegno delle politiche contro la crisi, suda casa e sull'oc - cupazione a seguito dei provvedimenti governati- Vi. in particolare si è con - venuto nell'auspicio di u - na soluzione della cris i della Azienda Agricola Anzolese, società cooperativa che ha una sede anche ad Anzola, che costi - tuisce un motivo di gran - de apprensione per cen - tinaia di famiglie e per i l territorio regionale. Pagina 8 PROVINCL4 %P;,,, ;,,;0a;; rur

19 ' rara press L.IfE 14/05/2010 L'INFORMAZION E PERSICETO II comandante dei vigili dei cinque Comuni : il servizio sarà esteso a tutto il territori o «Terre d'acqua avrà la videosorveglianza» Oggi l' nazagurazione della sede della ~rrt con la nuova centrale operativa Alle I. l di oggi invia Cappuccini a Persiceto verrà inaugurata la nuova sede della Polizia Municipale intercomunale di Terre d'acqua, che comprende i co - ridi San Giovanni in Persiceto, An - zola dell'emilia, Sant'Agata Bolognese, Sala Bolognese e Calderara. «Siamo orgogliosi e felici di quest o nuovo traguardo - dichiara Giampier o Gualandi, comandante del Corpo intercomunale di Polizia Municipale -. Un a nuova sede e nuovi locali si traducon o in maggiori servizi al cittadino» Oltre al tradizionale sportello destinato a forni - re informazioni, raccogliere segnalazioni e gestire tutto quanto concerne l'in - La nuova sede della Pan a Persceto fortunistica, nella nuova sede sarà attiva una moderna centrale operativa, «grazi e alla quale potremo garantire la gestion e del centralino unico, coordinare tutte le pattuglie presenti sul territorio e, a breve, estendere progressivamente all'i ntero territorio di_ Terre d'acqua un servizio di videosorv eglianza dotato di strumentazioni ai] avanguardia», conclude Gsualandi. Per l'occasione interverranno Paola Marani, consigliere regionale, Loris Ropa, sindaco dianzola, Renato Mlaz - zuca, sindaco di Persiceto, Giampiero Gualandi, comandante del Corpo intercomunale, Daniela Occhiali, sindaco di Sant'Agata Bolognese, Irene Priolo, sindaco di Calderara di Reno, Claudio Broglia, sindaco di Crevalcore e Valerio Toselli, sindaco di Sala Bolognese. (Margherita Parmigiani) Pagina 8 PROVINCL4,;,agi, rur

20 press LIf1E 12/05/2010 r.+rurn2 ~IONE OGN A ANZOLA Domenica il ReMida day sui riciciaggi o uova vita eri rifiuti Idee creai/ve per ri tilizj:,are g 1i scarti Scarti di carta, plastica, ferro, cotone e nylon: tutto materiale che quotidianamente finisce nelle pattumiere di ca - sa o tra i rifiuti aziendali. M a per una volta avrà un destino diverso. Questi rifiuti, infatti, sono i protagonisti del ReMida day, giornata dedicata al riuso creativo, con cui si d à nuova vita agli oggetti, in pro - gramma domenica prossima, 16 maggio ; ad Mnzoia. Il centro ReMida porta avanti questa filosofia da due anni a d Anzola e, tramite la collaborazione con la società intercomunale per la gestione dei servizi ambientali_ Geovest, recupera materiali di scart o di oltre 30 aziende del territorio, Domenica l'associazio - ne scende in piazza Berlinguer dalle 16 alle per diffondere in maniera ludic a e creativa la cultura del recupero e del riuso. Una giornata dunque per educare i bambini Alla pratica del riuso. In piazza Berlinguer saranno e- sposte le opere di Francesca Pasquali, giovane artista bolognese che lavora con materiali di scarto. Poi sempre in piazza sarà allestito un angolo Salvato del ReMida', dove i cittadini potranno prendere e scambiarsi libri. t bambini potranno ascoltare l'adattamento in filastrocca del 'Dialogo d'ercole e diatlante', u- na delle Operette morali di Giacomo Leopardi. La giornata si chiuderà sulle note di un gruppo folk irlandese e balcanico. L'iniziativa sul riuso, dice Burgin, «risponde appieno agli obiettivi messi in campo dalla Provincia per la riduzione del quantitativo pro capite di rifiut:iprodotti e all'aumento della raccolta differenziata da un 40% del 2009 a un 65% nel 2012». L'appuntamento con ii ReMida day è domenica ira pazza Berllragaier Pagina 12

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Rassegna stampa del 01/05/2010

Rassegna stampa del 01/05/2010 Ufficio Stampa Rassegna stampa del 01/05/2010 www.kikloi.it - Prodotta da Kikloi s.r.l. Rassegna stampa del 01/05/2010 Il Corriere Romagna di Cesena Una casa per le associazioni e per le iniziative socio-culturali(csv

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti Corriere della Sera http://www.corriere.it/cronache/11_settembre_29/fasano-nonna-moto-cade_b1ce4c46... Page 1 of 2 03/10/2011 stampa chiudi IL RECORD DI TARANTO, 321 INDAGATI. E LE FRODI FANNO SALIRE IL

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

Cari bambini, Assessore all Ambiente Comune di Padova Francesco Bicciato. Il Sindaco Comune di Reggio Emilia Graziano Delrio

Cari bambini, Assessore all Ambiente Comune di Padova Francesco Bicciato. Il Sindaco Comune di Reggio Emilia Graziano Delrio 2 Cari bambini, anche quest anno potrete raccogliere Miglia Verdi per raggiungere idealmente la lontanissima città di Kyoto in Giappone per prendere il Protocollo di Kyoto e riportarlo nella vostra città!

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna)

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) 29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) Foto e diagramma: http://www.faenzashiatsu.it/ Il giorno 29 Maggio viene rinvenuto un interessante cerchio nel grano nella frazione Granarolo, comune di

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

www.scuolaitalianatehran.com

www.scuolaitalianatehran.com щ1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHRAN Corso Settembre - Dicembre 2006 ESAME FINALE LIVELLO 2 щ Nome: Cognome: Numero tessera: щ1 щ2 Leggi il testo e completa il riassunto (15 punti) Italiani in

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI

COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI COMUNE DI S AN G I O V AN N I I N P E R S I C E T O CONSULTA DI FRAZIONE BUDRIE-CASTAGNOLO-TIVOLI Segreteria della Consulta tel 051/6812708 - fax 051/6812759 - e mail: rmanganelli@comunepersiceto.it sito

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA.

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. TEST LIVELLO B1 QCE NOME COGNOME. CLASSE.. DATA.. COMPRENSIONE ORALE DETTATO. ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. 1.. Fabio e Barbara si incontrano A) alla stazione di Pisa. B) all aeroporto di

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 E..STATE A CANTALUPA - Bilancio favorevole per la «Tre Denti Bike» del 15 Luglio - Ferragosto cantalupese - 2 Settembre: «Di nuovo in volo per la vita»:festa del Freidour,

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

8 Giorni L inizio dell estate in Emilia, un viaggio enogastronomico

8 Giorni L inizio dell estate in Emilia, un viaggio enogastronomico 8 Giorni L inizio dell estate in Emilia, un viaggio enogastronomico Durante questo viaggio enogastronomico in una parte ancora poco turistica dell Emilia Romagna scopriremo camminando - paesaggi bellissimi,

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

Batti la crisi col cervello!

Batti la crisi col cervello! Batti la crisi col cervello! 20 suggerimenti per vivere meglio consumando meno alimentazione trasporti economia domestica denaro tempo libero calcola il valore della tua AltraCard! Batti la crisi col cervello!

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013. Classe II D. Prof.ssa Daniela Simone

Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013. Classe II D. Prof.ssa Daniela Simone Istituto Comprensivo De Amicis- Laterza A.S 2012-2013 Classe II D Prof.ssa Daniela Simone PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Radio Kreattiva, web radio scolastica per la diffusione della cultura della legalità,

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SUL RISPARMIO Immagini sul risparmio

PERCORSO DIDATTICO SUL RISPARMIO Immagini sul risparmio PERCORSO DIDATTICO SUL RISPARMIO Immagini sul risparmio La virtù del risparmio è cosa da adulti, ma fin da bambini occorre prenderne l abitudine e capirne il valore. Perché gli uomini risparmiano? Per

Dettagli

Abschlussklausur. Italienisch Italiano Online SS 2008. Comprensione orale: / 15. Comprensione scritta: / 20

Abschlussklausur. Italienisch Italiano Online SS 2008. Comprensione orale: / 15. Comprensione scritta: / 20 Abschlussklausur Italienisch Italiano Online SS 2008 Dozent: Davide Schenetti Comprensione orale: / 15 Comprensione scritta: / 20 Riflessione grammaticale e interculturale: / 40 Produzione scritta: / 25

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali

Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali Domanda: Sono un operatore di polizia giudiziaria e noto che molti colleghi con funzioni

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

Tenersi per mano nella società dell incertezza.

Tenersi per mano nella società dell incertezza. Tenersi per mano nella società dell incertezza. Ricerca Spi Cgil Lombardia-AASter, settembre 2004 Discorsi sugli anziani. Viviamo, anziani e non anziani, nel postmoderno. Che in prima approssimazione si

Dettagli

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO LE AVVENTURE DI PINOCCHIO Esercizi UNITà IV www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 La storia di Pinocchio col Grillo-Parlante, dove si vede come i ragazzi cattivi hanno a noia di sentirsi correggere

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Volando sull arcobaleno.

Volando sull arcobaleno. Volando sull arcobaleno. Non tutte le storie sono uguali ma tutti abbiamo bisogno di sognarle. Quattro incontri di letture per bambini (3-10 anni) con storie incentrate sulla diversità. Quattro libri che

Dettagli

Inizio a lavorare come consulente a questo progetto per tutto il 1997 senza nessuna copertura di contratto.

Inizio a lavorare come consulente a questo progetto per tutto il 1997 senza nessuna copertura di contratto. SINTESI VICENDA GRAPPOLINI FRIGO Fase iniziale. Frigo insieme alla figlia con il marito ed un italiano come interprete vengono in visita presso l azienda alla fine del 1996. Dopo l incontro-intervista

Dettagli

PARCHEGGIO. Quale sanzione si applica a chi non espone il disco orario o comunque non

PARCHEGGIO. Quale sanzione si applica a chi non espone il disco orario o comunque non PARCHEGGIO Quale sanzione si applica a chi non espone il disco orario o comunque non segnala altrimenti l'ora in cui la sosta ha avuto inizio? Nei luoghi in cui la sosta è permessa per un tempo limitato,

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Stampato in proprio dicembre 2008 Una lettera catechesi del cardinale Tettamanzi per gustare la gioia del Natale e raccontare la straordinaria

Dettagli

01. COLTI IN FLAGRANZA DI RISPARMIO ENERGETICO. GIACOMO 46 anni, impiegato ore 17.38 Torino - piazza Carlo Felice

01. COLTI IN FLAGRANZA DI RISPARMIO ENERGETICO. GIACOMO 46 anni, impiegato ore 17.38 Torino - piazza Carlo Felice 01. GIACOMO 46 anni, impiegato ore 17.38 Torino - piazza Carlo Felice Lo faccio perché meno prendo l auto e meglio è. Per andare a lavoro prendo il treno e il bus. Mi è comodo e risparmio. Colto nell atto

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

3.7 La Città per la sicurezza

3.7 La Città per la sicurezza 3.7 La Città per la sicurezza 3.7.1 Gli obiettivi di mandato «Vogliamo una città aperta perché libera e sicura, una città dove la sicurezza non sia rappresentata solo dal controllo del territorio esercitato

Dettagli

il progetto scatenati contro il mercato di bici rubate a cura de L Altra Babele

il progetto scatenati contro il mercato di bici rubate a cura de L Altra Babele il progetto scatenati contro il mercato di bici rubate a cura de L Altra Babele cos è Un progetto per promuovere l uso della bicicletta legale a Bologna, contro il mercato di biciclette rubate e per la

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e anche

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI - 2 - Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e

Dettagli

Promozione. alla lettura. Catalogo 2014-2015. 1-Tema FESTE E COMPLEANNI

Promozione. alla lettura. Catalogo 2014-2015. 1-Tema FESTE E COMPLEANNI Promozione alla lettura Catalogo -2015 1-Tema FESTE E COMPLEANNI Il catalogo Il catalogo propone un ventaglio molto ampio di proposte, raccolte in funzione dell età dalla primissima infanzia, agli adulti

Dettagli

Progetto Cinisellese Sostenibile Indagine conoscitiva Iniziale

Progetto Cinisellese Sostenibile Indagine conoscitiva Iniziale Progetto Cinisellese Sostenibile Indagine conoscitiva Iniziale Il presente questionario fa parte di una fase molto importante del progetto Cinisellese Sostenibile promosso dall Assessorato all Agenda 21

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

Uso consapevole dell acqua nelle scuole superiori

Uso consapevole dell acqua nelle scuole superiori Uso consapevole dell acqua nelle scuole superiori LICEO ALDO MORO Reggio Emilia, 17 Novembre 2010 OBIETTIVI - VALORIZZAZIONE DELLA RISORSA: IL PROBLEMA DELL ORO BLU azioni locali e sfide globali - RISPARMIO

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

MANIFESTO PER PARMA UNITA

MANIFESTO PER PARMA UNITA MANIFESTO PER PARMA UNITA Parma è una città piena di risorse, ricca di intelligenze vivaci, di saperi e cultura, fatta da persone intraprendenti che non possono non avvertire la responsabilità di questo

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it. A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino

Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it. A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino Prima Edizione Edizioni il Molo, 2014 Via Bertacca, 207-55054 Massarosa (LU) Tel e Fax 0584.93107

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO IL MEDIOEVO IL MEDIOEVO MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna (mezzo) (età) MEDIO + EVO I FATTI PIÙ IMPORTANTI ALL INIZIO DEL MEDIOEVO i barbari e i

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

COMUNE DI CASTELLEONE (CR) COMANDO STAZIONE CARABINIERI DI CASTELLEONE CONSIGLI UTILI PER NON RESTARE VITTIMA FURTI E TRUFFE

COMUNE DI CASTELLEONE (CR) COMANDO STAZIONE CARABINIERI DI CASTELLEONE CONSIGLI UTILI PER NON RESTARE VITTIMA FURTI E TRUFFE COMUNE DI CASTELLEONE (CR) in collaborazione con il COMANDO STAZIONE CARABINIERI DI CASTELLEONE CONSIGLI UTILI PER NON RESTARE VITTIMA DI FURTI E TRUFFE Castelleone, maggio 2013 L'Amministrazione Comunale

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 13 e 18 maggio 2010 CANNOCCHIALE...1 CANNOCCHIALE...2 PANORAMA...3 DA 1 A 10...4 DA 1 A 10...5 DA 1 A 10...6 EUREKA...

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 13 e 18 maggio 2010 CANNOCCHIALE...1 CANNOCCHIALE...2 PANORAMA...3 DA 1 A 10...4 DA 1 A 10...5 DA 1 A 10...6 EUREKA... CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 13 e 18 maggio 2010 CANNOCCHIALE...1 Servizio Civis, assistenza in un click per i cittadini... 1 CANNOCCHIALE...2 Un bimbo su tre in sovrappeso, campagna nelle scuole... 2

Dettagli

PROBLEMI PASSATEMPO. tratti dalle gare matematiche

PROBLEMI PASSATEMPO. tratti dalle gare matematiche PROBLEMI PASSATEMPO tratti dalle gare matematiche La portata del ponte Due segnali stradali si trovano all imboccatura di un ponte. Essi indicano la massima larghezza, 325 cm, ed il massimo peso, 4300

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. Presenti:

VERBALE DI RIUNIONE. Presenti: Giovedì 03 settembre 2015 ore 21:00 VERBALE DI RIUNIONE Presenti: - Carlo Di Marco - Giovanni Mazzoni - Marzia Sperandii - Rossana Puel - Stefania Segreti - Francesca Di Giacomo - Gabriella Vercelli -

Dettagli

ECONOMIA E QUALITA DELLA VITA a misura di bambino RICORDANDO DANIELA FURLAN IL PROF. BARATELLA E TANTI ALTRI...

ECONOMIA E QUALITA DELLA VITA a misura di bambino RICORDANDO DANIELA FURLAN IL PROF. BARATELLA E TANTI ALTRI... ECONOMIA E QUALITA DELLA VITA a misura di bambino RICORDANDO DANIELA FURLAN IL PROF. BARATELLA E TANTI ALTRI... 1 2 DENARO EURO ALTRE VALUTE CAMBIO CALCOLI BANCONOTE MONETE STORIA del denaro CONIO ALTRI

Dettagli

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS Iniziative 2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS via Aldighieri, 40-44121 Ferrara - www.associazionegiulia.com - info@associazionegiulia.com Testata: La Nuova Ferrara Edizione:

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO 1. Le origini della Fiera Ogni anno, la prima domenica di settembre, segna la ripresa dell anno pastorale della Parrocchia di Pieve di Cento. La Festa della Beata Vergine

Dettagli