1. EDUCATIONAL PER IL DETTAGLIO SPECIALIZZATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. EDUCATIONAL PER IL DETTAGLIO SPECIALIZZATO"

Transcript

1 18 aprile 2011 n EDUCATIONAL PER IL DETTAGLIO SPECIALIZZATO Sono state definite ed ufficializzate le prossime tappe di CASASTILE EDUCATIONAL, il programma di aggiornamento imprenditoriale per il dettaglio specializzato organizzato da ART in collaborazione con MACEF, CASATILE e le sedi territoriali di Confcommercio. Questi i prossimi appuntamenti: TORINO: 9 MAGGIO CATANIA: 23 MAGGIO VICENZA: 30 MAGGIO ROMA: 6 GIUGNO 2. SEMINARIO PER GLI AGENTI Grande successo della prima sessione del Corso per l aggiornamento professionale interamente pensato e realizzato per gli AGENTI del nostro settore. Il programma, realizzato in collaborazione con Macef, ed affidato ad INNOVA.COM, prevede questi successivi appuntamenti: Prima Fase II Sessione: 27 e 28 giugno Seconda Fase - I Sessione: 7 e 8 novembre Presso la sede di ART Arti della Tavola e del Regalo Unione Confcommercio Milano, Corso Venezia 47 Il Seminario è a numero chiuso per evidenti ragioni di ordine didattico ed organizzativo.

2 3. ROAD SHOW SISTRI CONFCOMMERCIO In considerazione del rilevante impatto organizzativo e gestionale connesso alla piena operatività del sistema SISTRI per la gestione ed il trasporto dei rifiuti, Confcommercio organizza una serie di incontri operativi sul territorio nazionale. Il Road Show SISTRI farà tappa a Milano nella mattinata di lunedì 16 maggio tra le ore 9,30 e le ore 13,30. Riproduciamo i contenuti di questa intensa mattinata di aggiornamento pratico per le imprese: Registrazione dei partecipanti Presentazione della giornata formativa e degli aspetti generali del Sistri (a cura di Confcommercio Imprese per l Italia) MODULO I - ASPETTI GENERALI DELL OPERATIVITÀ DEL SISTRI E OPERATIVITÀ PRODUTTORE (a cura di Assintel) Funzionamento dei dispositivi telematici: USB e Black Box Sezione "Registro cronologico produttore iniziale" Procedura di carico del rifiuto Sezione "Area movimentazione" Utilizzo dei servizi di interoperabilità MODULO II: OPERATIVITÀ TRASPORTATORE ED INTERMEDIARIO/COMMERCIANTE (a cura di Conftrasporto) Gestione black box Apertura e compilazione della scheda Sistri area movimentazione Attività del trasportatore nel caso di produttore non iscritto Attività del conducente: presso il produttore, presso il destinatario, presso l azienda di trasporto nel caso di produttore non iscritto Casi particolari: Microraccolta Trasporto transfrontaliero MODULO III: OPERATIVITÀ RECUPERATORE/SMALTITORE (a cura dell Ada) Compilazione della scheda Sistri area movimentazione Carico accettato/parzialmente accettato o respinto Procedura di invio al produttore Comunicazione al produttore non iscritto Gestione registri cronologici recuperatori/smaltitori Apertura registro cronologico produttore non iniziale Casi particolari e question time Pag. 2

3 Casi particolari: Produttori non iscritti Cantieri temporanei Attività di manutenzione Chiusura dei lavori La partecipazione è gratuita, ma deve essere comunicata utilizzando l apposita scheda di partecipazione disponibile presso la Segreteria dell Associazione. 4. ABILITAZIONE PARTITA IVA COMUNITARIA Ricordiamo alle aziende associate che il D.L. 78/2010, in attuazione del Regolamento comunitario 904/2010, ha introdotto la necessità per i soggetti che intendono effettuare operazioni intracomunitarie di manifestare espressamente il proprio intento in sede di dichiarazione di inizio attività. L introduzione di questa novità, però, riguarda anche le aziende già attive, nel senso che tutte le imprese che non abbiano effettuato operazioni intracomunitarie per le quali siano stati presentai modelli INTRASTAT negli anni 2009 e 2010 hanno l onere di segnalare al competente ufficio territoriale dell Agenzia delle Entrate la propria intenzione di abilitare la propria Partita IVA all effettuazione di acquisti o cessioni con operatori comunitari. A partire dal 28 febbraio 2011, coloro che non hanno provveduto in tal senso NON POSSONO effettuare operazioni intracomunitarie e la loro Partita IVA risulta inattiva a questi fini. Poiché ci è stato segnalato che diverse aziende hanno omesso questo adempimento, si rende indispensabile, qualora vi sia interesse a farlo, presentare all Agenzia delle Entrate una dichiarazione in carta libera con la quale si chiede di abilitare la propria Partita IVA. L Ufficio ha 30 giorni di tempo per notificare l eventuale diniego: in mancanza, opera il meccanismo del silenzioassenso e la Partita IVA viene abilitata. La concessione dell autorizzazione è seguita dalla segnalazione della Partita Iva dell operatore nazionale nel sistema VIES (Sistema elettronico di scambio di dati sull Iva), in cui precedentemente le imprese con Partita Iva venivano automaticamente inserite, al fine di segnalare lo stesso operatore come soggetto abilitato all effettuazione delle operazioni intracomunitarie. In tal modo la controparte avrà la possibilità, interrogando il sistema, di riscontrare l abilitazione della Partita Iva del cliente o fornitore al fine di eseguire o meno la transazione commerciale. Pag. 3

4 Per quanto riguarda i soggetti già in attività (che non devono aprire una nuova posizione IVA), le possibili casistiche sono le seguenti: 1. Per i soggetti che hanno iniziato l attività anteriormente al 31 maggio 2010, l esclusione (dalla data del 28 febbraio 2011) dall archivio dei soggetti autorizzati all operatività intracomunitaria, è intervenuta per tutti coloro che, indipendentemente dall anno di inizio dell attività, non hanno presentato (negli anni 2009 e 2010) elenchi riepilogativi delle cessioni di beni, delle prestazioni di servizi e degli acquisti intracomunitari di beni e servizi (in questo contesto, quindi, assumono sicuramente rilevanza anche le prestazioni di servizi) o, pur avendoli presentati, non abbiano adempiuto agli obblighi dichiarativi Iva per l anno Per i soggetti che hanno iniziato l attività a partire dal 31 maggio 2010, alla data del 28 febbraio 2011 sono stati esclusi dall archivio dei soggetti autorizzati anche coloro che hanno presentato la dichiarazione di inizio attività nel suddetto periodo senza manifestare la volontà di effettuare operazioni intracomunitarie ovvero, quelle che, pur avendola manifestata, non hanno comunque posto in essere nel secondo semestre 2010 dette operazioni e adempiuto agli obblighi di comunicazione Intrastat. Riguardo al contenuto ed alle modalità di presentazione di detta istanza, non è stato definito uno specifico modello ed è quindi possibile presentare una semplice istanza in carta libera. Al ricevimento della dichiarazione di volontà, l autorizzazione dell Agenzia delle Entrate si manifesta mediante silenzio-assenso trascorsi 30 giorni dalla data di presentazione della richiesta. In questo periodo, nel quale l Ufficio verifica l esattezza dei dati e conduce un analisi del rischio oggettivo e soggettivo connesso al richiedente, non possono essere effettuati cessioni e/o acquisti intracomunitari di beni. Si avrà piena legittimità, invece, di effettuare operazioni interne. Si segnala che la verifica delle Partite IVA comunitaria può essere fatta attraverso il sito dell Agenzia delle Entrate: Servizi on line servizi senza registrazione Controllo delle Partite IVA comunitarie: Pag. 4

5 5. SEMINARIO SUL COMMERCIO INTERNAZIONALE AICE Associazione italiana Commercio Estero, organizza un seminario sul tema La consegna, il trasferimento del rischio e il passaggio di proprietà nella compravendita internazionale. L iniziativa è in programma a Milano, presso la sede di Corso Venezia 47, nella mattina di giovedì 12 maggio Il programma dettagliato e la scheda di partecipazione è disponibile presso la Segreteria dell Associazione. La partecipazione è gratuita La informiamo che i dati raccolti vengono trattati elettronicamente per finalità promozionali. La richiesta di cancellazione comporta l impossibilità di ricevere la Newsletter. I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi. Il titolare del trattamento è ART. Per cancellarsi dalla mailing list: inviare una mail con RIMUOVI nel campo oggetto a Per variare l indirizzo al quale si desidera ricevere la newsletter: inviare una mail con VARIAZIONE nel campo oggetto a Pag. 5

1. MUSIC ITALY SHOW DAL 5 AL 7 MAGGIO 2012

1. MUSIC ITALY SHOW DAL 5 AL 7 MAGGIO 2012 18 aprile 2011 n. 81 1. MUSIC ITALY SHOW DAL 5 AL 7 MAGGIO 2012 Sono state ufficializzate le date di svolgimento della prossima edizione di Music Italy Show. La manifestazione fieristica specializzata

Dettagli

Vicenza, Gennaio 2011

Vicenza, Gennaio 2011 AUTORIZZAZIONE AD EFFETTUARE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE Vicenza, Gennaio 2011 Con la presente circolare speciale lo studio intende informare i Signori Clienti di un ulteriore obbligo posto a carico dei

Dettagli

2. LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI POSSIBILI FINALITA EVASIVE

2. LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI POSSIBILI FINALITA EVASIVE Ai signori clienti loro sedi Oggetto: Gentile Cliente, Lissone, 13 gennaio 2011 Circolare n 04 / 2011 NUOVI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE PREVENTIVA IN TEMA DI OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE con due provvedimenti

Dettagli

CIRCOLARE: Autorizzazione ad effettuare operazioni intracomunitarie (acquisti e cessioni di beni)

CIRCOLARE: Autorizzazione ad effettuare operazioni intracomunitarie (acquisti e cessioni di beni) Mario Tagliaferri Dott. Comm. R.C. Claudio Boschiroli Dott. Comm. R.C. Giovanna Maria Fossa Dott. Comm. R.C. Matteo Zucca Dott. Comm. R.C. Emanuele Serina Dott. Comm. R.C. Claudia Nassa Dott. Comm. R.C.

Dettagli

AUTORIZZAZIONE all'effettuazione delle OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

AUTORIZZAZIONE all'effettuazione delle OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE Circolare informativa per la clientela n. 6/2011 del 17 febbraio 2011 AUTORIZZAZIONE all'effettuazione delle OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE In questa Circolare 1. Riferimento normativo 2. Sistema a «regime»

Dettagli

NOVITA IVA 2015. Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone

NOVITA IVA 2015. Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone NOVITA IVA 2015 Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone 1 NOVITA IVA 2015-BLACK LIST ART.21 Comunicazione delle operazioni intercorse con i Paesi black-list Con riferimento alla nozione di importo

Dettagli

PROVVEDIMENTO 29 dicembre 2010, prot. n. 188376 1

PROVVEDIMENTO 29 dicembre 2010, prot. n. 188376 1 PROVVEDIMENTO 29 dicembre 2010, prot. n. 188376 1 Modalità di diniego o revoca dell autorizzazione ad effettuare operazioni intracomunitarie ai sensi del comma 7-bis dell articolo 35 del D.P.R. n. 633

Dettagli

Circolare n. 33 del 29/04/2011 SC-fa

Circolare n. 33 del 29/04/2011 SC-fa 65 Circolare n. 33 del 29/04/2011 SC-fa Ambiente SISTRI - Decreto Ministeriale unificato D.M. 18 febbraio 2011 Riepilogo e coordinamento di tutte le disposizioni normative emanate in materia dai precedenti

Dettagli

ARCHIVIO VIES ISCRIZIONE NELLA BANCA DATI VIES

ARCHIVIO VIES ISCRIZIONE NELLA BANCA DATI VIES ARCHIVIO VIES L art. 22 del D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175 (cd. Decreto Semplificazioni fiscali ) ha introdotto importanti novità in merito alle regole riguardanti l inclusione e l esclusione dalla banca

Dettagli

Sistri, sistema di tracciabilità dei rifiuti: un opportunità a servizio dell ambiente

Sistri, sistema di tracciabilità dei rifiuti: un opportunità a servizio dell ambiente Sistri, sistema di tracciabilità dei rifiuti: un opportunità a servizio dell ambiente Bari, 15 settembre 2010 Fiera del Levante IV Giornata dell Energia Pulita Cos è il SISTRI? 2 Sistri è il nuovo sistema

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/2011 del 10 gennaio 2011

CIRCOLARE N. 1/2011 del 10 gennaio 2011 CIRCOLARE N. 1/2011 del 10 gennaio 2011 OGGETTO: NOVITᾺ FISCALI APPLICABILI DAL PERIODO D IMPOSTA 2011 Di seguito Vi segnaliamo in sintesi le principali novità introdotte per il periodo d imposta 2011,

Dettagli

GUIDA RAPIDA INTERMEDIARI INTERMEDIARI PRODUTTORI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA INTERMEDIARI INTERMEDIARI PRODUTTORI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA INTERMEDIARI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Guida pratica all applicazione del SISTRI

Guida pratica all applicazione del SISTRI Stefano Sassone Guida pratica all applicazione del SISTRI Sintesi ragionata di normativa, procedure ed operazioni previste per il riavvio del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti Contiene

Dettagli

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014

Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Circolare N. 164 del 12 Dicembre 2014 Operatori che intrattengono rapporti con l estero - semplificazioni IVA in vista Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il DLgs. di semplificazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

SISTRI 2014 Roma, 12 febbraio 2014

SISTRI 2014 Roma, 12 febbraio 2014 SISTRI 2014 Roma, 12 febbraio 2014 La presentazione è stata curata da Confindustria Venezia, in collaborazione con Assolombarda e gli esperti del sistema associativo Ogni riferimento ai rifiuti presente

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 3/2011

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 3/2011 CIRCOLARE INFORMATIVA N. 3/2011 Ai Sig.ri Clienti Loro Sedi OGGETTO: Le novità fiscali del Decreto Milleproroghe e le normative per l autorizzazione ad effettuare le operazioni intracomunitarie ed elenco

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

1 - LA MANCATA ISCRIZIONE AL VIES NON CONSENTE DI EFFETTUARE OPERAZIONI IN AMBITO UE

1 - LA MANCATA ISCRIZIONE AL VIES NON CONSENTE DI EFFETTUARE OPERAZIONI IN AMBITO UE Pesaro, lì 05 novembre 2012 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE n. 15/2012 1 IL MODELLO VIES - LA MANCATA ISCRIZIONE AL VIES NON CONSENTE DI EFFETTUARE OPERAZIONI IN AMBITO UE 1 - LA MANCATA ISCRIZIONE

Dettagli

Alle Aziende Assistite Lettera Circolare

Alle Aziende Assistite Lettera Circolare Alle Aziende Assistite Lettera Circolare Vicenza, 26 gennaio 2011 Loro Sedi Oggetto: Novità e approfondimenti vari 2011 Sommario 1. Compensazioni limitate per chi presenta ruoli non pagati 2. Le regole

Dettagli

CASO D USO: GESTIONE ARRIVI

CASO D USO: GESTIONE ARRIVI CASO D USO: GESTIONE ARRIVI 18 novembre 2011 www.sistri.it GESTIONE ARRIVI SEMPLIFICAZIONI Nell attuale versione vengono introdotte le seguenti semplificazioni: a) Possibilità, per il Trasportatore, di

Dettagli

SISTRI quesiti ricorrenti Aggiornato al 9 ottobre 2013

SISTRI quesiti ricorrenti Aggiornato al 9 ottobre 2013 SISTRI quesiti ricorrenti Aggiornato al 9 ottobre 2013 Quesito Primo avvio di SISTRI 1 Come devono essere gestiti i rifiuti in giacenza presso l impianto (di produzione o di trattamento) al momento di

Dettagli

SISTRI SEMINARIO SISTRI. TRENTO -29 gennaio 2014 VERONA -30 gennaio 2014. Corso preparato e gestito da SEA spa

SISTRI SEMINARIO SISTRI. TRENTO -29 gennaio 2014 VERONA -30 gennaio 2014. Corso preparato e gestito da SEA spa SISTRI SEMINARIO SISTRI TRENTO -29 gennaio 2014 VERONA -30 gennaio 2014 Corso preparato e gestito da SEA spa SISTRI: riferimenti normativi Decreto ministeriale del 17 dicembre 2009 (Istituzione del sistema

Dettagli

Il SISTRI e la gestione dei rifiuti: ultimi sviluppi e obblighi per le aziende. Alessandra Pellegrini Direzione Tecnico Scientifica Federchimica

Il SISTRI e la gestione dei rifiuti: ultimi sviluppi e obblighi per le aziende. Alessandra Pellegrini Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Il SISTRI e la gestione dei rifiuti: ultimi sviluppi e obblighi per le aziende Alessandra Pellegrini Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Lube day 28 marzo 2014 Il quadro normativo Norme e documenti

Dettagli

CIRCOLARE N. 39/E. Roma, 1 agosto 2011. Alle Direzioni Regionali. Alle Direzioni Provinciali. Al Centro Operativo di Pescara

CIRCOLARE N. 39/E. Roma, 1 agosto 2011. Alle Direzioni Regionali. Alle Direzioni Provinciali. Al Centro Operativo di Pescara CIRCOLARE N. 39/E Roma, 1 agosto 2011 Direzione Centrale Accertamento Alle Direzioni Regionali Alle Direzioni Provinciali Al Centro Operativo di Pescara e, p.c., Al Ministero dell Economia e delle finanze

Dettagli

Comunicazione 02/2010

Comunicazione 02/2010 Carpi, 17/02/ Comunicazione 02/ Oggetto: Nuovo sistema di gestione rifiuti - SISTRI. Il Decreto del Ministero dell Ambiente del 17 dicembre 2009 ha introdotto una rivoluzione nelle modalità di gestione

Dettagli

SISTRI. Non lo perdiamo di vista nemmeno un attimo. SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI

SISTRI. Non lo perdiamo di vista nemmeno un attimo. SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI SISTRI Non lo perdiamo di vista nemmeno un attimo. SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI Un sistema per coniugare ambiente, efficienza e legalità Pian piano, superando difficoltà e problemi,

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: Prot. n. 2014/159941 Modalità operative per l inclusione nella banca dati dei soggetti passivi che effettuano operazioni intracomunitarie, di cui all art. 17 del Regolamento (UE) n. 904/2010 del Consiglio

Dettagli

SCADENZE FISCALI E TRIBUTARIE APRILE 2014

SCADENZE FISCALI E TRIBUTARIE APRILE 2014 SCADENZE FISCALI E TRIBUTARIE APRILE 2014 A cura di Dott. Francesco Zanato Confapi Padova Viale dell Industria, 23 35129 Padova Tel. 049 8072273 info@confapi.padova.it www.confapi.padova.it GIOVEDI 10

Dettagli

Manuale dell Utente Versione test 1.0

Manuale dell Utente Versione test 1.0 Manuale dell Utente Versione test 1.0 02/08/2010 Sommario 1. Limitazioni di responsabilità ed uso del manuale... 5 2. Guida all utilizzo del sistema SISTRI... 5 2.1. Descrizione generale del sistema di

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

documento Integrazione nuova territorialità IVA sui servizi

documento Integrazione nuova territorialità IVA sui servizi documento Integrazione nuova territorialità IVA sui servizi 24 ottobre 2012 A cura della Commissione di studio Fiscalità degli Enti Presidente Nicola Tonveronachi Componenti Giuseppe Cambria Roberto Candela

Dettagli

Si tramette Circolare con le novità fiscali più rilevanti del Decreto semplificazioni approvato di recente.

Si tramette Circolare con le novità fiscali più rilevanti del Decreto semplificazioni approvato di recente. Ai gentili Clienti Loro sedi Altavilla Vicentina 09/12/2014 Si tramette Circolare con le novità fiscali più rilevanti del Decreto semplificazioni approvato di recente. Gli argomenti trattati soni i seguenti:

Dettagli

Circolare n. 2: Comunicazione telematica delle lettere d intento e presentazione dei modelli INTRASTAT

Circolare n. 2: Comunicazione telematica delle lettere d intento e presentazione dei modelli INTRASTAT BALIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Enrico Cecchinato Consulente del Lavoro Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Massimo Coppola Dott.ssa Diana Pérez Corradini Dott. Alberto

Dettagli

1-2015. Quaderni Fiscali 1-2015. Legge di stabilità 2015 - Novità in tema di Iva

1-2015. Quaderni Fiscali 1-2015. Legge di stabilità 2015 - Novità in tema di Iva 1-2015 Quaderni Fiscali 1-2015 Legge di stabilità 2015 - Novità in tema di Iva Masaccio, Il tributo, 1425, affresco. Firenze, chiesa del Carmine, Cappella Brancacci Aggiornamento e approfondimento in area

Dettagli

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI

DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI OGGETTO: Circolare 19.2014 Seregno, 12 novembre 2014 DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 30 Ottobre 2014 in via definitiva il Decreto Legislativo contenente disposizioni

Dettagli

FONDAZIONE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il sistema SISTRI: problemi attuativi e normativi Sala della Pace - Palazzo Valentini Provincia di Roma 26 aprile 2010 1 Il sistema SISTRI: problemi attuativi e normativi

Dettagli

Autorizzazioni per intra

Autorizzazioni per intra AUTORIZZAZIONE PER ESECUZIONE DI OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE Provvedimento Direttore dell Agenzia delle Entrate 29.12.2010 di Lelio Cacciapaglia 1 Autorizzazioni per intra L argomento sarà oggetto di ulteriori

Dettagli

Gestione dei rifiuti per le PMI Aggiornamento normativo Sistri e simulazione

Gestione dei rifiuti per le PMI Aggiornamento normativo Sistri e simulazione Gestione dei rifiuti per le PMI Aggiornamento normativo Sistri e simulazione mercoledì 8 luglio 2015 dalle ore 14,30 alle 17,00 presso Hotel Congress Centre "Al Mulino di San Michele (Alessandria), in

Dettagli

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce 2014-01-02 19:54:35 Il presente lavoro è tratto dalle guide: Imprese ed e-commerce. Marketing, aspetti legali e fiscali. e Il commercio elettronico

Dettagli

STUDIO MARCHIONI & D AMICO COMMERCIALISTA E TRIBUTARISTA ASSOCIATI CF.PI. 02911761209 St.marchioni.damico@alice.it

STUDIO MARCHIONI & D AMICO COMMERCIALISTA E TRIBUTARISTA ASSOCIATI CF.PI. 02911761209 St.marchioni.damico@alice.it Marchioni Dott.Rag. Monica Dott. Maria D Amico Iscritta al n.2030/a del Albo dei Dottori Commercialisti iscritta al n. 1815 dell Istituto Nazionale e degli Esperti Contabili dei Tributaristi iscritta al

Dettagli

NOVITA SISTRI. IL TESTO UNICO. ABROGATE TUTTE LE NORME PRECEDENTI

NOVITA SISTRI. IL TESTO UNICO. ABROGATE TUTTE LE NORME PRECEDENTI NOVITA SISTRI. IL TESTO UNICO. ABROGATE TUTTE LE NORME PRECEDENTI di Avv. Rosa Bertuzzi Il Sistri si dota di un Testo unico. E stato pubblicato nella G.U. n. 95 del 26 aprile 2011 il Decreto 18 febbraio

Dettagli

CIRCOLARE n. 1. La presente circolare sostituisce la Nota esplicativa, pubblicata nelle more della conversione del d.l. n. 101/2013.

CIRCOLARE n. 1. La presente circolare sostituisce la Nota esplicativa, pubblicata nelle more della conversione del d.l. n. 101/2013. Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche CIRCOLARE n. 1 per l applicazione dell articolo 11 del decreto legge

Dettagli

Circolare 25. del 3 dicembre 2014. DLgs. 21.11.2014 n. 175 Decreto Semplificazione fiscale - Novità in materia di IVA. INDICE

Circolare 25. del 3 dicembre 2014. DLgs. 21.11.2014 n. 175 Decreto Semplificazione fiscale - Novità in materia di IVA. INDICE Circolare 25 del 3 dicembre 2014 DLgs. 21.11.2014 n. 175 Decreto Semplificazione fiscale - Novità in materia di IVA. INDICE 1 Premessa...2 2 Credito IVA annuale e infrannuale - modalità di rimborso...2

Dettagli

SPECIALE LEGGE DI STABILITÀ 2011

SPECIALE LEGGE DI STABILITÀ 2011 SPECIALE LEGGE DI STABILITÀ 2011 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: LA LEGGE DI STABILITÀ 2011 IN PILLOLE Il giorno 21 dicembre 2010 è stata pubblicata sul supplemento ordinario della Gazzetta Ufficiale

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITA DEI RIFIUTI

SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITA DEI RIFIUTI SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITA DEI RIFIUTI COSA E' IL SISTRI Il SISTRI è il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti che permette l'informatizzazione dell'intera filiera dei rifiuti

Dettagli

SISTRI. Nuovo servizio Tekneco: Consulenza Rifiuti

SISTRI. Nuovo servizio Tekneco: Consulenza Rifiuti SISTRI Nuovo servizio Tekneco: Consulenza Rifiuti Con l entrata in vigore del Decreto ministeriale 17 dicembre 2009 (SISTRI) molti aspetti riguardanti i rifiuti hanno subito una modifica. Il servizio da

Dettagli

IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE SENTITO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE SENTITO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE SENTITO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ED IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI VISTO il decreto-legge 31 agosto 2013,

Dettagli

IVA - Il regime di autorizzazione per la realizzazione di operazioni intracomunitarie

IVA - Il regime di autorizzazione per la realizzazione di operazioni intracomunitarie CIRCOLARE N. 16 DELL 11 LUGLIO 2011 IMPOSIZIONE INDIRETTA IVA - Il regime di autorizzazione per la realizzazione di operazioni intracomunitarie www.assonime.it ABSTRACT La circolare esamina il nuovo regime

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

1. Limitazioni di responsabilità e uso del manuale...4. 1.1. Regole per l attribuzione del numero di versione...4

1. Limitazioni di responsabilità e uso del manuale...4. 1.1. Regole per l attribuzione del numero di versione...4 30 settembre 2010 Sommario 1. Limitazioni di responsabilità e uso del manuale...4 1.1. Regole per l attribuzione del numero di versione...4 1.2 Cronologia degli aggiornamenti...5 2. Guida all utilizzo

Dettagli

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare

Indirizzo di posta elettronica Telefono Cellulare Sede legale: Via Monte di Pietà, 32 10122 TORINO Tel. 011 555.62.39 Fax. 011 555.35.31 Cod. Fisc.: 97717360016 web: www.associazionevobis.it E-mail: segreterianazionale@associazionevobis.it MODULO DI ADESIONE

Dettagli

Oggetto: SISTRI - Riepilogo delle ultime modifiche normative relative al sistema SISTRI

Oggetto: SISTRI - Riepilogo delle ultime modifiche normative relative al sistema SISTRI Pordenone lì 29/07/2014 CIRCOLARE INFORMATIVA N 10/2014 Oggetto: SISTRI - Riepilogo delle ultime modifiche normative relative al sistema SISTRI Fonte: Manuale Ambiente 2014, Unione Industriali Pordenone

Dettagli

Alessandro Biondi Mobilità per la gestione del territorio

Alessandro Biondi Mobilità per la gestione del territorio IL TRASPORTO DEI RIFIUTI NELL'AMBITO DELL'ATTIVITÀ DI "GESTIONE ALLA LUCE DELLE MODIFICHE APPORTATE AL DECRETO LEGISLATIVO N. 152/2006 PER L'INTRODUZIONE DEL NUOVO SISTEMA SIS.T.R.I. SISTRI - Cos è Il

Dettagli

rifiuti pericolosi SI non rifiuti pericolosi prodotti da terzi

rifiuti pericolosi SI non rifiuti pericolosi prodotti da terzi 1 Sono obbligati all operatività del Sistri, prevista per il 1 ottobre i nuovi produttori, solo nel caso di produzione di rifiuti pericolosi, anche se derivanti dal trattamento di rifiuti non pericolosi?

Dettagli

CIRCOLARE PER LA CLIENTELA - Il decreto semplificazioni fiscali e le altre novità di periodo - Le principali novità:

CIRCOLARE PER LA CLIENTELA - Il decreto semplificazioni fiscali e le altre novità di periodo - Le principali novità: PAGINA 1 CIRCOLARE PER LA CLIENTELA - Il decreto semplificazioni fiscali e le altre novità di periodo - 29 Dicembre 2014 Indice: Le principali novità 1 Riduzione del tasso di interesse legale 1 Estinzione

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

Durante il periodo di moratoria del regime sanzionatorio del SISTRI, la copia della scheda Sistri non sostituisce il formulario.

Durante il periodo di moratoria del regime sanzionatorio del SISTRI, la copia della scheda Sistri non sostituisce il formulario. 1 Richiesta Associazione Sono obbligati all operatività del Sistri, prevista per il 1 ottobre i nuovi produttori, solo nel caso di produzione di rifiuti pericolosi, anche se derivanti dal trattamento di

Dettagli

Priolo Gargallo 3 dicembre 2011 Provincia Regionale di Siracusa SISTEMA TRACCIABILITÀ RIFIUTI (SISTRI) STATO DELL ARTE

Priolo Gargallo 3 dicembre 2011 Provincia Regionale di Siracusa SISTEMA TRACCIABILITÀ RIFIUTI (SISTRI) STATO DELL ARTE Priolo Gargallo 3 dicembre 2011 Provincia Regionale di Siracusa SISTEMA TRACCIABILITÀ RIFIUTI (SISTRI) STATO DELL ARTE Ing. Domenico Sole Greco Responsabile Servizio Rifiuti e Bonifiche X Settore Territorio

Dettagli

SISTRI Indicazioni per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi. Principali problemi gestionali e commenti sul Decreto Ministeriale 26 aprile 2014

SISTRI Indicazioni per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi. Principali problemi gestionali e commenti sul Decreto Ministeriale 26 aprile 2014 SISTRI Indicazioni per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi Principali problemi gestionali e commenti sul Decreto Ministeriale 26 aprile 2014 Come è cambiato il Sistri nel corso degli ultimi due

Dettagli

I N F O R M A T I V A

I N F O R M A T I V A 1 / 5 Confartigianato Imprese Vercelli - Unione Artigiani di Vercelli largo D Azzo, 11 13100 Vercelli Tel. 0161 282401 Fax 0161 282435 C.F. 80005340023 Partita 01777520022 www.artigiani.vc.it e-mail: info@artigiani.vc.it

Dettagli

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010

Legge di stabilità n. 220 del 13/12/2010 Circolare n. 1/2011 del 20 Gennaio 2011 PROVVEDIMENTI FISCALI 2011 L inizio del nuovo anno comporta l entrata in vigore di numerose novità fiscali contenute in diversi provvedimenti, alcuni di tipo legislativo

Dettagli

UNI EN ISO 9001:2008 Certificato Cisq Cert n. 99.212 del 28.10.2009 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VERONA

UNI EN ISO 9001:2008 Certificato Cisq Cert n. 99.212 del 28.10.2009 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VERONA N. prot.: 17400/22.2 Uff. Registro delle Imprese Sigla: Rif: Data 22.06.2010 Spett.li ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO A tutti gli iscritti Loro

Dettagli

MANUALE INTEROPERABILITA ESTARWEB-SISTRI

MANUALE INTEROPERABILITA ESTARWEB-SISTRI INDICE MANUALE ESTARWEB-SISTRI 1. Presentazione 2. Sistri menù generale ESTARweb 2.1. Inserimento dei certificati di interoperabilità 2.2. Inserimento nuovo dispositivo (chiavetta SISTRI) 2.3. Visualizzazione

Dettagli

CONFCOMMERCIO. La novità della dichiarazione intrastat. Roma, 14 aprile 2010. Francesca Graziano Rosa Trinchese. Copyright 2008-2009

CONFCOMMERCIO. La novità della dichiarazione intrastat. Roma, 14 aprile 2010. Francesca Graziano Rosa Trinchese. Copyright 2008-2009 CONFCOMMERCIO La novità della dichiarazione intrastat Roma, 14 aprile 2010 Francesca Graziano Rosa Trinchese Direzione Centrale Tecnologie per l Innovazione Copyright 2008-2009 Direzione Centrale Tecnologie

Dettagli

Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali

Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali Seminario Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali Bologna, 27 Ottobre 2015 Firenze, 24 Novembre 2015 PROGRAMMA Le ispezioni e i controlli della Guardia di Finanza,

Dettagli

(D.M. 17/12/2009 e successive modifiche ed integrazioni) Pavia. 20 maggio 2014

(D.M. 17/12/2009 e successive modifiche ed integrazioni) Pavia. 20 maggio 2014 TRACCIABILITA DEI RIFIUTI con SISTRI (D.M. 17/12/2009 e successive modifiche ed integrazioni) Pavia 20 maggio 2014 *ATTENZIONE* Le informazioni riportate sono da ritenersi valide alla data di svolgimento

Dettagli

SISTRI. Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti. SEMINARIO di formazione e approfondimento Carrara, 19 marzo 2010

SISTRI. Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti. SEMINARIO di formazione e approfondimento Carrara, 19 marzo 2010 SEMINARIO di formazione e approfondimento Carrara, 19 marzo 2010 Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti SISTRI INTRODUZIONE ED APPLICAZIONE Elisa Stabellini 1 Il sistema di tracciabilità

Dettagli

RISOLUZIONE N. 71/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 71/E QUESITO RISOLUZIONE N. 71/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 luglio 2014 OGGETTO: Istanza di interpello (art. 11, legge 27 luglio, n. 212). Chiarimenti in merito alla prova della fuoriuscita del bene dal

Dettagli

SISTRI. Il punto della situazione, ad un mese dalla partenza per i produttori di rifiuti. I consigli per le Imprese.

SISTRI. Il punto della situazione, ad un mese dalla partenza per i produttori di rifiuti. I consigli per le Imprese. SISTRI Il punto della situazione, ad un mese dalla partenza per i produttori di rifiuti. I consigli per le Imprese. Roberto Pulejo Nieves Estrada Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Le tre sezioni

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI Modena, 07 aprile 2015 Fiscale Spazio aziende è destinato alle impresa dello Studio e contiene, con un linguaggio semplice e sintetico, un riepilogo delle ultime novità fiscali, alcuni commenti relativi

Dettagli

NEWSLETTER Gennaio 2011

NEWSLETTER Gennaio 2011 Anno 2 Mensile n. 1 NEWSLETTER Gennaio 2011 Lo Studio Aricò ha il piacere di informarla sulle novità in campo fiscale, amministrativo, legale, del lavoro e sui finanziamenti e incentivi alle imprese. La

Dettagli

Aggiornamenti sul SISTRI. Unione Industriale di Asti 20 aprile 2011

Aggiornamenti sul SISTRI. Unione Industriale di Asti 20 aprile 2011 Aggiornamenti sul SISTRI Unione Industriale di Asti 20 aprile 2011 D.M. 22 settembre 2010 2 Il termine della fase di verifica della funzionalità del sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI, fissato

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015. Principali Novità Gestionali

LEGGE DI STABILITA 2015. Principali Novità Gestionali LEGGE DI STABILITA 2015 Principali Novità Gestionali MODULO BLACK LIST Obbligatoria solo qualora l'ammontare complessivo annuale per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi sia superiore a 10.000,00

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

E-commerce Aspetti giuridici e fiscali

E-commerce Aspetti giuridici e fiscali E-commerce Aspetti giuridici e fiscali Le principali problematiche legali e fiscali legate all e-commerce Milano 22 ottobre 2015 Dott. Beniamino Lo Presti www.avvghibellini.com www.studiovlp.it www.madv.eu

Dettagli

COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ROMANO CANAVESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L

Dettagli

LA FISCALITA INTERNAZIONALE

LA FISCALITA INTERNAZIONALE LA FISCALITA INTERNAZIONALE Il contesto economico attuale richiede che molti tra coloro che intraprendono una iniziativa economica debbano sapersirelazionare con Paesi diversi aventi contesti e mercati

Dettagli

Antonio G. Esposito Dottore Commercialista Revisore Contabile

Antonio G. Esposito Dottore Commercialista Revisore Contabile 1 Circolare n. 2/2015 Milano, 12 gennaio 2015 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: LA GESTIONE DELLE LETTERE DI INTENTO DAL 2015 Il c.d. Decreto Semplificazioni (D.L. n.175/14) ha mutato le regole di

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi INDICE

Ai gentili Clienti Loro sedi INDICE Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n 17 del 08.10.2010. Novità in materia di comunicazione all Agenzia delle Entrate delle operazioni con controparti localizzate in paradisi fiscali INDICE 1 Premessa...

Dettagli

PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI

PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI Commercialisti Associati Revisori Legali Largo Caleotto, 1-23900 LECCO (LC) Tel. 0 3 4 1 / 3 6 4 0 2 2 - Fax 0 3 4 1 / 2 8 7 0 4 2 Gent. Sig.ra / Egr. Sig. Spett. le Ditta

Dettagli

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI

3. LE CESSIONI E GLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI SOMMARIO 1. IL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA 1.1. I paesi dell Unione Europea... 3 1.1.1. Ingresso di nuovi Stati nell Unione Europea: disposizioni transitorie... 3 1.2. Lo status di operatore comunitario...

Dettagli

SISTRI sospeso fino al 30 giugno 2013

SISTRI sospeso fino al 30 giugno 2013 CIRCOLARE A.F. N. 177 14 Dicembre del Ai gentili clienti Loro sedi SISTRI sospeso fino al 30 giugno 2013 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l art. 52 del DL n. 83/2012 ha sospeso

Dettagli

D.M. 25 maggio 2012, n. 141 Modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 18 febbraio 2011, n. 52, avente ad oggetto il Regolamento recante istituzione

Dettagli

INDICE. Prefazione... pag. 11 PARTE PRIMA. CAPITOLO PRIMO IL SISTEMA DELL IVA COMUNITARIA 1. I principi dell Iva comunitaria... pag.

INDICE. Prefazione... pag. 11 PARTE PRIMA. CAPITOLO PRIMO IL SISTEMA DELL IVA COMUNITARIA 1. I principi dell Iva comunitaria... pag. INDICE Prefazione... pag. 11 PARTE PRIMA CAPITOLO PRIMO IL SISTEMA DELL IVA COMUNITARIA 1. I principi dell Iva comunitaria... pag. 15 CAPITOLO SECONDO IL TERRITORIO COMUNITARIO 1. La Comunità europea...

Dettagli

IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione e di operazioni intracomunitarie

IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione e di operazioni intracomunitarie ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 42 31 DICEMBRE 2012 IVA: novità, con decorrenza 1 gennaio 2013, in materia di fatturazione

Dettagli

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto ad imprese di assicurazione

Dettagli

Registrazione all area riservata e consultazione delle informazioni dell impresa. Manuale del 23/09/2014 Versione 1.42

Registrazione all area riservata e consultazione delle informazioni dell impresa. Manuale del 23/09/2014 Versione 1.42 Registrazione all area riservata e consultazione delle informazioni dell impresa Manuale del 23/09/2014 Versione 1.42 Indice 1. Registrazione area riservata del sito www.albonazionalegestoriambientali.it...

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5 - MAGGIO 2013

CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5 - MAGGIO 2013 CIRCOLARE INFORMATIVA N. 5 - MAGGIO 2013 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di maggio. Versamenti Iva mensili Scade il 16 maggio il termine di versamento

Dettagli

GUIDA TEMATICA I MODELLI INTRASTAT

GUIDA TEMATICA I MODELLI INTRASTAT GUIDA TEMATICA I MODELLI INTRASTAT La gestione fiscale Iva del Mercato Unico Europeo sta ancora vivendo una fase transitoria, durante la quale la tassazione delle operazioni avviene (di regola) nel paese

Dettagli

Cessioni. Verifica della soggettività passiva. del cessionario nelle cessioni intracomunitarie. intracomunitarie.

Cessioni. Verifica della soggettività passiva. del cessionario nelle cessioni intracomunitarie. intracomunitarie. Verifica della soggettività passiva del cessionario nelle cessioni «a catena» di Marco Peirolo L approfondimento L Avvocato generale, nelle conclusioni presentate in merito alla causa C-587/10, ha esaminato

Dettagli

Schema Flusso Operativo SISTRI. azioni di categoria);

Schema Flusso Operativo SISTRI. azioni di categoria); Schema Flusso Operativo SISTRI azioni di categoria); Prevedere che gli adempimenti (iscrizione, movimentazione, registrazione) a carico dei soggetti obbligati possano essere delegati agli operatori professionali

Dettagli

SISTRI. Gestione rifiuti,

SISTRI. Gestione rifiuti, SISTRI Gestione rifiuti, Il Decreto Ministeriale del 17 dicembre 2009 [ Ambiente ], pubblicato sulla GU del 13 gennaio 2010 [ in vigore dal 14/01/2010 ], che istituisce il SISTRI, il Sistema informatico

Dettagli

Servizi per la consulenza fiscale, societaria ed elaborazione dati contabili PROMEMORIA SCADENZE 16 GENNAIO 2006

Servizi per la consulenza fiscale, societaria ed elaborazione dati contabili PROMEMORIA SCADENZE 16 GENNAIO 2006 pag.1/8 16 GENNAIO 2006 di dicembre 2005 IVA: Liquidazione dell imposta relativa al mese di dicembre 2005 mese di dicembre 2005 20 GENNAIO 2006 intracomunitari effettuati nel mese di dicembre 2005. 30

Dettagli

La gestione dei lavoratori italiani all estero e degli stranieri in Italia

La gestione dei lavoratori italiani all estero e degli stranieri in Italia Seminario La gestione dei lavoratori italiani all estero e degli stranieri in Italia Brescia, Via Codignole 52 24 febbraio 2015 DESTINATARI Titolari d azienda, responsabili Ufficio personale/risorse umane,

Dettagli

Il SISTRI ed i rifiuti nel settore minerario ed energetico

Il SISTRI ed i rifiuti nel settore minerario ed energetico DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA MATERIALI AMBIENTE Associazione Italiana Di Ingegneria Chimica Sezione Centro Il SISTRI ed i rifiuti nel settore minerario ed energetico CONOSCERE IL SISTRI SISTEMA DI

Dettagli

PRINCIPALI NOVITÀ DEL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2014, N. 175 SEMPLIFICAZIONE FISCALE E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA

PRINCIPALI NOVITÀ DEL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2014, N. 175 SEMPLIFICAZIONE FISCALE E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA INCONTRI DEL MARTEDÌ PRINCIPALI NOVITÀ DEL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2014, N. 175 SEMPLIFICAZIONE FISCALE E DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA Milano, 2 dicembre 2014 a cura di Giancarlo Modolo MODELLO 730

Dettagli

STUDIO BELCASTRO. Dott. Claudio Belcastro. claudio.belcastro@studiobelcastro.it web www.studiobelcastro.it

STUDIO BELCASTRO. Dott. Claudio Belcastro. claudio.belcastro@studiobelcastro.it web www.studiobelcastro.it Dott. Claudio Belcastro Dott. Emanuela Candido Rag. Maria Teresa Cimarosa Dott. Franco Chiudino Rag. Sandra Macrì Dott. Cristina Pelle Rag. Caterina Piccolo Dott. Sergio Policheni Rag. Santina Sansotta

Dettagli