Sottoscritto in data 29

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sottoscritto in data 29"

Transcript

1 postazone contact BOI/CENTRO/01600/ Posteitaliane Lanciano, Febbraio N. 1 - Anno XXV - Periodico di informazione legislativa, politica, sindacale e culturale - Spedizione in a.p. - art. 2 comma 20/c legge 662/96 - Filiale di Chieti N a s c e I N T E R c R E D I T R E T E Storica aggregazione dei Confidi di promanazione Casartigiani Intervista al Vice presidente della Regione Abruzzo e Assessore alle Attività Produttive Giovanni Lolli pag. 2 IN QUESTO NUMERO: Nasce l Associazione Regionale ART TATTOO & PEARcING pag. 4 Sottoscritto in data 29 dicembre, nei tempi utili e necessari, dal Notaio Masucci in Roma, uno storico accordo di contratto di Rete tra i Confidi di riferimento del sistema associativo territoriale CA- SARTIGIANI. Il sistema di Rete prevede la sinergia operativa tra i Confidi 106 ed un Confidi 107 con funzione di baricentro e si estende oltre alla funzione di garanzia anche ai nuovi aspetti attinenti il credito. Grande soddisfazione di CASARTIGIANI tutta per questa storica iniziativa che tende alla specializzazione esclusiva. Dei tre grandi ambiti dove è necessario drasticamente intervenire per aiutare l Artigianato (Fisco, Burocrazia e Credito) quello del Credito, appunto, è un contesto nel quale si può fortemente fare senza l intervento legislativo. E CASARTIGIANI ha fatto, così come sta facendo con le iniziative di Mano Tesa. Al via la Rete dei Confidi CASARTIGIANI Una nuova opportunità confederale per riorganizzare e rafforzare il sistema dei consorzi fidi. La Legge di Stabilità 2014, approvata nel dicembre 2013, al comma 54 ha destinato al Sistema dei Confidi 225 mln nel prossimo triennio con risorse del Fondo Centrale di Garanzia e delle Camere di Commercio. Secondo quanto è possibile sapere, in attesa che la normativa trovi definitiva attuazione, il MISE sembrerebbe orientato ad allocare le suddette risorse verso interventi di patrimonializzazione dei confidi - sotto forma di contribuzione al Fondo Rischi - distintamente a seconda che si tratti di confidi vigilati, confidi che realizzino un percorso di fusione per divenire vigilati, ed infine confidi che realizzino reti di impresa. Di fronte a questa previsione e valutata la straordinaria opportunità - soprattutto per le strutture di minori dimensioni - CASARTIGIANI ha avviato al proprio interno il percorso necessario per giungere, nei tempi previsti, alla costituzione di una Rete di Confidi di promanazione delle associazioni confederali. Quello del Contratto di Rete tra Confidi del Sistema di riferimento CA- SARTIGIANI è stato valutato, infatti, lo strumento aggregativo più idoneo in grado di garantire il mantenimento dell autonomia soggettiva, patrimoniale e giuridica dei singoli soggetti. I confidi facenti parte della Rete CASARTIGIANI potranno presentare la richiesta di accesso ai contributi ai sensi della Legge di Stabilità 2014 e, nel contempo, realizzare tutti quegli importanti vantaggi che derivano dalla gestione aggregata della co-garanzia, dalla maggiore penetrazione commerciale e dalle altre sinergie realizzabili. Credito: Convenzione tra confidimpresa ABRUZZO e Bcc Sangro Teatina pag. 6

2 LOLLI: Una agenzia per lo Sviluppo capace di dare risposte veloci ed efficaci alle aziende Intervista per Panorama Artigiano a Giovanni Lolli, vice presidente della Regione Abruzzo ed assessore alle attività produttive Giovanni Lolli Assessore la realtà abruzzese delle piccole e medie imprese tra le quali molte appartengono al settore dell artigianato continua a soffrire per problemi simili a quelli delle altre regioni, Lei con le deleghe che Le sono state affidate sta toccando con mano situazioni di crisi ma anche situazioni di grandi potenzialità. Quale idea si è fatto finora? In questi primi mesi che ci separano dall inizio della legislatura, ho avuto modo di farmi una idea di quelli che potrebbero essere alcuni provvedimenti, in grado di rimuovere quegli elementi di criticità che ho notato e che, se non opportunamente corretti potrebbero vanificare gli sforzi che quotidianamente sia la politica che il mondo imprenditoriale e associativo cercano di mettere in atto per il rilancio della nostra economia. Quello del credito, insieme ad una frammentazione eccessiva sia degli strumenti di aiuto e ad appesantimenti burocratici penso siano gli aspetti principali da affrontare e sui quali stiamo lavorando. Quale potrebbe essere a suo parere la soluzione per alleggerire le pmi e contribuire alla loro crescita? Penso per esempio ad una Agenzia per lo Sviluppo capace di dare risposte veloci, rapide ed efficaci alle nostre aziende. Capaci di dare loro supporto ed aiuto per esempio a processi di internazionalizzazione oggi assolutamente necessari sia a formare i nostri imprenditori, sia nella ricerca con una seria indagine di mercato, di partner esteri realmente interessati alle nostre produzioni. Molto importante l attivazione di un processo formativo che tenga conto del sistema legislativo/finanziario del mercato estero. Positiva ritengo, per esempio, la esperienza del B2B con selezione a monte degli operatori cosi come testimoniato da sondaggi tra aziende che hanno partecipato alle nostre iniziative. Fondamentali dovranno essere le collaborazioni sia con il Centro Estero delle nostre Camere di Commercio che con l ICE. Il principale problema delle aziende artigiane ed in generale di tutte le aziende è quello del credito, cosi pensa a tal proposito? Una delle linee attive soprattutto per le piccole imprese è stato il sistema dei Confidi attraverso il POR FESR 2007/13 che con un trasferimento complessivo di 18 mil di euro hanno attivato operazioni di credito complessivo a favore di circa 470 aziende. Così come quella del PAR-FAS Credito e Crescita con una dotazione finanziaria pari a 14 mil di euro e che attraverso la sottoscrizione di 35 convenzioni con altrettanti Consorzi Fidi operativi nelle 4 province ne sono state già trasferite a fine 2014 l 80% della disponibilità E tutt ora in corso la procedura per il trasferimento delle restanti risorse. Anche per questi strumenti, andrebbe sicuramente rivista e ridotta la frammentarietà dei Consorzi Confidi, basterebbe confrontare la nostra esperienza con quella di altre Regioni d Italia dove troviamo un numero di Consorzi notevolmente ridotto. Lombardia 6, Puglia 4..). Questo comporterebbe un sensibilissimo snellimento delle procedure e minor tempo di erogazione delle risorse. Il vero problema delle nostre aziende. Per quanto riguarda le nuove imprese ed il sostegno alle imprese innovative si sta facendo qualcosa? Importante è l esperienza del fondo rotativo relativo alle Start Hope gestito per conto della Regione da FIRA, la finanziaria regionale che partecipa al capitale di rischio delle imprese su progetti di crescita e innovazione. Sono state finanziate 27 nuove imprese ( soc. di capitale) che avevano un valore altamente innovativo. Il bando tra l altro prevedeva una premialità proprio per chi sviluppava una produttività locale. L importo complessivo erogato è stato di 14 milioni di euro Proprietà: Cooperativa Artigiana di Garanzia Città di Lanciano s.c.r.l. Presidente: Tommaso Fizzani Direttore Responsabile: GIOIA SALVATORE Ha collaborato: Dario Buccella I contenuti ed i pareri espressi negli articoli devono considerarsi opinioni personali degli autori e come tali non impegnano la Direzione del Periodico. Edito a cura della CASARTIGIANI Autorizz. Trib. di Lanciano n 103 del Composizione e stampa tipo-litografia VALENTINI - Lanciano FINITO DI STAMPARE FEBBRAIO

3 Rinnovo CCIAA, Casartigiani delusa esce da Rete Imprese Italia casartigiani dopo il tradimento di confcommercio e confartigianato esce da Rete Imprese Italia, la decisione presa dalla Giunta Esecutiva all unanimità Ancora un colpo di scena nell iter della Camera di Commercio di Chieti per il rinnovo degli orgnani esecutivi. Siamo rimasti esterrefatti e senza parole dopo aver appreso nei giorni scorsi della scelta di Confcommercio Chieti e di Confartigianato Chieti di rompere il patto con RETE IMPRESE ITALIA CHIETI ed appoggiare Confindustria nella corsa alla presidenza della Camera di Commercio di Chieti. L ente Camerale, ormai prossimo al rinnovo delle cariche, ci sta tenendo impegnati da mesi. Con Rete Imprese Italia, l associazione nata insieme a Confartigianato, Confesercenti, Cna, Confcommercio, avevamo stabilito una linea che andasse nell interesse delle piccole imprese e che avviasse con Confindustria un confronto leale. Ci siamo battuti per far sì che la fusione tra la Camera di Commercio di Chieti con quella di Pescara, ritenuta indispensabile anche da parte nostra, slittasse a dopo il rinnovo degli organi dell Ente e non fatta con estrema urgenza, ed avevamo individuato, per la candidatura alla presidenza, Letizia Scastiglia. Siamo stati sempre coerenti anche ricorrendo a scelte dolorose, come aver preso immediatamente le distanze da Americo di Menno di Bucchianico, ex nostro rappresentante in giunta camerale che aveva votato autonomamente e non rispettando le indicazioni dell Associazione. Stessa lealtà ci saremmo aspettati dalla Presidente di Confcommercio Marisa Tiberio e da Daniele Giangiulli di Confartigianato, con i quali pieni di entusiasmo abbiamo fondato Rete Imprese Italia in provincia di Chieti. Anche in questo caso sono prevalse le logiche delle poltrone, logiche molto distanti dagli interessi veri delle categorie rappresentate. E quanto sostengono in una nota congiunta Dario Buccella coordinatore regionale di Casartigiani nonché consigliere nazionale e Ombretta Mercurio presidente Casartigiani Chieti. L uscita da Rete Imprese Italia in provincia di Chieti era un passaggio doveroso. Continueremo a lavorare con le altre associazioni. Il nostro intento non era quello di contrastare Confindustria, anzi apprezziamo l invito fatto da Roberto Di Vincenzo e la sua apertura anche nei nostri confronti. Precisa Ombretta Mercurio. L uscita dalla Rete non indebolisce l associazione che, quindi, continuerà con Cna, Confesercenti ed i rappresentanti del mondo agricolo, a portare avanti obiettivi condivisi. Cercheremo di far sentire la nostra voce, quella delle imprese artigiane (ne rappresentiamo una larga fetta in Abruzzo) al nuovo direttivo e staremo attenti per far sì che con la fusione, che, ribadiamo, abbiamo sempre ritenuto un percorso necessario, vengano rispettati i due territori, quello di Chieti e quello di Pescara e tutte le categorie economiche riconosciute in seno all Ente. Questo l impegno preso da Dario Buccella. UN MESE DI MAGGIO ALL INSEGNA DEI FESTEGGIAMENTI MAGGIO 2015 con la partecipazione dei vertici Nazionali di Casartigiani La nostra struttura è al lavoro per preparare i festeggiamenti dei 40 anni dell Associazione Casartigiani Chieti e dei 50 anni della Cooperativa. Due importanti traguardi per due realtà che, negli anni, si sono sviluppate ed oggi riescono a fornire un reale sostegno alle imprese. I festeggiamenti si svolgeranno il MAGGIO del 2015 presso l Area Fiera di Lanciano. Si sta organizzando una fiera dell Artigianato a livello regionale, Convegni. Il 30 maggio ci sarà il momento clou dei festeggiamenti: Sfilata di Moda, cena con i Cuochi di Villa Santa Maria, intrattenimento musicale. La serata gastronomica è in collaborazione con le associazioni ANGSA e IL CI- RENEO che si occupano di ragazzi affetti di autismo ed una parte del ricavato sarà devoluta a loro. 3

4 NEWS CASARTIGIANI Nasce l Associazione Regionale ART TATTOO & PEARcING Da una vincente partner chip tra Casartigiani Abruzzo e l ente di formazione Best Ideas con il prezioso contributo di un team di maestri tatuatori è nata in Abruzzo la prima associazione dedicata a chi pratica l arte del tatuaggio e del pearcing. L associazione è stata presentata a Francavilla presso la sede della Best Ideas. L associazione è composta da Guerino D Agnese, direttore e rappresentante della Best Ideas, dai maestri tatuatori Stefano Polidoro, Lorenzo Di Bonaventura, Paolo Pisciotti che si alterneranno nel ruolo di Presidente, da Tommaso Rutolo, referente di Casartigiani. La presentazione è avvenuta durante una lezione del corso che stiamo svolgendo presso la nostra sede riservato a chi desidera intraprendere l attività di tatuatore o piercer. Abbiamo avuto un grande riscontro con la partecipazione di ragazzi che provengono anche da regioni limitrofe. Ha spiegato Guerino D Agnese. La risposta al corso ha dato maggiore impulso all idea di realizzare l associazione, idea che Casartigiani, con il compianto Nando Buccella, aveva già da tempo Infatti qualche anno fa ci eravamo accorti del fenomeno in crescita e di come il tatuaggio si fosse trasformato in un elemento di abbellim e n t Tommaso Rutolo CASARTIGIANI o che non identificava più solo una categoria di persone. Con la Best Ideas che sta effettuando dei corsi professionalizzanti in merito abbiamo concretizzato la realizzazione della nostra associazione ha detto Dario Buccella che, essendo anche consigliere nazionale di Casartigiani, sta già lavorando affinchè l associazione diventi nazionale. Abbiamo subito condiviso l idea dell associazione che per noi significa condividere un percorso basato sul rispetto delle regole, sulla sicurezza degli utenti ha detto Paolo Pisciotti La nostra è una professione e quindi i nostri diritti vanno salvaguardati come quelli degli utenti che devono affidarsi a mani esperte e nel rispetto delle norme igienicosanitarie. Tommaso Rutolo ha ricordato l impegno della neonata associazione a promuovere iniziative, corsi e tutto ciò che può essere utile alla categoria. 4

5 Casartigiani Abruzzo, che rappresenta circa 600 imprese turistico-ricettive operanti nella nostra regione, esprime a nome dei propri associati una forte preoccupazione per la notizia del ridimensiona- febbraio 2015 Il collegamento con la Croazia è vitale per il turismo abruzzese Flaviano Montebello, coordinatore di Casartigiani Abruzzo, lancia un appello contro il ridimensionamento del sistema di comunicazione veloce Pescara- Spalato mento del collegamento navale veloce Pescara- Spalato. Ridurlo a soli 45 giorni nel periodo estivo, togliendo quindi la possibilità di collegare più a lungo e direttamente Pescara con Spalato, significa, per molti operatori, perdere gran parte del flusso turistico e dell'indotto. Vuol dire anche dirottare altrove turisti che intendono trascorrere le proprie vacanze tra la costa abruzzese e quella croata. Bisognerebbe fare uno sforzo comune al fine di garantire per almeno 90 giorni il collegamento ed assicurarsi che la Compagnia Snav lo effettui con un mezzo navale veloce ed in grado di trasportare passeggeri ed automezzi. Le "Porte dei Balcani" possono poi rappresentare un possibile sviluppo commerciale per tutto il tessuto imprenditoriale abruzzese. In questa ottica, Casartigiani Abruzzo invita il Presidente della Regione, Luciano D'Alfonso, ad attivarsi affinché non si perda questa ottima occasione per il turismo e per l'economia del nostro territorio che rischia di cedere al porto di Ancona un collegamento navale importantissimo e strategico. Flaviano Montebello coordinatore casartigiani ABRUZZO crisi: negli ultimi 5 anni in Abruzzo scomparso il 9,4% delle botteghe artigiane La crisi economica in Italia ha causato la chiusura di botteghe artigiane. E' quanto emerge da uno studio della Cgia di Mestre. Si è passati da quota imprese attive nel 2009, si è passati a circa unita' al 31 dicembre Questa la situazione tra le regioni maggiormente penalizzate e che hanno visto chiudere il maggior numero di imprese artigiane. la Lombardia ( ), l'emilia Romagna ( ), il Piemonte ( ) e il Veneto (-9.934). In termini percentuali, invece, i territori piu' colpiti sono stati la Sardegna (- 12,2%), il Molise (-9,7%) e l'abruzzo (-9,4%). E se la crisi sta decapitando il settore, ci sono alcune professioni storiche dell artigianato che stanno scomparendo. Mestieri antichi come i barbieri, i calzolai, le ricamatrici, i sarti. La rigenerazione dei centri storici, di cui tanto si parla,non può prescindere da un rilancio dell artigiano artistico e delle antiche botteghe. Ricostruire una economia scomparsa proprio tra i meravigliosi e suggestivi scorci che i nostri centri storici sanno offrire, partendo dal sostegno alle microimprese, potrebbe essere motivo di valorizzazione del patrimonio architettonico e di attrazione turistica. 5

6 Accesso al credito: stipulata la convenzione tra Fabrizio Di Marco Nel precedente numero di Panorama Artigiano abbiamo dedicato una pagina all inaugurazione della nuova filiale della BCC Sangro Teatina nella città di Lanciano in Via Luigi De Crecchio n. 2 e, proprio in quei giorni, abbiamo perfezionato la convenzione tra il nostro Confidi, CONFIDIMPRESA ABRUZZO- CASARTIGIANI e l ultracentenaria banca che ha la sua sede principale ad Atessa. Un altro passo che va nell interesse dei nostri soci affinchè si possa offrire loro maggiori occasioni di accesso al credito. Abbiamo trovato una grande apertura da parte di Fabrizio Di Marco, direttore generale della Bcc Sangro Teatina ed interessanti le proposte per le piccole e medie imprese e per le famiglie. Una partnership che va nel senso di essere più vicini alle imprese. I Confidi rappresentano una modalità efficace per permettere un accesso al credito per tante realtà, in particolare il mondo dell artigianato. Bene ha fatto la Regione Abruzzo a riformare il settore riducendo il numero dei Confidi per evitare una frammentazione che non consentiva a nessuno di essi una dotazione patrimoniale abbastanza forte da permettere loro lo svolgimento della propria funzione, quella cioè di facilitare i processi erogativi da parte del sistema bancario a favore delle Pmi. Ha dichiarato Fabrizio Di Marco direttore generale della Bcc Sangro Teatina. In questo momento di crisi generale Bcc SangroTeatina sta promuovendo una serie di iniziative a sostegno dell economia del territorio con interventi a favore delle imprese e delle famiglie. Una mano per la ripresa- è in estrema sintesi il senso dell azione che, sul territorio, intendiamo intraprendere per venire incontro alle esigenze più avvertite da chi è colpito dalla crisi economica. Un aiuto che, del resto, fa parte della mission della nostra banca, e dare credito a famiglie e imprese è il modo migliore per svolgere al meglio il ruolo di banca locale. Anche se la situazione oggettiva dell economia è difficile, non ci siamo tirati indietro, e cerchiamo di incoraggiare una domanda di imprese e famiglie ancora fragile. Così, ammontano a 30 milioni di euro i fondi a disposizione di famiglie, privati e imprese del territorio per sostenere l acquisto della prima casa, la ristrutturazione o manutenzione di abitazioni e il finanziamento della piccola e media impresa. Il plafond è articolato in tre parti da 10 milioni ciascuna. Ha spiegato Di Marco. Bcc inaugurazione sede di Lanciano La prima trance è rivolta a giovani e famiglie che hanno intenzione di costruire, ristrutturare o acquistare la prima abitazione mettendo a disposizione tassi più bassi, finanziamenti fino a 25 anni e per l 80 per cento del valore dell immobile. La seconda tranche del plafond è riservata al sostegno dell economia locale e in particolare della piccola e media impresa, la prima vittima della crisi ancora in corso. L intenzione è quella di dare respiro finanziario alle attività artigianali, commerciali, agricole e di servizio, corredate di garanzia Confidi, finanziando interventi di liquidità ed investimento da realizzare o in corso di realizzazione nell azienda. Gli aiuti consistono, in concreto, in mutui chirografari disponibili fino ad esaurimento del tetto stabilito. Si tratta di un plafond di 10 milioni di euro messi a disposizione per imprese che aderiscono ai Confidi. Questo denaro servirà per finanziare commesse, ordini, investimenti per lo sviluppo e la ricerca, come anticipo fatture, per creare scorte. L ultima tranche punta a favorire l accesso di famiglie e privati agli incentivi fiscali promossi dallo Stato per interventi effettuati su immobili residenziali, con detrazioni fino al 65 per cento della spesa sostenuta. Lo strumento è quello dell attivazione di mutui a condizioni agevolate per ristrutturazioni edilizie e riqualificazione energetica. In tal modo si consente a chi lo desidera di realizzare interventi di recupero e migliorie della propria abitazione, con il risvolto positivo del rispetto ambientale e della ripresa del settore edilizio. «Il plafond di 30 milioni di euro dice Fabrizio Di Marco è un impegno importante che il Cda della nostra banca ha deliberato con la chiara consapevolezza che di fronte a una crisi di questo genere, occorrono interventi concreti e non slogan di facile presa. Siamo una banca che guarda al proprio territorio come parte di sé, pertanto non abbiamo mai esitato a metterci in gioco con decisione. In tal senso Bcc Sangro Teatina svolge una funzione anticiclica. Con questa operazione, forte della sua solidità patrimoniale, equilibrio finanziario, riusciamo ad offrire condizioni ancora migliori, più favorevoli per soci, clienti e tutti coloro che intendono investire a livello locale. Siamo una grande realtà del territorio e nonostante la crisi continuiamo a lavorare sempre con grande impegno e coerenza. Di Marco ci tiene a ribadire alcuni servizi annunciati proprio in occasione della filiale lancianese: Finanziamenti agevolati al tasso massimo del 5% con tempi di risposta in 15 giorni; Conti correnti in convenzione senza spese e senza bolli per i primi sei mesi, vieni a fare un esperienza in BCC e poi decidi se rimanere cliente; POS a condizioni di riguardo per gestire in sicurezza e velocità gli incassi; Buona Impresa : il finanziamento agevolato per chi vuole avviare un attività. 6

7 P R OV I N C I A D I C H I E T I ATESSA - Cresce l offerta dei servizi e del sostegno a favore degli artigiani La provincia di Chieti si dota di una nuova sede Casartigiani ad Atessa. Nella foto: Egisto Rossetti, Dario Buccella, William e Oscar La Farciola. Negli ultimi mesi la CASA DEGLI ARTIGIANI oltre a portare avanti una serie di iniziative volte a migliorare ed a incrementare i servizi offerti ai propri associati ha deciso di ampliare la propria rete organizzativa. Maggiore diventa quindi, da sempre tra le priorità di Casartigiani, la tutela per gli interessi degli associati con grande soddisfazione per il Presidente della nuova sede, l Architetto Egisto Rossetti e del Segretario William La Farciola. Presidente Rossetti, un architetto alla guida degli artigiani della Valle del Sangro, come mai? Ho iniziato la mia attività professionale proprio seguendo un azienda artigiana attiva in Val di Sangro da oltre 45 anni, oggi posso dire di conoscere la realtà, il territori, le sue difficoltà, le sue aspirazioni e le tante potenzialità in essere nonostante la crisi. Casartigiani è l occasione che aspettavano tante aziende della zona per essere seguiti praticamente a km zero, per essere sostenuti ed incentivati a riprendere una produzione colta che viene da lontano e che sarà motivo d orgoglio per la nostra Regione. La felice intuizione del nostro Direttore Dario Buccella ha riscosso la soddisfazione di molte aziende della zona che mi hanno chiesto di seguire in prima persona i lavori della struttura territoriale insieme ad un team qualificato di cui apprezzo i profili professionali e la tanta buona volontà. Segretario La Farciola, cosa intende fare affinché Casartigiani Atessa possa diventare un riferimento per tutto l artigianato del Basso Sangro e non solo? Disponiamo di una struttura che storicamente si è dimostrata capace di assicurare servizi qualificati. Una delle nostre mission come neonata sede di Casartigiani sarà lo star-up di nuove imprese. Cercheremo, per quanto possibile, di assicurare servizi qualificati nel campo delle agevolazioni e degli incentivi per le imprese. Grande rilievo sarà dato, inoltre, alla formazione, alla sicurezza, alla consulenza del lavoro e contabile. Un servizio, insomma, a 360 per tutti gli artigiani. Lanciano: la bellezza della croce di Nicola Da Guardiagrele E conservata presso la Chiesa di Santa Maria Maggiore la prima croce processionale firmata e datata (1422) di Nicola da Guardiagrele. Il grande orafo, incisore e pittore nacque a Guardiagrele, 1º marzo 1385 e mori il 4 marzo 1462 circa. La croce lancianese rappresenta una delle opere più importanti dell artista. E di forma latina con estremità trilobate, è decorata lungo il suo perimetro da 28 sferette in rame dorato (una è andata perduta). Il fondo della croce, sia sul diritto che sul rovescio, è decorato da racemi vegetali simili a foglie di cardo, motivo ornamentale tipico della produzione nicoliana. Sotto la croce, il nodo, che separa la croce stessa dal supporto in rame, è realizzato in forma di tempietto esagonale con le facce costituite da nicchie con figurine di apostoli, separate tra loro da piccole paraste decorate a niello con smalto blu e tralci vegetali. Sul diritto domina all'incrocio dei bracci la figura del Crocifisso, con il capo chinato verso destra, l'anatomia ben definita, il perizoma falcato da morbide e fitte pieghe. All'estremità sinistra della traversa, dentro la formella lobata, è la raffigurazione del "Deliquio della Vergine tra le pie donne". All'estremità destra "S. Giovanni" rivolto verso Cristo morente è affiancato da due figure indifferenti al dramma, probabilmente due sacerdoti ebraici. (fonte: sito della Regione Abruzzo-Cultura) Foto di Gino Di Paolo 7

8 P R OV I N C I A D I T E R A M O Bentornato Osservatorio Casartigiani Abruzzo risponde subito alla volontà dell organismo provinciale di rilanciare economia e sviluppo e propone la creazione di una macroregione. Strategici i Poli di Innovazione Flaviamo Montebello E' sicuramente apprezzabile la volontà del nuovo Presidente della Provincia di Teramo, Renzo Di Sabatino, di rilanciare l'attività dell'osservatorio Provinciale per l'economia e lo Sviluppo in un momento di difficoltà storica per il nostro tessuto imprenditoriale. Casartigiani offrirà il suo contributo ma ritiene giusto che nell'organismo rinnovato da pochi giorni si attivi un metodo di lavoro più celere ed immediato in grado di giungere in breve tempo a conclusioni e proposte condivise. Rivolgiamo anche un appello a tutte le associazioni sindacali e datoriali di tutte le categorie presenti, affinchè il nuovo Osservatorio non diventi un "comune lamentaio" ma invece sappia essere un momento di confronto e di proposta che vada oltre anche le vecchie concertazioni. Apprezziamo anche la disponibilità offerta dalla locale Camera di Commercio che, attraverso il proprio rappresentante Salvatore Florimbi, si è impegnata a farci avere un quadro aggiornato sui numeri della nostra economia. Abbiamo anche proposto di coinvolgere, nelle analisi e nelle soluzioni, i Poli di Innovazione che sul nostro territorio oggi recitano un ruolo sicuramente strategico ed importante. Proponiamo dunque di avviare un rapporto stretto con la provincia aquilana, ormai necessario nel rispetto delle indicazioni contenute nei provvedimenti legislativi nazionali che impongono il superamento dell'attuale limite territoriale provinciale. Nello stesso tempo vanno ricercate le opportune condivisione anche con il confinante territorio ascolano, peraltro più volte indicato dalla Regione Abruzzo quale positivo interlocutore in una potenziale macroregione. Flaviano Montebello coordinatore casartigiani ABRUZZO 8

9 NEWS CASARTIGIANI L associazione consumatori, è l organo preposto alla tutela dei diritti dei cittadini quali consumatori ed utenti di servizi pubblici e privati. Essa è stata promossa e voluta con l unico obiettivo di informare e tutelare i consumatori. Promozione umana e integrazione sociale saranno gli obiettivi primari dell associazione. Per questo motivo, la famiglia Buccella con l aiuto di collaboratori e professionisti, hanno dato vita ad una serie di servizi studiati per consigliare ascoltare e indirizzare tutti, senza distinzioni. L adesione alla associazione si perfeziona con il versamento di una quota associativa annuale ecco i nostri servizi gratuiti: CONSULENZA LEGALE; CONSULENZA PER UTENZE E SERVIZIO DI TUTELA; PRENOTAZIONI CUP; ASSISTENZA SANITARIA; SERVIZI A PAGAMENTO: GESTIONE PRATICHE PER AUSILI SANITARI (RICHIESTA DI LETTI ORTOPEDICI, TUTORI, DEAMBULATORI, CONSULENZE IN SEDE) MEDICINA LEGALE ACCOMPAGNO INVALIDITA CERTIFICATI PER CONSEGUIOMENTO E RINNOVO PATENTI PRESTAZIONI INFIERMERISTICHE SPORTELLO IMMIGRATI ASSUNZIONI COLF E BADANTI FORNITURA DI PERSONALE QUALIFICATO FORMAZIONE 9

10 P R OV I N C I A D I P E S C A R A L affitto di poltrona/cabina Un nuovo modello di gestione aziendale Dino Lucente di imprenditore in possesso dei requisiti professionali richiesti dalla legge, esercita la propria impresa nei locali concessi in affitto, a condizione che gli stessi siano conformi alle disposizioni di legge e requisiti igienico sanitari, verso pagamento di un determinato corrispettivo. Si tratta di un modello innovativo, che prevede l affitto di poltrona per quanto riguarda i parrucchieri mentre l affitto di cabina per gli estetisti. Purtroppo l attuale contesto di mercato, gravemente esposto alla crisi dell economia ed alla conseguente flessione dei consumi dei servizi ed alla adottato gia all estero e con ottimi riscontri, sia in Inghilterra che negli Stati Uniti, dove da tempo i grandi saloni hanno il sistema denominato booth rental station cioè noleggio poltrona. E vietato attivare il contratto di affitto poltrona o cabina infatti ad ex dipendenti. Inoltre entrambi i soggetti devono necessariamente avere le competenze teoriche di grado elevato acquisite attraverso significativi percorsi formativi ovvero da capacita tecnico-pratiche acquisite attraverso rilevanti esperienze maturate nell esercizio concreto di attivita. Il comune di Pescara ha gia attivato le nuove disposizioni per il settore parrucchieri/acconciatori mentre l assessore Lucia D Onofrio del Comune di Montesilvano ha incontrato le associazioni di categoria, Casartigiani, Cna, Cgia. Di Casartigiani era presente Dino Lucente. La denominazione di affitto di poltrona vuole fare riferimento ad uno specifico contratto di base al quale un titolare di salone di acconciatura o di centro estetico concede in uso una parte dell immobile nel quale viene esercitata la propria attivita imprenditoriale, con le eventuali attrezzature pertinenti, ad un altro soggetto che, in veste difficolta di creare e mantenere i posti di lavoro presso le imprese ha fatto si che si creassero nuove formule di lavoro per le imprese. Questo modello di impresa è stato Casartigiani Pescara è a disposizione ai numeri 085/ Dino Lucente 10

11 P R OV I N C I A D I P E S C A R A XXXIV CONCORSO Premiazione Fedeltà al Lavoro e al Progresso Economico CCIAA di Pescara, 12 Aprile ore 9,30 La Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Pescara bandisce il seguente Concorso per la premiazione della Fedeltà al Lavoro e Progresso Economico per premiare con medaglia d oro, o altro premio, e diploma di benemerenza lavoratori ed imprese che abbiano. Possono partecipare imprese e lavoratori dipendenti di aziende industriali, commerciali, artigiane, agricole, di credito e di servizi che dimostrano di possedere i requisiti previsti, a seconda della categoria di appartenenza. Categoria I: Agricoltura, Artigianato, Commercio, Industria e Servizi: lavoratori autonomi e lavoratori dipendenti (operai, tecnici, impiegati, braccianti, salariati, pensionati - esclusi i dirigenti) che abbiano prestato lungo ed ininterrotto servizio presso la stessa azienda industriale, commerciale, agricola, artigiana o di servizi con minimo di anni 25 e dipendenti di pubblici esercizi (alberghi, ristoranti, bar-caffè ed aziende similari) con un minimo di 30 anni, anche se presso ditte diverse. Categoria II: Pesca: lavoratori del settore marittimo che abbiano prestato ininterrotto servizio alle dipendenze di imprese del ramo per almeno 20 anni. Categoria III: Dirigenti di aziende industriali, commerciali, artigiane, agricole o di servizi dirigente da almeno 15 anni, oppure un attività direttiva, presso la stessa azienda, di almeno 25 anni. Categoria IV: Aziende agricole, artigiane, commerciali, industriali e di servizi, che abbiano più di 50 anni di ininterrotta attività. Categoria V: Aziende agricole, artigiane, commerciali, industriali e di servizi con almeno un ventennio di anzianità, che abbiano apportato alle loro aziende notevoli miglioramenti tecnici di carattere Categoria VI: Brevetti ed invenzioni: coloro che abbiano conseguito nell ultimo quinquennio, un brevetto per invenzione industriale di particolare interesse o valore sociale, affermatosi a livello internazionale o almeno comunitario. Premi speciali: sono previsti due Premi Speciali da destinare a personalità che si siano particolarmente allo sviluppo economico e sociale del territorio pescarese. dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura. Le richieste devono pervenire, in carta semplice, alla Camera di Commercio I.A.A. di Pescara, entro il 13 marzo 2015 allegando alla domanda stessa i documenti idonei a comprovare le condizioni di fatto per cui si ritiene di avere titolo per la partecipazione al concorso. o da scaricare sul sito l interessato dovrà dichiarare: a) nome e cognome dell aspirante o del legale rappresentante della Ditta; b) la data e il luogo di nascita; c) di essere in possesso della cittadinanza italiana; d) di non aver subito condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso; e) il preciso recapito a cui devono essere inviate tutte le comunicazioni inerenti al concorso: via/piazza...n... cap... città... prov....; f) che i documenti eventualmente allegati sono conformi agli originali ai sensi dell art. 46 del D.P.R , n. 445; g) di essere consapevole della veridicità della presente domanda e di essere a conoscenza delle sanzioni penali di cui all art. 76 del D.P.R , n. 445 in caso di false dichiarazioni. Dovranno, inoltre, essere allegati i seguenti documenti: 1) fotocopia del documento di identità; 2) curriculum vitae del singolo partecipante al Concorso o relazione sulla vita dell azienda dalla costituzione e sugli sviluppi della stessa, per i titolari di azienda; 3) comunicazione degli estremi del brevetto conseguito ogni altro atto, attestato o documento, idoneo a comprovare il possesso di particolari titoli; 5) estratto previdenziale attestante gli anni di contribuzione versati. La Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura, ove lo ritenga opportuno a completamento dell istruttoria, può richiedere l accertamento delle condizioni e dei requisiti inerenti al concorso e formerà per ciascuna categoria di concorrenti una distinta graduatoria. La Giunta Camerale assegnerà i premi tenendo conto delle predette graduatorie. Ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e s.m.i., in materia di protezione dei dati personali, si informa che i dati forniti dai partecipanti sono In ogni momento, il soggetto che ha fornito i dati richiesti può esercitare i diritti previsti dall art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e s.m.i. Pescara, 4 Febbraio 2015 IL PRESIDENTE DANIELE BECCI Via Conte di Ruvo, 2 Tel

12 Un Patronato sempre più attento alle esigenze degli Artigiani anche per il 2015 casartigiani investe e promuove sui servizi offerti dall Ufficio del Patronato EASA Prosegue con continuità e profitto, il percorso intrapreso lo scorso anno da tutto il personale preposto ad assistervi e guidarvi nell ampia gamma di opportunità che gravitano intorno all apparato del sistema previdenziale ed infortunistico legate al mondo dell Inps e dell Inail. Abbiamo capito quanto sia fondamentale per i nostri associati avere una guida che faccia da supporto nei labirinti burocratici e spesso insinuosi delle pubbliche amministrazioni. Spesso, presi dalla routine quotidiana non si conosco le potenziale di servizi e benefici di cui i cittadini tutti, e non solo gli artigiani, possono usufruire gratuitamente in quanto erogati da organi e strutture pubbliche. Per semplificare e agevolare i nostri assistiti, Casartigiani ha stipulato una convenzione con un medico legale presente nei nostri uffici tutte le settimane previa appuntamento telefonico, affinchè possiate completare in un unico incontro tutto l iter necessario per presentare richieste di Invalidità, Accompagnamento e Malattia Professionale. E proprio su quest ultima, la malattia professionale che vogliamo spendere qualche parola in più perché tutela e indennizza tutti i lavoratori che a causa della mansione svolta potrebbe aver subito dei danni alla salute che l Inail riconosce come appunto malattia professionale. Vi invitiamo a riflettere bene su questa possibilità perché rappresenta anche una risorsa economica che nonostante non vi permetta di guarire dalla patologia a cui si è soggetti, vi permetterà almeno di ottenere un equo indennizzo che può concretizzarsi anche con una rendita vitalizia. Le Malattie professionali riconosciute sono tantissime e si differenziano a seconda della tipologia di lavoro che il soggetto svolge, essendo anche questa una pratica rigorosamente gratuita vi invitiamo a passare nei nostri uffici per verificare con il nostro personale la possibilità di usufruire di questa opportunità. Sempre in ambito Inail vi ricordiamo che nonostante la semplificazione, ogni volta che un assistito è soggetto ad infortunio sul lavoro, oltre alla visita al Pronto Soccorso e a quella Inail, è fondamentale che contestualmente il soggetto interessato o un suo delegato passi in ufficio per completare tutta la pratica documentale necessaria affinchè l Istituto possa liquidarvi l infortunio stesso. Se questa è la vetrina quotidiana sui cui lavoriamo in ambito si tutela e sicurezza dei nostri associati sotto l aspetto infortunistico, altrettanto importante per noi e quindi per i nostri assistiti è la vetrina legata ai servizi previdenziali e socio-assistenziali; infatti tutti i cittadini a prescindere del ruolo occupazione che svolgono, possono usufruire gratuitamente dei nostri servizi di consulenza, assistenza e compilazione di domande per Cure Termali, Disoccupazioni, Pensioni, Estratti contributivi, Assegni familiari, Supplementi, Domande di Reversibilità. Ricostituzioni Pensionistiche, Invalidità, Accompagnamento e molto altro. Il nostro invito, rivolto a tutelare i diritti del lavoratore e del cittadino, è quello di passare nei nostri uffici, conoscere il nostro personale preposto a tale servizio e usufruire di tutti questi servizi che vengono offerti a titolo completamente gratuiti per tutti, associati e non associati. 12

13 dicembre 2014 Onoranze funebri: l ANIFA propone una modifica alla legge regionale e sta lavorando per un tavolo nazionale Una legge regionale la 41 del 2012 che va assolutamente rivista. E quanto sostiene l A.N.I.F.A. Associazione Nazionale Imprese Funebri Artigiane, affiliata di Casartigiani, con sede a Lanciano. L attività di onoranze funebri è un attività artigiana come ribadito dalla realtà, dalla normativa vigente e da consolidata giurisprudenza. La legge regionale ha commesso l errore di non introdurre la qualifica professionale dell artigiano funebre ma nel contempo inserisce fantomatici corsi professionali per dipendenti, rendendo contraddittoria la normativa e creando non poca confusione. La formazione del personale è una responsabilità strategica dell artigiano, è la sua professionalità a dover essere garantita, anche in considerazione del suo ruolo sociale di formatore professionale. Pertanto non si capisce perché le figure specialistiche non debbano essere formate all interno della bottega. Bisogna inoltre considerare l estrema difficoltà del comparto funebre nella gestione delle risorse umane dovuta alla particolare flessibilità e discontinuità del lavoro, inserire paletti burocratici alle assunzioni è una scelta poco condivisibile. Ci duole constatare da tempo che alcune associazioni di categoria invece di chiedere conto alla Regione della confusione creata dalla normativa e soprattutto dal regolamento, si sono buttate a pesce nel mercato della Formazione fine a se stessa, disinformando la categoria, creando confusione e facendo circolare la menzogna che tutti gli imprenditori funebri artigiani abruzzesi, persino quelli in attività da decenni, devono avere il pezzo di carta per poter continuare a svolgere il proprio mestiere. L ANIFA con Casartigiani, invece di speculare sulla pelle degli artigiani, ha redatto una proposta di modifica dell art. 35 della legge 41/2012 dove si introduce la qualifica artigiana dell imprenditore funebre, qualifica comunque riconosciuta d ufficio per chi lavora in questo comparto da almeno 3 anni. Siamo coscienti che la materia comunque non può essere affrontata solo con legge regionale occorre una legge nazionale, l ANIFA sempre con Casartigiani sta lavorando per aprire un tavolo nazionale. L individuazione di una qualifica professionale artigiana è l unico modo per dare un identità certa all antico mestiere dell Onoranza Funebre, attraverso la quale si può delimitare con molta più facilità il perimetro entro il quale solo l artigiano funebre può operare in virtù della sua specifica qualifica. Per fare un esempio sarà più facile ricomprendere il settore dei servizi cimiteriali tra le attività peculiari ed esclusive dell Onoranza funebre. ASSOCIAZIONE NAZIONALE IMPRESE FUNEBRI ARTIGIANE Via Degli Abruzzi, Lanciano (CH) - Tel. 0872/ sito web: 13

14 14 febbraio 2015

15 luglio

16 16 luglio 2014

Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito. Alba, 22 novembre 2013 - Luisa Silvestro Camera di commercio di Cuneo

Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito. Alba, 22 novembre 2013 - Luisa Silvestro Camera di commercio di Cuneo Camera di commercio di Cuneo: servizi e opportunita di accesso al credito La riforma delle Camere di commercio Il D. Lgs. 23/2010 modifica la L. 580/1993 L art. 2 della nuova legge 580/1993 riconosce nuove

Dettagli

Agevolazioni. Informativa agevolazioni del 25 gennaio 2013 BANDI NAZIONALI E REGIONALI NAZIONALI ABRUZZO

Agevolazioni. Informativa agevolazioni del 25 gennaio 2013 BANDI NAZIONALI E REGIONALI NAZIONALI ABRUZZO Informativa agevolazioni del 25 gennaio 2013 Agevolazioni NAZIONALI ABRUZZO BANDI NAZIONALI E REGIONALI Bando per l internazionalizzazione, dal 25 ottobre 2012 è diventato operativo il Fondo Startup, nuovo

Dettagli

Emergenza credito anche per le libere professioni

Emergenza credito anche per le libere professioni Lunedì 18 marzo 2013 Emergenza credito anche per le libere professioni È allarmante il quadro economico delle professioni che è emerso nel corso del consiglio di amministrazione di Fidiprof Nord e di Fidiprof

Dettagli

1. Voucher per misure di accompagnamento all innovazione (a valere su ADP)

1. Voucher per misure di accompagnamento all innovazione (a valere su ADP) PROPOSTE PROGETTUALI BILANCIO CAMERALE 2013 Considerato il costante diminuire delle risorse pubbliche e di conseguenza dei contributi per le imprese, abbiamo ritenuto opportuno segnalare qui di seguito

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Concorso per la Premiazione del Lavoro e dell Impresa Annualità 2013-2014 Termine di presentazione delle domande: 14 marzo 2014

Concorso per la Premiazione del Lavoro e dell Impresa Annualità 2013-2014 Termine di presentazione delle domande: 14 marzo 2014 Concorso per la Premiazione del Lavoro e dell Impresa Annualità 2013-2014 Termine di presentazione delle domande: 14 marzo 2014 Allegato A alla delibera n. 21 del 24/01/2014 REGOLAMENTO 1. Allo scopo di

Dettagli

In Sardegna cessano 27 imprese al giorno.

In Sardegna cessano 27 imprese al giorno. MANOVRA FINANZIARIA REGIONALE 2013 VALUTAZIONI, ESIGENZE E PROPOSTE DI RETE IMPRESE ITALIA SARDEGNA Le Organizzazioni Imprenditoriali della Sardegna che si riconoscono in RETE IMPRESE ITALIA (Casartigiani,

Dettagli

WORKSHOP 08/10/2013 - RETI E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

WORKSHOP 08/10/2013 - RETI E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE WORKSHOP 08/10/2013 - RETI E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Intervento Gli obiettivi e i programmi di Regione Lombardia verso il sistema delle PMI e delle Reti in particolare Contesto Dott.ssa Olivia

Dettagli

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Torino Palazzo Cisterna 05 luglio 2011 PROTOCOLLO D INTESA PER IL MIGLIORAMENTO DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

SEMINARIO SALUTE SICUREZZA AMBIENTE, TUTELA DEI CONSUMATORI DEL SETTORE AGRICOLO ED AGROALIMENTARE

SEMINARIO SALUTE SICUREZZA AMBIENTE, TUTELA DEI CONSUMATORI DEL SETTORE AGRICOLO ED AGROALIMENTARE SEMINARIO SALUTE SICUREZZA AMBIENTE, TUTELA DEI CONSUMATORI DEL SETTORE AGRICOLO ED AGROALIMENTARE Milano 26 Gennaio 2015 Intervento Dr. Tommaso De Nicola L attuale scenario legislativo in materia di salute

Dettagli

Linee generali dell'attività di Coopfond

Linee generali dell'attività di Coopfond INCONTRO CON I PARTECIPANTI AL MASTER DI 2 LIVELLO SULL'IMPRESA COOPERATIVA Linee generali dell'attività di Coopfond Aldo Soldi Direttore Generale Roma, 30 ottobre 2013 0 AGENDA 1 Cos è Coopfond 2 La rendicontazione

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014 Strumenti per il rilancio dell impresa Ditte individuali I progetti di investimento non devono superare 25.823. La o il titolare della ditta individuale deve aver compiuto 18 anni e deve essere inoccupato.

Dettagli

1 CONVENGNO SANIMPRESA

1 CONVENGNO SANIMPRESA 1 CONVENGNO SANIMPRESA 29 NOVEMBRE 2006 DALLA NASCITA ALL EVOLUZIONE DELL ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA NEL LAZIO Relazione di Luigi Corazzesi Vice Presidente. L incontro odierno dal titolo: Dalla nascita

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

Fondo Centrale di Garanzia. Sezione speciale per le imprese femminili

Fondo Centrale di Garanzia. Sezione speciale per le imprese femminili Fondo Centrale di Garanzia Sezione speciale per le imprese femminili Aprile 2013 Crisi e imprenditoria femminile: quale risposta Nel momento di difficoltà che il nostro Paese sta attraversando, l imprenditoria

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Asti. Immigrazione e sviluppo dell imprenditorialità

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Asti. Immigrazione e sviluppo dell imprenditorialità Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Asti Immigrazione e sviluppo dell imprenditorialità Provincia di Asti, 1 dicembre 2007, ore 9 Intervento del Presidente Mario Sacco Dall Osservatorio

Dettagli

FONDO MICROCREDITO FSE

FONDO MICROCREDITO FSE FONDO MICROCREDITO FSE DIRETTIVE DI ATTUAZIONE Art. 1- OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI Il presente documento costituisce il riferimento e la base per l attuazione del Fondo Microcredito FSE, che ha l obiettivo

Dettagli

Documento e Proposte

Documento e Proposte Documento e Proposte www.confidicampani.it Pag. 1 di 8 I Confidi I Confidi grazie alla loro figura di collegamento tra il mondo imprenditoriale e quello bancario, operano fruttuosamente a favore delle

Dettagli

In copertina la sede centrale di Multifidi Consorzio di riferimento di Pmi Sicilia

In copertina la sede centrale di Multifidi Consorzio di riferimento di Pmi Sicilia In copertina la sede centrale di Multifidi Consorzio di riferimento di Pmi Sicilia I Servizi Attraverso aziende partner e la rete delle Sedi Provinciali dell associazione PMISICILIA svolge un ruolo di

Dettagli

QUESTIONARIO SU ARTIGIANATO ARTISTICO DEL MARMO E DELLA PIETRA IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA

QUESTIONARIO SU ARTIGIANATO ARTISTICO DEL MARMO E DELLA PIETRA IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA QUESTIONARIO SU ARTIGIANATO ARTISTICO DEL MARMO E DELLA PIETRA IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA Denominazione impresa Comune di residenza E-mail ANAGRAFICA A2. Sesso dell imprenditore 1. Maschio 2. Femmina

Dettagli

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Udine, 10 ottobre 2013 Sommario Introduzione alle Reti di Impresa Prime esperienze nel settore turistico-alberghiero L approccio alle

Dettagli

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 2/2010 AGOSTO 2010 MICHELANGELO SCORDAMAGLIA D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 2/2010 AGOSTO 2010 MICHELANGELO SCORDAMAGLIA D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A 10122 Torino Via Sant Agostino, 12 10024 Moncalieri (TO) Via Real Collegio, 6 Tel. +39 011 4366646/6404991 - Fax +39 011 2274327 AGOSTO 2010 Pur essendo posta la massima cura nello studio e nella redazione

Dettagli

ARTICOLO 1: FINALITA...3 ARTICOLO 2: TIPOLOGIA DI INTERVENTO E DOTAZIONE FINANZIARIA...4 ARTICOLO 3: DESTINATARI...5

ARTICOLO 1: FINALITA...3 ARTICOLO 2: TIPOLOGIA DI INTERVENTO E DOTAZIONE FINANZIARIA...4 ARTICOLO 3: DESTINATARI...5 INDICE Agrigento ARTICOLO 1: FINALITA...3 ARTICOLO 2: TIPOLOGIA DI INTERVENTO E DOTAZIONE FINANZIARIA...4 ARTICOLO 3: DESTINATARI...5 ARTICOLO 4: DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE...5 ARTICOLO 5: SELEZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015

DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015 DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

Spett.le Prof. Mario Monti. Presidenza del Consiglio dei Ministri MISURE PER LA CRESCITA. Egregio Presidente,

Spett.le Prof. Mario Monti. Presidenza del Consiglio dei Ministri MISURE PER LA CRESCITA. Egregio Presidente, Spett.le Prof. Mario Monti Presidenza del Consiglio dei Ministri MISURE PER LA CRESCITA Egregio Presidente, Le scrivo dopo averlo già fatto il 12 dicembre scorso per posta elettronica e il 22 dicembre

Dettagli

BANDO IMPRENDITORIA INNOVATIVA 2014

BANDO IMPRENDITORIA INNOVATIVA 2014 BANDO IMPRENDITORIA INNOVATIVA 2014 PREMESSE MagVenezia e Consorzio Finanza Solidale realizzano da oltre 20 anni sul territorio del veneziano un attività finanziaria a sostegno dello sviluppo dell imprenditoria

Dettagli

AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO

AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO AUDIZIONE SENATO DELLA REPUBBLICA 10 a COMMISSIONE INDUSTRIA COMMERCIO E TURISMO Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso per l'energia da fonti

Dettagli

8. Aiuti concessi a imprese in difficoltà.

8. Aiuti concessi a imprese in difficoltà. Fondo di Rotazione BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI A SOSTEGNO DELLE P.M.I. DELLA PROVINCIA DI FERRARA Docup Obiettivo 2 1997/1999 misura 2.1 1. premessa SIPRO Agenzia Provinciale per

Dettagli

(ii) nei cui confronti non sia pendente, a carico di amministratori muniti di poteri di rappresentanza, alcun procedimento per l applicazione di una

(ii) nei cui confronti non sia pendente, a carico di amministratori muniti di poteri di rappresentanza, alcun procedimento per l applicazione di una pri BANDO DI CONCORSO SVILUPPO D IMPRESA PER L ASSEGNAZIONE DI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI ASSISTENZA E CONSULENZA A FAVORE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 53 Oggetto: AFFITTO DI POLTRONA O DI CABINA NELLE ATTIVITÀ DI ACCONCIATORE ED ESTETISTA - LINEE DI INDIRIZZO NELLE MORE

Dettagli

Location Service. Contributi e agevolazioni.

Location Service. Contributi e agevolazioni. Location Service. Contributi e agevolazioni. 2 Agevolazioni e facilitazioni fiscali. La BLS offre una consulenza di base su tutte le agevolazioni concesse in Alto Adige, fornendo in formazioni sulle possibili

Dettagli

Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015.

Adesione di Regione Piemonte all' Accordo per il credito 2015 sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015. REGIONE PIEMONTE BU21 28/05/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 25 maggio 2015, n. 16-1465 Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA ESTRATTO COMUNE DI NONANTOLA Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale N. 226 del 13/12/2013 OGGETTO: CONTRIBUTI ALLE COOPERATIVE DI GARANZIA E AI CONSORZI FIDI - ANNO 2013. L anno duemilatredici addì

Dettagli

Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane. 12 edizione. 60 anni Artigiancassa.

Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane. 12 edizione. 60 anni Artigiancassa. Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane 12 edizione 60 anni Artigiancassa Abstract SOMMARIO Descrizione sintetica dei risultati del Rapporto 3 Finanziamenti

Dettagli

Assessore alle Attività Produttive Regione Emilia Romagna.

Assessore alle Attività Produttive Regione Emilia Romagna. 41 EMILIA ROMAGNA Gian Carlo Muzzarelli Assessore alle Attività Produttive Regione Emilia Romagna. La Regione Emilia-Romagna è al fi anco delle imprese artigiane, perché per assicurare più prospettive

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE l Unione Europea incoraggia la partecipazione delle donne

Dettagli

BOZZA. Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE

BOZZA. Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE BOZZA Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE 1 INDICE Art. 1 - oggetto... 3 Categoria I... 3 Categoria II... 3 Categoria III... 3 Categoria IV... 4 Art. 2 modalità di partecipazione...

Dettagli

PREMIAZIONE DELLA FEDELTA AL LAVORO E DEL PROGRESSO ECONOMICO Bando di concorso anno 2014 VIII^ Edizione

PREMIAZIONE DELLA FEDELTA AL LAVORO E DEL PROGRESSO ECONOMICO Bando di concorso anno 2014 VIII^ Edizione PREMIAZIONE DELLA FEDELTA AL LAVORO E DEL PROGRESSO ECONOMICO Bando di concorso anno 2014 VIII^ Edizione Allegato A Art. 1 numero e tipo premi E bandito il concorso per l assegnazione di 60 premi consistenti

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO DELLA PICCOLA IMPRENDITORIA INNOVATIVA

BANDO PER IL SOSTEGNO DELLA PICCOLA IMPRENDITORIA INNOVATIVA BANDO PER IL SOSTEGNO DELLA PICCOLA IMPRENDITORIA INNOVATIVA PREMESSE MagVenezia e Consorzio Finanza Solidale realizzano da 20 anni sul territorio del veneziano un attività finanziaria a sostegno dello

Dettagli

Specialmente nell attuale fase di crisi, la presenza del Confidi al fianco dei soggetti economici, a consolidare la fiducia verso questi ultimi, e l

Specialmente nell attuale fase di crisi, la presenza del Confidi al fianco dei soggetti economici, a consolidare la fiducia verso questi ultimi, e l DOCUMENTO CONGIUNTO Unioncamere Assoconfidi sulle politiche per l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese ***** Il sistema della garanzia è soggetto da alcuni anni a un forte processo evolutivo,

Dettagli

IMPRESA LA FORZA DI UN GRANDE TEAM PER L IMPRESA MODERNA

IMPRESA LA FORZA DI UN GRANDE TEAM PER L IMPRESA MODERNA Una grande Organizzazione di SERVIZI per la tua IMPRESA LA FORZA DI UN GRANDE TEAM PER L IMPRESA MODERNA IL NOSTRO OBIETTIVO: IL SERVIZIO AL SOCIO GRUPPO ASCOM PARMA INDICE pag. 3 pag. 4 pag. 5 ASCOM:

Dettagli

Osservazioni Piano triennale internazionalizzazione 2016-2018 22/2/2016

Osservazioni Piano triennale internazionalizzazione 2016-2018 22/2/2016 Osservazioni Piano triennale internazionalizzazione 2016-2018 22/2/2016 L'internazionalizzazione delle imprese è uno dei primari obiettivi per il rilancio del sistema produttivo regionale, che può contribuire

Dettagli

Art. 3 - Iscrizione, modifiche e cancellazione nell Albo delle imprese artigiane.

Art. 3 - Iscrizione, modifiche e cancellazione nell Albo delle imprese artigiane. Emilia-Romagna L.R. 9-2-2010 n. 1 Norme per la tutela, la promozione, lo sviluppo e la valorizzazione dell artigianato. Pubblicata nel B.U. Emilia-Romagna 9 febbraio 2010, n. 16. Epigrafe Premessa Art.

Dettagli

D I S C I P L I N A R E

D I S C I P L I N A R E D I S C I P L I N A R E per la concessione di contributi in abbattimento del tasso di interesse, a fondo perduto e in abbattimento dei costi di commissione alle piccole/medie imprese, operanti in provincia

Dettagli

Reggio Emilia, 15 Aprile 2013 Ore 15:00

Reggio Emilia, 15 Aprile 2013 Ore 15:00 Reggio Emilia, 15 Aprile 2013 Ore 15:00 A cura del Dott. Tommaso Ciritella Intesa San Paolo Camera di Commercio di Reggio Emilia Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere.

Dettagli

INCENTIVI ALLE IMPRESE:

INCENTIVI ALLE IMPRESE: INCENTIVI ALLE IMPRESE: QUANDO COME E QUANTO Roma, 15-16 Febbraio 2014 Cari amici, questo opuscolo nasce con l auspicio di essere un valido punto di partenza per esplorare le possibilità messe in campo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE ART. 1 Oggetto La Camera di Commercio di Mantova, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali,

Dettagli

Rilancimpresa FVG convergenza e sinergia di misure legislative con le misure nazionali per le PMI. Convegno

Rilancimpresa FVG convergenza e sinergia di misure legislative con le misure nazionali per le PMI. Convegno Rilancimpresa FVG convergenza e sinergia di misure legislative con le misure nazionali per le PMI Convegno «LE PMI INNOVATIVE - LEGGE SULLE AGEVOLAZIONI» Pordenone, 28 aprile 2015 1 Obiettivi della Riforma

Dettagli

Le news settimanali del Consorzio Camerale

Le news settimanali del Consorzio Camerale \ Le news settimanali del Consorzio Camerale SOMMARIO News Credito alle imprese e alle famiglie: ancora in calo i finanziamenti Abi: prorogata la scadenza relativa alla sospensione di mutui alle PMI Commissione

Dettagli

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda Pagina 1

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda Pagina 1 ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione Servizio

Dettagli

Il Sindaco Doria Marco Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo. Al momento della deliberazione risultano presenti (P) ed assenti (A) i Signori:

Il Sindaco Doria Marco Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo. Al momento della deliberazione risultano presenti (P) ed assenti (A) i Signori: DELIBERAZIONE ADOTTATA DALLA GIUNTA COMUNALE NELLA SEDUTA DEL 04/12/2014 Presiede: Assiste: Il Sindaco Doria Marco Il Segretario Generale Mileti Pietro Paolo Al momento della deliberazione risultano presenti

Dettagli

VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE

VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE VOUCHER PER LA PROMOZIONE DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DELLA PROVINCIA DI UDINE (Approvato dalla Giunta della Camera di Commercio di Udine con deliberazione n. 198 del 30/11/2012) Art. 1 - FINALITÀ

Dettagli

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 1/2010 MARZO 2010 LEPSIS A CURA DI LEPSIS

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 1/2010 MARZO 2010 LEPSIS A CURA DI LEPSIS MARZO 2010 A CURA DI LEPSIS Pur essendo posta la massima cura nello studio e nella redazione dell INFORMATIVA nessuna responsabilità viene assunta in merito alle informazioni e commenti forniti. L INFORMATIVA

Dettagli

Il territorio e la promozione dei servizi relazionali pubblici e privati. Verso il primo piano regionale per i bambini e gli adolescenti nel Veneto Padova il 18 dicembre Francesco Gallo 1 Premessa Con

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI Divisione VIII PMI e Artigianato Indagine

Dettagli

LINEA R&S PER AGGREGAZIONI

LINEA R&S PER AGGREGAZIONI NEWSLETTER n. 1 FEBBRAIO 2016 Pubblichiamo un estratto delle ultime notizie relative alle opportunità offerte da bandi e finanza agevolata. CHIARI SERVIZI Srl è a Vostra disposizione per fornire l idonea

Dettagli

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Regione Puglia START UP Scheda informativa sul nuovo bando della Regione Puglia Sostegno allo start up di microimprese di nuova costituzione realizzate da soggetti svantaggiati. COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA

Dettagli

I FINANZIAMENTI PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI (Donatella Busso, Giorgio Diquattro) 10 gennaio 2006 Il quarto seminario del ciclo Mettersi in proprio

I FINANZIAMENTI PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI (Donatella Busso, Giorgio Diquattro) 10 gennaio 2006 Il quarto seminario del ciclo Mettersi in proprio I FINANZIAMENTI PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI (Donatella Busso, Giorgio Diquattro) 10 gennaio 2006 Il quarto seminario del ciclo Mettersi in proprio un impresa possibile!, svolto nell ambito di Start

Dettagli

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda 1

ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda 1 ACCORDO Regione Puglia e Cofidi Puglia del 06 Dicembre 2012 misura 6.1.6.-Tranche seconda 1 Pagina COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione Servizio

Dettagli

Finanziaria-2007 : le principali novità per la salute e la sicurezza sul lavoro

Finanziaria-2007 : le principali novità per la salute e la sicurezza sul lavoro ASSOCIAZIONE AMBIENTE E LAVORO Associazione di Protezione Ambientale di interesse nazionale (D.M. 1/3/88 - G.U. 19/5/88) Finanziaria-2007 : le principali novità per la salute e la sicurezza sul lavoro

Dettagli

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese rispondenti ai requisiti di prevalente partecipazione femminile e di dimensione di piccola impresa.

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese rispondenti ai requisiti di prevalente partecipazione femminile e di dimensione di piccola impresa. LEGGE 25 febbraio 1992 n.215 Azioni positive per l imprenditoria femminile OGGETTO Strumento di incentivazione per la diffusione della imprenditorialità femminile che offre un sostegno diretto a tutti

Dettagli

REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI

REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI PROGETTO OGGI E DOMANI GIOVANI 16-28 ANNI MASTER ERASMUS CORSI DI AGGIORNAMENTO PERFEZIONAMENTO FORMAZ.PROFESSIONALE DOTTORATI DI RICERCA PROPOSTE CASSA RURALE PROGETTI

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PAGANO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PAGANO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1121 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PAGANO Modifiche all articolo 13 del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito,

Dettagli

I J del codice di classificazione ISTAT con le esclusioni previste dalle regole di eligibilità BEI; - Il finanziamento deve essere destinato

I J del codice di classificazione ISTAT con le esclusioni previste dalle regole di eligibilità BEI; - Il finanziamento deve essere destinato Allegato 1 Invito alle banche a presentare manifestazione di interesse per la gestione di un plafond di 130 milioni di euro di provvista BEI da destinare a finanziamenti alle PMI della Regione Emilia-Romagna

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM

BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM Allegato A BANDO PER LA SELEZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE TERRITORIALE DI ACCOMPAGNAMENTO AI PICCOLI PRESTITI DI EMERGENZA PER LE MICROIMPRESE RETE PEM Premesse - la Regione Toscana con decisione

Dettagli

Legge regionale 19 febbraio 2014 - n. 11 Impresa Lombardia: per la libertà di impresa, il lavoro e la competitività.

Legge regionale 19 febbraio 2014 - n. 11 Impresa Lombardia: per la libertà di impresa, il lavoro e la competitività. Legge regionale 19 febbraio 2014 - n. 11 Impresa Lombardia: per la libertà di impresa, il lavoro e la competitività. Principali novità: Riferimento alla normativa europea e regionale in particolare a "Una

Dettagli

Allegato A) della determinazione dirigenziale n. 250 del 4 settembre 2013

Allegato A) della determinazione dirigenziale n. 250 del 4 settembre 2013 Allegato A) della determinazione dirigenziale n. 250 del 4 settembre 2013 AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL FONDO DI GARANZIA DELLA CCIAA DI AVELLINO PER IL MICROCREDITO CAPITOLATO

Dettagli

Piano straordinario per l'occupazione.

Piano straordinario per l'occupazione. Piano straordinario per l'occupazione. Sintesi I PILASTRI Più occupazione. Più competitività. Più credito. Meno burocrazia. Sono questi i quattro pilastri sui quali si regge il piano straordinario della

Dettagli

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE Reagire alla crisi: 610 Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE 10 Reagire alla crisi Se sei un imprenditore e hai bisogno di nuovi finanziamenti o

Dettagli

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI 1 CREDITAGRI ITALIA AGENDA Presentazione di CreditAgri Italia scpa I Settori d Intervento La carta dei servizi dedicati La carta dei prodotti Gli interventi

Dettagli

Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA

Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Compagnia delle Opere Bergamo Confindustria Bergamo ANCE Bergamo Fiaip Bergamo Confcooperative Bergamo Legacoop

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

BANDO DIAMO CREDITO AI GIOVANI IMPRENDITORI

BANDO DIAMO CREDITO AI GIOVANI IMPRENDITORI Settore Comunicazione, Turismo, Spettacolo che Giovanili e pari opportunità BANDO DIAMO CREDITO AI GIOVANI IMPRENDITORI Scadenza 1^ fase: 30 agosto 2012 2^ fase: 30 dicembre 2012 1. Finalità e obiettivi

Dettagli

BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE

BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE Approvato con Determinazione Dirigenziale n 757 del 24/06/2015 BANDO CONTRIBUTI PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SERVIZI ISTITUZIONALI E ALLE IMPRESE Premesso che : al fine

Dettagli

Mediterraneo da scoprire

Mediterraneo da scoprire Mediterraneo da scoprire a cura della Divisione Politiche Comunitarie 19 Dicembre 2013 - n. 13/2013 Informativa su bandi e finanziamenti europei e nazionali - BANDI - Invitalia, ripartono i finanziamenti

Dettagli

Audizione sugli Atti di Governo

Audizione sugli Atti di Governo CAMERA DEI DEPUTATI 11ª Commissione (Commissione Lavoro pubblico e privato) Audizione sugli Atti di Governo Schema di Decreto Legislativo recante disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle

Dettagli

Promuoviamo lo sviluppo delle imprese siciliane

Promuoviamo lo sviluppo delle imprese siciliane Promuoviamo lo sviluppo delle imprese siciliane Comiso, Via Leonardo Sciascia, 98 Contatti 800 910 267 info@multifidi.it info@pmiragusa.it Potete immaginare, creare e costruire il luogo più meraviglioso

Dettagli

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015.

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il direttore, Massimo

Dettagli

AUDIZIONE INFORMALE AC. 2426

AUDIZIONE INFORMALE AC. 2426 CAMERA DEI DEPUTATI VII COMMISSIONE CULTURA, SCIENZA E ISTRUZIONE AUDIZIONE INFORMALE AC. 2426 DECRETO LEGGE MAGGIO 2014, N. 83 (DISPOSIZIONI URGENTI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, LO SVILUPPO

Dettagli

Caro Lettore, Buona lettura!

Caro Lettore, Buona lettura! GUIDA PRATICA Caro Lettore, Semplificare e agevolare l accesso al credito. In questo momento di difficile congiuntura economica, sono queste le parole d ordine che hanno portato governo, banche e imprese

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA C.C.I.A.A. DI RAGUSA ATTUAZIONE DELL AZIONE STRATEGICA N. 5 DEL PIANO DI UTILIZZO DEI FONDI EX INSICEM

PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA C.C.I.A.A. DI RAGUSA ATTUAZIONE DELL AZIONE STRATEGICA N. 5 DEL PIANO DI UTILIZZO DEI FONDI EX INSICEM PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA C.C.I.A.A. DI RAGUSA ATTUAZIONE DELL AZIONE STRATEGICA N. 5 DEL PIANO DI UTILIZZO DEI FONDI EX INSICEM BANDO PER L ACCESSO AL FONDO DI ROTAZIONE PER LA CAPITALIZZAZIONE O

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 60/ 25 DEL 5.11.2008

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 60/ 25 DEL 5.11.2008 IBERAZIONE N. 60/ 25 5.11.2008 Oggetto: LR3/2008, art. 8, comma 5. Programma di interventi sulla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali della Sardegna. Euro 4.000.000 (UPB S05.01.013)

Dettagli

XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE

XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE XVII MEETING REGIONALE CNA PENSIONATI EMILIA ROMAGNA TURISMO SOCIALE E MARKETING TERRITORIALE Relazione del Presidente Regionale CNA Pensionati- Giovanni Giungi A noi viene voglia, nonostante questa valle

Dettagli

Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo

Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo Guidizzolo, 25 novembre Contratto di Rete Descrizione Caratteristiche Obiettivi strategici

Dettagli

Quote albo 2012 5.236.825,00

Quote albo 2012 5.236.825,00 RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO PREVENTIVO 2012 ENTRATE CORRENTI Quote albo 2012 5.236.825,00 La previsione per il 2012 è calcolata sui dati forniti dagli Ordini regionali e sull importo dovuto per le quote

Dettagli

Considerazioni sulla Competitività e sui sistemi produttivi

Considerazioni sulla Competitività e sui sistemi produttivi Considerazioni sulla Competitività e sui sistemi produttivi Premessa In sede di programmazione degli obiettivi specifici dei sistemi produttivi occorre focalizzarsi sulla creazione di un sistema locale

Dettagli

Finanziamenti in atto per le Imprese con. sede nella Regione Friuli Venezia Giulia

Finanziamenti in atto per le Imprese con. sede nella Regione Friuli Venezia Giulia Codroipo, lì 12 marzo 2014 Prot. 1814LM Finanziamenti in atto per le Imprese con sede nella Regione Friuli Venezia Giulia Introduzione Cercando di fornire ai nostri spettabili Clienti delle informazioni

Dettagli

DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE FEMMINILI

DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE FEMMINILI PROGETTO: DONNA E IMPRESA: CAPITANE CORAGGIOSE DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE FEMMINILI The future liesin the handsofwomen thathavethe couragetodream Kerry Kennedy, Firenze Giugno 2013 al Convegno di Microsoft

Dettagli

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA,

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA, BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA, Accordo Programma MISE- Unioncamere 2012 Budget : 40.000,00 1. Premessa

Dettagli

Anno XL N. 240 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese

Anno XL N. 240 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese Anno XL N. 240 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese 47 3º Supplemento Straordinario Venerdì 26 novembre 2010

Dettagli

AVVISO PUBBLICO INTERVENTI MATERIALI E IMMATERIALI PER COMPLETARE E MIGLIORARE L OFFERTA DELLE IMPRESE TURISTICHE

AVVISO PUBBLICO INTERVENTI MATERIALI E IMMATERIALI PER COMPLETARE E MIGLIORARE L OFFERTA DELLE IMPRESE TURISTICHE PO FESR Sardegna 2007-2013 Asse IV Ambiente, Attrattività Naturale, Culturale e Turismo Obiettivo operativo 4.2.2 - Linea di attività 4.2.2.a AVVISO PUBBLICO INTERVENTI MATERIALI E IMMATERIALI PER COMPLETARE

Dettagli

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti

BANDI MINISTERIALI. Finprogetti MARZO 2015 NEWS - RIAPERTURA CALL SERVIZI E STUDI DI FATTIBILITA 2014 (domande dal 23 marzo al 30 aprile 2015) - BANDO INAIL 2014: procedure on line dal 3 marzo al 7 maggio 2015 - SMART & START: domande

Dettagli

Piano straordinario per l'occupazione.

Piano straordinario per l'occupazione. Piano straordinario per l'occupazione. Il lavoro, il futuro. COMPetitività ASSI MISURA II.1 Innovation Voucher Misura di sostegno Innovation Voucher Categorie di destinatari Favorire la nascita di nuove

Dettagli

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO CONFCOMMERCIO FISCALITÀ E PMI: UN FISCO SOSTENIBILE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Grazie dottor Paternostro.

Dettagli

I soggetti beneficiari potranno presentare una sola istanza di contributo sulla Azione 2.

I soggetti beneficiari potranno presentare una sola istanza di contributo sulla Azione 2. BANDO 2011 - PROGETTO STRATEGICO NEL SETTORE DEL COMMERCIO, IN ATTUAZIONE DEL D.M. 17 APRILE 2008 (L. 266/1997, ART. 16, COMMA 1), DI CUI ALLA DELIBERA DELLA GIUNTA REGIONALE 1842/2008. AZIONE 2 - PROGETTI

Dettagli