Brailletouch, arriva l app che permette ai ciechi di scrivere su I-phone

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Brailletouch, arriva l app che permette ai ciechi di scrivere su I-phone"

Transcript

1 Brailletouch, arriva l app che permette ai ciechi di scrivere su I-phone Anche i ciechi avranno l opportunità di scrivere su i-phone in braille e condividere quanto si scrive direttamente sui social network. Dall idea dei ricercatori della School for Innovative Computing della George tech, nasce, infatti, Brailltouch, un applicazione innovativa dal punto di vista della velocità poiché permette di scrivere 23 parole in un minuto, con punte di 32 parole. Le novita Brailletouch da la possibilità ai vedenti, inoltre, di imparare il braille, perché mostra sullo schermo quello che si scrive. Utilizzare l app è molto semplice: basta tenere il telefonino in posizione orizzontale con la parte posteriore del telefono rivolta verso di noi e lo schermo, quindi, non visibile dai nostri occhi. Le mani, invece, sono posizionate una sulla parte destra e una sulla parte sinistra del dispositivo, e utilizzando indice, medio e anulare di entrambe, si possono formare le combinazioni di punti. Se un vedente, quindi, vuole vedere cosa si sta facendo e imparare ad usare il programma, ogni punto è segnato da un grosso pulsante rotondo sullo schermo. La versione di prova dell app è gratuita mentre quella completa è acquistabile al costo di 13,99 euro. Per ora l app è sviluppata solo per I- phone ma i ricercatori già stanno lavorando per crearla per dispositivi con sistema operativo android. Da quando Apple ha sviluppato i i prodotti con il dispositivo screenreader Voiceover, grazie al quale i non vedenti possono utilizzare in perfetta autonomia gli smartphone, uno dei problemi che si è evidenziato è quello di velocizzare la scrittura. Tecnologie e disabilita Come Brailletouch vi è un altra applicazione, sempre per non vedenti, chiamata Fleksy. Questa da l opportunità di toccare dove si pensa ci sia una lettera e, attraverso un sistema di interpretazione simile a un T9, suggerisce le parole che si volevano comporre. Anche Fleksy velocizza di molto la velocità di scrittura su Iphone, ma ha uno svantaggio: è necessario impostare la lingua in cui si vuole scrivere, visto che il programma si appoggia su un dizionario per dare i suggerimenti. Brailletouch, invece, consente di scrivere nella lingua che più si desidera. Presto, secondo quanto affermato dai ricercatori, l app sarà incrementata con altre tabelle Braille per russo cinese e giapponese. fonte: comunicareilsociale.com 1 febbraio 2013

2 Tablet per dislessici: a Roma parte la sperimentazione La Asl della capitale ha inserito Edi Touch, la prima tavoletta per bambini dislessici ideata da Marco Iannacone, in un progetto che durerà due anni. Soddisfatto l'inventore: "Finalmente si parte. Siamo fiduciosi sui risultati da ottenere". Edi Touch, il primo tablet per bambini dislessici, è pronto per partire con una sperimentazione che durerà due anni. La presentazione ufficiale è avvenuta nel suggestivo Borgo di Ostia Antica, vicino Roma, all interno di una giornata su dislessia, disgrafia e discalculia organizzata dal Dipartimento di prevenzione della Asl Roma D. Si tratta della prima sperimentazione in Italia dì uno strumento compensativo standardizzato accessibile a tutti, in questo caso un tablet, per il successo scolastico degli alunni con disturbo specifico di apprendimento (dsa). L obiettivo di questo progetto, in accordo con la legge 170/2010, è quello di fornire allo studente la strumentazione necessaria e testarne la reale efficacia. Nel 2008 è partito un progetto integrato tra scuola e Asl per l applicazione di strategie psico pedagogiche di facilitazione all apprendimento con l utilizzo di tecnologie informatiche, ma ancora non conoscevamo Edi Touch spiega Lorenzo Toni, neuropsichiatra infantile della Asl Roma D -. Venuti a conoscenza della sua esistenza, la direzione si è attivata per avviare un progetto che consentisse di valutarne l efficacia. Secondo gli ultimi dati Istat, la dislessia è un disturbo che colpisce tra il 4 e l 8 per cento dei bambini. Inoltre, il 34,5 per cento degli alunni con disabilità nelle scuole primarie e secondarie non è autonomo. I problemi più frequenti in questi soggetti, ha precisato l istituto di statistica, riguarderebbero il ritardo mentale, i disturbi del linguaggio, quelli dell apprendimento e dell attenzione. Nel progetto romano sono stati riuniti tutti gli attori del progetto, dal Dipartimento di prevenzione della Asl romana, ai medici che operano nel territorio di competenza, all inventore di Edi Touch e alla cooperativa sociale Il Geco, che offre valutazioni per bambini dislessici, percorsi di Sand Play Terapy, progetti di tutela minorile e gruppi di ascolto a tematica precisa. A giugno prossimo si farà una prima valutazione, se i risultati saranno soddisfacenti, si procederà con l anno scolastico successivo. Tra sei mesi faremo un primo step in un workshop internazionale per verificare la fattibilità del progetto spiega Claudio Fantini, direttore del Dipartimento di prevenzione della Asl Roma D -. In base ai risultati ottenuti decideremo cosa fare in futuro. L ambizione è quella di promuovere uno strumento compensativo e facilitatore per la didattica, accessibile a tutte le famiglie, da proporre anche a livello europeo e nell Area mediterranea. Edi Touch, l intuizione di Marco Iannacone - EdiTouch è nato come iniziativa personale di Marco Iannacone, papà di un bambino dislessico, il quale non essendo pienamente soddisfatto dalle soluzioni per la dislessia disponibili sul mercato, ha deciso di costruirne una per il proprio figlio. Successivamente l interesse suscitato dal suo lavoro ed il desiderio di mettere a disposizione di altri ciò che stava aiutando suo figlio, lo ha spinto ad autofinanziare una startup che potesse fornire una soluzione completa di hardware e software ad un prezzo paragonabile a quello dei tablet già presenti sul mercato, ma privi del software specifico per la dislessia. La storia è piena di personaggi famosi affetti da dislessia, da Einstein a Leonardo da Vinci, fino a Galileo e Napoleone racconta Iannacone davanti ad una numerosissima platea di genitori che devono fronteggiare ogni giorno la problematica -. La dislessia ha un modo differente di apprendimento e Edi Touch vuole trasferire gli strumenti tradizionali di un pc ad un tablet, che è bello, innovativo e stimolante per i bambini. Il tablet, però, deve rimanere sempre uno strumento: serve se utilizzato in maniera corretta. Anche a mio figlio dico sempre che, come tutti i dislessici, non deve mai dimenticare l aiuto offerto dagli insegnanti e dagli specialisti. fonte: scienza.panorama.it 1 febbraio 2013

3 Bambini e autismo: entrare in gioco per apprendere A casa come dal terapista: è italiano il software che si basa su movimenti e interazione Sul monitor compaiono domande a cui rispondere, e sequenze di azioni da compiere. La speciale videocamera di fronte al giocatore riprende i suoi gesti e lo porta a immedesimarsi nelle scene virtuali. Il legame con la realtà, però, non viene meno: ci può essere contatto tra più giocatori, e non manca il controllo di terapisti e insegnanti. Il software, infatti, è pensato per aiutare i bambini autistici nell apprendimento. Si chiama Fifth Element Project, ed è un idea tutta italiana che nel 2013 punta alla commercializzazione. Alla base del progetto c è l Italian Ingenium Team, gruppo di quattro studenti di altrettante università italiane. Con la loro applicazione, nel 2012 hanno vinto il primo premio nella categoria Salute del concorso internazionale Microsoft Imagine Cup. Il progetto presentato punta a sviluppare le attività dei bambini autistici. «Può essere l attività motoria, come lo svolgimento di determinate azioni, o l aumento degli aspetti legati all equilibrio precisa Matteo Valoriani, membro del team Il gioco, poi, cerca di facilitare l apprendimento dei simboli PCS, usati per comunicare con i bambini». Elemento distintivo del progetto è la possibilità di remotizzazione, attraverso la tecnologia cloud che viaggia in Rete: mentre il bambino gioca a casa, il terapista può vedere in tempo reale quello che al piccolo paziente appare sul monitor, come pure l immagine frontale del bambino con informazioni sulla posizione del corpo. In questo modo, si dà la possibilità di fare terapia anche ai bambini lontani dagli appositi centri. «Tutti i giochi sono pensati per essere supervisionati dal terapista, o dai genitori a casa sottolinea Valoriani - Il bambino, dunque, non è solo davanti al gioco: c è sempre relazione con le persone che lo circondano». Grazie allo speciale dispositivo che riprende i movimenti, per giocare non servono mouse e tastiera: sembra così di entrare nelle scene, tutto diventa più coinvolgente, e questo «aiuta nelle attività relazionali e di apprendimento rispetto a un videogioco tradizionale», aggiunge Valoriani. Tra i giochi proposti nel Fifth Element Project, ci sono quiz a cui rispondere attraverso PCS, con la possibilità anche di creare storie in evoluzione in base alla risposta. Ci sono poi attività in cui il bambino è stimolato a muoversi seguendo la musica. E poi i giochi collaborativi: due bambini - uno solo o entrambi con autismo, oppure un bambino con il terapista devono impegnarsi insieme per creare ad esempio una forma sullo schermo, o per accumulare punti. Man mano che si prosegue nel gioco, i bambini superano lo scoglio iniziale della comunicazione, interagendo. «I terapisti si sono molto sorpresi vedendo come i bambini autistici, che di solito non vogliono esser toccati, si avvicinano, e quello più bravo insegna come giocare a quello con più difficoltà», racconta Valoriani. Durante lo sviluppo del progetto, Italian Ingenium Team ha avuto contatti con l associazione Astrolabio di Firenze e con il centro Benedetta d Intino di Milano. Il gruppo ora sta portando avanti una ricerca con l obiettivo di avere un riscontro medico-scientifico dei benefici della tecnologia proposta. Il software, poi, continua la sperimentazione in diversi centri e, assieme a specialisti, il team sta sviluppando nuovi giochi più dettagliati e avanzati. L intento è di arrivare entro l autunno 2013 a una versione definitiva, pronta per la vendita fonte: disabili.com 5 febbraio 2013

4 Dragon Naturally Speaking 12: Trasforma il pc in un assistente personale a tutto tondo Nuance Communications è uno degli attori principali nel panorama mondiale delle soluzioni di operatività vocale, per utilizzo aziendale e privato. Dragon Naturally Speaking 12 è il prodotto pensato dall azienda proprio per quest ultima fascia di utenza. Questo programma permette di scrivere nuovi tweet, aggiornare lo stato di Facebook, realizzare documenti di testo o navigare nel web utilizzando solamente la voce. Basta quindi possedere un microfono per sostituire completamente tastiera e mouse. Ciò consente di liberare le mani durante il lavoro, aumentando la produttività nel caso di stesura di lunghi documenti di testo. I programmi e le applicazioni compatibili sono numerosi e includono, tra gli altri, tutti i browser più usati (Chrome, Firefox, Internet Explorer) e la suite Microsoft Office. Oltre a questo Dragon NaturallySpeaking può rileggere documenti ed . In questa maniera risulta più comodo e veloce ricontrollare e correggere testi importanti ascoltandoli attraverso le casse del pc. Il software prodotto da Nuance dà la possibilità di associare a frasi o parole operazioni che si svolgono più comunemente. L utente cosi è in grado di lanciare programmi, applicare formattazioni al testo o eseguire comandi. Dragon NaturallySpeaking, già affermato come una delle migliori soluzioni di gestione vocale del computer, viene aggiornato alla versione 12 includendo nuove funzioni e migliorando alcune caratteristiche. Per esempio viene data ora la possibilità di utilizzare smartphone, tablet Android o iphone/ipad come microfono, scaricando gratuitamente l applicazione Dragon Remote Microphone dai rispettivi store. Oltre a ciò è stato aggiunto il supporto a cuffie/ microfono senza fili con tecnologia Bluetooth a 16 khz. Questi headset possono sfruttare una maggiore larghezza di banda per offrire una qualità audio decisamente superiore alla media. La nuova versione include inoltre modifiche che hanno portato sensibili miglioramenti nelle prestazioni e nel riconoscimento vocale. Prima di cominciare è però necessaria un adeguata configurazione del programma, che deve imparare a conoscere la voce dell utente e crearne un profilo. Per fare ciò è necessario impiegare qualche minuto nella lettura di testi proposti dal sistema, mentre il motore di riconoscimento vocale registra le parole pronunciate e ne analizza le caratteristiche. Tali operazioni non devono essere sottovalutate perché è proprio da queste che poi dipende l accuratezza del motore di riconoscimento vocale realizzato da Nuance. Il prodotto può essere acquistato in versione standalone o come aggiornamento nelle versioni Home, Premium (oggetto della prova) e Professional. Nella confezione sono inclusi anche microfono e cuffie. È anche importante sottolineare l importanza che Dragon NaturallySpeaking può avere per persone con disabilità motorie o dislessia. fonte: mentiinformatiche.com 7 febbraio 2013

5 Tecnologia per la disabilità: quattro progetti made in Brescia In cantiere grazie a Bea-Project software e hardware che semplificano la vita ai non vedenti Brescia, - "Lavoro nel campo dell informatica dal 1978 spiega Cesare Perani proprietario di Xplab società di software con sede in viale S.Eufemia in città e un paio di anni fa ho pensato al fatto che si realizzano software per impianti industriali e imprese mentre poco viene fatto per migliorare la qualità della vita delle persone affette da disabilità". Da qui l idea di sostenere l associazione Beaproject creata nel 2011 da Alessandra Mazzola e Massimiliano Filippini, i genitori di Bea una bambina non vedente, per promuovere e sostenere la qualità di vita delle persone colpite da handicap fisici (in particolare quelli visivi) tramite la creazione di strumenti necessari per accedere alle nuove tecnologie. Al momento sono quattro i progetti che Cesare Perani ha pensato e cominciato a realizzare. Di che si tratta? "Il primo è un software che permette ai non vedenti di utilizzare la tastiera di un computer tramite una voce", spiega Perani. Ancora più rivoluzionario è il secondo: "Dare la possibilità di accedere ai contenuti di Wikipedia - anticipa Perani per il momento il programma è in grado di leggere la pagina, mentre stiamo ancora lavorando al comando che permetta la vera e propria navigazione del sito". Il terzo progetto riguarda invece ausilii per la mobilità individuale. "In questo caso si tratta di un software e di un hardware che rifacendosi agli esoscheletri (apparecchi che in parole povere fungono da muscolatura artificiale) permettono alle persone con difficoltà motorie, disabili ma anche anziani o chi è in fase riabilitativa, di compiere azioni altrimenti impossibili", racconta Cesare Perani. L ultimo progetto è invece un sistema che consente la tracciatura delle persone all interno degli spazi chiusi. "Il progetto è veramente innovativo visto che sul mercato non esiste una soluzione di questo tipo". Ora nelle intenzioni di Perani c è la volontà di passare alla produzione. "Al momento si tratta di prototipi spiega Perani che abbiamo testato ottenendo buoni risultati. Per arrivare però al prodotto finito servono però fondi. Al momento c è l impegno, anche economico dell associazione Bea-project e di personale e strumenti del dipartimento di Ingegneria dell Università di Brescia soprattutto per quanto riguarda il progetto di tracciatura delle persone all interno degli spazi chiusi, ma ovviamente serve ulteriore sostegno". Una volta realizzati i progetti potrebbero finire sul mercato, ma con finalità ben diverse rispetto a quelle legate al profitto. "L idea spiega Massimiliano Filippini dell associazione Bea-project è quella di fornire questi strumenti gratuitamente, un po come avviene per i programmi open source destinati ai computer, tanto ai privati quanto alle altre associazioni che si occupano di disabilità. Purtroppo con queste ultime il dialogo non è sempre facile". fonte:.ilgiorno.it 7 febbraio 2013

6 L esoscheletro in 3D che ha cambiato la vita di una bambina La stampa 3D può cambiare la vita di una bambina di quattro anni? Emma Lavelle risponderebbe di sì: grazie a un esoscheletro su misura ha potuto usare le mani per la prima volta in vita sua. I ricercatori all Alfred I. dupont Hospital Children hanno costruito un esoscheletro robot che permette a Emma di muovere le braccia. La bambina soffre di una malattia che le è stata diagnosticata quando aveva l età di due anni: si tratta della Artrogriposi congenita (Arthrogryposis multiplex congenita Amc), un disordine che colpisce la muscolatura e che impedisce a Emma di muovere le braccia e le gambe. La malattia non è curabile e ha un decorso progressivo. I medici sono riusciti a salvare le gambe attraverso una serie di interventi chirurgici, ma non le braccia, per cui la piccola non è stata in grado di muovere braccia e mani, fino a quando i genitori sono riusciti a dotarla di un esoscheletro, il Wilmington Robotic Exoskeleton (Wrex). Da allora la sua vita è cambiata, tuttavia l esoscheletro non è pensato per l età pediatrica e quindi non è fatto per seguire la crescita degli arti di un bambino. Attraverso la stampa 3D è stato possibile scalare il Wrex adattandolo al peso e alle misure di Emma, che ora lo indossa a casa e per andare a scuola. La storia e il video di Emma stanno commuovendo il mondo, alimentando le speranze che l industria e la tecnologia emergente siano sempre più di aiuto nella cura delle disabilità. Video fonte: gizmodo.it 14 febbraio 2013

7 Disabili, contro l isolamento si può scrivere con gli occhi Esprimersi con la sola forza del pensiero, un sogno che diventa realtà grazie a Occhi puntati, un progetto di innovazione sociale basato sul kit di eyetracking che permette ai disabili di poter usare un computer per scrivere, disegnare, twittare ed usare le reti sociali anche in una condizione di paralisi totale. Occhi puntati si avvale di uno strumento chiamato eyewriter che è frutto di un software open source. L eye writer, uno strumento che si interfaccia con una microcamera posta su una semplice montatura di occhiali, consente ai disabili di scrivere con gli occhi, utilizzando solamente la pupilla dell occhio. Il promotore del progetto Antonio De Poli spiega l obiettivo di questa iniziativa. Fare che ci sia un progetto a costi contenuti vale a dire euro che permetta attraverso un occhialino, una telecamera e un software adeguato possa comunicare con il mondo attraverso una apparecchiatura che è a portata di mano. Lo scopo è di abbattere quel muro che oggi, in qualche modo, isola i disabili più gravi, ad esempio i malati di Sla dal resto del mondo. Video fonte : tmnews.it 26 febbraio 2013

8 Uno smartphone anche per anziani e persone con disabilità visive e motorie da Fujitsu L edizione 2013 del Mobile World Congress, il più grande evento in Europa dedicato al mobile, prende il via oggi (25 Febbraio) a Barcellona. Quest articolo, che verrà aggiornato costantemente, riassumerà tutte le più importanti novità che verranno presentate durante la Fiera, con un focus su smartphone e tablet, settori in cui le principali case produttici sono pronte a darsi battaglia durante tutto l arco del Il primo giorno si è evidenziato per le perfomance di Huawei, sorpresa all edizione passata, e divenuta una certezza in questa edizione grazie a nuovi terminali dall ottimo rapporto qualità/prezzo. A seguire abbiamo trovato le sorprese di Alcatel che insieme a ZTE sarà uno dei primi produttori a sfruttare FireFox OS di Mozilla. Il secondo giorno ha visto le conferme di Nokia, azienda finlandese che ha deciso di puntare sempre di più sul sistema operativo di Microsoft grazie a due nuovi smartphone WP8, Nokia Lumia 720 e Lumia 520. L obiettivo dell azienda sembra essere quello di proporre terminali performanti con sistema WP8 a un prezzo più contenuto dei concorrenti, aggredendo così la fascia bassa del mercato. Saranno contenti i consumatori? Troviamo anche la conferma e la presentazione dal vivo del tablet Xperia Z di Sony, piacevole sorpresa per chi si avvicina al mondo dei tablet PC. fonte: tecnologici.net 27 febbraio 2013

9 Con il joystick «tuttofare» ora l'auto si guida con una mano sola La prima macchina adattata e omologata in Italia che consente di gestire tutti i comandi con un unico braccio MILANO E la prima auto, in cui si sale con la carrozzina, in grado di essere guidata con un braccio solo e senza bisogno di nessun altra protesi. Come? Grazie a un joystick «a quattro vie» che comanda sterzo, acceleratore e freno, l unico omologato in Italia, e grazie a un sistema di pulsanti che consentono di gestire anche le luci, le frecce o il clacson con un unica mano. Tutti i dispositivi di controllo, infatti, sono posizionati nello stesso blocco. Ciò che ha consentito a Fabio Trono, un 28enne di Novara, di tornare a guidare la macchina (una Kia Soul emotion adattata) nella più completa e totale autonomia dopo che nel 2007 un incidente sul lavoro gli ha lasciato solo l uso di un arto è stato reso possibile dalla collaborazione tra la Kivi srl e il Centro protesi Inail di Vigorso di Budrio (Bologna). Mentre l azienda di Asti produttrice e installatrice di ausili per la guida delle persone disabili ha curato l allestimento del veicolo, il Centro protesi Inail si è invece occupato di coprire parte dei costi e di seguire il proprio assistito nel percorso di riabilitazione e in quello che lo ha portato a ottenere la patente speciale guidando con questo particolare joystick tuttofare. LA NOVITA Finora, l alternativa per poter utilizzare un auto come questa era quella di acquistarla in Germania, Francia, Gran Bretagna o Spagna e poi immatricolarla nel nostro Paese. Ma la burocrazia era complessa. La particolarità di questo veicolo speciale sta dunque nell originalità e nella pluralità delle soluzioni adottate, tutte già approvate Italia. La Kia Soul emotion utilizzata da Fabio Trono (costo base 30mila euro), «la sola guidabile direttamente dalla sedia a ruote ad avere un omologazione europea secondo la direttiva 2007/46/CE, è stata progettata, allestita e testata dalla Kivi, la quale rilascia anche certificato di conformità per l immatricolazione fanno sapere dall azienda. Ma anche il joystick a quattro vie, prodotto dall americana Emc, è stato omologato sul territorio nazionale dietro nostra richiesta». La svolta è arrivata nel 2011, quando il Ministero dei Trasporti lo ha approvato. Da parte sua, il Centro protesi Inail di Vigorso di Budrio si è accollato buona parte delle spese di allestimento e si è dato da fare con la Commissione medica locale per il riconoscimento della patente speciale. IL FUTURO? I COMANDI VOCALI A sviluppare il joystick «a quattro vie», che gestisce sterzo, acceleratore e freni, sono anche altre aziende. «E noi, come istituto nazionale, dobbiamo essere aggiornati su cosa offre il mercato per garantire una pluralità di scelta ai nostri assistiti», dice Massimo Improta, capo reparto ausili del Centro protesi Inail di Vigorso. Attualmente c è lo Space Drive dell azienda tedesca Paravan, per cui la Dal Bo Mobility di San Fior (Treviso) «ha già allestito il primo veicolo, un Mercedes Sprinter, mentre ora siamo alle prese con un Mercedes Viano anch esso attrezzato per la guida in carrozzina», precisa Alessandro Dal Bo. Lo Space Drive a quattro vie avrà un costo di circa euro, mentre l omologazione dovrebbe arrivare a breve. Nell'attesa, la società veneta organizza alcuni test drive in pista dove, sotto la supervisione di un istruttore, è possibile provare l auto equipaggiata con il joystick della Paravan. E pure la veneziana Fadiel srl si sta guardando attorno. Ma «l evoluzione degli allestimenti speciali sono anche i comandi vocali per luci, indicatori di direzione, tergicristalli e clacson», commenta l ingegner Improta, e di cui si occupa soprattutto la Guidosimplex di Roma, oppure i comandi ausiliari inseriti nel poggiatesta. Così, l auto del futuro si potrà guidare con dito e la vita sarà un po più indipendente anche per chi convive con una grave disabilità. fonte: corriere.it 28 febbraio 2013

10 La app che aiuta i disabili a entrare nelle Ztl Si chiama H-Enable Ztl ed è una nuova app che semplifica gli spostamenti in macchina dei disabili. Per entrare nelle zone a traffico limitato in tutt Italia, infatti, anche chi è in possesso del contrassegno personale, deve mandare una mail di richiesta all ufficio comunale preposto e comunicare il proprio passaggio. Ma troppe volte l indirizzo mail è introvabile sul sito dell ente. E spesso cercare, scrivere e inviare la richiesta diventa un vero e proprio lavoro da pianificare in anticipo: «L idea nasce da un esigenza personale spiega Ferdinando Acerbi, cofondatore e titolare di Henable Srl dopo un incidente sono rimasto su una sedia a rotelle e ho iniziato a capire che ci sono tanti piccoli accorgimenti che potrebbero semplificare la vita a un disabile». COMPILAZIONE AUTOMATICA-È proprio l'obbietivo di questa app che permette di comunicare il transito in tutte le zone a traffico limitato d Italia. Come funziona? «Basta installarla, inserire i propri dati completi di foto, patente e contrassegno personale e il form della mail di richiesta verrà compilato in automatico una volta per tutte; ogni volta che si vorrà passare da una ztl non si dovrà far altro che scegliere regione, città e area, già mappate dalla app, inserire data, ora e targa e inviare la richiesta automaticamente». È possibile anche collegarsi a inviando considerazioni, consigli e recapiti di eventuali comuni non ancora censiti o cambiamenti sul fronte ztl. ALTRI PROGRAMMI IN ARRIVO-H-Enable ztl è in vendita su Apple store e presto sbarcherà su Android e Windows phone in abbonamento annuale al costo di 3 euro e 90. Questa è solo la prima di una serie di applicazioni che la società di Treviso si appresta a sviluppare: «Presto sarà disponibile anche H-Enable Park che faciliterà il pagamento dei parcheggi alle colonnine e una terza app che permetterà il pagamento via smartphone del carburante agli automatici: perché nessuno ha mai pensato che chi è in sedia a rotelle riesce a usare la pompa di benzina ma non a inserire i soldi nella cassa automatica, che è troppo alta». fonte: corriere.it 28 febbraio 2013

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Verso nuovi strumenti di uguaglianza digitale

Verso nuovi strumenti di uguaglianza digitale Verso nuovi strumenti di uguaglianza digitale Informatici Senza Frontiere è una realtà sociale con dieci sezioni regionali e più di 300 soci e socie, informatici e non, che contribuiscono alla vita dell

Dettagli

1 Registrazione / account

1 Registrazione / account Vidia FAQ Indice 1 Registrazione / account... 5 1.1 Come ci si registra?... 5 1.2 Come si effettua il login?... 5 1.3 Come creare account per i colleghi del team?... 5 1.4 Come nominare amministratore

Dettagli

Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili

Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili 1 Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili Valerio Gower 2 I dispositivi ICT mobili: tablet e smartphone 3 I principali sistemi operativi Android (Google) ios (Apple) Symbian (Nokia) Blackberry

Dettagli

Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili. I principali sistemi operativi. Esempio di dispositivo Smartphone

Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili. I principali sistemi operativi. Esempio di dispositivo Smartphone 1 2 I dispositivi ICT mobili: tablet e smartphone Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili Valerio Gower 3 4 Android (Google) ios (Apple) Symbian (Nokia) Blackberry (RIM) Windows Phone

Dettagli

Radio R 4.0 IntelliLink Domande frequenti. Italiano. Ottobre 2015. Elenco dei contenuti

Radio R 4.0 IntelliLink Domande frequenti. Italiano. Ottobre 2015. Elenco dei contenuti Elenco dei contenuti 1. Audio... 1 2. Phone... 2 3. Apple CarPlay... 3 4. Android Auto... 3 5. Gallery... 5 6. Other... 5 1. Audio D: Come posso passare da una sorgente audio all altra (ad es. tra radio

Dettagli

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA)

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) Modena, dicembre 2007 Presenta TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) INTRODUZIONE...2 COME UTILIZZARE LA TASTIERA...5 DETTAGLI TASTIERE...7 1 INTRODUZIONE Assieme ad altre tastiere

Dettagli

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA)

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) Modena, Maggio 2011 Presenta TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) INTRODUZIONE... 2 COME UTILIZZARE LA TASTIERA... 6 DETTAGLI TASTIERE... 8 1 INTRODUZIONE Assieme ad altre tastiere

Dettagli

AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA CAPACITÀ RESIDUE VOCABOLARIO MODALITA EMISSIONE AUDIO TECNICHE DI SELEZIONE 4/03/2015

AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA CAPACITÀ RESIDUE VOCABOLARIO MODALITA EMISSIONE AUDIO TECNICHE DI SELEZIONE 4/03/2015 AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso ed esempi di casi Capacità residue della persona con disturbo della comunicazione, età e partners

Dettagli

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Istituto Professionale Zenale e Buttinone" Treviglio (BG) Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Modulo 7: INTEGRAZIONE DEI DISABILI E TIC

Dettagli

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA)

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) Modena, Maggio 2011 Presenta TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) INTRODUZIONE... 2 COME UTILIZZARE LA TASTIERA... 6 DETTAGLI TASTIERE... 8 1 INTRODUZIONE Assieme ad altre tastiere

Dettagli

Corso di formazione CerTIC Tablet

Corso di formazione CerTIC Tablet Redattore prof. Corso di formazione CerTIC Tablet Dodicesima Dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e

Dettagli

Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso informatico ed esempi di casi

Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso informatico ed esempi di casi Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso informatico ed esempi di casi AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA Capacità residue della persona con disturbo della comunicazione,

Dettagli

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION CONCETTI FONDAMENTALI USO DI DISPOSITIVI MOBILI APPLICAZIONI SINCRONIZZAZIONE 4. COLLABORAZIONE MOBILE 4.1. Concetti fondamentali 4.1.1 Identificare

Dettagli

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 -

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - Indice: 1. Presentazione di me stesso. 2. Come ho imparato ad usare il p. c. 3. Che programmi ci sono nel

Dettagli

DISTURBO SE APPRENDO? io... Apprendo disturbando

DISTURBO SE APPRENDO? io... Apprendo disturbando Centro Territoriale per l Integrazione DISTURBO SE APPRENDO? io... Apprendo disturbando D. S. A. e B.E.S. Disturbi Specifici dell'apprendimento Incontro con KIT_PC_DSA Prof. Fusillo Francesco Autore del

Dettagli

Scopri il nuovo Office

Scopri il nuovo Office Scopri il nuovo Office Sommario Scopri il nuovo Office... 4 Scegli la versione di Office più adatta a te...9 Confronta le versioni...14 Domande frequenti...16 Applicazioni di Office: Novità...19 3 Scopri

Dettagli

Scopri il nuovo Windows. Bello, fluido, veloce

Scopri il nuovo Windows. Bello, fluido, veloce Scopri il nuovo Windows Bello, fluido, veloce Schermata Start La schermata Start e i riquadri animati offrono una nuova esperienza utente, ottimizzata per gli schermi touch e l'utilizzo di mouse e tastiera.

Dettagli

Vidia FAQ Vidia FA 11.2015 Q

Vidia FAQ Vidia FA 11.2015 Q Vidia FAQ Vidia FAQ 11.2015 Indice 1 Registrazione / account... 4 1.1 Come ci si registra?...4 1.2 Come si effettua il login?...4 1.3 Come creare account per i colleghi del team?...4 1.4 Come nominare

Dettagli

DISABILITA MOTORIA E AUSILI

DISABILITA MOTORIA E AUSILI DISABILITA MOTORIA E AUSILI I.P.S.I.A. San Benedetto del Tronto 21 aprile 2008 Prof.ssa Olmo Serafina Il disturbo del movimento è la conseguenza di lesioni che possono interessare diverse strutture corporee

Dettagli

E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO

E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO USO DEL MANUALE "SCRIVERE CON DIECI DITA" E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO PRIME LEZIONI Senza alcuna pretesa di volersi sostituire all abilità di ogni insegnante nel presentare l approccio alla scrittura

Dettagli

CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE TABLET

CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE MANUALE PER LE AZIENDE DI TRATTAMENTO DEL CDC RAEE TABLET CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENT RO D I COORD I NAM ENTO CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE I tablet si collocano a metà strada tra un notebook e uno smartphone, sebbene abbiano le caratteristiche di un portatile

Dettagli

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino. Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.it/ L approvazione della legge n. 128/2013 consente da quest

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

DRAGON DICTATE PER MAC 3 MATRICE DELLE FUNZIONI CONFRONTO PER PRODOTTO

DRAGON DICTATE PER MAC 3 MATRICE DELLE FUNZIONI CONFRONTO PER PRODOTTO DICTATE PER MAC 3 Riconoscimento vocale Convertite la voce in testo Precisione fino al 99% Velocità Le parole appaiono sullo schermo ad una velocità tre volte superiore a quella di battitura Elaborazione

Dettagli

da Progetto a Processo il percorso di touch for Autism

da Progetto a Processo il percorso di touch for Autism Mario Bellomo Consigliere da Progetto a Processo il percorso di touch for Autism Attiva da oltre trent anni Sede principale: Bologna (1980) Altre sedi: Milano (1988), Roma (1990), Torino (1998) (Avviamento

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni)

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) PREMESSA Le riflessioni sulla natura del computer, sulle risorse che possiede, sui rischi che programmi sbagliati possono comportare, ci spingono

Dettagli

I collegamenti dove è possibile scaricare i materiali sono i seguenti:

I collegamenti dove è possibile scaricare i materiali sono i seguenti: I collegamenti dove è possibile scaricare i materiali sono i seguenti: Formato.Iso http://194.116.73.39/download/kit_pc_dsa.iso per realizzare un CD Formato.zip http://194.116.73.39/download/kit_pc_dsa.zip

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA 1 INS. BORTOLATO GIUSEPPINA CLASSE E7 RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA Il progetto LA STORIA OLTRE LA STORIA è stato realizzato per far comprendere al bambino, che quando, ci sono modifiche

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

Teoria ed esperienza sull accessibilità digitale

Teoria ed esperienza sull accessibilità digitale Teoria ed esperienza sull accessibilità digitale Informazione e formazione. a cura di Stefania Leone abruzzo@disabilivisivi.it s.leone@almaviva.it 1 Mi presento Sono Socio e Consigliere direttivo dell

Dettagli

Ebook 2. Il Web in mano. Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO WWW.LINKEB.IT

Ebook 2. Il Web in mano. Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO WWW.LINKEB.IT Ebook 2 Il Web in mano Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO Cosa trovi in questo ebook? 1. Il web in mano 2. Come si vede il tuo sito sul telefono 3. Breve storia del mobile web

Dettagli

L interfaccia di P.P.07

L interfaccia di P.P.07 1 L interfaccia di P.P.07 Barra Multifunzione Anteprima delle slide Corpo della Slide Qui sotto vediamo la barra multifunzione della scheda Home. Ogni barra è divisa in sezioni: la barra Home ha le sezioni

Dettagli

Guida per l utente di PrintMe Mobile 3.0

Guida per l utente di PrintMe Mobile 3.0 Guida per l utente di PrintMe Mobile 3.0 Descrizione del contenuto Informazioni su PrintMe Mobile Requisiti del sistema Stampa Soluzione dei problemi Informazioni su PrintMe Mobile PrintMe Mobile è una

Dettagli

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand!

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand Manuale Utente 1 PredictiOn Demand for Windows La predizione quando serve! 1. Panoramica Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand

Dettagli

lingue: non funzionano gli audio senza linea. Difficoltà dopo l'aggiornamento delle app nel caricare i libri.

lingue: non funzionano gli audio senza linea. Difficoltà dopo l'aggiornamento delle app nel caricare i libri. Libr@ Verifica anno 2013/14 ASPETTI PUNTI DI FORZA LIMITI MIGLIORAMENTO Motivazione e organizzazione Interesse, motivazione e coinvolgimento da parte di tutti. Uso del web Possibilità di reperire in Internet

Dettagli

Manuale istruzioni. Software Vimar By-web per dispositivi mobili Android Manuale per l'uso

Manuale istruzioni. Software Vimar By-web per dispositivi mobili Android Manuale per l'uso Manuale istruzioni Software Vimar By-web per dispositivi mobili Android Manuale per l'uso Contratto di licenza Vimar con l'utente finale VIMAR SPA con sede in Marostica (VI), Viale Vicenza n. 14 (http://www.vimar.com),

Dettagli

L atelier creativo digitale per il primo ciclo di istruzione. Teatro digitale Storytelling Robotica Coding Esperimenti. www.synergie.

L atelier creativo digitale per il primo ciclo di istruzione. Teatro digitale Storytelling Robotica Coding Esperimenti. www.synergie. L atelier creativo digitale per il primo ciclo di istruzione Teatro digitale Storytelling Robotica Coding Esperimenti www.synergie.it Sommario COS È DIDALAB... 3. COME È FATTO UN DIDALAB... 3.2 ESEMPI

Dettagli

LETTO-SCRITTURA e SIMBOLI. CAA e SCUOLA: COME TABELLE DIDATTICHE

LETTO-SCRITTURA e SIMBOLI. CAA e SCUOLA: COME TABELLE DIDATTICHE La Comunicazione Aumentativa Alternativa AZIENDA ASL 5 PISA LAPCA Laboratorio Ausili Per la Comunicazione, l Apprendimento e l autonomia RIELABORAZIONE QUESTIONARIO INIZIALE DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE

Dettagli

E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER

E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER Sommario E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER L ACCESSIBILITÀ 1. all improvviso non vedessi più? 2. all improvviso non sentissi più? 3. all improvviso non parlassi più? 4. all improvviso non mi muovessi più? 5.

Dettagli

Partecipare ad un corso

Partecipare ad un corso Partecipare ad un corso Test della connessione prima della sessione È possibile eseguire il test della connessione prima dell'avvio della sessione collegandosi a una sessione di test per verificare che

Dettagli

Comunikit Verbo. Comunikit Verbo 7. Comunikit Verbo 8. Comunikit Verbo 10. Comunikit Verbo 12

Comunikit Verbo. Comunikit Verbo 7. Comunikit Verbo 8. Comunikit Verbo 10. Comunikit Verbo 12 Comunikit Verbo La gamma dei comunicatori Comunikit Verbo è la soluzione perfetta per le persone che hanno bisogno di un dinamico per la CAA, da usare con il semplice tocco (touch screen) o con sensori

Dettagli

Ausili per i disturbi della letto-scrittura

Ausili per i disturbi della letto-scrittura Disturbi Specifici dell Apprendimento: dalle basi fisiologiche agli ausili Aula Magna Centro Affari e Convegni Arezzo 13 Dicembre 2014 Ausili per i disturbi della letto-scrittura Valentina Scali, Simona

Dettagli

I significati del nostro impegno a favore del. software libero aperto gratuito nella scuola. E in particolar modo. a favore dei Bisogni Speciali

I significati del nostro impegno a favore del. software libero aperto gratuito nella scuola. E in particolar modo. a favore dei Bisogni Speciali LIBERTÀ DIGITALE cominciamo dalla SCUOLA I significati del nostro impegno a favore del software libero aperto gratuito nella scuola E in particolar modo a favore dei Bisogni Speciali e delle opportunità

Dettagli

Presenta. Cellulare: 389.0596888 (Tele)FAX: (+39)-178.600.3635

Presenta. Cellulare: 389.0596888 (Tele)FAX: (+39)-178.600.3635 Presenta Internet: www.aidalabs.com Posta elettronica: info@aidalabs.com Cellulare: 389.0596888 (Tele)FAX: (+39)-178.600.3635 1 INDICE INTRODUZIONE: Cos è VocalPC... 2 Utilizzo di Vocal PC... 3 Modalità

Dettagli

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore Il progetto Freedom è nato dalla volontà di applicare alcune moderne ed innovative tecnologie alle semplici attività giornaliere. L obiettivo del progetto è stato quello di fornire nuovi e semplici strumenti

Dettagli

ShellPictionary. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio

ShellPictionary. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio Progetto Software to Fit - ShellPictionary Pagina 1 Presentazione ShellPictionary Il progetto è finalizzato alla realizzazione di una interfaccia per disabili motori verso l applicativo Pictionary. Pictionary

Dettagli

Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili

Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili 1 Erika Firpo Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili INTRODUZIONE Le tecnologie assistive si inseriscono a pieno diritto tra le innovazioni che, recentemente,

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica

Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica Angelo Magoga CTI Treviso Centro Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica SERATA A TEMA Ospedale Ca Foncello - Treviso 21 aprile 2009 Centro Territoriale per l Integrazione

Dettagli

LE APPS DEL PROGETTO UN TABLET PER COMUNICARE

LE APPS DEL PROGETTO UN TABLET PER COMUNICARE LE APPS DEL PROGETTO UN TABLET PER COMUNICARE Immaginario Immaginario è un supporto giornaliero: permette di portare con sé su iphone o ipad le carte che associano immagine e concetto da mostrare al bambino

Dettagli

Una macchina da lettura con comandi vocali per anziani e disabili

Una macchina da lettura con comandi vocali per anziani e disabili Una macchina da lettura con comandi vocali per anziani e disabili Nasce in Veneto la prima macchina di lettura da tavolo a comandi vocali, Maestro Plus è uno strumento all avanguardia ed è l'unica realizzazione

Dettagli

Universal Gateway for ALL

Universal Gateway for ALL Laboratorio: Costruiamolo insieme. Design for all, artigiani digitali e disabilità: esperienze di progettazione partecipata UGA Universal Gateway for ALL Usare piattaforme embeddedper accedere a dispositivi

Dettagli

INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES

INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES a cura della F.S. Area 2 Maria De Francesco Nella stesura del PDP per gli alunni BES è richiesta la messa a punto di strategie didattiche

Dettagli

spiega una guida Inizia >

spiega una guida Inizia > spiega una guida Inizia > Indice Cos è? > Per chi? > Come? > da Gmail > da Google+ > da Google Chrome > da app > Cosa? > messaggi istantanei > videoconferenze > chiamate telefoniche > sms > creatività

Dettagli

I.C. G. MAMAELI - a.s. 2014/2015. docenti

I.C. G. MAMAELI - a.s. 2014/2015. docenti docenti bbiamo scelto di dare un taglio più semplice e pratico ad una tematica così vasta e piena di variabili quale è quella degli alunni con D.S.A., evitando il più possibile termini tecnici o specialistici

Dettagli

1) Istituti aggregati Aldini Valeriani e Sirani

1) Istituti aggregati Aldini Valeriani e Sirani 1) Istituti aggregati Aldini Valeriani e Sirani Via Bassanelli, 9-11 40129 Bologna Leggere per Piacere http://www.iav.it/leggereperpiacere/index.htm Lettore di testi in PDF con la sintesi vocale Silvia

Dettagli

Anna Giraudo e Mariateresa Gaveglio

Anna Giraudo e Mariateresa Gaveglio Anna Giraudo e Mariateresa Gaveglio Fossano lunedì 7 e 21 ottobre 2013 Questi 2 incontri nascono 1) dal bisogno di risparmiare del tempo : condividendo quello che ognuno di noi già conosce sui tablet e

Dettagli

ELENCO SOFTWARE DIVISI PER AREE DSPEECH AREA DISTURBO SPECIFICO RISORSA OPEN SOURCE

ELENCO SOFTWARE DIVISI PER AREE DSPEECH AREA DISTURBO SPECIFICO RISORSA OPEN SOURCE ELENCO SOFTWARE DIVISI PER AREE AREA DISTURBO SPECIFICO RISORSA OPEN SOURCE RISORSA A PAGAMENTO DESCRIZIONE DISLESSIA BALABOLKA Sintesi vocale con supporto voci sapi4 e sapi5 Il programma Balabolka converte

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE DOMANDE FREQUENTI In queste pagine potete trovare un elenco di domande e dubbi che riguardano www.i-d-e-e.it. Per qualsiasi altra informazione, non esitate a contattarci via mail all indirizzo info@i-d-e-e.it.

Dettagli

C.T.S. di Cadeo - Ausilioteca della provincia di Piacenza

C.T.S. di Cadeo - Ausilioteca della provincia di Piacenza C.T.S. di Cadeo - Ausilioteca della provincia di Piacenza Nell anno 2013 il CTS (Centro Territoriale Servizi per le disabilità) ha risposto all'84 % delle richieste inoltrate dalle istituzioni scolastiche

Dettagli

Tecnologie assistive per disabili motori

Tecnologie assistive per disabili motori Tecnologie assistive per disabili motori Andrea Mangiatordi 29 marzo 2008 andrea.mangiatordi@gmail.com Modulo 2 Tecnologie per la disabilità Cosa sono le Tecnologie Assistive definizione di TA: strumenti

Dettagli

Sommario. Introduzione...7

Sommario. Introduzione...7 Sommario Introduzione...7 1. Caratteristiche e operazioni preliminari...11 Caratteristiche tecniche di iphone 4 e 4S...11 Il nuovo rapporto tra ios e itunes... 14 Scaricare itunes e creare un account itunes

Dettagli

Versione: 18/11/2013

Versione: 18/11/2013 Offerta Versione: 18/11/2013 1 Indice La piattaforma Sèmki-RV 3 Gli strumenti di comunicazione 4 Funzionalità in breve degli utenti del nuovo sistema Sèmki 6 Report e statistiche 9 Prerequisiti 10 Quotazione

Dettagli

Guida all uso della videoconferenza. Corso di preparazione all esame IVASS

Guida all uso della videoconferenza. Corso di preparazione all esame IVASS Guida all uso della videoconferenza Corso di preparazione all esame IVASS (sez. A e B del RUI) Prima della lezione Computer ed internet. Verifica che il computer sia collegato alla rete internet e che

Dettagli

PANORAMICA DELLE FAMIGLIE DI STRUMENTI ELETTRONICI INFORMATICI

PANORAMICA DELLE FAMIGLIE DI STRUMENTI ELETTRONICI INFORMATICI DISABILINET Nuove tecnologie per l'educazione e l'inclusione sociale di adulti con disabilità mentale o relazionale Milano 22 novembre 2011 Formazione come elemento chiave Massimo Guerreschi Ass. la Nostra

Dettagli

Pratica guidata 2 Tablet

Pratica guidata 2 Tablet Pratica guidata 2 Tablet Creare e salvare un documento di testo Creare e salvare un file di testo Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi Ottobre 2015

Dettagli

Strumenti e metodi di ausilio didattico per i dislessici

Strumenti e metodi di ausilio didattico per i dislessici Strumenti e metodi di ausilio didattico per i dislessici La Dislessia è un Disturbo specifico dell Apprendimento (DSA) di cui soffrono dal 3 al 4% degli studenti in età evolutiva. Da almeno 10 anni viene

Dettagli

Jay The Active Reader

Jay The Active Reader Jay The Active Reader Jay è un lettore di documenti che puoi controllare usando la tua voce in modo semplice e naturale. Jay è, infatti, il primo lettore di documenti che si avvale di un interfaccia multimodale

Dettagli

Seminario: Difficoltà di apprendimento. Cause, individuazione precoce. e strategie di intervento

Seminario: Difficoltà di apprendimento. Cause, individuazione precoce. e strategie di intervento Rete di scuole dell Alto Friuli www.sbilf.eu Seminario: Difficoltà di apprendimento Cause, individuazione precoce e strategie di intervento Tolmezzo 9 settembre 2011 Docenti referenti dislessia e coordinatori

Dettagli

DISLESSIA. Cos è? La dislessia e' una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. http://www.aiditalia.

DISLESSIA. Cos è? La dislessia e' una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. http://www.aiditalia. DISLESSIA Cos è? La dislessia e' una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. http://www.aiditalia.org La definizione più recente, approvata dall'international

Dettagli

L applicazione è gratuita e disponibile per Smartphone e Tablet ed è supportata, per ora, dai dispositivi IOS e Android.

L applicazione è gratuita e disponibile per Smartphone e Tablet ed è supportata, per ora, dai dispositivi IOS e Android. PROGETTO MAXIONDA FAQ 1 Cos è Maxionda Maxionda è l attività lanciata da Maxibon in collaborazione con Aquafan, per coinvolgere i fan della pagina FB. La Maxionda parte dall'aquafan e coinvolge tutte le

Dettagli

Accessibilità dei dispositivi mobile

Accessibilità dei dispositivi mobile Accessibilità dei dispositivi mobile Handimatica- Bologna 23 novembre 2012 Laura Burzagli, Lorenzo Di Fonzo, Pier Luigi Emiliani 14/01/2013 1 Problema Accessibilità, parola chiave della e-inclusion Rilettura

Dettagli

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com IL CORSO L utilizzo sempre più frequente delle nuove tecnologie nella vita quotidiana

Dettagli

ios e Android: i due principali sistemi operativi del tablet

ios e Android: i due principali sistemi operativi del tablet ios e Android: i due principali sistemi operativi del tablet Completare un panorama: ecco perché sono stati creati i tablet. Questi oggetti tecnologici, nei quali i mondi del lavoro e dell intrattenimento

Dettagli

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Giorno 2: il mondo Internet Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Contenuti del modulo: La comunicazione attraverso il WEB Mailing list Forum Chat Telefonia VOIP / Videoconferenze Social

Dettagli

Informatica. Classe Prima

Informatica. Classe Prima Informatica Classe Prima Obiettivo formativo Conoscenze Abilità Conoscere e utilizzare il computer per semplici attività didattiche Conoscere i componenti principali del computer. o Distinguere le parti

Dettagli

Chip mouse. Primi approcci all uso del computer nelle classi prime

Chip mouse. Primi approcci all uso del computer nelle classi prime UNITA DI APPRENDIMENTO DI INFORMATICA Chip mouse Primi approcci all uso del computer nelle classi prime Quello proposto è un percorso da sviluppare con in bambini di classe prima nel laboratorio di informatica.

Dettagli

Summer Camp d Informatica 2014 RAGAZZE DIGITALI

Summer Camp d Informatica 2014 RAGAZZE DIGITALI Summer Camp d Informatica 2014 RAGAZZE DIGITALI LISBETH2014: rendiamo sicuri i nostri dispositivi La sicurezza informatica mediante software libero: 15 giornate di lavoro, 6 ore al giorno, 90 ore di creatività

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

Sviluppo di Applicazioni mobile personalizzate

Sviluppo di Applicazioni mobile personalizzate Sviluppo di Applicazioni mobile personalizzate Ascoltando le vostre idee, analizzando il vostro business e studiando la migliore soluzione per le vostre esigenze svilupperemo applicazioni mobili che soddisferanno

Dettagli

Unità didattica 2: Ausili specifici per la comunicazione

Unità didattica 2: Ausili specifici per la comunicazione Unità didattica 2: Ausili specifici per la comunicazione Introduzione Nell ambito delle strategie di comunicazione adottate (più o meno complesse), possiamo introdurre l utilizzo di specifici ausili che

Dettagli

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi Dite addio ai vostri vecchi terminali di bordo, ai loro elevati costi di gestione e manutenzione, con SMART TAXI potrete disporre di tutte le

Dettagli

Formazione e Apprendimento in Rete Open source. Il cloud computing. Dropbox e Google Drive ambienti di condivisione e collaborazione

Formazione e Apprendimento in Rete Open source. Il cloud computing. Dropbox e Google Drive ambienti di condivisione e collaborazione Formazione e Apprendimento in Rete Open source Il cloud computing Dropbox e Google Drive ambienti di condivisione e collaborazione Formazione insegnanti Generazione Web Lombardia Il Cloud, metafora per

Dettagli

Display. Guida all Uso

Display. Guida all Uso Display Installazione Guida all Uso Scaricare l ospite (Insegnante) DisplayNote richiede un piccolo programma in esecuzione sul computer che ospita le connessioni per i dispositivi partecipanti, scaricarlo

Dettagli

proposta di legge n. 54

proposta di legge n. 54 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 54 a iniziativa del Consiglieri Ortenzi, Comi, Ricci, Badiali, Sciapichetti, Giancarli, Traversini, Perazzoli, Busilacchi presentata in data

Dettagli

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS Qui di seguito le istruzioni per partecipare ai virtual meeting 3rotaie. Il software (ad uso gratuito per scopi non commerciali) scelto è TeamViewer (scaricabile da http://www.teamviewer.com) che la momento

Dettagli

Guida all uso! Moodle!

Guida all uso! Moodle! Guida all uso della piattaforma online Moodle Guida Piattaforma Moodle v. 1.3 1. Il primo accesso Moodle è un CMS (Course Management System), ossia un software Open Source pensato per creare classi virtuali,

Dettagli

E-BOOK CREARE UN VIDEO DIDATTICO EFFICACE FRANCESCO VALERIANI

E-BOOK CREARE UN VIDEO DIDATTICO EFFICACE FRANCESCO VALERIANI E-BOOK CREARE UN VIDEO DIDATTICO EFFICACE FRANCESCO VALERIANI 1 CREARE UN VIDEO DIDATTICO GRATIS Esistono moltissime tipologie di video didattici, essi si possono distinguere in base al tempo: di breve,

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile GUIDA RAPIDA Videocamera Orientabile Sommario OVERVIEW PRODOTTO 2 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 3 REQUISITI 3 INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO 3 CONFIGURAZIONE DEL PRODOTTO 5 A. CONFIGURAZIONE CON CAVO ETHERNET

Dettagli

allegato 1 PRESCRIZIONE DI STRUMENTI TECNOLOCICAMENTE AVANZATI RIVOLTI ALL'AUTONOMIA E ALL'INCLUSIONE SOCIALE

allegato 1 PRESCRIZIONE DI STRUMENTI TECNOLOCICAMENTE AVANZATI RIVOLTI ALL'AUTONOMIA E ALL'INCLUSIONE SOCIALE REGIONE PIEMONTE BU28 11/07/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 17 giugno 2013, n. 18-5958 Modifiche ed integrazioni della D.G.R. n. 4-6467 del 23.07.2007 e s.m.i., recante contributi a persone con

Dettagli

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere 7. L aula digitale inclusiva: proposte operative Accezione larga del concetto di disabilità di Paola Angelucci e Piero Cecchini Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Dettagli

Tecnologie informatiche per la didattica inclusiva

Tecnologie informatiche per la didattica inclusiva Tecnologie informatiche per la didattica inclusiva 1 Tecnologie compensative per la disabilità motoria 2 In caso di disabilità motoria i problemi di acceso riguardano l input, e principalmente tastiera

Dettagli

Nuove Tecnologie e disabilità

Nuove Tecnologie e disabilità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA Ufficio Scolastico Provinciale CASERTA Area Sostegno alla Persona Nuove Tecnologie e disabilità Centro

Dettagli

tablets PC convertibili tablets PC Slate

tablets PC convertibili tablets PC Slate I TABLETS Sono la logica evoluzione di un computer che da ingombrante strumento di lavoro è diventato personal poi portatile e ora Tablet (tavolette) I tablets PC convertibili sono, di fatto, normali PC

Dettagli

FACILISSIMO. Cominciamo i primi apprendimenti con il Computer. Collana di programmi educativi su personal computer per facilitare l'apprendimento

FACILISSIMO. Cominciamo i primi apprendimenti con il Computer. Collana di programmi educativi su personal computer per facilitare l'apprendimento FACILISSIMO Cominciamo i primi apprendimenti con il Computer Collana di programmi educativi su personal computer per facilitare l'apprendimento 2 SIMPLE SOFTWARE Gran Bretagna ANASTASIS Bologna ASPHI Avviamento

Dettagli

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Sistema Informativo della Città dei Saperi. Piattaforma di gestione dell informazione turistica, informazione interattiva

Dettagli

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara

La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria. Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara La lavagna interattiva multimediale nella scuola primaria Istituto Comprensivo F.De Pisis Ferrara Lim in classe o in laboratorio? Il progetto suggeriva l introduzione della Lim nelle singole classi, ma

Dettagli

Istituto Comprensivo Gandhi. Istituto Comprensivo Castellani. Docenti referenti : R.Bartoletti P.Saletti

Istituto Comprensivo Gandhi. Istituto Comprensivo Castellani. Docenti referenti : R.Bartoletti P.Saletti Istituto Comprensivo Gandhi Istituto Comprensivo Castellani Docenti referenti : R.Bartoletti P.Saletti DISLESSIA, DISGRAFIA, DISORTOGRAFIA E DISCALCULIA COSA SONO? COME SI MANIFESTANO CONSEGUENZE INTERVENTI

Dettagli

CD 600 IntelliLink, Navi 650, Navi 950 IntelliLink Domande frequenti. Italiano. Ottobre 2015. Elenco dei contenuti

CD 600 IntelliLink, Navi 650, Navi 950 IntelliLink Domande frequenti. Italiano. Ottobre 2015. Elenco dei contenuti Elenco dei contenuti 1. Audio... 1 2. Navigazione (solo con e Navi 650)... 2 3. Telefono... 3 4. Riconoscimento vocale (solo con CD 600 IntelliLink e )... 4 5. Altro... 5 1. Audio D: Come posso passare

Dettagli