Corso di lettura. Storia del gatto e del topo che diventò suo amico di Sepùlveda

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di lettura. Storia del gatto e del topo che diventò suo amico di Sepùlveda"

Transcript

1 Corso di lettura Storia del gatto e del topo che diventò suo amico di Sepùlveda Attività di lettura del testo da parte dell adulto comprensione del testo scheda del libro approfondimento di. Castiraga Vidardo a.s

2 Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico CARTELLONE MURALE Sillabe Cooperative Brainstorming:A A M I C I Z I A AMICO E' (canzone)

3

4 Percorso interdisciplinare Destinatari: alcuni alunni delle classi terze A-B (N 5) Durata: n 10 ore dal al Organizzazione di massima: percorso di ed. socio-affettiva, che si articola nei giochi e nei circle-times, legati alla lettura del libro di Luis Sepulveda Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico, ed attuazione di attività di cooperative learning. Materiali che si intendono produrre per la documentazione: materiale cartaceo e multimediale VERIFICA IN ITINERE - Interesse: l attività suscita interesse nei bambini. - Congruenza del percorso con gli obiettivi: il lavoro si inserisce con piena congruenza nella progettazione curricolare - VERIFICA FINALE Strumenti : incontri di confronto tra i partecipanti al corso ( soggetti coinvolti) Indicatori di risultato: -aumento delle conoscenze -cambiamento dei comportamenti, soprattutto nell atteggiamento -congruità delle attività relative al progetto rispetto agli obiettivi formativi Indicatori di processo: soddisfazione/partecipazione degli alunni del corso

5 L INSEGNANTE LEGGE AI BAMBINI UN LIBRO SULL'AMICIZIA Mix, Max e Mex, un uomo, un gatto e un topo e un amicizia, una grande amicizia, quella con la A maiuscola che riesce ad unire esseri diversi tra loro, che fa crescere, che cancella odi e rancori elimina gradualmente la paura dell altro, del diverso, paura che a volte condiziona la vita. Quell amicizia che rende migliori, che cancella le paure e ci regala speranze. A Monaco di Baviera, in una strada fiancheggiata da alti ippocastani, vivono il piccolo Max con il suo gattino Mix, legati da un legame molto stretto. Raggiunta l età di 18 anni Max decide di essere indipendente e, con l aiuto dei genitori, va ad abitare da solo portandosi dietro l amato gatto. Passa i tempo ed il lavoro obbliga Max fuori casa per parecchio tempo e Mix, che sta invecchiando e che sta perdendo la vista, é costretto per lunghe ore in casa. Ma la sua solitudine viene un bel giorno interrotta dalla presenza di un topo messicano, dalla voce stridula, fuggito da un appartamento vicino. I due, diventati grandi amici e aiutandosi a vicenda, sapranno vincere malinconie e fragilità. Mix potrà riprendere giochi e scorribande sui tetti perché Mix vede con gli occhi del suo piccolo amico e Mex si sentirà sicuro grazie al vigore del suo amico grande.

6 STORIA DI UN GATTO E DEL TOPO CHE DIVENTÒ SUO AMICO MIX È IL GATTO DI MAX. DA PICCOLI SONO SALITI INSIEME SU UN ALBERO DI IPPOCASTANO E I POMPIERI LI HANNO SALVATI. I VERI AMICI CONDIVIDONO SUCCESSI ED ERRORI. Disegno

7 MIX È UN GATTO DAL PROFILO GRECO, CON LA SCHIENA NERA E IL PETTO BIANCO, CHE AMA SALIRE SUI TETTI. MAX È IL SUO AMICO UMANO E LO LASCIA LIBERO DI ESPLORARE. I VERI AMICI SI PRENDONO CURA DELLA LIBERTÀ DELL'ALTRO. disegno MAX E MIX, DIVENTATI GRANDI, VANNO A VIVERE IN UNA NUOVA CASA DA SOLI. MIX AMA PASSEGGIARE SUL TETTO PASSANDO DALLA BOTOLA SUL SOFFITTO DEL BAGNO, CHE MAX LASCIA APERTA. I VERI AMICI CAPISCONO I LIMITI L'UNO DELL'ALTRO E CONDIVIDONO ANCHE IL SILENZIO. disegno MIX È DIVENTATO QUASI CIECO, MA IL SUO AMICO MAX SI PRENDE CURA DI LUI NELLA NUOVA CASA E LUI È FELICE. I VERI AMICI SI PRENDONO SEMPRE CURA UNO DELL ALTRO. disegno

8 MIX HA UN NUOVO AMICO: UN TOPO MESSICANO, CHE LO CONQUISTA PERCHÉ GLI RACCONTA SOLO LA VERITÀ. I VERI AMICI CONDIVIDONO I SOGNI E LE SPERANZE, FRA AMICI BISOGNA DIRE SEMPRE LA VERITÀ. disegno MIX DÀ UN NOME AL SUO AMICO TOPO: MEX. LUI GLI DESCRIVE LA CITTÀ SOTTO LA NEVE. I VERI AMICI CONDIVIDONO ANCHE LE PICCOLE COSE CHE ALLIETANO LA VITA. disegno MIX PRESENTA A MAX IL SUO AMICO TOPO. I VERI AMICI NON SI INGANNANO MAI E POI MAI. disegno

9 IL GATTO E IL TOPO FANNO SCAPPARE UN LADRO. QUANDO GLI AMICI SONO UNITI, NON POSSONO ESSERE SCONFITTI. disegno IL TOPO MEX SALE SULLA SCHIENA DI MIX, LO GUIDA CON I SUOI OCCHI ED INSIEME SI DIVERTONO AD ESPLORARE I TETTI. I VERI AMICI SI AIUTANO A SUPERARE QUALSIASI DIFFICOLTÀ, CONDIVIDONO IL MEGLIO CHE HANNO. disegno CIRCLE TIME: un vero amico... è sincero è fidato non ti prende in giro mi difende mi aiuta fa le coccole è gentile gioca con me ha fede in me è allegro è fedele è bravo mi vuole bene gioca con me

10 è buono è generoso mi difende mi aiuta non alza mai le mani è divertente non racconta bugie chiede scusa parla con gentilezza non prende le mie cose senza chiedermi il permesso mi aiuta quando sono in difficoltà non mi giudica mi ascolta mi dà man forte non mi lascia mai mi consola mi dà una mano disegno MODI DI DIRE L'AMICO DEL CUORE IL PREFERITO TRA GLI AMICI AMICI PER LA PELLE AMICI INSEPARABILI

11 PROVERBI Chi trova un amico, trova un tesoro ESSERE AMICI...SI PUO' anche, SOPRATTUTTO, se si è diversi. Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico racconta di un gatto, Mix, e della sua amicizia con Max, un bimbo che cresce e poi diventa adulto assieme a lui. Quest ultimo gli lascia i suoi spazi, riconosce il suo bisogno di indipendenza, gli consente di esplorare il mondo in un rapporto di reciproca stima e fedeltà, che oltrepassa anche gli ostacoli della malattia. Invecchiando, il gatto diventa cieco e Max (mai definito il padrone di Mix) adegua l ambiente casalingo alla sua nuova condizione. Come afferma l autore Potrei dire che Mix è il gatto di Max, oppure che Max è l umano di Mix, ma come ci insegna la vita non è giusto che una persona sia padrona di un altra quindi diciamo che Max e Mix, o Mix e Max, si vogliono bene. Mex è il terzo elemento in questa amicizia fra diversi: un topo! Un umano, un gatto e infine un topo. Un animaletto logorroico, divertente, vigliacco per sua stessa ammissione e perennemente affamato, un individuo che, nel suo primo incontro con il gatto, riesce ad aver salva la vita grazie alla sua astuzia e soprattutto alla tolleranza di Mix. E adorabilmente insopportabile, quel topolino, eppure i due si completano a meraviglia. Mex (il topo), regala al suo amico occhi nuovi con cui leggere ancora le immagini della vita, gli racconta ciò che vede fuori dalla finestra, nessun particolare escluso, fino a donargli il coraggio di avventurarsi di nuovo sui tetti così come faceva prima che perdesse la vista. I due volano assieme, da un tetto all altro. Il topo se la fa addosso dalla paura a volare aggrappato alla groppa di Mix, eppure vince i suoi timori perché sa che il gatto ha bisogno di respirare di nuovo la sua libertà, di vivere così come faceva quando aveva occhi suoi con i quali muoversi. Coraggio reciproco nella paura e nelle difficoltà: è questo che si scambiano i due amici. Ed è fortissimo un messaggio: in realtà è Mix, il gatto disabile, a infondere coraggio a Mex il topolino. E il regalo di un accudimento reciproco, una nuova quotidianità per entrambi, fatta di gesti semplici e forse banali, ma vitali per entrambi. Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico aiuta a comprendere il valore e il senso dell amicizia e a sensibilizzarsi verso chi ha meno strumenti di vita a sua disposizione eppure lotta quotidianamente per assaporare l esistenza, sapendo di essere diverso, ma valendo come, e forse più, di chiunque altro.

12 CONSIGLI DI LETTURA: Le età dell amicizia Conoscersi e riconoscersi Conflitti in classe: formare il gruppo L amico immaginario La bellezza degli abbracci NEI CASSETTI DELLA MEMORIA ABBIAMO TROVATO QUESTA FOTO:

13

14 SCHEDE: 1- USO LE MIE CONOSCENZE Capitolo terzo Un po di scienze Il tempo dei gatti è diverso dal tempo delle persone L età media dei gatti è di circa 15/20 anni. Mix, invece, cominciò a trascurare il piacere di eslporare i tetti e pensò che la mancanza di luce e la delicata nebbiolina che in casa avvolgeva ogni oggetto fossero colpa dell inverno. Verso i 10 anni il gatto invecchia e il suo invecchiamento si vede anche nelle pupille velate e nell iride molto pieghettata. FRASI SULL AMICIZIA Un amico capisce i limiti dell altro e lo aiuta

15 I veri amici condividono anche il silenzio per APPROFONDIRE La frase (paragone) nessun uccello vola appena nato, ma arriva il momento in cui il richiamo dell aria è più forte della paura di cadere e allora la vita gli insegna a spiegare le ali., si spiega nell espressione Max decise che voleva essere indipendente. i giorni diventavano più brevi e il grigio acciaio dell inverno conquistava tutto. la neve che scricchiolava. sfregandosi contro le sue gambe : è il suo rituale di benvenuto, il suo modo di salutare, ma è anche il modo di sentire l odore e per marchiare l uomo con il suo. -2 SCOPRO PAROLE NUOVE Ricerca dei termini (dal vocabolario) Indipendente = che è libero di decidere botola = apertura (dotata di un imposta ribaltabile) che mette in comunicazione un piano sottostante con un altro soprastante esplorare = osservare attentamente; percorrere un territorio sconosciuto per conoscerlo e descriverlo acciambellarsi = ripiegarsi su se stesso avvolgendosi come una ciambella Capitolo quarto Frasi sull amicizia I VERI AMICI SI PRENDONO SEMPRE CURA UNO DELL ALTRO. Capitolo quinto Frasi sull amicizia I VERI AMICI CONDIVIDONO I SOGNI E LE SPERANZE. FRA AMICI BISOGNA DIRE SEMPRE LA VERITÀ. SCHEDAE: 3- ESPRIMO CIO CHE PENSO

16 Abbiamo riflettuto oralmente su queste FRASI.. il suono del violino lo cullava e la nebbia dei suoi occhi prendeva il colore della felicità. (Cap. quarto) la nebbia scompariva dalle sue pupille e con gli occhi inesauribili dei ricordi vedeva nitidamente (Cap. quarto) SCHEDA DEI SINONIMI E DEI CONTRARI AFFINARE = perfezionare // peggiorare NITIDAMENTE = chiaramente // confusamente RIPUGNANTE = disgustoso // gradevole SCISSO = diviso // unito SPROPOSITATA = eccessivo // giusto Capitolo sesto Frasi sull amicizia I VERI AMICI CONDIVIDONO ANCHE LE PICCOLE COSE CHE ALLIETANO LA VITA. disegno Capitolo settimo Frasi sull amicizia E GLI AMICI NON SI INGANNANO MAI E POI MAI. SCHEDE: COMPRENSIONE DEL TESTO

17 Comprensione del testo 1^ CAPITOLO 1. Chi sono i protagonisti della storia? 2. Dove vivono? 3. Cosa fa un giorno Mix? 4. Da chi viene salvato? 2^ CAPITOLO 1. Qual è il cibo preferito di Max? 2. Qual è il compito di Mix in casa? 3. Cosa dice un compagno di scuola di Max guardando Mix? 3^ CAPITOLO 1. Cosa fa Max al compimento dei 18 anni? 2. Porta con sé anche Mix? 3. Cosa succede a Mix? 4^ CAPITOLO 1. Quando Mix va a sbattere contro uno scatolone, dove lo porta Max? 2. Qual è la diagnosi? 3. Cosa fa allora Max? 5^ CAPITOLO 1. Dove s reca Max? 2. Chi arriva tra le zampe di Mix? 3. Ma cosa dice invece di essere e perché? Cosa fa allora Mix? 6^ CAPITOLO 1. Come si chiama il topo? 2. Cosa fa Mix? 3. Cosa fa Mex? Come lo ringrazia Mix? 7^ CAPITOLO 1. Quando Max torna a casa, Mix cosa gli chiede di fare? 2. Cosa trova Max dietro ad un libro?

18 3. Max è arrabbiato? 8^ CAPITOLO 1. Max trova il lavoro? 2. Cosa fa ogni mattina prima di uscire? 3. Cosa succede però un giorno? 9^ CAPITOLO 1. Dove si recano Mix e Mex un mattino? 2. Cosa fanno? 3. Sono felici? 10^ CAPITOLO 1. Mix, Max e Mex vissero felici? 2. Cosa racconta lo spazzacamino? 3. Come fa a vedere Mix essendo cieco? 4-SCHEDA *Ti è piaciuta la storia?perchè? *Qual è stata la parte che ti ha colpito di più? Racconta.. MAX è.. o Un gatto o un topo o un ragazzo MIX è o Un topo o un gatto

19 o un ragazzo MEX è. o Un messicano o un topo o un gatto VIVONO IN. o Una villa o un appartamento o una casa Dove? A o Berna o Berlino o Parigi Un giorno Mix o Si rompe una zampa o diventa cieco

20 CLOZE tetti - indipendente - casa - Max genitori - vista - occhi - appartamento - gatto - Mix amico - tempo - 18 solo invecchiando - topo messicano amici Inserisci correttamente nel testo le seguenti parole: A Monaco di Baviera, in una strada fiancheggiata da alti ippocastani, vivono il piccolo. con il suo piccolo gatto., legati da un legame molto stretto. Raggiunta l età di anni Max decide di essere...e, con l aiuto dei., va ad abitare da..portandosi dietro l amato.. Passa il tempo ed il lavoro obbliga Max fuori casa per parecchio..e Mix, che sta.. e che sta perdendo la.., é costretto per lunghe ore in.. Ma la sua solitudine viene un bel giorno interrotta dalla presenza di un, dalla voce stridula, fuggito da un vicino. I due, diventati grandi e aiutandosi a vicenda, sapranno vincere malinconie e fragilità. Mix potrà riprendere giochi e scorribande sui.. perché Mix vede con gli....del suo piccolo amico e Mex si sentirà sicuro grazie al vigore del suo grande...

21 Riassunto A Monaco di Baviera un gattino, di nome Mix e un bambino, di nome Max instaurano un profondo legame di amicizia. I due crescono insieme e, quando Max divenne un giovane uomo lo porta a vivere con sé. Ma il suo lavoro lo costringe a rimanere molto tempo fuori casa. Mix, che ormai ha raggiunto una certa età ed è diventato cieco, trascorre molto tempo in solitudine nella speranza del rientro a casa del suo padrone e facendo la guardia alla dispensa, anche se lui un topo non l ha mai visto in vita sua. Un giorno però, mentre dorme, sente dei passetti leggeri: è un topo che va dritto dritto a minacciare la sua fortezza.con una zampa immobilizza il topino, ed anziché ucciderlo, inizia a conversarci ed alla fine acconsente affinché il topo possa mangiare il muesli che a lui tanto piace. Il giorno successivo il topo esterna al gatto la sua tristezza più grande, ovvero quella di non possedere un nome: Mix, gli propone il nome Mex che al topo piacque moltissimo. Da quel giorno diventano amici inseparabili. Mix gli permette di avere accesso al cibo e in cambio Mex gli descrive il paesaggio circostante e gli fa compagnia. Però, un giorno Max, insospettito dal disordine creatosi nella dispensa e su indicazione di Mix, scopre il topo nel suo nido. Intuisce subito l amicizia tra i due e capisce il bisogno che ha Mix di una compagnia. Da quel giorno nasce un amicizia a tre. Vari fatti si susseguono: Mix e Mex sventano un furto in casa ma dall'intelligenza del topo la scamparono, volarono complici tra i tetti e si divertirono. Qualcuno giurò di aver visto un gatto dal profilo greco e un topo che guardavano il tramonto.

22 TRAMA SCHEDA DEL LIBRO Max, un bambino, e Mix, un piccolo gattino, erano grandi amici sin da quando entrambi erano molto piccoli. All' età di diciotto anni Max decise di andare a vivere da solo insieme a Mix ma un bel giorno bussarono alla porta e Mix corse per andare a vedere chi fosse ma sbatté contro uno scatolone, così Max scoprì che Mix era diventato cieco. In seguito Mix incontrò un topolino ma non decise di ucciderlo, anzi lo chiamò Mex e diventarono grandi amici. Un giorno Mex convinse Mix a risalire sul tetto poi Mix con l' aiuto di Mex saltò dal tetto su quello accanto. Mix e Mex vissero per molti anni in quell appartamento continuando a salire sul tetto e tutti quelli che li videro furono increduli a quello che avevano visto. PERSONAGGI principali Max: un ragazzo diligente, che divenne un giovane uomo pieno di progetti e di sogni. Mix: un gatto dal profilo greco,con degli occhi gialli, il petto bianco e il dorso nero, egli era un grande amico di Max e con lui condivideva ogni moment, anche i momenti di silenzio; dopo essere diventato cieco sviluppò molto l' udito. Mex: un topolino messicano, scappato dalla gabbia del padrone che viveva al secondo piano del condominio. Era un topo bello, morbido e tiepido, aveva una pelliccia marrone chiaro con una striscia bianca che partiva dal collo e arrivava al sedere, dei baffi corti, una coda sottile e il naso rosa, era anche assai loquace,furbo e un po' pauroso, inoltre era diventato un grande amico di Mix e lo aiutava a camminare descrivendogli tutto ciò che si trova intorno. LUOGHI E TEMPI DEGLI EVENTI Il racconto si svolge a Monaco di Baviera, inizialmente nella casa dei genitori di Max poi quando Max compie diciotto anni si sposta nel nuovo appartamento in cui vivono Max e Mix. NARRATORE Il narratore è esterno alla storia e usa la terza persona. Solo alla fine del testo capiamo che in realtà Sepúlveda è il padre di Max. LINGUAGGIO Lo stile del brano è molto chiaro e comprensibile. VALUTAZIONE "ANALITICA" E COMMENTO PERSONALE Questo racconto mi è particolarmente piaciuto perché fa capire quanto sia importante il valore dell'amicizia, presentando due casi di vera amicizia in cui gli amici condividono tutto sia positivamente che negativamente, ma fa anche comprendere come due grandi nemici come un gatto e un topo possano diventare grandi amici. E una storia che racconta di come un amicizia possa essere instaurata e mantenuta a dispetto del pregiudizio (inimicizia gatto-topo)e della diversità (cecità del gatto). VALUTAZIONE

23 Il libro è dolcissimo e commovente. In esso l Autore racconta il valore dell amicizia, che è anche la possibilità, per un diversamente abile, di vivere un esistenza soddisfacente. Ecco il decalogo di quello che dovrebbe essere un amicizia secondosepulveda: 1) sapeva che era suo amico e un amico si prende cura di ciò che piace all altro. 2) Un amico si prende cura di ciò che piace all altro. 3) Un amico si prende sempre cura della libertà dell altro. 4) Un amico capisce i limiti dell altro e lo aiuta. 5) I veri amici condividono anche il silenzio. 6) I veri amici si prendono sempre cura uno dell altro. 7) I veri amici condividono i sogni e le speranze. 8) Fra amici bisogna dire sempre la verità. 9) I veri amici condividono anche le piccole cose che allietano la vita. 10) e gli amici non si ingannano mai e poi mai. 11) Quando gli amici sono uniti, non possono essere sconfitti. 12) I veri amici si aiutano a superare qualsiasi difficoltà. 13) i veri amici condividono il meglio che hanno. LA VITA SI MISURA DALL INTENSITA CON CUI SI VIVE. I VERI AMICI SI PRENDONO CURA DELLA LIBERTÀ DELL'ALTRO. I VERI AMICI SI AIUTANO A SUPERARE QUALSIASI DIFFICOLTÀ, CONDIVIDONO IL MEGLIO CHE HANNO. I VERI AMICI CAPISCONO I LIMITI L'UNO DELL'ALTRO E CONDIVIDONO ANCHE IL SILENZIO. FRA AMICI BISOGNA DIRE SEMPRE LA VERITÀ. I VERI AMICI SI PRENDONO SEMPRE CURA UNO DELL ALTRO I VERI AMICI CONDIVIDONO I SOGNI E LE SPERANZE. I VERI AMICI NON SI INGANNANO MAI E POI MAI. QUANDO GLI AMICI SONO UNITI, NON POSSONO ESSERE SCONFITTI. I VERI AMICI CONDIVIDONO ANCHE LE PICCOLE COSE CHE ALLIETANO LA VITA. I VERI AMICI CONDIVIDONO SUCCESSI ED ERRORI.

Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico di L. Sepulveda. Classe I sez. G Scuola sec. I grado G. Cavalcanti Sesto Fiorentino A. s.

Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico di L. Sepulveda. Classe I sez. G Scuola sec. I grado G. Cavalcanti Sesto Fiorentino A. s. Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico di L. Sepulveda Classe I sez. G Scuola sec. I grado G. Cavalcanti Sesto Fiorentino A. s. 2012/13 Sommario L AUTORE LA STORIA I PERSONAGGI TEMA e RIFLESSIONI

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010).

Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010). ARRIETTY Per i più grandi. Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010). Sotto il pavimento di una grande casa nella campagna di

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

le immagini Di un AvventurA 1. Riordina, numerandole, le immagini dell avventura che Nerina e Furettola vivono insieme subito dopo essersi conosciute.

le immagini Di un AvventurA 1. Riordina, numerandole, le immagini dell avventura che Nerina e Furettola vivono insieme subito dopo essersi conosciute. 4 le immagini Di un AvventurA 1. Riordina, numerandole, le immagini dell avventura che Nerina e Furettola vivono insieme subito dopo essersi conosciute. 16 5 un FAtto DoPo l Altr o 1. Numera da 1 a 9 gli

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C Il percorso didattico dedicato agli alberi è iniziato il 19 11 2010, all'interno del progetto Ambiente dedicato

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

IL GATTO RAPITO. dai 7 anni. ErMInIA DELL OrO

IL GATTO RAPITO. dai 7 anni. ErMInIA DELL OrO dai 7 anni IL GATTO RAPITO ErMInIA DELL OrO Illustrazioni di Matteo Piana Serie Azzurra n 129 Pagine: 112 Codice: 566-2584-4 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE La scrittrice vive a Milano, ma è nata

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI. adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e

UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI. adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e si va Il paese della RABBIA 1. Dove si sente la rabbia 2. Io mi arrabbio quando 3. Cosa mi aiuta 4.

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Life skills Diari di scuola Scuola Primaria Rignano - classe prima B a.s. 2014-2015

Life skills Diari di scuola Scuola Primaria Rignano - classe prima B a.s. 2014-2015 Life skills Diari di scuola Scuola Primaria Rignano - classe prima B a.s. 2014-2015 Abbiamo iniziato il nostro percorso con i bambini lavorando sull identità. Abbiamo proseguito cercando un pretesto per

Dettagli

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare?

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Intervista all educatore cinofilo E. Buoncristiani 1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Gli aspetti positivi di questa

Dettagli

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston è un gabbiano fuori dal comune: non segue mai lo stormo e va ad esercitarsi da solo per migliorare la tecnica del volo ad alta quota. Questo

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO

SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO 6 POTENZIAMENTO SLIP SLAP CANE POLIZIOTTO Slip Slap è un piccolo cane che gironzola per il quartiere a caccia di gatti da rincorrere, ma sogna di diventare un cane poliziotto. Un giorno vede un ladruncolo

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 . DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 MOTIVAZIONI La consapevolezza che nei bambini della scuola dell infanzia sia necessario diffondere la

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Cosa fa l alunno. Cosa fa l insegnante. Ascolta. Ripete i tre versi più volte sino a memorizzarli.

Cosa fa l alunno. Cosa fa l insegnante. Ascolta. Ripete i tre versi più volte sino a memorizzarli. SCUOLA DELL INFANZIA _ MONTE VIDON COMBATTE scuolamaternamvc@libero,it Fase 1 Obiettivo: esprimere sensazioni in relazione alla lettura di una poesia. Cosa fa l insegnante Legge con enfasi in sezione l

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini LA favola È un racconto breve ha come protagonisti degli animali che parlano e si comportano come gli uomini un linguaggio semplice frasi brevi molti dialoghi una morale cioè un insegnamento hanno pregi

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

In quel momento i raggi del sole tornarono a risplendere nel villaggio e anche sui volti di tutti gli abitanti che da quel giorno capirono di

In quel momento i raggi del sole tornarono a risplendere nel villaggio e anche sui volti di tutti gli abitanti che da quel giorno capirono di C era una volta, al di là del grande faggio, un piccolo villaggio, qui gli abitanti vivevano felici; amavano coltivare ed avevano rispetto per il Sole che donava ogni giorno calore e luce ed anche per

Dettagli

Proposta di attività di educazione socio-emotiva SUPSI / DFA Progetto Chiamale Emozioni Jone Galli. Lo scialle magico PAURA

Proposta di attività di educazione socio-emotiva SUPSI / DFA Progetto Chiamale Emozioni Jone Galli. Lo scialle magico PAURA Jone Galli Lo scialle magico PAURA Esprimere, in forma ludica ed espressiva, le proprie emozioni riguardo il tema della paura. 20-30 minuti Lo scialle magico, I. Mylo e M.J. Sacré, Ed. Arka Uno scialle,

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin. Lettura della storia

UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin. Lettura della storia UNA FORTUNATA CATASTROFE Di Adela Turin Lettura della storia La famiglia Ratti vive in un ripostiglio di una bella casa. In questa famiglia i ruoli sono chiari: il padre va a lavorare ogni mattina e la

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Il viaggio di. Bianchina e Nerina

Il viaggio di. Bianchina e Nerina Il viaggio di Bianchina e Nerina Progetto realizzato da: Chiara Anichini, Giulia Palli. Scuole coinvolte: Istituto Comprensivo Marco Polo: Scuola Primaria C. Guasti, Scuola dell Infanzia Villa Charitas.

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

LA VOLPE E IL GAMBERO. Una volpe sfidò un gambero: «Facciamo una gara fino a quell albero lontano».

LA VOLPE E IL GAMBERO. Una volpe sfidò un gambero: «Facciamo una gara fino a quell albero lontano». LA VOLPE E IL GAMBERO Una volpe sfidò un gambero: «Facciamo una gara fino a quell albero lontano». «Va bene» acconsentì il gambero. E subito dopo urlò: «Pronti, via!». La volpe si mise a correre, il gambero

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015 Internet istruzioni per l uso Marcallo, 29 Aprile 2015 Conoscere per gestire il rischio La Rete, prima ancora di essere qualcosa da giudicare, è una realtà: un fatto con il quale bisogna confrontarsi Internet

Dettagli

trasmettere un messaggio o un insegnamento introdurre un racconto punti... / 1

trasmettere un messaggio o un insegnamento introdurre un racconto punti... / 1 NOME CLASSE... DATA... Verifica delle conoscenze 1. Chi sono, di solito, i protagonisti delle favole? a animali c uomini b animali umanizzati d oggetti 2. Qual è lo scopo delle favole? a divertire b annoiare

Dettagli

di roberta buzzacchino è alquanto attraente presentare l evoluzione di una sequenze di idee nella forma più breve possibile

di roberta buzzacchino è alquanto attraente presentare l evoluzione di una sequenze di idee nella forma più breve possibile storia di un pensiero che da lineare ritornò ad essere radiale le mappe mentali:rappresentazione grafica del pensiero. seconda puntata di roberta buzzacchino è alquanto attraente presentare l evoluzione

Dettagli

Circoli di lettura genitori. Ciliegie. Anno scolastico 2013-2014

Circoli di lettura genitori. Ciliegie. Anno scolastico 2013-2014 Circoli di lettura genitori Ciliegie Anno scolastico 2013-2014 CILIEGIE Circoli lettura genitori Istituto comprensivo di campomaggiore In questo anno scolastico 2013-2014, i genitori degli alunni sono

Dettagli

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi UN DISEGNO PER DIRE Terza tappa Il percorso Fiori per dire e raccontare prende avvio dal dono di un fiore che ogni bambino della

Dettagli

Percorso educativo per favorire relazioni positive nel gruppo

Percorso educativo per favorire relazioni positive nel gruppo S.p.E.S. Servizi per l educazione e la scuola - Onlus Sede legale: Corso Fanti, 89-41012 CARPI (Mo) Recapito postale: Corso Fanti, 44-41012 Carpi (Mo) Codice Fiscale: 90020120367 Tel/Fax 059.686889 Percorso

Dettagli

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Bologna - Tel. & fax 051 543101 e-mail: e.communication@fastwebnet.it www.excellencecommunication.it Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Docente: Antonella Ferrari

Dettagli

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi 6-8 anni Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi Diocesi di Ferrara-Comacchio Hanno collaborato: Debora Curulli, Manuela Pisa, Ottavia Persanti, Elena Sambo, don Enrico Garbuio Finito di stampare:

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

ADEMPIMENTI DI FINE CORSO

ADEMPIMENTI DI FINE CORSO LA LINGUA COME STRUMENTO DI SCAMBIO a.sc. 2004-05 ADEMPIMENTI DI FINE CORSO SOMMARIO 1. Criteri per le prove di valutazione finale: pag. 2 Proposte test uscita di D.Lorenzetti 2. Scheda di valutazione

Dettagli

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria

Progetto continuità scuola dell infanzia scuola primaria PREMESSA In relazione alle più recenti indicazioni ministeriali nelle quali viene valorizzata l autonomia scolastica, i progetti per la continuità didattico - educativa rappresentano un ambito di valutazione

Dettagli

Suggerimenti ai genitori sulla lettura ai bambini dal primo anno di vita

Suggerimenti ai genitori sulla lettura ai bambini dal primo anno di vita Suggerimenti ai genitori sulla lettura ai bambini dal primo anno di vita Il bambino, il suo sviluppo e la lettura Queste brevi indicazioni ti possono servire a seguire e comprendere lo sviluppo del tuo

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE SCUOLE PRIMARIE DI BREONIO, FUMANE, MARANO,S.ANNA D ALFAEDO,VALGATARA a.s.2014-15 Nelle scuole dell Infanzia e nelle scuole primarie dell Istituto Comprensivo

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri)

UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri) UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri) Obiettivi: abilità sociali (S): consolidare il clima di fiducia, lavorare sulla costruzione del gruppo fotografia (F): conoscenza dei diversi piani (figura

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano Manuel Loi Vedo un campo di spiche di grano tutto giallo, con un albero di pere a destra del campo, si vedeva un orizzonte molto nitido, e sotto la mezza parte del sole all'orizonte c'era una collina verde

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Cinque fiabe per far sognare e sorridere i bambini

Cinque fiabe per far sognare e sorridere i bambini Cinque fiabe per far sognare e sorridere i bambini Teresa Di Clemente CINQUE FIABE PER FAR SOGNARE E SORRIDERE I BAMBINI www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Teresa Di Clemente Tutti i diritti riservati

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì!

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Limerik di Ettore (nipotino grande) 9 PREFAZIONE È stata un emozione

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Narrativa Aracne 140

Narrativa Aracne 140 Narrativa Aracne 140 Monica Blesi Un imprevedibile estate Si consiglia ai teenager e ai loro genitori Copyright MMX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

GIOCA CON TOMBOLO. Cari Bambini, benvenuti nuovamente alla sezione giochi di Ambaradan Teatro, dove si impara divertendosi!

GIOCA CON TOMBOLO. Cari Bambini, benvenuti nuovamente alla sezione giochi di Ambaradan Teatro, dove si impara divertendosi! GIOCA CON TOMBOLO Cari Bambini, benvenuti nuovamente alla sezione giochi di Ambaradan Teatro, dove si impara divertendosi! I Peppi hanno visto, come voi, lo spettacolo Tombolo e il Buio che li ha tanto

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli