Le "Code Review", queste sconosciute

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le "Code Review", queste sconosciute"

Transcript

1 Le "Code Review", queste sconosciute Google --

2 Il pubblico di questo talk Shu ("Impara") Ha ("Distacca") Ri ("Trascendi") 2

3 I temi del talk code review: perché mai abbastanza...? "Fagan inspections" vs CR leggere CR "troppo leggere" & loro anti-pattern gli aspetti sociali delle CR il focus delle CR: leggibilitá e aspetti non testabili (AUTOMAZIONE é meglio!-) strumenti e processi per CR 3

4 Code Review note da tempo (generazioni!) come strumento eccellente x la qualitá del codice costano molto meno che far trovare i bug dai clienti (o anche da un reparto di QA) scoprono anche problemi inaccessibili ai test e analisi statiche (chiarezza, nomi) lo sappiamo tutti: sono "best practice" e allora perché le trattiamo cosí male?! CR fatte occasionalmente o magari mai CR fatte solo formalmente, no sostanza 4

5 "Fagan inspection" parte MOLTO pesante di processi pesanti e ad alta cerimonia specifiche, piani di test, architettura, &c, vanno pure ispezionati, non solo il codice fasi: pianificazione, meeting preliminare, {preparazione, meeting d ispezione, rework, verifica/follow-up} 1+ volte "moderator" che decide; ~6 persone/mtg alta cerimonia -> alto costo, quindi inadatte salvo in processi rigidi & molto formalizzati (...che poi hanno i problemi loro...) 5

6 Occhio al ROI smartbearsoftware.com é x vendere i loro prodotti ("Code Collaborator" &c) e servizi, MA con chiarezza e trasparenza, e ottimi materiali gratis in supporto case studies, analisi, biblio,... riassunto: Fagan é buono, ma leggero é meglio (naturalmente specie con i loro strumenti ;-) 6

7 Non troppo leggeri (1) "nessun processo"? le CR NON sono allora il tuo peggiore problema...: #1: nessun VCS / RCS #2: niente test automatizzati poi: mancano "team style", controlli di stile automatici, bug/feature tracker,... PRIMA guarisci queste ferite sanguinanti, POI passa a occuparti di Code Review!-) 7

8 Non troppo leggeri (2) se hai processi & tool "quanto basta", ma nessun ruolo in essi per le CR per cui le CR avvengono raramente o mai e/o sono spesso "solo formali"... forse "non per Quelli Importanti"...? "pair programming" INVECE di CR...? allora QUESTO é il punto giusto da cui iniziare a migliorare il tuo processo!-) 8

9 PP o CR il Pair Programming é fantastico, MA non svolge lo stesso ruolo delle CR! la coppia facilmente si "sincronizza" varie cose sono chiare a entrambi quelli "che c erano sin dall inizio", ma... forse non chiare ad altri che non c erano (magari mancano commenti, &c) magari nascondono sottili problemi ("dati abbastanza occhi, tutti i bug sono evidenti": ma 4 spesso non bastano!-) l idea migliore: fare *sia* PP, *sia* CR! 9

10 "Non Quelli Importanti"? (1) il "rispetto" x l autoritá, la fama o l anzianitá puó inibire i reviewer junior non spesso nella cultura geek tipo USA ma attenzione, culture & persone variano spesso causa anche "CR solo formali" antidoto: "non criticare, CHIEDI" no: "questo é rotto quando arg == 0" si: "che succede quando arg == 0?" inquadra come: chiedendo s impara puó produrre un fix, un commento,... 10

11 "Non Quelli Importanti"? (2) a volte QI hanno ego fragili...! vedono la perfezione come uno stato, non come uno scopo + un processo che aiuta a muovere in quella direzione!-) effetto negativo sul morale di squadra magari + dei contributi di QI... "non criticare, CHIEDI" aiuta anche qui non é un attacco no riflesso difensivo é un ottimo stile di interazione professionale, utile in tanti altri contesti 11

12 "CR solo formale" (1) puó essere "eccessivo rispetto" "se LUI ha scritto il codice in questo modo, non sono degno di criticarlo!" facile da contrastare: spiega che le CR sono un modo di imparare tecniche &c e lo SONO, spesso e volentieri! 12

13 "CR solo formale" (2) puó essere "mancanza di buy-in" il reviewer accetta controvoglia di fare le CR "perché deve", non crede che valgano il tempo e l'energia che gli costano caso peggiore: "scambio" di CR solo formali fra due programmatori demotivati come ogni altro aspetto non puó venir solo imposto, va "venduto" efficacemente ci vuole "evangelismo" (programmatore senior entusiasta, magari consulente) e ci vogliono DATI in supporto alla tesi! 13

14 Aspetti sociali delle CR (1) unico modello che ho visto funzionare: tutti ricevono continuamente CR, ogni volta tutti imparano E tutti insegnano non é che ogni mattina ti fermi a riflettere devo lavarmi i denti stamane? Ne fai un ABITUDINE!-) (buone abitudini, checklist &c sono una grande idea x produttivitá, time mgmt) É lo stesso per le CR: igiene del codice!-) 14

15 Aspetti sociali delle CR (2) best practice : tutti, sempre!, invitati a commentare, ma un singolo revisore designato (1 per CR) é responsabile della CR (e follow-up x controllare che i difetti siano correttamente rimediati)... come x qualsiasi altro action item!-) potenziale problema: "reviewer shopping" i problemi sociali si rimediano meglio con rimedi sociali e culturali a volte un techie fix puó aiutare (CR automaticamente assegnate a rotazione) un buon workflow-system aiuta molto 15

16 Cosa NON controllare NON usare la CR per controllare cose come problemi di formattazione del codice, &c lo stile di squadra DEVE essere controllato automaticamente da strumenti tipo lint (o IDE); fare manualmente lavoro che é facilmente automatizzato é uno spreco! A U T O M A T I Z Z A L O! idem per unit-test e loro coverage, &c... non porre troppa attenzione a quel che unit-test (&c) coprono bene (...MA...) 16

17 Allora COSA controllare? specialmente le cose che l automazione non controlla "mai": leggibilitá, chiarezza, nomi significativi (importante: un Data Dictionary) piú, i punti di difficoltá per i test...: qualitá dei test gestione corretta degli errori problemi di leak delle risorse problemi di sicurezza e privacy multi-tasking prestazioni portabilitá 17

18 Leggibilitá &c: i commenti commenti (& altra documentazione)...: allineati al codice, ma mai "sua pura ripetizione" (focus: PERCHÉ, non COME...) in italiano (o inglese) corretto usano termini allineati con codice e il linguaggio (int o integer, bool o boolean...) PUNTANO a documenti completi su algoritmi complessi o documenti esterni (specifiche, manuali, &c), NON ripetendoli nel bel mezzo del codice (dev esserci UN punto di autoritá, non due o piú;-). 18

19 Leggibilitá &c: altro codice chiaro, leggibile, conciso (ma non TROPPO compatto) nomi significativi e coerenti Data Dictionary e codice ben allineati IU (se c é) chiara e secondo lo stile di IU comune a tutto il progetto MOLTO importante: info di errore, log non reinventare la ruota : *riusare* funzionalitá giá presenti altrove nel progetto (con refactoring, se occorre) 19

20 Difficoltá per i test (1) coverage a parte, sono ben testati i casi limite e d errore (con mock, DI, &c)? casi d errore: se il linguaggio ha eccezioni, sono gestite bene? se no, sono tutti i risultati controllati x possibili errori? leak di memoria (o equivalenti in linguaggi GC)? altri leak di risorse? é tutto finalizzato correttamente in ogni caso? compresi gli errori? é testato? 20

21 Difficoltá per i test (2) multi-tasking (ahimé...): race condition? possibili deadlock? é importante essere MOLTO difensivi su questi punto! prestazioni: ottimizzazioni premature? Ma: attenzione anche a evitare gli sprechi (overhead facile da evitare quando il modo veloce é altrettanto semplice), e tenere d occhio la scalabilitá (se applicabile!) portabilitá? su che piattaforme é stato pienamente testato il codice? 21

22 Strumenti & Processi le CR leggere dovrebbero essere fattibili in remoto e in momenti comodi per chi le fa di persona / a voce presenta vantaggi, ma richiede coordinazione + pesante e non lascia la utile audit trail utile in casi di sprint / spike remoto-ma-sincrono (IM, IRC, chat...) é un compromesso (di rado soddisfacente) un thread di mail (o UX equivalente) puó essere il modello principale... 22

23 CR via certo non uno strumento nuovo...;-) ma ha molti evidenti vantaggi disponibilitá universale user agent molto personalizzabili facile automatizzare programmi/script x: spedire automatiche se eventi ricevere e agire di consequenze qualunque strumento nuovo x le CR DEVE essere progettato per interoperare senza problemi con le CR via ! 23

24 CR via workflow (1) il VCS inizia una CR spedendo un al revisore (CC il team) con testo e puntatori/ id del change-set ("patch", diff, &c) puntatori/id molto utili (a seconda del VCS), facilitano l esame di diff, contesto, interi file il testo delle diff é spesso ideale per il revisore x positionare commenti/domande meglio quindi averli entrambi, se possibile 24

25 CR via workflow (2) se possibile, le mail di CR devono essere PRIMA del commit/push del change-set al codebase -- qualitá di trunk/head se non fattibile (limiti del VCS), usare uno "staging repository" o branch per ogni changeset "committed but unreviewed" eseguire commit/push a trunk/head solo quando la CR é completa e soddisfacente la flessibilitá dei VCS distribuiti permette e facilita molti workflow alternativi 25

26 CR via workflow (3) il revisore commenta su regioni della diff chiedendo chiarimenti, suggerendo possibili modifiche, indicando probabili problemi (implicite richieste di cambiamenti;-) altri possono offrire feedback simili l autore DEVE risolvere ciascun caso con piena soddisfazione del revisore: é il revisore che decide!...da cui il probl. del "reviewer shopping";-) 26

27 dimensione dei changeset mirare a circa 200 righe (a seconda di quanto conciso é il linguaggio;-), COMPRESI i commenti (che sono cruciali per la CR!) ovviamente puó essere necessario averne di meno (piccolo bug-fix, minuscola addizione di feature) perché un singolo changeset non dovrebbe MAI fare "+ di una cosa" changeset troppo grandi portano a CR troppo ardue -- MAI + di 400 right, PER FAVORE...;-) 27

28 Durata di una sessione CR mai passare + di minuti consecutivi in CR: l'efficacia "crolla" circa a quel punto ci si "abitua" in modo veramente intenso per le CR non c'é, ahimé!, un effetto "getting in the zone" che aiuti (come x programmazione e debugging: é + tipo un meeting...!) analogamente: non + di una sessione di CR x 1/2 giornata (1 la mattina, 1 il pomeriggio) ovviamente a volte ci sono deadline e altre pressioni, ma... (TBR: un "coding debt"?) 28

29 "nuovi giocattoli" (solo O.S.) Rietveld (see rietveld/ e codereview.appspot.com) é su GAE, quindi non occorre neppure dedicarci un server...;-) ancora abbastanza nuovo, ma maturo Review Board (http://review-board.org/) Codestriker (http:// codestriker.sourceforge.net/) -- in perl! Java Code Reviewer alias JCR (http:// jcodereview.sourceforge.net/ -- é in Python e usabile anche per CR non-java;-) 29

30 D & R 30

Poca documentazione: uso di Story Card e CRC (Class Responsibility Collabor) Collaborazione con il cliente rispetto alla negoziazione dei contratti

Poca documentazione: uso di Story Card e CRC (Class Responsibility Collabor) Collaborazione con il cliente rispetto alla negoziazione dei contratti Sviluppo Agile [Cockburn 2002] Extreme Programming (XP) [Beck 2000] Sono più importanti auto-organizzazione, collaborazione, comunicazione tra membri del team e adattabilità del prodotto rispetto ad ordine

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

extreme Programming in un curriculum universitario

extreme Programming in un curriculum universitario extreme Programming in un curriculum universitario Lars Bendix Department of Computer Science Lund Institute of Technology Sweden Università di Bologna, 18 giugno, 2002 Extreme Programming On-site customer

Dettagli

3 nd Project Partner Board meeting. Venice, 22.11.2012

3 nd Project Partner Board meeting. Venice, 22.11.2012 3 nd Project Partner Board meeting Venice, 22.11.2012 Flessibilità Precisione raccolta dati Precisione trattamento dati Scalabilità Principi Base Flessibilità Precisione raccolta dati Precisione trattamento

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo software in comunità

Strumenti per lo sviluppo software in comunità Strumenti per lo sviluppo software in comunità Francesco Agnolazza e Luca Mezzalira Montebelluna Linux User Group 27 ottobre 2012 Castelfranco Veneto Agno && Syslac (MontelLUG) Linux Day 2012 27 ott 2012

Dettagli

Titolo presentazione. Presentazione introduttiva. Sottotitolo

Titolo presentazione. Presentazione introduttiva. Sottotitolo Titolo presentazione Presentazione introduttiva Sottotitolo OBIETTIVO - Più efficienza alle attività aziendali Accelerando l interscambio delle informazioni Senza effettuare interventi straordinari sull

Dettagli

Come scrivere una lettera di presentazione. micidiale! (Seconda edizione)

Come scrivere una lettera di presentazione. micidiale! (Seconda edizione) Come scrivere una lettera di presentazione micidiale! (Seconda edizione) INDICE Introduzione... 4 Le basi della lettera di vendita vincente... 6 Se vuoi fare business, devi sapere come vendere...6 Cosa

Dettagli

Continuous Improvement della Qualità IT

Continuous Improvement della Qualità IT Relatori: Claudio Gaiani, Assioma.net - QA Manager Paolo Baracco, Intesa Sanpaolo IT Architect Continuous Improvement della Qualità IT L esperienza di un grande gruppo bancario Software Testing Forum -

Dettagli

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 L automazione della Forza Vendita Le aziende commerciali che che sviluppano e alimentano il proprio

Dettagli

Apple Professional Learning Catalogo delle offerte

Apple Professional Learning Catalogo delle offerte Apple Professional Learning Catalogo delle offerte Ottieni il massimo dai tuoi prodotti Apple Apple è convinta che la tecnologia sia in grado di trasformare l insegnamento e l apprendimento. Noi mettiamo

Dettagli

zoho contactmanager Perché Zoho ContactManager?

zoho contactmanager Perché Zoho ContactManager? Perché Zoho ContactManager? Zoho ContactManager* è l applicazione web che ti consente di organizzare i dati dei tuoi contatti, collaborare col tuo team e gestire meglio il tuo business. Molte aziende,

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

30 ORE DI FORMAZIONE AVANZATA PER CHI VUOLE FARE O GESTISCE UN ECOMMERCE. IMPARA SISTEMI E PROCESSI DA APPLICARE SUBITO SUL TUO BUSINESS

30 ORE DI FORMAZIONE AVANZATA PER CHI VUOLE FARE O GESTISCE UN ECOMMERCE. IMPARA SISTEMI E PROCESSI DA APPLICARE SUBITO SUL TUO BUSINESS 30 ORE DI FORMAZIONE AVANZATA PER CHI VUOLE FARE O GESTISCE UN ECOMMERCE. IMPARA SISTEMI E PROCESSI DA APPLICARE SUBITO SUL TUO BUSINESS MANAGEMENT E POSIZIONAMENTO CONVERSIONI E USABILITA MARKETING E

Dettagli

Personalizzare l area di lavoro

Personalizzare l area di lavoro 1 Personalizzare l area di lavoro Panoramica della lezione In questa lezione conoscerai l interfaccia del programma Dreamweaver CS6 (Creative Suite 6) e imparerai come: Passare fra le viste documento Gestire

Dettagli

Il software: natura e qualità

Il software: natura e qualità Sommario Il software: natura e qualità Leggere Cap. 2 Ghezzi et al. Natura e peculiarità del software Classificazione delle qualità del software Qualità del prodotto e del processo Qualità interne ed esterne

Dettagli

Tesi di laurea specialistica SPERIMENTAZIONI DI TECNICHE DI TESTING STATICO PER APPLICAZIONI ANDROID

Tesi di laurea specialistica SPERIMENTAZIONI DI TECNICHE DI TESTING STATICO PER APPLICAZIONI ANDROID Tesi di laurea specialistica SPERIMENTAZIONI DI TECNICHE DI TESTING STATICO PER APPLICAZIONI ANDROID Anno Accademico 2011/2012 Relatore Prof. Porfirio Tramontana Candidato Pasquale Giacomino Matr. 885/349

Dettagli

Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA?

Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA? Attività fisica: è più importante la QUANTITA o la QUALITA? Spesso mi capita di visitare persone che si lamentano del fatto che pur allenandosi tutti i giorni (a volte anche 2 volte al giorno), non ottengono

Dettagli

Trovare nuovi clienti. sito web aziendale

Trovare nuovi clienti. sito web aziendale Consigli pratici per Trovare nuovi clienti con il tuo sito web aziendale Come ottimizzare il tuo sito aziendale e ottenere i risultati desiderati Maintenance SEO Statistics Testing Hosting Promotion Idea

Dettagli

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Valentina Presutti (A-L) Riccardo Solmi (M-Z) Indice degli argomenti Introduzione all Ingegneria del Software UML Design Patterns Refactoring

Dettagli

Ingegneria dei Requisiti

Ingegneria dei Requisiti Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Ingegneria dei Requisiti E. TINELLI Contenuti I requisiti del software Documento dei requisiti I processi

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

SCHEDA TUTORIALE TEMA: PRENDERE APPUNTI IN CLASSE

SCHEDA TUTORIALE TEMA: PRENDERE APPUNTI IN CLASSE SCHEDA TUTORIALE TEMA: PRENDERE APPUNTI IN CLASSE GIUSTIFICAZIONE: Una maniera pratica ed efficace di mantenere l'attenzione in classe mentre il professore spiega è il prendere appunti. Prendere appunti

Dettagli

EFFICIENZA DALLA UX ALLA RICERCA DELL EFFICIENZA IL FUTURO DELL INFORMAZIONE E DELL INTERAZIONE

EFFICIENZA DALLA UX ALLA RICERCA DELL EFFICIENZA IL FUTURO DELL INFORMAZIONE E DELL INTERAZIONE UX EFFICIENZA DALLA UX ALLA RICERCA DELL EFFICIENZA IL FUTURO DELL INFORMAZIONE E DELL INTERAZIONE AGENDA AGENDA La User Experience è il vero driver delle scelte d acquisto Dove si costruisce la Relazione

Dettagli

Lezione 10 Business Process Modeling

Lezione 10 Business Process Modeling Lezione 10 Business Process Modeling Ingegneria dei Processi Aziendali Modulo 1 - Servizi Web Unità didattica 1 Protocolli Web Ernesto Damiani Università di Milano Step dell evoluzione del business process

Dettagli

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web

Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web Valutare l efficacia e l usabilità dei siti web CONTENUTI OBIETTIVI DELLA LEZIONE 1. Chiarire cosa si intende per efficacia e usabilità dei siti Web 2. Descrivere alcune tecniche per misurare tali caratteristiche

Dettagli

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione 4 LEZIONE: Programmazione su Carta a Quadretti Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10 Minuti Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione SOMMARIO:

Dettagli

Verifica e Validazione (V & V) Software e difetti. Processo di V & V. Test

Verifica e Validazione (V & V) Software e difetti. Processo di V & V. Test Software e difetti Il software con difetti è un grande problema I difetti nel software sono comuni Come sappiamo che il software ha qualche difetto? Conosciamo tramite qualcosa, che non è il codice, cosa

Dettagli

CORSO ECOMMERCE MANAGEMENT

CORSO ECOMMERCE MANAGEMENT FORMAZIONE PROFESSIONALE 2015 CORSO ECOMMERCE MANAGEMENT 3 GIORNI TEMATICI DI PURA FORMAZIONE 15/16/17 Ottobre Hotel Aemilia Bologna Il corso definitivo in Ecommerce Management Case History e Live Session

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

EMAIL MARKETING E NEWSLETTER

EMAIL MARKETING E NEWSLETTER Registro 5 EMAIL MARKETING E NEWSLETTER Consigli sull uso strategico della posta elettronica TIPS&TRICKS DI ALESSANDRA FARABEGOLI INDEX 3 5 9 13 19 Introduzione Email marketing e dominio Il contenuto è

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Small Software Factories

Small Software Factories NEWITS SERVIZI PER LE NUOVE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE Small Software Factories Sviluppare software in piccole realtà per grandi clienti Software Configuration Management 1 Software Configuration Management

Dettagli

La piattaforma CLM di STAR

La piattaforma CLM di STAR La piattaforma CLM di STAR Soluzioni di settore per la Vostra attività di Corporate Language Management STAR Group Your single-source partner for corporate product communication Ogni volo è diverso e tuttavia

Dettagli

IL CRM NELL ERA DEL CLIENTE. modi in cui un CRM moderno può aiutarti a deliziare i tuoi clienti e contribuire alla tua crescita.

IL CRM NELL ERA DEL CLIENTE. modi in cui un CRM moderno può aiutarti a deliziare i tuoi clienti e contribuire alla tua crescita. IL CRM NELL ERA DEL CLIENTE modi in cui un CRM moderno può aiutarti a deliziare i tuoi clienti e contribuire alla tua crescita ebook 1 SOMMARIO Introduzione Allineare meglio le vendite e il marketing Creare

Dettagli

VITA DIGITALE VITA REALE IL RICORDO DEL FAR WEST

VITA DIGITALE VITA REALE IL RICORDO DEL FAR WEST AVVISI AI NAVIGANTI VITA DIGITALE VITA REALE Non esiste più una separazione tra la vita on-line e quella off-line. Quello che scrivi e le immagini che pubblichi sui social network hanno quasi sempre un

Dettagli

Guida per i SEI Assessor. Come utilizzare e somministrare il Brain Brief

Guida per i SEI Assessor. Come utilizzare e somministrare il Brain Brief Guida per i SEI Assessor Come utilizzare e somministrare il Brain Brief Welcome! Questa guida è stata creata per i certificati alla Linea SEI Assessment (cioè i SEI Assessor ) che vorranno somministrare

Dettagli

The quest for secure code

The quest for secure code The quest for secure code Paolo Perego Owasp Italy @eacademy 2006 Security consultant Spike Reply thesp0nge@gmail.com 4-7 Ottobre 2006 Copyright The Foundation Permission is granted to copy, distribute

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

SWIM v2 Design Document

SWIM v2 Design Document PROGETTO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE 2 SWIM v2 DD Design Document Matteo Danelli Daniel Cantoni 22 Dicembre 2012 1 Indice Progettazione concettuale Modello ER Entità e relazioni nel dettaglio User Feedback

Dettagli

SAP BO DISCLOSURE MANAGEMENT PER LE

SAP BO DISCLOSURE MANAGEMENT PER LE Solution Brief Chi siamo Obiettivi Soluzione Vantaggi In breve SAP BO DISCLOSURE MANAGEMENT PER LE IMPRESE ASSICURATIVE Solution Brief SAP BO Disclosure Management per le imprese assicurative Qintesi -

Dettagli

metodologie metodologia una serie di linee guida per raggiungere certi obiettivi

metodologie metodologia una serie di linee guida per raggiungere certi obiettivi metodologie a.a. 2003-2004 1 metodologia una serie di linee guida per raggiungere certi obiettivi più formalmente: un processo da seguire documenti o altri elaborati da produrre usando linguaggi più o

Dettagli

Semplifica la gestione di una forza lavoro globale

Semplifica la gestione di una forza lavoro globale Semplifica la gestione di una forza lavoro globale Cezanne HR è un azienda internazionale, che gestisce clienti in tutto il mondo. Per questo sappiamo quanto possa essere complicato gestire le Risorse

Dettagli

Architetture Applicative

Architetture Applicative Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 6 Marzo 2012 Architetture Architetture Applicative Introduzione Alcuni esempi di Architetture Applicative Architetture con più Applicazioni Architetture

Dettagli

Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: Dipendente dai materiali.

Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: Dipendente dai materiali. 8 LEZIONE: Funzioni Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: Dipendente dai materiali. Obiettivo Principale: Illustrare come compiti ripetitivi possano essere organizzati in piccoli

Dettagli

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE SIMUL ATORE LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE Il modulo di simulazione virtuale sviluppato dalla Tebis a partire dalla versione V 3.3 trasferisce integralmente la Vs. officina sulla Vs.

Dettagli

Enterprise Content Management

Enterprise Content Management Enterprise Content Management SOLUZIONI PER LA COLLABORAZIONE SOCIAL Condividi l informazione, snellisci I flussi, ottimizza la produttività Freedoc è un applicazione documentale multicanale per il trattamento

Dettagli

PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio Lean IT

PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio Lean IT CDC -Corte dei conti DGSIA Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati SGCUS Servizio per la gestione del Centro Unico dei Servizi PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio

Dettagli

Un team agile allo sprint. 28 Febbraio 2013 Emiliano Soldi

Un team agile allo sprint. 28 Febbraio 2013 Emiliano Soldi Un team agile allo sprint 28 Febbraio 2013 Emiliano Soldi una questione di leggerezza COMPLESSITÀ VARIABILITÀ SPRECHI SOVRA-ALLOCAZIONI COLLI DI BOTTIGLIA DEBITO BUSINESS/TECNICO RIDURRE TEMPI ATTESA RIDURRE

Dettagli

Ideare e gestire una newsletter

Ideare e gestire una newsletter Ideare e gestire una newsletter Se correttamente gestita, una newsletter può diventare uno strumento davvero utile per tenere informati i visitatori di un sito e conquistare la fiducia e la fedeltà, dei

Dettagli

Guida per i formatori

Guida per i formatori Guida per i formatori Obiettivi del corso Favorire la trasformazione degli ospedali con reparti di maternità in Ospedali Amici dei Bambini, mediante l applicazione dei 10 passi per allattare al seno con

Dettagli

PORTFOLIO DEGLI APPRENDIMENTI

PORTFOLIO DEGLI APPRENDIMENTI PORTFOLIO DEGLI APPRENDIMENTI - 1 - INTRODUZIONE Il «Portfolio degli apprendimenti» è uno degli strumenti di valutazione che saranno adoperati durante la formazione CINCO. È stato ideato per essere sostanzialmente

Dettagli

Formattazione. ü Introduzione

Formattazione. ü Introduzione Formattazione ü Introduzione Abbiamo fatto un bel po' di lavoro con Mathematica, vero? Abbiamo visto come creare, valutare, semplificare, disegnare, programmare, cucinare, pescare, ed anche come sfilare

Dettagli

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento Nei rapporti con le persone che ami, nell essere genitore, nella comunicazione, nel lavoro, nel business e nella vendita devi avere comportamenti eccezionali, saperti distinguere e usare una comunicazione

Dettagli

Successo A Foreignerslife

Successo A Foreignerslife Guida per il Successo A Foreignerslife Informazioni chiave per un esposizione di successo La lista delle cose da fare Prima, Durante, e Dopo Foreignerslife SOMMARIO I. Prima Dell esposizione: Fa I Compiti

Dettagli

I giovani e le nuove tecnologie: quali impatti sui luoghi di lavoro? Milano, 12 novembre 2010 Assolombarda, Auditorium Gio Ponti Via Pantano, 9

I giovani e le nuove tecnologie: quali impatti sui luoghi di lavoro? Milano, 12 novembre 2010 Assolombarda, Auditorium Gio Ponti Via Pantano, 9 I giovani e le nuove tecnologie: quali impatti sui luoghi di lavoro? Milano, 12 novembre 2010 Assolombarda, Auditorium Gio Ponti Via Pantano, 9 Il focus dell indagine 2010 La ricerca ha avuto l obiettivo

Dettagli

Ebook 2. Il Web in mano. Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO WWW.LINKEB.IT

Ebook 2. Il Web in mano. Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO WWW.LINKEB.IT Ebook 2 Il Web in mano Scopri la rivoluzione del web mobile SUBITO IL MONDO IN MANO Cosa trovi in questo ebook? 1. Il web in mano 2. Come si vede il tuo sito sul telefono 3. Breve storia del mobile web

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

Bach Centre: criteri per il riconoscimento per i Corsi di Livello 2

Bach Centre: criteri per il riconoscimento per i Corsi di Livello 2 Bach Centre: criteri per il riconoscimento per i Corsi di Livello 2 Introduzione Questo documento stabilisce gli standard minimi ai quali i Corsi di Livello 2 approvati dal Bach Centre devono uniformarsi.

Dettagli

Testing. Definizioni. incomprensione umana nel tentativo di comprendere o risolvere un problema, o nell uso di strumenti

Testing. Definizioni. incomprensione umana nel tentativo di comprendere o risolvere un problema, o nell uso di strumenti Definizioni Problemi del testing:criterio di selezione dei casi di test Test Funzionale: suddivisione in classi di equivalenza e analisi dei valori limite Test Strutturale: basato sul flusso di controllo

Dettagli

ITAlian Software Testing Qualifications Board Simulazione d Esame. Livello Foundation. Versione 2011

ITAlian Software Testing Qualifications Board Simulazione d Esame. Livello Foundation. Versione 2011 ITAlian Software Testing Qualifications Board Simulazione d Esame Livello Foundation Versione 2011 DATI IDENTIFICATIVI CODICE DOCUMENTO DATA DI EMISSIONE STATO ITASTQB-EXAMSIM-FOUND-01 15/01/2012 REDATTA

Dettagli

Metodi e Modelli per le Decisioni

Metodi e Modelli per le Decisioni Metodi e Modelli per le Decisioni Corso di Laurea in Informatica e Corso di Laurea in Matematica Roberto Cordone DI - Università degli Studi di Milano Lezioni: Giovedì 13.30-15.30 Venerdì 15.30-17.30 Ricevimento:

Dettagli

Laboratorio di Programmazione 2

Laboratorio di Programmazione 2 Laboratorio di Programmazione 2 Docente: Luca Forlizzi Orario: lun. 15:00-17:00, mar. 17:00-19:00, gio. 17:00-19:00 Ricevimento: lun. 17:00-18:00, mar. 16:00-17:00 Contatti: ricevimento (Coppito 2, stanza

Dettagli

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che Prefazione In questo volume completiamo l esplorazione del linguaggio Java che abbiamo iniziato in Java Fondamenti di programmazione. I due testi fanno parte di un percorso didattico unitario, come testimoniano

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico la

Dettagli

1/ Internet e i sistemi automatici

1/ Internet e i sistemi automatici Dario Martinis e Andrea Deltetto hanno generato online oltre 700.000 euro di profitto netto in pochi anni, collaborato a tempo pieno con società online dai fatturati multi-milionari e insegnato ad oltre

Dettagli

Professional PHP Refactoring

Professional PHP Refactoring Professional PHP Refactoring by Francesco Trucchia (Ideato srl), Enrico Zimuel (Zend Technologies srl) Ci presentiamo... ft@ideato.it Francesco Trucchia, CTO di Ideato srl Fondatore di Ideato srl, esperto

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE

DOMANDE FREQUENTI PER COMINCIARE DOMANDE FREQUENTI In queste pagine potete trovare un elenco di domande e dubbi che riguardano www.i-d-e-e.it. Per qualsiasi altra informazione, non esitate a contattarci via mail all indirizzo info@i-d-e-e.it.

Dettagli

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola?

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola? PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Quando si compila il modulo di registrazione, selezionare l opzione scuola.una volta effettuata la registrazione, si può accedere a un ambiente molto

Dettagli

Ingegneria del Software - Il Ciclo Lungo

Ingegneria del Software - Il Ciclo Lungo Ingegneria del Software - Il Ciclo Lungo Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 10 Marzo 2014 Il Ciclo Lungo Il Versioning e la Condivisione di Codice Organizzazione dei Pacchetti La Modellazione

Dettagli

Servizio di consulenza 121 Interfaccia personalizzata Personalizzazione verticale di settore Accesso al nostro team di sviluppo interno

Servizio di consulenza 121 Interfaccia personalizzata Personalizzazione verticale di settore Accesso al nostro team di sviluppo interno CRM PERSONALIZZATO QUALUNQUE SIA IL TUO BUSINESS icomplete è un premiato servizio di software basato su cloud, specificamente progettato per migliaia di piccole imprese e team di tutto il mondo per fornire

Dettagli

Giovanni Ferri Progettazione Sistemi

Giovanni Ferri Progettazione Sistemi MC-link: un ISP sicuro e compliant con la normativa del Garante della Privacy per le TLC Giovanni Ferri Progettazione Sistemi Roma, 14 Ottobre 2011 Mission Oltre la rete Offrire servizi TLC (dati, voce

Dettagli

Approfondimenti tecnici su framework v6.3

Approfondimenti tecnici su framework v6.3 Sito http://www.icu.fitb.eu/ pagina 1 I.C.U. "I See You" Sito...1 Cosa è...3 Cosa fa...3 Alcune funzionalità Base:...3 Alcune funzionalità Avanzate:...3 Personalizzazioni...3 Elenco Moduli base...4 Elenco

Dettagli

Introduzione al PIP (Programma Informativo per i medici) Come aumentare il vostro volume d affari in 4 passaggi

Introduzione al PIP (Programma Informativo per i medici) Come aumentare il vostro volume d affari in 4 passaggi Introduzione al PIP (Programma Informativo per i medici) Come aumentare il vostro volume d affari in 4 passaggi Benvenuti al PIP (Programma Informativo per i medici) La visione di Phonak è aiutare gli

Dettagli

Metodologie di programmazione in Fortran 90

Metodologie di programmazione in Fortran 90 Metodologie di programmazione in Fortran 90 Ing. Luca De Santis DIS - Dipartimento di informatica e sistemistica Anno accademico 2007/2008 Fortran 90: Metodologie di programmazione DIS - Dipartimento di

Dettagli

31 GIORNI PER IMPARARE AD AMARTI

31 GIORNI PER IMPARARE AD AMARTI 31 GIORNI PER IMPARARE AD AMARTI Ciao e benvenuto, sono sicura che troverai questo piccolo ebook molto speciale e sai perché? Perché è dedicato alla persona più importante su questo pianeta.. quella persona

Dettagli

In questo breve documento quindi si cercherà di mostrare quali sono i modi corretti per "quotar bene", e perché sono da preferire ad altri metodi.

In questo breve documento quindi si cercherà di mostrare quali sono i modi corretti per quotar bene, e perché sono da preferire ad altri metodi. Il Quoting Piccola guida per imparare a quotare (tratto da http://wiki.news.nic.it/quotarbene) Indice 1. Cosa significa "Quotare"? 2. A cosa serve? 3. Come si fa? 4. Come NON si fa! 1. Cosa significa "Quotare"?

Dettagli

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio L altra strada per il BPM Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il BPM Il BPM (Business Process Management) non è solo una tecnologia, ma più a grandi linee una disciplina

Dettagli

Cos è secondo voi una strategia? Ci sono strategie che si usano in più contesti? E strategie legate alle singole discipline?

Cos è secondo voi una strategia? Ci sono strategie che si usano in più contesti? E strategie legate alle singole discipline? Cos è secondo voi una strategia? Ci sono strategie che si usano in più contesti? E strategie legate alle singole discipline? Ricordate qualche strategia che vi è stata particolarmente utile nel corso delle

Dettagli

Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201

Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201 UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Modello M14 Allegati RTA POR PUGLIA 2007-2013 - Asse I Linea 1.1 Azione 1.1.2

Dettagli

WHITE PAPER CRM Novembre 2003

WHITE PAPER CRM Novembre 2003 WHIT E PAPER Novembre 2003 CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Parlare di CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT significa parlare di come l Azienda gestisce il suo business. Se vogliamo dare una definizione di

Dettagli

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE INTRODUZIONE L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionalerelativa alla realizzazione sistematica e alla manutenzione di un software rispettando

Dettagli

Come si valuta per competenze? Competenza situata. Definizione dei profili di competenza. Situazioni problema per la valutazione di competenze.

Come si valuta per competenze? Competenza situata. Definizione dei profili di competenza. Situazioni problema per la valutazione di competenze. Come si valuta per competenze? Competenza situata. Definizione dei profili di competenza. Situazioni problema per la valutazione di competenze. Criterio 1. Competenza situata Descrizione Per valutare per

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Summer Camp d Informatica 2014 RAGAZZE DIGITALI

Summer Camp d Informatica 2014 RAGAZZE DIGITALI Summer Camp d Informatica 2014 RAGAZZE DIGITALI LISBETH2014: rendiamo sicuri i nostri dispositivi La sicurezza informatica mediante software libero: 15 giornate di lavoro, 6 ore al giorno, 90 ore di creatività

Dettagli

Ricercare e Testare La Tua Nicchia

Ricercare e Testare La Tua Nicchia Ricercare e Testare La Tua Nicchia Il Concetto Dell Eleganza: Ottenere il massimo con il minimo sforzo Nel business e nella vita, vuoi sempre fare in modo di ottenere massimo, con il minor investimento

Dettagli

I 7 Passi da compiere per decidere la migliore soluzione di Customer Relationship Management

I 7 Passi da compiere per decidere la migliore soluzione di Customer Relationship Management I 7 Passi da compiere per decidere la migliore soluzione di Customer Relationship Management Scegliere una soluzione CRM puo essere difficile e puo richiedere parecchio tempo, Inoltre fare scelte sbagliate

Dettagli

1/ Internet e i sistemi automatici

1/ Internet e i sistemi automatici Dario Martinis e Andrea Deltetto hanno generato online oltre 700.000 euro di profitto netto in pochi anni, collaborato a tempo pieno con società online dai fatturati multi-milionari e insegnato ad oltre

Dettagli

Vela Intview Generator

Vela Intview Generator Vela Intview Generator Convertire in automatico si può!! by Vela srl Rivoli (TO) tel 011-19820721 www.gruppovela.it Perché è nato Intview Vela produce gestionali ERP sia in Java sia in RPG. Nel 2007 avvia

Dettagli

Catalogo Corsi. Regolamento e Spiegazione

Catalogo Corsi. Regolamento e Spiegazione Catalogo Corsi Regolamento e Spiegazione Iscriversi ai Mini-Corsi è molto semplice: 1. Sul CATALOGO CORSI scegliere il/i modulo/i che affrontano le tematiche a voi necessarie per migliorare le vostre competenze

Dettagli

SOMMARIO INTRODUZIONE... 12 COME CAPIRE LE ESIGENZE DEL CLIENTE AL PRIMO INCONTRO?... 14

SOMMARIO INTRODUZIONE... 12 COME CAPIRE LE ESIGENZE DEL CLIENTE AL PRIMO INCONTRO?... 14 SOMMARIO INTRODUZIONE... 12 QUALI ARGOMENTI SARANNO TRATTATI?... 12 COME CAPIRE LE ESIGENZE DEL CLIENTE AL PRIMO INCONTRO?... 14 CHE COS È IL BRIEF?... 15 CHE COSA VUOLE IL TUO CLIENTE?... 15 QUALI SONO

Dettagli

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione VALUTAZIONE SOMMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA Verifica acquisizione conoscenze Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione SCOPO CARATTERE

Dettagli

e-mail marketing tips & tricks migliora le performance delle tue campagne in 5 semplici mosse

e-mail marketing tips & tricks migliora le performance delle tue campagne in 5 semplici mosse e-mail marketing tips & tricks migliora le performance delle tue campagne in 5 semplici mosse Semina un pensiero e raccoglierai un azione, semina un azione e raccoglierai un abitudine, semina un abitudine

Dettagli

Agil Software Manuale d uso Orawiz 2

Agil Software Manuale d uso Orawiz 2 Orawiz 2 INTRODUZIONE E un applicazione che utilizza CAOS come motore di elaborazione delle soluzioni. Orawiz sta per Orario-Wizard, il mago dell orario scolastico, dopo la configurazione iniziale infatti,

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Uno strumento non per tutto

Uno strumento non per tutto Uno strumento non per tutto Elena Ronchi Francesco Boschetti ERLUG 1 Agilità La microimpresa deve essere agile e potersi adattare velocemente e non troppo dolorosamente al cambiamento Gli strumenti informatici,

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa ORGANIZZAZIONE E LANCIO DI UNA NEWSLETTER INDICE E-MAIL MARKETING...

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Lab. Programmazione Sistemi Mobili e Tablets

Lab. Programmazione Sistemi Mobili e Tablets Lab. Programmazione Sistemi Mobili e Tablets Anno Accademico : 2011-2012 Matricola Studente: De Guidi Enrico 156464 Titolo del Progetto: Let s go Data:04/09/12 Introduction: Let s go è un applicazione

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Lettera di motivazione Servizio Volontario Europeo (programma Gioventù In Azione)

Lettera di motivazione Servizio Volontario Europeo (programma Gioventù In Azione) Lettera di motivazione Servizio Volontario Europeo (programma Gioventù In Azione) Ecco alcuni consigli per scrivere una buona lettera di motivazione per il tuo SVE: 1. Prima di scriverla Cercando i progetti

Dettagli