AlI. 3. CENTRO e ZONE DI PREGIO. Valore al mq utile convenzionale: -. 3,60 per immobili edificati da oltre 25 anni;

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AlI. 3. CENTRO e ZONE DI PREGIO. Valore al mq utile convenzionale: -. 3,60 per immobili edificati da oltre 25 anni;"

Transcript

1 AlI. 3 CENTRO e ZONE DI PREGIO -. 3,60 per immobili edificati da oltre 25 anni; -. 3,78 per immobili edificati da oltre lo anni e sino a 25 anni; -. 3,95 per immobili edificati sino a lo anni. Degrado se mancano servizio interno e/o riscaldamento:. 2,50 al mq. utile convenzionale. 75% della variazione, accertata dall'istat, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati riferito al mese di giugno. Determinazione dei metri quadri utili convenzionali: superficie compresa tra mq. O e mq. 52,2: superficie compresa tra mq. 52,21 e mq. n: di mq. n convenzionali); superficie superiore a mq. n,o 1: l. Riscaldamento condominiale a condensazione 2,5% ( allegare al contratto il rapporto dell'ultimo controllo annuale di cui al DL 311/06 da cui risulti il dato di efficienza energetica previsto dal D.P.R. 660/96 ) 2. Riscaldamento condominiale con contabilizzazione 2,5% ( allegare al contratto il certificato previsto dalla L. 46/90 da cui risulti il sistema installato nella unità abitativa ) all'alloggio: 2,5% lo. Completamente ammobiliato 15%

2 Totale 47,5% con un massimo del 42,5% in quanto il riscaldamento autonomo non può coesistere con le altre due tipologie. EDILIZIA CONVENZIONATA E SOWENZIONATA Le unità abitative per le quali è in vigore una convenzione che preveda la determinazione del posto auto, balconi,terrazze, soffitta e cantina rapportati al 25%. quanto sopra precisato per autorimessa e balconi/cantine, potranno usufruire delle maggiorazioni % previste per gli elementi accreditati per l'integrazione fino al raggiungimento di 120 metri quadri convenzionali. SEMIPERIFERIA -. 3,42 per immobili edificati da oltre 25 anni; -. 3,60 per immobili edificati da oltre lo anni e sino a 25 anni; -. 3,78 per immobili edificati sino a lo anni. Degrado se mancano servizio interno e/o riscaldamento:. 2,50 al mq. utile convenzionale. 75% della variazione, accertata da l'istat, de mdice dei prezzi al consumo per le fa igli i operai e impiegati rife ito l mese di iugno. ~~ (b~\..

3 Determinazione dei metri quadri utili convenzionali: superficie compresa tra mq. Oe mq. 52,2: superficie compresa tra mq. 52,21 e mq. 72: di mq. 72 convenzionali); superficie superiore a mq. 72,0 l: 1. Riscaldamento condominiale a condensazione 2,5% (allegare al contratto il rapporto dell'ultimo controllo annuale di cui al DL 311/06 da cui risulti il dato di efficienza energetica previsto dal D.P.R. 660/96 ) 2. Riscaldamento condominiale con contabilizzazione 2,5% ( allegare al contratto il certificato previsto dalla L. 46/90 da cui risulti il sistema installato nell 'unità abitativa all' alloggio: 2,5% lo. Completamente ammobiliato 15% N.B. Le percentuali di cui alle lettere a / b sono cumulabili ed applicabili qualora il contratto sia stipulato con anziani ultra sessantacinquenni e/o in presenza, nel nucleo familiare, di persone non deambulanti. Totale 47,5% con un massimo del 42,5% in quanto il riscaldamento autonomo non può coesistere con le altre due tipologie.

4 Le unità abitative per le quali è in vigore una convenzione che preveda la determinazione del posto auto, balconi,terrazze, soffitta e cantina rapportati al 25%. quanto sopra precisato per autorimessa e balconi/cantine, potranno usufruire delle maggiorazioni % previste per gli elementi accreditati per l'integrazione fino al raggiungimento di 120 metri quadri convenzionali. PERIFERIA -. 3,19 per immobili edificati da oltre 25 anni; -. 3,42 per immobili edificati da oltre 10 anni e sino a 25 anni; -. 3,60 per immobili edificati sino a 10 anni. Degrado se mancano servizio interno e/o riscaldamento:. 2,50 al mq utile convenzionale. 75% della variazione, accertata dall'istat, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati riferito al mese di giugno. Determinazione dei metri quadri utili convenzionali: superficie compresa tra mq. O e mq. 52,2: superficie compresa tra mq. 52,21 e mq. n: di mq. n convenzionali); superficie superiore a mq. n,01: l. Riscaldamento condominiale a condens controllo annuale previsto dal D.L. 311 e-: ~.J. V~ IVV D.P.R. 660/96 ~ J OA. ~

5 2. Riscaldamento condominiale con contabilizzazione 2,5% (allegare al contratto il certificato previsto dalla L. 46/90 da cui risulti il sistema installato nell 'unità abitativa ) all' alloggio: 2,5% 10. Completamente ammobiliato 15% N.E. Le percentuali di cui alle lettere a / b sono cumulabili ed applicabili qualora il contratto sia stipulato con anziani ultra sessantacinquenni e/o in presenza, nel nucleo familiare, di persone non deambulanti. Totale 47,5% con un massimo del 42,5% in quanto il riscaldamento autonomo non può coesistere con le altre due tipologie. EDILIZIA CONVENZIONATA E SOVVENZIONATA Le unità abitative per le quali è in vigore una convenzione che preveda la determinazione del posto auto, balconi, terrazze, soffitta e cantina rapportati al 25%. quanto sopra precisato per autorimessa e bal ni/cantine, potranno usufruire delle maggiorazioni % previste per gli elementi accredit ti pe l'integrazione fino al raggiungimento di 120 metri ~ quadri conveuzionali. ~V ~~ ~~I, ~ :fu. ~

CONTRATTI PER STUDENTI UNIVERSITARI

CONTRATTI PER STUDENTI UNIVERSITARI AlI. 4 CONTRATTI PER STUDENTI UNIVERSITARI CENTRO e ZONE DI PREGIO -. 3,60 per immobili edificati da oltre 25 anni; -. 3,78 per immobili edificati da oltre lo anni e sino a 25 anni; -. 3,95 per immobili

Dettagli

Si conviene e stipula quanto segue: CONTRATTI DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (art. 2, comma 3, L. 431/98 e art. 1 D.M. 30/12/2002)

Si conviene e stipula quanto segue: CONTRATTI DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (art. 2, comma 3, L. 431/98 e art. 1 D.M. 30/12/2002) ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI LECCO del 4 ottobre 2007, in attuazione della L. 9 Dicembre 1998 n. 431 e del D.M. 30 Dicembre 2002 del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto

Dettagli

COMUNE DI PROVINCIA DI. modello calcolo costo di costruzione

COMUNE DI PROVINCIA DI. modello calcolo costo di costruzione COMUNE DI PROVINCIA DI 1 / 57 2 / 57 D.M. 10 Maggio 1977 Dati relativi alla determinazione del Costo di Costru 3 / 57 Pratica edilizia licenziato rilevato 4 / 57 Intestazione: 5 / 57 Incremento per superficie

Dettagli

TESTO SINTETICO ED OPERATIVO DEGLI ACCORDI TERRITORIALI DEL COMUNE DI TORINO

TESTO SINTETICO ED OPERATIVO DEGLI ACCORDI TERRITORIALI DEL COMUNE DI TORINO Area Edilizia Residenziale Pubblica Servizio Convenzioni e Contratti Ufficio Contratti Convenzionati TESTO SINTETICO ED OPERATIVO DEGLI ACCORDI TERRITORIALI DEL COMUNE DI TORINO Torino, 11.09.2014 Il Dirigente

Dettagli

ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI FOLIGNO

ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI FOLIGNO ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI FOLIGNO In attuazione della legge 9 dicembre 1998, n.431, del decreto 30/12/2002 del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro dell

Dettagli

CAPITOLO 1 (CONTRATTI AGEVOLATI - ART.2, COMMA 3, L.431/98 E ART. 1 D.M. 30.12.2002)

CAPITOLO 1 (CONTRATTI AGEVOLATI - ART.2, COMMA 3, L.431/98 E ART. 1 D.M. 30.12.2002) CAPITOLO 1 (CONTRATTI AGEVOLATI - ART.2, COMMA 3, L.431/98 E ART. 1 D.M. 30.12.2002) A) CIRCA LE AREE: A-l) Si individuano le seguenti aree: - area 1 Centro e Pregio - area 2 Semiperiferia - area 3 Periferia

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE COMUNE DI LIVORNO

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE COMUNE DI LIVORNO Stipulato in data 14 marzo 2007- Prot. gen. 26339 del 02.04.2007 PROTOCOLLO DI INTESA PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE (ex art. 2, comma 3 e art. 5, commi 1, 2 e 3 Legge 09.12.1998 n 431) COMUNE

Dettagli

ATER ALTO FRIULI - PIANO DI VENDITA 2015

ATER ALTO FRIULI - PIANO DI VENDITA 2015 ATER ALTO FRIULI - PIANO DI VENDITA 2015 MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL'ACQUISTO DI UN ALLOGGIO SFITTO DI EDILIZIA SOVVENZIONATA PER I SOGGETTI C) D) E) F) - Soggetti di cui art 19 comma 1 DPR 0119Pres

Dettagli

I suddetti limiti tengono conto della Sentenza della Corte Costituzionale n 236 del 18/6/1987.

I suddetti limiti tengono conto della Sentenza della Corte Costituzionale n 236 del 18/6/1987. ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI ROMA ( sottoscritto 04/01/2004, e depositato il 05/02/2004 prot. n. 385/Assessorato alle Politiche abitative) in attuazione delle Legge 9 dicembre 1998 n. 431 e del

Dettagli

COMUNE DI CHERASCO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL ART. 34 COMMA 2 DEL D.P.R. 380/01

COMUNE DI CHERASCO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL ART. 34 COMMA 2 DEL D.P.R. 380/01 COMUNE DI CHERASCO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL ART. 34 COMMA 2 DEL D.P.R. 380/01 Approvato con atto deliberativo del Consiglio Comunale n. 68 del 16.11.2010 REGOLAMENTO PER L APLLICAZIONE DELL

Dettagli

COMUNE DI CICCIANO. Provincia di Napoli

COMUNE DI CICCIANO. Provincia di Napoli COMUNE DI CICCIANO Provincia di Napoli Con la Legge 27/12/2013 n 147 è stata istituita l Imposta Unica Comunale (IUC), nelle sue componenti Tari (Tassa rifiuti ex Tares/Tarsu), Tasi (nuovo tributo sui

Dettagli

L indagine Borsa Immobiliare di Roma 2015: le famiglie romane e il mercato immobiliare

L indagine Borsa Immobiliare di Roma 2015: le famiglie romane e il mercato immobiliare L indagine Borsa Immobiliare di Roma 2015: le famiglie romane e il mercato immobiliare Transazioni effettuate, previste e mutui luglio 2015 Luglio 2015-1/12 Acquisti effettuati 6,1 5,8 7,2 7,0 4,5 2015

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AVVISO PUBBLICO Per la messa a disposizione di alloggi non utilizzati, arredati o non arredati da assegnare in locazione provvisoria a nuclei familiari in condizioni di disagio socio economico. IL RESPONSABILE

Dettagli

APPLICABILE NEL COMUNE DI FIRENZE

APPLICABILE NEL COMUNE DI FIRENZE ACCORDO TERRITORIALE SULLE LOCAZIONI ABITATIVE APPLICABILE NEL COMUNE DI FIRENZE Sottoscritto il 18.05.2009 In attuazione dell art. 2, comma 3 Legge 431/1998 e art. 5 c. 2 L.431/98 Decreto Ministero delle

Dettagli

ACCORDO LOCALE PER LA CITTÁ DI DESIO

ACCORDO LOCALE PER LA CITTÁ DI DESIO ACCORDO LOCALE PER LA CITTÁ DI DESIO ai sensi dell art. 2, comma 3, legge 9 dicembre 1998 n. 431 e del D.M. 5 marzo 1999 così come successivamente modificato dal Decreto Interministeriale 30 dicembre 2002

Dettagli

E S I T O A S T A D E L 29/08/2014

E S I T O A S T A D E L 29/08/2014 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI PADOVA VIA RAGGIO DI SOLE N.29 35137 PADOVA tel. 049 8732911 fax. 049 8732910 E S I T O A S T A D E L 29/08/2014 LOTTO n. 1 - COMUNE

Dettagli

APERTURA BANDO 21 GENNAIO 2013 28 FEBBRAIO 2013

APERTURA BANDO 21 GENNAIO 2013 28 FEBBRAIO 2013 BANDO PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA AI FINI DELL ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA IN LOCAZIONE PERMANENTE A CANONE DISCIPLINATO AI SENSI DELL EX ART. 9 LEGGE 493/93 APERTURA

Dettagli

AVVISO DI LOCAZIONE. FONDAZIONE CASA AMICA i n c o l l a b o r a z i o n e c o n COMUNE DI BERGAMO

AVVISO DI LOCAZIONE. FONDAZIONE CASA AMICA i n c o l l a b o r a z i o n e c o n COMUNE DI BERGAMO AVVISO DI LOCAZIONE FONDAZIONE CASA AMICA i n c o l l a b o r a z i o n e c o n COMUNE DI BERGAMO RACCOLTA DELLE DOMANDE PER LA LOCAZIONE DI N. 10 UNITA ABITATIVE (BILOCALI) DI NUOVA COSTRUZIONE O CHE

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI N. 9 ALLOGGI NEL COMUNE DI SPOLETO, VIA DEL MUNICIPIO, RISERVATI A GIOVANI COPPIE.

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI N. 9 ALLOGGI NEL COMUNE DI SPOLETO, VIA DEL MUNICIPIO, RISERVATI A GIOVANI COPPIE. BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI N. 9 ALLOGGI NEL COMUNE DI SPOLETO, VIA DEL MUNICIPIO, RISERVATI A GIOVANI COPPIE. ART. 1 OGGETTO. L Azienda per l Edilizia Residenziale della Regione

Dettagli

COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza ----------------------

COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza ---------------------- COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza ---------------------- COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale NR. 84 DEL 24-10-2013 OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL'ALIENAZIONE DI ALLOGGIO

Dettagli

ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE ALLEGATO AL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Disposizioni in materia di individuazione dei criteri utili per la determinazione del valore normale dei fabbricati di cui all articolo

Dettagli

EDILIZIA ECONOMICA POPOLARE: NUOVE REGOLE DI RIVENDITA

EDILIZIA ECONOMICA POPOLARE: NUOVE REGOLE DI RIVENDITA Giovedì 23 Ottobre 2008 EDILIZIA ECONOMICA POPOLARE: NUOVE REGOLE DI RIVENDITA Il lavoro svolto: perché nuove regole per le rivendite degli alloggi di edilizia economica popolare Relatori: Franco Cazzaniga

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO FSA 2005 FONDO REGIONALE PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE (ART. 11 - LEGGE 9 DICEMBRE 1998 N.

DOMANDA DI CONTRIBUTO FSA 2005 FONDO REGIONALE PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE (ART. 11 - LEGGE 9 DICEMBRE 1998 N. SPETT. ISTITUZIONE COMUNALE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI AL CITTADINO COMUNE DI SAN MARTINO BUON ALBERGO Via XX Settembre n.49 SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR) DOMANDA DI CONTRIBUTO FSA 2005 FONDO REGIONALE

Dettagli

NUCLEO FAMILIARE. Data di nascita. Codice Fiscale Cognome Nome

NUCLEO FAMILIARE. Data di nascita. Codice Fiscale Cognome Nome Modulo A1 FONDO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2014 MODULO DI DOMANDA D.G.R. n. 2207 del 25/07/2014 Periodo15 settembre 31ottobre 2014 Il/La sottoscritto/a (cognome e nome).. in qualità di : titolare del contratto

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

Via Nicolò Sardi 45 Varazze. Residenza 20 di mare

Via Nicolò Sardi 45 Varazze. Residenza 20 di mare Via Nicolò Sardi 45 Varazze Residenza 20 di mare Residenza 20 di mare L intervento consiste nella ristrutturazione di un edificio esistente sito in Varazze, via Niccolò Sardi n.45. Il condominio Residenza

Dettagli

QUARENGHI 33 A DUE PASSI DAL CENTRO DI BERGAMO

QUARENGHI 33 A DUE PASSI DAL CENTRO DI BERGAMO QUARENGHI A DUE PASSI DAL CENTRO DI BERGAMO AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI CANDIDATURE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO IN VIA QUARENGHI, A BERGAMO 0. PREMESSA Il presente

Dettagli

SPORTELLO AFFITTO - GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2013

SPORTELLO AFFITTO - GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2013 SCHEMA DI DOMANDA SPORTELLO AFFITTO - GRAVE DISAGIO ECOMICO 2013 D.G.R. n. X/365 del 4 Luglio 2013 D.G.C. del 29 agosto 2013 P.G. 84081 Il sottoscritto (cognome e nome).. nella sua qualità di: titolare

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE 27 LUGLIO 2007 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI UTILI PER LA DETERMINA- ZIONE DEL VALORE NORMALE DEI FABBRICATI, DI CUI ALL ART. 1, COMMA 307, DELLA

Dettagli

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova Sportello Unico per l Edilizia SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 16 DEL

Dettagli

CRITERI INTEGRATIVI PER L'APPLICAZIONE DELLE CONVENZIONI TIPO APPROVATE CON DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO REGIONALE N.RI 1108/99 E 326/02.

CRITERI INTEGRATIVI PER L'APPLICAZIONE DELLE CONVENZIONI TIPO APPROVATE CON DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO REGIONALE N.RI 1108/99 E 326/02. CRITERI INTEGRATIVI PER L'APPLICAZIONE DELLE CONVENZIONI TIPO APPROVATE CON DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO REGIONALE N.RI 1108/99 E 326/02. Determinazione del prezzo di cessione degli alloggi: Le convenzioni

Dettagli

AERONAUTICA MILITARE

AERONAUTICA MILITARE AERONAUTICA MILITARE 15 STORMO 515 GRUPPO S.L.O. Sezione Servizi Impianti Nucleo Tecnico Via Confine, 547 48015 CERVIA (RA) RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA ARN 1155 Via Marecchiese, 110 Palazzina n 20,

Dettagli

Residenziale VIA RICCIONE

Residenziale VIA RICCIONE Residenziale VIA RICCIONE MODENA SUD, in prossimità di via Forlì, parte privata del Comparto Salvo D Acquisto est, realizziamo palazzina signorile di sole 6 unità abitative Modena zona SALVO D ACQUISTO

Dettagli

Accordo per il territorio del comune di Roma

Accordo per il territorio del comune di Roma Accordo per il territorio del comune di Roma in attuazione della legge 9 dicembre 1998, n 431 e del decreto 30 dicembre 2002 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministero

Dettagli

C O M U N E DI F O R M I A Provincia di Latina VANTAGGI PER INQUILINI E PROPRIETARI ACCORDO TERRITORIALE LEGGE N. 431/98 E SUCCESSIVE MODIFICHE

C O M U N E DI F O R M I A Provincia di Latina VANTAGGI PER INQUILINI E PROPRIETARI ACCORDO TERRITORIALE LEGGE N. 431/98 E SUCCESSIVE MODIFICHE Questo opuscolo ha lo scopo di illustrare i vantaggi e gli s vantaggi esistenti per favorire l incontro tra la domanda e l offerta di locazione in base a questa nuova tipologia contrattuale C O M U N E

Dettagli

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA 1 CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA I CONTRATTI DI LOCAZIONE AGEVOLATI CON SCONTI FISCALI La normativa che riguarda i contratti di locazione

Dettagli

BANDO DI ASSEGNAZIONE ALLOGGI A CANONE MODERATO di proprietà dell A.L.E.R. di Pavia in via Fossarmato 25 27 27/A

BANDO DI ASSEGNAZIONE ALLOGGI A CANONE MODERATO di proprietà dell A.L.E.R. di Pavia in via Fossarmato 25 27 27/A BANDO DI ASSEGNAZIONE ALLOGGI A CANONE MODERATO di proprietà dell A.L.E.R. di Pavia in via Fossarmato 25 27 27/A PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE ENTRO IL 14 MARZO 2008 1. INDIZIONE DEL BANDO E indetto il bando

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000)

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Pag.1 RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Chi può richiederla? Elenchiamo di seguito i soggetti che hanno la possibilità di richiedere la detrazione fiscale

Dettagli

COMUNE DI CAMPOLONGO MAGGIORE (VE)

COMUNE DI CAMPOLONGO MAGGIORE (VE) COMUNE DI CAMPOLONGO MAGGIORE (VE) Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi Art.14 del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201 (convertito con Legge 22 dicembre 2011, n. 214) ANNO 2013 1 PREMESSA Dal 1

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA Comune di Cinisello Balsamo

REGIONE LOMBARDIA Comune di Cinisello Balsamo REGIONE LOMBARDIA Comune di Cinisello Balsamo BANDO DI ASSEGNAZIONE ALLOGGI per la formazione della graduatoria valevole ai fini dell assegnazione in locazione a canone concordato di n. 7 alloggi. 1. Indizione

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA

LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA OGGETTO: Criteri per la ripartizione del Fondo per il sostegno all accesso alle abitazioni in locazione di cui all art. 11, L. 431/98. Anno 2006. Approvazione Bando. LA GIUNTA COMUNALE Su proposta dell

Dettagli

COMUNE Dl LEGNAGO (Provincia di Verona) UFFICIO TECNICO SETTORE 3

COMUNE Dl LEGNAGO (Provincia di Verona) UFFICIO TECNICO SETTORE 3 COMUNE Dl LEGNAGO (Provincia di Verona) UFFICIO TECNICO SETTORE 3 SERVIZIO I URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA CRITERI E MODALITÀ DI CALCOLO DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE E DELLE SOMME DA CORRISPONDERE

Dettagli

FONDO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2015 MODULO DI DOMANDA

FONDO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2015 MODULO DI DOMANDA FONDO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2015 MODULO DI DOMANDA Il sottoscritto/a - sesso M F - codice fiscale - data di nascita - comune di nascita.. - provincia di nascita - stato estero di nascita.. - comune di

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7)

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, SCIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7)

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, SCIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA, SCIA, EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ACQUISTO SUL LIBERO MERCATO DI UNITÀ IMMOBILIARI

BANDO PUBBLICO PER L ACQUISTO SUL LIBERO MERCATO DI UNITÀ IMMOBILIARI Mod. proposta di vendita Prot. n. del / /2003 COMUNE DI AVELLINO Ufficio Riqualificazione Urbana Piazza del Popolo 83100 AVELLINO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO PUBBLICO PER L ACQUISTO SUL LIBERO MERCATO

Dettagli

SPORTELLO AFFITTO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2013 d.g.r. n...del., d.g.c. n.del

SPORTELLO AFFITTO GRAVE DISAGIO ECONOMICO 2013 d.g.r. n...del., d.g.c. n.del ALLEGATO 2 SCHEMA DI DOMANDA SPORTELLO AFFITTO GRAVE DISAGIO ECOMICO 2013 d.g.r. n...del., d.g.c. n.del Il sottoscritto (cognome e nome).. nella sua qualità di: titolare del contratto di locazione delegato

Dettagli

LO.C.A.RE METROPOLITANO

LO.C.A.RE METROPOLITANO LO.C.A.RE METROPOLITANO (Locazione Convenzionate Assistite Residenziali) Firma LO.C.A.RE METROPOLITANO Via Torino 9 tel. 011 4015860/859 Fax. 011 4015864 e-mail: locare@comune.collegno.to.it COS E LO.C.A.RE.

Dettagli

DATI FISCALI COSTI DI GESTIONE. COSTI D ACQUISTO Imposte acquisto: 1.000,00 (1^ casa) 4.316,77 (2^ casa) Notaio: circa 2.500,00

DATI FISCALI COSTI DI GESTIONE. COSTI D ACQUISTO Imposte acquisto: 1.000,00 (1^ casa) 4.316,77 (2^ casa) Notaio: circa 2.500,00 DOTAZIONI/PUNTI DI FORZA Condominio in buone condizioni in posizione centrale Piano alto e luminoso Parzialmente ristrutturato Infissi in alluminio con doppi vetri DATI EDILIZI Classe energetica: G - 275,34

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA?

COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA? COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA? Una cooperativa edilizia di abitazione è una società a responsabilità limitata, alla quale aderiscono dei soci allo scopo principale di realizzare un intervento costruttivo

Dettagli

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI CANDIDATURE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO E CON PATTO DI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COMUNALI DESTINATI AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COMUNALI DESTINATI AGLI ANZIANI REGOLAMENTO DI ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COMUNALI DESTINATI AGLI ANZIANI ART. 1: Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l assegnazione degli appartamenti di proprietà Comunale destinati

Dettagli

VERONA CONFCOMMERCIO 25 marzo 2010

VERONA CONFCOMMERCIO 25 marzo 2010 VERONA CONFCOMMERCIO 25 marzo 2010 CAPITOLO 01 NORMATIVA NAZIONALE RIASSUNTO REGIONI PERCHE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA? IERI OGGI Molta struttura zero impianti Nessun consumo energetico Molti impianti,

Dettagli

Piano Regolatore Generale 2003

Piano Regolatore Generale 2003 Piano Regolatore Generale 2003 Regolamento Urbanistico COMUNEDI AREZZO Assessorato Urbanistica, Edilizia, CentroStorico Direzione Servizi per il Territorio Ufficio Pianificazione Urbanistica Illustrazionedel

Dettagli

Il/la sottoscritto / a. nato/a prov. il cittadinanza. nº tel. stato civile (celibe,nubile,separato/a, divorziato/a, vedovo/a) C H I E D E

Il/la sottoscritto / a. nato/a prov. il cittadinanza. nº tel. stato civile (celibe,nubile,separato/a, divorziato/a, vedovo/a) C H I E D E SCADENZA 30/06/2015 Domanda n º AL COMUNE DI MOSCUFO Servizio Amministrativo Il/la sottoscritto / a nato/a prov. il cittadinanza codice fiscale residente in Moscufo in via nº tel. stato civile (celibe,nubile,separato/a,

Dettagli

7. Di non aver beneficiato nell anno 2015 da nessun altro Ente di contributi in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo;

7. Di non aver beneficiato nell anno 2015 da nessun altro Ente di contributi in qualsiasi forma a titolo di sostegno alloggiativo; Timbro Protocollo Al Sig. Sindaco del Comune di Pieve Fosciana Ufficio Casa Oggetto: Domanda di partecipazione al Bando per l'assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione ai sensi

Dettagli

RINNOVO ACCORDO TERRITORIALE ( IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, n. 431 E DEL DECRETO MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI DEL 30 DICEMBRE 2002)

RINNOVO ACCORDO TERRITORIALE ( IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, n. 431 E DEL DECRETO MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI DEL 30 DICEMBRE 2002) RINNOVO ACCORDO TERRITORIALE ( IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, n. 431 E DEL DECRETO MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI DEL 30 DICEMBRE 2002) Fra le seguenti organizzazioni: CONFEDILIZIA - APE TORINO

Dettagli

CRITERI GENERALI PER LA DETERMINAZIONE DEL CANONE PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE DEFINITI IN SEDE LOCALE

CRITERI GENERALI PER LA DETERMINAZIONE DEL CANONE PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE DEFINITI IN SEDE LOCALE CRITERI GENERALI PER LA DETERMINAZIONE DEL CANONE PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE DEFINITI IN SEDE LOCALE ACCORDO TERRITORIALE PER IL TERRITORIO DEL COMUNE DI SANREMO in attuazione dela legge

Dettagli

Ristrutturazione edilizia Scopri i vantaggi delle agevolazioni fiscali!

Ristrutturazione edilizia Scopri i vantaggi delle agevolazioni fiscali! Ristrutturazione edilizia Scopri i vantaggi delle agevolazioni fiscali! PAVIMENTO ARENITE, cm 30 x 60 16,99 al mq PORTA DA INTERNO a battente BADIA, cm L 70/80 x H 210, 99,90 Disponibile anche cm H 200

Dettagli

NEL SETTORE DELLA LOCAZIONE

NEL SETTORE DELLA LOCAZIONE PIANO DELLE ATTIVITA a sostegno della MOBILITÀ NEL SETTORE DELLA LOCAZIONE nel Comune di CREMONA in conformità alle disposizioni della Deliberaz. Giunta Regionale 25-7-2014 n. X/2207 ANALISI CONTESTO La

Dettagli

ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI NONANTOLA

ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI NONANTOLA ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI NONANTOLA (Firmato e depositato il 26 novembre 2004) IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998 N. 431 E DEL DECRETO DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI,

Dettagli

Accordo Territoriale Comune di REGGIO EMILIA

Accordo Territoriale Comune di REGGIO EMILIA Accordo Territoriale Comune di REGGIO EMILIA in attuazione della legge n. 431 del 09.12.1998 e del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero dell Economia

Dettagli

Residenziale Baroni" EDIFICIO B 16 APPARTAMENTI IN EDILIZIA LIBERA. Modena Via Nonantolana. Elaborato grafico

Residenziale Baroni EDIFICIO B 16 APPARTAMENTI IN EDILIZIA LIBERA. Modena Via Nonantolana. Elaborato grafico ABITCOOP - COOPERATIVA DI ABITAZIONE DELLA PROVINCIA DI MODENA - Società Cooperativa via Nonantolana, 520 41122 Modena tel. 059 381411 fax 059 331408 registro imprese di Mo, c.f. e p. iva 00671780369 albo

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... Nato/a a... il - residente in..., Via... n... cod. fisc... Tel...

Il/la sottoscritto/a... Nato/a a... il - residente in..., Via... n... cod. fisc... Tel... Applicare la marca da bollo da 6,00 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI 60 ACQUALAGNA DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE DI UN ALLOGGIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA SOVVENZIONATA (L.R. 6//005 n. 6 e successive

Dettagli

STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi

STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi VALUTAZIONE DI STIMA Valutazione del più probabile canone di locazione dell unità immobiliare posta in Comune di Firenze, Via Roma n.c 3., piano secondo Su incarico

Dettagli

E RESIDENZA SANSOVINO S.R.L. RESIDENZA SANSOVINO

E RESIDENZA SANSOVINO S.R.L. RESIDENZA SANSOVINO UN INIZIATIVA PROMOSSA DA FONDO IMMOBILIARE GEMINUS E RESIDENZA SANSOVINO S.R.L. INIZIATIVA IN ARESE RESIDENZA SANSOVINO Atto di prenotazione - Cessione in proprietà Il/La Sig./Sig.ra, nato/a a, il, celibe/nubile/coniugato/a

Dettagli

INFORMATIVA TARES 2013 COMUNE DI SANSEPOLCRO PROV. DI AREZZO

INFORMATIVA TARES 2013 COMUNE DI SANSEPOLCRO PROV. DI AREZZO INFORMATIVA TARES 2013 COMUNE DI SANSEPOLCRO PROV. DI AREZZO Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (testo aggiornato al Decreto Legge n.35/2013) N.B. ESCLUSIVAMENTE PER L ANNO 2013 la TARES viene

Dettagli

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 9 INTERVENTO DI RECUPERO FINALIZZATO ALL ABITAZIONE DEL RICHIEDENTE

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 9 INTERVENTO DI RECUPERO FINALIZZATO ALL ABITAZIONE DEL RICHIEDENTE REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 9 Mod. C Lavori pubblici, edilizia residenziale, politica della casa, autorità di bacino U.O.A. Politica della Casa, Edilizia Residenziale Pubblica, Riqualificazione e Recupero

Dettagli

Unione Europea R E P U B B L I C A I T A L I A N A

Unione Europea R E P U B B L I C A I T A L I A N A D.A. n. 682 Unione Europea R E P U B B L I C A I T A L I A N A Regione Siciliana Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità Dipartimento Regionale delle Infrastrutture della Mobilità e

Dettagli

Avviso DOMANDA PER L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO FACILITATO A FAVORE DELLA POPOLAZIONE ANZIANA.

Avviso DOMANDA PER L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO FACILITATO A FAVORE DELLA POPOLAZIONE ANZIANA. Avviso DOMANDA PER L ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO FACILITATO A FAVORE DELLA POPOLAZIONE ANZIANA. In attuazione della DCG n.17 del 23/12/2008 si rende noto che: La Provincia di Macerata, insieme

Dettagli

Accordo locale per la città di Vigevano

Accordo locale per la città di Vigevano Testo aggiornato in base all accordo interpretativo adottato in data Accordo locale per la città di Vigevano ai sensi dell art. 2, comma 3, legge 9 dicembre 1998 n. 431 e del D.M. 5 marzo 1999 Premesso

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COSTRUITI IN REGIME DI EDILIZIA CONVENZIONATA APPROVATO

REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COSTRUITI IN REGIME DI EDILIZIA CONVENZIONATA APPROVATO COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COSTRUITI IN REGIME DI EDILIZIA CONVENZIONATA APPROVATO Con Delibera di C.C. n. 164 del 23.12.2005 ESECUTIVA ARTICOLO

Dettagli

I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA

I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA Enrico Firpo I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA IMMOBILI IN PERIZIA: RESIDENZA TURISTICA ALBERGHIERA

Dettagli

ESSE BUILDING EDILIZIA S.R.L. Corso Susa n. 242 10098 Rivoli (TO)

ESSE BUILDING EDILIZIA S.R.L. Corso Susa n. 242 10098 Rivoli (TO) INTERVENTO EDILIZIO VAL DELLA T ORRE RIONE V IA FRAZIONE B RIONE (TO) ORRE (TO) IA ASTRUA 47 Proprietà e realizzazione: ESSE BUILDING EDILIZIA S.R.L. Corso Susa n. 242 10098 Rivoli (TO) Progettazione:

Dettagli

ACCORDI TERRITORIALI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI. LOCAZIONE secondo ART. 2 Commi 3,4,5 ; ART. 4 e ART. 5

ACCORDI TERRITORIALI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI. LOCAZIONE secondo ART. 2 Commi 3,4,5 ; ART. 4 e ART. 5 1 ACCORDI TERRITORIALI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE secondo ART. 2 Commi 3,4,5 ; ART. 4 e ART. 5 LEGGE N. 431/1998 e secondo ART. 1 e 2 LEGGE N. 2/2002 PER IL COMUNE DI MONTEMURLO I Sindacati

Dettagli

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI FORLIMPOPOLI PROVINCIA DI FORLI CESENA Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli 6 SETTORE EDILIZIA PRIVATA TERRITORIO E AMBIENTE tel. 0543 / 749111 fax 0543 / 749247 e mail: ediliziaprivata@comune.forlimpopoli.fc.it

Dettagli

RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE AGGIORNATA DI IMMOBILE

RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE AGGIORNATA DI IMMOBILE Prot.0007710 /I del 31/05/2013 RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE AGGIORNATA DI IMMOBILE Unità immobiliare sita in Busca (Cn) Via S.Francesco D Assisi n. 3 descritto al N.C.E.U. al Foglio n.55 mapp. 79

Dettagli

COMUNE di TREVISO. Piano Di Zona Per L'edilizia Economica E Popolare (Legge 18 Aprile 1962, N. 167)

COMUNE di TREVISO. Piano Di Zona Per L'edilizia Economica E Popolare (Legge 18 Aprile 1962, N. 167) COMUNE di TREVISO Piano Di Zona Per L'edilizia Economica E Popolare (Legge 18 Aprile 1962, N. 167) 2 Programma Pluriennale di Attuazione (P.P.A.) del P.E.E.P. Regolamento per la Realizzazione del Piano

Dettagli

ALLEGATO A QUADRO SINOTTICO DELLE MODIFICHE APPORTATE ALLA CONVENZIONE TIPO PER L ATTUAZIONE IN LOMBARDIA DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA

ALLEGATO A QUADRO SINOTTICO DELLE MODIFICHE APPORTATE ALLA CONVENZIONE TIPO PER L ATTUAZIONE IN LOMBARDIA DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA QUADRO SINOTTICO DELLE MODIFICHE APPORTATE ALLA CONVENZIONE TIPO PER L ATTUAZIONE IN LOMBARDIA DEL PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA DGR n. IX/2756 del 22 dicembre 2011 Sono fatte salve le premesse

Dettagli

Comune di Lastra a Signa Provincia di Firenze

Comune di Lastra a Signa Provincia di Firenze Bando di concorso per l assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione per l anno 2015 ai sensi dell art. 11 della legge 9 dicembre 1998 n 431 Il Responsabile Area 2 Servizi alla Persona

Dettagli

QUANDO L ABITAZIONE DIVENTA CASA DIMOREDIMUGGIA

QUANDO L ABITAZIONE DIVENTA CASA DIMOREDIMUGGIA Overview Le Dimore di Muggia s.r.l. è una realtà immobiliare costituita ad hoc per questo intervento da Giemme spa e Collini Lavori spa. Giemme spa è una società immobiliare attiva nel settore in tutto

Dettagli

Marca da bollo da 16.00= Al Comune di Via Mazzini N.3 61033 FERMIGNANO (PU)

Marca da bollo da 16.00= Al Comune di Via Mazzini N.3 61033 FERMIGNANO (PU) Marca da bollo da 16.00= Al Comune di Via Mazzini N.3 61033 FERMIGNANO (PU) Domanda per l assegnazione di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica (L.R. n. 36/05 e smi Reg. com.le CC n. 122 del 30.12.2008

Dettagli

Bando Generale Comune di Castelli anno 2011

Bando Generale Comune di Castelli anno 2011 1 Bando Generale Comune di Castelli anno 2011 SETTORE TECNICO Domanda di partecipazione per l assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (Legge Regionale 25 ottobre 1996, n. 96 e successive

Dettagli

NOMINATIVO RICHIEDENTE

NOMINATIVO RICHIEDENTE N PERIZIA 8 NOMINATIVO RICHIEDENTE SAPAM S.R.L. REGIONE VENETO PROVINCIA VERONA COMUNE VERONA CAP 30100 INDIRIZZO CONSORZIO ZAI EDIFICIO 1, VIA SOMMACAMPAGNA SUPERFICIE MAGAZZINO 25,12 MQ VALORE 7.500,00

Dettagli

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale DETRAZIONE IRPEF PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE È il bonus tradizionalmente noto come detrazione IRPEF

Dettagli

NOMINATIVO RICHIEDENTE

NOMINATIVO RICHIEDENTE N PERIZIA 26 NOMINATIVO RICHIEDENTE SAPAM IMMOBILIARE S.R.L. REGIONE PIEMONTE PROVINCIA ALESSANDRIA COMUNE FUBINE CAP 15043 INDIRIZZO VIA TENUTA MARGARA D 5 SUPERFICIE MQ. 69,63 VALORE 56.000,00 Pagina

Dettagli

DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08

DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08 DALLA LEGGE 46/90 E DAL DPR 47/91 AL NUOVO DM 37/08 DM del 22/01/08 n. 37 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ATTIVITA DI INSTALLAZIONE DEGLI IMPIANTI ALL INTERNO DEGLI EDIFICI Art. 1 - IMPIANTI SOGGETTI ALL APPLICAZIONE

Dettagli

CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA

CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA CITTA' di GARDONE VAL TROMPIA (Provincia di Brescia) Regolamento Procedura e criteri per la trasformazione in proprieta delle aree concesse in diritto di superficie e per la soppressione dei limiti di

Dettagli

Gli alloggi dovranno essere collocati nei Comuni con popolazione residente superiore a 5 mila abitanti, indicati nell Allegato B al presente bando.

Gli alloggi dovranno essere collocati nei Comuni con popolazione residente superiore a 5 mila abitanti, indicati nell Allegato B al presente bando. Agenzia Territoriale per la Casa della Provincia di Torino BANDO PUBBLICO PER ACQUISTO ALLOGGI SITI NEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TORINO approvato con delibera assunta del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI BRESCIA VIA CUCCA, 16 PALAZINA DEMANIALE ALLOGGIO EBS0034 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO PER IL RIPRISTINO DEL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO

RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO PER IL RIPRISTINO DEL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO Amministrazione di RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO PER IL RIPRISTINO DEL PATRIMONIO EDILIZIO PRIVATO Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). (ai sensi della L.225/92 e s.m.i.; L.R. 58/84 e s.m.i. e

Dettagli