LOTTO FUNZIONALE N. 1 CIG D50

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LOTTO FUNZIONALE N. 1 CIG 5280392D50"

Transcript

1 - Direzione Amministrativa - Direzione Tecnico Scientifica Settore N. 7 Tecnico Scientifico ALLEGATO 4 CAPITOLATO TECNICO PRESTAZIONALE LOTTO 1 PROCEDURA APERTA PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE PER LA RETE REGIONALE DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELL ARIA DELLA REGIONE CALABRIA [OPERAZIONE FINANZIATA DAL POR FESR CALABRIA LINEA D INTERVENTO ] CUP: 151J LOTTO FUNZIONALE N. 1 CIG D50 Revamping laboratori fissi e mobili disponibili, acquisizione di n. 4 laboratori fissi, rilocazione laboratori fissi esistenti, manutenzione fullrisk su tutti i laboratori fissi e mobili della rete regionale, sistema telematico ed informatico di trasmissione e gestione dei dati della rete regionale di tutela della qualità dell aria, servizi di prelievo campioni dalle stazioni di monitoraggio Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 1 di 77

2 OGGETTO DEL LOTTO FUNZIONALE Il lotto funzionale di gara ha per oggetto: - Fornitura di nuovi analizzatori e nuovi sensori meteorologici da installare su laboratori (stazioni) fissi e mobili, ricollocazione laboratori fissi, progettazione, esecuzione e manutenzione del sistema di trasmissione e gestione dei dati di qualità dell aria rilevati dalle stazioni della rete, servizi di manutenzione preventiva e correttiva (comunque fullrisk) della strumentazione analitica nonché dell hardware e del software delle stazioni di monitoraggio della qualità dell aria. - Acquisizione ed installazione di n. 4 laboratori di monitoraggio per la qualità dell aria di tipo fisso. - Servizi di campionamento presso tutte le stazioni di campioni di particolato PM 10 per la successiva determinazione di IPA e Metalli. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 2 di 77

3 PARTE PRIMA Fornitura di nuovi analizzatori e nuovi sensori meteorologici da installare su stazioni fisse e mobili, ricollocazione stazioni fisse, progettazione, esecuzione e manutenzione del sistema di trasmissione dei dati di qualità dell aria rilevati dalle stazioni della rete, manutenzione preventiva e correttiva della strumentazione analitica, dell hardware e del software delle stazioni di monitoraggio della qualità dell aria. Descrizione dello stato attuale delle stazioni di rilevamento Le stazioni di rilevamento che dovranno essere connesse per la costituzione della rete di monitoraggio e tutela della qualità dell aria della Regione Calabria, d ora in poi denominata RRQA, sono n. 16 stazioni fisse di monitoraggio di cui: - n. sette di proprietà di ARPA; - n. cinque di proprietà di Enti Locali (comuni); - n. quattro di Società private. A queste stazioni si dovranno aggiungere altre n. 4 di nuova acquisizione come meglio descritto di seguito. L attuale collocazione e dotazione strumentale delle stazioni esistenti è riportata nella successiva Tabella 1. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 3 di 77

4 Tabella 1 - Configurazione attuale delle stazioni fisse e mobili per il monitoraggio della qualità dell aria. Provincia Comune Rete NO X SO 2 CO O 3 BTX PM 10 PM 2,5 Meteo Campionatore PM 10 COSENZA COSENZA Città dei ragazzi ARPACal x x x x x x x x x COSENZA Ingresso Sud A3 SA-RC ARPACal x x x x x x x x x RENDE c/da Rocchi ARPACal x x x x x x x x x FIRMO Edison* x V x x x x V V V SCHIAVONEA Enel* x x V V V V V V V CATANZARO CATANZARO Semafori Santa Maria Comunale x x x x x x CATANZARO Via Lungomare ARPACal x x x x x x x x x LAMEZIA TERME c/o Municipio ARPACal x x x x x x x PIETROPAOLO Edison* x V x x V x x V V LOCRI x x x x x x x x x REGGIO CALABRIA REGGIO CALABRIA Villa Comunale Comunale x x x x x x REGGIO CALABRIA Castello Comunale x x x x POLISTENA RES spa* x V V x V x x x x CROTONE CROTONE Via Gioacchino da Fiore ARPACal x x x x x x x x x VIBO VALENTIA VIBO VALENTIA Viale della Pace VIBO VALENTIA Via Argentaria Comunale x x x x x Comunale x x x x x x x n. 8 Laboratori Mobili ARPACal x x x x x x x Su 5 laboratori (*) stazioni esistenti di proprietà privata nei pressi delle quali verranno effettuate delle campagne quindicinali per ciascuna stagione per la valutazione della qualità dell aria su tutti gli inquinanti (X) = strumentazione presente nelle stazioni esistenti (V) = strumentazione non presente nelle stazioni private esistenti. La valutazione su questi inquinanti sarà effettuata con campagne spot mediante l uso di laboratori mobili Arpacal Le caselle vuote indicano la mancanza del corrispondente analizzatore. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 4 di 77

5 La consistenza strumentale delle stazioni fisse e mobili è riportata nell Allegato 1 dotazione strumentale dell attuale rete di monitoraggio. Descrizione della Caratteristiche generali delle stazioni della RRQA dopo la riqualificazione La nuova RRQA sarà composta da venti stazioni, diversamente classificate, e aventi la dotazione strumentale presentata in tabella: Tabella 2. Configurazione preliminare della RRQA. Provincia Comune Tipo Stazione NO X SO 2 CO O 3 B PM 10 PM 2.5 Meteo Campionatore PM 10 COSENZA (Città dei Ragazzi) Background (U) x x x x x x x x x COSENZA Rende (c/o CNR - ex CUD) Traffico (U) x x x FIRMO Industriale (R)* x x x x x SCHIAVONEA Industriale (R)* x x ACRI Background (U) x x x x x x x x x CATANZARO (Semafori Santa Maria) Traffico (U) x x x CATANZARO REGGIO CALABRIA CATANZARO Background (U) x x x x x x x x x (Parco Biodiversità) Background Sub LAMEZIA TERME x x x x x x x x x Urbano (SB) (c/o Municipio) PIETROPAOLO Industriale (R)* x x x x x MARTIRANO LOMBARDO Traffico (U) x x x x x x x x x MAMMOLA Background (R) x x x x x x x x x REGGIO CALABRIA (Villa Comunale) Background (U) x x x x x x x x x REGGIO CALABRIA (Castello) Traffico (U) x x x Industriale POLISTENA (SB)* x x x x x x Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 5 di 77

6 Provincia Comune Tipo Stazione NO X SO 2 CO O 3 B PM 10 PM 2.5 Meteo Campionatore PM 10 LOCRI Background (U) x x x x x x x x x CROTONE CROTONE (Via G. da Fiore) CROTONE (Tribunale) Background (U) x x x x x x x x x Traffico (U) x x x ROCCA DI NETO Traffico (U) x x x x x x x x x VIBO VALENTIA VIBO VALENTIA (Parco Urbano (Via M. Durant)) VIBO VALENTIA (Via Argentaria) Background (U) x x x x x x x x x Traffico (U) x x x (U):Urbana; (R):Rurale; (SB): Sub-Urbana. Fornitura di nuova strumentazione e servizi annessi Al fine di pervenire alla configurazione di ogni cabine della rete con la dotazione strumentale riportata in Tabella 2, sarà oggetto di fornitura del presente capitolato la strumentazione riportata nella seguente tabella da installare nelle stazioni ivi indicate (sono state riportate le nuove ubicazioni delle stazioni). La fornitura riguarda anche gli otto laboratori mobili di ARPA. Tabella 3. Elenco nuova strumentazione oggetto della fornitura del presente capitolato. Analizzatore Comune Stazione N Totale Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 Analizzatore di O 3 MARTIRANO LOMBARDO MARTIRANO LOMBARDO 1 5* MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 Analizzatore di BTX MARTIRANO LOMBARDO MARTIRANO LOMBARDO 1 5* Analizzatore di PM 10 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 Reggio Calabria Castello 1 Reggio Calabria Villa Comunale 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 6 Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 6 di 77

7 Analizzatore Comune Stazione N Totale ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 Reggio Calabria Villa Comunale 1 Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 Analizzatore di PM 2.5 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 11* MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 N 5 Mezzi mobili ARPACal 5 Cosenza Città dei Ragazzi 1 Catanzaro Parco Biodiversità 1 Lamezia Terme (CZ) Municipio 1 Crotone Via Gioacchino da Fiore 1 Locri (RC) Locri 1 Campionatore sequenziale di PM 10 Reggio Calabria Villa Comunale 1 ACRI ACRI 1 13 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 N 3 Mezzi mobili ARPACal fornitura Environnement 3 Rende (CS) c/o CNR ex CUD 1 Crotone Tribunale 1 Vibo Valentia Via Argentaria 1 Catanzaro Parco Biodiversità 1 Sensore per la radiazione solare netta Catanzaro Santa Maria 1 Lamezia Terme (CZ) Municipio 1 10 Crotone Via Gioacchino da Fiore 1 Locri (RC) Locri 1 Reggio Calabria Villa Comunale 1 Reggio Calabria Castello 1 Sensore per la precipitazione Lamezia Terme (CZ) Municipio 1 Reggio Calabria Castello 1 2 Sensore per la temperatura Reggio Calabria Castello 1 1 Sensore per l umidità relativa Reggio Calabria Castello 1 1 Sensore per la pressione Reggio Calabria Castello 1 1 Stazione Meteo completa (palo meteo, comprensivo di controventatura, e sensori per la determinazione dei seguenti Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 5 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO 1 Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 7 di 77

8 Analizzatore Comune Stazione N Totale parametri: temperatura, pressione, umidità relativa, precipitazioni, direzione e velocità del vento, radiazione solare netta, radiazione solare globale) Analizzatore di ossidi di azoto Analizzatore di SO 2 Analizzatore di CO LOMBARDO MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 4 4* 4* * La ditta potrà installare su alcune delle suddette stazioni, i seguenti analizzatori di proprietà ARPA, al momento presenti sulle stazioni di Rende c/da Rocchi e Cosenza Ingresso Sud A3 SA-RC: - 2 analizzatori di biossido di zolfo con tubo a permeazione Modello Environnement AF 22M; - 2 analizzatori di monossido di carbonio Modello Environnement CO 12M; - 2 analizzatori di BTX modello Synspec Syntech GC 955; - 2 analizzatoru di O 3 Mod. Environnement O3 42M; - 1 analizzatore di PM 2.5 modello Environnement MP 101. La ditta prima della presentazione dell offerta può prendere visione della strumentazione suddetta al fine di accertarne la funzionalità premettendo che per nessuna delle strumentazioni indicate è stato redatto verbale di irreparabilità. È oggetto di fornitura del presente capitolato, altresì: - implementazione del sistema hardware e software di trasmissione e gestione dei dati trasmessi dai laboratori, mediante l acquisizione di: o N. 3 Server rack da installare presso la Sede Centrale ARPACal di Catanzaro, di cui uno dedicato alla pubblicazione dei dati mediante utilizzo di adeguato software; Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 8 di 77

9 o N. 1 UPS a rack di adeguate caratteristiche che possa fornire almeno minuti di autonomia per i tre server collegati; o N. 1 firewall hardware di ultima generazione in grado di proteggere i dati in ingresso ed in uscita dai tre server; - acquisizione di n. 5 UPS/stabilizzatori da associare a n. 5 stazioni di monitoraggio ARPA (nelle stazioni di fondo: una per provincia), che devono garantire almeno un paio di ore di autonomia alla strumentazione (escluso il condizionatore), per l avvio delle procedure di spegnimento in sicurezza; - N. 2 teste di prelievo polveri per la misura del PM1, compatibili con i sistemi di campionamento in dotazione (una presso la stazione denominata Città dei Ragazzi (CS) ed una presso la stazione di fondo regionale da collocare in Mammola (RC)). Le caratteristiche dei nuovi analizzatori, dei nuovi sensori meteorologici, del sistema hardware e software per la gestione dei dati di qualità dell aria rilevati, il servizio di rilocazione delle stazioni e il servizio di manutenzione, sono descritti nell Allegato 2 Caratteristiche della strumentazione scientifica per la rete di rilevamento della qualità dell aria. Ricollocazione cabine e spostamenti di analizzatori, installazione nuove stazioni fisse La ditta aggiudicataria dovrà provvedere allo spostamento e al riposizionamento delle seguenti stazioni/analizzatori: 1. la stazione attualmente ubicata a Cosenza, presso lo svincolo SUD A3 SA-RC, va ubicata presso il Comune di Rende (CS) c/o CNR (ex CUD Centro Universitario a Distanza); 2. la stazione attualmente ubicata a Catanzaro in Via Lungomare va riposizionata a Catanzaro presso il Parco della Biodiversità; 3. la stazione attualmente ubicata in Via della Pace a Vibo Valentia va riposizionata in Parco Urbano (Via M. Durant) di Vibo Valentia; 4. la stazione attualmente ubicata presso l Istituto Todaro in C.da Rocchi nel Comune di Rende (CS) va riposizionata nella città di Crotone presso il Tribunale; 5. l analizzatore di PM 2.5, installato sulla stazione di Crotone (Tribunale) va installato sulla stazione di Lamezia Terme c/o Municipio (CZ); 6. le n. 4 stazioni fisse di nuova acquisizione dovranno essere collocate nei comuni di: a. ACRI (CS) (centro urbano) b. MARTIRANO LOMBARDO (CZ) (centro urbano) c. MAMMOLA (RC) (loc. Malconsiglio) Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 9 di 77

10 d. ROCCA DI NETO (KR) (centro urbano); 7. la ditta deve provvedere all allaccio elettrico di tutte le cabine fisse (escluse le quattro stazioni di proprietà privata) ed ai relativi costi della fornitura della corrente elettrica per la durata del contratto; 8. la ditta deve provvedere all allaccio delle eventuali utenze per la trasmissione dati di tutte le cabine fisse e mobili (n. 20 stazioni fisse comprese le quattro stazioni di proprietà privata, e n. 8 stazioni mobili di proprietà Arpacal) e deve garantire il traffico dati tra tutte le stazioni fisse e mobili con il CED di Catanzaro Lido, per tutta la durata del contratto, per come la stessa ditta dovrà dettagliare nel progetto di rete che dovrà presentare. La ditta deve prendere visione diretta delle stazioni, sulle quali sono previsti gli interventi di riqualificazione, e dei punti dove dovranno essere ubicate. Pertanto, nella documentazione amministrativa la Ditta dovrà presentare un esplicita dichiarazione con la quale, con preciso riferimento all oggetto della fornitura, attesti: - di essersi recata sui luoghi dove devono eseguirsi le forniture in opera, ovvero, di avere preso conoscenza di tutte le circostanze generali, particolari e contrattuali; - di avere preso visione ed accettare incondizionatamente le prescrizioni contenute nel presente capitolato, che possono avere influito sulla determinazione dell offerta presentata; - di avere valutato, in definitiva, ogni incidenza, tale da consentire la formulazione dell offerta in termini remunerativi. La Ditta deve considerare nella propria offerta tutti gli interventi necessari per effettuare gli spostamenti richiesti e l installazione delle nuove stazioni fisse. Servizio di rilocazione stazioni ed installazione nuove stazioni Per le stazioni da ricollocare ed installare la Ditta Aggiudicataria dovrà provvedere: - alla pulitura esterna della postazione e all eventuale riorganizzazione degli interni, comprese le linee elettriche e le linee di prelievo. I cavi di alimentazione devono, comunque, essere interrati; - a rispettare tutte le norme di sicurezza durante le fasi di rilocazione. Nella ispezione preventiva della postazione da rilocare si dovrà verificare che le norme di sicurezza ed i rispettivi dispositivi siano integri e funzionanti, la loro eventuale sostituzione non comporterà alcun onere aggiuntivo a carico dell'agenzia; - alla realizzazione di un basamento in calcestruzzo armato rifinito superiormente con strato di malta livellante per la collocazione soprastante (fissaggio a mezzo di tirafondi metallici e equipollente sistema di ancoraggio) della stazione fissa; - alla chiusura degli scavi; Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 10 di 77

11 - alla riattivazione della strumentazione presenta nella stazione e al ripristino della trasmissione dati al CED; - al rispetto dello schema riportato in tabella 4 relativo agli interventi da effettuare per il posizionamento / sistemazione delle stazioni. Tabella 4. Interventi da effettuare per il posizionamento/sistemazione delle stazioni Provincia Comune/Stazione Basamento Recinzione Cosenza (Città dei Ragazzi) x Cosenza Rende (c/o CNR - ex CUD) x Acri x x Lamezia Terme (c/o Municipio) x Catanzaro (Santa Maria) Catanzaro Catanzaro (Parco Biodiversità) x x Martirano Lombardo x x Reggio Calabria (Castello) Reggio Calabria Reggio Calabria (Villa Comunale) Mammola x x Locri x x Vibo Valentia Vibo Valentia (Via Argentaria) x Vibo Valentia (Parco Urbano (Via M. Durant)) x x Crotone (Tribunale) x x Crotone Crotone (Via G. da Fiore) x x Crotone (ROCCA DI NETO) x x * sono indicati con la x gli interventi da effettuare La ditta deve provvedere all allaccio elettrico di tutte le cabine ed ai costi della fornitura della corrente elettrica per la durata del contratto, fatto salvo diverse disposizioni, per le stazioni di Enti Pubblici, che deriveranno dalle convenzioni tra ARPA e tali Enti locali, per i quali la ditta può chiedere informazioni al fine di formulare la propria offerta. Eventuali spese accessorie per la rilocazione, per la posa in opera e per la messa in esercizio delle stazioni non comporteranno alcun onere aggiuntivo a carico dell'agenzia. Specifica degli interventi Operazioni di scavo del terreno su cui verrà localizzata la cabina per la successiva posa dello strato drenante; getto di magrone livellante di fondazione sotto soletta di irrigidimento armata (basamento); realizzazione del basamento portante in calcestruzzo, armato con rete elettrosaldata a maglia quadrata e con interposizione di tondini/barre orizzontali e verticali di adeguato diametro annegate nella soletta, di Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 11 di 77

12 ausilio per l ancoraggio dei tirafondi per il fissaggio della cabina di monitoraggio nonché dell eventuale recinzione metallica perimetrale di protezione della cabina munita di porta con serratura a chiave (nei casi previsti); il basamento armato sarà perimetrato da cordoncini in cls. pressovibrato ; predisposizione per l installazione di pozzetto con chiusino superiore per la messa a terra degli impianti elettrici della cabina. Laddove si renderà necessario, dovranno essere asportati tutti i collegamenti, canaline, supporti e quant altro non più utilizzato nella nuova configurazione HW e SW, ripristinando l integrità della stazione. Nell Allegato 3 sono riportati gli elaborati grafici raffiguranti lo schema progettuale del basamento e della ringhiera perimetrale di protezione. Servizio di smaltimento di apparecchiatura obsoleta. Lo smaltimento delle apparecchiature obsolete dovrà essere effettuato a norma di legge e non dovrà comportare alcun onere aggiuntivo a carico dell'agenzia. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 12 di 77

13 PARTE SECONDA ACQUISIZIONE DI N. 4 STAZIONI DI MONITORAGGIO PER LA TUTELA DELLA QUALITÀ DELL ARIA CARATTERISTICHE NUOVI LABORATORI FISSI La Ditta dovrà fornire laboratori fissi (cabine) con dimensioni esterne di 3000 x 2000 x 2500 mm (l x p x h). La cabina deve poter essere trasportata utilizzando normali automezzi ed essere dotata di golfari che ne consentano il sollevamento con tutte le apparecchiature montate all interno, sia per la messa in sito sia per eventuali future ricollocazioni. Le dimensioni della cabina devono consentire l installazione ed il corretto funzionamento di strumentazione aggiuntiva rispetto l'attuale configurazione. I materiali ed i particolari costruttivi con cui è realizzata la cabina devono garantire un elevato grado di resistenza all usura, anche in condizioni ambientali particolarmente aggressive, e di robustezza, anche in caso di eventuali tentativi di intrusione o di danneggiamento. La coibentazione deve essere tale da ottenere un isolamento termo-igrometrico idoneo ad evitare fenomeni di condensa all interno della struttura. La struttura portante deve essere realizzata in profilati di alluminio; deve essere garantita una portata del tetto di 300 Kg/m 2 per carico uniformemente distribuito. Il pavimento, in materiale antisdrucciolo, deve garantire una portata di 400 Kg/m 2 per carico uniformemente distribuito; La colorazione esterna deve essere bianco-grigio RAL All esterno della cabina devono essere montati i seguenti accessori: Parapetto a norma di legge; Flange sul tetto per i sistemi di prelievo; Coperchio di protezione per ingresso cavi. La cabina deve avere tutti gli impianti, le attrezzature e gli accessori necessari per garantire il corretto funzionamento della strumentazione in essa prevista. Tutti gli apparati utilizzati e la loro installazione devono essere conformi alle vigenti disposizioni legislative in materia di sicurezza ed antinfortunistica ed alle norme per la marcatura CE. Le apparecchiature contenute nella stazione di monitoraggio della qualità dell aria devono funzionare a 230Vca 50Hz monofase, la cabina deve poter essere alimentata da rete sia a 230Vca 50Hz monofase sia a 380Vca 50Hz trifase + neutro. L impianto elettrico di cabina deve almeno prevedere: Quadro elettrico generale e di distribuzione con: Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 13 di 77

14 o N 1 Interruttore magnetotermico generale completo di interruttore differenziale; o N 6 Interruttori magnetotermici a monte delle varie utenze (1-climatizzatore, 2-Armadio strumenti 1, 3-Armadio strumenti 2, 4-Impianto di illuminazione, 5-Prese di servizio, 6-Riserva), ciascuno opportunamente dimensionato per la relativa utenza; o Sistema di controllo della temperatura interna della cabina; o Sistema di controllo della temperatura della linea di prelievo gas; o Collettore di terra. Presa per climatizzatore, prese per le utenze di stazione e per quelle di servizio; Impianto di illuminazione con due plafoniere al neon e kit di illuminazione di emergenza; Termostato di emergenza in grado di disattivare l interruttore generale di alimentazione in caso di temperatura interna sopra la soglia impostata; Pulsante luminoso a fungo per arresto manuale dell alimentazione elettrica in caso di necessità; Sensore di contatto sulla porta di accesso della cabina per segnalazione di apertura porta. L impianto elettrico deve essere corredato da: Dichiarazione di conformità dell impianto ai sensi della normativa vigente in materia; Dichiarazione di conformità del quadro di distribuzione alla norma CEI La cabina deve essere dotata di climatizzatore in pompa di calore monosplit inverter, in grado di operare sia in raffrescamento sia in riscaldamento, completo di termostato indipendente per la regolazione della temperatura all interno della cabina. L impianto deve essere dimensionato in relazione alle dimensioni della cabina, al tipo e numero di apparecchiature presenti ed al sito di installazione, e deve garantire: il funzionamento ottimale dell impianto stesso in condizioni di esercizio in continuo; condizioni di temperatura e di umidità costanti ed uniformi indipendentemente dalle condizioni climatiche esterne; la corretta operatività di tutte le apparecchiature installate. La cabina deve essere dotata di un sistema di prelievo gas per gli analizzatori di inquinanti gassosi, che deve avere le seguenti caratteristiche principali: testa di prelievo; linea di prelievo coibentata e riscaldata; distributore in Pirex, per l invio dell aria aspirata agli analizzatori gas; sistema di aspirazione aria campionata. La testa e la linea di prelievo dovranno essere montate sul tetto della cabina, mentre i restanti componenti vanno installati all interno. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 14 di 77

15 Il sistema di prelievo deve essere conforme alle disposizioni legislative ed alle norme tecniche vigenti in materia di monitoraggio della qualità dell aria. La cabina deve avere due armadi standard rack 19 42U. La cabina deve essere dotata di un sistema di acquisizione, elaborazione e gestione delle apparecchiature di stazione, che si interfacci con il CED di Arpa Calabria. La cabina deve avere inoltre i seguenti arredi ed accessori: scala per accesso al tetto della cabina conforme alle norme di sicurezza/ antinfortunistiche vigenti; tavolo e poltroncina; estintore a CO2 omologato ai sensi di legge; cassetta di pronto soccorso a norma di legge; cartellonistica di sicurezza ai sensi di legge. Devono essere previsti i seguenti allarmi di cabina: mancata alimentazione ; porta aperta ; alta temperatura interna ; bassa temperatura interna ; interruzione del flusso di aria aspirata dal sistema di prelievo gas ; alta temperatura dell aria aspirata dal sistema di prelievo gas. Le segnalazioni sopra elencate devono essere memorizzate dal sistema di acquisizione, elaborazione e gestione delle apparecchiature di stazione e poter essere trasmesse come allarmi al CED di ARPA Calabria. Il software di gestione dei dati deve essere unico per tutte le stazioni facenti parte della Rete Regionale della Qualità dell Aria, ossia stazioni ARPACal, stazioni di Enti Pubblici, Stazioni di privati e stazioni di nuova acquisizione (tot 16 stazioni fisse + 4 stazioni di nuova acquisizione + 8 laboratori mobili). La configurazione delle stazioni di nuova acquisizione è riportata in grassetto nella precedente Tabella n. 2. Saranno a carico dell appaltatore, tutti gli oneri, nessuno escluso, relativi agli allacci delle utenze elettriche necessarie per le alimentazioni di tutte le stazioni ed ai consumi conseguenti per il periodo di monitoraggio. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 15 di 77

16 PARTE TERZA CAMPIONAMENTO PRESSO TUTTE LE STAZIONI DI CAMPIONI DI PARTICOLATO PM10 PER LA DETERMINAZIONE DI IPA E METALLI Per la durata del contratto la ditta aggiudicataria dovrà fornire filtri in quarzo da 47 mm, a basso contenuto di metalli, sia per le stazioni fisse che per i laboratori mobili, per l effettuazione del campionamento di particolato PM 10 per la determinazione di IPA e metalli (Ni, Cd, Pb, As). Presso le stazioni fisse la ditta dovrà provvedere periodicamente all inserimento dei filtri nell apposito caricatore sequenziale e al prelievo dei filtri campionati, dovrà inoltre supportare il personale dell Arpacal per il conferimento dei filtri campionati presso il laboratorio di riferimento del Dipartimento Provinciale ARPACal di Reggio Calabria o presso altro laboratorio di ARPA che verrà all occorrenza indicato. Il campionamento deve essere effettuato in modo da garantire gli obiettivi di qualità previsti nell Allegato I del D.Lgs. 155/2010 e ss.mm.ii. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 16 di 77

17 ALLEGATI ALLEGATO 1 1 Stato attuale e consistenza strumentale delle stazioni per il monitoraggio della qualità dell aria. 1.1 Il sistema di acquisizione, elaborazione e trasmissione dati della rete ARPACal L architettura del sistema di acquisizione, elaborazione e trasmissione dati è descritto nello schema seguente: All interno di ciascuna stazione di misura (stazione fissa o mezzo mobile di fornitura Environnement Italia SpA) è installata una unità di acquisizione periferica basata su PC che provvede all acquisizione dei segnali provenienti dagli analizzatori/sensori installati, alla loro archiviazione su database locale ed alla loro trasmissione, via modem GSM, al centro operativo residente presso la Sede Centrale di situata in Catanzaro Lido (CED). Presso ciascun Dipartimento Provinciale, infine, è installata una postazione client che, collegata in rete intranet al server centrale, costituisce l interfaccia operatore per la visualizzazione e la validazione dei dati e la produzione dei report conformi a quanto richiesto dalla normativa vigente in materia di qualità dell aria. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 17 di 77

18 L architettura logica del sistema software è sinteticamente riportata nello schema seguente: 1.2. Sistema di acquisizione ed elaborazione dati periferico (Datalogger). Presso ciascuna stazione di misura è installato il sistema di acquisizione dati DL07 fornito da ENVIRONNEMENT ITALIA SPA. Il software in esecuzione su tale macchina che assolve alle seguenti funzionalità: - acquisizione dati da schede di I/O (ingressi analogici in tensione e/o corrente, ingressi ed uscite digitali); - acquisizione dati dagli strumenti attraverso protocollo seriale MOD04 e MODBUS; - registrazione degli eventi di sistema (malfunzionamenti, superamento soglie, ecc.); - visualizzazione real time dei dati acquisiti; - archiviazione su database locale dei dati elementari; - visualizzazione grafica e/o tabellare dei dati archiviati; - trasmissione dati al centro operativo attraverso modem GSM. Il database su cui sono archiviati i dati consente a terzi utenti l interfacciamento al datalogger DL Software di acquisizione ed elaborazione dati del centro operativo. Presso il centro operativo (CED) è installato un server su cui è in esecuzione il package software ADAS fornito da ENVIRONNEMENT ITALIA SPA, che assolve alle seguenti funzionalità: Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 18 di 77

19 - configurazione e controllo completo remoto delle stazioni periferiche; - acquisizione dati dalle stazioni periferiche attraverso modem GSM; - archiviazione sul database locale dei valori elementari acquisiti; - interrogazione delle stazioni periferiche su richiesta dell operatore; - validazione automatica di primo livello dei dati, attraverso sofisticate criteri statistici, applicando una procedura in funzione dei parametri impostati (calcolo delle medie orarie) e successiva archiviazione in un database separato; - visualizzazione dei dati acquisiti (valori elementari e medie orarie); - elaborazioni specifiche dei dati (medie vettoriali, rosa dei venti e degli inquinanti, classi di stabilità, giorno tipo, ecc.); - produzione di report giornalieri, mensili, annuali e statistici; - pubblicazione dei dati validati su web sulla base di un modello di pubblicazione rispondente ai bisogni di ARPA Software di elaborazione dati delle postazioni client Presso ciascun Dipartimento Provinciale è installata una workstation su cui sono in esecuzione i moduli client del package software ADAS fornito da ENVIRONNEMENT ITALIA SPA. Tali moduli sfruttano una connessione ODBC che punta sui databases residenti sul server regionale installato presso il CED, a cui le workstation sono attualmente collegate attraverso la rete Intranet SPC-CNIPA di, attualmente in corso di dismissione a favore di una rete Intranet fornita dal carrier Telecom Italia SpA sulla base di specifica convenzione CONSIP. Il fornitore dovrà configurare il sistema fornito a che lo stesso funzioni correttamente sulla rete dati di ARPA. Tali moduli client costituiscono l interfaccia utente attraverso cui l operatore esegue le seguenti attività: - visualizzare lo stato delle stazioni periferiche in forma sinottica, su mappa cartografica di base; - visualizzare i dati storici archiviati sia in forma tabellare (dati elementari e medie) sia in forma grafica (dati elementari, grafici a singolo parametro e multiparametrici), permettendo in particolare il confronto sullo stesso grafico dei parametri rilevati da diverse stazioni; - validazione manuale di secondo livello a mezzo di interfacce di utilizzo intuitivo il cui accesso è consentito agli utenti provvisti dei necessari permessi; - popolamento del database finale costituito dalle medie orarie validate ( 2 livello) - esportare su file i dati storici archiviati su database; - produzione di reports standard e personalizzati sulla base dei dati medi orari validati come, reports giornalieri, reports mensili e reports annuali; - produzione di report statistici, in cui sono riportati in forma sintetica il numero di superamenti dei valori limite, il numero di superamento dei valori soglia, il numero di medie invalide per ciascun Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 19 di 77

20 parametro e cumulativamente all interno di un intervallo temporale configurabile dall utente, il calcolo dell AOT40 per l ozono. Tabella 1. Consistenza strumentale delle stazioni fisse della rete ARPA. Postazioni esistenti Postazione Parametro Modello Cosenza Ingresso Sud A3 SA_RC Misuratore automatico PM 10 Environnement MP101 Misuratore automatico PM 2.5 Environnement MP101 Sist. Campionam. gravimetrico di PM 10 Zambelli Sist. Campionam. gravimetrico di PM 2.5 Zambelli Analizzatore di biossido di zolfo con tubo a Environnement AF 22M permeazione Analizzatore di ossidi di azoto con tubo a Environnement AC 32M permeazione Analizzatore di monossido di carbonio Environnement CO 12M Analizzatore di ozono Environnement O3 42 M Analizzatore di BTX Synspec Syntech GC 955 o velocità del vento e direzione del vento; LSI DN 527 o temperatura dell aria e umidità LSI DMA 575 o quantità delle precipitazione LSI DQA 030 o radiazione solare LSI DPA 568 o pressione atmosferica LSI DQA 208 Sistema di acquisizione, elaborazione, gestione e trasmissione dati della apparecchiature di stazione: DL 07-ADAS o Data Logger ADAS o PC o MODEM- GSM o VIDEO o Tastiera e mouse Misuratore automatico PM 10 Environnement MP101 Misuratore automatico PM 2.5 Environnement MP101 Sist. Campionam. gravimetrico di PM 10 Zambelli Analizzatore di biossido di zolfo con tubo a Environnement AF 22M permeazione Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 20 di 77

ARPA Calabria. Laboratori mobili di monitoraggio della qualità dell aria Inizio/Fine Lavori: 2008 Consistenza Fornitura: ARPA Calabria

ARPA Calabria. Laboratori mobili di monitoraggio della qualità dell aria Inizio/Fine Lavori: 2008 Consistenza Fornitura: ARPA Calabria CALABRIA Laboratori mobili di monitoraggio della qualità Inizio/Fine Lavori: 2008 5 Mezzi mobili allestiti 5 Strumenti per la misura delle polveri (PM 10 e PM 2.5 ) 5 Strumenti per la misura del biossido

Dettagli

Via Bettini Via Del Frullo

Via Bettini Via Del Frullo Via Bettini Via Del Frullo Nell ambito del Protocollo d Intesa tra la Provincia di Bologna, i Comuni di Bologna, Castenaso e Granarolo dell Emilia, Arpa di Bologna, Ausl di Bologna, Università di Bologna

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO AREA TECNICA TERRITORIO E AMBIENTE DIREZIONE CONTROLLO E PREVENZIONE AMBIENTALE Ufficio Inquinamento Atmosferico CAPITOLATO TECNICO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEL SISTEMA

Dettagli

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO...

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... 2 ELENCO SITI ED ATTIVITÀ... 3 POLIZIA LOCALE... 3 VARCO NORD VIALE PORTA ADIGE... 3 VARCO SUD VIALE PORTA PO... 4 VARCO EST VIALE TRE MARTIRI... 4 CARATTERISTICHE TECNICHE

Dettagli

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Scheda Progetto L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Stazione di monitoraggio meteo e webcam MONITORAGGIO METEOROLOGICO Dati meteo in diretta dalle località di interesse, visualizzati on-line

Dettagli

Qualità dell aria Torino, 8 febbraio 2011

Qualità dell aria Torino, 8 febbraio 2011 Qualità dell aria La rilevanza del fenomeno dell accumulo di biossido di azoto nella Pianura Padana rilevato da misure satellitari Concentrazione di biossido di azoto sull Europa tra Gennaio 2003 e Giugno

Dettagli

In particolare si richiedono:

In particolare si richiedono: AT-01-LB BIO-BANCA CRIOGENICA Fornitura ed installazione di n 2 contenitori di azoto liquido completi di sistema gestionale per le attività di crioconservazione in azoto liquido delle cellule staminali

Dettagli

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali. COMUNE DI VILLABATE Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.it Allegato A Elaborato Tecnico relativo alla gara di appalto per

Dettagli

RETE DI MONITORAGGIO ATMOSFERICO DELLE PROVINCE DI CAGLIARI CARBONIA-IGLESIAS MEDIO-CAMPIDANO

RETE DI MONITORAGGIO ATMOSFERICO DELLE PROVINCE DI CAGLIARI CARBONIA-IGLESIAS MEDIO-CAMPIDANO AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS Direzione Tecnico Scientifica Servizio Valutazione, Controlli e Monitoraggio Ambientale RETE DI MONITORAGGIO ATMOSFERICO DELLE PROVINCE

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 19,04 Kwp Sede Andria via Guido Rossa 21 Art. Descrizione U.M. Q,tà Prezzo unitario Totale A.1.01 B.1.01 B.1.02 B.1.03 SISTEMI DI MONTAGGIO

Dettagli

Servizi Integrati di Ingegneria e Architettura

Servizi Integrati di Ingegneria e Architettura INDICE A. PIANO DI MANUTENZIONE...2 A.1. PREMESSA...2 A.2. DESCRIZIONE DELL'OPERA...2 A.3. OPERAZIONI E FREQUENZA DELLA MANUTENZIONE...3 A.4. AVVERTENZE...6 APPENDICE 1 - SCHEDA TECNICA DELL'IMPIANTO...7

Dettagli

FORNITURA IN OPERA DI UN GENERATORE DI VAPORE AUSILIARIO

FORNITURA IN OPERA DI UN GENERATORE DI VAPORE AUSILIARIO CENTRALE TERMOELETTRICA DI MONCALIERI FORNITURA IN OPERA DI UN GENERATORE DI VAPORE AUSILIARIO Allegato A112 Specifica tecnica sistema di monitoraggio emissioni INDICE 1 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA...

Dettagli

Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona

Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona Mirti Lombardi, Stefania Barletti, Daniela Giuliani ARPA Marche D.G.R. n. 3157 del 28/12/2001 Approvazione

Dettagli

STRUTTURA COMPLESSA SC11 DIPARTIMENTO DI NOVARA STRUTTURA SEMPLICE SS 11.02

STRUTTURA COMPLESSA SC11 DIPARTIMENTO DI NOVARA STRUTTURA SEMPLICE SS 11.02 STRUTTURA COMPLESSA SC11 DIPARTIMENTO DI NOVARA STRUTTURA SEMPLICE SS 11.2 CAMPAGNE DI MONITORAGGIO QUALITÀ DELL ARIA CON MEZZO MOBILE IN COMUNE DI DOMODOSSOLA 8 GIUGNO 1 LUGLIO 29 RELAZIONE FINALE Redazione

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE. ARPA Sicilia PROCEDURA APERTA

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE. ARPA Sicilia PROCEDURA APERTA AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE ARPA Sicilia PROCEDURA APERTA PER LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO PER LA GARANZIA DELLA RIFERIBILITA DELLE MISURE EFFETTUATE DALLA RETE DI MONITORAGGIO

Dettagli

4.3. Il monitoraggio dell inquinamento atmosferico

4.3. Il monitoraggio dell inquinamento atmosferico 300 250 200 media min max 150 100 50 0 Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre (mm) Dicembre Fig. 4.9. Episodi di nebbia nel Porto di Venezia (anni 1985-1991).

Dettagli

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica.

Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Descrizione del Sistema TLOG-Commander per la gestione della protezione catodica. Il sistema proposto è composto da un Centro operativo di raccolta dati dotato del software Commander e dai logger TLOG

Dettagli

ARPA Lombardia. Strumentazione per la rete regionale di monitoraggio della qualità dell aria Inizio/Fine Lavori: 2006-2007 Consistenza Fornitura:

ARPA Lombardia. Strumentazione per la rete regionale di monitoraggio della qualità dell aria Inizio/Fine Lavori: 2006-2007 Consistenza Fornitura: LOMBARDIA Inizio/Fine Lavori: 2006-2007 26 Strumenti per la misura degli ossidi di azoto 3 Strumenti per la misura del monossido di carbonio 1 3 StrumentI per la misura dell ammoniaca Inizio/Fine Lavori:

Dettagli

COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Intervento di riqualificazione energetica ed illuminotecnica della rete di illuminazione pubblica del Comune di Varapodio Progetto Definitivo/Esecutivo

Dettagli

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria

Campagna di Monitoraggio della Qualità dell'aria Dipartimento Provinciale ARPAV di Venezia Via Lissa, 6 3171 Venezia Mestre - Italy Tel. +39 41 5445511 Fax +39 41 54455 e-mail: dapve@arpa.veneto.it Servizio Stato dell Ambiente Responsabile del Procedimento:

Dettagli

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: CONTRATTO PER L ESECUZIONE DELLA PROGETTAZIONE E DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEI SISTEMI STEMI DI COMANDO CENTRALIZZATO DEL TRAFFICO DELLE LINEE BARI-LECCE E BARI-TARANTO E

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (art. 30 del D.Lgs. 163/2006)

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (art. 30 del D.Lgs. 163/2006) COMUNE DI IMPRUNETA Provincia di Firenze CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (art. 30 del D.Lgs. 163/2006) ALLEGATO Interventi sugli impianti elettrici Il Responsabile

Dettagli

QUALITÀ DELLA TENSIONE SULLA RETE AT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.P.A. PIANO PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO

QUALITÀ DELLA TENSIONE SULLA RETE AT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.P.A. PIANO PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO QUALITÀ DELLA TENSIONE SULLA RETE AT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.P.A. PIANO PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO (ai sensi della Delibera 210/05 dell Autorità per l Energia Elettrica e il

Dettagli

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Caratteristiche tecniche Box in acciaio inox adatto alle intemperie Panel PC industrial all in one con schermo da 11 Touch screen equipaggiato con S.O. windows

Dettagli

Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX. M. Nobili, A. Assettati, G. Messina, L. Pagliari. Report RdS/PAR2013/267

Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX. M. Nobili, A. Assettati, G. Messina, L. Pagliari. Report RdS/PAR2013/267 c Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX M. Nobili,

Dettagli

COMUNE DI PORTO TOLLE Provincia Di Rovigo AREA TECNICA

COMUNE DI PORTO TOLLE Provincia Di Rovigo AREA TECNICA COMUNE DI PORTO TOLLE Provincia Di Rovigo AREA TECNICA ALLEGATO A Traccia delle operazioni richieste di manutenzione ordinaria Programmata preventiva e straordinaria AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO INERENTE LA

Dettagli

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Powered by 1 INFORMAZIONI GENERALI AMPERYA EYES Amperya EYES è la nuova soluzione di telecontrollo creata da Amperya per la supervisione di tutti

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Procedura di aggiornamento firmware inverter Ingeteam serie Ingecon Sun Lite Tel. + 39 0546 651490 Fax: +39 0546 655391 e-mail: italia.energy@ingeteam.com Pagina

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASL 10 - PINEROLO OSPEDALE DI PINEROLO REALIZZAZIONE DI NUOVA ELISUPERFICIE IMPIANTI ELETTRICI PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA

REGIONE PIEMONTE ASL 10 - PINEROLO OSPEDALE DI PINEROLO REALIZZAZIONE DI NUOVA ELISUPERFICIE IMPIANTI ELETTRICI PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA BB3 / D E REL / 0 1 7 Committente REGIONE PIEMONTE ASL 10 - PINEROLO Commessa OSPEDALE DI PINEROLO REALIZZAZIONE DI NUOVA ELISUPERFICIE Progetto IMPIANTI ELETTRICI Fase PROGETTO DEFINITIVO Documento Originale:

Dettagli

Campagna di monitoraggio della qualità dell aria con laboratorio mobile. Bari Palese Aeroporti di Puglia

Campagna di monitoraggio della qualità dell aria con laboratorio mobile. Bari Palese Aeroporti di Puglia Campagna di monitoraggio della qualità dell aria con laboratorio mobile AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E LA PROTEZIONE AMBIENTALE Sito di monitoraggio: Bari Palese Aeroporti di Puglia Periodo di

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE

PIANO DI MANUTENZIONE COMUNE DI CASTEL DEL PIANO PROVINCIA DI GROSSETO PROGETTO ESECUTIVO REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO SULLA COPERTURA DEL MAGAZZINO COMUNALE sito in via Cellane, 23 PIANO DI MANUTENZIONE TAV.:

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB)

IMPIANTO ELETTRICO RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) RELATIVO A STABILE ADIBITO AD USO BAITA-BIVACCO, REALIZZATO IN ZONA PIAN VADA (COMUNE DI AURANO - VB) 1. INTRODUZIONE Il bivacco di Pian Vadà è costituito da un edificio a due piani, ciascuno di superficie

Dettagli

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER GENERALITA Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER L Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) per far fronte alle diverse ed aumentate necessità derivanti dal nuovo quadro normativo per

Dettagli

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA 1) PROCEDURA PER LE RICHIESTE DI ALLACCIAMENTO DI NUOVI PUNTI DI CONSEGNA/RICONSEGNA...2 1.1) PREMESSA...2 1.1.1) La richiesta...2 1.1.2) La

Dettagli

Sistema di monitoraggio delle correnti in ingresso in impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio delle correnti in ingresso in impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio delle correnti in ingresso in impianti fotovoltaici "L uso della piattaforma CompactRIO ha consentito l implementazione di un sistema di monitoraggio adatto ad essere utilizzato

Dettagli

Agenzia Intercent-ER 1

Agenzia Intercent-ER 1 PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 4 - SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori alla fornitura dei

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Scheda Tecnica REV 1.0

Scheda Tecnica REV 1.0 Scheda Tecnica REV 1.0 SENTRY Energy Profiler: IL SISTEMA UNIVERSALE PER IL MONITORAGGIO ENERGETICO SENTRY Energy Profiler è il primo sistema universale e modulare per il monitoraggio energetico. Si basa

Dettagli

Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale. Questionario Tecnico

Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale. Questionario Tecnico Servizi di connessione alla Rete Telematica Regionale Toscana estesa tramite connessione satellitare bidirezionale Questionario Tecnico Gentile responsabile, La ringraziamo per il Suo interesse nei servizi

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE -

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori

Dettagli

Al Comitato Cittadino Osservatorio per la Discarica Tremonti osservatorio per la discarica tremonti@pec.it

Al Comitato Cittadino Osservatorio per la Discarica Tremonti osservatorio per la discarica tremonti@pec.it Sezione Provinciale di Bologna Via F. Rocchi, 19 - Via Triachini, 17 40138 Bologna Tel. 051 396211 Fax 051 342642 PEC: aoobo@cert.arpa.emr.it e-mail: urpbo@arpa.emr.it SERVIZIO TERRITORIALE SINADOC 923/2015

Dettagli

MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A.

MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A. MANUTENZIONE SIAT Energy S.p.A. 1 - Il modello di Manutenzione e Gestione di SIAT Energy S.p.A. I servizi proposti da SIAT Energy S.p.A. hanno l obiettivo di assicurare il programma e le azioni necessarie

Dettagli

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO Il sistema di supervisione permette di analizzare e controllare l insieme dei dati dell applicazione fotovoltaica utilizzando infrastrutture informatiche standard (PC con collegamento ad Internet). Complemento

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

ALLEGATO 1. 1 Generalità

ALLEGATO 1. 1 Generalità ALLEGATO 1 REQUISITI TECNICI E PRESCRIZIONI PER L ADESIONE ALL AUTORIZZAZIONE GENERALE RELATIVA AGLI IMPIANTI DI COMBUSTIONE RICADENTI NELL'AMBITO DI APPLICAZIONE DEL TITOLO I DEL DECRETO LEGISLATIVO 152/06

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà, in ogni caso, corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG. QUESITO N.1 Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.: 620254560D A) Atteso che il capitolato Tecnico Allegati 1

Dettagli

Comune di Arcore Provincia di Monza e Brianza

Comune di Arcore Provincia di Monza e Brianza Comune di Arcore Provincia di Monza e Brianza Servizio: Sviluppo del Territorio Largo V. Vela, 1 Tel. 039 60171 BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE D USO DI SUPERFICI DI PROPRIETA COMUNALE SU CUI INSTALLARE

Dettagli

QUALITÀ DELLA TENSIONE SULLA RETE AT DI AGSM Verona S.p.A.

QUALITÀ DELLA TENSIONE SULLA RETE AT DI AGSM Verona S.p.A. QUALITÀ DELLA TENSIONE SULLA RETE AT DI AGSM Verona S.p.A. PIANO PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO (ai sensi della Delibera 210/05 dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas) Verona,

Dettagli

TEL 030-3366690 FAX 030-3366688. Multigest Gest. Piattaforma Multiservizi per le pubbliche amministrazioni

TEL 030-3366690 FAX 030-3366688. Multigest Gest. Piattaforma Multiservizi per le pubbliche amministrazioni Multigest Gest Piattaforma Multiservizi per le pubbliche amministrazioni MULTIGEST DÀ LA POSSIBILITÀ ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, AI CITTADINI E ALL AMBIENTE DI TRARRE GRANDI VANTAGGI MULTI GEST e una

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI. Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico

PIANO DI MANUTENZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI. Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico PINO DI MNUTENZIONE IMPINTI FOTOVOLTICI Installazione di un impianto fotovoltaico da 1,2 kwp su un Istituto Scolastico PREMESS Il presente elaborato ha lo scopo di pianificare e programmare l attività

Dettagli

LA RETE DI MONITORAGGIO DELL'INQUINAMENTO ACUSTICO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

LA RETE DI MONITORAGGIO DELL'INQUINAMENTO ACUSTICO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LA RETE DI MONITORAGGIO DELL'INQUINAMENTO ACUSTICO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO F. Gerola, L. Mattevi SOMMARIO Il lavoro descrive i criteri e le metodologie adottate nella realizzazione della rete

Dettagli

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI:

NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: Prodotti per impianti di nuova realizzazione NELLE PAGINE SEGUENTI PRESENTIAMO SOLUZIONI DI ACCUMULO ENERGIA PER VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTI: IMPIANTI CON PRESENZA DI RETE ELETTRICA E DI CONTATORE DI CONSUMI

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Lavori di adeguamento alle norme di igiene e sicurezza e realizzazione di dotazioni impiantistiche presso il Sant

Dettagli

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI

PREMESSA IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI IMPIANTI ELETTRICI E DI TRASMISSIONE DATI PREMESSA La presente relazione riguarda la realizzazione dell impianto elettrico e di trasmissione dati per l allestimento dell aula informatica della scuola G.

Dettagli

ELENCO PREZZI STANDARD ALLEGATO ALLA BOZZA DI CONVENZIONE

ELENCO PREZZI STANDARD ALLEGATO ALLA BOZZA DI CONVENZIONE ELENCO PREZZI STANDARD ALLEGATO ALLA BOZZA DI CONVENZIONE DEFINIZIONI CLIENTE FINALE Persona fisica o giuridica che acquista gas naturale per uso proprio CODICE DI RETE codice contenente regole e modalità

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

Monosplit a Parete Alta - Installazione

Monosplit a Parete Alta - Installazione Prima di iniziare l installazione, è necessario scegliere il luogo di installazione delle apparecchiature, verificandone l idoneità tecnica. Per una installazione a regola d arte, non è sufficiente applicare

Dettagli

DATI STATISTICI 2009

DATI STATISTICI 2009 DATI STATISTICI 2009 2/20 3/20 4/20 5/20 6/20 7/20 8/20 ALLEGATO 2 - PROGETTO 'SICUREZZA' 9/20 1.1 PREMESSA Per una struttura di servizio come il Centro Residenziale, la soddisfazione dell utenza costituisce

Dettagli

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale zaccari. Progetto Esecutivo. Capitolato tecnico impianti

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale zaccari. Progetto Esecutivo. Capitolato tecnico impianti Ing. Fabio Gramagna Via V. Emanuele, 131-18012 Bordighera (IM) - Tel./Fax. 0184/26.32.01 fgramagna@gmail.com - fabio.gramagna@ingpec.eu Comune di Bordighera Provincia di Imperia Interventi di manutenzione

Dettagli

SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS

SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS DG Ambiente, Energia e Reti Pagina 1 Indice 1 PREMESSA... 3 2 DEFINIZIONI... 3 3 LA CONFIGURAZIONE HARDWARE... 4 3.1 informazioni generali... 4 3.2 Scelta

Dettagli

Caratteristiche tecniche per la realizzazione di un aula multimediale

Caratteristiche tecniche per la realizzazione di un aula multimediale Allegato A- Parte C Caratteristiche tecniche per la realizzazione di un aula multimediale Parte C: Impianti Via Torino, 137 96100 INDICE OGGETTO DELLA FORNITURA... 3 REGOLAMENTO... 3 DESCRIZIONE DELLE

Dettagli

LA RETE TELEMETRICA CRIOSYSTEM 2000

LA RETE TELEMETRICA CRIOSYSTEM 2000 LA RETE TELEMETRICA CRIOSYSTEM 2000 La rete telemetrica CRIOSYSTEM 2000 consente di monitorare gli impianti di stoccaggio, miscelazione e distribuzione gas per uso medicale ed industriale. Il controllo

Dettagli

Sistema di acquisizione dati SME

Sistema di acquisizione dati SME OGGETTO: Sistema di acquisizione dati SME Caratteristiche generali Il software da noi proposto è completamente rispondente a tutti i decreti legge che regolano la materia dell acquisizione dati delle emissioni

Dettagli

ALLEGATO A TERMINI DI CONSEGNA

ALLEGATO A TERMINI DI CONSEGNA TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 01/07/2016. Il canone di locazione verrà corrisposto a far data dal giorno successivo alla consegna. INFORMAZIONI GENERALI Il presente documento

Dettagli

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123

COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Provincia di Milano Codice Ente 11123 N. 30 Reg. Delib. G.C. Seduta del 17/03/2006 OGGETTO: REVISIONE DEL DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI PER L

Dettagli

ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222

ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222 ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222 Art. 4 VERIFICHE PERIODICHE 4.1 Generalità Per l esecuzione delle verifiche periodiche deve essere resa disponibile la documentazione tecnica relativa all impianto, compresa

Dettagli

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI

COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI COMUNE DI SAMATZAI Provincia di Cagliari SERVIZI TECNICI CAPITOLATO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE A MEZZO POMPA DI CALORE ARIA ARIA TIPO SPLIT DA REALIZZARE PRESSO

Dettagli

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto Telecontrollo Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto AUTORE: Andrea Borroni Weidmüller S.r.l. Tel. 0266068.1 Fax.026124945 aborroni@weidmuller.it www.weidmuller.it Ethernet nelle

Dettagli

DCC 4.01. Data Center Control. Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione

DCC 4.01. Data Center Control. Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione DCC 4.01 Data Center Control Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione DCC 4.01 - DATA CENTER CONTROL Il DCC4.01 è un sistema opportunamente studiato per la gestione e il controllo di

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

ANALISI DEL PREZZO N 5. REGOLATORE STABILIZZATO DI FLUSSO LUMINOSO 50 KVA (con quadro comando della zona A incorporato)

ANALISI DEL PREZZO N 5. REGOLATORE STABILIZZATO DI FLUSSO LUMINOSO 50 KVA (con quadro comando della zona A incorporato) ANALISI DEL PREZZO N 5 REGOLATORE STABILIZZATO DI FLUSSO LUMINOSO 50 KVA (con quadro comando della zona A incorporato) Fornitura e posa in opera di Regolatore Stabilizzato di Flusso Luminoso per potenza

Dettagli

Cronoprogramma e Quadro Economico

Cronoprogramma e Quadro Economico Tutela della Biodiversità nel parco Regionale dei Castelli Romani Cronoprogramma e Quadro Economico 1 Indice generale 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELLE COMPONENTI DEL PROGETTO PER LA CONSERVAZIONE DELLA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SENZA IMPEGNO DI SPESA. Determinazione n 5945 del 20/12/2013

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SENZA IMPEGNO DI SPESA. Determinazione n 5945 del 20/12/2013 Servizio Pianificazione territoriale e della mobilità, Patrimonio, risorse naturali e politiche energetiche Urbanistica - Ufficio Pianificazione ambientale DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SENZA IMPEGNO DI

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà in ogni caso corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO A SPLIT DEGLI IMMOBILI DEL PATRIMONIO REGIONALE ALLEGATO 2 ELENCO PREZZI

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO A SPLIT DEGLI IMMOBILI DEL PATRIMONIO REGIONALE ALLEGATO 2 ELENCO PREZZI REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA DIREZIONE GENERALE ENTI LOCALI E FINANZE SERVIZIO TECNICO MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI

Dettagli

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE LOTTO N 6 N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di altissimo

Dettagli

Un sistema professionale per monitorare l impianto Fotovoltaico

Un sistema professionale per monitorare l impianto Fotovoltaico 2 Un sistema professionale per monitorare l impianto Fotovoltaico SolarBit Management è stato concepito per l'utilizzo da parte di installatori e manutentori di impianti Fotovoltaici. Il sistema, basato

Dettagli

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA

ELENCO PREZZI SERVIZI AL PUNTO DI RICONSEGNA PRESTAZIONE PAG 1. PREMESSA 1 2. ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE 2 3. PUNTI DI RICONSEGNA 2 4. POSA CONTATORE 2 5. MODIFICA PUNTO DI RICONSEGNA PER VARIAZIONE PORTATA 3 6. SPOSTAMENTO PUNTO DI

Dettagli

COMPOSIZIONE DELLA RETE DI RILEVAMENTO DELLA QUALITÀ DELL ARIA DI ARPA LAZIO

COMPOSIZIONE DELLA RETE DI RILEVAMENTO DELLA QUALITÀ DELL ARIA DI ARPA LAZIO Allegato C2.1 alla deliberazione n.122 del 08/10/2008: inserire nella busta A con data, firma e timbro per accettazione ALLEGATO 1 AL CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D. Lgs. 163/2006

Dettagli

ELENCO PREZZI PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

ELENCO PREZZI PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE PER ATTIVITA E SERVIZI NON COMPRESI NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE 2015 INDICE INDICE... 2 1 PREMESSA... 4 2 ELENCO PREZZI... 5 2.1 ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA (A01-A40)... 5 2.2 DISATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO. DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012

UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO. DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012 UNIONE DEI COMUNI MONTANI COLLINE DEL FIORA COMPRENDENTE I COMUNI DI PITIGLIANO MANCIANO SORANO VIA UGOLINI, 83 58017 PITIGLIANO (GR) SERVIZIO SEGRETERIA COPIA DETERMINAZIONE n 20 del 11/02/2012 OGGETTO:

Dettagli

ELENCO E DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E DELLA FORNITURA (ALLEGATO A)

ELENCO E DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E DELLA FORNITURA (ALLEGATO A) REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA Direzione generale Servizio tecnico e della prevenzione ELENCO E DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E DELLA FORNITURA (ALLEGATO A) Pubblico Incanto Det.

Dettagli

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale P.O.N Ambienti per l Apprendimento Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione D. G. per gli Affari Internazionali

Dettagli

UNISERVIZI S. p. a. ELENCO PREZZI

UNISERVIZI S. p. a. ELENCO PREZZI UNISERVIZI S. p. a. Fornitura, posa in opera, attivazione, messa in servizio e gestione di gruppi di misura dotati di apparati con funzioni di telelettura come previsto dalla Deliberazione dell Autorità

Dettagli

Elenco stazioni di monitoraggio e relativa dotazione strumentale aggiornato al 1.1.13

Elenco stazioni di monitoraggio e relativa dotazione strumentale aggiornato al 1.1.13 Elenco stazioni di monitoraggio e relativa dotazione strumentale aggiornato al 1.1.13 1. Follo 2. Bolano 3. San Venerio 4. Le Grazie 5. Pitelli 6. Fossamastra 7. Parco della Maggiolina 8. Piazza Saint

Dettagli

Convenzione Servizio Luce. Comune di Selvazzano Dentro

Convenzione Servizio Luce. Comune di Selvazzano Dentro Convenzione Servizio Luce 1 Servizio Luce in Convenzione Consip Ministero dell Economia e delle Finanza Consip Gare di beni e servizi per Pubbliche Amministrazioni Servizio Luce - Gestione e manutenzione

Dettagli

EDIGAS-Esercizio Distribuzione Gas SpA- UNIPERSONALE Via Verizzo 1030 31053 Pieve di Soligo (TV) C.F. 81000460022 REA TV 338229 Partita Iva

EDIGAS-Esercizio Distribuzione Gas SpA- UNIPERSONALE Via Verizzo 1030 31053 Pieve di Soligo (TV) C.F. 81000460022 REA TV 338229 Partita Iva ELENCO PREZZII e CONDIIZIIONII DEII SERVIIZII E DELLE PRESTAZIIONII INDICE 01.00 PRESTAZIONI TECNICHE SVOLTE DAL DISTRIBUTORE... 2 02.00 PRESTAZIONI OPZIONALI... 2 03.00 ELENCO PREZZI ANNO 2009... 3 a

Dettagli

titolo e contenuto della tavola: ELETTRICO CDZ STUDIO ING. MICHELE DESIATI

titolo e contenuto della tavola: ELETTRICO CDZ STUDIO ING. MICHELE DESIATI sezione: ELETTRICO CDZ titolo e contenuto della tavola: VERBALE DI REGOLARE ESECUZIONE IMPIANTO CLIMATIZZAZIONE IMPIANTO ELETTRICO STUDIO ING. MICHELE DESIATI - Energia - Sicurezza luoghi lavoro - Acustica

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 31/10/2015. Il canone di locazione verrà corrisposto a far data dal giorno successivo alla consegna. INFORMAZIONI GENERALI Il presente documento

Dettagli

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE Allegato A Allegato A alla deliberazione 18 dicembre 2006, n. 294/06 così come modificata ed integrata con deliberazione 17 dicembre 2008 ARG/gas 185/08 DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 3 - SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori

Dettagli

IE 010 Centrale idrica Ottobre 2014

IE 010 Centrale idrica Ottobre 2014 IE 010 Centrale idrica Ottobre 2014 Riferimenti normativi: Norma CEI 64-8 Guida CEI 64-50 Prima di effettuare il progetto dell impianto elettrico è necessario acquisire tutte le informazioni relative alla

Dettagli

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS

ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS ELENCO PREZZI PER LE PRESTAZIONI ACCESSORIE AL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS Finalità Nelle more dell emanazione da parte dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas di provvedimenti per la determinazione

Dettagli

Pubblicazione informazioni integrative e correttive

Pubblicazione informazioni integrative e correttive Gara per la fornitura dei servizi di assistenza tecnica e manutenzione per i sistemi dipartimentali e per gli impianti LAN ubicati presso gli uffici centrali e periferici della Regione Basilicata. CIG:

Dettagli