LOTTO FUNZIONALE N. 1 CIG D50

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LOTTO FUNZIONALE N. 1 CIG 5280392D50"

Transcript

1 - Direzione Amministrativa - Direzione Tecnico Scientifica Settore N. 7 Tecnico Scientifico ALLEGATO 4 CAPITOLATO TECNICO PRESTAZIONALE LOTTO 1 PROCEDURA APERTA PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE PER LA RETE REGIONALE DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELL ARIA DELLA REGIONE CALABRIA [OPERAZIONE FINANZIATA DAL POR FESR CALABRIA LINEA D INTERVENTO ] CUP: 151J LOTTO FUNZIONALE N. 1 CIG D50 Revamping laboratori fissi e mobili disponibili, acquisizione di n. 4 laboratori fissi, rilocazione laboratori fissi esistenti, manutenzione fullrisk su tutti i laboratori fissi e mobili della rete regionale, sistema telematico ed informatico di trasmissione e gestione dei dati della rete regionale di tutela della qualità dell aria, servizi di prelievo campioni dalle stazioni di monitoraggio Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 1 di 77

2 OGGETTO DEL LOTTO FUNZIONALE Il lotto funzionale di gara ha per oggetto: - Fornitura di nuovi analizzatori e nuovi sensori meteorologici da installare su laboratori (stazioni) fissi e mobili, ricollocazione laboratori fissi, progettazione, esecuzione e manutenzione del sistema di trasmissione e gestione dei dati di qualità dell aria rilevati dalle stazioni della rete, servizi di manutenzione preventiva e correttiva (comunque fullrisk) della strumentazione analitica nonché dell hardware e del software delle stazioni di monitoraggio della qualità dell aria. - Acquisizione ed installazione di n. 4 laboratori di monitoraggio per la qualità dell aria di tipo fisso. - Servizi di campionamento presso tutte le stazioni di campioni di particolato PM 10 per la successiva determinazione di IPA e Metalli. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 2 di 77

3 PARTE PRIMA Fornitura di nuovi analizzatori e nuovi sensori meteorologici da installare su stazioni fisse e mobili, ricollocazione stazioni fisse, progettazione, esecuzione e manutenzione del sistema di trasmissione dei dati di qualità dell aria rilevati dalle stazioni della rete, manutenzione preventiva e correttiva della strumentazione analitica, dell hardware e del software delle stazioni di monitoraggio della qualità dell aria. Descrizione dello stato attuale delle stazioni di rilevamento Le stazioni di rilevamento che dovranno essere connesse per la costituzione della rete di monitoraggio e tutela della qualità dell aria della Regione Calabria, d ora in poi denominata RRQA, sono n. 16 stazioni fisse di monitoraggio di cui: - n. sette di proprietà di ARPA; - n. cinque di proprietà di Enti Locali (comuni); - n. quattro di Società private. A queste stazioni si dovranno aggiungere altre n. 4 di nuova acquisizione come meglio descritto di seguito. L attuale collocazione e dotazione strumentale delle stazioni esistenti è riportata nella successiva Tabella 1. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 3 di 77

4 Tabella 1 - Configurazione attuale delle stazioni fisse e mobili per il monitoraggio della qualità dell aria. Provincia Comune Rete NO X SO 2 CO O 3 BTX PM 10 PM 2,5 Meteo Campionatore PM 10 COSENZA COSENZA Città dei ragazzi ARPACal x x x x x x x x x COSENZA Ingresso Sud A3 SA-RC ARPACal x x x x x x x x x RENDE c/da Rocchi ARPACal x x x x x x x x x FIRMO Edison* x V x x x x V V V SCHIAVONEA Enel* x x V V V V V V V CATANZARO CATANZARO Semafori Santa Maria Comunale x x x x x x CATANZARO Via Lungomare ARPACal x x x x x x x x x LAMEZIA TERME c/o Municipio ARPACal x x x x x x x PIETROPAOLO Edison* x V x x V x x V V LOCRI x x x x x x x x x REGGIO CALABRIA REGGIO CALABRIA Villa Comunale Comunale x x x x x x REGGIO CALABRIA Castello Comunale x x x x POLISTENA RES spa* x V V x V x x x x CROTONE CROTONE Via Gioacchino da Fiore ARPACal x x x x x x x x x VIBO VALENTIA VIBO VALENTIA Viale della Pace VIBO VALENTIA Via Argentaria Comunale x x x x x Comunale x x x x x x x n. 8 Laboratori Mobili ARPACal x x x x x x x Su 5 laboratori (*) stazioni esistenti di proprietà privata nei pressi delle quali verranno effettuate delle campagne quindicinali per ciascuna stagione per la valutazione della qualità dell aria su tutti gli inquinanti (X) = strumentazione presente nelle stazioni esistenti (V) = strumentazione non presente nelle stazioni private esistenti. La valutazione su questi inquinanti sarà effettuata con campagne spot mediante l uso di laboratori mobili Arpacal Le caselle vuote indicano la mancanza del corrispondente analizzatore. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 4 di 77

5 La consistenza strumentale delle stazioni fisse e mobili è riportata nell Allegato 1 dotazione strumentale dell attuale rete di monitoraggio. Descrizione della Caratteristiche generali delle stazioni della RRQA dopo la riqualificazione La nuova RRQA sarà composta da venti stazioni, diversamente classificate, e aventi la dotazione strumentale presentata in tabella: Tabella 2. Configurazione preliminare della RRQA. Provincia Comune Tipo Stazione NO X SO 2 CO O 3 B PM 10 PM 2.5 Meteo Campionatore PM 10 COSENZA (Città dei Ragazzi) Background (U) x x x x x x x x x COSENZA Rende (c/o CNR - ex CUD) Traffico (U) x x x FIRMO Industriale (R)* x x x x x SCHIAVONEA Industriale (R)* x x ACRI Background (U) x x x x x x x x x CATANZARO (Semafori Santa Maria) Traffico (U) x x x CATANZARO REGGIO CALABRIA CATANZARO Background (U) x x x x x x x x x (Parco Biodiversità) Background Sub LAMEZIA TERME x x x x x x x x x Urbano (SB) (c/o Municipio) PIETROPAOLO Industriale (R)* x x x x x MARTIRANO LOMBARDO Traffico (U) x x x x x x x x x MAMMOLA Background (R) x x x x x x x x x REGGIO CALABRIA (Villa Comunale) Background (U) x x x x x x x x x REGGIO CALABRIA (Castello) Traffico (U) x x x Industriale POLISTENA (SB)* x x x x x x Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 5 di 77

6 Provincia Comune Tipo Stazione NO X SO 2 CO O 3 B PM 10 PM 2.5 Meteo Campionatore PM 10 LOCRI Background (U) x x x x x x x x x CROTONE CROTONE (Via G. da Fiore) CROTONE (Tribunale) Background (U) x x x x x x x x x Traffico (U) x x x ROCCA DI NETO Traffico (U) x x x x x x x x x VIBO VALENTIA VIBO VALENTIA (Parco Urbano (Via M. Durant)) VIBO VALENTIA (Via Argentaria) Background (U) x x x x x x x x x Traffico (U) x x x (U):Urbana; (R):Rurale; (SB): Sub-Urbana. Fornitura di nuova strumentazione e servizi annessi Al fine di pervenire alla configurazione di ogni cabine della rete con la dotazione strumentale riportata in Tabella 2, sarà oggetto di fornitura del presente capitolato la strumentazione riportata nella seguente tabella da installare nelle stazioni ivi indicate (sono state riportate le nuove ubicazioni delle stazioni). La fornitura riguarda anche gli otto laboratori mobili di ARPA. Tabella 3. Elenco nuova strumentazione oggetto della fornitura del presente capitolato. Analizzatore Comune Stazione N Totale Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 Analizzatore di O 3 MARTIRANO LOMBARDO MARTIRANO LOMBARDO 1 5* MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 Analizzatore di BTX MARTIRANO LOMBARDO MARTIRANO LOMBARDO 1 5* Analizzatore di PM 10 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 Reggio Calabria Castello 1 Reggio Calabria Villa Comunale 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 6 Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 6 di 77

7 Analizzatore Comune Stazione N Totale ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 Reggio Calabria Villa Comunale 1 Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 Analizzatore di PM 2.5 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 11* MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 N 5 Mezzi mobili ARPACal 5 Cosenza Città dei Ragazzi 1 Catanzaro Parco Biodiversità 1 Lamezia Terme (CZ) Municipio 1 Crotone Via Gioacchino da Fiore 1 Locri (RC) Locri 1 Campionatore sequenziale di PM 10 Reggio Calabria Villa Comunale 1 ACRI ACRI 1 13 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 N 3 Mezzi mobili ARPACal fornitura Environnement 3 Rende (CS) c/o CNR ex CUD 1 Crotone Tribunale 1 Vibo Valentia Via Argentaria 1 Catanzaro Parco Biodiversità 1 Sensore per la radiazione solare netta Catanzaro Santa Maria 1 Lamezia Terme (CZ) Municipio 1 10 Crotone Via Gioacchino da Fiore 1 Locri (RC) Locri 1 Reggio Calabria Villa Comunale 1 Reggio Calabria Castello 1 Sensore per la precipitazione Lamezia Terme (CZ) Municipio 1 Reggio Calabria Castello 1 2 Sensore per la temperatura Reggio Calabria Castello 1 1 Sensore per l umidità relativa Reggio Calabria Castello 1 1 Sensore per la pressione Reggio Calabria Castello 1 1 Stazione Meteo completa (palo meteo, comprensivo di controventatura, e sensori per la determinazione dei seguenti Vibo Valentia Parco Urbano (Via M. Durant) 1 ACRI ACRI 1 5 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO 1 Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 7 di 77

8 Analizzatore Comune Stazione N Totale parametri: temperatura, pressione, umidità relativa, precipitazioni, direzione e velocità del vento, radiazione solare netta, radiazione solare globale) Analizzatore di ossidi di azoto Analizzatore di SO 2 Analizzatore di CO LOMBARDO MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 ACRI ACRI 1 MARTIRANO MARTIRANO LOMBARDO LOMBARDO 1 MAMMOLA MAMMOLA 1 ROCCA DI NETO ROCCA DI NETO 1 4 4* 4* * La ditta potrà installare su alcune delle suddette stazioni, i seguenti analizzatori di proprietà ARPA, al momento presenti sulle stazioni di Rende c/da Rocchi e Cosenza Ingresso Sud A3 SA-RC: - 2 analizzatori di biossido di zolfo con tubo a permeazione Modello Environnement AF 22M; - 2 analizzatori di monossido di carbonio Modello Environnement CO 12M; - 2 analizzatori di BTX modello Synspec Syntech GC 955; - 2 analizzatoru di O 3 Mod. Environnement O3 42M; - 1 analizzatore di PM 2.5 modello Environnement MP 101. La ditta prima della presentazione dell offerta può prendere visione della strumentazione suddetta al fine di accertarne la funzionalità premettendo che per nessuna delle strumentazioni indicate è stato redatto verbale di irreparabilità. È oggetto di fornitura del presente capitolato, altresì: - implementazione del sistema hardware e software di trasmissione e gestione dei dati trasmessi dai laboratori, mediante l acquisizione di: o N. 3 Server rack da installare presso la Sede Centrale ARPACal di Catanzaro, di cui uno dedicato alla pubblicazione dei dati mediante utilizzo di adeguato software; Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 8 di 77

9 o N. 1 UPS a rack di adeguate caratteristiche che possa fornire almeno minuti di autonomia per i tre server collegati; o N. 1 firewall hardware di ultima generazione in grado di proteggere i dati in ingresso ed in uscita dai tre server; - acquisizione di n. 5 UPS/stabilizzatori da associare a n. 5 stazioni di monitoraggio ARPA (nelle stazioni di fondo: una per provincia), che devono garantire almeno un paio di ore di autonomia alla strumentazione (escluso il condizionatore), per l avvio delle procedure di spegnimento in sicurezza; - N. 2 teste di prelievo polveri per la misura del PM1, compatibili con i sistemi di campionamento in dotazione (una presso la stazione denominata Città dei Ragazzi (CS) ed una presso la stazione di fondo regionale da collocare in Mammola (RC)). Le caratteristiche dei nuovi analizzatori, dei nuovi sensori meteorologici, del sistema hardware e software per la gestione dei dati di qualità dell aria rilevati, il servizio di rilocazione delle stazioni e il servizio di manutenzione, sono descritti nell Allegato 2 Caratteristiche della strumentazione scientifica per la rete di rilevamento della qualità dell aria. Ricollocazione cabine e spostamenti di analizzatori, installazione nuove stazioni fisse La ditta aggiudicataria dovrà provvedere allo spostamento e al riposizionamento delle seguenti stazioni/analizzatori: 1. la stazione attualmente ubicata a Cosenza, presso lo svincolo SUD A3 SA-RC, va ubicata presso il Comune di Rende (CS) c/o CNR (ex CUD Centro Universitario a Distanza); 2. la stazione attualmente ubicata a Catanzaro in Via Lungomare va riposizionata a Catanzaro presso il Parco della Biodiversità; 3. la stazione attualmente ubicata in Via della Pace a Vibo Valentia va riposizionata in Parco Urbano (Via M. Durant) di Vibo Valentia; 4. la stazione attualmente ubicata presso l Istituto Todaro in C.da Rocchi nel Comune di Rende (CS) va riposizionata nella città di Crotone presso il Tribunale; 5. l analizzatore di PM 2.5, installato sulla stazione di Crotone (Tribunale) va installato sulla stazione di Lamezia Terme c/o Municipio (CZ); 6. le n. 4 stazioni fisse di nuova acquisizione dovranno essere collocate nei comuni di: a. ACRI (CS) (centro urbano) b. MARTIRANO LOMBARDO (CZ) (centro urbano) c. MAMMOLA (RC) (loc. Malconsiglio) Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 9 di 77

10 d. ROCCA DI NETO (KR) (centro urbano); 7. la ditta deve provvedere all allaccio elettrico di tutte le cabine fisse (escluse le quattro stazioni di proprietà privata) ed ai relativi costi della fornitura della corrente elettrica per la durata del contratto; 8. la ditta deve provvedere all allaccio delle eventuali utenze per la trasmissione dati di tutte le cabine fisse e mobili (n. 20 stazioni fisse comprese le quattro stazioni di proprietà privata, e n. 8 stazioni mobili di proprietà Arpacal) e deve garantire il traffico dati tra tutte le stazioni fisse e mobili con il CED di Catanzaro Lido, per tutta la durata del contratto, per come la stessa ditta dovrà dettagliare nel progetto di rete che dovrà presentare. La ditta deve prendere visione diretta delle stazioni, sulle quali sono previsti gli interventi di riqualificazione, e dei punti dove dovranno essere ubicate. Pertanto, nella documentazione amministrativa la Ditta dovrà presentare un esplicita dichiarazione con la quale, con preciso riferimento all oggetto della fornitura, attesti: - di essersi recata sui luoghi dove devono eseguirsi le forniture in opera, ovvero, di avere preso conoscenza di tutte le circostanze generali, particolari e contrattuali; - di avere preso visione ed accettare incondizionatamente le prescrizioni contenute nel presente capitolato, che possono avere influito sulla determinazione dell offerta presentata; - di avere valutato, in definitiva, ogni incidenza, tale da consentire la formulazione dell offerta in termini remunerativi. La Ditta deve considerare nella propria offerta tutti gli interventi necessari per effettuare gli spostamenti richiesti e l installazione delle nuove stazioni fisse. Servizio di rilocazione stazioni ed installazione nuove stazioni Per le stazioni da ricollocare ed installare la Ditta Aggiudicataria dovrà provvedere: - alla pulitura esterna della postazione e all eventuale riorganizzazione degli interni, comprese le linee elettriche e le linee di prelievo. I cavi di alimentazione devono, comunque, essere interrati; - a rispettare tutte le norme di sicurezza durante le fasi di rilocazione. Nella ispezione preventiva della postazione da rilocare si dovrà verificare che le norme di sicurezza ed i rispettivi dispositivi siano integri e funzionanti, la loro eventuale sostituzione non comporterà alcun onere aggiuntivo a carico dell'agenzia; - alla realizzazione di un basamento in calcestruzzo armato rifinito superiormente con strato di malta livellante per la collocazione soprastante (fissaggio a mezzo di tirafondi metallici e equipollente sistema di ancoraggio) della stazione fissa; - alla chiusura degli scavi; Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 10 di 77

11 - alla riattivazione della strumentazione presenta nella stazione e al ripristino della trasmissione dati al CED; - al rispetto dello schema riportato in tabella 4 relativo agli interventi da effettuare per il posizionamento / sistemazione delle stazioni. Tabella 4. Interventi da effettuare per il posizionamento/sistemazione delle stazioni Provincia Comune/Stazione Basamento Recinzione Cosenza (Città dei Ragazzi) x Cosenza Rende (c/o CNR - ex CUD) x Acri x x Lamezia Terme (c/o Municipio) x Catanzaro (Santa Maria) Catanzaro Catanzaro (Parco Biodiversità) x x Martirano Lombardo x x Reggio Calabria (Castello) Reggio Calabria Reggio Calabria (Villa Comunale) Mammola x x Locri x x Vibo Valentia Vibo Valentia (Via Argentaria) x Vibo Valentia (Parco Urbano (Via M. Durant)) x x Crotone (Tribunale) x x Crotone Crotone (Via G. da Fiore) x x Crotone (ROCCA DI NETO) x x * sono indicati con la x gli interventi da effettuare La ditta deve provvedere all allaccio elettrico di tutte le cabine ed ai costi della fornitura della corrente elettrica per la durata del contratto, fatto salvo diverse disposizioni, per le stazioni di Enti Pubblici, che deriveranno dalle convenzioni tra ARPA e tali Enti locali, per i quali la ditta può chiedere informazioni al fine di formulare la propria offerta. Eventuali spese accessorie per la rilocazione, per la posa in opera e per la messa in esercizio delle stazioni non comporteranno alcun onere aggiuntivo a carico dell'agenzia. Specifica degli interventi Operazioni di scavo del terreno su cui verrà localizzata la cabina per la successiva posa dello strato drenante; getto di magrone livellante di fondazione sotto soletta di irrigidimento armata (basamento); realizzazione del basamento portante in calcestruzzo, armato con rete elettrosaldata a maglia quadrata e con interposizione di tondini/barre orizzontali e verticali di adeguato diametro annegate nella soletta, di Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 11 di 77

12 ausilio per l ancoraggio dei tirafondi per il fissaggio della cabina di monitoraggio nonché dell eventuale recinzione metallica perimetrale di protezione della cabina munita di porta con serratura a chiave (nei casi previsti); il basamento armato sarà perimetrato da cordoncini in cls. pressovibrato ; predisposizione per l installazione di pozzetto con chiusino superiore per la messa a terra degli impianti elettrici della cabina. Laddove si renderà necessario, dovranno essere asportati tutti i collegamenti, canaline, supporti e quant altro non più utilizzato nella nuova configurazione HW e SW, ripristinando l integrità della stazione. Nell Allegato 3 sono riportati gli elaborati grafici raffiguranti lo schema progettuale del basamento e della ringhiera perimetrale di protezione. Servizio di smaltimento di apparecchiatura obsoleta. Lo smaltimento delle apparecchiature obsolete dovrà essere effettuato a norma di legge e non dovrà comportare alcun onere aggiuntivo a carico dell'agenzia. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 12 di 77

13 PARTE SECONDA ACQUISIZIONE DI N. 4 STAZIONI DI MONITORAGGIO PER LA TUTELA DELLA QUALITÀ DELL ARIA CARATTERISTICHE NUOVI LABORATORI FISSI La Ditta dovrà fornire laboratori fissi (cabine) con dimensioni esterne di 3000 x 2000 x 2500 mm (l x p x h). La cabina deve poter essere trasportata utilizzando normali automezzi ed essere dotata di golfari che ne consentano il sollevamento con tutte le apparecchiature montate all interno, sia per la messa in sito sia per eventuali future ricollocazioni. Le dimensioni della cabina devono consentire l installazione ed il corretto funzionamento di strumentazione aggiuntiva rispetto l'attuale configurazione. I materiali ed i particolari costruttivi con cui è realizzata la cabina devono garantire un elevato grado di resistenza all usura, anche in condizioni ambientali particolarmente aggressive, e di robustezza, anche in caso di eventuali tentativi di intrusione o di danneggiamento. La coibentazione deve essere tale da ottenere un isolamento termo-igrometrico idoneo ad evitare fenomeni di condensa all interno della struttura. La struttura portante deve essere realizzata in profilati di alluminio; deve essere garantita una portata del tetto di 300 Kg/m 2 per carico uniformemente distribuito. Il pavimento, in materiale antisdrucciolo, deve garantire una portata di 400 Kg/m 2 per carico uniformemente distribuito; La colorazione esterna deve essere bianco-grigio RAL All esterno della cabina devono essere montati i seguenti accessori: Parapetto a norma di legge; Flange sul tetto per i sistemi di prelievo; Coperchio di protezione per ingresso cavi. La cabina deve avere tutti gli impianti, le attrezzature e gli accessori necessari per garantire il corretto funzionamento della strumentazione in essa prevista. Tutti gli apparati utilizzati e la loro installazione devono essere conformi alle vigenti disposizioni legislative in materia di sicurezza ed antinfortunistica ed alle norme per la marcatura CE. Le apparecchiature contenute nella stazione di monitoraggio della qualità dell aria devono funzionare a 230Vca 50Hz monofase, la cabina deve poter essere alimentata da rete sia a 230Vca 50Hz monofase sia a 380Vca 50Hz trifase + neutro. L impianto elettrico di cabina deve almeno prevedere: Quadro elettrico generale e di distribuzione con: Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 13 di 77

14 o N 1 Interruttore magnetotermico generale completo di interruttore differenziale; o N 6 Interruttori magnetotermici a monte delle varie utenze (1-climatizzatore, 2-Armadio strumenti 1, 3-Armadio strumenti 2, 4-Impianto di illuminazione, 5-Prese di servizio, 6-Riserva), ciascuno opportunamente dimensionato per la relativa utenza; o Sistema di controllo della temperatura interna della cabina; o Sistema di controllo della temperatura della linea di prelievo gas; o Collettore di terra. Presa per climatizzatore, prese per le utenze di stazione e per quelle di servizio; Impianto di illuminazione con due plafoniere al neon e kit di illuminazione di emergenza; Termostato di emergenza in grado di disattivare l interruttore generale di alimentazione in caso di temperatura interna sopra la soglia impostata; Pulsante luminoso a fungo per arresto manuale dell alimentazione elettrica in caso di necessità; Sensore di contatto sulla porta di accesso della cabina per segnalazione di apertura porta. L impianto elettrico deve essere corredato da: Dichiarazione di conformità dell impianto ai sensi della normativa vigente in materia; Dichiarazione di conformità del quadro di distribuzione alla norma CEI La cabina deve essere dotata di climatizzatore in pompa di calore monosplit inverter, in grado di operare sia in raffrescamento sia in riscaldamento, completo di termostato indipendente per la regolazione della temperatura all interno della cabina. L impianto deve essere dimensionato in relazione alle dimensioni della cabina, al tipo e numero di apparecchiature presenti ed al sito di installazione, e deve garantire: il funzionamento ottimale dell impianto stesso in condizioni di esercizio in continuo; condizioni di temperatura e di umidità costanti ed uniformi indipendentemente dalle condizioni climatiche esterne; la corretta operatività di tutte le apparecchiature installate. La cabina deve essere dotata di un sistema di prelievo gas per gli analizzatori di inquinanti gassosi, che deve avere le seguenti caratteristiche principali: testa di prelievo; linea di prelievo coibentata e riscaldata; distributore in Pirex, per l invio dell aria aspirata agli analizzatori gas; sistema di aspirazione aria campionata. La testa e la linea di prelievo dovranno essere montate sul tetto della cabina, mentre i restanti componenti vanno installati all interno. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 14 di 77

15 Il sistema di prelievo deve essere conforme alle disposizioni legislative ed alle norme tecniche vigenti in materia di monitoraggio della qualità dell aria. La cabina deve avere due armadi standard rack 19 42U. La cabina deve essere dotata di un sistema di acquisizione, elaborazione e gestione delle apparecchiature di stazione, che si interfacci con il CED di Arpa Calabria. La cabina deve avere inoltre i seguenti arredi ed accessori: scala per accesso al tetto della cabina conforme alle norme di sicurezza/ antinfortunistiche vigenti; tavolo e poltroncina; estintore a CO2 omologato ai sensi di legge; cassetta di pronto soccorso a norma di legge; cartellonistica di sicurezza ai sensi di legge. Devono essere previsti i seguenti allarmi di cabina: mancata alimentazione ; porta aperta ; alta temperatura interna ; bassa temperatura interna ; interruzione del flusso di aria aspirata dal sistema di prelievo gas ; alta temperatura dell aria aspirata dal sistema di prelievo gas. Le segnalazioni sopra elencate devono essere memorizzate dal sistema di acquisizione, elaborazione e gestione delle apparecchiature di stazione e poter essere trasmesse come allarmi al CED di ARPA Calabria. Il software di gestione dei dati deve essere unico per tutte le stazioni facenti parte della Rete Regionale della Qualità dell Aria, ossia stazioni ARPACal, stazioni di Enti Pubblici, Stazioni di privati e stazioni di nuova acquisizione (tot 16 stazioni fisse + 4 stazioni di nuova acquisizione + 8 laboratori mobili). La configurazione delle stazioni di nuova acquisizione è riportata in grassetto nella precedente Tabella n. 2. Saranno a carico dell appaltatore, tutti gli oneri, nessuno escluso, relativi agli allacci delle utenze elettriche necessarie per le alimentazioni di tutte le stazioni ed ai consumi conseguenti per il periodo di monitoraggio. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 15 di 77

16 PARTE TERZA CAMPIONAMENTO PRESSO TUTTE LE STAZIONI DI CAMPIONI DI PARTICOLATO PM10 PER LA DETERMINAZIONE DI IPA E METALLI Per la durata del contratto la ditta aggiudicataria dovrà fornire filtri in quarzo da 47 mm, a basso contenuto di metalli, sia per le stazioni fisse che per i laboratori mobili, per l effettuazione del campionamento di particolato PM 10 per la determinazione di IPA e metalli (Ni, Cd, Pb, As). Presso le stazioni fisse la ditta dovrà provvedere periodicamente all inserimento dei filtri nell apposito caricatore sequenziale e al prelievo dei filtri campionati, dovrà inoltre supportare il personale dell Arpacal per il conferimento dei filtri campionati presso il laboratorio di riferimento del Dipartimento Provinciale ARPACal di Reggio Calabria o presso altro laboratorio di ARPA che verrà all occorrenza indicato. Il campionamento deve essere effettuato in modo da garantire gli obiettivi di qualità previsti nell Allegato I del D.Lgs. 155/2010 e ss.mm.ii. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 16 di 77

17 ALLEGATI ALLEGATO 1 1 Stato attuale e consistenza strumentale delle stazioni per il monitoraggio della qualità dell aria. 1.1 Il sistema di acquisizione, elaborazione e trasmissione dati della rete ARPACal L architettura del sistema di acquisizione, elaborazione e trasmissione dati è descritto nello schema seguente: All interno di ciascuna stazione di misura (stazione fissa o mezzo mobile di fornitura Environnement Italia SpA) è installata una unità di acquisizione periferica basata su PC che provvede all acquisizione dei segnali provenienti dagli analizzatori/sensori installati, alla loro archiviazione su database locale ed alla loro trasmissione, via modem GSM, al centro operativo residente presso la Sede Centrale di situata in Catanzaro Lido (CED). Presso ciascun Dipartimento Provinciale, infine, è installata una postazione client che, collegata in rete intranet al server centrale, costituisce l interfaccia operatore per la visualizzazione e la validazione dei dati e la produzione dei report conformi a quanto richiesto dalla normativa vigente in materia di qualità dell aria. Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 17 di 77

18 L architettura logica del sistema software è sinteticamente riportata nello schema seguente: 1.2. Sistema di acquisizione ed elaborazione dati periferico (Datalogger). Presso ciascuna stazione di misura è installato il sistema di acquisizione dati DL07 fornito da ENVIRONNEMENT ITALIA SPA. Il software in esecuzione su tale macchina che assolve alle seguenti funzionalità: - acquisizione dati da schede di I/O (ingressi analogici in tensione e/o corrente, ingressi ed uscite digitali); - acquisizione dati dagli strumenti attraverso protocollo seriale MOD04 e MODBUS; - registrazione degli eventi di sistema (malfunzionamenti, superamento soglie, ecc.); - visualizzazione real time dei dati acquisiti; - archiviazione su database locale dei dati elementari; - visualizzazione grafica e/o tabellare dei dati archiviati; - trasmissione dati al centro operativo attraverso modem GSM. Il database su cui sono archiviati i dati consente a terzi utenti l interfacciamento al datalogger DL Software di acquisizione ed elaborazione dati del centro operativo. Presso il centro operativo (CED) è installato un server su cui è in esecuzione il package software ADAS fornito da ENVIRONNEMENT ITALIA SPA, che assolve alle seguenti funzionalità: Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 18 di 77

19 - configurazione e controllo completo remoto delle stazioni periferiche; - acquisizione dati dalle stazioni periferiche attraverso modem GSM; - archiviazione sul database locale dei valori elementari acquisiti; - interrogazione delle stazioni periferiche su richiesta dell operatore; - validazione automatica di primo livello dei dati, attraverso sofisticate criteri statistici, applicando una procedura in funzione dei parametri impostati (calcolo delle medie orarie) e successiva archiviazione in un database separato; - visualizzazione dei dati acquisiti (valori elementari e medie orarie); - elaborazioni specifiche dei dati (medie vettoriali, rosa dei venti e degli inquinanti, classi di stabilità, giorno tipo, ecc.); - produzione di report giornalieri, mensili, annuali e statistici; - pubblicazione dei dati validati su web sulla base di un modello di pubblicazione rispondente ai bisogni di ARPA Software di elaborazione dati delle postazioni client Presso ciascun Dipartimento Provinciale è installata una workstation su cui sono in esecuzione i moduli client del package software ADAS fornito da ENVIRONNEMENT ITALIA SPA. Tali moduli sfruttano una connessione ODBC che punta sui databases residenti sul server regionale installato presso il CED, a cui le workstation sono attualmente collegate attraverso la rete Intranet SPC-CNIPA di, attualmente in corso di dismissione a favore di una rete Intranet fornita dal carrier Telecom Italia SpA sulla base di specifica convenzione CONSIP. Il fornitore dovrà configurare il sistema fornito a che lo stesso funzioni correttamente sulla rete dati di ARPA. Tali moduli client costituiscono l interfaccia utente attraverso cui l operatore esegue le seguenti attività: - visualizzare lo stato delle stazioni periferiche in forma sinottica, su mappa cartografica di base; - visualizzare i dati storici archiviati sia in forma tabellare (dati elementari e medie) sia in forma grafica (dati elementari, grafici a singolo parametro e multiparametrici), permettendo in particolare il confronto sullo stesso grafico dei parametri rilevati da diverse stazioni; - validazione manuale di secondo livello a mezzo di interfacce di utilizzo intuitivo il cui accesso è consentito agli utenti provvisti dei necessari permessi; - popolamento del database finale costituito dalle medie orarie validate ( 2 livello) - esportare su file i dati storici archiviati su database; - produzione di reports standard e personalizzati sulla base dei dati medi orari validati come, reports giornalieri, reports mensili e reports annuali; - produzione di report statistici, in cui sono riportati in forma sintetica il numero di superamenti dei valori limite, il numero di superamento dei valori soglia, il numero di medie invalide per ciascun Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 19 di 77

20 parametro e cumulativamente all interno di un intervallo temporale configurabile dall utente, il calcolo dell AOT40 per l ozono. Tabella 1. Consistenza strumentale delle stazioni fisse della rete ARPA. Postazioni esistenti Postazione Parametro Modello Cosenza Ingresso Sud A3 SA_RC Misuratore automatico PM 10 Environnement MP101 Misuratore automatico PM 2.5 Environnement MP101 Sist. Campionam. gravimetrico di PM 10 Zambelli Sist. Campionam. gravimetrico di PM 2.5 Zambelli Analizzatore di biossido di zolfo con tubo a Environnement AF 22M permeazione Analizzatore di ossidi di azoto con tubo a Environnement AC 32M permeazione Analizzatore di monossido di carbonio Environnement CO 12M Analizzatore di ozono Environnement O3 42 M Analizzatore di BTX Synspec Syntech GC 955 o velocità del vento e direzione del vento; LSI DN 527 o temperatura dell aria e umidità LSI DMA 575 o quantità delle precipitazione LSI DQA 030 o radiazione solare LSI DPA 568 o pressione atmosferica LSI DQA 208 Sistema di acquisizione, elaborazione, gestione e trasmissione dati della apparecchiature di stazione: DL 07-ADAS o Data Logger ADAS o PC o MODEM- GSM o VIDEO o Tastiera e mouse Misuratore automatico PM 10 Environnement MP101 Misuratore automatico PM 2.5 Environnement MP101 Sist. Campionam. gravimetrico di PM 10 Zambelli Analizzatore di biossido di zolfo con tubo a Environnement AF 22M permeazione Capitolato Tecnico Servizi e Forniture inerenti la Rete Regionale di monitoraggio della Qualità dell Aria - Lotto 1 Pagina 20 di 77

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi A tutti i Colleghi Assistenti Amministrativi delle Segreterie Scolastiche Italiane RIVENDICHIAMO LA QUALIFICA DI VIDEOTERMINALISTA CON UNA PETIZIONE ON LINE AL MINISTERO. Lavoriamo con il computer ma non

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36.

Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36. Capitolo 3 Caratterizzazione delle sorgenti pag. 75 Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36. Figura 3.36. Superamenti di

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

Previsione di impatto acustico relativa a:

Previsione di impatto acustico relativa a: PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI FIORANO M. Previsione di impatto acustico relativa a: nuovo capannone uso deposito ditta Atlas Concorde Spa ubicato in Via Viazza I Tronco - Fiorano M. (MO) Settembre 2012

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Distribuzione Energia Elettrica Sommario 1. Ambito di applicazione... 4 2. Nuove connessioni e

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

elettrotecnico/elettrotecnica

elettrotecnico/elettrotecnica Delibera n. 748 del 24.06.2014 ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato di elettrotecnico/elettrotecnica 1. Il profilo professionale 2. Durata e titolo conseguibile 3. Referenziazioni

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature.

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature. \w *'ffis bk# crrrà D AcREALE SETTORE PROTEZONE CVLE --ooooooo Automatizzazione del parcheggio a pagamento di via Galatea - Fornitura e posa in opera di attrezzature. COMPUTO METRCO ESTMATVO., ':. \ r

Dettagli

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2.1 RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2 ELEMENTI DELLA RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2.1 Condotte... 12 2.2.2 Allacciamenti... 12 2.2.3 Impianti di ricezione

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali Lettera Rischi Interferenziali Spett.le Ditta Appaltatrice Ditta Subappaltatrice Luogo, Data 2 OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali In relazione alla necessità di una possibile

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema Urbano, Servizio Sistemi Ambientali ARPA sez.provinciale di Ferrara

Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema Urbano, Servizio Sistemi Ambientali ARPA sez.provinciale di Ferrara La Qualità dell Aria stimata: applicazioni modellistiche ADMS per uno studio della diffusione degli inquinanti atmosferici nel comune di Ferrara e aree limitrofe Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Nuovi limiti di qualità dell aria

Nuovi limiti di qualità dell aria Nuovi limiti di qualità dell aria DEA - Dipartimento di Energia e Ambiente - CISM http://www.cism.it/departments/energy-and-environment/ Premessa Le emissioni inquinanti si traducono in concentrazioni

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Studio Settembre 2014 1 Pag / indice 3 / Premessa 4 / Descrizione della catena modellistica 6 / Lo scenario simulato

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli