Ambiente e Sicurezza Credito Fiscale Formazione Internazionalizzazione Sindacale Ancos / Anap / Caf Categorie

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambiente e Sicurezza Credito Fiscale Formazione Internazionalizzazione Sindacale Ancos / Anap / Caf Categorie"

Transcript

1 Anno VIII N 9 27 maggio 2015 Ambiente e Sicurezza Credito Fiscale Formazione Internazionalizzazione Sindacale Ancos / Anap / Caf Categorie In evidenza SICUREZZA OPTA: un convegno giovedì 4 giugno ANCOS Iscrizioni aperte alle prossime iniziative ANAP Le convenzioni per gli associati CATEGORIE Il 3 giugno la consegna delle Borse di Studio Via Rosario, Cremona - Tel Fax

2 Torna al sommario pag. 2 Anno VIII N 7 21 aprile 2015 il SOMMARIO AMBIENTE e SICUREZZA Servizio di Medicina del Lavoro pag. 3 OPTA: sportello informativo per le aziende pag. 4 OTPA: un convegno sulla sicurezza pag. 5 CREDITO Accordo per il credito 2015, ecco cosa prevede pag. 6 Artigianfidi Lombardia pag. 7 FISCALE Reverse charge: i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate pag. 8 Iva agevolata per beni significativi in edilizia pag. 9 Le scadenze pag. 10 FORMAZIONE Corsi sulla formazione obbligatoria per la sicurezza - Corso RSPP datori di lavoro pag. 11 Il calendario dei corsi della formazione obbligatoria pag. 12 SINDACALE Notizie in breve pag. 13 SAN.ARTI.: cos è, come aderire pag. 14 PREVIDENZA / ANCOS / CAF Iscrizione all Ancos - Le prossime iniziative pag. 15 Il 730 con il CAF Confartigianato pag. 17 CATEGORIE Rinnovo tessera 2015 pag. 18 Servizi agli associati: ecco tutti i nostri Sportelli pag. 19 Per tutti: anche i privati possono risparmiare su luce e gas pag. 21 Consegna Borse di Studio 2014/2015 pag. 22 Inst. Impianti Elettrici e Idraulici: adesioni ad Aperto per ferie 2015 pag. 23 Inst. Impianti Idraulici: dichiarazione annuale F-GAS pag. 24 Inst. Impianti Idraulici/2: incontro su scarico insonorizzato e imp. gas pag. 25 Tappezzieri: bonus fiscale con detrazioni del 65% anche alle schermature solari pag. 26 Grafici: libri usati: si va verso la chiusura della nuova raccolta pag. 27 Aggiornamento convenzioni pag. 28 Consultate le ultime notizie sul web pag. 35

3 Torna al sommario pag. 3 AMBIENTE e SICUREZZA

4 Torna al sommario pag. 4 Organismo Paritetico Territoriale Artigianato OPTA: SPORTELLO INFORMATIVO PER LE AZIENDE Si informano le aziende artigiane associate che è attivo lo Sportello OPTA tutti i martedì dalle ore alle ore presso la sede di EBA Cremona Ente Bilaterale Artigianato Via Lanaioli, 1 - Cremona I tre Rappresentanti del Lavoratori alla Sicurezza Territoriali RLST Mario Daina Cesare Leoni Gabriella Urso saranno a disposizione, a turno, per ogni eventuale richiesta di informazioni riguardante l applicazione del D.Lgs 81/08 in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. Per un rapido contatto o per fissare un appuntamento segnaliamo i seguenti riferimenti: Mail: Tel. e fax

5 Torna al sommario pag. 5 Parlare della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro e sempre importante. Agire per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e fondamentale. OPTA Cremona si e fatta interprete del parlare e dell'agire nel mondo dell'artigianato e da oltre un anno da un servizio ad imprese e Lavoratori aderenti per il rispetto delle norme dettate dal Decreto , perche la crescita aziendale sia anche crescita della sicurezza per se e per i suoi Lavora- tori, affinche imprese e Lavoratori sappiano che oggi hanno dei riferimenti certi, competenti sulla materia cosi delicata e nulla e nessuno e piu lasciato a se stesso e solo. Per questo OPTA ha promosso un incontro giovedì 4 giugno, alle ore 16, presso la Sala Zanoni in via del Vecchio Passeggio a Cremona per proseguire nel lavoro di diffusione della cultura della sicurezza: perchè la sicurezza non è tempo sprecato... Giovedì 4 giugno in Sala Zanoni OTPA: un convegno sulla sicurezza

6 Torna al sommario pag. 6 CREDITO Accordo per il credito 2015, ecco cosa prevede È stata raggiunta, lunedì 31 marzo, l intesa sull Accordo per il Credito 2015 tra l Associazione bancaria italiana e le associazioni d impresa, diretta a sostenere le piccole e medie impre-se nella loro esigenza di liquidità. L Accordo per il credito 2015, che resterà in vigore sino al 31 dicembre 2017, prevede 3 interventi rivolti a: A. Imprese in Ripresa in tema di sospensione e allungamento dei finanziamenti; B. Imprese in Sviluppo, per il finanziamento dei progetti imprenditoriali di investimento ed il rafforzamento della struttura patrimoniale delle imprese; C. Imprese e PA, per lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione. Di fatto la moratoria riguarda il punto A Imprese in Ripresa e prevede: La possibilità di sospensione massima su finanziamenti pari a 12 mesi della sola quota capitale ovvero operazioni di sospensione per 12 mesi ovvero per 6 mesi del pagamento della quota capitale implicita nei canoni di operazioni di leasing rispettivamente immobiliare ovvero mobiliare. La possibilità di allungare il finanziamento per una durata max del 100% della durata residua (comunque non superiore a 36 mesi per chirografari e 48 mesi per ipotecari). Tutte le posizioni devono essere in bonis (esposizioni scadute e/o sconfinate da non oltre 90gg) senza presenza di posizioni a sofferenza o inadempienze probabili. Applicabile ad operazioni per le quali non sia stata richiesta altra sospensione/allungamento nell arco dei 24 mesi precedenti. La possibilità di operazioni di allungamento a 270 giorni delle scadenze del credito a breve termine per sostenere le esigenze di cassa, con riferimento alle operazioni di anticipazione su crediti certi e esigibili, che potranno essere richieste in relazione ad insoluti di pagamento che l impresa ha registrato sui crediti anticipati dalla banca. Come richiedere la moratoria L iter da seguire per la gestione delle richieste per la moratoria è il seguente: il cliente dovrà formalizzare la richiesta alla banca la quale dovrà comunicare meglio se a mezzo raccomandata oppure a mezzo posta elettronica certificata la loro disponibilità a concedere la moratoria al cliente, chiedendo contestualmente la disponibilità di Artigianfidi ad aderire a tale iniziativa. La comunicazione dovrà contenere: riferimento del finanziamento debito residuo in linea capitale con indicazione di eventuali rate insolute durata della sospensione/allungamento data decorrenza Info presso Artigianfidi Lombardia - Cremona - via Rosario, 5 - tel

7 Torna al sommario pag. 7

8 Torna al sommario pag. 8 FISCALE Reverse charge: i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate L Agenzia delle Entrate ha chiarito la corretta applicazione del reverse charge per le prestazioni di servizi di pulizia, demolizione, installazione di impianti e completamento, relative ad edifici introdotte dal 1 gennaio Considerato che l applicazione di questa disciplina alle fatture emesse dall 1 gennaio 2015 poteva generare incertezza, l Agenzia ha precisato che sono fatti salvi e non sanzionabili eventuali comportamenti difformi posti in essere fino al 27 marzo La nozione di edificio va intesa in senso restrittivo e va pertanto riferita esclusivamente ai fabbricati e non alla più ampia categoria dei beni immobili. Non rientrano nella disposizione in esame, quindi, le prestazioni effettuate su terreni, parti del suolo, parcheggi, piscine, giardini e a beni mobili. Per tali prestazioni il reverse charge si applica a prescindere dal rapporto contrattuale tra le parti (appalto, subappalto). Le prestazioni alle quali risulta applicabile la disciplina, per evitare incertezze interpretative e in una logica di semplificazione, sono individuate sulla base delle attività comprese nei attività della Tabella Ateco 2007: Servizi di pulizia di edifici / ) e Servizi di demolizione, installazione impianti, completamento di edifici / / / / / / / / / / / / / / / Contratto unico con pluralità di prestazioni Qualora un unico contratto comprenda una pluralità di prestazioni di servizi, soltanto in parte soggette a reverse charge, è necessario scomporre le operazioni in quanto l inversione contabile costituisce la regola prioritaria (è il caso, ad esempio, di un contratto che prevede l installazione di impianti e altre generiche prestazioni di servizi). Soggetti esclusi Il reverse charge non trova applicazione per le prestazioni di servizi rese nei confronti di soggetti che, bene ciando di particolari regimi fiscali, sono esonerati dagli adempimenti Iva: produttori agricoli esonerati, esercenti attività di intrattenimento, soggetti che effettuano spettacoli viaggianti. Iva per cassa Il regime dell Iva per cassa non è applicabile alle operazioni per le quali risulti applicabile il reverse charge. Split payment Lo split payment non può essere applicato per le prestazioni di servizi soggette al reverse charge da parte dell Ente pubblico destinatario della fattura quando acquista il servizio nell ambito di un attività commerciale e non istituzionale. Regime forfettario I soggetti che applicano il nuovo regime forfettario qualora acquistino beni/servizi assoggettati a reverse charge non potendo esercitare il diritto alla detrazione, dovranno effettuare il versamento dell imposta a debito entro il giorno 16 del mese successivo a quello di effettuazione dell operazione.

9 Torna al sommario pag. 9 Iva agevolata per beni significativi in edilizia In presenza di beni significativi prodotti dal fornitore, l aliquota Iva ridotta si applica solo sul valore della manodopera sostenuta per la sola posa in opera degli stessi. Sull aliquota Iva applicabile nel caso della fornitura con posa in opera di infissi arriva un chiarimento dell Agenzia delle Entrate. Erano numerosi infatti i dubbi in merito alla determinazione del limite della base imponibile su cui applicare l aliquota ridotta del 10% in presenza di beni significativi (soprattutto, infissi) prodotti dall artigiano ed installati. L Agenzia delle Entrate chiarisce definitivamente che l aliquota ridotta del 10% è applicabile solo fino a concorrenza del valore della prestazione lavorativa di posa in opera considerato al netto del valore, risultante dal contratto, degli infissi stessi (che comprende il valore delle materie prime e della manodopera impiegata per produrli) La parte della manodopera, quindi, impiegata per produrre il bene significativo non rientra, in sostanza, nell agevolazione.

10 Torna al sommario pag. 10 Le scadenze Lunedì 1 giugno IVA: COMUNICAZIONE ACQUISTI SAN MARINO - Comunicazione mensile da operatori economici sanmarinesi annotate nei regisrti Iva nel mese precedente. SCF/DIRITTI DISCOGRAFICI - Termine pagamento diritti per Parrucchieri, Pubblici Esercizi, ecc. SICUREZZA - Presentazione documento di valutazione rischi secondo le procedure standardizzate. Martedì 16 giugno IRPEF - IRAP PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE - IMPOSTA SOSTITUTIVA MINIMI - Versamento saldo d imposta 2014 e versamento 1a rata acconto 2015 (salvo possibile proroga per alcuni soggetti); versamento con maggiorazione (pari allo 0,4% per mese o frazione di mese successiva al 16 marzo) del saldo annuale IVA IRES - IRAP - Versamento saldo acconto 2015 soggetti con periodo d imposta chiuso al 31/12/2014 e bilancio approvato nei termini. IVA - Versamento mese di maggio. RITENUTE ALLA FONTE - Versamento mese di maggio dipendenti, lavoratori autonomi e provvigioni. ADDIZIONALI IRPEF - Determinazione e versamento imposta regionale e comunale per redditi lavoro dipendente e assimilati. INPS - Versamento contributi previdenziali dipendenti mese di maggio; versamento contributo dipendenti e collaboratori iscritti gestione separata. C.C.I.A.A. - Versamento diritto annuale 2015 (salvo possibile proroga per alcuni soggetti). IMU - Versamento dell'imposta dovuta per il 2015, prima o unica soluzione, tramite mod. F24 relativa a fabbricati, comprese aree fabbricabili e terreni agricoli. Giovedì 25 giugno INTRASTAT - Presentazione elenchi mensili. Martedì 30 giugno IVA: COMUNICAZIONE ACQUISTI SAN MARINO - Comunicazione mensile da operatori economici sanmarinesi annotate nei regisrti Iva nel mese precedente.

11 Torna al sommario pag. 11 FORMAZIONE Sicurezza del lavoro - Accordo Stato/Regioni del 21/12/11 Formazione obbligatoria per tutti i dipendenti, soci e collaboratori familiari Com è noto, la Conferenza Permanente per i rapporti tra Stato e Regioni ha approvato gli Accordi che prevedono importanti novità in materia di formazione dei lavoratori in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. L Accordo, in vigore dal 26 gennaio 2012, prevede che tutti i lavoratori dovranno seguire corsi specifici di formazione sui rischi aziendali legati all attività svolta, con durata variabile in base al livello di rischio (attraverso la classificazione dei settori di cui allegato 2 dell Accordo Individuazione Macrocategorie di rischio e corrispondenze codice attività ATECO ). Segnaliamo che il nuovo Accordo contiene anche una serie di altre disposizioni riguardanti ad es. i lavoratori stagionali, la collaborazione con gli enti bilaterali e gli organismi paritetici nella realizzazione dei corsi, la formazione obbligatoria in caso di somministrazione lavoro, la ripetizione della formazione in caso di trasferimento o cambiamento di mansione, introduzione di nuove attrezzature, tecnologie, sostanze ed in particolare la formazione obbligatoria da dare ai lavoratori nuovi assunti entro 60 giorni dalla data di assunzione. Confartigianato Cremona si mette a disposizione delle imprese per poter ottimizzare i suddetti adempimenti cercando di agevolare nel miglior modo la partecipazione degli associati grazie a tariffe ridotte e completezza dell offerta formativa organizzata nelle Sedi dell Associazione in tutta la Provincia di Cremona. I corsi saranno suddivisi in base al livello di rischio del settore di appartenenza dell azienda e richiederanno un aggiornamento ogni 5 anni. Al termine del percorso formativo verrà rilasciato regolare attestato di frequenza. Qui di seguito lo schema di articolazione della formazione per i prossimi mesi: A CREMONA - via Rosario, 5 Lunedì 6 luglio dalle 14 alle 18 Lunedì 13 luglio dalle 14 alle 18 Lunedì 20 luglio dalle 14 alle 18 Lunedì 27 luglio dalle 14 alle 18 Scarica qui la scheda di iscrizione ai corsi sulla sicurezza Per Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione dai Rischi Corso RSPP sulla sicurezza nei luoghi di lavoro Il corso è rivolto ai datori di lavoro che intendono assumersi l incarico di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione dai Rischi e viene effettuato in ottemperanza a quanto previsto dall'attuale normativa di riferimento (ai sensi del D.Lgs. 81/08 e Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011). Qui le date del corso: Martedì 6 ottobre dalle 17 alle 21 Martedì 13 ottobre dalle 17 alle 21 Martedì 20 ottobre dalle 17 alle 21 Martedì 27 ottobre dalle 17 alle 21 Tra gli argomenti trattati, il D.Lgs. 81/2008 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, la valutazione del rischio, la tipologia dei rischi di gestione della sicurezza in azienda e la prevenzione degli incendi. Inoltre verranno approfondite le tematiche sul rapporto con il personale, gli infortuni sul lavoro ed il ruolo dell'inail, la sorveglianza sanitaria e la gestione delle emergenze. Il percorso formativo viene articolato in moduli associati ai tre livelli di rischio, basso, medio e alto (della durata di 16/32/48 ore), previsti per le aziende a seconda il tipo di attività svolta, come da codice attività ATECO 2002_2007.

12 Torna al sommario pag. 12 Il calendario dei nostri corsi CORSO DI FORMAZIONE PONTEGGI Nel mese di ottobre Confartigianato Cremona comunica che tale formazione obbligatoria è prevista dal D.Lgs. 81/08 (che ha recepito il D.Lgs. 235/2003 entrato in vigore in data 19/07/2005). Tutti coloro che sono adibiti al montaggio smontaggio e trasformazione dei ponteggi devono essere in possesso dell attestato di formazione. Sede: campo autorizzato di San Giovanni in Croce Va Valletta, 1 - Zona Artigianale dietro Factory Outlet CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ADDETTI AL MONTAGGIO PONTEGGI Sabato 6 giugno dalle 8.30 alle 14 -->ANCORA POSTI DISPONIBILI <-- (D.lgs 235/03 D.lgs 81/08 art allegato XXI p.6) I lavoratori che hanno conseguito l idoneità formativa per svolgere le mansioni di addetti al montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi hanno l obbligo per legge, di svolgere ogni 4 anni un corso di formazione tecnico-pratico della durata minima di 4 ore di cui tre ore di contenuti tecnico/pratici. La mancata frequenza del corso di aggiornamento non consente lo svolgimento dell attività di montaggio/smontaggio trasformazione dei ponteggi. CORSO AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO (Obbligatorio ogni 3 anni) Corso pre-serale della durata complessiva di 8 ore (2 lezioni) Nel mese di settembre Il corso di Aggiornamento Primo Soccorso triennale rientra negli obblighi formativi del D.Lgs. 81/08 a carico delle aziende artigiane con soci, dipendenti o coadiuvanti; l aggiornamento della formazione di Primo Soccorso è prevista ogni tre anni dal rilascio dell attesto di formazione di base. Presso: Sede Confartigianato Cremona Via Rosario, 5 CORSO DI ANTINCENDIO BASSO e MEDIO RISCHIO Corso Medio (serale + pratica sabato) giovedì 18 giugno dalle 17 alle 21 / sabato 20 giugno dalle 8.30 alle Il corso per Addetti all Antincendio, ai sensi dei D.Lgs. 626/94 e D.M. del 10 marzo 1998, è uno degli obblighi formativi per le società e le aziende individuali con dipendenti o coadiuvanti. Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza con profitto. CORSO PIATTAFORME AEREE martedì 23 giugno dalle alle / sabato 27 giugno dalle 8.00 alle Con la pubblicazione del testo unico sulla sicurezza (D.Lgs 81/08) il legislatore ha imposto alle imprese l obbligo di informare e formare in modo appropriato i lavoratori. Come ben noto, la sicurezza sul lavoro dipende soprattutto dalla conoscenza dei fattori di rischio. Le macchine elevatrici, ed in particolare le piattaforme aeree, riducono drasticamente i rischi e consentono di adempiere con facilità gli obblighi di legge in materia di sicurezza. E' però necessario conoscerle e saperle utilizzare correttamente. Al termine del corso verrà consegno il patentino/attestato. Gli interessati possono richiedere informazioni e la scheda di partecipazione contattando l Ufficio Formazione, telefono: / Per partecipare ai corsi è necessario essere associati e in regola con il pagamento della Tessera 2015

13 Torna al sommario pag. 13 SINDACALE Elba: i contributi 2015 per le imprese e i lavoratori Anche quest anno gli imprenditori e i loro lavoratori possono contare sui contributi dell Elba, l Ente bilaterale tra le associazioni imprenditoriali e i sindacati nato nel 93 per sostenere le imprese artigiane e loro dipendenti. Tra le novità dii quest anno i tre nuovi contributi per: il sostegno all assistenza domiciliare, 250 euro a favore dei dipen- denti che sostengono un assistenza domiciliare (badante) di un genitore; le spese universitarie, 250 euro a favore dei dipendenti per l iscrizione al secondo anno di università dei loro figli;à la carenza di malattia, 150 euro per ogni evento di malattia per il quale l impresa retribuirà i giorni di carenza di malattia. TFR in busta paga: come si liquida la quota integrativa della retribuzione Con le istruzioni INPS per la liquidazione del TFR in busta paga, entra a pieno regime l erogazione mensile della quota integrativa della retribuzione (Qu.I.R.). L Istituto ha precisato che il primo mese utile di erogazione sarà quindi a partire dalla retribuzione di maggio I lavoratori interessati devono presentare al datore di lavoro l istanza e il datore di lavoro rilascerà un attestazione di ricevimento. La liquidazione della Qu.I.R. è effettuata: a partire dalla busta paga del mese successivo a quello di presentazione dell istanza, per i dipendenti da datori di lavoro che non ricorrono al finanziamento; a partire dalla busta paga del quarto mese successivo a quello di presentazione dell istanza, per i datori di lavoro che ricorrono al Finanziamento assistito da garanzia. Durante tutto il periodo di operatività della Qu.I.R. la scelta del lavoratore è irrevocabile. Avrà termine con il periodo di paga in scadenza al 30 giugno 2018 (o a seguito di interruzione del rapporto di lavoro). Dote Impresa - Incentivi all assunzione di persone con disabilità Regione Lombardia promuove l inserimento e il reinserimento occupaziona- le delle persone con disabilità riconoscendo un incentivo economico una tantum a favore dell impresa che assume, o utilizza in regime di somministrazione, persone disabili in possesso dei requisiti stabiliti. L incentivo è graduato in relazione alla percentuale di invalidità e alla tipologia/durata del contratto di lavoro o della missione in somministrazione e varia da un minimo di euro a un massimo di euro La domanda di incentivo all assunzione deve essere presentata esclusivamente per mezzo del sistema informativo regionale entro le ore 17 del 1 febbraio Le richieste di contributo per i contratti sottoscritti precedentemente alla pubblicazione dell Avviso dovranno pervenire entro e non oltre le ore 17 del 31 agosto Per qualsiasi informazione potete contattare gli Uffici di Confartigianato Cremona al numero

14 Torna al sommario pag COS E SAN.ARTI. - San.Arti. è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa nato dall accordo per i lavoratori dell artigianato interconfederale del 21 settembre 2010 e dei contratti collettivi nazionali di lavoro, i cui Soci Fondatori sono: le organizzazioni imprenditoriali dell artigianato, fra cui Confartigianato Imprese, e le organizzazioni sindacali confederali dei lavoratori CGIL, CISL e UIL. - PER CHI E SAN.ARTI. - Per familiari dell imprenditore artigiano, dei soci dell impresa artigiana, dei collaboratori dell imprenditore artigiano e dei titolari di piccole e medie imprese non artigiane si intendono: il coniuge (anche se separato); il convivente more uxorio, i figli a carico. Per figli a carico si intendono: i figli di età inferiore ai 18 anni con un reddito da lavoro inferiore a 2.840,51 al lordo degli oneri deducibili; i figli di età superiore a 18 anni e fino al compimento del 30 anno di età che versino in stato di inoccupazione/disoccupazione con un reddito da lavoro inferiore a 2.840,51 al lordo degli oneri deducibili; i minori legalmente affidati. La sanità integrativa per gli Artigiani Oggi anche i titolari possono avere rimborsi CHIEDI SUBITO INFORMAZIONI: chiama lo I COSTI PER ADERIRE - Al fondo possono aderire i titolari, i soci, i collaboratori, i dipendenti e i familiari d imprese artigiane. La quota di adesione per i titolari, i soci e i collaboratori è di 295, invece per i familiari che decidessero di aderire volontariamente al Fondo la quota d adesione è di soli 110 per ogni figlio fino a 14 anni, 175 per ogni figlio da 15 anni a 18 anni (30 anni se fiscalmente a carico) 175 per il coniuge/ convivente more uxorio fino a 67 anni. Grazie a San.Arti. i familiari possono contare sul rimborso in corso d anno delle spese sostenute per una vasta gamma di prestazioni sanitarie a fronte di un piccolo contributo economico. - COME ADERIRE - L iscrizione è volontaria e si effettua compilando apposita modulistica presente sul sito oppure rivolgendosi al nostro Sportello presso la Sede provinciale. Una volta in possesso di username e password, San.Arti. sarà sempre a vostra disposizione tramite il sito internet, l App e il Numero Verde per: - prenotare visite ed esami e la copertura della prestazione dal piano sanitario; - ricevere consulenza per la scelta della struttura più idonea e conoscere la disponibilità dell appuntamento entro 24 ore dalla richiesta; - controllare in ogni momento i rimborsi; - consultare l elenco delle strutture sanitarie convenzionate. ecc. I servizi online sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Decine di prestazioni erogate: diagnostica e terapia, visite specialistiche, ticket per accertamenti diagnostici e pronto soccorso, pacchetto maternità, ricovero in Istituto di cura per intervento chirurgico, odontoiatra, fisioterapia.

15 Torna al sommario pag. 15 ANCOS / ANAP L'A.N.Co.S. - Associazione Nazionale Comunità Sociali e Sportive, è la possibilità concreta di svolgere attività ricreativa, turistica, di solidarietà e impiego intelligente del tempo libero. L'Ancos è un ente di promozione sociale riconosciuto dal Mistero per la Solidarietà Sociale e dal Ministero degli interni che vuole, tramite le esperienze associative come la nostra, rispondere ai bisogni di socialità e relazionalità che provengono dalla gente e per questo è abilitata anche alla raccolta del 5x1000. Ancos è anche un momento di aggregazione e di socializzazione, valorizzando il tempo libero con iniziative di volontariato e solidarietà, offrendovi opportunità culturali, attività sportive, occasioni di viaggio, eventi, momenti, di confronto e comunicazione, corsi di formazione. Ancos ti da una mano a vivere meglio, ti assiste in varie necessità rendendo più semplice e allegra la tua vita. Cosa aspetti a diventare socio? - ISCRIVITI ANCHE TU AD ANCOS - Il Consiglio Direttivo dell Ancos ha deliberato il costo annuale della tessera associativa che da diritto di partecipare alle varie iniziative promosse da Ancos. Per l anno 2015 è stata confermata la quota di 10,00 a persona e per soggetto famigliare. La tessera scade al 31/12 di ogni anno. I soci ANAP sono automaticamente soci Ancos e non devono versare la quota. Il rinnovo o la sottocrizione si effetta presso la Sede di via Rosario, 5 a Cremona. Per informazioni e iscrizioni contattare la sede ANCOS di Cremona - via Rosario, 5 - tel VISITA ALL EXPO 2015 Domenica 21 GIUGNO e 6 SETTEMBRE PROSSIME INIZIATIVE Grande attesa per l evento mondiale di Milano dal titolo NUTRIRE IL PIA- NETA, ENERGIA PER LA VITA. Anche noi, come milioni di visitatori attesi, andremo a scoprire le curiosita di questo appuntamento con la certezza di riempirci di stupore e meraviglia per l architettura, le opere esposte, la varieta degli usi e costumi che l intelligenza umana sa esprimere in ogni contesto di vita sul nostro pianeta. Con l atteggiamento del voler scoprire, conoscere e ammirare ci apprestiamo a vivere questa giornata. ARENA DI VERONA: IL NABUCCO Sabato 18 LUGLIO Anche quest anno vivremo la magia dell Arena veronese con la partecipazione ad uno degli allestimenti di grande impatto musicale, corale e scenografico. La grande magia musicale di Giuseppe Verdi fara vibrare, ancora una volta, i cuori dei molti appassionati del bel canto e degli eventi artistici di fama internazionale. Verona, come sempre, ci accogliera con la bellezza dei monumenti tutti da godere e vivere nel clima piu suggestivo: l estate!

16 Torna al sommario pag. 16 Ci immergeremo nei luoghi che sono ormai un appuntamento tradizionale prima dello spettacolo areniano, aleggiati dall atmosfera di Giulietta e Romeo, vivremo il loro tempo nella fantasia e nel ricordo di ognuno... E poi, l accensione delle candeline aprira la grande serata di spettacolo da non perdere... IL NABUCCO! FERRAGOSTO IN CROCIERA SUL LAGO D ISEO Sabato 15 AGOSTO E sempre piacevole una giornata a diretto contatto con la natura, del paesaggio insolito, delle bellezze di colori che questa località lombarda sa offrire. Quest anno proponiamo un itinerario di grande fascino che ci porterà a scoprire il Lago d Iseo. Sarà per molti un ritorno al passato... per altri un inedita scoperta di un luogo tra i più visitati della nostra regione. Per tutti i partecipanti una giornata all insegna della distensione e dell amicizia. Iseo, Sulzano, Montisola, Sale Marasino, Pisogne, Lovere, Riva di Solto, Tavernola, Sarnico... un grande itinerario lacustre! Info e prenotazioni: chiamare Ancos - Cremona, via Rosario, 5 - tel ALCUNE CONVENZIONI PER GLI ASSOCIATI ANAP Segnaliamo alcune convenzioni nazionali di cui i Soci ANAP possono usufruire (http://www.anap.it/site/convenzioni-nazionali) Anap e Tamoil, hanno realizzato una convenzione con la quale, grazie alla carta carburante dedicata "MyCard Tamoil Family", si può usufruire di convenienti sconti sull'acquisto di benzina, gasolio e lubrificanti, presso la rete distributiva Tamoil. Con MYCARD TAMOIL FAMILY (3 centesimi di Euro/litro) rispetto al prezzo praticato dal gestore (al netto di eventuali sconti rispetto al prezzo consigliato Tamoil già inclusi nel prezzo alla pompa). E stata rinnovata la convenzione tra l ANAP Confartigianato e l Amplifon, per permettere ai soci ANAP ed ai loro familiari (esibendo la propria tessera associativa) di poter usufruire della miglior tecnologia ad oggi disponibile, quella digitale, per ogni tipo di esigenza. I servizi e i vantaggi per i soci ANAP e i loro familiari sono i seguenti: controllo gratuito dell udito presso i punti vendita Amplifon oppure, su richiesta, anche a domicilio; prova per un mese di qualsiasi tipo di apparecchio acustico, senza alcun impegno di acquisto; sconto speciale fino al 10% riservato ai soci ANAP ed ai loro familiari, per l acquisto di apparecchi acustici digitali, rispetto ai prezzi di listino praticati nei punti vendita Amplifon, sia che si tratti di primo acquisto che di rinnovo; rilascio a tutti i clienti della Carta Amico Amplifon che dà diritto a ulteriori agevolazioni e premi. SERVIZIO INFORMAZIONI: Numero verde Amplifon L accordo prevede particolari agevolazioni di trattamento a favore dei soci Anap, dei dipendenti e dei loro familiari: per l acquisto di occhiali da vista completi di lenti (sconto del 30%); occhiali da sole (sconto pari al 20%); lenti a contatto e liquidi (sconto del 10%), presso tutti i punti vendita dislocati sul territorio nazionale. Per poter accedere alle agevolazioni sarà sufficiente mostrare la propria tessera del socio/dipendente (o in alternativa un documento comprovante l iscrizione siglato dall ufficio locale di riferimento) e sottoscrivere gratuitamente una delle carte fedeltà Salmoiraghi & Viganò.

17 Torna al sommario pag. 17 E tempo di dichiarazioni dei redditi Il 730 con il CAAF Confartigianato: un servizio valido ed efficiente per recuperare subito i tuoi crediti Tutti possono accedere al nostro CAF. Firma per il 5 x 1000 e scegli ANCOS Confartigianato Cremona ricorda che quest anno, viste le novità introdotte, vengono unificate le scadenze per il Mod. 730 al 7 luglio 2015, sia se il modello viene presentato direttamente dal contribuente, sia se viene presentato tramite sostituto d imposta, CAF o professionista. La dichiarazione dei redditi, per 20 milioni di contribuenti tra lavoratori dipendenti e pensionati, dovrebbe essere facilitata dalla novità del Mod. 730 precompilato. Dovrebbe in quanto il nuovo modello, disponibile online (è stato rilasciato il 15 aprile dall Agenzia delle Entrate, è consultabile attraverso un cassetto fiscale dedicato, la cui chiave d accesso è una password personalizzata, un Pin individuale (insomma, una prassi complessa). Il servizio Caaf Confartigianato offre un assistenza fiscale utile, sicura ed efficiente, grazie alla quale sarà possibile avere subito la dichiarazione dei redditi Mod. 730, farsi rimborsare l IRPEF al più presto, rateizzare, in caso di debito d imposta, l importo dovuto fino ad un massimo di cinque rate, presentare la dichiarazione congiuntamente con il coniuge e assicurando riservatezza ed offrendo un'assistenza completa per tutti gli altri adempimenti fiscali. Inoltre, è possibile donare il proprio 5x1000 ad ANCOS - C.F L'ANCoS è un ente di promozione sociale riconosciuto dal Mistero per la Solidarietà Sociale e dal Ministero degli interni che vuole, tramite le esperienze associative come la nostra, rispondere ai bisogni di socialità e relazionalità che provengono dalla gente. Per questo è abilitata anche alla raccolta del 5x1000. Le entrate servono a realizzare grandi progetti umanitari in Italia e all'estero, come ad esempio la scuola dei Mestieri di Soddo (Etiopia), per insegnare ai giovani etiopi un mestiere utile ai fini del loro futuro, sollevandoli dalla situazione di estrema difficoltà nella quale vivono, e l attività di prevenzione dell Alzheimer. Informazioni e appuntamenti presso il Caaf Confartigianato - via Rosario, 5 - tel e tutte le sedi degli Uffici periferici dell Associazione presenti sul territorio provinciale. Per il tuo 730 scegli il nostro CAAF

18 Torna al sommario pag. 18 CATEGORIE E TEMPO DI RINNOVARE IL TESSERAMENTO ti aspettiamo in Associazione! oppure vai nel sito Sezione tesseramento e trovi le quote e il nostro IBAN

19 Torna al sommario pag. 19 ECCO TUTTI I NOSTRI SPORTELLI Sportello Energia: risparmia con il C.En.P.I. NOVITA : è possibile aderire anche con le utenze domestiche, scopri come a pag. 21 CENPI Consorzio, a cui la nostra Associazione aderisce, è stato promosso da Confartigianato per acquistare energia a costi agevolati per espressa esigenza delle piccole e medie imprese di avere un supporto affidabile, professionale e continuo sul tema energia. Il CENPI attualmente è in grado di negoziare per le imprese le migliori condizioni di fornitura sul libero mercato, con l obiettivo di ridurre i costi energetici. Una vera opportunità per garantirsi risparmi sulle tariffe dell energia elettrica, testata e scelta da centinaia di imprese. Affidati a noi. Vieni a trovarci presso gli uffici di via Rosario, 5 a Cremona chiedi una consulenza personalizzata e confronta i costi valutando le nostre offerte di fornitura di energia elettrica. Sportello AemCom La nostra Associazione e Aemcom hanno stipulato una nuova convenzione esclusiva che consente di usufruire di servizi evoluti e integrati legati a Voce, Dati e Internet: questo patrimonio è oggi disponibile a supporto delle comunità locali e del mondo delle imprese, dalle piccolissime alle grandi. Il mercato offre tanti prodotti e pacchetti tutto compreso, ma spinge l artigiano ad adattarsi ad offerte precostituite e soprattutto al prezzo imposto. Aemcom offre sconti sui pacchetti base e pacchetti personalizzati ove le esigenze aziendali diventano servizi offerti da Aemcom, garantendo soddisfazione e risparmio. Aemcom lancia una sfida per sostenere le aziende artigiane del territorio cremonese proponendo: Risparmio a parità di servizi Innovazione delle aziende con prodotti all avanguardia Un commerciale dedicato e preparato per accompagnare l artigiano nelle scelte di efficienza del lavoro Assistenza personalizzata, tecnici che rimarranno un punto di riferimento per ogni chiarimento Chiamate gratuite, un Numero Verde per ricevere assistenza tecnica, commerciale ed amministrativa I soci interessati possono PRENOTARE UN APPUNTAMENTO telefonando al numero oppure inviando una a: Chiamate subito per conoscere la nuova proposta personalizzata!

20 Torna al sommario pag. 20 Sportello TELECOM Confartigianato Cremona, nell ambito delle attività di informazione, mette a disposizione degli associati un apposito sportello informativo per conoscere le opportunità offerte dalla Telecom in convenzione con Confartigianato. Per questo motivo il giorno lunedì 15 giugno alle ore alle ore presso la Sede di Confartigianato Cremona in via Rosario 5, sarà presente un funzionario della Telecom per incontrare gli associati. Gli artigiani interessati dovranno prenotare un appuntamento telefonando al numero oppure inviando una a Sportello FINANZA AGEVOLATA Servizio di consulenza per gli Artigiani sulla finanza agevolata. Assistenza e consulenza in tema di agevolazioni pubbliche e altri strumenti di finanziamento per le imprese. L obiettivo è quello di fornire agli associati un servizio coordinato ed integrato nell'ambito della consulenza di direzione e finanziaria, per lo sviluppo delle imprese e del territorio. L accordo prevede la possibilità, per gli associati, di accedere a servizi di informazione gratuita e di assistenza a prezzi convenzionati per la richiesta i contributi a fondo perduto o a tasso agevolato, attivi o di prossimo avvio a fronte di progetti di investimento per attività di sviluppo produttivo, espansione all estero, ricerca e innovazione, formazione, aggregazione. Sportello operativo: ogni 2 GIOVEDI del mese dalle ore alle ore 17 Sportello ASSIPRIME Lo Sportello consente alle imprese associate di ricevere informazioni da parte di una società di servizi assicurativi sulla gestione del rischio aziendale, la consulenza assicurativa e la consulenza finanziaria, offrendo una tutela globale e personalizzata in ogni settore di attività. Saranno presenti i funzionari del Gruppo Assiprime per farvi conoscere tutte le varie opportunità offerte e consulenza gratuita sulle vostre polizze assicurative in corso. Sportello operativo: tutti i giorni in orario di ufficio Sportello TECNOCASA Lo Sportello consente un rapporto diretto con gli Affiliati Tecnocasa per avere informazioni e consulenze su valutazioni degli immobili, ricerca e sconti del 30% sulle provvigioni per vendite o acquisti. Alle agevolazioni hanno diritto gli associati in regola con la Tessera 2014, i loro familiari ed i loro dipendenti. Sportello operativo: ogni GIOVEDI dalle ore 9.30 alle ore Per ogni Sportello gli Associati interessati devono prenotare un appuntamento telefonando allo oppure inviando una a

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

Dr. Rag. D Antuono Emilio

Dr. Rag. D Antuono Emilio Aggiornato al 26/02/2013 Copyright Riproduzione Riservata IL REVERSE CHARGE IN EDILIZIA L Art. 1 comma 44 della legge n. 296/2006 ha introdotto nel nostro sistema il meccanismo del REVERSE CHARGE o INVERSIONE

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CERTIFICAZIONE UNICA VITTORIA LETIZIA LEONE 06 Febbraio 2015 - ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Esempio 1 La Società Pollicino

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 27 marzo 2015

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 27 marzo 2015 CIRCOLARE N. 14/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 marzo 2015 OGGETTO: Reverse charge Estensione a nuove fattispecie nel settore edile, energetico, nonché alle cessioni di pallets recuperati ai cicli

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli