Obbligazioni ventennali Repubblica d Austria ,99. Prestito Obbligazionario quadriennale Cariciv ,40

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Obbligazioni ventennali Repubblica d Austria. 20.174,99. Prestito Obbligazionario quadriennale Cariciv. 164.626,40"

Transcript

1 RELAZIONE SULLA GESTIONE Premesse generali. Il bilancio dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2010 è stato redatto nell osservanza delle disposizioni vigenti ed in particolare dell atto di indirizzo del Ministero del Tesoro del 19 aprile 2001, recante le indicazioni per la redazione, da parte delle fondazioni bancarie, del bilancio d esercizio. I principi adottati sono stati concordati con il Collegio dei Revisori ove previsto dalla normativa. Anche per questo anno non si deve segnalare nessuna novità a proposito della posizione della Fondazione rispetto alla partecipazione detenuta nella società bancaria conferitaria che si attesta sempre al 49% del capitale sociale della conferitaria medesima. Per quanto riguarda invece l investimento della restante parte del patrimonio della Fondazione, nel corso del 2010 è stato adottato un comportamento molto prudenziale di fronte al persistente disordine dei mercati finanziari. Gli accantonamenti effettuati, insieme alle evoluzioni che hanno fino ad oggi interessato la società conferitaria, dimostrano una buona difesa e conservazione del patrimonio. Situazione economica e finanziaria della Fondazione. I flussi di entrate di cui si avvale la Fondazione per lo svolgimento della propria attività provengono dalle diverse tipologie di investimento di seguito elencate: dividendi netti da partecipazioni: CR Civitavecchia S.p.A ,07 ritorni da investimenti a lungo termine: Polizza di capitalizzazione INA n / ,80 Polizza INA di Assicurazione Mista n / ,49 Obbligazioni ventennali Repubblica d Austria ,99 Prestito Obbligazionario quadriennale Cariciv ,40 interessi su depositi in c/c ,70 Alla luce di quanto sopra risulta che l assetto economico e finanziario della Fondazione è ancora caratterizzato dalla importante partecipazione, nella misura del 49%, al capitale della società conferitaria CR Civ S.p.A., che nell anno 2010 ha prodotto un flusso di dividendi pari ad ,07#, derivanti dall utile relativo all esercizio 2009 della società conferitaria, che continuano a rappresentare il principale introito della Fondazione. L investimento della restante parte del patrimonio è stato effettuato in maniera del tutto prudenziale, salvaguardando al meglio il capitale in una ottica di redditività certa a rischio nullo. L attività della Fondazione, nel corso dell esercizio 2010, è stata orientata a realizzare determinati interventi nel rispetto degli scopi istituzionali e secondo le indicazioni fornite dall Organo di Indirizzo contenuti nel documento programmatico previsionale relativo all esercizio Il raffronto tra il Documento Programmatico Previsionale 2010 ed il bilancio consuntivo dell esercizio evidenzia risultati negativi di gestione in riferimento ai minori ricavi conseguiti nonostante una lieve contrazione dei costi ordinari di gestione. Proventi = ,55 euro Il notevole decremento dei ricavi ordinari rispetto a quelli preventivati è stato determinato essenzialmente da un decremento dei dividendi distribuiti dalla società conferitaria ( ,93); E opportuno sottolineare, sempre sul fronte dei ricavi, il buon incremento (pari ad euro ,68) del rendimento derivante dall investimento della liquidità della Fondazione nelle Polizze INA, nelle Obbligazioni ventennali della Repubblica d Austria e nel Prestito obbligazionario Cariciv. 1

2 Oneri = ,28 Nel confronto con il preventivo si rileva, in generale: un aumento delle spese di rappresentanza ( ,63): è determinato sostanzialmente dal notevole incremento dell attività della Fondazione, divenuta oramai il punto di riferimento per tutto il comprensorio specie per gli enti pubblici territoriali; un lieve aumento degli oneri relativi ai compensi per consulenti esterni: ( ,91) generato sostanzialmente da un incremento del costo sostenuto per il pagamento delle parcelle di vari consulenti chiamati ad esprimere il loro parere su diversi argomenti; un incremento degli oneri relativi ai compensi per i componenti gli organi statutari ( ,00) dovuto all aumento del numero delle sedute; la mancata effettuazione dell accantonamento al fondo rischi ed oneri, in quanto l ammontare del fondo costituito in esercizi precedenti, alla luce delle ultime sentenze in argomento, è stato valutato congruo a far fronte a quanto dovuto. un aumento degli oneri relative alle spese amministrative diverse ( ,28) dovuto all incremento dell attività della Fondazione. AVANZO DELL ESERCIZIO = ,13 Il bilancio 2010 evidenzia un avanzo di ,87#, a fronte di un risultato di ,00# Previsto nel DPP L esercizio in esame chiude, quindi, con una disponibilità complessiva, da destinare alle finalità della Fondazione, di ,87#, che ai sensi dell art. 8 dello Statuto deve essere ripartita come segue: Accantonamento alla riserva obbligatoria ,58 Accantonamento ai Settori Rilevanti ,61 Accantonamento al fondo Volontariato ex lege 266/ ,08 Accantonamento per Fondazione per il Sud ,00 ( ex Accordo del 23 giugno 2010) Accantonamento alla riserva per l integrità del patrimonio. 0,00 Accantonamento al fondo di stabilizzazione delle erogazioni Accantonamento ai settori ammessi , ,52 Totale ,87 Ne consegue che le disponibilità per le finalità istituzionali, pari ad ,13#, verranno ripartite tra i settori d intervento nel modo seguente: Settori di Intervento TOTALE % Settori rilevanti ,61 70 EDUCAZIONE,ISTRUZIONE FORMAZIONE ,10 27 SALUTE PUBBLICA ,10 27 ARTE, ATTIVITA E BENI CULTURALI ,10 27 VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA ,31 19 Settori ammessi ,52 residuale ASSISTENZA AGLI ANZIANI ,

3 RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA ,26 50 L ammontare delle disponibilità residue non impegnate in specifiche iniziative al è di ,35#. Di conseguenza, l ammontare complessivo delle risorse disponibili per l attività istituzionale futura della Fondazione alla data del , pari alla somma delle disponibilità non impegnate in specifiche iniziative al ( ,35#) e delle disponibilità risultanti dall esercizio in chiusura ( ,13 ) è pari ad ,48#, che sarà destinato al bando 2011 al netto di ulteriori impegni che la Fondazione delibererà dal 1 gennaio 2011 fino alla data di pubblicazione del bando 2011 medesimo. Stato dei contenziosi in essere con l amministrazione finanziaria. Il Ministero del Tesoro con la circolare n. 238/E del 4 ottobre 1996 aveva contestato alle fondazioni bancarie la possibilità di avvalersi delle agevolazioni previste dall articolo 6 del D.P.R. 601/1973 e dall articolo 10 bis della Legge 1745/1962 relativi, rispettivamente, alla riduzione al 50% dell imposta IRPEG ed all esenzione dalla ritenuta di acconto sui dividendi. In seguito all applicazione della suddetta circolare si sono instaurati alcuni contenziosi di cui quattro risultano ancora pendenti. La situazione al 31 dicembre 2010 è la seguente: 1. ricorso n : con ricorso proposto dalla Fondazione in data 4 febbraio 1998 avente ad oggetto il provvedimento di diniego n opposto dalla DRE Lazio alla richiesta della Fondazione di esonero della ritenuta d acconto sui dividendi da partecipazioni azionarie dell anno Nell udienza del 6 dicembre 2006, la sezione 58 della Commissione Tributaria Provinciale ha deciso di rinviare la discussione del ricorso al giorno 27 febbraio 2007 in attesa della decisione delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione sulla spettanza dell esonero da ritenuta alle Fondazioni bancarie alla luce della sentenza della Corte di Giustizia CE del 10 gennaio 2006, causa C222/04 Cassa di Risparmio di Firenze ; con sentenza n. 90/58/07 emessa il 27 febbraio 2007 e depositata il 15 maggio 2007, la Commissione Tributaria Provinciale di Roma ha accolto il ricorso e compensato le spese; il 18 giugno 2008 l Agenzia delle Entrate di Civitavecchia è ricorsa in appello; all udienza di discussione, fissata per il 20 gennaio 2009, la Commissione Tributaria Regionale di Roma ha respinto l appello dell ufficio e compensato le spese. L 8 marzo 2010 è stato notificato il ricorso presentato dall Agenzia delle Entrate presso la Corte Suprema per la cassazione della sentenza n. 7/14/09 del 20/01/2009 della Commissione Tributaria Regionale di Roma. Il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del , ha deliberato di proseguire nel giudizio in Cassazione attraverso la costituzione in giudizio tramite lo Studio Legale Tributario Salvini Escalar ed Associati. 2. Ricorso n : con ricorso proposto dalla Fondazione in data 10 gennaio 2001 avente ad oggetto l avviso di accertamento n. RC , prot , notificato il 23/11/2000 per maggiore IRPEG relativa al periodo di imposta 01/08/ /07/1994 e relative sanzioni: credito d imposta reclamato ,00#, maggiore imposta accertata irpeg euro ,00#, sanzioni irrogate euro ,00#. La Commisione Tributaria Provinciale di Roma, sezione n.54, con sentenza n. 308/54/07 emessa il 21 maggio 2007 e depositata l 8 ottobre 2007, ha accolto il ricorso e compensato le spese; in data 26 settembre 2008 l Agenzia delle Entrate, ufficio di Civitavecchia, ha proposto appello alla Commissione Tributaria Regionale di Roma che ha fissato l udienza di discussione per il giorno 12 maggio 2009, sez.1, alle ore 15,00. Con sentenza n. 551/1/09, emessa il 6 ottobre 2009 e depositata il 21 ottobre 2009, la Commissione Tributaria Regionale di Roma ha così deciso: Accoglie in parte l appello confermando le imposte recuperate; accoglie in parte l appello incidentale del contribuente annullando le sanzioni irrogate. Spese compensate. Il 3 dicembre 2010 il Consiglio di Amministrazione della Fondazione, in considerazione che il 6 dicembre 2010 scadevano i termini per ricorrere per cassazione avverso la sentenza della C.T.R. di Roma n. 551/01/09, preso atto del parere scritto formulato dallo Studio Legale Tributario, con il parere favorevole ed unanime del Collegio dei Revisori, ha deliberato di non proporre ricorso in Cassazione. 3

4 3. Ricorso n : con ricorso proposto dalla Fondazione in data 10 gennaio 2001 avente ad oggetto l avviso di accertamento n. RC , prot , notificato il 23/11/200 per maggiore imposta IRPEG relativa al periodo di imposta 01/08/ /07/1995 e relative sanzioni: credito d imposta reclamato ,52#, differenza irpeg dovuta ,00#, maggiore imposta accertata irpeg euro ,00#, sanzioni irrogate euro ,00#. La Commisione Tributaria Provinciale di Roma, sezione n.54, con sentenza n. 310/54/07 emessa il 21 maggio 2007 e depositata l 8 ottobre 2007, ha accolto il ricorso e compensato le spese; in data 26 settembre 2008 l Agenzia delle Entrate, ufficio di Civitavecchia, ha proposto appello alla Commissione Tributaria Regionale di Roma che ha fissato l udienza di discussione per il giorno 12 maggio 2009, sez.1, alle ore 15,00. Con sentenza n. 552/1/09, emessa il 6 ottobre 2009 e depositata il 21 ottobre 2009, la Commissione Tributaria Regionale di Roma ha così deciso: Accoglie in parte l appello confermando le imposte recuperate; accoglie in parte l appello incidentale del contribuente annullando le sanzioni irrogate. Spese compensate. Il 3 dicembre 2010 il Consiglio di Amministrazione della Fondazione, in considerazione che il 6 dicembre 2010 scadevano i termini per ricorrere per cassazione avverso la sentenza della C.T.R. di Roma n. 551/01/09, preso atto del parere scritto formulato dallo Studio Legale Tributario, con il parere favorevole ed unanime del Collegio dei Revisori, ha deliberato di non proporre ricorso in Cassazione. 4. Ricorso n : per resistere al ricorso dell Agenzia delle entrate avverso la sentenza n. 70/32/06 della Commissione tributaria regionale di Roma, sez. 32, depositata il 22 maggio 2006, avente ad oggetto l avviso di accertamento n. RC , notificato il 12/12/2002, nel quale si rileva un credito d imposta reclamato di euro ,00#, una differenza irpeg dovuta di euro ,00# e con cui si irroga una sanzione di euro ,00 a seguito della rettifica della dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta 01/08/ /07/1996; il 6 novembre 2006 abbiamo depositato il controricorso presso la cancelleria della Corte di Cassazione. Il 1 marzo 2011 c è stata l udienza di discussione del ricorso; siamo in attesa di conoscere la sentenza della Corte. 4

5 BILANCIO DI MISSIONE Premesso che la relazione economica ha lo scopo di illustrare la situazione economica e finanziaria nonché la gestione patrimoniale della Fondazione, il bilancio di missione rappresenta invece lo strumento attraverso il quale vengono forniti i dati di cui all articolo 12.3 dell Atto di indirizzo emanato il 19 aprile 2001 dal Ministero dell Economia; il bilancio di missione costituisce una sezione del bilancio attraverso la quale viene effettuata l analisi dei progetti che sono stati realizzati e permette di verificare se la Fondazione ha effettivamente perseguito la propria missione, se è stata cioè in grado di perseguire e promuovere gli scopi di utilità sociale nei settori indicati dallo Statuto. La terminologia adoperata per effettuare le classificazioni contenute nel bilancio di missione è quella voluta dal citato Atto di Indirizzo emanato dal Ministero dell Economia il 19 aprile 2001; in particolare, nell articolo 7, è stabilito che: 7.1 le somme accantonate per effettuare erogazioni e per le quali non sia stata assunta la delibera di erogazione sono iscritte nelle voci fondi per le erogazioni nei settori rilevanti e fondi per le erogazioni negli altri settori statutari dello stato patrimoniale; 7.3 le somme per le quali sia stata assunta la delibera di erogazione e che non siano state erogate sono iscritte nella voce erogazioni deliberate dello stato patrimoniale. Per un ente non profit come la Fondazione, che ha come fine istitutivo proprio il conseguimento di determinati benefici per la comunità, il Bilancio di missione rappresenta lo strumento essenziale attraverso cui rispondere del proprio operato alla comunità che ne è la destinataria ultima, e nei confronti dei vari interlocutori esterni interessati con i quali si è ormai consolidato un rapporto di fiducia. Il bilancio di missione rappresenta, in sostanza, il documento che permette alla comunità locale di conoscere l operato della Fondazione non solo dal punto di vista economico, ma anche rispetto agli obiettivi di crescita sociale e culturale che costituiscono lo scopo al quale il patrimonio della Fondazione medesima è destinato. La Fondazione persegue le finalità istituzionali, secondo le linee programmatiche indicate dall organo di indirizzo e nei limiti delle risorse tempo per tempo disponibili, operando prevalentemente attraverso: 1. l assegnazione di contributi a progetti ed iniziative di terzi, per mezzo di bandi di partecipazione predisposti nei singoli settori, entro predeterminati limiti unitari di importo e con prefissati criteri di priorità; 2. la promozione di progetti di intervento propri, ispirati a criteri pluriennali, per la cui realizzazione la Fondazione può avvalersi della collaborazione di altri soggetti pubblici e privati. La scelta delle iniziative da finanziare spetta al Consiglio di Amministrazione, nel rispetto delle linee programmatiche e degli indirizzi gestionali indicati nel Documento Programmatico Previsionale, approvato dall Organo di Indirizzo entro il mese di ottobre di ciascun anno. Anche nel 2010 l attività della Fondazione si è svolta e consolidata sulle linee guida tracciate nel Documento di Programmazione Pluriennale per il triennio , approvato dall Organo di Indirizzo il 31 ottobre Le scelte relative all attività erogativa sono state assunte in linea con i criteri e le modalità operative contenute nel Regolamento per il perseguimento delle finalità istituzionali. Resta comunque consolidato il ruolo che la Fondazione intende svolgere prevalentemente come erogatrice di contributi, attraverso un puntuale monitoraggio ed un attenta rilevazione dei bisogni del territorio. La strategia d investimento della Fondazione segue due binari: - il primo attraverso finanziamenti ingenti mirati a progetti innovativi e di ampio respiro che hanno una forte incidenza nello sviluppo per l intera collettività; - il secondo con numerose iniziative di importo modesto molto diversificate tra loro, al fine di conseguire una forte presenza sul territorio e sostenere iniziative importanti per il diffuso tessuto di organizzazioni non profit. L attività istituzionale della Fondazione nel corso dell esercizio 2010 si è esercitata nei settori d intervento indicati nello Statuto ed in coerenza con quanto previsto nel Documento Programmatico Previsionale per l esercizio 2010 e cioè: 5

6 Settori rilevanti: - settore educazione, istruzione e formazione; - settore salute pubblica; - settore arte, attività e beni culturali; - settore volontariato, filantropia e beneficenza; Settori ammessi: - settore assistenza agli anziani; - settore ricerca scientifica e tecnologica. La Fondazione nella scelta delle iniziative da sostenere ha tenuto conto: 1. dei bisogni e delle richieste che sorgono dal territorio nei settori di riferimento, sia individuati autonomamente attraverso studi interni, sia sulla base di iniziative promosse da terzi; 2. del valore sociale dell attività svolta ovvero i riflessi che direttamente o indirettamente l attuazione di nuovi progetti può produrre in termini di ricadute sul territorio: è partendo da tale presupposto che sono stati privilegiati quei progetti la cui realizzazione può fornire stimoli e contributi per lo sviluppo economico e sociale. ***** Nel corso dell esercizio 2010 sono state deliberate erogazioni per complessivi euro ,30 di cui: euro ,90 nei settori rilevanti ; euro ,40 nei settori ammessi. Relativamente alla ripartizione fra i vari settori prescelti, la somma relativa agli interventi deliberati nei settori rilevanti, pari ad euro ,90, si è ripartita come segue: settore educazione: euro ,08; settore salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa: euro ,18; settore arte, attività e beni culturali: euro ,00; settore volontariato: euro ,64; mentre la somma relativa agli interventi deliberati nei settori ammessi, pari ad euro ,40, si è ripartita nel modo seguente: settore ricerca scientifica e tecnologica: euro ,00; settore assistenza agli anziani: euro ,40. Per quel che concerne le erogazioni pagate nel corso dell esercizio 2010, queste ammontano ad euro ,22 di cui: per interventi deliberati negli esercizi precedenti al 2010 euro ,04; per interventi deliberati nel corso dell esercizio 2010 euro ,18. In particolare, le erogazioni pagate nel corso dell esercizio 2010 hanno interessato i vari settori prescelti nel seguente modo: erogazioni pagate nel 2010 nel settore Educazione. : euro ,98; erogazioni pagate nel 2010 nel settore Arte, : euro ,13; erogazioni pagate nel 2010 nel settore Salute. : euro ,63; erogazioni pagate nel 2010 nel settore Volontariato. euro ,04 totale erogazioni pagate nel 2010 nei settori rilevanti: euro ,78 erogazioni pagate nel 2010 nel settore assistenza anziani : euro ,41 erogazioni pagate nel 2010 nel settore ricerca scientifica : euro ,03 totale erogazioni pagate nel 2009 nei settori ammessi: euro ,44 Come si evince dal prospetto dello Stato Patrimoniale al , il totale delle erogazioni deliberate, comprensivo anche di quelle deliberate negli anni precedenti ma non 6

7 ancora pagate al , pari ad euro ,35#, si ripartisce fra settori rilevanti ed ammessi nel seguente modo: ,81# deliberate nei settori ammessi; ,54# deliberate nei settori rilevanti. In particolare, per i settori rilevanti, la somma di ,54# si ripartisce come segue: Settore educazione, istruzione e formazione : ,03#; Settore salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa : ,74#; Settore arte, attività e beni culturali : ,67#; Settore volontariato, filantropia e beneficenza : ,10# mentre per i settori ammessi, la somma di ,81# si ripartisce come segue: Settore ricerca scientifica e tecnologica: ,34#; Settore assistenza agli anziani: ,47#. Come ricordato poc anzi, nel corso dell esercizio appena conclusosi sono state assunte delibere per interventi per un ammontare complessivo di ,30#, di cui ,90# nell ambito dei settori rilevanti ed ,40# nell ambito dei settori ammessi. Il grafico che segue mostra la distribuzione percentuale degli importi deliberati nei settori rilevanti e nei settori ammessi. DISTRIBUZIONE % DEGLI IMPORTI DELIBERATI PER I SETTORI RILEVANTI E SETTORI AMMESSI Quella che segue rappresenta l esposizione dell attività svolta dalla Fondazione nel corso dell esercizio 2010 nei suindicati settori, con l illustrazione delle principali iniziative avviate o sostenute con la pubblicazione del bando SETTORI RILEVANTI Settore Educazione, istruzione e formazione. INIZIATIVE DI TERZI - ASSOCIAZIONE PRO LOCO CIVITAVECCHIA: completamento del progetto dal titolo Sperimentando l Archeologia relativo alla realizzazione di laboratori di varie epoche storiche (preistorica, etrusca, romana, medievale, contemporanea) presso il Parco Archeologico Botanico delle Terme Taurine. Finanziato per ,00. 7

8 - DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO CIVITAVECCHIA: il progetto L Opera va a scuola e la scuola va all opera propone di educare i ragazzi al Teatro dell Opera, attraverso lezioni-concerto ospitate nella scuola o in altra sede (prevista il 26 marzo) ed una uscita didattica (in data 12 aprile) presso il Teatro Don Bosco di Roma per assistere ad una rappresentazione lirica La serva padrona di G.B. Pergolesi. Finanziato per ,00. - COOP SOCIALE NUOVA ERA: il progetto prevede l aggiornamento dei corsi di formazione per operatore socio-assistenziale. Finanziato per ,00. - DIPARTIMENTO DI SOCIOLOGIA LA SAPIENZA : Il progetto ha come obiettivo quello di ampliare la riflessione e il confronto con i protagonisti del sistema istituzionale educativo e formativo, del mondo della scuola, delle imprese e del lavoro e più in generale della società civile. Finanziato per SOLIDARIETA SOC. COOP SOCIALE: il progetto prevede la realizzazione di un consultorio sociale: Centro della famiglia che vuole essere rivolto al pubblico per rispondere alle esigenze delle famiglie, dei singoli e dei giovani adulti. Finanziato per ,00. - COMUNE DI CIVITAVECCHIA: il progetto prevede l Educazione alla Legalità, alla Sicurezza e alla Giustizia Sociale. Finanziato per ,00. - COMUNE DI CIVITAVECCHIA: il progetto vuole fornire il territorio di spazi e funzioni socio-educative integrate e coordinate sia con gli interventi didattici che con la programmazione sociale, riguardante i soggetti con svantaggio e/o disagio-handicap, attuate dalle istituzioni preposte. Finanziato per ,00. - CURIA DIOCESIANA DI CIVITAVECCHIA E TARQUINIA: il progetto costituisce una ulteriore prosecuzione ed un approfondimento delle attività realizzate con i due precedenti stralci in particolare si prefigge di inserire il patrimonio artistico e culturale cristiano nella riflessione storica e nella fruizione dei giovani, della popolazione e dei turisti in genere attraverso lezioni e visite guidate. Finanziato per ,00. - UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA: il progetto prevede la divulgazione e la promozione dell Educazione Ambientale con lo scopo di diffondere tale tematica nelle scuole principale luogo di educazione collettiva. Finanziato per ,00. - ISTITUTO STATALE E. MATTEI - CERVETERI : il progetto prevede la 2^ Edizione di Qualcuno mi ascolta?, e propone la realizzazione di uno sportello d ascolto quale spazio da utilizzare liberamente da studenti, genitori e insegnanti. Finanziato per ,00. - I.T.I.S. LICEO SCIENTIFICO TECNOLOGICO G.MARCONI : il progetto prevede l ampliamento dell offerta formativa Una lingua in più per l Europa..continua per consentire lo sviluppo in continuità dell apprendimento della seconda lingua comunitaria iniziato nella scuola secondaria di 1 grado. Finanziato per ,88. - ISIS LUIGI CALAMATTA: il progetto dal titolo Fantasticamente vuole creare un punto di riferimento per le attività extra-curricolari gradite ai giovani che hanno bisogno di stare insieme, esprimersi, divertendosi e facendo divertire. Finanziato per ,00. - COMUNITA MARIANA GIOVANI : il progetto prevede la realizzazione di un gazebo dotato di riscaldamento ed arredi idonei per svolgere l attività dei bambini nel periodo invernale. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO: il progetto vuole contribuire a far integrare il più possibile tra loro tutti i bambini, maschi e femmine, abili e diversamente abili partendo dallo sport e grazie a questo controllare il oro stato fisico e monitorare nel corso dei mesi i progressi ottenuti con l esercizio fisico. Finanziato per ,00. - ISTITUTO COMPRENSIVO VIA LIZZERA TOLFA : il progetto prevede la pubblicazione del testo Gocce di Fantasia testo e stampa che sintetizza il percorso del laboratorio svolto e ne storicizza i possibili sviluppi e l ulteriore fruibilità. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE LA MAGNOLIA : il progetto vuole sostenere una strategia di prevenzione primaria al bullismo promuovendo percorsi di prevenzione da realizzarsi all interno della scuola. Finanziato per ,00. - LICEO CLASSICO P.A. GUGLIELMOTTI: acquisto macchinari AB Rocket panca per addominali con 3 livelli di resistenza e AB Circle Pro per palestra dell Istituto. Finanziato per. 300,00. - COMUNE DI ALLUMIERE: il progetto prevede l allestimento di un nuovo percorso museale e fruizione dei laboratori didattici al fine di consentire alle moltissime scuole di 8

9 approfondire gli aspetti più affascinanti e misteriosi del mondo archeologico. Finanziato per ,00. - PARROCCHIA SALESIANA Sacra Famiglia : ristrutturazione di bagni e costruzione di docce e spogliatoti per i tanti giovani che frequentano l Oratorio. Finanziato per ,00. - COMUNE DI CIVITAVECCHIA: il progetto dal titolo Informatizzazione dati cartacei patrimoniali, catastali e urbanistici del patrimonio comunale prevede la dematerializzazione del cartaceo e la realizzazione di una banca dati completa. Finanziato per ,00. - COMUNE DI CIVITAVECCHIA: il progetto dal titolo Educare alla lettura: tradizione radice del futuro intende promuovere il valore e la conoscenza dell eredità culturale attraverso la formazione di giovani lettori. Finanziato per ,00. - SCUOLA MEDIA STATALE F. Flavioni : il progetto dal titolo Giardino nelle Farfalle ha come obiettivo di garantire ai detenuti della Casa di Reclusione di Via Tarquinia, l acquisizione di una professionalità lavorativa all interno e, in prospettiva, all esterno dell Istituto, attraverso un percorso articolato studio lavoro, che prevede la messa a regime di un attività vivaistica. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO CIVITAVECCHIA: il progetto L Opera va a scuola e la scuola va all opera: 2^ edizione propone di educare i ragazzi al Teatro dell Opera, attraverso lezioni-concerto ospitate nella scuola o in altra sede ed una uscita didattica presso il Teatro Don Bosco di Roma. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO CIVITAVECCHIA: il progetto dal titolo La pastorella nella scuola primaria intende promuovere la pastorella civitavecchiese nelle scuole primarie della città, offrire momenti di confronto musicale. Finanziato per ,00. - POLISPORTIVA ULIVETO: il progetto prevede l insegnamento dei brani natalizi presso il 1 Circolo Didattico di Civitavecchia, Scuole elementari Rodari e Laurenti. Finanziato per ,00. - COMUNE DI ALLUMIERE: il progetto dal titolo Studiare il passato per capire il presente e progettare il futuro prevede di ricostruire l evoluzione paleoambientale dell area della Finconcella mettendo in luce come le variazioni della flora, della fauna e del paesaggio possano essere connesse con le variazioni climatiche globali del passato. Finanziato per ,00. - COMUNE DI MANZIANA: il progetto prevede la realizzazione di un aula multimediale presso l Istituto Comprensivo Statale di Manziana. In particolare l iniziativa permetterà di sviluppare nuove competenze/conoscenze di tipo informatico nei ragazzi e nel personale docente. Finanziato per ,00. - COMUNE DI SANTA MARINELLA : il progetto dal titolo Punto Ascolto e Consulenza: 2^ edizione prevede la realizzazione di un punto di ascolto psicologico all interno della scuola per alunni, genitori e docenti, con lo scopo di aiutare il minore in difficoltà. Finanziato per ,00. - COMUNE DI TOLFA : il progetto dal titolo Dal magazzino al museo: V edizione prevede la realizzazione di uno stage di restauro archeologico presso il museo civico di Tolfa con la partecipazione di 15 studenti e 2 docenti. Finanziato per ,00. - COMUNE DI CIVITAVECCHIA : il progetto intende garantire alle famiglie che vivono in situazioni di disagio economico-sociale, la possibilità di iscrivere o mantenere iscritti i propri figli alle società sportive e di praticare una disciplina sportiva in modo strutturato senza dover considerare tale attività un ulteriore aggravio economico, attraverso l erogazione di un contributo annuale per i giovani in età dai 7 ai 15 anni. Finanziato per ,00. - COMUNE DI CIVITAVECCHIA: il progetto dal titolo Guarda, osserva.e pedala ha come obiettivo di promuovere l immagine positiva della bicicletta come mezzo di trasporto sano, sicuro e sostenibile. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE AMICI DELLA MUSICA : il progetto dal titolo Le meraviglie della Musica: 4^ edizione prevede la realizzazione all interno dell ambiente scolastico di un corso di musica per i bambini delle quinte classi. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE PRO LOCO CIVITAVECCHIA: il progetto dal titolo Sperimentando l archeologia: 7^ edizione prevede la realizzazione di laboratori di varie epoche storiche (preistorica, etrusca, romana, medievale, contemporanea) presso il Parco Archeologico Botanico delle Terme Taurine. Finanziato per ,00. 9

10 - DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO A. CIALDI : il progetto dal titolo Action: save the planet prevede di migliorare l atteggiamento ed il comportamento dei bambini sulle questioni ambientali, realizzando una cittadinanza attiva, capace di intervenire sul territorio e modificarlo positivamente. Finanziato per ,20. - SCUOLA MEDIA STATALE FLAVIONI : il progetto dal titolo Olimpiadi della matematica prevede di stimolare il maggior numero di alunni ad un approccio positivo nei confronti della matematica e più in generale delle materie scientifiche. La Scuola Flavioni segue le tre fasi indicate nel progetto nazionale: - Giochi matematici Università Bocconi di Milano; - Giochi d Autunno, giochi di primavera - Finale nazionale a Milano. Finanziato per ,00. - SCUOLA MEDIA STATALE FLAVIONI : il progetto dal titolo Una serra fatta con la classe prevede il ripristino di una serra scolastica, in disuso da alcuni anni, per un laboratorio di orticultura. Tale laboratorio diventerà un lavoro finalizzato ad influire positivamente sulla qualità della vita dei soggetti, per promuovere benessere, cultura e socializzazione. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE PALLASTRADA : il progetto dal titolo Impariamo giocando prevede la realizzazione di un corso, della durata di 25 ore per classe, per i bambini dei plessi scolastici Cialdi e Collodi. Il corso ha come obiettivo la promozione dello sviluppo delle capacità relative alle funzioni percettive; consolidare ed affinare gli schemi motori statici e dinamici indispensabili. Finanziato per ,00. - LICEO SCIENTIFICO SANDRO PERTINI: il progetto prevede la realizzazione di un laboratorio linguistico multimediale per rispondere alle complesse esigenze formative della società attuale, configurandosi come luogo di sperimentazione e ricerca dove l alunno impara a costruire la competenza linguistica nel rispetto della propria individualità. Finanziato per , CIRCOLO DIDATTICO LADISPOLI : il progetto dal titolo Adotta i diritti dei bambini ha come obiettivo di promuovere la scuola come luogo dove i bambini imparano a dialogare, ad ascoltare ad assumere progressivamente autonomia e responsabilità. Finanziato per ,00. - ISTITUTO COMPRENSIVO VIA DEL FAGGETO : il progetto dal titolo Io, tu, noi.gli altri prevede la realizzazione di un percorso educativo basato sulla ricerca-azione e sulle tematiche inerenti il progetto. A tal fine si effettueranno viaggi d istruzione e approfondimenti e confronti. Finanziato per ,00. - ISTITUTO PARITARIO S. BENEDETTO TARQUINIA : il progetto dal titolo Uno slancio vitale della personalità prevede la realizzazione di un corso sull argomento dell alimentazione riflettendo sugli aspetti legati alla propria disciplina. Finanziato per ,00. - ISTITUTO PARITARIO S. BANEDETTO TARQUINIA : il progetto dal titolo Viaggio multimediale alla scoperta dell Europa prevede l installazione di software in lingua sui computer per lo studio della lingua inglese, francese e spagnolo. Finanziato per ,00. - COOP. SOCIALE FUORI CENTRO: il progetto dal titolo Belle dentro e. la Rosa prevede la realizzazione di percorsi di educazione alla legalità, prevenzione del disagio giovanile, cultura del dialogo, della tolleranza e dell accoglienza facendo entrare i ragazzi nel carcere, esibendosi e magari dopo confrontandosi con le detenute. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO CIVITAVECCHIA: il progetto dal titolo La scienza per i piccoli consiste nella promozione, attraverso un percorso ludico, dei principali concetti scientifici legati al mondo della chimica, biologia e fisica ed è rivolto a 180 bambini del plesso A. de Curtis e del 2 circolo didattico. Finanziato per ,00. - LICEO SCIENTIFICO G. GALILEI - CIVITAVECCHIA (2014/5776): il progetto dal titolo Mare Nostrum: 2^ edizione rappresenta la prosecuzione e l ampliamento dell attività svolta con il progetto accolto nell ambito del bando 2009 in collaborazione con l Università degli Studi della Tuscia. L iniziativa consente di sensibilizzare ulteriormente gli studenti verso tematiche vicine all ecosistema marino, attraverso il monitoraggio 10

11 continuo dei parametri chimico fisici, di promuovere la formazione di figure professionali rapportate anche alle esigenze del territorio. Finanziato per ,00. - COMUNITA MONTANA MONTI DELLA TOLFA : il progetto prevede la promozione di adeguate politiche sociali in tutto il territorio distrettuale tramite la realizzazione di percorsi di formazione per acquisizione di competenze in animatore sociale in età evoluta. La formazione degli animatori sociali appare indispensabile per tutelare i soggetti deboli della società e promuovere il cambiamento della comunità locale. Finanziato per ,00. - ISTITUTO COMPRENSIVO G. MANZI: il progetto dal titolo Stare bene con sé con gli altri, a scuola e nel mondo prevede la realizzazione di una ricerca organizzata a piccoli gruppi sui temi riguardanti l alimentazione da un punto di vista scientificobiologico. Finanziato per ,00. - ISTITUTO COMPRENSIVO G. MANZI: il progetto dal titolo La giornata della scienza prevede lo svolgimento di laboratori necessari per apprendere la metodologia della sperimentazione. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE PIU VITA ONLUS: il progetto dal titolo I colori del mondo: 2^ edizione prevede di rafforzare la conoscenza e la diffusione del teme dei diritti umani e in particolare dei bambini e delle bambine nel mondo, creare una rete di solidarietà tra i diversi territori dei comuni coinvolti enti pubblici e privati. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE RACCONTI DI CITTA : il progetto dal titolo Cinema nelle scuole vuole garantire ai giovani una sensibile crescita culturale e uno sguardo più approfondito sul cinema. L obiettivo è quello di creare un percorso combinato che integri la dimensione storico didattica con quella tecnico creativa. Finanziato per ,00. - A.S.D. MARIO VALLE : il progetto prevede la promozione sportiva come prevenzione e tutela della salute attraverso lo screening delle capacità motorie, nel contesto scolastico e sportivo, l analisi della coordinazione motoria e conoscenza delle componenti motorie come fattore predisponente la disciplina sportiva. Finanziato per ,00. - C.I.HORSES PARADISE: il progetto dal titolo Il paradiso di Gaia ha come obiettivo quello di realizzare sul territorio di Civitavecchia la prima vera fattoria didattica del Lazio dove ricreare un ambiente rurale per accogliere i bambini/ragazzi delle scuole e insegnare loro tutti gli aspetti dell area scientifica che prevedono una sensibilizzazione verso ogni forma vivente per una crescita didattica e culturale ottimale per le nuove generazioni. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE TEATRO DA CAMERA DI ROMA : il progetto ha come obiettivo la realizzazione di corsi di danza, recitazione, doppiaggio e canto per i giovani dai 16 ai 27 anni che non hanno ricevuto sufficiente informazione e orientamento verso gli studi artistici e culturali. Finanziato per ,00. - COMUNE DI SANTA MARINELLA (129/5826): il progetto dal titolo Incontro di formazione insegnanti scuola dell infanzia e scuola e primaria: 2^ edizione prevede la realizzazione di incontri con i genitori per la gestione dei comportamenti problematici in famiglia, a scuola e per migliorare le relazioni interpersonali. Finanziato per ,00. - LICEO CLASSICO P.A. GUGLIELMOTTI : il progetto dal titolo Certamen Traianeum: 5^ edizione intende rivalutare gli studi umanistici attraverso varie prove di traduzione della lingua latina. Finanziato per ,00. - ISTITUTO STATALE G. BACCELLI : il progetto prevede la realizzazione di un corso per coordinatore della sicurezza dei cantieri in fase di progettazione ed esecuzione d.lgs. 494/96. Finanziato per ,00. - CENTRO INCONTRI CULTURALI: il progetto prevede la realizzazione di un convegno di studio dal titolo Il sonetto classico italiano presso il salone dell hotel San Giorgio della durata complessiva di tre giorni e con la partecipazione di docenti universitari, letterati e poeti. Finanziato per ,00. - CENTRO INCONTRI CULTURALI : il progetto prevede la stampa di un libro sulle forme metriche della poesia. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO CIVITAVECCHIA: il progetto prevede l applicazione del metodo Feuerstein attraverso l utilizzo di un insieme di esercizi chiamati strumenti e un elaborato sistema di insegnamento basato sull esperienza di 11

12 apprendimento mediato. L iniziativa è diretta a 546 alunni degli istituti di Civitavecchia, Santa Marinella, Allumiere e Cerveteri. Finanziato per ,00. - SCUOLA MEDIA STATALE F. FLAVIONI : il progetto prevede l allestimento di uno spettacolo che coinvolgerà alunni di diversi ordini, docenti, enti territoriali e genitori al fine di favorire un reciproco inserimento e l integrazione di varie realtà scolastiche. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO - CERVETERI: il progetto è finalizzato alla conoscenza della storia del nostro paese, alla valorizzazione del patrimonio ambientale, alla conoscenza delle istituzioni territoriali, attraverso la realizzazione di manifestazioni e prodotti legati al territorio. Finanziato per ,00. - BANDA MUSICALE G. VERDI TOLFA: il progetto dal titolo Per mano con la musica: 3^ edizione vuole promuovere la diffusione della cultura musicale nell ambiente scolastico come parte integrante dell educazione generale e della vita sociale. Finanziato per , CIRCOLO DIDATTICO LADISPOLI: il progetto intende favorire la conoscenza delle diverse culture e la convivenza democratica e civile tra le famiglie straniere e la scuola, favorendo la nascita di comunità straniere e di aggregazione socio-culturali. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO CIVITAVECCHIA: il progetto dal titolo Vivi il giardino e l orto: 2^ edizione prevede la realizzazione di un piccolo orto al fine di vivere lo spazio esterno alla scuola come punto di partenza per scoprire le caratteristiche del territorio. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO - CIVITAVECCHIA : il progetto dal titolo La nostra città nel presente, nel passato per il futuro: 2 edizione ha lo scopo di supportare la scuola dell infanzia nel raggiungimento dell autonomia, nella maturazione dell identità personale e nello sviluppo delle conoscenze e competenze per formare i bambini. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO CIVITAVECCHIA : il progetto ha come obiettivo la costituzione di un laboratorio musicale nei plessi scolastici per ascoltare, produrre e riprodurre suoni, la realizzazione di esperienze musicali di qualità creando delle forme sane di aggregazione giovanile. Finanziato per ,00. - DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO CIVITAVECCHIA: il progetto prevede l installazione di una rete informatica all interno dell Istituto con la predisposizione in tutte le aule di un collegamento internet. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE LATIUM VOLCANO: il progetto dal titolo I mattoni della geologia consiste nel dare una corretta ed analitica lettura dell evoluzione geologica del territorio in esame e nel sensibilizzare lo studente alle tematiche della conservazione della natura e della loro fruizione sostenibile. Finanziato per 5.000,00. - ASSOCIAZIONE SCUOLA STRUMENTO DI PACE: il progetto, realizzato insieme ai servizi culturali comunali della città di Civitavecchia ed alle istituzioni e organizzazioni culturali presenti sul territorio, mira a coinvolgere gli studenti della scuola secondaria nel rapporto con il patrimonio ambientale, culturale, storico ed archeologico del territorio, in un progetto di scambio e gemellaggio tra gli istituti superiori della città e gli istituti superiori di tre paesi euromediterranei. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE ENSEMBLE INCANTUS: il progetto prevede la realizzazione di un laboratorio di percussioni per scuole primarie e secondarie di I grado e di un laboratorio corale per scuole secondarie di II grado. Finanziato per ,00. - ISTITUTO REGINA APOSTOLORUM: il progetto prevede l erogazione di n. 4 borse di studio da assegnare ai neo studenti residenti nei Comuni di Civitavecchia, Allumiere, Cerveteri, Ladispoli, Manziana, Montalto di Castro, Santa Marinella, Tarquinia e Tolfa e la realizzazione di un convegno sulle tematiche Emergenza educativa nel nostro territorio e I disagi psicologici che ne derivano: l urgenza di ri-educare. Finanziato per ,00. - COOP. SOCIALE LE ALI DEL PONTE ONLUS: il progetto prevede l inserimento di percorsi innovativi (musicoterapia) nel campo del sostegno alle attività d integrazione scolastica in favore delle fasce di utenza ad alto rischio educativo in età evolutiva. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE CHIRONE: il progetto prevede la realizzazione di n.60 laboratori seguiti da operatori specializzati: archeologi, storici, dottori in scienze 12

13 ambientali, i quali approfondiranno diversi argomenti al fine di stimolare la creatività dei ragazzi attraverso l attività pratica. Finanziato per ,00. INIZIATIVE PROPRIE: - Realizzazione del libro Storie e personaggi di Tolfa di Giuseppe Morra. Finanziato per. 520,00. - Corso di storia di Civitavecchia per Insegnanti: III Edizione. Finanziato per ,00. SETTORE SALUTE PUBBLICA, MEDICINA PREVENTIVA E RIABILITATIVA. INIZIATIVE DI TERZI 1. Coop. Nuova Era: il progetto dal titolo Genitori non si nasce.si diventa ha un successivo incremento di.3.000, Confraternita della Misericordia di Santa Marinella: l iniziativa prevede limitatamente l acquisto di una culla termica. Finanziato per , ASL RM F : il progetto prevede l acquisto di cinque registratori BCG 3300BT, facente parte di un sistema automatico di sorveglianza del BCG a distanza con possibilità di trasmissione telefonica dei dati presso l ospedale, in grado di permettere ai pazienti affetti da aritmie, una diagnosi in caso di eventi parassitici, e di contribuire al miglioramento del sistema salute nel suo complesso attraverso una riduzione del numero degli esami e dei ricoveri ospedalieri. Finanziamento per , ASL RM F : il progetto prevede la partecipazione della Ausl Rmf al corso di perfezionamento professionale per l assistenza al bambino autistico o affetto da altri disturbi evolutivi globali, in età prescolare. Finanziato per.3.000, Asl RMF: il progetto prevede dei corsi di parent training per famiglie di bambini e ragazzi con diagnosi di autismo, asperger o altri disturbi evolutivi globali. Finanziamento per , AZIENDA SANITARIA LOCALE RMF : il progetto, attraverso un corso teorico-pratico, ha la finalità di avviare un percorso all interno della ASL, che porti ad inserire le attività di Riabilitazione Equestre a soggetti con diverse forme di disturbi/pervasivi della personalità, autismo,patologie dello Spettro Schizofrenico non cronicizzate. Finanziamento per , AVIS COMUNALE CIVITAVECCHIA : il progetto prevede tre fasi:1)punti informativi e operativi presso la sede Avis e il Centro Trasfusionale, per la determinazione del PSA e Tiroide; 2)Trasmissioni sulle reti televisive locali;3)operatore di salute offrirà un pacchetto prevenzione. Finanziamento per.7.500, INTERCOMUNALE AURELIANA: il progetto vuole favorire la propaganda per la donazione del sangue ed i suoi rapporti con la prevenzione attraverso una campagna di sensibilizzazione. Finanziamento per , CRI ENTE PUBBLICO NON PROFIT (2120/5847): il progetto prevede l acquisto di frigoriferi con registratore grafico, per conservare e trasportare le unità di sangue del cordone ombelicale, mantenendo costante la temperatura da + 4 a + 6, e per non alterare le caratteristiche di trapiantabilità delle cellule staminali. Il contributo totale richiesto alla Fondazione è di ,00. Parere positivo della Commissione per un importo pari a.4.000, UNIONE ITALIANA CIECHI E IPOVEDENTI : il progetto prevede la realizzazione di tre moduli con modalità diverse;1 modulo,visite oculistiche gratuite nelle scuole attraverso una unità mobile oftalmica:2 modulo, visite oculistiche nelle piazze della città per l individuazione e la prevenzione4 delle degenerazioni maculari legate all età o senili;3 modulo, informazione di base nelle scuole e nelle piazze, attraverso la diffusione di materiale divulgativo; incontri, trasmissioni televisive. Finanziamento per , ASSOCIAZIONE FUTURO ONLUS : il progetto ha come obiettivo il raggiungimento dell autonomia personale di ciascun utente affinché la malattia mentale diventi irriconoscibile perché curata, anche e soprattutto con la riabilitazione. Finanziamento per , AVIS COMUNALE CIVITAVECCHIA : il progetto prevede 4 fasi per la realizzazione del progetto che muove dalla collaborazione con i docenti (di materie attinenti) di tutte classi terminali V elementare, III media e VI V superiore, fino al coinvolgimento diretto degli alunni maggiorenni che possono scegliere di diventare donatori. Finanziamento per.6.000,00. 13

14 13. CO.SER. SPORT: il progetto prevede la realizzazione di corsi di nuoto delle durata di circa sei mesi e una frequenza settimanale di due volte per due ore ciascuna, una da trascorrere in piscina e l altra in palestra, nella sede dell Associazione Unitalsi. L iniziativa si rivolge a persone svantaggiate, disabili (e le loro famiglie). Finanziamento per , SOLIDARIETA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE: il progetto giunto alla sua 3^ annualità, intende mantenere la caratteristica di Consultorio rivolto al pubblico per rispondere alle esigenze delle famiglie, dei singoli e dei giovani adulti e prevede la realizzazione di interventi sia nei luoghi dove le condizioni di disagio si manifestano, sia dove si può offrire un supporto informativo/formativo. Finanziamento per , ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO LA CASA SULL ALBERO ONLUS : il progetto ha la finalità di informare, sensibilizzare, promuovere il benessere, la tutela della Salute psicofisica della Popolazione attraverso stili di vita sana e sviluppare, rafforzare la presenza dei C.A.T. Club Alcolisti in Trattamento nei territori dei Comuni di Civitavecchia, Tolfa e Santa Marinella. Finanziamento per.5.000, ASSOCIAZIONE SPORTIVA PALLAVOLO CIVITAVECCHIA : il progetto prevede di fornire strumenti adeguati per una efficace lotta alla sedentarietà e all obesità infantile con la realizzazione di 3corsi; a)corso gratuito per i genitori di alimentazione. b) Corso gratuito di attivita motorie per alunni di primo ciclo. c) Corso gratuito di attivita motoria e sportiva per alunni del secondo ciclo. Finanziamento per.8.000, COMUNE DI ALLUMIERE: il progetto prevede la diagnosi precoce di carcinoma tiroideo in una percentuale pari a circa il 5-6% dei soggetti con P.N.T. (patologia nodulare tiroidea). Finanziamento per , ASSOCIAZIONE NATURA PER TUTTI : il progetto prevede il coinvolgimento di persone diversamente abili nella realizzazione di laboratori di attivita terapeutiche con piante ed animali domestici. Finanziamento per.8.000, AUSER CIVITAVECCHIA: il progetto prevede dei corsi di nuoto per anziani, al fine di effettuare la riabilitazione e contemporaneamente favorire la socializzazione e la solidarietà. Finanziamento per , ASSOCIAZIONE SPORTIVA CENTRO NUOTO MONTALTO: il progetto prevede la realizzazione di corsi di nuoto per i soggetti disabili, della durata di circa sette mesi con una frequenza settimanale di due/tre volte, al fine di ottenere la creazione di un contesto sociale, terapeutico e sportivo nuovo, più rispondente alle loro effettive esigenze, in grado di contribuire al miglioramento della loro condizione fisica. Finanziamento per , SOCIETA ARTWARE SERVICES COOPERATIVA ONLUS: il progetto ha lo scopo di offrire alle persone disabili, attraverso attività di laboratorio, di cimentarsi in situazioni protette e stimolanti per incrementarne il senso di autostima, e di favorirne l integrazione sociale riducendo l emarginazione e l isolamento. Finanziamento per , ASSOCIAZIONE NUOVE FRONTIERE O.N.L.U.S (1799/5857): il progetto ha la finalità di migliorare la qualità della vita dei soggetti disabili e delle loro famiglie, e di sensibilizzare la gente alle tematiche e alle problematiche della disabilità, attraverso la prosecuzione dell iniziativa Parco degli Angeli già finanziata con il precedente bando. Finanziamento per , COOPERATIVA SOCIALE NUOVA ERA : il progetto ha la finalità di educare i genitori per un loro efficace intervento nel rapporto con i figli durante l età evolutiva. Finanziamento per.5.000, COMUNE DI CIVITAVECCHIA : il progetto ha la finalità di limitare l incremento delle popolazioni di columbiformi, attraverso l assenza di nuove nascite e il loro controllo. A tale risultato è direttamente correlato il contenimento dei rischi igienico sanitari, di cui questi animali sono il focolaio. Finanziamento per , ASSOCIAZIONE KOINE PER CRESCERE ONLUS : il progetto ha la finalità, di sostenere la crescita del singolo e fornire strumenti di pensiero, esperienziali e affettivi per contribuire al rapporto genitore/figlio, insegnante/ studenti e vari legami del contesto socio-economico. Tutto verrà realizzato attraverso uno Sportello per sostenere ed orientare gli adolescenti che sentono il bisogno di confrontarsi con un adulto per superare i propri momenti di disagio. Finanziamento per ,00. 14

15 26. ASSOCIAZIONE SPORTVA DILETTANTISTICA COSERNUOTO: il progetto dal titolo Tutti in acqua, attraverso la prosecuzione dell iniziativa in oggetto, già finanziata con i precedenti bandi, prevede la realizzazione di un corso di nuoto per disabili al fine di contribuire al miglioramento delle loro condizioni psicofisiche. Lo svolgimento dei corsi sarà della durata di circa sei mesi con una frequenza settimanale di due/tre volte. Finanziamento per , ASSOCIAZIONE CULTURALE PIRGO ORG.: il progetto dal titolo Salute e territorio 2010, screening patologico e territoriale, prevede di fornire in tempo reale una valutazione dello stato di salute dei cittadini con problematiche epatologico metaboliche attraverso uno strumento tecnologicamente avanzato, messo a disposizione attraverso un accordo con la Roche Diagnostic, che solamente da una goccia di sangue prelevata dal polpastrello per evidenziare in tempo reale, attraverso eventuali alterazioni ematochimiche, che possono essere segnale di stati di malattia. Finanziamento per.9.000, COMUNE DI SANTA MARINELLA: il progetto prevede delle indagini sulla natura biologica dei suoli di Macchiatonda, mediante rivelazione di antibiotico resistenze trasmissibili nella comunità microbica del suolo. Finanziamento per , S.I.A.M.E.G. : il progetto dal titolo Educazione alla salute in ogni politica sociale prevede la promozione della salute in tutte le politiche sociali al fine di creare ambienti favorevoli per la salute e di ridurre l incidenza di comportamenti e situazioni patologiche. Progetto che procede con una metodologia di apprendimento di competenze, attraverso lezioni frontali ed interattive, per un totale complessivo di 10 ore di docenza per la formazione dei realtori, e 24 ore destinate agli utenti finali. Finanziamento per.6.000, DIREZIONE DIDATTICA IV CIRCOLO: il progetto dal titolo Natural mente amici prevede l integrazione ed istruzione di alunni diversamente abili, attraverso il contatto con gli animali con valore terapeutico, in quanto l interazione con gli animali, oltre a colmare affetti mancanti, favorisce i contatti interpersonali ammortizzando situazioni di stress di conflittualità. Finanziamento per , COMUNE DI CERVETERI: il progetto prevede uno screening diagnostico su disturbi specifici dell apprendimento, prima dell inizio della scuola primaria( bambini di 5 anni).il progetto sarà diviso in tre fasi attraverso le quali ci sarà a)un coinvolgimento delle insegnanti e compilazione di questionari osservati per l identificazione precoce delle difficoltà di apprendimento. b) somministrazione batteria di test forniti individualmente ai bambini, che nella prima fase evidenziano fattori di rischio. c) intervento riabilitativo dei bambini che hanno evidenziato disturbi. Finanziamento per , AVIS SEDE COMUNALE DI SANTA MARINELLA (309/5934): il progetto si presenta con una duplice finalità: 1) quella di migliorare sensibilmente la raccolta di sangue al fine di soddisfare la domanda richiesta; 2) di seguito è un progetto di educazione alla donazione. Finanziamento per.6.000,00. INIZIATIVE PROPRIE: 1. ASL RM F : il progetto dal titolo Apnea ostruttiva notturna ha avuto un finanziamento ulteriore di.5.200, Contributo a fv. di persone bisognose.1.200, Associazione Sportiva Dilettantistica Cosernuoto: contributo per la partecipazione di quattro bambini diversamente abili ai campus estivi di psicomotricità in acqua con lezioni giornaliere. Finanziato per.3.000, ASL RMF : reparto cardiologia, dal titolo Borsa di studio tecnico Cardiologia, il quale prevede l assegnazione di una borsa di studio ad un tecnico di cardiologia per l assistenza ai pazienti affetti da cardiopatie. Attraverso tale supporto, sarà possibile ottimizzare l uso delle metodiche specialistiche. Finanziato per , ASL RAF:- reparto oculistica, dal titolo Istituzione Centro Glaucoma,il quale prevede di monitorare il paziente glaucomatoso eseguendo uno screening, così da ottenere un doppio risultato. Finanziato per ,00. 15

16 6. ASL RM F: contributo per l acquisto di due apparecchi CARESCAPE V100 per i reparti di Chirurgia Generale per l Ospedale San Paolo di Civitavecchia, necessari al monitoraggio continuo delle funzioni vitali dei pazienti. Finanziato per.8.623, Associazione Scuolambiente progetto accoglienza bambini Chernobyl:.2.000, A.D.A.M.O. Onlus: il progetto dal titolo Trasporto per malati oncologici sottoposti a radioterapia ha come obiettivo l acquisto di un pulmino capiente e confortevole per il trasporto dei pazienti. Finanziato per , Liceo Classico P.A. Guglielmotti : il progetto prevede l assistenza specialistica di otto ragazzi affetti da gravi patologie al fine di garantire agli stessi ed alle loro famiglie il normale inserimento scolastico e la loro presenza in classe, stante la drastica riduzione dei fondi stanziati dal Ministero per tale tipo di assistenza. Finanziato per , Croce Rossa Italiana: realizzazione del progetto dal titolo Una sbornia di vita. In particolare il finanziamento richiesto comprende: ,00 per l acquisto di un camper; ,00 per l acquisto di n etilometri usa e getta, con il logo della Fondazione e della società Pectrol srl. Finanziato per , ASL Rm f: per l aggiornamento della Colonna Karl Storz Image 1 in Karl Storz HDTV, già donata dalla Fondazione presso il reparto di Chirurgia dell Ospedale San Paolo. L apparecchiatura possiede le seguenti caratteristiche: o Segnale Full HD 1080 P o Conversione dei segnale HD direttamente dai CCD dalla testa della camera o Testa con 3 CCD formato 16:9 o Monitor Full HD da 24 formato 16:9. Finanziato per ,00. SETTORE ARTE, ATTIVITA E BENI CULTURALI INIZIATIVE DI TERZI - COMUNE DI MANZIANA: rappresentazione dell operetta La vedova allegra dio Franz Lehàr che si terrà il giorno 23 gennaio 2010 alle ore 21,00 presso il cine-teatro Quantestorie di Manziana. Finanziato per ,00 - COMUNE DI MANZIANA: il progetto prevede uno scambio culturale bandistico per proiettare Manziana in una dimensione mondiale sostenendo lo sviluppo della musica. Finanziato per ,00. - AUTORITA PORTUALE : l allestimento di una mostra, presso la Freedom Tower, sulla cultura e sulla storia degli Etruschi in occasione della Fiera Sea Trade Cruise Shipping Miami, la più importante fiera sul mondo delle crociere, che si terrà dal 15 al 18 marzo Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CINEFOTOGRAFICA: realizzazione di una mostra fotografica. Finanziato per ,00. - COMUNE DI TARQUINIA: il progetto prevede la diffusione via internet del sistema T.Arch.H.N.A.,come modello innovativo di Museo Virtuale bilingue dedicato all Etruscologia e in particolare a Tarquinia e al suo territorio. Finanziato per ,00. - DIOCESI DI CIVITAVECCHIA E TARQUINIA: il progetto prevede il recupero del patrimonio artistico costituito dalla Chiesa di S. Maria dell Orazione e Morte con il restauro di quadri, affreschi, sculture, vesti e arredi liturgici per l itinerario artistico - religioso delle antiche Chiese di Civitavecchia. Finanziato per ,00. - ARTEMED : il progetto prevede un intervento di bonifica e sistemazione delle tombe n. 2 e n.3 della necropoli Scataglini di Tarquinia, finalizzata alla pubblica fruizione. Finanziato per ,00. - SOCIETÀ STORICA CIVITAVECCHIESE: il progetto prevede la realizzazione di un Festival dal titolo Il Risorgimento a Civitavecchia: scintille di libertà nel porto Pontificio. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE FRANCESCO FORNO: completamento del progetto relativo alla realizzazione del 13 concorso internazionale di fotografia Francesco Forno. Finanziato per ,00. 16

17 - UNIONE MUSICALE G. PUCCINI realizzazione di un concerto dedicato a Chopin e Schumann in occasione del 200 anniversario della loro nascita. Il concerto si terrà presso la Cittadella della Musica.L esibizione sarà affidata al pianista Giovanni Bellucci. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE MUSICALE ANTONIO VIVALDI DI TOLFA: realizzazione del Festival Jazz che si terrà nei giorni 17 e 18 luglio L Associazione si propone di far conoscere il genere dixieland e inviterà diverse Jazz Band di fama internazionale: la Sweet Water Jazz Band di Michael Supnick, la Extra Dixie Jazz Band, la Fire Dixie Jazz Band. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE SOUND GARDEN DI TARQUINIA : il progetto prevede la realizzazione di n. 5 concerti di musica classica, jazz, contemporaneo ed etnica, da svolgersi nella città di Tarquinia. Finanziato per ,00. - COMUNE DI TOLFA relativa alla realizzazione della quinta edizione della manifestazione Tolfarte, che si svolgerà nei giorni agosto L evento vede il coinvolgimento attivo di artisti, associazioni e gruppi locali in un rapporto dialettico e di confronto con diverse realtà artistiche, rappresenta un punto di riferimento culturale non solo per il paese di Tolfa ma anche per l arte contemporanea della nostra regione. Finanziato per ,00. - PARROCCHIA S. MARIA ASSUNTA IN CIELO : restauro della Cappella Gentilizia del Card. Teodolfo Mertel. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE ANGELO MORI,per la realizzazione del progetto Giornate stendhaliane di Civitavecchia. Il progetto comprende alcune iniziative: o 6 e 11 dicembre: mostra stendhaliana presso ex Chiesa di San Giovanni di Dio; o 10 e 11 dicembre: convegno di studi internazionale su Stendhal e Civitavecchia ; o 10 dicembre: inaugurazione della lapide restaurata, dedicata a Stendhal a Largo Plebiscito; o 10 dicembre: incontro fra gli operatori scolastici e del mondo culturale presso la sala conferenze della Fondazione CA.RI.CIV.; o 10 dicembre: concerto con musiche di autori stendhaliani presso la Cittadella della Musica; o 11 dicembre: banchetto di commiato con la consegna della medaglia d argento commemorativa coniata in occasione della manifestazione presso lo Sporting Club Riva di Traiano. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE IL PRESEPIO: il progetto dal titolo Presepi in mostra 2010/2011 prevede l esposizione di presepi presso il Forte Michelangelo e Piazza Saffi durante il periodo natalizio. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE SPAZIO MUSICA DI CIVITAVECCHIA, realizzazione di un concerto che si terrà il giorno 7 dicembre 2010 presso il Teatro Traiano di Civitavecchia. Finanziato per ,00. - DIOCESI DI CIVITAVECCHIA TARQUINIA: il progetto, giunto alla 4^ edizione, prevede il completamento dei lavori di restauro del piano nobile del Palazzo vescovile di Tarquinia, con l acquisizione di ulteriori spazi espositivi, l esposizione di circa 40 opere pittoriche di proprietà del Comune di Tarquinia e visite didattiche alle chiese romaniche di Tarquinia. Finanziato per DIOCESI DI CIVITAVECCHIA TARQUINIA : il progetto prevede: - il restauro strutturale nella chiesa di S, Maria dell Orazione e Morte; - musealizzazione della Cappella di S. Michele Arcangelo; - restauro conservativo del guardaroba-archivio; - completamento restauro abside Cappella Guglielmi; - completamento restauro conservativo sacrestia. Finanziato per ,00. - ARTEMED : il progetto prevede il completamento del lavoro di bonifica delle tombe n. 2 e n. 3 della necropoli Scataglini già iniziato con il bando Finanziato per ASSOCIAZIONE CULTURALE TEATROPERSONA: il progetto prevede la produzione di un opera teatrale, coinvolgendo artigiani locali nella realizzazione e nell allestimento 17

18 delle scenografie, al fine di invogliare i giovani alla pratica del teatro e soprattutto a diffondere l arte nella sua accezione più pura. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE SCHOLA CANTORUM : il progetto prevede l allestimento di una stagione sinfonica concertistica (n. 6 concerti) all interno della Cittadella della Musica. Finanziato per ,00. - SOCIETA STORICA CIVITAVECCHIESE: il progetto prevede la valorizzazione di uno dei quartieri più suggestivi del territorio Il Borgo di San Antonio, ovvero il Ghetto di Civitavecchia. Il progetto si articola in più fasi: - presentazione delle iniziative nella sede adeguata; - pubblicazione di un bollettino monotematico; - concorso rivolto ai bambini delle elementari; - serata conclusiva nella Piazza del Ghetto storia, poesia e musica. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE VOLONTARI FRANCESCO FORNO : il progetto prevede la realizzazione del 14 concorso internazionale di fotografia Francesco Forno. Finanziato per ,00. - CENTRO SIMULAZIONE E VALIDAZIONE DELL ESERCITO: il progetto, giunto alla 6^ edizione, prevede la sistemazione ed il potenziamento delle infrastrutture, il rinnovo degli arredi, il recupero/restauro dei volumi più antichi e pregiati. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE TRAIANO ONLUS: il progetto prevede la realizzazione di corsi di pittura da tenersi presso l Associazione, e la realizzazione di una mostra delle opere prodotte. Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE LA FENICE: il progetto prevede la realizzazione di un DVD sulle storie di equipaggi di pescherecci di Civitavecchia per conoscere meglio le difficoltà e le aspettative di questa professione e di come l economia ittica possa essere tale in termini di sviluppo sostenibile della fascia costiera e di tenuta socioeconomica nella nostra realtà civitavecchiese in cui mancano concrete alternative occupazionali. Finanziato per ,00. - A.S.D. BALLETTO CIVITAVECCHIA: il progetto prevede la realizzazione di uno scambio artistico e culturale, tra docenti e studenti danzatori allievi del Dipartimento Danza e Teatro dell Università del Western Kentucky (U.S.A.) e allievi della scuola dell Associazione, con il coinvolgimento di quelli di altre scuole di danza operanti nel nostro comprensorio (Civitavecchia, Allumiere, Cerveteri, Ladispoli, Santa Marinella, Tarquinia e Tolfa). Finanziato per ,00. - ASSOCIAZIONE CULTURALE ENSEMBLE INCANTUS: il progetto prevede la realizzazione di n. 5 concerti di diverso genere: musica contemporanea, canti popolari spagnoli, musica dell est Europa, concerto gospel e spiritual e concerto del coro polifonico del Caricentro di Firenze. I concerti si realizzeranno presso la Cittadella della Musica nel periodo compreso tra maggio e giugno Finanziato per ,00. - SARDA DOMUS : il progetto dal titolo Dall Ichnusa all Etruria: tra vino, mare e storia intende mettere a confronto le attività acro-alimentari e tradizionali dell Etruria Meridionale e della Sardegna, coinvolgendole in un nuovo tipo di economia avanzata che sia legata alla tradizione dei due territori i quali, insieme, rilancino una nuova economia di mercato fondata sulla innovazione tecnologica e finanziaria per competere a livello mondiale nelle eccellenze dei prodotti di qualità legati alle tradizioni Etrusche e Nuragiche. Finanziato per ,00. - MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI (2105/5792): il progetto prevede una serie di interventi finalizzati a completare la valorizzazione della sede espositiva del Museo Archeologico Nazionale di Civitavecchia ed a migliorare la comprensione della complessa storia della città e del suo territorio. Il primo passo è proprio il rinnovo degli strumenti di comunicazione e di divulgazione, ulteriore scopo è quello di inserire Civitavecchia negli itinerari turistico-culturali che nel comprensorio privilegiano Cerveteri, Pirgy-Santa Severa, i Monti della Tolfa e di stimolare i turisti a fermarsi per approfondirne la visita. Il contributo totale richiesto alla Fondazione è di ,00. Parere positivo della Commissione per ,00. - PRO LOCO SANTA SEVERA E SANTA MARINELLA: l obiettivo del progetto è quello di favorire l afflusso turistico a Santa Severa, al fine di far conoscere al mondo le bellezze del nostro territorio. Il progetto partirà con la selezione di due operatori di sportello con 18

19 esperienza nella promozione turistica e nelle attività sociali. I due operatori seguiranno un breve periodo di formazione e successivamente contatteranno i soggetti pubblici e privati che gestiscono il patrimonio dei Beni Culturali presenti sul territorio al fine di creare una rete territoriale atta alla promozione del territorio. Finanziato per ,00. - UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO : il progetto dal titolo Il sistema T.Arc.H.N.A.: 3^ modulo costituisce il primo modello di museo virtuale bilingue dedicato all Etruscologia e in particolare a Tarquinia e al suo territorio. La finalità sarà quella di valorizzare appieno i contenuti archeologici del sistema T.Arc.H.N.A. attraverso la costruzione del sito web ed il perfezionamento tecnologico. Finanziato per ,00. INIZIATIVE PROPRIE - Musica Estate 2010: la manifestazione giunta alla VIII edizione ha visto la realizzazione di diversi spettacoli musicali quali una rassegna di musica etnica e due serate di musica classica. La rassegna di Musica Etnica si è svolta presso il Forte Michelangelo con l esibizione dei seguenti musicisti: o 15 luglio: Abbes Boutrioua (musica rei algerina); o 16 luglio: Kamafei (pizzica e tradizione salentina); o o 17 luglio: Actores Alidos (canti e danze della Sardegna); 18 luglio: (musica dal mondo con virtuosi straordinari). La rassegna di Musica alle Terme si è svolta nella splendida cornice delle Terme di Traiano: o 24 luglio Recital sotto le stelle di Gianluca Terranova e Sabrina Picci. o 26 luglio Associazione Europa Musica : Opera lirica Tosca. Finanziato per ,00. - Comune di Civitavecchia Concerti Invernali : o o o Concerto di Capodanno 2011: esibizione del tenore Gianluca Terranova. Musica Etnica invernale 3^ edizione : concerto di musica etnica, presso il Teatro Traiano, del Maestro Nando Citarella da Ut fino a musica mediterranea. Associazione Europa Musica: rappresentazione dell opera Il Trovatore presso il Teatro Traiano. Finanziato per ,00. - Comune di Civitavecchia:: rappresentazione dell opera Il Rigoletto di Giuseppe Verdi - 26 e 28 marzo 2010 presso il Teatro Traiano. Finanziato per ,00. - Comune di Civitavecchia: presentazione del libro Remo Sagnotti: l opera grafica su Civitavecchia scomparsa e mostra di parte della collezione dell artista presso l ex Chiesa San Giovanni di Dio. Finanziato per ,00. - Sig.ra Maria Teresa Serafini: realizzazione del libro Posuerunt me custodem edicole e cappelline tra il mare ed i Monti della Tolfa, l obiettivo è di far conoscere al maggior numero di persone le radici della propria storia e della propria cultura. Finanziato per ,00 - Sig.Giovanni Massarelli pubblicazione del libro dal titolo Una città in bilico da distribuire presso tutte le scuole cittadine e del comprensorio. Finanziato per ,00. - Sig.ra Federica Fulgenzi: realizzazione di una rassegna d arte ASTARTE che si svolgerà presso il Museo Civico del Castello di Santa Severa dal al finanziato per ,00. - Paolo Meneghini: concerto del cantante Paolo Meneghini presso il Forte Michelangelo. Finanziato per ,00. - Associazione Cento Città in Musica: l iniziativa riguarda la realizzazione dell Opera Rigoletto di Giuseppe Verdi, presso il Comune di Cerveteri. Finanziato per ,00. - Realizzazione Biblioteca presso Tribunale di Civitavecchia: ,00. - ACRI: iniziativa Unità d Italia : ,00. 19

20 SETTORE VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA INIZIATIVE DI TERZI 1. AS.S.PRO.HA.:il progetto prevede la costruzione di un laboratorio di ceramica con finalità ergoterapiche. Finanziamento , ASS. Culturale IL MELOGRANO :il progetto prevede di consentire ai ragazzi-adulti diversamente abili di vivere esperienze di vita come un pari età. Finanziamento per , A.R.I. ASSOCIAZIONE RADIO AMATORI: il progetto prevede il rafforzamento e ulteriore potenziamento del nucleo di protezione civile di Civitavecchia. Finanziamento per , UNITALSI : il progetto prevede un soggiorno a pensione completa per circa 60 persone disabili per l anno 2010 presso la spiaggia di Tarquinia Lido. Finanziamento per , A.S.D. CIVITAVECCHIA VOLLEY : il progetto ha come obiettivo quello di educare i ragazzi diversamente abili allo sport per arricchire il loro bagaglio motorio. Finanziamento per , DIREZIONE DIDATTICA STATALE IV CIRCOLO: il progetto vuole ampliare l offerta formativa per gli alunni diversamente abili. Finanziamento per , IL PONTE-CENTRO DI SOLIDARIETA ONLUS: il progetto prevede l ultimazione dell impianto termo idraulico della struttura sita in Civitavecchia PZ /4 San Gordiano. Finanziato per , ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLAE: il progetto prevede La creazione di un contesto sociale sportivo e terapeutico, con lo scopo di stimolare le potenzialità degli adolescenti e le forme educative del mondo ovale. Il progetto sarà condotto da personale qualificato e rivolto principalmente ai ragazzi della Comunità Repubblica dei Ragazzi.Finanziamento per ,00 9. CARITAS DIOCESANA DI PORTO SANTA RUFINA : il progetto intende in primo luogo migliorare le attività di primo Ascolto, Accoglienza ed Accompagnamento da parte delle Caritas Parrocchiali attraverso una formazione dedicata di tre livelli. I tre corsi hanno la finalità di coinvolgere i Parroci e le Comunità parrocchiali nelle attività di Ascolto, Accoglienza e Accompagnamento delle persone che vivono per strada, per sostenerle in percorsi di Accoglienza. Finanziamento per , BOY SCOUT OF ITALY ESPLORATORI CATTOLICI D ITALIA: il progetto ha la finalità di acquistare restaurare e riarmare un imbarcazione da dedicare al riavvicinamento dei ragazzi alla cultura marinaresca di Civitavecchia, al rispetto ed all amore per l ambiente marino nonché a far vivere a ragazzi/ e diversamente abili esperienze di vita in mare. Finanziamento per , AGESCI GRUPPO SCOUT CIVITAVECCHIA 3: il progetto ha lo scopo di favorire l aggregazione dei giovani del quartiere di S. Liborio Civitavecchia, attraverso la presenza e il contributo del gruppo Scout. Finanziamento per , ASSOCIAZIONE AMICI DELLA DARSENA ROMANA : Il progetto ha lo scopo di ristrutturare la barca, che in quanto d epoca ha un notevole impatto visivo, e soprattutto, permette ai ragazzi di navigare, accrescendo la loro esperienza e conoscenza. Finanziamento per , ISIS E. MATTEI : il progetto ha come finalità obiettivi di ascolto, informazione, sostegno ai ragazzi diversamente abili, ai loro genitori e agli insegnanti, al fine di favorirne l integrazione con i ragazzi normodotati e sostenerli nel loro percorso di crescita. Finanziamento per , MOVIMENTO PER LA VITA CIVITAVECCHIA : il progetto ha la finalità di creare nella città e nel comprensorio un comune sentimento di solidarietà, che possa contribuire a migliorare la qualità della vita di tutti cittadini, consentendo ai bambini di ricevere ogni cura e attenzione necessaria per il loro benessere. Finanziamento per.4.900, COOPERATIVA SOCIALE INTEGRATA CIVITABELLA ONLUS: il progetto ha la finalità di dotare il territorio di una struttura, la quale deve essere ristrutturata ed allestita,e 20

RELAZIONE SULLA GESTIONE

RELAZIONE SULLA GESTIONE FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CIVITAVECCHIA VERBALE DI SEDUTA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 28 MARZO 2013 ------ Il giorno 28 MARZO 2013, alle ore 11.00 si è riunito presso la sede della Fondazione

Dettagli

PROGRAMMA PLURIENNALE DI ATTIVITA 2014-2016

PROGRAMMA PLURIENNALE DI ATTIVITA 2014-2016 MISSIONE E RUOLO PROGRAMMA PLURIENNALE DI ATTIVITA 2014-2016 L attività della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo è concentrata sul proprio territorio di riferimento ossia il comprensorio fermano su

Dettagli

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA Principi Ispiratori e Obiettivi Gli interventi di mutualità e solidarietà rientrano nella missione della Cassa Rurale che, come realtà radicata sul territorio,

Dettagli

FATTI FURBO Progetto di prevenzione delle dipendenze nella società dei consumi

FATTI FURBO Progetto di prevenzione delle dipendenze nella società dei consumi COMUNI DI CASARANO COLLEPASSO MATINO PARABITA RUFFANO SUPERSANO TAURISANO PROVINCIA DI LECCE AMBITO TERRITORIALE SOCIALE CASARANO ASL LECCE D.S.S. 9 CASARANO Tel.: 0833 502428-0833 514227 Fax: 0833 514227

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

Istituto Albert di Lanzo

Istituto Albert di Lanzo Istituto Albert di Lanzo Profilo Quadro orario Prospettive di studio e occupazionali www.istituto-albert.it Profilo del Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno: aver acquisito le conoscenze

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 COMUNE DI PALERMO Settore Servizi Socio-Assistenziali U.O. Attuazione e Gestione Piano Infanzia e Adolescenza SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 Titolo intervento Centro Aggregativo sovra circoscrizionale

Dettagli

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn)

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Liceo Russell. Investire in cultura conviene Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Il profilo e l identità culturale del liceo contemporaneo rispondono alle esigenze di un presente sempre

Dettagli

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. La scuola rappresenta un campo privilegiato per la formazione dei cittadini di domani.

Dettagli

PROGETTO: Con-TE-Sto

PROGETTO: Con-TE-Sto ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: Con-TE-Sto TITOLO DEL PROGETTO: Con-TE-Sto SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione culturale Area d'intervento: Centri di aggregazione

Dettagli

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 CENTRO DI INFORMAZIONE E CONSULENZA (C.I.C.) Il servizio prevede la consultazione psicologica individuale aperta a tutte le componenti scolastiche:

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO

EMANA IL SEGUENTE ATTO DI INDIRIZZO Castiglione delle Stiviere, 05/10/2015 Prot. n. 9298/C6 Al Collegio dei Docenti Alla DSGA All albo E p.c. al Consiglio di Istituto Oggetto: ATTO DI INDIRIZZO RIGUARDANTE LA DEFINIZIONE E LA PREDISPOSIZIONE

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

Liceo Scientifico "Corradino D'Ascanio" Montesilvano

Liceo Scientifico Corradino D'Ascanio Montesilvano Liceo Scientifico Statale Galilei Pescara - Capofila - Liceo Scientifico Statale D Ascanio - Montesilvano Scuola Secondaria I Grado Rossetti-Mazzini Pescara Associazione Focolare Maria Regina onlus che

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

Descrizione del profilo professionale dell Operatore dei Servizi Sociali.

Descrizione del profilo professionale dell Operatore dei Servizi Sociali. Descrizione del profilo professionale dell Operatore dei Servizi Sociali. L Operatore dei Servizi Sociali, con una specifica formazione professionale di carattere teorico e tecnico-pratico e nell ambito

Dettagli

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali Il settore dei servizi sociali comprende varie aree: anziani, handicap, minori, disagio. AREA ANZIANI L'assistenza alle persone

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PESARO PIANO PROGRAMMATICO PLURIENNALE (P.P.P.) TRIENNIO 2014-2015-2016

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PESARO PIANO PROGRAMMATICO PLURIENNALE (P.P.P.) TRIENNIO 2014-2015-2016 FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PESARO PIANO PROGRAMMATICO PLURIENNALE (P.P.P.) TRIENNIO 2014-2015-2016 INDICE Introduzione p. 1 Le risorse disponibili p. 1 La missione e le linee generali di indirizzo

Dettagli

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2014/2015

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2014/2015 PRESENTAZIONE Il Programma Annuale rappresenta lo strumento esecutivo fondamentale per il passaggio dalla fase programmatica all attuazione del Piano dell Offerta Formativa, attraverso l individuazione

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

ERONE onlus. ERONE onlus Via Giovanni Antonio Amadeo, 46, 20133 Milano C.F. 97611650157. Bilancio 31 dicembre 2013

ERONE onlus. ERONE onlus Via Giovanni Antonio Amadeo, 46, 20133 Milano C.F. 97611650157. Bilancio 31 dicembre 2013 ERONE onlus Via Giovanni Antonio Amadeo, 46, 20133 Milano C.F. 97611650157 Bilancio 31 dicembre 2013 Milano, 28 aprile 2014 1 Sommario RELAZIONE DI MISSIONE AL 31 DICEMBRE 2013... 3 SCHEMI DI BILANCIO...

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico.

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico. Le proposte dal 2010-2011 Il Liceo Galilei attua la Riforma Gelmini, varata il 4 febbraio 2010, avvalendosi di un esperienza didattica e formativa maturata negli anni e supportata da un attento piano di

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia

Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Anno scolastico 2015-16 Scuole dell Infanzia Scuola dell Infanzia A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola dell Infanzia H.C.Andersen Via Buozzi di fronte al Liceo Juvarra Scuola dell Infanzia G.Rodari via

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMATICA

RELAZIONE PROGRAMMATICA RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2016 Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Onlus Sezione Provinciale di Monza e Brianza Cari Soci, come di consueto, il Consiglio direttivo sezionale ha predisposto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 I nostri spazi 5 sezioni 2 bagni con servizi igienici

Dettagli

REGIONANDO 2000 REGIONE LAZIO ASSESSORATO SALVAGUARDIA E CURA DELLA SALUTE

REGIONANDO 2000 REGIONE LAZIO ASSESSORATO SALVAGUARDIA E CURA DELLA SALUTE REGIONANDO 2000 REGIONE LAZIO ASSESSORATO SALVAGUARDIA E CURA DELLA SALUTE PROGETTO TRIENNALE DI POTENZIAMENTO DELL ASSISTENZA DOMICILIARE NEL LAZIO, ANNI 1998/2000. Premessa Il programma di assistenza

Dettagli

Insieme per crescere, pensare, formarsi al domani

Insieme per crescere, pensare, formarsi al domani Insieme per crescere, pensare, formarsi al domani Tutto questo si traduce in : È lo sfondo in cui la scuola accompagna l alunno alla scoperta di se stesso, degli altri, nello spazio e nel tempo attività

Dettagli

L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio

L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano

Dettagli

MINE. ENGLISH EDITION WORLD IS THE PROGETTO. per informazioni A.S. 2016-2017 WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT. segreteria@fondazionemanziana.

MINE. ENGLISH EDITION WORLD IS THE PROGETTO. per informazioni A.S. 2016-2017 WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT. segreteria@fondazionemanziana. S C U O L E D I O C E S A N E THE WORLD IS MINE. PROGETTO EDITION A.S. 0607 per informazioni 0757 segreteria@fondazionemanziana.it WWW.FONDAZIONEMANZIANA.IT scuole dell'infanzia scuole primarie secondaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO STATALE SILVIO PELLICO Piazza del Popolo, 4 21040 VEDANO OLONA (VA) P.IVA/C.F. 95045030129 Tel.n.0332400232 Fax n.

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO STATALE SILVIO PELLICO Piazza del Popolo, 4 21040 VEDANO OLONA (VA) P.IVA/C.F. 95045030129 Tel.n.0332400232 Fax n. ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO STATALE SILVIO PELLICO Piazza del Popolo, 4 21040 VEDANO OLONA (VA) P.IVA/C.F. 95045030129 Tel.n.0332400232 Fax n. 0332400737 e-mail scuolavo@libero.it C è qualcosa di più

Dettagli

La scuola one time e i work shop

La scuola one time e i work shop 2 La scuola media del Collegio Rotondi si riconosce per un percorso culturale proiettato in una dimensione internazionale della form. La ricerca di nuove strade e nuove modalità del fare scuola coinvolge

Dettagli

ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME)

ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME) ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME) Anno scolastico 2013/2014 Proponente: Associazione INMEDIA ONLUS Sede legale: Via Consortile, 32 - Villafranca Tirrena (ME) Tel. 3480457173 e-mail: inmediaonlus@libero.it

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE ALLA SALUTE ISTITUTO COMPRENSIVO GARIBALDI-LEONE TRINITAPOLI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Anno scolastico 2015/2016 La salute è creata e vissuta dalle persone all interno degli ambienti organizzati della vita quotidiana:

Dettagli

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia.

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia. 1. Macroarea progettuale 4 CREATIVITA ED ESPRESSIVITA 2. Coordinatore progetto DE MARCHI ANTONIETTA. 3. Obiettivi Sviluppare la creatività e la manualità. Potenziare lo sviluppo della motricità fine e

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI. Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI. Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio Dove vi sono due indirizzi: Il Liceo Linguistico Il Liceo delle Scienze Umane

Dettagli

SCHEDA SINTETICA: progetto centro socio ricreativo per disabili

SCHEDA SINTETICA: progetto centro socio ricreativo per disabili SCHEDA SINTETICA: progetto centro socio ricreativo per disabili Comuni coinvolti: Casteldaccia (sede del Centro) Altavilla Milicia Ficarazzi Destinatari:Le attività del centro sono rese nei confronti di

Dettagli

Patto educativo di corresponsabilità Scuola Famiglia

Patto educativo di corresponsabilità Scuola Famiglia Patto educativo di corresponsabilità Scuola Famiglia (Approvato dal Consiglio d Istituto nella seduta del 18 dicembre 2008) ---------------- L Istituto Comprensivo VIA CASAL BIANCO è una scuola che svolge

Dettagli

PROGETTO LET S PLAY AND TALK

PROGETTO LET S PLAY AND TALK PROGETTO LET S PLAY AND TALK FINALITA Il progetto Let s play and talk riguarda tutti i plessi di scuola primaria. Esso intende avvicinare gli alunni alla comprensione ed all uso della lingua straniera

Dettagli

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI a.s. 2012/2013 Riportiamo alcune delle domande che spesso vengono rivolte ai docenti durante gli incontri di orientamento con gli alunni della scuola secondaria di primo grado e con i loro genitori: 1.

Dettagli

ART. 1 Denominazione, sede e durata. E costituita, ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile nonché delle legge 383/2000,

ART. 1 Denominazione, sede e durata. E costituita, ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile nonché delle legge 383/2000, STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE EducAttivaMente ART. 1 Denominazione, sede e durata E costituita, ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile nonché delle legge 383/2000, l

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Progetto "ABC ( Asilo nido, Biblioteca, Comune)" Ente. Comune di TORRE PELLICE. Settore d'intervento

Progetto ABC ( Asilo nido, Biblioteca, Comune) Ente. Comune di TORRE PELLICE. Settore d'intervento Progetto "ABC ( Asilo nido, Biblioteca, Comune)" Ente Comune di TORRE PELLICE Settore d'intervento Educazione e promozione culturale - Animazione sul territorio Obiettivi del progetto Coinvolgere i giovani,

Dettagli

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) VISTO il DPR 8 marzo 1999, n. 275 art. 3, c.3: Il Piano dell'offerta formativa è elaborato

Dettagli

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 C O M U N E DI C A I V A N O Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 GUIDA AI SERVIZI 2011 Comune di Caivano - Guida ai Servizi

Dettagli

Articolo 4 Oggetto Sociale

Articolo 4 Oggetto Sociale Articolo 4 Oggetto Sociale La Cooperativa, con riferimento ai requisiti e agli interessi dei soci, ha per oggetto: 1. Istituire o gestire comunità alloggio, a carattere residenziale o semiresidenziale,

Dettagli

Documento di Programmazione Annuale Esercizio 2010

Documento di Programmazione Annuale Esercizio 2010 Documento di Programmazione Annuale Esercizio 2010 1 Documento di Programmazione Annuale Anno 2010 Premessa Il documento programmatico previsionale per l esercizio 2010 è redatto secondo le previsioni

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO ANNUALE. 1 GENNAIO / 31 DICEMBRE 2012 (Estratto)

DOCUMENTO PROGRAMMATICO ANNUALE. 1 GENNAIO / 31 DICEMBRE 2012 (Estratto) DOCUMENTO PROGRAMMATICO ANNUALE 1 GENNAIO / 31 DICEMBRE 2012 (Estratto) COME OPERA LA FONDAZIONE Criteri generali di intervento e modalità operative Nel 2012 la Fondazione focalizzerà la propria azione

Dettagli

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica Progetto Educazione alla salute e psicologia scolastica Il progetto di psicologia scolastica denominato Lo sportello delle domande viene attuato nella nostra scuola da sei anni. L educazione è certamente

Dettagli

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni PRINCIPI EDUCATIVI E LINEE GUIDA Rispetto dell unità psico-fisica del bambino; centralità educativa del fare

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PLURIENNALE

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PLURIENNALE DOCUMENTO PROGRAMMATICO PLURIENNALE per il biennio 2012 2013 a) PREMESSA Il presente Documento contiene le linee programmatiche e gli indirizzi dell attività erogativa e delle politiche di investimento

Dettagli

Premio rina gatti 2013-2014. per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare

Premio rina gatti 2013-2014. per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare Premio rina gatti 2013-2014 per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VOLUMNIO PONTE SAN GIOVANNI A SPASSO NEL TEMPO Il premio è dedicato alla memoria

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

CENTRO RIABILITATIVO PSICOPEDAGOGICO IL TIMONE

CENTRO RIABILITATIVO PSICOPEDAGOGICO IL TIMONE CENTRO RIABILITATIVO PSICOPEDAGOGICO IL TIMONE Centro Riabilitativo Psicopedagogico Il Timone Vico San Luca 4/3 scala sn. 16123 GENOVA tel. 0102467774 P.Iva 03399250103 email: iltimone@libero.it Il Centro

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R

F O R M A T O E U R O P E O P E R F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Andrea Cognome Clementi Indirizzo Via achille ferruzzi n 49 Soriano nel Cimino (VT) Telefono Cel: 3292917882

Dettagli

Master di I Livello in gestione ed innovazione nelle Amministrazioni Pubbliche:

Master di I Livello in gestione ed innovazione nelle Amministrazioni Pubbliche: 1 Master di I Livello in gestione ed innovazione nelle Amministrazioni Pubbliche: L attività istituzionale nelle Fondazioni di origine bancaria Verona, 12 maggio 2006 2 Verona, 12 maggio 2006 Fausto Sinagra

Dettagli

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 L istituto Comprensivo 2 Anagni elabora percorsi formativi funzionali alla realizzazione del diritto ad apprendere che ogni alunno ha e alla crescita educativa di tutti gli alunni,

Dettagli

Regione Calabria ASP Reggio Calabria Dipartimento di Prevenzione

Regione Calabria ASP Reggio Calabria Dipartimento di Prevenzione U.O. EDUCAZIONE SANITARIA Responsabile: Dott.ssa Angela Epifanio Tel. 0964399905 Sede: via Dromo (ospedale vecchio) Siderno R.C. Segreteria: Tel/Fax 0964399908 - E mail promozionesaluterc@libero.it Mission:

Dettagli

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com 0187610831 E-Mail: parentucelli@hotmail.com http://www.parentucelli.com Gli ambienti Laboratori multimediali Informatico Linguistico Nuove Tecnologie Gli ambienti I Laboratori di Scienze Chimica Biologia

Dettagli

PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA a.s.2010/2011

PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA a.s.2010/2011 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE (COMMERCIALE - GEOMETRI - PERITI AGRARI - PERITI AZ.LI CORR.LINGUE ESTERE PERITI INDUSTRIALI) J. F. KENNEDY 35043 MONSELICE (PD) - Via A. De Gasperi, 20 tel. 0429/73270

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 ORGANIZZAZIONE La scuola accoglie i bambini da 3 a 6 anni. E aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30

Dettagli

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA La scuola dell infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni di età non è obbligatoria, ma è di fondamentale importanza per la promozione di competenze essenziali, quali:

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2015

RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2015 Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Sezione provinciale di Brescia RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2015 Cari soci ed amici, Premessa la Sezione Provinciale di Brescia dell Unione Italiana

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LEONARDO DA VINCI LICEO SCIENTIFICO - LICEO LINGUISTICO LICEO CLASSICO SEZIONE ASSOCIATA: ISTITUTO

Dettagli

PREMESSA FINALITÀ. Il presente percorso di insegnamento/apprendimento intende conseguire i seguenti traguardi:

PREMESSA FINALITÀ. Il presente percorso di insegnamento/apprendimento intende conseguire i seguenti traguardi: PREMESSA La scuola Tinozzi-Pascoli interagendo con la comunità sociale e civica e ponendo al centro dei suoi obiettivi la formazione degli alunni, ritiene importante con il presente progetto dare un contributo

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 ELEZIONI COMUNALI AL COMUNE DI FISCIANO - 15/16 MAGGIO 2011 Programma 1 Area Politiche Sociali e Servizi alla Persona 2 Ambiente e Territorio 3 Giovani -

Dettagli

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133 PRESENTA Camp Fondazione Atm IL PROGETTO EDUCATIVO DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA Il soggiorno estivo rivolto ai bambini e ragazzi della Fondazione Atm è un percorso di azione formativa all interno del quale

Dettagli

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l.

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. onlus IL PUNTO DI PARTENZA Società Cooperativa sociale a.r.l. ONLUS

Dettagli

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2013/2014

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2013/2014 PRESENTAZIONE Il Programma Annuale rappresenta lo strumento esecutivo fondamentale per il passaggio dalla fase programmatica all attuazione del Piano dell Offerta Formativa, attraverso l individuazione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: COMUNE DI CARBONE (PZ) Titolo del progetto: SEMPRE MENO SOLI 6) Descrizione del contesto territoriale

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO I. C. LEONARDO DA VINCI - BUSSOLENGO (VR) LEONARDO DA VINCI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2013-2014 Per una cultura della comunicazione, della cittadinanza e della flessibilità

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO DON BOSCO 2000 ONLUS

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO DON BOSCO 2000 ONLUS ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO DON BOSCO 2000 ONLUS Anno di costituzione: 1982 VIA FOLIGNO, 95-10149 TORINO TELEFONO 011.4533000 FAX 011.4530238 E-mail: andrea.torra@iol.it Persona da contattare: Andrea

Dettagli

Il Ministro dell'istruzione, dell'università e della Ricerca

Il Ministro dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Il Ministro dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Vista la legge 31 dicembre 2009, n, 196 "Legge di contabilità e finanza pubblica"; Vista la legge 23 dicembre 2014, n, 190, recante le "Disposizioni

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA EX ART.1, COMMA 14, LEGGE N.107/2015.

ATTO DI INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA EX ART.1, COMMA 14, LEGGE N.107/2015. OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA EX ART.1, COMMA 14, LEGGE N.107/2015. IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA la legge n. 107

Dettagli

VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA

VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA ORGANIZZAZIONE OPERA DI PADRE MARELLA Fondo straordinario di solidarietà da destinare al servizio mensa ANTONIANO DEI FRATI MINORI Fondo straordinario di solidarietà

Dettagli

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Maria Bona Venturi CENTRO C.A.S.A. AIDS Dipartimento delle Cure Primarie Azienda USL di Bologna 1 Il Centro C.A.S.A. (Centro

Dettagli

Centro Direzionale Via G.Porzio - Isola E3 80143 - Napoli Tel: 081.19811450 Fax: 081.19811451 Sito: www.amesci.org Email: info@amesci.

Centro Direzionale Via G.Porzio - Isola E3 80143 - Napoli Tel: 081.19811450 Fax: 081.19811451 Sito: www.amesci.org Email: info@amesci. BREVE DESCRIZIONE DEL PROGETTO IL MIO SPAZIO SETTORE D INTERVENTO AREA D INTERVENTO OBIETTIVO GENERALE OBIETTIVI SPECIFICI ASSISTENZA MINORI Il progetto qui presentato ha l obiettivo generale di alleviare

Dettagli

SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto

SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto SERVIZIO CIVILE REGIONALE BANDO 2013 Sintesi del progetto ENTE PROPONENTE A.V.I.S. Fidenza TITOLO DEL PROGETTO Donatori senza confini SEDE/I DI ATTUAZIONE E NUMERO DEI VOLONTARI RICHIESTI PER SEDE Sede

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE

ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO SCUOLA DEL PRIMO CICLO (Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado) FINALITÀ SPECIFICHE La scuola del primo ciclo, avviando il pieno sviluppo della persona, concorre

Dettagli

ESPERIENZE LAVORATIVE

ESPERIENZE LAVORATIVE C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Spagnuolo Alessandra Residenza Via Gorizia, 54 94012 Barrafranca (EN) Domicilio Via Gemmellaro, 41 95100 Catania Telefono 339-8549838 E-mail alessandra.spagnuolo@virgilio.it

Dettagli

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE L AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI IMPEGNA A 1. promuovere forme di collaborazione con la scuola, con le famiglie, gli Enti e le Associazioni locali

Dettagli

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI Cos è la meditazione e a cosa serve nel processo educativo La meditazione

Dettagli

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERTA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Via R. Paribeni Via R. Paribeni, 10 00013 Mentana (ROMA) e fax 06/9090078 e 06/9092689

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITÁ EXTRASCOLASTICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PIANO DELLE ATTIVITÁ EXTRASCOLASTICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PIANO DELLE ATTIVITÁ EXTRASCOLASTICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Il piano delle attivitá extrascolastiche per l anno scolastico 2014-2015 é stato disegnato con la duplice finalitá di offrire agli alunni

Dettagli

Apprendimento motivato e creativo:

Apprendimento motivato e creativo: Apprendimento motivato e creativo: sostenere educare orientare ISTITUTO COMPRENSIVO VIRGILIO VIRGILIO Via Giulia 25 00186, Roma tel. 066861390 fax 0668199423 email:rmic80600v@istruzione.it posta certificata:

Dettagli

EDUCATIVA TERRITORIALE

EDUCATIVA TERRITORIALE EDUCATIVA TERRITORIALE L attivazione di questo servizio è subordinata al finanziamento della L. 285/97 (Disposizioni per la promozione di diritti e opportunità per l infanzia e l adolescenza). DEFINIZIONE

Dettagli

SINTESI FATTI NON FOSTE 5 Prov. ANCONA

SINTESI FATTI NON FOSTE 5 Prov. ANCONA SINTESI FATTI NON FOSTE 5 Prov. ANCONA CARATTERISTICHE PROGETTO 1) Titolo del progetto: FATTI NON FOSTE 5 Prov. Ancona 2) Descrizione dell area di intervento: Il progetto nasce da un accordo di partnerariato

Dettagli