CHIARIMENTI AMMINISTRATIVI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHIARIMENTI AMMINISTRATIVI"

Transcript

1 Oggetto: SERVIZIO DI LETTURA CONTATORI, CONTROLLO DATI, ELABORAZIONE BOLLETTE, STAMPA, PIEGATURA, IMBUSTAMENTO E SUCCESSIVO RECAPITO CON CONSEGNA A MEZZO RECAPITATORI E RELATIVO SPORTELLO VIRTUALE. CHIARIMENTI AMMINISTRATIVI Quesito n. 1 Il servizio secondario oggetto di gara inteso come SPORTELLO VIRTUALE, può essere equiparato al SERVIZIO DI SPORTELLO TELEFONICO CALL CENTER? Risposta n. 1 Il servizio di Sportello Virtuale può essere equiparato al servizio di sportello telefonico inteso come punto di contatto telefonico degli utenti per i servizi inerenti la bollettazione, i consumi, le tariffe, ed in generale quanto attiene ai rapporti contrattuali, effettuato tramite i numeri telefonici messi a disposizione da CVS ed a ciò dedicati. Lo Sportello Virtuale costituisce servizio all utente per ogni richiesta attinente le attività regolamentate al CAPO 2 del Capitolato Generale. Quesito n. 2 In caso di A.T.I., a pag. 3 del bando di gara punto 9.a) si fa riferimento agli artt. 37 D.Lgs. 163/2006 e 92 D.P.R. 207/10. Volevamo sapere, nello specifico, quali e in che misura tra i requisiti elencati al punto 9) del bando di gara, devono essere posseduti dall impresa capogruppo e dall impresa mandante specificando le due casistiche tra AT.I. ORIZZONTALE e A.T.I. VERTICALE. Risposta n. 2 I componenti dell ATI, sia di tipo verticale che orizzontale, devono presentare tutti i documenti attestanti il possesso dei requisiti come elencati nel bando di gara. La somma di questi ultimi deve corrispondere al 100% dei requisiti richiesti. In sede di offerta devono essere dichiarate le percentuali dei servizi che ogni componente l ATI andrà a svolgere e, conseguentemente, ciascun componente del raggruppamento deve possedere una percentuale dei requisiti almeno pari alla rispettiva quota di partecipazione al raggruppamento.

2 Quesito n. 3 Nel disciplinare di gara, a pag. 1) Busta n.1- Documentazione Amministrativa lettera B), si richiede di presentare Modello di dichiarazione sostitutiva del certificato del Registro delle Imprese. Volevamo chiedere se è corretto allegare, in alternativa alla dichiarazione di cui sopra, copia conforme all originale del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. Risposta n. 3 In alternativa alla presentazione dell originale del certificato camerale, potrà essere presentata copia conforme dello stesso od eventuale autocertificazione riportante gli estremi di iscrizione. Quesito n. 4 E ns. interesse allegare alla documentazione di gara, anche se non previsto, dichiarazione di occultamento dell intero Plico 2 Documentazione Tecnica nei casi di richiesta di accesso agli atti da parte di chiunque ne abbia titolo alla formulazione di tale richiesta. In quale plico va inserita la dichiarazione succitata? Risposta n. 4 L esercizio del diritto di cui all art. 13, comma 5 lettera a) del D.Lgs 163/2006, può essere esercitato, nei limiti e modi di cui al medesimo articolo, al momento della presentazione dell offerta. Pertanto, la relativa dichiarazione può essere inserita in uno qualsiasi dei Plichi. Quesito n. 5 Nel disciplinare di gara, a pag. 1) Busta n.1- Documentazione Amministrativa lettera E), si richiede di presentare Cauzione provvisoria nella misura del 2% dell importo complessivo dell appalto, con beneficiario il CVS. In caso di partecipazione alla gara da parte di A.T.I. costituenda, la cauzione provvisoria deve riportare i nominativi dell impresa capogruppo e dell impresa mandante, o deve essere stipulata dalla capogruppo in nome e per conto della mandante? La cauzione provvisoria deve essere firmata sia dall impresa capogruppo che dall impresa mandante? Risposta n. 5 La cauzione provvisoria deve essere rilasciata a favore di tutte le imprese che intendono raggrupparsi, con firma di tutti i componenti la costituenda ATI. Quesito n. 6 E corretto ritenere posseduto il requisito g) aver eseguito nel triennio antecedente il servizio di sportello virtuale per Enti acquedottistici, per essere stati titolari di negozi in franchising per un'importante azienda energetica, quindi con personale impiegato nei rapporti contrattuali con gli utenti ed inoltre svolgere tuttora il servizio di "call-center" per gli utenti Acquedotto di.?

3 Risposta n. 6 Il punto 9) lettera g) del Bando, in merito ai requisiti dei concorrenti, prevede di aver eseguito, nel triennio antecedente alla pubblicazione del presente Bando di gara, il servizio di sportello virtuale per Enti acquedottistici con un bacino di almeno utenze. Non si ritiene pertanto che essere stati titolari di negozi in frinchising per un importante azienda energetica sia circostanza sufficiente a soddisfare dette condizioni. Il servizio prestato presso l acquedotto di.., per soddisfare le prescrizioni del bando, dovrà comunque rispondere a tutti i requisiti di cui alle predetta lettera g). Quesito n. 7 Cfr. Capitolato Generale pag. 15 Il suddetto importo, riferito al complesso delle attività, è composto dai seguenti parziali: - Per attività di lettura. 1,21 - Per controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento.0,51 - Per consegna a mezzo recapitatori.0,32 Nell ottica di una partecipazione alla procedura di gara come ATI verticale, vi saremmo grati se ci poteste far avere un dettaglio dei prezzi a base d asta per ogni singola attività (controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento) al fine di poter definire le quote di spettanza delle varie partecipanti nonché valutare l integrazione del requisito relativo al fatturato globale. Risposta n. 7 Si ribadisce di attenersi ai parziali così come indicati a pag. 15 del capitolato per ogni Vs conseguente valutazione in ordine alla quantificazione delle quote di spettanza delle varie partecipanti. Quesito n. 8 In riferimento all art. 6 GARANZIE del Capitolato Generale, nell ultimo paragrafo è riportato L importo delle garanzie, e del loro eventuale rinnovo, è ridotto del 50% per gli operatori in possesso della certificazione UNI EN ISO 9000,.. Vi chiediamo cortesemente di specificare se tale riduzione è per Voi valevole su tutte le garanzie/cauzioni riportate nell elenco dell articolo succitato o in caso contrario a quali limitatamente fate riferimento.

4 Risposta n. 8 Le riduzioni in parola sono quelle previste dall art. 75 del D.lvo 163/2006 e sono applicabili esclusivamente alla cauzione provvisoria da presentarsi per la partecipazione alla gara e, per l aggiudicatario del servizio, alla cauzione definitiva di cui all art. 113 del medesimo decreto. Quesito n. 9 Nel bando è richiesto di avere eseguito, nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente Bando di gara, il servizio di letture contatori, controllo dati, elaborazione, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito con consegna a mezzo recapitatori per Enti acquedottistici con un bacino di almeno utenze. Con questo si intende che le utenze debbano appartenere ad un singolo ente acquedottistico oppure il requisito si ritiene soddisfatto anche sommando insieme le utenze di più enti acquedottistici? Risposta n. 9 Il numero minimo di utenze deve intendersi riferito al numero di utenze che caratterizza il singolo contratto d appalto cui il servizio prestato è riferito. Quesito n. 10 Se l impresa singola è in possesso di tutti i SERVIZI e requisiti richiesti nel bando di gara, può cooptare un altra impresa ai sensi dell art. 92, comma 5, D.P.R. n.207/10, con l impegno per quest ultima di non svolgere, in caso di aggiudicazione, servizi per un importo superiore al 20% dell importo complessivo dei servizi aggiudicati? Risposta n. 10 Si fornisce riscontro positivo comunicando che, una volta che la Ditta singola o la Ditta temporaneamente riunita o consorziata ha soddisfatto i requisiti di partecipazione richiesti nel Bando di gara, può associare altre Ditte qualificate anche per categorie ed importi diversi da quelli richiesti dal Bando di gara, a condizione che i servizi eseguiti da queste ultime non superino il 20% dell importo complessivo dei servizi e che l ammontare complessivo delle qualificazioni possedute da ciascuna di tali Ditte sia almeno pari ai servizi ad esse affidati (art. 92, comma 5, del D.P.R. n 207/10 e s.m.i.).

5 Quesito n Richiedendo a chi è intenzionato a partecipare di essersi recato sui luoghi ove verrà svolto il servizio, è necessario accordarsi con un vostro dipendente che eventualmente rilascerà l attestazione di tale sopralluogo oppure tale verifica potrà essere svolta autonomamente? - Chiediamo conferma che nel servizio non è prevista la fatturazione dei consumi. - In riferimento alle cartoline di autolettura: Da chi sono fornite? L utente deve telefonare per fornire l autolettura o è prevista anche la possibilità di spedizione postale? Se si verificasse l ultima opzione, a chi dovrebbe inviarle, a CVS o a (..nome Ditta )? Le eventuali spese di spedizione a carico di chi sarebbero? - Non viene specificata la modalità di attuazione della stampa e recapito dei solleciti. - Le linee di trasmissioni dati al call center (sportello virtuale), sarebbero a carico di (..nome Ditta )? - Punto 21 pag. 12 del Capitolato descrive la possibilità di CVS di allegare un ulteriore inserto. Questo inserto dovrà essere valutato economicamente o è compreso nel servizio? Risposta n La presa visione dei luoghi ove debbono eseguirsi i servizi deve essere effettuata autonomamente in quanto, alla lettera g) della domanda di partecipazione alla gara, è richiesta la dichiarazione di aver preso conoscenza anche delle condizioni locali. Non è previsto il rilascio di alcuna attestazione da parte dell Ente. - Sia nell oggetto che al punto 3 del Bando di gara alla voce Descrizione viene riportato: l appalto attiene al servizio di lettura contatori, controllo dati, elaborazione, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito ecc.. Pertanto le voci elaborazione e stampa intendono che è prevista la fatturazione dei consumi. - Le cartoline di autolettura verranno fornite direttamente dall Ente Appaltante. E previsto che per fornire l autolettura l utente possa utilizzare sia il sistema della telefonata diretta ovvero anche la possibilità di spedizione postale. Qualora opti per la seconda soluzione, le cartoline stesse sono già prestampate con l indirizzo di questo Ente e le spese di spedizione sono a carico dell utente stesso. - La stampa e il recapito dei solleciti sono servizi non rientranti tra le attività richieste nel presente Bando di Gara. - Qualora la linea di trasmissione dati allo sportello virtuale sia collegata in locale i costi sono sostenuti dall Ente Appaltante; qualora la linea sia collegata in remoto i costi sono a carico della Ditta aggiudicataria.

6 - Per quanto riguarda il punto 21 di pag. 12 del Capitolato Generale, tutte le attività in esso descritte fanno carico alla Ditta aggiudicataria. La fornitura dell inserto è a carico dell Ente Appaltante. Quesito n Interfaccia al sistema informatico di CVS 1.1. Identificazione caratteristiche sistema informatico CVS - Il sistema utilizzato attualmente per la Gestione Utenti, Calcolo e Validazione Consumi e Calcolo Fatturazione è stato sviluppato ad hoc o acquisito da mercato? Nel secondo caso si prega di indicare il Fornitore, il modello e il livello di revisione utilizzato. - Interfaccia disponibili con il sistema informatico: connettori real time, directory in comune, scambio di file sincroni (esempio: ogni notte, ogni invio di Ordini di Lettura (OdL), ecc.), scambio di file asincroni, web service, ecc. - Gli operatori dello sportello virtuale hanno accesso real time al database: Anagrafiche Clienti, Anagrafiche Utenze, Storico Letture, Storico Consumi, Fatture, Pagamenti? 1.2 Controlli di ragionevolezza letture I range di ragionevolezza sono disponibili sul sistema CVS, o debbono essere creati sul database ( nome Ditta )? Possono essere richiesti e trasmessi real time, per esempio per validare una lettura digitata al telefono e dare o negare il consenso di validazione al Cliente Finale? Devono essere preparati precedentemente e trasmessi all Aggiudicatario, per esempio ogni notte o per ogni set di OdL? 1.3 Controllo allineamento database alla situazione reale di campo Il sistema supporta la ricezione e ordinamento per casistica di informazioni codificate su rilevamento lettura da parte del letturista per controllo informazioni di campo, esempio: via o civico sbagliato, posizione o accessibilità non corretta, matricola nuovo contatore in campo, ecc.? 2. Informazioni sui consumi Sono disponibili studi o rilevazioni statistiche sul profilo temporale dei consumi sul totale degli utenti? Sono disponibili anche per singolo Comune o per gruppi di Comuni vicini? 3. Politiche tariffarie - Le grandi utenze (esempio utenze industriali), hanno tariffe a consumo con scaglioni tariffari per eccedenza? Vengono lette tre volte l anno come le altre utenze o sono lette mensilmente? Quante sono le grandi utenze?

7 - Nel caso di letture non eseguibili per tempi lunghi, CVS informa il Cliente con lettera o su fattura e prende appuntamento per effettuare la lettura? Questo servizio rientra tra quelli inclusi nella gara attuale? 4. Linee telefoniche del Call Center Chi ha l onere del costo della telefonata? 5. Elaborazione Bollette Per favore confermare che il servizio comprende: calcolo dei consumi, calcolo degli importi (inclusi accessori quali: interessi di mora, addebiti vari), riscontro dei pagamenti informazioni agli utenti (generali e personalizzate) 6. Hardware/software Richiediamo specificatamente se l hardware e software necessario per il calcolo dei consumi e degli importi di bolletta debba essere fornito dall aggiudicatario o invece questi vengano forniti da CVS e sia compito dell aggiudicatario fornire il personale per esercitare le procedure di proprietà CVS utilizzate attualmente. Risposta n. 12 Si fornisco i chiarimenti richiesti: 1. Interfaccia al sistema informatico di CVS 1.1. Identificazione caratteristiche sistema informatico CVS Il sistema utilizzato attualmente per la Gestione Utenti, Calcolo e Validazione Consumi e Calcolo Fatturazione è stato sviluppato ad hoc da CVS. Gli operatori dello sportello virtuale hanno accesso real time al database. 2. Controlli di ragionevolezza letture I range sono disponibili sul sistema CVS. 3. Controllo allineamento database alla situazione reale di campo Il sistema supporta la ricezione e l ordinamento di apposite codifiche di situazioni anomale, percorsi, censimenti, ecc. 2. Informazioni sui consumi Il sistema CVS consente la rilevazione statistica dei consumi per totale utenti e per singolo comune.

8 3. Politiche tariffarie Il CVS applica le tariffe dei servizi annualmente deliberate dall AATO competente, reperibili sul sito dell Autorità Le letture vengono effettuate uniformemente per tutte le tipologie di utenza. Sono possibili letture su appuntamento, la cui gestione non rientra nell appalto. 4. Linee telefoniche L onere del costo della telefonata è a carico del CVS per collegamenti in locale e a carico dell aggiudicatario per collegamenti in remoto. 5. Elaborazione Bollette Confermiamo che nell appalto rientrano le attività come indicate nel Capitolato Generale, con esclusione delle procedure di riscontro dei pagamenti. 6. Hardware/software L hardware e il software per il calcolo dei consumi devono essere forniti dall aggiudicatario, oltre al personale destinato a tale attività. Quesito n Nel caso di fatturazione errata non riconducibile direttamente a chi effettua il servizio oggetto di gara (vedi perdite, contatore rotto ecc ), occorrerà ristampare la fattura. In questo caso la ristampa sarà a carico della Ditta aggiudicataria o dell Ente Appaltante? - Per elaborazione delle bollette si intende l attività di layout composition o occorre elaborare i dati ricevuti secondo criteri che l Ente Appaltante darà? I dati ci verranno forniti direttamente dall Ente Appaltante (vedi CAPO 2 punto 10 del capitolato generale) o ci dovranno essere forniti da chi esegue la lettura dei contatori (se si partecipa in ATI)? Risposta n L attività di ristampa delle fatturazioni errate, non direttamente riconducibili alla responsabilità della Ditta aggiudicataria che effettuerà il servizio, non rientra tra i servizi richiesti nel presente Bando di Gara. - Nel predisporre le bollette occorre elaborare i dati ricevuti secondo criteri che l Ente Appaltante darà. Si ribadisce che le attività che la Ditta Aggiudicataria dovrà espletare sono tutte quelle specificate al Capo 2 art. 2 e Capo 3 art. 1 del Capitolato Generale.

9 Quesito n. 14 E corretta la composizione di un ATI di tipo verticale dove la capogruppo partecipa per i servizi di lettura contatori, controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento e relativo sportello virtuale ed una impresa mandante che partecipa per il solo servizio di recapito con consegna a mezzo recapitatori, tenendo presente che entrambe le imprese sono in possesso di un contratto di esecuzione di servizi analoghi a quelli per i quali si qualificano e con bacini di almeno utenze? Risposta n. 14 Nel Bando di Gara al punto 3 lettera c) vengono riportati i valori economici dei servizi oggetto dell appalto, suddivisi come principali per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza e come secondari per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza. All art. 37 c. 2 del D.Lgs. 163/2006 s.m.i. è richiesto che nei raggruppamenti di tipo verticale il mandatario esegua le prestazioni indicate come principali anche in termini economici, mentre i mandanti quelle indicate come secondarie. Nei raggruppamenti di tipo orizzontale gli operatori eseguono il medesimo tipo di prestazione. Pertanto, in caso di costituzione di ATI di tipo VERTICALE non è ammissibile che la mandante esegua una parte dei servizi indicati, anche in termini economici, come principali. Quesito n. 15 Nel caso di partecipazione alla gara in ATI: l impresa capogruppo partecipa per una parte dei servizi PRINCIPALI; l impresa mandante partecipa per un altra parte dei servizi PRINCIPALI. Come servizi PRINCIPALI si intendono i servizi riportati al punto 3) lett. c) del bando di gara il cui valore economico complessivamente è pari a ,00. Tra la documentazione amministrativa da predisporre, al punto 1) lettera I) del disciplinare di gara si chiede di presentare certificazione rilasciata da un Ente Acquedottistico con un bacino di almeno utenze attestante il servizio di lettura contatori, controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito con consegna a mezzo recapitatori e continuativamente eseguito nel triennio antecedente la data di pubblicazione del Bando di gara. L impresa capogruppo possiede il 100% dei requisiti per tutte le attività succitate. L impresa mandante possiede i requisiti per una sola parte delle attività succitate, da Voi scorporate come da Capo 2 art. 5 del Capitolato Generale.

10 Stante la suddetta condizione, l impresa mandante deve dimostrare e quindi presentare la certificazione di cui sopra per tutti i servizi previsti, come farà la capogruppo, o deve presentarla per il solo servizio che andrà a svolgere? Risposta n Nel Bando di Gara al punto 3 lettera c) vengono riportati i valori economici dei servizi oggetto dell appalto, suddivisi come principali per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza e come secondari per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza. - La Ditta mandante dovrà possedere e dimostrare tutti i requisiti di ammissione con la presentazione della certificazione, in misura corrispondente alla quota di partecipazione dei servizi che andrà a svolgere. Le quotazioni riportate al Capo 2 art. 5 del Capitolato Generale sono riferite ai servizi indicati, anche in termini economici, come principali e non ad attività scorporate come da Voi riportato nel quesito. Quesito n. 16 1) Per poter proporre un progetto migliorativo sarebbe utile ricevere un calendario, magari legato all ultima annualità, con i dettagli degli attuali cicli di lettura e recapito diviso per comune. 2) Nei vari documenti di gara si fa riferimento all ATI orizzontale e verticale. Possiamo farla mista o è esclusa questa tipologia di forma costitutiva dell ATI? 3) Relativamente al CAPO 2 art. 2 modalità attuative punto 1) chiediamo: - di poter ricevere un tracciato del file di letture per poterne verificare la compatibilità, come richiesto nel capitolato, con i nostri sistemi. 4) Relativamente al CAPO 2 art. 2 modalità attuative punto 6) si parla di tutta una serie di attività collegate al sistema gestionale di CVS in merito chiediamo: - Il software gestionale di CVS, potrà essere installato in locale presso l ufficio che verrà, in caso di aggiudicazione, aperto nel comune di Monselice? O verrà data la possibilità di accesso in remoto attraverso linea internet o VPN? - Chiediamo di specificare come dovranno essere eseguite le attività indicate sempre al punto 6) esempio: caricamento nel sistema gestionale CVS di tutte le rettifiche e modifiche riscontrate (consumi, matricole, recapiti diversi, modalità di pagamento, cessazioni, subentri, letture d ufficio ecc.) che esulano, a nostro avviso, da un semplice controllo dei dati come indicato nell oggetto di gara. E importante capire esattamente le modalità operative in quanto si tratta di un attività che se realmente effettuata, così come si può interpretare nel capitolato, va ad incidere notevolmente sui costi del servizio. - Cosa s intende per letture d ufficio?

11 - E prevista una formazione del personale relativamente all utilizzo del gestionale? - Vista la complessità dei dati da trattare ci sarà un responsabile CVS che approverà i dati prima dell invio per l elaborazione della bolletta? 5) Relativamente al servizio di recapito non è specificato se il recapitista debba possedere la licenza individuale e l autorizzazione generale o se basti possedere quest ultima per poter eseguire il servizio. 6) Relativamente al CAPO 3 - Con riferimento al solo servizio di sportello virtuale, si richiede di specificare se esso possa essere gestito con personale ubicato in un centro servizi in altro comune rispetto a Monselice e nello specifico all interno di un Centro Servizi di una delle aziende che formano l ATI. In tal caso, sono necessari dettagli tecnici per la gestione delle chiamate telefoniche e del collegamento ai sistemi informatici di CVS. Inoltre si richiedono, se disponibili, dei dati relativi alle chiamate telefoniche ricevute nell ultimo periodo (totale giornaliero o settimanale per gli ultimi 12 mesi). Risposta n. 16 1) Centro Vento Servizi gestisce il servizio idrico integrato in 59 Comuni, per una popolazione complessiva di circa abitanti, rappresentata nella lista delle utenze come dettagliatamente riportata per Comune alle pagg. 13 e 14 del Capitolato. Per quanto concerne il progetto migliorativo, gli elementi conoscitivi dell attuale organizzazione sono riportati al Capo 2, art. 3 del medesimo Capitolato. Tutto il servizio oggetto dell appalto dovrà svolgersi continuativamente distribuito nelle 12 mensilità. 2) Si, è ammessa anche l ATI mista. 3) La sincronizzazione dei sistemi informatici è stata oggetto di altri quesiti e successive risposte reperibili nella sezione FAQ. Ribadiamo che con l aggiudicatario del servizio dovrà necessariamente operare detta attività preliminare di sincronizzazione, per la quale non saranno riconosciuti oneri aggiuntivi. 4) - Ribadiamo, come già espresso in precedenti risposte a quesiti, che per le attività svolte in locale i relativi costi delle linee di collegamento sono in capo a CVS, mentre in remoto saranno a carico dell aggiudicatario; - Le attività indicate devono essere realmente svolte da parte di operatori dell aggiudicatario i quali caricheranno le rettifiche e modifiche riscontrate nei software CVS; - Per letture d ufficio si intendono le letture per le quali, dopo aver esperito tutti i tentativi di rilevazione dei consumi previsti nelle modalità operative del Capitolato, vengono definite sulla base dei consumi storici dell utente. - E prevista una breve e preliminare formazione.

12 - Tutte le attività previste dai documenti di gara sono in capo all aggiudicatario. CVS ha in capo il coordinamento ed il controllo finale complessivi delle attività svolte. 5) E sufficiente possedere l autorizzazione generale. 6) Per quanto riguarda lo svolgimento dei servizi di sportello virtuale si fa rinvio a FAQ già pubblicate, anche per quanto concerne i relativi oneri. In merito alle attività afferenti allo sportello virtuale, ogni informazione è già contenuta al CAPO 3, articolo 1 del Capitolato, indicante numero e natura delle attività da svolgere. Quesito n. 17 Si chiede conferma che fra le attività oggetto dell appalto è compreso il calcolo informatizzato dell importo di ogni fattura/bolletta, tramite specifico gestionale che la ditta esecutrice deve mettere a disposizione e gestire a propria cura e spese, e non la sola stampa materiale della fattura/bolletta stessa. Risposta n. 17 Si conferma che fra le attività oggetto dell appalto è compreso il calcolo informatizzato dell importo di ogni fattura/bolletta, tramite specifico gestionale che la ditta esecutrice deve mettere a disposizione e gestire a propria cura e spese, e non la sola stampa materiale della fattura/bolletta stessa, come citato al CAPO 2, art. 1 Oggetto del servizio del Capitolato. Quesito n. 18 Quesito 1 Nel Disciplinare di gara all art. 1 DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA punto F) sono richieste: Numero 2 (due) dichiarazioni rese da istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi della legge 385/03, attestanti la capacità economica e finanziari della ditta (art. 41 D.Lgs n. 163/06 e s.m.i.). E nostra intenzione partecipare alla procedura di gara in forma di Consorzio stabile con attività esterna di cui all art. 34 c. a lett. c) del D.lgs 163/06. Il Consorzio, al momento, utilizza un solo istituto bancario e di conseguenza può richiedere una referenza, mentre la consorziata esecutrice del servizio possiede le due referenze richieste. Essendo causa di esclusione chiediamo se relativamente al consorzio possa essere comunque sufficiente una referenza sommata alle due in capo alla consorziata esecutrice del servizio. Da considerare che il Consorzio sarà soggetto componente di un ATI di conseguenza, la stazione appaltante potrà contare, a livello di garanzia della capacità economica e finanziaria, anche su tutte le referenze presentate dagli altri soggetti che comporranno,l ATI.

13 Quesito 2 Relativamente all istituto dell avvalimento chiediamo se una stessa società possa avvallare due requisiti tecnici diversi, richiesti nella procedura di gara, in modo distinto a due società che formano un ATI. Quesito 3 E possibile presentare, da parte di una delle società raggruppate in ATI, la certificazione di un ente acquedottistico, riferita ad uno dei servizi posti in gara, legata ad un annualità (esempio 2011) quindi posseduta direttamente e farsi avvallare gli altri due anni (esempio ) da altra società che possiede la certificazione dello stesso ente acquedottistico? In questo modo sarebbe comunque rispettato il requisito di un unico ente acquedottistico e di continuità del servizio richiesto dalla procedura di gara. Quesito 4 E possibile che un partecipante alla gara chieda direttamente alla committente la certificazione per i servizi oggetto della procedura di gara? Quesito 5 In merito agli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso si chiede di esplicitare quale sarà la modalità di stima analitica e di rendicontazione di tali oneri e di come verranno liquidati, modalità, tempi ecc. Quesito 6 Con riferimento al Capitolato Generale Capo 3 art. 8 (avvio del servizio), in cui si specifica che l Appaltatore dovrà garantire l avvio operativo del servizio entro il termine massimo fissato in sede di sottoscrizione del contratto d appalto, si richiede di specificare se CVS ha già individuato un termine massimo per l avvio del servizio, o se esso sarà concordato con l offerente, anche alla luce delle soluzioni tecnico/operative proposte. Quesito 7 Con riferimento al Capitolato Generale art. 14 (sede operativa) in cui si richiede: La Ditta Appaltatrice dovrà impegnarsi ad avere la disponibilità, entro 30 (trenta) giorni dalla sottoscrizione del contratto di una sede operativa in Comune di Monselice (in quanto sede operativa principale della Committente), presidiata in orario d ufficio da almeno un operatore: Si richiedono i seguenti chiarimenti: Quali sono nello specifico le attività da svolgere all interno della sede operativa richiesta e che non possono essere svolte in una qualsiasi altra sede dell offerente, anche al di fuori del Comune indicato? Con esclusione delle attività sul territorio (Es: lettura contatori, recapito), è possibile ipotizzare lo svolgimento delle altre attività in sedi ubicate in provincia di Padova e/o comunque in Regione Veneto?

14 Qualora il requisito precedente sia esplicitato e motivato, e dunque si confermi la sua inderogabilità, sono utilizzabili allo scopo i locali uffici di CVS da visionare, come richiesto di dichiarare all interno della domanda di partecipazione? In caso affermativo, si richiede di specificare in che forma e con quali costi potranno essere messi a disposizione dell offerente, quali spazi saranno usufruibili, se gli spazi saranno utilizzabili in modalità esclusiva o se ci sarà dell'altro personale nell edificio. Nell ipotesi d utilizzo dei suddetti locali (vedi punto precedente), si richiede inoltre di specificare quali attrezzature di proprietà di CVS potranno esser considerate utilizzabili ai fini dell erogazione del servizio (a titolo d esempio, non esaurendo in modo esaustivo tutte le possibili specifiche, quali tra le seguenti: centralino telefonico per la gestione della terminazione delle chiamate del servizio di sportello virtuale sul numero o comunque sul numero telefonico che sarà dedicato al servizio di sportello virtuale; terminali telefonici collegati a suddetto centralino; apparati di rete Lan per interconnessione con il sistema informatico di CVS; terminali PC). Nell ipotesi alternativa d allestimento di una sede operativa al di fuori dei locali di CVS (sia in comune di Monselice, sia eventualmente in altra zona consentita), si richiede di confermare la fattibilità tecnica della gestione delle attività da remoto, con specifico riferimento allo Sportello Virtuale e alle connessioni verso i sistemi informatici di CVS. Pur restando a carico dell offerente i costi per l implementazione delle soluzioni più adeguate allo scopo, si richiede quindi a CVS di confermare la disponibilità a predisporre i propri sistemi informatici e telefonici alle interconnessioni suddette, e a fornire il necessario supporto tecnico e informativo per le attività che saranno concordate. L offerente richiede nello specifico se potranno essere valutate soluzioni tecniche rispondenti ai requisiti del bando, che prevedano necessariamente degli interventi anche da parte di CVS stessa, sui propri sistemi, per: o o o Integrare nella propria rete LAN degli apparati di rete (Router) dell offerente, opportunamente configurati, che consentono l interconnessione verso sedi esterne. Ospitare presso il CED CVS i relativi collegamenti dati (fibra ottica, linee dati SHDSL, etc.) necessari al collegamento. Definire per la gestione del servizio di Sportello Virtuale un Numero Non Geografico (Es. 199, 840, 848), ovvero un numero di rete fissa a prefisso 049, da pubblicare nel sito CVS e da riportare in bolletta, in alternativa a un numero di rete fissa a prefisso Qualora viceversa si voglia mantenere per il servizio di Sportello Virtuale un numero di rete fissa a prefisso 0429, gestire attraverso il centralino CVS la terminazione delle chiamate ricevute sulla suddetta numerazione, e reindirizzarle automaticamente su una diversa numerazione dell offerente, con costi telefonici a carico di quest ultima. Sempre nell ipotesi alternativa di allestimento di una sede operativa (e regime) al di fuori dei locali di CVS (sia in comune di Monselice, sia eventualmente in altra zona consentita), con riferimento all implementazione delle soluzioni tecniche adeguate alle

15 interconnessioni geografiche, potendo esse richiedere tempi oscillanti tra i 30 e i 60 giorni dall aggiudicazione della gara, si richiede a CVS di confermare la disponibilità temporanea dei locali uffici di CVS. In caso affermativo, come da quesito precedente, si richiede di confermare se le attuali attrezzature ivi contenute (centralino telefonico; terminali telefonici collegati a suddetto centralino; apparati di rete Lan; PC) potranno essere considerate utilizzabili ai fini dell erogazione del servizio, nel solo periodo di transizione, ed eventualmente quale limite temporale potrebbe avere questa fase. Quesito 8 Con riferimento al Capitolato Generale Capo 3 art. 4 (requisiti generali) in cui si richiede che Il personale operativo della Ditta Appaltatrice dovrà seguire un corso di formazione obbligatorio, tenuto da personale di CVS, chiediamo di specificare (almeno orientativamente) la durata del suddetto corso (in termini di giornate ovvero di ore di corso) e possibilmente le modalità operative (location, struttura delle giornate di corso e orari di presenza, etc.). Esiste da parte di CVS una richiesta di frequenza MINIMA per i singoli operatori dell appaltatore (Es: corso di 10 giorni lavorativi consecutivi, totale 80 ore, in cui ogni operatore dovrà frequentare almeno l 80% delle ore di corso)? Quesito 9 Quante tipologie di documenti ci saranno (una che sarà composta di un primo foglio fronte e retro a colori + un eventuale inserto + un bollettino di conto corrente o più di una)? Inoltre per poter presentare un prezzo il più possibile corrispondente alla realtà servirebbero: volumi delle comunicazioni suddivise per contenuto della busta (è indispensabile avere una previsione del numero degli inserti più i bollettini). Senza questi dati è impossibile per noi e per chiunque altro proporre un prezzo a questa procedura di gara (fatto salvo per chi già esegue il servizio e di conseguenza possiede queste informazioni). Risposta n. 18 Risposta a quesito 1 Il Consorzio Stabile (ex art. 34 c. 1 lett. c) ai sensi dell art. 277, comma 3, del DPR 207/2010 si qualifica, per quanto attiene i requisiti economico finanziari, con la somma dei requisiti delle sole imprese consorziate per le quali, come indicato in sede di gara, il consorzio concorre. Pertanto, nel caso specifico, è corretto che per la partecipazione alla gara in parola, le 2 dichiarazioni bancarie siano prodotte dalla consorziata esecutrice del servizio. Risposta a quesito 2 La risposta al quesito è contemplata nell art. 49, comma 8 del D.Lgs n. 163/2006 il quale recita In relazione a ciascuna gara non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente che potrà avvalersi di più requisiti dell impresa ausiliaria.

16 Risposta a quesito 3 La certificazione richiesta deve essere in capo al concorrente. L avvalimento è previsto per soddisfare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e organizzativo nei confronti di concorrente singolo o consorziato o raggruppato e non per una delle società componenti il raggruppamento. Gli elementi un bacino di almeno utenti e continuativamente eseguito nel triennio antecedente la data sono inscindibili. Quindi il ricorso all avvalimento deve essere riferito al requisito completo ossia l impresa ausiliaria deve aver svolto un servizio del tutto e completamente analogo alle caratteristiche prescritte dal bando. Risposta a quesito 4 Si, ai sensi dell articolo 42, comma 1 lettera a) del D.Lgs n. 163/2006. Resta inteso che il possesso dei requisiti deve essere, da un lato, auto dichiarato dal concorrente in sede di partecipazione alla gara e dall atro lato comprovato dal/dai committente/i mediante i certificati previsti dalla normativa sopra riportata. Risposta a quesito 5 Gli oneri della sicurezza verranno liquidati in percentuale, come indicati all art. 4 del Capitolato, in sede di fatturazione delle attività svolte. Risposta a quesito 6 Con riferimento al CAPO 3, art. 8 del Capitolato avvio del servizio, CVS non ha fissato un termine massimo per l avvio del servizio che, alla luce delle soluzioni tecniche operative che emergeranno in sede di gara, si riserva di fissare. Risposta a quesito 7 L impegno in capo alla Ditta appaltatrice ad avere la disponibilità entro 30 giorni dalla sottoscrizione del contratto di una sede operativa in Comune di Monselice presidiata in orario di ufficio da almeno un operatore è confermato. Per quanto concerne i chiarimenti si sottolinea che i servizi da svolgere nella suddetta sede, le modalità e i costi afferenti, rientrano nella formulazione della proposta dell offerente, senza limitazioni di soluzioni. In altre FAQ sono già stati trattati gli argomenti afferenti i collegamenti locali e remoti, alle quali si rinvia. Si ribadisce che fanno carico a CVS i soli costi ed oneri previsti dal bando e specificati nelle FAQ, e che sarà assicurata la collaborazione del proprio personale responsabile, necessaria per l organizzazione dei sistemi e la sincronizzazione dei software. Risposta a quesito 8 Si conferma che CVS effettuerà un corso di formazione obbligatoria il quale, attesi i requisiti generali e specifici che deve possedere il personale, come previsto al Capo 3, art, 3 del Capitolato, sarà di breve durata. Risposta a quesito 9 La bolletta tipo di CVS è formata da n. 3 fogli A4, a colori, fronte retro. Le richieste di attività di piegatura e imbustamento, con le fatture, di eventuali inserti informativi o pubblicitari stabiliti di volta in volta da CVS, saranno massimo 4 annuali.

17 Quesito n. 19 All art. 2, punto 10), del Capo 2 del Capitolato Generale, si chiede che l azienda esecutrice garantisca l acquisizione dei dati inviati da CVS per la stampa delle bollette sulla base dei formati. Poiché l elaborazione delle bollette è svolta dalla ditta esecutrice, si chiede: - a quali dati nel dettaglio CVS fa riferimento in questo specifico punto? - in che modo e con che periodicità (giornalmente, settimanalmente, etc..) CVS trasmette i dati in questione alla ditta esecutrice per operare le modifiche disposte per l aggiornamento/rettifica degli aspetti tecnici, anagrafici, fiscali, economici, ecc delle bollette? Risposta n. 19 Sono in capo all aggiudicatario del servizio tutte le attività contemplate all articolo 1 del CAPO 2 del Capitolato, ad oggetto: Rilevazione delle letture dei misuratori idrici installati presso le utenze, controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito con consegna a mezzo recapitatori. Ribadiamo che con l aggiudicatario del servizio si dovranno operare diverse attività di organizzazione e sincronizzazione, come ribadito in prevedenti FAQ. Quesito n. 20 All art. 2, punto 23), del Capo 2 del Capitolato Generale, CVS chiede che l azienda esecutrice provveda alla consegna all operatore di recapito delle fatture... Si chiede che cosa intende CVS per OPERATORE DI RECAPITO : Con il termine operatore si intende far riferimento al lavoratore con mansione di recapitatore regolarmente assunto c/o l azienda esecutrice oppure si fa riferimento ad Operatori di Recapito Postale quali ad es.: poste italiane, Tnt Post, ecc )? Risposta n. 20 Il recapito rientra tra le attività oggetto dell appalto ed in capo all aggiudicatario, che dovrà garantirlo ed organizzarlo.

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un nell ipotesi che lo scrivente consorzio partecipi avvalendosi di altra impresa per il possesso di requisiti tecnico professionali (per servizi prestati con buon esito nella categoria portierato), e necessario

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale?

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale? QUESITO N 1 La ns. Ditta, attestata SOA nelle categorie OG1, OG6 e OS22, tutte in classifica II, sprovvista del Sistema di Qualità Aziendale ISO 9000, può partecipare alla procedura aperta per i lavori

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE 1. Modalità di presentazione delle offerte Le offerte dovranno

Dettagli

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 Con riferimento alla procedura in oggetto, si comunicano i quesiti pervenuti da parte di alcuni operatori economici. Le risposte, secondo le modalità

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale,

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, ordinaria, programmata e a carattere di urgenza, pronto intervento e reperibilità degli impianti

Dettagli

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DI IMMOBILI COMUNALI ED AREE URBANE, NONCHE' GESTIONE BAGNI PUBBLICI, LAVORI MANUTENZIONE E PULIZIA FOGNA BIANCA,

Dettagli

CHIARIMENTI. (aggiornato al 30 aprile 2015)

CHIARIMENTI. (aggiornato al 30 aprile 2015) CHIARIMENTI (aggiornato al 30 aprile 2015) QUESITO N.1 Si chiede gentile conferma che nell eventualità che l offerta venga firmata da un procuratore speciale è sufficiente produrre dichiarazione di copia

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

RISPOSTA QUESITO 4) RISPOSTA raggruppamento orizzontale raggruppamento verticale indicato nell offerta QUESITO 5) RISPOSTA No

RISPOSTA QUESITO 4) RISPOSTA raggruppamento orizzontale raggruppamento verticale  indicato nell offerta QUESITO 5) RISPOSTA No QUESITO 1) Per la partecipazione alla gara per la gestione del centro cottura Pescetti, ipotizziamo la costituzione di un ATI orizzontale, in cui: 1. L impresa A che è una società di ristorazione ha requisiti

Dettagli

Unità Operativa Complessa Appalti e Forniture Tel. 091.7808725 Fax. 091.7808394

Unità Operativa Complessa Appalti e Forniture Tel. 091.7808725 Fax. 091.7808394 Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA ART. 122 COMMA 7, E ART. 57, COMMA 6 DEL D.LGS. N. 163/06 E S.M.I - PROGRAMMA

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

I.V.A. 06043731006 8/ 2007-1. STAZIONE APPALTANTE:

I.V.A. 06043731006 8/ 2007-1. STAZIONE APPALTANTE: Compagnia Trasporti Laziali Società Regionale S.p.A. Partita I.V.A. 06043731006 Avviso di Procedura Ristretta, per via telematica n. 8/ 2007 (art. 220 e 85 del D.lgs n.163/2006, - All. XIII lett. B D.lgs

Dettagli

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito.

In merito ai quesiti pervenuti, si riepilogano nel seguito le domande e si forniscono le risposte per ciascun quesito. RISPOSTA AI CHIARIMENTI PER IL BANDO PER L APPALTO BIENNALE DEI SERVIZI CORRELATI ALL ORGANIZZAZIONE DI EVENTI DI PROMOZIONE DELLA CULTURA SPAZIALE A CARATTERE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PROMOSSI DALL

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 03/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA F.A.Q. (risposte alle domande più frequenti) - 1 - II.2.1) QUANTITATIVO O ENTITA TOTALE L importo totale del presente appalto, subordinatamente

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012 CHIARIMENTI RICHIESTI RELATIVAMENTE ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE IN REGIME DI OUTSOURCING DEL SISTEMA INFORMATIVO INFORMATICO AZIENDALE. Chiarimenti richiesti via

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 La proposta di pianificazione media richiesta dal bando (Promozione Fondo per l Innovazione e l imprenditorialità del settore dei servizi alle

Dettagli

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre.

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE INTEGRATA DEI LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELL AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA (CUP C25D12000000005). FAQ D.16 E possibile

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE Procedura aperta ad unico e definitivo incanto per l affidamento, con il criterio dell OEPV, di: CONTRATTO APERTO TRIENNALE PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI MANUTENZIONE DI TIPO ELETTRICO, TELEFONICO, TRASMISSIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Quesito 1 In riferimento al Bando per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria biennale LOTTO 2 - " lavori SOA I e II classifica" (interventi manutentivi

Dettagli

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460.

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. Risposta ai questi posti dalle ditte concorrenti (art. 4.1

Dettagli

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI 1. STAZIONE APPALTANTE: DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA San Marco n. 320/A, VENEZIA, - Tel. 0412702490 Fax 0412702420 Sito

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA LAVORI DI ADEGUAMENTO ANTINCENDIO PADIGLIONI 1 E 2 DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDALO - CODICE C.I.G. 515248906F - CUP F63B12000810003. SEZIONE I: STAZIONE APPALTANTE

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta art. 3, comma 37 e Art.

Dettagli

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art.

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art. D. in riferimento alla gara in oggetto con la presente chiediamo: gli importi delle singole categorie che formano tutto l importo a base d asta. e possibile partecipare alla gara con l attestazione soa

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI FLORINAS PROVINCIA DI SASSARI Via Grazia Deledda, 2 - C.A.P. 07030 - Tel. 079438005 438215 Fax 079/438434 UFFICIO TECNICO BANDO DI GARA

COMUNE DI FLORINAS PROVINCIA DI SASSARI Via Grazia Deledda, 2 - C.A.P. 07030 - Tel. 079438005 438215 Fax 079/438434 UFFICIO TECNICO BANDO DI GARA BANDO DI GARA Art. 1 OGGETTO Procedura aperta per l individuazione di una azienda fornitrice all utente finale, committente rappresentato da cittadini e imprese residenti od operanti nell ambito del Comune

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale dell Assessorato Affari Generali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Oggetto: Gara d appalto SICPAC. Chiarimenti richiesti.

Dettagli

Consiglio Superiore della Magistratura

Consiglio Superiore della Magistratura Consiglio Superiore della Magistratura BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GLOBAL SERVICE FLEET MANAGEMENT PER LA GESTIONE GLOBALE DEI SERVIZI DI PRODUZIONE, RIPRODUZIONE

Dettagli

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA

GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 2/2010 PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE LOCALI DELLA SEDE DI DIGITPA Sulla base di quanto stabilito al punto 8 del documento Modalità presentazione domanda

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE: Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti,

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SETTORE 3 - UFFICIO TECNICO LL. PP. - MANUTENTIVO - SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA Corso M.Carafa, 47 - Tel 0824-861413 - Fax 0824-861888 E mail ufftecnicocerreto@libero.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie, Servizio Centrale Acquisti,

Dettagli

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI Oggetto: GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DI SANIFICAZIONE ED ALTRI SERVIZI PER GLI ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE ID 1460 L errata corrige e i chiarimenti della

Dettagli

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI

COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese. Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI COMUNE DI GEMONIO Provincia di Varese Procedura aperta per i lavori di RISTRUTTURAZIONE SERBATOI CIVICO ACQUEDOTTO E OPERE PERTINENZIALI BANDO DI GARA 1) Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Gemonio

Dettagli

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA I.1) Denominazione ufficiale: Ente Regione Basilicata Dipartimento Presidenza della Giunta Ufficio Sistema Informativo Regionale e Statistica (S.I.R.S.) Indirizzo postale:

Dettagli

BANDO DI GARA Progetto ENTER

BANDO DI GARA Progetto ENTER Municipio Roma 6 U.O.S.E.C.S. BANDO DI GARA Progetto ENTER ALLEGATO A A. Premessa Il Municipio Roma 6 intende esperire una procedura aperta per affidare il progetto ENTER inserito nel Piano Regolatore

Dettagli

Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA

Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Oggetto: "SERVIZIO BIENNALE DI GESTIONE E CONDUZIONE DELL'IMPIANTO DI CREMAZIONE NEL CIMITERO DI SAN MICHELE". APPROVAZIONE

Dettagli

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico.

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico. RISPOSTE A QUESITI Direzione Legale S.O. Legale Bologna Sede di Bologna OGGETTO: CIG 2922060032 Procedura Aperta n. DLE.BO.2011.023 - Lavori di completamento delle opere, degli impianti e dei presidi di

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Oggetto: indagine di mercato per la ricerca, individuazione e selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia Quesito n. 1 Con riferimento all art. 35.2 del Capitolato Speciale (Variazione del prezzo unitario per quota energia), si chiede di confermare che le variazioni del costo dell energia dovute alle componenti

Dettagli

L applicazione nel settore pubblico

L applicazione nel settore pubblico L applicazione nel settore pubblico Gli obiettivi di efficienza energetica nel settore pubblico sono individuati dal capo IV del Decreto Legislativo 115/2208 che all art.12 individua nella persona del

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE Ufficio Tecnico Comunale Settore Lavori Pubblici PIAZZA MAUCERI, N. 12 2104 VENENGONO SUPERIORE Tel: 0331/828447 Fax 0331/827314 e-mail ufficiotecnico@comune.venegonosuperiore.va.it

Dettagli

La Società A, che esegue il servizio di conservazione con le proprie applicazioni,

La Società A, che esegue il servizio di conservazione con le proprie applicazioni, QUESITO 1: DOMANDA: In riferimento al requisito tecnologico ( che indicheremo in seguito con RT1 ) di cui all Art. 7 pag.10 del Capitolato Speciale d Appalto. E fatta esplicita richiesta all outsourcer

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

Risposta: Risposta: Risposta: Risposta:

Risposta: Risposta: Risposta: Risposta: RISPOSTE AI QUESITI - I recenti pareri rilasciati dall'avcp in merito alla richiesta di requisiti economici\finanziari per le aziende che partecipino a procedure di gara, stabiliscono che la stazione appaltante

Dettagli

RISPOSTE A CHIARIMENTI

RISPOSTE A CHIARIMENTI Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA)

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) BANDO DI GARA LAVORI DI ADEGUAMENTO E SISTEMAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA STATALE VIRGILIO CODICE CIG 6046901C8D CODICE CUP C61E14000010006

Dettagli

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI I.1) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Spinea - Provincia di Venezia Piazza Municipio, 1 Spinea (Ve), Tel 041-5071111, Ufficio Servizi Sociali Tel

Dettagli

ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it

ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it ENIA PARMA S.r.l. 43100 Parma - str. S. Margherita 6/A tel. 0521/248264-253 - fax 0521/248473 www.eniaspa.it Regolamento di ammissione alla procedura di istituzione di sistema di qualificazione di imprese,

Dettagli

assimilabile Edifici civili e industriali OG1 88.707,50 Impianti interni elettrici OS30 33.442,60

assimilabile Edifici civili e industriali OG1 88.707,50 Impianti interni elettrici OS30 33.442,60 Azienda USL 3 Pistoia U.O. Nuove Opere BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA CUP J560900120002 CIG 29238537D1 - Gara 2966020 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda USL 3 Pistoia Via Sandro Pertini, 708 51100 PISTOIA

Dettagli

Risposte quinta parte

Risposte quinta parte A.R.T.E. AZIENDA REGIONALE TERRITORIALE PER L EDILIZIA DELLA PROVINCIA DI GENOVA 16121 GENOVA, Via Bernardo Castello 3 - Tel. 010/53901, Fax 010/5390317 - C.F. 00488430109 Ufficio del Registro delle Imprese

Dettagli

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona AFFIDAMENTO IN OUTSOURCING, PER LA DURATA DI ANNI 2 (DUE), DELL INSERIMENTO, STAMPA E POSTALIZZAZIONE DELLE CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA INCLUSA L ATTIVITA DI RISCOSSIONE ORDINARIA DELLE STESSE.

Dettagli

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE ACQUE REFLUE DI PONTE SASSO COMUNE DI FANO 1 STRALCIO

Dettagli

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo.

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo. Procedura aperta sottosoglia per l affidamento del Servizio di gestione sistemistica, application management e sviluppo dei Servizi informativi di Scuole Civiche di Milano fdp GARA 8/2013 CIG 50973588E2

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A.

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. - BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO - 1) Stazione Appaltante: Assessorato Regionale dei Trasporti con sede

Dettagli

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti QUESITO N. 1 Buon giorno, con la presente si chiede se nell appalto è compresa la fornitura di materiale di cortesia (carta igienica, asciugamani e sapone). Se così fosse si prega di indicare il numero

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda Sanitaria Locale n. 2 con sede in Olbia v.le Aldo Moro - tel.0789/552326, telefax 0789/50396

Dettagli

1. Non è prevista la ricerca dei PCB sui 341 campioni di suolo a meno del caso previsto nel Capitolato Tecnico a pag. 53 e riportato in precedenza.

1. Non è prevista la ricerca dei PCB sui 341 campioni di suolo a meno del caso previsto nel Capitolato Tecnico a pag. 53 e riportato in precedenza. Quesito 1: Si chiede : se sui 341 campioni di suolo debbano essere ricercati i PCB; se sui 13 campioni di top-soil debbano essere ricercati i PCB; se i PCB debbano essere ricercati in alta risoluzione;

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 01/09 CIG. N. 0254762C3D. Servizio Mercati n.48 del 15.07.2008, n. 99 del 24.10.2008, n.

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 01/09 CIG. N. 0254762C3D. Servizio Mercati n.48 del 15.07.2008, n. 99 del 24.10.2008, n. COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 01/09 CIG. N. 0254762C3D 1. Ente appaltante: Comune di Cagliari - Servizio Appalti - Via Roma 145-09124 Cagliari. Sito internet: www.comune.cagliari.it.

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO LA MOLARA Provincia di BENEVENTO

COMUNE DI SAN GIORGIO LA MOLARA Provincia di BENEVENTO COMUNE DI SAN GIORGIO LA MOLARA Provincia di BENEVENTO Prot. 2405 Lì 13/04/2010 BANDO DI GARA REALIZZAZIONE INFRASTRUTTURA PER LA CONNETTIVITÀ WIFI E VIDEOSORVEGLIANZA C.U.P. I53B08000170000 CIG: 0467432914

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A.

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A. R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA

Dettagli

L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti. I.1) Denominazione, Indirizzi e Punti di contatto

L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti. I.1) Denominazione, Indirizzi e Punti di contatto Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Data di ricevimento dell avviso N. di identificazione BNP PARIBAS REIM SGR SPA BANDO DI GARA D APPALTO DI LAVORI L appalto rientra nel campo di applicazione dell

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO Piazza XXII Giugno - C. A. P. 82O30 - Cod. Fisc. 80000630626 - C/C Postale N.11617826- Tel.0824/875281 - FAX 0824/874337 - e-mail: ufficiotecnico@comunediponte.it

Dettagli

QUESITI DI GARA UNICA PDE. Domanda:

QUESITI DI GARA UNICA PDE. Domanda: QUESITI DI GARA UNICA PDE Con riguardo all allegato tecnico n. 4 punto 3.1 lettera a) dove si fa riferimento alle indicazioni riportate nella tavola sinottica 3.1 allegata, si precisa che nella documentazione

Dettagli

ISTITUZIONE CENTRO SERVIZI PER ANZIANI

ISTITUZIONE CENTRO SERVIZI PER ANZIANI ALL. A) ISTITUZIONE CENTRO SERVIZI PER ANZIANI DEL COMUNE DELL AQUILA Cardinale Corradino Bafile BANDO DI GARA per l'affidamento, mediante procedura aperta, della gestione dei servizi alberghieri e di

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione e indirizzo dell amministrazione aggiudicatrice

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

QUESITO TESTO RISPOSTA

QUESITO TESTO RISPOSTA QUESITO TESTO RISPOSTA All art. 16.1 Offerta tecnica del capitolato d oneri è richiesta una relazione tecnica contenente, oltre i vari elementi necessari per desumere il servizio offerto, nella sez. a)

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE: l importo posto a base d asta indicato in 25,00/ora Iva esclusa

QUESITI E RISPOSTE: l importo posto a base d asta indicato in 25,00/ora Iva esclusa QUESITI E RISPOSTE: 1) L art. 11 Divieto di subappalto e di cessione del contratto del disciplinare di gara vieta il subappalto. Tale divieto come abbiamo ragione di ritenere può riguardare soltanto l

Dettagli