CHIARIMENTI AMMINISTRATIVI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHIARIMENTI AMMINISTRATIVI"

Transcript

1 Oggetto: SERVIZIO DI LETTURA CONTATORI, CONTROLLO DATI, ELABORAZIONE BOLLETTE, STAMPA, PIEGATURA, IMBUSTAMENTO E SUCCESSIVO RECAPITO CON CONSEGNA A MEZZO RECAPITATORI E RELATIVO SPORTELLO VIRTUALE. CHIARIMENTI AMMINISTRATIVI Quesito n. 1 Il servizio secondario oggetto di gara inteso come SPORTELLO VIRTUALE, può essere equiparato al SERVIZIO DI SPORTELLO TELEFONICO CALL CENTER? Risposta n. 1 Il servizio di Sportello Virtuale può essere equiparato al servizio di sportello telefonico inteso come punto di contatto telefonico degli utenti per i servizi inerenti la bollettazione, i consumi, le tariffe, ed in generale quanto attiene ai rapporti contrattuali, effettuato tramite i numeri telefonici messi a disposizione da CVS ed a ciò dedicati. Lo Sportello Virtuale costituisce servizio all utente per ogni richiesta attinente le attività regolamentate al CAPO 2 del Capitolato Generale. Quesito n. 2 In caso di A.T.I., a pag. 3 del bando di gara punto 9.a) si fa riferimento agli artt. 37 D.Lgs. 163/2006 e 92 D.P.R. 207/10. Volevamo sapere, nello specifico, quali e in che misura tra i requisiti elencati al punto 9) del bando di gara, devono essere posseduti dall impresa capogruppo e dall impresa mandante specificando le due casistiche tra AT.I. ORIZZONTALE e A.T.I. VERTICALE. Risposta n. 2 I componenti dell ATI, sia di tipo verticale che orizzontale, devono presentare tutti i documenti attestanti il possesso dei requisiti come elencati nel bando di gara. La somma di questi ultimi deve corrispondere al 100% dei requisiti richiesti. In sede di offerta devono essere dichiarate le percentuali dei servizi che ogni componente l ATI andrà a svolgere e, conseguentemente, ciascun componente del raggruppamento deve possedere una percentuale dei requisiti almeno pari alla rispettiva quota di partecipazione al raggruppamento.

2 Quesito n. 3 Nel disciplinare di gara, a pag. 1) Busta n.1- Documentazione Amministrativa lettera B), si richiede di presentare Modello di dichiarazione sostitutiva del certificato del Registro delle Imprese. Volevamo chiedere se è corretto allegare, in alternativa alla dichiarazione di cui sopra, copia conforme all originale del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. Risposta n. 3 In alternativa alla presentazione dell originale del certificato camerale, potrà essere presentata copia conforme dello stesso od eventuale autocertificazione riportante gli estremi di iscrizione. Quesito n. 4 E ns. interesse allegare alla documentazione di gara, anche se non previsto, dichiarazione di occultamento dell intero Plico 2 Documentazione Tecnica nei casi di richiesta di accesso agli atti da parte di chiunque ne abbia titolo alla formulazione di tale richiesta. In quale plico va inserita la dichiarazione succitata? Risposta n. 4 L esercizio del diritto di cui all art. 13, comma 5 lettera a) del D.Lgs 163/2006, può essere esercitato, nei limiti e modi di cui al medesimo articolo, al momento della presentazione dell offerta. Pertanto, la relativa dichiarazione può essere inserita in uno qualsiasi dei Plichi. Quesito n. 5 Nel disciplinare di gara, a pag. 1) Busta n.1- Documentazione Amministrativa lettera E), si richiede di presentare Cauzione provvisoria nella misura del 2% dell importo complessivo dell appalto, con beneficiario il CVS. In caso di partecipazione alla gara da parte di A.T.I. costituenda, la cauzione provvisoria deve riportare i nominativi dell impresa capogruppo e dell impresa mandante, o deve essere stipulata dalla capogruppo in nome e per conto della mandante? La cauzione provvisoria deve essere firmata sia dall impresa capogruppo che dall impresa mandante? Risposta n. 5 La cauzione provvisoria deve essere rilasciata a favore di tutte le imprese che intendono raggrupparsi, con firma di tutti i componenti la costituenda ATI. Quesito n. 6 E corretto ritenere posseduto il requisito g) aver eseguito nel triennio antecedente il servizio di sportello virtuale per Enti acquedottistici, per essere stati titolari di negozi in franchising per un'importante azienda energetica, quindi con personale impiegato nei rapporti contrattuali con gli utenti ed inoltre svolgere tuttora il servizio di "call-center" per gli utenti Acquedotto di.?

3 Risposta n. 6 Il punto 9) lettera g) del Bando, in merito ai requisiti dei concorrenti, prevede di aver eseguito, nel triennio antecedente alla pubblicazione del presente Bando di gara, il servizio di sportello virtuale per Enti acquedottistici con un bacino di almeno utenze. Non si ritiene pertanto che essere stati titolari di negozi in frinchising per un importante azienda energetica sia circostanza sufficiente a soddisfare dette condizioni. Il servizio prestato presso l acquedotto di.., per soddisfare le prescrizioni del bando, dovrà comunque rispondere a tutti i requisiti di cui alle predetta lettera g). Quesito n. 7 Cfr. Capitolato Generale pag. 15 Il suddetto importo, riferito al complesso delle attività, è composto dai seguenti parziali: - Per attività di lettura. 1,21 - Per controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento.0,51 - Per consegna a mezzo recapitatori.0,32 Nell ottica di una partecipazione alla procedura di gara come ATI verticale, vi saremmo grati se ci poteste far avere un dettaglio dei prezzi a base d asta per ogni singola attività (controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento) al fine di poter definire le quote di spettanza delle varie partecipanti nonché valutare l integrazione del requisito relativo al fatturato globale. Risposta n. 7 Si ribadisce di attenersi ai parziali così come indicati a pag. 15 del capitolato per ogni Vs conseguente valutazione in ordine alla quantificazione delle quote di spettanza delle varie partecipanti. Quesito n. 8 In riferimento all art. 6 GARANZIE del Capitolato Generale, nell ultimo paragrafo è riportato L importo delle garanzie, e del loro eventuale rinnovo, è ridotto del 50% per gli operatori in possesso della certificazione UNI EN ISO 9000,.. Vi chiediamo cortesemente di specificare se tale riduzione è per Voi valevole su tutte le garanzie/cauzioni riportate nell elenco dell articolo succitato o in caso contrario a quali limitatamente fate riferimento.

4 Risposta n. 8 Le riduzioni in parola sono quelle previste dall art. 75 del D.lvo 163/2006 e sono applicabili esclusivamente alla cauzione provvisoria da presentarsi per la partecipazione alla gara e, per l aggiudicatario del servizio, alla cauzione definitiva di cui all art. 113 del medesimo decreto. Quesito n. 9 Nel bando è richiesto di avere eseguito, nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente Bando di gara, il servizio di letture contatori, controllo dati, elaborazione, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito con consegna a mezzo recapitatori per Enti acquedottistici con un bacino di almeno utenze. Con questo si intende che le utenze debbano appartenere ad un singolo ente acquedottistico oppure il requisito si ritiene soddisfatto anche sommando insieme le utenze di più enti acquedottistici? Risposta n. 9 Il numero minimo di utenze deve intendersi riferito al numero di utenze che caratterizza il singolo contratto d appalto cui il servizio prestato è riferito. Quesito n. 10 Se l impresa singola è in possesso di tutti i SERVIZI e requisiti richiesti nel bando di gara, può cooptare un altra impresa ai sensi dell art. 92, comma 5, D.P.R. n.207/10, con l impegno per quest ultima di non svolgere, in caso di aggiudicazione, servizi per un importo superiore al 20% dell importo complessivo dei servizi aggiudicati? Risposta n. 10 Si fornisce riscontro positivo comunicando che, una volta che la Ditta singola o la Ditta temporaneamente riunita o consorziata ha soddisfatto i requisiti di partecipazione richiesti nel Bando di gara, può associare altre Ditte qualificate anche per categorie ed importi diversi da quelli richiesti dal Bando di gara, a condizione che i servizi eseguiti da queste ultime non superino il 20% dell importo complessivo dei servizi e che l ammontare complessivo delle qualificazioni possedute da ciascuna di tali Ditte sia almeno pari ai servizi ad esse affidati (art. 92, comma 5, del D.P.R. n 207/10 e s.m.i.).

5 Quesito n Richiedendo a chi è intenzionato a partecipare di essersi recato sui luoghi ove verrà svolto il servizio, è necessario accordarsi con un vostro dipendente che eventualmente rilascerà l attestazione di tale sopralluogo oppure tale verifica potrà essere svolta autonomamente? - Chiediamo conferma che nel servizio non è prevista la fatturazione dei consumi. - In riferimento alle cartoline di autolettura: Da chi sono fornite? L utente deve telefonare per fornire l autolettura o è prevista anche la possibilità di spedizione postale? Se si verificasse l ultima opzione, a chi dovrebbe inviarle, a CVS o a (..nome Ditta )? Le eventuali spese di spedizione a carico di chi sarebbero? - Non viene specificata la modalità di attuazione della stampa e recapito dei solleciti. - Le linee di trasmissioni dati al call center (sportello virtuale), sarebbero a carico di (..nome Ditta )? - Punto 21 pag. 12 del Capitolato descrive la possibilità di CVS di allegare un ulteriore inserto. Questo inserto dovrà essere valutato economicamente o è compreso nel servizio? Risposta n La presa visione dei luoghi ove debbono eseguirsi i servizi deve essere effettuata autonomamente in quanto, alla lettera g) della domanda di partecipazione alla gara, è richiesta la dichiarazione di aver preso conoscenza anche delle condizioni locali. Non è previsto il rilascio di alcuna attestazione da parte dell Ente. - Sia nell oggetto che al punto 3 del Bando di gara alla voce Descrizione viene riportato: l appalto attiene al servizio di lettura contatori, controllo dati, elaborazione, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito ecc.. Pertanto le voci elaborazione e stampa intendono che è prevista la fatturazione dei consumi. - Le cartoline di autolettura verranno fornite direttamente dall Ente Appaltante. E previsto che per fornire l autolettura l utente possa utilizzare sia il sistema della telefonata diretta ovvero anche la possibilità di spedizione postale. Qualora opti per la seconda soluzione, le cartoline stesse sono già prestampate con l indirizzo di questo Ente e le spese di spedizione sono a carico dell utente stesso. - La stampa e il recapito dei solleciti sono servizi non rientranti tra le attività richieste nel presente Bando di Gara. - Qualora la linea di trasmissione dati allo sportello virtuale sia collegata in locale i costi sono sostenuti dall Ente Appaltante; qualora la linea sia collegata in remoto i costi sono a carico della Ditta aggiudicataria.

6 - Per quanto riguarda il punto 21 di pag. 12 del Capitolato Generale, tutte le attività in esso descritte fanno carico alla Ditta aggiudicataria. La fornitura dell inserto è a carico dell Ente Appaltante. Quesito n Interfaccia al sistema informatico di CVS 1.1. Identificazione caratteristiche sistema informatico CVS - Il sistema utilizzato attualmente per la Gestione Utenti, Calcolo e Validazione Consumi e Calcolo Fatturazione è stato sviluppato ad hoc o acquisito da mercato? Nel secondo caso si prega di indicare il Fornitore, il modello e il livello di revisione utilizzato. - Interfaccia disponibili con il sistema informatico: connettori real time, directory in comune, scambio di file sincroni (esempio: ogni notte, ogni invio di Ordini di Lettura (OdL), ecc.), scambio di file asincroni, web service, ecc. - Gli operatori dello sportello virtuale hanno accesso real time al database: Anagrafiche Clienti, Anagrafiche Utenze, Storico Letture, Storico Consumi, Fatture, Pagamenti? 1.2 Controlli di ragionevolezza letture I range di ragionevolezza sono disponibili sul sistema CVS, o debbono essere creati sul database ( nome Ditta )? Possono essere richiesti e trasmessi real time, per esempio per validare una lettura digitata al telefono e dare o negare il consenso di validazione al Cliente Finale? Devono essere preparati precedentemente e trasmessi all Aggiudicatario, per esempio ogni notte o per ogni set di OdL? 1.3 Controllo allineamento database alla situazione reale di campo Il sistema supporta la ricezione e ordinamento per casistica di informazioni codificate su rilevamento lettura da parte del letturista per controllo informazioni di campo, esempio: via o civico sbagliato, posizione o accessibilità non corretta, matricola nuovo contatore in campo, ecc.? 2. Informazioni sui consumi Sono disponibili studi o rilevazioni statistiche sul profilo temporale dei consumi sul totale degli utenti? Sono disponibili anche per singolo Comune o per gruppi di Comuni vicini? 3. Politiche tariffarie - Le grandi utenze (esempio utenze industriali), hanno tariffe a consumo con scaglioni tariffari per eccedenza? Vengono lette tre volte l anno come le altre utenze o sono lette mensilmente? Quante sono le grandi utenze?

7 - Nel caso di letture non eseguibili per tempi lunghi, CVS informa il Cliente con lettera o su fattura e prende appuntamento per effettuare la lettura? Questo servizio rientra tra quelli inclusi nella gara attuale? 4. Linee telefoniche del Call Center Chi ha l onere del costo della telefonata? 5. Elaborazione Bollette Per favore confermare che il servizio comprende: calcolo dei consumi, calcolo degli importi (inclusi accessori quali: interessi di mora, addebiti vari), riscontro dei pagamenti informazioni agli utenti (generali e personalizzate) 6. Hardware/software Richiediamo specificatamente se l hardware e software necessario per il calcolo dei consumi e degli importi di bolletta debba essere fornito dall aggiudicatario o invece questi vengano forniti da CVS e sia compito dell aggiudicatario fornire il personale per esercitare le procedure di proprietà CVS utilizzate attualmente. Risposta n. 12 Si fornisco i chiarimenti richiesti: 1. Interfaccia al sistema informatico di CVS 1.1. Identificazione caratteristiche sistema informatico CVS Il sistema utilizzato attualmente per la Gestione Utenti, Calcolo e Validazione Consumi e Calcolo Fatturazione è stato sviluppato ad hoc da CVS. Gli operatori dello sportello virtuale hanno accesso real time al database. 2. Controlli di ragionevolezza letture I range sono disponibili sul sistema CVS. 3. Controllo allineamento database alla situazione reale di campo Il sistema supporta la ricezione e l ordinamento di apposite codifiche di situazioni anomale, percorsi, censimenti, ecc. 2. Informazioni sui consumi Il sistema CVS consente la rilevazione statistica dei consumi per totale utenti e per singolo comune.

8 3. Politiche tariffarie Il CVS applica le tariffe dei servizi annualmente deliberate dall AATO competente, reperibili sul sito dell Autorità Le letture vengono effettuate uniformemente per tutte le tipologie di utenza. Sono possibili letture su appuntamento, la cui gestione non rientra nell appalto. 4. Linee telefoniche L onere del costo della telefonata è a carico del CVS per collegamenti in locale e a carico dell aggiudicatario per collegamenti in remoto. 5. Elaborazione Bollette Confermiamo che nell appalto rientrano le attività come indicate nel Capitolato Generale, con esclusione delle procedure di riscontro dei pagamenti. 6. Hardware/software L hardware e il software per il calcolo dei consumi devono essere forniti dall aggiudicatario, oltre al personale destinato a tale attività. Quesito n Nel caso di fatturazione errata non riconducibile direttamente a chi effettua il servizio oggetto di gara (vedi perdite, contatore rotto ecc ), occorrerà ristampare la fattura. In questo caso la ristampa sarà a carico della Ditta aggiudicataria o dell Ente Appaltante? - Per elaborazione delle bollette si intende l attività di layout composition o occorre elaborare i dati ricevuti secondo criteri che l Ente Appaltante darà? I dati ci verranno forniti direttamente dall Ente Appaltante (vedi CAPO 2 punto 10 del capitolato generale) o ci dovranno essere forniti da chi esegue la lettura dei contatori (se si partecipa in ATI)? Risposta n L attività di ristampa delle fatturazioni errate, non direttamente riconducibili alla responsabilità della Ditta aggiudicataria che effettuerà il servizio, non rientra tra i servizi richiesti nel presente Bando di Gara. - Nel predisporre le bollette occorre elaborare i dati ricevuti secondo criteri che l Ente Appaltante darà. Si ribadisce che le attività che la Ditta Aggiudicataria dovrà espletare sono tutte quelle specificate al Capo 2 art. 2 e Capo 3 art. 1 del Capitolato Generale.

9 Quesito n. 14 E corretta la composizione di un ATI di tipo verticale dove la capogruppo partecipa per i servizi di lettura contatori, controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento e relativo sportello virtuale ed una impresa mandante che partecipa per il solo servizio di recapito con consegna a mezzo recapitatori, tenendo presente che entrambe le imprese sono in possesso di un contratto di esecuzione di servizi analoghi a quelli per i quali si qualificano e con bacini di almeno utenze? Risposta n. 14 Nel Bando di Gara al punto 3 lettera c) vengono riportati i valori economici dei servizi oggetto dell appalto, suddivisi come principali per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza e come secondari per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza. All art. 37 c. 2 del D.Lgs. 163/2006 s.m.i. è richiesto che nei raggruppamenti di tipo verticale il mandatario esegua le prestazioni indicate come principali anche in termini economici, mentre i mandanti quelle indicate come secondarie. Nei raggruppamenti di tipo orizzontale gli operatori eseguono il medesimo tipo di prestazione. Pertanto, in caso di costituzione di ATI di tipo VERTICALE non è ammissibile che la mandante esegua una parte dei servizi indicati, anche in termini economici, come principali. Quesito n. 15 Nel caso di partecipazione alla gara in ATI: l impresa capogruppo partecipa per una parte dei servizi PRINCIPALI; l impresa mandante partecipa per un altra parte dei servizi PRINCIPALI. Come servizi PRINCIPALI si intendono i servizi riportati al punto 3) lett. c) del bando di gara il cui valore economico complessivamente è pari a ,00. Tra la documentazione amministrativa da predisporre, al punto 1) lettera I) del disciplinare di gara si chiede di presentare certificazione rilasciata da un Ente Acquedottistico con un bacino di almeno utenze attestante il servizio di lettura contatori, controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito con consegna a mezzo recapitatori e continuativamente eseguito nel triennio antecedente la data di pubblicazione del Bando di gara. L impresa capogruppo possiede il 100% dei requisiti per tutte le attività succitate. L impresa mandante possiede i requisiti per una sola parte delle attività succitate, da Voi scorporate come da Capo 2 art. 5 del Capitolato Generale.

10 Stante la suddetta condizione, l impresa mandante deve dimostrare e quindi presentare la certificazione di cui sopra per tutti i servizi previsti, come farà la capogruppo, o deve presentarla per il solo servizio che andrà a svolgere? Risposta n Nel Bando di Gara al punto 3 lettera c) vengono riportati i valori economici dei servizi oggetto dell appalto, suddivisi come principali per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza e come secondari per un importo di ,00 oltre oneri sicurezza. - La Ditta mandante dovrà possedere e dimostrare tutti i requisiti di ammissione con la presentazione della certificazione, in misura corrispondente alla quota di partecipazione dei servizi che andrà a svolgere. Le quotazioni riportate al Capo 2 art. 5 del Capitolato Generale sono riferite ai servizi indicati, anche in termini economici, come principali e non ad attività scorporate come da Voi riportato nel quesito. Quesito n. 16 1) Per poter proporre un progetto migliorativo sarebbe utile ricevere un calendario, magari legato all ultima annualità, con i dettagli degli attuali cicli di lettura e recapito diviso per comune. 2) Nei vari documenti di gara si fa riferimento all ATI orizzontale e verticale. Possiamo farla mista o è esclusa questa tipologia di forma costitutiva dell ATI? 3) Relativamente al CAPO 2 art. 2 modalità attuative punto 1) chiediamo: - di poter ricevere un tracciato del file di letture per poterne verificare la compatibilità, come richiesto nel capitolato, con i nostri sistemi. 4) Relativamente al CAPO 2 art. 2 modalità attuative punto 6) si parla di tutta una serie di attività collegate al sistema gestionale di CVS in merito chiediamo: - Il software gestionale di CVS, potrà essere installato in locale presso l ufficio che verrà, in caso di aggiudicazione, aperto nel comune di Monselice? O verrà data la possibilità di accesso in remoto attraverso linea internet o VPN? - Chiediamo di specificare come dovranno essere eseguite le attività indicate sempre al punto 6) esempio: caricamento nel sistema gestionale CVS di tutte le rettifiche e modifiche riscontrate (consumi, matricole, recapiti diversi, modalità di pagamento, cessazioni, subentri, letture d ufficio ecc.) che esulano, a nostro avviso, da un semplice controllo dei dati come indicato nell oggetto di gara. E importante capire esattamente le modalità operative in quanto si tratta di un attività che se realmente effettuata, così come si può interpretare nel capitolato, va ad incidere notevolmente sui costi del servizio. - Cosa s intende per letture d ufficio?

11 - E prevista una formazione del personale relativamente all utilizzo del gestionale? - Vista la complessità dei dati da trattare ci sarà un responsabile CVS che approverà i dati prima dell invio per l elaborazione della bolletta? 5) Relativamente al servizio di recapito non è specificato se il recapitista debba possedere la licenza individuale e l autorizzazione generale o se basti possedere quest ultima per poter eseguire il servizio. 6) Relativamente al CAPO 3 - Con riferimento al solo servizio di sportello virtuale, si richiede di specificare se esso possa essere gestito con personale ubicato in un centro servizi in altro comune rispetto a Monselice e nello specifico all interno di un Centro Servizi di una delle aziende che formano l ATI. In tal caso, sono necessari dettagli tecnici per la gestione delle chiamate telefoniche e del collegamento ai sistemi informatici di CVS. Inoltre si richiedono, se disponibili, dei dati relativi alle chiamate telefoniche ricevute nell ultimo periodo (totale giornaliero o settimanale per gli ultimi 12 mesi). Risposta n. 16 1) Centro Vento Servizi gestisce il servizio idrico integrato in 59 Comuni, per una popolazione complessiva di circa abitanti, rappresentata nella lista delle utenze come dettagliatamente riportata per Comune alle pagg. 13 e 14 del Capitolato. Per quanto concerne il progetto migliorativo, gli elementi conoscitivi dell attuale organizzazione sono riportati al Capo 2, art. 3 del medesimo Capitolato. Tutto il servizio oggetto dell appalto dovrà svolgersi continuativamente distribuito nelle 12 mensilità. 2) Si, è ammessa anche l ATI mista. 3) La sincronizzazione dei sistemi informatici è stata oggetto di altri quesiti e successive risposte reperibili nella sezione FAQ. Ribadiamo che con l aggiudicatario del servizio dovrà necessariamente operare detta attività preliminare di sincronizzazione, per la quale non saranno riconosciuti oneri aggiuntivi. 4) - Ribadiamo, come già espresso in precedenti risposte a quesiti, che per le attività svolte in locale i relativi costi delle linee di collegamento sono in capo a CVS, mentre in remoto saranno a carico dell aggiudicatario; - Le attività indicate devono essere realmente svolte da parte di operatori dell aggiudicatario i quali caricheranno le rettifiche e modifiche riscontrate nei software CVS; - Per letture d ufficio si intendono le letture per le quali, dopo aver esperito tutti i tentativi di rilevazione dei consumi previsti nelle modalità operative del Capitolato, vengono definite sulla base dei consumi storici dell utente. - E prevista una breve e preliminare formazione.

12 - Tutte le attività previste dai documenti di gara sono in capo all aggiudicatario. CVS ha in capo il coordinamento ed il controllo finale complessivi delle attività svolte. 5) E sufficiente possedere l autorizzazione generale. 6) Per quanto riguarda lo svolgimento dei servizi di sportello virtuale si fa rinvio a FAQ già pubblicate, anche per quanto concerne i relativi oneri. In merito alle attività afferenti allo sportello virtuale, ogni informazione è già contenuta al CAPO 3, articolo 1 del Capitolato, indicante numero e natura delle attività da svolgere. Quesito n. 17 Si chiede conferma che fra le attività oggetto dell appalto è compreso il calcolo informatizzato dell importo di ogni fattura/bolletta, tramite specifico gestionale che la ditta esecutrice deve mettere a disposizione e gestire a propria cura e spese, e non la sola stampa materiale della fattura/bolletta stessa. Risposta n. 17 Si conferma che fra le attività oggetto dell appalto è compreso il calcolo informatizzato dell importo di ogni fattura/bolletta, tramite specifico gestionale che la ditta esecutrice deve mettere a disposizione e gestire a propria cura e spese, e non la sola stampa materiale della fattura/bolletta stessa, come citato al CAPO 2, art. 1 Oggetto del servizio del Capitolato. Quesito n. 18 Quesito 1 Nel Disciplinare di gara all art. 1 DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA punto F) sono richieste: Numero 2 (due) dichiarazioni rese da istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi della legge 385/03, attestanti la capacità economica e finanziari della ditta (art. 41 D.Lgs n. 163/06 e s.m.i.). E nostra intenzione partecipare alla procedura di gara in forma di Consorzio stabile con attività esterna di cui all art. 34 c. a lett. c) del D.lgs 163/06. Il Consorzio, al momento, utilizza un solo istituto bancario e di conseguenza può richiedere una referenza, mentre la consorziata esecutrice del servizio possiede le due referenze richieste. Essendo causa di esclusione chiediamo se relativamente al consorzio possa essere comunque sufficiente una referenza sommata alle due in capo alla consorziata esecutrice del servizio. Da considerare che il Consorzio sarà soggetto componente di un ATI di conseguenza, la stazione appaltante potrà contare, a livello di garanzia della capacità economica e finanziaria, anche su tutte le referenze presentate dagli altri soggetti che comporranno,l ATI.

13 Quesito 2 Relativamente all istituto dell avvalimento chiediamo se una stessa società possa avvallare due requisiti tecnici diversi, richiesti nella procedura di gara, in modo distinto a due società che formano un ATI. Quesito 3 E possibile presentare, da parte di una delle società raggruppate in ATI, la certificazione di un ente acquedottistico, riferita ad uno dei servizi posti in gara, legata ad un annualità (esempio 2011) quindi posseduta direttamente e farsi avvallare gli altri due anni (esempio ) da altra società che possiede la certificazione dello stesso ente acquedottistico? In questo modo sarebbe comunque rispettato il requisito di un unico ente acquedottistico e di continuità del servizio richiesto dalla procedura di gara. Quesito 4 E possibile che un partecipante alla gara chieda direttamente alla committente la certificazione per i servizi oggetto della procedura di gara? Quesito 5 In merito agli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso si chiede di esplicitare quale sarà la modalità di stima analitica e di rendicontazione di tali oneri e di come verranno liquidati, modalità, tempi ecc. Quesito 6 Con riferimento al Capitolato Generale Capo 3 art. 8 (avvio del servizio), in cui si specifica che l Appaltatore dovrà garantire l avvio operativo del servizio entro il termine massimo fissato in sede di sottoscrizione del contratto d appalto, si richiede di specificare se CVS ha già individuato un termine massimo per l avvio del servizio, o se esso sarà concordato con l offerente, anche alla luce delle soluzioni tecnico/operative proposte. Quesito 7 Con riferimento al Capitolato Generale art. 14 (sede operativa) in cui si richiede: La Ditta Appaltatrice dovrà impegnarsi ad avere la disponibilità, entro 30 (trenta) giorni dalla sottoscrizione del contratto di una sede operativa in Comune di Monselice (in quanto sede operativa principale della Committente), presidiata in orario d ufficio da almeno un operatore: Si richiedono i seguenti chiarimenti: Quali sono nello specifico le attività da svolgere all interno della sede operativa richiesta e che non possono essere svolte in una qualsiasi altra sede dell offerente, anche al di fuori del Comune indicato? Con esclusione delle attività sul territorio (Es: lettura contatori, recapito), è possibile ipotizzare lo svolgimento delle altre attività in sedi ubicate in provincia di Padova e/o comunque in Regione Veneto?

14 Qualora il requisito precedente sia esplicitato e motivato, e dunque si confermi la sua inderogabilità, sono utilizzabili allo scopo i locali uffici di CVS da visionare, come richiesto di dichiarare all interno della domanda di partecipazione? In caso affermativo, si richiede di specificare in che forma e con quali costi potranno essere messi a disposizione dell offerente, quali spazi saranno usufruibili, se gli spazi saranno utilizzabili in modalità esclusiva o se ci sarà dell'altro personale nell edificio. Nell ipotesi d utilizzo dei suddetti locali (vedi punto precedente), si richiede inoltre di specificare quali attrezzature di proprietà di CVS potranno esser considerate utilizzabili ai fini dell erogazione del servizio (a titolo d esempio, non esaurendo in modo esaustivo tutte le possibili specifiche, quali tra le seguenti: centralino telefonico per la gestione della terminazione delle chiamate del servizio di sportello virtuale sul numero o comunque sul numero telefonico che sarà dedicato al servizio di sportello virtuale; terminali telefonici collegati a suddetto centralino; apparati di rete Lan per interconnessione con il sistema informatico di CVS; terminali PC). Nell ipotesi alternativa d allestimento di una sede operativa al di fuori dei locali di CVS (sia in comune di Monselice, sia eventualmente in altra zona consentita), si richiede di confermare la fattibilità tecnica della gestione delle attività da remoto, con specifico riferimento allo Sportello Virtuale e alle connessioni verso i sistemi informatici di CVS. Pur restando a carico dell offerente i costi per l implementazione delle soluzioni più adeguate allo scopo, si richiede quindi a CVS di confermare la disponibilità a predisporre i propri sistemi informatici e telefonici alle interconnessioni suddette, e a fornire il necessario supporto tecnico e informativo per le attività che saranno concordate. L offerente richiede nello specifico se potranno essere valutate soluzioni tecniche rispondenti ai requisiti del bando, che prevedano necessariamente degli interventi anche da parte di CVS stessa, sui propri sistemi, per: o o o Integrare nella propria rete LAN degli apparati di rete (Router) dell offerente, opportunamente configurati, che consentono l interconnessione verso sedi esterne. Ospitare presso il CED CVS i relativi collegamenti dati (fibra ottica, linee dati SHDSL, etc.) necessari al collegamento. Definire per la gestione del servizio di Sportello Virtuale un Numero Non Geografico (Es. 199, 840, 848), ovvero un numero di rete fissa a prefisso 049, da pubblicare nel sito CVS e da riportare in bolletta, in alternativa a un numero di rete fissa a prefisso Qualora viceversa si voglia mantenere per il servizio di Sportello Virtuale un numero di rete fissa a prefisso 0429, gestire attraverso il centralino CVS la terminazione delle chiamate ricevute sulla suddetta numerazione, e reindirizzarle automaticamente su una diversa numerazione dell offerente, con costi telefonici a carico di quest ultima. Sempre nell ipotesi alternativa di allestimento di una sede operativa (e regime) al di fuori dei locali di CVS (sia in comune di Monselice, sia eventualmente in altra zona consentita), con riferimento all implementazione delle soluzioni tecniche adeguate alle

15 interconnessioni geografiche, potendo esse richiedere tempi oscillanti tra i 30 e i 60 giorni dall aggiudicazione della gara, si richiede a CVS di confermare la disponibilità temporanea dei locali uffici di CVS. In caso affermativo, come da quesito precedente, si richiede di confermare se le attuali attrezzature ivi contenute (centralino telefonico; terminali telefonici collegati a suddetto centralino; apparati di rete Lan; PC) potranno essere considerate utilizzabili ai fini dell erogazione del servizio, nel solo periodo di transizione, ed eventualmente quale limite temporale potrebbe avere questa fase. Quesito 8 Con riferimento al Capitolato Generale Capo 3 art. 4 (requisiti generali) in cui si richiede che Il personale operativo della Ditta Appaltatrice dovrà seguire un corso di formazione obbligatorio, tenuto da personale di CVS, chiediamo di specificare (almeno orientativamente) la durata del suddetto corso (in termini di giornate ovvero di ore di corso) e possibilmente le modalità operative (location, struttura delle giornate di corso e orari di presenza, etc.). Esiste da parte di CVS una richiesta di frequenza MINIMA per i singoli operatori dell appaltatore (Es: corso di 10 giorni lavorativi consecutivi, totale 80 ore, in cui ogni operatore dovrà frequentare almeno l 80% delle ore di corso)? Quesito 9 Quante tipologie di documenti ci saranno (una che sarà composta di un primo foglio fronte e retro a colori + un eventuale inserto + un bollettino di conto corrente o più di una)? Inoltre per poter presentare un prezzo il più possibile corrispondente alla realtà servirebbero: volumi delle comunicazioni suddivise per contenuto della busta (è indispensabile avere una previsione del numero degli inserti più i bollettini). Senza questi dati è impossibile per noi e per chiunque altro proporre un prezzo a questa procedura di gara (fatto salvo per chi già esegue il servizio e di conseguenza possiede queste informazioni). Risposta n. 18 Risposta a quesito 1 Il Consorzio Stabile (ex art. 34 c. 1 lett. c) ai sensi dell art. 277, comma 3, del DPR 207/2010 si qualifica, per quanto attiene i requisiti economico finanziari, con la somma dei requisiti delle sole imprese consorziate per le quali, come indicato in sede di gara, il consorzio concorre. Pertanto, nel caso specifico, è corretto che per la partecipazione alla gara in parola, le 2 dichiarazioni bancarie siano prodotte dalla consorziata esecutrice del servizio. Risposta a quesito 2 La risposta al quesito è contemplata nell art. 49, comma 8 del D.Lgs n. 163/2006 il quale recita In relazione a ciascuna gara non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente che potrà avvalersi di più requisiti dell impresa ausiliaria.

16 Risposta a quesito 3 La certificazione richiesta deve essere in capo al concorrente. L avvalimento è previsto per soddisfare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e organizzativo nei confronti di concorrente singolo o consorziato o raggruppato e non per una delle società componenti il raggruppamento. Gli elementi un bacino di almeno utenti e continuativamente eseguito nel triennio antecedente la data sono inscindibili. Quindi il ricorso all avvalimento deve essere riferito al requisito completo ossia l impresa ausiliaria deve aver svolto un servizio del tutto e completamente analogo alle caratteristiche prescritte dal bando. Risposta a quesito 4 Si, ai sensi dell articolo 42, comma 1 lettera a) del D.Lgs n. 163/2006. Resta inteso che il possesso dei requisiti deve essere, da un lato, auto dichiarato dal concorrente in sede di partecipazione alla gara e dall atro lato comprovato dal/dai committente/i mediante i certificati previsti dalla normativa sopra riportata. Risposta a quesito 5 Gli oneri della sicurezza verranno liquidati in percentuale, come indicati all art. 4 del Capitolato, in sede di fatturazione delle attività svolte. Risposta a quesito 6 Con riferimento al CAPO 3, art. 8 del Capitolato avvio del servizio, CVS non ha fissato un termine massimo per l avvio del servizio che, alla luce delle soluzioni tecniche operative che emergeranno in sede di gara, si riserva di fissare. Risposta a quesito 7 L impegno in capo alla Ditta appaltatrice ad avere la disponibilità entro 30 giorni dalla sottoscrizione del contratto di una sede operativa in Comune di Monselice presidiata in orario di ufficio da almeno un operatore è confermato. Per quanto concerne i chiarimenti si sottolinea che i servizi da svolgere nella suddetta sede, le modalità e i costi afferenti, rientrano nella formulazione della proposta dell offerente, senza limitazioni di soluzioni. In altre FAQ sono già stati trattati gli argomenti afferenti i collegamenti locali e remoti, alle quali si rinvia. Si ribadisce che fanno carico a CVS i soli costi ed oneri previsti dal bando e specificati nelle FAQ, e che sarà assicurata la collaborazione del proprio personale responsabile, necessaria per l organizzazione dei sistemi e la sincronizzazione dei software. Risposta a quesito 8 Si conferma che CVS effettuerà un corso di formazione obbligatoria il quale, attesi i requisiti generali e specifici che deve possedere il personale, come previsto al Capo 3, art, 3 del Capitolato, sarà di breve durata. Risposta a quesito 9 La bolletta tipo di CVS è formata da n. 3 fogli A4, a colori, fronte retro. Le richieste di attività di piegatura e imbustamento, con le fatture, di eventuali inserti informativi o pubblicitari stabiliti di volta in volta da CVS, saranno massimo 4 annuali.

17 Quesito n. 19 All art. 2, punto 10), del Capo 2 del Capitolato Generale, si chiede che l azienda esecutrice garantisca l acquisizione dei dati inviati da CVS per la stampa delle bollette sulla base dei formati. Poiché l elaborazione delle bollette è svolta dalla ditta esecutrice, si chiede: - a quali dati nel dettaglio CVS fa riferimento in questo specifico punto? - in che modo e con che periodicità (giornalmente, settimanalmente, etc..) CVS trasmette i dati in questione alla ditta esecutrice per operare le modifiche disposte per l aggiornamento/rettifica degli aspetti tecnici, anagrafici, fiscali, economici, ecc delle bollette? Risposta n. 19 Sono in capo all aggiudicatario del servizio tutte le attività contemplate all articolo 1 del CAPO 2 del Capitolato, ad oggetto: Rilevazione delle letture dei misuratori idrici installati presso le utenze, controllo dati, elaborazione bollette, stampa, piegatura, imbustamento e successivo recapito con consegna a mezzo recapitatori. Ribadiamo che con l aggiudicatario del servizio si dovranno operare diverse attività di organizzazione e sincronizzazione, come ribadito in prevedenti FAQ. Quesito n. 20 All art. 2, punto 23), del Capo 2 del Capitolato Generale, CVS chiede che l azienda esecutrice provveda alla consegna all operatore di recapito delle fatture... Si chiede che cosa intende CVS per OPERATORE DI RECAPITO : Con il termine operatore si intende far riferimento al lavoratore con mansione di recapitatore regolarmente assunto c/o l azienda esecutrice oppure si fa riferimento ad Operatori di Recapito Postale quali ad es.: poste italiane, Tnt Post, ecc )? Risposta n. 20 Il recapito rientra tra le attività oggetto dell appalto ed in capo all aggiudicatario, che dovrà garantirlo ed organizzarlo.

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito.

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito. Tra le modalità di presentazione è prevista anche mediante agenzia di recapito: deve essere autorizzata o possiamo mandare anche un semplice pony di agenzie di recapito private? Il disciplinare di gara

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione VIGILANZA CONTRATTI PUBBLICI Revisione ed aggiornamento della determinazione del 7 luglio 2010, n. 5 Linee guida per l affidamento dei servizi attinenti all architettura

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette.

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette. Gestione Gas Metano Introduzione Il bisogno di rispondere in maniera più efficace ed efficiente alle esigenze degli utenti, al continuo cambiamento delle normative e all incessante rinnovamento tecnologico

Dettagli

Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture

Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Segretariato Generale Dipartimento per le Politiche di Gestione e di Sviluppo delle Risorse Umane DIPRU 2 Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture

Dettagli

CAPITOLO IV I SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLE GARE

CAPITOLO IV I SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLE GARE CAPITOLO IV I SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLE GARE SOMMARIO: 1. L art. 34 del Codice degli appalti: elencazione dei soggetti ammessi alla gara. - 2. Consorzi tra società cooperative di produzione e

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI, TESI AL MANTENIMENTO DEL DECORO E DELLA FUNZIONALITA DEGLI IMMOBILI, PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI DI

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO Indice Articolo 1 Istituzione del Sistema di qualificazione

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli