1. Alfredo CUZZOCREA, nato amelito Porlo Salvo 1126Marzo 1974

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Alfredo CUZZOCREA, nato amelito Porlo Salvo 1126Marzo 1974"

Transcript

1 PROCEDURA VALUTATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE O9/H1 - SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE ING-INFiO5 PRESSO IL DIPARTIMENTO DI CIVILTA' ANTICHE E MODERNE DELL'UNIVERSITA DBGLI STUDI DI MESSINA, MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL'ART. 18, COMMA 1, DELLA LEGGE (D.R. n del arryiso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 59 del 29/ IV Serie Speciale Concorsi ed Esami) VERBALE N. 2 VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM E DELL'ATTIVITA' DIDATTICA La Commissione giudicatrice della suddetta procedura valutativa nominata con D.R. n del composta da: Prof Francesco BUCCAFURRI, Ordinario presso I'Università degli Studi di Reggio Calabria - Presidente; Prof. Stefano LEONARDI Ordinario presso l'università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Segretario; Prof.ssa Barbara PERNICI Ordinario presso il Politecnico di Milano - Componente. si riunisce al completo il giorno 23 ottobre 2014 alle ore perviatelematica, come previsto dall'art. 5, comma 9, del Regolamento di Ateneo. Il Presidente della Commissione comunica che sono trascorsi almeno 7 giorni dalla pvbbltcizzazione dei criteri e che la Commissione può legittimamente proseguire i lavori. I componenti accedono, tramite le proprie credenziali, alla piattaforma informatica https://concorsi.unime.itlchiamatedocenti e prendono visione dell'elenco dei candidati che risultano essere: 1. Alfredo CUZZOCREA, nato amelito Porlo Salvo 1126Marzo Pasquale DE MEO, nato a Reggio Calabria il 17 Dicembre Ciascun Commissario dichiara che non sussistono situazioni di incompatibilità, ai sensi degli artt. 51 e 52 c.p.c. e dell'art. 5, comma 2, deld.lgs , con i candidati. La Commissione procede quindi allavalutazione delle pubblicazioni scientifiche, del curriculum e dell'attività didattica dei candidati, sulla base della documentazione disponibile sulla piattaforma informatica al fine di formulare su ciascuno dei candidati un giudizio collegiale. Per i lavori in collaborazione l'apporto individuale del candidato, ove non risulti oggettivamente enucleabile o accompagnato da una dichiarazione debitamente sottoscritta dagli estensori dei lavori sull'apporlo dei singoli coautori, verrà considerato paritetico tra i vari autori. U9

2 La Commissione procede, in ordine alfabetico, all'esame del candidato Alfredo CTJZZOCREA. Sulla base dell'esame analitico delle pubblicazioni scientifiche presentate, del curriculum e dell'attività didattica la Commissione, in applicazione dei criteri deliberati nel Verbale N 1, relativo alla riunione del 14 ottobre 2014, assegna al Candidato Alfredo CIJZZOCREA i seguenti punteggi: 10 punti su un massimo di 13 attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti, così suddivisi: (1) 4 punti per numero dei moduli/corsi tenuti; (2) 2 punti per la continuità della tenuta degli incarichi di insegnamento; (2) 0 punti per gli esiti della valutazione da parte degli studenti, con gli strumenti predisposti dall'ateneo, dei moduli/corsi tenuti; (3) 2 punti per la partecipazione alle commissioni istituite per gli esami di profitto; (4) 2 punti per quantità e qualità dell'attività di tipo seminariale, di quella mirata alle esercitazioni e al tutoraggio degli studenti, ivi inclusa quella relativa alla predisposizione delle tesi di laurea, di laurea magistrale e delle tesi di dottorato. 11 punti su un massimo di 15 attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività di ricerca scientifica, così suddivisi: (1) 3 puntiper organtzzazione, direzione e coordinamento di guppi di ricerca nazionahe internazionali, owero paú.ecipazione agli stessi ; (2) 0 punti per conseguimento della titolarità di brevetti; (3) 2 punti per parlecipazione in qualità di relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali; (4) 2 punti per conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca. (5) 2 punti per attività di ricerca svolta presso qualifrcati istituti italiani o stranieri in qualità di visiting. (6) 2 punti per coordinamento o partecipazione a comitati di programma di conferenze e comitati editoriali di riviste; La Commissione procede quindi allavalutazione delle pubblicazioni. Dall'analisi delle 12 pubblicazioni presentate la Commissione ritiene collegialmente che per ognuna di esse debba essere attribuito il massimo punteggio (corrispondente a 1 punto) per originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza, il massimo punteggio (corrispondente a 0.5) per congruenza di ciascuna pubblicazione con il profilo di professore universitario di seconda fascia da ricoprire oppure con tematiche interdisciplinari ad esso strettamente correlate, e il massimo punteggio (corrispondente a 0.5) per determinazione le analitica, dell'apporlo individuale del candidato nel caso dt paftecipazione del medesimo a lavori in collaborazione, atteso che non vi sono dichiarazioni o altri documenti da cui si evinca che l'apporto del candidato, in ogni pubblicazione, non sia paritetico. 2t9

3 Relativamente al punteggio da attribuire ad ogni pubblicazione sulla base della rilevanza scientifica della collocazione editoriale e sua diffusione alf interno della comunità scientifica valutata in base alla classif,rcazione ANVUR arca 09,Ia Commissione produce collegialmente la seguente valutazione: Pl. A' Cuzzocrea, "Improving Range-Sum Query Evaluation on Data Cubes via Polynomial Approximation", Data & Knowledge Engineering, Elsevier, vol. 56, No. 2, pp. g5-121, Amsterdam, Netherlands, 2006 Fascia 2 classificazione ANVUR, punti assegnati: 1.6 P2. A. Bonifati, A. Cuzzocrea, "storing and Retrieving XPath Fragments in Structured p2p Networks", Data & Knowledge Engineering, Elsevier, vol. 59, No. 2, pp , Amsterdam, Netherlands,2006 Fascia 2 classificazione ANVUR, punti assegnati: 1.6 P3. A. Cuzzocrea, S. Chakravarlhy, "Event-based Lossy Compression for Effective and Efficient OLAP over Data Streams", Data & Knowledge Engineering, Elsevier, Vol. 69, No. 7, pp , Amsterdam, Netherlands, Fascia 2 classificazione ANVUR, punti assegnati: 1.6 P4. A. Cuzzocrea, "A Framework for Modeling and Supporting Data Transformation Services over Data and Knowledge Grids with Real-Time Bound Constraints", Concurrency and computation: Practice & Experience, wiley, Yol.23, No. 5, pp , Hoboken, NJ, usa, 2011 Fascia I classificazione AN\-UR, punti assegnati: 3.2 P5. A. Cuzzocrea, A. Nucita, "Enhancing Accuracy and Expressive Power of Range Query over Incomplete Spatial Databases via a Novel Reasoning Approach", Data & Knowledge Engineering, Elsevier, vol. 70, No. 8, pp , Amsterdam, Netherlands, 2011 Fascia 2 classificazione AN\.UR, punti assegnati: 1.6 P6. A. Cuzzocrea, E. Bertino, "Privacy Preserving OLAP over Distributed XML Data: A Theoretically-Sound Secure-Multiparty-Computation Approach", Journal of Computer and System Sciences, Elsevier, Yol.77, No. 6, pp , Amsterdam, Netherlands, 2011 Fascia I classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.4 P7. A. Cuzzocrea, A. Papadimitriou, D. Katsaros, Y. Manolopoulos, "Edge Betweenness Centrality: A Novel Algorithm for QoS-based Topology Control over Wireless Sensor Netwotks", Journal of Network and Computer Applications, Elsevier, Vol. 35, No. 4, pp , Amsterdam, Netherland s, /9

4 Fascia 2 classificazione ANVUR, punti assegnati: 1,.5. P8. A. Cuzzocrea, D. Saccà, "Exploiting Compression and Approximation Paradigms for Effective and Efficient OLAP over Sensor Network Readings in Data Grid Environments", Concurrency and Computation: Practice & Experience, Wiley, Yol.25, No. 14, pp , Hoboken, NJ, USA, 2013 Fascia 1 classilicazione ANVUR, punti assegnati: 3.2 P9. S. Bressan, A. Cuzzocrea, P. Karras, X. Lu, S.H. Nobari, "An Effective and Efficient Parallel Approach for Random Graphs Generation over GPUs", Journal of Parallel and Distributed Computing, Elsevier, Vol. 73, No. 3, pp , Amsterdam, Netherlands, 2013 Fascia L classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.3 PiO. G. Chatzimilioudis, A. Cuzzocrea, D. Gunopulos, N. Mamoulis, "A Novel Distributed Framework for Optimizing Query Routing Trees in Wireless Sensor Networks via Optimal Operator Placement", Journal of Computer and System Sciences, Elsevier, Yol79, No.3, pp , Amsterdam, Netherlands, Fascia I classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.4 Pll. A. Cuzzocrea, D. Gunopulos, "A Decomposition Framework for Computing and Querying Multidimensional OLAP Data Cubes over Probabilistic Relational Data", Fundamenta Informaticae, IOS Press, Vol. 132, No. 2, pp , Amsterdam, Netherlands,2074 Fascia 2 classificazione ANVUR, punti assegnati: 1.4 Pl2. A. Cuzzocrea, C.K. Leung, R.K. MacKinnon, "Mining Constrained Frequent Itemsets from Distributed Uncertain Data", Future Generation Computer Systems, Elsevier, Yol.37, No. 1, pp. I , Amsterdam, Netherlands, 20 I 4 Fascia 1 classificazione AN\rUR, punti assegnati: 3.3 Il punteggio totale per le pubblicazioni attribuito collegialmente dalla Commissione al candidato Alfredo CAZZOCR.EA risulta quindi essere: 53.1 su un massimo di 66. Relativamente agli indici bibliometrici e alla continuità temporale dell'attività scientifica, la Commissione rileva, 'utrlizzando la piattaforma Scopus, che per il candidato Alfredo CUZZOCREA risulta un numero totale di citazioni pari a 535, un numero di pubblicazioni pan a 221, e quindi un numero di citazioni medio pari a 2.42 per pubblicazione e un h-index pari a 13. Escludendo le auto-citazioni di ogni autore il numero totale di citazioni risulta essere 218, il numero medio di citazione risulta essere 0.99 e I'h index pari a7. Pertanto la Commissione collegialmente assegna il punteggio di 2 per numero totale di citazroni, di 0,7 per numero medio di citazioni e di 0.8 per h-index. Relativamente alf impact factor totale e medio, rilevato che il candidato ha un consistente numero di pubblicazioni su riviste scientifiche ad impact factor medio-alto per il settore di riferimento, la Commissione decide collegialmente 4t9 4-' \\

5 di assegnare il punteggio massimo pari a 0,5 sia per impact factor totale che medio. Dall'analisi del curriculum la Commissione rileva altresì che l'attività scientifica è stata attuata con continuità temporale e generale intensità e consistenza, assegnando pertanto il punteggio I per consistenza complessiva, intensità, continuità temporale della produzione scientifica del candidato. il punteggio totale per gli indici bibliometrici e continuità intensità e consistenza dell'attività scientifica attribuito collegialmente dalla Commissione al candidato Alfredo CAZZOCREA risulta quindi essere: 5.5 su un massimo di 6. Pertanto, il punteggio totale attribuito collegialmente dalla Commissione al candidato Alfredo CAZZOCREA risulta quindi essere: 79.6 su un massimo di 100 ottenuto come somma di 10 punti attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti, 11 punti attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività di ricerca scientifica, 53.1 punti ottenuti sulla base delle pubblicazioni scientifiche presentate dal candidato e 5.5 punti ottenuta come valutazione degli indici bibliometrici e della continuità temporale dell'attività scientifica. La Commissione procede, in ordine alfabetico, all'esame del candidato Pasquale DE MEO. Sulla base dell'esame analitico delle pubblicazioni scientifiche presentate, del curriculum e dell'attività didattica la Commissione, in applicazione dei criteri deliberati nel Verbale N 1, relativo alla riunione del 14 ottobre 2014,la Commissione assegna al candidato Pasquale DE MEO i seguenti punteggi: 13 punti su un massimo di 13 attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti, così suddivisi: (l) 4 punti per numero dei moduli/corsi tenuti; (2) 2 punti per la continuità della tenuta degli incarichi di insegnamento; (2) 3 punti per gli esiti della valutazione da parte degli studenti, con gli strumenti predisposti dall' ateneo, dei moduli/corsi tenuti; (3) 2 punti per la partecipazione alle commissioni istituite per gli esami di profitto; (4) 2 punti per quantità e qualità dell'attività di tipo seminariale, di quella mirata alle esercitazioni e al tutoraggio degli studenti, ivi inclusa quella relativa alla predisposizione delle tesi di laurea, di laurea magistrale e delle tesi di dofforato. 5 punti su un massimo di 15 attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività di ricerca scientifica, così suddivisi: (1) 1 punto per organizzazione, direzione e coordinamento di $uppi di ricerca nazionali e internazional i, ovvero parte cip azione agl i ste s si ; (2) 0 punti per conseguimento della titolarità di brevetti; (3) 1 punto per partecipazione in qualità di relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali; (4) 0.5 punti per conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca. 5/9

6 (5) 2 punti per attività di ricerca svolta presso qualifìcati istituti italiani o stranieri in qualità di visiting. (6) 0.5 punti per coordinamento o partecipazione a comitati di programma di conferenze e comitati editoriali di riviste: La Commissione procede quindi allavalttazione delle pubblicazioni e degli indici bibliometrici. Dall'analisi delle 12 pubblicazioni presentate la Commissione ritiene collegialmente che per ognuna di esse debba essere attribuito il massimo punteggio (corrispondente a 1 punto) per originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza, il massimo punteggio (corrispondente a 0.5) per congruenza di ciascuna pubblicazione con il profilo di professore universitario di seconda fascia da ricoprire oppue con tematiche interdisciplinari ad esso strettamente correlate, e il massimo punteggio (corrispondente a 0.5) per determinazione le analitica, dell'apporto individuale del candidato nel caso di partecipazione del medesimo a lavori in collaborazione, atteso che non vi sono dichiarazioni o altri documenti da cui si evinca che l'apporto del candidato, in ogni pubblicazione, non sia paritario. Relativamente al punteggio da attribuire ad ogni pubblrcazione sulla base della rilevanza scientifrca della collocazione editoriale e sua diffusione all'interno della comunità scientifica valutata in base alla classificazione ANVUR area09,la Commissione produce collegialmente la seguente valutazione: Pl. P. De Meo, E. Ferrara, G. Fiumara, and A. Provetti. On Facebook, most ties are weak. Communications of the ACM, Di Prossima pubblicazione. Fascia 1 classificazione AN\.UR, punti assegnati: 3.5 P2. P. De Meo, E. Ferrara, D. Rosaci, and G. Sarn'e. Trust and Compactness of Social Network Groups. IEEE Transactions on Cybernetics, DOI: /TCY ,ISSN : Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.5 P3. P. De Meo, E. Ferrara, G. Fiumara, and A. Provetti. Mixing local and global information for community detection in large networks. Journal of Computer and Systems Sciences, 80(l): 72-81,2014. n'ascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.4 P4. P. De Meo, E. Ferara, F. Abel, L. Aroyo, and G. Jan Houben. Analyzing User Behaviors across Social Sharing Systems. ACM Transactions on Intelligent Systems and Technology, 5(1), 14,2013. Non classificato da ANVUR' punti assegnati: I q' 619

7 P5. P. De Meo, E. Ferrara, G. Fiumara, and A. Provetti. Enhancing community detection using a network weighting strategy. Information Sciences, 222: , Fascia I classificazione ANVUR, punti assegnati: 3 P6. P. De Meo, A. Nocera, G. Terracina, and D. Ursino. Recommendation of similar users, resources and social networks in a Social Internetworking Scenario. Information Sciences, 1 81(7): , Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3 P7. P. De Meo, G. Quattrone, and D. Ursino. Integration of the HL7 standard in a multi-agent system to supporl personalized access to e-health services. IEEE Transactions on Knowledge and Data Engineering, 23(8): , 201 l. Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.5 P8. P. De Meo, G. Quattrone, and D. Ursino. A query expansion and user profile enrichment approach to improve the performance of recommender systems operating on a folksonomy. User Modeling and User-Adapted Interaction: The Journal of Personalization Research, 20(l):41-86, Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.3 P9. P. De Meo, G. Quattrone, and D. Ursino. Exploitation of semantic relationships and hierarchical data structures to support a user in his annotation and browsing activities in folksonomies. Information Systems, 3 4(6) : 5 I l-5 3 5, Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.3 P10. P. De Meo, G. Quattrone, G. Tenacina, and D. Ursino. An XMl-based Multi-Agent System for Supporting Online Recruitment Services. IEEE Transactions on Systems, Man ad Cybernetics - Part A, 37(4):464480,2007. Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.5 P11. P. De Meo, G. Quattrone, G. Terracina, and D. Ursino. Integration of XML Schemas at various "severiff " levels. I nformation Systems, 3 I (6) : , Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.3 Pl2. G. Araniti, P. De Meo, A. Iera, and D. Ursino. Adaptively controlling the QoS of multimedia wireless applications through "user profiling" techniques. Journal of Selected Areas in Communications, 2 1 (1 0): , Fascia 1 classificazione ANVUR, punti assegnati: 3.3

8 II punteggio totale per le pubblicazioni attribuito collegialmente dalla Commissione al candidato Pasquale DE MEO risulta quindi essere: 61.6 su un massimo di 66. Relativamente agli indici bibliometrici e alla continuità temporale dell'attività scientifica, la Commissione rileva, utilizzando la piattaforma Scopus, che per il candidato Pasquale DE MEO risulta un numero totale di citazioni pari a 385, un numero di pubblicazionipari a59, e quindi un numero di citazioni medio part a 6,52 per pubblicazione e un h-index pari a 12. Escludendo le auto-citazioni di ogni autore il numero totale di citazioni risulta essere 263, il numero medio di citazione risulta essere 4.46 e I'h index pari a9. Pertanto la Commissione collegialmente assegna il punteggio di 2 per numero totale di citazioni, di 1 per numero medio di citazioni e di 0,9 per h-index. Relativamente all'impact factor totale e medio, rilevato che il candidato un consistente numero di pubblicazioni su riviste scientifiche ad impact factor medio-alto per il settore di riferimento, la Commissione decide collegialmente di assegnare il punteggio massimo pari a 0,5 sia per impact factor totale che medio. Dall'analisi del curriculum la Commissione rileva altresì che l'attività scientifica è stata attuata con continuità temporale e generale intensità e consistenza, assegnando pertanto il punteggio 1 per consistenza complessiva, intensità, continuità temporale della produzione scientifica del candidato. II punteggio totale per gli indici bibliometrici e continuità intensità e consistenza dell'attività scientifica attribuito collegialmente dalla Commissione al candidato Pasquale DE MEO risulta quindi essere: 5,9 su un massimo di 6. Pertanto, il punteggio totale attribuito collegialmente dalla Commissione al candidato Pasquale DE MEO risulta quindi essere: 85.5 su un massimo di 100 ottenuto come somma di 13 punti attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti, 5 punti attribuiti sulla base alla valutazione dell'attività di ricerca scientifica, 61,6 punti ottenuti sulla base delle pubblicazioni scientifiche presentate dal candidato e 5.9 punti ottenuta come valutazione degli indici bibliometrici e della continuità temporale dell'attività scientifica. Sulla base della valutazione analitica effetluatatale da assicurare la comparazione dei candidati, la Commissione esprime su ogni candidato un giudizio collegiale (allegato n. 1). I giudizi collegiali vengono allegati al presente verbale e sono quindi parte integrante dello stesso. La Commissione si riconvoca per il giorno 20llll20l4 alle ore presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne (Aula Magna) per l'individuazione i temi che saranno oggetto dell'estrazione per la prova didattica, estrazione che awerrà a parlire dalle ore La seduta è tolta alle ore del

9 Letto, approvato e sottoscritto. Reggio Calabria, 23 I l0 /20 I 4 LA COMMISSIONE: Prof Francesco BUCCAFURzu Prof. Stefano LEONARDI Prof.ssa Barbara PERNICI

10 Allegato n. I al verbale n. 2 VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM E DELL'ATTIVITA' DIDATTICA DEL CANDIDATO AIfTed o CU ZZOCREA Profilo sintetico: Il candidato Alfredo CUZZOCREA è attualmente ricercatore presso I'istituto ICAR-CNR di Rende (Cosenza). Il candidato ha svolto attività didattica a vario titolo presso istituzioni italiane e straniere e svolge la sua attività scientifica prevalentemente nel settore delle Basi di Dati e del Datamining. Ha svolto un'intensa attività editoriale in numerose riviste e di partecipazione a comitati scientifici e steering committee di conferenze irúernazionali, anche con il ruolo di coordinatore. Ha visitato numerosi centri di ricerca, anche se per brevi periodi. E' stato invited speaker in alcune conferenze e ha vinto alcuni "best paper awards". Le pubblicaziont presentate, e in generale I'attività scientifica del candidato, sono inerenti al settore scientifico ING-INF/O5. Il candidato dichiara di essere stato scientihc advisor di alcune tesi di dottorato. Inoltre ha partecipato a numerosi progetti di ricerca svolgendo il ruolo di responsabile di workpackage in alcuni di essi. Giudizio collegiale della Commissione: il giudizio sulle pubblicazioni scientifiche è buono per originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza, molto buono per congruenza dt ciascuna pubblicazione con il profilo di professore universitario di seconda fascia da ricoprire, discreto per la rtlevanza scientifica della collocazione editoriale e sua diffusione alf interno della comunità scientifica. L'apporto del candidato su ogni pubblicazione presentata è stato ritenuto paritetico. I1 giudizio sui risultati ottenuti dal candidato in termini di impatto e continuità della sua attività scientifica è buono per f impact factor totale, buono per quello medio; discreto per il numero totale delle citazioni, accettabile per il numero totale di citazioni con esclusione delle autocitazioni, accettabile per il numero medio di citazioni; sufficiente per il numero medio di citazioni con esclusione delle autocitazioni, buono per l'indice di Hirsch, accettabile per I'indice di Hirsch calcolato escludendo le autocitazioni e buono per intensità e continuità temporale della produzione scientifica. Abbastanza buono è il livello di partecipazione inprogetti di ricerca, eccellente il giudizio per le attività di coordinamento o partecipazione a comitati di programma di conferenze e comitati editoriali di riviste, e abbastanza buono è il giudizio circa la sua attività di visiting professor. Il candidato non documenta gli esisti della valutazione degli studenti effettuata in merito all'attività didattica svolta. wu2

11 Y ALUT AZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM DELL'ATTIVITA' DIDATTICA DEL CANDIDATO Pasquale DE MEO Profilo sintetico: I1 candidato Pasquale DE MEO è attualmente ricercatore inquadrato nel Settore Concorsuale 09lHl, Settore Scientifico Disciplinare ING-INF/05 presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell'ljniversità di Messina. Ha svolto attività didattica presso I'Università di Reggio Calabria e l'università di Messina. Nel 2010 ha fruito di un grant "Marie Curie Fellowship presso il Department of Computer Science della Vrije Universiteit (VU University) di Amsterdam. Ha svolto anche un breve periodo come visiting professor presso il King's College di Londra. La sua attività scientifica si inquadra nel contesto delle Social Networks, dell'intelligenza Artrftciale, e dell'xml data management. Pasquale DE MEO ha partecipato ad alcuni comitati di programma di conferenze. Ha inoltre partecipato ad alcuni progetti di ricerca. Il candidato ha ricevuto un premio per la tesi di dofforato. Le pubblicazioni presentate, e in generale 1'attività scientifica del candidato, sono inerenti al settore scientifico ING-INF/OS. Giudizio collegiale della Commissione: Il giudizio sulle pubblicazioni scientifiche è buono per originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza, molto buono per congruenza dr ciascuna pubblicazione con il profilo di professore universitario di seconda fascia da ricoprire, molto buono per la nlevanza scientifica della collocazione editoriale e sua diffusione all'interno della comunità scientifica. L'apporlo del candidato su ogni pubblicazione presentata è stato ritenuto paritetico. I1 giudizio sui risultati ottenuti dal candidato in termini di impatto e continuità della sua attività scientifica è buono per f impact factor totale e buono per quello medio; discreto per il numero totale delle citazioni, discreto per il numero totale di citazioni con esclusione delle autocitazioni, abbastanza buono per il numero medio di citazioni; abbastanza buono per il numero medio di citazioni con esclusione delle autocitazioni, buono per l'indice di Hirsch, abbastanza buono per l'indice di Hirsch calcolato escludendo le autocitazioni e buono per intensità e continuità temporale della produzione scientifica. Accettabile è il livello dr partecipazione in progetti di ricerca, discreto il giudizio per le attività di coordinamento o partecipazione a comitati di programma di conferenze e comitati editoriali di riviste e abbastanza buono è il giudizio circa la sua attività di visiting professor. Il giudizio sulla complessiva attività didattica a livello universitario è eccellente. Il candidato ha ottenuto ottime valutazioni da parte degli studenti in merito all'attività didattica svolta. 2t2

12 f *{:.{//q DICI-IIARAZIONE nl c#htrfirtufita' ll softoscritlo rrqr':3"h"&x'':d"$ft.'"' dichi*ra rji aver* parlccipat*. in via tele:natic*. *llo riuriore rcrrrrrasí ità'!'fdí'tt* " "rrr -;;""i;-:-\; ,0*, rr-, svorgirnenl, crci ravori dera pr'ccdura vxlulativa per"la'chiarnata rji n. I pror"*r"r* ai lí^ rr,,r.in'oir"ii'r*,,ore concerrsu ale,i.i,j.f.t;.l st{1*re $*ientifl** Disciplinare.t'sl,r,i;lrx.q_bandi* *"ri,1t,.,;"-rri{a ctegii srudì cii j\.{essjna. lifiìl ffj1ffi"'j,;x#inj;j;t-ilj#*,, * al ";;*;;; parle ara slesu'a der rerarivr:. 1 \ t rtdil{a *}{t od à.jdfu

13 ff

14 DICHTARAZONE DI CONFORMTTA, I ::*.tgp Prof Bartara Pqnici d"t* $ **.".partecipatq in via telematica, tenutasi il 23 otrobre alla riunione 2014 alle ore n:30_p." ro *oreilrro'dri-il"oji"}ililedura per la chiamata di n 1 val'tariva Professore * o.l frril il-il*é** consorsuale soientifico 09/rr1 Disciplinare - setrore ING-INF/oS bandita drli,u"iúia-a"strlfril,"f;*[,1o; j#; dell'art. r8, comme l,.legge n" 24ryt20to; dt ;;;p;;ft; aderendo al contenuto dello stesso. 231rcnil4 ffi Ii#**a"iharivo verbale, î,1^ lu (ftof. BaúaraPmnici) J

15 i,*(l* l'lr \ "!t n "''Ì I * l-*trrt,.,t.*,'l $ rrad.rérosrè. fu.ht ù-t*k-u n. M$.a.ssrd....,*,?ls6/e8f.à iffii &slnrco $ -ffi*l g q suro $,qè l"*:'\ :.- s" 4' ;-,. Èsl'rtq*fr. L Ir,tt 11 #', " -.i t. av $ s4fsl g :'...:.'1ì;r',: ':rt r. B. FT

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare)

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare) ' PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZION DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA E SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE10/G1GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA INDETTA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Abilitazione scientifica nazionale la normalizzazione degli indicatori per l età accademica

Abilitazione scientifica nazionale la normalizzazione degli indicatori per l età accademica Abilitazione scientifica nazionale la normalizzazione degli indicatori per l età accademica A cura del Consiglio Direttivo dell ANVUR Il Regolamento per l abilitazione scientifica nazionale (DM 7 giugno

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Curriculum Vitae et Studiorum di Giuseppe Maria Luigi Sarnè ---------------------------------------

Curriculum Vitae et Studiorum di Giuseppe Maria Luigi Sarnè --------------------------------------- Curriculum Vitae et Studiorum di Giuseppe Maria Luigi Sarnè --------------------------------------- Nome: Giuseppe Maria Luigi Sarnè Anno di nascita: 1960 Titolo di studio: Laurea in Ingegneria Qualifica:

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

La valutazione dei corsi di dottorato

La valutazione dei corsi di dottorato La valutazione dei corsi di dottorato Approvato dal Consiglio Direttivo nella seduta del 15 Dicembre 2014 1 Premessa Questo documento illustra i criteri e gli indicatori che l ANVUR intende utilizzare

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

t/f DIPARTIMENTO DI SCIEAIZE CHIMICHE

t/f DIPARTIMENTO DI SCIEAIZE CHIMICHE Università degli Studi di Messina UNMECLE - Dipartimento Ci Scienze ChÍmiche Pr't" n"...r..!...p-.j...f,n,u,n",.r.. -.:,,.),1{i_ liei.-l:..*../...y...!...'/.*x.*.:ì Università degli Studi di Messinai 'iir,,dr..nli.j2-r,,frro

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Dati da conferire da Assegnisti, Dottorandi e Ricercatori TDet

Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Dati da conferire da Assegnisti, Dottorandi e Ricercatori TDet Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Dati da conferire da Assegnisti, Dottorandi e Ricercatori TDet IMPORTANTE: se non si dispone già di un profilo nel portale ministeriale loginmiur.cineca.it,

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Come si trova l Impact Factor di una rivista?

Come si trova l Impact Factor di una rivista? Journal Citation Report ovvero: Come si trova l Impact Factor di una rivista? a cura di Francesca De Rosa Biblioteca Dermatologica dell Istituto San Gallicano Indice: Che cos è l Impact Factor? Come si

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

OGGETTO, FINALITÀ E DURATA

OGGETTO, FINALITÀ E DURATA SELEZIONE PUBBLICA PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI CONSENTIRE LA REALIZZAZIONE E GESTIONE DELLE PAGINE SOCIAL DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO OGGETTO, FINALITÀ E DURATA Il crescente sviluppo

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

FAQ Bando Professori visitatori didattica

FAQ Bando Professori visitatori didattica FAQ Bando Professori visitatori didattica Sommario 1. Qual è l obiettivo principale del bando Professori visitatori didattica? 2. Entro quando è possibile presentare proposta? 3. Chi può presentare domanda?

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche di Laura Colombo Ultimo aggiornamento: marzo 2011 Sommario L analisi bibliometrica Indicatori bibliometrici o Impact Factor o Immediacy Index o

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Web of Science. Institute for Scientific Information

Web of Science. Institute for Scientific Information Web of Science Institute for Scientific Information Web of Knowledge è la piattaforma che che permette di raggiungere le prestigiose banche dati prodotte dall'institute of Scientific Information (ISI).

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca TIPOLOGIE DI LAVORATORI NON STRUTTURATI 1. Assegnista di ricerca con fondi di ateneo 2.

Dettagli

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto.

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto. BANDO DI SELEZIONE N.. 27/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 ASSEGNO DI RICERCA POST-DOT TTORATO SCADENZAA BANDO: ore o 12.00 del 29 settembre 2014 DOMANDA DI AMMISSIONE Al Direttore del CIMeCC IL/LA SOTTOSCRITTO/A

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture SUA-RD - NOTE TECNICHE PER L UTILIZZO DELL INTERFACCIA Utenze abilitate alla compilazione della scheda SUA-RD: - Ateneo - Strutture (Dipartimenti/Facoltà) - Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo

Dettagli

Art.1 Modalità di accesso

Art.1 Modalità di accesso REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE ED ASSUNZIONE DEL PERSONALE TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA (Emanato con D.R. n. 418/Uff. Concorsi del 24 aprile 2001,

Dettagli