COMUNE DI GATTEO Giovedì, 05 dicembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GATTEO Giovedì, 05 dicembre 2013"

Transcript

1 COMUNE DI GATTEO Giovedì, 05 dicembre 2013

2 Prime Pagine Corriere di Romagna (ed. Forli) 1 Prima Pagina del 05/12/2013 Il Resto del Carlino (ed. Forli) 2 Prima Pagina del 05/12/2013 La Voce di Romagna (ed. Forli) 3 Prima Pagina del 05/12/2013 cultura e turismo In vetrina il progetto sui villaggi della riviera 4 Da Il Resto del Carlino (ed. Cesena) del T04:02:00 Savignano, tributo a Battisti 6 Da Il Resto del Carlino (ed. Cesena) del T04:02:00 Villaggi in Riviera, l' idea piace 7 Da Corriere di Romagna del T05:58:00 Festa per Matteo Montaguti stasera al Grand Hotel di Forlì 9 Da Corriere di Romagna del T05:58:00 Contro tutte le malattie del sangue arrivano le Stelle di Natale dell' Ail 10 Da Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) del T05:58:00 Domenica si vota per le primarie: tutti i seggi sul territorio cesenate 11 Da Cesena Today del T12:58:00 Contro le leucemie ritornano nelle piazze del Cesenate le Stelle di Natale 13 Da Cesena Today del T18:53:00 politica locale Brunelli si conferma l'assessore più ricco Per Merloni la Da Il Resto del Carlino (ed. Forlì) del T04:03:00 di ANDREA ALESSANDRINI IN QUESTA folle telenovela abbiamo perso il filo: Da Il Resto del Carlino (ed. Cesena) del T04:02:00 Nessuna preferenza per Cuperlo. Da Garavina critiche all' apparato locale Da Corriere di Romagna del T05:58:00 Mini Imu, si salvano solo cinque comuni 21 Da La Voce di Romagna (ed. Forli) del T05:59:00 Mini Imu e rifiuti Stangata di fine anno 23 Da La Voce di Romagna (ed. Forli) del T05:59:00 RUBICONE BARTOLINI (FI) "NIENTE AUMENTI GRAZIE AI NOSTRI SINDACI" 24 Da La Voce di Romagna (ed. Forli) del T05:59:00 Mini Imu, Bartolini: "Solo i Comuni amministrati dal centro destra non la Da Cesena Today del T15:34:00 sport Calcio a 5 serie C2 Colpo Santa Sofia, il Forlimpopoli perde il primato 26 Da Il Resto del Carlino (ed. Forlì) del T04:03:00 Castello batte Forlimpopoli 27 Da Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) del T05:58:00 pubblica amministrazione «Tagli di spesa per il cuneo? È presto» 28 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Cuneo fiscale, approvata la risoluzione 30 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Fondi strutturali Ue decisivi per la crescita 32 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 La strada stretta per il bonus flessibilità 34 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Non è più tempo di rinvii 36 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Più tagli al cuneo, primo passo 38 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Scontro alla Pisana sulle società regionali 39 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Assunzioni, concorsi al bando 41 Da Italia Oggi del T05:35:00 I comuni anima di Expo con la rete delle Res Tipica 43 Da Italia Oggi del T05:35:00 Fatture elettroniche, da domani si può provare 45 Da Italia Oggi del T05:35:00 La Tasi non garantisce i sindaci 46 Da Italia Oggi del T05:35:00 economia nazionale Saccomanni negli Usa Cessioni e immobili per gli investitori 48 Da Corriere della Sera del T02:00:00 Correzione in arrivo sul bilancio Inps 50 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 Quote Bankitalia, alt in Senato 52 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 politica nazionale Impianti sportivi, mancati guadagni per un miliardo 53 Da Il Sole 24 Ore del T07:01:00 In ritardo il pagamento del fondo di solidarietà 55 Da Italia Oggi del T05:35:00 Giovedì, 05 dicembre 2013

3

4 Corriere di Romagna (ed. Forli) Prima Pagina 1

5 Il Resto del Carlino (ed. Forli) Prima Pagina 2

6 La Voce di Romagna (ed. Forli) Prima Pagina 3

7 Pagina 62 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) cultura e turismo TURISMO PLATEA AFFOLLATA DI OPERATORI. In vetrina il progetto sui villaggi della riviera UNA PLATEA composta da oltre 250 fra albergatori, operatori di spiaggia e imprenditori, ha gremito la sala conferenze del Grand Hotel Da Vinci di Cesenatico, dove è stato illustrato il progetto 'Villaggi della Riviera Romagnola' sulla costa di Forlì Cesena. L' iniziativa è stata presentata dall' ideatore, l' imprenditore turistico Tito Trovato, in precedenza già co ideatore del Gatteo Mare Village, assieme a Fabrizio Albertini dell' Associazione Valverde, Massimo Berlati di Villamarina Eventi e Franco Pantani di 'Mare e Futuro' di San Mauro Mare. Fra gli amministratori sono intervenuti il sindaco di Cesenatico Roberto Buda, il vicesindaco con deleghe al turismo Vittorio Savini, il vicesindaco di San Mauro Pascoli Stefania Presti e il presidente della provincia di Forlì Cesena, Massimo Bulbi. L' OBIETTIVO è trasformare le frazioni a mare della costa in grandi villaggi turistici, ispirati alle più recenti e moderne realtà di questo settore. I primi sorgeranno a Valverde, Villamarina e San Mauro Mare. Il progetto dei 'Villaggi della Riviera Romagnola' coinvolge principalmente albergatori e bagnini, ma è rivolto anche a ristoratori, commercianti e titolari di locali pubblici. Ciascun villaggio avrà un suo logo di riconoscimento, una mascotte, uno staff di animazione ed un calendario eventi. L' obiettivo è elevare il livello qualitativo. L' animazione nelle nostre località è importante per l' offerta turistica e per essere competitivi sul mercato internazionale, tuttavia rispetto a quanto proposto sinora occorre alzare l' asticella ed è questa l' ambizione di Tito Trovato: «Abbiamo progettato una serie di eventi in collaborazione con la compagnia del Teatro Nuovo di Milano, una rassegna di musical, concerti e nuovi spettacoli. Vogliamo regalare delle emozioni uniche ai nostri ospiti, per rendere le vacanze indimenticabili. Quando i turisti tornano a casa devono portare un ricordo indelebile e raccontarlo. I nostri albergatori sono dei maestri nell' accoglienza e noi vogliamo sostenerli. In primo luogo vogliamo implementare il target delle famiglie con bambini e intercettare le compagnie di giovani. Pensiamo ad una gradevole animazione diurna in spiaggia, mentre alla sera coinvolgeremo attori e cantanti». OLTRE agli spettacoli e agli eventi, nel progetto dei villaggi c' è l' ambizione di portare più prenotazioni ad albergatori e bagnini: «Porteremo un elemento di forte innovazione, attraverso un portale progettato su nuove concezioni che, grazie ai link di ciascun associato, consentirà di avere una posizione importante su internet, garantendo circa 10mila contatti per ogni albergo iscritto. Il tutto sarà gestito da uno snello ufficio di coordinamento, ma ciascun operatore sarà sempre libero di gestire direttamente i rapporti con i turisti ospiti della sua struttura». Continua > 4

8 Pagina 62 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Cesena) cultura e turismo Albertini dell' Associazione Valverde, Berlati di Villamarina Eventi e l' operatore turistico sanmaurese Pantani sono intervenuti per sostenere il progetto. Dal canto loro gli amministratori pubblici, nonostante il difficile periodo, si sono espressi favorevolmente, anche perché le esibizioni degli artisti del Teatro Nuovo di Milano hanno lasciato veramente tutti a bocca aperta e desiderosi di rivederli in riviera. g. m. 5

9 Pagina 65 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) cultura e turismo Savignano, tributo a Battisti IL GRUPPO 'Le 3 verita' che propone un tributo a Lucio Battisti. SABATO 8 dicembre alle 22 a Savignano, l' osteria Sottomarinogiallo organizza il sesto dei sette concerti che sono stati programmati in questa ultima parte dell' anno. Protagonista sarà il gruppo 'Le 3 Verità', nato un anno fa con lo scopo di fare concerti di tributo a Lucio Battisti, tutti in acustico. Sono Nataniele Fabbri di Bellaria (voce e flauto traverso), Diego Brunelli di Cesena (chitarra) e Massimiliano Ottaviani di Gatteo (violoncelllo e pianoforte). 6

10 Pagina 20 Corriere di Romagna cultura e turismo Villaggi in Riviera, l' idea piace Riguarda San Mauro Mare Villamarina e Valverde. CESENATICO. Tre "Village" a Villamarina, Valverde e San Mauro Mare: gli operatori turistici sembrano crederci, interessati a praticare anche questa strada per rimpinguare le presenze balneari e l' appeal della vacanza da fare in Riviera. Almeno a giudicare dalla partecipazione alla presentazione al Grand hotel Da Vinci, dove alla presenza dei 250 operatori convenuti è stato illustrato il progetto "Villaggi della Riviera Romagnola". L' iniziativa è stata presentata dall' ideatore, Tito Trovato. Fautore del Gatteo Mare Village, ha come proposito trasformare le frazioni a mare della costa in villaggi turistici, ispirati alle più recenti innovazioni del settore. Il progetto dei "Villaggi" coinvolge principalmente albergatori e bagnini, come pure è previsto venga esteso anche a ristoratori, commercianti e titolari di locali pubblici. Assieme al "precursore" a valutare il percorso da compiersi Fabrizio Albertini dell' Associazione Valverde, Massimo Berlati di Villamarina Eventi e Franco Pantani di "Mare Futuro" di San Mauro Mare; che hanno invitato a procedere in questa direzione. Fra gli amministratori sono intervenuti il sindaco di Cesenatico Roberto Buda, il vicesindaco e assessore al turismo di Cesenatico Vittorio Savini, il vicesindaco di San Mauro Pascoli Stefania Presti e il presidente della Provincia, Massimo Bulbi. Presente un parterre nutrito che potrebbe tramutare la proposta in realtà pratica fin dalla prossima stagione turistica. E' stato proposto che ogni villaggio sia caratterizzato da un logo di riconoscimento, uno staff di animazione e un calendario eventi. Tutto per elevare il livello qualitativo e attrarre ospiti, che dicano poi di aver trascorso una bella villeggiatura. Poi il passaparola porterebbe altri turisti. E' con questo quadro d' insieme che Tito Trovato ha annunciato alla platea di operatori delle vacanze: «Abbiamo progettato una serie di eventi in collaborazione con la compagnia del Teatro Nuovo di Milano, una rassegna di musical, concerti e nuovi spettacoli. Vogliamo regalare emozioni uniche ai nostri ospiti, per rendere le vacanze indimenticabili. Quando i turisti tornano a casa devono portare un ricordo indelebile e raccontarlo». Il target al quale si rimane fedeli e quello delle famiglie con bambini. In più, nel mirino le compagnie di giovani. Oltre agli spettacoli e agli eventi, nel progetto dei villaggi c' è l' intento di implementare le prenotazioni Continua > 7

11 Pagina 20 < Segue Corriere di Romagna cultura e turismo per albergatori e bagnini: un portale dedicato, un link a ciascun associato, un ufficio di coordinamento. Antonio Lombardi. 8

12 Pagina 45 Corriere di Romagna cultura e turismo Festa per Matteo Montaguti stasera al Grand Hotel di Forlì FORLÌ. I fan club in azione nel festeggiare i beniamini: dopo la festa dedicata ad Alan Marangoni svoltasi il 30 novembre a Cotignola e quella annunciata per Manuel Belletti in calendario per domenica prossima a Sant' Angelo di Gatteo alle 12, questa sera è la volta del meldolese Matteo Montaguti. L' incontro con i soci del club, ospiti colleghi di categoria anche non più in attività, appassionati, rappresentanze sportive e pubbliche, si svolge al Ristorante 3 Corti, presso il Grand Hotel a Forlì alle Ultimo relax poi via agli allenamenti e ai ritiri tecnici in vista dell' esordio della stagione 2014 al Tour de San Luis in Argentina a gennaio. 9

13 Pagina 6 Corriere di Romagna (ed. Forli Cesena) cultura e turismo Contro tutte le malattie del sangue arrivano le Stelle di Natale dell' Ail FORLÌ. Tornano nelle piazze della provincia di Forlì Cesena, da domani a domenica, i banchetti con i volontari dell' Ail (Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma) che proporranno le tradizionali Stelle di Natale. Le piantine, distribuite dietro una offerta minima di 12 euro, serviranno a finanziare i vari progetti che l' Ail provinciale sta portando avanti da anni: dall' assistenza domiciliare ematologia nel Forlivese e nel Cesenate, per la quale il sodalizio di volontariato presieduto da Gaetano Foggetti finanzia tre dottoresse; alla ricerca scientifica a livello nazionale, con il gruppo Gimema guidato dal professor Franco Mandelli, e a livello locale all' Irst di Meldola, dove opera l' équipe ematologica guidata dal dottor Paolo Fattori, forte di nove elementi, responsabile anche del "Bufalini" di Cesena. Costante, poi, il sostegno dell' Ail per informazioni e consulenze a pazienti e loro famiglie. Per questo l' appuntamento con le Stelle di Natale diventa cruciale per la sostenibilità dell' impegno economico dell' associazione di volontariato. Le piantine saranno a disposizione un po' ovunque, nel corso del fine settimana, a partire da Forlì e Cesena, fino agli altri centri: Forlimpopoli, Bertinoro, Santa Maria Nuova, Meldola, Cusercoli, Civitella, Galeata, Santa Sofia, Predappio, Premilcuore, Castrocaro, Rocca San Casciano, Borello, San Piero in Bagno, Sarsina Ranchio, Alfero, Gambettola, Longiano, Roncofreddo, Gatteo, Savignano sul Rubicone e Cesenatico. 10

14 4 dicembre 2013 Cesena Today cultura e turismo Domenica si vota per le primarie: tutti i seggi sul territorio cesenate Domenica 8 dicembre si svolgeranno le primarie per eleggere il segretario nazionale del Partito Democratico. I tre candidati sono Gianni Cuperlo, Matteo Renzi e Giuseppe Civati. Domenica 8 dicembre si svolgeranno le primarie per eleggere il segretario nazionale del Partito Democratico. I tre candidati sono Gianni Cuperlo, Matteo Renzi e Giuseppe Civati. I 600 scrutatori della federazione cesenate sono pronti ad aprire i seggi. Chi può votare Possono votare i cittadini italiani, i cittadini dell' Unione Europea residenti in Italia, i cittadini di altri Paesi in possesso di regolare carta o permesso di soggiorno o documento equiparato. L' età minima per votare è 16 anni. Gli studenti universitari e i lavoratori fuori sede possono votare nella città dove studiano e/o lavorano, e devono obbligatoriamente registrarsi online per poter esercitare il diritto di voto. Per tutti la registrazione online si potrà effettuare fino alle ore 12 di venerdì 6 dicembre. In alternativa è possibile effettuare la registrazione presso la sede PD di Viale Bovio a Cesena. Chi ha votato alle precedenti primarie deve registrarsi di nuovo. Come si vota Si vota dalle 8 alle 20. E' necessario esibire un documento d' identità e/o la tessera elettorale. Per i minorenni e i cittadini stranieri (muniti di carta o regolare permesso di soggiorno) occorre solo il documento d' identità. Prima di ricevere la scheda elettorale sarà richiesto di firmare l' albo degli elettori delle Primarie e la normativa sulla privacy. Devono essere versati 2 euro come contributo per le spese organizzative (gli iscritti al PD non hanno quest' obbligo). Sulla scheda va barrato il nome della lista del candidato a segretario nazionale del PD si intende sostenere. Dove si vota Comune di Cesena: Centro Urbano sezioni 1 11, Sala AVIS Via Serraglio, 14. Cesuola sezioni 12 17, Circolo Arci Via Com. Sorrivoli 24 Ponte Abbadesse. Fiorenzuola Quartiere sezioni 18 25, 29, Sede Quartiere Fiorenzuola Via M.Moretti, 261 (adiacente Conad Case Finali). Fiorenzuola Fiorita sezioni 26 28, Bar Plauto Via T.M. Plauto (adiacente sede CGIL). Cervese Sud Vigne sezioni 30 34, Sede PD P.zza Partigiani, 6 Vigne. Cervese Sud S.Egidio sezioni 35 43, Casa del Popolo Via Cervese, 1081 S.Egidio. Oltresavio Ippodromo sezioni 44 51, Sala Quartiere Oltresavio V.le della Resistenza, 55 Zona Ippodromo. Oltresavio San Mauro sezioni 52 55, 58 60, 62, Sede Quartiere Oltresavio Via Pistoia, 58 San Mauro Continua > 11

15 4 dicembre 2013 < Segue Cesena Today cultura e turismo in Valle. Oltresavo Settecrociari sezioni 56 57, Circolo Arci Settecrociari Via Prov.le San Mauro, 3385 Valle Savio San Vittore sezioni 61, 63 65, Bar Rock' n Roll (adiacente discoteca Vidia) Via San Vittore 1126 San Vittore. Valle Savio San Carlo sezioni 66 67, Centro Sociale San Carlo Via Castiglione, 37 San Carlo. Borello sezioni 68 70, Sede Quartiere Borello P.zza San Pietro in Solferino, 465 Borello. Rubicone sezioni 71 75, Sede Quartiere Rubicone Via Capranica, 303 Calisese. Al Mare Macerone sezioni 76 78, Bar Andres Via Cesenatico, 5517 Macerone. Al Mare Quartiere sezioni 79 82, Sede Quartiere Al Mare Via Prov.le Sala, 1249 Ruffio. Cervese Nord Bagnile sezioni 83, Circolo Arci Bagnile Via Rovescio, 2101 Bagnile. Cervese Nord Pioppa sezioni 84, Circolo Arci Picchio Rosso Via Cervese 7475 Pioppa. Cervese Nord Villa Calabra sezioni 85 86, Ex Scuola Villa calabra Via Cervese, 4303 Villa Calabra. Cervese Nord San Giorgio sezioni 87 88, Sede Quartiere Cervese Nord Via F.lli Latini, 24 San Giorgio. Ravennate sezioni 89 93, Sede Quartiere Ravennate Via T.Galimberti, 75 Martorano. Dismano sezioni 94 98, Sede Quartiere Dismano Via Kuliscioff, 200 Pievesestina. Bagno di Romagna Municipio Piazza Martiri 25 Luglio 1944 n.1 San Piero in Bagno. Borghi Sala polivalente della Pro Loco Piazza A. Costa Borghi. Cesenatico : Centro sezioni 1 5,19 20, Sede PD Viale Milano 48/D; Villamarina/Valverde sezioni 6 9 Bar Mercedes Via del Rio Villamarina/Gatteo Mare; Sala sezioni Casa del Popolo Crazy Bar Via Campone Sala 405 Sala; Bagnarola sezioni 12 22, Centro sociale 12 Stelle Al Gelso Via Cesenatico/Via Almerici 8 Bagnarola; Borella/Villalta sezioni 13 15, Circolo Arci Via Cesenatico, 222 Borella; Madonnina sezioni 16 18,23 Sala Palestra PEEP Via G. Falcone n.1 Madonnina. Gambettola Sede PD Corso Mazzini 113 Gambettola. Gatteo : Capoluogo sezioni Ex Negozio, Via Garibaldi 73 Gatteo; S.Angelo sezioni Ex Sala Consiliare Via Volta S. Angelo; Mare sezioni 5 6 Sala conferenze Palazzo del Turismo Piazza della Libertà, 10 Gatteo Mare. Longiano : Capoluogo sezioni 1 5, Sala Pertini Piazza XI Ottobre Longiano, Budrio sezioni 2 4 Sala Quartiere Via Pascoli 8 Budrio, Crocetta sezioni 3 6 Centro Civico Via Ponte Ospedaletto 86 Crocetta. Mercato Saraceno : Capoluogo sezioni 1 3, 5 Ex Lavatoio Via Garibaldi 11 Mercato Saraceno. Montecastello sezioni 4 Ex Scuola elementare Viale Europa 18 Montecastello, Bora sezioni Sede Quartiere Borello P.zza San Pietro in Solferino, 465 Borello. Montiano Centro Culturale S. Francesco Piazza Garibaldi Montiano. Roncofreddo : Capoluogo sezioni 1 2 Sede PD Via C. Battisti, 131 Roncofreddo, Gualdo sezioni 3 Ex scuola comunale sala Quartiere Via nazionale Gualdo di Roncofreddo, Diolaguardia sezioni 4 Sala Delegazione comunale Via Pastore, 44 Diolaguardia. San Mauro Pascoli : Capoluogo sezioni 1 3, 5 10 Casa dei Sammauresi Via Del Centro, 2 San Mauro Pascoli, Mare sezioni 4 Sala conferenze Palazzo del Turismo Piazza della Libertà, 10 Gatteo Mare. Sarsina Sala del Centro Studi Plautini Via IV Novembre, 13 Sarsina Savignano Sul Rubicone : Centro sezioni 1 7,13 15 Vecchia Pescheria, piano terra Corso Vendemini Savignano s/r, Fiumicino sezioni 8 9 Circolo Arci Via Fiumicino Gatteo Fiumicino, Cesare sezioni Ex Negozio, Via Flavio Biondo 4 Quartiere Cesare Savignano s/r. Sogliano Al Rubicone : Capoluogo sezioni 1 2, 6 Sede PD Piazza Mazzini 6 Sogliano al Rubicone, Bivio sezioni 3 Ex scuola comunale sala Quartiere Via nazionale Gualdo di Roncofreddo, Rontagnano sezioni 4 5 presso Palestra Scuola Primaria di Rontagnano, Lamagrande n 51. Verghereto : : Alfero sala Parco del Casone; : Balze sala cinema teatro; : Verghereto sala consiliare Comune. 12

16 4 dicembre 2013 Cesena Today cultura e turismo Contro le leucemie ritornano nelle piazze del Cesenate le Stelle di Natale Da venerdì 6 a domenica 8 dicembre, un fine settimana dedicato alla manifestazione nazionale "Stelle di Natale dell' AIL". Così come nelle piazze di tutta Italia, anche nella provincia di Forlì Cesena tornano i volontari dell' AIL. Da venerdì 6 a domenica 8 dicembre, un fine settimana dedicato alla manifestazione nazionale "Stelle di Natale dell' AIL". Così come nelle piazze di tutta Italia, anche nella provincia di Forlì Cesena tornano i volontari dell' AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie Linfomi e Mieloma) per il tradizionale appuntamento che li vede ai "tavoli di solidarietà AIL" impegnati a distribuire le colorate Stelle di Natale AIL dietro un' offerta minima di 12 euro. Sono Stelle veramente speciali queste dell' AIL. I contributi relativi serviranno infatti a finanziare la ricerca scientifica e medica contro tutte le leucemie, i linfomi, il mieloma e tutte le altre malattie del sangue, nonché la ricerca di nuove cure, ma non solo. L' Ail provinciale, che già da 18 anni è impegnata sul territorio, si occupa anche di finanziare nei comprensori di Forlì e Cesena l' attività di medici preposti all' assistenza domiciliare ematologica, (nel forlivese e nel cesenate);sostenere l' attività degli specialisti ematologi nel presidio ematologico dell' Irccs Irst di Meldola (Istituto scientifico per la ricerca e la cura dei tumori) e del D.H. di Oncoematologia Irst dell' ospedale "Bufalini" di Cesena e finanziare l' attività di giovani specialisti ematologi impegnati a potenziare i presidi ematologiciromagnoli. Inoltre, offr ire il servizio di supporto psicologico ai pazienti e loro familiari. Ecco dove l' Ail allestirà i suoi "tavoli di solidarietà" Cesena, Ven.7, Sab.8, Dom.9 in piazza del Popolo Cesena, Ven.7, Sab.8, Dom.9 ingresso Ipercoop Lungo Savio Cesena Famila Superstore, Ven.7, Sab.8, Dom.9 via Tonelli Cesena ospedale "Bufalini",da Lun.10 a Ven.14 v.le Ghirotti, Cesena Borello, Ven.7, Sab.8, Dom.9 piazza Indipendenza (lato Conad) Mercato Saraceno, Ven.7, Sab.8, Dom.9 in piazza Mazzini loggiato Municipio Sarsina, Sab.8, Dom.9 in piazza Plauto Sarsina Ranchio, Dom.9 in piazza Del Mercato San Piero in Bagno, Ven.7, Sab.8, Dom.9 in piazza dei Martiri Alfero, Sab.8, Dom.9 via Don Francesco Babini Gambettola, Ven.7, Sab.8, Dom.9 in piazza Cavour Longiano, Ven.7, Sab.8, Dom.9 in piazza Tre Martiri Roncofreddo Ven.7, Sab.8, Dom.9 Continua > 13

17 4 dicembre 2013 < Segue Cesena Today cultura e turismo via Cesare Battisti, nei pressi della chiesa Gatteo, Ven.7, Sab.8, Dom.9 in piazza Vesi Savignano sul Rubicone, ven. 7, Sab.8 e Dom.9 in piazza Borghesi Cesenatico, Sab.8 Porto Canale e Dom.9 Bancarellle dell' Avvento. 14

18 Pagina 53 Il Resto del Carlino (ed. Forlì) politica locale Brunelli si conferma l'assessore più ricco Per Merloni la dichiarazione più leggera MAURIZIO Brunelli, assessore al patrimonio, si conferma l' amministratore più ricco tra i componenti della giunta provinciale con un reddito imponibile 2012 di euro. Sul sito della Provincia (www.provincia.fc.it, sezione dedicata alla giunta) è consultabile la situazione patrimoniale relativa all' anno 2012 del presidente Massimo Bulbi e dei suoi assessori. La trasparenza di questi dati per i titolari di cariche pubbliche elettive e di governo viene imposta dalla legge del 5 luglio 1982 numero 441 e dal decreto legislativo 14 marzo 2013 numero 33. Cominciamo dal presidente Bulbi. L' imponibile 2012 è di euro; risulta poi la comproprietà di un fabbricato A/7 e di due terreni a Roncofreddo. A sua disposizione ci sono un' Audi del 2008 e una Toyota del Il numero due di piazza Morgagni, il vice presidente Gugliemo Russo, ha dichiarato un imponibile di euro e il possesso di una Ford immatricolata nel Imponibile di euro per l' assessore all' agricoltura Gianluca Bagnara, che ha anche la comproprietà di un terreno a Forlì, alcuni fabbricati e una Rover 75 del Per lui anche le partecipazioni nella Crono società cooperativa e nella Bagnara + Sintoni. Bruna Baravelli, assessore alle politiche per l' istruzione, vanta un imponibile di euro, la proprietà di un fabbricato A/3 e di un C/6 a Forlì. Per lei anche il possesso di una Polo Volkswagen del L' ex assessore Iglis Bellavista (la delega gli è stata revocata il 29 aprile di quest' anno) nel 2012 ha dichiarato euro. Anche all' ex assessore alla sicurezza Gianfranco Francia le deleghe sono state revocate il 30 aprile. Il reddito 2012 è di euro; due fabbricati di proprietà a Gatteo (A/3) e Cesenatico (A/4) e uno in comproprietà a Premilcuore (A/3). Della pattuglia degli ex fa parte anche Maurizio Castagnoli (che si è dimesso il 30 aprile). La sua situazione patrimoniale racconta di un imponibile di euro e la comproprietà di due fabbricati (a Bertinoro A/3 e Cervia A/2).In garage Castagnoli ha una Saab del C' è poi Brunelli, che oltre ai 100mila euro di imponibile, registra la proprietà di un paio di fabbricati a Cesena (A/3 e A/2). Brunelli guida una Opel Meriva del 2012 e possiede 404 azioni della Carisp di Cesena e 24 della Banca di Cesena credito cooperativo di Cesena e Ronta. L' assessore all' ambiente Luciana Garbuglia ha un imponibile di euro, la proprietà di un fabbricato A/7 a San Mauro Pascoli, la comproprietà di 3 immobili D/7 e di un terreno sempre a San Mauro. Denis Merloni, assessore al lavoro, ha dichiarato un imponibile di 40mila euro, la comproprietà di due fabbricati A/2 a Cesena e il possesso di una Renault Scénic del Chiude la fila l' assessore alle infrastrutture Marino Montesi. Per lui euro, la comproprietà di due Continua > 15

19 Pagina 53 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Forlì) politica locale fabbricati A/2 a Cesena, una Fiat Doblò del 2007 e una Peugeot del l.b. 16

20 Pagina 52 Il Resto del Carlino (ed. Cesena) politica locale di ANDREA ALESSANDRINI IN QUESTA folle telenovela abbiamo perso il filo: stando all' ultima... di ANDREA ALESSANDRINI IN QUESTA folle telenovela abbiamo perso il filo: stando all' ultima puntata non sarà più lei l' ultimo presidente della provincia di Forlì Cesena? «Sarò l' ultimo presidente risponde Massimo Bulbi, timoniere dal 2004, il cui mandato scadrà il 15 giugno 2014 nel senso di ultimo presidente di una Provincia che conta». La grande maggioranza dei cittadini ha rinunciato a capire che cosa succederà alle amministrazioni provinciali. Può spiegare cosa prevede il disegno di legge Del Rio, che ha ottenuto parere favorevole alla Commissione bilancio e dovrebbe essere approvato dal Parlamento prima di Natale? «Succederà che le Province non verranno abolite, ma fortemente, irrimediabilmente indebolite». In che modo? «Diventeranno ente di secondo livello, non più eletto dai cittadini, senza assessori e giunta. Avremo un presidente e 12 consiglieri scelti dai sindaci e dai consiglieri comunali dei trenta comuni provinciali. Il consiglio starà in carica due anni». Il presidente sarà un sindaco? «Sì, uno dei trenta. Una cosa positiva comunque c' è». Quale? «Tutte le cariche saranno gratuite». E la provincia di Romagna? «Non è contemplata, per ora». Quale sorte per i dipendenti? «Il personale manterrà la posizione giuridica ed economica e i dipendenti verranno presi in carico dagli enti a cui verranno eventualmente assegnate le funzioni della Provincia». Quali funzioni manterrà la Provincia? «Grosso modo le stesse: pianificazione territoriale, tutela e valorizzazione dell' ambiente, servizi di trasporto pubblico, strade, programmazione della rete scolastica». Manterrà in carico anche l' edilizia scolastica? «Il disegno di legge dice che la Provincia, d' intesa con i Comuni, può provvedere alla gestione dell' Continua > 17

21 Pagina 52 < Segue Il Resto del Carlino (ed. Cesena) politica locale edilizia scolastica per le secondarie di secondo grado». Se il comune di Cesena non prende in capo il servizio continuerà dunque a farlo la Provincia? «A occhio direi di sì, ma il problema è un altro. Ci saranno le risorse per fare i servizi? E ci sarà chi li prenderà mai in carico? È questo il nodo». Quindi cosa succederà alla fine del suo mandato? «Il 15 di maggio, un mese prima della scadenza se questo disegno di legge verrà approvato dovrò convocare le elezioni del presidente e dei 12 consiglieri». Ma se le cose stanno così, non era meglio abolire le Province, così almeno si lanciava un segnale chiaro e non sgradito? «Dopo quello che è stato detto e fatto in questi anni, era meglio abolirle». Quindi lei ammette di avere presieduto un ente da sopprimere. «Piano. Le Province sono già state ammazzate da anni, quando sono state delegittimate presso l' opinione pubblica che oggi le vede come il fumo negli occhi. Per questo, se ci fosse coerenza con quell' opera disgregratrice, andrebbero abolite. E infatti, quando i nostri parlamentari hanno diffuso e una nota sulla Provincia di Romagna, ho replicato che ero sorpreso visto che in Parlamento giace un disegno di legge sull' abolizione per via costituzionale, come peraltro richiesto da tutti i partiti nei loro programmi». E a lei questa richiesta brucia? «Mi brucia un' altra cosa: che mentre io ho creduto in questa Provincia e per dieci anni ci siamo spesi per integrare il territorio e servire specialmente i comuni minori nella logica del 'noi' che fummo i primi a lanciare nel 2004, ci sia stato chi ci remava contro deligittimandoci sistematicamente. Mentre lavori e ci metti la faccia con la gente, è brutto che qualcuno ti disfi la tela. Mi sono incavolato e mi sono mangiato il fegato, poi è subentrata la rassegnazione. E ora dico: delegittimate come sono state, che senso ha adesso mantenere in vita le Province ridotte a enti di secondo livello?» Quali prove può addurre che la Provincia sia servita? «Abbiamo realizzato opere per 250 milioni, fatto il casello del Rubicone, ammodernato e messo in sicurezza le strade, fra cui il fondo Valle Rubicone, la 108 di Gatteo che va al mare, l' umbrocasentinese Borello Verghereto; abbiamo fatto partire la gronda nella Cervese e realizzato altrettanti interventi nel Forlivese. Inoltre abbiamo gestito l' unità di crisi per le imprese difficoltà, un unicum. E ora che andiamo via viene il bello». Allude al progetto E45 E55 che comprende anche via Emilia Bis e lotto zero della Secante, per il quale n ell' interlocuzione col Governo lei ha avuto un r uolo centrale? «Diciamo che se queste infrastrutture arrivera nno, la nostra Provincia avrà avuto un peso determinante». Su cosa concentrerà il lavoro degli ultimi mesi?««sulla via Emilia bis: collegare Cesena e Forli è fondamentale». Preside nte Bulbi: e se il disegno di legge Del Rio non venisse approvato e ci ritrovassimo nuovamente da quel pero e da quel fico? «Andrebbe in onda il programma 'Oggi le comiche'». 18

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale COMUNE DI CESENA Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta del 31/07/2014 - delibera n. 57 OGGETTO: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (IUC-TASI) - ALIQUOTE E ALTRE MISURE APPLICATIVE

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA PROVINCIA DI GROSSETO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA STRAORDINARIA DI 1 CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA N 25 DEL 14/08/2014 COPIA Oggetto: Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) - Aliquote per l'anno

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

I costi della crisi. Licia Mattioli. In Italia, dall inizio della crisi:

I costi della crisi. Licia Mattioli. In Italia, dall inizio della crisi: I costi della crisi In Italia, dall inizio della crisi: Licia Mattioli abbiamo perso 9 punti di PIL abbiamo perso il 25% della produzione industriale il reddito disponibile è calato dell 11% in termini

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale

Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Ordinaria Seduta di Prima convocazione Comune di Finale Ligure Provincia di Savona Numero progressivo 56 OGGETTO Determinazione delle aliquote e detrazioni

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi) per esigenze di conoscenza

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli