Foto in copertina. Test alla fenolftaleina condotto per determinare il profilo di penetrazione della carbonatazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Foto in copertina. Test alla fenolftaleina condotto per determinare il profilo di penetrazione della carbonatazione"

Transcript

1

2 Foto in copertina. Test alla fenolftaleina condotto per determinare il profilo di penetrazione della carbonatazione

3

4 1. 4

5 2. La Istemi s.a.s. nasce nell agosto 2008 a Mercato S. Severino (SA). Sin dalla sua fondazione si caratterizza, attraverso un raccordo specialistico tra diverse figure professionali aziendali, per l applicazione, l utilizzo e la sperimentazione di tecniche di controllo e di diagnostica del costruito. Nel corso degli anni si è quindi, specializzata nel settore della diagnostica, dei controlli e dei monitoraggi applicati all Ingegneria Civile, all Ambiente ed ai Beni Culturali oltre che sui controlli sulle opere in elevato si specializza negli anni anche nella diagnosi dei processi di iterazione suolostruttura, e nel campo dei controlli geofisici. Attraverso il finanziamento del proprio piano di sviluppo aziendale da parte di Invitalia, realizza nel 2010 il proprio programma di investimenti, con l acquisto di strumentazione e software innovativi. Nel 2010 che inizia ad operare sul campo, attraverso le prime commesse sulla verifica della vulnerabilità del costruito storico e contemporaneo. Tra il ed il 2013 la Istemi ha proseguito nella propria mission aziendale, attraverso l ampliamento della propria offerta di indagini e controlli, avvenuta attraverso un mix fra l acquisizione di know how specifico e continui investimenti nelle strumentazioni. La società si è arricchita di nuove figure professionali e di strumenti all avanguardia in ciascuno dei tre settori in cui è suddivisa. Nell ottobre del 2012 certifica il proprio sistema di Gestione della Qualità, ai sensi della norma UNI EN ISO 9001:2008. Dal luglio del 2013 può vantare al proprio interno diverse figure professionali certificate come tecnici di II livello ai sensi della norma UNI EN ISO 9712 per le Prove non distruttive sulle strutture civili e sui beni culturali ed architettonici. Sin dalle fondazioni, la politica aziendale prevede un raccordo specialistico fra le figura professionali che, a vario titolo entrano nei processi diagnostici sulle strutture e sui manufatti esistenti. La Istemi vanta a tal riguardo, al proprio interno, ingegneri civili ed edili, geologi, chimici della materia e archeologi. 5

6 3. La Società si avvale di personale altamente qualificato, composto da un team di ingegneri, geologi e chimici del restauro, secondo quanto previsto dalle principali norme di buona tecnica vigenti nel settore. La Istemi sas, oltre alla certificazione di qualità ai sensi della UNI EN ISO 9001:2008, consolida la sua professionalità attraverso la qualificazione dei propri operatori attraverso la UNI EN ISO 9712 di 2 livello, per le prove non distruttive sulle strutture civili e sui beni culturali ed architettonici. 6

7 7

8 4. La politica della qualità ricalca i principi fondativi dell Azienda, in merito al costante miglioramento delle proprie performance e soprattutto la partecipazione e condivisione di tutti i componenti dello staff delle linee di miglioramento e organizzazione dei servizi offerti. Non a caso, dal 2013, il materiale aziendale dell azienda reca il motto Ciò che merita di essere fatto, merita di essere fatto bene (P.D. Lord Chesterfield). La Istemi, pertanto, ha adottato il Sistema Qualità (ai sensi della UNI EN ISO 9001:2008), come mezzo per assicurare il raggiungimento sistematico dei propri obiettivi e del costante miglioramento dei processi al fine di soddisfare la propria clientela. La Istemi, forte delle proprie risorse intellettuali, tecniche, gestionali e organizzative pone tra i suoi obiettivi principali, quello di: garantire il più ampio e frequente coinvolgimento di tutti i dipendenti per il continuo miglioramento al servizio; favorire in qualsiasi momento lavorativo, le proposte e le idee migliorative provenienti da ciascun componente dello staff; individuare in ciascun responsabile dei servizi aziendali, la figura preposta ad indirizzare i collaboratori verso il miglioramento delle performance; garantire servizi che, per funzionalità ed affidabilità, soddisfino del tutto i requisiti contrattuali e le esigenze del Cliente; avere una costante tensione di tutta l azienda al miglioramento continuo, inteso come processo di crescita delle risorse, attraverso la definizione e l attuazione di specifici obiettivi, e, ove possibile, economicamente, all acquisto e alla messa in opera delle migliori e più recenti tecnologie; promuovere la divulgazione, all esterno e all interno della politica della qualità, mantenendo uno stretto dialogo tra le varie parti interessate; ricorrere a fornitori, appaltatori e collaboratori qualificati per rendere sempre più elevato il livello di qualità di produzione dei propri servizi. 8

9 Il successo dell Azienda richiede inoltre, il miglioramento professionale e culturale delle singole risorse a tutti i livelli. Nel proprio programma di miglioramento pertanto, è previsto un preciso e coerente piano di formazione volto alla crescita armoniosa di ciascuna individualità nel ambito del team aziendale. 9

10 5. La Istemi fornisce servizi di consulenza specialistica volti al controllo delle strutture e del costruito storico e monumentale. I principali servizi e settori in cui è suddivisa sono: - diagnostica strutturale. Qualsiasi sia il fine (consolidamento, restauro, ampliamenti e sopraelevazioni, etc.) vi è l obbligo, non solo normativo, di una conoscenza approfondita sia delle caratteristiche della struttura in esame che della sua efficienza statica e funzionale. Pertanto, è necessaria la programmazione di opportune campagne di indagini. La Istemi è in grado di eseguire una vasta gamma di test e controlli tali da fornire dati attendibili e sufficienti per una corretta interpretazione delle caratteristiche dei materiali e/o dei fenomeni in atto. Nell ambito della diagnostica strutturale, la Istemi esegue prove e diagnosi sui più comuni materiali da costruzione (calcestruzzo, muratura, acciaio, legno) attraverso l utilizzo di strumentazione di ultima generazione ed attraverso l operato di personale specializzato e certificato. - geognostica e geofisica applicata. La Istemi esegue una vasta gamma di indagini atte ad analizzare ed investigare il sottosuolo in profondità per la valutazione delle caratteristiche geologiche e geotecniche. A queste si aggiungono indagini geofisiche (georadar, geoelettriche, pit test per pali) assolutamente non invasive, in grado di indagare il sottosuolo e ricostruirne la stratigrafia geologica, stabilire la permeabilità dei terreni e verificare la presenza di manufatti (si pensi all individuazione di sottoservizi, al rilievo di fondazioni, a preesistenze di natura archeologica), cavità o verificare le caratteristiche delle opere di sostegno. - rilievi e monitoraggi. La Istemi esegue rilievi di tipo geometrico e strutturale attraverso prove finalizzate alla ricostruzione dei dettagli costruttivi e alla caratterizzazione meccanica dei materiali. A questi si aggiungono rilievi topografici e architettonici con laser scanner o rilievi indiretti attraverso fotoraddrizzamento. Per ciò che attiene i monitoraggi strutturali, in fase diagnostica la Istemi esegue la messa in opera di strumentazione sia di tipo fisso che mobile (esame microscopico delle lesioni, monitoraggio con fessurimetro digitale, rilievo con deformometri, etc.). Per l analisi di aspetti evolutivi complessi sia per condizioni ambientali che sito specifiche, la Istemi utilizza strumentazione di tipo elettronico - 10

11 digitale, con possibilità di acquisizione in wi-fi e restituzione dei dati con accesso da remoto. Disponibili anche monitoraggi attraverso tecnologia SAR. Per ciò che attiene infine, a controllo degli effetti vibrazionali, generati sui manufatti esistenti da azioni quali scavi, demolizioni e traffico veicolare, la Istemi esegue prove dinamiche. - prove di carico. Prove di questo tipo permettono di conoscere il reale comportamento della struttura quando sottoposta a carichi noti. In funzione del tipo di struttura, degli obiettivi da perseguire e delle eventuali problematiche logistiche, la Istemi realizza prove di carico statiche attraverso martinetti idraulici, con serbatoi o vasche, prove su piastra, prove su travature reticolari, prove su pali, prove a tiro, etc.. - conservazione dei beni culturali e archeologici. La Istemi mostra da sempre una particolare sensibilità per le indagini mirate alla conservazione dei beni culturali e archeologici. Grazie all utilizzo di indagini georadar, geoelettriche e termografiche, è possibile effettuare ricerche archeologiche (archeologia preventiva), mirate a rilevare la presenza di strutture sepolte senza dover ricorrere a indagini dirette di tipo invasivo. Particolare attenzione è riposta inoltre, alle indagini in grado di qualificare intonaci e malte. Allo scopo di fornire il più elevato livello di conoscenza, le indagini mirano a caratterizzare il materiale da un punto di vista mineralogico, chimico, fisico e cromatico. - prove speciali. Ogni indagine costituisce un caso particolare. Spesso il tecnico è chiamato ad indagare e/o monitorare elementi che si allontano dalle casistiche classiche ; è per questo che il team Istemi è in grado di progettare e realizzare prove specifiche per il caso oggetto di studio. L affidabilità dei risultati è garantita dalla formazione specialistica e dall esperienza del personale Istemi. 11

12 6. La Istemi s.a.s, promuove un intensa attività di divulgazione scientifica nel proprio settore di attività attraverso la partecipazione e l organizzazione di convegni e seminari. Tra le più recenti iniziative: Seminario: Norme Tecniche sulle Costruzioni in c.a.: progettazione, controlli e collaudabilità - II Edizione - San Giorgio del Sannio, 29 giugno ; Convegno: La Diagnostica non distruttiva a supporto delle indagini peritali - Salerno Ordine degli Ingegneri, 26 ottobre presso; Workshop: La sicurezza delle strutture esistenti. Il progetto e la verifica degli interventi Pagani (SA), 16 marzo 2012; Seminario: Norme Tecniche sulle Costruzioni in c.a.: progettazione, controlli e collaudabilità - III Edizione - Benevento, 19 aprile 2012; Seminario: Vulnerabilità Sismica degli Edifici Esistenti. Processo di gestione e tecniche di indagine non invasive Caserta, 22 Novembre La Istemi, in collaborazione con enti di ricerca e formazione, sostiene la ricerca nei settori di interesse aziendale, favorendo inoltre, esperienze formative a giovani laureandi, laureati o dottorandi di ricerca. Tra le principali convenzioni si annoverano: Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Salerno; Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi del Sannio. Ad oggi, attraverso l opera di tutoraggio presso la Istemi, risultano svolte le seguenti tesi di laurea: Analisi delle trasformazioni urbanistiche mediante tecniche di telerilevamento (A.M. Rosanova, 2012) Metodi non distruttivi per la Diagnostica strutturale nell ingegneria civile: quadro normativo ed applicazione ad un caso di studio (A. Acconcia, 2009) 12

13 8. Maggio 2010 Agosto 2010 Settembre Giugno 2010 Giugno 2010 Luglio 2010 Luglio 2010 Luglio 2010 Ottobre 2010 Dicembre 2010 Aprile Maggio Giugno Luglio Indagini su condomimio Monitoraggio strutturale Indagini effettuate per conoscere tipologia e posizionamento delle barre d armatura, le caratteristiche meccaniche della struttura associate a termografia su struttura in cemento armato Analisi termografica di costone roccioso (isola di Procida) per conto della Provincia di Napoli Indagini pre-scavo per la mappatura di tubi e sottoservizi Analisi su complesso di mura medievali per conto della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Salerno, Avellino, Benevento Verifica delle caratteristiche meccaniche di un edificio in cemento armato, analisi termografica al fine di individuare la presenza di ponti termici e di infiltrazioni d acqua. Campagna di indagini a corredo di verifica sismica di edificio condominiale in cemento armato Indagine per verifica di stabilità di solaio ligneo Campagna di indagini su edificio in cemento armato finalizzata a sopraelevazione Indagini non ditruttive per individuare le caratteristiche geometriche e la posizione delle armature in una platea di fondazione Campagna di indagini volta a individuare caratteristiche fisiche e meccaniche di struttra mista in muratura e cemento armato Campagna di indagini su travi, pilastri e elementi di fondazione nonché prove di carico su capannoni industriali per verifica sismica Software di fotorestituzione e fotoraddrizzamento Centralina di acquisizione dati Pacometro Ultrasuoni Sclerometro Georadar Georadar Carotatrice Prova colorimetrica Pacometro Sclerometro Ultrasuoni Ultrasuoni Sclerometro Pacometro Software di fotorestituzione e fotoraddrizzamento Georadar Pacometro Kit semicella Sclerometro Carotatrice Prova colorimetrica Georadar e Indagine magnetometrcia Pacometro Sclerometro Ultrasuoni Carotatrice Prova colorimetrica Pacometro Kit semicella Sclerometro Ultrasuoni Carotatrice 13

14 Luglio Luglio Luglio Agosto Settembre Ottobre Ottobre Novembre Novembre Dicembre Dicembre Gennaio 2012 Gennaio 2012 Gennaio 2012 Febbraio 2012 Febbraio 2012 Marzo 2012 Marzo 2012 Marzo 2012 Marzo 2012 Aprile 2012 Archeologia preventiva Indagine termografica per identificare l orditura dei solai di civili abitazioni Indagine termografica per verificare infiltrazioni d acqua in appartamento Archeologia preventiva Indagini per definire le caratteristiche fisiche e meccaniche di edificio in muratura di rilevante interesse storico-culturale, sito in Salerno a via Tasso Perizia termografica Campagna di indagini volta a individuare caratteristiche fisiche e meccaniche di struttra mista in muratura e cemento armato Esecuzione di n 5 prove di carico su solaio, per conto del Comune di Castel S. Giorgio Indagini non distruttive volte a individuare le caratteristiche fisiche di un condominio Indagini distruttive e non distruttive volte alla caratterizzazione fisica e meccanica su eementi portanti in calcestruzzo armato Indagini non distruttive volte all individuazione delle caratteristiche geometriche e delle murature su muri di sostegno Esecuzione n 2 prove di carico su copertura di un capannone industriale Indagine non distruttiva su fabbricato di proprietà della Marina Militare sito in Ostia - Roma Campagna di indagini non distruttive su edificio in muratura Indagini distruttive e non distruttive, volte a definire le caratteristiche meccaniche del calcestruzzo Indagini distruttive e non distruttive, volte a definire le caratteristiche meccaniche del calcestruzzo Indagini non distruttive, volte a definire le caratteristiche meccaniche del calcestruzzo Prove di tenuta su condotte al fine di determinare il grado di affidabilità delle tubature Indagini distruttive e non distruttive, per determinare il comportamento della struttura sotto carico Campagna di Indagini di Diagnostica Strutturale su Fabbricato per Civile Abitazione Indagine Georadar preventiva a supporto di prove in situ Prova colorimetrica Prova di carico Georadar Georadar Georadar Martinetti piatti Ultrasuoni Fibroscopio Pacometro Sclerometro Ultrasuoni Carotatrice Prova colorimetrica Martinetti piatti Prove di carico Indagine Termografica, Indagine ultrasonica Indagine sclerometrica, magnetometrica, ultrasonica, carotaggi, prova colorimetrica Indagine pacometrica e Georadar Prove di Carico Indagine Termografica Georadar, Indagine Termografica, Prova sclerometrica su malta, Indagine sonica e Endoscopica Magnetometrica, Indagini sclerometriche, ultrasoniche e carotaggi Magnetometrica, Indagini sclerometriche, ultrasoniche e carotaggi, prove colorimetriche Georadar, Magnetometriche, Sclerometro, Ultrasonica e Sonica Prove di tenuta Magnetometrica, Indagini sclerometriche, ultrasoniche e carotaggi, prove di carico Indagini sclerometriche su malta, prove soniche sulla struttura muraria Indagini Georadar 14

15 Maggio 2012 Indagini diagnostiche su muro di sostegno Georadar, Sonreb Maggio 2012 Indagini diagnostiche su pavimentazione Prove di carico statico su pavimentazione Giugno 2012 Archeologia preventiva per conto della Fondazione Carlo Gesualdo (AV) Georadar Giugno 2012 Indagini diagnostiche non distruttive su fabbricato per civile abitazione Georadar, indagini magnetometiche, prove ultrasoniche, carotaggi Giugno 2012 Consulenza per CTU (indagini diagnostiche non distruttive) Indagini Georadar Luglio 2012 Indagini diagnostiche non distruttive su fabbricato per civile abitazione Indagini Georadar Luglio 2012 Indagini diagnostico strutturali su fabbricato adibito a civile abitazione Magnetometrica, Indagini sclerometriche, ultrasoniche e carotaggi, martinetti piatti Luglio 2012 Idagine strutturale semi distruttiva condotta su un fabbricato sito in loc.tà Mugnano (NA) Indagine per mezzo di videoendoscopio, martinetti piatti Agosto 2012 Prove di carico su fabbricato sito in loc.tà Mugnano (NA) prova di carico Agosto 2012 prove semi distruttive su fabbricato siti ad Anversa degli Abbruzzi (AQ) Martinetti piatti Settembre 2012 Prove semi distruttive su muratura Martinetti Piatti Indagini soniche Settembre 2012 Prova per aconraggi di pontessi, mediante tasselli prove su tasselli Settembre 2012 Indagini diagnostico strutturali su fabbricato Prove soniche ed endoscopiche Ottobre 2012 Indagini non invasive su fabbricato per civile abitazione Termografia e Pacometriche Novembre 2012 Indagini su fabbricato sito a Salerno Prove di carico carotaggi SonReb Campagna di Indagini Diagnostiche Martinetti Piatti Dicembre 2012 su immobile comunale Soniche ex chiesa Sacra Famiglia Endoscopiche in via Trento a Barletta Prove penetrometriche su malta Dicembre 2012 Prove diagnostico struttutali condotte nelle isole di Ischia e Procida Carotaggi SonReb Pacometrie Gennaio 2013 CTU Nocera inferiore (condominio Bove - Teseo srl) Prove con georadar e geoelettrica Gennaio 2013 Gennaio 2013 Febbraio 2013 Prove diagnostiche condotte su fabbricato adibito a civile abitazione a Salerno indagini diagnostiche su manufatto in cls, in loc.tà Raito - Vietri sul Mare, per conto del Comune di Vietri (SA) Monitoraggio strutturale statico e relazione tecnica per CTU Indagini termografiche, carotaggi e SonReb Carotaggi SonReb, prove chimiche per determinare il profilo di penetrazione degli ioni cloruro Monitoraggio dei quadri fessurativi Monitoraggio SAR (da satellite) monitoraggio topografico Febbraio 2013 Prove diagnostiche condotte su fabbricato adibito a civile abitazione Martinetti Piatti, carotaggi, SonReb Marzo 2013 Indagini Diagnostiche e Monitoraggio statico su fabbricato per civile abitazione sito in via D Amato Monitoraggio dei quadri fessurativi a Mercato S. Severino (SA) Marzo 2013 Prove diagnostiche condotte su fabbricato adibito a civile abitazione sito carotaggi, profilo di carbonatazione, a Polla (SA) pacometria Aprile 2013 Indagini georadar condotte su fabbricato adibito a civile abitazione, per indagini di fondazione e di archeologia preventiva Indagini Georadar Aprile 2013 Indagini georadar condotta in p.zza Tasso, Sorrento (NA) Indagini Georadar Maggio 2013 Indagini Diagnostiche Carbonatazione, estrazione carote e su edificio per civile abitazione prove di schiacciamento 15

16 per verifica in sanatoria Maggio 2013 Prove condotte su fabbricato sito in loc.tà Strangolagalli (FR) Martinetti piatti Giugno 2013 Prove di carico condotte su fabbricato Prove di carico Giugno 2013 Prove geofisiche condotte su fabbricato sito ad Eboli Indagini Georadar e geoelettriche Luglio 2013 Indagine non invasiva: termografica diffusa su fabbricato sito ad Ascea (SA) Termografia Luglio 2013 Prove di carico condotte su fabbricato sito a Salerno Prove di carico Luglio 2013 Indagini geognostiche condotte su fabbricato sito ad Eboli MASW, prove penetrometriche Luglio 2013 Indagini di Archeologia nel comune di Atripalda (AV) Indagini georadar e geolettriche Settembre 2013 indagini termografiche, indagini Indagini diagnostiche su Palazzo Meyer Sede Municipale del Comune endoscopiche ed elabotazione di Scafati indice di qualità muraria Ottobre 2013 Ottobre 2013 Ottobre 2013 Novembre 2013 Novembre 2013 Novembre 2013 Novembre 2013 Indagini diagnostiche su capannone adibito ad uso zootecnicno sito in loc.tà Moglia (Modena) Indagini diagnostiche su fabbricato sito a Salerno Indagini diagnostiche in loc.tà Torre Del Greco Napoli Indagini diagnostche presso complesso scolastico sito in Castelnuovo Cilento (SA) Indagini diagnostiche su fabbricato caratterizzato da struttura mista Indagini diagnostiche su locale ad uso ufficio sito in piazza vargas, 16 a Boscoreale (NA) Indagine termografica su edificio adibito a civile abitazione sito a Baronissi (SA) Indagini pacometriche e sclerometriche, indagine ulstrasonica, carotaggi e ciclo SonReb Prove su saldature in acciaio con metodo dei liquidi penetranti Indagine termografica, temo igrometrica, indagine endoscopica e georadar Indagini termografiche, pacometriche, endoscopiche, carotaggi e misura profondità di carbonatazione Indagini temografiche, indagine pacometrica e scleometrica, indagine ultrasonica, carotaggio e prova alla fenolftaleina, indagine ciclo SonReb. Analisit tessitura muraria e indice di qualità muraria Prove di carico Indagine Termografica 16

NORMATIVA TECNICA PER LE COSTRUZIONI

NORMATIVA TECNICA PER LE COSTRUZIONI NORMATIVA TECNICA PER LE COSTRUZIONI COSTRUZIONI ESISTENTI: LIVELLI DI CONOSCENZA E INDAGINI DIAGNOSTICHE STRUTTURALI ING. ROCCO TOLVE MATERA 05 OTTOBRE 2011 Costruzioni esistenti : livelli di conoscenza

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

LINEE GUIDA PER MODALITÀ DI INDAGINE SULLE STRUTTURE E SUI TERRENI PER I PROGETTI DI RIPARAZIONE, MIGLIORAMENTO E RICOSTRUZIONE DI EDIFICI INAGIBILI

LINEE GUIDA PER MODALITÀ DI INDAGINE SULLE STRUTTURE E SUI TERRENI PER I PROGETTI DI RIPARAZIONE, MIGLIORAMENTO E RICOSTRUZIONE DI EDIFICI INAGIBILI Dipartimento Protezione Civile ReLUIS AGI ALGI ALIG LINEE GUIDA PER MODALITÀ DI INDAGINE SULLE STRUTTURE E SUI TERRENI PER I PROGETTI DI RIPARAZIONE, MIGLIORAMENTO E RICOSTRUZIONE DI EDIFICI INAGIBILI

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

FEDERAZIONE REGIONALE ORDINI INGEGNERI DELLA TOSCANA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI LUCCA

FEDERAZIONE REGIONALE ORDINI INGEGNERI DELLA TOSCANA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI LUCCA FEDERAZIONE REGIONALE ORDINI INGEGNERI DELLA TOSCANA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI LUCCA Strutture esistenti in c.a. e c.a.p., livelli di conoscenza, prove distruttive e non distruttive, progetto

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

La diagnostica strutturale a supporto della prevenzione sismica: l intervento dimostratore del progetto RESIS

La diagnostica strutturale a supporto della prevenzione sismica: l intervento dimostratore del progetto RESIS La diagnostica strutturale a supporto della prevenzione sismica: l intervento dimostratore del progetto RESIS SOMMARIO Massimo Acanfora 1, Giovanni Fabbrocino 2, Gianluca Vultaggio La problematica della

Dettagli

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A.

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A. 22 IL CONTROLLO DELLA QUALITA DEL CALCESTRUZZO IN OPERA S e i risultati del controllo di accettazione dovessero non soddisfare una delle disuguaglianze definite dal tipo di controllo prescelto (A o B)

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA ATTIVITÀ 74.90.21 CONSULENZA SULLA SICUREZZA ED IGIENE DEI POSTI DI LAVORO ATTIVITÀ 74.90.92 ATTIVITÀ RIGUARDANTI

Dettagli

SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA

SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA LEGGI FONDAMENTALI DELLE NORMESISMICHE SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME SISMICHE LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA Giacomo Di Pasquale, Dipartimento della Protezione

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

ANALISI, MONITORAGGIO

ANALISI, MONITORAGGIO Università degli Studi di Genova DISEG - Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica Laboratorio Ufficiale dei Materiali da Costruzione Ordine degli Architetti della Provincia di Genova ANALISI,

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA 123 4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA Il presente esempio è finalizzato a guidare il progettista alla compilazione del SI-ERC per un edificio con struttura a telaio in CA per il quale è

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

COLLAUDO STATICO DELLE STRUTURE Trapani, 15 novembre 2013

COLLAUDO STATICO DELLE STRUTURE Trapani, 15 novembre 2013 Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trapani SEMINARIO COLLAUDO STATICO DELLE STRUTURE Trapani, 15 novembre 2013 Relatore: Ing. Santo Mineo Amministratore unico CIMENTO S.r.l. Laboratorio di diagnostica

Dettagli

1 INDAGINI GEOGNOSTICHE ED ANALISI DIAGNOSTICHE DELLE STRUTTURE

1 INDAGINI GEOGNOSTICHE ED ANALISI DIAGNOSTICHE DELLE STRUTTURE 1 INDAGINI GEOGNOSTICHE ED ANALISI DIAGNOSTICHE DELLE STRUTTURE A 1.01. SONDAGGI GEOGNOSTICI A ROTAZIONE A 1.01.1. Trasporto dell attrezzatura di perforazione a rotazione. Sono compresi: il trasporto di

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Aerospaziale e Geotecnica Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Prof. Ing. L.Cavaleri L amplificazione locale: gli aspetti matematici u=spostamentoin

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI DEMOLIZIONE EDIFICI 1. DEMOLIZIONI MANUALI E1 DEMOLIZIONI STRUTTURE RAFFORZAMENTI E UNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OERE ADIACENTI DEMOLIZIONE VOLTE; DEMOLIZIONE SOLAI IN LEGNO; DEMOLIZIONE SOLAI LATERO-

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE

7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE 7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE Il presente capitolo disciplina la progettazione e la costruzione delle nuove opere soggette anche all azione sismica. Le sue indicazioni sono da considerare aggiuntive

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI. Prof. Ing. Francesco Zanghì LAVORI PRIVATI AGGIORNAMENTO 07/04/2013

Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI. Prof. Ing. Francesco Zanghì LAVORI PRIVATI AGGIORNAMENTO 07/04/2013 Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI Prof. Ing. Francesco Zanghì LAVORI PRIVATI AGGIORNAMENTO 07/04/2013 NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DPR N 380 DEL 06/06/2001 (TUE) Il Testo Unico per l Edilizia

Dettagli

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici Allegato 1 Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici 1. Premessa 1.1 Ambito di applicazione ed efficacia. Ai sensi dell art. 9, comma 3, della legge regionale n. 19 del 2008,

Dettagli

Tecnologia della fermentazione

Tecnologia della fermentazione Effettivo riscaldamento del fermentatore BIOFLEX - BRUGG: tubo flessibile inox per fermentazione dalla famiglia NIROFLEX. Il sistema a pacchetto per aumentare l efficienza dei fermentatori BIOFLEX- tubazione

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO ATTUAZIONE DEL PROGETTO REBIR Risparmio Energetico, Bioedilizia, Riuso Data 29.01.2009

Dettagli

Circolare 2 febbraio 2009, n. 617 - Istruzioni per l applicazione delle Nuove norme tecniche per le costruzioni di cui al D.M.

Circolare 2 febbraio 2009, n. 617 - Istruzioni per l applicazione delle Nuove norme tecniche per le costruzioni di cui al D.M. Circolare 2 febbraio 2009, n. 617 - Istruzioni per l applicazione delle Nuove norme tecniche per le costruzioni di cui al D.M. 14 gennaio 2008 Con decreto ministeriale 14 gennaio 2008, pubblicato nella

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE

PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE CAPITOLO 7. 7. PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE BOZZA DI LAVORO Ottobre 2014 278 [BOZZA DI LAVORO OTTOBRE 2014] CAPITOLO 7 Il presente capitolo disciplina la progettazione e la costruzione delle nuove

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R.

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VIGENTE MODIFICATO ARTICOLO 31 ZONE AGRICOLE 1. Sono considerate zone agricole assimilabili alle zone E del D.M. n

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

Edifici in muratura in zona sismica

Edifici in muratura in zona sismica Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati Reggio Emilia - 26 novembre 2010 Edifici in muratura in zona sismica Dott. Ing. Nicola GAMBETTI, Libero Professionista EDIFICI IN MURATURA IN ZONA SISMICA

Dettagli

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 2. VALUTAZIONI DI CARATTERE ECONOMICO... 6 2.1 COSTO DI PRODUZIONE DI UN FABBRICATO... 6 2.2 INCIDENZA DEL VALORE DEL TERRENO SUL FABBRICATO...

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici » Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Sezione Prima Adunanza del 14 dicembre 2010 Protocollo 155/2010 OGGETTO: DPR 380/2001 e DM 14/01/2008. Richiesta di pareri. FIRENZE LA SEZIONE VISTE la nota n.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

Isolamento termico dall interno senza barriera al vapore

Isolamento termico dall interno senza barriera al vapore Versione 1 settembre 2013 Isolamento termico dall interno senza barriera al vapore via Savona 1/B, 20144 Milano - tel 02 89415126 - fax 02 58104378 - info@anit.it Tutti i diritti sono riservati. Nessuna

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA ISTITUTO DI EDILIZIA ISTITUTO DI SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI TESI

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti Convegno CRITICITÀ DELLA PROGETTAZIONE TERMICA E ACUSTICA DEGLI EDIFICI IN RAPPORTO ALLE PRESCRIZIONI STRUTTURALI ANTISISMICHE Saie 2009, Sala Topazio, Sabato 31 ottobre ore 9.00 PRESCRIZIONI ANTISISMICHE

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: di Attilio Pagano Psicologo del Lavoro e formatore L art. 32 del D. Lgs. 81/08 disciplina i requisiti per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP. Tali requisiti

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica 1 Ambito operativo e inquadramento normativo Tenuto conto del rilevante impatto che gli eventi sismici,

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

Sommario. vengono riconosciuti. duttili. In. pareti, solai. applicazioni

Sommario. vengono riconosciuti. duttili. In. pareti, solai. applicazioni APPLICAZIONI INNOVATIVE CON MICROCA ALCESTRUZZI DUTTILI PER RINFORZII ED ADEGUAMENTI SISMICI Dario Rosignoli Stefano Maringoni Tecnochem Italiana S.p.A. Sommario Con gli acronimi HPFRC High Performancee

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI Comune di San Demetrio Ne Vestini Provincia dell Aquila RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI 1. INTRODUZIONE La sottoscritta arch. Tiziana Del Roio, iscritta all Ordine degli

Dettagli

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA)

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Ai progetti sottoposti alla procedura di impatto ambientale ai sensi degli articoli 52 e seguenti, è allegato uno studio di impatto ambientale, redatto

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

COMPLESSO xxxxxxxxxxx

COMPLESSO xxxxxxxxxxx PROVE DI CARICO SU PALI E INDAGINI SIT COMPLESSO xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx PROVE N 131/132/133/134/135 /FI 8, 9, 10, 11 Giugno 2009 Committente: Direttore Lavori: Relatore: xxxxxxxxxxxxxxxx

Dettagli

Il trattamento completo che la tua Azienda merita

Il trattamento completo che la tua Azienda merita Il trattamento completo che la tua Azienda merita Chi siamo Omnia è un Consorzio il cui Management è formato da professionisti dalla consolidata esperienza nel campo della fornitura dei servizi alle aziende;

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE TOP SOL TOP BRIDGE E S S E D I V I S I O N E INFRASTRUTTURE E D INF IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI giulianedmp SOLUZIONI COSTRUTTIVE PER L EDILIZIA giulianedmp TOP SOL / TOP BRIDGE Impalcati

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

ANALISI DELLE NOVITÀ IN EDILIZIA INTRODOTTE DAL DECRETO DEL FARE

ANALISI DELLE NOVITÀ IN EDILIZIA INTRODOTTE DAL DECRETO DEL FARE ANALISI DELLE NOVITÀ IN EDILIZIA INTRODOTTE DAL DECRETO DEL FARE Il decreto legge 69/2013 ha introdotto significativi cambiamenti nel settore dell edilizia: nel presente dossier analizziamo le più importanti

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli