Progetto GUIDEPORT. Speciale: norme tecniche prestazionali. Autorità Portuale di Brindisi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto GUIDEPORT. Speciale: norme tecniche prestazionali. Autorità Portuale di Brindisi"

Transcript

1

2 Progetto GUIDEPORT Relazione tecnico-illustrativaillustrativa del Sistema Locale del Porto di Brindisi / Capitolato Speciale: norme tecniche prestazionali Autorità Portuale di Brindisi Pagina 1

3 Sommario Sommario... 2 Sistema GUIDEPORT Descrizione Generale... 2 Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico... 5 Requisiti delle Telecamere Requisiti del Processore di immagini video: Requisiti del Software: Armadietto per i collegamenti elettrici Sistema di Lettura Targhe Requisiti delle Telecamere: Requisiti del Software: Armadietto per i collegamenti elettrici Sistema GPS Communication Software Smartphone Sistema Server e workstation dei sottosistemi Sistema GUIDEPORT Descrizione Generale Il progetto GUIDEPORT si pone come obiettivo generale l implementazione di un sistema centralizzato le cui componenti locali verranno realizzate dai partner dell intervento in funzione delle competenze definite nei documenti progettuali. Ogni partner, in funzione delle specifiche assegnazioni, dovrà garantire l interfacciamento dei sistemi implementati localmente con il portale web di progetto, che renderà fruibili dati ed informazioni all utenza finale dei servizi utilizzando un interfaccia pubblica. Il portale web, dunque, sarà dotato di strumenti di interfacciamento che comporranno una infrastruttura di interscambio che renderà possibile il recupero dei dati e delle informazioni dai sistemi locali di memorizzazione e la loro rappresentazione, ad accesso profilato, sull interfaccia web. La piattaforma GUIDEPORT sarà composta da sistemi locali in cooperazione. Oggetto del presente affidamento è la realizzazione dei sistemi che comporranno il sistema locale del Porto di Brindisi, di competenza dell Autorità Portuale di Brindisi. L architettura di sistema del sistema locale può essere sinteticamente rappresentata come in figura 1. Pagina 2

4 Figura 1 - Architettura del Sistema Locale del Porto di Brindisi e relative Interfacce Le componenti principali del sistema saranno dunque: I. Sistema per la video acquisizione e l analisi video per il controllo del traffico veicolare ed il monitoraggio degli incidenti (MVS); II. III. IV. Sistema di Lettura Targhe (ANPR); Sistema GPS; Sistema Smartphone; V. Sistema Server e workstation di monitoraggio e configurazione. Ognuno dei sottosistemi elencati garantirà il funzionamento descritto nei successivi paragrafi, inoltre un apposito sistema software, che potrà risultare centralizzato sul server applicativo e file server oppure risultare parzialmente distribuito sulle workstation dei sotto sistemi, garantirà la disponibilità dei dati raccolti al sito web progettato Pagina 3

5 dall università del Salento. Il formato di interscambio è definito dall XML schema allegato al presente documento. I file organizzati secondo lo schema definito, saranno disponibili in apposite cartelle del file server. Con riferimento al sistema complessivo, l aggiudicatario si impegna, entro dieci giorni dalla firma del contratto, a sottoporre all approvazione della Stazione Appaltante il cronoprogramma, gli elaborati ed i documenti progettuali che definiranno il dettaglio realizzativo ed implementativo dei sistemi, con particolare riferimento alle modalità di installazione, al collegamento dei sistemi in termini di connettività dati ed alimentazione elettrica, alla configurazione dei software e a quant altro risulti necessario a rendere il sistema nel suo complesso pienamente funzionante secondo le specifiche di seguito descritte. Tutti gli importi relativi alle forniture ed ai servizi sono da intendersi comprensivi delle installazioni, dei lavori di predisposizione relativi al posizionamento, all alimentazione, alla protezione, alla connessione dati ed agli oneri per la sicurezza, nonché alla fornitura e l installazione degli accessori necessari al posizionamento ed al fissaggio(pali, staffe, etc). Numericamente, come meglio esplicitato nell allegato documento di calcolo della spesa, è prevista la fornitura delle seguenti componenti con i relativi servizi: 4 sistemi integrati di MVS (Video acquisizione e gestione delle immagini) ognuno comprensivo di una telecamera, un processore, relativa custodia, un armadio di campo per dispositivi, apparati e protezioni, accessori (pali, staffe, etc.), software, lavori, servizi e quant altro necessario per rendere i dispositivi pienamente operanti secondo quanto descritto nel presente documento. In particolare al paragrafo Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico è descritto il posizionamento richiesto per tali sistemi, nonché le caratteristiche tecniche minime dei singoli dispositivi. 3 sistemi integrati Lettori di targhe, le caratteristiche dei sistemi sono descritte al paragrafo Sistema di Lettura Targhe. Nello stesso paragrafo sono incluse le descrizioni relative alla collocazione dei dispositivi, nonché le modalità operative degli stessi. La fornitura è da intendersi comprensiva degli armadi di campo per i dispositivi, gli apparati e le protezioni, degli accessori (pali, staffe, etc.), del software, dei lavori, dei servizi e di quant altro necessario per rendere i dispositivi pienamente operanti secondo quanto descritto nel presente documento. 10 dispositivi GPS e 20 dispositivi smartphone da utilizzare come sistemi GPS, così come descritti rispettivamente ai paragrafi Sistema GPS e Smartphone. Gli stessi saranno equipaggiati con tutti gli accessori necessari al corretto funzionamento, con il software necessario a garantire le funzionalità descritte e a memorizzare nel server centrale di sistema le informazioni acquisite, delle SIM (una per dispositivo) con traffico prepagato tale da consentire lo scambio dati per 24 mesi dalla data di messa in esercizio del sistema. In particolare è richiesto il traffico minimo per utenza pari a 1GB di dati e 1000 sms al mese. Sono inoltre incluse le prestazioni per l installazione e la configurazione dei dispositivi. 1 Server applicativo e data server, come descritto nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi, nel quale saranno memorizzate le informazioni raccolte da tutti i dispositivi del sistema locale del Porto di Brindisi che saranno accessibili al sito web di GUIDEPORT per mezzo di un sistema FTP che esporrà i dati che il software di sistema dovrà appositamente organizzare secondo lo schema XML descritto nell allegato XML SCHEMA a partire dalle rilevazioni provenienti dai sottosistemi. 3 Workstation per il monitoraggio e la gestione dei sottosistemi, sulle stesse saranno installati i software di gestione degli apparati nonché eventuali software sviluppati per la raccolta e la formattazione dei dati da esporre sul server. Le caratteristiche delle workstation sono descritte nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi. Pagina 4

6 Di seguito si procede alla disamina dei sottosistemi che comporranno l architettura complessiva da realizzare nel Porto di Brindisi. Si precisa che è richiesto che vengano sviluppati o resi disponibili sistemi in grado di assicurare la lettura di dati dalle unità di memorizzazione di tutti i dispositivi e la loro memorizzazione nel formato XML descritto in allegato, al fine di assicurare l accesso agli stessi da parte del sistema centralizzato per mezzo di memorizzazione in cartelle FTP. Il sistema server dovrà acquisire rilevazioni almeno ogni 5 secondi e disporle in file XML affinchè le stesse risultino disponibili per la consultazione. Tutte le rilevazioni relative ad un giorno verranno archiviate e rese disponibili in un singolo file. E inoltre richiesta la flessibilità e la configurabilità del sistema software, in maniera tale che venga assicurata la possibilità, in futuro, di gestire nuovi eventi o informazioni, è dunque richiesto che il software fornito o sviluppato sia configurabile o opensource, in modo da garantire la possibilità di successive implementazioni. Resta inteso, sebbene sia richiesto lo sviluppo o la disponibilità del software di integrazione, che tutte le funzionalità richieste e contenute nel software in dotazione ai dispositivi dovranno essere pienamente utilizzabili e configurabili. Il supporto all utilizzo e l evoluzione del sistema, comprese eventuali riconfigurazioni o implementazioni relative al software, dovranno essere assicurati per 12 mesi a partire dal collaudo con esito positivo del sistema. I componenti dei sottosistemi definiti nei paragrafi Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico e Sistema di lettura targhe dovranno essere prodotti dallo stesso fornitore, per assicurare la piena compatibilità tra gli stessi. La collocazione dei dispositivi è descritta nei successivi paragrafi, al fine di identificare le aree di intervento si faccia riferimento all allegata Tavola Planimetrica. Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico Il sottosistema in oggetto, sebbene operante in cooperazione con gli altri sottosistemi oggetto dell appalto, dovrà risultare auto consistente, per eventuali futuri riutilizzi o rimodulazioni del primario servizio implementato. Consisterà in 4 sistemi di video acquisizione, con i relativi software client e server. Il software di controllo e gestione sarà installato su apposita workstation, le cui caratteristiche sono esplicitate nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi Gli apparati di video acquisizione verranno ranno principalmente utilizzati per rilevazioni in corrispondenza delle corsie di accesso veicolare degli imbarchi Schengen ed Extra Schengen e per rilevare eventuali incidenti sul piazzale riservato agli imbarchi per la Grecia (Area Schengen). L offerta, in funzione delle specifiche caratteristiche dei dispositivi, dovrà comprendere quanto necessario (pali, staffe di fissaggio, cablaggi, sistemi di protezione fisica, sistemi di stabilizzazione elettrica, sistemi di protezione da eventi elettrici ed atmosferici, etc) per la corretta installazione e per l ottimale utilizzo degli stessi nel contesto di seguito descritto. Pagina 5

7 Il principale caso d uso dei sistemi collocati presso le corsie veicolari sarà quello di monitorare la congestione della code di veicoli i che si creano in prossimità dei varchi veicolari, e dunque dovrà risultare possibile la rilevazione e la memorizzazione di dati per mezzo di rilevatori virtuali collocati lungo le corsie di imbarco, come di seguito rappresentate. Figura 2 - Corsia di imbarco extra Schengen Figura 3 - Tettoia corsia veicolare imbarco extra Schengen - disponibile per l'installazione dei sistemi video Pagina 6

8 Figura 4 - Corsie di imbarco Schengen Figura 5 - Tettoia corsia veicolare imbarco area Schengen e Gabbiotto, disponibili per installazioni Per quanto concerne le corsie di imbarco Schengen, la fornitura e le installazioni dovranno riguardare 2 sistemi di video acquisizione e gestione da collocare in posizione ritenuta più adeguata ed adatta al miglior funzionamento, in funzione delle caratteristiche dei sistemi oggetto di fornitura. L area in prossimità della tettoia, evidenziata in figura 6, è coperta da segnale wifi, inoltre il gabbiotto, presente nella stessa immagine, ospita un armadio rack contenente uno switch Pagina 7

9 attraverso il quale è possibile la connessione alla rete locale. E possibile alternativamente la scelta della modalità di connessione, resta inteso che i dispositivi dovranno comunque assicurare la disponibilità di interfacce ethernet e wifi. Entrambe le modalità di collegamento assicurano la connessione con il nodo centrale del sistema, che sarà collocato presso il CED ospitato nel vicino Terminal di Costa Morena Ovest(che ospiterà il server e le workstation). Per quanto riguarda la corsia di imbarco extra Schengen, la fornitura e le installazioni dovranno prevedere un unico sistema di video acquisizione e gestione da collocare in posizione ritenuta più adeguata ed adatta al miglior funzionamento, in funzione delle caratteristiche dei sistemi oggetto di fornitura. L area è coperta esclusivamente da segnale wifi, ciò non costituisce motivazione in funzione della quale il dispositivo fornito non debba essere dotato anche di interfaccia ethernet. Per quanto riguarda l area dedicata all imbarco Schengen è inoltre prevista l installazione di un sistema completo di video acquisizione e gestione, lo stesso verrà installato in maniera tale da consentire il monitoraggio di eventuali incidenti che potrebbero avvenire sul piazzale rappresentato nelle immagini che seguono. Figura 6 - Piazzale imbarco Schengen Pagina 8

10 Figura 7 - terminal Costa Morena Ovest e tettoie disponibili per le installazioni Per quanto concerne la connessione dati e l alimentazione elettrica, si tenga presente che l area è dotata di connettività wifi, il dispositivo dovrà comunque essere dotato di interfaccia ethernet, della quale non si esclude l utilizzo, vista la vicinanza della rete cablata che interconnette le antenne presenti sul tetto del terminal, visibili nella precedente figura. Per tutti e 4 i dispositivi, l installazione di armadi di campo, sistemi di rete, sistemi di protezione, pali e staffe, dovrà avvenire compatibilmente con le strutture e le installazioni esistenti. In ogni caso le modalità di installazione e connessione dovranno essere preventivamente accettate dalla Stazione Appaltante. Di seguito le caratteristiche del singolo dispositivo di video acquisizione. Il sistema MVS (Sistema di video-acquisizione e gestione delle immagini) dovrà consentire di effettuare la rilevazione e la memorizzazione dei dati relativi al traffico ed il rilevamento / archiviazione di incidenti stradali, attraverso l utilizzo di rilevatori virtuali. Ogni apparato includerà una telecamera ed un processore di immagini video, che potranno essere separati oppure inclusi in un unico alloggiamento. Il sistema dovrà risultare portatile, e dovrà avere almeno le seguenti prestazioni: Copertura di almeno 8 corsie di traffico, senza limitazioni al numero di rilevatori virtuali utilizzabili; Assicurare l acquisizione delle immagini almeno fino alla distanza di 80 metri; Rilevazione e memorizzazione del volume di veicoli; Rilevazione e memorizzazione dell occupazione; Classificazione del veicolo in base alla lunghezza (almeno 5 classi); Pagina 9

11 Conteggio e memorizzazione del flusso veicolare (veicoli / corsia / ora); Conteggio e memorizzazione del gap temporale tra i veicoli; Rilevazione e memorizzazione della velocità dei veicoli; Conteggio e memorizzazione della velocità media, degli spazi e dei tempi medi di percorrenza; Definizione di differenti livelli di servizio, in base alla velocità o all occupazione; Rilevamento e memorizzazione della densità; Rilevamento della presenza di veicoli; Rilevamento dei veicoli in contromano; Rilevamento veicolo fermo; Brusco arresto(possibile incidente); Rilevamento velocità oltre il limite consentito (settabile); Rilevamento velocità al di sotto del limite consentito (settabile); Rilevamento formazione di coda; Rilevamento detriti; Rilevamento pedoni; Rilevamento fumi; Rilevamento nebbia - rilevamento bassa visibilità; Rilevamento perdita di segnale della telecamera. Ogni sistema dovrà essere dotato di: ingressi / uscite digitali, per il collegamento con dispositivi "terzi"; collegamento in Rete IP LAN e WIFI. Il sistema complessivo(camera/processore video) dovrà avere un peso contenuto per favorirne gli spostamenti ed il consumo di energia dovrà risultare inferiore a 20W, per consentire l eventuale utilizzo come sistema portatile. Nel punto di installazione ne è necessario prevedere un armadio di campo nel quale dovranno essere realizzati tutti i collegamenti dei cavi di alimentazione con la rete elettrica esistente e nel quale dovranno essere installati i sistemi di protezione. Requisiti delle Telecamere 1. Telecamera Colori con uscita analogica PAL; 2. Lente con zoom ottico minimo 20x, gestibile da remoto; 3. Custodia in metallo grado di protezione IP66; 4. Custodia pressurizzata all interno; 5. Custodia con vetro anteriore antiappannamento, dietro il quale sarà installata ata l ottica della telecamera; 6. Custodia con tettuccio parasole mobile per limitare i riflessi causati dal sole; 7. Risoluzione >460TVL; 8. Sensibilità dell immagine a colori: 2Lux; 9. Peso contenuto(< 5kg); 10. Range di temperature di funzionamento: da -40C a +60C, fino al 100% di umidità relativa; 11. Alimentazione 220VaC o 24 VdC Pagina 10

12 12. Almeno 2 anni di garanzia con la possibilità di estensione fino a 5 anni. Requisiti del Processore di immagini video: 1. Il processore dovrà essere di tipologia a scheda installabile a rack, di dimensione 3U (rack unit); 2. Lo chassis da rack dovrà poter contenere fino a 12 schede processore. Nel caso di una singola scheda processore la stessa dovrà essere fornita con custodia singola in metallo; 3. dovrà avere un ingresso video analogico per la telecamera. Inoltre dovrà essere disponibile una uscita video analogica; 4. l uscita video dovrà fornire il segnale video della telecamera oppure il segnale video e lo stato (on/off) delle linee virtuali di rilevazione traffico impostate; 5. il processore dovrà avere almeno 8 output e 4 input digitali per comunicare con dispositivi esterni (es. semafori, ); 6. dovrà essere dotato di LED di segnalazione per presenza di alimentazione, presenza di segnale video, collegamento di rete e attività della rete dati; 7. dovrà essere dotato di un connettore RJ-45 per il collegamento alla rete IP oltre che essere dotato di interfaccia wireless; 8. ogni processore dovrà avere un proprio indirizzo di rete IP, settabile dall utente; 9. il processore dovrà essere dotato di un software che consenta la connessione degli utenti da remoto utilizzando un PC; 10. il processore dovrà essere dotato di una memoria interna per il software e per la memorizzazione delle informazioni di traffico rilevate; 11. i processori dovranno essere gestibili tramite software di supervisione, via rete Ethernet o GPRS/UMTS (con modem in dotazione); 12. il processore, nel caso di dispositivi caratterizzati da 1 processore + 1 telecamera(caso in esame), potrà essere alloggiato all interno l interno della custodia della stessa telecamera; 13. nel caso di guasto dell alimentazione, il processore dovrà mantenere memorizzate le configurazioni e le ultime informazioni di traffico rilevate. Dovrà inoltre riavviarsi automaticamente al ripristino dell alimentazione. 14. dovrà almeno essere garantito per 2 anni con la possibilità di estendere la garanzia fino a 5 anni; 15. la telecamera ed il processore dovranno essere dello stesso produttore. Requisiti del Software: 1. Il software integrato dovrà essere installato nel processore di immagini ini e nel PC di supervisione (workstation in ambiente Microsoft Windows); 2. il software dovrà consentire la comunicazione con tutti i processori collegati alla rete LAN; 3. il processore consentirà di creare linee virtuali di rilevamento (rilevatori) utilizzando zando il mouse. Il software dovrà integrare bottoni dedicati ad ogni tipo di rilevatore virtuale; 4. tramite il software l'utente sarà in grado di scegliere, per ogni singolo processore, se l'uscita video di ogni processore mostrerà o meno lo stato (on/off) delle linee virtuali di rilevazione. Nel caso i rilevatori virtuali risultino visibili, dovranno avere colori differenti se attivi o inattivi. Inoltre ogni rilevatore virtuale potrà essere impostato a visibile o invisibile; Pagina 11

13 5. i rilevatori virtuali, con tutte le tipologie di regole di rilevamento, potranno essere posizionati ovunque all interno dell area inquadrata dalla telecamera. Non dovranno risultare limitati il numero di rilevatori e le regole di rilevamento per ogni telecamera ecamera / processore; 6. dopo la creazione degli opportuni rilevatori virtuali, sarà possibile: a) raccogliere dati di traffico ed allo stesso tempo b) rilevare incidenti; 7. In particolare, i dati di traffico raccolti dovranno essere almeno i seguenti: Conteggio veicoli; volume dei veicoli; occupazione; classificazione veicoli in base alla lunghezza (almeno 5 classi); flusso (veicolo/corsia/orario); distanza tempo tra due veicoli; velocità veicoli; velocità media veicoli, spazi medi e tempi medi di percorrenza; livelli di servizio in base alla velocità o occupazione; densità. 8. Il sistema di rilevazione di incidenti raccoglierà almeno i seguenti dati: Presenza veicolo; veicolo in contromano; veicolo fermo; rilevamento velocità oltre il limite consentito (settabile); rilevamento velocità al di sotto del limite consentito (settabile); rilevamento formazione di coda; rilevamento detriti; rilevamento pedoni; rilevamento fumi; rilevamento nebbia - rilevamento bassa visibilità; Rilevamento perdita di segnale della telecamera. 9. Le informazioni sopra indicate dovranno poter essere rilevate dal processore (per segnale telecamera) senza la necessità di hardware aggiuntivo; 10. Il software dovrà permettere all'utente di impostare le rilevazioni di incidenti con warning programmabili. Queste impostazioni dovranno poter essere programmate differentemente per ogni rilevatore virtuale o per un gruppo di rilevatori; 11. Le regole di rilevazione potranno essere programmate per una singola corsia o per un gruppo di corsie; 12. Ogni processore dovrà essere in grado di analizzare almeno 8 corsie, sia in riferimento alla rilevazione di dati sul traffico che alla rilevazione di incidenti; 13. I rivelatori virtuali potranno essere correlati tra loro con funzioni logiche quali AND e OR; 14. I rilevatori virtuali saranno dotati di settaggi speciali per gestire le ombre; 15. Il software dovrà fornire in tempo reale la raccolta dei dati di traffico ed il rilevamento degli incidenti. Questi dati dovranno essere trasferiti in tempo reale al PC supervisore via rete dati; 16. I processori dovranno avere una memoria interna, per la memorizzazione dei dati. L'utente sarà in grado di ottenere tutti i dati memorizzati (dati storici) dalla memoria di ciascun processore, utilizzando il PC di supervisione e collegandosi via rete (cablata o wireless); Pagina 12

14 17. I dati di traffico (in tempo reale o archiviati) potranno essere raggruppati ruppati in gruppi su base oraria (ore, minuti e secondi). Il software permetteràrà all'utente di personalizzare i suddetti gruppi; 18. Il caso di mancanza di rete elettrica o di guasto di un processore, ciò non influenzerà il funzionamento degli altri processori della stessa rete; 19. Il software permetterà la creazione di ingressi / uscite virtuali ed il loro collegamento con i rivelatori virtuali, a seconda delle esigenze degli utenti; 20. Dovrà essere disponibile una interfaccia di sviluppo(sdk) per la creazione di applicazioni specifiche, per esempio interfacce per la connessione ad un sistema SCADA; 21. Dovranno essere garantite la corretta installazione della telecamera e l ottimale configurazione del sistema in maniera tale da ottenere l'accuratezza del sistema pari a.: Almeno 95% in condizioni normali (giorno e notte) Almeno 92% in condizioni anormali (pioggia, tempeste, etc); 22. Il software dovrà tenere e automaticamente un registro relativo ai malfunzionamenti del processore. L'utente sarà in grado di tenere traccia di ogni log di malfunzionamento del processore, relativo al software o all hardware; 23. Nel caso di un aggiornamento del software, questo potrà essere installato sia sui singoli processori che contemporaneamente su tutti i processori della rete. Con riferimento alla dotazione software si richiede la disponibilità di moduli che consentano la creazione dei file delle rilevazioni secondo lo schema descritto nell Allegato XML Schema, secondo le modalità descritte in Descrizione Generale del Sistema. Resta inteso che il funzionamento di quest ultimo coesisterà con il software integrato nei dispositivi, che continuerà a garantire le rilevazioni descritte nel presente paragrafo. Armadietto per i collegamenti elettrici L armadietto dovrà essere in metallo, impermeabile, con grado di protezione IP55, con dimensioni indicative 80x40x30cm e dovrà essere fornito con tutti i materiali necessari per il funzionamento del sistema. A titolo esemplificativo, e non esaustivo, conterrà un quadro elettrico e gli accessori per il montaggio. Si precisa che il quadro elettrico dovrà contenere indicativamente fusibili di sicurezza, interruttore magnetotermico, messa a terra e protezione contro le sovratensioni. Sistema di Lettura Targhe Il sistema locale di rilevazione targhe e gestione dei relativi dati consisterà di 3 dispositivi complessi di rilevazione, della relativa workstation(descritta nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi ) e di tutti i software che consentiranno la gestione e la memorizzazione dei dati, nonché la disponibilità degli stessi sul file system centralizzato, secondo le modalità già in precedenza descritte nel presente documento. In prossimità del varco di libero accesso/uscita dell area di Costa Morena Ovest verranno installati 2 sistemi di lettura targhe, uno dedicato al monitoraggio degli accessi, l altro delle uscite. Sebbene, in funzione delle caratteristiche che di seguito verranno esplicitate e della collocazione descritta, i sistemi risultino sovradimensionati, la scelta progettuale è frutto della necessità di disporre in futuro di dispositivi riutilizzabili ed Pagina 13

15 in ogni caso ad elevate performance, visto che risulterà necessario garantire il funzionamento dei sistemi anche in differenti condizioni di esercizio e collocazione, alla luce del fatto che risultano in fase avanzata di esecuzione ulteriori interventi che impatteranno sul funzionamento globale della dotazione tecnologica ed infrastrutturale dell area portuale. Figura 8 - Varco di accesso pubblico Costa Morena Ovest - vista di destra Figura 9 - Varco di accesso pubblico Costa Morena Ovest - vista di sinistra Pagina 14

16 Figura 10 - Varco di uscita area pubblica Costa Morena ovest Figura 11 - varco uscita Costa morena Ovest - dettaglio Come possibile rilevare dalle immagini, l area è interessata da precedenti installazioni di dispositivi similari a quelle oggetto del presente intervento. Le stesse in gran parte risultano interessaste da guasti e sono inutilizzabili, sarà dunque possibile, a seguito di autorizzazione del committente, l utilizzo di pali e predisposizioni esistenti, nel caso le stesse risultassero compatibili con i nuovi sistemi. E inoltre presente connettività wireless. Pagina 15

17 E prevista inoltre la fornitura e l installazione di un ulteriore sistema di rilevazione, in prossimità della sbarra di accesso all area extra Schengen. Vedasi figura seguente Figura 12 - Varco di ingresso/uscita area extra Schengen L area a è coperta da segnale wireless e l installazione azione dovrà avvenire in maniera tale che vengano rilevate sia le uscite che gli ingressi di veicoli. Di seguito la descrizione di dettaglio del singolo dispositivo di rilevazione. Il Sistema dovrà consentire di rilevare, memorizzare e fotografare le targhe dei veicoli che transitano ai varchi. Sebbene operante in cooperazione con gli altri sottosistemi oggetto dell appalto, dovrà risultare auto consistente, per eventuali futuri riutilizzi o rimodulazioni del primario servizio implementato. Il sistema dovrà essere portatile, tutti i sistemi di rilevazione dovranno essere custoditi all interno di involucri con grado di protezione IP67 ed ognuno dei sistemi dovrà avere almeno le seguenti caratteristiche: 2 telecamere high definition (HD); Illuminatori LED per rilevare e catturare le targhe anche con scarsa luminosità; Processore e per l analisi in tempo reale delle immagini catturate; Ricevitore GPS; Modem 3G; 5Gb di memoria per la memorizzazione dei dati e delle immagini; Vetro antiappannamento nella parte frontale della custodia; Connessione Ethernet e wireless; Software integrato e funzionante all interno del dispositivo; Pagina 16

18 Il dispositivo dovrà funzionare in modalità totalmente autonoma, senza bisogno di hardware aggiuntivo e dovrà consentire l interconnessione con dispositivi esterni come sistemi di acquisizione e gestione di immagini, semafori, barriere veicolari,etc. Il sistema dovrà avere un peso contenuto ed il consumo di potenza dovrà essere inferiore a 25W, per essere utilizzato eventualmente anche come sistema portatile. Nel punto di installazione è necessario prevedere anche un armadietto ove dovranno essere realizzati tutti i collegamenti dei cavi di alimentazione con la rete elettrica esistente. Requisiti delle Telecamere: 1. Il dispositivo dovrà includere 2 telecamere, tra loro sincronizzate, ad alta definizione ed all interno di un'unica custodia. La prima telecamera eseguirà la rilevazione e l'analisi delle targhe, mentre la seconda acquisirà gli screenshot (fotografie) dei veicoli rilevati. Entrambe le ottiche delle telecamere saranno installate nella parte anteriore della custodia; 2. I LED (illuminatori) dovranno essere installati nella parte frontale della custodia per migliorare l efficacia del sistema durante la notte o in situazioni di bassa luminosità; 3. La custodia dovrà essere chiusa anteriormente tramite un vetro antiappannamento; 4. Il processore sarà installato nella custodia ed eseguirà l'analisi i delle immagini in tempo reale; 5. Nella custodia verrà ospitato un ricevitore GPS, che fornirà la posizione esatta del dispositivo; 6. Ogni dispositivo avrà un indirizzo IP dedicato, in modo che possa essere identificato nella rete; 7. Un modem 3G sarà installato nell'alloggiamento, per trasmettere tutti i dati necessari all'utente in assenza di connettività ethernet. Per la connessione cablata il dispositivo dovrà essere dotato di una porta RJ-45 ed inoltre di un sistema di interconnessione wireless(integrato o connesso a parte); 8. La custodia dovrà essere in metallo, con grado di protezione IP67; 9. Dovrà essere dotata di tettuccio parasole mobile; 10. Il campo di rilevamento dovrà essere almeno di 30m. Più in particolare, il dispositivo dovrà avere diverse distanze operative, cioè 10, 15, 20m ecc. ; 11. Il dispositivo sarà in grado di rilevare 2 corsie adiacenti in entrambi i sensi di marcia(4 corsie in totale) 12. Entrambe le telecamere dovranno essere digitali, ad alta risoluzione, almeno 1280x960 e 30 FPS; 13. La velocità dell otturatore dovrà essere fino a 1/50.000sec. ; 14. La seconda telecamera (per effettuare gli snapshot dei veicoli) dovrà avere sensibilità almeno 0,1Lux; 15. Il dispositivo dovrà avere una memoria interna di almeno 5GB per memorizzare i dati, le targhe, le fotografie. Dovrà essere possibile l installazione opzionale di una memoria più capiente; 16. Dovrà essere caratterizzato da un peso contenuto; 17. Dovrà essere alimentato a 24 VDC. Per maggiore flessibilità opzionalmente dovrà essere possibile alimentare il dispositivo con tensione 15-36VDC; 18. Dovrà avere un consumo <25W; 19. Il range di temperatura di funzionamento sarà da -15C a +50C, fino al 100% di umidità relativa; 20. Dovrà essere garantito per almeno 2 anni con la possibilità di estendere la garanzia fino a 5 anni. Pagina 17

19 Requisiti del Software: 1. Il software dovrà essere integrato nel dispositivo e dovrà essere basato su piattaforma Microsoft Windows; 2. Il software dovrà inoltre funzionare nel sottosistema server dedicato e comunicare con le telecamere via rete IP (cablata o wireless); 3. Il software dovrà consentire di memorizzare le targhe rilevate nella memoria interna; 4. La componente software installata lato sottosistema server sarà necessaria esclusivamente per gestire simultaneamente più telecamere, per il setup di sistema, per la raccolta e la gestione dei dati, per la configurazione e la gestione del database. I singoli dispositivi dovranno funzionare in ogni caso in modalità stand-alone; 5. Al passaggio di un veicolo nel campo visivo della telecamera, lo stesso verrà rilevato più volte dal dispositivo, in modo da garantire ottimali prestazioni di rilevamento; 6. Garantirà la presenza di white list personalizzabile; 7. Garantirà la presenza di black list personalizzabile; 8. L'utente dovrà poter configurare il sistema per permettere a specifiche targhe di entrare / uscire da un area, in base a orari specifici. Se una targa supera il limite di passaggi attraverso il campo visivo della telecamera, il sistema sarà in grado di avvisare l'utente con un allarme; 9. L'utente dovrà poter configurare il sistema per consentire la presenza di veicoli in un'area in uno specifico periodo di tempo. In caso di superamento di tale intervallo di tempo, il sistema sarà in grado di avvisare l'utente con un allarme; 10. L'utente sarà avvisato qualora i veicoli entrati in un area non risuliano usciti entro il tempo previsto di stazionamento, che dovrà essere configurabile veicolo per veicolo; 11. Il software permetterà la creazione di più account utente, con username e password. L'utente centrale (amministratore) sarà in grado di impostare il numero massimo di tentativi di login errato e le relative politiche di blocco dell utenza; 12. Nel caso in cui il server resti inattivo per un tempo determinato (impostato dall'amministratore), il software sarà in grado di autobloccarsi, richiedendo l immissione di nome utente e la verifica ica della password. 13. I dati che verranno archiviati nel database includeranno almeno le seguenti informazioni: targa, data, ora, numero del dispositivo, numero di corsia, informazioni GPS; 14. Il software sarà in grado di gestire uno o più dispositivi. Nel caso più dispositivi dovessero rilevare lo stesso veicolo, il software calcolerà e memorizzerà il tempo di percorrenza. 15. Il sistema dovrà essere in grado di comunicare con altri dispositivi e controllare barriere veicolari, semafori, pannelli a messaggio variabile, etc.. Al fine di meglio definire i moduli software da sviluppare ad integrazione del software in dotazione con i dispositivi, si tenga presente che il principale caso d uso dei rilevatori di targhe è quello di osservare i tempi di permanenza dei veicoli nelle aree pubbliche e nell area extra-schengen. In funzione di presenza in blacklist verranno attivati allarmi per durate superiori alla soglia definita e consentita per la permanenza del singolo veicolo nell area interessata. Oltre alle rilevazioni già garantite dal software in dotazione, dovrà essere garantita la memorizzazione sul server di condivisione files, dei dati secondo il corrispondente XML Schema, descritto in allegato. Pagina 18

20 Armadietto per i collegamenti elettrici L armadietto dovrà essere in metallo, impermeabile, IP55, con dimensioni indicative 80x40x30cm e dovrà essere fornito con tutti i materiali necessari per il funzionamento del sistema. A titolo esemplificativo ma non esaustivo saranno presenti un quadro elettrico e gli accessori per il montaggio. Si precisa che il quadro elettrico dovrà contenere indicativamente fusibili di sicurezza, messa a terra, interruttore magnetotermico e protezione contro le sovratensioni. Sistema GPS Il sistema dovrà avere la capacità di riportare la posizione in tempo reale di ogni veicolo in cui è installato uno dei dispositivi GPS oggetto di fornitura. Tale posizione dovrà essere registrata nel database dedicato al sotto sistema in oggetto. Ogni dispositivo GPS fornito dovrà risultare facilmente installabile, vista la necessità di effettuare frequenti trasferimenti dei dispositivi da un veicolo ad un altro. Dovrà dunque essere alimentabile anche tramite spinotto accendisigari standard. I 10 dispositivi oggetto di fornitura saranno installati a bordo di altrettanti veicoli e dovranno avere le seguenti caratteristiche: Modem GSM / GPRS interno con quattro bande; Ricevitore GPS integrato ad alte prestazioni, con numero di canali di 65 ; Memoria FLASH, per la memorizzazione dei dati, con capienza 2ΜΒ; Alimentazione 5-36 V; Potenza assorbita in modalità stand-by 0.2mA; Alloggiamento per carta SIM GSM; GSM Antenna & connettore FME; Antenna GPS con sensore di disconnessione RJ45; Meccanismo di riconnessione automatica tramite rete GPRS in caso di perdita o di inattività del server; Possibilità di memorizzare i dati e le informazioni raccolte nella memoria interna nel caso di mancato servizio GPRS e inviare questi dati quando il servizio GPRS è ripristinato; Upgrade software da remoto; Numero di input digitali e analogici 4 per ogni tipo; Numero di collettori di output aperti 3; Numero di porte seriali RS-232 3; Interfaccia RS-485; Supporto delle specifiche FMS CAN; Sensore di accelerazione; Funzione di allarme e di rilevamento del movimento; Accensione sensore on / off e gestione alimentazione attraverso il software; Pagina 19

CALCOLO DELLA SPESA. Unitario( ) Totale( ) 4 22.131,15 88.524,60

CALCOLO DELLA SPESA. Unitario( ) Totale( ) 4 22.131,15 88.524,60 CALCOLO DELLA SPESA Num.Ord.TARIFFA PR01 Descrizione Fornitura e installazione di sistema MVS (Sistema di video-acquisizione e gestione delle immagini), sono inclusi tutti gli accessori (pali, staffe di

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Sistema Informativo della Città dei Saperi. Piattaforma di gestione dell informazione turistica, informazione interattiva

Dettagli

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012 BANDO DI GARA Progettazione, Fornitura e posa in opera, avvio operativo, collaudo e manutenzione in garanzia di un sistema di controllo autorizzato degli accessi al centro della Città di Prato AVVISO DI

Dettagli

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE

L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Scheda Progetto L INFORMAZIONE METEOROLOGICA AD AMBITO LOCALE Stazione di monitoraggio meteo e webcam MONITORAGGIO METEOROLOGICO Dati meteo in diretta dalle località di interesse, visualizzati on-line

Dettagli

C P S. Software. Car Plates Server (CPS) è la soluzione sviluppata da SELEA per la

C P S. Software. Car Plates Server (CPS) è la soluzione sviluppata da SELEA per la C P S DATASHEET Software Per postazioni fisse e postazioni mobili Car Plates Server (CPS) è la soluzione sviluppata da SELEA per la memorizzazione, la conservazione, la gestione, la consultazione e la

Dettagli

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX S2 NETBOX SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX L inizio di una rivoluzione Nasce una rivoluzione nella mondo della sicurezza fisica: il controllo remoto e integrato delle

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue

Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue Data logger SOFREL LT/LT-US Soluzioni per reti di acque reflue I data logger SOFREL LT e LT-US sono stati progettati per la sorveglianza delle reti di acque reflue e pluviali (collettori, scolmatori di

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI UNA INFRASTRUTTURA SERVER BLADE, PER LA NUOVA SEDE DELLA FONDAZIONE RI.MED CUP H71J06000380001 NUMERO GARA 2621445 - CIG 25526018F9 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Guida Rapida all installazione iais Ricevitore AIS Wireless & Server NMEA

Guida Rapida all installazione iais Ricevitore AIS Wireless & Server NMEA Guida Rapida all installazione iais Ricevitore AIS Wireless & Server NMEA MANUALE iais VR1.00 1. Introduzione Complimenti per aver effettuato l acquisto del Ricevitore iais. Raccomandiamo che il ricevitore

Dettagli

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO...

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... 2 ELENCO SITI ED ATTIVITÀ... 3 POLIZIA LOCALE... 3 VARCO NORD VIALE PORTA ADIGE... 3 VARCO SUD VIALE PORTA PO... 4 VARCO EST VIALE TRE MARTIRI... 4 CARATTERISTICHE TECNICHE

Dettagli

LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI

LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI Esigenza Numerose aziende che operano nel settore della logistica e dei trasporti in conto terzi, nonché le aziende di produzione, che hanno la necessità di

Dettagli

Accessori. Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti

Accessori. Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti Accessori Molteplici opzioni per il controllo e il monitoraggio di impianti 68 fotovoltaici Ingecon Sun Comunicazione Opzioni per la comunicazione con gli inverter tramite PC Funzionamento remoto e SCADA.

Dettagli

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Descrizione tecnica Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14 Ingressi Max. tensione di ingresso 1000 1000 1000 1000 Canali di misura 4 8 10 14 Max corrente Idc per ciascun canale [A] 20 (*) 20 (*) 20

Dettagli

PLATES. Riconoscimento Targhe

PLATES. Riconoscimento Targhe PLATES Riconoscimento Targhe Plates Che cosa è Plates è un prodotto basato su un algoritmo proprietario di lettura automatica delle targhe che transitano nel campo visivo di una telecamera. Plates A che

Dettagli

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A COMUNE DI SACILE AREA LAVORI PUB REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI SACILE * * * * * * Oggetto: Affidamento della fornitura, installazione, manutenzione preventiva

Dettagli

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE Sistema SAFECAM Il sistema per video sorveglianza SafeCam consente di effettuare il controllo e la video registrazione, in remoto, costantemente ed in tempo

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA ALLEGATO B.1 MODELLO PER LA FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Rag. Sociale Indirizzo: Via CAP Località Codice fiscale Partita IVA DITTA DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA Specifiche minime art. 1 lett.

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

EASY VISION - VIDEOREGISTRATORI IBRIDI

EASY VISION - VIDEOREGISTRATORI IBRIDI EASY VISION - VIDEOREGISTRATORI IBRIDI EASY VISION SICEP arrichisce la gamma dei prodotti dedicati alla videosorveglianza presentando la serie EasyVision, un videoregistratore a 4 ingressi video, con sistema

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO Il sistema di supervisione permette di analizzare e controllare l insieme dei dati dell applicazione fotovoltaica utilizzando infrastrutture informatiche standard (PC con collegamento ad Internet). Complemento

Dettagli

> Argomentario di Vendita. Descrizione del prodotto Caratteristiche generali Posizionamento commerciale

> Argomentario di Vendita. Descrizione del prodotto Caratteristiche generali Posizionamento commerciale Argomentario di Vendita Descrizione del prodotto Caratteristiche generali Posizionamento commerciale Tipologia: Accessorio del sistema antintrusione e videosorveglianza : IT500WEB interfaccia web server

Dettagli

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15 Xpress I440I04_15 Software di configurazione e controllo remoto MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 3 3 SETUP... 3 4 PASSWORD... 4 5 HOME PAGE... 4 6 CANALE...

Dettagli

CARJAVA. Il software per gestire l accettazione. Da Tablet o Smartphone. Archivia i dati su PC e crea le commesse direttamente nel gestionale

CARJAVA. Il software per gestire l accettazione. Da Tablet o Smartphone. Archivia i dati su PC e crea le commesse direttamente nel gestionale CARJAVA Il software per gestire l accettazione Da Tablet o Smartphone Archivia i dati su PC e crea le commesse direttamente nel gestionale 1: Indice: Pag. 3 Principi Pag. 4 1- Lato pc 1.1 Download e installazione

Dettagli

FT-1000/GPS-N. Sistema di monitoraggio e controllo remoto di parametri fisici

FT-1000/GPS-N. Sistema di monitoraggio e controllo remoto di parametri fisici FT-1000/GPS-N Sistema di monitoraggio e controllo remoto di parametri fisici Localizzazione di automezzi durante il trasporto con l invio dei valori di Temperatura, U.R.%, ecc. con relativi allarmi di

Dettagli

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD32MT.1 è un datalogger a 16 canali in grado di acquisire e memorizzare i valori misurati da una serie di sensori collegati ai suoi ingressi. Il datalogger è completamente

Dettagli

L architettura dell applicazione La figura seguente rappresenta l architettura dell applicazione di Rilevazione Presenze.

L architettura dell applicazione La figura seguente rappresenta l architettura dell applicazione di Rilevazione Presenze. Rilevazione Presenze Molte aziende si avvalgono di personale che svolge la propria attività in mobilità, lontano dalla sede, e hanno la necessità di registrarne e certificarne la presenza e gli orari di

Dettagli

Software per sistemi di videoregistrazione in rete Software Vectis HX

Software per sistemi di videoregistrazione in rete Software Vectis HX Software per sistemi di videoregistrazione in rete Software Vectis HX V2.1.3 Vectis HX NVS SW 8 Vectis HX NVS SW 16 Vectis HX NVS SW 32 Vectis HX NVS SW 64 [Vectis HX NVS SW 128] [Vectis HX NVS SW 256]

Dettagli

Richiesta di Fornitura per 80 sistemi di bordo per il Telecontrollo Multi- flotta del Comune di Bari. Allegato Tecnico

Richiesta di Fornitura per 80 sistemi di bordo per il Telecontrollo Multi- flotta del Comune di Bari. Allegato Tecnico (ALL. B) LOTTO N.1 Richiesta di Fornitura per 80 sistemi di bordo per il Telecontrollo Multi- flotta del Comune di Bari Allegato Tecnico Caratteristiche tecniche sistema di bordo per il telecontrollo flotta

Dettagli

INTEVO - Integration Evolution

INTEVO - Integration Evolution Integration Evolution INTEVO - Integration Evolution Introduzione a Kantech e INTEVO Tutte le aziende, di qualunque dimensione, sanno che devono investire in persone, attività e strutture. La suite di

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE DISTRIBUTORE UNICO PER L ITALIA PROTELCOM srl Via G. Mazzini 70/f 20056 Trezzo sull Adda (MI) tel 02/90929532 fax 02/90963549 Una soluzione

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO ZONESCAN 820

SISTEMA INTEGRATO ZONESCAN 820 SISTEMA INTEGRATO ZONESCAN 820 RADIO LOGGERS CORRELANTI PER LA LOCALIZZAZIONE DI PERDITE Il sistema Zone Scan 820 è dotato di particolari sensori elettronici a base magnetica che posati in punti accessibili

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

ECONORMA S.a.s - Prodotti e Tecnologie per l Ambiente

ECONORMA S.a.s - Prodotti e Tecnologie per l Ambiente ECONORMA S.a.s - Prodotti e Tecnologie per l Ambiente Sistema di monitoraggio wireless per collaudi A.T.P. Prodotto dalla ECONORMA S.a.s., questo sistema portatile è stato progettato tenendo in considerazione

Dettagli

Data loggers SOFREL LS/LT Soluzioni per reti d acqua potabile

Data loggers SOFREL LS/LT Soluzioni per reti d acqua potabile Data loggers SOFREL LS/LT Soluzioni per reti d acqua potabile I data logger SOFREL LS e LT sono progettati per il monitoraggio delle reti idriche (camere di conteggio, camere delle valvole ). Perfettamente

Dettagli

DISPONIBILE ANCHE L APPLICAZIONE PER ANDROID. SCARICABILE DAL MARKET SOTTO LA VOCE KINGSAT!

DISPONIBILE ANCHE L APPLICAZIONE PER ANDROID. SCARICABILE DAL MARKET SOTTO LA VOCE KINGSAT! DISPONIBILE ANCHE L APPLICAZIONE PER ANDROID. SCARICABILE DAL MARKET SOTTO LA VOCE KINGSAT! 1 COS E KINGSAT-ITALIA Kingsat-italia è un sistema di localizzazione satellitare di ultima generazione. Consente

Dettagli

Server e Gateway VSoIP Pro

Server e Gateway VSoIP Pro IP video Server e Gateway VSoIP Pro Software VSoIP Server 3.2 14/12/2012- G215/2/I Caratteristiche principali VSoIP 3.2 Suite è il sistema di gestione video GANZ per reti Ethernet basato su una reale topologia

Dettagli

VDS - Video Digital System

VDS - Video Digital System VDS - Video Digital System L esperienza acquisita e consolidata nel settore della videosorveglianza ha consentito la realizzazione di una nuova gamma di videoregistratori digitali denominata VDS (VideoDigitalSystem)

Dettagli

COORDINAMENTO PATTUGLIE E VIGILANZA

COORDINAMENTO PATTUGLIE E VIGILANZA COORDINAMENTO PATTUGLIE E VIGILANZA Esigenza Con riferimento al Decreto Ministeriale 290 dell 1 dicembre 2010, fanno parte dei servizi svolti dagli Istituti di Vigilanza le seguenti attività: servizio

Dettagli

maggio 2013 Elevend srl Pag. 1/25

maggio 2013 Elevend srl Pag. 1/25 maggio 2013 Elevend srl Pag. 1/25 Che cos è V-Lite? V-Lite è un sistema di telemetria che permette di raccogliere i dati EVADTS dai Distributori Automatici in due modalità: Real Time: con gateway GPRS

Dettagli

DVR e QUAD DVR-VENEZIA

DVR e QUAD DVR-VENEZIA DVR e QUAD DVR-VENEZIA Caratteristiche principali - Real Esaplex (Registrazione, Live, Playback, Controllo, Backup e Connessione remota) - Connessione immediata con telefonino/pda senza bisogno di software

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network)

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Provincia autonoma di Trento Servizio Semplificazione e Sistemi Informativi ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Pagina 1 di 11 INDICE 1 PREMESSA 2 LE COMPONENTI

Dettagli

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 Z-RTU Unità remota di telecontrollo serie Z-PC UNITÀ DI CONTROLLO MODULI I/O DIGITALI MODULI I/O ANALOGICI MODULI SPECIALI MODULI DI COMUNICAZIONE SOFTWARE E ACCESSORI I/O

Dettagli

013600 Sistema di supervisione WINMAG

013600 Sistema di supervisione WINMAG 013600 Sistema di supervisione WINMAG L importanza della visualizzazione Nei più moderni impianti di supervisione la parola d ordine è visualizzare con precisione e nel minor tempo possibile gli eveni

Dettagli

Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV

Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV activity detector e da ingressi digitali. LIBRA EV, la nuova generazione Entry Level di videoregistratori digitali GAMS Made in Italy., Evoluzione nelle prestazioni, nelle caratteristiche, nella robustezza

Dettagli

La nostra soluzione è progettata per supportare tipologie di parcheggio ticketless

La nostra soluzione è progettata per supportare tipologie di parcheggio ticketless Per la gestione dei parcheggi abbiamo progettato e realizzato una piattaforma software caratterizzata da un alto grado di affidabilità e flessibilità che permette l implementazione di molteplici architetture

Dettagli

Kartè VISION Il Digital signage cambia volto

Kartè VISION Il Digital signage cambia volto Kartè VISION Il Digital signage cambia volto VISION Facile. Pratico. Rivoluzionario. Digital Signage Il Digital Signage è una forma di comunicazione audiovisiva basata sulla distribuzione di contenuti

Dettagli

DESCRIZIONE PRODOTTI 0502 PRODOTTI DINAMIC

DESCRIZIONE PRODOTTI 0502 PRODOTTI DINAMIC DESCRIZIONE PRODOTTI 0502 Codice Prodotto Proprietà PRODOTTI DINAMIC DN000 dinanet BASE dinanet BASE - Porta di comunicazione e programmazione RS232 - Memoria dati tamponata 512 Kb - Memoria dati permanente

Dettagli

IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita

IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Maggio 2002 Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita 1 IL SISTEMA CTP DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO Premessa

Dettagli

Libra EV. videoregistrazione digitale. Principali caratteristiche. Videoregistratori Digitali GAMS

Libra EV. videoregistrazione digitale. Principali caratteristiche. Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV, la nuova generazione Entry Level di videoregistratori digitali GAMS Made in Italy., Evoluzione nelle prestazioni, nelle caratteristiche, nella robustezza e nella semplicità d uso., Evoluzione

Dettagli

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011 Manuale utente ver 1.0 del 31/10/2011 Sommario 1. Il Servizio... 2 2. Requisiti minimi... 2 3. L architettura... 2 4. Creazione del profilo... 3 5. Aggiunta di un nuovo dispositivo... 3 5.1. Installazione

Dettagli

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE CS072-ST-01 0 09/01/2006 Implementazione CODICE REV. DATA MODIFICA VERIFICATO RT APPROVATO AMM Pagina

Dettagli

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto SPECIFICA TECNICA SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto RSVA04I02 Rev.02-0714 Pag. 2 di 6 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche Tecniche rev.02 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO

Dettagli

Panel PC e monitor LCD industriali

Panel PC e monitor LCD industriali 15 Panel PC e monitor LCD industriali touch screen Panel PC e monitor LCD industriali touch screen Gamma schermi da 15 a 19 (altre grandezze a richiesta) Panel PC fanless con architettura ATOM N455 Panel

Dettagli

Specifica Tecnica. Ezylog. Sistema di Monitoraggio. Impianto Fotovoltaico

Specifica Tecnica. Ezylog. Sistema di Monitoraggio. Impianto Fotovoltaico SOLUZIONI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI Specifica Tecnica Ezylog Sistema di Monitoraggio Impianto Fotovoltaico Pag. 1 /12 1.1. PRESCRIZIONI GENERALI 1. SCOPO La presente specifica ha lo scopo di definire i

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI per gli IMPIANTI DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

SISTEMA DI GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI per gli IMPIANTI DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SISTEMA DI GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI per gli IMPIANTI DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 1. SISTEMA DI PESATURA E GESTIONE DEGLI AUTOMEZZI 2. SISTEMA DI GESTIONE DEGLI ACCESSI 3. SISTEMA DI GESTIONE DEL RIFORNIMENTO

Dettagli

OmniAccessSuite. Plug-Ins. Ver. 1.3

OmniAccessSuite. Plug-Ins. Ver. 1.3 OmniAccessSuite Plug-Ins Ver. 1.3 Descrizione Prodotto e Plug-Ins OmniAccessSuite OmniAccessSuite rappresenta la soluzione innovativa e modulare per il controllo degli accessi. Il prodotto, sviluppato

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S.

Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S. GENERALITA Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S. Alla centralina possono pervenire direttamente (tramite cavo) gli impulsi di un massimo

Dettagli

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna.

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Si richiede la realizzazione, a completo carico della ditta aggiudicataria, di un sistema informatico

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1 STONE Caratteristiche Versione 2.1 Datex s.r.l. Viale Certosa, 32 21055 Milano - Italy Tel : +39.02.39263771 Fax : +39.02.33005728 info@datexit.com - www.datexit.com D A T E X S O F T W A R E S O L U T

Dettagli

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi SINER ACCESS Sistema per il controllo degli accessi INTRODUZIONE Sia in ambito civile che industriale, è da anni costantemente più avvertita l esigenza di sviluppare forme evolute di controllo di determinate

Dettagli

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Powered by 1 INFORMAZIONI GENERALI AMPERYA EYES Amperya EYES è la nuova soluzione di telecontrollo creata da Amperya per la supervisione di tutti

Dettagli

SUNGUARD ENERGY TOUCH

SUNGUARD ENERGY TOUCH SUNGUARD ENERGY TOUCH Sistema di monitoraggio per sistemi fotovoltaici www.aros-solar.com Power Warning EVO Alarm SunGuard Energy Touch Il SunGuard Energy Touch è un sistema di monitoraggio per impianti

Dettagli

istraffic Sistema di monitoraggio Traffico

istraffic Sistema di monitoraggio Traffico istraffic Sistema di monitoraggio Traffico Scopo Lo scopo del sistema è quello di eseguire un analisi automatica del flusso di traffico in modo da rilevare eventi quali rallentamenti, code, veicoli fermi,

Dettagli

Intermec 6650. Computer per uso mobile e veicolare. Caratteristiche chiave:

Intermec 6650. Computer per uso mobile e veicolare. Caratteristiche chiave: Computer per uso mobile e veicolare. Caratteristiche chiave: costruito per resistere agli ambienti più ostili comunicazione wireless integrata con switch opzionale per antenna remota display SVGA leggibile

Dettagli

Workstation tower HP Z230

Workstation tower HP Z230 Workstation tower HP Z3 La massima affidabilità a un prezzo conveniente Progettata per carichi di lavoro pesanti 4x7x365. La conveniente workstation Tower Z3 HP è in grado di gestire esigenti carichi di

Dettagli

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola Guida rapida Magic Home Magic Home Plus ATTENZIONE Prima di collegare l alimentazione inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola (vedi istruzioni all interno) Importante Per una corretta installazione

Dettagli

RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000

RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000 RIPETITORE DI SEGNALE WIRELESS PER SISTEMA VIA RADIO ART. 45RPT000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 DESCRIZIONE GENERALE L espansore senza fili è un modulo

Dettagli

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici SPECIFICHE TECNICHE MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici RSPV05I1 rev.01 0909 (Descrizione) Il sistema di telegestione telecontrollo

Dettagli

Notizie sul Copyright

Notizie sul Copyright Notizie sul Copyright Questo documento e nessuna parte di esso possono essere riprodotti, copiati, trasmessi, trascritti o registrati in alcun linguaggio, in nessuna forma ed in nessun modo sia esso elettronico

Dettagli

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO N@Video è un software progettato per l utilizzo in rete e ottimizza il rapporto tra risorse hardware e prestazioni. è un sistema aperto, modulare, ampliabile, aggiornabile e rende semplice la creazione

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA 2014

VIDEOSORVEGLIANZA 2014 2014 KIT DI SORVEGLIANZA 74700 806840 CF 1 1 art. 432311 Il kit comprende i seguenti prodotti: A) DVR a 4 canali video, 1 uscita video BNC, 1 uscita video VGA, funzione QUAD (visione contemporanea di 4

Dettagli

G l o b a l C o n n e c t i o n S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G S M / G P R S

G l o b a l C o n n e c t i o n S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G S M / G P R S G l o b a l C o n n e c t i o n S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G S M / G P R S Generalità dinanet-global_connection è un apparato elettronico per il controllo e la sicurezza sia domestica

Dettagli

PowerLink Pro. Interfaccia web per centrali PowerMax Pro 1: INTRODUZIONE. Nota :

PowerLink Pro. Interfaccia web per centrali PowerMax Pro 1: INTRODUZIONE. Nota : PowerLink Pro Interfaccia web per centrali PowerMax Pro 1: INTRODUZIONE Il PowerLink Pro permette di visualizzare e gestire il sistema PowerMax Pro tramite internet. La gestione è possibile da una qualunque

Dettagli

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 USER GUIDE Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 SOMMARIO Introduzione... 3 Sensore BioHarness... 3 OVERVIEW BIOHARNESS 3.0 BT/ECHO... 4 OVERVIEW

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0 - telecontrollo per centraline «Controlli serie 500».. pag. 3 SRCS-EMU-2T

Dettagli

SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS

SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE DEL SISTEMA AEDOS DG Ambiente, Energia e Reti Pagina 1 Indice 1 PREMESSA... 3 2 DEFINIZIONI... 3 3 LA CONFIGURAZIONE HARDWARE... 4 3.1 informazioni generali... 4 3.2 Scelta

Dettagli

UPS... 1. 2 2. 3 2.1. 4 2.2. RS : 5 3. UPS

UPS... 1. 2 2. 3 2.1. 4 2.2. RS : 5 3. UPS Sommario 1. Che cosa è UPS Communicator?... 2 2. Installazione di UPS Communicator... 3 2.1. Server UPS... 4 2.2. RS System : Remote Shell System... 5 3. UPS Diag Monitor... 6 3.1. Connessione e disconnessione

Dettagli

Geo Nav. DuniaSafe TERMINALI DI GESTIONE RONDA LOCALIZZAZIONE PROTEZIONE

Geo Nav. DuniaSafe TERMINALI DI GESTIONE RONDA LOCALIZZAZIONE PROTEZIONE DuniaSafe APPLICAZIONE DI GESTIONE PATTUGLIE SERVIZI DI RONDA CERTIFICATA SUPERVISIONE - LOCALIZZAZIONE CONTROLLO Geo Nav TERMINALI DI GESTIONE RONDA LOCALIZZAZIONE PROTEZIONE DuniaSafe Geo Nav DuniaSafe

Dettagli

PLATEVIEW ZOOM. Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO

PLATEVIEW ZOOM. Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO PLATEVIEW ZOOM Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO Contenuto Prima di procedere all installazione del dispositivo, verificare che il contenuto della confezione sia tutto presente

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

OTC D750 GENISYS TOUCH STRUMENTO DI DIAGNOSI WIRELESS CON RILEVAMENTO AUTOMATICO DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA RIPARAZIONE DEL VEICOLO

OTC D750 GENISYS TOUCH STRUMENTO DI DIAGNOSI WIRELESS CON RILEVAMENTO AUTOMATICO DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA RIPARAZIONE DEL VEICOLO OTC D750 GENISYS TOUCH STRUMENTO DI DIAGNOSI WIRELESS CON RILEVAMENTO AUTOMATICO DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA RIPARAZIONE DEL VEICOLO 02 03 OTC D750 GENISYS TOUCH E UNO STRUMENTO DIAGNOSTICO CHE,

Dettagli

G l o b a l M o b i l e S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G P S s u G S M / G P R S

G l o b a l M o b i l e S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G P S s u G S M / G P R S G l o b a l M o b i l e S i s t e m a d i t e l e c o n t r o l l o G P S s u G S M / G P R S Generalità dinanet-mobile è un apparato elettronico per il controllo degli autoveicoli. Inserito in un involucro

Dettagli

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale

Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Ecoplat - Gestione Centro di Raccolta Comunale Caratteristiche tecniche Box in acciaio inox adatto alle intemperie Panel PC industrial all in one con schermo da 11 Touch screen equipaggiato con S.O. windows

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE

SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE SISTEMI DI SICUREZZA A 32 ZONE Provate il nuovo modo di vivere con l esclusiva modalità di funzionamento StayD disponibile sulle centrali Spectra serie SP. StayD rappresenta una nuova fi losofi a di protezione

Dettagli

SISTEMA PER PEDINAMENTO SISTEMA PER PEDINAMENTO

SISTEMA PER PEDINAMENTO SISTEMA PER PEDINAMENTO SISTEMA PER PEDINAMENTO wwwradionavit SISTEMA PER PEDINAMENTO Il Sistema per Pedinamento è un sistema integrato Hardware e Software per il supporto all attività di pedinamento e sorveglianza d uomini e

Dettagli

Software di configurazione e monitoraggio per unità di controllo del tracciamento elettrico

Software di configurazione e monitoraggio per unità di controllo del tracciamento elettrico DIGITRACE DigiTrace Supervisor Software di configurazione e monitoraggio per unità di controllo del tracciamento elettrico LAN/WAN Client 1 Client 2 Sistema tipico con un solo master e più client Server

Dettagli

GAMMA AHD SI ARRICCHISCE DI DVR

GAMMA AHD SI ARRICCHISCE DI DVR in collaborazione con Sistemi AHD DVR e Telecamere LA GAMMA AHD SI ARRICCHISCE DI DVR e TELECAMERE 1080p e Formati Video La flessibilità degli impianti AHD consente di collegare non solo telecamere AHD

Dettagli

Linea LINEA SYSTEMS vers. 4.0

Linea LINEA SYSTEMS vers. 4.0 Linea LINEA SYSTEMS vers. 4.0 Categoria COMPUTO E CAPITOLATO Famiglia SISTEMI DI CONTROLLO Tipologia SISTEMA DI SUPERVISIONE GEOGRAFICO Modello TG-2000 WIDE AREA Pubblicata il 01/09/2006 TESTO PER COMPUTO

Dettagli

Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM. Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM.

Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM. Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM. Alimentatore PoE, UPS, LAN, GSM Alimentatore PoE con linee protette, UPS, comandabile tramite interfaccia Web e da rete GSM. model POE M40 GSM code P311040 SOLUZIONI IP www.stab-italia.it 1 Info Questo

Dettagli

Manuale d'uso JKALVEDO

Manuale d'uso JKALVEDO Manuale d'uso JKALVEDO Leggere attentamente il manuale istruzioni prima dell'uso e conservarlo per riferimento futuri Attenzione Il manuale è stato redatto seguendo l APP con sistema Android, pertanto

Dettagli

WebMan CW. web-based machine manager (checkweigher version)

WebMan CW. web-based machine manager (checkweigher version) WebMan CW web-based machine manager (checkweigher version) Introduzione Il sistema WebMan CW permette di accedere, tramite un qualsiasi computer, tablet o smartphone ai dati di una macchina controllo peso,

Dettagli

Un mondo di Soluzioni

Un mondo di Soluzioni Un mondo di Soluzioni Monitoraggio Energie Rinnovabili. 10 kw 22 kwh 6,2 kg/co 2 6,6 LA PRECISIONE ASSOLUTA UN FOTOVOLTAICO SENZA INCENTIVI L AUTOCONSUMO 11:27 Attività impianto Rete elettrica Produzione

Dettagli

ACCESSORI Alimentatore da Auto CODICE AC YP 703. www.yashiweb.com

ACCESSORI Alimentatore da Auto CODICE AC YP 703. www.yashiweb.com GPS PHONE 3G WIFI BLUETOOTH MAPS GMAIL VIDEO APP SHARE EARTH DUAL CAM FUNZIONE TELEFONO + VIVAVOCE GOOGLE ANDROID 2.2 MultiTouch Screen Capacitivo 7" LCD TFT WVGA 800x480pixel Qualcomm MSM7227 (800MHz

Dettagli

HD+ Descrizione generale. Caratteristiche principali

HD+ Descrizione generale. Caratteristiche principali HD+ Descrizione generale HD+ è un dispositivo di acquisizione ECG wireless, sviluppato come acquisitore per PC e Tablet che utilizzino piattaforme standard (Windows / MAC OS / Android) e per l utilizzo,

Dettagli