Progetto GUIDEPORT. Speciale: norme tecniche prestazionali. Autorità Portuale di Brindisi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto GUIDEPORT. Speciale: norme tecniche prestazionali. Autorità Portuale di Brindisi"

Transcript

1

2 Progetto GUIDEPORT Relazione tecnico-illustrativaillustrativa del Sistema Locale del Porto di Brindisi / Capitolato Speciale: norme tecniche prestazionali Autorità Portuale di Brindisi Pagina 1

3 Sommario Sommario... 2 Sistema GUIDEPORT Descrizione Generale... 2 Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico... 5 Requisiti delle Telecamere Requisiti del Processore di immagini video: Requisiti del Software: Armadietto per i collegamenti elettrici Sistema di Lettura Targhe Requisiti delle Telecamere: Requisiti del Software: Armadietto per i collegamenti elettrici Sistema GPS Communication Software Smartphone Sistema Server e workstation dei sottosistemi Sistema GUIDEPORT Descrizione Generale Il progetto GUIDEPORT si pone come obiettivo generale l implementazione di un sistema centralizzato le cui componenti locali verranno realizzate dai partner dell intervento in funzione delle competenze definite nei documenti progettuali. Ogni partner, in funzione delle specifiche assegnazioni, dovrà garantire l interfacciamento dei sistemi implementati localmente con il portale web di progetto, che renderà fruibili dati ed informazioni all utenza finale dei servizi utilizzando un interfaccia pubblica. Il portale web, dunque, sarà dotato di strumenti di interfacciamento che comporranno una infrastruttura di interscambio che renderà possibile il recupero dei dati e delle informazioni dai sistemi locali di memorizzazione e la loro rappresentazione, ad accesso profilato, sull interfaccia web. La piattaforma GUIDEPORT sarà composta da sistemi locali in cooperazione. Oggetto del presente affidamento è la realizzazione dei sistemi che comporranno il sistema locale del Porto di Brindisi, di competenza dell Autorità Portuale di Brindisi. L architettura di sistema del sistema locale può essere sinteticamente rappresentata come in figura 1. Pagina 2

4 Figura 1 - Architettura del Sistema Locale del Porto di Brindisi e relative Interfacce Le componenti principali del sistema saranno dunque: I. Sistema per la video acquisizione e l analisi video per il controllo del traffico veicolare ed il monitoraggio degli incidenti (MVS); II. III. IV. Sistema di Lettura Targhe (ANPR); Sistema GPS; Sistema Smartphone; V. Sistema Server e workstation di monitoraggio e configurazione. Ognuno dei sottosistemi elencati garantirà il funzionamento descritto nei successivi paragrafi, inoltre un apposito sistema software, che potrà risultare centralizzato sul server applicativo e file server oppure risultare parzialmente distribuito sulle workstation dei sotto sistemi, garantirà la disponibilità dei dati raccolti al sito web progettato Pagina 3

5 dall università del Salento. Il formato di interscambio è definito dall XML schema allegato al presente documento. I file organizzati secondo lo schema definito, saranno disponibili in apposite cartelle del file server. Con riferimento al sistema complessivo, l aggiudicatario si impegna, entro dieci giorni dalla firma del contratto, a sottoporre all approvazione della Stazione Appaltante il cronoprogramma, gli elaborati ed i documenti progettuali che definiranno il dettaglio realizzativo ed implementativo dei sistemi, con particolare riferimento alle modalità di installazione, al collegamento dei sistemi in termini di connettività dati ed alimentazione elettrica, alla configurazione dei software e a quant altro risulti necessario a rendere il sistema nel suo complesso pienamente funzionante secondo le specifiche di seguito descritte. Tutti gli importi relativi alle forniture ed ai servizi sono da intendersi comprensivi delle installazioni, dei lavori di predisposizione relativi al posizionamento, all alimentazione, alla protezione, alla connessione dati ed agli oneri per la sicurezza, nonché alla fornitura e l installazione degli accessori necessari al posizionamento ed al fissaggio(pali, staffe, etc). Numericamente, come meglio esplicitato nell allegato documento di calcolo della spesa, è prevista la fornitura delle seguenti componenti con i relativi servizi: 4 sistemi integrati di MVS (Video acquisizione e gestione delle immagini) ognuno comprensivo di una telecamera, un processore, relativa custodia, un armadio di campo per dispositivi, apparati e protezioni, accessori (pali, staffe, etc.), software, lavori, servizi e quant altro necessario per rendere i dispositivi pienamente operanti secondo quanto descritto nel presente documento. In particolare al paragrafo Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico è descritto il posizionamento richiesto per tali sistemi, nonché le caratteristiche tecniche minime dei singoli dispositivi. 3 sistemi integrati Lettori di targhe, le caratteristiche dei sistemi sono descritte al paragrafo Sistema di Lettura Targhe. Nello stesso paragrafo sono incluse le descrizioni relative alla collocazione dei dispositivi, nonché le modalità operative degli stessi. La fornitura è da intendersi comprensiva degli armadi di campo per i dispositivi, gli apparati e le protezioni, degli accessori (pali, staffe, etc.), del software, dei lavori, dei servizi e di quant altro necessario per rendere i dispositivi pienamente operanti secondo quanto descritto nel presente documento. 10 dispositivi GPS e 20 dispositivi smartphone da utilizzare come sistemi GPS, così come descritti rispettivamente ai paragrafi Sistema GPS e Smartphone. Gli stessi saranno equipaggiati con tutti gli accessori necessari al corretto funzionamento, con il software necessario a garantire le funzionalità descritte e a memorizzare nel server centrale di sistema le informazioni acquisite, delle SIM (una per dispositivo) con traffico prepagato tale da consentire lo scambio dati per 24 mesi dalla data di messa in esercizio del sistema. In particolare è richiesto il traffico minimo per utenza pari a 1GB di dati e 1000 sms al mese. Sono inoltre incluse le prestazioni per l installazione e la configurazione dei dispositivi. 1 Server applicativo e data server, come descritto nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi, nel quale saranno memorizzate le informazioni raccolte da tutti i dispositivi del sistema locale del Porto di Brindisi che saranno accessibili al sito web di GUIDEPORT per mezzo di un sistema FTP che esporrà i dati che il software di sistema dovrà appositamente organizzare secondo lo schema XML descritto nell allegato XML SCHEMA a partire dalle rilevazioni provenienti dai sottosistemi. 3 Workstation per il monitoraggio e la gestione dei sottosistemi, sulle stesse saranno installati i software di gestione degli apparati nonché eventuali software sviluppati per la raccolta e la formattazione dei dati da esporre sul server. Le caratteristiche delle workstation sono descritte nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi. Pagina 4

6 Di seguito si procede alla disamina dei sottosistemi che comporranno l architettura complessiva da realizzare nel Porto di Brindisi. Si precisa che è richiesto che vengano sviluppati o resi disponibili sistemi in grado di assicurare la lettura di dati dalle unità di memorizzazione di tutti i dispositivi e la loro memorizzazione nel formato XML descritto in allegato, al fine di assicurare l accesso agli stessi da parte del sistema centralizzato per mezzo di memorizzazione in cartelle FTP. Il sistema server dovrà acquisire rilevazioni almeno ogni 5 secondi e disporle in file XML affinchè le stesse risultino disponibili per la consultazione. Tutte le rilevazioni relative ad un giorno verranno archiviate e rese disponibili in un singolo file. E inoltre richiesta la flessibilità e la configurabilità del sistema software, in maniera tale che venga assicurata la possibilità, in futuro, di gestire nuovi eventi o informazioni, è dunque richiesto che il software fornito o sviluppato sia configurabile o opensource, in modo da garantire la possibilità di successive implementazioni. Resta inteso, sebbene sia richiesto lo sviluppo o la disponibilità del software di integrazione, che tutte le funzionalità richieste e contenute nel software in dotazione ai dispositivi dovranno essere pienamente utilizzabili e configurabili. Il supporto all utilizzo e l evoluzione del sistema, comprese eventuali riconfigurazioni o implementazioni relative al software, dovranno essere assicurati per 12 mesi a partire dal collaudo con esito positivo del sistema. I componenti dei sottosistemi definiti nei paragrafi Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico e Sistema di lettura targhe dovranno essere prodotti dallo stesso fornitore, per assicurare la piena compatibilità tra gli stessi. La collocazione dei dispositivi è descritta nei successivi paragrafi, al fine di identificare le aree di intervento si faccia riferimento all allegata Tavola Planimetrica. Sistema per la Videosorveglianza e l Analisi Video per il Controllo del Traffico Il sottosistema in oggetto, sebbene operante in cooperazione con gli altri sottosistemi oggetto dell appalto, dovrà risultare auto consistente, per eventuali futuri riutilizzi o rimodulazioni del primario servizio implementato. Consisterà in 4 sistemi di video acquisizione, con i relativi software client e server. Il software di controllo e gestione sarà installato su apposita workstation, le cui caratteristiche sono esplicitate nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi Gli apparati di video acquisizione verranno ranno principalmente utilizzati per rilevazioni in corrispondenza delle corsie di accesso veicolare degli imbarchi Schengen ed Extra Schengen e per rilevare eventuali incidenti sul piazzale riservato agli imbarchi per la Grecia (Area Schengen). L offerta, in funzione delle specifiche caratteristiche dei dispositivi, dovrà comprendere quanto necessario (pali, staffe di fissaggio, cablaggi, sistemi di protezione fisica, sistemi di stabilizzazione elettrica, sistemi di protezione da eventi elettrici ed atmosferici, etc) per la corretta installazione e per l ottimale utilizzo degli stessi nel contesto di seguito descritto. Pagina 5

7 Il principale caso d uso dei sistemi collocati presso le corsie veicolari sarà quello di monitorare la congestione della code di veicoli i che si creano in prossimità dei varchi veicolari, e dunque dovrà risultare possibile la rilevazione e la memorizzazione di dati per mezzo di rilevatori virtuali collocati lungo le corsie di imbarco, come di seguito rappresentate. Figura 2 - Corsia di imbarco extra Schengen Figura 3 - Tettoia corsia veicolare imbarco extra Schengen - disponibile per l'installazione dei sistemi video Pagina 6

8 Figura 4 - Corsie di imbarco Schengen Figura 5 - Tettoia corsia veicolare imbarco area Schengen e Gabbiotto, disponibili per installazioni Per quanto concerne le corsie di imbarco Schengen, la fornitura e le installazioni dovranno riguardare 2 sistemi di video acquisizione e gestione da collocare in posizione ritenuta più adeguata ed adatta al miglior funzionamento, in funzione delle caratteristiche dei sistemi oggetto di fornitura. L area in prossimità della tettoia, evidenziata in figura 6, è coperta da segnale wifi, inoltre il gabbiotto, presente nella stessa immagine, ospita un armadio rack contenente uno switch Pagina 7

9 attraverso il quale è possibile la connessione alla rete locale. E possibile alternativamente la scelta della modalità di connessione, resta inteso che i dispositivi dovranno comunque assicurare la disponibilità di interfacce ethernet e wifi. Entrambe le modalità di collegamento assicurano la connessione con il nodo centrale del sistema, che sarà collocato presso il CED ospitato nel vicino Terminal di Costa Morena Ovest(che ospiterà il server e le workstation). Per quanto riguarda la corsia di imbarco extra Schengen, la fornitura e le installazioni dovranno prevedere un unico sistema di video acquisizione e gestione da collocare in posizione ritenuta più adeguata ed adatta al miglior funzionamento, in funzione delle caratteristiche dei sistemi oggetto di fornitura. L area è coperta esclusivamente da segnale wifi, ciò non costituisce motivazione in funzione della quale il dispositivo fornito non debba essere dotato anche di interfaccia ethernet. Per quanto riguarda l area dedicata all imbarco Schengen è inoltre prevista l installazione di un sistema completo di video acquisizione e gestione, lo stesso verrà installato in maniera tale da consentire il monitoraggio di eventuali incidenti che potrebbero avvenire sul piazzale rappresentato nelle immagini che seguono. Figura 6 - Piazzale imbarco Schengen Pagina 8

10 Figura 7 - terminal Costa Morena Ovest e tettoie disponibili per le installazioni Per quanto concerne la connessione dati e l alimentazione elettrica, si tenga presente che l area è dotata di connettività wifi, il dispositivo dovrà comunque essere dotato di interfaccia ethernet, della quale non si esclude l utilizzo, vista la vicinanza della rete cablata che interconnette le antenne presenti sul tetto del terminal, visibili nella precedente figura. Per tutti e 4 i dispositivi, l installazione di armadi di campo, sistemi di rete, sistemi di protezione, pali e staffe, dovrà avvenire compatibilmente con le strutture e le installazioni esistenti. In ogni caso le modalità di installazione e connessione dovranno essere preventivamente accettate dalla Stazione Appaltante. Di seguito le caratteristiche del singolo dispositivo di video acquisizione. Il sistema MVS (Sistema di video-acquisizione e gestione delle immagini) dovrà consentire di effettuare la rilevazione e la memorizzazione dei dati relativi al traffico ed il rilevamento / archiviazione di incidenti stradali, attraverso l utilizzo di rilevatori virtuali. Ogni apparato includerà una telecamera ed un processore di immagini video, che potranno essere separati oppure inclusi in un unico alloggiamento. Il sistema dovrà risultare portatile, e dovrà avere almeno le seguenti prestazioni: Copertura di almeno 8 corsie di traffico, senza limitazioni al numero di rilevatori virtuali utilizzabili; Assicurare l acquisizione delle immagini almeno fino alla distanza di 80 metri; Rilevazione e memorizzazione del volume di veicoli; Rilevazione e memorizzazione dell occupazione; Classificazione del veicolo in base alla lunghezza (almeno 5 classi); Pagina 9

11 Conteggio e memorizzazione del flusso veicolare (veicoli / corsia / ora); Conteggio e memorizzazione del gap temporale tra i veicoli; Rilevazione e memorizzazione della velocità dei veicoli; Conteggio e memorizzazione della velocità media, degli spazi e dei tempi medi di percorrenza; Definizione di differenti livelli di servizio, in base alla velocità o all occupazione; Rilevamento e memorizzazione della densità; Rilevamento della presenza di veicoli; Rilevamento dei veicoli in contromano; Rilevamento veicolo fermo; Brusco arresto(possibile incidente); Rilevamento velocità oltre il limite consentito (settabile); Rilevamento velocità al di sotto del limite consentito (settabile); Rilevamento formazione di coda; Rilevamento detriti; Rilevamento pedoni; Rilevamento fumi; Rilevamento nebbia - rilevamento bassa visibilità; Rilevamento perdita di segnale della telecamera. Ogni sistema dovrà essere dotato di: ingressi / uscite digitali, per il collegamento con dispositivi "terzi"; collegamento in Rete IP LAN e WIFI. Il sistema complessivo(camera/processore video) dovrà avere un peso contenuto per favorirne gli spostamenti ed il consumo di energia dovrà risultare inferiore a 20W, per consentire l eventuale utilizzo come sistema portatile. Nel punto di installazione ne è necessario prevedere un armadio di campo nel quale dovranno essere realizzati tutti i collegamenti dei cavi di alimentazione con la rete elettrica esistente e nel quale dovranno essere installati i sistemi di protezione. Requisiti delle Telecamere 1. Telecamera Colori con uscita analogica PAL; 2. Lente con zoom ottico minimo 20x, gestibile da remoto; 3. Custodia in metallo grado di protezione IP66; 4. Custodia pressurizzata all interno; 5. Custodia con vetro anteriore antiappannamento, dietro il quale sarà installata ata l ottica della telecamera; 6. Custodia con tettuccio parasole mobile per limitare i riflessi causati dal sole; 7. Risoluzione >460TVL; 8. Sensibilità dell immagine a colori: 2Lux; 9. Peso contenuto(< 5kg); 10. Range di temperature di funzionamento: da -40C a +60C, fino al 100% di umidità relativa; 11. Alimentazione 220VaC o 24 VdC Pagina 10

12 12. Almeno 2 anni di garanzia con la possibilità di estensione fino a 5 anni. Requisiti del Processore di immagini video: 1. Il processore dovrà essere di tipologia a scheda installabile a rack, di dimensione 3U (rack unit); 2. Lo chassis da rack dovrà poter contenere fino a 12 schede processore. Nel caso di una singola scheda processore la stessa dovrà essere fornita con custodia singola in metallo; 3. dovrà avere un ingresso video analogico per la telecamera. Inoltre dovrà essere disponibile una uscita video analogica; 4. l uscita video dovrà fornire il segnale video della telecamera oppure il segnale video e lo stato (on/off) delle linee virtuali di rilevazione traffico impostate; 5. il processore dovrà avere almeno 8 output e 4 input digitali per comunicare con dispositivi esterni (es. semafori, ); 6. dovrà essere dotato di LED di segnalazione per presenza di alimentazione, presenza di segnale video, collegamento di rete e attività della rete dati; 7. dovrà essere dotato di un connettore RJ-45 per il collegamento alla rete IP oltre che essere dotato di interfaccia wireless; 8. ogni processore dovrà avere un proprio indirizzo di rete IP, settabile dall utente; 9. il processore dovrà essere dotato di un software che consenta la connessione degli utenti da remoto utilizzando un PC; 10. il processore dovrà essere dotato di una memoria interna per il software e per la memorizzazione delle informazioni di traffico rilevate; 11. i processori dovranno essere gestibili tramite software di supervisione, via rete Ethernet o GPRS/UMTS (con modem in dotazione); 12. il processore, nel caso di dispositivi caratterizzati da 1 processore + 1 telecamera(caso in esame), potrà essere alloggiato all interno l interno della custodia della stessa telecamera; 13. nel caso di guasto dell alimentazione, il processore dovrà mantenere memorizzate le configurazioni e le ultime informazioni di traffico rilevate. Dovrà inoltre riavviarsi automaticamente al ripristino dell alimentazione. 14. dovrà almeno essere garantito per 2 anni con la possibilità di estendere la garanzia fino a 5 anni; 15. la telecamera ed il processore dovranno essere dello stesso produttore. Requisiti del Software: 1. Il software integrato dovrà essere installato nel processore di immagini ini e nel PC di supervisione (workstation in ambiente Microsoft Windows); 2. il software dovrà consentire la comunicazione con tutti i processori collegati alla rete LAN; 3. il processore consentirà di creare linee virtuali di rilevamento (rilevatori) utilizzando zando il mouse. Il software dovrà integrare bottoni dedicati ad ogni tipo di rilevatore virtuale; 4. tramite il software l'utente sarà in grado di scegliere, per ogni singolo processore, se l'uscita video di ogni processore mostrerà o meno lo stato (on/off) delle linee virtuali di rilevazione. Nel caso i rilevatori virtuali risultino visibili, dovranno avere colori differenti se attivi o inattivi. Inoltre ogni rilevatore virtuale potrà essere impostato a visibile o invisibile; Pagina 11

13 5. i rilevatori virtuali, con tutte le tipologie di regole di rilevamento, potranno essere posizionati ovunque all interno dell area inquadrata dalla telecamera. Non dovranno risultare limitati il numero di rilevatori e le regole di rilevamento per ogni telecamera ecamera / processore; 6. dopo la creazione degli opportuni rilevatori virtuali, sarà possibile: a) raccogliere dati di traffico ed allo stesso tempo b) rilevare incidenti; 7. In particolare, i dati di traffico raccolti dovranno essere almeno i seguenti: Conteggio veicoli; volume dei veicoli; occupazione; classificazione veicoli in base alla lunghezza (almeno 5 classi); flusso (veicolo/corsia/orario); distanza tempo tra due veicoli; velocità veicoli; velocità media veicoli, spazi medi e tempi medi di percorrenza; livelli di servizio in base alla velocità o occupazione; densità. 8. Il sistema di rilevazione di incidenti raccoglierà almeno i seguenti dati: Presenza veicolo; veicolo in contromano; veicolo fermo; rilevamento velocità oltre il limite consentito (settabile); rilevamento velocità al di sotto del limite consentito (settabile); rilevamento formazione di coda; rilevamento detriti; rilevamento pedoni; rilevamento fumi; rilevamento nebbia - rilevamento bassa visibilità; Rilevamento perdita di segnale della telecamera. 9. Le informazioni sopra indicate dovranno poter essere rilevate dal processore (per segnale telecamera) senza la necessità di hardware aggiuntivo; 10. Il software dovrà permettere all'utente di impostare le rilevazioni di incidenti con warning programmabili. Queste impostazioni dovranno poter essere programmate differentemente per ogni rilevatore virtuale o per un gruppo di rilevatori; 11. Le regole di rilevazione potranno essere programmate per una singola corsia o per un gruppo di corsie; 12. Ogni processore dovrà essere in grado di analizzare almeno 8 corsie, sia in riferimento alla rilevazione di dati sul traffico che alla rilevazione di incidenti; 13. I rivelatori virtuali potranno essere correlati tra loro con funzioni logiche quali AND e OR; 14. I rilevatori virtuali saranno dotati di settaggi speciali per gestire le ombre; 15. Il software dovrà fornire in tempo reale la raccolta dei dati di traffico ed il rilevamento degli incidenti. Questi dati dovranno essere trasferiti in tempo reale al PC supervisore via rete dati; 16. I processori dovranno avere una memoria interna, per la memorizzazione dei dati. L'utente sarà in grado di ottenere tutti i dati memorizzati (dati storici) dalla memoria di ciascun processore, utilizzando il PC di supervisione e collegandosi via rete (cablata o wireless); Pagina 12

14 17. I dati di traffico (in tempo reale o archiviati) potranno essere raggruppati ruppati in gruppi su base oraria (ore, minuti e secondi). Il software permetteràrà all'utente di personalizzare i suddetti gruppi; 18. Il caso di mancanza di rete elettrica o di guasto di un processore, ciò non influenzerà il funzionamento degli altri processori della stessa rete; 19. Il software permetterà la creazione di ingressi / uscite virtuali ed il loro collegamento con i rivelatori virtuali, a seconda delle esigenze degli utenti; 20. Dovrà essere disponibile una interfaccia di sviluppo(sdk) per la creazione di applicazioni specifiche, per esempio interfacce per la connessione ad un sistema SCADA; 21. Dovranno essere garantite la corretta installazione della telecamera e l ottimale configurazione del sistema in maniera tale da ottenere l'accuratezza del sistema pari a.: Almeno 95% in condizioni normali (giorno e notte) Almeno 92% in condizioni anormali (pioggia, tempeste, etc); 22. Il software dovrà tenere e automaticamente un registro relativo ai malfunzionamenti del processore. L'utente sarà in grado di tenere traccia di ogni log di malfunzionamento del processore, relativo al software o all hardware; 23. Nel caso di un aggiornamento del software, questo potrà essere installato sia sui singoli processori che contemporaneamente su tutti i processori della rete. Con riferimento alla dotazione software si richiede la disponibilità di moduli che consentano la creazione dei file delle rilevazioni secondo lo schema descritto nell Allegato XML Schema, secondo le modalità descritte in Descrizione Generale del Sistema. Resta inteso che il funzionamento di quest ultimo coesisterà con il software integrato nei dispositivi, che continuerà a garantire le rilevazioni descritte nel presente paragrafo. Armadietto per i collegamenti elettrici L armadietto dovrà essere in metallo, impermeabile, con grado di protezione IP55, con dimensioni indicative 80x40x30cm e dovrà essere fornito con tutti i materiali necessari per il funzionamento del sistema. A titolo esemplificativo, e non esaustivo, conterrà un quadro elettrico e gli accessori per il montaggio. Si precisa che il quadro elettrico dovrà contenere indicativamente fusibili di sicurezza, interruttore magnetotermico, messa a terra e protezione contro le sovratensioni. Sistema di Lettura Targhe Il sistema locale di rilevazione targhe e gestione dei relativi dati consisterà di 3 dispositivi complessi di rilevazione, della relativa workstation(descritta nel paragrafo Sistema Server e workstation dei sottosistemi ) e di tutti i software che consentiranno la gestione e la memorizzazione dei dati, nonché la disponibilità degli stessi sul file system centralizzato, secondo le modalità già in precedenza descritte nel presente documento. In prossimità del varco di libero accesso/uscita dell area di Costa Morena Ovest verranno installati 2 sistemi di lettura targhe, uno dedicato al monitoraggio degli accessi, l altro delle uscite. Sebbene, in funzione delle caratteristiche che di seguito verranno esplicitate e della collocazione descritta, i sistemi risultino sovradimensionati, la scelta progettuale è frutto della necessità di disporre in futuro di dispositivi riutilizzabili ed Pagina 13

15 in ogni caso ad elevate performance, visto che risulterà necessario garantire il funzionamento dei sistemi anche in differenti condizioni di esercizio e collocazione, alla luce del fatto che risultano in fase avanzata di esecuzione ulteriori interventi che impatteranno sul funzionamento globale della dotazione tecnologica ed infrastrutturale dell area portuale. Figura 8 - Varco di accesso pubblico Costa Morena Ovest - vista di destra Figura 9 - Varco di accesso pubblico Costa Morena Ovest - vista di sinistra Pagina 14

16 Figura 10 - Varco di uscita area pubblica Costa Morena ovest Figura 11 - varco uscita Costa morena Ovest - dettaglio Come possibile rilevare dalle immagini, l area è interessata da precedenti installazioni di dispositivi similari a quelle oggetto del presente intervento. Le stesse in gran parte risultano interessaste da guasti e sono inutilizzabili, sarà dunque possibile, a seguito di autorizzazione del committente, l utilizzo di pali e predisposizioni esistenti, nel caso le stesse risultassero compatibili con i nuovi sistemi. E inoltre presente connettività wireless. Pagina 15

17 E prevista inoltre la fornitura e l installazione di un ulteriore sistema di rilevazione, in prossimità della sbarra di accesso all area extra Schengen. Vedasi figura seguente Figura 12 - Varco di ingresso/uscita area extra Schengen L area a è coperta da segnale wireless e l installazione azione dovrà avvenire in maniera tale che vengano rilevate sia le uscite che gli ingressi di veicoli. Di seguito la descrizione di dettaglio del singolo dispositivo di rilevazione. Il Sistema dovrà consentire di rilevare, memorizzare e fotografare le targhe dei veicoli che transitano ai varchi. Sebbene operante in cooperazione con gli altri sottosistemi oggetto dell appalto, dovrà risultare auto consistente, per eventuali futuri riutilizzi o rimodulazioni del primario servizio implementato. Il sistema dovrà essere portatile, tutti i sistemi di rilevazione dovranno essere custoditi all interno di involucri con grado di protezione IP67 ed ognuno dei sistemi dovrà avere almeno le seguenti caratteristiche: 2 telecamere high definition (HD); Illuminatori LED per rilevare e catturare le targhe anche con scarsa luminosità; Processore e per l analisi in tempo reale delle immagini catturate; Ricevitore GPS; Modem 3G; 5Gb di memoria per la memorizzazione dei dati e delle immagini; Vetro antiappannamento nella parte frontale della custodia; Connessione Ethernet e wireless; Software integrato e funzionante all interno del dispositivo; Pagina 16

18 Il dispositivo dovrà funzionare in modalità totalmente autonoma, senza bisogno di hardware aggiuntivo e dovrà consentire l interconnessione con dispositivi esterni come sistemi di acquisizione e gestione di immagini, semafori, barriere veicolari,etc. Il sistema dovrà avere un peso contenuto ed il consumo di potenza dovrà essere inferiore a 25W, per essere utilizzato eventualmente anche come sistema portatile. Nel punto di installazione è necessario prevedere anche un armadietto ove dovranno essere realizzati tutti i collegamenti dei cavi di alimentazione con la rete elettrica esistente. Requisiti delle Telecamere: 1. Il dispositivo dovrà includere 2 telecamere, tra loro sincronizzate, ad alta definizione ed all interno di un'unica custodia. La prima telecamera eseguirà la rilevazione e l'analisi delle targhe, mentre la seconda acquisirà gli screenshot (fotografie) dei veicoli rilevati. Entrambe le ottiche delle telecamere saranno installate nella parte anteriore della custodia; 2. I LED (illuminatori) dovranno essere installati nella parte frontale della custodia per migliorare l efficacia del sistema durante la notte o in situazioni di bassa luminosità; 3. La custodia dovrà essere chiusa anteriormente tramite un vetro antiappannamento; 4. Il processore sarà installato nella custodia ed eseguirà l'analisi i delle immagini in tempo reale; 5. Nella custodia verrà ospitato un ricevitore GPS, che fornirà la posizione esatta del dispositivo; 6. Ogni dispositivo avrà un indirizzo IP dedicato, in modo che possa essere identificato nella rete; 7. Un modem 3G sarà installato nell'alloggiamento, per trasmettere tutti i dati necessari all'utente in assenza di connettività ethernet. Per la connessione cablata il dispositivo dovrà essere dotato di una porta RJ-45 ed inoltre di un sistema di interconnessione wireless(integrato o connesso a parte); 8. La custodia dovrà essere in metallo, con grado di protezione IP67; 9. Dovrà essere dotata di tettuccio parasole mobile; 10. Il campo di rilevamento dovrà essere almeno di 30m. Più in particolare, il dispositivo dovrà avere diverse distanze operative, cioè 10, 15, 20m ecc. ; 11. Il dispositivo sarà in grado di rilevare 2 corsie adiacenti in entrambi i sensi di marcia(4 corsie in totale) 12. Entrambe le telecamere dovranno essere digitali, ad alta risoluzione, almeno 1280x960 e 30 FPS; 13. La velocità dell otturatore dovrà essere fino a 1/50.000sec. ; 14. La seconda telecamera (per effettuare gli snapshot dei veicoli) dovrà avere sensibilità almeno 0,1Lux; 15. Il dispositivo dovrà avere una memoria interna di almeno 5GB per memorizzare i dati, le targhe, le fotografie. Dovrà essere possibile l installazione opzionale di una memoria più capiente; 16. Dovrà essere caratterizzato da un peso contenuto; 17. Dovrà essere alimentato a 24 VDC. Per maggiore flessibilità opzionalmente dovrà essere possibile alimentare il dispositivo con tensione 15-36VDC; 18. Dovrà avere un consumo <25W; 19. Il range di temperatura di funzionamento sarà da -15C a +50C, fino al 100% di umidità relativa; 20. Dovrà essere garantito per almeno 2 anni con la possibilità di estendere la garanzia fino a 5 anni. Pagina 17

19 Requisiti del Software: 1. Il software dovrà essere integrato nel dispositivo e dovrà essere basato su piattaforma Microsoft Windows; 2. Il software dovrà inoltre funzionare nel sottosistema server dedicato e comunicare con le telecamere via rete IP (cablata o wireless); 3. Il software dovrà consentire di memorizzare le targhe rilevate nella memoria interna; 4. La componente software installata lato sottosistema server sarà necessaria esclusivamente per gestire simultaneamente più telecamere, per il setup di sistema, per la raccolta e la gestione dei dati, per la configurazione e la gestione del database. I singoli dispositivi dovranno funzionare in ogni caso in modalità stand-alone; 5. Al passaggio di un veicolo nel campo visivo della telecamera, lo stesso verrà rilevato più volte dal dispositivo, in modo da garantire ottimali prestazioni di rilevamento; 6. Garantirà la presenza di white list personalizzabile; 7. Garantirà la presenza di black list personalizzabile; 8. L'utente dovrà poter configurare il sistema per permettere a specifiche targhe di entrare / uscire da un area, in base a orari specifici. Se una targa supera il limite di passaggi attraverso il campo visivo della telecamera, il sistema sarà in grado di avvisare l'utente con un allarme; 9. L'utente dovrà poter configurare il sistema per consentire la presenza di veicoli in un'area in uno specifico periodo di tempo. In caso di superamento di tale intervallo di tempo, il sistema sarà in grado di avvisare l'utente con un allarme; 10. L'utente sarà avvisato qualora i veicoli entrati in un area non risuliano usciti entro il tempo previsto di stazionamento, che dovrà essere configurabile veicolo per veicolo; 11. Il software permetterà la creazione di più account utente, con username e password. L'utente centrale (amministratore) sarà in grado di impostare il numero massimo di tentativi di login errato e le relative politiche di blocco dell utenza; 12. Nel caso in cui il server resti inattivo per un tempo determinato (impostato dall'amministratore), il software sarà in grado di autobloccarsi, richiedendo l immissione di nome utente e la verifica ica della password. 13. I dati che verranno archiviati nel database includeranno almeno le seguenti informazioni: targa, data, ora, numero del dispositivo, numero di corsia, informazioni GPS; 14. Il software sarà in grado di gestire uno o più dispositivi. Nel caso più dispositivi dovessero rilevare lo stesso veicolo, il software calcolerà e memorizzerà il tempo di percorrenza. 15. Il sistema dovrà essere in grado di comunicare con altri dispositivi e controllare barriere veicolari, semafori, pannelli a messaggio variabile, etc.. Al fine di meglio definire i moduli software da sviluppare ad integrazione del software in dotazione con i dispositivi, si tenga presente che il principale caso d uso dei rilevatori di targhe è quello di osservare i tempi di permanenza dei veicoli nelle aree pubbliche e nell area extra-schengen. In funzione di presenza in blacklist verranno attivati allarmi per durate superiori alla soglia definita e consentita per la permanenza del singolo veicolo nell area interessata. Oltre alle rilevazioni già garantite dal software in dotazione, dovrà essere garantita la memorizzazione sul server di condivisione files, dei dati secondo il corrispondente XML Schema, descritto in allegato. Pagina 18

20 Armadietto per i collegamenti elettrici L armadietto dovrà essere in metallo, impermeabile, IP55, con dimensioni indicative 80x40x30cm e dovrà essere fornito con tutti i materiali necessari per il funzionamento del sistema. A titolo esemplificativo ma non esaustivo saranno presenti un quadro elettrico e gli accessori per il montaggio. Si precisa che il quadro elettrico dovrà contenere indicativamente fusibili di sicurezza, messa a terra, interruttore magnetotermico e protezione contro le sovratensioni. Sistema GPS Il sistema dovrà avere la capacità di riportare la posizione in tempo reale di ogni veicolo in cui è installato uno dei dispositivi GPS oggetto di fornitura. Tale posizione dovrà essere registrata nel database dedicato al sotto sistema in oggetto. Ogni dispositivo GPS fornito dovrà risultare facilmente installabile, vista la necessità di effettuare frequenti trasferimenti dei dispositivi da un veicolo ad un altro. Dovrà dunque essere alimentabile anche tramite spinotto accendisigari standard. I 10 dispositivi oggetto di fornitura saranno installati a bordo di altrettanti veicoli e dovranno avere le seguenti caratteristiche: Modem GSM / GPRS interno con quattro bande; Ricevitore GPS integrato ad alte prestazioni, con numero di canali di 65 ; Memoria FLASH, per la memorizzazione dei dati, con capienza 2ΜΒ; Alimentazione 5-36 V; Potenza assorbita in modalità stand-by 0.2mA; Alloggiamento per carta SIM GSM; GSM Antenna & connettore FME; Antenna GPS con sensore di disconnessione RJ45; Meccanismo di riconnessione automatica tramite rete GPRS in caso di perdita o di inattività del server; Possibilità di memorizzare i dati e le informazioni raccolte nella memoria interna nel caso di mancato servizio GPRS e inviare questi dati quando il servizio GPRS è ripristinato; Upgrade software da remoto; Numero di input digitali e analogici 4 per ogni tipo; Numero di collettori di output aperti 3; Numero di porte seriali RS-232 3; Interfaccia RS-485; Supporto delle specifiche FMS CAN; Sensore di accelerazione; Funzione di allarme e di rilevamento del movimento; Accensione sensore on / off e gestione alimentazione attraverso il software; Pagina 19

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14 Windows software per strumenti di verifica Pag 1 of 16 1. GENERALITA SOFTWARE TOPVIEW Il software professionale TopView è stato progettato per la gestione di dati relativi a strumenti di verifica multifunzione

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli