ALLEGATO 4: Descrizione del miglioramento ottenuto negli obiettivi aziendali (ambientali e finanziari)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO 4: Descrizione del miglioramento ottenuto negli obiettivi aziendali (ambientali e finanziari)"

Transcript

1 ALLEGATO 4: Descrizione del miglioramento ottenuto negli obiettivi aziendali (ambientali e finanziari) Dal 2010 Carlsberg Italia ha intrapreso un percorso di analisi delle prestazioni ambientali dei propri prodotti tramite metodologia LCA (Life Cycle Assessment). L obiettivo dell analisi è stato quello di individuare elementi di miglioramento all interno del proprio ciclo produttivo e verificare gli effettivi vantaggi ambientali sull intero ciclo di vita del prodotto della nuova tecnologia DraughtMaster TM, relativa a fusti e impianti di spillatura, rispetto ai tradizionali fusti in acciaio, bottiglie in vetro e lattine in alluminio. L analisi LCA ha permesso a Carlsberg Italia di intervenire su alcuni aspetti ben precisi, quali: identificare le opportunità di miglioramento degli aspetti ambientali del prodotto nei diversi stadi del ciclo di vita; supportare le decisioni strategiche dell Azienda; definire indicatori rilevanti di prestazione ambientale con le relative tecniche di misurazione; utilizzare strumenti di green marketing, di cui l anali LCA è la base scientifica oggettiva. La Tecnologia innovativa DraughtMaster TM per la distribuzione e la spillatura della birra, oggi estesa a tutte le birre prodotte e commercializzate da Carlsberg Italia, presenta numerosi vantaggi in termini di performance ambientali del prodotto lungo tutto il ciclo di vita rispetto ai tradizionali sistemi di infustamento/imbottigliamento e distribuzione. Di seguito i principali vantaggi ambientali della tecnologia DraughtMaster TM (dati EPD Carlsberg, Tuborg, BAP 4 Luppoli Chiara Originale e BAP 5 Luppoli Bock Chiara e BAP 6 Luppoli Bock Rossa). I valori riportati nella tabella sono espressi come media degli impatti totali riferiti all ettolitro di birra dei quattro tipi di birra considerati nello studio LCA ad eccezione per le lattine in alluminio il cui studio LCA è stato condotto solo per i marchi Carlsberg e Tuborg. Fusti in Acciaio Fusti Draught Master M20 Bottiglie in Vetro Fusti Draught Master M20 Lattine in alluminio Fusti Draught Master M20 CONSUMI IDRICI (litri) 1.206,67 868, ,49 868, ,98 803,14-27,99 % - 21,83 % - 27,32 % CONSUMI (MJ) ENEGETICI 2.460, , , , , ,66-19,86 % - 41,02 % - 33,17 % POTENZIALE DI RISCALDAMENTO GLOBALE (kg CO 2 eq.) 146,46 104,61 205,54 104,61 134,37 99,66-28,58 % - 49,11 % - 25,84 % ACIDIFICAZIONE SO 2 eq.) TOTALE RIFIUTI (kg) (kg 1,67 1,48 2,16 1,48 1,59 1,47-11,53 % - 31,68 % - 7,57 % 6,28 5,09 35,49 5,09 35,84 4,67-18,92 % - 85,66 % - 86,97 % TOTALE RIFIUTI 0, ,33 0,19 0,28 0,18

2 PERICOLOSI (kg) - 45,99 % - 43,51 % - 36,36 % La Tecnologia consente un significativo risparmio in termini di consumi energetici ed emissioni di CO 2, principalmente connessi a: - trasporti per la distribuzione del prodotto: il fusto in PET è significativamente più leggero del fusto in acciaio; - possibilità di ottimizzazione delle consegne ai punti vendita, data la maggior durata di conservazione del prodotto in fusto PET ed il minor ingombro dello stesso; - assenza dei trasporti per il recupero dei fusti vuoti, essendo i fusti in PET riciclabili; - sistema di spillatura senza utilizzo di CO 2. Significativa anche la riduzione dei rifiuti prodotti, legata principalmente alle fasi di produzione e approvvigionamento dei fusti e alla distribuzione del prodotto finito. Alla luce dei risultati positivi emersi dall analisi LCA e in accordo con gli impegni sanciti nella propria Politica Ambientale tesi a perseguire la prevenzione dell inquinamento, la minimizzazione degli effetti sull ambiente legati ai processi produttivi, l ottimizzazione dell utilizzo delle risorse naturali e il miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali, dal 2011 Carlsberg Italia ha esteso l utilizzo della soluzione innovativa DraughtMaster TM alla maggior parte delle birre prodotte e commercializzate, valorizzandone in questo modo le performance ambientali. Oggi il 47% della birra in fusti commercializzata da Carlsberg è in fusti PET; la strategia aziendale prevede che nel 2015 i fusti tradizionali in acciaio saranno completamente eliminati dall assortimento. In ottica di comunicazione e trasparenza verso tutti i soggetti interessati Carlsberg Italia, prima tra i produttori di birra a livello mondiale, ha inoltre conseguito la certificazione EPD (Environmental Product Declaration) per cinque dei principali brand prodotti e commercializzati in Italia, ovvero Carlsberg, Tuborg, BAP 4 Luppoli Chiara Originale, BAP 5 Luppoli Bock Chiara e BAP 6 Luppoli Bock Rossa, distribuiti tramite fusti in PET, fusti in acciaio, bottiglie in vetro e lattine in alluminio. Essendo il primo Produttore di birra al mondo ad aver ottenuto la certificazione EPD, Carlsberg Italia ha proposto e definito, per conto dell International EPD Scheme, le regole per la categoria birra a livello globale, le cosiddette Product Category Rules (PCR), finalizzate a stabilire criteri condivisi e comuni a tutti i Produttori per l analisi del ciclo di vita del prodotto e per redigere specifiche Dichiarazioni di Prodotto Ambientali in questo settore. Carlsberg Italia è diventata così l Azienda che a livello mondiale ha sviluppato la metodologia e le regole per il calcolo, la valutazione e la convalida delle prestazioni ambientali del prodotto birra. Carlsberg Italia considera l ambiente, la lotta ai cambiamenti climatici e lo sviluppo sostenibile fattori strategici nello sviluppo delle proprie attività. In linea con il Committment del Gruppo, Carlsberg Italia ha fatto della Sostenibilità il pilastro del proprio modello imprenditoriale, perseguendola in ogni passaggio della catena del valore. Ciò significa un attenzione e un impegno costante nell ottimizzare l uso delle risorse naturali, ridurre gli sprechi, aumentare l efficienza energetica, innovare costantemente processi, tecnologie e prodotti per promuovere uno sviluppo solido e di lungo periodo, soddisfacendo le attese dei diversi Stakeholder. La certificazione ISO14001 ottenuta nell anno 2005 riflette l impegno dell Azienda nel ridurre l impatto delle proprie attività, prevenendo l inquinamento, minimizzando gli effetti dei processi produttivi sull ambiente e ottimizzando l utilizzo delle risorse naturali. Gli obiettivi ambientali che riguardano le tematiche quali consumi energetici (gas ed elettricità) consumi idrici, emissioni in acqua aria e suolo, produzione di rifiuti vengono stabiliti annualmente e condivisi con la Casa Madre sulla base dei risultati raggiunti nell anno precedente e tenendo conto di eventuali modifiche e/o ampliamenti di processo. Qualora gli obiettivi ambientali e dell energia comportino investimenti importanti, questi vengono richiesti in fase di stesura Budget al Corporate. A livello locale il documento di sistema Riesame della Direzione (ISO 14001) consente di tenere sotto controllo gli obiettivi raggiunti e quelli previsti nell anno successivo. A seguito dell ottenimento dell Autorizzazione Integrata Ambientale per lo Stabilimento produttivo sono stati inoltre implementati una serie di miglioramenti come

3 l installazione di un campionatore/analizzatore automatico che consente il monitoraggio costante del TOC (Total Organic Carbon) per gli scarichi idrici dei vari reparti produttivi e la ricostruzione della configurazione della rete acque meteoriche confluenti nel Fiume Olona con relativa installazione di pozzetti per il prelievo dei campioni per il controllo delle acque. Un altro importante risultato è rappresentato dalla differenziazione dei rifiuti passata da 13 codici CER del 2010 a 21 nell anno 2012 superando il 95% di rifiuti riciclati rispetto al totale dei rifiuti prodotti. Nel 2012 è stata installata una nuova linea di infustamento PET composta da macchine ed attrezzature di ultima generazione e dotata di nuovo sistema per il recupero dell aria compressa sull impianto di soffiatura al fine di contenere ulteriormente i consumi energetici. Il compressore ad alta pressione è inoltre stato dotato di tecnologia ad inverter per consentire all impianto di parzializzare gli assorbimenti del motore in caso di fermi linea o interruzioni di produzione o riduzione del carico. Le piccole migliorie tecnico-impiantistiche quali l adozione di timer per lo spegnimento automatico delle luci e sostituzione di vecchie lampade con quelle a basso consumo in tutto il reparto imbottigliamento, l installazione di selettori per lo spegnimento dei nastri e di alcune macchine, la sostituzione di vecchi motori con nuovi motori ad alta efficienza classe A, l installazione di fotocellule per lo spegnimento automatico nelle zone di passaggio pedonale, nell area ristoro imbottigliamento e nel laboratorio in linea bottiglie, nuovi spogliatoi per gli Operatori dotati di spegnimento automatico delle luci e asciugatori ad alta efficienza energetica sono solo altri esempi concreti di come l Azienda persegua l ottimizzazione delle performance energetiche. Questi interventi unitamente all importante restyling degli impianti hanno consentito a Carlsberg Italia di raggiungere risultati di performance tra i primi posti nel gruppo Carlsberg come consumo energetico e gas per ettolitro di birra prodotto. Di seguito un esempio di benchmark di Gruppo relativo alle emissioni di CO 2 (lo Stabilimento di Induno Olona è nella tabella codificato come Varese ):

4 Questi risultati sono il frutto di corposi interventi fatti negli ultimi anni e che riguardano: l installazione di un sistema che consente il recupero delle frigorie rilasciate dall evaporazione di CO2 da utilizzare attraverso il glicole per l'impianto di raffreddamento; il processo di semplificazione dei mosti per il quale è stato possibile ridurre il consumo di acqua gelida e sono stati ridotti set point di acqua calda da 80 C a 70 C; sui pastorizzatori sono state installate le torri evaporative per il riutilizzo dell'acqua di raffreddamento (che in precedenza era completamente a perdere) con riduzione dei consumi e recupero di energia. Non ci vogliamo comunque fermare, convinti del fatto che c è ancora molto da ottenere lavorando su piccole migliorie. Per concretizzare e meglio strutturare il sistema di gestione già esistente, Carlsberg ha avviato il percorso per l ottenimento della certificazione del sistema di gestione dell energia ISO allo scopo di entrare sempre più nel dettaglio degli aspetti ritenuti significativi. Solo un attenta valutazione in tal senso ci consentirà di trovare sempre nuovi spazi di miglioramento delle attuali performance. Carlsberg ha quindi provveduto alla nomina di un Energy Manager pur non essendo soggetto obbligato e, volendo conformarsi agli attuali standard internazionali sulla gestione dell energia, ha scelto di implementare un sistema di gestione dell energia ISO le cui principali innovazioni consistono nella creazione dell Energy Team e nella necessità di effettuare un analisi energetica complessiva della realtà aziendale. L Energy Team si sta occupando in maniera strutturata di valutare operativamente quale possa essere l impatto delle ultime innovazioni tecnologiche e impiantistiche presenti sul Mercato al fine di poterle introdurre nei ciclo produttivo. Inoltre dagli incontri periodici dell Energy Team è scaturita l idea di creare ulteriori gruppi di lavoro specifici mirati al miglioramento dell efficienza del processo (continuous improvement). La grande sfida è oggi quella di entrare nello specifico delle singole operazioni e attività per attuare miglioramenti sempre più mirati. Lo sforzo maggiore è anche quello di agire sulle abitudini e comportamenti delle persone al fine di renderli sempre più virtuosi e attenti al minor sfruttamento possibile delle risorse. Portiamo ad esempio (uno su tutti) la procedura sui selettori manuali delle lance manuali di lavaggio che, grazie alla sensibilizzazione degli Operatori, vengono oggi attivati in modo da ridurre drasticamente il consumo di acqua e di energia. Queste sensibilizzazioni si inseriscono appieno nella Politica CSR di Carlsberg grazie alla quale ogni Dipendente acquisisce consapevolezza sulla responsabilità Azienda- Singolo e sulle tematiche ad esso relative. In questo modo i singoli vengono così sollecitati ad assumere atteggiamenti e attitudini responsabili, anche nella vita quotidiana. Nel corso delle attività di Carlsberg Lean continuano le azioni mirate alla riduzione dei consumi energetici grazie a programmi di sensibilizzazione degli Operatori e all'osservazione di buone norme di comportamento. In ambito di riduzione del consumo di vapore in centrale termica sono stati adottati una serie di accorgimenti che hanno consentito il miglioramento del rendimento delle caldaie: (1) installazione di misuratori di portata dell aria e del combustibile, (2) regolazione in automatico del bruciatore, (3) recupero del calore del condensato di ritorno per il preriscaldamento dell'acqua di reintegro, (4) procedure per il controllo e regolazione della temperatura dei fumi in uscita, (5) contenimento delle dispersioni grazie alla coibentazione di tubi, serbatoi e impianti sono solo alcuni esempi di come si sia intervenuto per aumentare l efficienza degli impianti di produzione del calore con conseguente diminuzione del consumo di combustibile e produzione di emissioni. La nuova sala di cottura inoltre è stata dotata di un moderno sistema di recupero del calore che consente di condensare il vapore proveniente dalla bollitura del mosto e di utilizzarlo per preriscaldare la cotta successiva; inoltre l acqua che si riscalda durante il

5 raffreddamento del mosto viene stoccata in un serbatoio e utilizzata in fabbricazione ad uso servizio e per i lavaggi. Attraverso l implementazione dei sistemi ISO 14001e ISO 9001 l Azienda riesamina periodicamente il proprio impegno e l efficacia degli approcci adottati utilizzando una serie di indicatori di performance che le permettono, qualora fosse necessario, di migliorare o adottare nuove azioni preventive/correttive sulla base del riesame effettuato. Per supportare l approccio al miglioramento continuo delle performance ambientali e dell energia il team CSR italiano, sulle basi delle politiche della funzione CSR del Gruppo, sensibilizza il resto dell Azienda alle tematiche della Sostenibilità. Tutti i dati relativi alla rendicontazione sociale, ambientale ed economica vengono raccolti attraverso il sistema di reportistica Enablon, adottato dal Gruppo Carlsberg per la raccolta di informazioni e dati nei diversi Paesi in cui il Gruppo opera. Per quanto riguarda il risparmio energetico in ambienti diversi dalla Fabbrica, si precisa che Uffici e Depositi non sono di proprietà pertanto Carlsberg Italia non ha nei propri piani interventi strutturali in questi luoghi. E però vero che la profusa diffusione e condivisione del nostro impegno sulla Sostenibilità (vedi Bilancio di Sostenibilità e Stakeholder Engagement) ci ha consentito di avviare con buoni risultati piccoli e semplici gesti come la raccolta differenziata e diffondere campagne sul consumo consapevole dell acqua e dell energia non solo in Fabbrica ma anche negli Uffici e presso i Depositi. Riportiamo qui di seguito alcuni grafici relativi ai principali indici. Come detto, questi risultati sono il frutto del revamping di quasi la totalità degli impianti, l applicazione di nuove tecnologie e nuove soluzioni tecniche insieme ad un percorso di forte sensibilizzazione del personale al rispetto dell ambiente. E a proposito di riesame e di azioni correttive implementate si fa notare che uno degli ambiti su cui si sta focalizzando l Energy Team è proprio il consumo di energia elettrica leggermente aumentato rispetto allo scorso anno a seguito dell installazione della linea DraughtMaster TM.. Ogni altro indice è rimasto stabile. CONSUM0 SPECIFICO DI ENERGIA ELETTRICA PER ETTOLITRO DI BIRRA (MWh/hl ) 10,9 10,5 9,0 8,9 8,9 8,1 7,7 7, CONSUM0 SPECIFICO DI GAS METANO PER ETTOLITRO DI BIRRA (MWh/hl) 33,5 33,7 33,6 23,6 21,3 20,6 18,9 18,

6 PRODUZIONE SPECIFICA di CO 2 IN REGIME DI ETS (kg/hl) (Emission Trading System previsto dal Protocollo di Kyoto) 6,1 6,5 6,1 4,8 4,3 4,1 3,8 3, La produzione complessiva di CO2 per ettolitro di birra merita un importante riflessione in quanto dall anno scorso la Casa Madre ha deciso di testimoniare il suo impegno a favore dell ambiente attraverso l acquisto di Certificati RECS (Renewable Energy Certificate System) che attestano la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Per questo motivo si riportano le sole emissioni prodotte a seguito della combustione del gas per la produzione di vapore e non quelle derivanti dall energia elettrica poiché di origine idroelettrica. CONSUMO SPECIFICO di ACQUA (hl acqua/hl birra) 7,1 7,5 7,3 5,2 5,1 4,9 4,5 4, Anche il consumo specifico di acqua si è stabilizzato intorno al valore dell anno scorso confermando una costante attenzione agli sprechi idrici. Il percorso di miglioramento è ancora lungo in quanto il Gruppo si è prefissato per il 2015 obiettivi realmente ambiziosi. PRODUZIONE SPECIFICA RIFIUTI (kg/hl 1,32 1,27 1,21 0,

7 La produzione dei rifiuti è variabile di anno in anno e dipende dall andamento del processo produttivo. Grazie ad un accordo con il Comune di Induno Olona è stato possibile separare i rifiuti non provenienti dalla Produzione e destinarli alla piattaforma ecologica comunale. Tutto ciò che è assimilabile agli urbani ossia i rifiuti provenienti da mensa, spogliatoi, aree macchinette del caffè e uffici viene ora ritirato direttamente dal servizio di raccolta comunale. Tale nuova gestione ha consentito di individuare il reale quantitativo dei rifiuti speciali provenienti dal ciclo produttivo e destinarli a Gestori regolarmente autorizzati. Inseriamo in questa sezione anche un altra importante attività che vogliamo far rientrare nella riduzione degli sprechi ma che ha impatti ben più vasti in ambito di Sostenibilità: la collaborazione con il Banco Alimentare che dal 2012 rappresenta una strada alternativa alla distruzione fisica della merce buona che non potrebbe essere venduta nei nostri canali causa scadenza ravvicinata o causa errato packaging. La birra buona non viene più distrutta e quindi considerata come un rifiuto ma viene donata al Banco Alimentare per essere consumata dalle persone più bisognose. E grazie all approccio di Carlsberg Italia, Carlsberg Horeca (la società di distribuzione controllata al 100% da Carlsberg Italia) ha concordato di donare al Banco Alimentare anche i prodotti terzi in scadenza presso i propri magazzini, innescando così un circolo virtuoso. Dal punto di vista degli impatti economico-patrimoniali-finanziari l attenzione all ambiente e alle scelte di Innovazione Sostenibile di Carlsberg Italia ha creato le premesse per ottenere negli ultimi anni straordinari progressi nei risultati economici come evidenziato qui di seguito dal trend dell EBIT. Ha perseguito negli anni una politica di semplificazione organizzativa e patrimoniale che le hanno permesso di migliorare la propria struttura finanziaria come evidenziato qui di seguito dal trend di Trade Working Capital. Il tutto è stato determinato e supportato dall Innovazione tecnologica DraughtMaster TM che ha anche aiutato a velocizzare questo cambiamento. Ci sono state quindi ampie premesse per un progressivo miglioramento dei principali indicatori di performance economico-patrimoniale aziendale come evidenziato qui di seguito in seconda tabella:

8 Inventory - Average Jan Feb Mar Apr Maj Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dic ACTUAL 2010 ACTUAL 2011 ACTUAL 2012 EST 2012

9 Trade Receivables - Average Jan Feb Mar Apr Maj Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dic ACTUAL 2010 ACTUAL 2011 ACTUAL 2012 EST 2012 Trade Working Capital - Average Jan Feb Mar Apr Maj Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dic ACTUAL 2010 ACTUAL 2011 ACTUAL 2012 EST 2012 CASH POOLING - ACTUAL ACTUAL 2010 ACTUAL 2011 ACTUAL January February March April May June July August Settembre October November December May HQ renuce by 7,2 MIO Abbiamo obiettivi sfidanti ma i risultati che stiamo ottenendo parlano chiaro.

10 In anno 1 (2011) abbiamo superato gli ambiziosi obiettivi che ci eravamo posti raddoppiando il numero di Clienti a cui abbiamo installato il nuovo impianto Draught Master TM Modular20 (500 Clienti) In anno 2 (2012) volevamo raddoppiare la numerica dei Clienti ed abbiamo raggiunto la numerica di 1700 Clienti (triplicando il parco). Abbiamo ad oggi oltre 3000 Clienti con tecnologia Modular20 a cui si aggiungono oltre impianti in versione Flex20 e 1500 con versione Select10. Il nostro obiettivo è raggiungere la Leadership del comparto birra alla spina nel medio periodo, completando altresì la sostituzione di tutti gli impianti di vecchia generazione e cessando per sempre (primi al mondo) la complicata e poco green gestione dei fusti in acciaio. Stiamo investendo molto sul Servizio al Cliente perché vogliamo che chi ha scelto di seguirci adottando la nostra Tecnologia Sostenibile possa godere di un Servizio ineccepibile; il risultato di Customer Satisfaction che ne consegue è ottimo perché siamo consapevoli di offrire ai nostri Clienti un Servizio qualitativamente eccellente: servizio attivo di reperibilità tecnica sulla Tecnologia Draught Master TM 7 giorni su 7 ai Clienti garantendo (unici nel comparto) l arrivo del Tecnico sul Punto Vendita entro 4 ore dalla chiamata. Organizziamo strutturate attività di Customer Satisfaction Survey per verificare i livelli di soddisfazione del Cliente rispetto alla qualità del prodotto, alla funzionalità e Sostenibilità degli innovativi impianti di spillatura, alla professionalità del servizio di assistenza tecnica e ne monitoriamo le evoluzioni nel tempo. Di seguito un esempio di risultato delle survey telefoniche gestite giornalmente al nostro interno dal Customer Service Department per avere la massima accuratezza e tempestività nel tracking delle Innovazioni strategiche: Misuriamo la nostra Innovazione Sostenibile anche in termini di impatto ambientale utilizzando un metro facile ed intuitivo in numero di alberi piantati e quindi come restituzione di valore all ambiente dovuto alle minori emissioni di CO 2. Qui di seguito un illustrazione che utilizziamo sulle nostre pubblicazioni per evidenziare il vantaggio ambientale della tecnologia DraughtMaster TM

11 In sintesi, abbiamo avuto il CORAGGIO di innovare in un mercato statico da decenni, mercato in cui i bassi margini non consentono ritorni economici nel brevissimo termine. Ma con coraggio e determinazione abbiamo trovato un equilibrio finanziario sufficiente ad attirare i capitali internazionali, diventando centro di eccellenza mondiale per questa Tecnologia. E ancora, abbiamo avuto il coraggio di investire nel periodo peggiore della crisi dei mercati mondiali, in un momento in cui buon senso e situazione economico-finanziaria avrebbero suggerito di fare il contrario. E come detto lo abbiamo fatto in perfetta sintonia con i nostri Partner soprattutto Italiani con cui condividiamo e celebriamo i reciproci successi.

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza in consultazione 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del /12/2012.

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS Istituto d Istruzione Superiore Statale Enrico Mattei Via Martiri di Cefalonia 46-20097 San Donato Milanese Tel. 0255691411 - Fax 025276676 itisando@tin.it www.itismattei.it ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del del : /12/2012. Il documento

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13 MONINI S.p.A. S.S 3 Flaminia Km. 129-06049 Spoleto (PG) Tel. 0743.2326.1 (r.a.) Partita IVA 02625300542- Cap.Soc. EURO 6.000.000,00 I.V. www.monini.com e-mail: info@monini.com Posta Certificata: monini@legalmail.it

Dettagli

La stazione di rifornimento. M. Rea (SOL S.p.A.)

La stazione di rifornimento. M. Rea (SOL S.p.A.) La stazione di rifornimento M. Rea (SOL S.p.A.) Chi è SOL Il Gruppo SOL Fondata nel 1927, SOL è una multinazionale italiana presente in 23 paesi con oltre 2.500 dipendenti. SOL è focalizzata in due aree

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

In Olanda serricoltori come broker di borsa

In Olanda serricoltori come broker di borsa ORTICOLTURA In Olanda serricoltori come broker di borsa Le importazioni a basso prezzo di energia dalla Germania hanno reso poco redditizia la vendita alla rete, i coltivatori monitorano le quotazioni

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

PIANO D AZIONE PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI CONSUMI NEL SETTORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

PIANO D AZIONE PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI CONSUMI NEL SETTORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare PIANO D AZIONE PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI CONSUMI NEL SETTORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (OVVERO PIANO NAZIONALE D AZIONE SUL

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE Ing. Leonardo Maffia Maffia@studiolce.it Formato del Certificato (aggiornabile) Certificato Energetico-Ambientale Prestazione energetica dell edificio EPi come

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Federesco Le Energy Service Company La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Seminario Strumenti, opportunità e potenzialità dell efficienza energetica a supporto del sistema locale

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE 1) PREMESSA...2 2) DESCRIZIONE DEL TERMINALE...2 2.1) RICEZIONE...3 2.2) STOCCAGGIO...3 2.3) RIGASSIFICAZIONE...4 2.4) RECUPERO BOIL-OFF GAS (BOG)...4

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli