AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ORGANISMI PER LA PROMOZIONE DI COMUNITÀ GIOVANILI. Premessa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ORGANISMI PER LA PROMOZIONE DI COMUNITÀ GIOVANILI. Premessa"

Transcript

1 Assessorato alle Politiche Educative, Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ORGANISMI PER LA PROMOZIONE DI COMUNITÀ GIOVANILI Premessa Premesso che nell ambito di quanto previsto dalle linee d azione del Piano Nazionale Giovani, varato dal Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive in attuazione del DPF , è stata individuata, quale modalità attuativa del Piano medesimo, la stipula di appositi Accordi di Programma Quadro (APQ) tra Stato e Regioni, nonché la definizione di appositi Piani Locali Giovani; Che la Regione Lazio, con deliberazione della Giunta Regionale n. 736/2008 e s.m.i., ha approvato l APQ Lazio Programma Triennale degli Interventi a favore dei Giovani per il triennio , comprensivo della relazione tecnica e delle linee guida per la redazione dei Piani Locali Giovani; Che, pertanto, in conformità ai principi dettati dalla Regione Lazio, è stato predisposto il Piano Locale Giovani del Comune di Roma, articolato nelle seguenti 5 azioni finalizzate a: Costituire un gruppo di lavoro di esperti a supporto dell Amministrazione Comunale Offrire spazi di aggregazione ai giovani romani (Comunità Giovanili) Prevenire fenomeni di disagio dei giovani con ricaduta a livello sociale Pianificare un portale interattivo sulla tematica della non violenza per i giovani Premiare i progetti di impresa per la costituzione di società/cooperative Che si ritiene opportuno, al fine di favorire l aggregazione e l associazionismo tra i giovani, promuovere, nell immediato, la costituzione di Comunità Giovanili. Tutto ciò premesso Il Comune di Roma, nell ambito degli interventi rivolti ai giovani, intende promuovere ed incentivare il protagonismo giovanile attraverso la creazione di spazi di aggregazione definiti comunità giovanile al fine di consentire una più efficace e propositiva integrazione tra le giovani generazioni. Alla base di questa scelta stanno l espressione come leva nell educazione dei giovani e la cultura del merito, fondamentali nella e per la formazione degli adulti di domani. Un sano protagonismo giovanile, orientato a dare spazio e voce alla creatività ed alle capacità dei giovani e ad essere di incentivo alle forme di aggregazione tra loro. Offrire ai ragazzi la possibilità di mettersi in gioco, di accrescere le proprie motivazioni e soprattutto di investire sulle loro qualità è anche una soluzione efficace per combattere fenomeni di disagio giovanile che possono sfociare nel consumo di sostanze stupefacenti ed in atti violenti come il bullismo. La riscoperta dell arte e del fare arte, il misurarsi sul piano sportivo, il confronto costruttivo di scambi di idee, la prospettiva che una passione di oggi divenga la professione di domani. Le comunità giovanili sono pensate per questo, nascono con questa missione. Per comunità giovanili si intendono spazi di aggregazione dedicati ai giovani e organizzati dai giovani che non abbiano superato i 35 anni. Luoghi nei quali sia possibile

2 navigare in internet, consultare giornali, approfondire lo studio della musica, teatro, cinema, sport, pittura, fotografia, poesia, scrittura, fumetto, computer, grafica ma anche riscoprire gli usi e costumi tradizionali locali. Gli spazi predisposti dovranno essere polifunzionali, affinché possano ospitare convegni, corsi, laboratori e dove maturare relazioni, attitudini personali e vocazioni. L Amministrazione Comunale intende supportare e valorizzare le comunità giovanili attraverso l erogazione di un sostegno economico per la realizzazione di iniziative innovative rispetto alle attività ordinariamente effettuate in aree già esistenti, come teatri, circoli sportivi, circoli ricreativi, biblioteche, oratori, palestre. In particolare, le proposte progettuali dovranno riguardare tipologie di interventi diversificati ed integrativi. Tali iniziative, pertanto, dovranno coinvolgere i giovani in attività diverse da quelle comunemente svolte; a titolo d esempio: una palestra dovrà proporre attività ludiche, cinematografiche ecc., ma non sportive; un teatro, altresì, corsi di pittura, laboratori di danza e ginnastica ma non attività direttamente connesse al teatro. Tutto ciò allo scopo di offrire una gamma potenzialmente più ricca di possibilità d intrattenimento e di momenti di socializzazione. Tali attività dovranno essere pianificate in modo continuativo, nonché prevedere nella struttura ove si svolgono una postazione internet per connettersi con il sito web del servizio Informagiovani del Comune di Roma. ART. 1 Oggetto del servizio Il servizio consiste nella progettazione, organizzazione, gestione e attuazione di Centri di aggregazione dedicati ai giovani e organizzati da giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni sul territorio cittadino con una distribuzione equa e funzionale delle strutture per favorirne l accessibilità. Il Centro vuole essere uno spazio che promuove attività culturali, sociali, ricreative, sportive, ambientali, di informazione, formazione e promozione delle iniziative internazionali comunitarie, nazionali, di educazione all impegno sociale e civile e alla legalità. Il Centro dovrà essere regolamentato in modo tale da garantire l inclusività di tutti i cittadini, escludendo qualsiasi forma di discriminazione. La regolamentazione del Centro deve garantire la partecipazione democratica, ai processi decisionali dello stesso, di tutti i componenti senza alcuna distinzione. ART. 2 Obiettivi del servizio L obiettivo generale del servizio è la promozione di poli di aggregazione al fine di favorire l incontro e il confronto tra i giovani e di accrescere in loro i livelli di socialità, di responsabilità e di partecipazione attiva, anche attraverso l utilizzazione di spazi in cui già esiste un aggregazione giovanile ordinaria (es. centri sportivi, oratori ecc.). ART. 3 Caratteristiche richieste per la realizzazione del servizio L organismo proponente dovrà prospettare azioni finalizzate al sostegno delle comunità giovanili, articolate sulla base delle seguenti attività: Spazio informazione - accoglienza: per costituire un punto di riferimento informativo, costantemente aggiornato, sulle principali iniziative e opportunità esistenti rivolte ai giovani; prevedendo l attivazione di un postazione Internet in rete con il sito del Servizio informagiovani del Comune di Roma. Tale spazio dovrà fungere dunque da centro di documentazione e mediatica per i temi

3 relativi alla gioventù, anche attraverso la consultazione di libri, riviste, videocassette, accesso a Internet. Spazio dedicato all aggregazione giovanile: per realizzare iniziative dirette a favorire l aggregazione tra i giovani ed in particolare iniziative che abbiano come obiettivo lo sviluppo della personalità nel rispetto degli altri, l educazione all impegno sociale e civile, lo svolgimento di attività culturali e di supporto alle diverse forme di espressione creativa e artistica giovanile - quali musica, cinema, teatro, danza fotografia, grafica, design, arti visive, lo svolgimento di attività sportive, ricreative, sociali, didattiche ambientali, di formazione professionale. Deve trattarsi, comunque, di attività innovative ed integrative rispetto alle attività che ordinariamente si svolgono nella struttura. Eventuali servizi integrativi: intesi quali servizi che l offerente si impegna a fornire senza alcun onere aggiuntivo per l amministrazione, ad integrazione e miglioramento di quelli sopra indicati. L organismo proponente dovrà garantire la sede nella quale realizzare il Centro di aggregazione giovanile, dichiarando espressamente, a pena di esclusione, di averne la disponibilità giuridica e che trattasi di struttura idonea per la realizzazione del progetto. ART. 4 Durata Il servizio avrà la durata di 12 mesi a decorrere dalla data di affidamento del servizio. ART. 5 Finanziamento Saranno finanziati n. 19 progetti. Ogni progetto potrà essere finanziato per una massimo di ,00 (diciottomila/00) IVA inclusa. Non sono ammesse offerte in aumento. ART. 6 Soggetti proponenti Possono presentare le offerte: a. Organismi, costituiti in termini di legge, formati in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni (tale condizione deve essere attestata da una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante) che intendano valorizzare e potenziare l aggregazione giovanile,abbiano come finalità la promozione di attività culturali, educative, formative e informative, ricreative, sociali e siano in possesso di uno spazio idoneo per lo svolgimento delle attività. b. Gruppi informali costituiti in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni (tali gruppi dovranno allegare la nomina di un referente di progetto, sottoscritta da tutti i componenti) che intendano valorizzare e potenziare l aggregazione giovanile, abbiano come finalità la promozione di attività culturali, educative, formative e informative, ricreative, sociali e siano in possesso di uno spazio idoneo per lo svolgimento delle attività. c. Organismi quali centri culturali, di formazione, ricreativi sportivi, pur non in possesso dei requisiti sopra specificati, che tuttavia vogliono sostenere l aggregazione giovanile, mettendo a disposizione uno spazio idoneo nella propria sede per lo svolgimento di attività diverse rispetto a quelle ordinariamente ivi svolte, ma comunque, finalizzate a consentire il confronto e l incontro tra i giovani.

4 Tali organismi potranno avvalersi di associazioni costituite o costituende formate in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni o di gruppi informali costituiti in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni. Ogni organismo può presentare l offerta progettuale per uno o più centri, di cui all articolo 1 del presente avviso, ma potrà risultare aggiudicatario al massimo di tre centri sull intero territorio cittadino. ART. 7 Modalità di partecipazione I soggetti interessati dovranno presentare una domanda di partecipazione a firma del rappresentante legale se trattasi di organismi od associazioni o a firma del referente di progetto in caso di gruppi informali. La proposta progettuale, allegata alla domanda di partecipazione, dovrà descrivere in maniera dettagliata i contenuti della stessa, specificandone le modalità di realizzazione nonché i costi analitici. L avviso pubblico è scaricabile dal sito o potrà essere ritirato presso il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici - Ufficio Politiche della Gioventù - Largo L. Loria Roma. Ogni progetto potrà essere finanziato per un massimo di ,00 IVA inclusa (15.000, per IVA al 20%). Le proposte progettuali dovranno pervenire - escluso mezzo fax - in busta chiusa, presso l Ufficio Protocollo del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici - Via Capitan Bavastro Roma, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 16 febbraio Faranno fede la data e l ora del protocollo del Dipartimento. Non verranno prese in considerazione le proposte pervenute dopo la data e l orario di scadenza indicati. Le buste, con apposizione sui lembi di nastro adesivo, dovranno recare la dicitura invito a presentare proposte progettuali per la sperimentazione di «comunità giovanili». ART. 8 Documentazione La domanda di partecipazione dovrà essere corredata dalla seguente documentazione: a. una breve ma dettagliata descrizione del progetto (max 8 cartelle formato A 4), delle finalità e degli obiettivi con indicazione dei tempi di realizzazione; b. preventivo economico riportante in modo analitico le singole voci di spesa, dal quale si possa evincere anche l importo dell Iva; c. dichiarazione dell organismo proponente attestante di avere la disponibilità giuridica dello spazio per lo svolgimento delle attività e che trattasi di uno spazio idoneo per la realizzazione del progetto; tale dichiarazione deve essere corredata dalla planimetria dello spazio individuato e dalla descrizione delle caratteristiche nonché degli arredi e attrezzature ivi presenti; d. in caso di proposte da parte dei soggetti di cui all art. 6 punto a) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante che trattasi di organismo o associazione composto in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni ; e. in caso di proposte da parte dei soggetti di cui all art. 6 punto c) dichiarazione del legale rappresentante di avvalersi di associazioni costituite o costituende formate in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni o di gruppi informali costituiti in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni;

5 f. autocertificazione delle generalità del rappresentante dell organismo proponente, del rappresentante dell associazione o di ciascun componente del gruppo informale di giovani, unitamente alla fotocopia di un documento di identità in corso di validità dei medesimi; g. autorizzazione a trattare i dati personali di ciascuno dei soggetti proponenti e partecipanti al progetto (ai sensi del T.U. 196/2003); h. atto costitutivo, statuto o altra disciplina regolamentare dell associazione o dell organismo proponente; i. nel caso di gruppi informali, dichiarazione di nomina del referente di progetto, nonché dichiarazione di impegno a costituirsi in Associazione, in caso di finanziamento del progetto, entrambe sottoscritte da tutti i componenti del Gruppo; j. dichiarazione di possesso di partita IVA e indicazione del numero relativo o dichiarazione di impegno ad aprirla, qualora venisse finanziato il progetto, sottoscritta dal legale rappresentante dell organismo proponente o, nel caso di gruppi informali, da tutti i componenti del gruppo; l. dichiarazione, a firma del legale rappresentante dell organismo proponente, del legale rappresentante dell associazione o di ciascun componente del gruppo di lavoro, di non trovarsi in alcuna delle condizioni di esclusione di cui all art. 38 del Decreto Legislativo n. 163 del 12/04/2006 (Codice degli Appalti); m. elenco riepilogativo di tutta la documentazione presentata. ART. 9 Motivi di esclusione Le proposte pervenute entro il termine e l orario previsto saranno esaminate preventivamente sotto il profilo amministrativo, da parte dell ufficio Promozione servizi per la Gioventù, Università, Lavoro e Socializzazione, al fine di verificarne l aderenza ai requisiti ed alle condizioni richiesti dall Avviso Pubblico. Non saranno sottoposti alla valutazione della Commissione le proposte che incorreranno in uno o più dei seguenti motivi di esclusione: mancanza dei requisiti di cui al punto 6; mancata presentazione delle dichiarazioni di cui all ART. 8 punti c-d-e-i-j-l. ART. 10 Valutazione I progetti pervenuti e per i quali non siano stati riscontrati, da parte dell Ufficio Promozione servizi per la Gioventù, Università, Lavoro e Socializzazione, motivi di esclusione saranno esaminati da una Commissione di esperti, appositamente nominata dal Direttore dell Ufficio, che valuterà le proposte progettuali sulla base dei seguenti criteri: CRITERI DI VALUTAZIONE PUNTEGGIO MASSIMO QUALITA DEL PROGETTO 45 LIVELLO RELATIVO ALLE CAPACITA DI INTERCETTARE I GIOVANI E COINVOLGERLI ALLE ATTIVITA 25 LIVELLO RELATIVO ALLA QUALITA DELLO SPAZIO 25 QUALITA PROFESSIONALE DELLE FIGURE IMPIEGATE 5 TOTALE 100

6 La Commissione, qualora necessario, si riserva la possibilità di acquisire ulteriori elementi informativi dai partecipanti. La Commissione terrà conto del parere espresso dall Ufficio Promozione di Servizi per la Gioventù, Università, Lavoro e Socializzazione in ordine alla attendibilità del preventivo presentato, che, in caso di selezione, sarà, comunque, sottoposto alla valutazione della competente Commissione di Congruità. La Commissione escluderà qualsiasi progetto a carattere convegnistico o di studio o che contenga riferimento a partiti o movimenti politici. Non saranno in ogni caso finanziati i progetti che abbiano ricevuto un punteggio complessivo inferiore a 60/100. ART. 11 Modalità di finanziamento ed esecuzione delle attività Per il finanziamento dei n. 19 progetti vincitori l Amministrazione Comunale mette a disposizione la somma complessiva di ,00 ( , ,00 per Iva al 20%). Ogni progetto potrà essere finanziato per un massimo di ,00 IVA inclusa (15.000, per IVA al 20%). Nel caso in cui i progetti selezionati siano stati presentati da Gruppi di Lavoro informali, tali gruppi dovranno costituirsi formalmente in associazione e aprire partita IVA, e l associazione dovrà essere costituita dai medesimi giovani che hanno presentato la proposta. Dopo l affissione delle graduatorie, si provvederà con determinazioni dirigenziali ai singoli affidamenti. Prima della predisposizione di tale atto dirigenziale di affidamento potrà essere richiesta agli affidatari, da parte dell Ufficio, ulteriore documentazione tecnica o amministrativa. L inizio delle attività è da intendersi dalla data di sottoscrizione, da parte dei vincitori, della relativa lettera di affidamento. I progetti dovranno avere uno svolgimento continuativo. Il finanziamento dei progetti sarà sospeso in caso di violazione della normativa vigente. ART. 12 Liquidazione Alla liquidazione delle spese sostenute per la realizzazione delle proposte progettuali prescelte si provvederà con determinazioni dirigenziali, a seguito di presentazione di fatture, vistate e liquidate dal Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici - Ufficio Politiche della Gioventù, previa relazione attestante l avvenuta esecuzione del progetto e l accertamento del corretto svolgimento delle attività previste. ART. 13 Trattamento dei dati personali L aggiudicatario si impegna ad osservare la massima riservatezza nei confronti delle notizie di qualsiasi natura comunque acquisite nello svolgimento del servizio oggetto del presente Avviso secondo le regole previste dal D. Lgs. 196/2003 e s.m.i. L aggiudicatario si impegna ad osservare tutte le norme vigenti in materia di riservatezza dei dati personali. In applicazione del T.U. 196/2003 il titolare del trattamento dei dati personali è il Comune di Roma. I dati personali forniti dai soggetti partecipanti saranno trattati esclusivamente

7 per le finalità connesse all espletamento del bando. ART. 14 Controversie Foro competente Eventuali ricorsi potranno essere presentati dagli interessati entro e non oltre 30 (trenta) giorni dall affissione delle graduatorie presso la sede del Dipartimento Servizi Educativi, Scolastici - Via Capitan Bavastro. L eventuale contenzioso viene regolato dalle vigenti normative. Per qualsiasi controversia sarà esclusivamente competente il Foro di Roma. N.B. Non potrà essere chiesta la restituzione o copia della documentazione presentata. Per informazioni telefonare ai numeri 06/ /72852/78216/78217/ IL DIRETTORE (Dott. Giovanni Williams) LOTTI CIG MUNICIPIO I E70 MUNICIPIO II B MUNICIPIO III C1 MUNICIPIO IV MUNICIPIO V MUNICIPIO VI D MUNICIPIO VII MUNICIPIO VIII FF MUNICIPIO IX BA5 MUNICIPIO X E1E MUNICIPIO XI C MUNICIPIO XII MUNICIPIO XIII MUNICIPIO XV BB MUNICIPIO XVI MUNICIPIO XVII DA MUNICIPIO XVIII A80 MUNICIPIO XIX DCC MUNICIPIO XX D

AVVISO PUBBLICO Reperimento di progetti finalizzati a promuovere la creatività dei giovani

AVVISO PUBBLICO Reperimento di progetti finalizzati a promuovere la creatività dei giovani COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI, AI RAPPORTI CON LE UNIVERSITA, ALLA SICUREZZA DIPARTIMENTO XVIII Ufficio Politiche Giovanili e Rapporti con le Università AVVISO PUBBLICO Reperimento

Dettagli

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE CULTURALI Dipartimento IV Politiche Culturali

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE CULTURALI Dipartimento IV Politiche Culturali COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE CULTURALI Dipartimento IV Politiche Culturali AVVISO PUBBLICO Reperimento di progetti per la concessione di finanziamenti a Teatri romani, con capienza oltre i

Dettagli

ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI E POLITICHE GIOVANILI AVVISO PUBBLICO. Per l iscrizione nel Registro Comunale delle Associazioni Giovanili

ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI E POLITICHE GIOVANILI AVVISO PUBBLICO. Per l iscrizione nel Registro Comunale delle Associazioni Giovanili ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI E POLITICHE GIOVANILI AVVISO PUBBLICO Per l iscrizione nel Registro Comunale delle Associazioni Giovanili L Assessorato ai Servizi Sociali e Politiche Giovanili del Comune

Dettagli

Contributi: concorso d idee per manifestazioni, celebrazioni ed eventi culturali e sportivi

Contributi: concorso d idee per manifestazioni, celebrazioni ed eventi culturali e sportivi S.P.Q.R. ROMA CAPITALE MUNICIPIO ROMA XX Contributi: concorso d idee per manifestazioni, celebrazioni ed eventi culturali e sportivi CODICE C 09 CIG: 36814615B8 Il Municipio Roma XX intende promuovere

Dettagli

Nonaginta S.r.l. BANDO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DI CORSI TEATRALI PROMOSSI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE OFFICINE MUSICALI

Nonaginta S.r.l. BANDO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DI CORSI TEATRALI PROMOSSI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE OFFICINE MUSICALI Nonaginta S.r.l. BANDO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DI CORSI TEATRALI PROMOSSI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE OFFICINE MUSICALI Art. 1 Committente Nonaginta S.r.l. Società unipersonale Via

Dettagli

S.P.Q.R. COMUNE DI ROMA MUNICIPIO ROMA XVI

S.P.Q.R. COMUNE DI ROMA MUNICIPIO ROMA XVI S.P.Q.R. COMUNE DI ROMA MUNICIPIO ROMA XVI AFFIDAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO SPORTIVO DI MUNICIPIO SITO PRESSO IL 103 CIRCOLO DIDATTICO ANGELO CELLI VIA DEI TORRIANI, 44 ANNI 2010 Giugno 2011 E intendimento

Dettagli

Art. 1 Amministrazione aggiudicatrice. Art. 2 Oggetto

Art. 1 Amministrazione aggiudicatrice. Art. 2 Oggetto Avviso pubblico per l'accreditamento di soggetti privati per la gestione delle attività di educazione agro-ambientale nelle Fattorie Educative di Roma Capitale Art. 1 Amministrazione aggiudicatrice Roma

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI CONTRIBUTO E DI ALTRI BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA LEGATE ALLE POLITICHE GIOVANILI PER L ANNO 2016.

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI CONTRIBUTO E DI ALTRI BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA LEGATE ALLE POLITICHE GIOVANILI PER L ANNO 2016. SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI ALLEGATO 1 ALLA DELIBERAZIONE N. MECC. 2016 00799 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI CONTRIBUTO E DI ALTRI BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA LEGATE ALLE POLITICHE GIOVANILI

Dettagli

INDICE: Premessa 1. FINALITA 2. INDIRIZZI DI PROGRAMMA ED OBIETTIVI 3. PROCEDURE E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

INDICE: Premessa 1. FINALITA 2. INDIRIZZI DI PROGRAMMA ED OBIETTIVI 3. PROCEDURE E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI A SOGGETTI PRIVATI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DELLA RASSEGNA FIRENZESTATE 2008 INDICE: Premessa 1. FINALITA 2. INDIRIZZI DI PROGRAMMA

Dettagli

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE CULTURALI E DELLA COMUNICAZIONE Dipartimento Cultura

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE CULTURALI E DELLA COMUNICAZIONE Dipartimento Cultura COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE CULTURALI E DELLA COMUNICAZIONE Dipartimento Cultura AVVISO PUBBLICO Reperimento di progetti elaborati da teatri privati romani per attività di danza e/o musica

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI PER LO SVOLGIMENTO DELLE INIZIATIVE CULTURALI ESTIVE DEL MUNICIPIO 6 RESTA IN ZONA!

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI PER LO SVOLGIMENTO DELLE INIZIATIVE CULTURALI ESTIVE DEL MUNICIPIO 6 RESTA IN ZONA! AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI PER LO SVOLGIMENTO DELLE INIZIATIVE CULTURALI ESTIVE DEL MUNICIPIO 6 RESTA IN ZONA! 1. Finalità L iniziativa denominata Resta in Zona! è rivolta a creare

Dettagli

Comuni, singoli o associati nelle forme di cui al Titolo II - Capo IV e Capo V - del D.Lgs.18/8/2000, n. 267.

Comuni, singoli o associati nelle forme di cui al Titolo II - Capo IV e Capo V - del D.Lgs.18/8/2000, n. 267. Allegato B Avviso per la concessione di contributi ai Comuni per l anno 2009 per la promozione e il sostegno delle Banche del Tempo, ai sensi della Legge 8 marzo 2000, n. 53 e della L.R. 8 gennaio 2004

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI PER INIZIATIVE /PROGETTI AD ASSOCIAZIONI, ORGANIZZAZIONI, GRUPPI ANNO 2011

BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI PER INIZIATIVE /PROGETTI AD ASSOCIAZIONI, ORGANIZZAZIONI, GRUPPI ANNO 2011 BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI PER INIZIATIVE /PROGETTI AD ASSOCIAZIONI, ORGANIZZAZIONI, GRUPPI ANNO 2011 Ai sensi e per gli effetti della: Legge 07.12.2000 n. 383 e s.m.i. recante

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale MUNICIPIO ROMA II DIREZIONE SOCIO EDUCATIVA Coordinamento e gestione delle attività del settore educativo-culturale-sportivo UFFICIO AMMINISTRATIVO PER LA PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZIONE SETTORE EDUCATIVO,

Dettagli

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà AVVISO PUBBLICO Progetto Sei dei Nostri: nuovo valore al sistema sociale Manifestazione d interesse per l individuazione di Compagnie teatrali

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per assegnazione fondi Manifestazione della piccola e media editoria da organizzarsi durante la Settimana della Cultura della

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Destinatari degli interventi - requisiti. Art. 3 - Tipologie di intervento

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Destinatari degli interventi - requisiti. Art. 3 - Tipologie di intervento NORME DI INTERVENTO PER IL SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E SOCIALI PROMOSSE DA COOPERATIVE E ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Approvate dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

4 impegni dell associazione I soggetti interessati a partecipare al presente bando si impegnano a provvedere a:

4 impegni dell associazione I soggetti interessati a partecipare al presente bando si impegnano a provvedere a: AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA MANIFESTAZIONE Conferenze divulgative e laboratori didattici per la scuola anno 2016 Il Comune di Ravarino, in esecuzione

Dettagli

LETTERA DI INVITO. Agli Organismi Accreditati per Area Fragilità Sanitaria

LETTERA DI INVITO. Agli Organismi Accreditati per Area Fragilità Sanitaria Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute Direzione Servizi alla Persona e Integrazione Socio-Sanitaria U.O. Interventi di Supporto alle Persone Fragili Servizio Prevenzione e Assistenza malati

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. del / /

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. del / / Servizio Giovani e Tempo Libero - Sport REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. del / / REGOLAMENTO COMUNALE L ISCRIZIONE

Dettagli

Cultura e Sport Determinazione n. 34 del

Cultura e Sport Determinazione n. 34 del Cultura e Sport Determinazione n. 34 del 21.01.2013 OGGETTO: APPROVAZIONE AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI PROPOSTE CULTURALI, ARTISTICHE E DI SPETTACOLO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI LOCALI - PERIODO

Dettagli

CITTA DI MONCALIERI PROVINCIA DI TORINO

CITTA DI MONCALIERI PROVINCIA DI TORINO CITTA DI MONCALIERI PROVINCIA DI TORINO BANDO PER L ACCREDITAMENTO DI ASSOCIAZIONI PROPONENTI PROGETTI RIENTRANTI NEL DIRITTO ALLO STUDIO RIVOLTI ALLE SCUOLE DI MONCALIERI PER L A.S. 2013/2014 EVENTUALMENTE

Dettagli

Valle Imagna Villa d Almè Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Azienda Speciale Consortile

Valle Imagna Villa d Almè Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Azienda Speciale Consortile Valle Imagna Villa d Almè Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Azienda Speciale Consortile BANDO AI SENSI DELLA L. 285/1997 e DGR 2508/2011 FINANZIAMENTI A FAVORE DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI E

Dettagli

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO Prot. n. 2015/0017795 COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGETTO REGIONALE

Dettagli

Ente appaltante: Comune di Casole d Elsa Area Amministrativa, Piazza P. Luchetti, 1, Casole d Elsa; OGGETTO

Ente appaltante: Comune di Casole d Elsa Area Amministrativa, Piazza P. Luchetti, 1, Casole d Elsa; OGGETTO Avviso per manifestazione di interesse per la realizzazione e gestione di un spazio aggregativo - educativo in locali di proprietà comunale concessi in comodato gratuito Ente appaltante: Comune di Casole

Dettagli

COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo

COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo AVVISO PUBBLICO Per la presentazione di progetti e percorsi formativi rivolti alle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado per l anno scolastico

Dettagli

Chiamata di idee progettuali rivolta ai giovani di Parma. Libera Università dell Educare

Chiamata di idee progettuali rivolta ai giovani di Parma. Libera Università dell Educare Libera Università dell Educare Chiamata di idee progettuali rivolta ai giovani di Parma 1. Premessa 2. Risorse a disposizione 3. Soggetti ammessi 4. Ambiti di intervento e obiettivi 5. Criteri di valutazione

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE AVVISO PUBBLICO

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE AVVISO PUBBLICO Direzione Generale delle Politiche Sociali Servizio Programmazione e Integrazione sociale AVVISO PUBBLICO Invito a manifestare interesse di cui alla Delibera della Giunta Regionale n. 43/40 del 27 ottobre

Dettagli

CONCORSI DI IDEE 2017

CONCORSI DI IDEE 2017 CONCORSI DI IDEE 2017 Il Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Brindisi nell ambito delle proprie attività istituzionali di supporto e promozione del volontariato, ha definito un piano

Dettagli

Progetto di rete. 1 Piani giovani (di zona o d ambito) che compongono la rete. 2 Titolo del Progetto. 3 Riferimenti del compilatore

Progetto di rete. 1 Piani giovani (di zona o d ambito) che compongono la rete. 2 Titolo del Progetto. 3 Riferimenti del compilatore Mod. W_A Progetto di rete Piani giovani (di zona o d ambito) che compongono la rete 3 4 5 6 7 8 9 0 Titolo del Progetto 3 Riferimenti del compilatore Nome Cognome Recapito telefonico Recapito e-mail Funzione

Dettagli

BANDO PER CONCESSIONE CONTRIBUTI PER PROGETTI PRESENTATI DA ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI ISCRITTE AL REGISTRO REGIONALE IMMIGRAZIONE (L.R.

BANDO PER CONCESSIONE CONTRIBUTI PER PROGETTI PRESENTATI DA ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI ISCRITTE AL REGISTRO REGIONALE IMMIGRAZIONE (L.R. PIANO TERRITORIALE PER L'INTEGRAZIONE PROVINCIA DI BELLUNO BANDO PER CONCESSIONE CONTRIBUTI PER PROGETTI PRESENTATI DA ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI ISCRITTE AL REGISTRO REGIONALE IMMIGRAZIONE (L.R. 9/90)

Dettagli

ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO TE LAZIO PER LA TERZA ETÀ A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ DEI CENTRI ANZIANI

ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO TE LAZIO PER LA TERZA ETÀ A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ DEI CENTRI ANZIANI ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO TE LAZIO PER LA TERZA ETÀ A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ DEI CENTRI ANZIANI Art. 1 - Finalità generali e risorse complessive. La Regione Lazio, in

Dettagli

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO BANDO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGETTO #GiovaniperPerugia- Bando per idee dei

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca m_pi.aoodrpi.registro UFFICIALE.U.0016435.25-10-2018 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Torino, data del protocollo Ai Dirigenti Scolastici delle scuole statali e paritarie 1 e

Dettagli

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel Fax P. IVA

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel Fax P. IVA COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951 protocollo@comune.busachi.or.it AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE GESTIONE

Dettagli

REGIONE CALABRIA IL DIRIGENTE DEL SETTORE

REGIONE CALABRIA IL DIRIGENTE DEL SETTORE REGIONE CALABRIA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PRESENTATI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE ISCRITTE NEGLI ELENCHI

Dettagli

COMUNE DI ROMA Dipartimento XIV VI U.O. Orientamento al Lavoro AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI ROMA Dipartimento XIV VI U.O. Orientamento al Lavoro AVVISO PUBBLICO Dipartimento XIV Politiche del Lavoro e dei Piani di Formazione permanente per adulti VI U.O Orientamento al Lavoro COMUNE DI ROMA Dipartimento XIV VI U.O. Orientamento al Lavoro AVVISO PUBBLICO Oggetto:

Dettagli

RENDE NOTO. Il Comune di Milano Area Sviluppo Municipalità in qualità di soggetto responsabile della procedura di valutazione delle istanze.

RENDE NOTO. Il Comune di Milano Area Sviluppo Municipalità in qualità di soggetto responsabile della procedura di valutazione delle istanze. AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE RELATIVE AI CONTRIBUTI ECONOMICI A SOSTEGNO DEL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO (QUOTA BASE) SVOLTO DAI CENTRI DI AGGREGAZIONE GIOVANILE ACCREDITATI RELATIVI

Dettagli

BENESSERE GIOVANI - ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO

BENESSERE GIOVANI - ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO BENESSERE GIOVANI - ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO Per la selezione del partenariato di cui il Comune di Marigliano sarà capofila nella presentazione della proposta progettuale PREMESSO CHE: la Regione

Dettagli

Allegato parte integrante

Allegato parte integrante Allegato parte integrante MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA INDIVIDUAZIONE DI ORGANISMI DA INVITARE ALLA SUCCESSIVA PROCEDURA NEGOZIATA INDETTA AI SENSI DELL ART. 36 COMMA LETTERA B) DEL DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

Settore Servizi sociali e demografici, Scuola e Cultura

Settore Servizi sociali e demografici, Scuola e Cultura Settore Servizi sociali e demografici, Scuola e Cultura AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE E L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO A CUI AFFIDARE L ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DI ATTIVITA PER LA PROMOZIONE DEL

Dettagli

Crea bando per la creatività giovanile. Fiorano Modenese 2017

Crea bando per la creatività giovanile. Fiorano Modenese 2017 Crea bando per la creatività giovanile Fiorano Modenese 2017 1. Finalità CREA è un bando della cooperativa gestore del centro culturale Casa Corsini progettato in collaborazione con l Assessorato alle

Dettagli

CITTA DI LAMEZIA TERME

CITTA DI LAMEZIA TERME A) CITTA DI LAMEZIA TERME Provincia di Catanzaro SETTORE PROMOZIONE DEL TERRITORIO Servizio Cultura AVVISO PUBBLICO Natale Bene Comune Lamezia 2012 ARTICOLO 1 OGGETTO DELL AVVISO PUBBLICO 1. Il presente

Dettagli

S.P.Q.R. ROMA CAPITALE MUNICIPIO IV AVVISO PUBBLICO

S.P.Q.R. ROMA CAPITALE MUNICIPIO IV AVVISO PUBBLICO S.P.Q.R. ROMA CAPITALE MUNICIPIO IV AVVISO PUBBLICO Avviso Pubblico Municipio IV - 2014/2015 per il reperimento di proposte di manifestazioni culturali ludico ricreative da realizzare nel periodo Natale

Dettagli

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva COMUNE DI TIVOLI Capofila dell Ambito territoriale RMG Distretti Socio Sanitari RMG1 -RMG2- RMG3- RMG4- RMG5- RMG6 e Asl RMG SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

Dettagli

Progetto S.I.R.N.I. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità II annualità. Allegato alla determinazione del Segretario Generale n.

Progetto S.I.R.N.I. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità II annualità. Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. del Progetto S.I.R.N.I. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità II annualità La Camera di Commercio di Viterbo, nell ambito della

Dettagli

ASSESSORATO ALLE CULTURE, TURISMO, PARTECIPAZIONE E ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

ASSESSORATO ALLE CULTURE, TURISMO, PARTECIPAZIONE E ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Avviso pubblico per la concessione dei contributi alle imprese e associazioni culturali per l anno 2017. Art. 1 Oggetto e Finalità Il presente Avviso è finalizzato a predisporre una graduatoria di iniziative

Dettagli

ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo:

ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo: ATTENZIONE: la domanda di partecipazione a questo progetto va indirizzata direttamente all Ente ROMA CAPITALE esclusivamente all indirizzo: Roma Capitale Dipartimento Sport e Politiche Giovanili - Ufficio

Dettagli

Scheda di Progetto Mod. PRO rev. 1 del Parte prima. Bando delle idee-

Scheda di Progetto Mod. PRO rev. 1 del Parte prima. Bando delle idee- Municipio Roma XIII U.O.S.E.C.S. Servizio Sociale Scheda di Progetto Mod. PRO rev. 1 del 06.02.07 Parte prima Denominazione Servizio Bando delle idee- SERVIZIO GIOVANI ADOLESCENTI Ambito di intervento

Dettagli

Provincia di Barletta Andria Trani. Avviso pubblico

Provincia di Barletta Andria Trani. Avviso pubblico Comune di San Ferdinando di Puglia Provincia di Barletta Andria Trani Avviso pubblico Reperimento proposte progettuali per manifestazioni e iniziative culturali, artistiche, sportive, cinematografiche

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Centro Culturale Gabriella Ferri Via Galantara 7 / via Cave di Pietralata 74. Stagione Culturale 2017/2018. Allegato A FINALITÀ

AVVISO PUBBLICO. Centro Culturale Gabriella Ferri Via Galantara 7 / via Cave di Pietralata 74. Stagione Culturale 2017/2018. Allegato A FINALITÀ Municipio IV Direzione Socio Educativa Culturale Sportiva Allegato A AVVISO PUBBLICO Centro Culturale Gabriella Ferri Via Galantara 7 / via Cave di Pietralata 74 Stagione Culturale 2017/2018 FINALITÀ L

Dettagli

Genova dei Festival. Call for ideas

Genova dei Festival. Call for ideas Genova dei Festival Call for ideas Raccolta di proposte per la realizzazione di festival e rassegne che avranno luogo nel territorio genovese durante l anno 2018 Premessa Il Comune di Genova in collaborazione

Dettagli

DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA

DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA IL COMUNE DI CREMONA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI PROMUOVE IL BANDO THINK TOWN IV edizione per l assegnazione di contributi a gruppi ed associazioni giovanili per la realizzazione di progetti innovativi

Dettagli

Avviso pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio

Avviso pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio ALLEGATO A2 Avviso pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio SCHEDA ILLUSTRATIVA DELL INTERVENTO Denominazione del luogo della cultura e ubicazione dell'intervento Denominazione

Dettagli

BANDO RIVOLTO AD ASSOCIAZIONI GIOVANILI PER PROGETTI INNOVATIVI DI VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI NELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

BANDO RIVOLTO AD ASSOCIAZIONI GIOVANILI PER PROGETTI INNOVATIVI DI VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI NELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA BANDO RIVOLTO AD ASSOCIAZIONI GIOVANILI PER PROGETTI INNOVATIVI DI VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI NELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SCADENZA BANDO 5 DICEMBRE 2014 promosso da 1. Finalità Compito

Dettagli

Regolamento per la concessione di patrocini, collaborazioni e contributi

Regolamento per la concessione di patrocini, collaborazioni e contributi Regolamento per la concessione di patrocini, collaborazioni e contributi Approvato con delibera C.C. n. 4 del 30/01/2007 Modificato ed integrato con delibera C.C. n. 5 del 27/01/2009 Regolamento per la

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Il presente Avviso si rivolge alle Associazioni Sportive e/o Organismi Regolamento Comunale n. 138/2007

AVVISO PUBBLICO. Il presente Avviso si rivolge alle Associazioni Sportive e/o Organismi Regolamento Comunale n. 138/2007 AVVISO PUBBLICO Per la selezione di una proposta di iniziative e/o manifestazioni da realizzarsi entro dicembre 2017 nel Territorio del Municipio 5 a contributo Art. 1 Finalità Il presente Avviso è finalizzato

Dettagli

Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016

Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016 Allegato A) Direzione CULTURA E RICERCA Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA 2012-2015 (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016 Progetto regionale Arte contemporanea

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI

COMUNE DI POGGIOMARINO CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI COMUNE DI POGGIOMARINO CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI SETTORE VII - AFFARI SOLCIALI, CULTURALI E RICREATIVI RESPONSABILE DEL SETTORE: AVV. LUISA BELCUORE BENESSERE GIOVANI ORGANIZZIAMOCI AVVISO PUBBLICO

Dettagli

Allegato A REGIONE LAZIO DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE DIREZIONE REGIONALE CULTURA, ARTE E SPORT AREA INTERVENTI PER LO SPORT

Allegato A REGIONE LAZIO DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE DIREZIONE REGIONALE CULTURA, ARTE E SPORT AREA INTERVENTI PER LO SPORT Allegato A REGIONE LAZIO DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE DIREZIONE REGIONALE CULTURA, ARTE E SPORT AREA INTERVENTI PER LO SPORT Avviso Pubblico Per la concessione di contributi regionali

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari

Università degli Studi di Cagliari Università degli Studi di Cagliari Protocollo d intesa tra Università degli Studi di Cagliari e Teatro Stabile della L Università degli Studi di Cagliari, codice fiscale 80019600925, partita iva 00443370929,

Dettagli

Articolo 1 - FINALITA E OGGETTO. Articolo 2 ENTITA DEL FINANZIAMENTO. Articolo 3 - BENEFICIARI DEL FINANZIAMENTO

Articolo 1 - FINALITA E OGGETTO. Articolo 2 ENTITA DEL FINANZIAMENTO. Articolo 3 - BENEFICIARI DEL FINANZIAMENTO Bando per la concessione di contributi per n. 12 (dodici) progetti innovativi nell'ambito del lavoro, della partecipazione e della creatività (cinema/video, teatro, social innovation, partecipazione e

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale Municipio Roma X Direzione Socio Educativa SERVIZIO CULTURA - TURISMO - SPORT Ufficio Cultura Determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO CO/542/2019 del 15/03/2019 NUMERO PROTOCOLLO CO/42862/2019 del

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA BANDO DI GARA per l affidamento, mediante procedura ristretta indetta ai sensi del D.Lgs. n. 163, dei servizi di realizzazione di un itinerario turistico integrato in attuazione del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PROGETTO SPAZIO MINORI E SPAZIO NEUTRO

AVVISO PUBBLICO PROGETTO SPAZIO MINORI E SPAZIO NEUTRO Dipartimento Comune di Roma Servizi Educativi e Scolastici ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PROGETTO SPAZIO MINORI E SPAZIO NEUTRO Il Comune di Roma Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici Via Capitan Bavastro,

Dettagli

Avviso pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio

Avviso pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio ALLEGATO A2 Avviso pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio SCHEDA ILLUSTRATIVA DELL INTERVENTO Denominazione del luogo della cultura e ubicazione dell'intervento Denominazione

Dettagli

Bando Giovani. Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore dell Area Sociale OBIETTIVI DEL BANDO

Bando Giovani. Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore dell Area Sociale OBIETTIVI DEL BANDO Bando Giovani Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore dell Area Sociale OBIETTIVI DEL BANDO Favorire l inclusione dei giovani facendo riscoprire una comunicazione basata sulla relazione

Dettagli

BANDO GIOVANI IDEE WORKSTATION 2017

BANDO GIOVANI IDEE WORKSTATION 2017 BANDO GIOVANI IDEE WORKSTATION 2017 Art.1 - Descrizione dell iniziativa Il bando Giovani Idee è attivato dal progetto WorkStation nell Ambito dell Accordo di Programma della Comunità Montana Lario Orientale

Dettagli

COMUNE DI SACCOLONGO Provincia di Padova

COMUNE DI SACCOLONGO Provincia di Padova COMUNE DI SACCOLONGO Provincia di Padova REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con delibera di C.C. n. 56 del 29.11.2006 INDICE Articolo 1 FINALITA Articolo

Dettagli

Città di Montagnana REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

Città di Montagnana REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Città di Montagnana REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 25.06.2013 In vigore dal 26.06.2013 REGOLAMENTO PER

Dettagli

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE ANNO 2007 Art. 1 Obiettivi e oggetto del bando All interno delle azioni comuni dei cinque CSV della Campania, al fine di favorire il protagonismo delle esperienze

Dettagli

Convegni rivolti ai Consulenti del Lavoro: importo a budget euro

Convegni rivolti ai Consulenti del Lavoro: importo a budget euro INDAGINE ESPLORATIVA PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE VOLTA A IDENTIFICARE UNA PLATEA DI POTENZIALI AFFIDATARI DI SERVIZI DI PROMOZIONE ATTRAVERSO CONVEGNI Premesso che: con delibera del 17 dicembre 2018

Dettagli

SCHEDA di presentazione progetto

SCHEDA di presentazione progetto Mod. A2 PGZ SCHEDA di presentazione progetto 1 Codice Progetto 1 2 Titolo del Progetto 3 Riferimenti del compilatore 2 Nome Cognome Recapito telefonico Recapito e-mail Funzione 4 Soggetto proponente 3

Dettagli

Research Agreement con timbro e firma dell ente ospitante

Research Agreement con timbro e firma dell ente ospitante Bando per l assegnazione di una borsa di studio Fondazione Adolfo Pini a giovani studenti e laureati per sostenere progetti inediti in ambito artistico. 2017 Per volontà di Adolfo Pini, la Fondazione che

Dettagli

CITTA DI QUARRATA. Provincia di Pistoia

CITTA DI QUARRATA. Provincia di Pistoia ALLEGATO A) AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE EDUCATIVE, INCONTRI FORMATIVI E/O LABORATORI RIVOLTI A BAMBINI, BAMBINE, FAMIGLIE E PERSONALE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA DEL

Dettagli

C I T T A' D I C A R M A G N O L A. KarmaGraffiti. Bando di concorso dedicato ai giovani. Tema: Sport e multicultura

C I T T A' D I C A R M A G N O L A. KarmaGraffiti. Bando di concorso dedicato ai giovani. Tema: Sport e multicultura C I T T A' D I C A R M A G N O L A KarmaGraffiti Bando di concorso dedicato ai giovani Tema: Sport e multicultura Progetto Giovani Comune di Carmagnola Tel. 011. 97.24.236 Fax. 011. 97.24.312 E- mail:

Dettagli

COMUNE DI GENOVA. Sono ammissibili progetti da realizzarsi nel periodo gennaio 2013 aprile 2014.

COMUNE DI GENOVA. Sono ammissibili progetti da realizzarsi nel periodo gennaio 2013 aprile 2014. Bando per l erogazione di contributi per il sostegno a festival e rassegne di cinema nonché a progetti di innovazione e di integrazione dei linguaggi audiovisivi realizzati da soggetti operanti nel settore

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Politiche Sociali. Bando Aperto

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Politiche Sociali. Bando Aperto Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Politiche Sociali Bando Aperto per la concessione dei benefici economici per le attività a valenza sociale nella Provincia di Latina anno

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI PIAN DEL BRUSCOLO (Provincia di Pesaro e Urbino)

UNIONE DEI COMUNI PIAN DEL BRUSCOLO (Provincia di Pesaro e Urbino) UNIONE DEI COMUNI PIAN DEL BRUSCOLO (Provincia di Pesaro e Urbino) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI, ISTITUZIONI Approvato con deliberazione

Dettagli

CENTRI ESTIVI 2017 AVVISO PUBBLICO PER L UTILIZZO DI LOCALI SCOLASTICI DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI

CENTRI ESTIVI 2017 AVVISO PUBBLICO PER L UTILIZZO DI LOCALI SCOLASTICI DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI CENTRI ESTIVI 2017 AVVISO PUBBLICO PER L UTILIZZO DI LOCALI SCOLASTICI DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI E PER L EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO, PER L ORGANIZZAZIONE DI CENTRI ESTIVI RIVOLTI AI MINORI. ANNO 2017

Dettagli

S.P.Q.R. ROMA CAPITALE MUNICIPIO IV AVVISO PUBBLICO

S.P.Q.R. ROMA CAPITALE MUNICIPIO IV AVVISO PUBBLICO ALLEGATO A S.P.Q.R. ROMA CAPITALE MUNICIPIO IV AVVISO PUBBLICO Istituzione Albo municipale delle Associazioni culturali e sportive Enti o Sodalizi Il Municipio IV intende rinnovare l Albo municipale delle

Dettagli

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto.

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto. Intervento a sostegno dell autoimprenditorialità e dell orientamento al lavoro nelle Scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena: approvazione bando anno 2016. 1. Premessa La Camera di

Dettagli

BANDO DI GARA COFINANZIAMENTO PER PROGETTI PER L ANNO EUROPEO DELLE PERSONE CON DISABILI TA : 2003

BANDO DI GARA COFINANZIAMENTO PER PROGETTI PER L ANNO EUROPEO DELLE PERSONE CON DISABILI TA : 2003 Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche Comunitarie Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Dipartimento per le Politiche Sociali BANDO DI GARA COFINANZIAMENTO PER PROGETTI

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO CONSISTENTE NELLA REALIZZAZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI DI SERVIZIO CIVILE IN CONFORMITÀ CON LE Linee Guida per la Formazione Generale dei

Dettagli

Il Comune di Rutigliano

Il Comune di Rutigliano REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO E L EROGAZIONE DI FORME DI SOSTEGNO ECONOM ICO DA PARTE DEL COMUNE ALLE ASSOCIAZIONI, ALLE ORGANIZZAZIONI DEL VOLONTARIATO E AGLI ORGANISMI DI PARTECIPAZIONE COSTITUITI

Dettagli

ART. 1 SOGGETTO PROPONENTE DELL INIZIATIVA

ART. 1 SOGGETTO PROPONENTE DELL INIZIATIVA ALLEGATO 1 - II^ AVVISO DI ISTRUTTORIA PUBBLICA FINALIZZATA ALL INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI DISPONIBILI ALLA REALIZZAZIONE DELLE AZIONI PREVISTE NEL PROGETTO ISTITUZIONALE DEL VI PIANO INFANZIA ADOLESCENZA

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale MUNICIPIO ROMA IX DIREZIONE SOCIO EDUCATIVA Settore amministrativo dei servizi sociali PROGETTI INNOVATIVI E GESTIONE DEL PIANO SOCIALE E MUNICIPALE Determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO CN/1656/2016

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI. (Ex Art. 12 L. n. 241/1990) Approvato con Deliberazione di Assemblea n. 55 del

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI. (Ex Art. 12 L. n. 241/1990) Approvato con Deliberazione di Assemblea n. 55 del REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI (Ex Art. 12 L. n. 241/1990) Approvato con Deliberazione di Assemblea n. 55 del 26.09.2007 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Finalità Art. 3 Beneficiari Art. 4 Patrocinio

Dettagli

BANDO. La Fondazione stimola la produzione, la diffusione e la valorizzazione di attività culturali in quanto

BANDO. La Fondazione stimola la produzione, la diffusione e la valorizzazione di attività culturali in quanto 1 BANDO 1) La Fondazione stimola la produzione, la diffusione e la valorizzazione di attività culturali in quanto In particolare, la capacità del sistema locale di programmare e realizzare progetti culturali

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI A SOSTEGNO DI PROGETTI NEL SETTORE SOCIALE E PROTEZIONE CIVILE ANNO 2017

AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI A SOSTEGNO DI PROGETTI NEL SETTORE SOCIALE E PROTEZIONE CIVILE ANNO 2017 Comune di Calcinaia Servizio Segreteria Organizzazione Sezione Servizi ai cittadini AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINANZIARI A SOSTEGNO DI PROGETTI NEL SETTORE SOCIALE E PROTEZIONE CIVILE

Dettagli

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E DD 11 CULTURA E TURISMO COORDINAMENTO INTERVENTI SUL LITORALE BANDO ANNO 2016

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E DD 11 CULTURA E TURISMO COORDINAMENTO INTERVENTI SUL LITORALE BANDO ANNO 2016 COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E DD 11 CULTURA E TURISMO COORDINAMENTO INTERVENTI SUL LITORALE BANDO ANNO 2016 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITA ORDINARIE E DEI PROGRAMMI DI ATTIVITA.

Dettagli

Il progetto di azioni positive

Il progetto di azioni positive Il progetto di azioni positive La compilazione del modello della domanda di rimborso A cura della Segreteria Tecnica del Comitato Nazionale di Parità L oggetto della domanda di rimborso La richiesta di

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione MIUR.AOODPIT.REGISTRO DECRETI DIPARTIMENTALI.0001217.16-11-2016 1 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca IL DIRIGENTE VISTO l art. 21 della legge n. 59 del 15 marzo 1997, che riconosce

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU7 13/02/2014

REGIONE PIEMONTE BU7 13/02/2014 REGIONE PIEMONTE BU7 13/02/2014 Codice DB1513 D.D. 28 novembre 2013, n. 754 L.R.28/07, art.21. Campagna d'informazione nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado del Piemonte, contro il

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL C.C. N. 138.DEL

REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL C.C. N. 138.DEL REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL C.C. N. 138.DEL 14.12.2015 INDICE ART. 1 FINALITA ART. 2 ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI ASSOCIATIVE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CIG

AVVISO PUBBLICO CIG REGIONE TOSCANA AZIENDA USL 5 di PISA Zona Alta Val di Cecina - AVVISO PUBBLICO CIG 0831414887 Questa Azienda USL 5 di Pisa intende procedere all affidamento del progetto Sportelli informativi per stranieri

Dettagli

SONO RIAPERTI I TERMINI DELL AVVISO SCADUTO IN DATA 18 GIUGNO SI INVIATNO PERTANTO

SONO RIAPERTI I TERMINI DELL AVVISO SCADUTO IN DATA 18 GIUGNO SI INVIATNO PERTANTO AVVISO PUBBLICO PER L ACQUISIZIONE DI PROPOSTE PER MANIFESTAZIONI ED EVENTI DA INSERIRE NELL'AMBITO DEL CARTELLONE DENOMINATO "ESTATE SUL GRAN SASSO" EDIZIONE 2018 RIAPERTURA DEI TERMINI Si rende noto

Dettagli

COMUNE DI FORLÌ SERVIZIO POLITICHE CULTURALI, GIOVANILI E SPORTIVE UNITA TEATRO ED EVENTI SUL TERRITORIO

COMUNE DI FORLÌ SERVIZIO POLITICHE CULTURALI, GIOVANILI E SPORTIVE UNITA TEATRO ED EVENTI SUL TERRITORIO COMUNE DI FORLÌ SERVIZIO POLITICHE CULTURALI, GIOVANILI E SPORTIVE UNITA TEATRO ED EVENTI SUL TERRITORIO BANDO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI CULTURALI TRIENNALI Il Comune di Forlì intende incentivare

Dettagli