1) Mercato valutario e il cambio. MASTER IN COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO NELLE AREE RURALI APPUNTI DELLE LEZIONI DI ECONOMIA INTERNAZIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1) Mercato valutario e il cambio. MASTER IN COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO NELLE AREE RURALI APPUNTI DELLE LEZIONI DI ECONOMIA INTERNAZIONALE"

Transcript

1 1) Mercato valutario e il cambio. MASTER IN COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO NELLE AREE RURALI APPUNTI DELLE LEZIONI DI ECONOMIA INTERNAZIONALE SECONDA PARTE DOTT.SSA ELENA PISANI 1

2 Cos'è il tasso di cambio? Oggigiorno il commercio internazionale non avviene sotto forma di baratto (merce contro merce), ma come scambio di merce contro valuta. Oltre al commercio internazionale vi sono operazioni di carattere puramente finanziario che coinvolgono valute diverse. Il tasso di cambio è il prezzo di un valuta nei termini di un'altra. Vi sono due sistemi per quotare una valuta nei termini di un'altra: - incerto per certo (Price Quotation System): numero di unità di valuta nazionale per una unità di valuta estera considerata. Per cui il tasso di cambio sarà il prezzo della valuta estera in termini di valuta nazionale. Esempio: 2000 lire per 1 US$ 0.8 euro per 1 US$ - certo per incerto (Volume Quotation System): numero delle unità di valuta estera considerata per una unità di valuta nazionale per cui il tasso di cambio sarà il prezzo della valuta nazionale in termini di valuta estera. Esempio: dollari per 1 lira 1.25 dollari per 1 euro Logicamente i due sistemi sono in rapporto di reciprocità. Il Price Quotation System è adottato dall'italia e dalla maggior parte dei Paesi Il Volume Quotation System è adottato dall'inghilterra e da alcuni paesi che furono colonie britanniche od un tempo legate all'area della sterlina. Cos'è il mercato valutario? L'insieme delle operazioni di compravendita delle valute straniere prende il nome di mercato valutario (detto anche mercato valutario, dei cambi, delle divise). 2

3 Valute: sono le banconote Divise: sono i titoli di credito (es. assegni e cambiali) Cosa determina il tasso di cambio? Per ogni valuta vi è una domanda ed una offerta che determinano (se il mercato è perfettamente libero, vale a dire senza il controllo della autorità monetaria) il tasso di cambio. La domanda e l'offerta di valuta estera sono in funzione del tasso di cambio. La domanda è in funzione inversa del cambio: la quantità domandata diminuisce all'aumentare del cambio L'offerta è in funzione diretta del cambio: la quantità offerta aumenta all'aumentare del cambio. Se la quantità domandata di una valuta straniera è superiore alla quantità offerta, allora il cambio tende a salire. Se la quantità offerta di valuta straniera è superiore alla quantità domandata allora il cambio tende a scendere Prezzo della valuta Offerta di valuta competizione tra chi offre pe competizione tra chi acquista Domanda di valuta Quantità di valuta 3

4 Chi offre o domanda valute o divise? Gli operatori sui mercati dei cambi, che sono: NON SPECULATORI od operatori con l'estero. es. importatori ed esportatori di merci e servizi, imprese che effettuano investimenti all'estero, risparmiatori che intendono acquistare o vendere titoli esteri SPECULATORI: In generale la speculazione può essere definita come l'acquisto (vendita) di un'attività (reale o finanziaria) con l'intenzione di procedere ad una successiva vendita (acquisto) ove il motivo principale di tale azione è l'aspettativa di un guadagno derivante da una variazione del prezzo e non il guadagno derivante dall'uso o trasformazione o spostamento tra mercati diversi di tale attività. Gli speculatori sui cambi, traggono guadagno dalle oscillazioni dei tassi di cambio. AUTORITÀ MONETARIE: si definiscono autorità monetarie questi enti a cui è demandata la gestione delle riserve internazionali del paese in esame. Le autorità monetarie possono intervenire sia acquistando o vendendo valuta estera, sia con disposizioni amministrative varie. Le regole e le modalità di intervento sono diverse a seconda del regime di cambi adottato. La speculazione riveste un importanza considerevole nel mercato valutario mondiale. Si è conteggiato che a fine anni '90, della cifra che veniva trattata quotidianamente nel mercato mondiale dei cambi (circa mille miliardi di US$) - il 5 % riguarda il commercio con l'estero - il 15% gli investimenti - l'80% i movimenti speculativi. (Fonte: Poma 2000) speculazione stabilizzatrice o elemento di rischio? Nota: L'Ufficio Italiano Cambi che fino al 1990 esercitava un controllo vincolistico sul mercato valutario italiano, svolge ora funzioni di: - rilevazione statistica, attraverso il sistema bancario, di tutti i movimenti valutari; - e fornisce informazioni alla Banca d'italia in modo da limitare la speculazione sul mercato. 4

5 INTERVENTO DELLE AUTORITA' MONETARIE SUL MERCATO DEI CAMBI Al fine di arginare la speculazione sulle valute, le autorità monetarie di un paese intervengono sul mercato valutario in modo che il tasso di cambio della propria valuta sia quanto più possibile vicino al tasso di equilibrio (tra domanda e offerta di valuta estera). Se il tasso di cambio aumenta allora le autorità monetarie vendono valuta straniera attingendo dalle riserve. effetto il tasso di cambio diminuisce. Cambio euro contro dollaro Es. da 1 euro a 1,3 per 1 US$, euro perde di valore, Per fare riacquistare il valore rispetto al dollaro, si mette a disposizione del mercato una maggiore quantità di dollari (contemporaneamente si raccolgono euro dal mercato), per cui l'euro aumenta il proprio valore rispetto al dollaro. Le autorità hanno difeso il cambio. Se il tasso di cambio diminuisce allora le autorità monetarie acquistano valuta straniera (e questo aumenta le riserve valutarie del paese). effetto il tasso di cambio aumenta. -0- Se nonostante l'intervento delle autorità monetarie il tasso di cambio tende a muoversi ripetutamente verso la stessa direzione, ciò significa che lo squilibrio non è più temporaneo ma stabile, pertanto si richiede una revisione del tasso di cambio. Se il nuovo livello del tasso di cambio è superiore a quello precedente (si chiede più moneta nazionale in cambio della stessa quantità di moneta estera) allora si ha un deprezzamento della moneta nazionale rispetto a quella estera. Se il nuovo livello è inferiore a quello precedente (si chiede meno moneta nazionale in cambio della stessa quantità di moneta estera) allora si ha un apprezzamento del tasso di cambio. 5

6 Attenzione alla terminologia!!!! In regime di cambi fissi Svalutazione: intervento dell'autorità monetaria che modifica il tasso di cambio nel senso che è necessaria una maggiore quantità di valuta nazionale per avere una stessa quantità di valuta estera: Es. t0 cambio 1 euro per 1 $ t1 il cambio è 1.2 euro per 1 $ Rivalutazione: L'opposto Es. t0 cambio 1 euro per 1$ e t1 il cambio è 0.8 euro per 1 $ In regime di cambi flessibili o fluttuanti Deprezzamento: il tasso di cambio aumenta (più valuta nazionale per una stessa unità di valuta estera) Apprezzamento: il tasso di cambio diminuisce (meno valuta nazionale per una stessa unità di valuta estera) Sono variazione spontanee del tasso di cambio per effetto della domanda e dell'offerta di valuta estera. La rappresentazione può essere la seguente: Tassi di cambi fissi Tasso di cambio svalutazione t1 t2 tempo 6

7 Tasso di cambio rivalutazione t1 t2 tempo Tassi di cambio flessibili Tassi di cambio Deprezz. Apprezz. INFLAZIONE E SVALUTAZIONE IN REGIME DI CAMBI FISSI: tempo Se aumentano i prezzi in modo consistente e continuativo all'interno di un paese (spinta inflazionistica) si produrranno i seguenti effetti: I residenti trovano più conveniente acquistare i beni all'estero. Aumentano le importazioni (aumenta la domanda di valuta estera). Essendo le merci più care all'interno, diminuiscono le esportazioni. Il tasso di cambio tenderebbe a salire (è necessaria una maggiore quantità di valuta nazionale per avere una stessa quantità di valuta estera). Le autorità monetarie per difendere la parità venderanno le proprie riserve valutarie, fino a non intaccarle pesantemente. Se la pressione alla svalutazione continua, allora è più conveniente svalutare il tasso di cambio, riconoscendo il minor valore della propria moneta rispetto alle valute straniere. 7

8 IL SISTEMA MONETARIO INTERNAZIONALE Il sistema monetario internazionale è costituito dall'insieme degli accordi, degli strumenti e delle istituzioni che regolano il mercato dei cambi allo scopo di assicurarne la stabilità. VARI REGIMI DI CAMBI: - CAMBI RIGIDI O FISSI - CAMBI FLESSIBILI O FLUTTUANTI - REGIMI INTERMEDI (CAMBI A FLESSIBILITA' LIMITATA) CAMBI FISSI Vi sono per tale sistemi diverse ipotesi operative: gold standard puro o tallone aureo (sistema monetario internazionale sino al 1914); gold exchange standard (sistema monetario internazionale tra le due guerre mondiali); gold exchange standard zoppo (sistema monetario internazionale da Bretton Woods sino al 1971); pure exchange standard. Gold standard puro o tallone aureo Ogni moneta nazionale ha un contenuto aureo: in tal senso è irrilevante che l'oro circoli materialmente sotto forma di monete auree oppure che circolino biglietti convertibili in oro. Il tasso di cambio tra le due valute è automaticamente fissato dal rapporto fra il contenuto aureo delle valute stesse. 8

9 Oro Sterlina Marco Dollaro Franco Caratteristiche positive del gold standard: - Stabilità dei cambi che possono oscillare solo entro limiti molto ristretti detti punti dell'oro (che dipendono dalle spese di trasporto e di assicurazione dell'oro). - Esistenza di correttivi automatici che in caso di oscillazione dei cambi riportano il cambio a livello di equilibrio, vale a dire alla parità. Esempio: Marco tedesco con grammi di oro Franco francese con 0,010 grammi di oro. Il cambio sarà 0.030/0.010 = 3 franchi contro 1 marco Se il sistema stabilisce che il cambio è di 3.30 franchi contro 1 marco allora tutti avrebbero convenienza a: convertire i marchi in franchi; farsi dare oro dalla banca centrale francese; riportare l'oro in Germania e convertirlo in marchi, ottenendo il 10% in più dei marchi originariamente detenuti. Questo non potrebbe essere ammesso dalle autorità monetarie francesi che sarebbero costrette a fissare il tasso di cambio nuovamente a 3 franchi contro 1 marco. Caratteristica negativa: estrema rigidità del sistema che è per propria natura strettamente collegato all'oro e quindi alla disponibilità delle autorità monetarie di questo metallo prezioso: una valuta è tanto più forte quanto maggiori sono le riserve auree del paese. 9

10 Nel periodo fra le due guerre si diffonde il Gold Exchange Standard. Caratteristiche: 1) Il diritto di coniazione e di fusione dell'oro spetta esclusivamente alla banca centrale (e non ai privati). Il Diritto di coniazione e fusione si intende la possibilità dei soggetti di portare alla Zecca l'oro-merce e di chiederne la sua coniazione in moneta; come la possibilità di fondere le monete e trasformarle in oro-merce. 2) Molte monete non solo più convertibili in oro, ma possono essere convertite solo in divise estere di Paesi la cui moneta è convertibile in oro. Storicamente nel secolo scorso, durante gli anni '20, la sterlina ed il dollaro erano convertibili in oro (avendo fissato una parità con l'oro). In tal modo, dette valute erano diventati le principali valute di riserva delle banche centrali di tutti i paesi. Oro Sterlina Dollaro Marco Franco Per cui paesi come Germania o Francia era indifferente avere tra le proprie riserve in oro od valute di riserva, visto che queste ultime potevano agilmente essere trasformate in oro. Questo quindi permetteva di economizzare l'oro. Perché ci sia un vero gold exchange standard, la conversione deve essere libera e deve riguardare chiunque ne faccia richiesta. In questo caso si ha equivalenza con il gold standard in merito ai meccanismi automatici di autoregolazione del cambio. 10

11 Nel caso in cui questa libertà di conversione sia limitata alle sole banche centrali allora avremo il Gold Exchange Standard Zoppo in cui i meccanismi automatici di che governano il gold standard non funzionano più. In questo senso quando il cambio si discosta dalla parità con l'oro, la banca centrale deve intervenire nel mercato per difendere il cambio ufficiale della propria moneta, facendo ricorso alle proprie riserve valutarie. Se lo squilibrio permane allora è necessario svalutare la propria moneta. Quando questa libertà di conversione è negata anche alle banche centrali e queste hanno solo la libertà di scambiarsi le valute allora si arriva al Pure Exchange Standard. Tabella riassuntiva dei sistemi monetari a tassi fissi: 1) SISTEMI MONETARI Sistema monetario Sistema monetario Sistema a carta A TASSI FISSI metallico (oro) a cambio aureo (cartamoneta moneta inconvertibile convertibile in oro) Gold Standard Puro X (diritto di coniazione e fusione per tutti) Gold Exchange Standard X Gold Exchange Standard Zoppo X (convertibilità in oro delle valute di riserva solo per le banche centrali) Pure Exchange Standard X Nella tabella come si può osservare vi è un progressivo distacco della moneta dall'oro, questo perché: 1) lo sviluppo delle transazioni economiche e tale che lo stock esistente di oro è insufficiente a servire da base monetaria. 2) Inoltre trarrebbero vantaggio dall'ancoraggio all'oro solo i paesi che possiedono miniere del metallo prezioso a scapito di quelli che non ne hanno. Per cui è impossibile al momento attuale ritornare ad un sistema ancorato all'oro. 11

12 Nel sistema a carta moneta inconvertibile sono le autorità monetarie a stabilire la quantità di moneta in circolazione, sulla base delle esigenze dell'economia. I biglietti hanno quindi un corso legale e forzoso (la loro accettazione come mezzo di pagamento è obbligatoria all'interno dello Stato). 2) SISTEMI MONETARI A TASSI FISSI Meccanismi automatici di regolazione dei cambi* Intervento della banca centrale per la difesa della propria valuta Gold Standard Puro X Gold Exchange Standard X (se c'è piena libertà di conversione in oro delle valute di riserva da parte di chiunque) Gold Exchange Standard Zoppo X (la libertà di conversione in oro delle valute di riserva è limitata alle banche centrali) Pure Exchange Standard X (la libertà di conversione in oro delle valute di riserva è stata eliminata * quando i cambi oscillano e si discostano dalla parità. 12

13 CAMBI FLESSIBILI: Le autorità monetarie del paese non intervengono nella maniera più assoluta sul mercato dei cambi. Il tasso di cambio può fluttuare liberamente in funzione della domanda e dell'offerta di valuta estera, provenienti da tutti gli operatori del mercato valutario (speculatori, non speculatori, autorità monetarie) Tale sistema monetario può essere così rappresentato Domanda di valuta estera Mercato dei cambi Offerta di valuta estera Importatori Esportatori E' da sottolineare comunque che nessun Stato accetta la libera fluttuazione dei cambi, per evitare che il mercato interno sia eccessivamente influenzato dal sistema finanziario internazionale. Le autorità monetarie quindi intervengono sul mercato dei cambi allo scopo di evitare gli effetti negativi della speculazione sul mercato interno. Si parla allora di fluttuazione manovrata o amministrata. Domanda di valuta estera Mercato dei cambi Offerta di valuta estera Importatori Banca Centrale (controllo) Esportatori 13

14 Quali sono le grandezze che determinano il tasso di cambio flessibile (i fondamentali)? 1) Situazione della bilancia dei pagamenti. Deficit persistente della BOP determina un esborso di valuta, che indebolisce la moneta nazionale. 2) Il tasso d'inflazione. Se l'inflazione è alta nel paese rispetto agli altri, la sua moneta si indebolisce e quindi rischia il deprezzamento. 3) Il differenziale nei tassi di interesse. Gli investimenti sono attirati nei paesi che a parità di rischio, sono remunerati da un maggior tasso d'interesse. 4) L'aumento della produttività. Produttività crescente significa riduzione dei costi di produzione e quindi possibilità di produrre di più e quindi di esportare di più. 5) La sicurezza degli investimenti. Gli investimenti sono attirati nei paesi che hanno condizioni macroeconomiche sicure. 6) L'aspettativa di alti profitti. I capitali sono attirati da paesi in crescita. Questo si esplicita in aumento del reddito e dell'occupazione ed inflazione sotto controllo. 7) L'andamento ciclico dell'economia. Prodotto nazionale (PIL) Crisi Trend Espansione Depressione Ripresa Semionda Semionda Ciclo economico Tempo Altro aspetto importante nella determinazione del tasso di cambio sono le aspettative. 14

15 IL REGIME DI BRETTON WOODS - IL FONDO MOTERARIO INTERNAZIONALE Analisi economica storica: Anni '20: politiche di carattere protezionistico da parte di molti paesi. Crisi del '29: sottopone a dura prova il sistema economico e finanziario mondiale. Seconda guerra mondiale. L'idea che sta alla base degli accordi di Bretton Woods del 1944 (nome della località americana ove sono stati siglati) si può sostanziare nei seguenti punti: La pace tra le nazione oltre a fondarsi su categorie di carattere politico, si basa sulla cooperazione economica e finanziaria degli Stati; Nessun paese può realizzare autonomamente una stabilità monetaria durevole. E' necessaria la cooperazione tra gli Stati. Ogni paese in quanto membro della comunità internazionale deve accettare la limitazione della propria sovranità in materia di politica monetaria, aderendo ad accordi internazionali che tutelino la stabilità del sistema economico e finanziario internazionale. Cosa prevede a tale riguardo il sistema di Bretton Woods? Ogni paese che aderisce all'accordo deve: 1) Dichiarare una parità della propria valuta con l'oro. Il dollaro era all'epoca l'unica moneta convertibile in oro (al prezzo di 35 dollari per oncia di oro fino), pertanto dichiarando la parità con l'oro, ogni paese fissava un tasso di cambio fisso con il dollaro. Per cui per le banche centrali (uniche abilitate a chiedere la convertibilità in oro dei loro dollari) detenevano quali riserve valutarie: oro e dollari (che potevano essere convertiti in oro). Il dollaro diventa pertanto la base di riferimento per tutte le transazioni a livello internazionale. 2) I paesi aderenti si impegnavano a mantenere fissa la parità con oscillazioni massime del tasso di cambio del ±1% rispetto alla parità (moneta nazionale contro oro e quindi contro dollari). 3) Nel caso di squilibri fondamentali del tasso di cambio si poteva procedere come segue: a) se la variazione del tasso di cambio era inferiore al 10% allora il paese poteva modificare la parità a propria discrezionalità; 15

16 b) se la variazione del tasso di cambio era superiore al 10% allora il paese doveva chiedere l'autorizzazione preventiva del Fondo Monetario Internazionale. 4) I Paesi fecero scarso uso della possibilità di convertire i dollari delle loro riserve valutarie in oro, per cui il sistema divenne di fatto un Dollar Standard più che un gold exchange standard zoppo. Qual è l'aspetto positivo di questo meccanismo? Lo squilibrio delle bilance dei pagamenti si poteva correggere con un meccanismo di pagamenti multilaterale e non tramite l'uso di politiche restrittive. A questo fine si crearono due organismi: Fondo Monetario Internazionale (entrato in funzione o Washington nel 1946) Banca Internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (Banca Mondiale) Per difendere il tasso di cambio rispetto al dollaro, ogni Paese doveva intervenire sul mercato con l'acquisto o la vendita di valuta estera per impedire che il cambio varcasse i limiti prefissati. Vende dollari (attingendo alle proprie riserve valutare) se il tasso di cambio del dollaro rispetto alla valuta nazionale è aumentato; Acquista dollari se il tasso di cambio del dollaro rispetto alla valuta nazionale è diminuito. Ma se il paese esauriva le proprie riserve valutarie, come si doveva comportare? Il Fondo Monetario Internazionale metteva a disposizione del Paese che si trovava in momentanea difficoltà le proprie riserve. Come? Ogni paese si impegnava a versare al Fondo Monetario Internazionale dei contributi proporzionali alla sua quota di commercio estero rispetto al commercio mondiale. Queste quote dovevano essere versate in parte in oro in parte in moneta nazionale. In questo modo si costituiva un fondo, al quale i paesi aderenti potevano attingere in prestito per far fronte a squilibri temporanei della propria bilancia dei pagamenti. 16

17 Il prestito allo Stato doveva avvenire rispettando determinate condizioni. Il paese inoltre si impegnava a sottoscrivere una lettera d'intenti con cui si impegnava nei confronti del Fondo Monetario a riequilibrare i propri conti con l'estero, indicando le principali misure di politica economica da adottare per risolvere i propri problemi economici sia interni che internazionali. A questa lettera d'intenti facevano poi seguito le visite degli esperti del Fondo che davano consigli su come migliorare i rapporti valutari con l'estero. -O- In quel momento storico (anni '50) gli Stati Uniti erano la maggiore economia a livello mondiale e detenevano la maggior parte delle riserve auree (circa il 70%) a livello mondiale (a Fort Knox). Se si fosse sempre garantita la convertibilità del dollaro in oro, gli USA non avrebbero tratto un vantaggio da questo sistema (il dollaro diventava un semplice strumento, ma il riferimento principale era sempre l'oro). Se invece la Banca Centrale statunitense (la Federal Reserve) avesse stampato dollari senza un corrispondete aumento delle riserve valutarie, allora il sistema sarebbe entrato in crisi. -0- Le facilitazioni di credito previste dal FMI erano i diritti di prelievo. A tal riguardo si distinguevano: - Diritti normali di prelievo (DRAWING RIGHTS). Sono accordi bilaterali tra FMI e banca centrale del paese di riferimento con cui la Banca centrale ottiene dollari cedendo moneta nazionale, e impegnandosi a riacquistarla entro un certo termine ad un tasso di cambio ed ad un interesse stabiliti. - Diritti speciali di prelievo (SPECIAL DRAWING RIGHTS). Tali diritti sono stati istituiti dopo la Conferenza di Rio de Janeiro del FMI del 1968, per far fronte a problemi di liquidità internazionale. Per liquidità internazionale si intende il complesso dei mezzi messi a disposizione dalle autorità monetarie per far fronte a deficit della BOP e per intervenire sul mercato dei cambi. I paesi che hanno avanzi della BOP versano al FMI una parte delle loro riserve valutarie, che possono essere date in prestito ai paesi che sono in momentanea difficoltà. 17

18 IL GRUPPO BANCA MONDIALE Gli accordi di Bretton Woods prevedevano oltre alla costituzione del Fondo Monetario Internazionale anche l'istituzione di un istituto di credito che si affiancasse all'attività del FMI. Lo scopo di questo istituto di credito era quello di concedere prestiti a lungo termine alle economie sottosviluppate. La Banca Mondiale, tali istituzione, è attualmente costituita da: - Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo (IBRD) che dà prestiti a Paesi (Governi) a medio reddito e a paesi poveri, ma solvibili. - Associazione Internazionale dello Sviluppo (IDA) che da prestito ai paesi più poveri, senza gravarli degli interessi. I capitali sono raccolti in un fondo all'uopo costituito dai paesi ricchi. - International Finance Corporation (IFC) sostiene la crescita dei PVS con finanziamenti a favore delle imprese private situate nelle aree meno sviluppate dei paesi membri e nei settori maggiormente a rischio. - Agenzia Multilaterale di Garanzia (MIGA) garantisce i rischi non commerciali degli investitori nei PVS e svolge attività di consulenza a favore dei governi per attirare gli investimenti. - Centro internazionale per la soluzione delle controversie sugli investimenti (ICSID). Il compito di questa agenzia è quello di risolvere le dispute che possono insorgere tra investitori stranieri e nazioni che ospitano gli investimenti. WORLD BANK GROUP 1) Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo (IBRD) 2) Associazione Internazionale dello Sviluppo (IDA) 3) International Finance Corporation (IFC) 4) Agenzia Multilaterale di Garanzia (MIGA) 5) Centro internazionale per la soluzione delle controversie sugli investimenti (ICSID). 18

19 Banca Mondiale: Costituita nel 1944 Paesi membri: 184 Cumulative Lending: 383 miliardi di US$ Fiscal 2003 Lending: 11.2 miliardi di US$ Obiettivo: ridurre la povertà nel paesi Middle Income e nei paesi poveri che siano considerati solvibili. La Banca mondiale non mira a massimizzare il profitto, ma ha sempre avuto un utile di esercizio sin dal I suoi profitti vengono destinati per finanziare numerose iniziative di sviluppo. Il potere di voto degli aderenti a Banca Mondiale dipende dalle quote sottoscritte, e quindi dipende dalla forza economica della nazione. International Development Association Costituita nel 1960 Membri: 164 Cumulative Lending: US$ 142 milirdi Fiscal 2003 lending: US$ 7.3 miliardi per 141 nuove operazione in 55 nazioni. Ogni anno vengono dati 7 miliardi di US$ a tasso zero alle 81 nazioni più povere del mondo (dove vivono 2.5 miliardi di persone). In queste nazioni il reddito procapite annuo è di 500 dollari, e molte persone sopravvivono con molto meno. IDA aiuta a dare accesso a migliori servizi di base (come istruzione, salute, accesso all'acqua potabile ed ai servizi sanitari di base) e sostiene le riforme e gli investimenti che mirano ad incrementare la produttività e a creare nuovi posti di lavoro. International Finance Corporation Costituita nel 1956 Stati membri: 175 Sviluppo economico attraverso il settore privato. Dà investimenti in quei paesi ed in quei settori non serviti dal settore privato in quanto considerato troppo rischioso. The Multilateral Investment Guarantee Agency Cositutia nel

20 Membri: 163 Garantisce gli investitori stranieri per i rischi di tipo non commerciali: esproprio inconvertibilità della valuta locale difficoltà legati a guerre ICSID The International Centre for Settlement of Investment Disputes Costituita nel 1966 Membri: 139 Arbitrati internazionali su contriversie relative ad investimenti all'estero. IL PROBLEMA DEGLI EURODOLLARI E DEI PETRODOLLARI: FINE DEL SISTEMA DI BRETTON WOODS Fine della seconda guerra mondiale: i. USA con la maggior parte delle riserve auree mondiali. ii. Deficit della BOP dei paesi europei (importazioni molto superiori alle esportazioni la capacità produttiva dell'europa era stata notevolmente ridimensionata dalla guerra). iii. Il piano Marshall consente di riequilibrare la BOP dei Paesi europei. Anni '60: Riprendono le esportazioni europee e giapponesi, nel contempo si riducono le esportazioni statunitensi. Esodo dei dollari dagli USA per: 1) Il costo della guerra in Vietnam. 2) Il mantenimento delle forze armate USA nei paesi europei (funzionale alla guerra fredda). 3) Le imprese multinazionali che investono ingenti quantità di dollari in diversi paesi contribuiscono ad aumentare la quantità di dollari che circolano fuori dal mercato statunitense. Tutto questo comporta un deficit della BOP degli USA. Gli USA sono in debito con il resto del mondo. Tale deficit della BOP fu finanziato: i. Inviando oro ai paesi creditori, tanto che le riserve auree degli USA scesero da 25 miliardi di dollari nel 1949 a 15 miliardi nel

21 ii. Emettendo divise americane a breve scadenza. Questo secondo aspetto è stato critico in quanto si pregiudicava a monte la capacità degli USA di convertire in oro i dollari detenuti dalle banche centrali degli altri paesi. Si sviluppa pertanto il mercato dell'eurodollaro costituito dai dollari posseduti dai privati e dalle banche (escluse le banche centrali) residenti al di fuori degli Stati Uniti e specialmente in Europa. A questi si aggiungono i petrodollari, vale a dire i dollari depositati presso le banche dei paesi produttori di petrolio (OPEC). Sia gli eurodollari che i petrodollari contribuiscono a destabilizzare il cambio, in quanto sono sottratti al controllo della banca centrale americana. Tutto questo comporta la crisi del sistema di Bretton Woods, per l'impossibilità degli USA di soddisfare le potenziali richieste di conversione dei dollari in oro. Nel 1971 circolavano all'estero 53,3 miliardi di dollari, mentre le riserve auree degli USA ammontavano a meno di 10 miliardi CRISI DI FIDUCIA Il 15 agosto 1971 il presidente Nixon è costretto a dichiarare l'inconvertibilità del dollaro in oro e il sistema monetario mondiale si trasforma in un sistema a cambi fluttuanti. 21

22 ALTRE INFORMAZIONI SU BANCA MONDIALE E FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE: Tali istituzioni appartengono al sistema delle Nazioni Unite, ma hanno una totale indipendenza rispetto all'assemblea Generale. Banca Mondiale: E' costituita da cinque istituzioni strettamente collegate l'una all'altra di proprietà degli Stati membri. Il World Bank Group è l'insieme delle cinque istituzioni, mentre il termine World Bank è comunemente utilizzato per riferirsi a due delle cinque: IBRD e IDA. La Banca Mondiale non è una banca come comunemente si intende. E' una delle agenzie specializzate delle Nazioni Unite e rappresenta 184 Stati aderenti al sistema delle Nazioni Unite. Queste nazioni sono congiuntamente responsabili per il finanziamento dell'istituzione e per l'utilizzazione dei finanziamenti. La Banca Mondiale (IBRD e IDA) danno: prestiti a basso tasso di interesse; crediti ad interesse zero; agevolazioni e sovvenzioni alle nazioni in via di sviluppo, in particolare difficoltà. In questa istituzione lavorano professionisti dello sviluppo di tutto il mondo o nel quartiere centrale di Washington o nelle 109 sedi nel mondo (country office). Le Nazioni definite Low Income Countries generalmente non possono prendere a prestito i capitali nel mercato monetario internazionale, se non a elevati tassi d'interesse. I capitali presi a prestito da World Bank invece hanno tassi d'interesse inferiori a quelli di mercato e possono essere restituiti in anni, con un periodo di grazia di 10 anni. I crediti a interesse zero e le sovvenzioni (grants) vengono elargite dall'ida. A tale riguardo le 40 nazioni tra le più ricche del mondo hanno costituito un fondo che viene reintegrato ogni quattro anni. Il fondo è stato recentemente ricostituito nel 2002, con 9 Miliardi di US$ derivanti dai contributi delle nazioni, ed altri 6,6 miliardi di US$ da fonti interne della Banca. 22

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE D.M. 28 gennaio 2009 Attuazione disposizioni di cui al comma 9, dell'art. 38, della legge n. 289/2002, concernente la determinazione del livello di reddito equivalente per ciascun Paese straniero, al reddito

Dettagli

Museo Internazionale della Croce Rossa. Mariagrazia Baccolo Croce Rossa Italiana _ Castiglione delle Stiviere

Museo Internazionale della Croce Rossa. Mariagrazia Baccolo Croce Rossa Italiana _ Castiglione delle Stiviere Museo Internazionale della Croce Rossa Mariagrazia Baccolo Croce Rossa Italiana _ Castiglione delle Stiviere Museo Internazionale Croce Rossa Castiglione delle Stiviere 1 Il Palazzo Longhi Triulzi è della

Dettagli

La globalizzazione e le sue patologie

La globalizzazione e le sue patologie salute La globalizzazione e le sue patologie Tabella completa: www.socialwatch.org/statistics2008 Legenda (ultimi dati disponibili) migliore Al di sopra della media Al di sotto della media peggiore Dati

Dettagli

Procedura per presentazione domande di brevetto nazionale ed estensione in Europa e/o internazionale: costi e valutazioni

Procedura per presentazione domande di brevetto nazionale ed estensione in Europa e/o internazionale: costi e valutazioni Modiano & Partners per CAMERA DI COMMERCIO - Procedura per presentazione domande di brevetto nazionale ed estensione in Europa 13 novembre 2013 Ing. Stefano Gaggia Ing. Domenico Signori Cos è il diritto

Dettagli

Come trasformare un centralino analogico in una moderna centrale IP PBX

Come trasformare un centralino analogico in una moderna centrale IP PBX Come trasformare un centralino analogico in una moderna centrale IP PBX Premessa Una delle peculiarità principali della tecnologia VoIP è quella di ridurre drasticamente il peso della bolletta telefonica

Dettagli

Allegato B alla Delibera 96/07/CONS - Telefonia fissa

Allegato B alla Delibera 96/07/CONS - Telefonia fissa Sezione 1 - Costo complessivo di una chiamata (Valori in cent, IVA inclusa) Fonia vocale 1 minuto 3 minuti Locale 0,0240 0,0720 Nazionale 0,0300 0,0900 Verso mobile TIM 0,1740 0,5220 Verso mobile VODAFONE

Dettagli

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010

Legenda dei Paesi. Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Legenda dei Paesi Classifica dell ISU 2010 e variazioni 2005-2010 Afghanistan 155 h 1 Albania 64 i 1 Algeria 84 h 1 Andorra 30 h 2 Angola 146 h 2 Argentina 46 h 4 Armenia 76 Australia 2 Austria 25 i 1

Dettagli

Angelo FERRO - Gianni RAELI. La relazione tra PIL ed addetti al primario Una verifica empirica

Angelo FERRO - Gianni RAELI. La relazione tra PIL ed addetti al primario Una verifica empirica Angelo FERRO - Gianni RAELI La relazione tra PIL ed addetti al primario Una verifica empirica Verona febbraio 3 1 Indice 1. I cambiamenti strutturali di lungo periodo 3. La verifica empirica con i dati

Dettagli

KRESTON GV Italy Audit Srl The new brand, the new vision

KRESTON GV Italy Audit Srl The new brand, the new vision KRESTON GV Italy Audit Srl The new brand, the new vision Chi siamo Kreston GV Italy Audit Srl è il membro italiano di Kreston International, network internazionale di servizi di revisione, di corporate

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

Crescita, ricchezza ed elettricità in Italia: 1883-2020

Crescita, ricchezza ed elettricità in Italia: 1883-2020 4/2/214 Crescita, ricchezza ed elettricità in Italia: 1883-22 Davide Tabarelli Assemblea Assoelettrica Roma, 3 gennaio 214 3 gennaio 214 1 Agenda Energia, elettricità, sviluppo in Italia dall Unità ad

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA A.A. 2015/2016

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA A.A. 2015/2016 UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA A.A. 2015/2016 GUIDA TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI La normativa di riferimento per quanto riguarda tutti i benefici di cui possono godere gli studenti universitari

Dettagli

obbligazioni corporate e semi-government (tenute presso il corrispondente estero) emesse prima del 01/01/1999;

obbligazioni corporate e semi-government (tenute presso il corrispondente estero) emesse prima del 01/01/1999; SPAGNA: guida operativa di assistenza fiscale su strumenti finanziari obbligazionari corporate e semi-government (sub depositati presso il depositario del corrispondente estero) di diritto spagnolo non

Dettagli

* tariffazione delle telefonate a secondi effettivi di conversazione (prezzi iva esclusa) Chiamata gratuita da tutti i telefoni fissi.

* tariffazione delle telefonate a secondi effettivi di conversazione (prezzi iva esclusa) Chiamata gratuita da tutti i telefoni fissi. SENZA TELECOM Allegra VoIP OFFERTA COMMERCIALE In vigore dal 01/09/2010 Costo di disattivazione: GRATIS Durata: Nessun vincolo di durata minima Altro: Avanzato pannello di controllo on line Credito: prepagato

Dettagli

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad.

Chiamate verso Italia e UE rete mobile. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. AFGHANISTAN 0,35 1,69 /min. 2,09 /min. 2,09 /min. 2,39 /min. 1,19 /min. 0,19 /cad. ALBANIA 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39 /min. 1,69 /min. 0,00 /min. 0,19 /cad. ALGERIA* 0,35 0,99 /min. 1,39 /min. 1,39

Dettagli

Oggi, più di due terzi dei paesi al mondo ha abolito la pena di morte di diritto o de facto.

Oggi, più di due terzi dei paesi al mondo ha abolito la pena di morte di diritto o de facto. DOCUMENTO ESTERNO List of Abolitionist and Retentionist Countries Elenco paesi abolizionisti e mantenitori Oggi, più di due terzi dei paesi al mondo ha abolito la pena di morte di diritto o de facto. Di

Dettagli

SOGGETTO PROMOTORE illycaffè Spa, Via Flavia, 110, Trieste C.F. e P.IVA 00055180327. AREA Intero territorio nazionale italiano.

SOGGETTO PROMOTORE illycaffè Spa, Via Flavia, 110, Trieste C.F. e P.IVA 00055180327. AREA Intero territorio nazionale italiano. REGOLAMENTO ART.11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001 N.430 CONCORSO A PREMI PLAY WITH ILLY-EXPO 2015 PROMOSSO DALLA SOCIETA ILLYCAFFE S.p.A. - TRIESTE CL 164/2015 SOGGETTO PROMOTORE illycaffè Spa, Via Flavia, 110,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA E DONAZIONE DI TECNOLOGIE SANITARIE, ARREDI E ATTREZZATURE SANITARIE E INFORMATICHE

AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA E DONAZIONE DI TECNOLOGIE SANITARIE, ARREDI E ATTREZZATURE SANITARIE E INFORMATICHE DISMISSIONI SOLIDALI Legge Regionale 11 aprile 1996, n. 19 Norme in materia di cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale Deliberazione di Giunta Regionale n. 9/4 del

Dettagli

Tariffe wambo telefono

Tariffe wambo telefono Tariffe wambo telefono Tariffe wambo telefono Rete fissa Rete mobile Clienti wambo telefono (rete interna) 0 centesimi / min Tariffe per la Svizzera Rete fissa Rete mobile Rete fissa - chiamate illimitate

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulla Ricerca Scientifica nel campo delle Energie Rinnovabili. 2014 Index- 2014

Osservatorio Nazionale sulla Ricerca Scientifica nel campo delle Energie Rinnovabili. 2014 Index- 2014 Osservatorio Nazionale sulla Ricerca Scientifica nel campo delle Energie Rinnovabili IGP Index 2014 IGP Index- 2014 1 Rapporto sulla produzione scientifica in tema di energie rinnovabili Sezione Italiana

Dettagli

Prefisso Distretto Tariffa al minuto

Prefisso Distretto Tariffa al minuto 0093 Afghanistan 2,046200 00355 Albania 0,443120 0035538 Albania - mobile 0,443120 00213 Algeria 0,629040 0021361 Algeria - mobile 0,629040 00684 American Samoa 0,414200 00376 Andorra 0,346020 003763 Andorra

Dettagli

MODELLO ISTAT P.2 + P.3 MOVIMENTO E CALCOLO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE TOTALE E STRANIERA BILANCIO DEMOGRAFICO Anno 2013

MODELLO ISTAT P.2 + P.3 MOVIMENTO E CALCOLO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE TOTALE E STRANIERA BILANCIO DEMOGRAFICO Anno 2013 MODELLO ISTAT P.2 + P.3 MOVIMENTO E CALCOLO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE TOTALE E STRANIERA BILANCIO DEMOGRAFICO Anno 2013 Nel modello devono essere conteggiati i MOVIMENTI ANAGRAFICI REGISTRATI in anagrafe

Dettagli

FAR INCONTRARE LE PERSONE. OGNI VOLTA UNA SFIDA UNICA

FAR INCONTRARE LE PERSONE. OGNI VOLTA UNA SFIDA UNICA FAR INCONTRARE LE PERSONE. OGNI VOLTA UNA SFIDA UNICA La Nuova Frontiera Meetings & Events: un area di spesa che secondo le nostre indagini si attesta, a livello globale, intorno ai 300 miliardi di dollari.

Dettagli

0.10 1.99. Prezzo dell operatore di servizi 1.00 1.20. incl. IVA 8% Costi unici. chf

0.10 1.99. Prezzo dell operatore di servizi 1.00 1.20. incl. IVA 8% Costi unici. chf incl. IVA 8% Costi unici Costi per noleggio dell Internet-Box Costi per noleggio del TV-Box Spese di spedizione per ordinazione 49.- 29.- 9.- Tariffe Fix (al minuto) In Svizzera Internazionale Gruppo 1

Dettagli

Università degli Studi di Trento ERASMUS+: NUOVE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE. Call 2015 -KEY ACTION 1 International Credit Mobility

Università degli Studi di Trento ERASMUS+: NUOVE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE. Call 2015 -KEY ACTION 1 International Credit Mobility Università degli Studi di Trento ERASMUS+: NUOVE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE Call 2015 -KEY ACTION 1 International Credit Mobility 1 CALL ERASMUS+ 2015 Settore Istruzione Superiore KA1 - International

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

TARIFFE INTERNAZIONALI LISTINO AGGIORNATO AL 19/07/09

TARIFFE INTERNAZIONALI LISTINO AGGIORNATO AL 19/07/09 TARIFFE INTERNAZIONALI LISTINO AGGIORNATO AL 19/07/09 PREFISSO PAESE / MIN 93 AFGHANISTAN 0,9077 1907 ALASKA 0,2280 355 ALBANIA 0,2636 213 ALGERIA 0,2000 376 ANDORRA 0,1970 3763 ANDORRA MOBILE 0,6428 244

Dettagli

CI HANNO SCELTO. Alcune delle aziende che si sono affidate a Trivenet quale partner per la fornitura dei loro servizi di telecomunicazione:

CI HANNO SCELTO. Alcune delle aziende che si sono affidate a Trivenet quale partner per la fornitura dei loro servizi di telecomunicazione: CI HANNO SCELTO Alcune delle aziende che si sono affidate a Trivenet quale partner per la fornitura dei loro servizi di telecomunicazione: CHI SIAMO Trivenet si propone come completo partner tecnologico

Dettagli

UBI Pramerica SGR. Investire nel mercato azionario americano oggi. Richard K. Mastain, Senior Vice President. Jennison Associates LLC.

UBI Pramerica SGR. Investire nel mercato azionario americano oggi. Richard K. Mastain, Senior Vice President. Jennison Associates LLC. UBI Pramerica SGR Investire nel mercato azionario americano oggi Richard K. Mastain, Senior Vice President Jennison Associates LLC Gestore delegato del fondo UBI Pramerica Azioni USA Aprile 2008 Avvertenze

Dettagli

Paesi che richiedono il certificato di vaccinazione internazionale contro la Febbre Gialla SOLO a viaggiatori provenienti da aree a rischio

Paesi che richiedono il certificato di vaccinazione internazionale contro la Febbre Gialla SOLO a viaggiatori provenienti da aree a rischio Afghanistan Albania Algeria Tabella Stati che richiedono vaccinazione contro la Febbre Gialla Paesi in cui la Febbre Gialla è endemica (alto rischio di contagio) Vaccinazione raccomandata dall'oms Paesi

Dettagli

I numeri del commercio internazionale

I numeri del commercio internazionale Università di Teramo Aprile, 2008 Giovanni Di Bartolomeo gdibartolomeo@unite.it I numeri del commercio internazionale Big traders Netherlands 4% United Kingdom 4% France 5% China 6% Italy 4% Japan 7% Korea,

Dettagli

Scheda Bandi_H2020. Invito a presentare proposte nell ambito del programma di lavoro 2015 del partenariato pubblico-privato per le bioindustrie

Scheda Bandi_H2020. Invito a presentare proposte nell ambito del programma di lavoro 2015 del partenariato pubblico-privato per le bioindustrie Invito a presentare proposte nell ambito del programma di lavoro 2015 del partenariato pubblico-privato per le bioindustrie Topic aperti in questo bando: TOPIC BBI.D7-2015: Superare la scarsa resa dei

Dettagli

H3G : liste dei Paesi a cui si applicano le tariffe di terminazione e data di decorrenza

H3G : liste dei Paesi a cui si applicano le tariffe di terminazione e data di decorrenza H3G : liste dei Paesi a cui si applicano le tariffe di terminazione e data di decorrenza Area B Prefisso Paese Data di decorrenza 0061 Australia Dal 1 ottobre 2015 00880 Bangladesh (People's Republic of)

Dettagli

Poste Italiane Tariffe del servizio fax per trasmissione in teleselezione diretta Ordine alfabetico

Poste Italiane Tariffe del servizio fax per trasmissione in teleselezione diretta Ordine alfabetico AFGHANISTAN 0093 10 8,91 8,59 ALASKA 001 6 2,82 2,50 ALBANIA 00355 4 b 2,82 2,50 ALGERIA 00213 5 3,61 3,29 ANDORRA PRINCIPATO 00376 4 b 2,82 2,50 ANGOLA 00244 10 8,91 8,59 ANGUILLA 001-264 10 8,91 8,59

Dettagli

EXPO MILANO 2015 NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA

EXPO MILANO 2015 NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA EXPO MILANO 2015 NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA 01/07/2013 www.expo2015.org EXPO MILANO 2015 Tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita Durata 1 Maggio 31 Ottobre 2015 (184 giorni) Obiettivi

Dettagli

ENERGIA-AMBIENTE: SCENARI, MERCATO, PROSPETTIVE

ENERGIA-AMBIENTE: SCENARI, MERCATO, PROSPETTIVE AGENZIA PER L ENERGIA E LO SVILUPPO SOSTENIBILE AESS ENERGIA-AMBIENTE: SCENARI, MERCATO, PROSPETTIVE Modena, 17 novembre 214 Davide Tabarelli Novembre 214 1 Novembre 214 2 Agenda Energia, ricchezza, sostenibilità

Dettagli

FONIA + ADSL FLAT da 1 a 4 linee PIANI A CONSUMO da 1 a 4 linee

FONIA + ADSL FLAT da 1 a 4 linee PIANI A CONSUMO da 1 a 4 linee FONIA + ADSL FLAT da 1 a 4 linee PIANI A CONSUMO da 1 a 4 linee *NOVITA AREA 1 ITZ FISSI: Andorra, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Germania, Francia, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Monaco,

Dettagli

Da telefoni telefono pubblici NV 800 800

Da telefoni telefono pubblici NV 800 800 Prezzi per le telefonate nazionali: Minuti disponibili con una scheda da 5 Euro Da telefoni Da telefoni Da telefono fisso DESTINAZIONE pubblici NV mobili NV 800 NV 800 286682 800 262525 286682 ITALIA Fisso

Dettagli

L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento

L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento L Impronta Ecologica delle nazioni Aggiornamento E stato recentemente redatto un nuovo rapporto sulle impronte ecologiche delle nazioni, sempre a cura dei ricercatori dell associazione californiana Redefining

Dettagli

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015 Nuove tariffe FedEx In vigore dal gennaio 0 Spedizioni urgenti o meno urgenti, piccoli colli o pallet pesanti, FedEx ha la soluzione giusta per voi. FedEx vi offre tariffe competitive per un servizio altamente

Dettagli

Piano tariffario Standard dal 15/07/2008

Piano tariffario Standard dal 15/07/2008 Piano tariffario - Pagina 1 / 108 Urbane ed interurbane Italy Italy, other OLO 0,0143 0,0260 0,0117 0,0260 A cellulari nazionali 310 39 39 39 39 39 377 34 34 377 34 34 377 377 34 377 313 36 33 370 33 370

Dettagli

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 4 gennaio 2016

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 4 gennaio 2016 Nuove tariffe FedEx In vigore dal gennaio 0 Spedizioni urgenti o meno urgenti, piccoli colli o pallet pesanti, FedEx ha la soluzione giusta per voi. FedEx vi offre tariffe competitive per un servizio altamente

Dettagli

Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla

Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla La febbre gialla urbana e della giungla si manifestano solo in parte dell'africa e del sud America (vedere cartina 1 e 2). La febbre gialla urbana è

Dettagli

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Venezia, 22 marzo 2012

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Venezia, 22 marzo 2012 Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo Venezia, 22 marzo 2012 DI COSA PARLEREMO OGGI Che cosa è il Servizio Volontario Europeo: contesto di riferimento Condizioni e aspetti specifici

Dettagli

Manuela Chiavarini, Liliana Minelli Dip.Specialità Medico-Chirurgiche e Sanità Pubblica Università degli Studi di Perugia

Manuela Chiavarini, Liliana Minelli Dip.Specialità Medico-Chirurgiche e Sanità Pubblica Università degli Studi di Perugia DISEGUAGLIANZE nell assistenza alla gravidanza e al parto in Umbria Manuela Chiavarini, Liliana Minelli Dip.Specialità Medico-Chirurgiche e Sanità Pubblica Università degli Studi di Perugia L accesso non

Dettagli

Combi 1 Combi 2 Combi 3 Internet. Alla stipulazione di un abbonamento di M-Budget mobile (eccetto One)

Combi 1 Combi 2 Combi 3 Internet. Alla stipulazione di un abbonamento di M-Budget mobile (eccetto One) Offerte combinate M-Budget Combi 1 Combi 2 Combi 3 Internet Velocità massima di download 2 Mbit/s 10 Mbit/s 20 Mbit/s Velocità massima di upload 0.2 Mbit/s 1 Mbit/s 2 Mbit/s TV Canali 120 120 120 Canali

Dettagli

3. La salute INDICE 3. La salute

3. La salute INDICE 3. La salute 3. La salute INDICE 3. La salute pag. 1 3.1 I numeri della salute 2 3.2 I servizi sanitari 4 3.3 Che cosa vuol dire assistenza sanitaria di base 6 3.4 Nuovi casi di malattie a trasmissione sessuale non

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE Per eseguire correttamente dall Italia la notifica

Dettagli

Azione 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO. Barletta, 21 maggio 2013

Azione 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO. Barletta, 21 maggio 2013 Azione 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO Barletta, 21 maggio 2013 Di cosa parleremo Che cosa è il Servizio Volontario Europeo: contesto di riferimento Condizioni e aspetti specifici Come faccio a partire?

Dettagli

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Bari, 5 giugno 2012

Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo. Bari, 5 giugno 2012 Programma Gioventù in Azione Il Servizio Volontario Europeo Bari, 5 giugno 2012 AZIONE 2 SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO Il Volontario/ I Volontari Età: tra i 18 e i 30 anni (da 16 anni se con minori opportunità)

Dettagli

Corrispondenze elettriche nel mondo

Corrispondenze elettriche nel mondo Corrispondenze elettriche nel mondo INFO: In tutta la comunità Europea, dopo un periodo transitorio, il voltaggio è stato unificato a 230V monofase ( e 400V trifase ), quindi in Italia è da tempo stata

Dettagli

Condizioni riservate alle Aziende Associate a ASSOLOMBARDA

Condizioni riservate alle Aziende Associate a ASSOLOMBARDA Condizioni riservate alle Aziende Associate a ASSOLOMBARDA Servizio PERSONAL N. Punti da N. Punti a Omaggio riservato ai Vs. associati 0 2.699 13% 2.700 3.999 25% 4.000 5.499 28% 5.500 7.999 30% 8.000

Dettagli

ORGANIZATION. General Assembly. Continental Delegats. Executive Council President Counseillors. Solidarity Foundation. Control Commission

ORGANIZATION. General Assembly. Continental Delegats. Executive Council President Counseillors. Solidarity Foundation. Control Commission ORGANIZATION General Assembly Executive Council President Counseillors Control Commission Continental Delegats Solidarity Foundation International Youth Committee Medical Coinseillor PARTNERS OMS\PAO (Pan

Dettagli

1 PUNTO = 1 EURO. RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani

1 PUNTO = 1 EURO. RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani 1 PUNTO = 1 EURO RISERVATO ALLE AZIENDE ASSOCIATE A Ass. degli Ind.li della Provinvia di Trapani Servizio PERSONAL N. Punti Costo al punto Sconto riservato ai Vs. associati Costo al punto 2500 1,00 15%

Dettagli

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015

Nuove tariffe FedEx In vigore dal 5 gennaio 2015 Nuove tariffe FedEx In vigore dal gennaio 0 Spedizioni urgenti o meno urgenti, piccoli colli o pallet pesanti, FedEx ha la soluzione giusta per voi. FedEx vi offre tariffe competitive per un servizio altamente

Dettagli

infomarket l import-export italiano di tecnologia gennaio - dicembre e confronti con 2004 e 2003 IMPORT EXPORT 2003 2004 2005 2003 2004 2005

infomarket l import-export italiano di tecnologia gennaio - dicembre e confronti con 2004 e 2003 IMPORT EXPORT 2003 2004 2005 2003 2004 2005 l import-export italiano di tecnologia nelle pagine che seguono sono riportati i dati dell Istituto Italiano di Statistica (ISTAT) riguardanti le voci doganali che includono la tecnologia lapidea. Dati

Dettagli

Indice. Chi siamo? 03. Mission 04. La nostra realtà 05. Struttura del Gruppo 06. Le attività e l organizzazione interna 07

Indice. Chi siamo? 03. Mission 04. La nostra realtà 05. Struttura del Gruppo 06. Le attività e l organizzazione interna 07 La Merchant S.p.A. Indice Chi siamo? 03 Mission 04 La nostra realtà 05 Struttura del Gruppo 06 Le attività e l organizzazione interna 07 Il network Internazionale 08 Il Gruppo La Merchant: orientati al

Dettagli

EXPO MILANO 2015 Giuseppe Sala, Amministratore Delegato Expo 2015 S.p.A. International Business Advisory Council 2013 Roma, 16 Gennaio 2013

EXPO MILANO 2015 Giuseppe Sala, Amministratore Delegato Expo 2015 S.p.A. International Business Advisory Council 2013 Roma, 16 Gennaio 2013 EXPO MILANO 2015 Giuseppe Sala, Amministratore Delegato Expo 2015 S.p.A. International Business Advisory Council 2013 Roma, 16 Gennaio 2013 Expo Milano 2015 Tema: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita

Dettagli

M-Budget Internet / Telefonia di rete fissa (VoIP) / TV LISTINO PREZZI incl. IVA, versione 26.02.2015

M-Budget Internet / Telefonia di rete fissa (VoIP) / TV LISTINO PREZZI incl. IVA, versione 26.02.2015 Servizi M-Budget Tasse Accesso a Internet M-Budget 54.80 mensile Accesso a Internet M-Budget con telefonia fissa 59.80 mensile Accesso a Internet M-Budget con TV digitale 59.80 mensile Accesso a Internet

Dettagli

Welfare: sfide e opportunità. Prof. Alberto Brambilla Coordinatore Giornata Nazionale della Previdenza Itinerari Previdenziali

Welfare: sfide e opportunità. Prof. Alberto Brambilla Coordinatore Giornata Nazionale della Previdenza Itinerari Previdenziali Welfare: sfide e opportunità Prof. Alberto Brambilla Coordinatore Giornata Nazionale della Previdenza Itinerari Previdenziali Lo scenario della previdenza complementare in Italia La spesa e i numeri del

Dettagli

Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione ******

Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione ****** Nazione Tariffa per ordini > 100 Tariffa per ordini < 100 Incremento tariffa ad articolo ** Giorni Lavorativi Spedizione Albania 75 105 ****** multipla * Algeria 75 105 multipla 3 Angola 105 135 multipla

Dettagli

Scheda Prodotto Crono Internazionale

Scheda Prodotto Crono Internazionale Scheda Prodotto Crono Internazionale INDICE 1. CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO... 4 1.1. ZONE DI DELIVERY... 4 1.2. PICK UP... 4 1.3. TEMPI INDICATIVI DI CONSEGNA... 4 1.4. PESI, DIMENSIONI E MULTICOLLO...

Dettagli

Condizioni riservate alle Aziede Associate a ASSOLOMBARDA

Condizioni riservate alle Aziede Associate a ASSOLOMBARDA Condizioni riservate alle Aziede Associate a ASSOLOMBARDA Servizio PERSONAL N. Punti da N. Punti a Omaggio riservato ai Vs. associati 0 2.699 13% 2.700 3.999 25% 4.000 5.499 28% 5.500 7.999 30% 8.000 12.999

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE Gennaio 2005 L esigenza di realizzare una Guida

Dettagli

Il sistema monetario internazionale pre 1973

Il sistema monetario internazionale pre 1973 Corso idi Laurea Magistrale in Management e comunicazione di impresa Economia e politica economica nei mercati globali Il sistema monetario internazionale pre 1973 Giovanni Di Bartolomeo gdibartolomeo@unite.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E SERVIZI BANCARI

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E SERVIZI BANCARI FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E SERVIZI BANCARI (Istruzioni di vigilanza della Banca d Italia) SERVIZIO MONEYGRAM PARTE I: INFORMATIVA SU POSTE

Dettagli

Verso tutte le numerazioni nazionali. Scatto alla risposta. Verso tutti gli operatori mobili. Sessioni anticipate da 60 secondi.

Verso tutte le numerazioni nazionali. Scatto alla risposta. Verso tutti gli operatori mobili. Sessioni anticipate da 60 secondi. CARATTERISTICHE E VANTAGGI DELL OFFERTA Costo SIM (piano tariffario Tiscali 12) 10 Ricarica iniziale obbligatoria 10 Canone offerta Traffico VOCE incluso Traffico SMS incluso 9 / mese 500 Minuti / mese

Dettagli

La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione

La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione La valutazione del rischio paese nell assicurazione del credito all esportazione Forum Internazionalizzazione ABI, CONFINDUSTRIA, ICE, SACE, SIMEST Emanuele Baldacci, Chief Economist SACE Roma, 24 settembre

Dettagli

infomarket TECNOLOGIA LAPIDEA Interscambio ITALIA-MONDO GENNAIO - DICEMBRE IMPORT EXPORT

infomarket TECNOLOGIA LAPIDEA Interscambio ITALIA-MONDO GENNAIO - DICEMBRE IMPORT EXPORT LETTURA DATI UNIONI COMMERCIALI UNIONE ECONOMICA MONETARIA (UEM12) comprende: Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna. A partire da gennaio

Dettagli

Dole Food Company Istruzioni per le chiamate internazionali al numero verde

Dole Food Company Istruzioni per le chiamate internazionali al numero verde Dole Food Company Istruzioni per le chiamate internazionali al numero verde Chiamate nazionali (Stati Uniti, Canada e Guam): 1. Comporre il numero 888-236-7527 Chiamate internazionali: 1. Per chiamare

Dettagli

LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015

LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015 LE PRINCIPALI GIORNATE DI EXPO 2015 PERCORSO 1 LE GIORNATE NAZIONALI DI EXPO 2015 PERCORSO 2 LE GIORNATE INTERNAZIONALI DI EXPO 2015 VERSO LA CARTA DI MILANO PERCORSO 3 WOMEN FOR EXPO PERCORSO 4 LE FESTE

Dettagli

PARTITA IVA. http://www.vlwebsrl.com/site

PARTITA IVA. http://www.vlwebsrl.com/site PARTITA IVA I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN Superato 1 Gb/mese di traffico dati nazionale per i piani Maxi, Relax Basic, 2 Gb/mese di traffico dati nazionale per Relax, 5 Gb/mese di traffico dati nazionale

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCHEDA RIMBORSI

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCHEDA RIMBORSI DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCHEDA RIMBORSI SPESE COMPLEMENTARI Sono rimborsabili come spese complementari: le spese per visti consolari; le tasse di soggiorno; le spese per vaccinazioni obbligatorie e

Dettagli

Note generali sulle carte

Note generali sulle carte Note generali sulle carte Le carte tematiche si basano su informazioni tratte da sondaggi d'opinione condotti dall'unicef, da consultazioni con bambini e adolescenti svolte in molti paesi del mondo, da

Dettagli

REQUISITO ISCRIZIONE*** (lo studente deve essere iscritto a tempo pieno) II anno (L, LM, LM5) 200,00. III anno (L, LM5) 200,00. V anno (LM5) 200,00

REQUISITO ISCRIZIONE*** (lo studente deve essere iscritto a tempo pieno) II anno (L, LM, LM5) 200,00. III anno (L, LM5) 200,00. V anno (LM5) 200,00 DOMANDA RIDUZIONE TASSE A.A. 2015/2016 Gli studenti iscritti ad un corso di laurea, laurea specialistica/magistrale e laurea magistrale a ciclo unico possono ottenere la riduzione delle tasse universitarie

Dettagli

30 /mese 24 /mese in promo. 10 GB in caso di extra soglia: 1 cent/mb 3. Verso tutte le numerazioni nazionali - Scatto alla risposta - Tariffazione -

30 /mese 24 /mese in promo. 10 GB in caso di extra soglia: 1 cent/mb 3. Verso tutte le numerazioni nazionali - Scatto alla risposta - Tariffazione - CARATTERISTICHE E VANTAGGI DELL OFFERTA Dettaglio Offerta Costo SIM 10 Ricarica iniziale minima 30 Attivazione offerta * Canone offerta 9 Gratis in promo 30 /mese 24 /mese in promo Traffico DATI incluso

Dettagli

facile!casa facile!casa 7Mega Servizio fonia con accesso ADSL flat fino a 7Mbit/s facile!casa 7Mega + Voce illimitata SERVIZI IN RETE TERRECABLATE

facile!casa facile!casa 7Mega Servizio fonia con accesso ADSL flat fino a 7Mbit/s facile!casa 7Mega + Voce illimitata SERVIZI IN RETE TERRECABLATE facile!casa Contributo di attivazione Valido per ogni offerta terrecablate Una Tantum Attivazione 25,00 Solo per chi sceglie addebito diretto su conto corrente (RID) promozione gratuita 25,00 SERVIZI IN

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE L esigenza di realizzare una Guida alla notifica

Dettagli

Tipologia servizio Tempi di evasione Euro + iva Ricerca Anagrafica on-line 1 VISURE REGISTRO IMPRESE. Albi ruoli e licenze on-line 2 Altri Titolari

Tipologia servizio Tempi di evasione Euro + iva Ricerca Anagrafica on-line 1 VISURE REGISTRO IMPRESE. Albi ruoli e licenze on-line 2 Altri Titolari LISTINO INFOCAMERE Tipologia servizio Tempi di evasione Euro + iva Ricerca Anagrafica on-line 1 VISURE REGISTRO IMPRESE Albi ruoli e licenze on-line 2 Altri Titolari on-line 2 i Pratiche Titolari in istruttoria

Dettagli

Opzioni e costi 22 23

Opzioni e costi 22 23 23 Opzioni e costi Opzioni e Costi da rete fissa FASTWEB ricorda Offerta Parla FASTWEB invita i clienti a prendere visione delle Condizioni Generali di Contratto e della Carta dei Servizi sul sito www.fastweb.it

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. Uff. IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE L esigenza di realizzare una Guida alla notifica

Dettagli

Progetto Aggiornamento della Classificazione di Nizza. Roma, 7 Maggio 2015

Progetto Aggiornamento della Classificazione di Nizza. Roma, 7 Maggio 2015 Progetto Aggiornamento della Classificazione di Nizza Roma, 7 Maggio 2015 MARCHI 2 MARCHI Sistema del Marchio Comunitario Organo Competente: OHIM/UAMI Sede: Alicante Spagna 3 MARCHI Sistema di registrazione

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

E previsto che gli impegni di IBRD si posizionino tra i 19,7 e 26 miliardi di dollari

E previsto che gli impegni di IBRD si posizionino tra i 19,7 e 26 miliardi di dollari La Banca Mondiale e la posizione competitiva delle aziende italiane Roma 21 Dicembre 2011 2 IBRD IDA La Banca Mondiale e la posizione competitiva delle aziende italiane Roma 21 Dicembre 2011 3 E previsto

Dettagli

Accordo concernente il transito dei servizi aerei internazionali

Accordo concernente il transito dei servizi aerei internazionali Traduzione 1 Accordo concernente il transito dei servizi aerei internazionali 0.748.111.2 Conchiuso a Chicago il 7 dicembre 1944 Firmato e accettato dalla Svizzera il 6 luglio 1945 Entrato in vigore per

Dettagli

Sistemi Informativi Esercitazione di Laboratorio: SQL e Access (1)

Sistemi Informativi Esercitazione di Laboratorio: SQL e Access (1) Sistemi Informativi Esercitazione di Laboratorio: SQL e Access (1) 1 Descrizione della base di dati...1 2 Interrogazioni semplici con SELECT e WHERE...2 2.1 La densità di popolazione in Francia...2 2.2

Dettagli

Listino prezzi FLEXmobil

Listino prezzi FLEXmobil Pagina 1 Abbonamento Canone mensile Company 1 Start Basic Swiss Europe 10. 29. 49. 69. 99. 199. Collegamenti dalla Svizzera (tasse di collegamento per chiamate, al minuto) Chiamate all interno di ZIRKUMFLEX

Dettagli

Le principali istituzioni. economiche internazionali

Le principali istituzioni. economiche internazionali Le principali istituzioni economiche internazionali Quali sono? Fondo Monetario Internazionale Banca Mondiale Organizzazione Mondiale del Commercio Le prime due sono nate dalla conferenza di Bretton Woods

Dettagli

ISTRUZIONI PER PAGAMENTI SECONDO PAESE

ISTRUZIONI PER PAGAMENTI SECONDO PAESE IT (115) ISTRUZIONI PER PAGAMENTI SECONDO PAESE Questo documento intende essere una guida per i Rotariani sulle opzioni di pagamento disponibili e sulle informazioni richieste dal Rotary per effettuare

Dettagli

DOMANDA PER LA RICERTIFICAZIONE TRAMITE ESAME O TRAMITE CERP IBLCE 2015 Si prega di leggere il Supplemento alla Ricertificazione per scadenze e quote

DOMANDA PER LA RICERTIFICAZIONE TRAMITE ESAME O TRAMITE CERP IBLCE 2015 Si prega di leggere il Supplemento alla Ricertificazione per scadenze e quote DOMANDA PER LA RICERTIFICAZIONE TRAMITE ESAME O TRAMITE CERP IBLCE 2015 Si prega di leggere il Supplemento alla Ricertificazione per scadenze e quote 1. Informazioni demografiche NOME COGNOME EMAIL (personale)

Dettagli

Gli schemi di certificazione internazionali: IECEE CB e CB-FCS

Gli schemi di certificazione internazionali: IECEE CB e CB-FCS Gli schemi di certificazione internazionali: IECEE CB e CB-FCS IMQ Milano, 19 aprile 2011 Workshop IMQ - QSA - Promos Fare Business in Russia e CSI Mauro Casari - IMQ ADVISORY BODIES Sales Policy Cmte.

Dettagli

I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN

I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN PARTITA IVA I PIANI IN ABBONAMENTO OPEN ONE DRIVE: L innovativo servizio Microsoft One Drive for Business include 1TB di spazio di archiviazione in Cloud per i tuoi documenti aziendali e il servizio di

Dettagli

abamobile Canone mensile 20.00 35.00 55.00 75.00 90.00 Chiamate in entrata ed in uscita in Europa (Zone A-B) da 0.40 da 0.40 da 0.40 da 0.

abamobile Canone mensile 20.00 35.00 55.00 75.00 90.00 Chiamate in entrata ed in uscita in Europa (Zone A-B) da 0.40 da 0.40 da 0.40 da 0. powered by Abbonamento Swiss Company Swiss Mini Swiss Flat International Flat Travel Flat Canone mensile 20.00 35.00 55.00 75.00 90.00 Chiamate dalla Svizzera (costi di connessione per chiamate al minuto)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO n.wu01/8 del 10/08/2015 SERVIZIO DI RIMESSA DI DENARO (O MONEY TRANSFER) DI WESTERN UNION

FOGLIO INFORMATIVO n.wu01/8 del 10/08/2015 SERVIZIO DI RIMESSA DI DENARO (O MONEY TRANSFER) DI WESTERN UNION FOGLIO INFORMATIVO n.wu01/8 del 10/08/2015 SERVIZIO DI RIMESSA DI DENARO (O MONEY TRANSFER) DI WESTERN UNION INFORMAZIONI SU WESTERN UNION WESTERN UNION PAYMENT SERVICES LIMITED Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Onesat s.r.l nasce nel 2002 con lo scopo di offrire servizi di telefonia VoIP e Internet Satellitare.

Onesat s.r.l nasce nel 2002 con lo scopo di offrire servizi di telefonia VoIP e Internet Satellitare. Onesat s.r.l nasce nel 2002 con lo scopo di offrire servizi di telefonia VoIP e Internet Satellitare. La struttura dinamica permette una flessibilità atta a realizzare progetti che mirino ad uno sviluppo

Dettagli

Facoltà di Economia Sapienza

Facoltà di Economia Sapienza Lezione 10 L integrazione monetaria Stefano Papa Università di Roma Sapienza stefano.papa@uniroma1.it Facoltà di Economia Sapienza Storia monetaria Storia monetaria Storia monetaria Sistema aureo (gold

Dettagli

Decreto Ministero del Tesoro del 27 agosto 1998

Decreto Ministero del Tesoro del 27 agosto 1998 Decreto Ministero del Tesoro del 27 agosto 1998 Adeguamento delle diarie di missione all'estero del personale statale, civile e militare, delle Università e della scuola IL MINISTRO DEL TESORO, DEL BILANCIO

Dettagli

DOMANDA PER L ESAME IBLCE DI OTTOBRE 2016

DOMANDA PER L ESAME IBLCE DI OTTOBRE 2016 DOMANDA PER L ESAME IBLCE DI OTTOBRE 2016 1. Informazioni demografiche NOME COGNOME Indirizzo email (personale) Indirizzo email (lavoro) Indicare l'indirizzo email principale Personale Lavoro Prefisso

Dettagli