QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?"

Transcript

1 QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria di primo grado (scuola media), che accoglie i ragazzi da 11 a 13 anni 5 anni di scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore), che accoglie ragazzi da 14 a 18/19 (non obbligatoria) Ogni scuola pubblica italiana è tenuta ad accogliere tutti i bambini per i quali si chiede l iscrizione, indipendentemente dalla lingua, dalla religione, dal sesso, dal paese di provenienza, dalla situazione familiare. Tutti i bambini e tutte le bambine hanno il diritto di andare a scuola anche se la famiglia non ha il permesso di soggiorno 1

2 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano La scuola dell obbligo ha una durata annuale da settembre a giugno. I genitori possono scegliere il totale delle ore di frequenza settimanale (monte ore): SCUOLA PRIMARIA (ELEMENTARE) ore in 5/6 giorni (solo mattino) 40 ore in 5/6 giorni (mattino e pomeriggio) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO (MEDIA) 30 ore in 5/6 giorni (solo mattino), più altre attività indicate nel POF (Piano Offerta Formativa) 36 ore in 5/6 giorni, (mattino e 2 pomeriggi) L ORGANIZZAZIONE DELLA SCUOLA 2 Ogni bambino viene inserito in una classe in relazione all età e all istruzione conseguita e al grado di conoscenza della lingua italiana. L orario scolastico è suddiviso in ore da 50/60 minuti. Ci sono differenti insegnanti per le materie di studio. I genitori o i tutori dei minori devono partecipare alla vita della scuola, eleggere i loro rappresentanti all interno di organismi quali: il consiglio di interclasse (scuola primaria o elementare), il consiglio di classe (scuola secondaria di I o II grado), il consiglio di istituto. Questi organismi si occupano dei differenti aspetti della scuola.

3 Dirigente scolastico Il dirigente scolastico dirige le scuole. Personale ATA Il personale ATA Amministrativo, Tecnico e Ausiliario si occupa delle funzioni amministrative e contabili della scuola. Ne fanno parte il personale di segreteria e gli operatori scolastici. Rappresentante di classe Rappresentante di classe: Rappresenta i genitori o gli studenti di una classe presso il Consiglio di classe. Consiglio d istituto Consiglio d istituto: composto da rappresentati dei genitori, dei docenti e del personale non docente. Il numero dei rappresentanti varia a seconda delle dimensioni della scuola. Si occupa della gestione economica e dell organizzazione della scuola. 3

4 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano LA DOMANDA DI ISCRIZIONE La domanda di iscrizione va rivolta alla scuola del territorio di appartenenza o ad altra istituzione scolastica prescelta in base all offerta formativa. Il modulo per l iscrizione viene fornito dalla segreteria. L iscrizione alle sezioni di scuola dell infanzia (scuola materna) e alle classi prime della scuola primaria (scuola elementare) e secondaria di primo grado (scuola media) viene effettuata attraverso una domanda di iscrizione nella quale sono richieste le informazioni essenziali relative all alunno (nome e cognome, data di nascita, residenza). Nella stessa domanda si richiede di esprimere la scelta del tempo scuola, della mensa e degli altri servizi compresi nell offerta formativa. La domanda di iscrizione può essere effettuata solo da chi ha in custodia legale il minore (padre, madre, parenti fino alla quarta generazione e tutore legale). La domanda per l iscrizione a scuola si presenta entro il mese di gennaio, per l anno successivo. Nel caso di trasferimento o di nuovo inserimento la scuola è tenuta ad accettare l iscrizione del minore in qualsiasi momento dell anno. 4 Se l alunno ha una patologia particolare è necessario mettere al corrente la scuola al momento dell iscrizione, in modo che possa intervenire con efficacia in caso di necessità.

5 QUALI DOCUMENTI SONO NECESSARI Al momento dell iscrizione, all alunno straniero e alla sua famiglia vengono richiesti i documenti di tipo: anagrafico sanitario scolastico, relativi al percorso di studi precedente fiscale, relativi al reddito, per l uso di altri servizi (mense, trasporto, ecc ) 5

6 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano DOCUMENTI ANAGRAFICI PERMESSO DI SOGGIORNO dell alunno, se ha superato i 14 anni d età, oppure, se non ha ancora compiuto i 14 anni, permesso di soggiorno di uno dei genitori nel quale l alunno sia annotato come parte della famiglia. Il permesso di soggiorno viene rilasciato dalle autorità competenti a chi abbia superato l età di 14 anni, fino a questa età i minori vengono iscritti sul permesso di soggiorno di uno dei genitori. Se la richiesta di tale documento è in corso, viene accettata la ricevuta rilasciata dalla Questura in attesa del documento definitivo. I minori stranieri non in regola in materia di soggiorno presenti in Italia hanno diritto, secondo le leggi nazionali ed internazionali, a frequentare scuole e istituti di ogni ordine e grado in tal caso devono essere iscritti con riserva. L iscrizione con riserva non esclude il conseguimento dei titoli conclusivi dei corsi di studio delle scuole di ogni ordine e grado. CERTIFICATO DI NASCITA, tradotto dalle autorità consolari. STATO DI FAMIGLIA. 6 In assenza dei documenti o di impossibilità di rivolgersi alle autorità consolari è accettata l autocertificazione di uno dei genitori o di chi è tutore del minore.

7 Presso la sede del Comune di appartenenza c è l Ufficio Servizi Sociali e l Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) che possono aiutarvi nella richiesta dei certificati anagrafici. DOCUMENTI SANITARI Viene richiesto il documento attestante le vaccinazioni fatte tradotto in italiano. In assenza, dovranno essere coinvolti i servizi sanitari perché rilevino la situazione vaccinale e facciano l intervento sanitario richiesto dalle diverse situazioni. La mancata certificazione delle vaccinazioni previste dalla legge italiana non esclude l iscrizione a scuola; il medico scolastico o il Centro Vaccinale della ASL (Azienda Sanitaria Locale) danno indicazioni per risolvere il problema. Nel caso in cui i genitori non vogliano far vaccinare i propri figli, la legge regionale del 27 novembre 2009 n. 28 afferma che non è più obbligatorio presentare il certificato di vaccinazione per l ammissione nelle scuole pubbliche. La tutela della salute dei bambini a scuola è compito del medico scolastico e degli altri servizi dell Azienda Sanitaria Locale del territorio di competenza (es. pediatra). DOCUMENTI FISCALI Devono essere presentati alla scuola i documenti relativi al reddito familiare per poter definire l eventuale costo della mensa scolastica, del trasporto e delle attività parascolastiche. L ISEE, Indicatore della Situazione Economica Equivalente E un certificato che indica la condizione economica delle famiglie. Sono indicati il reddito, il patrimonio (mobiliare e immobiliare) e il nucleo familiare (numero e tipo). L ISEE può avere anche valore pari a zero Può essere richiesto gratuitamente presso un Centro di Assistenza Fiscale (CAF) 7

8 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano LA RELIGIONE A SCUOLA Al momento dell iscrizione i genitori degli alunni decidono in merito all insegnamento della religione cattolica. Si può chiedere che i propri figli frequentino le lezioni di Religione Cattolica o che ne siano esonerati, la scuola non prevede insegnamenti di altre religioni diverse dalla cattolica. L esonero è un diritto e la scuola non deve chiedere il motivo di tale decisione. 8 I genitori possono decidere per quanto riguarda l insegnamento della religione cattolica. Il genitore che chiede l esonero dei figli da questo insegnamento sceglie fra : - l uscita da scuola (se possibile nell organizzazione della scuola e in quella della famiglia) - la partecipazione ad attività alternative comunicate dalla scuola - la collocazione in altre classi per attività di rinforzo l attività di studio individuale assistito da personale della scuola (alunni più grandi).

9 LA SCUOLA DELL INFANZIA La scuola dell infanzia (scuola materna) è gratuita. Viene chiesta una tassa per l assicurazione del bambino che si può pagare presso l ufficio postale, dietro indicazioni della segreteria della scuola ed un contributo volontario, che serve per le attività aggiuntive. Le famiglie devono comprare tutto quello che serve per poter scrivere e colorare come per esempio i quaderni, le penne, le matite, i colori, ecc. secondo le indicazioni date dagli insegnanti. Anche i libri, chiamati anche quaderni operativi, sono acquistati dai genitori. La scuola dell infanzia è costituita da sezioni che possono essere omogenee (con bambini tutti di 3, 4 o 5 anni) oppure eterogenee (miste per età). La scuola è aperta dal lunedì al venerdì, da settembre a giugno. Ci sono scuole che prevedono l orario prolungato, attivando anche il servizio mensa, le cui spese sono a carico del genitore e variano in base al reddito della famiglia. 9

10 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano LA SCUOLA PRIMARIA (ELEMENTARE) La scuola primaria (o scuola elementare) è obbligatoria e gratuita. Viene chiesta una tassa per l assicurazione del bambino che si può pagare presso l ufficio postale, dietro indicazioni della segreteria della scuola ed un contributo volontario, che serve per le attività aggiuntive. I libri sono scelti dal Collegio degli Insegnanti e pagati dal Comune. Le famiglie devono comprare tutto quello che serve per poter scrivere e colorare come per esempio i quaderni, le penne, le matite, i colori, ecc. secondo le indicazioni date dagli insegnanti. Le famiglie devono contribuire alle spese per la mensa, per le uscite didattiche, per le piccole spese della classe. Alla fine di ogni anno scolastico, l alunno può essere ammesso o meno alla classe successiva; la bocciatura, viene decisa all unanimità dal consiglio di classe, che informa la famiglia sui motivi della decisione. 10 I bambini che frequentano la scuola primaria (o elementare) devono essere accompagnati e ripresi da scuola dai genitori o da chi ne fa le veci

11 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO La scuola secondaria di 1 grado (scuola media) è obbligatoria e gratuita. Viene chiesta una tassa per l assicurazione che si può pagare presso l ufficio postale, dietro indicazioni della segreteria della scuola ed un contributo volontario, che serve per le attività aggiuntive. Le famiglie devono comprare i libri, per i quali ricevono un contributo dal Comune e il materiale didattico secondo le indicazioni date dagli insegnanti. Devono contribuire alle spese per la mensa, per eventuali laboratori e uscite scolastiche (gite). Alla fine della terza media c è un esame di Stato che serve per ottenere il diploma. Alla fine di ogni anno scolastico, l alunno che ottiene almeno la sufficienza (sei) in tutte le materie compreso il comportamento, viene ammesso alla classe successiva; in caso di bocciatura, si dà informazione alla famiglia. 11

12 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano Il reddito si riferisce alla situazione economica della famiglia: chiedete dunque spiegazioni sulle agevolazioni se ritenete di avere un reddito basso. La scuola secondaria di 2 grado (superiore) prevede fino al compimento dei 16 anni il pagamento della sola tassa per l assicurazione (da pagare presso l ufficio postale) ed un contributo volontario, che serve per le attività aggiuntive. Oltre i 16 anni è previsto il pagamento della tassa di iscrizione, che varia da scuola a scuola. Chiedete informazioni alla segreteria della scuola sulla possibilità di ottenere esoneri e facilitazioni nel caso di reddito familiare basso. Alla fine di ogni anno scolastico, l alunno che ottiene almeno la sufficienza (sei) in tutte le materie, compreso il comportamento, viene ammesso alla classe successiva; in caso abbia qualche insufficienza viene sospeso il giudizio; l alunno deve sostenere un esame integrativo per dimostrare di aver recuperato. In caso di bocciatura, si dà informazione alla famiglia. 12

13 COSA FARE IN CASO DI ASSENZA DA SCUOLA Tutte le assenze devono essere giustificate dai genitori mediante una comunicazione agli insegnanti sul quaderno, sul diario, o utilizzando l apposito libretto consegnato dalla scuola. Se un alunno è malato per più di 5 giorni, per tornare a scuola è necessario presentare un certificato medico da cui risulti che l alunno è guarito o comunque possa essere riammesso alle lezioni. Il certificato medico è rilasciato dal medico curante (o medico di base). Nel caso durante l anno scolastico le assenze siano numerose e superino 1/4 del monte ore complessivo annuale, l anno scolastico potrebbe essere considerato NON VALIDO e l alunno potrebbe essere costretto a ripeterlo nell anno successivo. COSA ACCADE SE I MINO- RI NON VANNO A SCUOLA L art 731 codice penale sancisce il reato di Inosservanza dell obbligo dell istruzione elementare dei minori attuando un principio sancito nella Costituzione all art. 34. L inadempienza dell obbligo scolastico prevede un ammenda di euro 30. Il genitore è dunque obbligato a mandare il figlio a scuola sino a quindici anni. Dai quindici ai diciotto anni subentra l obbligo formativo, che si può assolvere anche con l apprendistato. 13

14 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano ALTRE INFORMAZIONI UTILI Il CALENDARIO SCOLASTICO IN ITALIA La scuola dell infanzia comincia a settembre e dura fino al 30 giugno. La scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado iniziano a settembre e durano sino alla prima decade di giugno Ci sono due periodi di vacanze: - due settimane a Natale (solitamente dal 23 dicembre al 6 gennaio); - una settimana circa a Pasqua (a marzo o a aprile). Gli altri giorni di vacanza sono distribuiti nel corso dell anno: il 1 novembre, l 8 dicembre, il 25 aprile, il 1 maggio, il 2 giugno e la festa del Santo Patrono della città. LA VALUTAZIONE DEI RISULTATI SCOLASTICI L anno scolastico si divide in due o tre parti (2 quadrimestri o 3 trimestri): da settembre a gennaio e da gennaio a giugno, oppure da settembre a dicembre, da dicembre a marzo, da marzo a giugno. Ad ognuna di queste scadenze gli insegnanti fanno una verifica dei risultati scolastici degli alunni e preparano un documento di valutazione. Per ogni materia studiata viene attribuito un voto numerico in decimi. La sufficienza è indicata dal 6; i voti al di sotto del 6 indicano risultati non positivi; quelli al di sopra del 6 indicano buoni risultati. 14 LE RIUNIONI FRA GENITORI E INSEGNANTI Gli insegnanti incontrano periodicamente i genitori per parlare con loro del percorso educativo e didattico degli alunni e conse-

15 gnare dei documenti di valutazione. La scuola comunica ai genitori il calendario degli incontri. I genitori a loro volta possono richiedere un incontro in qualsiasi momento- con gli insegnanti o con il Dirigente Scolastico. VISITE D ISTRUZIONE La scuola organizza durante l anno visite di istruzione. In queste occasioni gli alunni escono da scuola accompagnati dai loro insegnanti, però è necessario che ogni alunno abbia l autorizzazione firmata da uno dei genitori. Se è prevista un uscita e ci si dimentica di dare l autorizzazione, l alunno dovrà restare in classe, mentre gli altri usciranno. BUONI LIBRO Per tutti gli alunni in situazione di difficoltà economica, nella scuola media e in quella superiore, sono previsti contributi per il diritto allo studio sotto forma di buoni libro. La domanda va presentata in segreteria compilando moduli appositi generalmente entro il 31 agosto di ogni anno, per l anno scolastico successivo. MENSA SCOLASTICA È possibile chiedere un alimentazione particolare per motivi di salute certificati da un medico o per motivi religiosi.

16 GUIDA AL SISTEMA SCOLASTICO Italiano

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITÀ RICERCA DIREZIONE REGIONALE TOSCANA UFFICIO TERRITORIALE DI AREZZO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE MEDIA DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA INFORMAZIONI ESSENZIALI

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI

AI GENITORI STRANIERI AI GENITORI STRANIERI Come funziona la scuola primaria in Italia 12 prime informazioni per l accoglienza dei vostri bambini 2 BENVENUTI nel nostro paese e nelle nostre scuole Prima di tutto diciamo a voi

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI

AI GENITORI STRANIERI AI GENITORI STRANIERI Come funziona la scuola secondaria di primo grado in Italia 12 prime informazioni per l accoglienza dei vostri figli 2 BENVENUTI nel nostro paese e nelle nostre scuole Prima di tutto

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "ALBERT EINSTEIN" ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI e SCIENTIFICO TECNOLOGICO PERFEZIONAMENTO ENERGETICO-AMBIENTALE CORSO SERALE e EDUCAZIONE PER ADULTI 00168 ROMA -

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico. (denominazione della Scuola o Istituto) _l_ sottoscritt padre madre tutore dell'alunn

DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico. (denominazione della Scuola o Istituto) _l_ sottoscritt padre madre tutore dell'alunn DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico (denominazione della Scuola o Istituto) _l_ sottoscritt padre madre tutore dell'alunn CHIEDE l iscrizione dell_ stess_ alla classe sede di per l anno scolastico

Dettagli

Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri

Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri LA SCUOLA IL SISTEMA SCOLASTICO IN ITALIA E IN TRENTINO BENVENUTI A SCUOLA La scuola è un luogo di apprendimento

Dettagli

GUIDA PER GENITORI STRANIERI

GUIDA PER GENITORI STRANIERI GUIDA PER GENITORI STRANIERI SUL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA IN ITALIA Prime informazioni per l'accoglienza dei vostri figli e delle vostre figlie a scuola pag. 2 BENVENUTI, BENVENUTE A E NELLE SUE SCUOLE

Dettagli

La scuola per gli adulti

La scuola per gli adulti Studiare in Italia La scuola per gli adulti In Italia esistono corsi di istruzione e formazione anche per gli adulti (oltre i 16 anni). Dove? nei CPIA nelle scuole superiori serali in rete coi CPIA nella

Dettagli

SCUOLA dell INFANZIA VIALE EUROPA, BAGNOLO OVEST. Come funziona la scuola dell Infanzia

SCUOLA dell INFANZIA VIALE EUROPA, BAGNOLO OVEST. Come funziona la scuola dell Infanzia SCUOLA dell INFANZIA VIALE EUROPA, BAGNOLO OVEST VIA BELLAVER AVERE,, BAGNOLO EST Come funziona la scuola dell Infanzia 1 Informazioni utili per l accoglienza dei bambini con cittadinanza non italiana

Dettagli

AI GENITORI DEGLI ALUNNI STRANIERI

AI GENITORI DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ADA NEGRI Via Don Milani 4-0086 MOTTA VISCONTI (MILANO) Tel./Fax0.9000066 E- mail : miic87009@istruzione.it - miic87009@pec.istruzione.it www.icmottavisconti.it C.F. 90015610158

Dettagli

Alunni di origine straniera

Alunni di origine straniera PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA Istituto Comprensivo Susa Famiglia Territorio Scuola Alunni di origine straniera INDICE Premessa Commissione di accoglienza Iscrizione Inserimento alunni

Dettagli

IL SISTEMA. Rielaborazione del materiale contenuti nei testi L italiano di prossimità e Tappe di integrazione A cura di Silvia Balabio

IL SISTEMA. Rielaborazione del materiale contenuti nei testi L italiano di prossimità e Tappe di integrazione A cura di Silvia Balabio IL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO Rielaborazione del materiale contenuti nei testi L italiano di prossimità e Tappe di integrazione A cura di Silvia Balabio La scuola dell infanzia o scuola materna Questa

Dettagli

Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA DOMANDA DI ISCRIZIONE Scuola Primaria a.s. 2012/2013

Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo Statale MILANO SPIGA DOMANDA DI ISCRIZIONE Scuola Primaria a.s. 2012/2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.C.S. Milano-Spiga C.M. MIIC8BD00X - C.F. 80128510155 Via Santo Spirito 21-20121 MILANO Tel: 0288446233/1 Fax: 02 76005180 email: miic8bd00x@istruzione.it

Dettagli

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino Benvenuta! Benvenuto! Le scuole di Torino e provincia ti aspettano: andare a scuola è un tuo diritto, ma anche un dovere. Conoscere i propri diritti e sapere come accedere ai servizi è fondamentale per

Dettagli

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi La scuola in Italia Un diritto - dovere La Costituzione italiana riconosce il diritto all istruzione e alla formazione per tutti. L istruzione e la formazione non sono solo un diritto, ma sono anche un

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE SCUOLA DELL INFANZIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE SCUOLA DELL INFANZIA PROT. N DEL ISTITUTO COMPRENSIVO N 4 CHIETI DOMANDA DI ISCRIZIONE SCUOLA DELL INFANZIA A.S. 2015/2016 _l_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore C H I E D E l iscrizione dell alunno/a alla scuola

Dettagli

COME FUNZIONA LA SCUOLA IN ITALIA

COME FUNZIONA LA SCUOLA IN ITALIA Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi COME FUNZIONA LA SCUOLA IN ITALIA Prime informazioni per l'accoglienza dei vostri figli e delle vostre figlie Questo opuscolo è tradotto in 7 lingue:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE. ISCRIZIONI a. s. 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 1

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE. ISCRIZIONI a. s. 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE ISCRIZIONI a. s. 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE PRESENTA POF 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 2

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Via Codussi, 5 24124 Bergamo Tel 035243373 Fax: 0353831961 e-mail: segreteria@darosciate.it -bgic81400p@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI REVELLO SCUOLA PRIMARIA REVELLO - ENVIE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI REVELLO SCUOLA PRIMARIA REVELLO - ENVIE ISTITUTO COMPRENSIVO DI REVELLO SCUOLA PRIMARIA REVELLO - ENVIE ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OFFERTA FORMATIVA Ogni alunno ha diritto ad un intervento educativo e didattico che rispetti la sua

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ED ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO TAGLIACOZZO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ED ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO TAGLIACOZZO Via Marconi,51 ISTITUTO ONNICOMPRENSIVO STATALE A. ARGOLI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ED ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO TAGLIACOZZO Sito web: http://www.istitutoturisticoargoli.it 67069 TAGIACOZZO

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Al Dirigente scolastico dell Istituto Comprensivo Papa Giovanni Paolo II CANDELA (FG)

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Al Dirigente scolastico dell Istituto Comprensivo Papa Giovanni Paolo II CANDELA (FG) DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Al Dirigente scolastico dell Istituto Comprensivo Papa Giovanni Paolo II CANDELA (FG) _l_ sottoscritt in qualità di padre madre (cognome e nome) tutore CHIEDE

Dettagli

PROCEDURA DEL SISTEMA QUALITA. NORME UNI EN ISO 9001:2008 Data 28/01/2015 Pag. 1 di 6 CONTROLLO E SICUREZZA DEGLI ALUNNI

PROCEDURA DEL SISTEMA QUALITA. NORME UNI EN ISO 9001:2008 Data 28/01/2015 Pag. 1 di 6 CONTROLLO E SICUREZZA DEGLI ALUNNI NORME UNI EN ISO 9001:2008 Data 28/01/2015 Pag. 1 di 6 CONTROLLO E DEGLI ALUNNI Indice 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA' 4. PROCEDURA 4.1 Rilascio del diario 4.2 Assenze 4.2.1 Assenze

Dettagli

SEZIONE SCUOLE MEDIE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI

SEZIONE SCUOLE MEDIE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Felice Faccio - CASTELLAMONTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca SEZIONE SCUOLE MEDIE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI A cura della

Dettagli

Offerta Formativa anno scolastico 2015/2016 - Classi Prime

Offerta Formativa anno scolastico 2015/2016 - Classi Prime SCUOLA PAOLO VI SECONDARIA DI PRIMO GRADO Paritaria D.M.28.2.2001 Via Diaz, 40 20017 RHO (MI) Tel 02/9302371 Fax 02/9301118 Sito Internet: www.smpaolovi.org e-mail: segreteria@smpaolovi.org Offerta Formativa

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO

C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO DOMANDA DI ISCRIZIONE Anno Educativo 2014 2015 BAMBINO/A * TEMPO PIENO PART TIME MATTINO (dalle ore 7.30 alle ore 13.30 pranzo compreso) PART TIME POMERIGGIO (dalle ore 12.00 alle ore 18.00 pranzo escluso)

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA L ISCRIZIONE Le iscrizioni dei minori stranieri, indipendentemente dalla regolarità

Dettagli

dell alunn_ Cognome e nome alunno

dell alunn_ Cognome e nome alunno Domanda di iscrizione classe prima (corsi del diurno) Sistema Gestione Qualità B1-01 Rev. n.8 AL DIRIGENTE SCOLASTICO _l_ sottoscritt_ padre madre tutore Cognome e nome dell alunn_ Cognome e nome alunno

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Anno Scolastico 2014/15

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Anno Scolastico 2014/15 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LITTARDI Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Viale della Rimembranza, 16 18100 IMPERIA Codice Fiscale/P. Iva 91037880084 Tel/Fax 0183 667430 ~ e-mail: imic81000q@istruzione.it

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2012/2013 SCUOLA PRIMARIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2012/2013 SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM 18.700 L.go C.V. Lodovici, n. 9 00123 Roma Tel.0630888160 Fax 0630888569 Cod. Mecc. RMIC 86000G C.F. 97198100584 http://www.soglianamaldi.org DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S.

Dettagli

Percorsi di cittadinanza

Percorsi di cittadinanza Percorsi di cittadinanza Materiali per docenti a sostegno della programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri PROGETTO CERTIFICA IL TUO ITALIANO Studiare In Italia LA SCUOLA PER ME IN

Dettagli

DOMANDA D ISCRIZIONE A.S. 2012/2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO AMALDI. Proveniente dalla scuola primaria di

DOMANDA D ISCRIZIONE A.S. 2012/2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO AMALDI. Proveniente dalla scuola primaria di MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM 18.700 L.go C.V. Lodovici, n. 9 00123 Roma Tel.0630888160 Fax 0630888569 Cod. Mecc. RMIC

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Al Dirigente Scolastico Istituto comprensivo Statale IV NOVEMBRE C.M. ARIC83700G C.F.

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Al Dirigente Scolastico Istituto comprensivo Statale IV NOVEMBRE C.M. ARIC83700G C.F. DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Al Dirigente Scolastico Istituto comprensivo Statale IV NOVEMBRE C.M. ARIC83700G C.F. 80001720517 Via F. Rismondo, 4 52100 Arezzo tel. 0575/905888 fax 0575/906671

Dettagli

Prot. n. 2600/C27 San Giovanni Valdarno, 24/06/2013

Prot. n. 2600/C27 San Giovanni Valdarno, 24/06/2013 Prot. n. 2600/C27 San Giovanni Valdarno, 24/06/2013 OGGETTO:Regolarizzazione iscrizione a.s. 2013/2014 Ai genitori degli alunni Iscritti alla classe PRIMA a.s. 2013/2014 Si comunica che la domanda di iscrizione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO GIOCO EDUCATIVO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO GIOCO EDUCATIVO COMUNALE REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CENTRO GIOCO EDUCATIVO COMUNALE Settore Socio-Culturale Approvato con Del. Del Consiglio Comunale n. 10 del 05/03/2010 Art. 1 FINALITÀ 1. Il Centro Gioco Educativo

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Settore - Servizio Istruzione e Cultura Approvato con deliberazione della G.C. n. 68 del 13.05.2015 MODALITA DI ACCESSO AL SERVIZIO MENSA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

per cittadini stranieri

per cittadini stranieri IN ITALIA IN REGOLA Assistenza sanitaria P per cittadini stranieri er i cittadini stranieri, comunitari e non, l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) garantisce tutta l assistenza sanitaria

Dettagli

- La scuola è aperta dal mese di settembre al mese di giugno in piena sintonia con il calendario scolastico regionale;

- La scuola è aperta dal mese di settembre al mese di giugno in piena sintonia con il calendario scolastico regionale; REGOLAMENTO INTERNO DELLA SCUOLA PRIMARIA Art. 1 Funzionamento della scuola - La scuola è aperta dal mese di settembre al mese di giugno in piena sintonia con il calendario scolastico regionale; - L orario

Dettagli

CASA MORGANA cooperativa sociale a r.l.

CASA MORGANA cooperativa sociale a r.l. CASA MORGANA cooperativa sociale a r.l. BANDO PER L ACCESSO AI POSTI RISERVATI ALL AZIENDA U.S.L. PRESSO IL NIDO D INFANZIA CASA MORGANA a.e. 2003/04 ASILO NIDO CASA MORGANA E' un servizio educativo e

Dettagli

La scuola pubblica Informazioni per i genitori. Die Volksschule Elterninformation Italienisch

La scuola pubblica Informazioni per i genitori. Die Volksschule Elterninformation Italienisch La scuola pubblica Informazioni per i genitori Die Volksschule Elterninformation Italienisch La scuola pubblica del Cantone Lucerna - Incremento per tutti Tutti i bambini e i giovani hanno il diritto di

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA. Al Dirigente scolastico dell I.C. VIA T. MOMMSEN, 20 Roma

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA. Al Dirigente scolastico dell I.C. VIA T. MOMMSEN, 20 Roma MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA T. MOMMSEN, 20 00179 Roma Via T. Mommsen n.20 fax-tel.06 787849 tel. 06 7839807

Dettagli

a.s. 2012/2013 Collegio dei Docenti 20 maggio 2013

a.s. 2012/2013 Collegio dei Docenti 20 maggio 2013 a.s. 2012/2013 Collegio dei Docenti 20 maggio 2013 Ordine del Giorno 20-05-13 1. lettura per l approvazione del verbale della seduta precedente 2. adozione libri di testo a.s. 2013/2014 3. valutazione

Dettagli

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009)

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009) M i n i s t e r o d e l l i s t r u z i o n e, d e l l u n i v e r s i t à e d e l l a r i c e r c a Istituto Comprensivo Como Prestino Breccia Via Picchi 6 22100 Como - Tel: 031 507192 - Fax: 031 5004738

Dettagli

I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - C.F. 80006380929 - C.M. CAEE033002

I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - C.F. 80006380929 - C.M. CAEE033002 I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - C.F. 80006380929 - C.M. CAEE033002 e-mail: caee033002@istruzione.it pec: caee033002@pec.istruzione.it www.primocircolosestu.gov.it

Dettagli

Bando per l ammissione alla SCUOLA DI BALLO DELL ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA Ammissione ai corsi dal 1 al 7 - Unica selezione - a.f.

Bando per l ammissione alla SCUOLA DI BALLO DELL ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA Ammissione ai corsi dal 1 al 7 - Unica selezione - a.f. Bando per l ammissione alla SCUOLA DI BALLO DELL ACCADEMIA TEATRO ALLA SCALA Ammissione ai corsi dal 1 al 7 - Unica selezione - a.f. 2015-2016 La organizza la selezione per l ammissione ai corsi della

Dettagli

art. 28, comma 4, CCNL/(2007)

art. 28, comma 4, CCNL/(2007) PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA'' DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N.. INGANNAMORTE art. 28, comma 4, CCNL/(2007) Il Dirigente Scolastico, prima dell'inizio delle lezioni, ha sottoposto all approvazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO IN COMODATO D USO

REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO IN COMODATO D USO S CUOLA S ECONDARIA S TATALE DI 1 GRADO D.ALIGHIERI Via A.Pende,2 Tel. E Fax 080.673501 70010 CASAMASSIMA C.F. 80009340722 bamm109004@istruzione.it - www.smediadante.it REGOLAMENTO PER LA FORNITURA DI

Dettagli

Allegato Scheda A DOMANDA DI CONFERMA alla Scuola dell Infanzia Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo N. 1 di Capo d Orlando

Allegato Scheda A DOMANDA DI CONFERMA alla Scuola dell Infanzia Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo N. 1 di Capo d Orlando ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 Via Roma, 34 98071 CAPO D ORLANDO C. F. 84004640839 TEL. 0941901210 FAX 0941912616 e mail MEIC834007@istruzione.it MEIC834007@PEC.ISTRUZIONE.IT sito www.capodorlandouno.it Allegato

Dettagli

Istituto Comprensivo Rovigo 3 CALENDARIO SCOLASTICO 2015/2016

Istituto Comprensivo Rovigo 3 CALENDARIO SCOLASTICO 2015/2016 Istituto Comprensivo Rovigo 3 Scuola Infanzia Tassina Scuola Infanzia San Gaetano Scuola Primaria Colombo Scuola Primaria Giovanni XXIII Scuola Primaria Mattioli Scuola Primaria S.Apollinare Scuola Secondaria

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

La Redazione dell URP. URP MULTIENTE Cosa fare in caso di nascita di un figlio

La Redazione dell URP. URP MULTIENTE Cosa fare in caso di nascita di un figlio Cosa fare in caso di NASCITA DI UN FIGLIO 3 quadern UADERNiuTIL TILi 2 La nascita di un figlio o di una figlia è un evento importante a cui corrispondono doveri che i genitori devono compiere e diritti

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2007-2008

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2007-2008 COMUNE DI IMPRUNETA GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2007-2008 Ufficio Relazioni con il Pubblico Piazza Buondelmonti, 41 Lunedì/martedì/giovedì/venerdì/sabato dalle 8.30 alle 12.30 Lunedì e giovedì dalle 15.00

Dettagli

Oggetto: principali disposizioni regolamentari relative al funzionamento dell Istituto

Oggetto: principali disposizioni regolamentari relative al funzionamento dell Istituto Ai Sigg. Genitori della Scuola Primaria Oggetto: principali disposizioni regolamentari relative al funzionamento dell Istituto Si portano a conoscenza dei genitori degli alunni iscritti alla Scuola Primaria

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CIRCOLARE N. DEL 8/8/014 AI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA E INFANZIA LORO SEDI AL PERSONALE ATA OGGETTO: CALENDARIO E ADEMPIMENTI SCUOLA PRIMARIA INFANZIA ANNO SCOLASTICO 014/015 CALENDARIO SCOLASTICO

Dettagli

COMUNE DI GARLASCO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE

COMUNE DI GARLASCO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI GARLASCO PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione di C.C. n 30 del 30.05.2007 Articolo 1 - OBIETTIVI E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Articolo 2 - CAPIENZA

Dettagli

LA FONDAZIONE MANODORI HA FINANZIATO IL PRESENTE PROGETTO

LA FONDAZIONE MANODORI HA FINANZIATO IL PRESENTE PROGETTO Progetto stranieri Istiitutii Superiiorii delllla Proviinciia dii Reggiio Emiilliia LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALLIEVI STRANIERI IL PRESENTE DOCUMENTO È STATO ELABORATO DAL GRUPPO DI PROGETTO

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti DISCIPLINARE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti DISCIPLINARE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA MUNICIPIO DELLA CITTA DEL VASTO Provincia di Chieti DISCIPLINARE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Delibera di G.C. N. 267 del 19.08.2010 1 Articolo 1 Indirizzi generali Il servizio di mensa

Dettagli

Polo StarT 2 Zone 4-5

Polo StarT 2 Zone 4-5 Polo StarT 2 Zone 4-5 Istituto Comprensivo Marcello Candia Via Polesine, 12 Milano Polostart2@gmail.com VADEMECUM PER L ISCRIZIONE E L ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI C.N.I. NEOARRIVATI DAL PAESE D ORIGINE Premessa.

Dettagli

ORARIO SCUOLA DELL INFANZIA

ORARIO SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia e Primaria Paritaria Beata Rosa Venerini Via Beata Rosa Venerini, n 6 00040 ARICCIA (RM) Tel. 06-933.03.47 - Fax. 06-933.92.087 E-mail: venerini@venerini-ariccia.it www.venerini-ariccia.it

Dettagli

La scuola dell infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimento riflessivo che integra le differenti forme del fare,

La scuola dell infanzia è un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimento riflessivo che integra le differenti forme del fare, ITALIA Introduzione La riforma del sistema italiano è stata oggetto di numerose discussioni e polemiche. La legge di riforma dell ordinamento varata nel 2000 è stata successivamente abrogata dal nuovo

Dettagli

VERBALE N 10. Punto 1: Lettura ed approvazione verbale seduta precedente.

VERBALE N 10. Punto 1: Lettura ed approvazione verbale seduta precedente. ISTITUTO COMPRENSIVO "G. CURIONI" Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di I grado: Romagnano Sesia - Ghemme Scuola Primaria: Prato Sesia - Sizzano Sede: Vicolo Asilo, 3-28078 Romagnano Sesia (NO) Tel.

Dettagli

Piano Diritto allo Studio 2013/2014

Piano Diritto allo Studio 2013/2014 Piano Diritto allo Studio 2013/2014 (Legge Regionale n. 31/80) Scuola di ieri Scuola di oggi.. L'istruzione è l'arma più potente che si può usare per cambiare il mondo (Nelson Mandela) Introduzione Il

Dettagli

CHIEDE. AL DIRIGENTE SCOLASTICO DELL I.I.S. BRAMANTE SEDE ASSOCIATA: Istituto Professionale IVO PANNAGGI Via Capuzi, 40 62100 MACERATA

CHIEDE. AL DIRIGENTE SCOLASTICO DELL I.I.S. BRAMANTE SEDE ASSOCIATA: Istituto Professionale IVO PANNAGGI Via Capuzi, 40 62100 MACERATA AL DIRIGENTE SCOLASTICO DELL I.I.S. BRAMANTE SEDE ASSOCIATA: Istituto Professionale IVO PANNAGGI Via Capuzi, 40 62100 MACERATA _I_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore cognome e nome dello/a studente/ssa,

Dettagli

TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 (APPROVATE CON DELIBERAZIONE GC N. 150 del 9/9/14)

TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 (APPROVATE CON DELIBERAZIONE GC N. 150 del 9/9/14) TARIFFE SERVIZI EDUCATIVI A.S. 2014/2015 () ASILO NIDO pag. 2 CENTRO I INFANZIA pag. 4 SCUOLA DELL INFANZIA SEZ. PRIMAVERA pag. 6 PRE-POST ASILO pag. 8 MENSA SCOLASTICA pag. 9 ATTIVITA' INTEGRATIVE PRE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CISTERNINO ISCRIZIONI CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 A tutti i genitori interessati - SEDE

ISTITUTO COMPRENSIVO CISTERNINO ISCRIZIONI CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 A tutti i genitori interessati - SEDE ISTITUTO COMPRENSIVO CISTERNINO ISCRIZIONI CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 A tutti i genitori interessati - SEDE Le iscrizioni si effettueranno esclusivamente on line per le prime classi di ogni

Dettagli

Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014. AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola)

Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014. AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola) Prot. n 440/B19 Ragusa, 03/02/2014 AVVISO AI GENITORI (tramite affissione all Albo e pubblicazione sul Sito Web della scuola) ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2014-15 Si comunica che il termine ultimo per la

Dettagli

Liceo STATALE - Pietro Siciliani Via Leuca, 2/L - 73100 LECCE 0832-246023 0832 246020 INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE/STUDENTI

Liceo STATALE - Pietro Siciliani Via Leuca, 2/L - 73100 LECCE 0832-246023 0832 246020 INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE/STUDENTI Liceo STATALE - Pietro Siciliani Via Leuca, 2/L - 73100 LECCE 0832-246023 0832 246020 INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE/STUDENTI 1. Validità dell anno scolastico per la valutazione degli alunni 2. Ingressi posticipati

Dettagli

Dote scuola componente SOSTEGNO AL REDDITO

Dote scuola componente SOSTEGNO AL REDDITO COMUNE di CARUGATE PROVINCIA di MILANO Settore IV Servizio pubblica istruzione A tutti i genitori degli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado Gentile Famiglia, La Regione Lombardia ha

Dettagli

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA Per l inserimento degli alunni stranieri I.C. SONDRIO PAESI RETICI a.s. 2013/2014 PREMESSA

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA Per l inserimento degli alunni stranieri I.C. SONDRIO PAESI RETICI a.s. 2013/2014 PREMESSA PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA Per l inserimento degli alunni stranieri I.C. SONDRIO PAESI RETICI a.s. 2013/2014 PREMESSA Il Protocollo d accoglienza è un documento elaborato dalla Commissione Intercultura ed

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA

REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA 1 REGOLAMENTO COMUNALE DEI SERVIZI DI TRASPORTO E MENSA SCOLASTICA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 24 IN DATA 18/06/2012 INDICE TITOLO I NORME GENERALI TITOLO II TRASPORTO SCOLASTICO

Dettagli

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA FRUIZIONE DEI SERVIZI SCOLASTICI I DISPOSIZIONI GENERALI

COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA FRUIZIONE DEI SERVIZI SCOLASTICI I DISPOSIZIONI GENERALI COMUNE DI COMO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA FRUIZIONE DEI SERVIZI SCOLASTICI I DISPOSIZIONI GENERALI art. 1 - Servizi scolastici erogati dal Comune Il Comune di Como, compatibilmente con le risorse

Dettagli

COMUNE DI LENDINARA PROVINCIA DI ROVIGO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO COMUNALE

COMUNE DI LENDINARA PROVINCIA DI ROVIGO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO COMUNALE COMUNE DI LENDINARA PROVINCIA DI ROVIGO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO COMUNALE Approvato con deliberazione consiliare n. 15 in data 31.03.2009 Esecutivo dal 19 aprile 2009 1 REGOLAMENTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA La scuola dell infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni di età non è obbligatoria, ma è di fondamentale importanza per la promozione di competenze essenziali, quali:

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

Istituto Comprensivo Cardarelli-Massaua

Istituto Comprensivo Cardarelli-Massaua Istituto Comprensivo Cardarelli-Massaua Organizzazione oraria delle classi prime 8,25 Ingresso 8,30 10,15 Attività didattica 10,15 10,30 Pausa merenda e ricreazione 10,30-12,00 Attività didattica 12,00

Dettagli

VALUTAZIONE FORMATIVA

VALUTAZIONE FORMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA SETTEMBRE PROVE DI INGRESSO Le prove d ingresso, mirate e funzionali, saranno comuni a tutte le classi prime della scuola secondaria di primo grado dell Istituto Comprensivo e correlate

Dettagli

(Collegio Docenti del / /2012)

(Collegio Docenti del / /2012) Codice Fiscale: 80014050357 CM: CMRETD02000L Vìa Prati, 2 42015 Correggio (RE) Tel. 0522 693271 Fax 0522 632119 Sito Web: www.einaudicorreggio.gov.it e mail: info@einaudicorreggio.gov.it e mail certificata:

Dettagli

INFORMATIVA ISCRIZIONE SCUOLA DELL INFANZIA GUIDA ALLA DOMANDA

INFORMATIVA ISCRIZIONE SCUOLA DELL INFANZIA GUIDA ALLA DOMANDA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM 18.700 L.go C.V. Lodovici, n. 9 00123 Roma Tel.0630888160 Fax 0630888569 Cod. Mecc. RMIC

Dettagli

CALENDARIO SCOLASTICO 2014 2015

CALENDARIO SCOLASTICO 2014 2015 CALENDARIO SCOLASTICO 2014 2015 SCUOLA PONTIFICIA PIO IX Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di Primo Grado Secondaria di Secondo Grado (Liceo Classico Liceo Scientifico Liceo delle Scienze Umane)

Dettagli

CIRCOLARE N. 148 A TUTTI I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014/2015

CIRCOLARE N. 148 A TUTTI I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI VIA MONTEBELLO Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di I grado Via Montebello, 18/a - 43123 Parma Tel. 0521 252877 fax 0521 962435 Cod. Fisc. 80010890343 C.M.

Dettagli

IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO

IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO IL NIDO AZIENDALE NEL PARCO PRINCIPALI REGOLE DI FUNZIONAMENTO 1. Premessa Il nido Nel parco nasce come servizio interaziendale in partnership tra Asl e il Consorzio di Cooperative Sociali Sol.Co Mantova

Dettagli

(1) Ingresso in Italia prima del compimento del 6 anno di età sì no

(1) Ingresso in Italia prima del compimento del 6 anno di età sì no Via del Casalino 55012 CAPANNORI (LU) Tel. 0583 935233 - Fax 0583 935194 - e-mail: luic836003@istruzione.it DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA PRIMARIA Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo

Dettagli

Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare

Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare Città di Stradella Provincia di Pavia Assessorato al Welfare SERVIZIO: Attività Socio-Assistenziale Culturale Educativa Sportiva - Carta dei Servizi: ASILO NIDO Pag. 1 INDICE della Carta dei Servizi Che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO "ALVARO - GEBBIONE" 89100 REGGIO CALABRIA Via Botteghelle, 29. Tel. 0965/621049 - Fax 0965/591683 e-mail rcic870003@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO ALVARO - GEBBIONE 89100 REGGIO CALABRIA Via Botteghelle, 29. Tel. 0965/621049 - Fax 0965/591683 e-mail rcic870003@istruzione. ISTITUTO COMPRENSIVO "ALVARO - GEBBIONE" 89100 REGGIO CALABRIA Via Botteghelle, 29 C.F. 92031140806 C.M.RCIC870003 Tel. 0965/621049 - Fax 0965/591683 e-mail rcic870003@istruzione.it Allegato al POF I CRITERI

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

La Redazione dell URP

La Redazione dell URP La nascita di un figlio o di una figlia è un evento importante a cui corrispondono doveri che i genitori devono compiere e diritti che a loro spettano. Il quaderno fornisce informazioni su come fare la

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO Servizi Educativi Asilo Infantile Fausto Fumi ASILO NIDO E SEZIONE PRIMAVERA

REGOLAMENTO INTERNO Servizi Educativi Asilo Infantile Fausto Fumi ASILO NIDO E SEZIONE PRIMAVERA REGOLAMENTO INTERNO Servizi Educativi Asilo Infantile Fausto Fumi ASILO NIDO E SEZIONE PRIMAVERA Anno educativo 2009/2010 ART. 1 Identità del Servizio L'asilo infantile Fausto Fumi è impegnato da 137 anni

Dettagli

grazie alla vostra stima le nostre scuole mantengono la loro solidità anche nella non semplice situazione attuale.

grazie alla vostra stima le nostre scuole mantengono la loro solidità anche nella non semplice situazione attuale. Roma, 16 luglio 2015 Gentili famiglie, Cari genitori, grazie alla vostra stima le nostre scuole mantengono la loro solidità anche nella non semplice situazione attuale. Avete ricevuto la bellissima lettera

Dettagli

Art.22. Premesse. Art.23. Criteri generali. Art.24. Assegnazione ai plessi

Art.22. Premesse. Art.23. Criteri generali. Art.24. Assegnazione ai plessi Capo 3. Funzionamento delle scuole Art.22. Premesse a) Il processo di realizzazione dell autonomia deve essere inteso come l acquisizione graduale, da parte di tutti i plessi dell Istituto, di responsabilità

Dettagli

Scuola dell InfanzIa paritaria angelo pedretti Via Capersegno 17 Presezzo. P.O.F. Piano Offerta Formativa. Anno Scolastico 2015/16

Scuola dell InfanzIa paritaria angelo pedretti Via Capersegno 17 Presezzo. P.O.F. Piano Offerta Formativa. Anno Scolastico 2015/16 Scuola dell InfanzIa paritaria angelo pedretti Via Capersegno 17 Presezzo P.O.F. Piano Offerta Formativa Anno Scolastico 2015/16 Saluto di benvenuto Carissimi genitori e bambini, benvenuti nella nostra

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 ATTIVITA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 1) CALENDARIO SCOLASTICO Definito per le parti di propria competenza, dal Ministro dell Istruzione, dalla

Dettagli

DOTE SCUOLA DOTE SCUOLA. si rivolge a: DOTE SCUOLA è uno strumento che: Studenti delle scuole statali. Studenti delle scuole paritarie

DOTE SCUOLA DOTE SCUOLA. si rivolge a: DOTE SCUOLA è uno strumento che: Studenti delle scuole statali. Studenti delle scuole paritarie A TE LA SCELTA LOMBARDIA. CRESCIAMOLA INSIEME. DOTE SCUOLA DOTE SCUOLA si rivolge a: DOTE SCUOLA è uno strumento che: assicura a ogni studente il diritto allo studio; garantisce alle famiglie la più ampia

Dettagli

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI C O M U N E di A S S E M I N I Provincia di Cagliari AREA AMMINISTRAZIONE E FINANZE SERVIZIO ISTRUZIONE Ufficio Istruzione - Via Cagliari snc (ex Scuole Pintus) - tel. e fax 070\949476-070\949458 e-mail

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO Art.1 Oggetto a. Il presente Regolamento disciplina finalità e attività di gestione dell Asilo Nido d Infanzia Il Melograno, realizzato e gestito dalla Cooperativa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VR 15 BORGO VENEZIA. 09.01.2012 e termineranno il giorno 31.01.2012

ISTITUTO COMPRENSIVO VR 15 BORGO VENEZIA. 09.01.2012 e termineranno il giorno 31.01.2012 Circ. n. 78 Verona, 19 novembre 2011 Ai Genitori degli alunni delle future classi prime sc.carducci, Forti, Manzoni Alle Scuole Materne Comunali: Badile, Dai Libri, Montessori, Villa Cozza, Il paese dei

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ARDEA II - TOR S.LORENZO

ISTITUTO COMPRENSIVO ARDEA II - TOR S.LORENZO ISTITUTO COMPRENSIVO ARDEA II - TOR S.LORENZO 00040 ARDEA (RM) - VIA TANARO - TEL/FAX 06/91010779 rmic8da006@istruzione.it Cod. Mecc. RMIC8DA006 Iscrizione N. / Registro Data DOMANDA DI ISCRIZIONE SCUOLA

Dettagli

1. PARAMETRI TERRITORIALI ( PRIMO LIVELLO DI SELEZIONE ARTICOLATO PER CRITERI PRIORITARI DI AMMISSIONE )

1. PARAMETRI TERRITORIALI ( PRIMO LIVELLO DI SELEZIONE ARTICOLATO PER CRITERI PRIORITARI DI AMMISSIONE ) REGOLAMENTAZIONE ISCRIZIONI SCUOLA INFANZIA Qualora il numero di iscritti fosse superiore a quello previsto dall organico assegnato in un determinato plesso si procederà alla costituzione della lista di

Dettagli