Presentati i dati annuali sul private equity e venture capital

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presentati i dati annuali sul private equity e venture capital"

Transcript

1 Presentati i dati annuali sul private equity e venture capital In Gazzetta il decreto sulla AIFM e gli incentivi fiscali per il venture capital PwC: l impatto economico del private equity e del venture capital in Italia

2 Sommario L editoriale pag 3 Dall ufficio tax & legal e affari istituzionali pag 4 Dall ufficio studi pag 5 Notizie dal mondo pag 6 L evento che verrà pag 7 Dove siamo stati pag 8 Rassegna stampa pag 8 Le circolari pag 9 I nostri quaderni e le pubblicazioni pag 10 New entry pag 10 AIFI Via Pietro Mascagni, Milano Tel Fax Direttore Responsabile: Alessandra Bechi Autorizzazione del Tribunale n. 610/2007 del 9 ottobre

3 L editoriale a cura di Anna Gervasoni Cari soci, il convegno annuale che si è tenuto lo scorso 31 marzo è stato un successo sia per la partecipazione, sia per i contenuti proposti dagli interventi dei nostri relatori sia per la presenza delle istituzioni. I numeri del mercato del private equity, che ho presentato e che trovate sul nostro sito AIFI, fanno ben sperare anche se molto lavoro ci attende per attrarre investitori italiani e internazionali. Era dal 1998 che la raccolta di mercato non era stata a livelli così bassi: 623 milioni di euro rispetto ai 947 milioni del A marzo abbiamo incontrato Covip, sempre per promuovere il dialogo con i fondi pensione e convincerli sull importanza che destinino parte dei loro impieghi al private equity. E continua la nostra attività per avviare un fondo di fondi di venture capital che possa dare slancio al settore. Il fondo HT, lanciato nel 2008 dal governo, ha permesso di realizzare nel sud iniziative altrimenti impensabili. Nel 2013 sono state 100 le operazioni dei fondi di venture capital nel mezzogiorno e hanno superato il numero di deal nel centro Italia. I nostri prossimi appuntamenti, in questo caso rivolti agli investitori internazionali, ci portano a Zurigo, il 3 aprile, nella sede di PwC e a Londra, il 26 giugno, presso UBS. Si tratta di incontri importanti, a cui speriamo parteciperete numerosi e consapevoli che possiamo dare un notevole contributo a far scoprire le potenzialità di investimento nel nostro Paese. A maggio la commissione M&A sta organizzando un convegno a Bologna, insieme a Confindustria Emilia Romagna; un incontro che metterà in contatto imprenditori, industriali ed esponenti del mondo della finanza per parlare della necessità di aprire i capitali delle aziende a risorse finanziarie nuove e investire, per la crescita aziendale, in management professionale che possa favorire nuovi percorsi di crescita e internazionalizzazione delle imprese. Sempre a maggio il nostro tax & legal office sarà impegnato a seguire il processo di regolamentazione di secondo livello di Banca d Italia e Consob, che porterà al definitivo recepimento della direttiva AIFM e del regolamento EuVECA nel nostro Paese. Secondo una nostra stima, circa 30 soci potranno prendere il passaporto ai sensi del regolamento EuVECA, circa 30 soci potranno fare invece l opt in per il passaporto AIFM, mentre i fondi paneuropei e 5 sgr saranno assoggettati a AIFM. Se leggiamo tali attività con gli importanti segnali di ripresa negli investimenti, nei disinvestimenti e soprattutto nei rendimenti, possiamo dire che il convegno annuale ha decretato definitivamente l uscita dalla crisi. 3

4 Dall ufficio tax & legal e affari istituzionali a cura di Alessandra Bechi e Valentina Lanfranchi Gruppo di lavoro dell Agenzia delle Entrate sull istanza di chiarimenti fiscalità LBO : partecipazione del consigliere AIFI Alessandro Grimaldi al gruppo di lavoro dell Agenzia delle Entrate costituito per analizzare le richieste di chiarimento poste da AIFI nell istanza di consulenza presentata il 3 maggio Recepimento della direttiva AIFM: pubblicato in GU del 25 marzo il DLgs n. 44/2014 (http: /www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricadettaglioatto/originario?atto. datapubblicazionegazzetta= &atto.codiceredazionale=14g00056&elenco30giorni=false) di attuazione della direttiva sui gestori di fondi alternativi, che recepisce le principali osservazioni di AIFI in sede di consultazione. Seguiranno comunicazioni su incontri e attività di approfondimento per i soci. Incentivi fiscali per gli investimenti in startup innovative: pubblicato in GU del 20 marzo il decreto attuativo del 30 gennaio 2014 (http: /www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/03/20/14a02246/ sg). Siamo in contatto con MiSE e Agenzia delle Entrate per alcuni chiarimenti interpretativi sull applicabilità alle investment companies e per conferme sulla validità temporale degli incentivi per l anno Progetto Consob sulla Misurazione degli Oneri Amministrativi per i soggetti vigilati (MOA): è stato trasmesso all ufficio Analisi di Impatto della Regolamentazione - Divisione Strategie Regolamentari il primo riscontro sugli adempimenti a carico delle sgr di fondi di private equity e venture capital. Incontro riservato ai soci con l Agenzia delle Entrate sull anagrafe tributaria: il 27 marzo si è tenuto un incontro, presso la sede AIFI, per analizzare i dubbi e le criticità legate agli adempimenti relativi all anagrafe tributaria. Sono intervenuti Vincenzo Errico, responsabile Basi dati e strumenti di analisi della Direzione Centrale Accertamento dell Agenzia delle Entrate e Luigi Stefanucci, funzionario della stessa Direzione. Solvency II: è stata trasmessa, in coordinamento con EVCA, una lettera da parte del presidente AIFI ad Antonio Tajani, vice presidente della Commissione europea, sulla necessità di non penalizzare, attraverso coefficienti di ponderazione stringenti, l investimento in private equity e venture capital da parte del comparto assicurativo. Fatca: in una lettera al direttore delle Finanze, Fabrizia Lapecorella, AIFI ha sollecitato il rapido recepimento della disciplina Fatca, per consentire l adeguamento delle procedure interne da parte degli intermediari, e ha chiesto un alleggerimento degli adempimenti obbligatori nel primo periodo a partire dal 1 luglio Consultazione sulle notifiche antitrust: in una lettera della presidenza AIFI al presidente AGCM Giovanni Pitruzzella è stato evidenziato il rischio che l abbassamento delle soglie per le notifiche possa rappresentare una barriera all entrata nella scelta degli investimenti da parte degli operatori italiani ed esteri di private equity. 4

5 Consultazione Borsa Italiana sulle modifiche al regolamento ExtraMot: con la collaborazione del tavolo di lavoro dei fondi di private debt di AIFI è stata veicolata all ufficio Regolamentazione di Borsa Italiana la posizione dell associazione sul tema. Incontro tra il tavolo di lavoro dei fondi di private debt AIFI e Stefano Firpo: il 13 marzo è stato organizzato un incontro a porte chiuse tra i membri del tavolo di lavoro dei fondi di private debt AIFI e Stefano Firpo, capo della segreteria tecnica del MiSE, per confronti sul decreto ministeriale di prossima emanazione relativo all operatività del Fondo Centrale di Garanzia per il settore. Questionario EVCA sui requisiti del depositario ai sensi della direttiva AIFM: AIFI ha risposto al questionario consultivo di EVCA, fornendo gli aggiornamenti sulle caratteristiche ed il ruolo del depositario a livello nazionale, come modificati alla luce dell attuazione della direttiva AIFM. Preparazione al semestre europeo di presidenza: AIFI partecipa al gruppo di lavoro, coordinato da FeBAF e dal MEF, in vista del semestre europeo. Nel mese di marzo sono state veicolate le proposte dell associazione sui regolamenti e le politiche comunitarie in corso di approvazione. È a disposizione dei soci che ne facessero richiesta la documentazione di approfondimento sui vari temi, in attesa del ripristino online dell area riservata del sito AIFI. Dall ufficio studi a cura di Alessia Muzio e Giovanni Fusaro Sono stati presentati, in occasione del convegno annuale AIFI che si è tenuto presso la sede di Assolombarda a Milano, i risultati dell analisi condotta da AIFI, in collaborazione con PwC - Transaction Services, sul mercato italiano del capitale di rischio. Raccolta Se consideriamo la raccolta sul mercato, nel 2013 c è stato un calo del 34,2%; si è passati infatti da 947 milioni di euro del 2012 a 623 milioni di euro del Nella tipologia degli investitori, quelli internazionali crescono rappresentando il 26% del totale rispetto all 11% dello scorso anno. Questi risultati insoddisfacenti vengono corretti se si considera la raccolta totale (ossia compresi i fondi captive). Questa infatti è risultata pari a milioni di euro, in crescita del 198,8% rispetto ai milioni di euro dell anno precedente; dato estremamente positivo nel quale rientra però l attività del Fondo Strategico Italiano, holding di partecipazioni il cui azionista di controllo è Cassa Depositi e Prestiti. Gli operatori che nel 2013 hanno svolto attività di fundraising sul mercato, sono stati 11 rispetto ai 15 del Investimenti Considerando gli investimenti, in termini di ammontare, da segnalare l attività dei buyout che registra un valore positivo del 4% rispetto all anno precedente, grazie ad alcune grandi operazioni. Cresce anche il numero delle operazioni di seed e startup (+16,2%), expansion (+5,3%) 5

6 e replacement (che nel 2013 arrivano a 17; erano 10 nel 2012, +70%). Le attività di turnaround restano molto contenute: solo 5 operazioni nel 2013 rispetto alle 7 del Le operazioni di buyout rappresentano, anche nel 2013, il comparto di mercato in cui è stata convogliata la maggior parte delle risorse: milioni di euro; segue poi l expansion con 914 milioni di euro e il segmento dei replacement con 281 milioni di euro. Se si guarda al numero delle operazioni, l early stage ha realizzato 158 investimenti superando le 138 operazioni di expansion. I buyout si attestano a 50 deal, oltre la metà dei quali realizzati da operatori internazionali. I fondi paneuropei hanno complessivamente investito miliardi di euro rispetto a miliardi del 2012, in crescita del 3%. Prosegue il trend positivo del sud Italia il cui numero delle operazioni è salito del 47,1% con 100 operazioni, rispetto ai 68 investimenti del 2012, superando così il centro Italia che resta fermo a 48 investimenti, in diminuzione del 27,3% rispetto al 2012, caratterizzato da 66 deal. Il nord, con le sue 209 operazioni rappresenta l area in cui si concentra la maggior parte degli investimenti. Tra le regioni, la Lombardia è quella con il maggior numero di deal, 106, seguita da Emilia Romagna, 41, Campania, 36 e Sardegna, 30. A livello di settore, il comparto dei servizi non finanziari guida il mercato, con 48 operazioni, seguito da beni e servizi industriali con 36 operazioni e dal ramo computer related, anch esso con 36 operazioni. A differenza dello scorso anno in cui le operazioni erano concentrate su comparti non industriali, nel 2013 le operazioni sono state un mix tra innovazione e industria. Si registrano sporadici investimenti nei comparti aerospaziale e difesa, agricoltura e telecomunicazioni. Gli investimenti high tech rappresentano il 42% del totale delle operazioni, di questi, circa il 70% sono startup, fatto che denota una grande vitalità del segmento nel nostro Paese. Disinvestimenti Nel 2013 l ammontare disinvestito al costo di acquisto delle partecipazioni è stato pari a milioni di euro, in crescita del 23% rispetto ai dell anno precedente. Il numero delle dismissioni è stato di 141 (+32%), rispetto alle 107 del Il dato è positivo ed è da interpretare con un risveglio di interesse verso le imprese nel portafoglio dei fondi di private equity. Resta prevalente lo strumento del trade sale (vendita a operatori industriali) per l uscita dall investimento; nel 2013 sono state realizzate anche delle buone operazioni di disinvestimento attraverso la IPO. Notizie dal mondo PwC: l impatto economico del private equity e del venture capital in Italia (www.pwc.com/it) Nonostante il difficile contesto macroeconomico degli ultimi anni, le aziende gestite dai fondi di private equity hanno mantenuto un trend positivo di crescita, con performance superiori sia al pil sia ai livelli di sviluppo di altre aziende similari. Nel dettaglio, dall analisi di un campione di circa 400 disinvestimenti effettuati in Italia nel periodo , emerge che i ricavi delle aziende in portafoglio dei fondi di private equity e di venture capital sono cresciuti ad un tasso annuo del 9,2%, valore superiore del 5,3% rispetto al benchmark di aziende comparabili, estrapolato dall analisi di Mediobanca Dati cumulativi di 2035 società italiane. 6

7 Esaminando i dati occupazionali, si nota che il tasso di sviluppo delle aziende in portafoglio degli operatori di private equity, pari al 5%, risulta superiore rispetto a quello del campione di riferimento (-0,2%). Nel periodo i ricavi delle aziende nel portafoglio dei fondi sono cresciuti ad un cagr superiore a quello delle aziende italiane di dimensioni simili. A livello di marginalità (ebitda), le aziende oggetto di buyout hanno mantenuto un tasso di crescita superiore al benchmark (10,9% contro 0,7%), mentre i risultati di quelle partecipate dai fondi di venture capital sono stati pressoché in linea con il campione (1,5% contro 1,4%) Preqin Global Private Equity monitor: il mercato della raccolta nel 2013 (www.preqin.com) Il 2013 ha visto la continua evoluzione delle condizioni di raccolta dei fondi di private equity e, nonostante gli investitori confermino l interesse per il segmento, la situazione di mercato resta difficile. Ciò è dovuto ad una serie di fattori, quali l aumento della concorrenza tra gli operatori, una nuova regolamentazione più stringente e un crescente controllo, da parte degli investitori, sulle operazioni. Marketing e fundraising non sono più solamente fasi di un percorso nella vita del fondo, ma processi ad alta intensità in termini di intervento di risorse. Il fundraising, nel 2013, evidenzia la concentrazione nel settore che era stata prevista da molti, anche se a un ritmo più lento delle previsioni, con un numero significativamente minore di fondi che hanno raccolto una maggiore quantità di capitale rispetto al Il numero di fondi chiusi nel 2013, pari a 873, è stato inferiore del 16% rispetto al 2012, mentre si è vista una crescita del 19% dei capitali raccolti, pari a 454 miliardi di dollari. Nel 2013, infatti, 100 fondi hanno chiuso la raccolta con commitment di almeno 1 miliardo di dollari, pari al 66% del capitale raccolto a livello globale da tutti i fondi di private equity chiusi nell anno. Con riferimento alla tipologia di fondi che hanno effettuato attività di raccolta, 145 veicoli di buy out hanno attratto nel miliardi di dollari, pari al 37% della raccolta complessiva, con una crescita del 78% rispetto ai 95 miliardi raccolti l anno precedente da 129 fondi. L evento che verrà Zurigo, 3 aprile, ore PricewaterhouseCoopers Roadshow per presentare il mercato italiano del private equity agli investitori svizzeri Milano, 9 aprile, ore Il Sole 24 Ore 5 forum banca & impresa, il dopo crisi: il credito alle imprese tra vincoli e opportunità Bologna, 9 maggio, ore Unicredit, sala dei Carracci Convegno organizzato dalla commissione M&A su crescita e internazionalizzazione delle imprese italiane Londra, 26 giugno, ore UBS Roadshow per presentare il mercato italiano del private equity agli investitori internazionali 7

8 Dove siamo stati marzo, Mosca Valentina Lanfranchi ha partecipato al Global Entrepreneurship Congress, quale membro della delegazione italiana che ha accompagnato il capo di gabinetto del MIUR Alessandro Fusacchia e il capo della segreteria tecnica del Ministro per lo Sviluppo Economico Stefano Firpo 17 marzo, Milano il direttore generale ha partecipato ail incontro organizzato dallo studio legale King & Wood Mallesons SJ Berwin il mercato del private equity 21 marzo, Perugia il presidente ha partecipato al seminario annuale SADIBA nella sessione dal titolo il ruolo finanziario e industriale del private equity 24 marzo, Roma il direttore generale ha incontrato Raffaele Capuano, direttore generale di Covip 25 marzo, Milano il direttore generale ha partecipato al convegno AIBA Brokers e piccole e medie imprese, la protezione assicurativa come fattore di sviluppo Rassegna stampa 4 marzo, Il giornale di Vicenza L Italia e le tasse. La tesi di Cipolletta in un nuovo libro 8 marzo, Wired Si fa presto a dire startup 9 marzo, Il Sole 24 Ore Istituzionali italiani a lezione di patriottismo 15 marzo, Il Sole 24 Ore AIFI diventa l associazione dei fondi attivi sui minibond 15 marzo, CorrierEconomia Doppietta Hig-Emisys Tornano gli investitori che credono all Italia 15 marzo, Milano Finanza Così le Reti d impresa possono ottenere più finanza 15 marzo, Milano Finanza A Milano per Kwm SJ Berwin 24 marzo, CorrierEconomia Lo Stato in ritirata? No, anzi, pesi di più 24 marzo, CorrierEconomia E con il private equity si torna a guadagnare. Rendimenti al 18%, triplicati in un anno 8

9 25 marzo, Mondo Alternative A rischio gli investimenti degli operatori stranieri per carenza di trasparenza e certezza nelle norme 29 marzo, Il Sole 24 Ore Deloitte, fondi Usa interessati all Italia 29 marzo, Milano Finanza Vendemmio e riparto 31 marzo, Il Sole 24 Ore In agenda, convegno annuale AIFI 31 marzo, CorrierEconomia Private equity Grazie Stato, più soldi al Sud Le circolari Rinvio incontro Agenzia delle Entrate del 7 marzo 2014 Circolare n.14 del 6 marzo Convocazione Assemblea ordinaria AIFI Circolare n.15 del 15 marzo Missione a Zurigo Circolare n.16 del 17 marzo Incontro Agenzia delle Entrate 27 marzo 2014 Circolare n.17 del 17 marzo Incontro FATCA 16 aprile 2014 Circolare n.18 del 25 marzo Agevolazioni fiscali per investimenti in startup Circolare n.19 del 25 marzo Quaderno AIFI n. 35 Circolare n.20 del 27 marzo Pubblicato Dlgs recepimento direttiva AIFM Circolare n.21 del 28 marzo Atti incontro anagrafe tributaria 27 marzo Circolare n.22 del 28 marzo 9

10 Quaderni e pubblicazioni a cura di Barbara Passoni È stato pubblicato il Quaderno AIFI n.35, dal titolo Inquadramento del regime fiscale dei fondi di private equity e venture capital, di Francesco Mantegazza e Andrea Vagliè. Il Quaderno, che è stato inviato ai soci tramite circolare, offre una sintesi del regime fiscale degli organismi di investimento del risparmio di diritto italiano, istituiti nella forma di fondi comuni di investimento mobiliare chiusi, quale tipico operatore di private equity. I Quaderni sull Investimento nel Capitale di Rischio sono disponibili esclusivamente in formato elettronico e saranno nuovamente consultabili da lunedì 14 aprile nell area riservata del sito AIFI, attualmente in corso di aggiornamento. New Entry Diamo il benvenuto a: CrescItalia Holding Fysis Fund Bain & Company Italy BVA & Partners REF Ricerche Rödl & Partner Studio Favaron TFP & Associati 10

I numeri del 2014. Investimenti. Raccolta

I numeri del 2014. Investimenti. Raccolta I numeri del 2014 Raccolta Totale: 1.477 mln Euro (-64% rispetto al 2013) Indipendente: 1.348 mln Euro (+116% rispetto al 2013) 15 operatori Investimenti 3.528 mln Euro (+3% rispetto al 2013) 311 operazioni

Dettagli

AIFI. Il mercato del private equity e venture capital. Alessandra Bechi Direttore Ufficio Tax & Legal e Affari Istituzionali, AIFI

AIFI. Il mercato del private equity e venture capital. Alessandra Bechi Direttore Ufficio Tax & Legal e Affari Istituzionali, AIFI AIFI Il mercato del private equity e venture capital Alessandra Bechi Direttore Ufficio Tax & Legal e Affari Istituzionali, AIFI Milano, 18 novembre 2015 Il ruolo di AIFI AIFI, Associazione Italiana del

Dettagli

Private equity tra investitori istituzionali e capitali privati

Private equity tra investitori istituzionali e capitali privati FINANZA PER LA CRESCITA GLI STRUMENTI A SOSTEGNO DELLE IMPRESE Private equity tra investitori istituzionali e capitali privati Alessandra Bechi Direttore Ufficio Tax & Legal e Affari Istituzionali Perugia,

Dettagli

Missione MEF MiSE Banca d Italia Finanza per la crescita

Missione MEF MiSE Banca d Italia Finanza per la crescita Missione MEF MiSE Banca d Italia Finanza per la crescita Nel 2013 il mondo del lusso conquista il private equity 9 maggio, convegno a Bologna Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Sommario

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia Il ruolo degli investitori istituzionali Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Roma,

Dettagli

AIFI. Una finanza per la crescita delle imprese. Le imprese di PE e VC in Italia e le misure per incoraggiarne lo sviluppo.

AIFI. Una finanza per la crescita delle imprese. Le imprese di PE e VC in Italia e le misure per incoraggiarne lo sviluppo. AIFI Una finanza per la crescita delle imprese Le imprese di PE e VC in Italia e le misure per incoraggiarne lo sviluppo Anna Gervasoni 22 febbraio 2013 Il peso del private equity sul PIL a livello internazionale

Dettagli

dall idea alla startup

dall idea alla startup dall idea alla startup Vademecum sul mondo del Venture Capital IL VENTURE CAPITAL Il venture capital è l attività di investimento in capitale di rischio effettuata da operatori professionali e finalizzata

Dettagli

AIFI. Accesso al mercato finanziario: Più Borsa, Progetto Elite e mercato AIM per capitalizzare e far crescere le PMI

AIFI. Accesso al mercato finanziario: Più Borsa, Progetto Elite e mercato AIM per capitalizzare e far crescere le PMI AIFI Accesso al mercato finanziario: Più Borsa, Progetto Elite e mercato AIM per capitalizzare e far crescere le PMI Alessandra Bechi Direttore Ufficio Tax & Legal e Affari Istituzionali Milano, 31 maggio

Dettagli

La gestione delle risorse immateriali: l'esperienza del Liaison Office dell Area Ricerca dell'università di Verona

La gestione delle risorse immateriali: l'esperienza del Liaison Office dell Area Ricerca dell'università di Verona La gestione delle risorse immateriali: l'esperienza del Liaison Office dell Area Ricerca dell'università di Verona Dott. Luca Guarnieri Responsabile Liaison Office Area Ricerca Università degli Studi di

Dettagli

Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Credito, Intermediazione Finanziaria: oltre il credito ordinario

Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Credito, Intermediazione Finanziaria: oltre il credito ordinario Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Credito, Intermediazione Finanziaria: oltre il credito ordinario IL MERCATO ITALIANO DEL PRIVATE EQUITY E VENTURE CAPITAL Anna Gervasoni Direttore

Dettagli

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p. www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.8 Risultati dello studio PwC 3 Le aziende gestite da PE continuano

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il mercato italiano del venture capital e del private equity. Punti di forza e debolezza Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Roma, 8 giugno

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011 AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI Lecco, 23 marzo 2011 Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Agenda Il mercato

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Nuove tendenze del venture capital e del private equity per il rafforzamento del capitale di rischio Anna Gervasoni Direttore Generale Roma, 7

Dettagli

Il mercato italiano del private equity, venture capital e private debt nel 2015

Il mercato italiano del private equity, venture capital e private debt nel 2015 Il mercato italiano del private equity, venture capital e private debt nel 2015 Il mercato italiano del private equity, venture capital e private debt nel 2015 AIFI - Associazione Italiana del Private

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital MONTEFELTRO START-UP Finanziare l impresa innovativa Il ruolo del venture capital nel supporto alle imprese innovative Giovanni Fusaro Ufficio

Dettagli

Il ruolo del Private Equity e del Venture Capital quali propulsori della valorizzazione e del rilancio delle imprese

Il ruolo del Private Equity e del Venture Capital quali propulsori della valorizzazione e del rilancio delle imprese Il ruolo del Private Equity e del Venture Capital quali propulsori della valorizzazione e del rilancio delle imprese Villa Serra di Comago Comago Sant Olcese (GE), 3 Ottobre 2006 Agenda 1. Storia e sviluppo

Dettagli

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO Roma, 28 giugno 2013 Luigi Tommasini Senior Partner Funds-of-Funds CONTENUTO Il Fondo Italiano di Investimento: fatti e

Dettagli

FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il ruolo dei Venture Capital (VC) nel finanziamento dello sviluppo industriale e economico è esemplificato da alcuni dati. Nel 2006,

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, recante Misure urgenti per la crescita del Paese, e,

Dettagli

Private Equity & Venture Capital in Europa

Private Equity & Venture Capital in Europa Private Equity & Venture Capital in Europa Edoardo Bugnone Partner, Argos Soditic EVCA Chairman Il Private Equity in Europa 1,320 Gestori di Fondi in Europa 4,300 Professionisti in Europa 35 miliardi Investiti

Dettagli

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital Focus sul settore high tech 5 Dicembre 2007 Indice Overview generale Il mercato italiano del Private equity e Venture capital Focus sul settore

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

Convegno Annuale AIFI 2007 IL MERCATO ITALIANO DEL PRIVATE EQUITY E VENTURE CAPITAL NEL 2006. Intervento di Anna Gervasoni. Milano, 26 marzo 2007

Convegno Annuale AIFI 2007 IL MERCATO ITALIANO DEL PRIVATE EQUITY E VENTURE CAPITAL NEL 2006. Intervento di Anna Gervasoni. Milano, 26 marzo 2007 Convegno Annuale AIFI 2007 IL MERCATO ITALIANO DEL PRIVATE EQUITY E VENTURE CAPITAL NEL 2006 Intervento di Anna Gervasoni Milano, 26 marzo 2007 INDICE PREMESSA METODOLOGICA 3 GLI OPERATORI 5 LA RACCOLTA

Dettagli

Private Equity e Venture Capital: tendenze e modalità di intervento

Private Equity e Venture Capital: tendenze e modalità di intervento Private Equity e Venture Capital: tendenze e modalità di intervento Il Finanziamento delle PMI alternativo al Credito Bancario Università degli studi di Macerata Laboratorio Fausto Vicarelli Agostino Baiocco

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA Oggetto: Linee guida per l attuazione da parte di Amministrazioni e altri soggetti diversi dal Ministero

Dettagli

AIFI Investitori istituzionali e capitali privati: nuovi incontri per un nuovo Paese Anna Gervasoni

AIFI Investitori istituzionali e capitali privati: nuovi incontri per un nuovo Paese Anna Gervasoni Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto AIFI Investitori istituzionali e capitali privati: nuovi incontri per un nuovo Paese Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Roma, 11 luglio 2014 Il contesto

Dettagli

Una politica industriale per l innovazione

Una politica industriale per l innovazione Una politica industriale per l innovazione Focus PMI innovative Stefano Firpo Ivrea, 18 novembre 2015 MiSE DG Politica Industriale, Competitività e PMI Da 3 anni il Governo sta costruendo una politica

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3752 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MOSCA, LORENZIN Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Presentata

Dettagli

Vigilanza bancaria e finanziaria

Vigilanza bancaria e finanziaria Vigilanza bancaria e finanziaria DISPOSIZIONI DI VIGILANZA IN MATERIA DI POTERI DI DIREZIONE E COORDINAMENTO DELLA CAPOGRUPPO DI UN GRUPPO BANCARIO NEI CONFRONTI DELLE SOCIETÀ DI GESTIONE DEL RISPARMIO

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE Private Equity e Venture Capital Il private equity e il venture capital Anni 80 Con venture capital si definiva l apporto di capitale azionario, da parte di operatori

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Verona 25 Novembre 2010 Le principali tappe del progetto Il Progetto del Fondo Italiano di Investimento (FII) è nato nel mese di dicembre 2009, su iniziativa del Ministero

Dettagli

Confindustria Genova

Confindustria Genova Confindustria Genova La levadel Private Equity nelleacquisizionie nelle cessioni: minoranze e maggioranze Genova, 14 maggio 2015 Raffaele de Courten 1 ARGOMENTI TRATTATI Cosa fanno gli operatori di Private

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Gabriele Cappellini Milano, 18 ottobre 2011 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita patrimoniale

Dettagli

IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE

IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE (Sintesi dei dati raccolti da IBAN, con questionario on line, nel periodo 13 gennaio/25 marzo 2010) Variazione % Anno 2009 su 2008 Campione (di cui

Dettagli

Roma, 21 settembre 2015

Roma, 21 settembre 2015 Roma, 21 settembre 2015 CREDITO, SVIMEZ: CONFIDI AL SUD TROPPO PICCOLI E POVERI, EROGANO IL 25% RISPETTO A QUELLI DEL CENTRO-NORD La SVIMEZ: Servono interventi organici nell ambito del credito e dei Confidi

Dettagli

Imprenditorialità e Venture Capital: Prove Tecniche di Successo per il Mercato Italiano

Imprenditorialità e Venture Capital: Prove Tecniche di Successo per il Mercato Italiano Imprenditorialità e Venture Capital: Prove Tecniche di Successo per il Mercato Italiano Marco Giorgino Ordinario di Finanza, Politecnico di Milano e MIP Agenda Premessa Alcuni dati sul mercato italiano

Dettagli

L offerta dei Fondi Comuni si è rinnovata

L offerta dei Fondi Comuni si è rinnovata Gennaio - 2007 Pubblicazione a cura di RAS Asset Management SGR Piazza Velasca 7/9 20122 Milano www.ramsgr.it L offerta dei Fondi Comuni si è rinnovata La notizia è stata pubblicata dai quotidiani Il Sole

Dettagli

http://www.regione.calabria.it/sviluppo/index.php?option=com_content&task=view&id=287&itemid=41

http://www.regione.calabria.it/sviluppo/index.php?option=com_content&task=view&id=287&itemid=41 Le news settimanali del Consorzio Camerale SOMMARIO News Segnalazioni Nominato il Garante per le PMI Calabria: contributi all imprenditoria giovanile e alle imprese agricole Emilia-Romagna: fondi per la

Dettagli

DAL T.F.R. AL PRIVATE EQUITY condizioni, processi, vincoli e opportunità

DAL T.F.R. AL PRIVATE EQUITY condizioni, processi, vincoli e opportunità Sostituire il TFR: quali effetti sul lavoro e sulle imprese Come prepararsi al 2006 DAL T.F.R. AL PRIVATE EQUITY condizioni, processi, vincoli e opportunità Maggio 2006 1 TFR e Private Equity Trattamento

Dettagli

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO Un indagine di ANIE Energia analizza le possibili evoluzioni del mercato interno di inverter, sistemi di accumulo e colonnine di ricarica.

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A.

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Disclaimer Il presente documento è stato elaborato unicamente al fine di fornire generiche

Dettagli

Private Equity e Merger & Acquisition a Brescia

Private Equity e Merger & Acquisition a Brescia Analisi del triennio 2008, 2009 e 2010 Brescia, 26 ottobre 2011 CLARIUM S.r.l. Piazza Vittoria 8, 25122 Brescia, Italy Tel: +39 030 46383 Fax: +39 030 7772229 www.clarium.it info@clarium.it Agenda Premessa

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Roberto Del Giudice Firenze, 10 febbraio 2014 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2010 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

Che cosa facciamo. Il Forum per la Finanza Sostenibile si occupa di:

Che cosa facciamo. Il Forum per la Finanza Sostenibile si occupa di: Chi siamo Il Forum per la Finanza Sostenibile è un Associazione senza scopo di lucro nata nel 2001. È un organizzazione multistakeholder; ne fanno parte sia operatori del mondo finanziario che soggetti

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

1 Macerata, 14 novembre 2014 IL FINANZIAMENTO DELLE PMI ALTERNATIVO AL CREDITO BANCARIO

1 Macerata, 14 novembre 2014 IL FINANZIAMENTO DELLE PMI ALTERNATIVO AL CREDITO BANCARIO 1 Macerata, 14 novembre IL FINANZIAMENTO DELLE PMI ALTERNATIVO AL CREDITO BANCARIO 2 Macerata, 14 novembre LE INIZIATIVE A LIVELLO EUROPEO: EUVECA, EUSEF Il 17 aprile 2013 sono stati pubblicati: (i) il

Dettagli

Executive summary della nuova normativa sulle startup

Executive summary della nuova normativa sulle startup Executive summary della nuova normativa sulle startup Dicembre 2012 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente Ulteriori

Dettagli

Business angels e venture capitalist finalmente insieme

Business angels e venture capitalist finalmente insieme II edizione del report congiunto IBAN - VeM TM sull early stage in Italia Business angels e venture capitalist finalmente insieme Cresce il numero delle operazioni in cui sono presenti sia i business angels

Dettagli

1) IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE:

1) IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE: NOTA STAMPA DELL ASSOCIAZIONE IBAN L ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI BUSINESS ANGELS, CHE RAPPRESENTA IN ITALIA IL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE DI PICCOLE DIMENSIONI WWW.IBAN.IT Lunedì 30 aprile si è riunito

Dettagli

La notizia presentata come sintesi dello studio è stata che gli italiani risparmiano di

La notizia presentata come sintesi dello studio è stata che gli italiani risparmiano di 1 di 5 11/09/2011 14:52 LA RICCHEZZA DELLE FAMIGLIE ITALIANE A cura di Roberto Praderi. Come nelle elaborazioni precedenti ci siamo basati su documenti ufficiali, in questa facciamo riferimento allo 2

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto

Dettagli

Il Mercato Italiano del Private Equity e Venture Capital nel 2013

Il Mercato Italiano del Private Equity e Venture Capital nel 2013 Il Mercato Italiano del Private Equity e Venture Capital nel 2013 Il Mercato Italiano del Private Equity e Venture Capital nel 2013 AIFI - Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital AIFI

Dettagli

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile 2008 1 Uno sguardo sul mondo 2 L evoluzione

Dettagli

Antonio Fabio Forgione Il sistema integrato di fondi. Potenzialità, criteri di investimento, rischi

Antonio Fabio Forgione Il sistema integrato di fondi. Potenzialità, criteri di investimento, rischi A13 457 Antonio Fabio Forgione Il sistema integrato di fondi Potenzialità, criteri di investimento, rischi Copyright MMXI ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership

ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership ELITE ELITE è una piattaforma di servizi integrati creata per supportare le Imprese nella realizzazione dei loro progetti di CRESCITA Supporto/stimolo ai cambiamenti

Dettagli

Executive Summary Rapporto 2011/2012

Executive Summary Rapporto 2011/2012 Executive Summary Rapporto 2011/2012 In collaborazione con Anticipazione dei risultati Dati macro Il settore del Management Consulting rappresenta un mercato molto frammentato, dove sono presenti circa

Dettagli

IL RISPARMIO DEGLI ITALIANI È AL

IL RISPARMIO DEGLI ITALIANI È AL IL RISPARMIO DEGLI ITALIANI È AL SOSTEGNO DELLA CRESCITA? S I R I N G R A Z I A P E R L A C O L L A B O R A Z I O N E 2 7 G E N N A I O 2 0 1 4 C O R S O C O N C O R D I A 1 M I L A N O Programma Apertura

Dettagli

Introduzione al Private Equity Strumenti di capitale di rischio per la PMI

Introduzione al Private Equity Strumenti di capitale di rischio per la PMI Introduzione al Private Equity Strumenti di capitale di rischio per la PMI Rimini, 11 ottobre 2013 Raffaele de Courten 1 ARGOMENTI TRATTATI Cosa fanno gli operatori di Private Equity? Quali sono gli obiettivi

Dettagli

REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO

REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO Vigilanza bancaria e finanziaria REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO MODIFICHE AL REGOLAMENTO SULLA GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO IN MATERIA DI APPROVAZIONE

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*) Turnaround Tecniche Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl di Massimo Lazzari (*) In questo sesto contributo verranno pubblicati i risultati di un osservatorio

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012

Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre 2012 Newsletter per gli Azionisti 3 Trimestre Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al terzo trimestre. Vi ricordiamo che siamo sempre

Dettagli

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.: Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Trimestre: gennaio 2008 marzo 2008 Margine di interesse pari a euro 327.660 Margine di intermediazione

Dettagli

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Obiettivi L Indagine sull attività delle Agenzie Immobiliari realizzata nel 2010 ha come obiettivo principale la verifica

Dettagli

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE

L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L OFFERTA PER L ORDI NE DEGLI ARCHITETTI DI VARESE L Ordine degli architetti di Varese è interessato a sviluppare a) un ciclo di incontri di formazione sulle tematiche dell internazionalizzazione da offrire

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 0 9 G e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 5

C i r c o l a r e d e l 0 9 G e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 5 C i r c o l a r e d e l 0 9 G e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 5 Circolare Numero 01/2013 Oggetto LE START-UP INNOVATIVE E IL CREDITO DI IMPOSTA PER LA DISTRIBUZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO DIGITALI Sommario

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

L esigenza di patrimonializzazione delle imprese italiane

L esigenza di patrimonializzazione delle imprese italiane L esigenza di patrimonializzazione delle imprese italiane Finanza per la crescita IPO Day, Borsa Italiana, Milano - 26 Settembre 2014 Silvia Magri, Servizio Stabilità finanziaria Banca d Italia Outline

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Milano 15 Novembre 2010 Le principali p tappe del progetto Il Progetto del Fondo Italiano di Investimento (FII) è nato nel mese di dicembre 2009, su iniziativa del Ministero

Dettagli

Il controllo degli aiuti di Stato e le restrizioni della concorrenza. Alberto Heimler Scuola Nazionale dell Amministrazione Roma

Il controllo degli aiuti di Stato e le restrizioni della concorrenza. Alberto Heimler Scuola Nazionale dell Amministrazione Roma Il controllo degli aiuti di Stato e le restrizioni della concorrenza Alberto Heimler Scuola Nazionale dell Amministrazione Roma Sommario della presentazione 1) Il ruolo delle restrizioni della concorrenza

Dettagli

Giuseppe Capuano. Economista Direzione Generale PMI e Enti Cooperativi Dirigente Div. VIII PMI e Artigianato

Giuseppe Capuano. Economista Direzione Generale PMI e Enti Cooperativi Dirigente Div. VIII PMI e Artigianato Giuseppe Capuano Economista Direzione Generale PMI e Enti Cooperativi Dirigente Div. VIII PMI e Artigianato Bari, 13 febbraio 2014 1 Struttura delle imprese industriali e dei servizi (anno 2011) Dimensioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni)

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni) COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 NOTA: A SEGUITO DELL AVVENUTO CONFERIMENTO

Dettagli

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO SEPARATO AL 31 DICEMBRE 2013 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): RICAVI NETTI:

Dettagli

DIRETTIVE DI ATTUAZIONE. Art. 1 Costituzione e finalità del fondo

DIRETTIVE DI ATTUAZIONE. Art. 1 Costituzione e finalità del fondo Allegato alla Delib.G.R. n. 46/14 del 22.9.2015 FONDO DI CAPITALE DI RISCHIO (VENTURE CAPITAL) PER INVESTIMENTI IN EQUITY PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI IMPRESE INNOVATIVE Legge regionale 29 maggio

Dettagli

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito 2009 per immigrati di Milano e provincia Servizi di - Informazione e orientamento sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese - Formazione - Credito ASIIM - Associazione per lo Sviluppo dell

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015

Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Newsletter per gli Azionisti 1 trimestre 2015 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa al primo trimestre 2015. Vi ricordiamo che

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

Recepimento in Italia della Direttiva 2011/61/UE (AIFMD - Alternative Investment Fund Managers Directive)

Recepimento in Italia della Direttiva 2011/61/UE (AIFMD - Alternative Investment Fund Managers Directive) FLASH REPORT Recepimento in Italia della Direttiva 2011/61/UE (AIFMD - Alternative Investment Fund Managers Directive) Overview e Focus sul Sistema di Gestione del Rischio Marzo 2015 Introduzione all AIFMD

Dettagli

IL TALENTO DELLE IDEE, edizione 2009-2010

IL TALENTO DELLE IDEE, edizione 2009-2010 UniCredit Group - Territorial Relations Department 18 dicembre 2009 Giovani Imprenditori di Confindustria PREMESSE GENERALI PROPOSTA PROGETTUALE E MODELLO DI RATING TIMELINE 2 PREMESSE GENERALI L OCSE

Dettagli

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari.

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari. Torniamo ai nostri lettori con una edizione del nostro Bollettino Informativo interamente dedicata alla nuova disciplina comunitaria che riguarda i mercati, gli strumenti finanziari ed i servizi di investimento:

Dettagli

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO. all impresa CARLO PESARO. 15 dicembre 2011 - Milano

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO. all impresa CARLO PESARO. 15 dicembre 2011 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Come il Private equity aggiunge valore all impresa CARLO PESARO 15 dicembre 2011 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il mercato di Private

Dettagli

Banche e imprese italiane nel credit crunch

Banche e imprese italiane nel credit crunch Convegno Una finanza per la crescita in collaborazione con CO.MO.I Group 12 giugno 2013, Milano Banche e imprese italiane nel credit crunch Angelo Baglioni Università Cattolica e REF Ricerche www.refricerche.it

Dettagli

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori,

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, COSMIT FEDERLEGNOARREDO ISALONI (Milano, 22 Aprile 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, sono molto lieto di partecipare

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi

Le Circolari della Fondazione Studi ANNO 2015 CIRCOLARE NU MERO 8 Le Circolari della Fondazione Studi n. 8 del 17.04.2015 MICROCREDITO, ECCO LE FAQ DEI CONSULENTI DEL LAVORO In attesa dell operatività, al via il servizio Faq della Fondazione

Dettagli

Si precisa inoltre che il presente decreto potrà subire variazioni in sede di conversione in legge.

Si precisa inoltre che il presente decreto potrà subire variazioni in sede di conversione in legge. Circolare del 31 Ottobre 2012 Pag. 1 di 5 Circolare Numero 43/2012 Oggetto D.L. 179/2012 C.D. NUOVO DECRETO CRESCITA Sommario Nuove misure del governo per stimolare la crescita imprenditoriale e produttiva

Dettagli

L apporto di una banca commerciale nella crescita dell impresa tramite capitale di rischio

L apporto di una banca commerciale nella crescita dell impresa tramite capitale di rischio 1 L apporto di una banca commerciale nella crescita dell impresa tramite capitale di rischio L esperienza del Gruppo Cariparma FriulAdria Roma, 5 Maggio 2010 Carlo PIANA Responsabile Direzione Centrale

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

[Via p.e.c.] DIVISIONE INTERMEDIARI Ufficio Vigilanza Imprese di Investimento

[Via p.e.c.] DIVISIONE INTERMEDIARI Ufficio Vigilanza Imprese di Investimento [Via p.e.c.] DIVISIONE INTERMEDIARI Ufficio Vigilanza Imprese di Investimento Procedimento: 6109/13 Destinatario: 427932 Spett.le SERVIZI EMITTENTI QUOTATI S.R.L. Via Privata Maria Teresa, 11 20123 MILANO

Dettagli

Hilary Downes, media relations, PwC Tel: +44 (0)207 213 4706 / +44 (0)7718 340 113 e-mail: hilary.n.downes@uk.pwc.com

Hilary Downes, media relations, PwC Tel: +44 (0)207 213 4706 / +44 (0)7718 340 113 e-mail: hilary.n.downes@uk.pwc.com News release Contact Hilary Downes, media relations, PwC Tel: +44 (0)207 213 4706 / +44 (0)7718 340 113 e-mail: hilary.n.downes@uk.pwc.com PwC: I patrimoni globali gestiti supereranno quota 100.000 miliardi

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

I fattori di successo nell industria dei fondi

I fattori di successo nell industria dei fondi Financial Services Banking I fattori di successo nell industria dei fondi Un marketing ed una commercializzazione strategici sono la chiave per l acquisizione ed il mantenimento dei clienti Jens Baumgarten,

Dettagli