FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09"

Transcript

1 FORMAZIONE BLENDED LEARNING dex.php DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09 e-tutor Lorelle Carini 1

2 AMBIENTE ON-LINE PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI NEOASSUNTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO VALIDO PER L ANNO DI PROVA e-tutor: L. Carini 2

3 MODELLO DI FORMAZIONE BLENDED che prevede: attività on line attività in presenza e-tutor: L. Carini 3

4 5 INCONTRI DI 3 ORE SISTEMA DEI CREDITI e-tutor: L. Carini 4

5 LE ORE ON LINE NON HANNO CORRISPONDENZA ALCUNE CON I TEMPI DI CONNESSIONE, PER LA LORO QUANTIFICAZIONE SI RICORRE AL.. SISTEMA DEI CREDITI Ogni attività ha un punteggio (credito) e-tutor: L. Carini 5

6 ORE IN PRESENZA 5 INCONTRI DI 3 ORE foglio firme e-tutor: L. Carini 6

7 La frequenza al corso è valida e dà diritto all attestato se: si raggiungono tutti i crediti richiesti per la parte on line 50 crediti, si frequenta il corso per il 75% dell orario: su 15 ore totali, il 75% è pari a 11 ore e 30. e-tutor: L. Carini 7

8 COME INIZIARE 1 ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA (CON USER NAME E PASSWORD DATO DALLA SCUOLA). CAMBIARE USER NAME E PASSWORD (RICORDARLI!) VISUALIZZARE E MODIFICARE IL PROPRIO PROFILO (DATI ANAGRAFICI, USER NAME, PASSWORD). CONSULTARE LE LINEE GUIDA. e-tutor: L. Carini 8

9 COME INIZIARE 2 CONSULTARE LE LINEE GUIDA. DOWNLOAD DEL DOCUMENTO E SUO SALVATAGGIO IN UNA NUOVA CARTELLA DEL DISCO. VISUALIZZARE MATERIALI E INIZIARE A PENSARE AL PROPRIO PERCORSO. TENERE TRACCIA DEI DOCUMENTI e-tutor: L. Carini 9

10 LO SCOPO DEL CORSO APPROFONDIRE TEMATICHE PROFESSIONALI ACQUISIRE NUOVE CONOSCENZE E ABILITÀ METODOLOGIE DIVERSIFICATE DI LAVORO e-tutor: L. Carini 10

11 L AMBIENTE DI STUDIO ON LINE Ogni corsista oltre a partecipare agli incontri in presenza deve svolgere un attività di studio individuale e-tutor: L. Carini 11

12 AREE PUNTOEDU 1 AUTONOMIA SCOLASTICA PANORAMICA NORMATIVA AGGIORNATA SULL AUTONOMIA SCOLASTICA E DISAMINA DEGLI STRUMENTI DI SUPPORTO, QUALI LA PROGETTAZIONE FORMATIVA, LA FLESSIBILITÀ ORGANIZZATIVA, LA DIDATTICA LABOLATORIALE. TECNOLOGIA E DIDATTICA TIC E DIDATTICA: ANALISI DEGLI STRUMENTI E DELLE STRATEGIE DI COLLABORAZIONE E SPERIMENTAZIONE. APPROFONDIMENTI DISCIPLINARI: SPUNTI DIDATTICI INNOVATIVI E METODOLOGIE FORMATIVE EFFICACI DIVISI PER ORDINE DI SCUOLA E DISCIPLINA EUROPA E INTERCULTURA INTRODUZIONE AL CONCETTO DI IDENTITÀ E APPARTENENZA, DEL DIALOGO INTERCULTURALE MONDIALE. e-tutor: L. Carini 12

13 AREE PUNTOEDU 2 LINGUA STRANIERA STRUMENTI PER L ACQUISIZIONE DI COMPETENZE METODOLOGICO- DIDATTICHE E PROGETTUALI INERENTI ALL INSEGNAMENTO E ALL APPRENDIMENTO DELLA LINGUA DISABILITÀ E DISAGIO SCOLASTICO STRUMENTI METODOLOGICI PER DISTINGUERE TRA DISTURBI DALL APPRENDIMENTO SPECIFICI E COMPORTAMENTALI. CONTESTI DI VITA E RELAZIONI CONDIZIONE GIOVANILE E RELAZIONI TRA GLI ATTTORI DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA: DIRIGENTI, DOCENTI E STUDENTI. VALUTAZIONE STRUMENTI E METODI PE RVALUTARE IL PERCORSO FORMATIVO DEGI STUDENTI, ORIENTARLI AL MONDO DEL LAVORO E FORMULARE UN AUTOVALUTAZIONE DELLA PROPRIA DIDATTICA e-tutor: L. Carini 13

14 AREA TEMATICA OBIETTIVO SOTTOBIETTIVO MATERIALI DI STUDIO ATTIVITÀ FORUM e-tutor: L. Carini 14

15 APPROFONDIMENTI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SECONDARIA DI SECONDO GRADO e-tutor: L. Carini 15

16 ALL INTERNO DI OGNI AREA TEMATICA TROVIAMO VARI ARGOMENTI 1. MATERIALI DI STUDIO Contributi teorici per l autoformazione 2. ATTIVITÀ LABORATORI Proposte operative mirate sul lavoro del docente e-tutor: L. Carini 16

17 FORUM SPAZIO DEDICATO AL DIBATTITO E AL CONFRONTO VI SONO ANCHE ALTRI FORUM NON DIRETTAMENTE COLLEGATI ALLE VARIE AREE: COMMUNITY CLASSE VIRTUALE e-tutor: L. Carini 17

18 LABORATORIO DI GRUPPO IN 1/4 MODALITÀ SINCRONA LABORATORIO DI GRUPPO OFFRE LA POSSIBILITÀ DI LAVORARE IN MODO COLLABORATIVO IN TEMPO REALE. IN QUANTO REALIZZATO IN MODALITÀ SINCRONA, QUESTA ATTIVITÀ DI LABORATORIO RICHIEDE LA PRESENZA CONTEMPORANEA ON LINE DI TUTTI I PARTECIPANTI NELLE DATE E NELLE ORE PREVISTE. e-tutor: L. Carini 18

19 LABORATORIO DI GRUPPO IN 2/4 MODALITÀ SINCRONA OGNI EDIZIONE DI LABORATORIO É ARTICOLATA IN 2 INCONTRI SINCRONI DI UN ORA E MEZZO, GENERALMENTE A DISTANZA DI 2 SETTIMANE L UNO DALL ALTRO, ED É GESTITA DA UN MODERATORE, ESPERTO DELLA MATERIA, CHE GUIDA IL LAVORO DEL GRUPPO tra i due incontri sarà disponibile un forum dedicato per confrontarsi sull attività e discutere spunti ed elaborati e-tutor: L. Carini 19

20 LABORATORIO DI GRUPPO IN MODALITÀ SINCRONA 3/4 NEL PRIMO INCONTRO VENGONO PROPOSTI E DISCUSSI I MATERIALI DI LAVORO. NEL PERIODO CHE INTERCORRE TRA IL PRIMO E IL SECONDO INCONTRO, CIASCUN PARTECIPANTE RIFLETTE SULLE PROPOSTE AVANZATE DAL MODERATORE ED ELABORA UN DOCUMENTO QUALE CONTRIBUTO INDIVIDUALE PER LA SINTESI CONCLUSIVA E LO INVIA AL MODERATORE e-tutor: L. Carini 20

21 LABORATORIO DI GRUPPO IN MODALITÀ SINCRONA 4/4 NEL SECONDO INCONTRO IL MODERATORE, UTILIZZANDO GLI ELABORATI DEI SINGOLI CORSISTI, PRESENTA UN DOCUMENTO CONCLUSIVO CHE VIENE DISCUSSO FINO AD ARRIVARE A UN DOCUMENTO FINALE CONDIVISO; QUESTO ULTIMO VIENE POI INVIATO AL TUTOR D AULA DI OGNI CORSISTA PER IL RICONOSCIMENTO DELLE ORE DI FREQUENZA e-tutor: L. Carini 21

22 I CREDITI IN TOTALE DOVRANNO ESSERE 50 e-tutor: L. Carini 22

23 COME SI GUADAGNANO I CREDITI? e-tutor: L. Carini 23

24 ATTRIBUZIONE DEI CREDITI 1 MATERIALI DI STUDIO I materiali di studio non danno luogo al rilascio di crediti specifici. e-tutor: L. Carini 24

25 ATTRIBUZIONE DEI CREDITI 2 MATERIALE DI STUDIO In modo forfetario vengono attribuiti 2 crediti quando viene scaricato il primo materiale. (una sola volta e non ad ogni download) e-tutor: L. Carini 25

26 ATTRIBUZIONE DEI CREDITI 3 ATTIVITÀ Crediti assegnati (la copertina di ogni attività riporta il numero di crediti assegnati) in rapporto alla complessità, alla durata presunta della prova, alla tipologia di impegno guardare il simbolo che si riferisce all ordine di scuola Invio elaborato Validazione da parte dell e-tutor e-tutor: L. Carini 26

27 ATTRIBUZIONE DEI CREDITI 4 COMUNITY E CLASSE VIRTUALE NON DANNO CREDITI e-tutor: L. Carini 27

28 La community è un forum per discutere con altri insegnanti (a livello nazionale) di argomenti di carattere generale. Non dà diritto a crediti. La classe virtuale è uno spazio riservato agli iscritti ai singoli corsi, per dialogare tra loro e con il proprio e-tutor, chiedere supporto, condividere gli elaborati. Contiene anche il calendario delle attività e la chat. È lo spazio in cui l e-tutor inserirà gli avvisi. e-tutor: L. Carini 28

29 ATTRIBUZIONE DEI 5 CREDITI PARTECIPAZIONE AI FORUM TEMATICI A CIASCUN CORSISTA VERRANNO ATTRIBUITI 4 CREDITI DOPO 5 INTERVENTI PERTINENTI NEI FORUM TEMATICI. SARÀ L E-TUTOR A VALIDARE L INTERVENTO SULL APPOSITO REGISTRO. e-tutor: L. Carini 29

30 ATTRIBUZIONE DEI CREDITI 6 Monitoraggio CePaD (Centro d'ateneo per L'Educazione Permanente e a Distanza). Ai corsisti che completeranno entrambi i questionari (iniziale e finale) verranno riconosciuti 2 crediti. e-tutor: L. Carini 30

31 ATTRIBUZIONE DEI CREDITI 7 LABORATORIO DI GRUPPO L ATTIVITà DI GRUPPO RICONOSCE 4 CREDITI (OCCORRE PARTECIPARE ALLE 2 SESSIONI DI LABORATORIO, ELABORARE UN COMPITO E INVIARLO NEI TEMPI STABILITI DAL MODERATORE. e-tutor: L. Carini 31

32 CHE COSA FA IL CORSISTA 1 Programma il proprio percorso formativo selezionando le tematiche e i materiali utili alla formazione sottoscrivendo il contratto formativo. Reperisce e scarica il materiale di studio dalle diverse sezioni dell area Elabora materiale da inviare all e-tutor e per la relazione finale e-tutor: L. Carini 32

33 e-tutor: L. Carini 33

34 CONTRATTO FORMATIVO NOME COGNOME SCUOLA PROGRAMMA CHE SI INTENDE SVOLGERE DATA FIRMA e-tutor: L. Carini 34

35 CHE COSA FA IL CORSISTA 2 INTERVIENE NEI FORUM INTERATTIVI INTERVIENE NELLA CLASSE VIRTUALE CON LA PUBBLICAZIONE DI MATERIALI ELABORATI, DIALOGO CON I CORSISTI E IL TUTOR IN PREPARAZIONE DEGLI INCONTRI IN PRESENZA e-tutor: L. Carini 35

36 CHE COSA FA IL CORSISTA INTERVIENE ATTIVAMENTE AGLI INCONTRI IN PRESENZA PROPONENDO TEMI DI DISCUSSIONE E CONFRONTANDOSI CON I COLLEGHI. INVIA IL PROPRIO ELABORATO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI. 3 e-tutor: L. Carini 36

37 ORGANIZZAZIONE E METODOLOGIA IN PRESENZA gruppi di lavoro socializzazione attività confronto /condivisione e-tutor: L. Carini 37

38 ORGANIZZAZIONE E METODOLOGIA ON LINE studio individuale produzione/ invio materiale classe virtuale / community e-tutor: L. Carini 38

39 CLASSE VIRTUALE OGNI AREA AVRÀ UN FILONE esempio VALUTAZIONE APPROFONDIMENTI DISCIPLINARI e-tutor: L. Carini 39

40 E ANCORA. PROBLEMATICHE TECNICHE MESSAGGI INFORMALI ANGOLO CAFFÉ e-tutor: L. Carini 40

41 L AMBIENTE DI STUDIO ON LINE Ogni corsista sceglierà i materiali e le attività di suo interesse e costruirà un percorso formativo personalizzato. Nella classe virtuale si condivideranno gli elaborati con gli altri corsisti. e-tutor: L. Carini 41

42 ATTIVITÀ CREDITI ASSEGNATI IN BASE ALLA COMPLESSITÀ, ALLA DURATA PRESUNTA DELLA PROVA, ALLA TIPOLOGIA DI IMPEGNO INVIO ELABORATO VALIDAZIONE DELL E-TUTOR e-tutor: L. Carini 42

43 L E-TUTOR ORGANIZZA E GESTISCE GLI INCONTRI IN PRESENZA FACILITA NELL USO DELLA PIATTAFORMA AIUTA NEL METODO DI LAVORO (NON NEI CONTENUTI) ORGANIZZA LA COMUNICAZIONE ON-LINE e-tutor: L. Carini 43

44 L E-TUTOR TIENE TRACCIA DELLE ATTIVITÀ IN PRESENZA VALIDA GLI ELABORATI PER I CREDITI PREDISPONE LA CERTIFICAZIONE e-tutor: L. Carini 44

45 L E-TUTOR NON INSEGNA INFORMATICA NON SI SOSTITUISCE AL CORSISTA NON È UN GUIDICE NON È UN ALLEATO COMPLICE e-tutor: L. Carini 45

46 CRITERI DI VALIDAZIONE DEGLI ELABORATI: COERENZA FRA ELABORATO E CONSEGNA/PROGETTI CORRISPONDENZA TRA OBIETTIVI/FINALITÀ ED ELABORATO. ADEGUATEZZA DEL LINGUAGGIO USO DELLA TERMINOLOGIA SPECIFICA EFFICACIA COMUNICATIVA e-tutor: L. Carini 46

47 SARANNO RITENUTI VALIDI ANCHE GLI ELABORATI REALIZZATI IN GRUPPO, MA DOVRANNO ESSERE PRESENTATI DA OGNI SINGOLO CORSISTA CHE AL MOMENTO DELL INVIO FARÀ PRESENTE DI QUALE PARTE DEL TUTTO RISULTI EFFETTIVAMENTE L AUTORE. e-tutor: L. Carini 47

48 AL MOMENTO DELL INVIO DELL ELABORATO IL CORSISTA INSERISCE: NOME COGNOME TITOLO ATTIVITÀ (QUELLO INDICATO IN PIATTAFORMA) CREDITI PREVISTI e-tutor: L. Carini 48

49 e-tutor: L. Carini 49

PuntoEdu Indire: Formazione online Neoassunti 2008

PuntoEdu Indire: Formazione online Neoassunti 2008 PuntoEdu Indire: Formazione online Neoassunti 2008 PuntoEdu Formazione NeoAssunti 2008 è l ambiente di apprendimento per i docenti neoassunti nell anno scolastico 2007/08 con contratto a tempo indeterminato.

Dettagli

Formazione in ingresso per docenti neoassunti A.S. 2012/2013

Formazione in ingresso per docenti neoassunti A.S. 2012/2013 Formazione in ingresso per docenti neoassunti A.S. 2012/2013 I.C. 2 di Arzignano (VI) Direttore del Corso: Dirigente Scolastico Frigotto Pier Paolo E-tutor: Dott.ssa Bevilacqua Barbara 1 Modello di formazione:

Dettagli

Corso di formazione= ore in presenza + ore on line

Corso di formazione= ore in presenza + ore on line Anno di Formazione docenti NEO ASSUNTI Corso di formazione= ore in presenza + ore on line L anno di prova, la stesura e la discussione di una tesina da presentare al Comitato di Valutazione dell Istituto

Dettagli

CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013

CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013 CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013 DIRETTORE DEL CORSO D.S. Prof.ssa Renata Tacus E-TUTOR Prof. Antonello Antonelli PRIMO INCONTRO Presentazione del corso Primo accesso alla

Dettagli

Corso NEOASSUNTI A.S. 2012/13

Corso NEOASSUNTI A.S. 2012/13 Corso NEOASSUNTI A.S. 2012/13 E-tutor ing. Antonio Di Micco Docente di elettronica presso: Istituto Superiore Statale P. Gobetti Scandiano (RE) E-mail: antonio.dimicco@libero.it Programma Riferimenti normativi

Dettagli

conferenza di servizio direttori dei corsi & e-tutore Pescara, IPSIA Di Marzio 31 Marzo 2005

conferenza di servizio direttori dei corsi & e-tutore Pescara, IPSIA Di Marzio 31 Marzo 2005 conferenza di servizio direttori dei corsi & e-tutore Pescara, IPSIA Di Marzio 31 Marzo 2005 1 Puntoedu AMBIENTE DI APPRENDIMENTO PER LA FORMAZIONE IN RETE LE CARATTERISTICHE collaborativo aperto e flessibile

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale)

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) Pagina 1 di 12 LA FORMAZIONE A DISTANZA ( FAD) COME ALUNNA: MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) LA FORMAZIONE ON-LINE COME ALUNNA: Corso on-line Garamond Introdudione al Sistema

Dettagli

FORMAZIONE DOCENTI NEOASSUNTI a.s. 2014/15 Il modello organizzativo

FORMAZIONE DOCENTI NEOASSUNTI a.s. 2014/15 Il modello organizzativo FORMAZIONE DOCENTI NEOASSUNTI a.s. 2014/15 Il modello organizzativo Il nuovo modello organizzativo è articolato in quattro fasi di sviluppo Attività formative per un totale di 50 ore - Attività in presenza

Dettagli

INFORMAZIONI IN PILLOLE per docenti neoassunti 2012/13

INFORMAZIONI IN PILLOLE per docenti neoassunti 2012/13 INFORMAZIONI IN PILLOLE per docenti neoassunti 2012/13 Sintesi dell attività formativa sulla piattaforma Indire PuntoEdu www.indire.it (clic su ForDocenti in basso a sinistra) Uffico Scolastico Territoriale

Dettagli

Percorso Abilitante Speciale - P.A.S. a.a. 2014-2015. LABORATORIO DI TECNOLOGIE DIDATTICHE (classe A059) Prof.ssa Laura Grandi

Percorso Abilitante Speciale - P.A.S. a.a. 2014-2015. LABORATORIO DI TECNOLOGIE DIDATTICHE (classe A059) Prof.ssa Laura Grandi Percorso Abilitante Speciale - P.A.S. a.a. 204-205 LABORATORIO DI TECNOLOGIE DIDATTICHE (classe A059) Prof.ssa Laura Grandi Syllabus a.a. 204-205 versione.0 BREVE INTRODUZIONE AL MODULO Il Syllabus indica

Dettagli

E-LEARNING NELLA FORMAZIONE DEI PROFESSIONISTI DELLA NUTRIZIONE I CORSI A.I.N.UT. A cura del Gruppo di Formazione A.I.Nut

E-LEARNING NELLA FORMAZIONE DEI PROFESSIONISTI DELLA NUTRIZIONE I CORSI A.I.N.UT. A cura del Gruppo di Formazione A.I.Nut E-LEARNING NELLA FORMAZIONE DEI PROFESSIONISTI DELLA NUTRIZIONE A cura del Gruppo di Formazione A.I.Nut L AMBIENTE DI E-LEARNING DEI CORSI A.I.Nut Multimedialità, interattività, personalizzazione e differenziazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DI LINGUA NON ITALIANA

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DI LINGUA NON ITALIANA Allegato 4 PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DI LINGUA NON ITALIANA IL protocollo d accoglienza è un documento deliberato dal Collegio Docenti che contiene principi, indicazioni riguardanti l iscrizione

Dettagli

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico ALLEGATO TECNICO AL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO 12 MARZ0 2009 tra il Ministero dell istruzione, e le Organizzazioni sindacali firmatarie del ccnl del personale del comparto scuola, sottoscritto

Dettagli

PIANO PON M@T.abel - Corsi brevi

PIANO PON M@T.abel - Corsi brevi b PIANO PON M@T.abel - Corsi brevi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione Direzione generale per gli Affari Internazionali Ufficio IV Programmazione

Dettagli

DIDATEC Corso base e corso avanzato

DIDATEC Corso base e corso avanzato PROGETTI DI FORMAZIONE PER DOCENTI 2012/2013 DIDATEC Corso base e corso avanzato PER I TUTTI DOCENTI I DOCENTI DI ITALIANO Fotografia di Giuseppe Moscato Scuola primaria e secondaria di primo grado e biennio

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL MODULO DI PROGETTAZIONE

RELAZIONE FINALE DEL MODULO DI PROGETTAZIONE RELAZIONE FINALE DEL MODULO DI PROGETTAZIONE -prof. Rocco Italiano: collaborazione come progettista, autore dei materiali e delle schede di attivazione, e-tutor. -dir. scol. Blandina Santoianni: direttore

Dettagli

Corsi di formazione in e-learning integrato : linee guida

Corsi di formazione in e-learning integrato : linee guida Documento tecnico 1 allegato alla nota, prot. n. 7953/P del 17.04.04, della Direzione Generale U.S.R. Campania Corsi di formazione in e-learning integrato : linee guida 1 Il presente documento è una rielaborazione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale - Ufficio VI

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale - Ufficio VI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale - Ufficio VI Formazione del Personale Scolastico e Innovazione Tecnologica nelle

Dettagli

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova Ing. Davide D Amico MIUR- DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE SCOLASTICO Dirigente Ufficio

Dettagli

DIDATEC Corso base e corso avanzato

DIDATEC Corso base e corso avanzato PROGETTI DI FORMAZIONE PER DOCENTI DIDATEC Corso base e corso avanzato PER I TUTTI DOCENTI I DOCENTI DI ITALIANO Scuola Primaria e Secondaria di I Grado e Biennio Secondaria di II Grado D-5-FSE-2010-1

Dettagli

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015 Carta dei Servizi per lo Studente a.a. 2014/2015 INDICE ART. 1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ... 3 ART. 2 CONTRATTO CON GLI STUDENTI... 3 ART. 3 TUTELA DEI DATI PERSONALI... 3 ART. 4 MATERIALE DIDATTICO...

Dettagli

Guida al corso Addetti delle amministrazioni locali del settore ambientale

Guida al corso Addetti delle amministrazioni locali del settore ambientale Guida al corso Addetti delle amministrazioni locali del settore ambientale Pagina 1 di 8 Indice 1. Gli obiettivi del corso...3 2. I contenuti del corso...3 3. Il percorso didattico...4 3.1 Studio individuale...4

Dettagli

European Center of Education

European Center of Education STRUTTURA DEL MASTER Il Master Expert of Careers Guidance and Counseling. ECGC è composto da complessive 1.500 ore di formazione annue corrispondenti a 60 CFU (crediti formativi universitari) per ciascun

Dettagli

EDOC@WORK3.0 - EDUCATION AND WORK ON THE CLOUD

EDOC@WORK3.0 - EDUCATION AND WORK ON THE CLOUD EDOC@WORK3.0 - EDUCATION AND WORK ON THE CLOUD Docenti InFormAzione progetto formativo per docenti delle scuole della Puglia P.O.N. Ricerca e Competitività 2007-2013 Smart Cities and Communities and Social

Dettagli

European Center of Education

European Center of Education STRUTTURA DEL MASTER Il Master MANAGEMENT of EDUCATIONAL ISTITUTIONS of INFANCY - MEI è composto da complessive 1.500 ore di formazione annue corrispondenti a 60 CFU (crediti formativi universitari) per

Dettagli

E-tutor: competenze per la formazione online

E-tutor: competenze per la formazione online Progetto Speciale Multiasse La Società della Conoscenza in Abruzzo PO FSE Abruzzo 2007-2013 Piano degli interventi 2011-2012-2013 INTERVENTO B) Formazione online per le aziende SYLLABUS E-tutor: competenze

Dettagli

puntoedu neoassunti2008 puntoedu neo assunti 2007/2008 indire neoassunti 2008 neoassunti 2008 puntoedu.indire.it puntoeduri.indire.

puntoedu neoassunti2008 puntoedu neo assunti 2007/2008 indire neoassunti 2008 neoassunti 2008 puntoedu.indire.it puntoeduri.indire. puntoedu neoassunti 2008 puntoedu neoassunti 2007/08 indire neoassunti 2008 neoassunti 2008 puntoedu.indire.it puntoeduri.indire.it/neoassunti2008 puntoedu neoassunti 2007/2008 puntoedu.indire punto edu

Dettagli

Esperienze, problemi e prospettive: come cambia il ruolo dell e-tutor per la formazione dei docenti

Esperienze, problemi e prospettive: come cambia il ruolo dell e-tutor per la formazione dei docenti Giusy Cannella Esperienze, problemi e prospettive: come cambia il ruolo dell e-tutor per la formazione dei docenti Agenzia Scuola TED - Technology & Edutainment days Fiera di Genova - 30 Ottobre 2007 dalle

Dettagli

Art. 3 PROGRAMMA DEL CORSO Il Corso è suddiviso in cinque moduli secondo il seguente prospetto per un totale di 1.500 ore:

Art. 3 PROGRAMMA DEL CORSO Il Corso è suddiviso in cinque moduli secondo il seguente prospetto per un totale di 1.500 ore: Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in METODOLOGIE PER LA DIDATTICA DELLA LINGUA INGLESE (1.500 ore 60 Crediti Formativi

Dettagli

Movimentazione a fini non commerciali di animali da compagnia: un confronto competente tra i professionisti del settore.

Movimentazione a fini non commerciali di animali da compagnia: un confronto competente tra i professionisti del settore. Corso ECM blended Movimentazione a fini non commerciali di animali da compagnia: un confronto competente tra i professionisti del settore. Responsabili Scientifici: Luigi Presutti - Ministero della Salute,

Dettagli

Firenze 10 novembre 2009.

Firenze 10 novembre 2009. Selezione pubblica per l individuazione di TUTOR preposti alla moderazione di forum, blog, eventi sincroni e laboratori per studenti Progetto PON SOS Studenti a.s. 2009-2010 Firenze 10 novembre 2009. Decreto

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO (500 ore 20 Crediti Formativi Universitari) Anno

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI:

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI: PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER è una società di studio e ricerca nell ambito dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro. OBIETTIVI: Supportare le istituzioni

Dettagli

Il modello formativo dei progetti PON docenti

Il modello formativo dei progetti PON docenti Il modello formativo dei progetti PON docenti Scuola- Presidio Comunità Tutor Blended Collaborazione Laboratorio Peer- Educa5on Competenze Sperimentazione Personalizzazione Ricerca- azione Innovazione

Dettagli

Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett.

Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett. Libera Università degli Studi San Pio V di Roma Anno Accademico 2009/2010 Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per l istruzione e formazione tecnica superiore e per i rapporti con i sistemi formativi delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Percorso Abilitante Speciale P.A.S. a.a. 2014-2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu, 18 ore d aula + 18 ore online) Prof. Giancarlo Gola ggola@units.it Syllabus a.a. 2014-15, versione 01 BREVE

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO NICOLO DE CONTI CHIOGGIA. Formazione ForTIC 2006/2007. L'offerta formativa

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO NICOLO DE CONTI CHIOGGIA. Formazione ForTIC 2006/2007. L'offerta formativa SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO NICOLO DE CONTI CHIOGGIA Formazione ForTIC 2006/2007 L'offerta formativa Benvenuti nel percorso di formazione ForTIC2. L attività di formazione che prende avvio vuole essere

Dettagli

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze Il CORSO L uso delle nuove tecnologie a scuola ha trasformato la relazione comunicativa tra studenti ed insegnanti, modificando gli stili di apprendimento, le strategie formative e le metodologie educative.

Dettagli

Ministero dell istruzion e dell unive r si t à e della

Ministero dell istruzion e dell unive r si t à e della ALLEGATO TECNICO ALL ACCORDO NAZIONALE 12 MARZO 2009 tra il Ministero dell istruzione, della ricerca e dell università e le Organizzazioni sindacali concernente l attuazione dell articolo 2, comma 3, della

Dettagli

La piattaforma sicurezza.elis.org permette all'utente registrato di:

La piattaforma sicurezza.elis.org permette all'utente registrato di: Benvenuto nella piattaforma e-learning dedicata alla formazione in tema di Salute e Sicurezza. Nata per soddisfare le esigenze di decentramento delle attività di formazione, l ambiente di apprendimento

Dettagli

In homepage troverai una finestra per accedere, inserendo le tue credenziali (login e password), alla tua Area Riservata

In homepage troverai una finestra per accedere, inserendo le tue credenziali (login e password), alla tua Area Riservata Benvenuto, In homepage troverai una finestra per accedere, inserendo le tue credenziali (login e password), alla tua Area Riservata Una volta entrato nella tua area riservata avrai a disposizione, in alto,

Dettagli

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008)

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Regolamento del servizio di tutorato (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Sommario Articolo 1 - L istituto del tutorato... 3 Articolo 2 - Obiettivi generali e specifici... 3 Articolo 3 - I tutor...

Dettagli

Un ambiente di apprendimento e centralità e-tutor

Un ambiente di apprendimento e centralità e-tutor Un ambiente di apprendimento e centralità e-tutor Indire Didattica e formazione Seminario formatori di Lingue 2006 L e-tutor una figura centrale nell intero percorso formativo Per la gestione dei gruppi

Dettagli

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova a cura della DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE SCOLASTICO Outline I punti di forza I

Dettagli

Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A.

Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A. Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A. L anno 2004, il giorno 20 del mese di luglio, presso il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito indicato Miur), ai sensi

Dettagli

Prot.n.8095/C12 Tarcento, 17 ottobre 2014

Prot.n.8095/C12 Tarcento, 17 ottobre 2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI TARCENTO Viale G. Matteotti, 56 33017 Tarcento (UD) Cod. fisc. 94071050309 - Tel. 0432/785254 Fax 0432/794056 segreteria@ictarcento.com

Dettagli

IL LO IN VENTICINQUE MOSSE

IL LO IN VENTICINQUE MOSSE ESEMPIO DI EDU LAB IL LO IN VENTICINQUE MOSSE Nel laboratorio "Progettazione didattica per l uso di risorse digitali" si valuta un LO e si costruiscono le istruzioni per il suo utilizzo I sono di tipo:

Dettagli

Formazione in ingresso per il personale docente ed educativo e precisazione superamento anno di prova. Anno scolastico 2007-2008.

Formazione in ingresso per il personale docente ed educativo e precisazione superamento anno di prova. Anno scolastico 2007-2008. Formazione in ingresso per il personale docente ed educativo e precisazione superamento anno di prova. Anno scolastico 2007-2008. di Libero Tassella 1. PREMESSA Con la nota prot. A00DGPER.3577 del 28.2.2008

Dettagli

FAC SIMILE FORMULARIO COMPILAZIONE E CONSEGNA SOLO ON LINE http://www.indire.it/indicazioni/monitoraggio/ Monitoraggio dei documenti programmatici

FAC SIMILE FORMULARIO COMPILAZIONE E CONSEGNA SOLO ON LINE http://www.indire.it/indicazioni/monitoraggio/ Monitoraggio dei documenti programmatici A che punto siamo... indicazioni per il curricolo e indicazioni nazionali Monitoraggio dei documenti programmatici Formulario A PARTE GENERALE Formulario A - PARTE GENERALE - Pagina n 1 /11 Il piano dell

Dettagli

E-LEARNING PER LA FORMAZIONE

E-LEARNING PER LA FORMAZIONE E-LEARNING PER LA FORMAZIONE LA PIATTAFORMA S-LEARNING AiFOS Frutto di una costante ricerca ed esperienza nel campo della formazione in aula ed in azienda, S-learning è un sistema innovativo integrato

Dettagli

2012 Le Nuove Indicazioni

2012 Le Nuove Indicazioni REPORT CONCLUSIVO DELL ATTIVITA DI RICERCA-AZIONE: 2012-Le Nuove Indicazioni ISTITUTO COMPRENSIVO DI VERNOLE (LE) 2012 Le Nuove Indicazioni RESTITUZIONE FINALE CONDIVISIONE DEI PERCORSI DIDATTICI EFFETTUATI

Dettagli

PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE (P.N.S.D.) per il PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA (P.T.O.F.)

PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE (P.N.S.D.) per il PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA (P.T.O.F.) PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE (P.N.S.D.) per il PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA (P.T.O.F.) RUOLO E COMPITI DELL ANIMATORE DIGITALE L animatore digitale è un docente a tempo indeterminato, individuato

Dettagli

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2015/2016: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova

FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2015/2016: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova FORMAZIONE in ingresso per i neoassunti docenti 2015/2016: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova Ing. Davide D Amico MIUR- DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE SCOLASTICO Dirigente Ufficio

Dettagli

Progetto di formazione metaculturale

Progetto di formazione metaculturale Centro di Ricerca e Sperimentazione Metaculturale fondato da Boris Porena nel 1974 didatticaperprogetti.it Pfm Progetto di formazione metaculturale per insegnanti della scuola primaria Anno scolastico

Dettagli

Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO

Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO Gentile studente, questo manuale è volto a fornirle indicazioni utili per l utilizzo della piattaforma e-learnig in modo da poter facilmente accedere alle

Dettagli

PROGETTO ASCOLTO DOCENTI PAD 4

PROGETTO ASCOLTO DOCENTI PAD 4 PROGETTO ASCOLTO DOCENTI PAD 4 PREMESSA Il corso di formazione a distanza PAD (Progetto Ascolto Docenti) in collaborazione con l Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, è giunto alla sua quarta

Dettagli

Investire nel valore e nell identità del Liceo economico-sociale

Investire nel valore e nell identità del Liceo economico-sociale Investire nel valore e nell identità del Liceo economico-sociale Lezioni economico-sociali Programma di aggiornamento dei docenti 11/11/2013 1 Il Progetto Nel 2011 nasce il progetto di accompagnamento

Dettagli

FORMAZIONE DOCENTI NEOASSUNTI anno scolastico 2008/09

FORMAZIONE DOCENTI NEOASSUNTI anno scolastico 2008/09 Ufficio Scolastico Provinciale di Piacenza Borgo Faxhall Piazzale Marconi, 29100 Piacenza - Tel. 0523330711 Fax 0523330774 Sito Internet: http://www.csapiacenza.it e-mail: csa.pc@istruzione.it FORMAZIONE

Dettagli

Corso di Formazione in modalità blended Interlingua e Analisi degli Errori

Corso di Formazione in modalità blended Interlingua e Analisi degli Errori Corso di Formazione in modalità blended Interlingua e Analisi degli Errori Schema di progettazione corso e-learning in modalità blended Titolo Destinatari numero corsisti Lingue coinvolte Tipo di corso

Dettagli

Corso La gestione informatica dei documenti

Corso La gestione informatica dei documenti Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Programma di Empowerment delle amministrazioni pubbliche del Mezzogiorno Corso La gestione informatica dei documenti

Dettagli

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Indice OBIETTIVI... 3 REQUISITI TECNICI... 3 ILLUSTRAZIONE DEL PERCORSO... 3 PARTE TEORICA...4 PARTE PRATICA...4

Dettagli

PROGETTO REGIONALE PER LE MARCHE

PROGETTO REGIONALE PER LE MARCHE PIANO DI FORMAZIONE PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE LINGUISTICO-COMUNICATIVE E METODOLOGICO-DIDATTICHE IN LINGUA INGLESE DEGLI INSEGNANTI DI SCUOLA PRIMARIA PROGETTO REGIONALE PER LE MARCHE RIFERIMENTI

Dettagli

Modello formativo DIDATEC avanzato

Modello formativo DIDATEC avanzato Pagina1 Modello formativo DIDATEC avanzato La formazione DIDATEC livello avanzato consiste in 90 ore di formazione, articolate in 20 ore da svolgersi in aula presso le scuole presidio e 70 ore da svolgersi

Dettagli

Master Executive. MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE. 1500 ore - 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015

Master Executive. MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE. 1500 ore - 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015 Master Executive MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 Titolo Categoria Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE MASTER I Livello Anno Accademico

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VILLASIMIUS

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VILLASIMIUS Via Leonardo da Vinci 1 09049 VILLASIMIUS (CA) Scuola dell Infanzia, Scuola, Scuola Secondaria di I grado di Villasimius e Castiadas Telefono 070/791230 Fax 070/792387 E-mail caic83300x@istruzione.it Codice

Dettagli

Il catalogo è questo: offerta tra on line e off line

Il catalogo è questo: offerta tra on line e off line Il catalogo è questo: offerta tra on line e off line Catalogo Multimedia Scuola Aie, 2002 Cristina Mussinelli cristina.mussinelli@360publishing.it Il Catalogo Multimedia Scuola presenta: - titoli su supporto

Dettagli

PON 2007-2013 Sintesi delle funzioni di ciascun operatore all interno della nuova piattaforma di Gestione on line dei PON

PON 2007-2013 Sintesi delle funzioni di ciascun operatore all interno della nuova piattaforma di Gestione on line dei PON PON 2007-2013 Sintesi delle funzioni di ciascun operatore all interno della nuova piattaforma di Gestione on line dei PON Ci sono tre categorie generali: ruoli e funzioni di coordinamento e monitoraggio

Dettagli

La formazione degli studenti nelle biblioteche dell Università di Pisa:

La formazione degli studenti nelle biblioteche dell Università di Pisa: La formazione degli studenti nelle biblioteche dell Università di Pisa: dai crediti ai tirocini personalizzati Milano, 16 marzo 2012 Patrizia Lùperi, Università di Pisa, Sistema bibliotecario d Ateneo

Dettagli

Anno di formazione e relazione finale

Anno di formazione e relazione finale Bergamo Anno di formazione e relazione finale Lunedì 24 novembre 2014 R. Rovaris Rita Rovaris 1 Istituito con la legge 270/82 e previsto dall art. 68 del CCNL 2006-2009. E un OBBLIGO. Requisiti: essere

Dettagli

Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti

Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti Morena Terraschi Lynx Srl via Ostiense 60/D 00154 Roma morena@altrascuola.it http://corsi.altrascuola.it Corsi Altrascuola è la

Dettagli

(*) Ore dedicate alla rielaborazione dell'esperienza anche su piattaforma on-line.

(*) Ore dedicate alla rielaborazione dell'esperienza anche su piattaforma on-line. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Alessandro Manzoni Via delle Rimembranze, 34/36 20088 Rosate (Mi) Tel.0290848867 fax 0290870732 e-mail: miic87600l@istruzione.it

Dettagli

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015

PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu - 3 lezioni d aula, 18 ore + 18 ore online) Prof.ssa Maria Grazia Ottaviani pas.ottaviani.univr@gmail.com Syllabus

Dettagli

Insegnamento con l utilizzo delle L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali)

Insegnamento con l utilizzo delle L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali) Insegnamento con l utilizzo delle L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali) Con il progetto, di cui alla delibera n. 52/9 del 27.11.2009 della RAS avente ad oggetto "POR Sardegna 2007/2013, FERS, Asse

Dettagli

Milano 25 marzo 2015. Rossana Mazzuferi

Milano 25 marzo 2015. Rossana Mazzuferi Milano 25 marzo 2015 Rossana Mazzuferi I 13 Centri Territoriali Permanenti nelle Marche lavorano in rete dal 2011 Formazione e certificazione congiunta dei docenti corsi di lingua e preparazione al test

Dettagli

L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA

L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA in CONVENZIONE CON L IPSEF SRL Ente accreditato al MIUR per la formazione al personale della scuola istituisce ed attiva il Corso di Perfezionamento

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE per i docenti neoimmessi in ruolo 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova

PIANO DI FORMAZIONE per i docenti neoimmessi in ruolo 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova PIANO DI FORMAZIONE per i docenti neoimmessi in ruolo 2014/2015: sperimentare un modello innovativo per l anno di prova ITET PIO LA TORRE PALERMO 20 APRILE 2015 Nicoletta Lipani La Circolare MIUR 6768

Dettagli

PROGETTO NAZIONALE QUALITÀ E MERITO (PQM)

PROGETTO NAZIONALE QUALITÀ E MERITO (PQM) PROGETTO NAZIONALE QUALITÀ E MERITO (PQM) Le note riportate corrispondono ad alcune sezioni estratte dalla documentazione accessibili online all indirizzo www.pqm.indire.it. Le sezioni integralmente riportate

Dettagli

Manuale per l e-learning del Gruppo ECOSafety

Manuale per l e-learning del Gruppo ECOSafety p1/21 Introduzione La piattaforma di e-learning è uno strumento didattico, con accesso ed utilizzo interamente web, che permette al docente in totale autonomia di pubblicare e rendere accessibile ai discenti

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Gestione Informatizzata del Personale Amministrativo

Gestione Informatizzata del Personale Amministrativo Servizi di sviluppo e gestione del Sistema Informativo del Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale delle risorse umane del Ministero, acquisti e affari

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA

UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA Master Universitario annuale di I livello in convenzione con l IPSEF Srl Ente accreditato al MIUR per la formazione al personale della scuola in STRATEGIE

Dettagli

Valutare gli apprendimenti per promuovere la qualità dell istruzione. Francesca Storai - Indire

Valutare gli apprendimenti per promuovere la qualità dell istruzione. Francesca Storai - Indire Valutare gli apprendimenti per promuovere la qualità dell istruzione Francesca Storai - Indire 17 e 18 novembre 2014 Centro Congressi Frentani - Roma Nel 2009 iniziammo da qui. * * Media PISA OCSE in matematica

Dettagli

Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto

Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto PROGETTO POLO DI MILANO PER UNA NUOVA DIDATTICA NELLA SCUOLA PROGRAMMA DI ITALIANO PER L ANNO SCOLASTICO 2014-15 Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto Responsabile del progetto: Prof.ssa

Dettagli

Prot. A/2 2309 Firenze, 18 maggio 2016 IL DIRETTORE

Prot. A/2 2309 Firenze, 18 maggio 2016 IL DIRETTORE DIRETTORE Prot. A/2 2309 Firenze, 18 maggio 2016 IL DIRETTORE VISTO VISTA CONSIDERATO CONSIDERATO VISTA RITENUTA l Art. 3, comma 8 del D.M. 509/99 attraverso il quale le Università possono attivare, disciplinandoli

Dettagli

Formazione linguistica

Formazione linguistica Formazione linguistica Prosecuzione del Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico - comunicative e metodologico - didattiche in lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria

Dettagli

Didattica interattiva online per i Corsi di Studio. Lucia Martiniello Coordinatrice didattica Università telematica Pegaso

Didattica interattiva online per i Corsi di Studio. Lucia Martiniello Coordinatrice didattica Università telematica Pegaso Coordinatrice didattica Università telematica Pegaso Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca ANVUR Autovalutazione, Valutazione periodica e Accreditamento (AVA) AVA prevede

Dettagli

Master universitario di 2 livello in. Anno Accademico 2015/2016

Master universitario di 2 livello in. Anno Accademico 2015/2016 Master universitario di 2 livello in Progettazione avanzata dell'insegnamento della lingua e cultura italiane a stranieri (ITALS 2 livello) Anno Accademico 2015/2016 10 CICLO NOTE E CALENDARIO DIDATTICO

Dettagli

PROGETTO AULA DIGITALE

PROGETTO AULA DIGITALE ) PROGETTO AULA DIGITALE Egregio Sig. Preside, La scuola italiana vive oggi un momento di grande trasformazione. Molte sono le voci che si levano e che ne chiedono un profondo ammodernamento, una ridefinizione

Dettagli

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali

Dettagli

LA FUNZIONE DEL TUTOR NEI PROCESSI DI FORMAZIONE

LA FUNZIONE DEL TUTOR NEI PROCESSI DI FORMAZIONE LA FUNZIONE DEL TUTOR NEI PROCESSI DI FORMAZIONE La formazione degli adulti Condurre gruppi di lavoro di adulti professionalizzati Il ruolo del tutor nella formazione degli adulti Le caratteristiche della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Area uffici didattica Settore master DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Area uffici didattica Settore master DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Area uffici didattica Settore master Rep. n. 189-013 - Prot. n. 31 del 19/09/013 Allegati / Anno 013 tit. III cl. 5 fasc.9 DIPARTIMENTO DI SCIENZE

Dettagli

Livello I Livello II Livello III

Livello I Livello II Livello III Il corso si rivolge ai docenti della scuola che intendono partecipare al concorso per il reclutamento dei dirigenti scolastici delle scuole statali. Nel corso verranno trattati i temi giuridici su cui

Dettagli

Psicologia dei processi simbolici

Psicologia dei processi simbolici PROGRAMMA DELL INSEGNAMENTO Psicologia dei processi simbolici Docente Luciano Mecacci Insegnamento Programma dell insegnamento PSICOLOGIA DEI PROCESSI SIMBOLICI I processi cognitivi Metodi d indagine Segno

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO. Scuola Polo ISTITUTO LEON BATTISTA ALBERTI

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO. Scuola Polo ISTITUTO LEON BATTISTA ALBERTI MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Scuola Polo ISTITUTO LEON BATTISTA ALBERTI Anno di formazione 2014-2015 PERSONALE DOCENTE NEOASSUNTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Capraro 1 C.D. Procida

Istituto Comprensivo Capraro 1 C.D. Procida Istituto Comprensivo Capraro 1 C.D. Procida Questionario rilevazione bisogni formativi dei docenti 1. Anno dell ultima esperienza di aggiornamento o formazione professionale effettuata Dopo 2010 2009 o

Dettagli

Scuola Sicura formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani. Livorno, 23 aprile 2013

Scuola Sicura formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani. Livorno, 23 aprile 2013 formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani Livorno, 23 aprile 2013 2 TRIO è il Sistema di Web Learning della Regione Toscana che mette a disposizione di cittadini, enti pubblici e organizzazioni

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA L ISCRIZIONE Le iscrizioni dei minori stranieri, indipendentemente dalla regolarità

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO ALL ESTERO

CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO ALL ESTERO CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO ALL ESTERO OFFERTA FORMATIVA Il Laboratorio ITALS propone un offerta formativa composta da corsi di varia natura e struttura, con l obiettivo di venire sempre maggiormente

Dettagli

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato IL PROGETTO E-LEARNING della Ragioneria Generale dello Stato Il Contesto Nel corso degli ultimi anni, al fine di migliorare qualitativamente i servizi resi dalla P.A. e di renderla vicina alle esigenze

Dettagli