Bollettino di Vigilanza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino di Vigilanza"

Transcript

1 I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno IV n. 2/2016 pubblicato il 31 marzo 2016

2

3 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006 del 14 luglio 2006 Direzione e Redazione presso l Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni Direttore responsabile Roberto NOVELLI Indirizzo via del Quirinale ROMA Telefono Fax Sito internet Tutti i diritti riservati. È consentita la riproduzione a fini didattici e non commerciali, a condizione che venga citata la fonte ISSN (online)

4

5 Indice 1. PROVVEDIMENTI IVASS PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI SINGOLE IMPRESE... 9 Provvedimento n /16 del 2 febbraio UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Autorizzazione all utilizzo dei parametri specifici dell impresa in sostituzione del sottoinsieme dei parametri definiti nella formula standard per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità. Provvedimento. Provvedimento n /16 del 2 febbraio Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. Autorizzazione all utilizzo dei parametri specifici di gruppo in sostituzione del sottoinsieme dei parametri definiti nella formula standard per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo. Provvedimento. Provvedimento n /16 del 15 febbraio ITAS Istituto Trentino Alto Adige per Assicurazioni Società Mutua di Assicurazioni. Approvazione della Convenzione di cui all art. 8 del D.M. 1 aprile 2008 n. 86. Provvedimento. Provvedimento n /16 del 24 febbraio Assicurazioni Generali S.p.A. Autorizzazione all utilizzo di un modello interno parziale per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo consolidato e del requisito patrimoniale di solvibilità di alcune imprese di assicurazione e di riassicurazione appartenenti al gruppo. Provvedimento. Provvedimento n /16 del 24 febbraio Helvetia Schweizerische Versicherungs AG e Nationale Suisse Compagnia Italiana di Assicurazioni S.p.A. - Autorizzazione, ai sensi dell articolo 201 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e del Regolamento Isvap 18 febbraio 2008, n. 14, alla fusione per incorporazione di Nationale Suisse Compagnia Italiana di Assicurazioni S.p.A. in Helvetia Schweizerische Versicherungs AG, con sede in San Gallo, con contestuale assegnazione dell'azienda alla Rappresentanza Generale per l'italia di Helvetia, sita in Milano. Provvedimento. 1.2 MODIFICHE STATUTARIE Provvedimento n /16 del 16 febbraio Antoniana Veneta Popolare Vita S.p.A. - Modifiche statutarie. Provvedimento1 2. PROVVEDIMENTI SANZIONATORI SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE: ORDINANZE SANZIONI DISCIPLINARI: RADIAZIONI - INTERMEDIARI Provvedimento n del 16 luglio sig. FAVARO Fabio - iscritto al RUI con n. B Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n Provvedimento. Provvedimento n del 19 dicembre sig. ROSA Nazzarino Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n. 209, recante il Codice delle Assicurazioni Private. Provvedimento. Provvedimento n del 12 febbraio I

6 sig. CIACCIO Bruno Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n Provvedimento. Provvedimento n del 20 febbraio sig.ra PUDDU Maria Teresa Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n. 209, recante il Codice delle Assicurazioni Private. Provvedimento. Provvedimento n del 16 marzo ASTOLFI Enrico Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n Provvedimento. Provvedimento n del 17 marzo sig. Claudio BIANCHI Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle assicurazioni private). Provvedimento. Provvedimento n del 24 marzo sig. STENTARDO CARANDANTE Salvatore Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private. Provvedimento. Provvedimento n /15 del 1 aprile Provvedimento disciplinare SVI - Proc. Disc. n sig. Alberto ZIGHETTI - RUI n. E XIII.2.7 GAM Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n Provvedimento n /15 del 8 aprile Provvedimento disciplinare SVI - Procedimento disciplinare sig. BAFFIONI VENTURI Massimo (già iscritto al RUI n. A ) - CV Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle assicurazioni private) Provvedimento n /15 del 17 aprile Provvedimento disciplinare SVI - Proc. disc. 3275bis - BRENCI Stefano B (RBI) Procedimento disciplinare ex artt. 330 e 331 D.lgs. 209/2005 (Codice delle Assicurazioni Private) Provvedimento n /15 del 21 aprile Provvedimento disciplinare SVI - Procedimento disciplinare sig.ra GABRIELE Cristina (RUI E ) CV Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle assicurazioni private) Provvedimento n /15 del 21 aprile Sig. ra Antonella SERVADEI. Proc. disc. n RUI n. E Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n Provvedimento. Provvedimento n /15 del 28 aprile Provvedimento disciplinare SVI - Procedimento disciplinare sig. Raffaele PARISE (E ) - RBI - Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle Assicurazioni Private) Provvedimento n /15 del 29 aprile GABRIELE Gregorio (già iscritto al RUI n. A ) - Provvedimento disciplinare SVI - Procedimento disciplinare n CV - Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle assicurazioni private). Provvedimento n /15 del 30 aprile II

7 Giuseppe CRUCITTI - RUI n. A proc. disc. n Procedimento disciplinare, ai sensi degli artt. 330 e 331 del D. Lgs. 7 settembre 2005 n Provvedimento. Provvedimento n /15 del 6 maggio Provvedimento disciplinare SVI - Proc. disc FAVARO Fabio (già iscritto al RUI n. B ) - Procedimento disciplinare ex artt. 330 e 331 Dlgs. 209/2005 (Codice delle assicurazioni private). Provvedimento n /15 del 6 maggio CINCOTTI Davide (B ) - Provv. RADIAZIONE Proc. disc. n (SG), ai sensi degli artt del D. Lgs. 7 settembre 2005 n Provvedimento n /15 del 19 maggio Provvedimento disciplinare SVI (3288) - Silvia BIGOLIN (A ) - RBI - Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle Assicurazioni Private) Provvedimento n /15 del 5 giugno sig. GALOTTI Giuseppe (RUI B ) - Provvedimento disciplinare SVI - Procedimento disciplinare n CV - Procedimento disciplinare ai sensi degli artt. 330 e 331 del D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle assicurazioni private). 3. ATTI COMUNITARI DI INTERESSE PER IL SETTORE ASSICURATIVO SELEZIONE DALLA GAZZETTA UFFICIALE DELL UNIONE EUROPEA ALTRE NOTIZIE TRASFERIMENTI DI PORTAFOGLIO DI IMPRESE DELLO SPAZIO ECONOMICO EUROPEO Comunicazione del trasferimento del portafoglio assicurativo danni, ivi inclusi i contratti per assicurati residenti in Italia, da Newwater Insurance Limited, società con sede in Irlanda, a AIG Europe Limited, società con sede nel Regno Unito. Comunicazione del trasferimento di parte del portafoglio assicurativo vita, ivi inclusi eventuali contratti per assicurati residenti in Italia, da The Equitable Life Assurance Society a Canada Life Limited, entrambe aventi sede in Regno Unito. Comunicazione del trasferimento del portafoglio, ivi inclusi gli eventuali contratti per assicurati residenti in Italia, da Sompo Japan Nipponkoa Insurance Inc. a Transfercom Limited, entrambe con sede nel Regno Unito. 4.2 TASSO DI INTERESSE GARANTIBILE NEI CONTRATTI RELATIVI AI RAMI VITA III

8

9 1. PROVVEDIMENTI IVASS

10

11 Provvedimenti 1.1 PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI SINGOLE IMPRESE Provvedimento n /16 del 2 febbraio 2016 UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Autorizzazione all utilizzo dei parametri specifici dell impresa in sostituzione del sottoinsieme dei parametri definiti nella formula standard per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità. Provvedimento. A seguito dell istanza di autorizzazione, presentata il 10 agosto 2015 da UnipolSai Assicurazioni S.p.A., l Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni IVASS - con provvedimento prot. n /16 del 2 febbraio 2016 ha autorizzato, ai sensi del combinato disposto dell articolo 45-sexies, comma 7, del decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209, degli articoli 218, 219 e 220 del Regolamento Delegato UE 2015/35 del 10 ottobre 2014, del Regolamento di esecuzione UE 2015/498 del 24 marzo 2015 e del Regolamento IVASS n. 11 del 22 dicembre 2015, l utilizzo, a far data dal 1 gennaio 2016, dei parametri specifici dell impresa in sostituzione del sottoinsieme dei parametri definiti nella formula standard per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità per i rischi di tariffazione e di riservazione nei segmenti delle obbligazioni di assicurazione e riassicurazione non vita 1, 4 e 5, di cui all Allegato II al Regolamento Delegato UE 2015/35 del 10 ottobre

12 Bollettino IVASS n. 2/2016 Provvedimento n /16 del 2 febbraio 2016 Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. Autorizzazione all utilizzo dei parametri specifici di gruppo in sostituzione del sottoinsieme dei parametri definiti nella formula standard per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo. Provvedimento. A seguito dell istanza di autorizzazione, presentata il 10 agosto 2015 da Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., l Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni IVASS - con provvedimento prot n /16 del 2 febbraio 2016 ha autorizzato, ai sensi del combinato disposto degli articoli 45-sexies, comma 7, e 216-ter del decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209, degli articoli 218, 219, 220, 338 e 356 del Regolamento Delegato UE 2015/35 del 10 ottobre 2014, del Regolamento di esecuzione UE 2015/498 del 24 marzo 2015 e del Regolamento IVASS n. 11 del 22 dicembre 2015, l utilizzo, a far data dal 1 gennaio 2016, dei parametri specifici di gruppo per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo in sostituzione del sottoinsieme dei parametri definiti nella formula standard per i rischi di tariffazione e di riservazione nei segmenti delle obbligazioni di assicurazione e riassicurazione non vita 1, 4 e 5, di cui all Allegato II al Regolamento Delegato UE 2015/35 del 10 ottobre

13 Provvedimenti Provvedimento n /16 del 15 febbraio 2016 ITAS Istituto Trentino Alto Adige per Assicurazioni Società Mutua di Assicurazioni. Approvazione della Convenzione di cui all art. 8 del D.M. 1 aprile 2008 n. 86. Provvedimento. Con lettera del 15 gennaio 2016 ITAS Istituto Trentino Alto Adige per Assicurazioni Società Mutua di Assicurazioni ha trasmesso, ai sensi dell art. 8, comma 2, del D.M. 1 aprile 2008 n. 86 per la preventiva approvazione, la convenzione stipulata ai sensi dell art. 125, comma 2, lett. a) del d. lgs. 7 settembre 2005 n. 209 e dell art.8, comma 1, lett. e) del citato D.M. con Royal & Sun Alliance Insurance plc in data 29 dicembre 2015, corredata del certificato di assicurazione predisposto ai sensi dell art. 9. Ad esito dell istruttoria effettuata si approva la convenzione sopraindicata ai sensi e per gli effetti dell art. 8 del D.M. 1 aprile 2008 n. 86. Per delegazione del Direttorio Integrato 11

14 Bollettino IVASS n. 2/2016 Provvedimento n /16 del 24 febbraio 2016 Assicurazioni Generali S.p.A. Autorizzazione all utilizzo di un modello interno parziale per il calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo consolidato e del requisito patrimoniale di solvibilità di alcune imprese di assicurazione e di riassicurazione appartenenti al gruppo. Provvedimento. A seguito dell istanza di autorizzazione, presentata il 16 settembre 2015 da Assicurazioni Generali S.p.A., l Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni IVASS - con provvedimento prot n /16 del 24 febbraio 2016 ha autorizzato, ai sensi dell art. 207-octies del D. Lgs. 209/2005, come modificato dal D. Lgs. 74/2015, degli artt. 347 e ss. del Regolamento delegato (UE) 2015/35 e del Regolamento di esecuzione UE 2015/460 del 19 marzo 2015, l utilizzo, a far data dal 1 gennaio 2016, di un modello interno parziale per il calcolo del Requisito Patrimoniale di Solvibilità di gruppo consolidato e del Requisito Patrimoniale di Solvibilità delle seguenti imprese di assicurazione e di riassicurazione: 1) Assicurazioni Generali S.p.A., 2) Generali Italia S.p.A., 3) Genertel S.p.A., 4) Genertellife S.p.A., 5) Alleanza Assicurazioni S.p.A., 6) Dialog Lebensversicherungs-AG, 7) Generali Deutschland AG, 8) AachenMünchener Lebensversicherung AG, 9) AachenMünchener Versicherung AG, 10) Generali Lebensversicherung AG, 11) Generali Versicherung AG, 12) Central Krankenversicherung AG, 13) Cosmos Lebensversicherungs-AG, 14) Cosmos Versicherung AG, 15) ADVOCARD Rechtsschutzversicherung AG, 16) Generali IARD S.A., 17) L Equité IARD S.A., 18) GFA Caraïbes, 19) Prudence Créole S.A., 20) Ceska Poijstovna A.s.. 12

15 Provvedimenti Provvedimento n /16 del 24 febbraio 2016 Helvetia Schweizerische Versicherungs AG e Nationale Suisse Compagnia Italiana di Assicurazioni S.p.A. - Autorizzazione, ai sensi dell articolo 201 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e del Regolamento Isvap 18 febbraio 2008, n. 14, alla fusione per incorporazione di Nationale Suisse Compagnia Italiana di Assicurazioni S.p.A. in Helvetia Schweizerische Versicherungs AG, con sede in San Gallo, con contestuale assegnazione dell'azienda alla Rappresentanza Generale per l'italia di Helvetia, sita in Milano. Provvedimento. Con comunicazione del 13 ottobre 2015, Helvetia Schweizerische Versicherungs AG e Nationale Suisse Compagnia Italiana di Assicurazioni S.p.A. hanno presentato istanza congiunta di autorizzazione, ai sensi dell articolo 201 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e del Regolamento Isvap 18 febbraio 2008 n. 14, alla fusione per incorporazione di Nationale Suisse Compagnia Italiana di Assicurazioni S.p.A. in Helvetia Schweizerische Versicherungs AG, con sede in San Gallo, con contestuale assegnazione dell azienda alla Rappresentanza Generale per l Italia di Helvetia, sita in Milano. Al riguardo, avuto presente l esito dell istruttoria, si accerta, ai sensi dell art. 201 del decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 e del Regolamento Isvap 18 febbraio 2008 n. 14, la sussistenza dei requisiti per l autorizzazione alla fusione di cui all oggetto. In relazione a ciò questo Istituto autorizza, ai sensi dell art. 201 del decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 e del Regolamento Isvap 18 febbraio 2008 n. 14, la fusione per incorporazione di Nationale Suisse Compagnia Italiana di Assicurazioni S.p.A. in Helvetia Schweizerische Versicherungs AG, con sede in San Gallo, con contestuale assegnazione dell azienda alla Rappresentanza Generale per l Italia di Helvetia, sita in Milano. Per il Direttorio Integrato Il Governatore della Banca d'italia 13

16 Bollettino IVASS n. 2/ MODIFICHE STATUTARIE Provvedimento n /16 del 16 febbraio 2016 Antoniana Veneta Popolare Vita S.p.A. - Modifiche statutarie. Provvedimento. Con lettera del 2 febbraio 2016, Antoniana Veneta Popolare Vita S.p.A. ha trasmesso copia del verbale dell assemblea straordinaria dei soci del 28 gennaio 2016 e ha chiesto l approvazione delle modifiche degli articoli 3 e 20 dello statuto sociale. Al riguardo avuto presente l esito dell istruttoria si accerta, ai sensi dell art. 196 del decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 e del Regolamento ISVAP n. 14 del 18 febbraio 2008, che le modifiche statutarie proposte non risultano in contrasto con il principio della sana e prudente gestione. Ai sensi dell art del Codice Civile resta, peraltro, impregiudicata ogni valutazione del notaio rogante in ordine alla conformità alla legge delle modifiche statutarie in argomento. Per delegazione del Direttorio Integrato 14

17 2. PROVVEDIMENTI SANZIONATORI

18

19 Provvedimenti sanzionatori 2.1 SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE: ORDINANZE ORDINANZA PROT. N /16 DEL 2 FEBBRAIO 2016 artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 3 FEBBRAIO 2016 Enia Emanuele Salvatore, presso la residenza in Vittoria (RG). combinato disposto degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento ISVAP 5/2006 e degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento ISVAP 5/2006, in relazione alle seguenti fattispecie: - mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in n. 2 occasioni; - mancato rispetto dell obbligo di separazione patrimoniale. art. 324, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 3.000,00 (tremila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 Groupama Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto, dell attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). 17

20 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 Allianz s.p.a., con sede in Trieste. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro ,00 (tredicimilaseicento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 280,00 (duecentottanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 Sara Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 900,00 (novecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 1.200,00 (milleduecento/00). 18

21 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. artt. 317, comma 3, e 315, comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 2.100,00 (duemilacento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). 19

22 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. artt. 317, comma 3, e 315, comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 1.400,00 (millequattrocento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 4 FEBBRAIO 2016 art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005. euro 1.800,00 (milleottocento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 UnipolSai s.p.a., con sede in Bologna artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). 20

23 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV). artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 7.500,00 (settemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 420,00 (quattrocentoventi/00). 21

24 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 Admiral Insurance Company Ltd, in persona del rappresentante per la gestione dei sinistri per l Italia EUI Ltd, presso il domicilio in Roma. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera d), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 5.670,00 (cinquemilaseicentosettanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 Groupama Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma. artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005. euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 420,00 (quattrocentoventi/00). 22

25 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DEL 5 FEBBRAIO 2016 Allianz s.p.a., con sede in Trieste. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 420,00 (quattrocentoventi/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 8 FEBBRAIO 2016 Zurich Investments Life s.p.a., con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 191, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005 e 35, commi 1 e 3, del regolamento ISVAP 20/2008, in relazione alle seguenti fattispecie: - mancata comunicazione della cessazione di un contratto di esternalizzazione; - mancata preventiva comunicazione di esternalizzazione di attività essenziali o importanti. art. 310, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 8 FEBBRAIO 2016 Zurich Investments Life s.p.a. (già Zurich Life Insurance Italia s.p.a.), con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 191, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005 e 35, commi 1 e 3, del regolamento ISVAP 20/2008, in relazione alle seguenti fattispecie: - mancata comunicazione della cessazione di un contratto di esternalizzazione; - mancata preventiva comunicazione di esternalizzazione di attività essenziali o importanti. art. 310, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 8 FEBBRAIO 2016 Zurich Investments Life s.p.a. (già Zurich Life and Pensions s.p.a.), con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 191, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005 e 35, commi 1 e 3, del regolamento ISVAP 20/2008, in relazione alle seguenti fattispecie: - mancata comunicazione della cessazione di un contratto di esternalizzazione; - mancata preventiva comunicazione di esternalizzazione di attività essenziali o importanti. art. 310, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 8 FEBBRAIO 2016 Zurich Insurance Company Ltd - Rappresentanza Generale per l Italia (già Zuritel s.p.a.), con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 191, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005 e 35, commi 1 e 3, del regolamento ISVAP 20/2008, in relazione alle seguenti 23

26 Bollettino IVASS n. 2/2016 fattispecie: - mancata comunicazione della cessazione di un contratto di esternalizzazione; - mancata preventiva comunicazione di esternalizzazione di attività essenziali o importanti. art. 310, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 9 FEBBRAIO 2016 Zurich Insurance Company Ltd - Rappresentanza Generale per l Italia (già Zuritel s.p.a.), con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005. euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 9 FEBBRAIO 2016 Zurich Insurance Company Ltd - Rappresentanza Generale per l Italia (già Zuritel s.p.a.), con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 420,00 (quattrocentoventi/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 9 FEBBRAIO 2016 Zurich Insurance Company Ltd - Rappresentanza Generale per l Italia (già Zuritel s.p.a.), con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, commi 2 e 3, del d.lgs. 209/2005. euro ,00 (quattordicimiladuecentottanta/00). 24

27 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DEL 10 FEBBRAIO 2016 Ariscom Compagnia di Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma. combinato disposto degli artt. 38 e 42 del d.lgs. 209/2005 e dell art. 22 del regolamento ISVAP 36/ insufficienza degli attivi destinati a copertura delle riserve tecniche al 30 giugno e al 30 settembre art. 310, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro ,00 (diecimila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 10 FEBBRAIO 2016 Cardif Vita s.p.a., con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 183, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005 e 52, comma 1, del regolamento ISVAP 5/2006, degli artt. 183, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005, 11 e 13 del regolamento ISVAP 35/2010 e degli artt. 183, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005 e 22, commi 15 quater e septies, del d.l. 179/2012, convertito nella l. 221/2012 (accertamenti ispettivi), in relazione alle seguenti fattispecie: - assenza di istruzioni agli intermediari circa il rispetto dell obbligo di acquisire dagli aderenti a polizze collettive PPI (coperture assicurative abbinate a mutui, prestiti e finanziamenti) informazioni nella fase precontrattuale, tali da porre in grado questi ultimi di effettuare una consapevole valutazione del contratto che viene loro offerto; - utilizzo di una modulistica non aggiornata sia sui siti web della compagnia e del proprio intermediario, sia sugli stampati distribuiti da quest ultimo, per n. 8 prodotti assicurativi vita in forma collettiva; - rimborsi delle quote dei premi assicurativi non goduti a seguito dell estinzione anticipata dei finanziamenti effettuati a favore di un soggetto diverso dal debitore/assicurato, in n. 20 occasioni. art. 319, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro ,00 (novantamila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Aviva Italia s.p.a., con sede in Milano. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). 25

28 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV). artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Allianz s.p.a., con sede in Trieste. artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l Italia, con sede in Milano. artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV). artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). 26

29 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Società Cattolica di Assicurazioni - Società Cooperativa, con sede in Verona. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 900,00 (novecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Allianz s.p.a., con sede in Trieste. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Allianz s.p.a., con sede in Trieste. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera d), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 5.670,00 (cinquemilaseicentosettanta/00). 27

30 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Aviva Italia s.p.a., con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 400,00 (quattrocento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 6.000,00 (seimila/00). 28

31 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Itas Mutua (già Sun Insurance Office Ltd - Rappresentanza Generale per l Italia), con sede in Trento. artt. 127 del d.lgs. 209/2005 e 11 del regolamento ISVAP 13/ mancato rilascio al contraente, entro il termine previsto, del certificato e contrassegno relativi ad una polizza r.c. auto. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Amissima Assicurazioni s.p.a. (già Carige Assicurazioni s.p.a.), con sede in Milano. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005. euro 4.050,00 (quattromilacinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 400,00 (quattrocento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Nationale Suisse s.p.a., con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). 29

32 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Allianz s.p.a., con sede in Trieste. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV). artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). 30

33 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto, dell attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 700,00 (settecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 4.000,00 (quattromila/00). 31

34 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Linear Assicurazioni s.p.a., con sede in Bologna. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DELL 11 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. artt. 317, comma 3, e 315, comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 1.400,00 (millequattrocento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). 32

35 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. art. 125, comma 5 bis, del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 317, comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 6.000,00 (seimila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Groupama Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Sara Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005. euro 5.400,00 (cinquemilaquattrocento/00). 33

36 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Linear Assicurazioni s.p.a., con sede in Bologna. artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 7.500,00 (settemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). 34

37 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 U.C.I. - Ufficio Centrale Italiano, con sede in Milano. artt. 125, comma 5 bis, e 148, comma 6, del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la corresponsione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera d), del d.lgs. 209/2005. euro 8.100,00 (ottomilacento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ rilascio al contraente di errata attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Groupama Assicurazioni s.p.a., con sede in Roma. combinato disposto degli artt. 134 del d.lgs. 209/2005 e 4 del regolamento ISVAP 4/ mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto, dell attestazione sullo stato del rischio. art. 317, comma 2, del d.lgs. 209/2005. euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00). 35

38 Bollettino IVASS n. 2/2016 ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera b), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 1.260,00 (milleduecentosessanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera c), del d.lgs. 209/2005. euro 2.700,00 (duemilasettecento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Generali Italia s.p.a., con sede in Mogliano Veneto (TV). artt. 146 del d.lgs. 209/2005 e 5 del d.m. 191/ mancato accoglimento, entro il termine di 60 giorni, della richiesta di accesso agli atti di un fascicolo di un sinistro r.c. auto. art. 317, comma 1, del d.lgs. 209/2005. euro 5.000,00 (cinquemila/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Allianz s.p.a., con sede in Trieste. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00). 36

39 Provvedimenti sanzionatori ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Aviva Italia s.p.a., con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera a), del d.lgs. 209/2005. euro 600,00 (seicento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la comunicazione dei motivi di diniego dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera b), del d.lgs. 209/2005. euro 1.800,00 (milleottocento/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Genialloyd s.p.a., con sede in Milano. artt. 149 e 150 del d.lgs. 209/2005 e art. 8 del d.p.r. 254/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento diretto al danneggiato. art. 315, comma 1, lettera d), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 5.670,00 (cinquemilaseicentosettanta/00). ORDINANZA PROT. N /16 DEL 12 FEBBRAIO 2016 Zurich Insurance Plc - Rappresentanza Generale per l Italia, con sede in Milano. art. 148 del d.lgs. 209/ mancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell offerta di risarcimento al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa. art. 315, comma 1, lettera c), e comma 3, del d.lgs. 209/2005. euro 2.835,00 (duemilaottocentotrentacinque/00). 37

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 1/2017

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 1/2017 Bollettino di Vigilanza Anno V n. 1/2017 pubblicato il 28 febbraio 2017 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno IV n. 8/2016 pubblicato il 30 settembre 2016 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 3/2015 pubblicato il 30 aprile 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 4/2017

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 4/2017 Bollettino di Vigilanza Anno V n. 4/2017 pubblicato il 31 maggio 2017 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006

Dettagli

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 6/2017

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 6/2017 Bollettino di Vigilanza Anno V n. 6/2017 pubblicato il 31 luglio 2017 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 7/2015 pubblicato il 31 agosto 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 10/2017

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 10/2017 Bollettino di Vigilanza Anno V n. 10/2017 pubblicato il 30 novembre 2017 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006

Dettagli

agosto Pagina 1 ORDINANZA N. Data

agosto Pagina 1 ORDINANZA N. Data 2754/12 01.08.12 Ina Assitalia S.p.A. 2755/12 01.08.12 Unipol Assicurazioni S.p.A. 2756/12 01.08.12 Alleanza Toro S.p.A. regolamento ISVAP n. 4/2006 - mancato rilascio al contraente, almeno 30 giorni prima

Dettagli

Agosto 2014. 1890/14 06.08.2014 Olivo Luciano 138.000,00

Agosto 2014. 1890/14 06.08.2014 Olivo Luciano 138.000,00 1890/14 06.08.2014 Olivo Luciano combinato disposto degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento ISVAP 5/2006 e degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento ISVAP 5/2006, in relazione

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 9/2015 pubblicato il 30 ottobre 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 7/2017

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 7/2017 Bollettino di Vigilanza Anno V n. 7/2017 pubblicato il 31 agosto 2017 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006

Dettagli

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 5/2017

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 5/2017 Bollettino di Vigilanza Anno V n. 5/2017 pubblicato il 30 giugno 2017 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 9/201 3 Pubblicato il 31 ottobre 2013

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 9/201 3 Pubblicato il 31 ottobre 2013 Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 9/201 3 Pubblicato il 31 ottobre 2013 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

November /16 03/11/16 Genialloyd s.p.a ,00

November /16 03/11/16 Genialloyd s.p.a ,00 204586/16 03/11/16 Genialloyd s.p.a. dell offerta di risarcimento diretto al 1.260,00 205016/16 03/11/16 UnipolSai s.p.a. 205021/16 03/11/16 205025/16 03/11/16 Allianz s.p.a. 206590/16 07/11/16 Fiorino

Dettagli

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 8/2017

Bollettino di Vigilanza. Anno V n. 8/2017 Bollettino di Vigilanza Anno V n. 8/2017 pubblicato il 29 settembre 2017 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 278/2006

Dettagli

giugno Pagina / Milano Assicurazioni s.p.a. 600, / Groupama Assicurazioni s.p.a ,00

giugno Pagina / Milano Assicurazioni s.p.a. 600, / Groupama Assicurazioni s.p.a ,00 1128/13 03.06.13 Milano Assicurazioni s.p.a. 1129/13 03.06.13 Groupama Assicurazioni s.p.a. 1130/13 03.06.13 Zurich Insurance Plc - 1131/13 03.06.13 Milano Assicurazioni s.p.a. artt. 149 e 150 del d.lgs.

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 2/2014 Pubblicato il 31 marzo 2014

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 2/2014 Pubblicato il 31 marzo 2014 Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 2/2014 Pubblicato il 31 marzo 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 10/2015 pubblicato il 30 novembre 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

Bollettino mensile Anno VII - n. 11/2012

Bollettino mensile Anno VII - n. 11/2012 Bollettino mensile Anno VII - n. 11/2012 (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) Indice 1. ATTIVITá PROVVEDIMENTALE ISVAP... 1 1.1 PROVVEDIMENTI DI CARATTERE GENERALE...

Dettagli

SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE: ORDINANZE

SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE: ORDINANZE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE: ORDINANZE ORDINANZA N. 1/14 DELL'8 GENNAIO 2014 (già Unipol Assicurazioni s.p.a.), con sede in Bologna. combinato disposto degli artt. 5, comma 2, 7 e 183, comma 2,

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 3/2014 Pubblicato il 30 aprile 2014

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 3/2014 Pubblicato il 30 aprile 2014 Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 3/2014 Pubblicato il 30 aprile 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno II n. 11/2014 pubblicato il 31 dicembre 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

Bollettino mensile Anno VI - n. 3/2011

Bollettino mensile Anno VI - n. 3/2011 Bollettino mensile Anno VI - n. 3/2011 (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) Indice 1. ATTIVITA PROVVEDIMENTALE ISVAP... 1 1.1 provvedimenti riguardanti singole imprese...

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 8/2015 pubblicato il 30 settembre 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 2/2015 pubblicato il 31 marzo 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 7/201 3 Pubblicato il 30 agosto 2013

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 7/201 3 Pubblicato il 30 agosto 2013 Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 7/201 3 Pubblicato il 30 agosto 2013 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 11/2015 pubblicato il 31 dicembre 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 5/2014 Pubblicato il 30 giugno 2014

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 5/2014 Pubblicato il 30 giugno 2014 Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 5/2014 Pubblicato il 30 giugno 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 8/201 3 Pubblicato il 30 settembre 2013

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 8/201 3 Pubblicato il 30 settembre 2013 Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 8/201 3 Pubblicato il 30 settembre 2013 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma

Dettagli

maggio Pagina 1 ORDINANZA N. Data

maggio Pagina 1 ORDINANZA N. Data ORDINANZA 1670/11 Società Cattolica di Assicurazione - 02/05/2011 Società Cooperativa 10.800,00 artt. 141 e 148 del d.lgs. 209/2005 - mancato rispetto, per un sinistro 1671/11 02/05/2011 UGF Assicurazioni

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 1/20144 Pubblicato il 28 febbraio 2014

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 1/20144 Pubblicato il 28 febbraio 2014 Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 1/20144 Pubblicato il 28 febbraio 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 5/201 3 Pubblicato il 28 giugno 2013

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 5/201 3 Pubblicato il 28 giugno 2013 Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 5/201 3 Pubblicato il 28 giugno 2013 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI. Bollettino Mensile. Anno II n. 10/2014

I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI. Bollettino Mensile. Anno II n. 10/2014 I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino Mensile Anno II n. 10/2014 pubblicato il 28 novembre 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI. Bollettino Mensile. Anno II n. 9/2014

I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI. Bollettino Mensile. Anno II n. 9/2014 I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino Mensile Anno II n. 9/2014 pubblicato il 31 ottobre 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n.

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 11/201 3 Pubblicato il 31 dicembre 2013

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 11/201 3 Pubblicato il 31 dicembre 2013 Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 11/201 3 Pubblicato il 31 dicembre 2013 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 1/2015 pubblicato il 27 febbraio 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO ANAGRAFICO Imprese di assicurazione e riassicurazione e Gruppi assicurativi

SISTEMA INFORMATIVO ANAGRAFICO Imprese di assicurazione e riassicurazione e Gruppi assicurativi Pagina 1 di 5 SISTEMA INFORMATIVO ANAGRAFICO Imprese di assicurazione e riassicurazione e Gruppi assicurativi Ricerca Imprese Ricerca Gruppi Imprese Dati Aggiornati al 15/04/2016 Sezione I Imprese di assicurazione

Dettagli

Premi del lavoro diretto italiano

Premi del lavoro diretto italiano EDIZIONE 2012 Premi del lavoro diretto italiano 2011 SEZIONE I - Premi IAS/IFRS lavoro diretto italiano e lavoro complessivo delle imprese quotate Premi del lavoro COMPLESSIVO DIRETTO, INDI- RETTO ITALIANO

Dettagli

gennaio SANZIONATO VIOLAZIONE IMPORTO

gennaio SANZIONATO VIOLAZIONE IMPORTO 40848 05/01/2011 Uniqa Protezione 40850 05/01/2011 Duomo Uni One Assicurazioni 40852 05/01/2011 Fata Assicurazioni Danni 40853 05/01/2011 Fata Assicurazioni Danni 40854 05/01/2011 Fata Assicurazioni Danni

Dettagli

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO DISTINTI PER GRUPPO DI IMPRESE, SECONDO IL PRINCIPIO DEL CONTROLLO ESERCITATO DA UN UNICO SOGGETTO

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO DISTINTI PER GRUPPO DI IMPRESE, SECONDO IL PRINCIPIO DEL CONTROLLO ESERCITATO DA UN UNICO SOGGETTO 2014 DISTINTI PER GRUPPO DI IMPRESE, SECONDO IL PRINCIPIO DEL CONTROLLO ESERCITATO DA UN UNICO SOGGETTO La definizione di gruppo utilizzata ai fini di questa sezione fa riferimento ai gruppi il cui controllo

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 6/2015 pubblicato il 31 luglio 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO Edizione 2015

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO Edizione 2015 Estratto UCA dall'annuario ANIA 2014 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2014 Edizione 2015 1 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO DISTINTI PER GRUPPO DI IMPRESE, SECONDO IL PRINCIPIO DEL CONTROLLO ESERCITATO

Dettagli

REGOLAMENTO IVASS N. 36 DEL 28 FEBBRAIO 2017

REGOLAMENTO IVASS N. 36 DEL 28 FEBBRAIO 2017 REGOLAMENTO IVASS N. 36 DEL 28 FEBBRAIO 2017 REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA COMUNICAZIONE ALL IVASS DI DATI E INFORMAZIONI PER LO SVOLGIMENTO DI INDAGINI STATISTICHE, STUDI E ANALISI RELATIVE

Dettagli

Estratto Elaborato da Uca Assicurazione Spa

Estratto Elaborato da Uca Assicurazione Spa Estratto Elaborato da Uca Assicurazione Spa TOTALE RAMI DANNI Elaborazione per Gruppo di imprese principio "controllo unico soggetto" Pos. GRUPPO DI IMPRESE Premi 2014 Variazione % Incidenza% (in ordine

Dettagli

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO INDICE 1 - Premi IAS/IFRS lavoro diretto italiano e lavoro complessivo delle imprese quotate Premi del lavoro COMPLESSIVO DIRETTO, INDI- RETTO ITALIANO ED ESTERO consolidati secondo i principi contabili

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 1/2013 Pubblicato il 28 febbraio 2013

Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 1/2013 Pubblicato il 28 febbraio 2013 Bollettino mensile Nuova serie Anno I n. 1/2013 Pubblicato il 28 febbraio 2013 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 Estratto UCA dall'annuario Ania 2015 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 2 PREMI

Dettagli

Bollettino Anno III - n. 6. Giugno 2008

Bollettino Anno III - n. 6. Giugno 2008 Bollettino Anno III - n. 6 Giugno 2008 (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) Bollettino Anno

Dettagli

Premi del lavoro diretto italiano

Premi del lavoro diretto italiano Premi del lavoro diretto italiano 2007 INDICE PARTE I - Premi IAS/IFRS lavoro diretto italiano e lavoro complessivo delle imprese quotate Premi del lavoro COMPLESSIVO DIRETTO, INDI- RETTO ITALIANO ED ESTERO

Dettagli

Edizione PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016

Edizione PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2015 Edizione 2016 Indice 1. PREMI DISTINTI PER GRUPPO DI IMPRESE

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 6/2014 Pubblicato il 31 luglio 2014

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 6/2014 Pubblicato il 31 luglio 2014 Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 6/2014 Pubblicato il 31 luglio 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

Bollettino Anno IV - n. 11. Novembre 2009

Bollettino Anno IV - n. 11. Novembre 2009 Bollettino Anno IV - n. 11 Novembre 2009 (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) Bollettino Anno

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 12/2015 pubblicato il 29 gennaio 2016 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto

Dettagli

1. ABC ASSICURA mediazione@pec.gruppocattolica.it. 2. ALA mediazione@ala-assicurazioni.telecompost.it

1. ABC ASSICURA mediazione@pec.gruppocattolica.it. 2. ALA mediazione@ala-assicurazioni.telecompost.it Elenco delle Imprese assicuratrici aderenti alle Linee Guida ANIA per la gestione della mediazione a fini conciliativi in materia assicurativa Aggiornato al 6 giugno 2012 N. IMPRESA CASELLA PEC A CUI INVIARE

Dettagli

Allegato A - Determinazione n.

Allegato A - Determinazione n. ASSICURATRICE VAL PIAVE - S.P.A. 3356 00075940254 30/04/2014 103,72 PO 2014 3 09/05/2014 1 08/05/2014 BL ASSICURATRICE VAL PIAVE - S.P.A. 3356 00075940254 29/05/2014 0,03 PO 2013 1 07/06/2014 1 06/06/2014

Dettagli

CITTÀ DI VERBANIA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA

CITTÀ DI VERBANIA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA CITTÀ DI VERBANIA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA 3 DIPARTIMENTO SERVIZI TECNICI SETTORE APPALTI E ASSICURAZIONI UFFICIO APPALTI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 506 DEL 04/04/2016 Oggetto: AGGIUDICAZIONE

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi

Dettagli

8. PARERI RESI ALL AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO (ART. 20, COMMA 4, LEGGE 287/90)

8. PARERI RESI ALL AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO (ART. 20, COMMA 4, LEGGE 287/90) 8. PARERI RESI ALL AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO (ART. 20, COMMA 4, LEGGE 287/90) . Pareri resi all Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (art. 20, comma 4, legge 287/90)

Dettagli

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO Edizione 2017

PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO Edizione 2017 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2016 Edizione 2017 PREMI DEL LAVORO DIRETTO ITALIANO 2016 Edizione 2017 Indice 1. PREMI DISTINTI PER GRUPPO DI IMPRESE SECONDO IL PRINCIPIO DEL CONTROLLO ESERCITATO DA

Dettagli

DIREZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE E SERVIZI GENERALI - STAZIONE UNICA APPALTANTE - GARE E CONTRATTI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N

DIREZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE E SERVIZI GENERALI - STAZIONE UNICA APPALTANTE - GARE E CONTRATTI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DIREZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE E SERVIZI GENERALI - STAZIONE UNICA APPALTANTE - GARE E CONTRATTI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2017-152.1.0.-15 L'anno 2017 il giorno 08 del mese di Giugno il sottoscritto

Dettagli

Bollettino Anno IV - n. 5. Maggio 2009

Bollettino Anno IV - n. 5. Maggio 2009 Bollettino Anno IV - n. 5 Maggio 2009 (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) Bollettino Anno

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Note sull`autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Note sull`autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 Presentazione... pag. 7 Note sull`autore...» 8 Avvertenza.......................................................» 9 Abbreviazioni...» 11 Il nuovo «codice delle assicurazioni» 1. D.L.vo 7 settembre 2005,

Dettagli

SOFTWARE HOUSE ASSICURATIVE IN RETE. Pratica num. DC8941. Audizione A.G.C.M. del 21 settembre 2016

SOFTWARE HOUSE ASSICURATIVE IN RETE. Pratica num. DC8941. Audizione A.G.C.M. del 21 settembre 2016 SOFTWARE HOUSE ASSICURATIVE IN RETE Pratica num. DC8941 Audizione A.G.C.M. del 21 settembre 2016 Associazione nazionale software house che operano nel mercato assicurativo italiano CHI SIAMO SHARE l acronimo

Dettagli

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 7/2014 Pubblicato il 29 agosto 2014

Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 7/2014 Pubblicato il 29 agosto 2014 Bollettino mensile Nuova serie Anno II n. 7/2014 Pubblicato il 29 agosto 2014 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012 n. 135) Registrazione presso il Tribunale di Roma n.

Dettagli

L ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI

L ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI REGOLAMENTO IVASS N. 13 DEL 22 DICEMBRE 2015 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI ELEMENTI DEI FONDI PROPRI ACCESSORI DI CUI AL TITOLO III (ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ ASSICURATIVA), CAPO IV (FONDI PROPRI), SEZIONE

Dettagli

INDICE SOMMARIO. del decreto legislativo 7 settembre 2005, n Codice delle

INDICE SOMMARIO. del decreto legislativo 7 settembre 2005, n Codice delle INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 Il nuovo «codice delle assicurazioni» 1. D.L.vo 7 settembre 2005, n. 209. Codice delle assicurazioni

Dettagli

In relazione alla Fusione, i Consigli di Amministrazione del Creval e del Credito Artigiano, in data 19 marzo 2012, hanno approvato:

In relazione alla Fusione, i Consigli di Amministrazione del Creval e del Credito Artigiano, in data 19 marzo 2012, hanno approvato: Assemblea straordinaria dei Soci del 15 e 16 giugno 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA CONVOCATA PER IL 15 GIUGNO 2012

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 Il nuovo «codice delle assicurazioni» 1. D.L.vo 7 settembre 2005, n. 209. Codice delle assicurazioni

Dettagli

INDICE SOMMARIO. COM_CodiceAssicurazioni_2014_1.indb :50:29

INDICE SOMMARIO. COM_CodiceAssicurazioni_2014_1.indb :50:29 INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 Il nuovo «codice delle assicurazioni» 1. D.L.vo 7 settembre 2005, n. 209. Codice delle assicurazioni

Dettagli

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006

MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006 MODELLO UNICO DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE EX ART. 49 REGOLAMENTO IVASS. 5/2006 SEZIONE A (ex modello 7A) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI

Dettagli

ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici

ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici P r e m i d e l l a v o r o d i r e t t o i t a l i a n o 2 0 0 4 ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici Premi del lavoro diretto italiano 2004 INDICE PARTE I - Premi distinti per ramo

Dettagli

NEWS I RECLAMI ASSICURATIVI NEL 2015

NEWS I RECLAMI ASSICURATIVI NEL 2015 NEWS LUGLIO 2016 NEWS I RECLAMI ASSICURATIVI NEL 2015 Il ramo r.c. a uto continua a rappresentare il segmento che genera il m ag g i o r n u m e r o d i re c l a m i (48,8%), per lo più riferiti a ritardi

Dettagli

REGOLAMENTO IVASS N. 21 DEL 10 MAGGIO 2016 L ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI

REGOLAMENTO IVASS N. 21 DEL 10 MAGGIO 2016 L ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI REGOLAMENTO IVASS N. 21 DEL 10 MAGGIO 2016 REGOLAMENTO CONCERNENTE LE INFORMAZIONI QUANTITATIVE PERIODICHE DA TRASMETTERE ALL IVASS AI FINI DI STABILITÀ FINANZIARIA E DI VIGILANZA MACROPRUDENZIALE E RELATIVI

Dettagli

INDICE SOMMARIO. COM_368_CodiceAssicurazioni_2017_2.indb 15 09/10/17 17:15

INDICE SOMMARIO. COM_368_CodiceAssicurazioni_2017_2.indb 15 09/10/17 17:15 INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. 7 Note sull Autore...» 8 Avvertenza...» 9 Abbreviazioni...» 11 Il nuovo «codice delle assicurazioni» 1. D.L.vo 7 settembre 2005, n. 209. Codice delle assicurazioni

Dettagli

PROVVEDIMENTO N. 58 DEL 14 MARZO 2017

PROVVEDIMENTO N. 58 DEL 14 MARZO 2017 PROVVEDIMENTO N. 58 DEL 14 MARZO 2017 PROVVEDIMENTO RECANTE MODIFICHE AL REGOLAMENTO ISVAP N. 5 DEL 16 OTTOBRE 2006 CONCERNENTE LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI INTERMEDIAZIONE ASSICURATIVA E RIASSICURATIVA

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno IV n. 9/2016 pubblicato il 31 ottobre 2016 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione...

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione... pag. Prefazione.... XIII Capitolo 1 NATURA DELL ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA DELLA R.C. AUTO 1.1. Matrice contrattuale del rapporto assicurativo... 1 1.2. Riaffermazione della matrice contrattuale nel nuovo

Dettagli

REGOLAMENTO IVASS N. 28 DEL 26 LUGLIO 2016

REGOLAMENTO IVASS N. 28 DEL 26 LUGLIO 2016 REGOLAMENTO IVASS N. 28 DEL 26 LUGLIO 2016 REGOLAMENTO CONCERNENTE L APPLICAZIONE DEL METODO LOOK-THROUGH AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DEL REQUISITO PATRIMONIALE DI SOLVIBILITA CALCOLATO CON LA FORMULA

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE CAPITOLO I

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE CAPITOLO I INDICE SOMMARIO Prefazione all undicesima edizione........................ Abbreviazioni.................................... V VII INTRODUZIONE CAPITOLO I A. L ASSICURAZIONE COME OPERAZIONE ECONOMICA...............

Dettagli

CONVENZIONE N. COLL0096 PER LA DISTRIBUZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N

CONVENZIONE N. COLL0096 PER LA DISTRIBUZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N CONVENZIONE N. COLL0096 PER LA DISTRIBUZIONE DELLA POLIZZA COLLETTIVA N. 11071929 AD ADESIONE TUTELA LEGALE ATTIVITA PER LE AGENZIE ASSOCIATE A IUS ASSOCIATI TRA ARAG SE Rappresentanza Generale e Direzione

Dettagli

Bollettino Anno IV - n. 10. Ottobre 2009

Bollettino Anno IV - n. 10. Ottobre 2009 Bollettino Anno IV - n. 10 Ottobre 2009 (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) Bollettino Anno

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO PER L ADEGUAMENTO DELLA NORMATIVA NAZIONALE ALLE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO (UE) N. 1286/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEL 26 NOVEMBRE 2014, RELATIVO AI DOCUMENTI

Dettagli

Asti, 08 Settembre 2014

Asti, 08 Settembre 2014 Asti, 08 Settembre 2014 INFORMATIVA SULLE PROVVIGIONI RCAUTO PERCEPITE DA Banca CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.p.A. (ART. 9 REGOLAMENTO ISVAP N. 23 DEL 9 MAGGIO 2008 ATTUATIVO DELL ART. 131 DEL DECRETO LGS.

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno III n. 4/2015 pubblicato il 29 maggio 2015 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

(da trasmettere in caso di mancata risposta dell impresa entro 45 giorni o in caso di risposta insoddisfacente)

(da trasmettere in caso di mancata risposta dell impresa entro 45 giorni o in caso di risposta insoddisfacente) CFA S.R.L. p.iva 12930791004 R.U.I. B000532432 Sede Legale e Operativa c.so G. SICCARDI, 11 10122 TORINO Sede Operativa via VENEZIA, 25/A 09045 QUARTU SANT ELENA (CA) tel. +39 011 534504 fax +39 011 0703920

Dettagli

Compagnie assicurative partner

Compagnie assicurative partner Compagnie assicurative partner Compagnie e intermediari presso le quali Agenzia Amica è accreditata. Ben Assicura Ben Assicura è il marchio di assicurazioni auto 100% online di Direct Line Insurance S.p.A.

Dettagli

IL DIRETTORE D'AREA. Responsabile del procedimento: dott. Vincenzo di Maggio Tel: Posta Elettronica Certificata

IL DIRETTORE D'AREA. Responsabile del procedimento: dott. Vincenzo di Maggio Tel: Posta Elettronica Certificata Pag. 1 / 5 comune di trieste piazza Unità d'italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA SERVIZI FINANZIARI, TRIBUTI E PARTECIPAZIONI SOCIETARIE PO APPALTI DI SERVIZI Prot.

Dettagli

IL PRESENTE FASCICOLO È COSTITUITO DA N. 6 FACCIATE E COMPRENDE I SEGUENTI MODULI OBBLIGATORI

IL PRESENTE FASCICOLO È COSTITUITO DA N. 6 FACCIATE E COMPRENDE I SEGUENTI MODULI OBBLIGATORI IL PRESENTE FASCICOLO È COSTITUITO DA N. 6 FACCIATE E COMPRENDE I SEGUENTI MODULI OBBLIGATORI Mod. 7A Comunicazione informativa sugli obblighi di comportamento cui gli intermediari sono tenuti nei confronti

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Delibera n. 19337 Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Albino Dal Poz ai sensi degli articoli 187-bis e seguenti del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 LA COMMISSIONE

Dettagli

Bollettino di Vigilanza

Bollettino di Vigilanza I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino di Vigilanza Anno IV n. 6/2016 pubblicato il 29 luglio 2016 (decreto legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito con legge 7 agosto 2012

Dettagli

ALPHA BROKER SPA INFORMATIVA PRECONTRATTUALE

ALPHA BROKER SPA INFORMATIVA PRECONTRATTUALE ALPHA BROKER s.p.a. 13900 Biella - Corso Europa, 5/7 - Tel. +39.015.848471 - Fax +39.015.8493702 Cap. Soc. 1.900.000,00 i.v. - Reg. Imprese BI. COD.FISC e P.IVA 03689560963 R.E.A. CCIAA 188312 BI - RUI

Dettagli

LCU BROKER S.r.l. ALLEGATO N. 7A

LCU BROKER S.r.l. ALLEGATO N. 7A ALLEGATO N. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI Ai sensi delle disposizioni del d. lgs. n. 209/2005 (Codice delle

Dettagli

REGOLAMENTO N. 17 DELL 11 MARZO 2008 L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 17 DELL 11 MARZO 2008 L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 17 DELL 11 MARZO 2008 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DISCIPLINA DELL ESERCIZIO CONGIUNTO DEI RAMI VITA E DANNI DI CUI AGLI ARTICOLI 11 E 348 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE 2005, N. 209

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: PROVVEDIMENTO PROT. 270335/2017 Approvazione del modello di dichiarazione dell imposta sostitutiva sui finanziamenti, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica.

Dettagli

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI PARTE II ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI PARTE II ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Principi fondamentali.......................................... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI TITOLO I Rapporti civili.............................. 5

Dettagli

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORT AMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI

COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORT AMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI ALLEGATO N. 7A La presente comunicazione viene affissa nei locali dell intermediario in posizione visibile al pubblico. Nel caso di offerta fuori sede o nel caso in cui la fase precontrattuale si svolga

Dettagli

PROVVEDIMENTO N. 14 del 28 GENNAIO 2014 L ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI

PROVVEDIMENTO N. 14 del 28 GENNAIO 2014 L ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PROVVEDIMENTO N. 14 del 28 GENNAIO 2014 MODIFICHE ED INTEGRAZIONI AL REGOLAMENTO N. 7 DEL 13 LUGLIO 2007, CONCERNENTE GLI SCHEMI PER IL BILANCIO DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE E DI RIASSICURAZIONE CHE

Dettagli

Indici. D.Lgs. 7 settembre 2005, n Codice delle assicurazioni

Indici. D.Lgs. 7 settembre 2005, n Codice delle assicurazioni indice Sistematico Parte Prima Norme fondamentali Costituzione della Repubblica Italiana, approvata dall Assemblea Costituente il 22-12-1947, promulgata dal Capo provvisorio dello Stato il 27-12-1947

Dettagli

DELIBERA N. 339/14/CONS

DELIBERA N. 339/14/CONS DELIBERA N. AUTORIZZAZIONE AL TRASFERIMENTO DI PROPRIETÀ, MEDIANTE CESSIONE DELLE QUOTE DI PARTECIPAZIONE E CONSEGUENTE CONTROLLO DELLA SOCIETA SAN PAOLO TELEVISION S.R.L. DALLA MULTIMEDIA SAN PAOLO S.R.L.

Dettagli

Confronto condizioni polizze RCA

Confronto condizioni polizze RCA Confronto condizioni polizze RCA Gli stampati considerati sono quelli presenti sui siti delle Compagnie in data 30 gennaio 2014 e si riferiscono alle autovetture Praticamente tutte le compagnie esercitano

Dettagli