ART. 1 PRESCRIZIONI GENERALI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ART. 1 PRESCRIZIONI GENERALI"

Transcript

1 PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI DI VENDITA DI STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA NORME DI REGOLAMENTO approvato con Delibera di Consiglio n.4 del 05/02/2004, così come modificata dalla Delibera di Consiglio n.21 del 27/04/2004 ART. 1 PRESCRIZIONI GENERALI 1) Il piano di localizzazione dei punti esclusivi di vendita di stampa quotidiana e periodica, fissa norme e direttive per la razionalizzazione e lo sviluppo della rete di rivendite esclusive del Comune di Gabicce Mare, ai sensi del D.Lgs. 24/04/2001, n.170 e degli indirizzi regionali approvati con la Delibera della G.R. n.910 del 30/06/ ) Il presente piano, che ha natura di regolamento, di norma ha validità quinquennale. Potrà essere modificato prima dello scadere del quinquennio per motivazioni di interesse pubblico. Il presente piano resta comunque in vigore fino all approvazione del nuovo. ART. 2 OBIETTIVI 1) Il piano di localizzazione dei punti esclusivi di stampa quotidiana e periodica, si propone di realizzare i seguenti obiettivi: A) determinare un più razionale insediamento delle rivendite, in relazione alla distribuzione territoriale della popolazione residente e fluttuante; B) favorire una migliore produttività ed una maggiore economicità del servizio; C) permettere agli utenti il più facile accesso ai punti di vendita. ART. 3 RIPARTIZIONE DEL TERRITORIO IN ZONE 1) Il territorio comunale ai fini del presente piano è suddiviso nelle seguenti 4 zone: Zona n 1, Centro - Gabicce Mare; Zona n 2, Gabicce Monte e Vallugola; Zona n 3, Case Badioli; Zona n 4, Tavollo; così come individuate nella planimetria allegata. ART. 4 LOCALIZZAZIONE DI PUNTI OTTIMALI DI VENDITA 1) Nelle zone determinate come al precedente art. 3, tenuto conto degli obiettivi di cui al precedente art. 2, la rete ottimale dei punti esclusivi di vendita di stampa quotidiana e periodica è così di seguito localizzata: ESISTENTI RILASCIABILI Permanenti Stagionali Permanenti Stagionali ZONA N ZONA N ZONA N ZONA N

2 2) Il periodo di stagionalità è quello fissato per i pubblici esercizi dagli appositi atti. ART. 5 SUPERFICI E DISTANZE 1) Le autorizzazioni all apertura e al trasferimento dell esercizio di punto esclusivo di vendita di stampa quotidiana e periodica di cui al presente piano, sono rilasciabili in base alle seguenti condizioni: A) per gli esercizi collocati in edifici: disporre di una superficie di vendita minima di mq.20. B) per gli esercizi collocati in chioschi: disporre di una superficie di vendita minima di mq.10. 2) La distanza minima tra esercizio ed esercizio è fissata in m.50 ed è misurata lungo il percorso pedonale più breve. ART. 6 TIPOLOGIA DELLE AUTORIZZAZIONI 1) Agli effetti del presente piano, le autorizzazioni di competenza del Comune sono le seguenti: A) autorizzazione alla apertura di nuovi punti esclusivi di vendita; B) autorizzazione al trasferimento dei locali dell esercizio; C) autorizzazione alla variazione della superficie di vendita; D) autorizzazione al subingresso nella gestione di un esercizio; E) autorizzazione al subingresso nella titolarità di un esercizio. 2) Il rilascio delle autorizzazioni amministrative avviene indipendentemente dalla verifica urbanistica, dal rispetto delle normative relative alla prevenzione incendi e dall acquisizione di documentazione accessoria non specificatamente prevista dalla legge ai fini del rilascio dei titoli autorizzatori di cui trattasi. Comunque, l esercizio delle predette attività deve essere effettuato nel rispetto delle vigenti norme, prescrizioni ed autorizzazioni in materia edilizia, urbanistica, igienico-sanitaria e di prevenzione incendi, di quelle sulla destinazione d uso dei locali e degli edifici, nonché di tutte le altre norme che disciplinano l esercizio di tali attività. ART. 7 MODALITA DI ASSEGNAZIONE DELLE AUTORIZZAZIONI DISPONIBILI 1) Nel caso si rendano disponibili delle autorizzazioni anche a seguito di rinuncia dei titolari, verrà data notizia della disponibilità tramite avviso da pubblicarsi all albo pretorio del Comune. I criteri di priorità sono i seguenti: a) data di arrivo dell istanza al protocollo: prevale l istanza avente data anteriore rispetto alle altre; A parità di data si dà priorità: b) al richiedente più giovane di età. 2) Non sono accoglibili e vengono rigettate le istanze pervenute al protocollo prima della data di pubblicazione all albo pretorio del Comune. Non sono altresì accoglibili e vengono rigettate le istanze per le quali si abbia prova certa che siano state spedite prima della data di pubblicazione all albo pretorio del Comune. 3) Qualora pervengano istanze tendenti ad ottenere il rilascio di autorizzazione per punto esclusivo di vendita e non vi sia la disponibilità di autorizzazioni in quanto queste siano state già tutte assegnate, il diniego potrà essere effettuato con il solo richiamo al parametro numerico stabilito con il presente piano, senza la necessità di vagliare nuovamente la situazione che ha determinato la fissazione del parametro.

3 ART. 8 DOCUMENTI A CORREDO DELLA DOMANDA 1) La domanda di autorizzazione per l apertura di nuovi punti esclusivi di vendita di stampa quotidiana e periodica e la domanda di trasferimento dei locali o di variazione della superficie di vendita, in regola con le disposizioni fiscali, deve essere corredata dai seguenti dati e documenti: A) sede dell attività e superficie adibita all attività; B) planimetria dei locali di vendita e di servizio in scala 1:100 a firma di tecnico abilitato; C) dichiarazione di possedere i requisiti previsti dall art.5 c.2 del D.Lgs. 114/98; D) dichiarazione che non sussistono le cause di divieto di decadenza o di sospensione di cui all art.10 della Legge n.575; E) prova della disponibilità dei locali, che devono essere in regola con le prescrizioni ed autorizzazioni in materia edilizia, urbanistica, di destinazione d uso, igienico-sanitaria e di prevenzione incendi, nonché con tutte le altre norme che disciplinano l esercizio di tali attività; F) codice fiscale o partita IVA se posseduta; G) dichiarazione del periodo di attività, se annuale o stagionale. 2) Tutto può essere autocertificato tranne la lettera B). 3) Qualora la domanda sia carente rispetto a quanto previsto dal precedente comma 1, il Comune richiede apposita integrazione. La documentazione richiesta, deve pervenire al Servizio Protocollo del Comune entro 60 giorni dalla data di ricevimento della richiesta di integrazione, decorso inutilmente tale termine, la pratica sarà archiviata. ART. 9 SUBINGRESSO 1) In caso di trasferimento della gestione o di trasferimento della proprietà dell azienda per atto tra vivi o per causa di morte avente ad oggetto l attività di rivendita esclusiva, occorre presentare al Comune comunicazione di subentro, ai sensi di quanto stabilito dall art.8 degli indirizzi Regionali. Tale comunicazione deve essere corredata dai seguenti dati e documenti: A) sede dell attività e superficie adibita all attività; B) planimetria dei locali di vendita e di servizio in scala 1:100 a firma di tecnico abilitato (non necessaria in caso di subingresso in cui si dichiari di non aver apportato modifiche ai locali sede dell esercizio); C) dichiarazione di possedere i requisiti previsti dall art.5 c.2 del D.Lgs. 114/98; D) dichiarazione che non sussistono le cause di divieto di decadenza o di sospensione di cui all art.10 della Legge n.575; E) prova della disponibilità dei locali, che devono essere in regola con le prescrizioni ed autorizzazioni in materia edilizia, urbanistica, di destinazione d uso, igienico-sanitaria e di prevenzione incendi, nonché con tutte le altre norme che disciplinano l esercizio di tali attività; F) dichiarazione degli estremi del contratto di acquisto / affitto dell azienda; G) dichiarazione attestante l eventuale subingresso a causa di morte; H) codice fiscale o partita IVA se posseduta. 2) Tutto può essere autocertificato tranne la lettera B). 3) Qualora la comunicazione sia carente rispetto a quanto previsto dal precedente comma 1, il Comune richiede apposita integrazione. La documentazione richiesta, deve pervenire al Servizio Protocollo del Comune entro 60 giorni dalla data di ricevimento della richiesta di integrazione, decorso inutilmente tale termine, la pratica sarà archiviata.

4 4) Il trasferimento della titolarità di un punto esclusivo di vendita di stampa quotidiana e periodica per atto tra vivi o a causa di morte, comporta il rilascio all avente causa della relativa autorizzazione ai sensi di quanto previsto dall art.2 comma 2 del D.Lgs. 24/04/2001, n.170, sempre che sia comprovato l effettivo trapasso dell esercizio, e il possesso dei requisiti richiesti dalle Leggi disciplinanti il presente settore commerciale. ART. 10 AUTORIZZAZIONE AL TRASFERIMENTO DI SEDE 1) Il trasferimento della sede dei punti esclusivi di vendita di stampa quotidiana e periodica all interno della stessa zona di piano, è in tutti i casi subordinato: a) al rilascio di una autorizzazione, b) al rispetto di quanto previsto dal precedente art.5. 2) L autorizzazione al trasferimento di un punto esclusivo di vendita di stampa quotidiana e periodica ad altra zona di piano, è equiparata quanto ai presupposti e ai requisiti, a quella prevista per l apertura di un nuovo esercizio nella zona di destinazione. In tal caso va verificata la compatibilità di piano nella nuova zona. 3) Per cause di forza maggiore l esercizio può essere trasferito in qualsiasi parte del territorio comunale anche in deroga ai limiti fissati dal precedente articolo 5, per la durata necessaria. ART.11 ORARI - APERTURE 1) Gli orari minimi di vendita sono stabiliti dagli appositi atti comunali. 2) Nei periodi di chiusura, le rivendite di giornali e riviste devono esporre apposito cartello indicante il punto di vendita più vicino. ART. 12 DISTRIBUTORI AUTOMATICI 1) Le rivendite di giornali e riviste a mezzo distributori automatici, non sono soggette ad autonoma autorizzazione qualora siano collocate nelle immediate adiacenze del punto esclusivo di vendita, e comunque non oltre 10 metri lineari di distanza dalla rivendita autorizzata. 2) Tali distributori possono essere installati solamente dal titolare del punto esclusivo. ART. 13 MODALITA DI VENDITA 1) Nella vendita di quotidiani e periodici i titolari dei punti vendita esclusivi devono assicurare parità di trattamento alle diverse testate. 2) La vendita della stampa quotidiana e periodica deve essere effettuata nel rispetto delle seguenti modalità: a) il prezzo di vendita della stampa quotidiana e periodica stabilito dal produttore non può subire variazioni; b) i punti di vendita esclusivi devono prevedere un adeguato spazio espositivo per le testate poste in vendita; c) è comunque vietata l'esposizione al pubblico di giornali, riviste e materiale pornografico.

5 ART. 14 SOSPENSIONE E CESSAZIONE DELL ATTIVITA 1) La sospensione e la cessazione dell attività di vendita devono essere comunicate immediatamente al Comune. ART. 15 OBBLIGHI E DIVIETI 1) L attività di punto esclusivo di vendita deve essere avviata entro 1 anno dalla data di rilascio dell autorizzazione. 2) E vietato l esercizio dell attività qualora il titolare dell autorizzazione perda i requisiti soggettivi richiesti dal D.Lgs. 114/98. 3) L attività deve essere esercitata nel rispetto delle vigenti norme, prescrizioni ed autorizzazioni in materia edilizia, urbanistica, igienico-sanitaria e di prevenzione incendi, di quelle sulla destinazione d uso dei locali e degli edifici, nonché di tutte le altre norme che disciplinano l esercizio di tali attività. ART. 16 DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI 1) Con l entrata in vigore del presente piano è abrogata ogni disposizione contenuta in altri atti di normazione sub-primaria e in disposizioni comunali contrastanti con quanto previsto nel piano medesimo. 2) Per quanto non previsto dal presente piano si applica la normativa vigente tempo per tempo. 3) Le attività esistenti possono continuare ad esercitare l attività con le superfici di vendita che le stesse hanno all entrata in vigore del presente piano. Tali superfici devono essere adeguate a quelle previste dall art.5 in caso di trasferimento in altri locali.

PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI E DEI PUNTI NON ESCLUSIVI DI VENDITA DI STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA

PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI E DEI PUNTI NON ESCLUSIVI DI VENDITA DI STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA COMUNE DI CASTEL DI LAMA Provincia di Ascoli Piceno PIANO COMUNALE DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI E DEI PUNTI NON ESCLUSIVI DI VENDITA DI STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA (Decreto Legislativo 24/04/2001,

Dettagli

PIANO di LOCALIZZAZIONE dei PUNTI di VENDITA ESCLUSIVI di STAMPA QUOTIDIANA e PERIODICA (D. Lgs. 24 aprile 2001, n. 170)

PIANO di LOCALIZZAZIONE dei PUNTI di VENDITA ESCLUSIVI di STAMPA QUOTIDIANA e PERIODICA (D. Lgs. 24 aprile 2001, n. 170) COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo PIANO di LOCALIZZAZIONE dei PUNTI di VENDITA ESCLUSIVI di STAMPA QUOTIDIANA e PERIODICA (D. Lgs. 24 aprile 2001, n. 170) NORMATIVA CAPO I PRICIPI GENERALI Art. 1 Generalità

Dettagli

REGOLAMENTO PUNTI DI VENDITA ESCLUSIVI QUOTRIDIANI E PERIODICI. ( Delibera C.C. n. 9 del 06/02/2003)

REGOLAMENTO PUNTI DI VENDITA ESCLUSIVI QUOTRIDIANI E PERIODICI. ( Delibera C.C. n. 9 del 06/02/2003) REGOLAMENTO PUNTI DI VENDITA ESCLUSIVI QUOTRIDIANI E PERIODICI ( Delibera C.C. n. 9 del 06/02/2003) Il presente regolamento disciplina la vendita di giornali e riviste nei punti esclusivi ed è redatto

Dettagli

Città di Giugliano in Campania

Città di Giugliano in Campania Città di Giugliano in Campania Provincia di Napoli APPROVAZIONE DEL PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI OTTIMALI DI VENDITA ESCLUSIVA DI QUOTIDIANI E PERIODICI E REGOLAMENTO PER I CRITI DI RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria CRITERI COMUNALI PER LE AUTORIZZAZIONI DELLE RIVENDITE NON ESCLUSIVE DI QUOTIDIANI E PERIODICI

Città di Tortona Provincia di Alessandria CRITERI COMUNALI PER LE AUTORIZZAZIONI DELLE RIVENDITE NON ESCLUSIVE DI QUOTIDIANI E PERIODICI Città di Tortona Provincia di Alessandria CRITERI COMUNALI PER LE AUTORIZZAZIONI DELLE RIVENDITE NON ESCLUSIVE DI QUOTIDIANI E PERIODICI Sommario PARTE I - DEFINIZIONI... 3 Art. 1 - Richiami normativi

Dettagli

COMUNE DI Scillato Provincia di Palermo

COMUNE DI Scillato Provincia di Palermo COMUNE DI Scillato Provincia di Palermo Piano di localizzazione rivendita quotidiani e periodici Definizioni Si intende per: a)piano, il piano comunale di localizzazione dei punti ottimali di vendita di

Dettagli

PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI

PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale N 32 del 20.04.2006 1 Indice Art. 1 - OGGETTO... 3 Art. 2 - FINALITÀ DEL PIANO... 3

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO DEL GARDA. Provincia di Verona CONTENENTE IL PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI (EDICOLE) E NON ESCLUSIVI

COMUNE DI CASTELNUOVO DEL GARDA. Provincia di Verona CONTENENTE IL PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI (EDICOLE) E NON ESCLUSIVI COMUNE DI CASTELNUOVO DEL GARDA Provincia di Verona R E G O L A M E N T O C O M U N A L E CONTENENTE IL PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI (EDICOLE) E NON ESCLUSIVI Sistema di diffusione

Dettagli

CRITERI PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA.

CRITERI PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA. CRITERI PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA. ^^^^^^^ APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 68 DELL'11.7.2000 1 ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FERRARA ASSESSORATO ATTIVITA ECONOMICHE. (Delibera Consiglio Comunale n del 18 Luglio 2005)

COMUNE DI FERRARA ASSESSORATO ATTIVITA ECONOMICHE. (Delibera Consiglio Comunale n del 18 Luglio 2005) COMUNE DI FERRARA ASSESSORATO ATTIVITA ECONOMICHE PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI DI VENDITA ESCLUSIVI E INDIRIZZI AI SENSI DELL ART. 2 - COMMA 6 - D.Leg.vo 24/04/2001, N. 170 NORME DI ATTUAZIONE (Delibera

Dettagli

COMUNICAZIONE PER ESERCIZIO DI ATTIVITA DI OTTICO (L.R. n. 25/93 e L.R. n. 12/04) Il/la sottoscritto/a Cognome Nome

COMUNICAZIONE PER ESERCIZIO DI ATTIVITA DI OTTICO (L.R. n. 25/93 e L.R. n. 12/04) Il/la sottoscritto/a Cognome Nome COMUNICAZIONE PER ESERCIZIO DI ATTIVITA DI OTTICO (L.R. n. 25/93 e L.R. n. 12/04) Al Comune di Enna Servizio SUAP Il/la sottoscritto/a Cognome Nome Data di nascita / / Cittadinanza Sesso M F Luogo di nascita:

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PRIVATE

COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PRIVATE CITTA DI PISTICCI (Provincia di Matera) COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PRIVATE NORME SUL PROCEDIMENTO PER IL RILASCIO AUTORIZZAZIONI PER APERTURA, AMPLIAMENTO, CONCENTRAZIONE E ACCORPAMENTO MEDIE STRUTTURE

Dettagli

COMUNE DI TREVISO - REGOLAMENTI -

COMUNE DI TREVISO - REGOLAMENTI - COMUNE DI TREVISO - REGOLAMENTI - RIVENDITE QUOTIDIANI E PERIODICI Regolamento per la disciplina delle rivendite di quotidiani e periodici Art. 1 - Zonizzazione... 1 Art 2 - Prescrizioni generali - Durata...

Dettagli

COMUNE DI BEDIZZOLE Provincia di Brescia

COMUNE DI BEDIZZOLE Provincia di Brescia COMUNE DI BEDIZZOLE Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE DELLE SALE GIOCHI Approvato con delibera C.C. N. 52 del 04.08.2008 Modificato con delibera C.C. N. 7 del 15.03.2013 Art. 1 DEFINIZIONE DI SALA

Dettagli

-Settore Attività Produttive/Risorse Finanziarie e Patrimoniali- -Sezione Commercio/Polizia Amministrativa-

-Settore Attività Produttive/Risorse Finanziarie e Patrimoniali- -Sezione Commercio/Polizia Amministrativa- M U N I C I P I O D I A V E L L I N O -Settore Attività Produttive/Risorse Finanziarie e Patrimoniali- -Sezione Commercio/Polizia Amministrativa- PIANO DI LOCALIZZAZIONE dei PUNTI di VENDITA di STAMPA

Dettagli

VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI

VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI AGRIGENTO VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (Nuova apertura - Subingresso Trasferimento di sede Variazioni Cessazione attività)

Dettagli

CRITERI E PARAMETRI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI

CRITERI E PARAMETRI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI Comune di Alassio CRITERI E PARAMETRI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI (testo approvato con delibera C.C. n. 84 del 30/12/2003)

Dettagli

L.R. 5 dicembre 2005, n. 29. (TITOLO IV Commercio della stampa quotidiana e periodica)

L.R. 5 dicembre 2005, n. 29. (TITOLO IV Commercio della stampa quotidiana e periodica) Normativa comparata REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA L.R. 5 dicembre 2005, n. 29. (TITOLO IV Commercio della stampa quotidiana e periodica) Normativa organica in materia di attività commerciali e di somministrazione

Dettagli

COMUNE DI POMPEI PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI POMPEI PROVINCIA DI NAPOLI COMUNE DI POMPEI PROVINCIA DI NAPOLI DECRETO LEGISLATIVO 24 APRILE 2001, N. 170 REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E ADOZIONE DEL PIANO PER LA LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI E NON ESCLUSIVI DI VENDITA

Dettagli

PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI OTTIMALI DI VENDITA DI GIORNALI E RIVISTE E CRITERI PER PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI

PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI OTTIMALI DI VENDITA DI GIORNALI E RIVISTE E CRITERI PER PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI OTTIMALI DI VENDITA DI GIORNALI E RIVISTE E CRITERI PER PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI NORME REGOLAMENTARI Pagina 1 di 8 INDICE ART. 1 - Contenuto del Piano ART. 2 - Finalità

Dettagli

ESERCIZI PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita

ESERCIZI PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita ESERCIZI PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

APPROVATO CON DELIBERAZIONE N. 47 ADOTTATA DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL

APPROVATO CON DELIBERAZIONE N. 47 ADOTTATA DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL CITTA DI AMANTEA ( P R O V. D I C O S E N Z A ) REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA AUTORIZZAZIONE DEI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI GIORNALI E RIVISTE APPROVATO CON DELIBERAZIONE N. 47 ADOTTATA DAL

Dettagli

ESERCIZI PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita

ESERCIZI PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita ESERCIZI PER IL COMMERCIO DI QUOTIDIANI E PERIODICI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attivita AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

INDIRIZZI REGIONALI CONCERNENTI IL RIORDINO DEL SISTEMA DI DIFFUSIONE DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N.170/2001.

INDIRIZZI REGIONALI CONCERNENTI IL RIORDINO DEL SISTEMA DI DIFFUSIONE DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N.170/2001. Allegato "A" alla DGR n.910/2003 INDIRIZZI REGIONALI CONCERNENTI IL RIORDINO DEL SISTEMA DI DIFFUSIONE DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N.170/2001. Art.1 Finalità 1. I

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il A mezzo Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA DOMANDA DI

Dettagli

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE E L EDILIZIA COMUNI DI SUZZARA, PEGOGNAGA, GONZAGA, MOGLIA, SAN BENEDETTO PO

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE E L EDILIZIA COMUNI DI SUZZARA, PEGOGNAGA, GONZAGA, MOGLIA, SAN BENEDETTO PO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE E L EDILIZIA COMUNI DI SUZZARA, PEGOGNAGA, GONZAGA, MOGLIA, SAN BENEDETTO PO SCIA RIVENDITA ESCLUSIVA/NON ESCLUSIVA QUOTIDIANI E PERIODICI (D.LGS. N. 170/2001

Dettagli

CHIEDE L autorizzazione per la vendita di quotidiani e periodici in un: PUNTO VENDITA ESCLUSIVO

CHIEDE L autorizzazione per la vendita di quotidiani e periodici in un: PUNTO VENDITA ESCLUSIVO DOMANDA Punti VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI ( ai sensi del dlgs 170/2001 modificato dal DL n 1/2012 LR 24/2015 ) AL SUAP COMUNE DI OSTUNI...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

Sportello Unico Attività Produttive IL DIRIGENTE RENDE NOTO REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO

Sportello Unico Attività Produttive IL DIRIGENTE RENDE NOTO REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO Sportello Unico Attività Produttive BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTEGGI AL MERCATO RISERVATO ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI (MERCATO DEL CONTADINO) Periodo 15.12.2014 30.09.2019

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE PUNTI VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA

REGOLAMENTAZIONE PUNTI VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA Provincia di Modena REGOLAMENTAZIONE PUNTI VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA Approvato con delibera consiliare nr. 65 del 04/10/2007 Entrato in vigore il 26/10/2007 MUNICIPIO P.zza Libertà 33-41053

Dettagli

CRITERI E PARAMETRI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI

CRITERI E PARAMETRI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI Comune di Pietra Ligure CRITERI E PARAMETRI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DI PUNTI DI VENDITA NON ESCLUSIVI DI QUOTIDIANI E PERIODICI (testo approvato con delibera C.C. n. 8 del

Dettagli

COMUNI di Barrali Dolianova Donori Serdiana Settimo San Pietro Soleminis

COMUNI di Barrali Dolianova Donori Serdiana Settimo San Pietro Soleminis 81,21('(,&2081, '(/3$57(2//$(%$662&$03,'$12 3URYLQFLDGL&DJOLDUL COMUNI di Barrali Dolianova Donori Serdiana Settimo San Pietro Soleminis 6HGH/HJDOH'ROLDQRYD3LD]]D%ULJDWD6DVVDUL&) 7HO)D[(PDLOSURGXWWLYHGROLDQRYD#WLVFDOLLW

Dettagli

C O M U N E D I D E L I C E T O (Provincia di Foggia)

C O M U N E D I D E L I C E T O (Provincia di Foggia) Modello D269 SUAP (feb 2013) Allo Sportello Unico per le Attività Produttive Pagina 1 di 7 C O M U N E D I D E L I C E T O (Provincia di Foggia) SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE (S.U.A.P.) Protocollo

Dettagli

COMUNICAZIONE PER SUBINGRESSO NELL'ATTIVITA' PUNTO DI VENDITA ESCLUSIVO QUOTIDIANI E PERIODICI

COMUNICAZIONE PER SUBINGRESSO NELL'ATTIVITA' PUNTO DI VENDITA ESCLUSIVO QUOTIDIANI E PERIODICI Spett.le SUAP del Comune di Montegrino Valtravaglia 012103 COMUNICAZIONE PER SUBINGRESSO NELL'ATTIVITA' PUNTO DI VENDITA ESCLUSIVO QUOTIDIANI E PERIODICI Al Comune di MONTEGRINO VALTRAVAGLIA 012103 Il

Dettagli

Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 PUNTO VENDITA ESCLUSIVO DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 PUNTO VENDITA ESCLUSIVO DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 PUNTO VENDITA ESCLUSIVO DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) APERTURA NUOVO ESERCIZIO SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE AMPLIAMENTO

Dettagli

Comune di Follonica PROVINCIA DI GROSSETO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA

Comune di Follonica PROVINCIA DI GROSSETO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA Comune di Follonica PROVINCIA DI GROSSETO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA 2 SOMMARIO TITOLO I - FINALITÀ, DEFINIZIONI E NORME GENERALI... 3 Articolo 1. Ambito di

Dettagli

SUAP SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

SUAP SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI ARTENA (PROVINCIA DI ROMA) SUAP SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE Sito istituzionale: www.comune.artena.rm.it PEC suap@pec.comune.artena.rm.it SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA DI SUBINGRESSO/VARIAZIONI/CESSAZIONE

Dettagli

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER LA VENDITA AL PUBBLICO DI GIORNALI E RIVISTE IN FORMA NON ESCLUSIVA (Ai sensi

Dettagli

Comune di Torre del Greco REGOLAMENTO INSTALLAZIONE CHIOSCHI PER LA RIVENDITA DI GIORNALI E RIVISTE

Comune di Torre del Greco REGOLAMENTO INSTALLAZIONE CHIOSCHI PER LA RIVENDITA DI GIORNALI E RIVISTE Comune di Torre del Greco REGOLAMENTO INSTALLAZIONE CHIOSCHI PER LA RIVENDITA DI GIORNALI E RIVISTE Approvato con deliberazione del Commissario Prefettizio n.2272 del 4.10.1995. Art.1 PRINCIPI GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA SALA GIOCHI E INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DI TRATTENIMENTO AUTOMATICI E SEMIAUTOMATICI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA SALA GIOCHI E INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DI TRATTENIMENTO AUTOMATICI E SEMIAUTOMATICI REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SALA GIOCHI E INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DI TRATTENIMENTO AUTOMATICI E SEMIAUTOMATICI Approvato con delibera Consiglio Comunale n 58 del 29/9/2000

Dettagli

Allegato 1. Adeguamento delle pianificazioni comunali ai principi di liberalizzazione delle attività produttive e semplificazione amministrativa

Allegato 1. Adeguamento delle pianificazioni comunali ai principi di liberalizzazione delle attività produttive e semplificazione amministrativa Allegato 1 Adeguamento delle pianificazioni comunali ai principi di liberalizzazione delle attività produttive e semplificazione amministrativa SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE La precedente programmazione

Dettagli

Al Comune di AVERSA

Al Comune di AVERSA Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ATTIVITA DI ACCONCIATORE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI - CESSAZIONE ATTIVITA Al Comune

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38-52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

ATTIVITA DI TATUAGGIO E PIERCING Avvio Attività / Subingresso

ATTIVITA DI TATUAGGIO E PIERCING Avvio Attività / Subingresso Versione del 01/02/2008 Pagina 1 su un totale di 7 Ufficio Attività Produttive Via del Tetaro, 6 COMUNE DI BUCINE (AR) (presentare tre copie in carta semplice + domanda unica in bollo) Il Sottoscritto

Dettagli

ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI - CESSAZIONE ATTIVITA Al Comune

Dettagli

PUNTI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI

PUNTI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI PUNTI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI CAPGR05C.rtf - (07/2017-BIM) SUBINGRESSO - Comunicazione AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cog Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio/modifica/variazione/cessazione attività per rivendita giornali e riviste

Segnalazione certificata di inizio/modifica/variazione/cessazione attività per rivendita giornali e riviste Al Comune di Codice ISTAT Ufficio destinatario Segnalazione certificata di inizio/modifica/variazione/cessazione attività per rivendita giornali e riviste Il sottoscritto Ai sensi del Decreto Legislativo

Dettagli

Data di nascita Cittadinanza Sesso: Luogo di nascita: Stato Provincia Comune

Data di nascita Cittadinanza Sesso: Luogo di nascita: Stato Provincia Comune ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI Mod. 2/GR Forme speciali di vendita al dettaglio PUNTO VENDITA ESCLUSIVO/NON ESCLUSIVO DI GIORNALI E RIVISTE Segnalazione Certificata di Inizio Attivita

Dettagli

PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI DI VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA.

PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI DI VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA. PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI ESCLUSIVI DI VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA. Art. 1 Finalità 1. Il presente Piano disciplina l attività degli esercizi che sono tenuti alla vendita della

Dettagli

AL COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Sportello Unico Attività Produttive

AL COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Sportello Unico Attività Produttive AL COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Sportello Unico Attività Produttive SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PANIFICIO (art. 19 L. 241/90 e successive modifiche ed integrazioni art. 4 della L. 248/2006)

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Al Comune di FINALE EMILIA (MO)

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Al Comune di FINALE EMILIA (MO) MOD. COM 1 ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE Al Comune di FINALE EMILIA (MO) 036012 Ai sensi del D. L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5) il sottoscritto Cognome Nome

Dettagli

COMUNE DI CISERANO Provincia di Bergamo. REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell attività dei CENTRI DI TELEFONIA IN SEDE FISSA

COMUNE DI CISERANO Provincia di Bergamo. REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell attività dei CENTRI DI TELEFONIA IN SEDE FISSA COMUNE DI CISERANO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina dell attività dei CENTRI DI TELEFONIA IN SEDE FISSA Allegato alla deliberazione del C.C. n. 23 del 17/04/2007 INDICE - Art.

Dettagli

Comune di Bojano Campobasso

Comune di Bojano Campobasso Mod. SCIA LUDOTECA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Art. 19 L. 241/90 Per l attività di LUDOTECA (L:R. n 29/2000 smi art. 68 e 80 TULPS) Intervento nel di _BOJANO _ IL SOTTOSCRITTO C.F.

Dettagli

Al Comune di CAPRI

Al Comune di CAPRI Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 PICCOLA OFFICINA PER RIPARAZIONI MECCANICHE DI MOTOCICLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI

Dettagli

S.C.I.A. per attività di estetista NON SERVE MARCA DA BOLLO

S.C.I.A. per attività di estetista NON SERVE MARCA DA BOLLO S.C.I.A. per attività di estetista NON SERVE MARCA DA BOLLO Allo Sportello Unico Imprese del di SANREMO Il sottoscritto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI ESTETISTA Luogo di nascita: Stato

Dettagli

SEGNALA ai sensi dell art. 19 della legge , n. 241 e ss.mm. e ii. APERTURA DI NUOVO ESERCIZIO DI VICINATO (QUADRO A)

SEGNALA ai sensi dell art. 19 della legge , n. 241 e ss.mm. e ii. APERTURA DI NUOVO ESERCIZIO DI VICINATO (QUADRO A) 1 Spazio riservato all ufficio per la protocollazione della denuncia inizio attività COMUNE DI NOVARA Servizio Polizia Municipale Commercio ESERCIZIO DI VENDITA AL DETTAGLIO DI VICINATO Art. 4, lettera

Dettagli

REGOLAMENTO SALE GIOCHI ED INSTALLAZIONE GIOCHI AUTOMATICI E SEMIAUTOMATICI IN LOCALI A DESTINAZIONE DIVERSA DA SALA GIOCHI

REGOLAMENTO SALE GIOCHI ED INSTALLAZIONE GIOCHI AUTOMATICI E SEMIAUTOMATICI IN LOCALI A DESTINAZIONE DIVERSA DA SALA GIOCHI REGOLAMENTO SALE GIOCHI ED INSTALLAZIONE GIOCHI AUTOMATICI E SEMIAUTOMATICI IN LOCALI A DESTINAZIONE DIVERSA DA SALA GIOCHI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N 34 DEL 02.12.2013 ENTRATO IN

Dettagli

COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO IN MATERIA DI ESERCIZIO DELLA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA

COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO IN MATERIA DI ESERCIZIO DELLA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO IN MATERIA DI ESERCIZIO DELLA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA APPROVAZIONE Delibera Consiglio

Dettagli

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione SEGNALAZIONE NON CERTIFICATA (COMUNICAZIONE) PER COMMERCIO AL DETTAGLIO IN CENTRO COMMERCIALE (Ai sensi del

Dettagli

CRITERI PER LA LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI NON ESCLUSIVI PER LA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA NORMATIVA

CRITERI PER LA LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI NON ESCLUSIVI PER LA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA NORMATIVA I COMUNE DI TRIESTE AREA SVILUPPO ECONOMICO CRITERI PER LA LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI NON ESCLUSIVI PER LA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA NORMATIVA (D.Lgs. 24.4.2001 n.170, D.G.R. 13.7.2001

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA. SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n Bologna

COMUNE DI BOLOGNA. SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n Bologna spazio per marca da bollo vigente DA APPORRE SOLO IN CASO DI DOMANDA DI APERTURA COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE Alberghiere, Campeggi e Villaggi Turistici (Art. 24 L.R. 23 marzo 2000 n. 42) Domanda di Autorizzazione

STRUTTURE RICETTIVE Alberghiere, Campeggi e Villaggi Turistici (Art. 24 L.R. 23 marzo 2000 n. 42) Domanda di Autorizzazione Marca da bollo STRUTTURE RICETTIVE Alberghiere, Campeggi e Villaggi Turistici (Art. 24 L.R. 23 marzo 2000 n. 42) Domanda di Autorizzazione Il/La sottoscritto/a, nato/a a (Prov. ) il codice fiscale P.IVA

Dettagli

COMUNE DI ROVATO (Provincia di Brescia) CRITERI COMUNALI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI DI SALA GIOCHI

COMUNE DI ROVATO (Provincia di Brescia) CRITERI COMUNALI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI DI SALA GIOCHI COMUNE DI ROVATO (Provincia di Brescia) CRITERI COMUNALI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI DI SALA GIOCHI Approvato con deliberazione consiliare n. 91 del 22.12.2008 Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE 1.

Dettagli

Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio

Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTEGGI AL MERCATO RISERVATO ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI (MERCATO

Dettagli

REGOLAMENTO SALE GIOCHI

REGOLAMENTO SALE GIOCHI APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 74 DEL 23.10.1997 MODIFICATO CON DELIBERA DI C.C. N. 15 DEL 28.02.2000 REGOLAMENTO SALE GIOCHI REGOLAMENTO SALE - GIOCHI ART. 1 A norma dell art. 19 punto 8) del DPR 24/7/1977

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLE MEDIE STRUTTURE DI VENDITA DELL AUTORIZZAZIONE ALL APERTURA, TRASFERIMENTO ED AMPLIAMENTO

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLE MEDIE STRUTTURE DI VENDITA DELL AUTORIZZAZIONE ALL APERTURA, TRASFERIMENTO ED AMPLIAMENTO CITTÀ DI OZIERI PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE ALL APERTURA, TRASFERIMENTO ED AMPLIAMENTO DELLE MEDIE STRUTTURE DI VENDITA Approvato con deliberazione di Consiglio

Dettagli

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE RELATIVA AD UNA ATTIVITA' DI FOTOGRAFO (*) (Ai sensi e per gli effetti dell'art. 164 D.Lgs.

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE APERTI AL PUBBLICO

COMUNE DI ITTIRI REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE APERTI AL PUBBLICO COMUNE DI ITTIRI REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE APERTI AL PUBBLICO Approvato con delibera del Consiglio Comunale n 45 del 27/11/08

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive - Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

PUNTO VENDITA GIORNALI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

PUNTO VENDITA GIORNALI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PUNTO VENDITA GIORNALI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Decreto legislativo 24 aprile 2001, n. 170 Protocollo (spazio riservato all ufficio) Bollo 16,00 SPETT.LE COMUNE Il/la sottoscritto/a Cognome... Nome...Sesso

Dettagli

Regolamento comunale per la disciplina delle attività di: - barbiere - parrucchiere per uomo e donna - estetista

Regolamento comunale per la disciplina delle attività di: - barbiere - parrucchiere per uomo e donna - estetista COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Via Doccia n. 64, 41056 Savignano sul Panaro (MO) COPIA Regolamento comunale per la disciplina delle attività di: - barbiere - parrucchiere per uomo e

Dettagli

COMMERCIO DI VENDITA AL PUBBLICO

COMMERCIO DI VENDITA AL PUBBLICO COMMERCIO DI VENDITA AL PUBBLICO D.Lgs. 24 aprile 2001, n. 170 (1). Riordino del sistema di diffusione della stampa quotidiana e periodica, a norma dell'articolo 3 della L. 13 aprile 1999, n. 108. (1)

Dettagli

Via/P.za n. piano con una superficie di mq.

Via/P.za n. piano con una superficie di mq. prot. n del / / Allo Sportello Unico Attività Produttive Comune di DELIANUOVA (RC) Presentare in 2 copie 1 al SUAP 1 da restituire al richiedente Responsabile del procedimento Dirigente Sportello Unico

Dettagli

Il/La sottoscritto/a nato/a a. (Prov. ) il C.F. (Cittadinanza ) residente nel Comune di (Prov. di ) C.A.P. Via/Piazza n.

Il/La sottoscritto/a nato/a a. (Prov. ) il C.F. (Cittadinanza ) residente nel Comune di (Prov. di ) C.A.P. Via/Piazza n. Il modulo è da presentare in TRE ORIGINALI, uno dei quali timbrato dall Ufficio competente, dovrà essere tenuto presso l esercizio a disposizione degli Organi di Vigilanza e costituisce titolo per l esercizio

Dettagli

Comune di Pula Provincia di Cagliari

Comune di Pula Provincia di Cagliari Comune di Pula Provincia di Cagliari SETTORE SERVIZI ALLE IMPRESE TURISMO CULTURA - SPORT Corso Vittorio Emanuele II, n. 28 09010 Pula (CA) Tel. 070/92440215/216 Fax. 070/9253346 e-mail: pmelis@comune.pula.ca.it

Dettagli

Comune di Serravalle Pistoiese

Comune di Serravalle Pistoiese Comune di Serravalle Pistoiese PROVINCIA DI PISTOIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA VENDITA DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA Approvato con Deliberazione Consiglio Comunale n. 7 del 27/01/2014 2 INDICE TITOLO

Dettagli

SALE GINNICHE STRUTTURE SPORTIVE

SALE GINNICHE STRUTTURE SPORTIVE ATTIVITA DI PALESTRE SALE GINNICHE STRUTTURE SPORTIVE SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE Comune di Laterza NR. PRATICA DEL www.laterza.comune.ta.it attivitaproduttive.comunelaterza@pec.rupar.puglia.it

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE 1 INDICE Art. 1 Normativa di riferimento Art. 2 Denuncia di Inizio di Attività Produttiva (DIAP) Art. 3 Disposizioni

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ Compilato a cura del SUAP: Pratica Al SUAP del Comune di del Protocollo Indirizzo PEC / Posta elettronica SCIA: SCIA Apertura SCIA Trasferimento di sede SCIA UNICA: SCIA Apertura + altre segnalazioni SCIA

Dettagli

REGOLAMENTO INDICE NORME DI RIFERIMENTO. Art.1 Aree e posteggi. Art.2 Produttori agricoli. Art.3 Posteggi. Art.4 Criteri di assegnazione dei posteggi

REGOLAMENTO INDICE NORME DI RIFERIMENTO. Art.1 Aree e posteggi. Art.2 Produttori agricoli. Art.3 Posteggi. Art.4 Criteri di assegnazione dei posteggi ATTIVITA DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE DA PARTE DEI PRODUTTORI AGRICOLI (Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n.96 del 30 novembre 2006 esecutiva dal 27 dicembre 2006) INDICE NORME DI RIFERIMENTO

Dettagli

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE *******************************************************

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ******************************************************* 1 COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ******************************************************* S.C.I.A. - (SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ) A SEGUITO DI V A R I A Z I O N I

Dettagli

Vista la proposta della Giunta regionale approvata con Delib.G.R. 28 maggio 2002, n. 7/9143;

Vista la proposta della Giunta regionale approvata con Delib.G.R. 28 maggio 2002, n. 7/9143; Lombardia Delib.C.R. 10-7-2002 n. VII/549 Indirizzi regionali in attuazione del D.Lgs. 24 aprile 2001, n. 170 concernente il riordino del sistema di diffusione della stampa quotidiana e periodica, a norma

Dettagli

Il/la sottoscritto/a cognome nome. data di nascita / / luogo di nascita (prov. ) cittadinanza italiana ovvero

Il/la sottoscritto/a cognome nome. data di nascita / / luogo di nascita (prov. ) cittadinanza italiana ovvero Al COMUNE DI POGGIARDO (Provincia di LECCE) Servizio SUAP SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN CIRCOLO PRIVATO ADERENTE AD ENTE/ORGANIZZAZIONE NAZIONALE CON FINALITA ASSISTENZIALI RICONOSCIUTE DAL

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio/modifica/variazione/cessazione attività per rivendita giornali e riviste

Segnalazione certificata di inizio/modifica/variazione/cessazione attività per rivendita giornali e riviste Al Comune di Codice ISTAT Ufficio destinatario Segnalazione certificata di inizio/modifica/variazione/cessazione attività per rivendita giornali e riviste Il sottoscritto Ai sensi del Decreto Legislativo

Dettagli

RIVENDITE QUOTIDIANI E PERIODICI SEZIONE NORMATIVA

RIVENDITE QUOTIDIANI E PERIODICI SEZIONE NORMATIVA RIVENDITE QUOTIDIANI E PERIODICI SEZIONE NORMATIVA 21 COMUNE DI MIRANDOLA PIANO DI LOCALIZZAZIONE DEI PUNTI VENDITA ESCLUSIVI DELLA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA MARZO 2004 22 INDICE Articolo 1- Obiettivi

Dettagli

Al Servizio Attività Economiche Comune di Rosignano Marittimo

Al Servizio Attività Economiche Comune di Rosignano Marittimo I COMPILARE IN STAMPATELLO Al Servizio Attività Economiche Comune di Rosignano Marittimo Il sottoscritto nato a il residente in Via n. Telefono n. Cellulare n. Fax n. E-mail @ in qualità di: Titolare dell

Dettagli

PROVINCIA DI RIMINI ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE E SERVIZI ALLE IMPRESE

PROVINCIA DI RIMINI ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE E SERVIZI ALLE IMPRESE PROVINCIA DI RIMINI ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE E SERVIZI ALLE IMPRESE Criteri e modalità per l'esercizio delle funzioni relative alle concessioni per la installazione e l'esercizio di impianti di

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA ESERCIZIO DI VICINATO Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Il sottoscritto, Cognome: Nome: 1. Dati azienda

Dettagli

Al Comune di GIUGLIANO IN CAMPANIA

Al Comune di GIUGLIANO IN CAMPANIA Mod. SCIA generica servizi SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) per l attività di ARTIGIANO INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI - CESSAZIONE ATTIVITA Al Comune

Dettagli

SUBINGRESSO NELL ATTIVITA DI ACCONCIATORE E/O ESTETISTA

SUBINGRESSO NELL ATTIVITA DI ACCONCIATORE E/O ESTETISTA 1 Spazio riservato all ufficio per la protocollazione della denuncia inizio attività COMUNE DI NOVARA Servizio Polizia Municipale Commercio SUBINGRESSO NELL ATTIVITA DI ACCONCIATORE E/O ESTETISTA Artt.

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA LAVANDERIA A GETTONI/AUTOMATICA

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA LAVANDERIA A GETTONI/AUTOMATICA Al Responsabile SUAP Via della Pineta 117 00040 Rocca Priora RM SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA LAVANDERIA A GETTONI/AUTOMATICA Al Comune di Il/la sottoscritto/a cognome nome data di nascita /

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE FESTA DI SAN MARTINO

REGOLAMENTO COMUNALE FESTA DI SAN MARTINO COMUNE di VERGIATE (Provincia di Varese) - Servizio attività economico-produttive e comunicazione esterna - REGOLAMENTO COMUNALE FESTA DI SAN MARTINO APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE EXTRA-ALBERGHIERE per l ospitalità collettiva. Domanda di Autorizzazione

STRUTTURE RICETTIVE EXTRA-ALBERGHIERE per l ospitalità collettiva. Domanda di Autorizzazione Marca da bollo STRUTTURE RICETTIVE EXTRA-ALBERGHIERE per l ospitalità collettiva Domanda di Autorizzazione Il/La sottoscritto/a, nato/a a (Prov. ) il codice fiscale P.IVA residente in (Prov. ) via n, in

Dettagli

ATTIVITA' DI PALESTRE, SALE GINNICHE, STRUTTURE SPORTIVE- SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA'

ATTIVITA' DI PALESTRE, SALE GINNICHE, STRUTTURE SPORTIVE- SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al COMUNE DI POGGIARDO (Provincia di Lecce) Servizio SUAP ATTIVITA' DI PALESTRE, SALE GINNICHE, STRUTTURE SPORTIVE- SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Il sottoscritto nato a il e residente in

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività di

Segnalazione certificata di inizio attività di AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI OGGETTO: Segnalazione certificata di inizio attività di somministrazione temporanea di alimenti e bevande di cui all art. 10, commi 1 e 2, della legge regionale 26.7.2003,

Dettagli

Bollo COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO SPECIALE PER LA VENDITA DI MERCI INGOMBRANTI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE. Al Comune di *

Bollo COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO SPECIALE PER LA VENDITA DI MERCI INGOMBRANTI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE. Al Comune di * Regione Campania Modello 2B Bollo copia per il Comune COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO SPECIALE PER LA VENDITA DI MERCI INGOMBRANTI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Al Comune di * Ai sensi della legge regionale

Dettagli

Domanda di autorizzazione

Domanda di autorizzazione Modulo E41 mod. COM_30 DOMANDA_AUT_NOLEGGIO VEICOLI_CC vers. 00 del 18/02/2013 Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Domanda di autorizzazione ATTIVITA NOLEGGIO VEICOLI CON CONDUCENTE

Dettagli

COMUNE DI FORIO. - (Provincia di Napoli) Via marina 2 Forio. Partita IVA

COMUNE DI FORIO. - (Provincia di Napoli) Via marina 2 Forio. Partita IVA COMUNE DI FORIO - (Provincia di Napoli) Via marina 2 Forio Partita IVA 83000990636 Bando di Concorso per assegnazione Posteggio Mercato di Via Matteo Verde - Giorno di MERCOLEDI. PREMESSO che questo Comune,

Dettagli

ALLEGATO E) al piano di localizzazione degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande

ALLEGATO E) al piano di localizzazione degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande ALLEGATO E) al piano di localizzazione degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande COMUNICAZIONE DI VARIAZIONE, SUBINGRESSO, REINTESTAZIONE, AFFIDAMENTO DI REPARTO, CESSAZIONE IN ATTIVITÀ ESERCIZI

Dettagli