Curriculum Vitae del Prof. Lorenzo Spaggiari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum Vitae del Prof. Lorenzo Spaggiari"

Transcript

1 1 Curriculum Vitae del Prof. Lorenzo Spaggiari TITOLI ACCADEMICI Laurea in Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Parma Dottore di Ricerca, in Fisiopatologia Chirurgica Cardio-Toracica, Università di Modena Diploma di Specializzazione in Chirurgia Generale, Università degli Studi di Parma Diploma di Specializzazione in Chirurgia Toracica, Università degli Studi di Modena Professore Associato in Chirurgia Toracica (Med 21), Università degli Studi di Milano Conferma al ruolo di Professore Associato in Chirurgia Toracica Idoneità Scientifica per il Ruolo di Professore Ordinario (Med 21) FORMAZIONE ED ATTIVITA CLINICO-ASSISTENZIALE Abilitazione alla Professione medica ottenuta presso l Università degli studi di Parma Specializzando presso la scuola di specializzazione in Chirurgia Generale, Università degli studi di Parma. Vincitore di borsa di studio per la frequenza alla scuola di specializzazione della durata di cinque anni, presso la Clinica Chirurgica Generale, Toracica e Vascolare dell Università degli Studi di Parma Vincitore del concorso nazionale per il Dottorato di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica Cardio- Toracica, VII ciclo, dell Università degli Studi di Modena. Borsa di studio per la frequenza alla scuola. Interrompe la scuola di specializzazione per occuparsi di ricerche sperimentali su colture cellulari polmonari, e modelli animali inerenti la conservazione polmonare in funzione del trapianto Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale Board Europeo di Chirurgia Toracica e Cardio-Vascolare Scuola di Specializzazione in Chirurgia Toracica Vice-Direttore della Divisione di Chirurgia Toracica dell Istituto Europeo di Oncologia, Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), Milano 2003 ad oggi - Direttore della Divisione di Chirurgia Toracica dell Istituto Europeo di Oncologia, Milano 2014 ad oggi, Direttore del Programma Polmone, dipartimento d organo per l organizzazione clinica della patologia polmonare, di ricerca clinica e traslazionale dell Istituto Europeo di Oncologia Attività di ricerca e formazione svolta in Istituti Esteri: Dal 2/4/1991 al 30/4/1991: periodo di formazione presso il Dipartimento di Chirurgia Digestiva, dell ospedale Beaujon, Parigi, Francia Dal 19/5/1992 al 19/6/1992: periodo di formazione e ricerca presso il Dipartimento di Chirurgia Toracica, dell ospedale Xavier-Arnozan, Bordeaux, Francia. Borsa di studio del Dottorato di Ricerca per la ricerca all estero Dal 1/3/1993 al 31/7/1993: periodo di formazione e ricerca presso il Dipartimento di Chirurgia Toracica e Vascolare, dell ospedale Marie Lannelongue, Parigi, Francia. Borsa di studio del Dottorato di Ricerca per la ricerca all estero Dal 1/1/1995 al 31/12/1995: ha ricoperto il ruolo di resident etranger presso il Dipartimento di Chirurgia Toracica e Vascolare, dell Ospedale Marie Lannelongue, Parigi, Francia. Durante tale periodo (riconosciuto dal Ministero della Sanita, come equivalente ad un periodo svolto in Italia come assistente) ha partecipato a circa 400

2 2 interventi certificati di chirurgia toracica maggiore. Durante tale periodo è stato eletto membro della commissione medica dell Ospedale Marie Lannelongue Dal 15/1/1996 al 31/10/1996: ha ricoperto il ruolo di chirurgien assistant presso il Dipartimento di Chirurgia Toracica, dell ospedale Institut Mutualiste Montsouris, Parigi, Francia. Durante tale periodo (riconosciuto dal Ministero della Sanita, come equivalente a un periodo svolto in Italia come assistente), ha eseguito come primo operatore circa 200 interventi certificati di chirurgia toracica maggiore CASISTICA OPERATORIA Dal 1998 a oggi, presso L Istituto Europeo di Oncologia, ha eseguito quattromila cento e ottanta sette (4187) interventi di chirurgia toracica come primo operatore, certificati dalla direzione sanitaria. E membro dei seguenti comitati Istituzionali presso l Istituto Europeo di Oncologia: Comitato Tecnico-Scientifico Fondazione IEO-CCM Comitato di Governance dell Area Clinica e di Ricerca Internal Advisory Board Comitato Direzione Scientifica MEMBRO DELLE SEGUENTI SOCIETÀ SCIENTIFICHE European Association of Cardio-Thoracic Surgery (thoracic oncology working group, robotic working group). Society of Thoracic Surgeons European Society of Thoracic Surgery Societa Italiana Chirurgia Toracica ATTIVITA DIDATTICA Insegnamenti ai corsi di Laurea dell Università degli Studi di Milano 1) Corso di laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA a. Patologia Medica e Chirurgica, aa 2010/2011, aa 2011/2012 b. Scienze Radiologiche Applicate alla Chirurgia, aa 2012/2013, aa 2013/2014, aa 2014/2015 2) Corso di laurea in FISIOTERAPIA c. Chirurgia Generale Specialistica, aa 2011/2012 d. Corso Interdisciplinare Chirurgico, aa 2012/2013, aa 2013/2014, aa 2014/2015 3) Corso di laurea in MEDICINA E CHIRURGIA (Polo San Paolo) e. Semeiotica e patologia degli apparati 2, Linea Unica, aa 2013/2014, aa 2014/2015 f. Clinica Chirurgica e Terapia Chirurgica 5 anno, aa 2013/2014, aa 2014, 2015 Insegnamenti ai corsi elettivi, coordinatore e docente, dell Università degli Studi di Milano Oncologia Toracica, aa 2007/2008, aa 2008/2009, aa 2009/2010 (D-E0IF), aa 2010/2011 (D- E192), aa 2012/2013 (D-E21A), aa 2013/2014 (D-E2TI), aa 2014/2015 (D-E36G)

3 3 Fisiopatologia Chirurgica del Torace, aa 2007/2008, aa 2008/2009 Internato in Chirurgia Toracica, aa 2008/2009 (D3E553), aa 2010/2011 (D-E18Q x due semestri), 2011/2012 (D-E1G6), aa 2012/2013 (D-E21W), aa 2013/2014 (D-E2T4) Ambulatorio di Oncologia e Chirurgia Toracica, aa 2012/2013 (D-E20R), aa 2014/2015 (D-E36Q) Chirurgia del Torace, aa 2014/2015 (D-E2XZ) Insegnamenti alle Scuole di Specializzazione dell Università degli Studi di Milano Dall aa 2005/2006 ad oggi, è stato membro del corpo docente ed ha eseguito lezioni frontali e tutoraggio clinico e di ricerca nelle seguenti scuole di specializzazione dell Università degli Studi di Milano Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale a Indirizzo Chirurgia d Urgenza Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale Scuola di Specializzazione in Chirurgia Toracica Scuola di specializzazione in Cardiochirurgia Attività di Tutoraggio per insegnamenti pratici in sala operatoria e in reparto, discussione casi clinici Frequenza autorizzata degli specializzandi dal consiglio della scuola presso Istituto Europeo di Oncologia per le seguenti scuole di specializzazione: Scuola di Specializzazione in Malattie dell Apparato Respiratorio, Università degli Studi di Milano, presso Istituto Europeo di Oncologia (Dott.ssa Guarize, Dott.ssa Magni) Scuola di Specializzazione in Chirurgia Toracica, Università degli Studi di Padova, presso Istituto Europeo di Oncologia (Dott. Durkovic) Scuola di Specializzazione in Chirurgia Toracica, Università degli Studi di Modena, presso Istituto Europeo di Oncologia (Dott.ssa Veronesi) Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale I dell Università degli Studi G. D Annunzio Chieti-Pescara, presso Istituto Europeo di Oncologia (Dott. Pardolesi) Scuola di Specializzazione in Chirurgia Toracica, Università degli Studi di Messina (sede consorziate Palermo, Catania), presso Istituto Europeo di Oncologia (Dott. Loiacono) Attività di tutoraggio internato, Studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Polo San Paolo. Tipologia dell insegnamento: tutoraggio durante la loro frequenza presso l Istituto Europeo di Oncologia Dottorato di ricerca Dall aa 2005/2006, membro del Collegio Docenti e tutor dottorandi, Dottorato di Ricerca in Scienze Pneumo-Cardio-Toraciche ad interesse medico-chirurgico (Università degli Studi di Bologna) rinominato come Scienze Cardio-Nefro-Toraciche (Università degli Studi di Bologna) Docente e tutor dottorandi, Dottorato di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica Cardio-Toracica, Università degli Studi di Modena Membro del collegio docenti del dottorato in System Medicine, Universita degli Studi di Milano (dal 2013)

4 4 Tesi di laurea, specializzazione e dottorato: relatore e correlatore Juliana Guarize, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Milano (aa 2006/2007) Barbara Ciprandi, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Milano (aa 2008/2009) Liu Xiaomei, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Milano (aa 2009/2010) Paola Zuccoli, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Firenze (aa 2011) Francesco Leo Dottorato di Ricerca in Scienze Pneumo-Cardio-Toraciche di Interesse Medico e Chirurgico dell Univeristà degli Studi di Bologna (aa 2007) Domenico Galetta Dottorato di Ricerca in Scienze Pneumo-Cardio-Toraciche di Interesse Medico e Chirurgico dell Univeristà degli Studi di Bologna (aa 2009) Roberto Gasparri, Dottorato di Ricerca in Scienze Pneumo-Cardio-Toraciche di Interesse Medico e Chirurgico dell Univeristà degli Studi di Bologna (aa 2011) Antonio Floridi, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale, Indirizzo Chirurgia d Urgenza dell Università degli Studi di Milano (aa 2004/2005) Alessandro Pardolesi, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale I dell Università degli Studi G. D Annunzio - Chieti-Pescara (aa 2009/2010) Juliana Guarize, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di Specializzazione in Malattia dell Apparato Respiratorio dell Università Statale di Milano (aa 2010/2011) Insegnamento a Master Docente del Master in Infermieristica Oncologica (MIO), Universita degli Studi di Milano, aa 2014/2015 Seminari AA 2003/2004, ha tenuto lezione nell ambito del seminario della scuola di specializzazione di Chirurgia Toracica dell Università degli Studi di Padova, tema: Demolizioni e ricostruzioni vascolari in chirurgia toracica 5/9/2003, Visiting Professor e lezione alla Midlands Cardiothoracic Meeting, Sheffield, Inghilterra Altre attività d insegnamento Dal 2006 ad oggi ha effettuato attività tutoriale per tredici (13) Reseach Fellows Brasiliani (10 chirurghi toracici e 2 pneumologi), con Borse di Studio Istituzionali IEO e della Fondazione Veronesi, della durata di 12 mesi ciascuna. ATTIVITA DI RICERCA Progetti di Ricerca (Ricercatore principale, PI o Co-PI) Responsabile dell Unità di Ricerca (modello B) PRIN 2008: Valutazione clinica e chirurgica del manipolatore master slave da Vinci nel Nord Italia. Perfusione isolata del polmone con chemioterapia ad alte dosi in tumori polmonari pretrattati (primitivi e secondari) (R146-IEO S151/103).

5 5 Studi con finanziamento Studio multicentrico pilota di fase II: chemioterapia di induzione seguita da chirurgia (con o senza radioterapia) per pazienti con microcitoma very limited (stadio I,II,e IIIA) (R182 IEO S190/104) Studio prospettico randomizzato di fase III: confronto tra chirurgia e chirurgia più chemioterapia preoperatoria con cisplatino-gemcitabina nel tumore polmonare non a piccole cellule in stadio iniziale (T2N0, T1-2N0-1, T3N0 e T3N1)" Studio CHEST. (IEO S29/499) Studio di Fase II con ALIMTA più cisplatino in neoadiuvante seguiti da Chirurgia e Radioterapia nel trattamento del Mesotelioma Pleurico. H3E-IT-S079". (IEO S226/604). Studio aperto, randomizzato, prospettico, multicentrico a gruppi paralleli sul confronto tra l'efficacia e la sicurezza di TachoSil ed il trattamento chirurgico standard in pazienti sottoposti a lobectomia polmonare a causa di tumore polmonare maligno e che richiedono trattamento per dispersione d'aria" Studio Internazionale Tachosil. (IEO S282/605) Studio randomizzato di fase III di confronto tra la resezione polmonare sublobare versus lobectomia per il trattamento del tumore polmonare non a piccole cellule in stadio IA (IEO S638/311) Validazione della TC spirale per la diagnosi precoce del cancro polmonare (IEO S039/699) Validazione della TC spirale per la diagnosi precoce del cancro polmonare" Studio Cosmos I. (S39/100) Studio COSMOS II: Diagnosi precoce del tumore polmonare in soggetti ad alto rischio con TC a basso dosaggio e marcatori molecolari (IEO S669/511) Identificazione di nuovi marcatori di chemio-resistenza attraverso indagine genomica in pazienti con tumore non a piccole cellule (NSCLC) stadio IIIapN2.(R65/14-IEO 76) Test del respiro in pazienti con cancro del polmone (IEO S683/112). Progetto Vincitore Grant AIRC 2012 ( ) Bronchopleural fistula closure by autologous mesenchimal stem cells endoscopic transplantation. An experimental animal model on Goats. Progetto vincitore di Grant Fondazione Umberto Veronesi 2011 ( ) Studio osservazionale prospettico monocentrico a braccio singolo per valutare l efficacia e la sicurezza della colla ENABLE in pazienti sottoposti a resezione polmonare richiedenti un trattamento per perdite aeree limitate intraoperatorie. Progetto Finanziato da Enable Innovation, ( euro) Training dogs to recognize early lung cancer on urine samples. Fondazione Cariplo, ( euro) Ambito d interesse clinico e di ricerca Protocolli di screening sul tumore del polmone Chirurgia polmonare mini-invasiva video-toracoscopica e robotica Strategie multimodali del trattamento del tumore del polmone localmente avanzato EBUS nella stadiazione della patologia oncologica Chirurgia delle metastasi polmonari Chirurgia Oncologica del mediastino Chirurgia della pleura, con particolare riferimento al mesotelioma

6 6 Chirurgia della trachea e carena Chirurgia tumori primitivi della parete toracica Chirurgia dell esofago SINTESI DELL ATTIVITÀ DI RICERCA SVOLTA DAL PROF. LORENZO SPAGGIARI Inizia la propria attività di ricerca durante il corso di Dottorato di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica Cardio- Toracica, studiando su modelli sperimentali in vitro (pneumociti di II ordine isolati da ratti winstar, fibroblasti e cellule endoteliali dell arteria polmonare) e su un modello originale di trapianto di polmone nel coniglio, progetti di conservazione del polmone in funzione del trapianto. Molte sono le pubblicazioni internazionali con IF che attestano i risultati delle ricerche ottenute in questo ambito; i due articoli più importanti sono stati pubblicati su transplantation nel 2005, e nel 2006 (vedi pubblicazioni). Durante i periodi di lavoro all estero nel corso della sua formazione, studia le tecniche chirurgiche di resezione per tumori polmonari avanzati (vena cava, pancoast ecc.), fino ad arrivare allo sviluppo di una tecnica originale per la resezione dei tumori di pancoast anteriori, oggi utilizzata in tutto il mondo. Focalizza le sue ricerche sia sul trattamento del tumore polmonare primitivo, che sulla strategia multimodale nel trattamento delle metastasi polmonari da carcinomi e sarcomi, pubblicando diversi articoli su riviste internazionali con impact factor. Al rientro in Italia, nel 1998, all Istituto Europeo di Oncologia, l attività di ricerca clinica e traslazionale, si focalizza sull oncologia toracica in vari aspetti terapeutici e diagnostici. Ha partecipato come PI, e CO-PI a protocolli multicentrici di trattamento multidisciplinare del tumore del polmonare localmente avanzato e del mesotelioma. Coordina come CO-PI e PI dal 2000 progetti per la diagnosi precoce del tumore del polmone con l utilizzo della Tac spirale del torace a basso dosaggio, progetti clinici di ricerca sullo screening con oltre 5000 volontari arruolati. Sempre nell ambito dello studio della diagnosi precoce, come recentemente pubblicato sull JNCI 2015, partecipa a progetti sull utilizzo dei MicroRNA nella popolazione studiata con tac torace. I microrna sono in corso di studio come fattori predittivi di risposta alla chemioterapia d induzione nei pazienti con neoplasia localmente avanzata e come marcatori precoci di recidiva. Sempre nell ambito della diagnosi precoce, è PI di uno studio sull utilizzo del naso elettronico come metodo d identificazione precoce delle neoplasia polmonari. Vincitore di un grant competitivo con questo protocollo. Ha partecipato a studi internazionali multicentrici sulla terapia del timoma come dimostrato dai lavori pubblicati sul Journal Thoracic Oncology recentemente. Ha organizzato un servizio di pneumologia interventistica con l utilizzo dell EBUS (Endobronchial Ultrasound) come strumento idoneo all analisi di microcampioni per lo studio genetico della neoplasia polmonare (Mutazioni genetiche e microrna) organizzando in questo settore studi di diagnosi molecolare e analisi dei fattori predittivi di risposta ai trattamenti chemioterapici. E stato responsabile di un progetto PRIN 2008 sullo sviluppo della tecnologia robotica in chirurgia toracica. Infine ha sviluppato un protocollo di studio sull utilizzo delle cellule staminali per la riparazione bronchiale, studio sperimentale sull animale finanziato da un grant competitivo. Grazie a tale studio sperimentale, è stato possibile trattare con successo per la prima volta, un paziente affetto da fistola bronchiale dopo pneumonectomia destra per cancro, con cellule staminali con chiusura completa della fistola, pubblicando i risultati su N Engl J Med Jan 1;372(1):96-7. (IF: 54.42). BORSE DI STUDIO E RICONOSCIMENTI Borsa di studio per i 5 anni di corso di specializzazione in chirurgia generale Borsa di studio per i 4 anni di corso del dottorato di Ricerca Borse di studio del Dottorato di Ricerca per i periodi effettuati all Estero

7 7 Borsa di Studio Alfonso Albrigi dell Università degli Studi di Parma nel 1994, per gli studi effettuati in Oncologia Toracica Premio Internazionale Vivisalute Milano 2004, per gli studi effettuati in Oncologia Toracica MEMBRO DEI SEGUENTI EDITORIAL BOARD The Journal of CardioVascular Surgery The Journal of Thoracic Disease PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE H-index: 30 - calcolato a partire dal 1990, Programma PubGest, fonte scival e scopus, dati dalla direzione scientifica, IEO Impact factor pubblicazioni scientifiche full test : IF 620,588 (media: 3,249) Impact factor lettere all editore: IF 374,091 (media: 6,033) (L IF è stato calcolato anno per anno, quello del 2015 riporta all anno 2014) E autore e/o Co-autore di: 191 pubblicazioni su riviste a diffusione internazionale con Impact Factor 62 lettere all editore pubblicate su riviste con Impact Factor 17 capitoli di libri 72 pubblicazioni su riviste a carattere nazionale o internazionale senza Impact Factor 61 relazioni congressuali (abstract) pubblicate su riviste internazionali ELENCO PUBBLICAZIONI Pubblicazioni in extenso su riviste indicizzate con Impact Factor 1) THE EFFECT OF VERAPAMIL AND DILTIAZEM ON ALVEOLAR TYPE II CELLS DURING WARM AND COLD METABOLIC ISCHEMIA. Spaggiari L, Rusca M, Alfieri R, Petronini PG, Carbognani P, Cattelani L, Borghetti AF, Bobbio P. J Int Med Res 1994; 22: (IF:0,284) 2) SOME QUESTIONS ABOUT EUROCOLLINS SOLUTION USED FOR LUNG PRESERVATION. Spaggiari L, Carbognani P, Rusca M, Alfieri R, Petronini PG, Cattelani L, Salcuni PF, Borghetti AF, Bobbio P. J Cardiovasc Surg 1994; 35 (Suppl 1) (IF:0,362) 3) ULTRASTRUCTURAL DAMAGE OF THE PULMONARY ENDOTHELIAL CELL AFTER STORAGE IN LUNG- PRESERVATION SOLUTIONS. COMPARISON BETWEEN BELZER AND EURO-COLLINS SOLUTIONS. Carbognani P, Spaggiari L, Rusca M, Cattelani L, Dell Abate P, Soliani P, Grandi D, Bobbio P. J Cardiovasc Surg 1995; 36: (IF:0,336) 4) A NEW EXTRACELLULAR TYPE SOLUTION FOR LUNG PRESERVATION: IN VITRO COMPARISON WITH BELZER, LOW-POTASSIUM DEXTRAN AND EURO-COLLINS SOLUTIONS BY MEANS OF HUMAN LUNG FIBROBLASTS. Spaggiari L, Alfieri R, Rusca M, Carbognani P, Urbani S, Petronini PG, Cattelani L, Dal Corso HM, Salcuni PF, Borghetti AF, Bobbio P. J Cardiovasc Surg 1995; 36: (IF:0,336) 5) LATE SPONTANEOUS CHYLOPERICARDIUM FOLLOWING COMPLEX CARDIAC SURGERY. Rusca M, Spaggiari L, Carbognani P, Cattelani L, Medici D, Bobbio P.J Cardiovasc Surg 1995; 36: (IF:0,336) 6) PULMONARY ENDOTHELIAL CELL MODIFICATIONS AFTER STORAGE IN SOLID-ORGAN PRESERVATION SOLUTIONS. Carbognani P, Spaggiari L, Rusca M, Cattelani L, Solli P, Romani A, Alessandrini F, Dell Abate P, Valente M, Bobbio P. J Int Med Res 1995; 23: (IF:0,284) 7) RESULTATS DU TRAITEMENT CHIRURGICAL DES METASTASES PULMONAIRES DES CANCERS COLO-RECTAUX. Regnard JF, Nicolosi M, Coggia M, Spaggiari L, Fourquier P, Levi JF, Levasseur Ph. Gastroent Clin Biol 1995; 19: (IF:1,199)

8 8 8) METHODOLOGY FOR THE ASSESSMENT OF LUNG PROTECTION. Spaggiari L, Carbognani P, Rusca M, Alfieri R, Solli PG, Cattelani L, Urbani S, Petronini PG, Borghetti AF, Bobbio P. Transplantation 1995; 60: (IF:2,829) 9) HEPATIC ARTERY ANEURISM: AN EVER PRESENT DANGER. Salcuni PF, Spaggiari L, Tecchio T, Benincasa A, Azzarone M. J Cardiovasc Surg 1995; 36: (IF:0,336) 10) IMMEDIATE AND LONG TERM RESULTS AFTER SURGICAL TREATMENT OF PRIMARY SPONTANEOUS PNEUMOTHORAX BY VATS. Bertrand P, Regnard JF, Spaggiari L, Levi JF, Magdeleinat P, Guibert L, Levasseur Ph. Ann Thorac Surg 1996; 61: (IF:1,861) 11) AN UNCOMMON INDICATION FOR TRACHEAL RESECTION. Rusca M, Carbognani P, Cattelani L, Spaggiari L, Solli PG, Bobbio P.J Cardiovasc Surg 1996; 37: (IF:0,416) 12) LEIOMYOSARCOMA OF THE SUPERIOR VENA CAVA. Spaggiari L, Regnard JF, Nottin R, Dulmet E, Rusca M, Bobbio P, Levasseur Ph.Ann Thorac Surg 1996; 62: (IF:1,861) 13) ELECTROMYOGRAPHIC EVALUATION OF THE SPARED SERRATUS ANTERIOR AFTER POSTERO-LATERAL THORACOTOMY.Carbognani P, Spaggiari L, Rusca M, Pavesi G, Cattelani L, Romani A, Solli PG, Bobbio P. J Cardiovasc Surg 1996; 37: (IF:0,416) 14) PRIMARY PULMONARY LYMPHOMA: REPORT OF A CASE DIAGNOSED BY TRANSBRONCHIAL BIOPSY. Cattelani L, Solli P, Rusca M, Carbognani P, Spaggiari L, Gabrielli M, Bobbio P.J Cardiovasc Surg 1996; 37: (IF:0,416) 15) CANCER RESECTION ON THE RESIDUAL LUNG AFTER PNEUMONECTOMY FOR BRONCHOGENIC CARCINOMA. Spaggiari L, Grunenwald D, Girard P, Baldeyrou P, Filaire M, Dennewald G, Saint-Maurice O, Tric L.Ann Thorac Surg 1996; 62: (IF:1,861) 16) AN EFFECTIVE SOLUTION FOR PROLONGED PRESERVATION OF CULTURED HUMAN PULMONARY-ARTERY ENDOTHELIAL CELLS.Spaggiari L, Rusca M, Carbognani P, Alfieri R, Urbani S, Cattelani L, Petronini PG, Solli PG, Borghetti AF, Bobbio P.Transplantation 1996; 62: (IF:3,544) 17) AN ORIGINAL APPLICATION OF PLASMA EXPANDERS: HEART-LUNG PRESERVATION. Spaggiari L, Rusca M, Carbognani P, Alfieri R, Urbani S, Petronini PG, Cattelani L, Borghetti AF, Bobbio P. J Cardiovasc Surg 1996; 37 (suppl 1 to n 6): (IF:0,416) 18) MEDIASTINOSCOPY, THORACOSCOPY AND LEFT ANTERIOR MEDIASTINOTOMY IN THE DIAGNOSIS OF N2 NON SMALL CELL LUNG CANCER.Carbognani P, Rusca M, Spaggiari L, Cattelani L, Bobbio A, Romani A, Solli PG.J Cardiovasc Surg 1996; 37 (suppl 1 to n 6) : (IF:0,416) 19) TRANSMANUBRIAL OSTEOMUSCULAR SPARING APPROACH FOR APICAL CHEST TUMORS. Grunenwald D, Spaggiari L. Ann Thorac Surg 1997; 63: (IF:2,053) 20) SHOULD THE NUMBER OF PULMONARY METASTASES INFLUENCE SURGICAL DECISION? Girard P, Spaggiari L, Baldeyrou P, Le Chevalier T, Le Cesne A, Escudier B, Filaire M, Grunenwald D. Eur J Cardio-Thorac Surg 1997; 12: (IF:0,857) 21) THE EFFECT OF TREHALOSE ON HUMAN LUNG FIBROBLASTS STORED IN EURO-COLLINS AND LOW POTASSIUM DEXTRAN SOLUTIONS. Carbognani P, Rusca M, Spaggiari L, Solli P, Alfieri R, Cattelani L, Bobbio A, Bobbio P.J Cardiovasc Surg 1997; 38; (IF:0,685) 22) CT-GUIDED TRANSTHORACIC NEEDLE BIOPSY IN THE DIAGNOSIS OF CHEST TUMORS. Cattelani L, Campodonico F, Rusca M, Solli P, Carbognani P, Spaggiari L, Dal Corso HM. J Cardiovasc Surg 1997; 38: (IF:0,685) 23) PNEUMOCYTES TYPE II ULTRASTRUCTURAL MODIFICATIONS AFTER STORAGE IN PRESERVATION SOLUTIONS FOR TRANSPLANTATION. Carbognani P, Rusca M, Solli P, Spaggiari L, Alessandrini F, Ferrari C, Cattelani L, Dal Corso H, Bobbio P. Eur Surg Res 1997; 29: (IF:0,602) 24) RESULTS OF RE-RESECTION FOR RECURRENT THYMOMAS. Regnard JF, Zinzindohoue F, Magdeleinat P, Guibert L, Spaggiari L, Levasseur P.Ann Thorac Surg 1997; 64: (IF:2,053) 25) COMPLETION PNEUMONECTOMY FOR LUNG METASTASES:IS IT JUSTIFIED? Grunenwald D, Spaggiari L, Girard P, Baldeyrou P, Filaire M, Dennewald G. Eur J Cardio-Thorac Surg 1997; 12: (IF:0,857) 26) COMPLETION RIGHT LOWER LOBECTOMY FOR RECURRENCE AFTER LEFT PNEUMONECTOMY FOR METASTASES. Spaggiari L, Grunenwald D, Girard P, Baldeyrou P.Eur J Cardio-Thorac Surg 1997; 12: (IF:0,857) 27) THE EFFECT OF DEXTRAN FOR HYPOTHERMIC (10 C) PRESERVATION OF HUMAN FETAL LUNG FIBROBLASTS. Spaggiari L, Alfieri R, Carbognani P, Rusca M, Petronini PG, Cattelani L, Bobbio A, Tecchio T, Borghetti AF, Bobbio P. J Cardiovasc Surg 1998; 39: (IF:0,738) 28) SURGICAL TREATMENT OF HEPATIC AND PULMONARY METASTASES FROM COLORECTAL CANCER. Regnard JF, Grunenwald D, Spaggiari L, Girard P, Elias D, Ducreux M, Baldeyrou P, Levasseur P. Ann Thorac Surg 1998; 66: (IF:2,190) 29) PNEUMONECTOMY FOR LUNG METASTASES: INDICATIONS, RISKS AND OUTCOME. Spaggiari L, Grunenwald D, Girard P, Solli PG, Le Chevalier T. Ann Thorac Surg 1998; 66: (IF:2,190)

9 9 30) EXPRESSION OF HUMAN CD44V6 IN NON-SMALL-CELL LUNG CANCER. Carbognani P, Spaggiari L, Romani A, Solli P, Corradi A, Cantoni AM, Petronini PG, Borghetti AF, Rusca M, Bobbio P. Eur Surg Res 1998; 30: (IF:0,939) 31) A STANDARD MUSCLE-SPARING UTILITY THORACOTOMY FOR VATS PROCEDURES. Spaggiari L, Carbognani P, Solli PG, Rusca M. J Cardiovasc Surg 1999; 40, (IF:0,491) 32) EXPERIMENTAL TRACHEAL TRASPLANTATION USING A CRYOPRESERVED AORTIC ALLOGRAFT. Carbognani P, Spaggiari L, Solli P, Corradi A, Cantoni AM, Barocelli E, Tincani G, Polvani G, Guarino A, Rusca M. Eur Surg Res 1999; 31: (IF:0,939) 33) TRANSMANUBRIAL APPROACH WITH ANTERO-LATERAL THORACOTOMY FOR APICAL CHEST TUMOR. Spaggiari L, Pastorino U. Ann Thorac Surg 1999; 68: (IF:2,022) 34) CERVICO-THORACIC TUMORS RESECTION THROUGH TRANSMANUBRIAL OSTEOMUSCULAR SPARING APPROACH. Spaggiari L, Calabrese L, Gioacchino G, Pastorino U. Eur J Cardio-thorac Surg 1999; 16: (IF:1,134) 35) PULMONARY ABNORMALITIES IN COWDEN'S DISEASE. Solli P, Rossi G, Carbognani P, Spaggiari L, Gabrielli M, Tincani G, Rusca M. J Cardiovasc Surg 1999; 40: (IF:0,491) 36) POSTOPERATIVE PNEUMOPERITONEUM FOR PROLONGED AIR LEAKS AND RESIDUAL SPACES AFTER PULMONARY RESECTIONS. Carbognani P, Spaggiari L, Solli PG, Tincani G, Bobbio A, Rusca M. J Cardiovasc Surg 1999; 40: (IF:0,491) 37) EXTENDED RESECTION FOR BRONCHOGENIC CARCINOMA INVADING THE SUPERIOR VENA CAVA SYSTEM. Spaggiari L, Regnard JF, Magdeleinat P, Jauffret B, Puyo P, Levasseur P. Ann Thorac Surg 2000; 69: (IF: 1,828) 38) DETECTION BY DENATURANT GRADIENT GEL ELECTROPHORESIS OF TUMOR-SPECIFIC MUTATION IN BIOPSIES AND RELATIVE BRONCHOALVEOLAR LAVAGE FLUID FROM RESECTABLE NON-SMALL CELL LUNG CANCER. Ferretti G, Curigliano G, Pastorino U, Cittadini A, Flamini G, Calabro' MG, De Pas T, Orlando L, Mandala' M, Colleoni M, Spaggiari L, Granone PL, Pagliari G, De Braud F, Fazio N, Goldhirsch A. Clin Cancer Res 2000; 6: (IF: 4,643) 39) COMBINED TRACHEAL SLEEVE AND SUPERIOR VENA CAVA RESECTIONS FOR NON-SMALL CELL LUNG CANCER. Spaggiari L, Pastorino U. Ann Thorac Surg 2000; 70: (IF: 1,828) 40) VIDEOASSISTED-ABRUZZINI TECHNIQUE FOR BRONCHOPLEURAL FISTULA REPAIR. A PATHOLOGY STUDY. Spaggiari L. J Cardiovasc Surg 2000; 41; (IF: 0,573) 41) HUGE MALIGNANT LOCALIZED FIBROUS TUMOR OF THE PLEURA. Veronesi G, Spaggiari L, Mazzarol G, De Pas M, Leo F, Solli P, Pastorino U. J Cardiovasc Surg 2000; 41: (IF:0,573) 42) SURGICAL TREATMENT OF LUNG CANCER INVADING THE CHEST WALL: RESULTS AND PROGNOSTIC FACTORS. Magdeleinat P, Alifano M, Benbrahem C, Spaggiari L, Porrello C, Puyo P, Levasseur P, Regnard JF. Ann Thorac Surg 2001, 71: (IF: 1,828) 43) CARDIAC DISLOCATION AFTER EXTENDED PNEUMONECTOMY WITH PERICARDIOPLASTY. Veronesi G, Spaggiari L, Solli PG, Pastorino U. Eur J Cardio-thorac Surg 2001; 19: (IF: 1,187) 44) ENDOSCOPIC ARGON PLASMA COAGULATION FOR PALLIATIVE TREATMENT OF MALIGNANT AIRWAY OBSTRUCTIONS: EARLY RESULTS IN 47 CASES. Crosta C, Spaggiari L, De Stefano A, Fiori G, Ravizza D, Pastorino U. Lung Cancer 2001; 33; (IF: 1,401) 45) DOUBLE TRANSMANUBRIAL APPROACH AND STERNOTOMY FOR RESECTION OF A GIANT THYMIC CARCINOID TUMOR. Spaggiari L, Pastorino U. Ann Thorac Surg 2001; 72: (IF: 1,828) 46) LIFE-THREATENING GIANT MEDIASTINAL GOITER: A SURGICAL CHALLENGE. Veronesi G, Leo F, Solli PG, D'Aiuto M, D'Ovidio F, Mazzarol G, Spaggiari L, Pastorino U. J Cardiovasc Surg 2001; 42: (IF: 0,573) 47) DOUBLE PROSTHETIC REPLACEMENT OF PULMONARY ARTERY AND SUPERIOR VENA CAVA AND SLEEVE LOBECTOMY FOR LUNG CANCER. Solli PG, Spaggiari L, Grasso F, Pastorino U. Eur J Cardio-thorac Surg 2001; 20: (IF: 1,187) 48) GEMCITABINE-INDUCED SYSTEMIC CAPILLARY LEAK SINDROME. De Pas T, Curigliano G, Franceschelli L, Catania C, Spaggiari L, De Braud F. Ann Oncol 2001; 12: (IF: 3,249) 49) SURGICAL APPROACH TO INTERNAL MAMMARY LYMPH NODE BIOPSY. Sacchini V, Borgen PI, Galimberti V, Veronesi P, Zurrida S, Luini A, Spaggiari L, Cody III HS, Veronesi U. J Am Coll Surg 2001; 193: (IF: 2,805) 50) RADICAL EN BLOC RESECTION FOR LUNG CANCER INVADING THE SPINE. Grunenwald DH, Mazel C, Girard P, Veronesi G, Spaggiari L, Gossot D, Debrosse D, Caliandro R, Le Guillou JL, Le Chevalier T. J Thorac Cardiovasc Surg 2002; 123: (IF: 2,818) 51) LOW MORBIDITY OF BRONCHOPLASTIC PROCEDURES AFTER CHEMOTHERAPY FOR LUNG CANCER. Veronesi G, Solli PG, Leo F, D'Aiuto M, Pelosi G, Leon ME, De Braud F, Spaggiari L, Pastorino U. Lung Cancer 2002; 36: (IF: 2,915)

10 10 52) FLUORO-DEOXI-GLUCOSE UPTAKE AND ANGIOGENESIS ARE INDEPENDENT BIOLOGIC FEATURES IN LUNG METASTASES. Veronesi G, Landoni C, Pelosi G, Picchio M, Sonzoni A, Leon ME, Solli PG, Leo F, Spaggiari L, Bellomi M, Fazio F, Pastorino U. Brit J Cancer 2002; 86: (IF:3,942) 53) SUPERIOR VENA CAVA RESECTION WITH PROSTHETIC REPLACEMENT FOR NON-SMALL CELL LUNG CANCER: LONG-TERM RESULTS OF A MULTICENTRIC STUDY. Spaggiari L, Thomas P, Magdeleinat P, Kondo H, Rollet G, Regnard JF, Tsuchiya R, Pastorino U. Eur J Cardio-Thorac Surg 2002; 21: (IF: 1,676) 54) INTRATHORACIC MYOPLASTY FOR PROSTHESIS INFECTION AFTER SUPERIOR VENA CAVA REPLACEMENT FOR LUNG CANCER. Spaggiari L, Solli P, Veronesi G, Pastorino U. Ann Thorac Surg 2002; 74: (IF: 2,141) 55) POSTPNEUMONECTOMY-LIKE SYNDROME AFTER CHEMORADIATION THERAPY FOR LYMPHOMA. Veronesi G, Spaggiari L, Solli P, Leo F, Villa G, Pastorino U. Ann Oncol 2002; 13: (IF: 3,153) 56) IMPACT OF LIMITED PULMONARY FUNCTION ON THE MANAGEMENT OF RESECTABLE LUNG CANCER. Solli P, Leo F, Veronesi G, Curigliano G, Martinoni A, Spaggiari L, Cipolla C, Pastorino U. Lung Cancer 2003; 41: (IF: 2,451) 57) PREOPERATIVE CHEMOTHERAPY IS ESSENTIAL FOR CONSERVATIVE SURGERY OF ASKIN TUMORS. Veronesi G, Spaggiari L, De Pas T, Solli P, De Braud F, Catalano GP, Curigliano G, Leo F, Pastorino U. J Thorac Cardiovasc Surg 2003; 125: (IF: 2,842) 58) FLUORODEOXYGLUCOSE POSITRON EMISSION TOMOGRAPHY IMPROVES PREOPERATIVE STAGING OF RESECTABLE LUNG METASTASES. Pastorino U, Veronesi G, Landoni C, Leon ME, Picchio M, Solli PG, Leo F, Spaggiari L, Pelosi G, Bellomi M, Fazio F. J Thorac Cardiovasc Surg 2003; 126: (IF: 2,842) 59) RESPIRATORY FUNCTION CHANGES AFTER CHEMOTHERAPY: AN ADDITIONAL RISK FOR POSTOPERATIVE RESPIRATORY COMPLICATIONS? Leo F, Solli PG, Spaggiari L, Veronesi G, de Braud F, Leon ME, Pastorino U. Ann Thorac Surg 2004; 77: (IF: 2,041) 60) K-RAS GENE MUTATIONAL ANALYSIS SUPPORTS A MONOCLONAL ORIGIN OF BIPHASIC PLEOMORPHIC CARCINOMA OF THE LUNG. Pelosi G, Scarpa A, Manzotti M, Veronesi G, Spaggiari L, Fraggetta F, Nappi O, Benini E, Pasini F, Antonello D, Iannucci A, Maisonneuve P, Viale G. Mod Pathol 2004; 17: (IF: 3,323) 61) CD 117 IMMUNOREACTIVITY IN STAGE I ADENOCARCINOMA AND SQUAMOUS CELL CARCINOMA OF THE LUNG: RELEVANCE TO PROGNOSIS IN A SUBSET OF ADENOCARCINOMA PATIENTS. Pelosi G, Barisella M, Pasini F, Leon ME, Veronesi G, Spaggiari L, Fraggetta F, Iannucci A, Masullo M, Sonzogni A, Maffini F, Viale G. Mod Pathol 2004; 17: (IF: 3,323) 62) SALVAGE LUNG METASTASECTOMY BY VIDEO-ASSISTED TRANSMANUBRIAL APPROACH. Veronesi G, Leo F, Spaggiari L. Thorac Cardiovasc Surg 2004; 52: (IF: 0,983) 63) RESULTS OF SUPERIOR VENA CAVA RESECTION FOR LUNG CANCER. ANALYSIS OF PROGNOSTIC FACTORS. Spaggiari L, Magdeleinat P, Kondo H, Thomas P, Leon ME, Rollet G, Regnard JF, Tsuchiya R, Pastorino U. Lung Cancer 2004; 44: (IF: 1,798) 64) SUPERIOR VENA CAVA RECONSTRUCTION USING HETEROLOGOUS PERICARDIAL TUBE AFTER EXTENDED RESECTION FOR LUNG CANCER. Spaggiari L, Veronesi G, D Aiuto M, Tosoni A. Eur J Cardiothorac Surg 2004 ; 26 : (IF: 1,465) 65) MODULATION OF EPIDERMAL GROWTH FACTOR RECEPTOR STATUS BY CHEMOTHERAPY IN PATIENTS WITH LOCALLY ADVANCED NON-SMALL- CELL LUNG CANCER IS RARE. De Pas T, Pelosi G, de Braud F, Veronesi G, Curigliano G, Leon ME, Danesi R, Noberasco C, d'aiuto M, Catalano G, Viale G, Spaggiari L. J Clin Oncol Dec 15;22(24): (IF: 10,864) 66) OPTIMIZATION OF THE SCHEDULE OF GEMCITABINE-CISPLATIN COMBINATION AS INDUCTION REGIMEN FOR PATIENTS WITH BIOPSY-PROVEN STAGE IIIA N2 - STAGE IIIB NON-SMALL-CELL LUNG CANCER: A PROSPECTIVE PHASE-II STUDY. De Pas T, Curigliano G, Veronesi G, Catalano G, Catania C, Jereczek-Fossa B, Orecchia R, Spaggiari L, de Braud F. Bull Cancer Sep 1;91(9):E (IF: 0,654) 67) CD117 IMMUNOREACTIVITY IN HIGH-GRADE NEUROENDOCRINE TUMORS OF THE LUNG: A COMPARATIVE STUDY OF 39 LARGE-CELL NEUROENDOCRINE CARCINOMAS AND 27 SURGICALLY RESECTED SMALL-CELL CARCINOMAS. Pelosi G, Masullo M, Leon ME, Veronesi G, Spaggiari L, Pasini F, Sonzogni A, Iannucci A, Bresaola E, Viale G. Virchows Arch Nov;445(5): (IF: 2,357) 68) RESECTION FOR TUMORS WITH CARINAL INVOLVEMENT: TECHNICAL ASPECTS, RESULTS, AND PROGNOSTIC FACTORS. Regnard JF, Perrotin C, Giovannetti R, Schussler O, Petino A, Spaggiari L, Alifano M, Magdeleinat P. Ann Thorac Surg Nov;80(5): (IF: 2,244) 69) A SUBSET OF HIGH-GRADE PULMONARY NEUROENDOCRINE CARCINOMAS SHOWS UP-REGULATION OF MATRIX METALLOPROTEINASE-7 ASSOCIATED WITH NUCLEAR BETA-CATENIN IMMUNOREACTIVITY, INDEPENDENT OF EGFR AND HER-2 GENE AMPLIFICATION OR EXPRESSION. Pelosi G, Scarpa A, Veronesi G, Spaggiari L, Del Curto B, Moore PS, Maisonneuve P, Sonzogni A, Masullo M, Viale G. Virchows Arch Dec;447(6): (IF: 2,227) 70) TARGET-TREATMENT AND PATIENTS' SELECTION: CAN WE STILL NEGLECT THE TIMING OF TISSUE COLLECTION? De Pas T, Putzu C, Pelosi G, Curigliano G, Noberasco C, Zampino G, Fazio N, Formica V, Spaggiari L, de Braud F. J Clin Oncol Sep 1;23(25): (IF: 9,835)

11 11 71) TWO-YEAR SURVIVAL AFTER MULTIPLE BILATERAL LUNG METASTASECTOMIES FOR CRANIAL MENINGIOMA. D'Aiuto M, Veronesi G, Pelosi G, Presicci PF, Ferraroli GM, Gasparri R, Spaggiari L. Ann Thorac Surg Sep;80(3): (IF: 2,244) 72) MEDIASTINAL-LIKE GROWING TERATOMA SYNDROME. D'Aiuto M, Veronesi G, Peccatori FA, Pelosi G, Venturino M, Gasparri R, Presicci F, Galetta D, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg Jul;130(1): (IF: 3,283) 73) SUCCESSFUL SUBTOTAL TRACHEAL REPLACEMENT (USING A SKIN/OMENTAL GRAFT) FO DEHISCENCE AFTER A RESECTION FOR THYROID CANCER. Spaggiari L, Calabrese LS, D'Aiuto M, Veronesi G, Galetta D, Venturino M, Chiesa F. J Thorac Cardiovasc Surg Jun;129(6): (IF: 3,283) 74) THREE-TIMES-DAILY RADIOTHERAPY WITH INDUCTION CHEMOTHERAPY IN LOCALLY ADVANCED NON-SMALL CELL LUNG CANCER. FEASIBILITY AND TOXICITY STUDY. Catalano G, Jereczek-Fossa BA, De Pas T, Leon ME, Cattani F, Spaggiari L, Veronesi G, de Braud F, Orecchia R. Strahlenther Onkol Jun;181(6): (IF: 3,121) 75) TUMOUR CEA AS PREDICTOR OF BETTER OUTCOME IN SQUAMOUS CELL CARCINOMA OF THE LUNG. Veronesi G, Pelosi G, Sonzogni A, Leon ME, D'Aiuto M, Gasparri R, De Braud F, De Pas T, Sandri M, Spaggiari L. Lung Cancer 2005 May;48(2): (IF: 2,914) 76) EXTENDED RIGHT PNEUMONECTOMY WITH PARTIAL LEFT ATRIAL RESECTION FOR PRIMARY LEIOMYOSARCOMA OF THE MEDIASTINUM. D'Aiuto M, Veronesi G, Pompilio G, Gasparri R, Presicci F, Galetta D, Biglioli P, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg Mar;129(3): (IF: 3,283) 77) ALTERATION OF THE E-CADHERIN/BETA-CATENIN CELL ADHESION SYSTEM IS COMMON IN PULMONARY NEUROENDOCRINE TUMORS AND IS AN INDEPENDENT PREDICTOR OF LYMPH NODE METASTASIS IN ATYPICAL CARCINOIDS. Pelosi G, Scarpa A, Puppa G, Veronesi G, Spaggiari L, Pasini F, Maisonneuve P, Iannucci A, Arrigoni G, Viale G. Cancer Mar 15;103(6): (IF: 4,434) 78) LONG-TERM SURVIVAL AFTER SALVAGE SURGERY FOR COLORECTAL LUNG METASTASES. Presicci PF, Veronesi G, D'Aiuto M, Spaggiari L. Ann Thorac Surg Jan;79(1): (IF: 2,244) 79) EXTENDED PNEUMONECTOMY WITH PARTIAL RESECTION OF THE LEFT ATRIUM, WITHOUT CARDIOPULMONARY BYPASS, FOR LUNG CANCER. Spaggiari L, D' Aiuto M, Veronesi G, Pelosi G, de Pas T, Catalano G, de Braud F. Ann Thorac Surg Jan;79(1): (IF: 2,244) 80) LACK OF PROGNOSTIC IMPLICATIONS OF HER-2/NEU ABNORMALITIES IN 345 STAGE I NON-SMALL CELL CARCINOMAS (NSCLC) AND 207 STAGE I-III NEUROENDOCRINE TUMOURS (NET) OF THE LUNG. Pelosi G, Del Curto B, Dell'Orto P, Pasini F, Veronesi G, Spaggiari L, Maisonneuve P, Iannucci A, Terzi A, Lonardoni A, Viale G. Int J Cancer Jan 1;113(1): (IF: 4,416) 81) DETECTING CELL-FREE CIRCULATING HTERT MRNA IN THE PLASMA MAY IDENTIFY A SUBSET OF NONSMALL CELL LUNG CANCER PATIENTS. Pelosi G, Schianchi E, Dell'orto P, Veronesi G, Spaggiari L, Pasini F, Sozzi G, Brambilla E, Griso C, Viale G. Virchows Arch Jan;448(1):7-15. (IF: 2,244) 82) VIDEO-ASSISTED MANAGEMENT OF MALIGNANT PLEURAL EFFUSION IN BREAST CARCINOMA. Gasparri R, Leo F, Veronesi G, De Pas T, Colleoni M, Maisonneuve P, Pelosi G, Galimberti V, Spaggiari L. Cancer ;106 : (IF: 4,8) 83) SUPERIOR VENA CAVA REPLACEMENT FOR LUNG CANCER USING A HETEROLOGOUS (BOVINE) PROSTHESIS: PRELIMINARY RESULTS. Spaggiari L, Galetta D, Veronesi G, Leo F, Gasparri R, Petrella F, Borri A, Pelosi G, Venturino M. J Thorac Cardiovasc Surg. 2006;131: (IF:3,727) 84) TREATMENT OF PULMONARY METASTASES FROM PRIMARY INTRAOSSEOUS ODONTOGENIC CARCINOMA. Galetta D, Petrella F, Leo F, Pelosi G, Spaggiari L. Lancet Oncol ; 7: (IF: 7,855) 85) SUBCLAVICULAR RECURRENCE OF BREAST CANCER: DOES SURGERY PLAY A ROLE? Veronesi G, Scanagatta P, Leo F, Petrella F, Galetta D, Gasparri R, Borri A, Pelosi G, Leon ME, Spaggiari L. Breast. 2006;15: (IF: 1,705) 86) LARGE CELL NEUROENDOCRINE CARCINOMA OF THE LUNG: A RETROSPECTIVE ANALYSIS OF 144 SURGICAL CASES. Veronesi G, Morandi U, Alloisio M, Terzi A, Cardillo G, Filosso P, Rea F, Facciolo F, Pelosi G, Gandini S, Calabrò F, Casali C, Marulli G, Spaggiari L. Lung Cancer. 2006;53: (IF: 3,172) 87) PULMONARY ARTERY RECONSTRUCTION BY A CUSTOM-MADE HETEROLOGOUS PERICARDIAL CONDUIT IN THE TREATMENT OF LUNG CANCER. Galetta D, Veronesi G, Leo F, Spaggiari L. Lung Cancer 2006;53: (IF: 3,172) 88) DOES CHEMOTHERAPY INCREASE THE RISK OF RESPIRATORY COMPLICATIONS AFTER PNEUMONECTOMY? Leo F, Solli P, Veronesi G, Radice D, Floridi A, Gasparri R, Petrella F, Borri A, Galetta D, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg ;132: (IF: 3,727) 89) A PRIMARY PURE YOLK SAC TUMOR OF THE LUNG EXHIBITING CDX-2 IMMUNOREACTIVITY AND INCREASED SERUM LEVELS OF ALKALINE PHOSPHATASE INTESTINAL ISOENZYME. Pelosi G, Petrella F, Sandri MT, Spaggiari L, Galetta D, Viale G. Int J Surg Pathol ;14: (IF: 0,852) 90) A PROPER SCHEDULE OF WEEKLY PACLITAXEL AND GEMCITABINE COMBINATION IS HIGHLY ACTIVE AND VERY WELL TOLERATED IN NSCLC PATIENTS. De Pas T, Putzu C, Curigliano G, Noberasco C, Boselli S, Catania C, Orlando L, Milani A, Spaggiari L, de Braud F. Lung Cancer. 2006;54: (IF: 3,172)

12 12 91) ANOMALOUS RIGHT UPPER LOBE VENOUS DRAINAGE. Galetta D, Veronesi G, Leo F, Solli P, Spaggiari L. Ann Thorac Surg. 2006;82: (IF: 2,229) 92) SUPERIOR VENA CAVA RESECTION FOR LUNG AND MEDIASTINAL MALIGNANCIES: A SINGLE-CENTER EXPERIENCE WITH 70 CASES. Spaggiari L, Leo F, Veronesi G, Solli P, Galetta D, Tatani B, Petrella F, Radice D. Ann Thorac Surg. 2007;83: (IF: 2,342) 93) OLIGOMETASTATIC NON-SMALL CELL LUNG CANCER: A MULTIDISCIPLINARY APPROACH IN THE POSITRON EMISSION TOMOGRAPHIC SCAN ERA. De Pas TM, de Braud F, Catalano G, Putzu C, Veronesi G, Leo F, Solli PG, Brambilla D, Paganelli G, Spaggiari L. Ann Thorac Surg. 2007;83: (IF: 2,342) 94) SURGERY OF NON-SMALL CELL LUNG CANCER IN THE ELDERLY. Spaggiari L, Scanagatta P. Curr Opin Oncol. 2007;19: (IF: 3,571) 95) RESULTS OF CHEST WALL RESECTION FOR RECURRENT OR LOCALLY ADVANCED BREAST MALIGNANCIES. Veronesi G, Scanagatta P, Goldhirsch A, Rietjens M, Colleoni M, Pelosi G, Spaggiari L. Breast. 2007;16: (IF:1,677 ) 96) THE RISK OF PNEUMONECTOMY OVER THE AGE OF 70. A CASE-CONTROL STUDY. Leo F, Scanagatta P, Baglio P, Radice D, Veronesi G, Solli P, Petrella F, Spaggiari L. Eur J Cardiothorac Surg. 2007;31: (IF: 2,106) 97) INCREASED PERIOPERATIVE N-TERMINAL PRO-B-TYPE NATRIURETIC PEPTIDE LEVELS PREDICT ATRIAL FIBRILLATION AFTER THORACIC SURGERY FOR LUNG CANCER. Cardinale D, Colombo A, Sandri MT, Lamantia G, Colombo N, Civelli M, Salvatici M, Veronesi G, Veglia F, Fiorentini C, Spaggiari L, Cipolla CM. Circulation ;115: (IF:10,940) 98) PROGNOSTIC ROLE OF LYMPH NODE INVOLVEMENT IN LUNG METASTASECTOMY. Veronesi G, Petrella F, Leo F, Solli P, Maissoneuve P, Galetta D, Gasparri R, Pelosi G, De Pas T, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg ; 133: (IF: 3,560) 99) HEMODYNAMIC INSTABILITY DURING SUPERIOR VENA CAVA CROSSCLAMPING: PREDICTORS, MANAGEMENT, AND CLINICAL CONSEQUENCES. Leo F, Della Grazia L, Tullii M, Gasparri R, Borri A, Venturino M, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg. 2007; 133 : (IF: 3,560) 100) 3Q26 AMPLIFICATION AND POLYSOMY OF CHROMOSOME 3 IN SQUAMOUS CELL LESIONS OF THE LUNG: A FLUORESCENCE IN SITU HYBRIDIZATION STUDY. Pelosi G, Del Curto B, Trubia M, Nicholson AG, Manzotti M, Veronesi G, Spaggiari L, Maisonneuve P, Pasini F, Terzi A, Iannucci A, Viale G. Clin Cancer Res. 2007;13: (IF: 6,177) 101) ROLE OF POSITRON EMISSION TOMOGRAPHY SCANNING IN THE MANAGEMENT OF LUNG NODULES DETECTED AT BASELINE COMPUTED TOMOGRAPHY SCREENING. Veronesi G, Bellomi M, Veronesi U, Paganelli G, Maisonneuve P, Scanagatta P, Leo F, Pelosi G, Travaini L, Rampinelli C, Trifirò G, Sonzogni A, Spaggiari L. Ann Thorac Surg ; 84 : (IF:2,342) 102) PRIMARY THORACIC SYNOVIAL SARCOMA: FACTORS AFFECTING LONG-TERM SURVIVAL. Galetta D, Pelosi G, Leo F, Solli P, Veronesi G, Borri A, Gasparri R, Petrella F, Di Tonno C, Del Curto B, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg. 2007;134 : (IF: 3,560) 103) INDICATIONS AND DEVELOPMENTS OF VIDEO-ASSISTED THORACIC SURGERY IN THE TREATMENT OF LUNG CANCER. Solli P, Spaggiari L. Oncologist. 2007;12: (IF: 5,206) 104) EXTENDED PNEUMONECTOMY FOR NON-SMALL CELL LUNG CANCER: MORBIDITY, MORTALITY, AND LONG-TERM RESULTS. Borri A, Leo F, Veronesi G, Solli P, Galetta D, Gasparri R, Petrella F, Scanagatta P, Radice D, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg. 2007; 134 : (IF: 3,560) 105) FINDING THE LIMIT BETWEEN STATION 2 AND STATION 4 DURING RIGHT-SIDED THORACOTOMY. Leo F, Galetta D, Bonomo G, Spaggiari L. Thorac Cardiovasc Surg Apr;55(3): (IF: 0,814) 106) CHALLENGING DIAGNOSIS OF AN UNUSUAL SOLITARY PULMONARY NODULE. Galetta D, Pelosi G, Nebuloni M, Spaggiari L. Thorac Cardiovasc Surg Mar;55(2): (IF: 0,814) 107) PNEUMOCEPHALUS AFTER PANCOAST'S TUMOR SURGERY: TO BE OR NOT TO BE CONSERVATIVE? Scanagatta P, Leo F, Veronesi G, Solli P, Gasparri R, Galetta D, Petrella F, Borri A, Spaggiari L. J Cardiovasc Surg (Torino) Jun;48(3): (IF:1,020) 108) "SALVAGE" SURGERY FOR PRIMARY MEDIASTINAL MALIGNANCIES: IS IT WORTHWHILE? Petrella F, Leo F, Veronesi G, Solli P, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Lembo R, Radice D, Scanagatta P, Spaggiari L. J Thorac Oncol. 2008; 3:53-8. (IF:1,429) 109) WHAT HAPPENS AFTER PNEUMONECTOMY? A PROSPECTIVE STUDY USING THE TRANSPULMONARY THERMODILUTION METHOD. Leo F, Tullii M, Della Grazia L, Attanasio A, Tosoni A, Manfredi G, Venturino M, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg. 2008;135: (IF: 3,354) 110) POSTOPERATIVE EXACERBATION OF CHRONIC OBSTRUCTIVE PULMONARY DISEASE. DOES IT EXIST? Leo F, Venissac N, Pop D, Solli P, Filosso P, Minniti A, Radice D, Mouroux J, Spaggiari L, Pastorino U, Jougon J, Velly JF, Oliaro A. Eur J Cardiothorac Surg ; 33 : (IF: 2,181) 111) LUNG CANCER SCREENING WITH LOW-DOSE COMPUTED TOMOGRAPHY: A NON-INVASIVE DIAGNOSTIC PROTOCOL FOR BASELINE LUNG NODULES. Veronesi G, Bellomi M, Mulshine JL, Pelosi G, Scanagatta P, Paganelli G, Maisonneuve P, Preda L, Leo F, Bertolotti R, Solli P, Spaggiari L. Lung Cancer ; 61: (IF: 3,455)

13 13 112) [18F]FDG POSITRON EMISSION TOMOGRAPHY/COMPUTED TOMOGRAPHY AND MULTIDETECTOR COMPUTED TOMOGRAPHY ROLES IN THYMIC LESION TREATMENT PLANNING. Travaini LL, Petralia G, Trifirò G, Ravasi L, Galetta D, Carbone G, Falcini F, Spaggiari L, Bellomi M, Paganelli G. Lung Cancer. 2008; 61: (IF: 3,455) 113) PATHOLOGIC AND MOLECULAR FEATURES OF SCREENING LOW-DOSE COMPUTED TOMOGRAPHY (LDCT)-DETECTED LUNG CANCER: A BASELINE AND 2-YEAR REPEAT STUDY. Pelosi G, Sonzogni A, Veronesi G, De Camilli E, Maisonneuve P, Spaggiari L, Manzotti M, Masullo M, Taliento G, Fumagalli C, Bellomi M, Travis WD, Kadivar M, Viale G. Lung Cancer. 2008;62: (IF:3,455) 114) THE PLEURAL AND HUMAN FIBRIN GLUE SANDWICH: A QUICK AND EFFECTIVE POST-PNEUMONECTOMY BRONCHIAL STUMP COVERAGE TECHNIQUE. Leo F, Galetta D, Spaggiari L. Am J Surg. 2008;196:35-7. (IF: 2,337) 115) DIFFICULTIES ENCOUNTERED MANAGING NODULES DETECTED DURING A COMPUTED TOMOGRAPHY LUNG CANCER SCREENING PROGRAM. Veronesi G, Bellomi M, Scanagatta P, Preda L, Rampinelli C, Guarize J, Pelosi G, Maisonneuve P, Leo F, Solli P, Masullo M, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg. 2008;136: (IF:3,354) 116) IMAGING OF LUNG HAMARTOMAS BY MULTIDETECTOR COMPUTED TOMOGRAPHY AND POSITRON EMISSION TOMOGRAPHY. De Cicco C, Bellomi M, Bartolomei M, Carbone G, Pelosi G, Veronesi G, De Pas T, Spaggiari L, Paganelli G. Ann Thorac Surg. 2008; 86: (IF:2,022) 117) THREE-TIMES DAILY RADIOTHERAPY AFTER CHEMOTHERAPY IN STAGE III NON-SMALL CELL LUNG CANCER. SINGLE-INSTITUTION PROSPECTIVE STUDY. Catalano G, De Pas T, Spaggiari L, Gandini S, Jereczek-Fossa BA, De Braud F, Leo F, Veronesi G, Orecchia R. Anticancer Res. 2008; 28: (IF: 1,414) 118) WHICH FACTORS AFFECT PULMONARY FUNCTION AFTER LUNG METASTASECTOMY? Petrella F, Chieco P, Solli P, Veronesi G, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Spaggiari L. Eur J Cardiothorac Surg May;35(5): (IF: 2,181) 119) VASCULAR CATHETER MIMICKING PERSISTENT LEFT SUPERIOR VENA CAVA. Galetta D, Petrella F, Borri A, Gasparri R, Spaggiari L. Thorac Cardiovasc Surg Apr;57(3): (IF: 0,770) 120) DOES A PERSONALIZED APPROACH IMPROVE PATIENT SATISFACTION IN THORACIC ONCOLOGY? Leo F, Radice D, Didier F, Carvalho FB, Spacca E, Madini M, Esposito C, Agnello M, Meneghin S, Spaggiari L. Am J Manag Care Jun;15(6): (IF: 2,220) 121) CIRCULAR CLAMP EXCISION: A NEW TECHNIQUE FOR LUNG METASTASECTOMY. Petrella F, Leo F, Dos Santos NA, Veronesi G, Solli P, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Scanagatta P, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg Jul;138(1): (IF: 3,037) 122) ALTERATIONS OF THE NOTCH PATHWAY IN LUNG CANCER. Westhoff B, Colaluca IN, D'Ario G, Donzelli M, Tosoni D, Volorio S, Pelosi G,Spaggiari L, Mazzarol G, Viale G, Pece S, Di Fiore PP. Proc Natl Acad Sci U S A Dec 29;106(52): (IF:9,380) 123) EXPRESSION OF GEMCITABINE- AND CISPLATIN-RELATED GENES IN NON-SMALL-CELL LUNG CANCER.Toffalorio F, Giovannetti E, De Pas T, Radice D, Pelosi G, Manzotti M, Minocci D, Spaggiari L, Spitaleri G, Noberasco C, Catania C, Boselli S, Danesi R, de Braud F. Pharmacogenomics J Jun;10(3): (IF:4,398) 124) ATRIAL FIBRILLATION AFTER THORACIC SURGERY FOR LUNG CANCER: USE OF A SINGLE CUT-OFF VALUE OF N-TERMINAL PRO-B TYPE NATRIURETIC PEPTIDE TO IDENTIFY PATIENTS AT RISK. Salvatici M, Cardinale D, Spaggiari L, Veglia F, Tedesco CC, Solli P, Cipolla CM, Zorzino L, Passerini R, Riggio D, Cassatella MC, Sandri MT. Biomarkers May;15(3): (IF:1,608) 125) IMPAIRED QUALITY OF LIFE AFTER PNEUMONECTOMY: WHO IS AT RISK? Leo F, Scanagatta P, Vannucci F, Brambilla D, Radice D, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg Jan;139(1):49-52 (IF: 3,063) 126) FOUR-ARM ROBOTIC LOBECTOMY FOR THE TREATMENT OF EARLY-STAGE LUNG CANCER. Veronesi G, Galetta D, Maisonneuve P, Melfi F, Schmid RA, Borri A, Vannucci F, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg Jul;140(1): (IF:3,063) 127) STRUCTURAL LUNG DAMAGE AFTER CHEMOTHERAPY FACT OR FICTION? Leo F, Pelosi G, Sonzogni A, Chilosi M, Bonomo G, Spaggiari L. Lung Cancer Mar;67(3): (IF:3,140) 128) A CRITICAL APPRAISAL OF THE ADJUVANT CHEMOTHERAPY GUIDELINES FOR PATIENTS WITH COMPLETELY RESECTED T3N0 NON-SMALL-CELL LUNG CANCER. De Pas T, Raimondi S, Pelosi G, Spaggiari L, De Braud F, Veronesi G,Maisonneuve P. Acta Oncol May;49(4): (IF:2,265) 129) PULMONARY SARCOMATOID CARCINOMAS: A PRACTICAL OVERVIEW. Pelosi G, Sonzogni A, De Pas T, Galetta D, Veronesi G, Spaggiari L, Manzotti M, Fumagalli C, Bresaola E, Nappi O, Viale G, Rosai J. Int J Surg Pathol Apr;18(2): (IF: 0,912) 130) EFFICACY AND SAFETY OF TACHOSIL VERSUS STANDARD TREATMENT OF AIR LEAKAGE AFTER PULMONARY LOBECTOMY. Marta GM, Facciolo F, Ladegaard L, Dienemann H, Csekeo A, Rea F, Dango S, Spaggiari L, Tetens V, Klepetko W. Eur J Cardiothorac Surg Dec;38(6): (IF:2,293) 131) GIANT ALVEOLAR ADENOMA CAUSING SEVERE DYSPNOEA. Petrella F, Rizzo S, Pelosi G, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Solli P, Veronesi G, Spaggiari L. J Thorac Oncol Jul;5(7): (IF:4,547)

14 14 132) ATYPICAL EXPRESSION AND DISTRIBUTION OF EMBRYONIC STEM CELL MARKER, OCT4, IN HUMAN LUNG ADENOCARCINOMA. Karoubi G, Cortes-Dericks L, Gugger M, Galetta D, Spaggiari L, Schmid RA. J Surg Oncol Nov 1;102(6): (IF:2,502) 133) DUAL ROLE OF RASSF1 AS A TUMOR SUPPRESSOR AND AN ONCOGENE IN NEUROENDOCRINE TUMORS OF THE LUNG. Pelosi G, Fumagalli C, Trubia M, Sonzogni A, Rekhtman N, Maisonneuve P, Galetta D, Spaggiari L, Veronesi G, Scarpa A, Malpeli G, Viale G. Anticancer Res Oct;30(10): (IF:1,428) 134) COMPUTED TOMOGRAPHY-GUIDED PREOPERATIVE RADIOTRACER LOCALIZATION OF NONPALPABLE LUNG NODULES. Bellomi M, Veronesi G, Trifirò G, Brambilla S, Bonello L, Preda L, Casiraghi M, Borri A, Paganelli G, Spaggiari L. Ann Thorac Surg Dec;90(6): (IF:3,644) 135) THE IMPACT OF PREOPERATIVE BODY MASS INDEX ON RESPIRATORY COMPLICATIONS AFTER PNEUMONECTOMY FOR NON-SMALL-CELL LUNG CANCER. RESULTS FROM A SERIES OF 154 CONSECUTIVE STANDARD PNEUMONECTOMIES. Petrella F, Radice D, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Solli P, Veronesi G, Spaggiari L. Eur J Cardiothorac Surg May;39(5): (IF:2,293) 136) GENOMIC CHARACTERIZATION OF ASYMPTOMATIC CT-DETECTED LUNG CANCERS. Belloni E, Veronesi G, Micucci C, Javan S, Minardi SP, Venturini E, Maisonneuve P, Volorio S, Riboni M, Bellomi M, Scanagatta P, Taliento G, Pelosi G, Pece S, Spaggiari L, Pelicci PG. Oncogene Mar 3;30(9): (IF:7,414) 137) IMPACT OF GENETIC VARIABILITY IN NICOTINIC ACETYLCHOLINE RECEPTORS ON NICOTINE ADDICTION AND SMOKING CESSATION TREATMENT. Russo P, Cesario A, Rutella S, Veronesi G, Spaggiari L, Galetta D, Margaritora S, Granone P, Greenberg DS. Curr Med Chem. 2011;18(1): (IF:4,630) 138) RANDOMIZED PHASE II TRIAL OF INHALED BUDESONIDE VERSUS PLACEBO IN HIGH-RISK INDIVIDUALS WITH CT SCREEN-DETECTED LUNG NODULES. Veronesi G, Szabo E, Decensi A, Guerrieri-Gonzaga A, Bellomi M, Radice D, Ferretti S, Pelosi G, Lazzeroni M, Serrano D, Lippman SM, Spaggiari L, Nardi-Pantoli A, Harari S, Varricchio C, Bonanni B. Cancer Prev Res (Phila) Jan;4(1): (IF:4,978) 139) COMBINED SMALL-CELL CARCINOMA OF THE LUNG WITH QUADRIPARTITE DIFFERENTIATION OF EPITHELIAL, NEUROENDOCRINE, SKELETAL MUSCLE, AND MYOFIBROBLASTIC TYPE. Pelosi G, Sonzogni A, Galetta D, Perrone F, Braidotti P, Manzotti M, Fabbri A, Spaggiari L, Veronesi G, Viale G. Virchows Arch Apr;458(4): (IF:2,336) 140) LYMPH NODE INVOLVEMENT IN T1 NON-SMALL-CELL LUNG CANCER: COULD GLUCOSE UPTAKE AND MAXIMAL DIAMETER BE PREDICTIVE CRITERIA? Casiraghi M, Travaini LL, Maisonneuve P, Tessitore A, Brambilla D, Agoglia BG, Guarize J, Spaggiari L. Eur J Cardiothorac Surg Apr;39(4):e (IF:2,293) 141) MANAGEMENT OF THYMIC TUMORS: A SURVEY OF CURRENT PRACTICE AMONG MEMBERS OF THE EUROPEAN SOCIETY OF THORACIC SURGEONS. Ruffini E, Van Raemdonck D, Detterbeck F, Rocco G, Thomas P, Venuta F; Spaggiari L, EUROPEAN SOCIETY OF THORACIC SURGEONS THYMIC QUESTIONNAIRE WORKING GROUP.J Thorac Oncol Mar;6(3): (IF:4,040) 142) SCREENING-DETECTED LUNG CANCERS: IS SYSTEMATIC NODAL DISSECTION ALWAYS ESSENTIAL? Veronesi G, Maisonneuve P, Pelosi G, Casiraghi M, Agoglia BG, Borri A, Travaini LL, Bellomi M, Rampinelli C, Brambilla D, Bertolotti R, Spaggiari L. J Thorac Oncol Mar;6(3): (IF:4,040) 143) PREDICTING PROLONGED AIR LEAK AFTER STANDARD PULMONARY LOBECTOMY: COMPUTED TOMOGRAPHY ASSESSMENT AND RISK FACTORS STRATIFICATION. Petrella F, Rizzo S, Radice D, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Solli P, Veronesi G, Bellomi M, Spaggiari L. Surgeon Apr;9(2):72-7. (IF:1,136) 144) PNEUMONECTOMY FOR LUNG CANCER: A FURTHER STEP INMINIMALLY INVASIVE SURGERY. Spaggiari L, Galetta D. Ann Thorac Surg Mar;91(3):e45-7. (IF:3,558) 145) IMMUNHISTOCHEMISTRY BY MEANS OF WIDELY AGREED-UPON MARKERS (CYTOKERATINS 5/6 AND 7, P63, THYROID TRANSCRIPTION FACTOR- 1, AND VIMENTIN) ON SMALL BIOPSIES OF NON-SMALL CELL LUNG CANCER EFFECTIVELY PARALLELS THE CORRESPONDING PROFILING AND EVENTUAL DIAGNOSES ON SURGICAL SPECIMENS. Pelosi G, Rossi G, Bianchi F, Maisonneuve P, Galetta D, Sonzogni A, Veronesi G, Spaggiari L, Papotti M, Barbareschi M, Graziano P, Decensi A, Cavazza A, Viale G. J Thorac Oncol Jun;6(6): (IF:4,040) 146) A 10-YEAR SINGLE-CENTER EXPERIENCE ON 708 LUNG METASTASECTOMIES: THE EVIDENCE OF THE "INTERNATIONAL REGISTRY OF LUNG METASTASES".Casiraghi M, De Pas T, Maisonneuve P, Brambilla D, Ciprandi B, Galetta D, Borri A, Gasparri R, Petrella F, Tessitore A, Guarize J, Donghi SM, Veronesi G, Solli P, Spaggiari L. J Thorac Oncol Aug;6(8): (IF:4,040) 147) LUNG CANCER RISK PREDICTION TO SELECT SMOKERS FOR SCREENING CT--A MODEL BASED ON THE ITALIAN COSMOS TRIAL. Maisonneuve P, Bagnardi V, Bellomi M, Spaggiari L, Pelosi G, Rampinelli C, Bertolotti R, Rotmensz N, Field JK, Decensi A, Veronesi G. Cancer Prev Res (Phila) Nov;4(11): (IF:4,978) 148) ACTIVITY OF EPIDERMAL GROWTH FACTOR RECEPTOR-TYROSINE KINASE INHIBITORS IN PATIENTS WITH NON-SMALL CELL LUNG CANCER HARBORING RARE EPIDERMAL GROWTH FACTOR RECEPTOR MUTATIONS. De Pas T, Toffalorio F, Manzotti M, Fumagalli C, Spitaleri G, Catania C, Delmonte A, Giovannini M, Spaggiari L, de Braud F, Barberis M. J Thorac Oncol Nov;6(11): (IF:4,040)

15 15 149) LARGE-CELL NEUROENDOCRINE CARCINOMA OF THE LUNG HARBORING EGFR MUTATION AND RESPONDING TO GEFITINIB. De Pas TM, Giovannini M, Manzotti M, Trifirò G, Toffalorio F, Catania C, Spaggiari L, Labianca R, Barberis M. J Clin Oncol Dec 1;29(34):e (IF:18,970) 150) PERIOPERATIVE BLOOD TRANSFUSION PRACTICES IN ONCOLOGIC thoracic surgery: WHEN, WHY, AND HOW. Petrella F, Radice D, Randine MG, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Donghi S, Casiraghi M, Tessitore A, Guarize J, Pardolesi A, Solli P, Veronesi G, Spaggiari L. Ann Surg Oncol Jan;19(1):82-8. (IF:4,166) 151) ROBOTIC LOBECTOMY FOR NON-SMALL CELL LUNG CANCER (NSCLC): LONG-TERM ONCOLOGIC RESULTS. Park BJ, Melfi F, Mussi A, Maisonneuve P, Spaggiari L, Da Silva RK, Veronesi G. J Thorac Cardiovasc Surg Feb;143(2): (IF:3,406) 152) BILOBECTOMY FOR LUNG CANCER: ANALYSIS OF INDICATIONS, POSTOPERATIVE RESULTS, AND LONG-TERM OUTCOMES. Galetta D, Solli P, Borri A, Petrella F, Gasparri R, Brambilla D, Spaggiari L. Ann Thorac Surg Jan;93(1): (IF:3,741) 153) RANDOMIZED PHASE III STUDY OF SURGERY ALONE OR SURGERY PLUS PREOPERATIVE CISPLATIN AND GEMCITABINE IN STAGES IB TO IIIA NON-SMALL-CELL LUNG CANCER. Scagliotti GV, Pastorino U, Vansteenkiste JF, Spaggiari L, Facciolo F, Orlowski TM, Maiorino L, Hetzel M, Leschinger M, Visseren-Grul C, Torri V. J Clin Oncol Jan 10;30(2): (IF:18,372) 154) MULTIDISCIPLINARY TREATMENT OF MALIGNANT THYMOMA. Spaggiari L, Casiraghi M, Guarize J. Curr Opin Oncol Mar;24(2): (IF:4,101) 155) VACCINES IN NON-SMALL CELL LUNG CANCER: RATIONALE, COMBINATION STRATEGIES AND UPDATE ON CLINICAL TRIALS. De Pas T, Giovannini M, Rescigno M, Catania C, Toffalorio F, Spitaleri G, Delmonte A, Barberis M, Spaggiari L, Solli P, Veronesi G, De Braud F. Crit Rev Oncol Hematol Sep;83(3): (IF:4,411) 155) HIGH EXPRESSION OF OCTAMER-BINDING TRANSCRIPTION FACTOR 4A, PROMININ-1 AND ALDEHYDE DEHYDROGENASE STRONGLY INDICATES INVOLVEMENT IN THE INITIATION OF LUNG ADENOCARCINOMA RESULTING IN SHORTER DISEASE-FREE INTERVALS. Cortes-Dericks L, Galetta D, Spaggiari L, Schmid RA, Karoubi G. Eur J Cardiothorac Surg Jun;41(6):e (IF:2,550) 156) FEATURES AND PROGNOSTIC FACTORS OF LARGE NODE-NEGATIVE NON-SMALL-CELL LUNG CANCERS SHIFTED TO STAGE II. Toffalorio F, Radice D, Spaggiari L, Sinno V, Barberis M, Spitaleri G, Giovannini M, Delmonte A, Catania C, Noberasco C, Brambilla D, de Braud F, Veronesi G, Solli P, De Pas T. J Thorac Oncol Jul;7(7): (IF:3,661) 157) BRONCHOVASCULAR RECONSTRUCTION FOR LUNG CANCER: DOES INDUCTION CHEMOTHERAPY INFLUENCE THE OUTCOMES? Galetta D, Solli P, Borri A, Gasparri R, Petrella F, Pardolesi A, Spaggiari L. Ann Thorac Surg Sep;94(3): (IF:3,741) 158) MALIGNANT SOLITARY FIBROUS TUMORS OF THE PLEURA: RETROSPECTIVE REVIEW OF A MULTICENTER SERIES. Lococo F, Cesario A, Cardillo G, Filosso P, Galetta D, Carbone L, Oliaro A, Spaggiari L, Cusumano G, Margaritora S, Graziano P, Granone P. J Thorac Oncol Nov;7(11): (IF:3,661) 159) ESTIMATING OVERDIAGNOSIS IN LOW-DOSE COMPUTED TOMOGRAPHY SCREENING FOR LUNG CANCER: A COHORT STUDY. Veronesi G, Maisonneuve P, Bellomi M, Rampinelli C, Durli I, Bertolotti R, Spaggiari L. Ann Intern Med Dec 4;157(11): (IF:16,733) 160) SOLITARY FIBROUS TUMOURS: UNUSUAL ASPECTS OF A RARE DISEASE Meroni S, Funicelli L, Rampinelli C, Galetta D, Bonello L, Spaggiari L,Bellomi M. Hippokratia Jul;16(3): (IF:0,525) 161) MOVING TOWARDS MOLECULAR-GUIDED TREATMENTS: ERLOTINIB AND CLINICAL OUTCOMES IN NON-SMALL-CELL LUNG CANCER PATIENTS.Santarpia M, De Pas TM, Altavilla G, Spaggiari L, Rosell R. Future Oncol Mar;9(3): (IF:3,202) 162) PNEUMONECTOMY WITH EN BLOC CHEST WALL RESECTION: IS IT WORTHWHILE? REPORT ON 34 PATIENTS FROM TWO INSTITUTIONS. Cardillo G, Spaggiari L, Galetta D, Carleo F, Carbone L, Morrone A, Ricci A, Facciolo F, Martelli M. Interact Cardiovasc Thorac Surg Jul;17(1): (IF:1,112) 163) SURVIVAL AFTER EXTENDED RESECTION FOR MEDIASTINAL ADVANCED LUNG CANCER: LESSONS LEARNED ON 167 CONSECUTIVE CASES. Spaggiari L, Tessitore A, Casiraghi M, Guarize J, Solli P, Borri A, Gasparri R, Petrella F, Maisonneuve P, Galetta D. Ann Thorac Surg May;95(5): (IF:3,454) 164) NUTRIENT INTAKE AND NUTRIENT PATTERNS AND RISK OF LUNG CANCER AMONG HEAVY SMOKERS: RESULTS FROM THE COSMOS SCREENING STUDY WITH ANNUAL LOW-DOSE CT. Gnagnarella P, Maisonneuve P, Bellomi M, Rampinelli C, Bertolotti R, Spaggiari L, Palli D, Veronesi G. Eur J Epidemiol Jun;28(6): (IF:5,118) 165) RED MEAT, MEDITERRANEAN DIET AND LUNG CANCER RISK AMONG HEAVY SMOKERS IN THE COSMOS SCREENING STUDY. Gnagnarella P, Maisonneuve P, Bellomi M, Rampinelli C, Bertolotti R, Spaggiari L, Palli D, Veronesi G. Ann Oncol Oct;24(10): (IF:7,384) 166) VALIDATION OF A PROLIFERATION-BASED EXPRESSION SIGNATURE AS PROGNOSTIC MARKER IN EARLY STAGE LUNG ADENOCARCINOMA. Wistuba II, Behrens C, Lombardi F, Wagner S, Fujimoto J, Raso MG, Spaggiari L, Galetta D, Riley R, Hughes E, Reid J, Sangale Z, Swisher SG, Kalhor N, Moran CA, Gutin A, Lanchbury JS, Barberis M, Kim ES. Clin Cancer Res Nov 15;19(22): (IF:7,837)

16 16 167) COMPUTED TOMOGRAPHY SCREENING FOR LUNG CANCER: RESULTS OF TEN YEARS OF ANNUAL SCREENING AND VALIDATION OF COSMOS PREDICTION MODEL. Veronesi G, Maisonneuve P, Rampinelli C, Bertolotti R, Petrella F, Spaggiari L, Bellomi M. Lung Cancer Dec;82(3): (IF:3,392) 168) GRADING THE NEUROENDOCRINE TUMORS OF THE LUNG: AN EVIDENCE-BASED PROPOSAL. Rindi G, Klersy C, Inzani F, Fellegara G, Ampollini L, Ardizzoni A, Campanini N, Carbognani P, De Pas TM, Galetta D, Granone PL, Righi L, Rusca M, Spaggiari L, Tiseo M, Viale G, Volante M, Papotti M, Pelosi G. Endocr Relat Cancer Dec 16;21(1):1-16. (IF: 4,907 ) 169) THEIASLC/ITMIG THYMIC MALIGNANCIES STAGING PROJECT: DEVELOPMENT OF A STAGE CLASSIFICATION FOR THYMIC MALIGNANCIES. Detterbeck FC, Asamura H, Crowley J, Falkson C, Giaccone G, Giroux D, Huang J, Kim J, Kondo K, Lucchi M, Marino M, Marom EM, Nicholson A, Okumura M, Ruffini E, van Schil P, Stratton K;..Spaggiari L., STAGING AND PROGNOSTIC FACTORS COMMITTEE; MEMBERS OF THE ADVISORY BOARDS; PARTICIPATING INSTITUTIONS OF THE THYMIC DOMAIN. J Thorac Oncol Dec;8(12): (IF:5,800) 170) HIBERNOMA MIMICKING METASTASIS ON POSITRON EMISSION TOMOGRAPHY-COMPUTED TOMOGRAPHY IMAGING: A MISLEADING FINDING IN ONCOLOGIC PATIENT FOLLOW-UP. Petrella F, Noberasco C, Monfardini L, Rizzo S, Colandrea M, Bottiglieri L, Paganelli G, Spaggiari L. Breast J Jan-Feb;20(1):87-9. (IF:1,433) 171) STEM CELL TRANSPLANTATION EFFECTIVELY OCCLUDES BRONCHOPLEURAL FISTULA IN AN ANIMAL MODEL. Petrella F, Toffalorio F, Brizzola S, De Pas TM, Rizzo S, Barberis M, Pelicci P, Spaggiari L, Acocella F. Ann Thorac Surg Feb;97(2): (IF:3,631) 172) GENE EXPRESSION PROFILING REVEALS GC AND CEACAM1 AS NEW TOOLS IN THE DIAGNOSIS OF LUNG CARCINOIDS.Toffalorio F, Belloni E, Barberis M, Bucci G, Tizzoni L, Pruneri G, Fumagalli C, Spitaleri G, Catania C, Melotti F, Pelicci PG, Spaggiari L, De Pas T. Br J Cancer Mar 4;110(5): (IF:4,817) 173) USE OF INDOCYANINE GREEN TO FACILITATE INTERSEGMENTAL PLANE IDENTIFICATION DURING ROBOTIC ANATOMIC SEGMENTECTOMY.Pardolesi A, Veronesi G, Solli P, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg Aug;148(2): (IF:3,991) 174) CHEST WALL RESECTION AND RECONSTRUCTION FOR LOCALLY RECURRENT BREAST CANCER: FROM TECHNICAL ASPECTS TO BIOLOGICAL ASSESSMENT.Petrella F, Radice D, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Casiraghi M, Tessitore A, Pardolesi A, Solli P, Veronesi G, Rizzo S, Martella S, Rietjens M, Spaggiari L. Surgeon Apr 5.s1479. (IF:2,207) 175) EXTRAPLEURAL PNEUMONECTOMY FOR MALIGNANT MESOTHELIOMA: AN ITALIAN MULTICENTER RETROSPECTIVE STUDY. Spaggiari L, Marulli G, Bovolato P, Alloisio M, Pagan V, Oliaro A, Ratto GB, Facciolo F, Sacco R, Brambilla D, Maisonneuve P, Mucilli F, Alessandrini G, Leoncini G, Ruffini E, Fontana P, Infante M, Pariscenti GL, Casiraghi M, Rea F. Ann Thorac Surg Jun;97(6): (IF:3,631) 176) THYMIC CARCINOMA: A COHORT STUDY OF PATIENTS FROM THE EUROPEAN SOCIETY OF THORACIC SURGEONS DATABASE. EUROPEAN SOCIETY OF THORACIC SURGEONS THYMIC WORKING GROUP.Ruffini E, Detterbeck F, Van Raemdonck D, Rocco G, Thomas P, Weder W, Brunelli A, Guerrera F, Keshavjee S, Altorki N, Schützner J, Arame A, Spaggiari L, Lim E, Toker A, Venuta F; J Thorac Oncol Apr;9(4): (IF:5,600) 177) DIAGNOSTIC PERFORMANCE OF LOW-DOSE COMPUTED TOMOGRAPHY SCREENING FOR LUNG CANCER OVER FIVE YEARS.Veronesi G, Maisonneuve P, Spaggiari L, Rampinelli C, Pardolesi A, Bertolotti R, Filippi N, Bellomi M. J Thorac Oncol Jul;9(7): (IF:5,600) 178) OUTCOME AND PROGNOSTIC FACTORS OF RESECTED NON-SMALL CELL LUNG CANCER INVADING THE DIAPHRAGM. Galetta D, Borri A, Casiraghi M, Gasparri R, Petrella F, Tessitore A, Serra M, Guarize J, Spaggiari L. Interact Cardiovasc Thorac Surg Jun 26.(19) (IF:1,109) 179) LUNG METASTASES FROM COLORECTAL CANCER: ANALYSIS OF PROGNOSTIC FACTORS IN A SINGLE INSTITUTION STUDY. Zampino MG, Maisonneuve P, Ravenda PS, Magni E, Casiraghi M, Solli P, Petrella F, Gasparri R, Galetta D, Borri A, Donghi S, Veronesi G, Spaggiari L. Ann Thorac Surg Oct;98(4): (IF:3,631) 180) TRANSCRIPTION FACTOR PREP1 INDUCES EMT AND METASTASIS BY CONTROLLING THE TGF-Β-SMAD3 PATHWAY IN NON-SMALL CELL LUNG ADENOCARCINOMA. Risolino M, Mandia N, Iavarone F, Dardaei L, Longobardi E, Fernandez S, Talotta F, Bianchi F, Pisati F, Spaggiari L, Harter PN, Mittelbronn M, Schulte D, Incoronato M, Di Fiore PP, Blasi F, Verde P. Proc Natl Acad Sci U S A Sep 9;111(36):E (IF:9,809) 181) POSITRON EMISSION TOMOGRAPHY IN THE DIAGNOSTIC WORK-UP OF SCREENING-DETECTED LUNG NODULES. Veronesi G, Travaini LL, Maisonneuve P, Rampinelli C, Bertolotti R, Spaggiari L, Bellomi M, Paganelli G. Eur Respir J Feb;45(2): (IF:7,125) 182) LONG-TERM EFFECTS OF INHALED BUDESONIDE ON SCREENING-DETECTED LUNG NODULES. Veronesi G, Lazzeroni M, Szabo E, Brown PH, DeCensi A, Guerrieri-Gonzaga A, Bellomi M, Radice D, Grimaldi MC, Spaggiari L, Bonanni B. Ann Oncol Feb 11. (IF:6,578) 183) THE IASLC/ITMIG THYMIC EPITHELIAL TUMORS STAGING PROJECT: PROPOSALS FOR THE N AND M COMPONENTS FOR THE FORTHCOMING (8TH) EDITION OF THE TNM CLASSIFICATION OF MALIGNANT TUMORS. Kondo K, Van Schil P, Detterbeck FC, Okumura M, Stratton K, Giroux D, Asamura H, Crowley J, Falkson C, Filosso PL, Giaccone G, Huang J, Kim J, Lucchi M, Marino M, Marom EM, Nicholson AG, Ruffini E: staging and prognostic factors committee; members of the advisory boards; participating institutions of the thymic domain. J Thorac Oncol Sep;9(9 Suppl 2):S81-7. (IF:5,8)

17 17 184) THE IASLC/ITMIG THYMIC EPITHELIAL TUMORS STAGING PROJECT: PROPOSALS FOR THE T COMPONENT FOR THE FORTHCOMING (8TH) EDITION OF THE TNM CLASSIFICATION OF MALIGNANT TUMORS. Nicholson AG, Detterbeck FC, Marino M, Kim J, Stratton K, Giroux D, Asamura H, Crowley J, Falkson C, Filosso PL, Giaccone G, Huang J, Kondo K, Lucchi M, Marom EM, Okumura M, Ruffini E, Van Schil P; Staging and Prognostic Factors Committee; Members of the Advisory Boards; Participating Institutions of the Thymic Domain. J Thorac Oncol Sep;9(9 Suppl 2):S (IF:5,8) 185) THE IASLC/ITMIG THYMIC EPITHELIAL TUMORS STAGING PROJECT: PROPOSAL FOR AN EVIDENCE-BASED STAGE CLASSIFICATION SYSTEM FOR THE FORTHCOMING (8TH) EDITION OF THE TNM CLASSIFICATION OF MALIGNANT TUMORS. Detterbeck FC, Stratton K, Giroux D, Asamura H, Crowley J, Falkson C, Filosso PL, Frazier AA, Giaccone G, Huang J, Kim J, Kondo K, Lucchi M, Marino M, Marom EM, Nicholson AG, Okumura M, Ruffini E, Van Schil P; Staging and Prognostic Factors Committee; Members of the Advisory Boards; Participating Institutions of the Thymic Domain. J Thorac Oncol Sep;9(9 Suppl 2):S (IF:5,8) 186) CT RADIOGENOMIC CHARACTERIZATION OF EGFR, K-RAS, AND ALK MUTATIONS IN NON-SMALL CELL LUNG CANCER. Rizzo S, Petrella F, Buscarino V, De Maria F, Raimondi S, Barberis M, Fumagalli C, Spitaleri G, Rampinelli C, De Marinis F, Spaggiari L, Bellomi M.. Eur Radiol May 9. (IF:4,338) 187) DIETARY INFLAMMATORY INDEX AND RISK OF LUNG CANCER AND OTHER RESPIRATORY CONDITIONS AMONG HEAVY SMOKERS IN THE COSMOS SCREENING STUDY. Maisonneuve P, Shivappa N, Hébert JR, Bellomi M, Rampinelli C, Bertolotti R, Spaggiari L, Palli D, Veronesi G, Gnagnarella P. Eur J Nutr May 8. (IF:3,84) 188) WHOLE EXOME SEQUENCING IDENTIFIES DRIVER MUTATIONS IN ASYMPTOMATIC COMPUTED TOMOGRAPHY-DETECTED LUNG CANCERS WITH NORMAL KARYOTYPE. Belloni E, Veronesi G, Rotta L, Volorio S, Sardella D, Bernard L, Pece S, Di Fiore PP, Fumagalli C, Barberis M, Spaggiari L, Pelicci PG, Riva L. Cancer Genet Apr;208(4): (IF:2,417) 189) MOLECULAR FEATURES AND CLINICAL OUTCOME OF LUNG MALIGNANCIES IN VERY YOUNG PEOPLE. Catania C, Botteri E, Barberis M, Conforti F, Toffalorio F, Marinis FD, Boselli S, Noberasco C, Delmonte A, Spitaleri G, Spaggiari L, Rotmensz N, Passaro A, Bazolli B, Alfieri M, Manzotti M, Fumagalli C, Milani A, De Pas T. Future Oncol Apr;11(8): (IF:2,611) 190) MIR-TEST: A BLOOD TEST FOR LUNG CANCER EARLY DETECTION. Montani F, Marzi MJ, Dezi F, Dama E, Carletti RM, Bonizzi G, Bertolotti R, Bellomi M, Rampinelli C, Maisonneuve P, Spaggiari L, Veronesi G, Nicassio F, Di Fiore PP, Bianchi F. J Natl Cancer Inst Mar 19;107(6). (IF:15,161) 191) THE ROLE OF EXTENDED PULMONARY METASTASECTOMY. Casiraghi M, Maisonneuve P, Brambilla D, Petrella F, Solli P, Guarize J, De Marinis F, Spaggiari L. J Thorac Oncol Jun;10(6):924-9 (IF:5,8) Lettere all editore su riviste indicizzate con Impact Factor 1) AN UNUSUAL COMPLICATION OF SCLEROTHERAPY.Dell'Abate P, Spaggiari L, Carbognani P, Soliani P, Karake I, Foggi E. Endoscopy 1991; 23: (IF:1,988) 2) DEXTRAN 40 AT 2% VS 5% IN LOW-POTASSIUM SOLUTIONS.WHICH IS BEST? Spaggiari L, Bobbio P. Ann Thorac Surg 1994; 58: (IF:1,651) 3) SPONTANEOUS PNEUMOTHORAX IN SINGLE-LUNG TRANSPLANTATION: FINDING FOR A COMMON TREATMENT. Carbognani P, Spaggiari L, Rusca M, Cattelani L, Bobbio P. Ann Thorac Surg 1995; 59: (IF:1,568) 4) TRANSFERRIN RECEPTOR EXPRESSION IN NON-SMALL-CELL LUNG CANCER. HISTOPATHOLOGICAL AND CLINICAL CORRELATES. Carbognani P, Rusca M, Romani A, Spaggiari L, Cattelani L, Solli PG, Bobbio P. Cancer 1996; 78/ 1: (IF:3,296) 5) RESECTABLE LUNG METASTASES FROM COLORECTAL CANCER: LOOK AT THE SERUM CEA LEVEL! Girard P, Grunenwald D, Baldeyrou P, Spaggiari L, Regnard JF, Levasseur P. Ann Thorac Surg 1996; 62: (IF:1,861) 6) THE USE OF N-ACETYLCYSTEINE IN SOLID-ORGAN PRESERVATION SOLUTIONS. Spaggiari L, Rusca M, Carbognani P, Cattelani L, Bobbio P. Transplantation 1996; 61: 172. (IF:3,544) 7) PNEUMOMEDIASTINUM FOLLOWING POLITZER S MANOEUVRE. Carbognani P, Solli PG, Rusca M, Spaggiari L, Cattelani L, Piazza F, Bobbio P. Thorax 1996; 51: (IF:1,963) 8) SEGMENTECTOMY ON A SINGLE LUNG BY FEMORO-FEMORAL CARDIOPULMONARY BY-PASS. Spaggiari L, Rusca M, Carbognani P, Contini S, Barboso G, Bobbio P. Ann Thorac Surg 1997; 64: (IF:2,053) 9) TRANSMANUBRIAL APPROACH TO THE THORACIC INLET. Grunenwald D, Spaggiari L, Girard P, Baldeyrou P. J Thorac Cardiovasc Surg 1997; 113: (IF:3,068) 10) TECHNIQUE FOR EARLY BRONCHOPLEURAL FISTULA REPAIR AFTER LUNG RESECTION. Grunenwald D, Spaggiari L. Ann Thorac Surg 1997; 63: (IF:2,053)

18 18 11) PULMONARY RESECTION AFTER PNEUMONECTOMY. Reply Grunenwald D, Girard P, Spaggiari L. Ann Thorac Surg 1997; 64: 584. (IF:2,053) 12) THE EFFECT OF FREE-RADICAL-SAVENGER SYSTEM N-ACETYLCYSTEINE/GLUTATIONE FOR HYPOTHERMIC PROLONGED LUNG CELLS PRESERVATION. Spaggiari L, Alfieri R, Rusca M, Carbognani P, Cattelani L, Bobbio A, Petronini PG, Borghetti AF, Bobbio P. J Cardiovasc Surg 1998; 39: (IF:0,738) 13) VATS RESECTION OF OESOPHAGEAL LEIOMYOMAS.Solli P, Spaggiari L, Carbognani P, Rusca M. Eur J CardioThorac Surg 1998; 13: 486. (IF:0,759) 14) PNEUMOPERITOMEUM FOR PROLONGED AIR LEAKS AFTER LOWER LOBECTOMIES. Carbognani P, Spaggiari L, Solli P, Rusca M. Ann Thorac Surg 1998; 66: 604. (IF:2,190) 15) VIDEOASSISTED MODIFIED ABRUZZINI TECHNIQUE FOR BRONCHOPLEURAL FISTULA REPAIR. Spaggiari L, Carbognani P, Solli P, Rusca M. Ann Thorac Surg 1998; 65: (IF:2,190) 16) IS IT JUSTIFIED TO IGNORE ONCOLOGICAL PRINCIPLES DURING VATS MAJOR LUNG RESECTIONS? Spaggiari L, Carbognani P, Solli P, Rusca M. Ann Thorac Surg 1998; 66: (IF:2,190) 17) TRACHEOBRONCHIAL LACERATION FOLLOWING DOUBLE-LUMEN INTUBATION FOR THORACIC PROCEDURE.Spaggiari L, Rusca M, Carbognani P, Solli P. Ann Thorac Surg 1998; 65: (IF:2,190) 18) HEMIVERTEBRECTOMY FOR APICAL CHEST TUMORS: IS THE RISK JUSTIFIED BY THE OUTCOME? Spaggiari L, Rusca M, Carbognani P, Solli P. Ann Thorac Surg 1998; 65: (IF:2,190) 19) POSTPNEUMONECTOMY CONTRALATERAL THORACOTOMY FOR CARCINOMA. (REPLY) Spaggiari L, Grunenwald D. Ann Thorac Surg 1998; 66: (IF:2,190) 20) RESECTION OF HEPATIC AND PULMONARY METASTASES IN PATIENTS WITH COLORECTAL CARCINOMA. Spaggiari L, Grunenwald D, Regnard JF. Cancer 1998; 83: (IF:3,66) 21) A BONE HEPATOCELLULAR CARCINOMA METASTASIS WITHOUT HEPATIC TUMOR: A LONG TERM FOLLOW-UP. Iosca A, Spaggiari L, Salcuni PF. Am J Gastroenterol 1998; 93: 663. (IF:2,611) 22) ANTERIOR APPROACH TO THE SUPERIOR SULCUS TUMORS: THE TRANSMANUBRIAL OSTEOMUSCULAR SPARING APPROACH. Spaggiari L, Pastorino U. J Thorac Cardiovasc Surg 1999; 117, (IF:2,986) 23) SUBCLAVIAN ARTERY INVOLVEMENT BY APICAL CHEST TUMORS: A SPECIFIC INDICATION FOR TRANSMANUBRIAL APPROACH. Spaggiari L, Pastorino U. J Thorac Cardiovasc Surg 1999; 117: (IF:2,986) 24) DECOMPRESSING TRACHEASTOMY FOR THE TREATMENT OF POSTINTUBATION TRACHEAL RUPTURE. Reply. Spaggiari L. Ann Thorac Surg 1999; 68: (IF:2,022) 25) THE TRANSMANUBRIAL APPROACH REPROPOSED. Spaggiari L, Pastorino U, Grunenwald D. Ann Thorac Surg 1999; 68: (IF:2,022) 26) OVERCOMING THE TRANSCLAVICULAR APPROACH: THE TRANSMANUBRIAL APPROACH TO THE THORACIC INLET. Spaggiari L, Calabrese L, Chiesa F, Pastorino U. Head & Neck 2000; 22: (IF:1,917) 27) VERY LOW ACUTE TOXICITY OF THREE FRACTIONS PER DAY ACCELERATED RADIOTHERAPY GIVEN AFTER INDUCTION CHEMOTHERAPY AND SURGERY IN STAGE III NON SMALL CELL LUNG CANCER. De Pas T, Catalano G, Pastorino U, De Braud F, Jereczek-Fossa B, Spaggiari L, Orecchia R. Lung Cancer 2000; 30: (IF:1,401) 28) ANOMALOUS SEGMENTAL VEIN FOR RIGHT UPPER LOBE: AN UNUSUAL ANATOMICAL VARIATION. Spaggiari L, Solli PG, Leo F, Veronesi F, Pastorino U. Ann Thorac Surg 2002; 74; 267. (IF:2,141) 29) PREOPERATIVE CHEMOTHERAPY IN NON-SMALL-CELL LUNG CANCER: NOTHING NEW IN N2 DISEASE. De Pas T, Pastorino U, Spaggiari L, Curigliano G, de Braud F, Robertson C. J Clin Oncol 2002; 20: (IF:9,868) 30) EFFICACY OF MICRODRAINAGE IN SEVERE SUBCUTANEOUS EMPHYSEMA. Leo F, Solli PG, Veronesi G, Spaggiari L, Pastorino U. Chest 2002; 122: (IF:2,969) 31) RESECTION OF LOCALLY ADVANCED THYMIC CARCINOID TUMORS.Spaggiari L, Veronesi G, Solli P. Eur J Cardiothorac Surg 2003; 23: 254. (IF:1,451) 32) SINGLE LUNG RESECTION OF SECOND PRIMARY AFTER PNEUMONECTOMY FOR LUNG CANCER. Spaggiari L, Solli P, Veronesi G. Ann Thorac Surg 2003; 75: (IF:2,041)

19 19 33) RIGHTER UPPER LOBE VENOUS DRAINAGE POSTERIOR TO THE BRONCHUS INTERMEDIUS: REPLY Spaggiari L. Ann Thorac Surg 2003; 75: (IF:2,041) 34) ANTERIOR APPROACH VERSUS POSTERIOR APPROACH IN APICAL CHEST TUMORS: SURGEON S CHOICE OR ONCOLOGICAL NEED? Spaggiari L. Ann Thorac Surg 2003; 75: (IF:2,041) 35) SYNCHRONOUS BILATERAL LUNG CARCINOID TUMORS: A RARE ENTITY? Spaggiari L, Veronesi G, Gasparri R, Pelosi G. Eur J Cardiothorac Surg 2003 ; 24 : 334. (IF:1,451) 36) SAFETY OF BRONCHOPLASTIC RESECTION AFTER INDUCTION CHEMOTHERAPY FOR LUNG CANCER. Veronesi G, Leon ME, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg 2003; 126: (IF:2,842) 37) LANGERHANS' CELL HISTIOCYTOSIS. Fazio N, Spaggiari L, Pelosi G, Presicci F, Preda L. Lancet Feb 12-18;365(9459):598. (IF:21,713) 38) RE: AKT PHOSPHORYLATION AND GEFITINIB EFFICACY IN PATIENTS WITH ADVANCED NON-SMALL-CELL LUNG CANCER. de Braud F, De Pas T, Spaggiari L, Veronesi G, Curigliano G, Noberasco C,Pelosi G. J Natl Cancer Inst Mar 16;97(6):461-2; author reply (IF:13,856) 39) IMMUNOHISTOCHEMICAL DETECTION OF HER1/HER2 CAN BE CONSIDERED A PREDICTIVE MARKER OF GEFITINIB ACTIVITY IN NON-SMALL-CELL LUNG CANCER? Noberasco C, De Pas T, Curigliano G, Manzoni S, Dodaro L, Pelosi G, Spaggiari L, De Braud F. J Clin Oncol Feb 1;23(4):921-2; author reply 922. (IF:9,835) 40) PREOPERATIVE CHEMOTHERAPY AND POSTOPERATIVE COMPLICATIONS: A CLOSER LOOK. Leo F, Borri A, Petrella F, Gasparri R, Galetta D, Veronesi G, Spaggiari L. Ann Thorac Surg. 2006;81:2335. (IF:2,229) 41) REVIEW ON BRONCHOPLEURAL FISTULA: DID A SURGEON REVIEW IT? Leo F, Solli P, Veronesi G, Galetta D, Petrella F, Gasparri R, Borri A, Spaggiari L. Chest. 2006;129:1731. (IF:4,008) 42) TRACHEAL RECONSTRUCTION FOR A LONG TRACHEAL RESECTION. Galetta D, Spaggiari L. Ann Thorac Surg ; 82:1953. (IF:2,229) 43) INDUCTION CHEMORADIOTHERAPY FOR SUPERIOR SULCUS NON-SMALL-CELL LUNG CANCER: AN ANSWER FOR FEW.Leo F, Solli P, Veronesi G, Catalano G, De Pas T, Petrella F, Spaggiari L. J Clin Oncol. 2007; 25: (IF:13,598) 44) RE: RANDOMIZED CONTROLLED TRIAL OF RESECTION VERSUS RADIOTHERAPY AFTER INDUCTION CHEMOTHERAPY IN STAGE IIIA-N2 NON SMALL-CELL LUNG CANCER. Leo F, De Pas T, Catalano G, Piperno G, Curigliano G, Solli P, Veronesi G, Petrella F, Spaggiari L. J Natl Cancer Inst. 2007; 99:1210. (IF:15,271) 45) COMPUTED TOMOGRAPHY SCREENING FOR LUNG CANCER. Spaggiari L, Veronesi G, Bellomi M, Maisonneuve P. JAMA. 2007; 298 : 514. (IF:23,175) 46) THE SUPERIOR VENA CAVA (SVC) REPLACEMENT WITH A HETEROLOGOUS (BOVINE) CUSTOM-MADE PERICARDIAL PROSTHESIS. Galetta D, Spaggiari L. J Thorac Cardiovasc Surg. 2007;134 : (IF:3,560) 47) THE RATE OF INCIDENTAL FINDINGS IN LUNG CANCER SCREENING TRIALS IS NOT NEGLIGIBLE. Veronesi G, Bellomi M, Spaggiari L. Eur Radiol. 2008;18 : 529. (IF:3,405) 48) LYMPH-NODE DISSECTION FOR THE TREATMENT OF LUNG CANCER: SAMPLING OR COMPLETE NODAL DISSECTION? Galetta D, Serra M, Spaggiari L. Lung Cancer. 2008; 60 : (IF:3,455) 49) LUNG CANCER STAGING WITH MINIMALLY INVASIVE ENDOSCOPIC TECHNIQUES. Galetta D, Serra M, Spaggiari L. JAMA. 2008; 299: (IF:25,547) 50) MECHANICAL VENTILATION AND DISUSE ATROPHY OF THE DIAPHRAGM.Leo F, Spaggiari L. N Engl J Med ; 359:91. (IF:52,589) 51) INVITED COMMENTARY. Spaggiari L. Ann Thorac Surg ; 86 : 375. (IF:2,022) 52) DIFFERENTIATING NEUROBLASTOMA ARISINGIN MEDIASTINALGERM CELL TUMOR. Pelosi G, Sonzoni AM, Solli PG, Spaggiari L, De Pas T, Rosaj J. Histopathology, 2008;53: (IF:3,791) 53) INVITED COMMENTARY. Spaggiari L. Ann Thorac Surg Aug;88(2): (IF:2,689) 54) GEMCITABINE AND PEMETREXED COMBINATION: THE KEY ROLE OF THE SEQUENCE OF DRUGS ADMINISTRATION. De Pas TM, Toffalorio F, Catania C, Noberasco C, Spitaleri G, Spaggiari L, De Braud F. Ann Oncol Oct;20(10): (IF:4,935) 55) SEGMENTECTOMY FOR CARCINOID ARISING FROM AN ACCESSORY CARDIAC BRONCHUS. Leo F, Galetta D, Borri A, Spaggiari L. Eur J Cardiothorac Surg. 2009;35: 537. (IF:2,181)

20 20 56) SYNCHRONOUS PRIMARY LUNG CANCER, BREAST CANCER RECURRENCE, AND MEDIASTINAL SILICON-INDUCED LYMPHADENITIS. Petrella F, Pruneri GC, Ghioni M, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Solli P, Veronesi G, Spaggiari L. J Thorac Oncol Apr;5(4): (IF:4,547) 57) INTRAPARENCHYMAL PULMONARY ARTERY ANEURYSM FROM IPSILOBAR NON-SMALL CELL LUNG CANCER. Petrella F, Rizzo S, Solli P, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Veronesi G, Spaggiari L. J Thorac Oncol Feb;5(2): (IF:4,547) 58) INVITED COMMENTARY. Spaggiari L, Casiraghi M. Ann Thorac Surg. 2011Aug;92(2): (IF:3,558) 59) ANEURYSM OF THE INTERNAL THORACIC VEIN: AN EXTREMELY RARE CAUSE OF A MEDIASTINAL MASS. Petrella F, Rizzo S, Monfardini L, Solli P, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Veronesi G, Spaggiari L. J Thorac Oncol Mar;7(3): (IF:3,661) 60) INVITED COMMENTARY Spaggiari L, Casiraghi M, Guarize J Ann Thorac Surg Jan;95(1):311. (IF:3,454) 61) INVITED COMMENTARYSpaggiari L, Casiraghi M, Guarize J Ann Thorac Surg May;97(5):1714. (IF:3,631) 62) AIRWAY FISTULA CLOSURE AFTER STEM-CELL INFUSION. Petrella F, Spaggiari L, Acocella F, Barberis M, Bellomi M, Brizzola S, Donghi S, Giardina G, Giordano R, Guarize J, Lazzari L, Montemurro T, Pastano R, Rizzo S, Toffalorio F, Tosoni A, Zanotti M. N Engl J Med Jan 1;372(1):96-7. (IF: 54.42) Capitoli di Libri 1) THE EFFICACY OF SPUTUM OCCULT BLOOD SCREENING (SOBS) FOR THE CYTOLOGICAL DIAGNOSIS OF LUNG ATYPIAS: PRELIMINAR RESULTS OF A LUNG CANCER SCREENING IN A LITTLE COUNTRY COMMUNITY NEAR PARMA. Gabrielli M, Cattelani L, Rusca M, Carbognani P, Spaggiari L, Cuomo A, Consigli GF, Savini M, Musa F. pp In LUNG CANCER. Frontiers in Science and Treatment. Giovanni Motta eds. Genova ) CHIRURGIA DELLE METASTASI POLMONARI. Bobbio P, Rusca M, Cattelani L, Carbognani L, Spaggiari L, Bobbio A. In Peracchia A e Sarli L eds. Il cancro del colon e del retto operato. Minerva Medica Torino, 1996, ) NEOPLASIE DEL MEDIASTINO. Pastorino U, Spaggiari L. In Oncologia Chirurgica, Umberto Veronesi Editore, Masson, 1998, ) SUPERIOR VENA CAVA RESECTION FOR LUNG AND MEDIASTINAL MALIGNANCIES Spaggiari L, Petrella F, Leo F, Veronesi G, Solli P, Borri A, Galetta D, Gasparri R, Scanagatta P. MMCTS (2006) 2006: mmcts ) ANTERIOR APPROACH FOR PANCOAST TUMOR RESECTIOn. Spaggiari L, D Aiuto M, Veronesi G, Leo F, Solli P, Leon M, Gasparri R, Galetta D, Petrella F, Borri A, Scanagatta P. MMCTS (2007) 2007: mmcts ) LA CHIRURGIA DEL TUMORE MAMMARIO LOCALMENTE AVANZATO IN CHIRURGIA DELLA MAMMELLA ESTETICA E RICOSTRUTTIVA. Veronesi G, Spaggiari L., Chapter 51, pp , Piccin Nuova Libraria S.p.A, Padova ) LA TC SPIRALE NELLA PREVENZIONE SECONDARIA DEL TUMORE POLMONARE: ESPERIENZA DELLO IEO. Petrella F, Veronesi G, Spaggiari L. in: Ex Esposti a Cancerogeni Occupazionali: Quale Prevenzione? pp: 21-26, ISPESL Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro, ) ROBOTICALLY ASSISTED PNEUMONECTOMY FOR LUNG CANCER. Spaggiari L, Veronesi G, Kuenzer da Silva R. in: Minimally Invasive Thoracic and Cardiac Surgery, Chapter 14, pp , Springer-Verlag Berlin, ) CARINAL RESECTION. Spaggiari L, Petrella F, Galetta D. Multimed Man Cardiothorac Surg Jan 1;2012:mms ) THORACIC WALL RECONSTRUCTION IN LOCAL RECURRENCES AND ADVANCED CASES Spaggiari L, Petrella F, Solli P. in: Oncoplastic and Reconstructive Breast Surgery. Chapter 44, pp: , Springer-Verlag Berlin, ) SURGERY: INDICATION AND ISSUE. Spaggiari L, Galetta D. in: Management of Lung Cancers in Older People. Chapter 8, pp , Springer- Verlag London, ) RADICAL PNEUMONECTOMY. Leo F, Spaggiari L. in: Atlas of Operative Surgery. Chapter 5, pp Elseiver Saunders ) EXTENDED PULMONARY RESECTION. Galetta D, Petrella F, Spaggiari L. in: Lung operative techniques. Chapter 55, pp: , Medycyna Praktyczna, ) SMALL CELL LUNG CANCER. Spaggiari L, Petrella F. in: ESTS Textbook of Thoracic Surgery. Chapter 50, pp: , Medycyna Praktyczna, ) SUPERIOR VENA CAVA RESECTION. Spaggiari L, Galetta D. in: Chest Surgery Springer Surgery Atlas Series. Chapter 34, pp: Springer- Verlag Berlin Heidelberg, 2015.

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un

La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un 1 Introduzione La maggior parte dei Registri Tumori degli ultimi anni fa rilevare un aumento nell incidenza del Carcinoma Prostatico (tasso d incidenza di 55 casi per 100.000 e quello di mortalità di 22,6

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010 CORRELAZIONE TRA PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE E TRATTAMENTO RADIANTE POSTOPERATORIO DOPO CHIRURGIA CONSERVATIVA NELLE NEOPLASIE MAMMARIE IN STADIO INIZIALE ANTONELLA FONTANA U. O. C. di Radioterapia Ospedale

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

La radio-chemioterapia neoadiuvante (CRT) è un trattamento largamente diffuso e applicato nel tratta- CLINICAL RESEARCH

La radio-chemioterapia neoadiuvante (CRT) è un trattamento largamente diffuso e applicato nel tratta- CLINICAL RESEARCH CLINICAL RESEARCH Osp Ital Chir CD-ROM 3-2005 La terapia del cancro del retto: analisi dei risultati e dei fattori prognostici di un protocollo neoadiuvante radio-chemioterapico associato alla chirurgia

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Studio Multicentrico AIMN: 18 F-FDG PET-TC con o senza mezzo di contrasto nella stadiazione e ristadiazione del cancro del polmone?

Studio Multicentrico AIMN: 18 F-FDG PET-TC con o senza mezzo di contrasto nella stadiazione e ristadiazione del cancro del polmone? Protocollo di studio: Studio Multicentrico AIMN: 18 F-FDG PET-TC con o senza mezzo di contrasto nella stadiazione e ristadiazione del cancro del polmone? Responsabile scientifico: Prof. Alessandro Giordano

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE Dott.ssa M.Pasquali VITAMINA K K1 fillochinone K2 menachinone (Carl Peter) Henrik Dam (1895-1976) Glutammato Proteina noncarbossilata

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Behavior-Based BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro.

Behavior-Based BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro. Behavior-Based Based Safety (B-BS) BS) Riduzione degli incidenti e sviluppo della cultura della sicurezza agendo sui comportamenti nei luoghi di lavoro Italo Viganò Cosa causa gli incidenti Behavior &

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Biopsia escissionale con repere metallico delle lesioni non palpabili della mammella: indicazioni e limiti

Biopsia escissionale con repere metallico delle lesioni non palpabili della mammella: indicazioni e limiti CHIRURGIA ITALIANA 2005 - VOL. 57 N. 5 PP 625-629 625 Biopsia escissionale con repere metallico delle lesioni non palpabili della mammella: indicazioni e limiti ANTONIO SANTORIELLO, MASSIMO DI MAIO a,

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate STUDI DI FASE III Sperimentazioni Cliniche Controllate (Controlled Clinical Trials, Randomized C.T.s ) SCOPO: Valutazione dell efficacia del trattamento sperimentale EFFICACIA: Miglioramento della prognosi

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

2. Neoplasie polmonari

2. Neoplasie polmonari 2. Coordinatori Federico Cappuzzo (Livorno) Andrea Lopes Pegna (Firenze) Marco Lucchi (Pisana) Comitato di redazione Paolo BASTIANI (Firenze), CAMERINI Andrea (Viareggio), CECERE Fabiana Letizia (Firenze),

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA

SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA Quali sono i benefici e i rischi della partecipazione ad un programma di screening per il tumore al seno? Quante donne beneficeranno della mammografia e

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Il polmone destro si divide in tre aree principali (conosciute come lobi) e il polmone sinistro ne ha due.

Il polmone destro si divide in tre aree principali (conosciute come lobi) e il polmone sinistro ne ha due. TUMORE AL POLMONE INFORMAZIONI GENERALI I polmoni Quando inspiriamo, l aria passa dal naso o dalla bocca, attraverso la trachea, la quale si divide in due sezioni tubulari (vie respiratorie), una verso

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

ALBERTO DAL MOLIN. Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche Università degli Studi di Pavia Votazione: 110/110

ALBERTO DAL MOLIN. Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche Università degli Studi di Pavia Votazione: 110/110 ALBERTO DAL MOLIN DATI PERSONALI Nato a Biella il 26 aprile 1977 E-mail: alberto.dalmolin@gmail.com alberto.dalmolin@aslbi.piemonte.it TITOLI DI STUDIO Luglio 2010 Dottorato di Ricerca in Scienze Infermieristiche

Dettagli

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Progettati per l efficienza Alveoli estrattivi grandi, accessibilità limitata, difficoltà di rimozione del cemento in eccesso ed

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli