a pag. 7 ADDA Una richiesta alla Provincia: usi questi ultimi mesi di pieni poteri per mettere il territorio al riparo da rischi idrogeologici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a pag. 7 ADDA Una richiesta alla Provincia: usi questi ultimi mesi di pieni poteri per mettere il territorio al riparo da rischi idrogeologici"

Transcript

1 ANNO 14 No. 1 Sabato 21 Gennaio La Tribuna di Lodi Q U I N D I C I N A L E D I N F O R M A Z I O N E N A Z I O N A L E E L O C A L E S p e d i z i o n e i n a b b o n a m e n t o p o s t a l e a r t. 2, c o m m a 2 0, l e t t e r a C, l e g g e / E U R O 1, 0 0 Liberalizzazioni Cosa succede in città? a pag. 4 di Francesco Cancellato Le prime bozze del decreto Cresci Italia prevedono liberalizzazioni e privatizzazioni in numerosi settori. Dovesse rimanere così, proviamo a capire quale sarebbe l impatto sulla nostra città. E, soprattutto, se sarebbe un bene o un male. OPERAZIONE SOLE a pag. 6 ARTISTI LODIGIANI Continua la nostra scoperta di giovani artisti lodigiani. Oggi è il turno di Valeria Tonelli e Nico Galmozzi a pag. 7 ADDA Una richiesta alla Provincia: usi questi ultimi mesi di pieni poteri per mettere il territorio al riparo da rischi idrogeologici Potenza Istantanea kw Energia Prodotta MWh t Emissioni Evitate (CO 2 ) Altri 1500 kw (e una spesa da anticipare) Nel mese di sospensione della nostra pubblicazione, altri 1500 Kw si sono aggiunti alla nostra produzione elettrica. Non è molto, ma due sono i fattori negativi. In primis il Generale Inverno : poche ore di luce e la nebbia alla quale siamo spesso abituati. In secondo luogo l accumulo di polveri purtroppo provocate anche dallo sparo di numerosi fuochi d artificio il 31 dicembre. Nonostante il nostro divieto, qualcuno ha pensato bene (anzi male) di fare di testa sua. Adesso avremo un migliaio di euro da mettere in conto per una radicale pulizia. Il prossimo numero sarà in edicola sabato 4 febbraio

2 2 La Tribuna di Lodi commenti SABATO 21 GENNAIO 2012 Signor Sinistro TOO BIG TO FAIL C è qualcosa di profondamente ingiusto ma forse di inevitabile nella copertina dell Espresso di oggi. Eccoli lì, quelli che non cambiano mai o che se cambiano, cambiano perché nulla cambi. Alfano, effige di una follia collettiva che ha (s)governato l Italia per decenni. E poi Casini, sì, sì, proprio lui, il virgineo, l eburneo, il sempiterno Casini. Sentire Casini lanciare i suoi strali da uomo di lotta e di governo contro il Porcellum, l indecente legge elettorale da lui stesso voluta e votata, è la testimonianza di un passato che molti ritengono alle nostre spalle, ma che è invece in ottima salute e pronto a una grande rentrée. E il nostro Bersanino. Povero Bersanino. Diciamo tutta la verità; l uomo doveva dare un assetto al PD e non l ha fatto, parole d ordine chiare e non l ha fatto. Ma se il giudizio sul segretario del PD è difficile, ancor più difficile è capire come sia stato possibile, nell arco di due soli mesi, togliere dalle spalle di Berlusconi la responsabilità storica di un disastro politico-finanziario senza precedenti e caricarsela sulle proprie. Cosi, senza nemmeno una ricevuta. Rinfreschiamoci la memoria. Dunque, due mesi fa Merkel e Sarkozy ridevano di noi, Letterman faceva a milioni di americani battute del tipo il premier italiano è arrivato a New York. Chi stasera pensava di andare a puttane ci metta una pietra sopra, la crisi incombeva ed era chiaro anche ai più fanatici che il governo Lega Pdl aveva portato l Italia nell abisso. Quanta fretta, Bersani, quanta fretta! Se SB e i suoi fossero rimasti sulla plancia di comando? La crisi si sarebbe accentuata, certo. Lo spread oltre 600 punti, d accordo. La borsa sotto di altri punti. Qualche banca scalata. Forse, addirittura, un ritardo nel pagamento di stipendi e pensioni. Il panico, forse. Ma finalmente gli italiani si sarebbero resi conto di chi aveva creato questo disastro. Finalmente e una volta per tutte. E invece.. per fortuna della destra c è sempre una sinistra con il senso di responsabilità, un tratto che ne ha distrutto ogni aspettativa negli ultimi 30 anni. In suo nome, la volonterosa sinistra è accorsa al capezzale di Berlusconi e, senza nemmeno farlo sfiduciare dal Parlamento, si è messa entusiasticamente sulle spalle un governo che in 30 giorni ha scaricato sugli italiani un carico di obblighi mai visto. Ora, il punto non è questo. La manovra era necessaria, ma necessario non vuol dire urgente. E in politica la scansione temporale, il momentum è tutto. Diciamoci tutto: l Italia è troppo grande per fallire in Europa. Le balle sul default sono appunto solo balle. Senza Italia non c è Europa e nemmeno euro. Forte di questa convinzione, un opposizione non suicida avrebbe detto a Lega e SB ci avete portato in un disastro: fateci vedere cosa sapete fare, oltre a comprarvi le fiducie in parlamento, oppure andatevene ammettendo la vostra incapacità. E avrebbe aspettato: uno o due mesi. Reggendo il panico. Alla fine, SB sarebbe durato ancora due mesi, poi sarebbe stato sfiduciato. Troppo comodo, andarsene così, con l aura di chi si dimette per senso dello stato. Finalmente sarebbe stato a tutti chiaro di chi era la colpa. Ma è arrivato il senso di responsabilità. Risultato: la gente, ieri preoccupata, oggi è furibonda. La Lega, sputtanatissima ieri sembra oggi che non abbia mai governato. SB? La crisi non era colpa sua e lui le tasse non le metteva E il PD? Il PD si becca le copertine dell Espresso, con Bersani impomatato come i viziosi decadenti descritti da Tomasi di Lampedusa. Per senso di responsabilità, beninteso. Quel senso di responsabilità che fra 18 mesi, ma forse prima, consegnerà l Italia a Casini e company. E il PD ad altri anni di opposizione, nel generale tripudio di un opinione pubblica che ci vedrà presto come il partito delle tasse e della povertà (per non parlare della prevista nuova amnistia). Avevamo una possibilità: andare subito a elezioni, con un programma chiaro e difficile. Usare i timori collettivi come comburente di un nuovo senso di responsabilità, questa vera, nazionale. Approfittare dello sbandamento avversario. Rafforzare il bipolarismo. E invece. Nessuno, nessuno davvero sarebbe stato capace di un capolavoro simile. Primarie Repubblicane Sempre più Mitt Mitt Romney è sempre più lo sfidante di Obama alla Casa Bianca. Siamo entrati nella fase calda delle primarie repubblicane e Romney si è aggiudicato anche il New Hampshire, dopo essere finito primo nel più difficile Iowa. Adesso la battaglia si sposta in due Stati del Sud: se la spunterà cosa assai probabile - anche in South Carolina e in Florida che andranno alle urne, rispettivamente, il 21 e il 31 gennaio, l ex governatore del Massachusetts sarà davvero l uomo che affronterà il Presidente uscente. La verità è che alla Casa Bianca, anche se il portavoce dice che il Presidente non segue più di tanto le primarie avversarie, le vittorie di Romney cominciano ad impensierire. E non potrebbe essere altrimenti, anche perché un recente sondaggio CBS ha visto Mitt prevalere in un ipotetico testa a testa con Obama per 47% a 45%, mentre nella media di Real Clear Politics tra tutte le rilevazioni Barack conduce ancora, ma solo per 46,9% contro 45,1%. Il presidente degli Stati Uniti registra invece in altro sondaggio il 48% contro il 41 di Ron Paul, mentre batterebbe ancor più nettamente Rick Santorum (51 a 40%) e Newt Gingrich (53 a 38%). Sondaggio che dimostra come Mitt sia considerato, perlomeno in questi giorni, il reale futuro candidato repubblicano. Romney continua a non scaldare il cuore dei conservatori, ma è a capo di una struttura efficiente che nessuno dei candidati oggi in campo sembra in grado di sfidare. E le sue ultime dichiarazioni dimostrano una sensibile crescita politica. Dopo la vittoria in New Hampshire ha sferrato un attacco durissimo a Barack Obama, ignorando completamente gli altri candidati del suo partito: una strategia per arrivare dritto al cuore dei conservatori più duri che considerano Mitt troppo arrendevole. Uno dietro l altro ha inanellato una serie di attacchi contro il Presidente accusato di avere un orientamento socialista e di guardare alle capitali europee stataliste e indebitate anziché alle città americane che si stanno ristrutturando e che ritornano a crescere. Di fatto un linguaggio politico estraneo alla cultura atlantica di Romney, ma che lui utilizza intelligentemente in questa fase cercando di superare la diffidenza dell America più dura. Inoltre ha dichiarato stasera abbiamo fatto la storia con un enfasi forse esagerata, anche se in passato la conquista consecutiva di uno Stato agricolo del cuore evangelico dell America come l Iowa e di una terra più progressista del New England affacciato sull Atlantico come il New Hampshire era riuscito solo a Presidenti uscenti. Un enfasi che potrebbe conquistare. La Tribuna di Lodi - Quindicinale di politica e d informazione edito dalla Cooperativa Ettore Archinti Onlus Anno 14 - No. 1 del 21/01/ Autorizzazione del Tribunale di Lodi n 306 del 7/12/99 Spedizione in abb. postale art. 2, comma 20, lettera C, legge 662/1996 Direttore responsabile: Vittorio Valenza - Coordinatore di Redazione: Francesco Cancellato Redazione: Elisa Bettinelli, Gian Franco Colombi, Daniele Germiniani, Gian Marco Locatelli (corsivi), Domenico Ossino, Angela Regina Punzi, Angelo Stroppa, Bernadette Zerella - Impaginazione: Claudio Cortivo Direzione, redazione e amministrazione: presso il Circolo E. Cerri, associato AICS Lodi - Viale Pavia, 26 - Tel Fax Abbonamento annuale e 15,00 - Abbonamento sostenitore e 25,00 - Benemerito per importi superiori - Conto corrente postale n intestato a Coop. Ettore Archinti Stampa: Fotlito 73 - Via Gramsci, Borghetto Lodigiano - LO

3 La Tribuna di Lodi (Fc) SABATO 21 GENNAIO Eppure Questo giornale esiste da ormai dodici anni. Ed è da dodici anni che critica - pur con intensità e toni diversi - la povertà di idee della politica lodigiana nel provare a disegnare una visione per lo sviluppo economico del territorio provinciale e del suo capoluogo. Povertà che sta tutta nei numeri impietosi sulla (non) crescita del PIL e del PIL pro-capite, sull emorragia continua di imprese manifatturiere, sulla crescita, altrettanto costante della disoccupazione. Sono tendenze, queste, che la crisi ha solo reso più aspre. E che concorrono, oggi, a fare del lodigiano il fanalino di coda dell economia lombarda, nonché una delle aree più depresse di tutta la pianura padana. In tutto questo, il silenzio che per anni ha ammantato i palazzi della politica lodigiana è suonato quantomeno surreale. Un silenzio, peraltro, interrotto solamente da ritriti sermoni sulla vocazione agricola del territorio - mentre capannoni logistici e centrali elettriche spuntavano come funghi - e dalla chimera del cluster delle biotecnologie, che si appresta a festeggiare il suo tredicesimo non-compleanno. Eppure, che ci crediate o meno, il 2012 si apre con due iniziative che inducono all ottimismo, alla speranza che il vento, forse, stia iniziando a girare. Mi riferisco all investimento di 6 milioni di Euro effettuato da Industrie Cosmetiche Riunite per riqualificare e potenziare il proprio stabilimento alle porte di Lodi. Investimento cui ha contribuito anche il Comune, rinunciando a riscuotere gli importi relativi al cosiddetto standard di qualità, per circa euro, in cambio della stabilizzazione dei contratti di lavoro di tutto il personale (in totale oltre 600 addetti). A stretto giro di posta, Guerini ha annunciato, per i primi mesi di quest anno, l avvio di un Tavolo dell economia lodigiana per discutere assieme alle associazioni di categoria e ai sindacati delle misure concrete che potrebbero essere portate avanti nei prossimi anni per rilanciare l economia e l occupazione in città. Se non è un inversione di rotta - da parte di un amministrazione che nel suo programma elettorale aveva dedicato più pagine alle politiche di genere che allo sviluppo economico della città poco ci manca. Iniziamo il 2012 guardando speranzosi a questo tavolo, quindi, e al nuovo piglio decisionista della Giunta Guerini in ambito economico. Se la questione business park, il recupero dell area del consorzio agrario e dell area ex ABB, la riqualificazione del PIP artigiano di San Grato e la partenza di Lodinnova come agenzia per lo sviluppo territoriale verranno d ora in poi affrontate col piglio pragmatico e decisionista con cui è stata affrontata la vicenda ICR c è da essere ottimisti, nonostante tutto. Nelle condizioni in cui siamo, abbiamo solo da guadagnarci.

4 4 La Tribuna di Lodi l'inch di Francesco Cancellato Settantesima su centoquarantuno. E questo il posto occupato dall Italia nella classifica della libertà economica fra gli stati Ocse elaborata dal centro studi Fraser di Vancouver. Non un gran risultato, evidentemente. Soprattutto se, esaminando più nel dettaglio le componenti che hanno contribuito alla formazione di tale classifica, ci si accorge che essa è principalmente dovuta al peso dello Stato e alle regole su credito e lavoro, per le quali l Italia si trova rispettivamente in 108esima e 94esima posizione. La classifica, peraltro, mostra anche che esiste una correlazione positiva tra libertà economica e ricchezza: se si mettono in fila tutti i 141 paesi e li si divide in quattro fette uguali - nella prima fetta i più liberi, poi quelli un po meno e così via - il PIL procapite dei paesi che stanno nella prima fetta ( dollari) più che doppia quella della seconda fetta ( dollari), che per intenderci è la fetta in cui sta l Italia. Liberalizzazioni Cosa succede in città? E per questo che molti, da anni, invocano una politica di forti liberalizzazioni e privatizzazioni. Riforme queste, che rappresenterebbero una svolta epocale in un paese che, in ambito economico, vive ancora dei retaggi dell epoca fascista, soprattutto in relazione al ruolo che lo Stato ha in alcuni settori strategici dell economia nazionale, così come per la proliferazione di ordini e corporazioni in diversi settori professionali, ognuno dei quali con la proprie regole d accesso al mercato, le proprie tariffe minime e massime, le proprie casse previdenziali. Una capillarità tale da rendere di fatto impossibile ogni riforma del sistema. Fino ad oggi, perlomeno. Fino alle prime anticipazioni del decreto Cresci Italia del Governo Monti, quello successivo alla manovra lacrime e sangue dello scorso dicembre e che, nelle intenzioni del premier, dovrebbe concorrere a far ripartire la nostra economia. Taxi, notai, servizi pubblici locali, farmacie, commercio, trasporto ferroviario: sono molte le categorie interessate da questo decreto. Così come variabile è l impatto che esso avrà su ogni diverso territorio, in ogni diversa città. Ad esempio, è interessante provare a capire - se il decreto rimarrà quello attuale - che impatto avrà su Lodi. Se una maggiore libertà economica permetterà alla nostra città di crescere e sviluppparsi. O se, al contrario, sarà semplicemente l ultimo, decisivo, colpo alla nostra claudicante economia. Trasporto ferroviario Lasciamo stare le riforme su taxi e notai, che a Lodi non dovrebbero portare rilevanti variazioni alla situazione attuale. Piuttosto concentriamoci sul trasporto ferroviario. Dice il decreto: Al fine di consentire il raggiungimento di una piena autonomia e indipendenza del gestore dell infrastruttura ferroviaria, sul piano giuridico, organizzativo e decisionale, dalle imprese operanti nel settore dei trasporti - si legge nel testo - le azioni della società Rete ferroviaria italiana sono cedute al ministero dell Economia e delle Finanze, che esercita i diritti dell azionista d intesa con il ministero dello Sviluppo economico. Tradotto: la rete ferroviaria non sarà più di Ferrovie dello Stato, ma verrà ceduta al ministero dello Sviluppo Economico. Una norma, questa, che dovrebbe preludere ad un aumento della concorrenza tra vettori, sia nel ramo dell alta velocità, sia in quello della mobilità pendolare. Italo, quindi, ma non solo. Perchè ci sono concessioni di trasporto pendolare che non da ieri fanno gola anche a diversi operatori stranieri, uno su tutti Detusche Bahn, le ferrovie tedesche, che non da ieri sono interessate ad entrare sulle tratte del nord Italia. Non ci sarebbe da stupirsi, quindi, se nel giro di qualche anno il trasporto ferroviario da Lodi a Milano, che riguarda decine di migliaia di persone al giorno, dovesse conoscere una vera e propria rivoluzione negli orari, nei prezzi, nella qualità del servizio. Si spera in meglio, ovviamente. Anche se, va detto, oggi i pendolari lodigiani viaggiano in un regime di bassi prezzi e bassissima qualità. Se cambiamento sarà, probabilmente cresceranno entrambi. In che proporzione, è tutto da scoprire.

5 iesta SABATO 21 GENNAIO un ampliamento della pianta organica particolarmente rilevante. Traduciamo: aumenterà il numero delle farmacie; a parafarmacie e grande distribuzione sarà consentito di vendere alcuni farmaci di fascia C; ci sarà, forse, anche un intervento sulla trasmissione ereditaria delle attività. L impatto su Lodi? Un incognita. Lodi ha già dodici farmacie: a rigor di legge ci sarebbe spazio per altre sole due realtà. Ma quattro sono comunali (appartengono ad Astem) e lo scorso 30 Dicembre Guerini ha annunciato di volerle privatizzare. Si aprono spazi, quindi, per l iniziativa privata. Occhio agli ipermercati, però: la città ne è circondata. La legge apre alla distribuzione di farmaci fascia C, con obbligo di ricetta e interamente a carico del cittadino. Questo, a ben vedere, potrebbe creare qualche problema ai farmacisti lodigiani. Commercio Dice il decreto che ogni impresa che svolga attività commerciale anche al dettaglio, in qualunque settore merceologico può decidere in autonomia il periodo nel quale effettuare sconti, saldi o vendite straordinarie, la durata delle promozioni e l entità delle riduzioni. Prevede anche, il decreto, la deregolamentazione dei tempi di apertura degli esercizi pubblici. Era ora, avranno pensato in molti, non fosse altro perchè un commercio deregolamentato viene percepito più conveniente dagli acquirenti. In questo caso, però, i vantaggi per i consumatori vanno di pari passo con i rischi per l economia locale. La liberalizzazione degli orari rischia di stritolare i piccoli negozi, avverte Bruno Milani dell Unione del Commercio, perchè porterà ad un aggravio dei costi di personale che solo la grande distribuzione organizzata può sopportare. Inoltre, aggiunge, di fronte ai maggiori costi del personale e di struttura, gli ipermercati cercheranno di recuperare sui dettaglianti e dovranno anche aumentare i costi dei prodotti. Cornuti i commercianti e mazziati gli acquirenti, quindi? Se nessuno fa niente, probabilmente sì. Se qualcuno si prende la briga di sostenere il piccolo commercio di vicinato e di accompagnarlo ad innovare e a rinnovarsi, forse c è qualche rischio in meno c è. Abbiamo un agenzia di sviluppo a Lodi, no? Le prime bozze del decreto Cresci Italia prevedono liberalizzazioni e privatizzazioni in numerosi settori. Dovesse rimanere così, proviamo a capire quale sarebbe l impatto sulla nostra città. E, soprattutto, se sarebbe un bene o un male. Farmacie Anche in relazione alle farmacie, occorre partire dal decreto: Il numero delle autorizzazioni - si legge nel testo - è stabilito in modo che vi sia una farmacia ogni abitanti. La popolazione eccedente rispetto a questo parametro consente l apertura di un ulteriore farmacia, qualora sia superiore a 500 abitanti; nei Comuni fino a abitanti l ulteriore farmacia può essere autorizzata soltanto qualora la popolazione eccedente rispetto al parametro sia superiore ai abitanti. Aggiunge il ministro Catricalà che non si tratta di ampliare i mercati ma di ridurre i prezzi e che serve Servizi pubblici locali I comuni - si legge nel testo del decreto - quando sussistono esigenze di promozione dell ampliamento dei mercati e di ripianamento delle proprie posizione debitorie hanno facoltà di cedere le proprie quote di partecipazioni in società secondo procedure aperte nelle quali sia garantita la parità di condizioni di gara. La polpetta avvelenata però è un altra e sta all articolo 20. Che intacca un articolo cardine del testo unico degli enti locali, escludendo dalla gestione pubblici i servizi locali, acqua inclusa, rifiuti inclusi. Tutte le gestioni, in questa maniera, dovranno essere affidate solo alle società per azioni, possibilmente sorrette dal capitale privato. Non solo, ma i comuni in difficoltà finanziaria dovranno cedere quote prima di battere cassa col Governo. Si parla, nel caso del Comune di Lodi, soprattutto della quota in Astem, di cui il Broletto detiene il 98,78% e di quella in SAL, la società dell acqua, di cui detiene il 45,32%. Difficile pensare che queste partecipazioni rimarranno tali, a meno di modifiche difficilmente ipotizzabili, visto che la liberalizzazione dei servizi pubblici, in barba ai referendum, era contenuta anche nella famosa lettera della BCE di fine agosto. Molto probabile, quindi, l ingresso di qualche grande impresa privata nel settore della gestione del ciclo dell acqua e di quello dei rifiuti.

6 6 La Tribuna di Lodi idee per lodi SABATO 21 GENNAIO 2012 Colori, inquadrature e luce inaspettata: un nuovo racconto delle solite cose Continua il viaggio alla scoperta degli artisti del nostro territorio di Elisa Bettinelli Alla mostra Mi sono perso tra le Nuvole tenutasi lo scorso Settembre al Museo Ettore Archinti, c era una foto in bianco e nero che ha richiesto qualche secondo per essere ben focalizzata. L inquadratura comprendeva un palazzo, un cielo e delle nuvole, ma in una prospettiva così particolare che appariva altro, un triangolo sospeso in un cielo futurista, un cono gelato in un cielo di panna. Valeria fotografa così, immortala la realtà da un punto di vista diverso, da angolazioni impreviste che rendono dettagli e immagini quotidiane nuove scoperte di mondi paralleli. Diplomata al Liceo Artistico Callisto Piazza e, successivamente, laureata in fotografia all'istituto Europeo del Design (IED), Valeria Viola Tonelli vuole essere fotoreporter e giornalista. Porta una tesi e degli scatti interamente in bianco e nero stampati con macchina analogica in camera oscura. Successivamente, si iscrive alla Statale di Milano per conseguire la laurea in Comunicazione e Società per accorpare scrittura e fotografia: vuole raccontare un mondo non solo con le parole, ma scegliere lei stessa le giuste immagini che rendano vividi i suoi racconti, La passione per questa forma d'arte è derivata e scaturita da mio padre che fin da quando ero piccola si portava appresso la sua Pentax e fotografava il mondo che mi circondava senza che io me ne rendessi conto. Al liceo ho cominciato a sviluppare questa tecnica per i fatti miei, usando però una ricerca d'inquadrature diversa, non schematica; mi piaceva intrappolare oggetti e persone non nella loro simmetria ma nei loro spigoli di luce (le mie foto sono quasi sempre tagliate, mai prese nel centro simmetrico). La comunicazione che offro è abbastanza ermetica, come lo sono io del resto. Offro una visione immaginaria del mondo reale, in sostanza, con tagli e sogni spezzati dall'ordinario, se così si può dire La parola fotografia deriva dall'unione di due parole di origine greca luce (φῶς phôs) e grafia o scrittura (γραφή graphis), che unite significano "scrivere con la luce". La scelta stilistica di Valeria accarezza questo concetto basico della sua arte, la luce domina ed esalta le sue fotografie, diventando padrona e scegliendo cosa risaltare e cosa perdere nel buio. Le angolazioni particolari e la scelta della luce sono le lettere con cui Valeria compone i suoi poemi visivi. Alla mostra Mi sono persa tra le Nuvole tenutasi lo scorso Settembre al Museo Ettore Archinti, c era un quadro che rappresentava un paffutello bambino imbronciato dai tratti orientali. Non era semplicemente un ritratto molto ben disegnato, era anche una rappresentazione di forza colorata esplosiva. Un immagine vivida, quasi reale, un espressione forte profondamente comunicativa. E colorata fino quasi a diventare un fumetto. Fat Clouds è un auqsro Tinte forti, squillanti ed acide per dipingere immagini che sappiano narrare storie a Nico Galmozzi - "Fat Clouds" olio su tela volte solenni, a volte ironiche e grottesche. Storie semplici come le nuvole che esprimano tutta l incertezza del vivere odierno. Le opere di Nico Galmozzi sono così, colori che parlano e sottolineano l intensità del personaggio rappresentato, Bambini di ogni origine, donne, animali, piccoli sportivi e abitanti balcanici diventano oggetto di un indagine pittorica originale, dove il colore diventa strumento fortissimo di comunicazione, così alterato ed esagerato da sovrastare i lineamenti dei personaggi per predominare la scena interamente. Nico Galmozzi nasce a Torino nel Si diploma con lode presso il Dipartimento di Ricerche sul Contemporaneo dell'accademia di Belle arti di Brera a Milano. Oltre a dedicarsi alla pittura di Oli su Tela, è insegnante di Disegno e Storia dell Arte. Il talento del giovane artista insegnante lodigiano è stato più volte notato: Nel 2008 è selezionato tra i 20 finalisti Premio Italian Factory per la giovane pittura italiana Fabbrica del vapore, Milano. Nel 2007 è elezionato per il Percorso d Arte Contemporanea Borgarello in Arte, Borgarello (Pv). Nel 2006 vince il selezionato per il 1 Premio categoria giovani al Premio di Pittura Estemporanea Amici del Castello, S.Angelo Lodigiano (Lo), Nel 2002 vince il il 1 Premio categoria giovani al Premio di Pittura Estemporanea Roncadello di Dovera (Cr), Valeria in bianco e nero fa parlare la luce, Nico dipinge le emozioni a colori vividi. Entrambi usano l arte per esprimere pensieri e parole a volte ingarbugliati, esaltandone solo la bellezza e permettendo al resto del mondo di vedersi attraverso la loro prospettiva. La speranza è che nonostante crisi (economica ma soprattutto culturale e di valori) ci sia sempre più spazio a Lodi e non solo per dar spazio a queste voci così piacevoli da sentire.

7 La Tribuna di Lodi idee per lodi SABATO 21 GENNAIO Dissesto idrogeologico, un appello alla Provincia Se è vero che la Provincia di Lodi è ancora nel pieno delle sue funzioni, perchè non adoperarsi per mettere in sicurezza il lodigiano dai suoi fiumi? di Domenico Ossino Il consiglio provinciale ha recentemente approvato una proposta in qualche modo storica : dal primo gennaio 2012, entra ufficialmente a far parte del Consorzio Navigare l Adda, che da diversi anni ormai si occupa della navigazione turistica in diversi punti strategici della Lombardia, dall alto e basso Adda, dal Po di Cremona, ai navigli milanesi, fino al Ticino. L'adesione al Consorzio nasce da un'iniziativa congiunta degli assessorati al turismo e ai trasporti della Provincia, che si inserisce in una logica strategica di sviluppo delle risorse turistiche lodigiane, motivata e sostenuta dai pochi soggetti che agiscono professionalmente nell ambito turistico lodigiano e per sviluppare il turismo fluviale sul fiume Po. Il Consorzio tra i suoi soci comprende la Provincia di Cremona, oltre ai comuni di Camairago, Formigara (Cr), Gombito (Cr), Montodine (Cr), Pizzighettone (Cr), i quali, insieme al Parco Adda Sud e all unico socio privato, la Tenuta del Boscone, sono i soci fondatori. Con il tempo si sono aggiunti i comuni di Cavenago d Adda, Crotta d Adda, Lodi ed ora, per l appunto la Provincia di Lodi. Per il presidente Foroni lo sviluppo turistico attraverso il Po è un obiettivo programmatico. Le continue e fastidiose voci sul futuro delle Province non ci impedisco di partire con un progetto che consideriamo di carattere pluriennale, che ci potrebbe consentire un ulteriore arma in vista di Expo e che ci metterebbe in rete con i territori limitrofi, tra cui quello di Piacenza, con il quale il Po lodigiano praticamente si specchia. E' a partire da questa importante decisione che rinnovo il mio appello: dato che vogliamo valorizzare il turismo turistico fluviale, occore intraprendere da subito interventi mirati e urgenti per la salvaguardia del territorio dal dissesto idrogeologico. Nel predisporre interventi simili, il ruolo delle istituzioni locali è fondamentale. Faccio un esempio: recentemente l'aipo ha dato il via, dopo un iter burocratico piuttosto travagliato, alla sistemazione dell argine sinistro dell Adda nel tratto Lodi- Boffalora (Colonia Caccialanza). Questo intervento, tuttavia, non mette in sicurezza la città di Lodi, poiché ripristina la sponda, ma non elimina ciò che la erode. L intervento sarebbe utile se si asportasse tutta la ghiaia accumulata in sponda destra, che ha ristretto la sede dell alveo. Piuttosto, occorrerebbe la regimazione dell Adda a monte di Lodi e nei punti di pericolo dell intero corso, come pure la pulizia dei fiumi da tronchi e vegetazione che contribuiscono ad ostruire il passaggio dell acqua e spesso concorrono alla formazione delle cosiddette bombe d acqua, delle quali sempre più spesso si sente parlare. Siamo per il mantenimento delle provincie, per il mantenimento della rappresentanza politica locale cosi com è e condividiamo la volontà delle provincie nel voler mantenere il loro status nei territori di competenza. Fra i compiti specifici delle provincie c è la voce "ambiente": esse quindi, hanno piena facoltà di intervenire su questo importante tema, sebbene non si sappia ancora per quanto. Perché, quindi, non approfittarne subito per iniziare un percorso serio e organico di messa in sicurezza del territorio dal rischio di dissesto idrogeologico? Perchè non provare, perlomeno, a farsi rimpiangere? L U.P.I.M. Apre (in Lodi) il 91 grande magazzino della serie. Il 18 gennaio 1962, vigilia della festa patronale di San Bassiano, l U.P.I.M. inizia le vendite nel suo grande magazzino di via Garibaldi (un area di 1400 metri quadrati di cui 700 dedicati alla vendita): le offerte sono allettanti, poiché vengono messi a disposizione dei lodigiani cinquemila articoli di cui tremila a prezzo non superiore alle 350 lire (!). E il primo supermercato che opera nella città: oltre alla curiosità ed all interesse dei consumatori è motivo di preoccupazione e costernazione degli esercenti locali che hanno contrastato l apertura dell emporio, adducendo le ragioni di una densità eccessiva di esercizi commerciali e l onerosità delle loro spese gestionali. Qualche mese prima, i commercianti in un ponderato ordine del giorno avevano anche segnalato che il territorio lodigiano è zona depressa per la crisi dell economia agricola e per il mancato sviluppo industriale: il Lodi, cinquant anni fa grande magazzino viene considerato inutile e dannoso per la satura rete distributiva locale, può provocare anche una disoccupazione, non arreca alcun beneficio ai consumatori, determina un danno alle finanze locali e di riflesso alla cittadinanza, arrivando alla conclusione che l U.P.I.M., a Lodi, è un assurdo sotto ogni aspetto (logico, economico, sociale). Pur difendendo le giuste rimostranze dei commercianti, sulla stampa locale viene anche testualmente affermato che nessuna forza può fermare il progresso e nel campo della vendita al minuto nessuna autorità amministrativa o politica è in grado di impedire che si diffondano sempre più i nuovi sistemi di vendita. All apertura dell U.P.I.M. viene ricordato che La Rinascente era già stata a Lodi: risulta, inoltre, che in altre città dove già supermercati svolgono attività, ad un immediata contrazione delle vendite dei piccoli esercenti, con il tempo la ridistribuzione delle merci si è alquanto normalizzata, allontanando le preoccupazioni e le difficoltà preventivate. Nell arco dei 50 anni i risultati si sono poi visti: all U.P.I.M. sono seguiti in Lodi una quantità impressionante di supermercati di ogni genere (eccessiva secondo il mio parere). Incredibilmente nel 2010, quasi a conclusione del suo cinquantenario, la storica U.P.I.M. ha chiuso i battenti, lasciando il posto ad un altro negozio del settore abbigliamento (un open space di ben 950 metri quadrati). GICOL

8 8La Tribuna di Lodi Circolo ENRICO CERRI SABATO 21 GENNAIO 2012 I piccoli della Scuola materna Serena inaugurano la riapertura del nostro mercato del Venerdì Nessun taglio del nastro, naturalmente. Ma il mercato settimanale del Venerdì organizzato da Coldiretti ed ormai diventato un appuntamento stabile per centinaia di nostri concittadini, ha avuto questo venerdì 13 una simpaticissima visita. Ben disciplinati, molto attenti ed in atteggiamento curioso di fronte al continuo movimento di persone, i piccoli della materna Serena hanno fatto il loro ingresso nella sede del mercato nella tarda mattinata. Un breve giro tra gli stands e poi la visita, nel salone Pertini, della collezione di strumenti un tempo usati nelle vecchie professioni, talvolta del tutto scomparse: il ciabattino, il marmista, il meccanico agricolo, il tipografo, il falegname etc.., che Enrico Cerri, con passione e costanza esemplari, raccolse e ordinò nel corso di decenni. Con la bella stagione purtroppo ancora lontana- ci auguriamo di ospitare scolaresche di tutte le nostre scuole. La buona salute, infatti, comincia a tavola ed è importante che fin da bambini ci sia una corretta educazione alimentare, che al mercato a km.zero può essere insegnata dal vivo. Un opportunità per i nostri soci Ecco le fotografie del nuovo Fiat Doblò appena acquistato dalla Cooperativa Ettore Archinti, in sostituzione del vecchio furgone che aveva nelle gomme quasi vent anni di onorato servizio. Sui portelli posteriori sono riprodotte l incisione di Stefano Gerardi dedicata alla nostra sede e a fianco- l elenco delle nostre dirette attività: Cooperativa E.Archinti, Circolo Enrico Cerri, Museo Ettore Archinti, La Tribuna di Lodi. Con un rimborso delle spese davvero modesto, il mezzo è a disposizione dei nostri soci e delle Associazioni ospiti della nostra sede. Con basse emissioni e di facile guida, il camioncino possiede un piano di carico agevolato anche da una porta laterale - davvero utile anche per piccoli traslochi. Ripiegando il sedile passeggero, il nostro Doblò arriva anche a trasportare carichi di oltre 3 metri di lunghezza. Per l utilizzo del mezzo occorre prenotarsi in ufficio. Ben visibili (tre metri per due) per chi percorre Viale Pavia provenendo dalla città, il nostro tabellone pubblicitario presenta tre inserzionisti: La Coldiretti e il mercato di Campagna Amica che si tiene da noi ogni venerdì; VT Telematica, dinamica impresa che con la sua divisione del fotovoltaico ha realizzato anche il nostro impianto; e l impresa di lavori idraulici Poiani presente sul territorio lodigiano da oltre 50 anni. A tutti i nostri inserzionisti un sentito grazie per la fiducia che ci è stata accordata.

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 IMPAGINAZIONE DELLE REGOLE 1.0 Introduzione 2.0 Contenuto del gioco 3.0 Preparazione 4.0 Come si gioca 5.0 Fine del gioco

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale?

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Growing Unequal? : Income Distribution and Poverty in OECD Countries Summary in Italian Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Riassunto in italiano La disuguaglianza

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

QUELL INUTILE GUERRA A PUTIN CHE PUÒ COSTARCI 3 MILIARDI

QUELL INUTILE GUERRA A PUTIN CHE PUÒ COSTARCI 3 MILIARDI 934 QUELL INUTILE GUERRA A PUTIN CHE PUÒ COSTARCI 3 MILIARDI R. Brunetta per Il Giornale 14 giugno 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà -

Dettagli

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui. Onroignoub! Lei. Come dice, scusi? Lui. Ouroignoub. Ah, mi perdoni. Buongiorno. Credevo che si fosse tutti d accordo a parlare

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP)

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Che il sistema previdenziale italiano sia un cantiere sempre aperto testimonia la profonda discrasia

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli