Applicazioni delle reti wireless di sensori nel monitoraggio delle strutture civili

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazioni delle reti wireless di sensori nel monitoraggio delle strutture civili"

Transcript

1 Applicazioni delle reti wireless di sensori nel monitoraggio delle strutture civili Fabio Federici Fabio Graziosi 27 giugno 2013 Università degli Studi dell Aquila

2 Monitoraggio delle strutture Caratterizzazione Identificazione dei parametri strutturali Rilevazione del danno Analisi delle variazioni delle caratteristiche della struttura nel corso del tempo Model Updating Raffinamento di modelli agli elementi finiti della struttura 1/13

3 Identificazione strutturale Experimental Modal Analysis f(t) My t + Ky t + Cy t = f(t) y(t) Forced Vibration Response Free Vibration Response Operational Modal Analysis White Noise My t + Ky t + Cy t = f(t) y(t) Environmental Noise (white noise) response 2/13

4 Wireless Sensor Networks Vantaggi rispetto a sistemi cablati Minori costi Minore ingombro Smart Sensors Progettazione, sviluppo e validazione di reti wireless di sensori per monitoraggio strutturale DEWS (F Federici, F Graziosi, A Colarieti) CERFIS (V Gattulli, F Potenza, M Lepidi, J Toti) WEST Aquila Srl 3/13

5 Problematiche Sincronizzazione La mancanza di sincronizzazione tra le misure può causare errori nelle caratteristiche identificate Tempo di vita Misure su periodi lunghi, trasmissione di quantità rilevanti di dati Affidabilità nel lungo periodo I nodi sensori sono spesso piazzati in posizioni non accessibili, per cui non è possibile una manutenzione frequente 4/13

6 Attività in corso Studio di strategie di identificazione distribuite Applicazioni su strutture reali F Federici, F Graziosi, M Faccio, V Gattulli, M Lepidi and F Potenza An integrated approach to the design of Wireless Sensor Networks for structural health monitoring International Journal of Distributed Sensor Networks, 2012 Progettazione e verifica di nodi sensori custom V Gattulli, F Graziosi, F Federici, F Potenza, A Colarieti, M Lepidi Structural Health Monitoring of the Basilica S Maria di Collemaggio SEMC /13

7 Tecniche di analisi Data DrivenStochastic Subspace Identification Response Time Series y(t) NExT Correlation Covariance Random Decrement Signature Ibrahim Time Domain Eigensystem Realization Algorithm COV driven SSI RD - ITD RD - ERA Modal Parameters ξ i PSD Estimation Peak Picking Frequency Domain Decomposition 6/13

8 Strategie distribuite (FDD) Situazione classica S1 y 1 (t) S2 Sn y 2 (t) y n (t) Coordinator G(jω) = G 11 (jω) G 1n (jω) G n1 (jω) G nn (jω) SVD Comunicazione Elaborazione 7/13

9 Strategie distribuite (FDD) Parallelizzazione S1 F y 1 t S2 Sn F y 2 t F y n t Coordinator G(jω) = G 11 (jω) G 1n (jω) G n1 (jω) G nn (jω) n x n SVD Comunicazione Elaborazione 8/13

10 Strategie distribuite (FDD) S1 G 12 (jω) = G 11(jω) G 12 (jω) G 21 (jω) G 22 (jω) Distribuzione S2 S n-1 F y 2 t G n 1,n (jω) x 2 SVD n 1,n n 1,n Coordinator Composizione F y n t 2 x 2 SVD Sn n 1,n n 1,n Comunicazione Elaborazione 9/13

11 Monitoraggio della Basilica di Collemaggio 13 nodi sensori Imote2 Accelerometro triassiale LIS3DSH Misurazione continua dell accelerazione ai nodi 10/13

12 Monitoraggio della Basilica di Collemaggio 12 x 10-3 Prove con sollecitazione controllata (martello strumentato) a [g] Risposta alla sollecitazione sismica (20 maggio 2012, terremoto dell Emilia) E Antonacci, A Colarieti, F Federici, V Gattulli, F Graziosi, M Lepidi, F Potenza Caratteristiche del sistema di monitoraggio della Basilica di S Maria di Collemaggio Report CERFIS n a [g] /13

13 WestMote Nodo sensore wireless per applicazioni di monitoraggio strutturale sviluppato da WEST Aquila Srl Alimentazione a batteria Monitoraggio a lungo termine Stack di comunicazione Over the air programming Librerie software per analisi numerica (FFT, SVD) per l implementazione di algoritmi di analisi strutturale F Federici, R Alesii, A Colarieti, F Graziosi, M Faccio Design and Validation of a Wireless Sensor Node for long term Structural Health Monitoring IEEE Sensors /13

14 Sviluppi futuri Installazione dei nodi sensori sviluppati nella Basilica di Collemaggio Monitoraggio delle fratture Monitoraggio del grado di inclinazione delle pareti Verifica sperimentale delle strategie di identificazione distribuita con il telaio CERFIS 13/13

Ricostruzione in chiave innovativa della città di L Aquila, un ecosistema favorevole alla sperimentazione 5G. Fabio Graziosi

Ricostruzione in chiave innovativa della città di L Aquila, un ecosistema favorevole alla sperimentazione 5G. Fabio Graziosi Ricostruzione in chiave innovativa della città di L Aquila, un ecosistema favorevole alla sperimentazione 5G Fabio Graziosi 1 2 3 4 Casi d uso: dominio 5G 5 Fabio Graziosi 6 Introduzione La città di L

Dettagli

Il monitoraggio delle strutture civili tramite reti wireless di sensori

Il monitoraggio delle strutture civili tramite reti wireless di sensori Università degli studi dell aquila Il monitoraggio delle strutture civili tramite reti wireless di sensori Fabio Federici I.I.S. A. VOLTA, Pescara, 3 febbraio 215 outline Introduzione Sistemi embedded

Dettagli

Task 3.1.3: MONITORAGGIO

Task 3.1.3: MONITORAGGIO RETE DEI LABORATORI UNIVERSITARI DI INGEGNERIA SISMICA 1 Workshop di Coordinamento Progetto ReLUIS-DPC 2010-2013 2013 Trento, 7-87 8 Luglio 2011 Nuovo Progetto Esecutivo Reluis-DPC 2010-2013 2013 Task

Dettagli

MONITORAGGIO STRUTTURALE PER LA PROTEZIONE SISMICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO

MONITORAGGIO STRUTTURALE PER LA PROTEZIONE SISMICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO Giornata di Studio TRA PREVENZIONE E CURA: LA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO DAL RISCHIO SISMICO 20 Maggio 2013 MONITORAGGIO STRUTTURALE PER LA PROTEZIONE SISMICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO Maria Pina

Dettagli

Il monitoraggio integrato del territorio e delle strutture. Dott. Francesco Antolini

Il monitoraggio integrato del territorio e delle strutture. Dott. Francesco Antolini Il monitoraggio integrato del territorio e delle strutture Dott. Francesco Antolini Il Team Marco Barla: Ingegnere Civile, PhD, Ricercatore 15 anni di esperienza nel campo delle opere in sotterraneo e

Dettagli

Nuovo progetto ReLUIS

Nuovo progetto ReLUIS Nuovo progetto ReLUIS AT-2 Innovazioni normative e tecnologiche in ingegneria sismica 2.2 - Valutazione della vulnerabilità e del rischio sismico di sistemi speciali Coordinatore E. Cosenza (G. Manfredi)

Dettagli

Analisi del comportamento dinamico della Basilica di Collemaggio per il progetto di un sistema di monitoraggio

Analisi del comportamento dinamico della Basilica di Collemaggio per il progetto di un sistema di monitoraggio Analisi del comportamento dinamico della Basilica di Collemaggio per il progetto di un sistema di monitoraggio Elena Antonacci, Vincenzo Gattulli DISAT Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, delle

Dettagli

Intelligent Infrastructure Innovation Srl

Intelligent Infrastructure Innovation Srl Intelligent Infrastructure Innovation Srl www.i-kubed.com OBIETTIVI Trasferire al mercato i risultati della ricerca Nella fase di startup l obiettivo è sviluppare nuovi prodotti/tecnologie per applicarle

Dettagli

MONITORAGGIO AMBIENTALE

MONITORAGGIO AMBIENTALE FRANE E DISSESTI CEDIMENTI STRUTTURALI INFRASTRUTTURE MONITORAGGIO AMBIENTALE EMANUELE TAVELLI - FRANCESCO ANTOLINI RETI DI SENSORI WIRELESS - WSN La rete è composta da una serie di NODI dotati di uno

Dettagli

Algoritmi di localizzazione, come funzionano e a cosa servono

Algoritmi di localizzazione, come funzionano e a cosa servono Algoritmi di localizzazione, come funzionano e a cosa servono WP Sensoristica Katarina Balac Mauro Prevostini (Università della Svizzera Italiana) 1 Algoritmi di localizzazione: a cosa servono? Sicurezza

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE UFFICIO VALUTAZIONE PREVENZIONE E MITIGAZIONE DEL RISCHIO SISMICO

DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE UFFICIO VALUTAZIONE PREVENZIONE E MITIGAZIONE DEL RISCHIO SISMICO DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE UFFICIO VALUTAZIONE PREVENZIONE E MITIGAZIONE DEL RISCHIO SISMICO SERVIZIO MONITORAGGIO DEL TERRITORIO E GESTIONE DELLE BANCHE DATI OSSERVATORIO SISMICO DELLE STRUTTURE

Dettagli

Un metodo sperimentale per la valutazione dell operatività di un edificio strategico che tenga conto della pericolosità sismica locale

Un metodo sperimentale per la valutazione dell operatività di un edificio strategico che tenga conto della pericolosità sismica locale 32 CONVEGNO GNGTS, Trieste 19-21 Novembre 2013 TEMA 2: CARATTERIZZAZIONE SISMICA DEL TERRITORIO Sessione 2.2: Effetti di sito Un metodo sperimentale per la valutazione dell operatività di un edificio strategico

Dettagli

CARATTERIZZAZIONE STRUTTURALE ED IDENTIFICAZIONE DINAMICA DI DUE PONTI STRADALI

CARATTERIZZAZIONE STRUTTURALE ED IDENTIFICAZIONE DINAMICA DI DUE PONTI STRADALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Dipartimento di Costruzioni e Trasporti CARATTERIZZAZIONE STRUTTURALE ED IDENTIFICAZIONE DINAMICA

Dettagli

Contabilizzazione Termotecnica Pompe di Industriale

Contabilizzazione Termotecnica Pompe di Industriale Contabilizzazione Termotecnica Pompe di Industriale Calore Calore Gli atti dei convegni e più di 5.000 contenuti su www.verticale.net PROBLEMATICHE DI ATTUAZIONE DEL D.LGS. 102/14 IN MATERIA DI CONTABILIZZAZIONE

Dettagli

Reti radio di sensori robuste e di facile installazione per il monitoraggio integrato di frane (PRIN 2009)

Reti radio di sensori robuste e di facile installazione per il monitoraggio integrato di frane (PRIN 2009) Reti radio di sensori robuste e di facile installazione per il monitoraggio integrato di frane (PRIN 2009) Andrea Giorgetti Emanuele Tavelli, Matteo Lucchi Davide Dardari, Marco Chiani Department of Electrical,

Dettagli

Identificazione dinamica automatica, problemi e prospettive di applicazione al monitoraggio strutturale in zona sismica

Identificazione dinamica automatica, problemi e prospettive di applicazione al monitoraggio strutturale in zona sismica Identificazione dinamica automatica, problemi e prospettive di applicazione al monitoraggio strutturale in zona sismica Carlo Rainieri, Giovanni Fabbrocino Laboratorio di Dinamica Strutturale e Geotecnica

Dettagli

REte dei Laboratori. Universitari di Ingegneria. Sismica RELUIS

REte dei Laboratori. Universitari di Ingegneria. Sismica RELUIS REte dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica RELUIS Sviluppo di approcci innovativi per il progetto di strutture in acciaio e composte acciaio calcestruzzo calcestruzzo Coordinatori: F.M. Mazzolani

Dettagli

Misure ed Analisi delle Vibrazioni

Misure ed Analisi delle Vibrazioni Misura ed analisi delle vibrazioni torsionali e coppia torcente La misura e l analisi delle vibrazioni costituisce un importante strumento per la caratterizzazione, il monitoraggio e la diagnostica di

Dettagli

VALUTAZIONE DELLA RISPOSTA SISMICA DI PONTI A TRAVATA IN STRUTTURA COMPOSTA ACCIAIO-CALCESTRUZZO CALCESTRUZZO

VALUTAZIONE DELLA RISPOSTA SISMICA DI PONTI A TRAVATA IN STRUTTURA COMPOSTA ACCIAIO-CALCESTRUZZO CALCESTRUZZO Università degli Studi di Salerno Consorzio ReLUIS Materiali ed Approcci Innovativi per il Progetto in Zona Sismica e la Mitigazione della Vulnerabilità delle Strutture DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE

Dettagli

Regolamento CERFIS CEntro di Ricerca e Formazione in Ingegneria Sismica

Regolamento CERFIS CEntro di Ricerca e Formazione in Ingegneria Sismica Regolamento CERFIS CEntro di Ricerca e Formazione in Ingegneria Sismica Art.1 Costituzione del Centro Ai sensi della convenzione tra l Università degli studi dell Aquila (di seguito denominata l Università)

Dettagli

SISTEMI DI MONITORAGGIO ATTIVO

SISTEMI DI MONITORAGGIO ATTIVO SISTEMI DI MONITORAGGIO ATTIVO Prof. Ing. Giulio Ventura Politecnico di Torino, Dipartimento Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica A.R.CO.S. Engineering S.r.l. La società e l innovazione nel monitoraggio

Dettagli

Monitoraggio di strutture ed infrastrutture strategiche

Monitoraggio di strutture ed infrastrutture strategiche Progetto esecutivo 2005 2008 (Attuazione Accordo di Programma Quadro DPC-Reluis del 15 Marzo 2005) PROGETTO DI RICERCA n. 9 MONITORAGGIO E EARLY WARNING DI STRUTTURE E INFRASTRUTTURE STRATEGICHE Task 1

Dettagli

INDAGINE DINAMICA COPERTURA STRALLATA PISTE AUTOSTRADALI NUOVO CASELLO DI RONCHIS LATISANA (UD)

INDAGINE DINAMICA COPERTURA STRALLATA PISTE AUTOSTRADALI NUOVO CASELLO DI RONCHIS LATISANA (UD) INDAGINE DINAMICA COPERTURA STRALLATA PISTE AUTOSTRADALI NUOVO CASELLO DI RONCHIS LATISANA (UD) PROVA N.213/TV : 19-2 marzo 29 Committente: Relatori: XXXXXXXXXXXxx ing. Thomas Pavan ing. Maurizio Bruson

Dettagli

22 Maggio 2013 / GENOVA La Progettazione e Riqualificazione delle Costruzioni: ASPETTI DINAMICI E SISMICI. Maria Pia Repetto

22 Maggio 2013 / GENOVA La Progettazione e Riqualificazione delle Costruzioni: ASPETTI DINAMICI E SISMICI. Maria Pia Repetto 22 Maggio 2013 / GENOVA La Progettazione e Riqualificazione delle Costruzioni: ASPETTI DINAMICI E SISMICI Maria Pia Repetto DICCA Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica ed Ambientale Scuola Politecnica

Dettagli

Task 1.4 Strutture di legno

Task 1.4 Strutture di legno 1 WORKSHOP PROGETTO DPC/ReLUIS 2010-2013 AreaTematica 2 Linea 1 Innovazioni normative e tecnologiche in ingegneria sismica Aspetti nella progettazione sismica delle nuove costruzioni prof. Paolo Zanon

Dettagli

Introduzione alle reti di telecomunicazioni - Livello avanzato

Introduzione alle reti di telecomunicazioni - Livello avanzato Introduzione alle reti di telecomunicazioni - Livello avanzato Far acquisire le conoscenze essenziali sulle reti di telecomunicazioni; approfondire le tecniche di trasmissione dei dati; presentare le principali

Dettagli

Ing. Mauro Andreolli RICERCA E SPERIMENTAZIONE SU GIUNTI SEMIRIGIDI CON BARRE INCOLLATE PER GRANDI STRUTTURE IN LEGNO LAMELLARE

Ing. Mauro Andreolli RICERCA E SPERIMENTAZIONE SU GIUNTI SEMIRIGIDI CON BARRE INCOLLATE PER GRANDI STRUTTURE IN LEGNO LAMELLARE RICERCA E SPERIMENTAZIONE SU GIUNTI SEMIRIGIDI CON BARRE INCOLLATE PER GRANDI STRUTTURE IN LEGNO LAMELLARE con il patrocinio di: Ing. Mauro Andreolli La progettazione di edifici di grandi dimensioni per

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica. Classe LM 28

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica. Classe LM 28 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica Classe LM 28 Presentazione attività dei Settori Scientifici Disciplinari 7/12/2016 SSD ING-IND/33 Sistemi Elettrici per l Energia DOCENTI E RICERCATORI

Dettagli

Mobilità Intelligente Ecosostenibile

Mobilità Intelligente Ecosostenibile Mobilità Intelligente Ecosostenibile Claudio Marchisio Advanced System Technology STMicroelectronics Introduzione 2 Quella che verrà presentata oggi, è una parte dell attività svolta da STMicroelectronics

Dettagli

Linea di ricerca 6.2 COSTRUZIONI IN SOTTERRANEO GALLERIE E CAVERNE IN ROCCIA Coordinatore: Giovanni Barla Politecnico di Torino.

Linea di ricerca 6.2 COSTRUZIONI IN SOTTERRANEO GALLERIE E CAVERNE IN ROCCIA Coordinatore: Giovanni Barla Politecnico di Torino. Linea di ricerca 6 Metodi innovativi per la progettazione di opere di sostegno e la valutazione della stabilità dei pendii Linea di ricerca 6. COSTRUZIONI IN SOTTERRANEO GALLERIE E CAVERNE IN ROCCIA Coordinatore:

Dettagli

Test 1 Progettazione di elementi strutturali secondari

Test 1 Progettazione di elementi strutturali secondari Test 1 Progettazione di elementi strutturali secondari Revisione: 01 Data: 08/04/2014 Programma: PRO_CAD Particolari costruttivi Versione: 2013.02.0007 Files: Scopo: Validazione delle verifiche eseguite

Dettagli

TRAIANO. Coordinatore: prof. Paolo Gasparini/Edoardo Cosenza. Unità di Ricerca UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

TRAIANO. Coordinatore: prof. Paolo Gasparini/Edoardo Cosenza. Unità di Ricerca UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TRAIANO Progetto per la Stima e la Riduzione della Vulnerabilità dell Ambiente Costruito Coordinatore: prof. Paolo Gasparini/Edoardo Cosenza Unità di Ricerca UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

Dettagli

Le alternative allo stage. Esistono? Cosa significano? Quali sono le proposte?

Le alternative allo stage. Esistono? Cosa significano? Quali sono le proposte? Le alternative allo stage Esistono? Cosa significano? Quali sono le proposte? Piano di studi del 3 anno Esistono due opzioni: lo stage in azienda; un esame legato alla formazione professionale e una attività

Dettagli

Luogo: Complesso di San Vittorino, Via Tenente Pellegrini Benevento (Italia) aula al secondo piano. DATA MATTINA POMERIGGIO ORE MODULO

Luogo: Complesso di San Vittorino, Via Tenente Pellegrini Benevento (Italia) aula al secondo piano. DATA MATTINA POMERIGGIO ORE MODULO Contatti: Liliana Viglione 0824305600 Luogo: Complesso di San Vittorino, Via Tenente Pellegrini 82100 Benevento (Italia) aula al secondo piano. Docente: Domenico Grimaldi Mod. 003 Progettazione hw sistemi

Dettagli

Laboratorio software. A.A. 2009-2010 C. Brandolese

Laboratorio software. A.A. 2009-2010 C. Brandolese Laboratorio software A.A. 2009-2010 Hardware testing with software T1. RAM Testing Il progetto ha lo scopo di studiare e sviluppare alcune delle tecniche note per il testing della memoria RAM di un sistema

Dettagli

OROS Modal2 Analizzatore + Software una soluzione completa

OROS Modal2 Analizzatore + Software una soluzione completa OROS Modal2 Analizzatore + Software una soluzione completa L analisi Modale è una tecnica per comprendere il comportamento dinamico delle strutture e per verificare un modello numerico di progetto di una

Dettagli

Agenda Digitale Marche Giornata pubblica di confronto e approfondimento

Agenda Digitale Marche Giornata pubblica di confronto e approfondimento Agenda Digitale Marche Giornata pubblica di confronto e approfondimento Sensor Cloud: i cittadini come sensori intelligenti Alessandro Bogliolo, Università di Urbino Ancona, 18 dicembre 2013 Cloud Nuvola

Dettagli

Sistemi di monitoraggio e diagnostica di difetti in ruote per movimentazione industriale: L ESPERIENZA DI TELLURE RÔTA SpA

Sistemi di monitoraggio e diagnostica di difetti in ruote per movimentazione industriale: L ESPERIENZA DI TELLURE RÔTA SpA Sistemi di monitoraggio e diagnostica di difetti in ruote per movimentazione industriale: L ESPERIENZA DI TELLURE RÔTA SpA Ing. Malagò Marco MechLav Dott. Pierluigi Borghi Tellure Rota SpA Contenuti Presentazione

Dettagli

Controlli Non Distruttivi

Controlli Non Distruttivi Studio e Monitoraggio del quadro fessurativo e del comportamento sismico del Ponte delle Torri di Spoleto 13 febbraio 2015 ore 15:00 Biblioteca Comunale, sala delle conferenze, Palazzo Mauri Spoleto Controlli

Dettagli

WIRELESS WIRELESS CONDITION MONITORING SISTEMI DI PESATURA INGEGNERIA CIVILE GEOLOGIA

WIRELESS WIRELESS CONDITION MONITORING SISTEMI DI PESATURA INGEGNERIA CIVILE GEOLOGIA WIRELESS I sistemi WIRELESS consentono di gestire i sensori senza la necessità di utilizzare cavi, con conseguente minor tempo per l installazione e minor invasività del sistema sulla struttura sotto esame.

Dettagli

Il Centro di Protezione civile di Foligno: progetto e monitoraggio sismico

Il Centro di Protezione civile di Foligno: progetto e monitoraggio sismico Il Centro di Protezione civile di Foligno: progetto e monitoraggio sismico Ing. Sandro Costantini Dirigente Regione Umbria Roma 21 Gennaio 2011 Il Centro Regionale di Protezione Civile in Foligno Gli eventi

Dettagli

STUDIO DI UN SISTEMA DI COOPERATION DIVERSITY PER RETI DI SENSORI ZIGBEE IMPLEMENTATI SU SOFTWARE DEFINED RADIO

STUDIO DI UN SISTEMA DI COOPERATION DIVERSITY PER RETI DI SENSORI ZIGBEE IMPLEMENTATI SU SOFTWARE DEFINED RADIO Università degli studi di Trieste Laurea Magistrale in Ingegneria Ele0ronica e delle Telecomunicazioni STUDIO DI UN SISTEMA DI COOPERATION DIVERSITY PER RETI DI SENSORI ZIGBEE IMPLEMENTATI SU SOFTWARE

Dettagli

Algieba progetto di rete per lo sviluppo di una piattaforma di gestione dell energia in ambito urbano

Algieba progetto di rete per lo sviluppo di una piattaforma di gestione dell energia in ambito urbano Ing. Alessandro Golfarelli Responsabile Area Tecnica Rinnova Algieba progetto di rete per lo sviluppo di una piattaforma di gestione dell energia in ambito urbano Workshop 1 RETE ALGIEBA Adesione di un

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA CIVILE (Classe L 7) GEOTECNICA 8,3 55 ANALISI MATEMATICA I 8,0 150 TOPOGRAFIA 7,9 107 IDROLOGIA E INFRASTRUTTURE IDRAULICHE 7,6 93 IDRAULICA 7,6 106 DISEGNO 7,5 62 FISICA 7,3 107 FISICA TECNICA

Dettagli

MATERIALI PER LA DISCUSSIONE

MATERIALI PER LA DISCUSSIONE SETTORE TECNOLOGICO MATERIALI PER LA DISCUSSIONE ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ESITI DI APPRENDIMENTO Regolamento, Art. 5 comma 1 Nota: Le Competenze,

Dettagli

SCUOTIMENTO DEL TERRENO - Accelerogramma

SCUOTIMENTO DEL TERRENO - Accelerogramma SCUOTIMENTO DEL TERRENO - Accelerogramma 0.45 0.4 0.35 0.3 0.25 0.2 0.15 0.1 0.05 0-0.05-0.1-0.15-0.2-0.25-0.3 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Time [s ec] 12 13 14 15 16 17 18 19 20 AMPLIFICAZIONE SISMICA MAPPA

Dettagli

TOR VERGATA TESI DI LAUREA SPECIALISTICA ALGORITMI DI LOCALIZZAZIONE PER SISTEMI DI MULTILATERAZIONE CON ESTENSIONE ALL AMBITO WAM

TOR VERGATA TESI DI LAUREA SPECIALISTICA ALGORITMI DI LOCALIZZAZIONE PER SISTEMI DI MULTILATERAZIONE CON ESTENSIONE ALL AMBITO WAM UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA FACOLTÁ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI TESI DI LAUREA SPECIALISTICA ALGORITMI DI LOCALIZZAZIONE PER SISTEMI DI MULTILATERAZIONE

Dettagli

VERIFICA E MONITORAGGIO DELLE STRUTTURE DANNEGGIATE

VERIFICA E MONITORAGGIO DELLE STRUTTURE DANNEGGIATE VERIFICA E MONITORAGGIO DELLE STRUTTURE DANNEGGIATE MONITORAGGI STATICI SUL FORTE SPAGNOLO A L AQUILA a cura di: Roberto Ciabattoni Premessa Il Laboratorio di Fisica e C.A. da molti anni si occupa delle

Dettagli

WIRELESS DIGITAL LANDFILL. OTTIMIZZAZIONE dei PROCESSI di GESTIONE e CONTROLLO delle DISCARICHE

WIRELESS DIGITAL LANDFILL. OTTIMIZZAZIONE dei PROCESSI di GESTIONE e CONTROLLO delle DISCARICHE WIRELESS DIGITAL LANDFILL OTTIMIZZAZIONE dei PROCESSI di GESTIONE e CONTROLLO delle DISCARICHE PROGETTO PILOTA Il progetto pilota prevede la realizzazione e quindi la conduzione e sperimentazione nei seguenti

Dettagli

Un sistema a rete come soluzione per il recupero dei RAEE

Un sistema a rete come soluzione per il recupero dei RAEE La logistica di ritorno: opportunità o problema? Un sistema a rete come soluzione per il recupero dei RAEE Ministero dell Università e della Ricerca 1 Politecnico di Torino 26 febbraio 2008 RELOADER è

Dettagli

Calibrazione di modelli FE per lo studio delle vibrazioni ferroviarie mediante misure sperimentali

Calibrazione di modelli FE per lo studio delle vibrazioni ferroviarie mediante misure sperimentali IV CONVEGNO NAZIONALE SOLUZIONI E STRATEGIE PER LO SVILUPPO DEL TRASPORTO FERROVIARIO Calibrazione di modelli FE per lo studio delle vibrazioni ferroviarie mediante misure sperimentali G. Cantisani 1,

Dettagli

IL PROGETTO OSSERVATORIO SISMICO DELLE STRUTTURE A. De Sortis, S. Marchesini, M. Nicoletti (Dip. Protezione Civile)

IL PROGETTO OSSERVATORIO SISMICO DELLE STRUTTURE A. De Sortis, S. Marchesini, M. Nicoletti (Dip. Protezione Civile) IL PROGETTO OSSERVATORIO SISMICO DELLE STRUTTURE A. De Sortis, S. Marchesini, M. Nicoletti (Dip. Protezione Civile) Contenuti Descrizione del progetto Osservatorio sismico delle strutture e suo stato di

Dettagli

SOFTWARE DI ACQUISIZIONE E DI TOMOGRAFIA SONICA PER LA SALVAGUARDIA DEI BENI CULTURALI.

SOFTWARE DI ACQUISIZIONE E DI TOMOGRAFIA SONICA PER LA SALVAGUARDIA DEI BENI CULTURALI. SOFTWARE DI ACQUISIZIONE E DI TOMOGRAFIA SONICA PER LA SALVAGUARDIA DEI BENI CULTURALI. A Tatì, M. Mongelli Enea Centro Ricerche Casaccia, Via Anguillarese 30, 00023 S.Maria di Galeria, Roma (Dip.FIM MATQUAL)

Dettagli

Rocco Ditommaso and Felice Carlo Ponzo School of Engineering, University of Basilicata, Potenza, Italy

Rocco Ditommaso and Felice Carlo Ponzo  School of Engineering, University of Basilicata, Potenza, Italy Short Time Impulse Response Function (STIRF): an operative tool for the automatic evaluation of the main eigenfrequencies of structures subjected to relevant earthquakes. Rocco Ditommaso and Felice Carlo

Dettagli

Modellazione agli elementi finiti del tamburo della chiesa di San Nicolò l Arena

Modellazione agli elementi finiti del tamburo della chiesa di San Nicolò l Arena Tipo di documento Rapporto tecnico UTS Materiali e Nuove Tecnologie Sezione Qualificazione dei Materiali e dei Componenti sigla di identificazione RT/1/6 Pagina / di Pagine 1 /29 Data Revisione 28/3/26

Dettagli

Validazione dei modelli FEM tramite assimilazione dei dati di spostamento durante le prove su tavola vibrante

Validazione dei modelli FEM tramite assimilazione dei dati di spostamento durante le prove su tavola vibrante Validazione dei modelli FEM tramite assimilazione dei dati di spostamento durante le prove su tavola vibrante Gerardo De Canio, Marialuisa Mongelli, Ivan Roselli ENEA Centro Ricerche Casaccia. Via Anguillarese

Dettagli

SICUREZZA E CONSERVAZIONE

SICUREZZA E CONSERVAZIONE PRIMI ESITI DEL MONITORAGGIO DELLA CHIESA DI SANTA MARIA DEL SUFFRAGIO ALL AQUILA G. BOSCATO 1, L. MARCHETTI 2, D. ROCCHI 1, S. RUSSO 1, E. SPEROTTO 1 1 Unità di Ricerca Controllo delle Strutture Monumentali,

Dettagli

INDICE. Capitolo 1 LA TERRA TREMA 1 1 Le costruzioni e il terremoto 1 2 La situazione in Italia 4

INDICE. Capitolo 1 LA TERRA TREMA 1 1 Le costruzioni e il terremoto 1 2 La situazione in Italia 4 INDICE Capitolo 1 LA TERRA TREMA 1 1 Le costruzioni e il terremoto 1 2 La situazione in Italia 4 Capitolo 2 I TERREMOTI 5 1 Origine dei terremoti 5 1.1 Costituzione interna della terra 6 1.2 La tettonica

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI. maggio 2017

CATALOGO PRODOTTI. maggio 2017 CATALOGO PRODOTTI maggio 2017 Da 30 anni gli esperti del calcolo strutturale 2 Catalogo prodotti Siamo una software house che opera nel comparto della progettazione, sviluppo ed assistenza di prodotti

Dettagli

Il dato radar satellitare: uno strumento operativo per il monitoraggio del territorio e delle sue infrastrutture

Il dato radar satellitare: uno strumento operativo per il monitoraggio del territorio e delle sue infrastrutture Il dato radar satellitare: uno strumento operativo per il monitoraggio del territorio e delle sue infrastrutture Dott.ssa Iolanda Iannicella Bologna, 5 luglio 2017 Telerilevamento satellitare Circa un

Dettagli

Smart Wireless. Fabio Camerin Wireless BDM. Emerson Automation Solution

Smart Wireless. Fabio Camerin Wireless BDM. Emerson Automation Solution Smart Wireless Fabio Camerin Wireless BDM Emerson Automation Solution Lo scenario odierno nell industria di processo Profitti: generalmente sempre più bassi Sicurezza e manutenzione: i costi devono essere

Dettagli

Modello numerico a supporto dell attivita sperimentale

Modello numerico a supporto dell attivita sperimentale EMMEDUE Advanced B u i l d i n g S y s t e m Modello numerico a supporto dell attivita sperimentale SISTEMA COSTRUTTIVO EMMEDUE RITAM ISRIM-UNIVERSITÁ DI PERUGIA CSM RITAM ISRIM UNIVERSITA DI PERUGIA CSM

Dettagli

Big Data Analysis Per rendere scalabile il mercato dell Efficienza Energetica

Big Data Analysis Per rendere scalabile il mercato dell Efficienza Energetica Big Data Analysis Per rendere scalabile il mercato dell Efficienza Energetica Carlo Corallo, AD Elettrogreen Power ELETTROGREEN POWER Crescita fatturato, in milioni di euro 360 260 160 80 4 2010 Avvio

Dettagli

Introduzione alle reti per il controllo di processo

Introduzione alle reti per il controllo di processo Introduzione alle reti per il controllo di processo Davide Quaglia Electronic Systems Design Group Università di Verona Seminari Distretti Produttivi, Verona, 27 Maggio 2008 3 Giornata della Sintesi Log

Dettagli

METODI PER LA QUANTIFICAZIONE DEL RISCHIO:

METODI PER LA QUANTIFICAZIONE DEL RISCHIO: Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale METODI PER LA QUANTIFICAZIONE DEL RISCHIO: Docente: Page 1 ANALISI PROSPETTICA DI RISCHIO Sistema in fase di: 1. Progettazione 2. Implementazione 3. Revisione

Dettagli

Settore Guida Sicurezza Ferroviaria

Settore Guida Sicurezza Ferroviaria Settore Guida Sicurezza Ferroviaria Presented by Mr. Antonio Ruggieri Ansaldo STS Roma, 24 marzo 2011 Sicurezza Sistemi di Controllo e Segnalamento (1/2) Obiettivo: Realizzazione ed integrazione di tecnologie

Dettagli

Progetto pilota per l'efficientamento di una rete d'acquedotto metropolitana, mediante strumentazione diffusa e gestione della pressione

Progetto pilota per l'efficientamento di una rete d'acquedotto metropolitana, mediante strumentazione diffusa e gestione della pressione Progetto pilota per l'efficientamento di una rete d'acquedotto metropolitana, mediante strumentazione diffusa e gestione della pressione INNOVAZIONE E SVILUPPO ACQUEDOTTO Emilio Attilio Lanfranchi, MM

Dettagli

GEA System Per il monitoraggio delle vibrazioni indotte dal brillamento di cariche esplosive. Expert Vibration Monitoring Solutions

GEA System Per il monitoraggio delle vibrazioni indotte dal brillamento di cariche esplosive. Expert Vibration Monitoring Solutions GEA System Per il monitoraggio delle vibrazioni indotte dal brillamento di cariche esplosive Expert Vibration Monitoring Solutions Agenda Misura di vibrazioni indotte da brillamenti: Perché misurare le

Dettagli

Gestione dello sviluppo software Modelli Base

Gestione dello sviluppo software Modelli Base Università di Bergamo Dip. di Ingegneria gestionale, dell'informazione e della produzione GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A4_1 V1.0 Gestione dello sviluppo software Modelli Base Il contenuto

Dettagli

Esperienza sugli spettri di progetto agli SLU

Esperienza sugli spettri di progetto agli SLU 2014 Esperienza sugli spettri di progetto agli SLU nell ambito dell applicazione della metodologia SMAV (GNGTS 2013) Federico Mori(CNR-IGAG) Gianluca Acunzo (CNR-IGAG) Daniele Spina (DPC) Sommario A. La

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

LE RETI ACCELEROMETRICHE DEL DPC

LE RETI ACCELEROMETRICHE DEL DPC A trent anni dal terremoto del 1980 - La prevenzione del rischio sismico tra memoria e innovazione Potenza 19 Novembre 2010 LE RETI ACCELEROMETRICHE DEL DPC (agg.to al 15-11 11-10) 10) Mario Nicoletti

Dettagli

Nicola Tondini 1, Riccardo Zandonini 1. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Strutturale, Università degli Studi di Trento, Trento

Nicola Tondini 1, Riccardo Zandonini 1. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Strutturale, Università degli Studi di Trento, Trento Materiali ed Approcci Innovativi per il Progetto in Zona Sismica e la Mitigazione della Vulnerabilità delle Strutture Università degli Studi di Salerno Consorzio ReLUIS, 12-13 Febbraio 2007 On going activities

Dettagli

Progetto di ricerca AT-3

Progetto di ricerca AT-3 Progetto di ricerca AT-3 TECNOLOGIE PER IL MONITORAGGIO DEL RISCHIO E LA GESTIONE DELLE EMERGENZE LINEA 1. Sviluppo di tecnologie per il monitoraggio e gestione del rischio sismico Coordinatori: Prof.

Dettagli

CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE UNIVERSITA DI BOLOGNA

CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE UNIVERSITA DI BOLOGNA CIRI EDILIZIA E COSTRUZIONI CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE UNIVERSITA DI BOLOGNA CIRI EDILIZIA E COSTRUZIONI CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE UNITA OPERATIVE: U.O. Fluidodinamica

Dettagli

Sistemi e modelli. Sistemi

Sistemi e modelli. Sistemi Sistemi e modelli Obbiettivo: sviluppare metodologie e strumenti di analisi quantitativa della QoS di sistemi costruzione e soluzione di modelli per la valutazione di prestazioni e affidabilità di sistemi

Dettagli

Introduzione alle reti wireless Sistemi Wireless, a.a. 2009/2010

Introduzione alle reti wireless Sistemi Wireless, a.a. 2009/2010 Introduzione alle reti wireless Sistemi Wireless, a.a. 2009/2010 Un. of Rome La Sapienza Chiara Petrioli Prof.ssa Chiara Petrioli Ufficio: Dip. di Informatica Via Salaria 113 3 piano stanza 311 Tel: 06

Dettagli

L analisi dinamica sperimentale e il monitoraggio delle strutture esistenti

L analisi dinamica sperimentale e il monitoraggio delle strutture esistenti L analisi dinamica sperimentale e il monitoraggio delle strutture esistenti Giovanni Fabbrocino 1, C. Rainieri 2, G. M. Verderame 2 1 Università degli Studi del Molise, Consorzio ReLUIS 2 Università degli

Dettagli

Studio del comportamento a rottura di plinto a pozzetto prefabbricato

Studio del comportamento a rottura di plinto a pozzetto prefabbricato TESI DI LAUREA Studio del comportamento a rottura di plinto a pozzetto prefabbricato Relatori: ing. Roberto Rossetti ing. Gabriele Bertagnoli Candidato: Gabriele Garlone Politecnico di Torino I Facoltà

Dettagli

Università di Bologna - CIRI Edilizia e Costruzioni

Università di Bologna - CIRI Edilizia e Costruzioni Università di Bologna - CIRI Prof. Marco Savoia Direttore CIRI Edilizia e costruzioni Università di Bologna www.dicam.unibo.it Ravenna, 25 Febbraio 2011 Università di Bologna - CIRI LA RETE DEI TECNOPOLI

Dettagli

Circuiti e algoritmi per l elaborazione dell informazione

Circuiti e algoritmi per l elaborazione dell informazione Università di Roma La Sapienza Facoltà di Ingegneria Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica Orientamento: Circuiti e algoritmi per l elaborazione dell informazione L x[n] y[n] Circuito: V g (t)

Dettagli

Connected insurance e nuove tecnologie: innovazione e affidabilità per un miglior servizio

Connected insurance e nuove tecnologie: innovazione e affidabilità per un miglior servizio Department: Generali Innovation Center Country: ITALIA Connected insurance e nuove tecnologie: innovazione e affidabilità per un miglior servizio Speaker: Valerio Matarrese Generali Innovation Center 1

Dettagli

Introduzione al corso di Sistemi Radio e Microonde

Introduzione al corso di Sistemi Radio e Microonde Introduzione al corso di Sistemi Radio e Microonde Luca Vincetti Organizzazione del corso Corso da 9 CFU diviso in una parte di lezioni in aula e una parte di laboratorio: Lezioni in aula 7 CFU docenti:

Dettagli

L ANALISI MODALE OPERAZIONALE PER IL MONITORAGGIO STRUTTURALE IN ZONA SISMICA: LA TORRE DELLA FACOLTÀ DI INGEGNERIA DI NAPOLI

L ANALISI MODALE OPERAZIONALE PER IL MONITORAGGIO STRUTTURALE IN ZONA SISMICA: LA TORRE DELLA FACOLTÀ DI INGEGNERIA DI NAPOLI L ANALISI MODALE OPERAZIONALE PER IL MONITORAGGIO STRUTTURALE IN ZONA SISMICA: LA TORRE DELLA FACOLTÀ DI INGEGNERIA DI NAPOLI C. RAINIERI 1, G. FABBROCINO 2, G. MANFREDI 1, E. COSENZA 1 1 Dipartimento

Dettagli

Ruolo del. Centro di Referenza Nazionale per la Ricerca di OGM. nel controllo ufficiale degli alimenti e dei mangimi

Ruolo del. Centro di Referenza Nazionale per la Ricerca di OGM. nel controllo ufficiale degli alimenti e dei mangimi Ruolo del Centro di Referenza Nazionale per la Ricerca di OGM nel controllo ufficiale degli alimenti e dei mangimi Ilaria Ciabatti Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana Centro di Referenza

Dettagli

SENDAS. La soluzione di Esri Italia per il monitoraggio geofisico e strutturale basato su dati satellitari GNSS

SENDAS. La soluzione di Esri Italia per il monitoraggio geofisico e strutturale basato su dati satellitari GNSS SENDAS La soluzione di Esri Italia per il monitoraggio geofisico e strutturale basato su dati satellitari GNSS SENDAS - SurfacE Network Deformation Analysis System SENDAS è il risultato del progetto di

Dettagli

TECNOLOGIE WIRELESS PER L AUTOMAZIONE

TECNOLOGIE WIRELESS PER L AUTOMAZIONE Istituto di Elettronica e di Ingegneria dell'informazione e delle Telecomunicazioni - CNR Claudio Zunino (claudio.zunino@polito.it) TECNOLOGIE WIRELESS PER L AUTOMAZIONE Sommario Il gruppo di ricerca I

Dettagli

Organizzazione e Project Management Vincenzo Corvello

Organizzazione e Project Management Vincenzo Corvello 3 Gestione dei Progetti Organizzazione e Project Management Vincenzo Corvello 2 Organizzazioni e Project Management 1. I Progetti sono attività complesse e uniche svolte da individui e, soprattutto, da

Dettagli

Sesso Maschile Data di nascita 17/11/1978 Nazionalità Italiana. Responsabile dell Ufficio Laboratori

Sesso Maschile Data di nascita 17/11/1978 Nazionalità Italiana. Responsabile dell Ufficio Laboratori INFORMAZIONI PRESONALI Mikael Amura +390682078227 +393316127500 mikael.amura@ansv.it Sesso Maschile Data di nascita 17/11/1978 Nazionalità Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 01-06-2016 Responsabile dell

Dettagli

La resistenza al fuoco delle strutture. La resistenza al fuoco delle strutture e il metodo prestazionale

La resistenza al fuoco delle strutture. La resistenza al fuoco delle strutture e il metodo prestazionale Mauro Caciolai 1 SVILUPPO NORMATIVO Documento interpretativo n. 2: 1994 (Sicurezza in caso di incendio) ENV 1991-2-2: 1995 (Azioni sulle strutture: Azioni in caso di incendio) CNR boll. n. 192: 1999 (Istruzioni

Dettagli

Servizi & soluzioni. Servizi e soluzioni per l ambiente e le infrastrutture. ECOSYSTEMS srl Firenze - Italy

Servizi & soluzioni. Servizi e soluzioni per l ambiente e le infrastrutture. ECOSYSTEMS srl Firenze - Italy Servizi & soluzioni Servizi e soluzioni per l ambiente e le infrastrutture Servizi & soluzioni... Servizi & soluzioni project management Ecosystems è in grado di gestire una estesa rete di mini e micro

Dettagli

Obiettivi, sviluppo e risultati principali del progetto STEEL

Obiettivi, sviluppo e risultati principali del progetto STEEL Evento conclusivo progetto STEEL CNR Roma 3 novembre 2011 Obiettivi, sviluppo e risultati principali del progetto STEEL Enrico Del Re CNIT e Università di Firenze Il progetto STEEL Progetto Nazionale:

Dettagli

VALIDAZIONE DI UN CODICE DI CALCOLO AGLI ELEMENTI FINITI

VALIDAZIONE DI UN CODICE DI CALCOLO AGLI ELEMENTI FINITI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Facoltà di Ingegneria CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO (CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA CIVILE E

Dettagli

Rilievo in scenario post-sima con piattaforma UAV: esperienze nel centro storico dell Aquila

Rilievo in scenario post-sima con piattaforma UAV: esperienze nel centro storico dell Aquila Rilievo in scenario post-sima con piattaforma UAV: esperienze nel centro storico dell Aquila D.Dominici, M. Alicandro, M. Elaiopoulos, V. Massimi Università degli Studi dell Aquila GNSS Time Series Analysis

Dettagli

Sintesi PROGETTO 5G AREA 2: Prato e L Aquila

Sintesi PROGETTO 5G AREA 2: Prato e L Aquila Sintesi PROGETTO 5G AREA 2: Prato e L Aquila OBIETTIVI DEL PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE OpEn Fiber e Wind Tre mettono in campo soluzioni tecnologiche di rete 5G nella porzione di spettro 3.7 3.8 GHz, per

Dettagli

Stazioni di rilevamento idro-meteorologiche e geotecniche

Stazioni di rilevamento idro-meteorologiche e geotecniche Stazioni di rilevamento idro-meteorologiche e geotecniche Anno 2012 Specifiche soggette a variazioni senza ulteriori comunicazioni Alexandra II Rwenzory 4870m Stazioni di rilevamento 2 srl srl ha più di

Dettagli

Smart Grids: L esperienza ENEL Distribuzione

Smart Grids: L esperienza ENEL Distribuzione Smart Grids: L esperienza ENEL Distribuzione Debora Stefani Workshop PER Bologna, 29 gennaio 2016 Infrastrutture e Reti Italia La Società Personale Operai 16.890 6.972 Dimensione del Business Clienti Produttori

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO TAV. A_09 COMUNE DI MARTANO. Prov. di LECCE PROGETTO DI RECUPERO, RESTAURO E VALORIZZAZIONE DEL PALAZZO DUCALE DI VIA CALIMERA

PROGETTO ESECUTIVO TAV. A_09 COMUNE DI MARTANO. Prov. di LECCE PROGETTO DI RECUPERO, RESTAURO E VALORIZZAZIONE DEL PALAZZO DUCALE DI VIA CALIMERA COMUNE DI MARTANO Prov. di LECCE PROGETTO DI RECUPERO, RESTAURO E VALORIZZAZIONE DEL PALAZZO DUCALE DI VIA CALIMERA PROGETTO ESECUTIVO Progettisti: arch. Tommaso MARCUCCI arch. Apollonio STOMEO Il Responsabile

Dettagli

Il contributo di STMicroelectronics all automazione degli edifici. Luca Salati STMicroelectronics

Il contributo di STMicroelectronics all automazione degli edifici. Luca Salati STMicroelectronics Il contributo di STMicroelectronics all automazione degli edifici Luca Salati STMicroelectronics STMicroelectronics 2 STMicroelectronics APPROCCIO Soluzioni innovative 3 Automazione degli edifici misurazione

Dettagli