FUNZIONE. misura costantemente la luce nella stanza e l applicazione processa tale informazione. Grazie alla sua funzione di regolazione costante

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FUNZIONE. misura costantemente la luce nella stanza e l applicazione processa tale informazione. Grazie alla sua funzione di regolazione costante"

Transcript

1 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE FUNZIONE Nota Rilevazione di presenza in ambienti interni. I rilevatori di presenza rilevano piccoli movimenti nella stanza entro un raggio di circa 6 m. (montati a un altezza di 2,5 m.) e inviano telegrammi dati tramite il sistema EIB. Ad esempio, i dispositivi accendono al luce nella stanza finché non cessano di rilevare movimenti o non c è sufficiente luce naturale. I dispositivi sono progettati per l utilizzo in uffici, scuole, edifici pubblici o case private. GW GW COLORE BIANCO POLARE I sensori di movimento dipendenti dalla luce verificano costantemente la luce nella stanza, spegnendo l attuatore per l illuminazione artificiale in caso di sufficiente luce naturale, indipendentemente dalla presenza o meno di persone. Il tempo di reazione può essere regolato tramite ETS. I movimenti registrati vengono valutati dall applicazione scelta in ETS. Il sensore di luce integrato misura costantemente la luce nella stanza e l applicazione processa tale informazione. Grazie alla sua funzione di regolazione costante GW della luce, il rilevatore di presenza è sempre in COLORE BIANCO POLARE grado di assicurare il corretto livello di illuminazione stabilito in ETS. Il dispositivo calcola tale quantità dal livello della luce diurna e della luce artificiale. La luce viene mantenuta a un livello costante diminuendo la luce artificiale. Se non viene rilevato alcun movimento o se la luce naturale è sufficiente, il dispositivo spegne la luce. Per garantire la funzionalità delle applicazioni con l ETS2, è necessario utilizzare la versione 1.1 con Service Release A o una versione superiore. La Service Release è disponibile su internet al sito EIBA e si può scaricare gratuitamente: Range di monitoraggio Range di monitoraggio interno Quando una persona è seduta, diminuisce il movimento verso il rilevatore di presenza. Minore è la distanza tra la persona monitorata e il rilevatore di presenza, maggiore è l efficacia nel rilevamento di movimenti di lieve entità. 372

2 Range di monitoraggio esterno Altezza dell installazione Una persona che cammina dà adito a un range di monitoraggio maggiore. Il piano di riferimento per il processo di monitoraggio è il pavimento. Maggiore è l altezza a cui viene installato, minori saranno la sensibilità e il raggio di copertura del dispositivo. Non è necessario un alto livello di sensibilità per certe applicazioni (es. in magazzini, corridoi, palestre, ecc.). ALTEZZA DELL INSTALLAZIONE PERSONA SEDUTA PERSONA IN MOVIMENTO 2,0 m 10 m 11 m 2,5 m 12 m 14 m 3,0 m 14,5 m 17 m MONTAGGIO Presenza Fare attenzione a quanto segue in fase di montaggio del rilevatore di presenza - Il sensore di rilevamento presenza dovrebbe essere montato su una superficie stabile, immobile, poiché ogni movimento del sensore stesso può causare l accensione del circuito o l invio di un telegramma dati. - Per evitare l accensione accidentale del sistema da parte dell utente, la collocazione della stessa dovrebbe essere scelta in modo tale che la luce non rientri direttamente nel range di monitoraggio del sensore di presenza quando è accesa. - Il dispositivo non dovrebbe essere montato direttamente sopra una fonte di illuminazione (come una lampada standard). Il calore emesso dalla lampada può alterare il funzionamento del dispositivo. Quando la luce cade direttamente sul sensore, diventa impossibile anche eseguire le misurazioni della luminosità. Se entro il range di monitoraggio del rilevatore di presenza sono installate delle luci, queste devono mantenere una distanza di almeno tre metri quando il carico connesso è alto. Montaggio nascosto Montaggio ad incasso Il telaio di supporto incluso nella fornitura deve essere fissato con due viti a una scatola di installazione di diametro 60 mm da incasso, oppure montato nella scatola per montaggio a parete disponibile (articolo n GW ) per il montaggio a superficie. 373

3 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Nel caso in cui parecchi sensori debbano essere collegati in successione per monitorare lunghi corridoi o ampie stanze, prestare attenzione che i range di monitoraggio dei singoli dispositivi siano intersecanti. Se si devono utilizzare più dispositivi in una sola area, si dovrebbe assegnare a ogni dispositivo un diverso canale IR (canali possibili da 1 a 10) oppure un dispositivo centrale dovrebbe regolare tutti i 10 canali. Il rilevatore di presenza viene collegato tramite il morsetto di connessione al Bus e agganciato al telaio. L T Montaggio di parecchi dispositivi Esempio di collegamento del rilevatore di presenza Bus + - Interruttore di programmazione B Unità di accoppiamento Bus Rilevatore di Presenza DATI TECNICI APPLICAZIONI Tensione nominale: CC 24 V(+6V/-4V) Connessione al Bus: tramite morsetti di connessione Bus Consumo corrente: max. 4,5 ma Range di monitoraggio: Numero di livelli: 6 - Numero di zone: 136 con 544 segmenti di accensione Sensore luminosità: Regolabile da circa 10 fino a 1000 lux tramite software. Generalmente, i valori misurati dal sensore sono diversi dalle condizioni di luce effettive normalmente utilizzate dagli occupanti (ad es. alla loro scrivania o piano di lavoro). L ampiezza di tale differenza dipende da dove è montato il sensore, dalla natura della stanza (come si riflette la luce, come sono dipinti i muri e le superfici) e dal tipo di illuminazione. Altezza dell installazione: 2 m - 5 m, altezza ottimale 2,5 m Inizializzazione: a causa dei limiti della velocità di trasmissione, i telegrammi dati non possono essere creati prima che siano trascorsi 17 secondi dall inizializzazione. Elementi di visualizzazione: LED rosso per controllo stato di programmazione. Elementi di funzionamento: interruttore di programmazione sul retro del dispositivo. Temperatura ambiente: - Temperatura di funzionamento: da 5 a +45 (La rilevazione del movimento si riduce in efficacia con temperature superiori a 30 C). - Immagazzinamento: da -25 C a +55 C - Trasporto: da -25 C a +70 C Fusibile: IP 20 Linee guida CE: Conforme alle linee guida CEM 89/336/CEE. Il programma aggiornato può essere scaricato da internet al sito: 374

4 Scelta nel database prodotti Produttore: GEWISS. Famiglia prodotto: controllo illuminazione. Tipo prodotto: dispositivo per controllo luminosità/movimento. Nome Prodotto: rilevatore di presenza Lux. Numero d ordinazione: GW Tipo prodotto: dispositivo per controllo luminosità/movimento. Nome Prodotto: rilevatore di movimento con controllo luminosità costante. Numero d ordinazione: GW Prospetto delle applicazioni per GW Rilevatore di presenza APPLICAZIONE FUNZIONE Rilevatore di presenza Attivazione dipendente dal movimento e dipendente/indipendente dalla luminosità Lux Temporizzazione per luci scale integrate disinseribili tramite il bus Attivazione tramite il bus (oggetto riarmo) Attivazione tramite il bus in rapporto alla luminosità (oggetto riarmo master) Pausa di sicurezza impostabile Valore Lux impostabile Isteresi programmabile Raggio d azione e sensibilità regolabili Rilevatore di presenza Funzione del sensore di presenza come descritto sopra Lux Due ulteriori blocchi movimento regolabili separatamente con oggetti da 1 bit o 1 byte Funzione di temporizzazione regolabile separatamente con o senza Off manuale Funzioni di blocco separate mediante oggetti di blocco Funzioni di blocco parametrabile con 1 oppure 0 Rilevatore di presenza Funzione sensore di presenza come sopra descritto Lux Tempo d apprendimento luci scale nel blocco presenza Blocco del movimento con oggetto a 1 bit Funzione di temporizzazione regolabile separatamente con o senza off manuale, blocchi che possono essere eseguiti singolarmente mediante oggetti di blocco, pausa di sicurezza mediante oggetto di risposta invece del blocco di movimento: blocco allarme per il montaggio nei sistemi di controllo Master, o modalità slave parametrizzabile Prospetto delle applicazioni per GW Rilevatore di presenza controllo costante luminosità APPLICAZIONE Rilevatore di presenza con controllo luminosità costante FUNZIONE Blocco presenza con regolazione di luce: tramite sensore di luminosità è possibile una regolazione di luce costante in rapporto alla presenza. Regolazione di luce a scelta automaticamente mediante sensore di movimento o manualmente attraverso un pulsante locale attivabile. Attraverso l uscita di regolazione può essere comandato ogni attuatore dimmer EIB tramite un telegramma a 4 bit (EIS2-Standard). Il blocco di movimento si attiva se il sensore di movimento riconosce un movimento (dipendente dalla luminosità) al di sotto della soglia di luminosità parametrizzata. Come telegrammi d interruzione ON/OFF possono essere selezionati telegrammi da 1 oppure da 8 bit. Oltra al blocco movimento: blocco allarme selezionabile per il montaggio nei sistemi di controllo Modalità Slave o Master parametrizzabile 375

5 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE APPLICAZIONE RILEVATORE DI PRESENZA LUX-0.1 Funzioni base segnalazione di movimento Esempio di una base Questa applicazione è indicata se vengono utilizzati attuatori che non sono dotati di funzione luci scale né di oggetti di risposta (feedback). Nel caso in cui il rilevatore fosse usato come un sensore di movimento convenzionale, può essere progettato uno schema fondamentale semplice. Si collega esclusivamente l oggetto di del rilevatore con l oggetto di di un attuatore: Illuminazione Movimento Luminosità Rilevatore di presenza Lux Oggetto di 5/1 Attuatore ON/OFF Oggetto di Oggetto di blocco Oggetto sempre buio Oggetto riarmo Indicazioni Il tempo vano scale è preimpostato su 10 sec. La soglia di luminosità (da circa 10 fino a 1000 Lux, default 130 Lux) può essere parametrizzata. L isteresi ( da circa 10 fino a 250 Lux, default 50 Lux) può essere parametrizzata. La soglia d attivazione desiderata deve essere determinata mediante un luxmetro sul luogo di installazione dell apparecchio. Funzione Se il rilevatore registra un movimento e il valore di luminosità è al di sotto di quello impostato, invia un telegramma ON tramite l oggetto di. Questo telegramma attiva l attuatore (oggetto di dell attuatore). Se non viene registrato nessun nuovo movimento, il rilevatore invia un telegramma OFF dopo la scadenza del tempo luci scale. Segnalazione di movimento dopo un telegramma OFF Dopo che l oggetto di ha inviato un telegramma OFF, ogni successivo movimento viene ignorato per circa 2 sec. Questo è necessario nel caso in cui il rilevatore catturi la luce della lampada da esso attivata. A causa della differenza di temperatura alla disattivazione della lampada, può succedere che il rilevatore lo interpreti come un nuovo movimento (retroazione ottica). Luogo di installazione: Il luogo d installazione dovrebbe essere scelto in modo tale che la lampada collegata non si trovi direttamente nell ambito di rilevamento del rilevatore di presenza. Il rilevatore di presenza GW non è dotato di funzione ricevitore IR. Per quanto riguarda l applicazione rilevatore di presenza Lux - 0.1, i riferimenti relativi alla funzione IR vanno ignorati. 376

6 Panoramica degli oggetti di comunicazione Panoramica degli oggetti di comunicazione L applicazione rilevatore di presenza Lux con Funzione di temporizzazione offre molteplici possibilità di regolazione per ogni esigenza pratica. L interazione dei diversi oggetti di comunicazione è influenzata in maniera determinante dalle impostazioni dei parametri. Gestione dinamica In totale possono essere impostati 60 diversi indirizzi di gruppo e abbinamenti. Si ricordi che un indirizzo di gruppo è da considerare anche come abbinamento. DUE ESEMPI: INDIRIZZI CONNESSI NUMERO INDIRIZZI DEI GRUPPI NUMERO ABBINAMENTI 1/1, 1/2, 1/4, 1/ /1, 1/0; 1/2, 1/ NUMERO MASSIMO INDIRIZZI DI GRUPPO E ABBINAMENTI Panoramica dei parametri Finestra parametri Impostazione base L impostazione di default dei parametri dell applicazione Rilevatore di presenza lux -0.1 è indicata con * e rappresentata in grassetto. 377

7 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Parametri generali Generale Funzione IR: Range: Attiva al movimento: Limitazione della velocità dei telegrammi: attivato disattivato* massimo* elevato medio ridotto minimo Sì* no 30, 60, telegrammi ogni 17 sec. Questi parametri sono visibili solo con accesso completo alla finestra dei parametri! Parametri blocco presenza Parametri intervalli blocco di presenza Parametri funzione IR (non disponibili per il rilevatore GW ) Parametri blocco presenza Sensibilità alta* (impulso di movimento per intervallo): bassa Soglia di luminosità ( Lux): , 130* Isteresi ( Lux): , 50* Pausa per misurazione luminosità: 1,2*,4,8 s Pausa di sicurezza: 1,2*,4,8 s La funzione di blocco è: disattivata attiva ON * Parametri intervalli blocco di presenza Tempo luci scale: con la funzione manuale OFF* senza la funzione manuale OFF Telegramma Off è: non inviato inviato* La rilevazione del movimento è: indipendente dalla luminosità dipendente dalla luminosità* Tramite l oggetto riarmo movimento/ non riarmabile master, la temporizzazione è: riarmabile* Tramite l oggetto riarmo non riarmabile la temporizzazione è: riarmabile* disattivato Base di tempo: 1 sec. 1,2 h, 1 sec.* Fattore tempo: , 10 * Il riarmo master è: attivato disattivato Parametri funzione IR Funzione pulsante 1: nessuna attivazione* dimmeraggio (Questo parametro è disponibile anche per i pulsanti 2-6) Funzione pulsanti 7 e 8: nessuna* tapparella (Questo parametro è anche disponibile per i pulsanti 9 e 10) 378

8 Oggetto di (ON/OFF) Funzione di Commutazione del valore soglia Attivazione dipendente dalla luminosità Il rilevatore invia i telegrammi di al bus mediante l oggetto di. All inizio del movimento viene inviato un telegramma ON. Dopo che nessun movimento viene più rilevato o la luminosità dell ambiente è sufficiente, viene inviato un telegramma OFF alla scadenza del tempo luci scale. Quindi vengono inviati solamente due telegrammi al bus alla fine di un movimento. L invio dall oggetto di, dipende dai seguenti punti: In caso la luminosità dell ambiente sia ancora troppo elevata, non viene generato alcun telegramma di. La relativa soglia di luminosità può essere impostata con il parametro soglia di luminosità ( Lux). L attivazione che dipende dalla luminosità può essere disattivata tramite l impostazione dell'oggetto sempre buio [parametro: la rilevazione del movimento dipende dalla luminosità] con un telegramma ON o anche tramite il parametro la rilevazione del movimento non dipende dalla luminosità. Un telegramma On può essere inviato dall oggetto di solo se la funzione di blocco dell apparecchio non è stata attivata. Dopo che è stato inviato un telegramma OFF dall oggetto di, il rilevatore si blocca per un periodo di tempo parametrizzabile. A seconda del criterio di invio selezionato, il telegramma ON è inviato in funzione del movimento oppure mediante l oggetto riarmo o master. Dopo che il rilevatore ha rilevato un movimento al di sotto della soglia di luminosità e si è attivato, il sensore di luminosità non è più abilitato. Di conseguenza esso può essere riarmato mediante la comparsa di un successivo movimento. Qualora la luminosità dell ambiente superasse la soglia d interruzione (soglia di luminosità + isteresi + luce artificiale) calcolata dall apparecchio, un eventuale tempo corrente luci scale non viene più riarmato, e viene inviato un telegramma OFF dopo la scadenza del tempo luci scale. I tempi luci scale possono essere regolati tramite l ETS2 da circa 1 secondo fino a 152 ore. Attivazione dipendente dalla luminosità Luminosità Soglia di luminosità neu = Soglia di luminosità + sbalzo di luce + isteresi Sbalzo di luce della lampada attivata Pausa di sbalzo Soglia di luminosità Sbalzo di luce della lampada attivata t Movimento t Pausa di sicurezza Oggetti di comunicazione ON/OFF On Presenza (riarmabile) t Scala Off t Impostazioni parametri speciali Pausa di sicurezza La pausa di sicurezza Quando termina un tempo luci scale, dopo l invio di un telegramma OFF inizia una pausa di sicurezza, la cui durata può essere impostata da circa 1 a 8 secondi [parametro pausa di sicurezza]. Durante la pausa di sicurezza l applicazione non esegue alcuna operazione. Soltanto dopo che è trascorsa la pausa di sicurezza i telegrammi in arrivo vengono analizzati nuovamente. 379

9 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE In questo modo si evita che la disattivazione della lampada venga riconosciuta come nuovo movimento (processo di raffreddamento della lampada). La pausa di sicurezza può essere avviata, anche se tramite la parametrizzazione non viene inviato alcun telegramma OFF. [Parametro: il telegramma OFF non viene inviato]. Movimento Oggetto di Luce Scala Pausa SI Luce Scala On Off On Off Pausa per misurazione luminosità Raggio d azione e sensibilità Pausa per misurazione luminosità Dopo aver attivato le lampade, il rilevatore può evitare lo sbalzo termico/di luminosità originato dalle lampade per calcolare la luminosità in modo preciso. Dato che non tutte le lampade raggiungono immediatamente la rispettiva luminosità d uso, il tempo necessario deve essere reso noto al sensore di presenza per evitare misurazioni errate. Parametro: Pausa per misurazione di luminosità 1 sec., 2 sec., 4 sec., 8 sec.] Variazione sensibilità La sensibilità del rilevatore può essere variata in due modi. Riconoscendo il movimento, i sensori dell apparecchio generano impulsi, la cui forza e numero dipendono dal movimento stesso. L intensità della forza con cui deve essere riconosciuto un movimento viene impostata tramite il parametro range. Il numero di impulsi desiderato per il sensore di presenza può essere variato tramite il parametro sensibilità. Indicazioni per la programmazione Per assicurare un corretto funzionamento del sensore di presenza è necessario collegare l oggetto ON/OFF del sensore di presenza direttamente all oggetto di dell attuatore. Occorre evitare deviazioni mediante elementi di configurazione, tempi di ritardo nell attuatore e il comando dell attuatore attraverso altri apparecchi. A tale scopo sono a disposizione gli oggetti riarmo. La funzione del sensore di presenza si basa sulla misurazione della modifica della luminosità attraverso l accensione della lampada. Comportamento in caso di guasto Comportamento dopo il download dell applicazione/ripristino della tensione del bus: in caso di movimento davanti all apparecchio vengono inviati i primi telegrammi (telegramma ON) dopo circa 17 sec. Comportamento in caso di caduta della tensione del bus: nessuna 380

10 Oggetto riarmo Attivazione tramite oggetto riarmo Attivazione determinata tramite oggetto riarmo master Nessuna funzione OFF manuale. Il rilevatore di presenza è dotato di due diversi oggetti riarmo con funzione differente. Gli oggetti si chiamano Oggetto riarmo e Oggetto riarmo master e sono descritti qui di seguito. L oggetto riarmo Tramite l oggetto riarmo, il rilevatore può essere indotto all avvio anche in assenza di movimento. Un telegramma ON sull oggetto riarmo è considerato allo stesso modo come se il rilevatore registrasse un movimento con luminosità ambiente troppo bassa. Un telegramma ON riarmo, durante un tempo corrente luci scale, prolunga tale tempo in funzione del Parametro la temporizzazione è riarmabile/non riarmabile mediante oggetto riarmo. Un telegramma OFF è considerato come un telegramma OFF sull oggetto di, con funzione OFF manuale parametrizzata. Se la funzione OFF manuale non è impostata, non avviene nulla fino alla scadenza del tempo luci scale. Oggetto riarmo master Con il riarmo master [Parametro: il riarmo master è attivato] il rilevatore impostato come Master verifica la propria luminosità ambiente prima d attivarsi. Con il riarmo master non è assisitita alcuna funzione OFF manuale. Il Parametro la temporizzazione è riarmabile/non riarmabile influisce anche sul riarmo master. APPLICAZIONE RILEVATORE DI PRESENZA LUX-0.2 Quest applicazione per il rilevatore di presenza è prevista per attuatori che non sono dotati di una funzione per luci scale, e degli oggetti di risposta. L applicazione offre oltre al blocco di presenza due ulteriori blocchi per il riconoscimento di movimento. Mediante tali blocchi è possibile, ad esempio, comandare il riscaldamento e, in funzione del tempo, realizzare un controllo ambientale dotato di funzione d allarme. È inoltre possibile il comando di uno o più attuatori dimmer, che sono attivati o disattivati in rapporto alla presenza; in caso non fosse riconosciuto alcun movimento per un tempo prolungato, la luce viene attenuata per 30 secondi prima della disattivazione per esempio del 50% di luminosità, mediante un blocco di movimento. Con una nuova rilevazione di movimento è nuovamente attivata la luminosità massima. 381

11 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Panoramica degli oggetti di comunicazione L applicazione rilevatore di presenza Lux è dotata di 11 oggetti di comunicazione in parte parametrizzabili. Blocco di presenza Oggetto di (ON/OFF) (n. 0) Oggetto di blocco (n. 1) Oggetto sempre buio (n. 2) Oggetto riarmo master (Nr. 3), in funzione del parametro Oggetto riarmo (n.4) Blocco di movimento A Oggetto di (ON/OFF) (n. 5), dipendente dal parametro 1 bit o 1 byte Oggetto di blocco (n. 7) Oggetto riarmo (n. 9) Blocco di movimento B Valore di luminosità (n. 6), che dipende dal parametro 1 bit o 1 byte Oggetto di blocco (n. 8) Oggetto riarmo (n. 10) Panoramica degli oggetti di comunicazione Gestione dinamica L applicazione rilevatore di presenza Lux offre molteplici possibilità di regolazione per ogni esigenza pratica. L interazione dei diversi oggetti di comunicazione è influenzata in maniera determinante dalle impostazioni dei parametri. In totale possono essere impostati 40 diversi indirizzi di gruppo e abbinamenti. Si ricordi che un indirizzo di gruppo è da considerare anche come abbinamento. DUE ESEMPI: INDIRIZZI CONNESSI NUMERO INDIRIZZI DEI GRUPPI NUMERO ABBINAMENTI 1/1, 1/2, 1/4, 1/ /1, 1/0; 1/2, 1/ NUMERO INDIRIZZI DI GRUPPO E ABBINAMENTI: 382

12 Panoramica parametri Parametri applicazione Rilevatore di presenza Lux Impostazione base Generalità parametri Parametri blocco di presenza Parametri intervalli blocco di presenza L impostazione di default dei parametri dell applicazione rilevatore di presenza Lux è indicata con * e rappresentata in grassetto. Generalità parametri La funzione rilevatore di presenza è: attivata* disattivata Funzione rilevatore di movimento: Blocco A e B attivati * Blocco A attivato Blocco B attivato disattivato Range (Raggio d azione): 5 elevato * ridotto Limitazione della velocità dei telegrammi: 30*, 60, telegrammi ogni 17 sec. Gli ultimi due parametri sono visibili solo con accesso completo alla finestra dei parametri! Parametri blocco di presenza Sensibilità alta* (impulso di movimento per intervallo): bassa La registrazione del movimento è: indipendente dalla luminosità dipendente dalla luminosità Soglia di luminosità ( Lux): , 130* Isteresi: ( Lux) , 50* Pausa per misurazione luminosità: 1,2*, 4,8 sec. Pausa di sicurezza: 1,2*, 4,8 sec. La funzione di blocco è: disattivata Attiva ON: attiva se l oggetto di blocco = 1* Parametri intervalli blocco di presenza Tempo luci scale automatico: Il telegramma Off: con funzione OFF manuale* senza funzione OFF manuale non viene inviato viene inviato* 383

13 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Tramite l oggetto riarmo/movimento non riarmabile master, la temporizzazione è: riarmabile* Tramite l oggetto riarmo, non riarmabile la temporizzazione è: riarmabile* disattivata Base di tempo: 1s - 1,2h, 1s* Fattore di tempo: , 10* Il riarmo master è: attivato* disattivato Parametri blocco movimento A e B Sensibilità: elevata* (impulso di movimento per intervallo) ridotta Soglia di luminosità ( Lux): , 130* Pausa di sicurezza: 1,2*, 4,8 sec. 384 Parametri blocco movimento A (B) Parametri blocco movimento A (B) La rilevazione del movimento è: Funzione: All inizio del movimento: a scelta con valore di luminosità: Quando la temporizzazione luci scale è terminata: a scelta con valore di luminosità: Tramite il movimento, la temporizzazione è: Tramite l oggetto riarmo, la temporizzazione è: dipendente dalla luminosità* indipendente dalla luminosità ON/OFF (1 bit)* Valore di luminosità (1 byte) invia telegramma ON* invia telegramma OFF non invia alcun telegramma nessun telegramma luminosità 100%* luminosità 90% luminosità 80% luminosità 70% luminosità 50% luminosità 25% luminosità di fondo luminosità 0% invia telegramma ON invia telegramma OFF* non invia alcun telegramma nessun telegramma luminosità 0% luminosità di fondo* luminosità 5% luminosità 10% luminosità 20% luminosità 50% luminosità 75% luminosità 100% riarmabile* non riarmabile riarmabile* non riarmabile disattivato con funzione OFF manuale* senza funzione OFF manuale Tempo luce scale (Oggetto riarmo): Base di tempo: 1 sec. * (1 sec. - 1,2 h) Fattore di tempo (10-127): 15 *

14 Blocco A (B): Funzione di blocco Descrizione funzionamento blocchi di funzione Blocchi di movimento A e B Oggetto riarmo Pausa di sicurezza e oggetto di blocco Logica di analisi Logica di luminosità Blocco A (B): Funzione di blocco - Parametri Funzione di blocco: attiva se oggetto di blocco = 1* disattivato Alla ricezione di un telegramma di blocco: inviare telegr. come per fine del tempo luci scale* non inviare nessun Telegramma Blocchi di movimento A e B Il rilevatore è dotato di due ingressi fisici (blocchi): il segnale di movimento e di luminosità. Essi agiscono su tutti i blocchi che possiedono una soglia di luminosità comune [Parametro: soglia di luminosità ( Lux)], una sensibilità comune [Parametro: sensibilità] e una pausa di sicurezza comune [Parametro: lunghezza della pausa di sicurezza]. La logica d analisi di ogni blocco calcola il valore del telegramma di, o di valore, da inviare, e il tempo luci scale. La logica d analisi può essere influenzata in assenza di movimento anche mediante un oggetto riarmo. Un telegramma riarmo ON si attiva indipendentemente dalla luminosità. Un blocco già attivato (il tempo luci scale scorre) può essere riarmato in rapporto alla regolazione del parametro (Parametro il tempo è riarmabile/non riarmabile mediante l oggetto riarmo ). Un telegramma OFF sull oggetto riarmo avvia la funzione OFF manuale, in base all impostazione del parametro. La luminosità ambiente è controllata tramite la logica di luminosità. Il blocco di un canale è possibile attraverso un oggetto di blocco. Le pause di sicurezza devono garantire che il processo di raffreddamento di una lampada non sia interpretato come un movimento. Logica di analisi Quando un movimento viene analizzato, in tal caso può essere inviato un telegramma di o di valore in caso di movimento, e dopo la scadenza del tempo luci scale, si può inviare un ulteriore telegramma di o di valore. I valori di questi telegrammi, così come il tempo luci scale, sono parametrizzabili. Per ogni canale esiste inoltre la possibilità di non inviare alcun telegramma, all inizio del movimento, o alla scadenza del tempo luci scale. Logica di luminosità Qualora sia operativo un blocco di movimento in rapporto alla luminosità, sarà inviato solo un telegramma in caso di movimento riconosciuto se la momentanea luminosità ambiente è inferiore alla rispettiva soglia di luminosità. Se il blocco, al contrario, è operativo indipendentemente dalla luminosità, in tal caso sarà inviato un telegramma, nonostante la luminosità momentanea. Questa impostazione viene scelta, ad esempio, se mediante il rilevatore si deve realizzare un controllo d allarme; o in caso di necessità di una comfort/standby mediante un regolatore della temperatura ambiente. La soglia di della luminosità è regolabile in comune per entrambi i sensori di movimento (blocco A e B) mediante il parametro soglia di luminosità ( Lux). 385

15 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Se una temporizzazione luci scale è attiva, il rilevatore non valuta più la soglia di luminosità; quindi una temporizzazione in corso viene riarmata anche in caso di ambiente luminoso. Se il rilevatore non riconosce più alcun movimento, invia il rispettivo telegramma alla scadenza del tempo luci scale. Se il parametro temporizzazione tramite movimento è impostato su non riarmabile, alla fine del tempo luci scale viene inviato il telegramma relativo, nonostante vi sia movimento continuo. A condizione che vi sia ulteriore movimento nell ambiente viene inviato nuovamente un telegramma d inizio movimento dopo la scadenza della pausa di sicurezza impostata. Pausa di sicurezza Oggetto riarmo Oggetto di blocco Sensibilità Pausa di sicurezza Qualora un blocco di movimento inviasse un telegramma di scadenza della temporizzazione luci scale in seguito all avvenuta scadenza della temporizzazione luci scale, oppure fosse interrotta una temporizzazione in corso mediante un telegramma OFF manuale, o vi fosse interruzione anticipata di un telegramma di blocco, in tali casi sarà avviata una pausa di sicurezza di durata regolabile tra 1 e 8 secondi. La pausa di sicurezza ha effetto anche sull altro canale. Durante la pausa di sicurezza il programma non esegue alcuna operazione. Solo dopo la scadenza della pausa di sicurezza sono nuovamente analizzati telegrammi riarmo e di blocco in arrivo, così come i segnali di luminosità e movimento. Se i telegrammi riarmo o di blocco arrivano durante la pausa di sicurezza, sono elaborati dopo la scadenza della pausa. Se scade il tempo del vano scale in un altro blocco di movimento, esso viene fermato per la durata della pausa di sicurezza. Le temporizzazioni luci scale possono avere, quindi, un imprecisione da 1 a 8 secondi. Oggetto riarmo L oggetto riarmo possiede due funzioni: con l invio di un telegramma ON all oggetto riarmo si avvia la temporizzazione luci scale, e un telegramma di o di valore è inviato all attuatore. Se, al contrario, la temporizzazione luci scale è già attiva con la ricezione di un telegramma ON nell oggetto riarmo, tale dispositivo viene riarmato. (Parametro Il tempo è riarmabile mediante oggetto riarmo ). Con l invio di un telegramma OFF all oggetto riarmo si interrompe un tempo in corso luci scale, e il telegramma di scadenza luci scale è inviato immediatamente. (Parametro Tempo luci scale (oggetto riarmo) con funzione OFF manuale ). Logica di abilitazione/blocco Per oggetto di blocco s intende un oggetto tramite il quale si può indurre un canale a non analizzare un avviso di movimento in arrivo o un segnale riarmo esterno. Il blocco si attiva in caso di ricezione di un telegramma ON. Se durante l attivazione della funzione di blocco decorre un tempo luci scale si può scegliere l eventuale invio di un telegramma di scadenza luci scale. Dopo il ritiro del segnale di blocco non sarà inviato alcun telegramma; indipendentemente dal fatto che il blocco di movimento fosse attivato o disattivato all attivazione del blocco. Variazione della sensibilità La sensibilità del sensore di movimento può essere variata in due modi. In caso di riconoscimento del movimento i sensori generano impulsi, la cui intensità e numero dipendono dal movimento. L intensità con cui un movimento viene riconosciuto, è regolata mediante il parametro raggio d azione (Range). Questo parametro agisce tuttavia anche sul blocco di presenza dell applicazione (parametro generale). Attraverso il parametro sensibilità (impulsi di movimento per intervallo) si può definire a partire da quale numero di impulsi scattano i sensori di movimento. La regolazione di sensibilità agisce su entrambi i blocchi di presenza e di movimento. 386

16 Sensore di luminosità Sensore di movimento Blocchi presenze e movimento per applicazione rilevatore di presenza Lux Rilevatore di presenza lux Sensibilità Isteresi Soglia di luminosità Pausa di sicurezza Blocco di presenza Parametri di presenza Oggetto di Oggetto di blocco Sempre buio Oggetto master Oggetto riarmo Raggio d azione Movimento blocco A Oggetto di Oggetto di blocco Sensibilità Soglia di luminosità Pausa di sicurezza Parametri blocco A Movimento blocco B Oggetto riarmo Oggetto di Oggetto di blocco Parametri blocco B Oggetto riarmo Esempio di utilizzo dell applicazione rilevatore di presenza Lux Nell esempio si vuole attivare la luce ambiente, secondo necessità, mediante il rilevatore di presenza e disattivarla nuovamente quando la luminosità esterna è sufficiente. In caso non sia registrato alcun movimento deve essere comunque disattivata. Il regolatore di temperatura ambiente deve essere commutato in funzionamento comfort, in presenza di una persona e, in sua assenza, deve essere commutato in standby dopo 5 minuti. In caso di necessità, l ambiente può essere controllato. In caso di rilevazione di un movimento, questo deve far scattare un avviso d allarme sull info-display per almeno un minuto. Predisposizione Movimento Luminosità Rilevatore di presenza Lux /1 Ogg. ON/OFF 1 bit Attuatore ON/OFF Ogg. ON/OFF 1 bit Pres. Ogg. di blocco A. Ogg. ON/OFF 1 bit 5/2 RegolatoreTemp. amb. Comfort/Standby A. Ogg. di blocco Monitoraggio 5/11 A. Ogg. trigger 1 bit B. Ogg. ON/OFF 1 bit B. Ogg. di blocco 5/3 Display Messaggio/allarme B. Ogg. riarmo 1 B 387

17 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Parametri sensore di presenza: Blocco di presenza Sensibilità: La rilevazione del movimento è: Soglia di luminosità: Isteresi: Attivazione in caso di movimento: Intervalli blocco di presenza: Tramite l oggetto movimento la temporizzazione è: Base di tempo: Fattore di tempo: Telegramma Off: Blocco movimento A: La rilevazione del movimento è: Funzione: All inizio del movimento: Alla fine del tempo luci scale: Il tempo è tramite movimento: Base di tempo: Fattore di tempo: Blocco movimento B: La rilevazione del movimento è: Funzione: All inizio del movimento: Alla fine del tempo luci scale: Tramite l oggetto movimento la temporizzazione è: Base di tempo: Fattore di tempo: elevata dipendente dalla luminosità ad es. 130 Lux ad es. 50 Lux Sì riarmabile 4,2 sec. 71 [71*4,2 sec. 5min] inviato indipendente dalla luminosità ON/ OFF (1bit) invia telegramma ON invia telegramma OFF riarmabile 8,4 s 107 [107*8,4 sec. 15min] indipendente dalla luminosità ON/ OFF (1bit) invia telegramma ON invia telegramma OFF riarmabile 2,1 s 30 [30*2,1 sec. 1min] APPLICAZIONE RILEVATORE DI PRESENZA LUX-0.3 Panoramica degli oggetti di comunicazione Questa applicazione per il rilevatore di presenza è prevista per attuatori che non sono dotati di funzione luci scale né di oggetti di risposta. L applicazione offre accanto al blocco di presenza un blocco ulteriore per rilevazione di movimento o funzione di allarme. Mediante il blocco di movimento è possibile, ad esempio, comandare il riscaldamento o attivare il sensore di presenza tramite il blocco d allarme in rapporto al tempo, per applicazioni in un sistema di controllo per edifici o ambienti. L applicazione rilevatore di presenza Lux è dotata di 11 oggetti di comunicazione in parte parametrizzabili. Blocco di presenza Oggetto ON/OFF (n. 0) Oggetto di blocco (n. 1), dipendente dai parametri Oggetto sempre buio (n. 2), dipendente dai parametri Oggetto riarmo master (n. 3), dipendente dai parametri Oggetto riarmo (n. 4), dipendente dai parametri 388

18 Blocco di movimento o blocco di allarme Oggetto ON/OFF (n. 5) Oggetto ON/OFF (n. 5) Oggetto di blocco (n. 6), Oggetto di blocco (n. 6) Oggetto sempre buio (n.7) Oggetto riarmo master (n. 8) Oggetto riarmo (n. 9) Oggetto di risposta (n. 10) Panoramica degli oggetti di comunicazione L applicazione rilevatore di presenza Lux offre molteplici opportunità di impostazione per ogni esigenza pratica. L interazione dei diversi oggetti di comunicazione è influenzata in maniera determinante dalle impostazioni dei parametri. Gestione dinamica In totale possono essere impostati 35 diversi indirizzi di gruppo e collegamenti. Si ricordi che un indirizzo di gruppo è da considerare anche come collegamento. DUE ESEMPI: INDIRIZZI CONNESSI NUMERO INDIRIZZI DEI GRUPPI NUMERO COLLEGAMENTO 1/1, 1/2, 1/4, 1/ /1, 1/0; 1/2, 1/ NUMERO INDIRIZZI DI GRUPPO E ABBINAMENTI: Panoramica parametri 389

19 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Impostazione base Generalità parametri L impostazione di default dell applicazione rilevatore di presenza Lux è rappresentata in grassetto e con *. Generalità parametri Raggio d azione (Range): Il blocco di presenza è operativo: Il blocco di movimento è in funzione: Lunghezza della pausa di sicurezza: 5 elevato* ridotto no in modo normale* in modo master in modo slave no in modo normale* in modo master in modo slave in modo allarme circa 2 sec.* circa 4 sec. circa 8 sec. Pausa di sicurezza tramite oggetto stato feedback con sistemi master/slave: disattivata con Telegramma Off * con telegramma On e OFF Limitazione invio dei telegrammi: 30*, 60, 100, 127 telegrammi ogni 17 sec. I due parametri raggio d azione e limitazione invio dei telegrammi sono visibili solo con accesso completo alla finestra dei parametri! Parametri blocco di presenza Parametri intervalli blocco di presenza Parametri blocco di presenza Sensibilità elevata* (Impulso di movimento per intervallo): ridotta La registrazione del movimento è: dipendente dalla luminosità* indipendente dalla luminosità Soglia di luminosità ( Lux): , 130* Isteresi ( Lux): , 50* Pausa per misurazione luminosità: 1,2 *, 4,8 sec. Funzione di blocco: disattivato attiva se oggetto di blocco =1* Al ricevimento di un telegramma di blocco: inviare Telegramma OFF non inviare alcun Telegramma OFF Attivazione in caso di movimento: sì * no Tempo luce scale con funzione OFF manuale* (Oggetto riarmo): senza funzione OFF manuale Parametri intervalli blocco di presenza Base di tempo: 1 sec. 1,2 h, 8,4 sec. * Fattore tempo luci scale: , 120 * (17 min., funzionamento master e normale) 50 * (7 min., in funzionamento slave) 390

20 Tempo rimanente Tempo d apprendimento luci scale Il blocco di presenza opera in rapporto alla luminosità! Parametri blocco movimento Parametri tempi blocco movimento Auto-regolazione (apprendimento) disattivato* tempo luce scale: attivato Al raggiungimento della soglia Scadenza del tempo luce scale* di spegnimento: Scadenza del tempo rimanente Fattore tempo - tempo rimanente: , 30* (4,2 min.) La temporizzazione mediante movimento / oggetto riarmo master è: non riarmabile riarmabile* Il tempo è tramite l oggetto riarmo: non riarmabile riarmabile* Se attivato il tempo d apprendimento luci scale Base di tempo: 1s 1,2h, 8,4s * Fattore di tempo minimo: , 22 * (3 min.) Fattore tempo step d apprendimento: 1-60, 7 * (1 min.) Fattore di tempo massimo: , 107 * (15 min.) Tempo d apprendimento luci scale: attivato Al raggiungimento della soglia di spegnimento: Scadenza del tempo vano scale* Scadenza del tempo rimanente La temporizzazione è tramite il movimento /Oggetto riarmo master: riarmabile* non riarmabile La temporizzazione è tramite l oggetto riarmo: riarmabile* non riarmabile La rilevazione del movimento: è dipendente dalla luminosità* Parametro blocco movimento Sensibilità (Impulso di movimento per intervallo): elevata* ridotta Soglia di luminosità ( Lux): , 130* Funzione di blocco: disattivata attiva se oggetto di blocco=1* Al ricevimento di un telegramma di blocco: inviare Telegramma OFF* non inviare alcun Telegramma OFF Attivazione al movimento: sì* no Interruttori automatici per luci scale (oggetto riarmo): con funzione OFF manuale* senza funzione OFF manuale Parametri tempi blocco movimento Base di tempo: 1s 1,2h, 17s* Fattore di tempo luci scale: , 120* (34 min., funzionamento master e normale) 50* (14 min., funzionamento slave) La temporizzazione è tramite il movimento /Oggetto riarmo master: riarmabile* non riarmabile La temporizzazione è tramite l oggetto riarmo: riarmabile* non riarmabile 391

21 Sensore di luminosità Sensore di movimento GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Funzione allarme Descrizione delle funzioni Se si seleziona la funzione di allarme per il blocco del movimento, vengono visualizzati i seguenti parametri: Sensibilità (impulso di movimento per intervallo):ridotta* elevata La rilevazione del movimento: è indipendente dalla luminosità* dipendente dalla luminosità Funzione di blocco: attiva se oggetto di blocco=1 disattivata Al ricevimento di un telegramma di blocco: inviare Telegramma OFF* non inviare alcun Telegramma OFF Base di tempo ciclo: 520 ms 1,2h, 520 ms* Fattore tempo ciclo: , 10* (5,2 s) Funzione generale L applicazione rilevatore di presenza Lux offre per il blocco di presenza un tempo d apprendimento luci scale e un tempo rimanente parametrabile in caso di raggiungimento della soglia di disattivazione. Accanto al blocco di presenza è inoltre a disposizione un blocco di movimento che può essere parametrizzato anche come blocco d allarme. Il rilevatore possiede un sensore di movimento e uno di luminosità. L applicazione rilevatore di presenza Lux analizza questo segnale, sia per l elemento sensore di presenza sia per il sensore di movimento. L applicazione dispone di parametri che fanno riferimento alla funzionalità generale e di parametri riferiti alla funzione secondaria (sensore di presenza / sensore di movimento). La figura seguente illustra quanto appena descritto. Appl. rilevatore di presenza Lux Raggio d azione Pausa di sicurezza Sensore di presenza Sensibilità Isteresi Soglia di luminosità Sensori di movimento Sensibilità Isteresi Soglia di luminosità Parametri presenza Funzionamento normale Funzionamento master Funzionamento slave Parametri presenza Funzionamento normale Funzionamento master Funzionamento slave Funzionamento allarme Oggetto di Oggetto di blocco sempre buio Oggetto master Oggetto riarmo Oggetto di Oggetto di blocco sempre buio Oggetto master Oggetto riarmo Il sensore di presenza dispone di differenti modi operativi per il blocco di presenza e per quello di movimento: funzionamento normale, master e slave. Per il blocco del movimento esiste inoltre la possibilità di una funzione di allarme. Questa selezione modifica il numero di parametri (visibili), le relative impostazioni standard e il numero degli oggetti nell ETS2 di conseguenza si semplifica il parametraggio per l utilizzatore. La funzione propria del sensore di presenza e del sensore di movimento rimane comunque mantenuta. 392

22 Funzionamento normale In questa modalità operativa il blocco attuale non possiede alcun oggetto riarmo esterno (oggetto riarmo e oggetto riarmo master). Di conseguenza, sfugge la possibilità di creare un sistema master slave e sistemi con pulsanti locali. Funzionamento slave Nel funzionamento slave sono inviati ciclicamente telegrammi ON in caso di movimento continuo di fronte al rilevatore. Con questi telegrammi possono essere comandati sensori di presenza master tramite i rispettivi oggetti riarmo. Gli slave non hanno la possibilità di un tempo (d apprendimento) luci scale e di un tempo rimanente. Come avvio viene sempre utilizzato il movimento dell apparecchio. Il blocco di uno slave (oggetto di blocco) comporta inoltre, che nessun telegramma ON venga più inviato ciclicamente. Il telegramma OFF non viene inviato. Funzionamento master Nel funzionamento master appaiono tutti i possibili parametri e tutti gli oggetti del sensore di presenza. In questa modalità sono offerte quindi tutte le possibilità di impostazione. Proprio con gli oggetti riarmo visibili (oggetto riarmo/ oggetto riarmo master) il sensore di presenza può essere attivato come master nel sistema master slave. Inoltre, tale modalità di funzionamento serve anche per il montaggio di pulsanti locali, che, allo stesso modo, agiscono sugli oggetti riarmo. Oggetto riarmo master Oggetto riarmo Tempo d apprendimento luci scale Un riarmo master agisce come un movimento in rapporto alla luminosità e può anche avviare, o meglio, prolungare il tempo luci scale. Una funzione OFF manuale non è possibile mediante l oggetto riarmo master. L oggetto riarmo, al contrario, induce un attivazione anche in caso di luminosità sufficiente e può riarmare il tempo luci scale con il Parametro il tempo è riarmabile mediante l oggetto riarmo. Un telegramma d interruzione nell oggetto riarmo può interrompere in anticipo il tempo luci scale con il parametro con funzione OFF manuale. Tempo d apprendimento luci scale I tempi d apprendimento luci scale sono parametrabili solo per il blocco di presenza. [Parametro: autoregolazione tempo luci scale: attivato / disattivato Esso si compone di un tempo minimo[parametro: fattore di tempo minimo (10-127)], un tempo massimo [Parametro: fattore di tempo massimo (10-127)] e della dimensione di uno step d apprendimento [Parametro: fattore tempo passo d apprendimento (1-60)]. In questa modalità operativa il blocco di presenza opera sempre in rapporto alla luminosità e il tempo luci scale è riarmabile mediante successivi movimenti. Il sensore di presenza si attiva in caso di movimento e di bassa luminosità ambiente (< soglia di luminosità). Se non ha più luogo alcun movimento da parte dell apparecchio, in tal caso scade il tempo luci scale con la lunghezza del tempo minimo, escluso uno step d apprendimento. Se tuttavia avesse ancora luogo un movimento, in tal caso si prolungherà il tempo luci scale, con uno step d apprendimento ad ogni nuovo movimento, finché si raggiunge il tempo massimo. Il sensore di presenza si disattiva quando il tempo luci scale, attuale di volta in volta, è scaduto. Il tempo comincia a scadere quando non si verifica più alcun movimento davanti all apparecchio, oppure se la luminosità ambiente è sopra la soglia d interruzione (soglia d interruzione = soglia impostata di luminosità + isteresi + sbalzo di luce misurato). 393

23 GW : RILEVATORE PRESENZA PER CONTROLLO COSTANTE LUMINOSITÀ DA INTERNO ( LUX) GW : RILEVATORE DI PRESENZA ( LUX) GW : ACCESSORIO PER MONTAGGIO A PARETE Esempi di applicazione Parametrizzazioni errate Tempo rimanente sempre inferiore al tempo luce scale Pausa di sicurezza Criteri di avvio della pausa di sicurezza Gli ambiti d impiego per i tempi d apprendimento luci scale sono, ad esempio, corridoi o ambienti d ufficio. In luoghi di costante andirivieni, come in un corridoio, la luce dovrebbe disattivarsi il più presto possibile senza restare attivata a lungo. In questo caso, i piccoli step d apprendimento dovrebbero essere il più possibile parametrizzati in rapporto al tempo minimo (ad es. fattore di tempo minimo: 5min, fattore di tempo massimo: 20min, step d apprendimento: 15 sec.). Negli ambienti d ufficio un accensione e spegnimento frequenti anche in caso di assenze di breve durata dovrebbero essere, al contrario, evitati per il corretto uso dell apparecchio illuminante. In questo caso, dovrebbe essere immesso un grande step d apprendimento in rapporto con il tempo minimo (ad es. fattore di tempo minimo: 5min, fattore di tempo massimo: 20min, step d apprendimento: 2min). Se fosse concluso un tempo luci scale, in tal caso il sensore di presenza si avvierebbe di nuovo con un movimento con il tempo minimo luci scale. Immissioni errate Le immissioni errate conducono ad una temporizzazione non apprendibile e costante per le luci scale con la durata del tempo minimo impostato. Tali immissioni errate sussistono quando il tempo minimo è maggiore di quello massimo, lo step d apprendimento ha valore zero, oppure lo step d apprendimento è maggiore della differenza tra tempo minimo e massimo. Tempo rimanente Per tempo rimanente s intende il tempo luci scale che viene concluso, durante una fase di presenza (il sensore di presenza si è già attivato con una luminosità ambiente al di sotto della soglia impostata) quando la luminosità ambiente supera la soglia di interruzione. Se, al contrario, la luminosità ambiente resta sotto questa soglia, e non si verifica più alcun movimento, scorre il tempo normale luci scale. Il tempo rimanente deve essere sempre inferiore al tempo luci scale. Il caso contrario (progettazione errata), il tempo normale luci scale (o il tempo minimo con tempi d apprendimento luci scale) continuerà a scorrere. Pausa di sicurezza L applicazione rilevatore di presenza Lux dispone di un sistema di pause di sicurezza comune, vale a dire, una pausa di sicurezza fatta scattare mediante il sensore di presenza agisce anche sul sensore di movimento e viceversa. La pausa di sicurezza può avere una durata compresa tra circa 1 e 8 secondi. Criteri di avvio della pausa di sicurezza La pausa di sicurezza comune viene avviata se: - il tempo luci scale del sensore di presenza scorre o viene prematuramente interrotto da un blocco o da una funzione manuale OFF; - il tempo luci scale del sensore di movimento scorre o viene prematuramente interrotto da un blocco o da una funzione manuale OFF; - l oggetto di risposta è descritto con un telegramma OFF ( per sistemi master slave); - l oggetto di risposta è descritto con un telegramma ON che deve essere analizzato (per sistemi master slave). La pausa di sicurezza è quindi avviata anche nel caso non sia inviato alcun telegramma OFF mediante la parametrizzazione (ad es. nel funzionamento slave). 394

Sensori di presenza KNX per montaggio a soffitto EK-DD2-TP, EK-DE2-TP

Sensori di presenza KNX per montaggio a soffitto EK-DD2-TP, EK-DE2-TP Sensori di presenza KNX per montaggio a soffitto EK-DB2-TP, EK-DC2-TP, EK-DD2-TP, EK-DE2-TP Indice 1 Scopo del documento... 4 2 Descrizione del prodotto... 5 2.1 Versioni... 5 2.2 Fornitura... 6 2.3 Funzionamento...

Dettagli

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Manuale di Prodotto Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Sommario Sommario 1 Caratteristiche tecniche... 4 1.1 Modulo 2 ingressi binario 1 interruttore...

Dettagli

Rilevatore di presenza Tipo: 6132-2x-102

Rilevatore di presenza Tipo: 6132-2x-102 396704 Il sensore di movimento si collega al bus mediante un dispositivo di accoppiamento da incasso. È in grado di trasmettere telegrammi per la commutazione di attuatori EIB. Tramite un commutatore a

Dettagli

GW 90 762: ATTUATORE ANALOGICO

GW 90 762: ATTUATORE ANALOGICO FUNZIONE MONTAGGIO L Attuatore Analogico a due canali serve a estendere la gamma di applicazione dell EIB tramite l elaborazione di grandezze analogiche. Per controllare variabili differenti (es. servomotore)

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

Manuale istruzioni. Rivelatore di presenza art. 20850-19850-16850-14850 Manuale per l'installatore

Manuale istruzioni. Rivelatore di presenza art. 20850-19850-16850-14850 Manuale per l'installatore Manuale istruzioni Rivelatore di presenza art. 20850-19850-16850-14850 Manuale per l'installatore Indice ARATTERISTIHE GENERALI E FUNZIONALITA' da pag. 5 OGGETTI I OMUNIAZIONE E PARAMETRI ETS da pag. 6

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

SENSORE DI PRESENZA. PD00C01KNX Montaggio da incasso PD00C02KNX Montaggio a parete/soffitto. Manuale Utente

SENSORE DI PRESENZA. PD00C01KNX Montaggio da incasso PD00C02KNX Montaggio a parete/soffitto. Manuale Utente SENSORE DI PRESENZA PD00C01KNX Montaggio da incasso PD00C02KNX Montaggio a parete/soffitto Manuale Utente Prodotti: PD00C01KNX / PD00C01KNX Descrizione: Montaggio da incasso / Montaggio su superficie sensori

Dettagli

Sensore luminosità/ movimento da incasso - Doppia tecnologia (PIR + US)

Sensore luminosità/ movimento da incasso - Doppia tecnologia (PIR + US) Sensore luminosità/ movimento da incasso - Doppia tecnologia (PIR + US) Descrizione Questo dispositivo consente di controllare una sorgente luminosa automaticamente mediante la rilevazione di movimento

Dettagli

Green Switch SCS da incasso PIR 574046 574096 L/N/NT4659N HD/HC/HS4659 067225 AM5659

Green Switch SCS da incasso PIR 574046 574096 L/N/NT4659N HD/HC/HS4659 067225 AM5659 Descrizione Dispositivo di controllo e comando dotato di sensore di movimento PIR e sensore di luminosità per l attivazione automatica di carichi di differente natura a seguito della rilevazione di movimento

Dettagli

Descrizione dell Applicazione

Descrizione dell Applicazione IC00B01DMXFI01010004 Descrizione dell Applicazione Gateway KNX / DMX IC00B01DMX 1/12 DESCRIZIONE GENERALE Il Gateway KNX/DMX è un interfaccia tra il bus KNX ed il bus DMX512. Combina elementi building

Dettagli

Manuale di attivazione TX100

Manuale di attivazione TX100 Manuale di attivazione TX100 Rilevatore di presenza 360 Caratteristiche elettriche / meccaniche : vedere manuale prodotto Riferimento prodotto Descrizione Versione TX100 Prodotto filare Prodotti radio

Dettagli

Guida rapida. Collegamento indipendente nella rete GAMMA instabus EIB/KNX (LOGO! e modulo EIB/KNX) www.siemens.com

Guida rapida. Collegamento indipendente nella rete GAMMA instabus EIB/KNX (LOGO! e modulo EIB/KNX) www.siemens.com Guida rapida Collegamento indipendente nella rete GAMMA instabus EIB/KNX (LOGO! e modulo EIB/KNX) www.siemens.com s Campi d impiego... 3 Collegamento dei moduli LOGO! - KNX... 10 Conclusioni... 21 Descrizione

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di ingresso binari BE/S. Questo manuale

Dettagli

Switch Sensor da incasso con tecnologia PIR

Switch Sensor da incasso con tecnologia PIR Switch Sensor da incasso con tecnologia PIR BMSA101 Descrizione Dispositivo di controllo e comando dotato di differenti sensori che grazie alla combinazione dei quali è in grado di gestire l illuminazione

Dettagli

Sistema PICnet - PN Digiterm

Sistema PICnet - PN Digiterm Sistema PICnet - PN Digiterm PN DIGITERM - modulo di termoregolazione e gestione camera Il modulo PN DIGITERM è costituito da un modulo da guida DIN (6m) per le connessioni con le apparecchiature e da

Dettagli

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W Serie 18 - Rilevatore di movimento 10 A SERIE 18 Caratteristiche Rilevatore di movimento a infrarossi Dimensioni ridotte Dotato di sensore crepuscolare e tempo di ritardo Utilizzabile in qualsiasi posizione

Dettagli

Centralina di regolazione con gestione a distanza

Centralina di regolazione con gestione a distanza Centralina di regolazione con gestione a distanza L apparecchio regola la temperatura dell acqua di mandata dell impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti di riscaldamento di condomini,

Dettagli

Rivelatore di presenza Universal Rivelatore di presenza Universal

Rivelatore di presenza Universal Rivelatore di presenza Universal Rivelatore di presenza Universal N. art. PMU 360 WW Rivelatore di presenza Universal N. art. PMU 360 AL Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici

Dettagli

Esempi di progettazione LUXOMAT per installatori elettrici e progettisti

Esempi di progettazione LUXOMAT per installatori elettrici e progettisti B.E.G. LUXOMAT LUXOMAT per installatori elettrici e progettisti Indice Mettete a frutto l esperienza di B.E.G. per una riuscita e un impiego senza problemi dei rilevatori di movimento LUXOMAT. Vi assistiamo

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

Mitho PL KNX Pannello combinato KNX/videocitofonia. Mitho HA KNX Pannello di comando e visualizzazione KNX. Manuale Tecnico

Mitho PL KNX Pannello combinato KNX/videocitofonia. Mitho HA KNX Pannello di comando e visualizzazione KNX. Manuale Tecnico Mitho PL KNX Pannello combinato KNX/videocitofonia Mitho HA KNX Pannello di comando e visualizzazione KNX Mitho PL KNX Mitho HA KNX Manuale Tecnico 1 Sommario 1 2 3 4 5 6 7 Introduzione... 3 Applicazione...

Dettagli

La configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: Fig. 2 2 a fase: trasmissione

La configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: Fig. 2 2 a fase: trasmissione Sistema RF comando e controllo Configurazione dei dispositivi a configurazione e la messa in servizio dei dispositivi del sistema, si esegue facilmente e con poche operazioni: A - Associazione tra i dispositivi

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

Sensore luminosità/ movimento - PIR

Sensore luminosità/ movimento - PIR Sensore luminosità/ movimento - PIR HD/HC/HS4659 - L/N/NT4659N - AM5659 Descrizione Questo dispositivo è dotato di rilevatore di movimento PIR e sensore di luminosità per l attivazione automatica di carichi

Dettagli

KNX Domotica e Automazione degli edifici

KNX Domotica e Automazione degli edifici KNX Domotica e Automazione degli edifici Guida di scelta rapida dispositivi KNX 20-202 Guida di scelta rapida KNX Overview Attuatori di commutazione Attuatore di commutazione REG-K8x2306 Attuatori di commutazione

Dettagli

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A Serie - Rilevatore di movimento e di presenza 10 A SERIE Caratteristiche.41.51.61 Rilevatore di movimento e di presenza Ampia area di copertura fino a 120m 2 Due aree di rilevamento (tipo.51): zona presenza

Dettagli

Sensore da parete/soffitto con doppia tecnologia

Sensore da parete/soffitto con doppia tecnologia ensore da parete/soffitto con doppia tecnologia Descrizione Dispositivo di controllo e comando, alimentato da Bus C, dotato di tre differenti sensori che grazie alla combinazione dei quali è in grado di

Dettagli

Comando/attuatore 067556 AM5851M2 H4671M2 LN4671M2

Comando/attuatore 067556 AM5851M2 H4671M2 LN4671M2 Descrizione Questo dispositivo, dotato frontalmente di 4 pulsanti e 4 led bicolore è equipaggiato con 2 relè indipendenti per gestire: - 2 carichi o 2 gruppi di carichi indipendenti; - 1 carico singolo

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105 Cod. 523.0000.102 Perché la garanzia sia valida, installare e utilizzare il prodotto secondo le istruzioni contenute nel presente manuale. È perciò di fondamentale

Dettagli

CENTRALINA AHC 9000 scheda tecnica cet01-s01-13a

CENTRALINA AHC 9000 scheda tecnica cet01-s01-13a S Y S T E M S CETRAIA scheda tecnica cet01-s01-13a testo di capitolato impiego schemi di collegamento CETRAIA specifica per la gestione dei componenti della famiglia ahc 9000, con antenna integrata per

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Caratteristiche generali e tecnologia

Caratteristiche generali e tecnologia Caratteristiche generali e tecnologia Indice Descrizione Campi di applicazione... / Struttura del sistema e posa dei cavi... / Tipologia dei dispositivi... / Modalità di trasferimento delle informazioni

Dettagli

Soluzioni per l automazione dell edificio e della casa. Convegno CEI

Soluzioni per l automazione dell edificio e della casa. Convegno CEI Soluzioni per l automazione dell edificio e della casa Bus EIB Sistema Bus Konnex EIB SERIE 90 EIB - LE PRINCIPALI FUNZIONI Termoregolazione Controllo costante luminosità Attivazioni via telecomando Attivazioni

Dettagli

DIGITAL LUX DIGITAL LUX WL DIGI KIT 120

DIGITAL LUX DIGITAL LUX WL DIGI KIT 120 DIGITAL LUX 80 Metri DIGITAL LUX WL 80 Metri a Parete DIGI KIT 120 120 Metri in KIT 10 METRI 2+2 RAGGI DIRETTI o 4+4 INCROCIATI 15 METRI 3+3 RAGGI DIRETTI o 7+7 INCROCIATI 20 METRI 4+4 RAGGI DIRETTI o

Dettagli

Tecnologia wireless facile da installare SENSORE DI FUMO MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch

Tecnologia wireless facile da installare SENSORE DI FUMO MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch Tecnologia wireless facile da installare SENSORE DI FUMO MANUALE D'USO www.my-serenity.ch Cosa c'è nella Scatola? 1 x Sensore di fumo (con staffa di montaggio) 3 x Batterie alcaline AA 2 x Viti 2 x Tasselli

Dettagli

M1600 Ingresso/Uscita parallelo

M1600 Ingresso/Uscita parallelo M1600 Ingresso / uscita parallelo M1600 Ingresso/Uscita parallelo Descrizione tecnica Eiserstraße 5 Telefon 05246/963-0 33415 Verl Telefax 05246/963-149 Data : 12.7.95 Versione : 2.0 Pagina 1 di 14 M1600

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di uscita SA/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di uscita SA/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di uscita SA/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di uscita SA/S con i loro programmi applicativi

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872 Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 1 Copyright and Notes Il Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 e la relativa documentazione

Dettagli

Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E

Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E I nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E sono ideali per il controllo di luci, ventole, piccoli automatismi

Dettagli

Dimensioni. Codifica d'ordine 123. Allacciamento elettrico. Caratteristiche. Indicatori/Elementi di comando. Certificazione RMS-G-RC.

Dimensioni. Codifica d'ordine 123. Allacciamento elettrico. Caratteristiche. Indicatori/Elementi di comando. Certificazione RMS-G-RC. Dimensioni ø.7 9.5 6.5 8.5 ø.7 65 57 Finestra per la spia LED Codifica d'ordine Sensore radar Caratteristiche Dispositivo di apertura per cancelli industriali con la possibilità di differenziare tra persone

Dettagli

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso I PA100 Pulsante manuale a riarmo wireless DS80SB32001 LBT80856 Manuale Installazione/Uso DESCRIZIONE GENERALE Il pulsante manuale a riarmo wireless PA100 è un dispositivo che consente di generare una

Dettagli

LEC. Procedura di avviamento LEC. Termoregolatore. Funzionamento di base/configurazione avanzata/ Interventi di ripristino C K. Versione 1.

LEC. Procedura di avviamento LEC. Termoregolatore. Funzionamento di base/configurazione avanzata/ Interventi di ripristino C K. Versione 1. Procedura di avviamento LEC Ciclo a secco stampo, applicare la massima forza di chiusura, ripetere - volte (chiudere tutti i conduttori prima di iniziare). Accendere l interruttore principale (posizione

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE TH500 Pannello autista semplice TH505 Pannello autista completo TH510 Control box THERMOBUS MANUALE D ISTRUZIONI PER L OPERATORE Dicembre 2005 / Rev.C Versione software

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche del prodotto. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia.

Scheda prodotto. Caratteristiche del prodotto. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia. IBS control : Controlla il rendimento e l autonomia di energia. Scheda prodotto Elettronica IBS : Sensore Intelligente per Batteria con display a colori per reti di bordo a 12 V Monitoraggio preciso e

Dettagli

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDICATORE, REGOLATORE DI LIVELLO PER IL COMANDO DI DUE POMPE CON SENSORE PIEZORESISTIVO TIPO LP 2000 Questo strumento è stato studiato per dare una soluzione tecnologicamente

Dettagli

Modulo uscite binarie KNX EK-FA1-TP 4 canali EK-FB1-TP 8 canali

Modulo uscite binarie KNX EK-FA1-TP 4 canali EK-FB1-TP 8 canali Modulo uscite binarie KNX EK-FA1-TP 4 canali EK-FB1-TP 8 canali Contents 1 Scopo del documento... 3 2 Descrizione del prodotto... 4 3 Elementi di commutazione, visualizzazione e connessione... 5 4 Configurazione...

Dettagli

Radio Powr SavrTM. Sensori di presenza e assenza wireless a parete

Radio Powr SavrTM. Sensori di presenza e assenza wireless a parete Sensore wireless a parete I sensori Lutron di presenza e assenza montati a parete sono sensori passivi a infrarossi (PIR) con alimentazione a batteria che controllano automaticamente le luci mediante comunicazioni

Dettagli

RSPC 20 REGOLATORE DI CARICA Regolatore di carica La massima corrente di ricarica è 20 A, ma qualora l impianto ha una potenza da fotovoltaico superiore ai 20 A è possibile connettere più regolatori RSPC20

Dettagli

IT Manuale istruzioni

IT Manuale istruzioni Manuale istruzioni Istruzioni installazione: Istruzioni estrazione filtro antigrasso. Vetro asportabile superiore Vetro asportabile inferiore 1) Fasi per estrazione vetro superiore: NB: Procedere analogamente

Dettagli

FW/S8.2.1 Orologio programmatore, 8C, MDRC

FW/S8.2.1 Orologio programmatore, 8C, MDRC FW/S8.2.1 Orologio programmatore, 8C, MDRC FW/S 8.2.1 2CDG120039R0011 Versione: aprile 13 (con riserva di modifiche) Pagina 1 di 46 Indice 1 Caratteristiche di funzionamento... 3 1.1 Particolarità... 3

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO ITALIANO MAGGIO 2003 SICUREZZA SENZA FILI I DISPOSITIVI DI GESTIONE E CONTROLLO LE CENTRALI Il cuore del sistema è la centrale disponibile in due differenti modelli a 16

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

Un modo intelligente per ridurre il consumo di energia

Un modo intelligente per ridurre il consumo di energia Un modo intelligente per ridurre il consumo di energia TALIS IL MERCATO. Un idea luminosa I rilevatori di movimento e presenza talis di Grässlin controllano l illuminazione rilevando la presenza di persone

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

GW 90 771: SENSORE VENTO (PER STAZIONE METEO)

GW 90 771: SENSORE VENTO (PER STAZIONE METEO) GW 90 771: SENSORE VENTO (PER STAZIONE METEO) FUNZIONAMENTO Il sensore vento serve per la trasformazione della forza del vento in segnali elettrici. Questi segnali sono generati da un contatto 1Reed, che

Dettagli

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0

I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 I.B.S. Intelligent Building System Ver. 1.0 Pagina 1 di 31 I.B.S. Intelligent Building System Pagina 2 di 31 INDICE I.B.S. INTELLIGENT BUILDING SYSTEM 1. Cosa è I.B.S. Descrizione pag. 4 2. Componenti

Dettagli

EV80 Centralina digitale per termoregolazione climatica con gestione a distanza

EV80 Centralina digitale per termoregolazione climatica con gestione a distanza Centralina digitale per termoregolazione climatica con gestione a distanza L'apparecchio regola la temperatura dell'acqua di mandata dell'impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

Manuale del prodotto. ABB i-bus KNX. Interfacce universali US/U 2.2 US/U 4.2. Building Systems Engineering

Manuale del prodotto. ABB i-bus KNX. Interfacce universali US/U 2.2 US/U 4.2. Building Systems Engineering Manuale del prodotto ABB i-bus KNX Interfacce universali US/U 2.2 US/U 4.2 Building Systems Engineering US/U 2.2, Interfaccia universale, 2 canali, FM US/U 4.2, Interfaccia universale, 4 canali, FM Indice

Dettagli

1 Indicazioni di sicurezza

1 Indicazioni di sicurezza Attuatore dimmer universale 1 canale 50-210 W/VA N. art. 3210 UP Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente

Dettagli

Manuale Controllo Accesso V 0.3

Manuale Controllo Accesso V 0.3 & Manuale Controllo Accesso V 0.3 Ottobre 2013 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software mygekko living V1279. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole

Dettagli

EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni.

EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni. EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni. 22 1000 32 88 05 03.2009 Indice generale Introduzione Leggere prima qui... 3 Istruzioni per la sicurezza...

Dettagli

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN GW 90 823 A 1 2 3 4 RF 5 1 Pulsante di programmazione 2 Morsetto ponticello programmazione 3 LED presenza alimentazione 4 LED di programmazione

Dettagli

Automatizzazione degli impianti. Perchè?

Automatizzazione degli impianti. Perchè? Agenda - Automatizzazione impianti e risparmio energetico - Sistemi di Rilevazione - tecnologia Infrarosso (PIR) - Rilevatori di Movimento e di Presenza - Sistemi di regolazione 1-10V DALI - Sensori Pluricanale

Dettagli

Manuale istruzioni. art. 01525 Manuale per l'installatore

Manuale istruzioni. art. 01525 Manuale per l'installatore Manuale istruzioni art. 01525 Manuale per l'installatore Indice CARATTERISTICHE GENERALI E FUNZIONALITA' da pag. 5 OGGETTI DI COMUNICAZIONE E PARAMETRI ETS da pag. 8 OGGETTI DI COMUNICAZIONE CARATTERISTICHE

Dettagli

elero MonoTel Nr. 28 200.0001 Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso!

elero MonoTel Nr. 28 200.0001 Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! MonoTel Nr. 28 200.0001 elero GB FR ES PL Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! Operating Instructions Please keep the instructions in a safe place. Notice de service Prière de conserver

Dettagli

Istruzioni PN DIGITERM

Istruzioni PN DIGITERM Istruzioni PN DIGITERM PN DIGITERM - modulo di termoregolazione e gestione camera Il modulo PN DIGITERM è costituito da un modulo da guida DIN (6m) per le connessioni con le apparecchiature e da un pannello

Dettagli

Ma n u a l. istruzioni

Ma n u a l. istruzioni Ma n u a l istruzioni Ricettore radio 1 canale on /off So m m a r i o Presentazione 1 Installazione 1 Collegamento elettrico 4 Apprendimento 5 Cosa fare se 9 Caratteristiche tecniche 10 Pr e s e n t a

Dettagli

2.2.5 Dispositivi di sicurezza

2.2.5 Dispositivi di sicurezza 2. Sicurezza 2. Sicurezza generale delle macchine 2.2.5 Dispositivi di sicurezza I dispositivi di sicurezza hanno la funzione di eliminare o ridurre un rischio autonomamente o in associazione a ripari.

Dettagli

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Management Utilities Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Management Utilities Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE A) - Destinazione dell apparecchiatura Quadro elettronico adibito al comando di 1 motore asincrono monofase alimentato a 230 vac destinato all automazione di una tapparella

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

PosCon 3D. La nuova dimensione nel rilevamento dei bordi.

PosCon 3D. La nuova dimensione nel rilevamento dei bordi. PosCon 3D La nuova dimensione nel rilevamento dei bordi. Una nuova dimensione. Il PosCon 3D la misura indipendente dalla distanza degli oggetti. L innovativo sensore di bordi PosCon 3D Baumer è il più

Dettagli

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano

Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano Guardall Srl Via Quasimodo, 12 20205 Legnano Milano MANUALE UTENTE Indice MANUALE N. 700-175-01 REV D ISS. Versione 1 221199 1. INTRODUZIONE...3 2. FUNZIONAMENTO DELLA TASTIERA...5 3. COME INSERIRE LA

Dettagli

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10 ARMATURA A 32 LED Armatura stradale compatta dalla linea innovativa e aerodinamica. Il Corpo portante è in pressofusione di lega di alluminio UNI 5076, verniciato con polveri poliesteri di colore RAL 7035.

Dettagli

Serie T6590 DISPOSITIVO DI CONTROLLO PER UNITÀ TERMOVENTILANTI

Serie T6590 DISPOSITIVO DI CONTROLLO PER UNITÀ TERMOVENTILANTI APPLICAZIONI Serie T6590 DISPOSITIVO DI CONTROLLO PER UNITÀ TERMOVENTILANTI I termostati digitali serie T6590 possono essere impiegati per controllare valvole, ventole e riscaldatori elettrici ausiliari

Dettagli

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Eikon Arké Idea Plana 20493 19493 16943 14493 Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Il presente manuale è necessario

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

01.2001 Dati di processo. Cambio di fianco positivo da L verso H (L H) nello stato PRONTO ALL INSERZIONE (009).

01.2001 Dati di processo. Cambio di fianco positivo da L verso H (L H) nello stato PRONTO ALL INSERZIONE (009). 01.2001 Dati di processo 10 Dati di processo 10.1 Descrizione dei bit word comando Gli stati di servizio sono leggibili nel parametro di visualizzazione r001: p.e. PRONTO ALL INSERZIONE: r001 = 009 Gli

Dettagli

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3]

XR9DT. SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO. Manuale di installazione ed uso. Versione 2.1. [Revisione HW: 3] XR9DT SENSORE DOPPIA TECNOLOGIA a TENDA da ESTERNO VIA RADIO Manuale di installazione ed uso Versione 2.1 [Revisione HW: 3] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE

Dettagli

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B

MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE. IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALE 5 ZONE CENTRALE 10 ZONE IS09005 Rev.B MANUALE UTENTE CENTRALI DOMINA 10 e 5 Le descrizioni fatte per la Domina 10 sono valide anche per la Domina 5 che gestisce di base solo 5 zone.

Dettagli

Manuale tecnico KNX Attuatori universali di regolazione della luce

Manuale tecnico KNX Attuatori universali di regolazione della luce 0073-1-7588 Rev. 01 04.2011 Manuale tecnico KNX Attuatori universali di regolazione della luce Attuatori universali di regolazione della luce 6197/12-500 6197/13-500 6197/14-500 6197/15-500 6197/52-500

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO DESCRIZIONE Il GSM-CB33 è un combinatore telefonico GSM a 3 ingressi di allarme per la trasmissione di 3 messaggi vocali + 3 messaggi SMS (prioritari) relativi agli ingressi

Dettagli

Tebis TS. Guide de configuration. Bedienungsanleitung. Operating instructions Configuratiegids. Manuale di configurazione. Manual de configuração

Tebis TS. Guide de configuration. Bedienungsanleitung. Operating instructions Configuratiegids. Manuale di configurazione. Manual de configuração Tebis TS F B CH Sommaire page D A CH Inhalt Seite 6 GB Summary page 8 NL B Inhoud pagina 0 I CH Sommario pàgina 9 F B CH Guide de configuration P Sumário página D A CH Bedienungsanleitung GB NL B Operating

Dettagli

Descrizione dell'applicazione

Descrizione dell'applicazione Descrizione dell'applicazione Stazione meteo GPS KNX 4724.MS 10.KNX4724MS-I.1411/141127 EDIZIO e il relativo logo sono marchi depositati di Feller AG Tutti i diritti riservati, anche quelli relativi alle

Dettagli

ABB i-bus KNX Terminali d'ingresso binario BE/S Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Terminali d'ingresso binario BE/S Manuale del prodotto ABB i-bus KNX Terminali d'ingresso binario BE/S Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 In generale 5 1.1 Uso del manuale del prodotto... 5 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto... 5 1.1.2 Avvertenze...

Dettagli

Software di applicazione Tebis

Software di applicazione Tebis 5 Software di applicazione Tebis Uscite RF tapparelle / veneziane quicklink Caratteristiche elettriche / meccaniche: vedere manuale prodotto Riferimento prodotto Denominazione prodotto Rif. software di

Dettagli

Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2

Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2 & Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2 Aprile 2013 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software V2021. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole deviazioni

Dettagli

XENTA 102-VF. Regolatore per unità terminali VAV con riscaldamento valvola. dati tecnici

XENTA 102-VF. Regolatore per unità terminali VAV con riscaldamento valvola. dati tecnici XENTA 102-VF Regolatore per unità terminali VAV con riscaldamento valvola XENTA 102-VF è un regolatore di zona progettato per applicazioni di riscaldamento e raffreddamento VAV con con controllo on/off

Dettagli

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO Libretto d istruzioni CLEVER CONTROL & DISPLAY Made in Italy Cod. 31/03/05 DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO AVVERTENZE Prima di usare il prodotto leggere attentamente queste

Dettagli