BIOGRAFIE ARTISTI. BEOGA (Irlanda/UK)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BIOGRAFIE ARTISTI. BEOGA (Irlanda/UK)"

Transcript

1 BIOGRAFIE ARTISTI BEOGA (Irlanda/UK) Beoga (pronunciato b-yoga) è un quartetto di musica tradizionale irlandese proveniente dalle contee di Antry e Derry. Si formano dopo un infuocata session all All-Ireland Fleadh di Listowel nell agosto del 2002 e propongono un suono entusiasmante e ricco di personalità con una formazione piuttosto particolare, che vede due suonatori di organetto/fisarmonica accompagnati dalle tastiere e dal bodhrán. Il loro album di debutto A Lovely Madness esce nell estate del 2004, ben accolto dalla critica e nominato dall Irish Music Magazine per la speciale classifica dedicata, nel 2005, alle migliori nuove band tradizionali. LIAM BRADLEY (piano, tastiere) Di Tobermore, Co. Derry, è conosciuto nel mondo per la sua musica per balletti irlandesi. Ha curato l accompagnamento per le più importanti competizioni di Danza Irlandese, tra cui i nazionali di America e Asutralia e i Campionati del Mondo. Suoi gli arrangiamenti per molte delle più importanti coreografie e l arrangiamento per le musiche di Rising Steps, documentario di RTE TV in 6 puntate. È anche stato direttore musicale di 100% Pure Irish Dance - The Show nel 2000, all Olympia Theatre di Dublino. Negli ultimi anni, Liam è passato dal piano solista a quello di accompagnamento, portando un nuovo approccio al suono di questo strumento nella musica tradizionale irlandese. SEAN OG GRAHAM (organetto, chitarra) Di Portglenone, Co. Antrim, Seán Óg Graham è tra i giovani suonatori di organetto più dinamici d irlanda. Si è aggiudicato numerosi titoli in patria ed è anche un dotato chitarrista autodidatta. È apparso in varie occasioni in televisione, si è esibito nello spettacolo Celtic Legends col fisarmonicista Alan Kelly, è stato solista ospite nella Irish Harp Orchestra e nella Canadian Youth Orchestra, solo per fare qualche nome. È anche un valido compositore e nella sua scrittura musicale si evidenzia un ampia scala di influenze. Seán Óg attualmente studia all Irish World Music Centre dell Università di Limerick, sotto la guida di alcuni tra i migliori musicisti del mondo. DAMIAN McKEE (organetto) Di Dunloy, Co. Antrim, è un esponente di punta dell organetto. Nei primi anni Novanta è stato in tour in irlanda, Inghilterra e America con Comhaltas Ceolteori Eireann e negli ultimi anni ha continuato a viaggiare sempre di più con la sua musica che continua a crescere in popolarità nei circoli del ballo irlandese. Compositore, molti dei suoi pezzi sono entrati a far parte del repertorio dei Beoga. Col suo insegnamento, Damian ha lasciato il segno sul suono della fisarmonica tradizionale dell Irlanda del Nord. Molto richiesto per seminari non solo in Irlanda, ma anche negli USA e in Canada. EAMON MURRAY (bodhran, percussioni) Di Randalstown, Co. Antrim, è al momento tra i giovani suonatori di bodhran più rispettati dell Irish music. Descritto da Johnny McDonagh (De Dannan/Arcady) come il futuro del modo di suonare il bodhrán, e da Earle Hitchner dell Irish Echo come uno dei più affascinanti suonatori di bodhran che mi sia capitato di ascoltare da tanti anni, Eamon si è aggiudicato il titolo irlandese come miglior suonatore di bodhrán in quattro occasioni. Ha suonato a fianco di importanti musicisti tra cui Mícheál Ó Súilleabháin e Liam O Maonlai e ha ricevuto una nota di merito nell edizione 2004 della competizione per giovani musicisti dell Irlanda del Nord. NIAMH DUNNE (voce, violino) Niamh Dunne è una talentuosa cantante, compositrice e violinista. Figlia del popolare cornamusista Mickey Dunne, Niamh ha fatto numerose apparizioni nei suoi cd s nel corso degli anni. Il suo album del 2004, Legacy, registrato con suo padre e sua sorella Brid, è stato nominato tra i migliori album tradizionali irlandesi del Niamh è un apprezzata violinista, premiata ben due volte dalla London Associated Board of Western Art Music, della quale è anche una qualificata insegnante. Discografia: A Lovely Madness (2004)

2 ASHLEY HUTCHINGS RAINBOW CHASERS (UK) Di Ashley Hutchings si parla spesso come del padre del British folk-rock', altrimenti noto come The Guv'nor: un artista che da più di trent anni segue i suoi percorsi variegati in qualità di autore di canzoni, poeta, direttore musicale al National Theatre inglese, con all attivo molti album affascinanti di parole e musiche su vari temi. Il suo ultimo progetto è quello di mettere insieme alcuni giovani e talentuosi musicisti che ancora devono farsi un nome, in questo nuovo gruppo acustico di cui fanno parte, oltre allo stesso Ashley (basso, chitarra acustica e voce), Jo Hamilton (chitarra, voce, viola), Ruth Angell (violino, voce) e Mark Hutchinson (voce, chitarra acustica). È lo stesso Hutchings a dire che si concentreranno nel "presentare canzoni gradevoli e interessanti, con un buon cantato, dai toni soffusi, così che la gente si possa a propria volta concentrare sui testi e sulla musica". Il repertorio contiene esclusivamente composizioni originali, con uno speciale riferimento ai brani contenuti nel CD di Hutchings Human Nature, del Nell ottobre del 2004 è prevista la registrazione di un nuovo album con questa formazione. Ashley Hutchings: Amo i cambiamenti, e ciò non significa solamente lavorare con musicisti diversi. Se mi capita di essere coinvolto - per esempio - nella musica da ballo e di farci un disco, mi piacerà fare qualcosa di diverso la volta successiva, e così potrà essere un album di parole e musica. E questo nuovo gruppo non fa eccezione. In tempi recenti avevamo in programma il Morris On show con cinque musicisti e i ballerini, immersi nel Morris e nella musica da ballo più spensierata. Già allora stavo pensando alla prossima mossa, e sentivo che mi sarebbe piaciuto formare un gruppo interessato a presentare canzoni piacevoli con buone voci e il giusto calore, senza esagerare nei toni. E più ci pensavo, più continuavo a lavorarci. Quel che frullava nella mia testa erano le bellissime parole che mi avevano colpito tanti anni fa in una frase del cantautore americano, Phil Ochs: In tempi così brutti come questi, la vera protesta è la bellezza!. Ho pensato È vero,è proprio così, sono tempi brutti. Duri. Cinici. E molte cose non vanno per niente bene. E allora torniamo alle buone parole, alle canzoni davvero belle. Credo che Ochs si rivolterebbe nella tomba se sapesse che quegli anni sessanta, per lui così brutti, paiano invece a noi così benedetti, e quanto invece siano più brutti i nostri di adesso. Mai stata così vera dunque, quell affermazione! La mia risposta non sta nello scrivere canzoni di protesta, ma nel provare a far ritornare un po di bellezza nella musica. E così ho cominciato a cercare la gente giusta. Uno per uno sono entrati nel quadro in maniera naturale, ed è finita che abbiamo formato un gruppo. Chi conosco da più tempo è Jo Hamilton, che mi è stata presentata da Joe Broughton. Sia lei che l altra ragazza provengono dal conservatorio di Birmingham, dove Joe studia e insegna. Jo suonava la viola nel quartetto che c era sul Christmas Album della Albion Band. È venuta in studio nel 1999 per suonare la viola e gli arrangiamenti per gli archi di The Star. Sapevo che cantava anche, una cantante favolosa. Merita di essere conosciuta, e sono sicuro che chi la sente la possa mettere accanto a nomi come quelli di Chris While e Sandy Denny. Ruth Angell invece e per me una novità. L ho incontrata nell estate del 2004, ancora una volta per mezzo di Joe Broughton. Sono andato a Birmingham per incontrarla, dopo aver ascoltato delle registrazioni più che casalinghe con lei che cantava e suonava il violino, spaziando dai pezzi tradizionali agli arrangiamenti più classici. Canta e suona anche il piano, e la sua voce è molto diversa da quella di Jo. Jo ha una voce potente e molto forte, Ruth decisamente più delicata, di una fragilità che mi commuove. Mi pace come canta le canzoni su cui stiamo lavorando. E così abbiamo due cantanti contrastanti. Ho incontrato Mark Hutchinson esattamente un anno fa, quando stavamo registrando il disco per il centenario di Cecil Sharp, As I Cycled Out One May Morning. Registravamo nel suo studio nel Northamptonshire e lui era il tecnico di sala. È stato solo verso la fine delle session che ho compreso quanto fosse dotato, quando si è messo a cantare con noi. A noi serviva una bella voce e lui ne ha una da tenore: alta e bella, che mi fa ricordare David Crosby. È venuto fuori che è anche un ottimo chitarrista e così ho cominciato a far la corte anche a lui finché non è entrato a far parte del progetto. Formazione: ASHLEY HUTCHINGS-basso, chitarra acustica e voce JO HAMILTON-chitarra acustica, viola e voce RUTH ANGELL-chitarra acustica e violino MARK HUTCHINSON-chitarra acustica

3 STEVE ASHLEY Tra i tanti musicisti che hanno dato vita al movimento revivalista inglese, Ashley riveste un ruolo senz altro molto importante che gli va riconosciuto. Come membro dell Albion Country Band, il super gruppo del folk rock assemblato da Ashley Hutchings, ma soprattutto in qualità di solista, Steve Ashley ha regalato al folk rock alcuni episodi assolutamente impedibili. Diluiti nel tempo sono capitoli che fanno luminosa la storia del folk revival. Sia l album Stroll On (Gull Records), manifesto del folk rock acido ed elettrico, che Speedy Return (Gull Records), piu sbilanciato verso lo stile folksy-cantautorale, ed anche Family Album, omaggio popolare al folk che sopravvive ai tempi duri, coniugano al meglio le istanze del folk rock con le qualità compositive dell Ashley songwriter di vena raffinata. Quelli nominati sono dischi degli anni Settanta; il passato prossimo per Ashley muove su coordinate che lo vedono impegnato sul fronte di una canzone d autore a tema socio-politico. Ci sono alcuni demo tapes che raccolgono le canzoni di quel periodo. E seguito un lungo periodo di silenzio, di ripensamenti e poi una nuova aggregazione alla grande Fairport s Family che ha prodotto il suo nuovo ultimo album, che ospita artisti illustri del calibro di Chris Lesile, Danny Thompson, Dave Pegg e Robin Williamson, Everyday lives (Topic Records). Una sorta di antologia della canzone d autore, un nuovo capitolo di questo grande e misconosciuto cantautore. STEVE ASHLEY-chitarra e voce SWARB S LAZARUS Swarb s Lazarus è un nuovo trio costituito dal leggendario violinista inglese Dave Swarbrick (ex- Fairport Convention, ex Whippersnapper) e il polistrumentista Maartin Allocock (ex- Fairport Convention, ex- Jethro Tull). Swarb s Lazarus suona in particolare la musica tradizionale delle isole britanniche. A Swarb sono stati trapiantati tutt e due i polmoni nell ottobre del 2004, dopo anni vissuti con un debilitante enfisema che l ha portato quasi alle soglie della morte più di una volta, ma si vede che non era ancora pronto a sottoscrivere il proprio necrologio, peraltro già pubblicato sul Daily Telegraph nell aprile del Nel 2005 Swarb e Martin Carthy sono in tour in settembre, ottengono un grande successo e Swarb si aggiudica il premio Squiggle Records Salesman. Nel 2006 Swarb s Lazarus suonano a Cropredy, all annuale festa reunion dei Fairport Convention. Il nuovo materiale entra a far parte del CD già disponibile, mentre altre cose andranno costituite il CD Rom a prezzo speciale di cui è annunciata l uscita, con film, bonus track dal vivo e un intervista. Cropredy ha rappresentato un grande ritorno per Swarb, un occasione per ritrovare se stesso e i propri amici dopo così tanti anni lontano dalle scene. L album Live and Kicking (Squiggle Records) vede dunque il trionfante ritorno all attività, dopo sette anni, di Dave Swarbrick, registrando in quattro concerti tenutisi nella primavera del 2006, insieme al chitarrista Kevin Dempsey e al polistrumentista Maartin Allock. C è anche una sezione CD-Rom con foto, spartiti, testi delle canzoni e pure un disegno per farsi una T-shirt! DAVE SWARBRICK Nato a Londra nell Aprile del 1941, la sua famiglia si trasferisce nello Yorkshire quando ha solo tre mesi di vita, e poi a Birmingham quando ha otto anni. All epoca ha già appreso i rudimenti del violino, ma sarà Beryl Marriott a persuaderlo a continuare con lo strumento. Appena passati i vent anni inizia a suonare in tour e registrare. Da notare nell enorme repertorio dell epoca le tre radioballads con Ewan MacColl, Peggy Seeger e Charles Parker. La passione di tutta una vita di Dave per la musica Folk ha le radici in questi anni impegnati. Oltre a Beryl e Roger Marriot, Dave incontra, lavora e incide con A.L. Lloyd, Alf Edwards e

4 naturalmente, Ian Campbell. Dave si unisce allo Ian Campbell Folk Group nei primi anni sessanta, e nel 1966 è con Maertin Carthy. L affermato duo avrà una parte importamte nella potente scossa che in quegli anni viene data alla musica popolare britannica dalla metà alla fine dei Sixties. Quando si lasceranno nel 1969 Dave si unisce ai FAIRPORT Convention e il suo contributo al folk/rock entrerà nella leggenda e sarà ben documentato dalle varie uscite discografiche. Nel 1984 Dave abbandona i Fairport e, con Kevin Dempsey, CHRIS Leslie e MARTIN Jenkis, forma i Whippersnapper, un gruppo rinomato per il tiro e la validità del discorso acustico. Nel 1989 Dave lascia per concentrarsi sul lavoro solista e ridà vita alla partnership con Martin Carthy. Nei primi anni Novanta, Dave e Martin saranno membri del supergruppo folk Band of Hope insieme a luminari del calibro di Roy Bailey, John Kirkpatrick, Chris Parkinson e Steafan Hannigan. Nel 1993 Dave si trasferisce in Australia, dove inizia a lavorare con Alistair Hulett, una collaborazione che frutterà tre CD di indubbio valore. Dave rientra in Inghilterra nel 1996 e torna a suonare con Kevin Dempsey. Mentre è in tour in Europa con Kevin nel 1999, si trova a dover far fronte a seri problemi di salute e per successivi sei anni combatte contro l enfisema. L operazione con cui gli vengono impiantati due nuovi polmoni ha luogo nell ottobre del 2004 e lo rimette in forma, consentendogli di tornare a suonare. Swarb riceve il più alto riconoscimento dalla English Folk Dance and Song Society, il Gold Badge, nel 2002 e il Gold Badge al merito dell Accademia dei Compositori e Cantautori Britannica nel Nel 2004 riceve il premio alla carriera per gli annuali BBC Radio 2 Folk Awards e nel 2006 i FAIRPORT Convention vengono premiati per Liege And Lief, l album che ha destato maggiori influenze di tutti i tempi, secondo il voto degli ascoltatori. Swarb vive a Coventry con la moglie, Jill Banks artista pure lei, e il cane Mille. KEVIN DEMPSEY Kevin non è secondo a nessuno sia come cantante che in veste di produttore. Ha una grande esperienza nel music business, avendo lavorato con un sacco di gente, da Percy Sledge ai Dando SShaft, dalle Marvelettes a Alice Coltrane, per non dimenticare gli incredibili Whippersnapper, nel cui line-up c erano Dave Swarbrick, Chis Lesile e Martin Jenkis. Con questa band Kevin ha girato il mondo in lungo e in largo, e registrato 5 album. Nel 1987 esce il suo disco solista The Cry of Love, con Danny Thompson, Polly Bolton, Chris Lesile e Paul Dunmall. Gli anni novanta lo vedono produrre i dischi di vari artisti, scrivere colonne sonore per il cinema ed esibirsi con i vecchi amici Chris Lesile e Dave Swarbrick. Dopo il tour del 2004 con Mary Black, Kevin si unisce alla band Uiscedwr, con cui si esibisce ancora oggi nei concerti.. Di loro è da poco uscito il nuovo album, Circe. E anche stato in Tourcon Peter Knight ( Steeleye Span e Feast Fiddles) e Tom Leary (Feast Of Fiddles), così come con Tanna ejoe Broughton. Kev ha appena finito di produrre l emminente lavoro di Dave Swarbrick e Martin Carthy, Straws in The Wind. Kevin vive a Coventry con la moglie Jill, disegnatrice di giardini. MAARTIN ALLCOCK Maartin nasce a Manchester nel Dopo aver studiato musica a Huddersfield e Leeds, suona nel suo primo tour con Mike Harding nel Nel 1981 si unisce alla Bully Wee Bande, e dopo lo scioglimento di quest ultima, è in tour con Kieran Halpin. Viene invitato a raggiungere i Fairport Convention come chitarrista solista nel 1985 e dal 1988 è anche membro dei Jethro Tull, dove suona invece le tastiere. Resterà con la band di Ian Anderson per quattro anni e, dopo avere lasciato i Fairport alla fine del 1996, darà vita all energetico trio acustico WAZ! In cui, oltre a cantare, suona basso, bouzouki e chitarra Da allora Maart è stato un freelance, registrando ed esibendosi dal vivo con ogni genere di personaggi. Dal 1998 a oggi ha suonato in varie colonne sonore per il cinema e la televisione. Ha scritto musica per un gioco su Playstation della Sony e trascritto tre raccolte di spartiti per i Fairport Convention, una parte per il cantautore Allan Taylor e due per il vecchio socio Kieran Halpin.

5 E da poco uscito un suo volume contenente tutte le canzoni originali di Sandy Denny e gli sono state commissionate le notazioni di tre volumi per Richard Thompson. Negli ultimi anni Maart è stato in tour con Beth Nielsen Chapman, BLUE Tapestry, Mirando Sykes Band e John Wright Band, giusto per fare qualche nome. Continua a lavorare intensamente sia come musicista che come produttore, e a tutt oggi è apparso in più di 200 album, di cui tre a suo nome. Maart sta diventando sempre più popolare sulla scena musicale gallese e suona dal vivo con il grande arpista gallese Gwenan Gibbard. Maart vive a Harlech in Snowdonia (Galles del nord) con la moglie Jan e il gatto Squiggle, che ha dato il nome all etichetta personale. HEVIA (Asturie/Spagna) José Angel Hevia Velasco nasce a Villaviciosa, nelle Asturie, nel Il suo primo incontro con la cornamusa avviene all età di quattro anni, quando assiste a una processione a Amandi in compagnia del nonno. E lì che l immagine di un uomo e la sua cornamusa colpisce il giovanissimo José Angel. L armonia tra il piper, la sua musica e lo strumento gli appare come una magia. Hevia comincerà poi a prendere lezioni di cornamusa. Tre volte la settimana, dopo la scuola, prende il bus per Gijon. Armando Fernandez gli insegnerà lo stile tradizionale e lo riaccompagnerà al pullman. Rientra a casa a mezzanotte e il giorno dopo si esercita su quanto appreso, avanzando così davvero poco tempo per altri svaghi. Nello stesso anno in cui comincia a studiare, avrà il suo battesimo del fuoco in sporadiche esibizioni con gruppi folk. Sua sorella Maria José, accortasi che un tamburino accompagnava ogni suonatore di cornamusa, vuole partecipare anche lei. Uno dei migliori tamburini che Villaviciosa abbia mai avuto, Sabino Cifuentes, accetta di insegnarle tutti i ritmi tradizionali, nella sua stessa casa, con grande pazienza. Alla fine dei corsi di studio, Hevia prende la sua cornamusa e suona dei brani che sua sorella possa cercare di accompagnare. Uno spettacolo che spesso finisce in un gran putiferio che si risolve solo con qualche pacifico scapaccione da parte della madre. Poco dopo, i due cominciano a esibirsi attraverso le Asturie e a girare nei vari centri di insediamento degli asturiani aldilà dell Oceano. Nel 1985 José Angel comincia a insegnare a sua volta, e formerà di lì a poco una banda di cornamuse coi suoi allievi. Comincia così, senza abbandonare la tradizionale coppia di cornamusa e tamburo, un nuovo periodo della sua vita. Nel frattempo, la cornamusa è improvvisamente diventata popolare tra la gioventù asturiana e le scuole di musica fioriscono in una moltitudine di luoghi. Lo stesso José Angel fonderà nuove scuole a Villaviciosa, Candás, Ribadesella e Mieres, da cui usciranno nuovi complessi di cornamuse. Nello stesso tempo, si esibisce anche con vari gruppi folk e collabora a molte registrazioni. Intanto, studia Filologia Spagnola all università, ma la sua vera vocazione continuerà ad essere quella della musica e della cornamusa. Nello stesso anno perfeziona le midi-bagpipes, un iniziativa che parte dal tentativo di risolvere il problema che tutti i piper hanno quando si devono esercitare a casa: quello di disturbare i vicini. A tale scopo, lui e Alberto Arias, un suo allievo programmatore di computer, creano una sorta di scala di plastica coi pulsanti di una slot machine. Un prototipo che diventerà poi la midi-bagpipes, che finirà per divenire il simbolo e l indispensabile compagno del musicista. Del team di ricerca farà parte anche il tecnico elettronico Miguel Dopico. Nel 1997 José Angel comincia la sua carriera solista e registra il primo album Tierra de Nadie, il suo primo successo sia a livello nazionale che internazionale. Il disco, supportato da un tour mondiale, viene pubblicato in più di quaranta paesi, in molti dei quali raggiungerà i primi posti nelle classifiche di vendita. Più di due milioni le copie vendute, e molti i dischi d oro e d argento in paesi tanto diversi come Italia, Ungheria, Nuova Zelanda, Belgio, Danimarca e Portogallo. Nel 2000 esce il secondo album Al Otro Lado Al otru llau che ne rinnova i successi, con altre tournée in posti vecchi e nuovi. L anno seguente vede il realizzarsi del suo sogno con l inaugurazione di una fabbrica di strumenti a Guadarrama, che lo vede dividersi tra l attività di manager per questa impresa e quella di muicista. Attualmente Hevia è in tour mondiale per presentare il nuovo disco Étnico ma non troppo pubblicato nel 2003.

6 HEVIA-Etnico ma non troppo Questo straordinario suonatore di cornamusa che ora ci presenta il suo terzo lavoro professionale a partire dall edizione di Tierra de Nadie, ha dato non meno di trecento concerti e apparizioni televisive, in più di duecento città del mondo, coprendo qualcosa come 152,200 kilometri (l equivalente di quattro viaggi attorno al globo ); centinaia di migliaia di persone lo hanno visto suonare. E ha suonato con più di mille musicisti, tra cui altri cornamusisti, il suo gruppo, e vari collaboratori di ogni paese e latitudine. Si sta dimostrando un autentico animale da palco, con più di due milioni e mezzo di dischi venduti, 15 dischi d oro e 12 di platino in più di quaranta paesi, dall Ungheria all Italia, dal Giappone alla Nuova Zelanda. Numeri che continuano a ingrandirsi, a dimostrare quanto Hevia non si possa confinare entro una particolare nicchia musicale. Il che gli permette di esibirsi tanto nei folk festival come Dranouter (Belgio) che nei jazz festival come quello di Pori (Finlandia), nei festival di musica celtica come quello di Lorient (Francia), o in quelli religiosi come quello di Otobutai a Kyoto (Giappone), world music festivals come il Womad di Athens (Grecia) o pop come nel prestigioso festival di San Remo (Italia). La scala si amplia dalle arie tradizionali e fragranti sonorità contemporanee agli audaci ensemble dall arte inconfutabile, che fa fluire la musica attraverso il suo strumento e il suo gruppo d accompagnamento con un indiscutibile naturalezza, come se mischiasse il sangue nelle sue vene, quello chamán che beve l aria della sua terra alla pari con le correnti più d avanguardia. (Margie Marc) GILLES LE BIGOT & GERRY O CONNOR Gerry O Connor e Gilles Le Bigot hanno percorso strade professionali diverse, entrambe estremamente ricche dal punto di vista professionale. Gerry è conosciuto e rispettato come uno dei migliori violinisti irlandesi, l architetto che seguendo le orme della madre anche lei violinista ha dato vita al revival dello stile musicale tipico della sua Irlanda dell Est. Col fisarmonicista Martin O Connor ha formato il gruppo SKYLARK, per poi prendere parte all avventura dei LA LUGH. Gilles è noto come chitarrista degli SKOLVAN, ma anche per aver fatto parte di band prestigiose come: BARZAZ, KORNOG e L HERITAGE DES CELTES solo per fare qualche nome e, più recentemente, per il suo album solista EMPREINTES. Si sono incontrati musicalmente nei primi anni Novanta nei LA LUGH, con cui hanno registrato tre album ed effettuato tour per molti anni in tutta Europa. Da allora hanno avuto numerose opportunità per suonare insieme. Questa nuova collaborazione ha come punto di partenza il nuovo disco di Gerry «JOURNEYMAN» e quello di Gilles «EMPREINTES». La tournée di due settimane in Bretagna nell estate del 2005 ha riscosso un grande successo, tanto da essere seguita dalla pubblicazione di un dal vivo album (En Concert, per l etichetta irlandese Lughnasa), registrato nel dicembre dello stesso anno nella cittadina bretone di Douarnenez. JACKY MOLARD ACOUSTIC QUARTET Dopo trent anni passati a sconvolgere nel profondo la musica popolare bretone, aprendola in maniera determinata all infinita varietà della «musica del mondo», Jacky MOLARD, violinista virtuoso, é oggi un musicista arrivato a maturità- ricco di un universo estremamente coerente, nutrito di tutti gli chocs di civilizzazioni, ma, in nessun caso, composito o disperso. Questa formazione ne é una prova : la prima che Jacky presenta a suo nome. Un quartetto acustico dalla strumentazione sognante e raffinata, per una musica sempre pulsante e melodica, animata di una certa euforia anche quando si installa una melanconia : musica bretone e irlandese, jazz, tradizioni balcaniche, tutte queste materie prime magnificamente fuse in arrangiamenti sofisticati e poetici, che scambiano le loro qualità, il loro immaginario, le loro storie- e inventano un avvenire comune.

7 JACKY MOLARD violino e composizione Nella storia della musica bretone degli ultimi tre decenni, il nome di J.M é inevitabile. Gli anni 70 marcano l inizio di un percorso ricco di avvenimenti e di incontri.la creazione di gruppo OGHAM con i suoi fratelli Claude, Dominique, Patrick. Gli anni 80, stranamente qualificati dai media come anni vuoti, vedranno la nascita di GWERZ,gruppo mitico che, dal vuoto dell «onda celtica», continua a ispirare diversi giovani gruppi bretoni e, sotto il suo impulso, altri due gruppi cult, ARCHETYPE e DEN., senza dimenticae il leggendario PENNOU SKOULM Gli anni 90 saranno marcati maggiormente dall apertura verso altre musiche con Jacques PELLEN CELTIC PROCESSION e TRIPTYQUE, e con Alain GENTY group. Durante tutti questi anni, si sforzerà di trasmettere la sua musica e la sua arte nell ambito delle sue innumerevoli tournées nel mondo. Nel 2000, sotto l iniziativa del festival «Les Tombées de la Nuit» a Rennes, propone con i suoi fratelli. «Bal Tribal» Co-prodotto dalla Scène Nationale di St Brieuc, questo spettacolo ripercorre, in qualche modo, la storia del suo percorso musicale. Nel 2007 il violinista presenta, per la prima volta nella sua carriera, una formazione a suo nome. HÉLÈNE LABARRIÈRE contrabbasso Dal jazz tradizionale alla musica improvvisata, suona in numerosi festival al fianco di musicisti francesi e americani (Eric Barret, JM. Padovani, Daniel Humair, G. Badini, S. Kassap, Slide Hampton, Art Farmer, J. Griffin, Lee Konitz ). Dalla musia contemporanea (Ars Nova, Skéné ) alla musica bretone (Jacques Pellen, Les Frères Molard / Bal Tribal),, dalla diversità di questi incontri musicali é nato il desiderio di moltiplicare le esperienze. Prende parte, quindi, a numerosi progetti con compagnie di teatro, di danza, per dirigersi sempre di più verso delle avventure artistiche, alla scoperta degli altri e di sé stessa. YANNICK JORY saxofono Saxofonista che evolve nella musica contemporanea d ispirazione popolare. Con Les Pires poi con La Traban. svilupperà questa musica. Negli ultimi anni si concosacra alla scrittura musicale per la danza contemporanea (Philippe DECOUFLÉ, Sylvie SEIDMAN, Sylvie LE QUERRÉ) e altri spettacoli teatrali. JANICK MARTIN fisarmonica Influenzato da Frédéric " Gazman " Lambierge, Ricardo Tesi ou Richard Galliano, J diventa rapidamente un musicista inevitabile sulla scena della musica bretone, per la sua facilità tecnica e la sua apertura musicale. Passando tra lo swing manouche, le «musiche del mondo» e l improvvisazione nei, con Mandala, Jacky Molard,, Janick ha contribuito a spingere i limiti della fisarmonica diatonica per farne un vero strumento cromatico. Formazione: JACKY MOLARD-violino e composizione HÉLÈNE LABARRIÈRE-contrabbasso YANNICK JORY-sassofono JANICK MARTIN-fisarmonica Discografia: Acoustic Quartet (Innacor Rec.) FRED MORRISON (Scozia/UK) Con l entrata della cornamusa scozzese nel ventunesimo secolo, Fred Morrison ha saputo guadagnarsi una reputazione internazionale grazie al suo stile energetico, esuberante e votato all improvvisazione che combina la tradizione cornamusistica gaelica delle Uists con le influenze contemporanee più eclettiche. Tra i pochi piper a raggiungere il successo sia nell ambito delle competizioni che della scena musicale folk, Fred è un maestro delle Highland pipes, di quelle delle Lowland e dei Border, così come delle uillean pipes irlandesi e del low whistle.

8 Il suo modo di suonare è stato definito da Jim Gilchrist dello Scotsman come "il più vicino al jazz che si possa ascoltare in Scozia, mentre Michael Grey, sul Piper and Drummer Magazine, commenta semplicemente che: "La musica di Fred Morrison è sbalorditiva". "Il re delle Pipes", attributo con cui è conosciuto nel circuito cornamusistico europeo, è nato nel 1963 vicino a Bishopton, nel Renfrewshire, dove è cresciuto, pur facendo regolarmente visita alla casa della famiglia paterna di Gerinish, South Uist. È stato ol padre anche lui di nome Fred, altro notevole piper a insegnargli a suonare lo strumento sin dall età di nove anni. È così che Fred junior si è da subito immerso nello stile cornamusistico delle Ebridi Esterne, avvolgente e sferzante. È sempre il padre a insegnargli il metodo tradizionale del canntaireachd, i vocaboli cantati utilizzati per trasmettere la musica per cornamuse prima dell avvento della notazione, e Fred attribuisce gran parte del proprio approccio a ciò. Ogni volta che suono qualcosa prima me lo sento cantare nella testa, ha detto in un intervista. Nel periodo trascorso suonando come busker in Olanda, Fred ha studiato da maestro elementare per poi passare a insegnare cornamusa nelle scuole di Glasgow e infine alla carriera musicale. Le sue capacità nell affrontare la grande Highland pipe gli fa subito guadagnare lodi e onori nell esigente circuito delle competizioni per cornamuse, tra cui le agognate medaglie d oro acquisite a Oban e Inverness, per non parlare del prestigioso trofeo Macallan al Celtic Festival di Lorient, in Bretagna per ben sette volte. Al tempo in cui lo Scottish piping allargava i propri orizzonti nella fiorente scena musicale tradizionale, Fred si dedica alla sperimentazione, acquisendo in maniera eclettica influenze da ogni parte e sviluppando una formidabile tecnica che può dare un interpretazione unica ad alcuni dei più frequentati numeri del repertorio. Ben presto è molto richiesto, sia come artista solista, supportando inizialmente nomi come Runrig e Capercaillie, prima di unirsi al supergruppo dalla breve Clan Alba (con Dick Gaughan, tra gli altri) e di unirsi ai Capercaillie per tre anni, nel corso dei quali ha suonato e collaborato agli arrangiamenti del gruppo per il film Rob Roy. Di pari passo con l accrescere della propria reputazione, comincia a dedicarsi anche allo strumento delle Lowland scozzesi e dei Border, negli ultimi anni soggette a un revival in quanto più facilmente compatibili coi violini e altri strumenti piuttosto che la Highland pipe, con le canne più cosone al tipo di diteggiatura e vibrato tipici del suono di Fred. Fan entusiasta del grande Paddy Keenan, il piper della leggendaria band irlandese Bothy Band, aggiungerà anche le Uillean pipes irlandesi e il low whistle al proprio armamentario. Pur restando le Highland pipe il suo primo strumento, i suoi concerti tendono a focalizzarsi attorno alle Border pipes, con intermezzi alle uillean pipes e al delicato whistle. Una recente, fruttuosa partnership è quella col suonatore di bouzouki Jamie McMenemy, membro fondatore della Battlefield Band e del gruppo bretone Kornog, e la si può ascoltare nell ultimo dei tre dischi di Fred, Up South. Oltre a collaborare in numerosi album di musicisti e cantanti scozzesi di primo piano, gli ultimi tempi vedono Fred alle prese col gruppo gaelico Ceolas, che ha contribuito a fondare, mentre la sua statura di musicista è stata riconosciuta al Celtic Connection di Glasgow nel gennaio del 2005, quando gli è stata commissionata la scrittura della consueta composizione di apertura. L ha chiamata Paracas, un ambizioso viaggio musicale nella cultura e nella storia gaelica che coinvolge non solo molti suonatori di cornamusa, ma anche altri musicisti e cantanti folk, oltre all orchestra e al coro. Un altra onorificenza che Fred ha particolarmente gradito è quella di essere stato votato Strumentista dell Anno per gli Scots Trad Music Awards del 2004, salutati come un riconoscimento della cornamusa in quanto forma di arte popolare, e non solo un elogio personale. Tra le recenti attività extra-musicale ricordiamo la collaborazione con la McCallum Bagpipes nel dare il proprio nome e la propria esperienza nello sviluppare una particolare cornamusa chiamata Fred Morrison reelpipes essendo "reel pipes" Il vecchio equivalente delle Highland rispetto alla Border bagpipe che ha suscitato un notevole interesse nel mondo dei suonatori di cornamusa (per dettagli vedi

9 Gli appassionati di musica si preparino alle performance live di Fred, che sicuramente lo vedranno in compagnia di vari amici. Sta anche lavorando a un nuovo album che, come sempre, non mancherà di sorprendere!!! CARLOS NÚÑEZ (Galizia/Spagna) Nato a Vigo in Galizia,regione atlantica della Spagna,Carlos Nunez ha iniziato la sua attività musicale a soli 8 anni quando scelse di suonare la gaita,cioè la cornamusa galiziana.già a 12 anni era solista nella Lorient Symphony Orchestra. Oggi è considerato unanimamente dalla critica come uno dei più grandi suonatori di questo strumento al mondo,tanto da meritarsi l appellativo di Jimi Hendrix of the Pipes. Ha raggiunto un livello di virtuosimo nel passato dominio solo di Irlandesi e Scozzesi. Ha ottenuto il più alto riconoscimento del Conservatorio Reale di Madrid,rimanendo sempre fedele alla tradizione dell antica musica galiziana. Nel 1989 comincia la sua collaborazione con i CHIEFTAINS nel sound-track del film L Isola del Tesoro con Charlton Heston e Oliver Reed.Da allora ha partecipato praticamente a tutti gli album del gruppo ed è stato ospite di molti dei loro tour in tutto il mondo. Nel 1996 incide il suo primo album da leader Brotherhood of Stars nel quale figurano ospiti oltre ai soliti Chieftains,RY COODER,la cantante spagnola LUZ CASAL,DULCE PONTES.L album offre un nuovo punto di vista sulla musica celtica e le sue connessioni con la tradizione galiziana ma anche con la musica latina,medievale e col flamenco. La sua uscita crea dal nulla un fenomeno musicale nuovo in Spagna,raggiungendo le vette delle classifiche nel paese iberico. Dopo un lungo periodo di ricerca,nel 1999 incide il suo secondo album Os Amores Libres,col quale Nunez ottiene entusiastiche reazioni da parte di tutta la critica internazionale,ivi compresa l Italia (Musica di Repubblica lo inserirà nei 20 album da portare in dote al Secondo Millennio). Nell album,ancora una volta,nunez si circonda di ospiti prestigiosi tra cui NOA,JACKSON BROWNE,MIKE SCOTT dei Waterboys,CARMEN LINARES,VICENTE AMIGO,TERESA SALGUEIRO oltre ad una nutrita schiera di musicisti irlandesi (Sharon Shannon,Liam O Flynn,Frankie Gavin ecc). L album riceve una nomination ai Grammy latini. Nel 2000 arriva la fatica discografica, Mayo Longo col quale Nunez continua il suo discorso musicale tendente a far emergere tutte le connessioni della musica celtica coi ritmi del Mediterraneo,dalla musica sufi marocchina al pop melodico spagnolo. Nel 2003 esce il nuovo album Finisterre interamente dedicato alla musica bretone che vede come ospiti tra gli altri Alan Stivell e Dan Ar Braz. Nel 2004 compone la colonna sonora del film di Amenabar Il Mare Dentro,presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e che quest anno vince sia il Golden Globe che l Oscar quale migliore film straniero. Sulla scia dell Oscar produce il nuovo album Cinema Do Mar ispirato alle colonne sonore di famosi films,da Barry Lindon al Padrino,da True Romance a L Isola del Tesoro,in uscita tra breve in Italia. BREABACH (Scozia) Gli scozzesi Breabach, uno dei nomi di cui si parla di più a proposito delle novità della scena folk, si formano nel Da allora si sono lanciati in tutti i folk club e i festival scozzesi ed europei col loro sound a base di cornamuse delle Highland e ritmi ballabili, elogiati non solo per gli strathspey e i reel ma anche per il piacevole trattamento delle canzoni tradizionali e delle melodie più lente. Il loro innovativo stile celtico, che mette insieme doppia cornamusa, whistle, violino, canzoni e stepdance scozzesi, porta sul palco una luminosità, un entusiasmo e una varietà che raramente capita di vedere in un gruppo tanto giovane. Dopo l infuocato debutto al Celtic Connections del 2006, la band ha firmato per la Vertical Record e il loro album d esordio The Big Spree esce nella primavera del Si sono esibiti al concerto di apertura del Blas Festival 2006 alla City Hall di Glasgow, a fianco di Blazing Fiddles e Capercaillie, e lo spettacolo è stato trasmesso dal vivo nel programma ' Travelling Folk' della BBC Scozzese. Hanno partecipato al Celtic Connections di Glasgow, il 28

10 gennaio del 2007 alla Strathclyde Suite della Royal Concert Hall, nel week-end dedicato allo Showcase Scotland. CALUM MacCRIMMON Inizia l apprendimento della cornamusa a Edmonton, in Canada. Si sposterà poi, con la famiglia, in Scozia nel 1991 cominciando a farsi un nome nelle competizioni per piper solisti. Nel 2000 frequenta la RSAMD di Glasgow, dove eccelle non solo nel piping, ma anche nel whistle, chitarra e composizione, laureandosi in musica scozzese. Prosegue tuttora la sua attività di insegnante e si esibisce in Scozia con gruppi molto stimati come Na Tri Seudan e la National Youth Pipe Band of Scotland. DONALD BROWN Originario di Huntly, si laurea nel 2002 in Musica Scozzese, completando poi il corso di studi con le specializzazioni in cornamusa e ballo. A Huntly ha prodotto un CD di canzoni e melodie locali coinvolgendo musicisti del posto. È un valido insegnante di musica e danza e lavora con la Youth Music Initiative, oltre a far parte della Scottish Step Dance Company e della James Graham Band. PATSY REID Proviene da Knapp, nel Perthshire, dove è cresciuta suonando il violino sia classico che folk scozzese. Ha partecipato a varie competizioni in Scozia aggiudicandosi due volte il Glenfiddich Fiddle Championship, all età di 15 e poi di 16 anni. Nel 2004 si è laureata in Musica Applicata alla Strathclyde University, specializzandosi in performance e produzione discografica. Attualmente studia al Royal Northern College of Music di Manchester per un corso post-laurea in insegnamento per archi e performance. EWAN ROBERTSON E cresciuto a Cambridge, circondato sin dalla più tenera età dalla musica tradizionale. Negli ultimi anni della scuola superiore si sposta alla Plocktons School of Excellence dove si fa notare in chitarra, pipes e violino. Nell estate del 2005 si laurea in insegnamento all aperto ed è tra i più richiesti accompagnatori della scena musicale tradizionale. Formazione: PATSY REID violino, voce EWAN ROBERTSON chitarra, voce DONAL BROWN Highland bagpipe, whistles CALUM MacCRIMMON Highland bagpipe, whistles, voce Discografia: The Big Spree Vertical 2007 FLOOK (Irlanda/UK) Nel 2005 i Flook compiono dieci anni, e festeggiano l anniversario con dieci speciali concerti in tutte le Isole Britanniche, con la formazione a quattro che va sempre più rafforzandosi. Sebbene la loro prima uscita discografica, Flook! Live! (1997), sia già stata allora salutata come "l album definitivo del flauto moderno" dall Irish Times, i Flook fanno il loro ingresso vero e proprio sulla scena internazionale col primo album di studio, Flatfish, del Un disco che vede l ingresso in formazione del maestro del bodhran John Joe Kelly, che va ad aggiungersi ai flautisti Brian Finnegan e Sarah Allen e al chitarrista Ed Boyd. Flatfish viene salutato come "impressionante", "notevole" e "qualcosa di vicino al miracoloso", ma sono le esibizioni live dei Flook che realmente catturano i cuori di chi li può guardare e ascoltare. Il rapporto che lega i quattro musicisti, la sincera soddisfazione che ottengono col suonare insieme, risultano subito evidenti sia agli occhi del pubblico che a quelli della critica. Rubai esce nel 2002 e ottiene la nomination da parte della BBC quale Album Folk dell anno ; universalmente applaudito tanto dai giornalisti che dagli amici musicisti, rafforza ulteriormente la reputazione dei Flook come una delle band più eccitanti e innovative della scena folk angloirlandese. Non è certo il virtuosismo a mancare tra le fila dei Flook, ma l impatto decisamente unico di questa band proviene dallo scambio intuitivo, quasi simbiotico, tra flauti, corde e pelli. Dopo aver girato in lungo e in largo per tutto il globo, i Flook continuano il viaggio con la loro eclettica miscela fatta di

11 radici tradizionali e ritmi contemporanei, e la loro popolarità non smette di crescere. Nel novembre del 2005 è uscito l atteso terzo album di studio, Haven, sempre per la loro etichetta Flatfish. Viene nominato Album strumentale dell anno da Liveireland.com. I Flook si aggiudicano il titolo di Miglior Gruppo dell anno per il 2006 ai BBC Folk Awards. I Flook stanno ottenendo un successo davvero travolgente in tutto il mondo, e i loro tour senza sosta continuano a farli conoscere e ad allargare la già nutrita schiera dei fans. Formazione: SARAH ALLEN - flauto, whistles, fisarmonica ED BOYD - chitarra, bouzouki, mandolino BRIAN FINNEGAN - flauti, whistles, bansuri JOHN JOE KELLY bodhran Discografia: Flook! Live! (ristamp. 2005) Flatfish Rubai 2002 Haven 2005 MOTION TRIO (Polonia) L innovativo trio di fisarmoniche polacco fondato nel 1996 ha in un certo senso cambiato i connotati con cui siamo soliti riconoscere questo strumento. Sei mani che sanno creare timbriche realmente coinvolgenti e non di rado sorprendenti. Gran parte della musica di questo Infernale Trio è magistralmente scritta da Janusz Wojtarowicz. L avanguardistico suono mette insieme pezzi di musica minimale, jazz e rock riconducendoli alla Nozione del Movimento: per ridefinire la fisarmonica ed esplorare paesaggi sonori apparentemente tanto lontani dalle esperienze cui ci ha abituato la tastiera a vento. I tre energetici suonatori fanno tutto ciò su basi strettamente acustiche, senza campionamenti o effetti che non fanno certo parte della loro concezione sonora. "Altri strumenti come il violino, la chitarra e il piano sono già stati esaustivamente esplorati in ogni maniera, e a questo punto poco di veramente nuovo può essere realmente realizzato con essi. Tutt altra cosa invece con la fisarmonica, che da poco viene scoperta gradualmente e suonata con intenti sperimentali. I tradizionalisti della fisa hanno esaurito le proprie idee, e il nostro scopo è di trarre dalla fisarmonica note mai sentite prima, per sviluppare forme e suoni completamente nuovi e trasferirli sia su CD che, naturalmente, nelle esibizioni dal vivo." Janusz Wojtarowicz Nel 2000 il Motion Trio ha vinto il primo premio nella categoria 'Trio' e il 'Grand Prix' al quarto concorso internazionale di musica contemporanea di Cracovia Krzysztof Penderecki. Lo stesso anno la Stampa Polacca li ha votati miglior nuovo gruppo. Il CD Pictures of the Street pubblicato in Polonia nel 2004, ha stupito la critica che subito li ha accolti entusiasticamente: l album è stato infatti premiato col Grand Prix dell industria musicale polacca e votato CD dell anno. Nonostante la giovane età, il Motion trio ha lavorato con artisti del calibro di Bobby McFerrin, Tomasz Stañko e Micha Urbaniak. JANUSZ WOJTAROWICZ (1971) Fondatore e leader, ha studiato piano e fisarmonica col padre Eugeniusz sin dall età di sette anni. Una volta completati gli studi al Collegio Musicale Nazionale di Cracovia, è passato a studiare fisarmonica all Accademia Musicale di Cracovia. Ha vinto numerossi premi e molti concorsi per musica da camera in Polonia e all estero, e ha anche composto musiche per il teatro. MARCIN GALAZYN (1975) All età di sette anni comincia a studiare fisarmonica col professore Eugeniusz Ajdamach. Dopo aver acquisito un secondo diploma alla Scuola Nazionale Musicale di Bialystok, è passato a studiare lo strumento all Accademia Musicale di Cracovia. Si è aggiudicato vari premi in molti concorsi per fisarmonica in Polonia. PAWEL BARANEK (1978) Comincia a studiare fisarmonica e organo col professor Wieslaw Kusion all età di nove anni, terminerà più tardi gli studi al Collegio Nazionale Musicale di Tarnow. Si è aggiudicato molte

12 competizioni per fisarmonica in Germania, Italia e Polonia. Attualmente sta approfondendo i suoi studi all Accademia Musicale di Cracovia. Dicono i musicisti: "La semplice idea di suonare la fisarmonica e in maniera completamente acustica, senza aggiungere effetti di alcun tipo, rappresenta quel che siamo noi. Non usiamo campionamenti né l elettronica. Perché dovremmo farlo quando abbiamo dei meravigliosi strumenti acustici? La fisarmonica ha già questi suoni dentro di sé, e copre la scala di un orchestra da camera! Quante mani abbiamo! Quante possibilità di armonizzare suoni!" "Prima di tutto siamo delle persone, e poi dei musicisti, poi ancora fisarmonicisti. Prendiamo quel che la vita ci passa. Al momento crediamo che tutto quel che riusciamo a fare sia merito del lavoro di squadra del Motion. Scegliamo da noi la nostra immagine, il nostro tipo di suono e scriviamo la musica che poi eseguiamo. Cerchiamo di farci comprendere per la nostra maniera di intendere la musica. Non ci sono altri modi, perché il Motion suona il proprio suono: questo è il primo e unico comandamento." "Prendiamo ispirazione dalla musica contemporanea, classica e barocca, dal jazz, e poi rock, metal, techno, house e disco. Quando prendiamo in mano la fisarmonica e il suono comincia a fluire non sappiamo da dove venga." Discografia: Live in Vienna 2002 Pictures from the Street 2004 Play Station 2005 LE MYSTÈRE DES VOIX BULGARES Coro femminile della Televisione di Stato di Sofia (Bulgaria) Il Coro Vocale Femminile della Televisione di Stato Bulgara è emerso come ensemble di rare qualità artistiche e di enorme interesse per il pubblico. Fondato nel 1952, il primo compito del coro fu quello di incidere musica autentica e arrangiata di brani popolari per coro polifonico da trasmettere in programmi radiofonici e televisivi così come in concerti. Presto la sua reputazione crebbe al di fuori della Bulgaria grazie alle tournée negli altri paesi vicini e nell Europa Occidentale. Quasi nello stesso periodo, all inizio degli anni cinquanta, Marcel Cellier, produttore musicale svizzero, scoprì i brani popolari Bulgari e le loro qualità corali e vocali e nel 1975 realizzò il loro primo album - Volume I, intitolato Le Mystère des Voix Bulgares, che presto diventò un best seller. Dodici anni più tardi, nel 1987, apparve il Volume II che nel 1990 ricevette un Grammy Award. Fu allora che il coro venne nominato Le Mystère des Voix Bulgares e nel 1988 il coro iniziò una serie di tournée trionfali in vari Stati europei, negli Stati Uniti, in Canada, America Latina, India, Hong Kong ecc. Il coro è composto da 24 cantanti provenienti dalle regioni rurali della Bulgaria. La loro abilità sta nel combinare le canzoni popolari bulgare con armonie che mettono in risalto i loro timbri unici, con i ritmi irregolari, i costumi tradizionali così pittoreschi e soprattutto il modo di cantare per voci parallele a intervalli (di seconda, di settima e di nona) ritenuti tradizionalmente dissonanti nella musica occidentale. Tornano in regione per la quarta volta, dopo i concerti del 92 al Teatro di Monfalcone e del 98 a Cividale per Mittelfest ed ancora a Cividale per il Folk Club Buttrio nel Per la prima volta a Bergamo. RICCARDO TESI BANDITALIANA (Italia) Riccardo Tesi: organetto diatonico Maurizio Geri: chitarra, voce Claudio Carboni: sax Ettore Bonafè: percussioni, vibrafono Ospiti - Marco Fadda:percussioni Daniele Mencarelli:contrbbasso

13 Riccardo Tesi è da tempo un'autorità all'interno degli ampi confini della world music. Il suo percorso musicale è la storia di un lungo viaggio iniziato con la cantante toscana Caterina Bueno, proseguito con la musica innovativa dei Ritmia, il trio di organetti con J. Kirkpatick e K. Junkera, il sodalizio con il mandolinista occitano P. Vaillant, la musica sarda di E. Ledda & Sonos, fino all'incontro con musicisti di altre aree stilistiche: dal Jazz di G. Trovesi e G. Mirabassi, all'etnojazz partenopeo di D. Sepe, alla grande canzone d'autore di F. De Andrè, I. Fossati, O. Vanoni e G. Testa. Dopo vent'anni d'intenso e proficuo peregrinare, Tesi è stato oggetto di una sorta di richiamo da parte della sua terra d'origine, la Toscana, ed ha riunito intorno a sé alcuni dei musicisti di punta della scena folk e jazz. Nasce così il progetto Banditaliana con Maurizio Geri, funambolico chitarrista e cantante, del quale in molti hanno apprezzato l'album "Manouche e dintorni", elegante omaggio allo swing di D. Reinhardt; Claudio Carboni sassofonista dotato di un fraseggio secco e preciso, cresciuto nella migliore tradizione del liscio; Ettore Bonafè alle percussioni e al vibrafono, a proprio agio con i ritmi etnici e con l'improvvisazione jazz, capace di passare con disinvoltura dalle collaborazioni con il cantautore Sergio Caputo a quelle con musicisti indiani ed africani. Al quartetto storico si aggiungono Marco Fadda, virtuoso delle percussioni, ha lavorato tra gli altri con Billy Cobham, ed il contrabbassista Daniele Mencarelli che vanta importanti collaborazioni nel mondo del jazz. Il caleidoscopio di suoni che scaturisce da Banditaliana produce una musica di grande forza timbrica e compositiva, una sintesi di ampio respiro tra forme e riti della tradizione toscana misti a sonorità jazz, echi di liscio e canzone d autore. BELTUNER (Francia) BELTUNER è pura alchimia musicale: quattro musicisti, quattro strumenti che, grazie alla magia dei ritmi e delle melodie sembrano essere cento. Non c è pericolo di annoiarsi coi BELTUNER, il loro repertorio è troppo avvincente, troppo invitante per non lasciarsi coinvolgere di volta in volta, ci passano davanti i ritmi indiavolati delle musiche zigane, lo sfarzo manouche, le giravolte del valzer o la nostalgia del tango che ci fanno entrare in un universo di festa, di gioia, di evasione. Quando suonano, ci si sente immergere al centro di un film di cui ci si sente attori. Del resto, i musicisti dei BELTUNER si sentono a proprio agio in qualsiasi dimensione, la loro sincerità, l energia, il desiderio di condividere col pubblico un momento unico fanno sì che ogni concerto, ogni brano diventino una nuova avventura. È nella regione dei Vosgi che i quattro compari si sono incontrati per girare locali e bistrot. Quanti balli hanno suscitato, quante risate, lacrime, gote rosse di piacere e fronti luccicanti di sudore hanno già provocato? Ancora oggi, si esibiscono regolarmente nei locali, nei teatri, nei festival, in provincia come a Parigi e i colori della loro tavolozza sono ancora lì, pronti come sempre a riempire le strade e i muri della città di vibrazioni che rispondono al suono dello swing. Eredi di Django, Jo Privat o Piazzolla, i musicisti di BELTUNER portano ancora avanti con fierezza lo spirito di sonorità vive e profonde, care a chiunque sia avido di vita e di emozioni. Come sempre, non aspettano altro che di essere su un palco per spandere attorno a loro il loro mondo e ancora, ovunque sia possibile, prendono i loro strumenti e donano agli spettatori suoni e colori d altri tempi. Nell aprile del 2005 esce il loro primo album. JOHANN RICHE Comincia a suonare la fisarmonica all età di 7 anni a fianco del padre, fisarmonicista professionista. A 16 anni, riceve il suo primo premio al conservatorio di Florange. Ben presto consolida il proprio apprendistato moltiplicando le esperienze musicali. A 19 anni, si trasferisce a Parigi e comincia a lavorare come compositore per il teatro, soprattutto con Michel Didym, Laurent Vacher, Géraldine Bourgue, Olivier Py, Yveline Hmaon e Vincent Martin. Comincia a esibirsi in vari concerti nell area parigina. Compone e registra diverse musiche per la radio, la televisione e il cinema. Intanto, è in tour per tutta la Francia con uno spettacolo teatrale su Pierre Desproges, una produzione del Théâtre de la Ville de Paris, Les animaux ne savent pas qu'ils vont mourir, in qualità di compositore, arrangiatore e interprete. Si è esibito recentemente in duo con Jacques Higelin. PASCAL MULLER

14 Debutta nel mondo della musica all età di sei anni, come pianista. Comincia a suonare e cantare nei piano bar della Lorena a quattordici anni e a diciotto decide di consacrarsi interamente alla musica, frequentando l accademia internazionale di musica di Nancy al contrabbasso. Diplomatosi nel 1997, moltiplica le apparizioni dal vivo in vari ambiti: jazz, funk, canzone francese, swing manouche. Fonda un laboratorio di espressione musicale a Gérardmer a fianco di Jean-Marc Montera e Jean-Michel Marchetti. È a Parigi che nel 2000 si sviluppano i suoi progetti più promettenti: bassista del trio HALT'O'SKETCH, chitarrista negli ZALYKA e un album solo (chitarra e voce). ARNAUD SOIDET Chitarrista senza pari, scopre Django Reinhart all età di dodici anni ed è per lui uno choc: trova i suoi veri colori negli svolazzi virtuosi e le ritmiche possenti dei grandi interpreti manouche. Musicista essenzialmente autodidatta, approfondisce le sue capacità diplomandosi alla scuola Atla di Paris. Suona anche col quartetto di chitarre BUBARAMA. NICOLAS PAUTRAS Autodidatta, si dedica alla musica abbastanza tardi ma da allora non la lascerà più, nemmeno per un istante. Ben presto, avrà l occasione di far parte di numerose formazioni, principalmente di musica tradizionale o di jazz. Si dà anche da fare, partecipando a diversi progetti, per far conoscere la cultura Rom. Dettaglio interessante, potrete discorrere con lui in almeno una decina di lingue (romanès, polacco, rumeno, ungherese, etc). Formazione: JOHAN RICHE-fisarmonica PASCAL MULLER-chitarra ARNAUD SOIDET-chitarra NICOLAS PAUTRAS-contrabbasso Discografia: Beltuner (ICI label) 2005 GENTICORUM (Quebec/Canada) I Genticorum stanno velocemente affermandosi come uno dei gruppi più richiesti nell ambito della cultura musicale Québécois, con le radici ben salde nel suolo della propria terra natia. L energetico e originale 'power trio' tradizionale apporta nella propria musica anche il dinamismo delle odierne culture folk Nordamericane ed Europee. Grazie all intreccio di flauto di legno, chitarra acustica, armonica, basso e l inevitabile percussione coi piedi tipica di quelle lande, con potenti armonie vocali, offrono una miscela in cui alle canzoni e alle arie tradizionali si aggiungono brani di propria composizione. La personalità del suono, il senso dell umorismo e la presenza scenica contribuiscono alla messa in scena di un gustosissimo spettacolo per ogni tipo di pubblico. Sin dal debutto nel 2000, i Genticorum si sono creati una solida posizione nel circuito del folk e della world music, suonando in festival, concerti e feste da ballo. Il recente - 'Malins Plaisirs' (2005, Roues et Archets/Fusion III) si è aggiudicato il Canadian Folk Music Award dell anno nella categoria "Best Ensemble" ed è stato nominato per i premi JUNO (Canada) e Felix (Québec) nel I successi ottenuti in Inghilterra, Scozia, Scandinavia, Germania, Malesia, Israele, Egitto, Australia e Nuova Zelanda hanno aperto la strada per una brillante carriera internazionale ai nostri bricconi 'bons vivants'. ALEXANDRE DE GROSBOIS-GARAND Nei primi anni della carriera è già noto nella scena musicale di Montreal come arrangiatore/compositore e bassista funk-latin-jazz. Ha studiato arrangiamento jazz e basso elettrico pop, ma la crescente passione per la musica popolare l ha portato a sviluppare un gusto particolare per il flauto di legno, che comincia a suonare nel Da allora, ha dedicato tempo ed energia nel creare uno stile flautistico del Quebec, giusto quello che si può ascoltare nei Genticorum. Dal 2002 insegna flauto e whistle in una scuola di musica popolare di Montreal (École des Arts de la Veillée). Ha suonato con gruppi di vario genere, come il folk-pop dei Perdu l Nord, per cui ha composto brani oltre che suonare basso e flauto. Ha partecipato a molti importanti eventi musicali e registrato con artisti di diversa estrazione musicale.

15 YANN FALQUET È un vero chitarrista acustico tanto attivo quanto creativo sulla scena musicale Québécois. Ha esplorato molti stili e si è diplomato in jazz. Da allora, ha sviluppato uno stile chitarristico personale nell ambito della musica folk del Québec, ispirato dalle sonorità degli accompagnatori di molteplici culture (Bretagna, Scandinavia, Irlanda, Nord America, etc). Il suo coinvolgimento nella musica tradizionale francocanadese l ha portato a collaborare a numerose incisioni, oltre che a girare in vari tour lungo Canada, Stati Uniti ed Europa. È anche stato in tournée per tre anni col gruppo celtico/world di Edmonton, i McDades. PASCAL GEMME Dopo il diploma in arrangiamento per big band e in chitarra classica e jazz, Pascal ha iniziato a ricercare canzoni e melodie tra le meno conosciute, e a interpretare composizioni proprie con un unico, inconfondibile stile. Ispirato dal nonno nell imbracciare il violino, ha sviluppato una solida tecnica che gli ha permesso di mettere insieme nel corso degli anni un ampio repertorio. Ha suonato, e ha preso ispirazione, con molti grandi cantanti e violinisti Québécois. Ha tenuto corsi di perfezionamento negli Stati Uniti e dal 2003 insegna violino in una scuola di musica popolare di Montreal (École des Arts de la Veillée). Pascal è anche un grande cantante di canzoni popolari del Quebec, campo in cui può vantare un interessante stile e un ottimo repertorio, perlopiù appreso dai vecchi cantanti. Sono opera sua la maggior parte degli arrangiamenti dei Genticorum, ed è stato arrangiatore/compositore per lo spettacolo Chantier degli Zeugma, compagnia di ballo Québécois-Celtic-World. Sta lavorando come produttore per vari progetti musicali, ed è musicista di studio per commercial radio e TV. Discografia: Le galarneau 2002 Malins Plaisirs FAIRPORT CONVENTION I Fairport Convention suonano il loro primo concerto davanti a una chiesa nel maggio del Si stabiliscono nei sobborghi a nord di Londra attorno al bassista Ashley 'Tyger' Hutchings. I giovanotti si riuniscono per le prove in una casa chiamata Fairport, residenza dela famiglia del chitarrista ritmico Simon Nicol. Dalla Convention in questo edificio nasce il nome di un gruppo che ha attraversato più di quattro decadi. Oltre a Hutchings e Nicol, ci sono anche il chitarrista Richard Thompson e Shaun Frater alla batteria. Una formazione, questa iniziale, che suonerà solo un concerto. Un giovane batterista, Martin Lamble, era tra il pubblico in quella chiesa e convinse il gruppo che egli avrebbe saputo fare di meglio dietro i tamburi. Era solo il primo dell incredibile numero di cambi di formazione che caratterizzeranno i Fairport nei loro primi quindici anni. Ben presto la line-up cresce con l ingresso della voce femminile di Judy Dyble, che li farà distinguere rispetto alle decine di altre band che allora spuntavano come funghi nel veloce movimento della cultura giovanile di quell estate. Per i Fairport non c è carenza di lavoro e diventano ben presto ospiti fissi di locali underground come l Electric Garden, il Middle Earth e l UFO. Suonano da solo pochi mesi quando catturano l attenzione di Joe Boyd che li mette sotto contratto con la Island Records. Lo stesso Boyd consiglierà di accrescere il personale con un altra voce maschile e così Iain Matthews si unisce alla truppa e il primo album, Fairport Convention, esce prima della fine dell anno In questo periodo iniziale, i Fairport guardano all America per il materiale e l ispirazione. "L avere due voci ci affascinava," - ricorda Matthews - "e per via del nostro nome e della presenza scenica, molti credevano che fossimo americani, e non eravamo certo noi a darci da fare per dissipare questa credenza". Un atteggiamento che farà parlare di loro come dei Jefferson Airplane inglesi'. All uscita del secondo LP, What We Did On Our Holidays, il posto di Judy Dyble viene preso da Sandy Denny, una cantante folk che aveva già inciso sia come solista che con gli Strawbs. Il terzo album, Unhalfbricking, vede la presenza come ospite di Dave Swarbrick, un violinista folk di Birmingham. Il disco, come il suo predecessore, mette insieme ottimo materiale originale con canzoni contemporanee di artisti come Joni Mitchell e Bob Dylan. Il DJ radiofonico John Peel diviene un devoto campione della musica dei Fairport e mette spesso i dischi del gruppo al suo seguitissimo programma. Lo stesso Peel ha anche registrato diverse session negli studi della BBC che usciranno più tardi sull album Heyday. Fino ad ora la band è all apice della creatività del folk-rock, un ibrido tra un revival immaginifico di cose tradizionali e moderni ritmi e strumenti. Richard Thompson è cresciuto fino a diventare un chitarrista di

16 eccezionale talento e inventiva, e tutto il gruppo aumenta la scrittura di materiale proprio. Fairport Convention entrano nelle classifiche dei singoli con Si Tu Dois Partir, una versione in francese di If You Gotta Go di Bob Dylan. Resterà appena fuori dai Top 20 ma frutterà loro un passaggio televisivo a Top Of The Pops. Il futuro appare roseo quando invece arriva il disastro: il furgone dei Fairport si schianta sull autostrada M1 al ritorno da un concerto a Birmingham. Martin Lamble di soli 19 anni - e Jeannie Franklyn, la ragazza di Richard Thompson, muoiono. Il resto della band riporta ferite di varia gravità. I giovani musicisti quasi decidono di farla finita. Ma non sarà così e, una volta riavutisi dal grave incidente, ritornano in studio. Uscito Matthews, Dave Mattacks entra alla batteria. L LP che ne esce, Liege And Lief, sarà un classico. Probabilmente il più bello dei Fairport Convention, quello che stabilisce definitivamente il folk-rock inglese come genere musicale distinto che può a sua volta influenzarne altri. Liege And Lief viene lanciato con un concerto tutto-esaurito alla Royal Festival Hall di Londra sul finire del Dave Swarbrick ha dato un grosso contributo al progetto e fa ora parte della band a tempo pieno. Nonostante il trionfo di Liege And Lief, il membro fondatore Ashley Hutchings se ne va per formare gli Steeleye Span. Ad aggravare i problemi, anche Sandy Denny abbandona il gruppo. Dave Pegg prende in mano il basso e da allora è nella band per un periodo ininterrotto di 34 anni. Non è invece possibile rimpiazzare il talento di Sandy Denny e così il gruppo decide di continuare senza una voce femminile. Tutti i componenti e le loro famiglie si spostano all Angel, che era stato un pub, nell Hertfordshire. Ancora una volta la tragedia si avvicina quando un camion fuori controllo cozza contro l edificio. Dave Swarbrick viene violentemente svegliato e l autocarro distrugge la sua camera da letto, lasciandolo illeso e coperto di calcinacci. L album successivo è Full House ma poco dopo la sua uscita anche Richard Thompson lascia la band. Simon Nicol rimane quindi l unico membro originale. Dave Swarbrick sviluppa l opera folk Babbacombe Lee e la vita nell-ex-pub ispira l LP Angel Delight. È la prima volta che due dischi vengono registrati dalla stessa formazione visto che ognuno degli altri aveva visto la luce a opera di musicisti sempre diversi rispetto a quello precedente. Simon Nicol lascia i Fairport al principio del 1972, seguito da Dave Mattacks (ma i due rientreranno più tardi). Restano così i due Dave, Pegg e Swarbrick, a tenere le redini della band. Gli anni che seguono verranno chiamati 'Fairport Confusion' per via dell incredibile sequenza di musicisti che vanno e vengono. Degli album che escono in questo periodo, Fairport Nine e Rosie sono probabilmente quelli con più successo. Nel 1974, Sandy Denny ritorna coi Fairport Convention per un paio di anni. Sarà sull album Rising With The Moon ma se ne andrà nuovamente nel Scaduto il contratto con la Island Records, i Fairport firmano per la Vertigo. Finalmente il gruppo si stabilizza, col ritorno di Simon Nicol. Ma dopo due dei quattro album del contratto, la Vertigo li lascia. In pratica, l etichetta finirà per pagarli per non produrre dischi. Nel 1979 la band è priva di contratto discografico e l udito di Dave Swarbrick va deteriorandosi rapidamente. I Fairport decidono di porre fine al loro viaggio. Fanno un tour di addio e suonano un ultimo concerto all aperto a Cropredy, il villaggio dell Oxfordshire dove vivono Dave e Christine Pegg. Nessuna etichetta vuole pubblicare le registrazioni dal vivo della tournée e del concerto e così i Pegg danno il via alla Woodworm Records e li pubblicano in proprio. Dopo un anno, i Fairport Convention tornano per un concerto re-union a Cropredy ed è così che nasce il famoso festival che, in pochi anni, crescerà rapidamente. Di lì a poco i Fairport sono sul palco per Capodanno e poi in Scandinavia. I Pegg continuano a registrare e pubblicare i concerti di Cropredy come 'official bootlegs'. Intanto, Dave Pegg è entrato a far parte dei Jethro Tull e Simon Nicol ha costituito un duo acustico con Dave Swarbrick. Nel 1985 sia Pegg che Nicol si trovano ad avere del tempo libero dai vari impegni, lo stesso per Dave Mattacks. Decidono così di registrare un disco con cose nuove nello studio dei Pegg. Dave Swarbrick declina l invito di unirsi alla nuova band e il suo posto viene preso da Ric Sanders, virtuoso violinista proveniente dai Soft Machine. Viene reclutato anche il polistrumentista Maartin Allcock e il quintetto registrerà l unico disco dei Fairport solo strumentale: Expletive Delighted. Questo insieme di veterani e nuovi ingressi costituirà la più longeva formazione dei Fairport Convention, con una durata di undici anni. Agli inizi degli anni Novanta si costituisce anche un quartetto acustico, e le due versioni dei Fairport percorrono strade parallele. La Woodworm continua a registrare e pubblicare gli album di studio della band e i live bootlegs. Maartin Allcock lascia a metà Novanta, e viene rimpiazzato da Chris Leslie al mandolino e violino. Chris dimostrerà di essere un compositore dotato, dando un sostanzioso contributo all arricchimento del repertorio della band. Nel 1998, Dave Mattacks se ne va negli Stati Uniti e Gerry Conway, il cui viaggio

17 musicale degli ultimi trent anni si era svolto in parallelo ai Fairport, prende il suo posto alla batteria e percussioni. Il nuovo secolo trova i Fairport in ottima forma. Le sale sono piene e i dischi vendono bene. L anno 2000 vede il grande successo del tour 'Y2K' e un nuovo album di studio, The Wood And The Wire. Nel 2002, i Fairport Convention festeggiano i 35 anni di carriera e pubblicano un nuovo disco dal titolo appropriato XXXV. Per l occasione, commissionano alla Wadwort Brewery una birra col marchio speciale 'Anniversary Ale'. Il gruppo si sottopone a una serie estenuante di concerti toccando Regno Unito, Europa, Australasia, USA e Canada. I Fairport Convention si aggiudicano l ambito premio alla carriera ai BBC Radio 2 Folk Awards del Il loro album seminale Liege And Lief viene votato Miglior disco folk di tutti i tempi dagli ascoltatori di Radio 2. Nel 2002, l etichetta indipendente Free Reed records pubblica Fairport Unconventional, un box con 4 CD di registrazioni rare e inedite dai trentacinque anni di carriera. Nel 2004, i Fairport Convention sono ancora tra le band più richieste. La formazione attuale vede insieme Simon Nicol (voce solista, chitarre elettriche e ritmiche), Dave Pegg (coro, basso, mandolino), Ric Sanders (violino), Chris Leslie (voce solista, violino, bouzouki, mandolino) e Gerry Conway (batteria e percussioni), ancora in grado di riempire le sale nei loro frequenti tour. L anno comincia coi Fairport girare in lungo e in largo la Gran Bretagna con un lungo tour invernale. Segue un concerto per raccogliere fondi a favore di Dave Swarbrick alla Symphony Hall di Birmingham, e altre date estive sia in patria che all estero. In agosto si tiene l annuale festival a Cropredy. La nuova casa discografica, Matty Grooves Records, pubblica l album Over The Next Hill e la Free Reed Records stampa un altro box di 4 CD, Cropredy Capers. In Ottobre, i Fairport sono in tour negli Stati Uniti e in Canada e l anno termina con la tournée della versione acustica a quattro e del Dylan Project (Steve Gibbons interpret le canzoni di Bob Dylan accompagnato da PJ Wright alla chitarra slide e pedal steel, Simon Nicol alla chitarra e Dave Pegg al basso). Nel 2005 esce il doppio album di registrazioni live Off The Desk, con molti brani precedentemente inediti in versione live. Nel 2007 viene pubblicato, in occasione del loro quarantesimo anniversario, il nuovo album di studio Sense of Occasion che, ancora una volta, vede in gran forma il quintetto ormai rodato da anni passati insieme a suonare in tutto il mondo. SIMON NICOL: voce principale, chitarra ritmica Simon Nicol nasce il 13 ottobre 1950 e cresce nell area a Nord di Londra. Membro fondatore dei Fairport Convention, è nella band sin dal Da teenager ha modo di incontrare il musicista locale Ashley Hutchings. Insieme con altri daranno vita ai Fairport Convention, il cui nome viene proprio dalla casa di Simon - 'Fairport' dove vengono effettuate le prove. La band avrà un grandissimo successo con l ingresso della cantante Sandy Denny. Dopo l uscita dal gruppo della stessa Sandy, Simon si trova a rivestire un ruolo più importante sul palco, così come nel lavoro di studio e di produzione. Nei Settanta si allontana dai Fairport per un periodo di quattro anni, lavorando a vari progetti sia come produttore che come musicista, collaborando, tra gli altri, con Dave Swarbrick e la Albion Country Band. Rientra nei Fairport nel 1975 ricoprendo la figura di principale cantante e chitarrista. Continua comunque a lavorare con altri musicisti, tra cui Dave Swarbrick e Ashley Hutchings, e va in tour, tra gli altri, con Beverley Craven e Art Garfunkel. Simon ha anche registrato due album solisti. Vive a Chipping Norton, nell Oxfordshire. DAVE PEGG: basso e cori Dave Pegg nasce il 2 novembre 1947 e cresce ad Acocks Green, Birmingham. Entra nei Fairport Convention nel Da giovanissimo è coinvolto nella vibrante scena rock dei Sixties di Birmingham, trovandosi ben presto a suonare la chitarra quasi tutte le sere con una o l altra delle giovani band cittadine. Più avanti, Dave viene provato come prima chitarra con gli Uglys ma viene persuaso a passare al basso, che da allora non abbandonerà più. Finita l esperienza Uglys, Dave si unisce allo Ian Campbell Folk Group al contrabbasso e incontra il maestro del violino Dave Swarbrick da cui viene introdotto nei Fairport Convention, che da allora non abbandonerà. Nel 1980 si unisce ai Jethro Tull come bassista e starà nel gruppo per quindici anni. Come se non bastasse suonare in due gruppi così importanti, mette in piedi l etichetta Woodworm Records per produrre e commercializzare i dischi dei Fairport. Registra anche un album solista. Dave segue anche l organizzazione di Cropredy sin dai primi anni Ottanta. Un festival che, dai timidi inizi, si sviluppa costantemente sino a diventare un grande evento che attira ormai ogni anno più di ventimila appassionati nel mese di agosto. Oltre che suonare con Fairport e Jethro Tull, Dave è

18 molto richiesto come musicista di studio e ha contribuito a innumerevoli registrazioni. È anche un valido suonatore di mandolino. Vive a Banbury, nell Oxfordshire. RIC SANDERS: violino Ric Sanders nasce l 8 dicembre del 1952 e cresce a Birmingham. Entra nei Fairport Convention nel Il violino è il primo amore di Ric, che si avvicina allo strumento da giovanissimo. Il suo primo impegno professionale è del 1972, quando è in tour in Europa col Red Buddah Theatre di Stomu Yamashta. Verso la metà degli anni Settanta, Ric è molto richiesto come solista jazz e lavora, tra gli altri, con Michael Garrick, Johnny Patrick e il leggendario pianista jazz Jaques Dieval. Sul finire degli anni Settanta segue i propri interessi folk e jazz come membro, rispettivamente, della Albion Band e dei Soft Machine. È in tour e registra con entrambe le band. Con la Albion Band, si esibisce al National Theatre. Nel 1980, Ric e il chitarrista dei Soft Machine John Etheridge danno vita ai Second Vision. Registreranno un album e faranno diversi tour. Ric si unisce poi al chitarrista Vo Fletcher in progetti didattici musicali: il duo supporta l iniziativa dell Unione dei Musicisti nelle scuole e registra per la TV della BBC. Dal 1985, Ric suona a tempo pieno coi Fairport Convention, pur continuando a coltivare un interesse attivo verso il jazz e altre forme musicali. Ha collaborato con June Tabor, Andrew Cronshaw e Martin Simpson e ha inciso due album solisti e uno di didattica violinista a cura di Jools Holland. È presente nei dischi di Roy Harper, Jethro Tull, Strawbs, Pentangle, Gerry Rafferty, Louden Wainwright III, Robert Plant, The Fureys e di Ashley Hutchings, solo per fare qualche nome. Oltre ai Fairport Convention, ha un proprio trio, il Ric Sanders Group, di cui fanno parte Vo Fletcher e Mike Gregory, un gruppo che presenta un ampio repertorio di jazz e swing che di recente ha collaborato con la Anjali Dance Company di Banbury. Ric vive in un paese vicino a Banbury, nell Oxfordshire. CHRIS LESLIE: voce solista, violino, mandolino, bouzouki Chris nasce il 15 dicembre del 1956 e cresce nel nord dell Oxfordshire. Entra nei Fairport Convention nel Ispirato dai musicisti della sua zona, Chris comincia a suonare il violino all età di tredici anni. Tra le sue principali influenze quello che, più tardi, diventerà il suo mentore Dave Swarbrick. Nel 1976, Chris e suo fratello John Leslie cominciano a esibirsi in duo e registrano un album nello stesso anno. Chris suona anche col cantautore Steve Ashley, con cui è spesso in tournée nel Regno Unito e nell Europa continentale. Ha studiato liuteria nel Nottinghamshire e ha completato il suo corso triennale nel Tornato nell Oxfordshire, viene invitato in tour da Dave Pegg, per promuovere il suo album solista. Dave Swarbrick inviterà Chris a fondare il pionieristico gruppo acustico dei Whippersnapper, una band che ha prodotto molti dischi e girato Regno Unito, Europa e Stati Uniti. Chris è stato anche in tour col gruppo rock All About Eve. Negli anni Novanta, lavora in duo col chitarrista dei Whippersnapper Kevin Dempsey, collabora col pianista folk Beryl Marriott e fa parte del Mandolin Quartet di Simon Mayor. Suona anche il violino nei tour dei Jethro Tull di Ian Anderson. Nel 1995 Chris entra nella Albion Band, con cui è in tour e in studio prima di congiungersi, l anno seguente, ai Fairport Convention. Oltre che da musicista, Chris ha contribuito alla scrittura di molti brani del repertorio dei Fairport. Ogni anno, nel periodo natalizio, Chris è in tournée col gruppo stagionale St Agnes Fountain. Ha lavorato in studio con Ralph McTell, Steve Ashley, Alan Stivell, Chris While e Julie Mathews, Jez Lowe, Christine Collister, Maartin Allcock, la Melstock Band, Kieran Halpin, John Wright, All About Eve e Mostly Autumn. Ha anche registrato tre dischi a suo nome. Vive in una cittadina nel nord dell Oxfordshire. GERRY CONWAY: batteria e percussioni Gerry nasce l 11 settembre del 1947 e cresce a Londra. Si unisce ai Fairport Convention nel Sin da bambino, Gerry sognava di diventare un batterista, ottenendo la sua prima vera batteria all età di undici anni. Da quando ha lasciato la scuola, la sua vocazione si definisce chiaramente coll andare a lavorare alla EMI nella speranza di un provino. L occasione arriva, e Gerry si trova a suonare la batteria coi Jet Set, che fanno ska e soul. Il passo successivo è con la band della leggenda del blues Alexis Korner. Dopo un anno con Korner, Gerry si unisce a Trevor Lucas negli Eclection, che chiudono i battenti nei primi Settanta. Gerry entra nei Fotheringay ma, nonostante il buon successo a livello di critica e la presenza di Sandy Denny e Trevor Lucas, la band avrà vita breve. Dopo una seduta di studio con Cat Stevens, Gerry viene invitato a unirsi alla band e passa sei anni in giro per il mondo con lo stesso Stevens. Nel 1979 si sposta negli Stati Uniti, dove vivrà per qualche anno, lavorando principalmente con Jerry Donahue. Negli ani Ottanta è per un anno in

19 tour coi Jethro Tull e poi con la band di Richard Thompson. Nel 1985, si unisce ai Pentangle e da allora è nell organico del gruppo di Jacqui McShee. Ha lavorato in studio con Paul McCartney, Steeleye Span, Ralph McTell, Roger Hodgson, Dan Ar Braz, Jerry Donahue e molti altri. Vive a Redhill, nel Surrey. Formazione: SIMON NICOL - voce, chitarre DAVE PEGG basso, cori RIC SANDERS violino CHRIS LESLIE- voce, violino, bouzouki, mandolino GERRY CONWAY - batteria e percussioni BODEGA (Scozia/UK) Bodega è un gruppo di cinque musicisti provenienti da varie parti della Scozia, tutti appena ventenni, che nel marzo 2005 si incontrano al national Centre of Excellence in Traditional Music di Plockton. Da allora, la band si è esibita al Cambridge Festival, all Heb Celt, alla reunion annuale dei Fairport Convention a Cropredy e al Celtic Connections di Glasgow nel Gennaio del Sono stati in tour in Francia nel 2006, mentre per il 2007 sono in programma Stati Uniti e Italia. Vincitori del BBC Radio 2 Young Folk Award nel 2005/06, il loro primo album è uscito nel 2006 per la Greentrax. Esordio assai felice che ci indica una band capace di reinterpretare in chiave originale, fresca e moderna, brani della tradizione scozzese. GILLIAN CHALMERS Di Fraserburgh nell Aberdeenshire, suona violino e whistle ed è stato tra i primi a essere ammesso al National Centre of Excellence in Traditional Music quando è stato aperto nel Gillian ha partecipato alle competizioni per cornamuse sin dall età di nove anni, e se ne è aggiudicate molte, tra cui: The Northern Meeting, Carnoustie Scottish Junior Championship, Nairn Young Piper of the Year. Ha suonato in tutta la Scozia, in Irlanda (con NYPB), Francia e Canada (Celtic Colours) con varie band. Ora, terminata la scuola secondaria, il talentuoso musicista studia per il Bachelor of Arts in Studi Scozzesi (cornamusa). ROSS COUPER E uno stimato giovane violinista proveniente da una ben nota famiglia musicale delle Shetland. È anche conosciuto come batterista e chitarrista. Suona il violino da quando aveva quattro anni e il suo curriculum è già abbastanza corposo. Ha frequentato la scuola musicale Valley of the Moon di Alasdair Fraser nell estate del 2004 e si è aggiudicato, nello stesso anno, il premio quale migliore giovane violinista delle isole Shetland. E non disdegna certo le esibizioni dal vivo, avendo suonato praticamente in tutta la Scozia, e poi in Scandinavia e nel resto d Europa con varie band. Vive a Newcastle e frequenta all università la facoltà di Musica Tradizionale. TIA FILES E una pluristrumentista originaria di Oban. Nei Bodega, Tia si concentra sulle ritmiche con basso e chitarra acustica, ma è anche una valida cornamusista, nonché violinista e percussionista, e sta pensando di trasferirsi a Glasgow per un corso in costruzione di strumenti. Tia ha fatto parte degli Harvest di Donald Shaw al Celtic Connections del 2004 ed è stata in tour in Canada dove ha suonato al Celtic Colours. Concorrente d eccellenza, ha ottenuto un grande successo al Royal National MOD e altre gare di primaria importanza. NORRIE MacIVER Originaria di Carloway nell isola di Lewis, si è fatta conoscere per il premio che si è aggiudicata in canto gaelico. Norrie è un altra valida polistrumentista che suona fisarmonica, chitarra e djembe. Ha partecipato a programmi radio e televisivi, da BBC Radio Alba ad altre trasmissioni come Beolach e De a-nis? Ha ottenuto un ampio successo grazie al suo cantare in gaelico e al suo modo di suonare la fisarmonica, guadagnandosi riconoscimenti al Royal National MOD e, più recentemente, al Seo Seinn. È stata in tour per tutta la Scozia suonando con diversi gruppi ed è stata in tournée in Canada nell ottobre 2003 partecipando al Celtic Colours Festival. Ora continua gli studi alla RSAMD per la laurea in musica scozzese, con l insegnamento della nota cantante gaelica Kenna Campbell.

20 JUNE NAYLOR Suona il piano e la Clarsach (arpa scozzese) e proviene da Uig, nell isola di Skye. Nonostante suoni la Clarsach da soli cinque anni, June ha ottenuto un notevole successo aggiudicandosi vari riconoscimenti dalla Royal National MOD negli ultimi anni. Oltre che nella band, June è una riconosciuta musicista solista e ora frequenta la Strathclyde University, dove studia per la laurea in Musica Applicata. Le sue principali influenze sono Corina Hewitt, Savourna Stevenson, Catriona McKay e i suoi maestri Andy Thorburn e Eilidh MacLeod. Formazione: GILLIAN CHALMERS: pipes e whistles ROSS COUPER: violino TAI FILES: chitarra acustica e basso NORRIE McIVER: fisarmonica,chitarra,djembe e voce JUNE NAYLOR: clarsach(arpa scozzese) e pianoforte Discografia: Bodega (Greentrax Rec.) 2006 TRIO CONTEMPO (Francia) Un trio parigino tutto al femminile proveniente dall universo classico e contemporaneo, propone un omaggio sensibile e appassionato al tango argentino sulle orme di Astor Piazzolla. Il corpus musicale dell ensemble è un linguaggio dai sapori moderni e da un indiscutibile fascino proprio al tango. La sua composizione classica e il suo approccio contemporaneo di convivenza fra colto e popolare, costituiscono l originalità del gruppo. Fra eredità e creazione. In questo terreno la tradizione e la modernità sono ancora una volta protagoniste: il bandonéon e la chitarra come indiscutibile emblema culturale, il violoncello come simbolo della nuova generazione del tango. Nell idea del Trio c è la volontà di andare oltre. Ne è testimone la collaborazione al fianco di compositori contemporanei quali: Atanas Ourkouzounov, Leonardo Sanchez, Rossano Pinelli, Simone Iannarelli, Gilbert Clamens, Jurgen Schwenkglenks per ampliare i confini del tango argentino. Tra tango sacro e tango profano, il Trio opera un viaggio sonoro persuasivo e fascinoso, sanguigno e moderno. L attenzione posta sulla sua rilettura sottolinea una vibrante passione dei suoi ritmi, la tristezza del suo pensiero, l eco dei sobborghi di Buenos Aires. In continua evoluzione il tango è, a ragione, una musica universale. Costituitosi dalla fusione della cultura: argentina, francese e italiana e dall esigenza di esprimere il loro entusiasmo, il Trio decide di registrare il loro primo album. E con questo spirito nasce Voyage à Sorrento, omaggio ad Astor Piazzolla. A seguito dell ottimo risultato, frutto di talento e originalità, l etichetta torinese Ethnosuoni produce la seconda registrazione Live au Folkclub, mélange di tango e di creazioni inedite. Il Trio vanta la partecipazione alla produzione cinematografica Demokratia di Malek Bensamil, trasmessa sul canale televisivo ARTE, numerose esibizioni in diretta per Radio France e per la Rai. Si è esibito a fianco di artisti di fama internazionale quali Duo Assad, Pedro Soler Raul Barboza, Cesar Stroscio, Pink Martini, Badi Assad, Sharon Isbin, ecc. ISABELLE SAJOT Per piangere, per ridere, per sentire fino all oblio. Nata a Lione nel 1970 inizia gli studi musicali del pianoforte e del violoncello sin dall età di 7 anni. Ottenuto il Diploma presso il C.N.S.M. di Parigi, nella classe di Roland Pidoux, decide di esplorare nuovi percorsi: collabora con la coreografa Blanca Li nel suo spettacolo Salomè ; lavora con artisti come Linda Lemay, Isabelle Boulay, Patrick Bruel, Charles Aznavour, Zucchero, Patricia

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

leonildo marcheselli omaggio a b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i

leonildo marcheselli omaggio a b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i omaggio a leonildo marcheselli b a l l a b i l i s e m p r e V e r d i d e l pa p à d e l l a F i l u z z i I n t e r p r e t a t I d a g r a n d I f I s a r m o n I c I s t I massimo budriesi tiziano

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici.

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici. Teoria musicale - 8 ALTRI MODI E SCALE Nell iniziare questo capitolo bisogna subito premettere che questi argomenti vengono trattati con specifiche limitazioni in quanto il discorso è estremamente vasto,

Dettagli

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava Scale Chi ha stabilito i rapporti d altezza fra le note musicali? Chi ha stabilito che le note sono sette e i semitoni dodici? Se il è uguale al Re perché hanno lo stesso nome? Se sono diversi qual è più

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1 LA SCALA PITAGORICA (e altre scale) 1 IL MONOCORDO I Greci, già circa 500 anni prima dell inizio dell era cristiana, utilizzavano un semplice strumento: il monocordo. Nel monocordo, un ponticello mobile

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO 1 Enrico Strobino L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO Incontro immaginario tra Steve Reich e Gianni Rodari PREMESSA L esperienza che qui presento è stata realizzata nella classe 1aG della Scuola Media S.

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Il coro ha cominciato la sua attiv ità con 15 bambini ed attualmente ne conta 35, prov enienti dalle div erse scuole primarie del circolo.

Il coro ha cominciato la sua attiv ità con 15 bambini ed attualmente ne conta 35, prov enienti dalle div erse scuole primarie del circolo. Il coro ha cominciato la sua attiv ità con 15 bambini ed attualmente ne conta 35, prov enienti dalle div erse scuole primarie del circolo. Tutti i bambini che ne fanno richiesta v engono ammessi al Coro,

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc)

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc) Bemelegítő beszélgetés 1. Vita HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga A vizsgázó példánya (20 perc) E migliore vivere in una casa con giardino in una zona verde che in un appartamento in

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA Chi siamo : C è una verità elementare, la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani: nel momento in cui ti impegni a fondo anche la Provvidenza si muove. Infinite cose accadono per aiutarti,

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

CI SEI CI FAI STRUMENTI in DO

CI SEI CI FAI STRUMENTI in DO & 4.. &.# # & # & & % & () # & 7 #. ##.# #.. Canto # 1 &. & Sol # STRUMENTI in DO # #. ##. Proprietà per tutti i paesi Edizioni musicali MONTEFELTRO Via Mazzini 48 Montecchio (PU) Tel. 071 490767 Copyright

Dettagli

Vince un Golden Globe per la canzone "BEN" e viene nominato agli Oscar.

Vince un Golden Globe per la canzone BEN e viene nominato agli Oscar. L'artista più premiato nella storia (405 premi, di cui 18 Grammy Awards). Secondo il Guinness World Records, è l'artista di maggior successo di tutti i tempi, avendo venduto, nel corso della sua carriera,

Dettagli

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1)

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1) 10 - La voce umana Lo strumento a fiato senz altro più importante è la voce, ma è anche il più difficile da trattare in modo esauriente in queste brevi note, a causa della sua complessità. Vediamo innanzitutto

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

La scala musicale e le alterazioni

La scala musicale e le alterazioni La scala musicale e le alterazioni Unità didattica di Educazione Musicale classe seconda Obiettivi del nostro lavoro Acquisire il concetto di scala musicale e di intervallo. Conoscere la struttura della

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 GIULIO BEGGIO - Guida alpina Classe 1958, guida alpina erbese, imprenditore nel settore dell attrezzatura da montagna, Giulio Beggio è un profondo conoscitore

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini Che cos è l Opera in musica L opera in musica (chiamata anche opera lirica o melodramma) è un genere teatrale nato a Firenze alla fine del Cinquecento.

Dettagli

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali L impatto della musica nei locali pubblici L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali Le cinque verità 1. Le persone attribuiscono alla musica un enorme importanza.

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Marzio Barbero e Natasha Shpuza 1. 80 anni fa E il 28 febbraio 1929 quando due ingegneri, Alessandro Banfi Nota 1 e Sergio Bertolotti Nota 2, riescono

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli