Chimiche e Geologiche Sede di Via Trentino 51, Cagliari, Tel/Fax ,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Chimiche e Geologiche Sede di Via Trentino 51, 09127 Cagliari, Tel/Fax 0706757733, e-mail: marinegeology@unica.it"

Transcript

1 DEVELOPMENT OF MONITORING NETWORK AND METHODOLOGY FOR THE STUDY OF SEDIMENTARY AND MORPHO-DYNAMICS PROCESSES OF MICROTIDAL WAVE DOMINATED MEDITERRANEAN BEACHES (SARDINIA) Sandro DeMuro 1, Claudio Kalb 1, Fabrizio Ferraro 1, Tiziana Batzella 1, Nicola Pusceddu 1, Concetta Ferrara 1, Angelo Ibba 1 1 Coastal and Marine Geology Group - Università degli Studi di Cagliari, Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche Sede di Via Trentino 51, Cagliari, Tel/Fax , Abstract The monitoring network, set up in 2005 for the Project Interreg IIIA GERER Gestion intègrée de l environnement à haute risque d èrosion, which was initially based on 4 beaches in Corsica and Sardinia, extended to 34 beaches over a 6 year-period. Study methodology was carried out regarding sedimentary processes and the morpho-dynamics of microtidal wave dominated beaches in a Mediterranean environment. A database was created through the use of the monitoring network and study methodology, conducted by the Coastal and Marine Geology Group ; data from aerial photographs, satellite images, cartography, bathymetry-topography (DTM), sedimentology, wind, wave and hydrodynamics models of the relative beach systems was collected, catalogued, archived and analyzed. The data flow is gathered by Centro Transfrontaliero per lo studio della dinamica dei litorali, realized together with the P.O. Marittimo Res.Mar Rete per l'ambiente nello spazio marittimo Subproject B, sited at the Osservatorio Coste E Ambiente Naturale Sottomarino (O.C.E.A.N.S.). The results are available in scientific publications, popular publications and on a webgis (www.osservatoriocostesardegna.eu). Riassunto La rete di monitoraggio, impostata nel 2005 nell ambito del Progetto Interreg IIIA GERER Gestion intègrèe de l environnement à haute risque d èrosion, inizialmente basata su 4 spiagge campione di Corsica e Sardegna, è stata estesa, nell arco di 6 anni a 34 spiagge. È stata, inoltre, implementata la metodologia per lo studio dei processi sedimentari e morfo-dinamici di spiagge microtidali dominate da moto ondoso in ambiente mediterraneo. L implemento della rete di monitoraggio e della metodologia di lavoro ha portato alla costruzione di una banca dati, gestita dal Coastal and Marine Geology Group, che ha permesso di raccogliere, catalogare, archiviare ed analizzare dati aerofotogrammetrici, satellitari, cartografici, topografico-batimetrici (DTM), sedimentologici, di vento, di moto ondoso e idrodinamici, relativi ai sistemi di spiaggia suddetti. Il flusso dati converge presso il Centro Transfrontaliero per lo studio della dinamica dei litorali, realizzato attraverso il P.O. Marittimo Res.Mar Rete per l'ambiente nello spazio marittimo Sottoprogetto B ed ubicato presso l Osservatorio Coste E Ambiente Naturale Sottomarino (O.C.E.A.N.S.). I risultati sono resi accessibili attraverso pubblicazioni scientifiche, divulgative e mediante un webgis (www.osservatoriocostesardegna.eu). 229

2 Introduction The Coastal and Marine Geology Group of the Department of Chemical and Geological Sciences at the University of Cagliari has used, tested and developed a series of methodological protocols and standards for the study and monitoring of 34 beaches (Fig.1). Figure 1 Beach network. 230

3 The network, which was initially based on 3 beaches in the north of Sardinia and 1 in the south of Corsica: Cala di Trana, La Sciumara, Venalonga (Palau) and Paragan (Bonifacio) [3] [4] [5] [6] [7] [8] [10], was set up in 2005 for the Project Interreg IIIA GERER Gestion intègrèe de l environnement à haute risque d èrosion, and in 2006 extended to the beaches of Solanas (Sinnai) and Santa Margherita of Pula [6] [7] [9] [14] through the Project Sistema di controllo Ambientale e gestione territoriale del Golfo di Cagliari M.I.U.R. In 2009, the network was extended again thanks to the Project LIFE+ Providune, to a further 8 beaches in the south of Sardinia: Piscinnì, Su Giudeu, Campana, Sa Colonia (Domus de Maria) and Porto Giunco, Simius, Is Traias and Punta Molentis (Villasimius) [12] [13]. In 2010, it was extended further to another 3 beaches: Is Arenas di Narbolia, La Cinta (San Teodoro) and Cala Budoni [1] [2] [16] [17] [18] with the contribution of some research projects and grants funded by the Regione Autonoma della Sardegna through the L.R. 7/2007 (Risposta e Adattamento dei sistemi costieri della Sardegna alle variazioni climatiche globali Ri.A.S. and Beach Environment, Management and Coastal Hazard B.E.A.C.H.). Later, the Convenzione Quadro per il funzionamento dell Osservatorio Coste E Ambiente Naturale Sottomarino (O.C.E.A.N.S.), permitted the network to expand to 17 more beaches: Lu Litarroni (Aglientu), Rena Majori (Aglientu), Badesi (Badesi, Trinità d Agultu e Vignola), La Colba (Santa Teresa di Gallura), Porto Liscia (Santa Teresa di Gallura, Palau), Porto Pollo (Palau), Le Saline (Palau, Arzachena), Cala Ciaccaro (La Maddalena), Cala Portese (La Maddalena), Cala Corsara (La Maddalena), Cala Majore (La Maddalena), Cavalieri (La Maddalena), Grande Pevero (Arzachena), Capriccioli (Arzachena), Cala Sassari (Golfo Aranci), Le Saline (Olbia) and Cala Brandinchi (San Teodoro) [15], reaching a total of 34 monitored beaches. All the data is sent to the database infrastructure of the Centro Transfrontaliero studio della dinamica dei litorali. The beaches are studied seasonally with the aim to identify: sedimentary and morpho-dynamic processes in microtidal wave-dominated beaches in a Mediterranean environment, anthropic impact, criticality evolutionary tendency, as well as providing managerial information. Methodology The studies are carried out according to the table shown in Figure 2, which illustrates the configuration of the instrumentation used, the activities carried out and the data produced/obtained [7] [8]. A historical reconstruction of the evolution of the area is made of each beach through interpretation of the available aerial photographs, in order to identify macro-indicators [15], such as: extension of the dune zone, position of the shoreline, marine phanerogams area (e.g. Posedonia, etc.), anthropic elements (buildings, roads etc.) and hydrography to evaluate the study area in the short and medium term. All the data acquired are related to a geodetic network, made on each beach, using known points (es. IGM points etc.). The topographical data is acquired using DGPS or GNSS and/or StarFire systems with a sampling frequency of points of 1 Hz. For the submerged beach an Ecosounder/DGPS system is used, interfaced with navigation software, with sampling frequency of 5 Hz. All findings relate to the UTM WGS84 Datum coordinates system. 231

4 Figure 2 Methodology chart set up with the Project Interreg IIIA GERER e developed with the Project LIFE+ Providune. The sediments collected on the morpho-sedimentological unit (dunes, emerged and submerged beach), are analyzed according to the sedimentological standard methods (grain size, composition and facies analysis). Simultaneously, measurements of the water currents are carried out and meteorological and video data is collected from the sample sites using a remote control system made up of video cameras and meteorological control units. These have permitted to 232

5 video-monitor the study area, evaluating the fluctuations of the shoreline, identifying the areas affected by overwashing, recording the deposition and dismantlement of the Posedonia banquettes. The meteorological control units have also permitted the acquisition and recording of data (direction, intensity and persistence of the wind, etc.) directly in the study area. The DTM from the bathymetric-topographical findings, the results of the sedimentological analysis and the meteo-climatic and current analyses, provide the database for the elaboration of models using Deltares DELFT3D software (the Netherlands), WAVE and FLOW modules. Wave motion and hydrodynamic models are made according to the direction and intensity of the wind plotted in the study area. In the Project Life+ Providune e Res.Mar Centro Transfrontaliero, the methodology described was developed with the construction of a database infrastructure made up of Server and SAN (Storage Area Network) for the archiving. Data (in raster and vectorial format) from aerial photographs, satellite images, cartography, bathymetry-topography (DTM), sedimentology, wind, wave and hydrodynamics models was constructed, archived and indexed, in GIS format according to EU INSPIRE and D.L.g.s. 32/2010 Italian law. The elaboration and interpretation of the data permitted not only the findings of strictly scientific results, but also the basis for applications and calculations such as: determination of evolutionary trends, seasonal setup, dune vulnerability index (DVI/GAVAM checklist [11]), erosion vulnerability, physical carrying capacity, pressure and impact of the beach systems. The methodology, as a whole, provides managerial and project information for conservation intervention. The results are available to a wide audience of potential users in scientific publications, popular publications and on a webgis (www.osservatoriocostesardegna.eu). Conclusions The methodology proposed for the study of the sedimentary and morpho-dynamic processes of the microtidal wave dominated beaches in a Mediterraean environment, adopted in 2005 for the Project Interreg IIIA GERER, was applied and developed for the Project LIFE+Providune. In 2010, thanks to the projects L.R. 7/2007 Ri.A.S. and B.E.A.C.H., and Res.Mar Subproject B Centro Transfrontaliero studio dinamica dei litorali, the monitoring network of the beaches was extended to include a total of 34 studied and monitored sites. The development of the methodology used permitted the creation of a database for the Centro Transfrontaliero per lo studio della dinamica dei litorali. It permitted the collection of data from aerial photographs, satellite images, cartography, bathymetry-topography (DTM), sedimentology, wind, wave and hydrodynamics models of the relative beach systems studied by the Coastal and Marine Geology Group of the University of Cagliari. The data collected, catalogued, analyzed and archived have been published in the usual scientific channels, and also through a webgis platform on the Osservatorio Coste E Ambiente Sottomarino (www.osservatoriocostesardegna.eu) and on the Server constructed purposefully in the Department of Chemical and Geological Sciences of the University of Cagliari. 233

6 The methodology, the database system and the publications through webgis provide managerial information, intervention projects for conservation accessible to a wide audience of users. Acknowledgements Work carried out with funding for the projects: Interreg III A It, Fr, Isole Gestione ambientale integrata in località ad alto rischio d erosione GERER Scientific Director Prof. Sandro De Muro; LIFE+ NATURE & BIODIVERSITY PROVIDUNE (LIFE07NAT/IT/000519), Conservazione e ripristino di habitat dunali nei siti delle Province di Cagliari, Matera e Caserta Scientific Coordinator Prof. Sandro DeMuro. Progetto RIAS - RIsposta e Adattamento dei sistemi costieri della Sardegna alle variazioni climatiche globali. Legge regionale 7 Agosto 2007, N. 7: Promozione della ricerca scientifica e dell'innovazione tecnologica in Sardegna - annualità 2008 (Scientific Coordinator Prof. Sandro DeMuro) Programma Operativo di Cooperazione Territoriale Transfrontaliera Italia-Francia Marittimo - Res.Mar. Rete per l'ambiente nello spazio marittimo Sottoprogetto B) Centro Transfrontaliero studio dinamica dei litorali Scientific Partner Director Sardinia Prof. Sandro DeMuro. Progetto B.E.A.C.H, Beach Environment, management And Coastal Hazard (ambiente spiaggia, gestione e rischio costiero). Legge regionale 7 Agosto 2007, N. 7: Promozione della ricerca scientifica e dell'innovazione tecnologica in Sardegna - annualità 2009 (Scientific Coordinator Prof. Sandro DeMuro) References [1] Batzella T., Pusceddu N., Kalb C., Ferraro F., Ibba A., De Muro S. Bars and troughs dynamic and evolution trend of La Cinta beach (San Teodoro OT) - NE Sardinia, Rend. Online Soc. Geol. It., Vol. 17 (2011), (DOI /ROL ) [2] Batzella T., Pusceddu N, Kalb C., Ibba A, Ferraro F., De Muro S. Bars and troughs dynamic and short-term evolution of two beaches on NE Sardinia: La Cinta (San Teodoro, OT) and Budoni (OT), in: Abstract 28th IAS Meeting of Sedimentology, Zaragoza, Spain - July 5-8th 2011 (Eds. B. Bàdenas, M. Aurell and A.M. Alonso-Zarza), p.145. ISBN [3] De Falco G., Simeone S., De Muro S. - Analisi della dinamica deposizionale delle banquette di Posidonia oceanica nella spiaggia di Cala di Trana (Palau) mediante video-monitoraggio, in De Muro S. e De Falco G. (A cura di) - Manuale per la 234

7 gestione delle spiagge - Studi, indagini ed esperienze sulle spiagge Sarde e Corse, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC (2010), ISBN [4] De Falco G., Simeone S., Solinas G., Batzella T., Cancemi G., Cancemi M., De Muro S. Relazione tra arretramento della linea di riva e rimozione delle banquette di Posidonia oceanica nella spiaggia di Paragan (Corsica meridionale), in De Muro S. e De Falco G. (A cura di) - Manuale per la gestione delle spiagge - Studi, indagini ed esperienze sulle spiagge Sarde e Corse, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC (2010), ISBN [5] De Falco G., Simeone S., Batzella T., Cancemi G., Cancemi M, De Muro S. Arretramento della linea di riva e rimozione della banquette di Posidonia oceanica nella spiaggia di Paragan (Corsica meridionale), Atti del 84 Congresso Nazionale della Società Geologica Italiana Settembre 2008, Sassari - Rend.online Soc. Geol. It., 3 (2008), ISSN [6] De Muro S., Batzella T., Kalb C., Pusceddu N. Processi sedimentari, idrodinamica e modellizzazione delle spiagge di Santa Margherita, Solanas, Cala di Trana e La Sciumara (Sardegna Italia), Atti del 84 Congresso Nazionale della Società Geologica Italiana Settembre 2008, Sassari - Rend.online Soc. Geol. It., 3 (2008), ISSN [7] De Muro S., De Falco G. (a cura di) Manuale per la gestione delle spiagge - Studi, indagini ed esperienze sulle spiagge sarde e corse, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC. ISBN (2010), pp [8] De Muro S., Dore G.P. Dove inizia il mare. Buone pratiche per lo studio, la salvaguardia e la gestione delle spiagge sarde, (Documentario) Atti scientifici e divulgativi del Progetto Interreg IIIA GERER Gestion intègrèe de l environnement à haute risque d èrosion (2008), Università degli Studi di Cagliari. [9] De Muro S., Kalb C. Distribuzione sedimentaria, moto ondoso e monitoraggio della spiaggia di Solanas (Sinnai - Sardegna Sud-Orientale), in De Muro S., De Falco G. (A cura di) - Manuale per la gestione delle spiagge - Studi, indagini ed esperienze sulle spiagge Sarde e Corse, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC (2010), ISBN [10] De Muro S., Kalb C., Batzella T., Pusceddu N. Morfologia, idrodinamica e sedimentologia dei sistemi di spiaggia di Cala di Trana, La Sciumara e Venalonga (Palau - Sardegna Nord Orientale), in De Muro S., De Falco G. (A cura di) - Manuale per la gestione delle spiagge - Studi, indagini ed esperienze sulle spiagge Sarde e Corse, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC (2010), ISBN [11] De Muro S., Kalb C., Ibba A., Batzella T., Pusceddu N., Ferrara C., Ferraro F. Coastal dunes vulnerability. GAVAM checklist method used at three mediterranean microtidal wave dominated beaches (Gulf of Cagliari), Rend. Online Soc. Geol. It., Vol. 17 (2011), (DOI: /ROL ). [12] De Muro S., Kalb C., Ibba A., Ferraro F., Ferrara C. Sedimentary processes, morphodynamics and sedimentological map of Porto Giunco-Simius-Is Traias beaches (Villasimius - SE Sardinia), Atti del Convegno GeoSed 2010, Torino, [13] De Muro S., Kalb C., Ibba A., Ferraro F., Ferrara C. Sedimentary processes, morphodynamics and sedimentological map of Porto Campana SCI beaches 235

8 (Domus de Maria - SW Sardinia), Rend.online Soc. Geol. It., 11(2010), ISSN [14] De Muro S., Lai A., Pusceddu N., Kalb C. - Relazione tra idrodinamica e processi di sedimentazione nella spiaggia di Santa Margherita di Pula (Golfo di Cagliari Sardegna Sud-Occidentale), in De Muro S., De Falco G. (A cura di) - Manuale per la gestione delle spiagge - Studi, indagini ed esperienze sulle spiagge Sarde e Corse, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC (2010), ISBN [15] De Muro S., Pusceddu N. (A cura di) - Atlante delle spiagge della Gallura evoluzione recente, regime, assetti, tendenza e criticità di dieci sistemi di spiaggia campione, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC (2012), p ISBN (in press). [16] De Muro S., Pusceddu N., Batzella T., Ibba A., Ferraro F., Kalb C. Evolution trend of La Cinta beach (San Teodoro) after the flooding on 24th September 2009, Atti del Convegno GeoSed 2010, Torino, 27 [17] Ferrara C., Ibba A, Usai A., Onnis A., Kalb C., De Muro S. - Dati preliminari sulla dinamica di due sistemi costieri sardi: Is Arenas di Narbolia (sardegna Centrooccidentale) e Villasimius (Sardegna Sud Orientale), in De Muro S. e De Falco G. (A cura di) - Manuale per la gestione delle spiagge - Studi, indagini ed esperienze sulle spiagge Sarde e Corse, University press Scienze Costiere e Marine, CUEC (2010), ISBN [18] Pusceddu N., Batzella T., Kalb C., Ferraro F., Ibba A. & De Muro S. Short-term evolution of Budoni beach on NE Sardinia, Rend. Online Soc. Geol. It., Vol. 17 (2011), (DOI: /ROL ) 236

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata Corso di Laurea in Scienze Geologiche (Biennio Specialistico) Corso di DINAMICA COSTIERA

Università degli Studi della Basilicata Corso di Laurea in Scienze Geologiche (Biennio Specialistico) Corso di DINAMICA COSTIERA Università degli Studi della Basilicata Corso di Laurea in Scienze Geologiche (Biennio Specialistico) Corso di DINAMICA COSTIERA 2.0 Che cos è una Spiaggia Sergio G. Longhitano Dipartimento di Scienze

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione?

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Redige il Piano Annuale della Formazione; Pubblica gli avvisi; Seleziona i progetti e redige le graduatorie; Assegna le risorse e stipula

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

3. ANALISI DELLE PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE MODIFICAZIONI DELLA LINEA DI RIVA E DELLA COSTA

3. ANALISI DELLE PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE MODIFICAZIONI DELLA LINEA DI RIVA E DELLA COSTA 3. ANALISI DELLE PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE MODIFICAZIONI DELLA LINEA DI RIVA E DELLA COSTA L analisi di seguito riguarda l intero sviluppo del litorale che ricade nei confini del Comune di Rosignano

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

HOME General information Affiliation and contacts Degrees and positions Expertises Teaching PUBLICATIONS Articles

HOME General information Affiliation and contacts Degrees and positions Expertises Teaching PUBLICATIONS Articles HOME General information Born in Arezzo 01-09-1949 August 1959, Resident in Rome, Italian Nationality Affiliation and contacts Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli Studi di Roma "La Sapienza",

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

15 Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani in Sardegna Anno 2013

15 Rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani in Sardegna Anno 2013 REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGENTZIA REGIONALE PRO S AMPARU DE S AMBIENTE DE SARDIGNA AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS 15 Rapporto

Dettagli

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello

SISMO. Storia sismica di sito di ManOppello SISMO Storia sismica di sito di ManOppello Rapporto tecnico per conto del: Dr. Luciano D Alfonso, Sindaco Comune di Pescara (PE) Eseguito da: Umberto Fracassi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point P. Bonanni*, F.Fornasier*, A. De Marco * ISPRA, ENEA Carico critico Stima quantitativa dell esposizione ad uno o più inquinanti

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure.

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. TRADUZIONE A CURA DI ASSUNTA ARTE E ROCCO CAIVANO Prima versione dell IFLA 1954 Revisioni principali

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER Price ExWorks Gallarate 60.000,00euro 95 needles, width of quilting 240cm, 64 rotative hooks, Pegasus software, year of production 1999

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici Alice Piva 1, Giacomo Gamberoni 1, Denis Ferraretti 1, Evelina Lamma 2 1 intelliware snc, via J.F.Kennedy 15, 44122 Ferrara,

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo

Mario Rotta. eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo eportfolio e altre strategie di personalizzazione per l'apprendimento continuo Quali strategie possono essere applicate con successo nel Life Long Learning, tenendo conto degli scenari attuali? Emerge

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali Il Divulgatore n.10/2002 Sicurezza alimentare PARTENDO DALLA DOP Tr@ce.pig è un progetto di tracciabilità della filiera del suino pesante utilizzato come materia prima per i Prosciutti di Parma a Denominazione

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Evoluzione del Servizio di Meteorologia Aeronautica di ENAV S.p.A. : Meteosat Second Generation

Evoluzione del Servizio di Meteorologia Aeronautica di ENAV S.p.A. : Meteosat Second Generation Evoluzione del Servizio di Meteorologia Aeronautica di ENAV S.p.A. : Meteosat Second Generation Con la Disposizione Organizzativa n.07/04 viene fissata la missione della Funzione Meteorologia il cui obiettivo

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA L Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2014 di FIMAA-Confcommercio (Federazione

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Life-cycle cost analysis

Life-cycle cost analysis Valutazione economica del progetto Clamarch a.a. 2013/14 Life-cycle cost analysis con esempi applicativi Docenti Collaboratori Lezione di prof. Stefano Stanghellini prof. Sergio Copiello arch. Valeria

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

RICOSTRUZIONE DEI TREND DI PIOVOSITA E TEMPERATURA NEGLI ULTIMI 80 ANNI IN SICILIA. PRIMI RISULTATI

RICOSTRUZIONE DEI TREND DI PIOVOSITA E TEMPERATURA NEGLI ULTIMI 80 ANNI IN SICILIA. PRIMI RISULTATI Giuseppe Basile (1), Marinella Panebianco (2) Pubblicazione in corso su: Geologia dell Ambiente Rivista della SIGEA - Roma (1) Geologo, Dirigente del Servizio Rischi Idrogeologici e Ambientali del Dipartimento

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli