PULSANTE D ALLARME MANUALE INDIRIZZATO DMOAR

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PULSANTE D ALLARME MANUALE INDIRIZZATO DMOAR"

Transcript

1 Codice : M Pagina : 1/7 PULSANTE D ALLARME MANUALE SOMMARIO A. CARATTERISTICHE TECNICHE... 2 A.1. VISTA D INSIEME...2 A.2. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO...3 A.3. CARATTERISTICHE ELETTRICHE...4 A.4. CARATTERISTICHE MECCANICHE...4 A.5. CARATTERISTICHE CLIMATICHE....4 A.6. OPZIONI....5 A.7. CONFORMITA...5 B. INSTALLAZIONE DEL PULSANTE... 5 B.1. PRINCIPI GENERALI...5 B.2. FISSAGGIO...6 C. COLLEGAMENTO... 7 C.1. PRINCIPIO...7 C.2. INDIRIZZAMENTO...7 C.3. SCHEMA DI COLLEGAMENTO...7 Questo documento è composto da 7 pagine.

2 Codice : M Pagina : 2/7 A. CARATTERISTICHE TECNICHE A.1. VISTA D INSIEME Il pulsante d allarme manuale indirizzato è composto principalmente da un frontale, un fondo, una chiave di riarmo e di uno strumento di simulazione dell allarme: Il fondo permette: Di fissare il pulsante al suo supporto (muro) Di alloggiare i cavi di collegamento Di ricevere il frontale (fissato tramite 2 viti). La chiave di riarmo permette di riarmare meccanicamente il frontale per riportarlo dallo stato d allarme a quello di normalità; per far ciò bisogna: Inserire la chiave nell apposito spazio Ruotarla ¼ di giro in senso orario Tirare la chiave Lo strumento di simulazione dell allarme permette di attivare lo stato d allarme del frontale senza alcuna azione meccanica sulla zona di manovra. Il pulsante dispone inoltre di un uscita OPTO-MOS liberamente programmabile comandata dalla centrale (vedere il paragrafo sulle caratteristiche elettriche). Zona di manovra Frontale Fondo Chiave di riarmo Strumento di simulazione dell allarme La finestra plastica mobile presenta dei simboli normativi della norma EN il simbolo CE0333

3 Codice : M Pagina : 3/7 A.2. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO Quando attivati, il pulsante trasmette un informazione d allarme alla centrale di controllo e segnalazione. L attivazione del pulsante avviene esercitando con un dito una pressione sulla finestra plastica mobile posta sul frontale. Il ripristino della condizione di normalità si può effettuare tramite l apposita chiave fornita in dotazione col pulsante. Uno strumento di simulazione permette al pulsante di passare nello stato di allarme, senza premere sulla zona di manovra; questo è molto pratico per testare il pulsante quando è dotato della protezione trasparente (opzione). Inoltre il pulsante è dotato d isolatore di linea che permette, in caso di corto-circuito della linea di rivelazione d isolare rapidamente il tratto di linea interessato dal corto-circuito; nessun dispositivo collegato sul loop viene perso.

4 Codice : M Pagina : 4/7 A.3. CARATTERISTICHE ELETTRICHE PARAMETRO Tensione d alimentazione Assorbimento in veglia 24Vdc) Assorbimento in allarme 24Vdc) Assorbimento con uscita attivata () Contatto d uscita Corrente massima (isolatore di linea) Tempo d inizializzazione (accensione) Riserva di carica Resistenza Tensione d apertura dell interruttore VALORE Da 12 Vdc a 28 Vdc Nominale: 24 Vdc 150 µa con isolatore chiuso 150 µa con isolatore è aperto 5 ma ± 1mA (LED acceso) 5 ma ± 1mA Nota: stesso assorbimento con LED acceso e relè attivo contemporaneamente Normalmente aperto (non polarizzato) U < 60Vdc Iout < 500mA R on < 500mA ISmax = 1.0 A impulsiva ICmax = 400mA in permanenza isolatore chiuso ILmax = 100 µa (isolatore aperto) < 1,0 sec > 20 sec < 400mΩ isolatore chiuso > 100KΩ isolatore aperto 4Vdc V Linea 10Vdc A.4. CARATTERISTICHE MECCANICHE. PARAMETRO VALORE Massa 170 g Ingombro in mm 98 x 98 x 49 Indice di protezione IP33 Materiale ABS Colore Rosso A.5. CARATTERISTICHE CLIMATICHE. PARAMETRO Temperatura di funzionamento Umidità ammessa in funzionamento Temperatura di stoccaggio Umidità ammessa in stoccaggio VALORE Da 10 C a +60 C 93%HR Da +10 C a +50 C 85%HR

5 Codice : M Pagina : 5/7 A.6. OPZIONI. Il pulsante viene generalmente installato a muro, ma può anche essere montato ad incasso tramite l ausilio dell apposita cornice (codice PEDM). E disponibile inoltre un coperchio di plastica trasparente (codice VPDM) da applicare davanti al pulsante il quale evita le attivazioni accidentali. In questo caso, prima di attivare il pulsante è necessario sollevare il coperchio di protezione. A.7. CONFORMITA Il pulsante manuali è conforme alle normative sulla rivelazione incendio: EN Ed 2001: sui pulsanti manuali d allarme EN Ed 2005: sugli isolatori di corto-circuito EN Ed 2005: solo per il sui dispositivi I/O (uscita relé) E classificato di tipo A e per uso INTERNO secondo la normativa EN Possiede la marcatura CE di conformità secondo l allegato ZA della direttiva Prodotto di costruzione 89/106/CEE. Questo prodotto è anche conforme alla direttiva europea 2002/95/CE relativa alla limitazione dell uso di alcune sostanze pericolose negli apparecchi elettrici, soprattutto per l uso del piombo. B. INSTALLAZIONE DEL PULSANTE B.1. PRINCIPI GENERALI Secondo normativa, il pulsante deve essere installato ad un altezza compresa fra 1 m e 1,60 m in modo da permettere un facile azionamento e consentire una migliore visibilità. Tuttavia è necessario far riferimento alle regole di installazione raccomandate nella norma UNI Inoltre la posizione dove installare il pulsante deve essere scelta in modo che il suo azionamento sia possibile in ogni condizione (porre attenzione ad esempio alle zone di battuta delle porte). Da 1 a 1,60 m Scorretto Corretto

6 Codice : M Pagina : 6/7 Assicurarsi della corretta installazione del pulsante mediante prove d attivazione e di riarmo. Un eccessivo serraggio delle viti di fissaggio alla parete o l applicazione su superfici non piane può ridurre la scorrevolezza del pannello frontale. B.2. FISSAGGIO B.2.1. MONTAGGIO A PARETE Procedere alla separazione fondo frontale e recuperare il sacchetto contenente le 2 viti, la chiave di riarmo e lo strumento di simulazione; questi dovranno essere consegnati anche all incaricato per la manutenzione. Fare 2 fori di fissaggio Se i cavi di collegamento sono a vista, forare uno dei lati del fondo (generalmente la faccia indicata dalla freccia UP incisa all interno), altrimenti far passare il cavo dal foro centrale della scatola. foro passaggio cavi a vista Introdurre i cavi nella scatola passando per l accesso scelto e procedere al fissaggio del fondo sul muro. Realizzare il collegamento come descritto al paragrafo C, richiudere la scatola accertandosi di non rovinare i fili; avvitare il frontale sul fondo. B.2.2. MONTAGGIO AD INCASSO Procedere alla separazione fondo frontale e recuperare il sacchetto contenente le 2 viti, la chiave di riarmo e lo strumento di simulazione; questi dovranno essere consegnati anche all incaricato per la manutenzione. Fissare la cornice PEDM sulla scatola incassata tramite le viti fornite con la cornice. Far passare i cavi nel pezzo ad incastro e procedere al collegamento come descritto nel paragrafo C, poi richiudere la scatola accertandosi di non rovinare i fili; avvitare il frontale sul fondo.

7 Codice : M Pagina : 7/7 C. COLLEGAMENTO C.1. PRINCIPIO In generale, il collegamento si effettua su loop chiuso, seguendo le indicazioni serigrafate sul circuito stampato. Gli schermi dei cavi devono essere protetti per evitare corto-circuiti fortuiti. C.2. INDIRIZZAMENTO All uscita dalla fabbrica, tutti i pulsanti hanno indirizzo 0 e devono essere indirizzati tramite gli appositi strumenti di programmazione prima di essere collegati sul loop. C.3. SCHEMA DI COLLEGAMENTO DMOA-R DMOA-R DMOA-R +IN - IN SCHERMO + OUT - OUT +IN - IN SCHERMO + OUT - OUT +IN - IN SCHERMO + OUT - OUT partenza L+ L- L+ L- ritorno contatto normalmente aperto

KIT INTERFACCIA PANNELLO REMOTO (Cupra 28 CSI MZ) L'INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER. caldaie

KIT INTERFACCIA PANNELLO REMOTO (Cupra 28 CSI MZ) L'INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER. caldaie ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE KIT INTERFACCIA PANNELLO REMOTO (Cupra 28 CSI MZ) ISTRUZIONI PER L INSTALLATORE Questa istruzione é parte integrante del ibretto dell apparecchio sul quale é stato installato

Dettagli

Moduli di misura per corrente 0...25 ma per corrente 4...20 ma

Moduli di misura per corrente 0...25 ma per corrente 4...20 ma s Agosto 1996 8 129 UNIGYR Moduli di misura per corrente 0...25 ma per corrente 4...20 ma PTM1. 2I25/020 Scala 1 : 2 Moduli di misura per il P-bus per due ingressi indipendenti (modulo doppio) in due versioni

Dettagli

ES-D1A. Rilevatore di movimento wireless. www.etiger.com

ES-D1A. Rilevatore di movimento wireless. www.etiger.com ES-D1A Rilevatore di movimento wireless www.etiger.com IT Contenuto della confezione 1 x Rilevatore di movimento PIR 1 x Staffa di supporto 1 x Manuale d uso 1. Finestra di rilevamento 2. Spia LED 3. Staffa

Dettagli

QUADRI IN VETRORESINA

QUADRI IN VETRORESINA QUADRI IP65 CIECHI 7 dimensioni Halogen free Telaio componibile e regolabile in profondità Guide DIN regolabili in altezza Pannelli removibili Elevata robustezza Design di elevato livello estetico Fissaggi

Dettagli

GRAFICO DI SCELTA PER SISTEMI DI VENTILAZIONE

GRAFICO DI SCELTA PER SISTEMI DI VENTILAZIONE GRAFICO DI SCELTA PER SISTEMI DI VENTILAZIONE T DIFFERENZA TEMPERATURA POTENZA DA DISSIPARE () PORTATA ARIA SISTEMI DI VENTILAZIONE (m 3 /h) GRAFICO DI SCELTA PER RISCALDATORI ANTICONDENSA T DIFFERENZA

Dettagli

MANUALE UTENTE RIO-42

MANUALE UTENTE RIO-42 MANUALE UTENTE RIO-42 Dispositivo generico di Telecontrollo con 4 ingressi e 2 uscite. Manuale Utente RIO-42 Rev.0 SOMMARIO PRESENTAZIONE... 3 Caratteristiche generali (TODO)... 3 Caratteristiche tecniche...

Dettagli

Unità LED. Diagramma di selezione COLORE LED. 2 3 4 6 8 LED bianco LED rosso LED verde LED blu LED arancio TIPOLOGIA DI INDICAZIONE CONNESSIONI

Unità LED. Diagramma di selezione COLORE LED. 2 3 4 6 8 LED bianco LED rosso LED verde LED blu LED arancio TIPOLOGIA DI INDICAZIONE CONNESSIONI Diagramma di selezione COLORE LED 2 3 4 6 8 LED LED LED LED LED TIPOLOGIA DI INDICAZIONE A luce fissa L luce lampeggiante CONNESSIONI TIPO DI AGGANCIO V viti serrafilo S saldare su circuito stampato P

Dettagli

Rilevatore DOPPIA TECNOLOGIA PIR e MW da esterno PET-IMMUNE

Rilevatore DOPPIA TECNOLOGIA PIR e MW da esterno PET-IMMUNE Rilevatore DOPPIA TECNOLOGIA PIR e MW da esterno PET-IMMUNE Informazioni Generali Il rilevatore ha un ottica interna che copre fino a 90 dell area in cui è esposto. Fig. 1: Esterno del rilevatore Skynet

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE DVR H264 4ch 8ch AITDVAX440H - AITDVAX840H GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE 1.1. Contenuto dell imballo DVR CD Telecomando Guida rapida all installazione Cavo di alimentazione Adattatore Viti Batterie Nota:

Dettagli

TL-W5MD1*1 TL-W 5MD2*1

TL-W5MD1*1 TL-W 5MD2*1 Sensori di prossimità induttivi piatti Superficie di rilevamento laterale e frontale. IP67. Modelli in c.c. a e a fili. Modelli disponibili Modelli in c.c. a fili Aspetto Distanza di rilevamento n schermato

Dettagli

Sistema antintrusione Vimar

Sistema antintrusione Vimar 24 V 1 2 3 12 V 12 V 230 V 10 12 16887 PRI 230 V 50 Hz SEC 12-12 - 24 V 18-18 - 24 VA ta 25 C IP40 F Microfono SISTEMA ANTINTRUSIONE 32 Idea Sistema antintrusione Vimar Prodotti al microscopio di Francesco

Dettagli

Energi Savr NodeT. Figura in dimensioni reali. Esempio di sistema. SPECIFICHE Pagina Codici modelli: Nome progetto: Numero del progetto:

Energi Savr NodeT. Figura in dimensioni reali. Esempio di sistema. SPECIFICHE Pagina Codici modelli: Nome progetto: Numero del progetto: Energi Energi M L interfaccia è progettata per l uso con le unità Energi. È compatibile con tutti i prodotti della famiglia Energi (codici dei modelli che iniziano con QSN e QSNE-), e funziona con un applicazione

Dettagli

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete Caratteristiche Rilevatore di movimento a infrarossi Dimensioni ridotte Dotato di sensore crepuscolare e tempo di ritardo Utilizzabile in qualsiasi posizione per la rilevazione di movimento Ampio angolo

Dettagli

prima prese con interruttore di blocco orizzontali compatte applicazioni razionale versatile unica

prima prese con interruttore di blocco orizzontali compatte applicazioni razionale versatile unica prima prese con interruttore di blocco orizzontali compatte razionale Una dimensione per tutte le versioni sia con che senza fusibili. Lo sviluppo orizzontale consente di contenere ingombri e sporgenze.

Dettagli

Istruzioni per l'installazione del rilevatore ottico con centralina incorporata, TBLZ-1-72-a GOLD/COMPACT

Istruzioni per l'installazione del rilevatore ottico con centralina incorporata, TBLZ-1-72-a GOLD/COMPACT Istruzioni per l'installazione del rilevatore ottico con centralina incorporata, TBLZ-1-72-a GOLD/COMPACT 1. Generalità Il rilevatore di fumo ottico TBLZ-1-72-a con centralina incorporata viene utilizzato

Dettagli

BUDVR4PLUS - BUDVR16PLUS

BUDVR4PLUS - BUDVR16PLUS BUDVR4PLUS - BUDVR16PLUS 1. GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Installazione degli HARDDISK Questi due modelli di DVR non vengono forniti con l Hard Disk installato. La dimensione massima dello spazio del

Dettagli

Lampada fluorescente compatta

Lampada fluorescente compatta SSensor da parete PIR IP55 MSA10 Descrizione Dispositivo di controllo e comando dotato di sensore di luminosità e movimento per la gestione dell illuminazione. Il dispositivo ha un grado di protezione

Dettagli

SERIE SG2-HAND APPLICAZIONI

SERIE SG2-HAND APPLICAZIONI safety PROTEZIONE MANOLIGHT CURTAINS SERIE SG-HAND Le barriere di sicurezza SAFEasy TM SG rappresentano l evoluzione naturale della serie SF, prodotto di maggior successo della gamma di dispositivi di

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo gruppi di rivelatori, quadruplo MG/A 4.4.1, 2CDG110186R0011, MG/E 4.4.1, 2CDG110178R0011

ABB i-bus KNX Modulo gruppi di rivelatori, quadruplo MG/A 4.4.1, 2CDG110186R0011, MG/E 4.4.1, 2CDG110178R0011 Dati tecnici 2CDC513073D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di gruppi di rivelatori MG/x serve da estensione ai gruppi di rivelatori della centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1.

Dettagli

KSR5 ROBOT "SCARABEO" in KIT

KSR5 ROBOT SCARABEO in KIT 1. Introduzione e caratteristiche KSR5 ROBOT "SCARABEO" in KIT La ringraziamo per aver acquistato il KSR5! Si prega di leggere attentamente le informazioni contenute nel presente manuale prima di utilizzare

Dettagli

Switch Sensor da esterno direzionale tecnologia PIR

Switch Sensor da esterno direzionale tecnologia PIR witch ensor da esterno direzionale tecnologia IR BMA2102 Descrizione Dispositivo di controllo e comando dotato di 2 differenti sensori che grazie alla combinazione dei quali è in grado di gestire l illuminazione

Dettagli

Descrizione prodotto. Descrizione: Lampeggiatore singolo diametro 340 mm alogeno con attacco. Descrizione funzionalità. Caratteristiche elettroniche

Descrizione prodotto. Descrizione: Lampeggiatore singolo diametro 340 mm alogeno con attacco. Descrizione funzionalità. Caratteristiche elettroniche Codice: 201900017 Descrizione: Lampeggiatore singolo diametro 340 mm alogeno con attacco Il lampeggiatore è composto da una carcassa posteriore realizzata in moplen di, da una parabola Il circuito elettronico

Dettagli

Ricevitore Supervisionato RX-24

Ricevitore Supervisionato RX-24 Ricevitore Supervisionato RX-24 Dati tecnici Gestione a microprocessore 24 Sensori memorizzabili 8 Uscite allarme uno per canale 8 Canali con 3 sensori per ogni canale 10 Telecomandi programmabili 1 Uscita

Dettagli

Finalità della segregazione

Finalità della segregazione Segregazione dei quadri La segregazione o compartimentazione tra le diverse unità funzionali, serve per evitare di togliere tensione all intero quadro quando si deve intervenire su una parte dell apparecchiatura

Dettagli

SEGATRICI. A nastro (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Alternative (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Troncatrici

SEGATRICI. A nastro (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Alternative (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Troncatrici SEGATRICI Tipologia: A nastro (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Alternative (con o senza avanzamento automatico del pezzo) Troncatrici Norme di riferimento UNI EN 953/00 ripari di protezione

Dettagli

Interruttori di posizione con funzione di sicurezza

Interruttori di posizione con funzione di sicurezza Campo d impiego Arresto a finecorsa I finecorsa di posizione con funzione di sicurezza della serie Z/T sono adatti per dispositivi di protezione che devono essere chiusi per garantire la necessaria sicurezza

Dettagli

U F F I C I O T E C N I C O TIPO DOCUMENTO S P E C I F I C A T E C N I C A

U F F I C I O T E C N I C O TIPO DOCUMENTO S P E C I F I C A T E C N I C A U F F I C I O T E C N I C O TIPO DOCUMENTO CODICE DOCUMENTO S P E C I F I C A T E C N I C A REDATTO VERIFICATO APPROVATO H P L 9 0 3 3MOD.001 rev.3 del 23/07/2001 PAGINA NR. 1 DI 7 DATA Deiddai Fabio Anceschi

Dettagli

Serie LIBERA Connettori e quadri di distribuzione per veicoli elettrici

Serie LIBERA Connettori e quadri di distribuzione per veicoli elettrici ZP00509-I-4 8 0 0 1 6 3 6 2 2 6 9 7 2 Connettori e quadri di distribuzione per veicoli elettrici Partner tecnologici di Scame in questo progetto: www.in-presa.com info@tagitalia.com ScameOnLine www.scame.com

Dettagli

32 fire control ELETTROMANGETI DI TRATTENUTA

32 fire control ELETTROMANGETI DI TRATTENUTA fire control 31 32 fire control ELETTROMANGETI DI TRATTENUTA 01620 01620I 01630 01630I 01820 01820I 01830 01830I 17003 Corpo elettromagnete con dorso filettato M8 Dimensioni elettromagnete : diametro mm.

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO By ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ALIMENTAZIONE DEL MODULO Trovare un positivo sotto chiave ed un negativo (massa). 1 Nel installazione della elettrovalvola di comando, è indifferente inserire i fi li di collegamento

Dettagli

safety Centralina di sicurezza SNO 4062K/SNO 4062KM Arresti di emergenza/controllo dei ripari mobili di protezione

safety Centralina di sicurezza SNO 4062K/SNO 4062KM Arresti di emergenza/controllo dei ripari mobili di protezione Centralina di sicurezza /M Centralina base per arresti di emergenza e controllo ripari mobili di protezione, bordi, tappeti e bumper di sicurezza, sbarramenti optoelettronici Categoria di arresto 0 secondo

Dettagli

AiM Infotech. Sensore velocità auto. Versione 1.02

AiM Infotech. Sensore velocità auto. Versione 1.02 AiM Infotech Sensore velocità auto Versione 1.02 Questo datasheet spiega come utilizzare il sensore velocità auto AiM. Il codice prodotto di questo sensore è: X05SNVS00 1 Introduzione Gli strumenti AiM

Dettagli

LS1501. MISURATORE DI DISTANZA LASER CLASSE 1 (eye safe) USCITA ANALOGICA E SOGLIE DI ALLARMI PROGRAMMABILI RS232 - RS422 - Profibus DP - SSI

LS1501. MISURATORE DI DISTANZA LASER CLASSE 1 (eye safe) USCITA ANALOGICA E SOGLIE DI ALLARMI PROGRAMMABILI RS232 - RS422 - Profibus DP - SSI MISURATORE DI DISTANZA LASER CLASSE 1 (eye safe) USCITA ANALOGICA E SOGLIE DI ALLARMI PROGRAMMABILI RS232 - RS422 - Profibus DP - SSI http://www.fae.it/cms/ls1501 Il telemetro laser LS1501 misura distanza

Dettagli

Manuale d istruzioni per uso Alimentatore di rete a sicurezza intrinseca

Manuale d istruzioni per uso Alimentatore di rete a sicurezza intrinseca KERN & Sohn GmbH Ziegelei 1 D-72336 Balingen E-mail: info@kern-sohn.com Telefon: +49-[0]7433-9933-0 Fax: +49-[0]7433-9933-149 Internet: www.kern-sohn.com Manuale d istruzioni per uso Alimentatore di rete

Dettagli

ESECUZIONE DA INCASSO Tipo R2D 2 soglie di intervento. TA esterno. Sicurezza positiva. Tipo R3D 2 soglie di intervento. TA esterno.

ESECUZIONE DA INCASSO Tipo R2D 2 soglie di intervento. TA esterno. Sicurezza positiva. Tipo R3D 2 soglie di intervento. TA esterno. Pag. - Pag. -3 Pag. -3 ESECUZIONE D INCSSO Tipo RD soglia di intervento. Set-point I n e tempo di intervento regolabili. ESECUZIONE D INCSSO Tipo RD soglie di intervento. Set-point I n e tempo di intervento

Dettagli

Centrale M-Bus. Impiego. Funzioni. Maggio 1996

Centrale M-Bus. Impiego. Funzioni. Maggio 1996 s Maggio 1996 5 362 Centrale M-Bus OZW10 Centrale per la concentrazione dei dati dei misuratori. I dati vengono memorizzati in modo imperdibile per la lettura diretta e/o a posteriore tramite la scheda

Dettagli

LINEA HOTEL www.opera-italy.com

LINEA HOTEL www.opera-italy.com Linea Hotel Finitura personalizzabile con l inserimento su tutte le serie civili da incasso Sistema stand-alone per ciascuna camera Lettura su tessere a transponder Abbinabile ad incontri elettrici Software

Dettagli

04 - MINIMO DOMOTICO E PREDISPOSIZIONI. Gestione luci ed energia

04 - MINIMO DOMOTICO E PREDISPOSIZIONI. Gestione luci ed energia 04 - MINIMO DOMOTICO E PREDISPOSIZIONI Gestione luci ed energia SOMMARIO Il minimo domotico La distribuzione dell energia La distribuzione del segnale La gestione delle luci Predisporre le infrastrutture

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO E COLLEGAMENTO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO E COLLEGAMENTO L' è un attuatore elettromeccanico irreversibile a braccio articolato con lubrificazione a grasso per applicazioni residenziali con pilastri ed ante di peso max pari a 180kg ed 1,8 mt di lunghezza. Alimentazione

Dettagli

PERIZIA ANTINFORTUNISTICA ASSEVERATA. 926, Ing. EurEta I98036, su incarico della ditta M.M.A.COMMERCIO MACCHINE U-

PERIZIA ANTINFORTUNISTICA ASSEVERATA. 926, Ing. EurEta I98036, su incarico della ditta M.M.A.COMMERCIO MACCHINE U- PERIZIA ANTINFORTUNISTICA ASSEVERATA Io sottoscritto Per. Ind. Costa Giuseppe, con studio in via Brescia n 26 di Travagliato in provincia di Brescia, iscritto all albo dei Periti Industriali della Provincia

Dettagli

1 Sicurezza... 5 1.1 Spiegazione delle avvertenze di sicurezza... 5 1.2 Disposizioni di sicurezza... 5

1 Sicurezza... 5 1.1 Spiegazione delle avvertenze di sicurezza... 5 1.2 Disposizioni di sicurezza... 5 www.reinhausen.com Indicazione remota della posizione di funzionamento (analogica) per segnale tramite trasduttore di misura (4...20 ma) Istruzioni di servizio 2220015/01 AVVERTENZA! Al termine della stesura

Dettagli

Attuatori per piccole valvole

Attuatori per piccole valvole Attuatori per piccole valvole con corsa nominale di 5.5 mm 4 891 80130 80117 SSB... senza SSB...1 con Attuatori elettromeccanici per valvole VMP45..., VVP45... e VXP45... Corsa nominale da 5.5 mm Comando

Dettagli

FLESSIBILI ESTENSIBILI STORM

FLESSIBILI ESTENSIBILI STORM 22 FLESSIBILI ESTENSIBILI STORM 381 22 FLESSIBILI ESTENSIBILI TUBI FLESSIBILI 382 Tubo gas per uso domestico conforme alla UNI EN 14800 Caratteristiche tecniche I tubi sono ondulati di acciaio inossidabile

Dettagli

Serie MEGA. Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4

Serie MEGA. Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4 Serie MEGA Quadri mobili stagni di grossa potenza da cantiere secondo la norma EN 60439-4 Serie MEGA QUADRI DELLA SERIE MEGA NORME DI RIFERIMENTO Norma Europea EN 60439-1 CEI 17-13/1 conforme alla IEC

Dettagli

BLUETOOTH FURNIBUS ADAPTER

BLUETOOTH FURNIBUS ADAPTER BLUETOOTH FURNIBUS ADAPTER Page 1/21 - stand of 11/2015 Bluetooth per comando di attuatori dotati di interfaccia FURNIBUS tramite telefono cellulare o tablet PC. BLUETOOTH FURNIBUS ADAPTER Page 2/21 -

Dettagli

Fupact 2012-2013. Catalogo. Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A

Fupact 2012-2013. Catalogo. Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A Fupact Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili da 32 a 800 A Catalogo 2012-2013 TM Interruttori di manovra-sezionatori con fusibili Un nuovo approccio alla protezione elettrica Fupact INF da 32

Dettagli

GSR 12/24V. GSR 12/24V Manuale installazione Model 12/24

GSR 12/24V. GSR 12/24V Manuale installazione Model 12/24 Ricarica MPPT step-up Ampio range di tensione su ingresso pannello V p = 2.0V V batt Tensione di batteria 12V / 24V selezionabile con dipswitch GSR 12/24V Il GSR 12/24 è un circuito per il controllo della

Dettagli

PERIZIA ANTINFORTUNISTICA ASSEVERATA. Provincia di Brescia al n 926, Ing. EurEta I98036, su incarico della ditta

PERIZIA ANTINFORTUNISTICA ASSEVERATA. Provincia di Brescia al n 926, Ing. EurEta I98036, su incarico della ditta PERIZIA ANTINFORTUNISTICA ASSEVERATA Io sottoscritto Per. Ind. Costa Giuseppe, con studio in via Brescia n 26 di Travagliato in provincia di Brescia, iscritto all albo dei Periti Industriali e degli Ingegneri

Dettagli

Interruttori di manovra-sezionatori

Interruttori di manovra-sezionatori Siemens S.p.A. 2014 Nuovo design per un utilizzo più confortevole Comando affidabile I nuovi interruttori di manovra-sezionatori 5TL1 vengono installati per il comando di impianti di illuminazione, per

Dettagli

INSTALLAZIONE HARDWARE IDP106C Ver. 1.3 BLUE DIMMER INSTALLAZIONE HARDWARE

INSTALLAZIONE HARDWARE IDP106C Ver. 1.3 BLUE DIMMER INSTALLAZIONE HARDWARE INSTALLAZIONE HARDWARE IDP106C Ver. 1.3 BLUE DIMMER INSTALLAZIONE HARDWARE Di seguito vengono forniti gli elementi di base per l installazione e l utilizzo del modulo BLUE DIMMER (modello IDP106C). Il

Dettagli

Scheda. Descrizione della macchina. chiamato: fresa (figura 1).

Scheda. Descrizione della macchina. chiamato: fresa (figura 1). Scheda 5 Lavorazione: Macchina: FRESATURA FRESATRICE Descrizione della macchina Le frese sono macchine utensili destinate alla lavorazione di superfici piane, di scanalature a profilo semplice o complesso,

Dettagli

Yellow / Line Limitatori di sovratensione

Yellow / Line Limitatori di sovratensione Yellow / Line Limitatori di sovratensione 2012 DEHN + SÖHNE / protected by ISO 16016 Yellow Line 2013_Generalità DEHNconnect SD2 Caratteristiche Limitatore di sovratensione in forma di morsetto modulare

Dettagli

1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-Rom 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander 2 Adesivi Dynojet 1 Striscia di Velcro 1 Salvietta con Alcool

1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-Rom 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander 2 Adesivi Dynojet 1 Striscia di Velcro 1 Salvietta con Alcool Lista delle Parti Kawasaki ER6F 06-11 Istruzioni di Installazione 1 Power Commander 1 Cavo USB 1 CD-Rom 1 Guida Installazione 2 Adesivi Power Commander 2 Adesivi Dynojet 1 Striscia di Velcro 1 Salvietta

Dettagli

1.2 Sezione ADATTATORI E PRESE MULTIPLE. La ricerca. Serie SICURA Serie BLUELINE Serie SALVAFULMINE Serie PRESE MULTIPLE

1.2 Sezione ADATTATORI E PRESE MULTIPLE. La ricerca. Serie SICURA Serie BLUELINE Serie SALVAFULMINE Serie PRESE MULTIPLE ADATTATORI E PRESE MULTIPLE La ricerca Serve a darvi il meglio......sempre! Serie SICURA Serie BLUELINE Serie SALVAFULMINE Serie PRESE MULTIPLE 32 33 Serie SALVAFULMINE ADATTATORI NORME DI RIFERIMENTO

Dettagli

REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO

REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SCUOLA COMUNE DI PREMESSA L art. 5 del D.P.R. 37/98 obbliga i responsabili di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi a mantenere in stato di efficienza i sistemi,

Dettagli

Dell Latitude 2110. Informazioni sui messaggi di Avvertenza AVVERTENZA: Un messaggio di AVVISO indica un rischio di

Dell Latitude 2110. Informazioni sui messaggi di Avvertenza AVVERTENZA: Un messaggio di AVVISO indica un rischio di Dell Latitude 2110 Informazioni sull'installazione e sulle funzionalità Informazioni sui messaggi di Avvertenza AVVERTENZA: Un messaggio di AVVISO indica un rischio di danni alla proprietà, lesioni personali

Dettagli

Bottoniere Bottonierr Bottonier di piano e di piano III III 4.1 4. 4

Bottoniere Bottonierr Bottonier di piano e di piano III III 4.1 4. 4 Bottoniere di piano 4.1 ELEMENTI DI MONTAGGIO RAPIDO Piastra da incasso 110 Materiale della piastra da incasso inox, 2 mm opzione altri materiali Montaggio della bottoniera elementi di montaggio rapido

Dettagli

Centralina di rilevazione incendio detect 3004 plus e accessori

Centralina di rilevazione incendio detect 3004 plus e accessori Centralina di rilevazione incendio detect 3004 e accessori Le centraline di rilevazione detect 3004 sono progettate per coprire una vasta gamma di applicazioni: dal piccolo sistema analogico indirizzato

Dettagli

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o.

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o. L.20 IMPIANTI A PANNELLI FOTOVOLTAICI L.20.10 PANNELLI E INVERTER L.20.10.10 Pannello fotovoltaico in silicio policristallino, fornito e posto in opera, composto da celle monocristallino collegate in serie,

Dettagli

Interfaccia 2 FILI / IP

Interfaccia 2 FILI / IP SCHEDE TECNICHE Interfaccia FILI / IP Descrizione Interfaccia FILI/IP in custodia modulare 10 DIN. Consente la realizzazione di impianti misti FILI /IP molto estesi e con un elevato numero di dispositivi

Dettagli

Elztrip EZ100 Riscaldatore a irraggiamento a pannello singolo per uffici, negozi, ecc.

Elztrip EZ100 Riscaldatore a irraggiamento a pannello singolo per uffici, negozi, ecc. Elztrip 00 3 600-1500 W 3 modelli Elztrip 00 Riscaldatore a irraggiamento a pannello singolo per uffici, negozi, ecc. Applicazioni 00 è destinato al riscaldamento totale o supplementare e oltre alla protezione

Dettagli

Installazione del Trip Master per CRF1000L Africa Twin

Installazione del Trip Master per CRF1000L Africa Twin Contenuto del kit Gruppo strumentazione Trip Master Sensore ruota anteriore Magnete disco del freno Comando interruttore SX 2 x morsetti per strumentazione 2 x bulloni da 6 mm 2 x dadi di bloccaggio da

Dettagli

GATE LOCK www.opera-italy.com

GATE LOCK www.opera-italy.com Gate Lock Elettropistoni di sicurezza per garage e cancelli automatici Catenaccio rotante antitaglio con blocco meccanico in chiusura Azionamento manuale con cilindro europeo Interamente in acciaio inox,

Dettagli

SafeLine GL1. Manual Istruzioni sul funzionamento. Un alternativa GSM per tutti i nostri telefoni da ascensore. (GSM-Line)

SafeLine GL1. Manual Istruzioni sul funzionamento. Un alternativa GSM per tutti i nostri telefoni da ascensore. (GSM-Line) SafeLine GL1 (GSM-Line) Manual Istruzioni sul funzionamento Un alternativa GSM per tutti i nostri telefoni da ascensore. SafeLine GL1 (GSM-Line) Istruzioni sul funzionamento safeline.eu Contenuti Sicurezza

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI INDIRETTI: METODI DI PROTEZIONE PASSIVA

PROTEZIONE DAI CONTATTI INDIRETTI: METODI DI PROTEZIONE PASSIVA PROTEZIONE DAI CONTATTI INDIRETTI: METODI DI PROTEZIONE PASSIVA Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

V -TECH V-TECH V -TECH. La gamma delle centraline V 0 -Tech V-Tech e. V 3 -Tech è stata pensata per soddisfare ogni

V -TECH V-TECH V -TECH. La gamma delle centraline V 0 -Tech V-Tech e. V 3 -Tech è stata pensata per soddisfare ogni 0 V -TECH V-TECH H 3 V -TECH GESTIONE SEQUENZIALE La gamma delle centraline V 0 -Tech V-Tech e GESTIONE SEQUENZIALE V 3 -Tech è stata pensata per soddisfare ogni esigenza di controllo dell iniezione. L

Dettagli

Serie 44 CE. Cassette di derivazione stagne, da parete, in tecnopolimero

Serie 44 CE. Cassette di derivazione stagne, da parete, in tecnopolimero Serie 44 CE Cassette di derivazione stagne, da parete, in tecnopolimero La gamma più completa di cassette di derivazione stagne e da parete in tecnopolimero. (in plastica, anche ad 1/4 di giro, od in metallo).

Dettagli

TSafe per lamiera aggraffata

TSafe per lamiera aggraffata D A T I G E N E R A L I : Certificazione UNI EN 795:2012 tipo C e UNI CEN/TS 16415:2013 Marcatura CE Garanzia prodotto Numero massimo utilizzatori Sì 10 anni* Fino a 4 utilizzatori in campata multipla/fino

Dettagli

Distonie normative nella progettazione del vetro strutturale

Distonie normative nella progettazione del vetro strutturale Distonie normative nella progettazione del vetro strutturale Laddove il progettista del vetro si scontra con il disordine di riferimenti normativi PhD - : progettista di vetro strutturale di Distonie normative

Dettagli

Click! DESCRIZIONE DEL SISTEMA ED ACCESSORI (Per i Distributori)

Click! DESCRIZIONE DEL SISTEMA ED ACCESSORI (Per i Distributori) Click! DESCRIZIONE DEL SISTEMA ED ACCESSORI (Per i Distributori) Introduzione Click! è il più piccolo automatismo per l apertura e la chiusura elettrica di scuri o persiane a battente, ed è applicabile

Dettagli

6Moduli di programmazione

6Moduli di programmazione 6Moduli di programmazione Detail Moduli di programmazione Moduli base - Interfaccia PRG1B per PC...3 - Interfaccia PRG2 per PC (guida DIN)...5 1 Detail 2 6Moduli di programmazione Detail Interfaccia di

Dettagli

Interruttori magnetotermici Serie S 280 caratteristiche tecniche

Interruttori magnetotermici Serie S 280 caratteristiche tecniche Interruttori magnetotermici Serie S 80 caratteristiche tecniche S 80 CSC400474F001 S 80 80-100 A Dati generali Norme di riferimento CEI EN 60898-1, CEI EN 60947- Poli 1P, P, 3P, 4P Caratteristiche di intervento

Dettagli

15. Verifica delle tabelle della verità di alcune porte logiche

15. Verifica delle tabelle della verità di alcune porte logiche Scopo della prova 15. Verifica delle tabelle della verità di alcune porte logiche Ricavare le tabelle della verità di diverse porte logiche. Materiali e strumentazione 1 Alimentatore da 5 15 V, 1 A 1 Voltmetro

Dettagli

Camere di raccordo tagliafuoco BAK-240

Camere di raccordo tagliafuoco BAK-240 BAK-240 ERCA S.p.A. Via 25 Aprile,7 I-20097 S. Donato Milanese - Mi - Tel: +39 02 / 5 64 02 Fax: +39 02 / 5 62 09 46 Internet: http://www.ercaspa.it E-Mail: info@ercaspa.it Sommario Descrizione Fornitura

Dettagli

PU 210 Convertitore di livello, separatore di potenziale e decoder di segnali di direzione per encoder incrementali

PU 210 Convertitore di livello, separatore di potenziale e decoder di segnali di direzione per encoder incrementali Istruzioni d uso PU 20 Convertitore di livello, separatore di potenziale e decoder di segnali di direzione per encoder incrementali Ingressi segnale,, e /, /, /, configurabili per formato TTL, RS422 o

Dettagli

REGOLATORE REG DIGIT 0. Schema elettrico REG DIGIT 0

REGOLATORE REG DIGIT 0. Schema elettrico REG DIGIT 0 REGOLATORE REG DIGIT 0 Schema elettrico REG DIGIT 0 86 87 Selezione della versione del regolatore REG DIGIT 0 88 Funzioni principali delle versioni del regolatore REG DIGIT 0 NB: Misc. Inv = Miscelazione

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso. Regolatore di carica MPPT TRACER 2210RN 2215RN con crepuscolare e timer

Manuale d uso. Manuale d uso. Regolatore di carica MPPT TRACER 2210RN 2215RN con crepuscolare e timer Manuale d uso Manuale d uso Regolatore di carica MPPT TRACER 2210RN 2215RN con crepuscolare e timer Regolatore di carica MPPT TRACER 2210RN 2215RN con crepuscolare e timer Per abitazioni, baite, camper,

Dettagli

ALINOX LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE ELETTRICA DI MEZZI MOBILI

ALINOX LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE ELETTRICA DI MEZZI MOBILI ALINOX LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE ELETTRICA DI MEZZI MOBILI 2 ALINOX LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE Caratteristiche e vantaggi La linea di contatto isolata ALINOX rappresenta la migliore soluzione

Dettagli

COMPUTO METRICO. Presa di corrente bipolare per tensione esercizio 250 V ad alveoli schermati. serie componibile 2P+T 10 16 A tipo UNEL

COMPUTO METRICO. Presa di corrente bipolare per tensione esercizio 250 V ad alveoli schermati. serie componibile 2P+T 10 16 A tipo UNEL COMPUTO METRICO NUM. ORD. INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI QUANTITA' 1 1-1 QUADRI ELETTRICI Quadro da parete e da incasso con portello trasparente, equipaggiato con guida DIN 35, in resina,

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI E DATI TECNICI. Contenitori per giardino EN 60670-1 IP 55 CEI 23-49 Contenitori COMBI DIN

RIFERIMENTI NORMATIVI E DATI TECNICI. Contenitori per giardino EN 60670-1 IP 55 CEI 23-49 Contenitori COMBI DIN Caratteristiche generali Contenitori modulari da parete per: Apparecchi della Serie Pulsanti Ø 22 della Serie 74 PS Apparecchi modulari da guida DIN Versioni IP 40 e IP 55 per installazioni in ambienti

Dettagli

AUTOMAZIONEStylo ESTERNA PER CANCELLI A BATTENTE DI PICCOLE E MEDIE DIMENSIONI.

AUTOMAZIONEStylo ESTERNA PER CANCELLI A BATTENTE DI PICCOLE E MEDIE DIMENSIONI. AUTOMAZIONEStylo ESTERNA PER CANCELLI A BATTENTE DI PICCOLE E MEDIE DIMENSIONI. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 12 Stylo Piccole le dimensioni, grandi le prestazioni. Sottile, compatto, dal design esclusivo,

Dettagli

M20 RIDUTTORE GPL PRESCRIZIONI INSTALLAZIONE & AVVERTENZE

M20 RIDUTTORE GPL PRESCRIZIONI INSTALLAZIONE & AVVERTENZE M20 RIDUTTORE GPL PRESCRIZIONI INSTALLAZIONE & AVVERTENZE Rev.01.02 BIGAS INTERNATIONAL AUTOGAS SYSTEMS S.r.l. Via di Le Prata, 62/66-50041 Calenzano Firenze ITALY Tel. 0554211275 - Fax 0554215977 http:

Dettagli

46.52 46.61. SERIE 46 Mini relè industriale 8-16 A

46.52 46.61. SERIE 46 Mini relè industriale 8-16 A SERIE Mini relè industriale 8-16 SERIE 1 o 2 contatti - relè di potenza industriale Montaggio su zoccolo o connessione diretta tramite Faston Tipo.52 -- 2 scambi 8 Tipo.61 -- 1 scambio 16 Bobina C o DC

Dettagli

!!!"! ARTECO MOTION TECH SpA - Via Mengolina, 22 48018 Faenza (RA) Italy Tel. +39 0546 645777 Fax +39 0546 645750 info@arteco.it - www.arteco-cnc.

!!!! ARTECO MOTION TECH SpA - Via Mengolina, 22 48018 Faenza (RA) Italy Tel. +39 0546 645777 Fax +39 0546 645750 info@arteco.it - www.arteco-cnc. !!!"! #$% &'() (*+,$---'() *))) # Copyright Arteco Motion Tech S.p.A. 2003 Le informazioni contenute in questo manuale sono di proprietà della Arteco Motion Tech SpA e non possono essere riprodotte né

Dettagli

RADIANT. Tre fasi in un click

RADIANT. Tre fasi in un click 100% Radiant. I kit di pannelli endotermici sono proposti per ridurre i costi ed aumentare le prestazioni della cabina di verniciatura. Barton Equipment si è posta l'obiettivo di rendere questa applicazione

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

SISTEMA TRATTAMENTO ACQUA SCAM T.P.E. SWT-AP SPURGO AUTOMATICO

SISTEMA TRATTAMENTO ACQUA SCAM T.P.E. SWT-AP SPURGO AUTOMATICO SISTEMA TRATTAMENTO ACQUA SCAM T.P.E. SWT-AP SPURGO AUTOMATICO 1 INDICE 1. SCOPO DI FORNITURA... 3 2. FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA... 3 3. COMPONENTI DEL SISTEMA... 4 4. LIMITI DI BATTERIA... 6 5. DOCUMENTAZIONE...

Dettagli

Manuale d uso. Periferiche Radio Riceventi Serie ANDROMEDA R4. PROSERVICE ELETTRONICA s.r.l. Manuale Andromeda R4.doc. Proservice Elettronica S.r.l.

Manuale d uso. Periferiche Radio Riceventi Serie ANDROMEDA R4. PROSERVICE ELETTRONICA s.r.l. Manuale Andromeda R4.doc. Proservice Elettronica S.r.l. Periferiche Radio Riceventi Serie ANDROMEDA R4 Manuale d uso rev1.0 1/5 Generalità: L' unità ricevente Andromeda R4 consente la ricezione di segnalazioni provenienti da una o più unità trasmittenti Strip.

Dettagli

Valvole di scarico termico Serie VTFN

Valvole di scarico termico Serie VTFN Valvole di scarico termico Serie VTFN Caratteristiche principali Le valvole di scarico termico sono qualificate e tarate a banco nei laboratori Watts Industries secondo le specifiche tecniche della Raccolta

Dettagli

REC-AE 350-90 O E L E T T R O N I C A M E N T E C O N T R O L L A T A C O N R E C U P E R O D I C A L O R E > 9 0 % SCHEDA DESCRITTIVA

REC-AE 350-90 O E L E T T R O N I C A M E N T E C O N T R O L L A T A C O N R E C U P E R O D I C A L O R E > 9 0 % SCHEDA DESCRITTIVA REC-AE 350-90 O U N I T A D I V E N T I L A Z I O N E E L E T T R O N I C A M E N T E C O N T R O L L A T A C O N R E C U P E R O D I C A L O R E > 9 0 % SCHEDA DESCRITTIVA France Air Italia s.r.l. Via

Dettagli

le attrezzature Ponte Buggianese 03/03/2012 dott. Luigi Fontanella Tecnico della Prevenzione U.F.C. P.I.S.L.L.

le attrezzature Ponte Buggianese 03/03/2012 dott. Luigi Fontanella Tecnico della Prevenzione U.F.C. P.I.S.L.L. le attrezzature Ponte Buggianese 03/03/2012 PRINCIPALI ATTREZZATURE AFFETTATRICE TRICARNE IMPASTATRICE INSACCATRICE SEGAOSSA STERILIZZATRICE DI COLTELLI SCUOIATRICE AFFETTATRICE PRINCIPALI REQUISITI E

Dettagli

La certificazione di qualità del contatore

La certificazione di qualità del contatore La certificazione di qualità del contatore Il contatore elettronico ha superato tutte le prove di qualità e sicurezza previste dalla normativa vigente ed è conforme alle Direttive Comunitarie applicabili.

Dettagli

Apparecchiature di regolazione automatica per impianti di climatizzazione

Apparecchiature di regolazione automatica per impianti di climatizzazione Apparecchiature di regolazione automatica per impianti di climatizzazione A Division of Watts Water Technologies Inc. La regolazione automatica, una scelta di benessere Gli impianti che vengono installati

Dettagli

Manuale d'istruzioni. A210-71-884 Issue B. Limitatore di coppia compatto a resettaggio manuale

Manuale d'istruzioni. A210-71-884 Issue B. Limitatore di coppia compatto a resettaggio manuale Manuale d'istruzioni A210-71-884 Issue B Questa pagina è stata lasciata intenzionalmente vuota. Sommario Sezione Pagina 1... 1 Sommario 1.1 Introduzione... 1 1.2 Ispezionare e resettare il limitatore di

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Valvole di zona a sfera 4 vie VZ4

Valvole di zona a sfera 4 vie VZ4 Sistema Antibloccaggio Pintossi A P S Antilock Pintossi System Nelle valvole a sfera installate in impianti idrotermosanitari, il calcare si deposita sulla sfera causandone il bloccaggio. Il dispositivo

Dettagli

Serie 24 SC. Torrette a scomparsa per installazioni a pavimento. Tabelle dimensionali. Informazioni Tecniche Versione 1.0 CARATTERISTICHE TECNICHE

Serie 24 SC. Torrette a scomparsa per installazioni a pavimento. Tabelle dimensionali. Informazioni Tecniche Versione 1.0 CARATTERISTICHE TECNICHE Torrette a scomparsa per installazioni a pavimento Normativa: EN 60670-1, EN60670-23; CEI 23-48 Grado di protezione: IP52 tra bordo della torretta e pavimento IP40 tra coperchio e interno torretta (ad

Dettagli

EFA Automazione S.r.l. SB3Conf Help V1.00 (01 ITA).doc pag. 1 / 10

EFA Automazione S.r.l. SB3Conf Help V1.00 (01 ITA).doc pag. 1 / 10 EFA Automazione S.r.l. SB3Conf Help V1.00 (01 ITA).doc pag. 1 / 10 SOMMARIO Requisiti software pag. 2 Istruzioni per l installazione pag. 2 Avvio del Configuratore pag. 2 Creazione di un nuovo progetto

Dettagli

HAM RADIO. RF POWER BOX AMPLIFIER 500 W 432 MHz

HAM RADIO. RF POWER BOX AMPLIFIER 500 W 432 MHz January 2011 First Ediction HAM RADIO RF POWER BOX AMPLIFIER 500 W 432 MHz internal Low Pass Filter and Directional coupler GENERAL CHARACTERISTICS Mode FM SSB CW JT 65 Frequency Range 430-436 MHz Power

Dettagli

Sensore combinato di velocità e direzione del vento

Sensore combinato di velocità e direzione del vento Cod. MW6015 Sensore combinato di velocità e direzione del vento Manuale utente Aggiornamento 15/07/2013 INSTUM_00194 Pag. 1/10 Sommario 1 Descrizione... 3 1.1 Caratteristiche principali... 3 1.2 Modelli...

Dettagli