Mobilità urbana sostenibile. Congresso nazionale AICA 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mobilità urbana sostenibile. Congresso nazionale AICA 2011"

Transcript

1 Mobilità urbana sostenibile Congresso nazionale AICA 2011 Novembre 2011

2 Dal trasporto alla mobilità Il libro bianco della CE del 2011 afferma che la domanda di mobilità continua a crescere; il trasporto privato su strada mantiene la predominanza assoluta ed i mezzi collettivi perdono costantemente quote modali, confermando nei trend più recenti la loro natura di beni inferiori Si rinvia nel tempo il raggiungimento della fase di maturità e crescita zero della motorizzazione 2/3 degli spostamenti motorizzati coinvolgono ambiti urbani, generando il 40% delle emissioni di CO2 settoriali e il 70% delle altre sostanze inquinanti prodotte dai trasporti Due terzi degli incidenti e 1/3 delle vittime del traffico sono in città, Il trasporto collettivo non è competitivo nella velocità con l auto. Il sistema è basato su linee bus: rare corsie privilegiate, basse velocità commerc. e scarsa regola- rità non ne rendono appetibile l uso Piani della Mobilità Sostenibile Il PUMS è uno strumento di pianificazione della mobilità che propone interventi infrastrutturali trasportistici strategici, essenziali a favorire un riequilibrio della domanda di trasporto tra collettivo e individuale. Pianificazione integrata Internalizzazione costi Gestione intermodale Riduzione impatti ambientali Risparmio energetico, rispetto dell ambiente, convenienza economica devono rappresentare i punti cardine di questa cultura. Centralità del rapporto mobilità/sostenibilità urbana Slide 1

3 Mappa delle soluzioni per la mobilità sostenibile Gestione e riduzione traffico veicolare Intermodalità urbana Potenziamento trasporto pubblico Aumento accessibilità TP Limitazione del traffico Razionalizzazione traffico Intermodalità Modalità ciclabile Car/bike sharing-pooling Distribuzione urbana merci Nuove linee metro e superficie Aumento velocità commerciale, servizi a chiamata, Biglietto elettronico, mobility card Road pricing policies, ZTL e varchi, Pedestrian areas; Mobility management Infomobilità,soste, parcheggi, gestione semafori, Strutture Park&Ride (parcheggi di interscambio) Piste ciclabili Parking area e accesso Centro distribuzione e piattaforma logistica Verso le zero emissioni Diffusione mezzi a basso impatto Infrastrutture alim. alternative Motorbikes pollution reduction Conversione parco pubblico circ. Incentivazione Punti di ricarica Incentivazione basso impatto Acquisti Slide 2

4 Il programma di azioni per la mobilità sostenibile Due piani di iniziative: Politico programmatorio della CE e delle Regioni Attuativo delle municipalità Livello CE/Regioni Il piano di azione CE propone azioni concrete a breve-medio termine da avviare gradualmente avviate entro il Il Comitato delle Regioni approva il Piano d azione. Tema finanziamenti riveste un ruolo cruciale Il libro bianco della CE sui trasporti include un nuovo piano per la mobilità urbana Cooperation- Citizen involved Infomobilità-traffic control centre Livello Comune Piani urbani del traffico (PUT) Piani del TPL Piani della sosta Piani della mobilità sostenibile PUMS Piani di azione Piani di finanziamento Aziende di TPL Urban traffic Safety Plan Monitoring sensor network E-tiketing e integrated fare system Slide 3

5 Italia: gli enti locali coinvolti Non esiste una ricetta per tutti. Ogni città deve formulare i propri obiettivi e trovare la propria strada, perché le condizioni di partenza sono diverse. Alta Comuni anticipatori Comuni che hanno già avviato progetti autonomi di mobilità sostenibile e sono in grado di evidenziare risultati 15 città Progettualità Media Smart Cities emergenti Comuni che hanno sviluppato iniziative recenti: sintonia con piani regionali e UE 60 città Bassa Fino ad oggi basso impatto dei piani regionali, nazionali e UE Le dimensioni giocano a sfavore della progettualità (complessità) Comuni potenziali In ritardo ma impegnati a sviluppare innovazione Anche grandi città Slide 4

6 Le città innovatrici Bologna Brescia Genova Perugia Roma Potenza Reggio Emilia (EV + CIM) Parma (ZEC Ecocity) Ma anche.. Pisa (ZTL Pisa Pass) Alcune città italiane sul tema della mobilità urbana, sono Smart Cities senza saperlo Milano (Congestion charge) Torino (TPL) Ferrara (Ciclabilità) Slide 5

7 Smart Cities Covenant Map 729 municipalità europee hanno fatto il piano d azione di cui 189 italiane su aderenti La UE ha approvato un pacchetto globale di misure per l'abbattimento delle emissioni in atmosfera. La Strategia europea 20/20/20 ha tre obiettivi: riduzione del 20%, delle emissioni di gas a effetto serra; quota di fonti rinnovabili del 20% del consumo finale lordo; Miglioramento efficienza degli usi finali dell energia del 20%. Covenant of Mayors (patto dei sindaci: è una iniziativa UE rivolta direttamente alle municipalità Ad oggi hanno aderito più di municipalità tra cui 60 Comuni tedeschi, 30 UK, 132 francesi, 877 spagnoli, italiani Slide 6

8 Piani di azione (Seap) con focus sulla mobilità sostenibile Milano La nuova amministrazione intende mettere la mobilità al centro del Seap Torino Teleriscaldamento e mobilità sono i due focus del Seap. Il Comune ha esplicitato: -Indicatori obiettivo - investimenti in nuove tecnologie Bergamo La mobilità pesa per 303 Mni su 515 Mni. Il 95% del costo stimato è per nuove linee su ferro e nuovi mezzi Padova La mobilità pesa per 120 Mni di progetti fra cui: - due linee metrop. di superficie - nuovi mezzi a basse emissioni - piano della ciclabilità Alessandria Per la mobilità: -Gestione intelligente del traffico -Rinnovo parco mezzi pubblici -- ciclabilità Modena Su 83 Mni di progetti circa 55 riguardano mobilità urbana (parcheggi e intermodalità) Firenze Il 50% delle riduzioni CO2 sono legate ad interventi su mobilità: - eco road pricing - sistema integrato gestione traffico - nuove linee tramviarie - ciclabilità Bari La mobilità è una delle voci più importanti e pesa per 120 Mni di costi e 27 azioni progetto Slide 7

9 La programmazione regionale nella mobilità sostenibile Le Regioni esercitano tipicamente due funzioni controllare le emissioni inquinanti e imporre limiti ai veicoli nelle aree urbane tutelare, promuovere, incentivare i sistemi di trasporto integrati e sostenibili, in linea con gli orientamenti strategici comunitari Il ruolo delle Regioni nella programmazione e finanziamento della mobilità sostenibile in ambito urbano (TPL) è diversificato. Solo alcune regioni collaborano con i comuni nella progettualità Il ruolo delle Regioni nella programmazione del TPL e mobilità sostenibile sta aumentando (anche per le sempre più limitate risorse dei Comuni) Aree coinvolte nei progetti della rete transeuropea che impatterà la mobilità dei comuni limitrofi Regioni in cui la programmazione è stringente piattaforma operativa unica delega al TPL Regioni in cui l intervento si limita al monitoraggio ambientale Regioni in cui l intervento consiste nel supportare particolari iniziative (car sharing et) o cofinanziare il rinnovo mezzi Slide 8

10 Il ruolo dell ICT nella mobilità sostenibile Quale integrazione fra Operation Technology e ICT nei nuovi processi di traffic management? Il ruolo dell ICT L ICT è abilitatore chiave del sistema e di supporto ai decision-makers Energy distribution (grid control/integration) Gestione edifici (energy management) Mobilità sostenibile (traffic management) Dematerializzazione (e-gov etc) Slide 9

11 Le Smart Cities sono un mercato per le nuove tecnologie Energy efficiency Nuovi mercati (infrastrutture escluse, apparati inclusi) Smart Metering e sistemi di ottimizzazione Telegestione e energy management remoto Building automation Reporting e cruscotti % Investimenti complessivi 40% outdoor 15% indoor Energie rinnovabili Mobilità sostenibile Sicurezza Assessment e audit Progetti di intervento Stakeholder involved Project financing Metering e Data processing (monitoring) Remote management (load balancing) Billing Smart Grid Security (fraud) Sistemi di gestione TPL ITS per utenti finali On board unit Sistemi traffic mgnt (Meter e sensor network Sistemi di booking, ticketing, e-payment Sistemi di videosorveglianza Sistemi di allarme Servizi di vigilanza Controllo accessi 20% 25-30% 60-70% Slide 10

12 Riflessioni e conclusioni La sostenibilità è una parola d ordine e una vision che deve essere condivisa con i cittadini; senza la partecipazione con strumenti e modalità anche innovative nessuna inziativa di rilievo è destinata al successo Non ci mancano le competenze; la capacità di fare sistema è la vera differenza con gli altri paesi europei: è così difficile farla a livello locale? Le città sono sempre più al centro dell innovazione e della sostenibiltà: da clienti ad attori. La governance dell innovazione è nelle loro mani. I partner tecnologici: fornitori o soggetti da coinvolgere nella progettualità per fare sistema? Le capacità di finanziamento dei Comuni sono al minimo. Due obiettivi: costruire e supportare modelli di project financing e PPP slegare gli investimenti in sostenibilità dal patto di stabilità Slide 11

Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative

Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative Fabrizio Tollari, ERVET Workshop progetto IPA Alterenergy Bologna, 22 novembre 2012 COMUNITÀ SOSTENIBILI NEL SISTEMA URBANO L Europa ha sviluppato

Dettagli

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012 TORINOSMARTCITY DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY: IL PERCORSO DELLA CITTA DI TORINO ROMA - 9 Febbraio 2012 1 LE TAPPE 29 gennaio 2008 nell ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell energia

Dettagli

LA DECISIONE POLITICA COME ELEMENTO PROPULSORE

LA DECISIONE POLITICA COME ELEMENTO PROPULSORE Roma, 5 marzo 2015 LA DECISIONE POLITICA COME ELEMENTO PROPULSORE Una città non può essere amministrata e basta. Non è niente amministrare una città, bisogna darle un compito, altrimenti muore Giorgio

Dettagli

Mobilità, qualità dell aria e cambiamenti climatici Michele Giugliano, Stefano Caserini (DIIAR, Politecnico di Milano) Roberta Pignatelli (ISPRA,

Mobilità, qualità dell aria e cambiamenti climatici Michele Giugliano, Stefano Caserini (DIIAR, Politecnico di Milano) Roberta Pignatelli (ISPRA, Mobilità, qualità dell aria e cambiamenti climatici Michele Giugliano, Stefano Caserini (DIIAR, Politecnico di Milano) Roberta Pignatelli (ISPRA, Roma) Sommario 1.Milano e il suo intorno: l evoluzione

Dettagli

SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico

SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico SFM 2012 ultima chiamata, Bologna ragionevole, Associazione Rinnovamento della Sinistra, il Mosaico Ottimizzare o disperdere risorse? La mobilità e il trasporto pubblico della città metropolitana Venerdì

Dettagli

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea 1 Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione programma preliminare 12 e 13 Novembre 2012 Palazzo di Ateneo e Centro

Dettagli

Dagli anni 50 parte il boom dell automobile in Italia (e non solo) Ma negli anni 60 partono i primi provvedimenti di limitazione delle auto nei

Dagli anni 50 parte il boom dell automobile in Italia (e non solo) Ma negli anni 60 partono i primi provvedimenti di limitazione delle auto nei Muoversi in città. Esperienze ed idee per la mobilità nuova in Italia. Anna Donati, Gruppo mobilità sostenibile Kyoto Club. A SCUOLA E A LAVORO IN TPL. Messina, 23 marzo 2016 ATM - Comune di Messina Dipartimento

Dettagli

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità Elettrica l energia che sposta le persone Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità ecologica? L automazione elettrica delocalizza l inquinamento? polveri

Dettagli

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità

Dettagli

Metano e trasporti per il governo della mobilità

Metano e trasporti per il governo della mobilità Parma, 16 marzo 2010 Metano e trasporti per il governo della mobilità Lo stato dell arte delle più recenti azioni di mobilità sostenibile promosse dal Ministero dell ambiente Arch. Giovanna Rossi Ministero

Dettagli

INNOVARE LA PIANIFICAZIONE DELLA MOBILITÀ E DELLA SICUREZZA STRADALE

INNOVARE LA PIANIFICAZIONE DELLA MOBILITÀ E DELLA SICUREZZA STRADALE Seminario Politiche, prospettive e strategie in tema di mobilità sostenibile e sicurezza stradale INNOVARE LA PIANIFICAZIONE DELLA MOBILITÀ E DELLA SICUREZZA STRADALE 24 maggio 2010 Salone d onore del

Dettagli

Muoversi in città Esperienze ed idee per la mobilità nuova in Italia

Muoversi in città Esperienze ed idee per la mobilità nuova in Italia Muoversi in città Esperienze ed idee per la mobilità nuova in Italia di Anna Donati e Francesco Petracchini Prefazione di Gianni Silvestrini e postfazione di Maria Rosa Vittadini INDICE Prefazione. Di

Dettagli

Città di Torino. Una mobilità intelligente e sostenibile per l'area metropolitana

Città di Torino. Una mobilità intelligente e sostenibile per l'area metropolitana Città di Torino Una mobilità intelligente e sostenibile per l'area metropolitana Ottobre 2015 I numeri chiave Circa 900.000 abitanti 130 Km2 di superficie Area metropolitana 1,5 milioni di persone con

Dettagli

Torino Smart City on Line

Torino Smart City on Line Torino Smart City on Line Piattaforma per il monitoraggio, la governance e la comunicazione di Torino Smart City Sante Lorenzo Carbone Filippo Ricca Congresso Nazionale AICA 2011 - Torino, 15/11/2011 Obiettivi

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale MACRO DESCRIZIONE DEL PROGETTO In Italia l utilizzo integrato di tecnologie informatiche e telematiche nel mondo dei trasporti ha consentito, nel corso degli ultimi anni, di sviluppare sistemi per il monitoraggio

Dettagli

Per una città più sostenibile SEMINARIO NAZIONALE PROGETTO EUROPEO TIDE

Per una città più sostenibile SEMINARIO NAZIONALE PROGETTO EUROPEO TIDE Per una città più sostenibile NUMERI E CRITICITA Congestione: 135 milioni di ore perse = - 1,5 miliardi di euro/anno Sicurezza stradale: 15.782 incidenti 20.670 feriti 154 morti circa 1,3 miliardi di euro/anno

Dettagli

Città di Messina. Assessorato Mobilità, Energia e Innovazione Dipartimento Mobilità urbana e viabilità

Città di Messina. Assessorato Mobilità, Energia e Innovazione Dipartimento Mobilità urbana e viabilità Città di Messina Assessorato Mobilità, Energia e Innovazione Dipartimento Mobilità urbana e viabilità Conferenza stampa di presentazione del sistema Si.D.U.M.Me Indice «Europa 2020» Infomobilità cittadina

Dettagli

CITY PARKING IN EUROPE - BOLOGNA CONFERENCE

CITY PARKING IN EUROPE - BOLOGNA CONFERENCE CITY PARKING IN EUROPE - BOLOGNA CONFERENCE 28 February 2006 - Sala del Silenzio, Sede Quartiere San Vitale, Bologna PARKING MANAGEMENT AND MOBILITY IN BOLOGNA: THE NEW URBAN TRAFFIC PLAN Mr. Paolo Ferrecchi

Dettagli

Dealer Truck e LCV: l impronta digitale

Dealer Truck e LCV: l impronta digitale INNOVAZIONE IN BUSINESS CLASS Dealer Truck e LCV: l impronta digitale Antonio Cernicchiaro Vice Direttore Generale UNRAE @nicknametwitter www.dealerday.it IMMATRICOLAZIONI TRUCKS: TREND ULTIMI 7 ANNI E

Dettagli

Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana.

Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana. Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana. Il contributo di Enel Distribuzione Bologna, 24 Ottobre 2014 Anna Brogi Senior Vice President Enel Group Città e Sostenibilità

Dettagli

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE 1. PREMESSA Le trasformazioni economiche, politiche, sociali e ambientali che in questi ultimi decenni hanno investito, in modo

Dettagli

Lezione n. 9 Pianificazione dei trasporti (PUM e PUT)

Lezione n. 9 Pianificazione dei trasporti (PUM e PUT) Tecnica e pianificazione urbanistica AA 2012-13 Prof. Maria Rosa Vittadini Lezione n. 9 Pianificazione dei trasporti (PUM e PUT) Le principali fonti per questa lezione : UE Libro Bianco 2001, La politica

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI LE SCHEDE AZIONI Seconda riunione del gruppo di lavoro Lunedi 4 marzo2013

IL PATTO DEI SINDACI LE SCHEDE AZIONI Seconda riunione del gruppo di lavoro Lunedi 4 marzo2013 IL PATTO DEI SINDACI LE SCHEDE AZIONI Seconda riunione del gruppo di lavoro Lunedi 4 marzo2013 Elenco argomenti Inventario delle emissioni 1998 e 2011 Obiettivo minimo di riduzione al 2020 Principi ed

Dettagli

Progettazione della circolazione urbana

Progettazione della circolazione urbana Norme per i Piani Urbani del Traffico (PUT): Art. 36 del C.d.S. Direttive per la redazione, adozione ed attuazione dei PUT (D.M. LL.PP. G.U. del 24.06.1995, n 146) [redatte su indicazioni del CIPET] 1

Dettagli

IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE. Stili di vita, consumi e mobilità urbana. 1 sessione del Tavolo di lavoro

IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE. Stili di vita, consumi e mobilità urbana. 1 sessione del Tavolo di lavoro IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE Stili di vita, consumi e mobilità urbana 1 sessione del Tavolo di lavoro COS È IL PAES Impegno volontario e unilaterale per contribuire al superamento degli

Dettagli

I Progetti incentivati e approvati da AEEG

I Progetti incentivati e approvati da AEEG I Progetti incentivati e approvati da AEEG Progetto dimostrativo del modello DSO Avanzamento e Risultati Federico Caleno Responsabile Progetti Speciali e Sviluppo Tecnologico Tecnologie di Rete Infrastrutture

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

I t r a m a s F G T M E M B E R O F F G T E C N O P O L O G R O U P

I t r a m a s F G T M E M B E R O F F G T E C N O P O L O G R O U P 1 2 RISPARMIO ENERGETICO E SICUREZZA DEL CITTADINO SISTEMI A LED Abbattimento di oltre il 50% del consumo energetico e riduzione costi di manutenzione sino al 70% GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RETI DI ILLUMINAZIONE

Dettagli

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Antonello Pellegrino Direttore del Servizio della pianificazione e programmazione dei sistemi di trasporto Cagliari, 26.06.2013 Riferimenti

Dettagli

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 I.C.S. Iniziativa Car Sharing La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 IL CAR SHARING Il CAR SHARING è un servizio di mobilità che consente di acquistare

Dettagli

Il nuovo progetto. per la. mobilità sostenibile in Emilia-Romagna

Il nuovo progetto. per la. mobilità sostenibile in Emilia-Romagna Il nuovo progetto per la mobilità sostenibile in Emilia-Romagna flash _ La regione Emilia-Romagna ha circa 4,5 milioni di abitanti. _ La densità di auto per abitante è superiore alla media nazionale ed

Dettagli

Un progetto territoriale condiviso. Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno

Un progetto territoriale condiviso. Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno Il Piano di Azione Congiunto per l Energia sostenibile dell Isola d Elba Un progetto territoriale condiviso Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno LA RISPOSTA DEL JRC 2 Gli Interventi previsti

Dettagli

Geol. MARCO REDINI COMUNE DI PISA Direzione Ambiente-Emas Palazzo Pretorio Vicolo del Moro,m 2 (2 piano) 56125 PISA Tel: +39 050 910404-39 328

Geol. MARCO REDINI COMUNE DI PISA Direzione Ambiente-Emas Palazzo Pretorio Vicolo del Moro,m 2 (2 piano) 56125 PISA Tel: +39 050 910404-39 328 Geol. MARCO REDINI COMUNE DI PISA Direzione Ambiente-Emas Palazzo Pretorio Vicolo del Moro,m 2 (2 piano) 56125 PISA Tel: +39 050 910404-39 328 0126928 e-mail: m.redini@comune.pisa.it Segreteria Tel: +39

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare TECHITALY 2012 L innovazione industriale come motore della crescita europea Sessione 2 Le azioni del Ministero dell ambiente per la mobilità

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra La Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, 52, codice fiscale n. 80062590379, rappresentata dall Assessore Alfredo Peri, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

Smart Cities. Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti. Bari, 12 Novembre 2012

Smart Cities. Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti. Bari, 12 Novembre 2012 Smart Cities Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Donata Susca Responsabile Efficienza Energetica ed Eccellenza Operativa Enel D. Bari, 12 Novembre 2012 Uso: Riservato

Dettagli

EnergyMed come costruire una città metropolitana intelligente

EnergyMed come costruire una città metropolitana intelligente EnergyMed come costruire una città metropolitana intelligente Napoli, 10 Aprile 2015 GLI UOMINI GIUNGONO INSIEME NELLE CITTA ALLO SCOPO DI VIVERE: RIMANGONO INSIEME PER VIVERE BENE (Aristotele 340 a.c.)

Dettagli

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RIDUZIONE DEI COSTI DELL'ENERGIA

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RIDUZIONE DEI COSTI DELL'ENERGIA EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RIDUZIONE DEI COSTI DELL'ENERGIA Le smart grids Natale Caridi Sviluppo Reti, Enel Distribuzione Sassari, 19 Giugno 2014 1 Uso: Riservato Principali trend e declinazione sulla

Dettagli

I.C.S. Iniziativa Car Sharing

I.C.S. Iniziativa Car Sharing I.C.S. Iniziativa Car Sharing Il car sharing in Italia, l esperienza di ICS Genova, 27 ottobre 2010 Cosa è il Car Sharing Servizio di mobilità alternativa che produce benefici economici per l automobilista

Dettagli

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 Il ruolo delle infrastrutture nelle Smart Cities Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 L evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity it Transportation Gas Communication

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA. Quanto si recupera. Percentuale di rifiuti differenziati sul totale dei rifiuti prodotti

RACCOLTA DIFFERENZIATA. Quanto si recupera. Percentuale di rifiuti differenziati sul totale dei rifiuti prodotti Pubblicati oggi i risultati della ricerca Ecosistema Urbano, promossa da Legambiente e Ambiente Italia, che ha indagato sulle diverse situazioni ambientali nelle città: trasporto pubblico, verde, riciclo,

Dettagli

Il Patto dei Sindaci 2.0 per una smart city

Il Patto dei Sindaci 2.0 per una smart city Il Patto dei Sindaci 2.0 per una smart city Il PAES di Napoli per una città smart Venerdì 12 Settembre 2014 Napoli Castel dell Ovo Michele Macaluso Direttore ANEA Il target 20 20-20 dell Unione Europea

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra Il Comune di Perugia, con sede in Corso Vannucci N. 19 - PERUGIA P.IVA 00218180545 e C.F.00163570542, rappresentato dal Sindaco Wladimiro Boccali, domiciliato per le proprie funzioni

Dettagli

Gruppo di lavoro: Sviluppo della mobilità sostenibile

Gruppo di lavoro: Sviluppo della mobilità sostenibile Gruppo di lavoro: Sviluppo della mobilità sostenibile Bozza di indice 1. Il ruolo e i potenziali della mobilità sostenibile Definizione di Green Transport (dal Rapporto Towards a Green economy dell UNEP)

Dettagli

Quartieri liberi dalle auto, Città amiche dei pedoni e della bici

Quartieri liberi dalle auto, Città amiche dei pedoni e della bici Quartieri liberi dalle auto, Città amiche dei pedoni e della bici Maria Berrini, Presidente AMBIENTE ITALIA Consigliere dell Ordine degli Architetti di Milano e Provincia Membro del Consiglio di Indirizzo

Dettagli

SMART CITY PER CRESCERE

SMART CITY PER CRESCERE Centrostudi.Net SMART CITY PER CRESCERE Il modello Unindustria per l integrazione funzionale delle aree urbane del Lazio Viterbo, 9 luglio 2013 SMART CITY PER CRESCERE La Smart City è una città intelligente,

Dettagli

Le soluzioni di Car sharing per la mobilità urbana sostenibile

Le soluzioni di Car sharing per la mobilità urbana sostenibile Le soluzioni di Car sharing per la mobilità urbana sostenibile Maria Pia FANTI, Agostino Marcello MANGINI, Giorgio IACOBELLIS Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione, Politecnico di Bari

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Roma 17 settembre 2013

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Roma 17 settembre 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Roma 17 settembre 2013 Smart Mobility per città più vivibili L innovazione della mobilità elettrica in Italia Arch. Giovanna Rossi Responsabile

Dettagli

Informata della Mobilità

Informata della Mobilità Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità Il progetto GIM Gestione Informata della Mobilità Fabio Formentin Direzione Generale Reti infrastrutturali, Logistica e Sistemi

Dettagli

Gis, Business Intelligence e Smart City

Gis, Business Intelligence e Smart City Gis, Business Intelligence e Smart City Direzione Ambiente EMAS - Marco Redini Logo Azienda 1 Verso una Città «Smart» Il Comune di Pisa ha aderito nel Novembre 2010 al «Patto dei Sindaci», Iniziativa dell

Dettagli

Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti. 24 Settembre 2015

Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti. 24 Settembre 2015 Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti 24 Settembre 2015 Steer Davies Gleave Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti 24 Settembre 2015 2 Aree di attività

Dettagli

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY Pisa, 26 maggio 2011 LE CITTA PROTAGONISTE NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI Le città sono responsabili di oltre il 50% delle emissioni di gas

Dettagli

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti L indagine

Dettagli

Assemblea Annuale. «Smart City» e Polo Tecnologico a Cremona

Assemblea Annuale. «Smart City» e Polo Tecnologico a Cremona ANCE CREMONA Assemblea Annuale «Smart City» e Polo Tecnologico a Cremona Maurizio Manzi Assessore alle Risorse, all Innovazione e alla Digitalizzazione Comune di Cremona Cremona, 9 Ottobre 2015 Page 1

Dettagli

Un piano per il BIKE SHARING regionale

Un piano per il BIKE SHARING regionale Un piano per il BIKE SHARING regionale Paolo Ferrecchi Direttore generale Reti infrastutturali, logistica e sistemi di mobilità. Regione Emilia-Romagna Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile

Dettagli

Il Piano di Azione per l Energia Sostenibile per il Comune di Caserta

Il Piano di Azione per l Energia Sostenibile per il Comune di Caserta Seconda Università di Napoli - DiSTABiF Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali Il Piano di Azione per l Energia Sostenibile per il Comune di Caserta Carmine Lubritto Convegno Comuni Rinnovabili:

Dettagli

Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015

Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015 Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015 Dalla diagnosi energetica alla riduzione dei costi energetici dell industria 23/10/2015 - Brescia Restricted

Dettagli

ESPERIENZE E COMPETENZE NEI PROGETTI EUROPEI BUSINESS UNIT TRASPORTI E LOGISTICA

ESPERIENZE E COMPETENZE NEI PROGETTI EUROPEI BUSINESS UNIT TRASPORTI E LOGISTICA ESPERIENZE E COMPETENZE NEI PROGETTI EUROPEI BUSINESS UNIT TRASPORTI E LOGISTICA Genova, gennaio 2015 T BRIDGE NEI PROGETTI EUROPEI Dal 2009 T Bridge è attiva nell ambito dei Progetti Europei, sia in modo

Dettagli

Internet of Everything La convergenza delle infrastrutture secondo Enel

Internet of Everything La convergenza delle infrastrutture secondo Enel Internet of Everything La convergenza delle infrastrutture secondo Enel Livio Gallo Direttore Divisione Infrastrutture e Reti Roma, 3 Luglio, 2014 Politiche europee e nazionali per lo sviluppo sostenibile

Dettagli

Indagine sulle principali 50 città

Indagine sulle principali 50 città Indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Marianna Rossetti L indagine prende in considerazione 50 Comuni: - tutti i capoluoghi

Dettagli

ICT e Smart Cities. ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016. Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless

ICT e Smart Cities. ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016. Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless ICT e Smart Cities ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016 Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless Di cosa vi parlo Le smart city, definizioni, opportunità, Nuovi

Dettagli

Smart City. Bari Smart City. Avv. Marco Lacarra Assessore ai LL.PP. Delegato a Smart City

Smart City. Bari Smart City. Avv. Marco Lacarra Assessore ai LL.PP. Delegato a Smart City Smart Bari: a Mediterranean,sustainable, dynamic inclusive and creative city for our sons PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P. Bari Smart City Avv. Marco Lacarra Assessore ai LL.PP. Delegato a Smart City

Dettagli

Servizi «cloud» per la Mobilità Sostenibile nei centri urbani

Servizi «cloud» per la Mobilità Sostenibile nei centri urbani Servizi «cloud» per la Mobilità Sostenibile nei centri urbani Torino - Congresso Nazionale AICA 2011 Smart Tech e Smart Innovation La strada per costruire il futuro - Prof. Fabio Rosati Direttore Generale

Dettagli

Premessa PREMESSA 1. di CO2 da qui al 2020.

Premessa PREMESSA 1. di CO2 da qui al 2020. Premessa Nonostante la crisi economica, i consumi globali di energia continuano ad aumentare nelle grandi economie dell Asia e del Sud America, sostenuti da un uso crescente dei combustibili fossili che,

Dettagli

UN SISTEMA INTEGRATO DI INDICATORI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE AREE URBANE ITALIANE

UN SISTEMA INTEGRATO DI INDICATORI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE AREE URBANE ITALIANE UN SISTEMA INTEGRATO DI INDICATORI PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE AREE URBANE ITALIANE Silvia Brini Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) silvia.brini@isprambiente.it

Dettagli

Arcangelo Maria Merella Infomobility spa. Best practices a Parma

Arcangelo Maria Merella Infomobility spa. Best practices a Parma Arcangelo Maria Merella Infomobility spa Best practices a Parma La visione di Parma al 2020 Obbiettivi e strategie Il libro bianco parma 2020 Città sana e ecoefficiente 2 Risparmio energetico Negli edifici

Dettagli

WORKSHOP. Bilanci energetici e stima delle emissioni di gas serra alla scala locale: potenzialità e criticità (Milano, 17 Maggio 2010)

WORKSHOP. Bilanci energetici e stima delle emissioni di gas serra alla scala locale: potenzialità e criticità (Milano, 17 Maggio 2010) WORKSHOP Bilanci energetici e stima delle emissioni di gas serra alla scala locale: potenzialità e criticità (Milano, 17 Maggio 2010) Politiche di mitigazione dei cambiamenti climatici alla scala locale:

Dettagli

PROGETTAZIONE, SVILUPPO E PROMOZIONE DI UN SISTEMA DI MOBILITÀ ELETTRICA PER UNA CITTÀ A ZERO EMISSIONI

PROGETTAZIONE, SVILUPPO E PROMOZIONE DI UN SISTEMA DI MOBILITÀ ELETTRICA PER UNA CITTÀ A ZERO EMISSIONI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E PROMOZIONE DI UN SISTEMA DI MOBILITÀ ELETTRICA PER UNA CITTÀ A ZERO EMISSIONI Con il patrocinio di: PERCORSO DI FORMAZIONE E DI CONFRONTO SULLO SVILUPPO DELLA MOBILITà ELETTRICA

Dettagli

I p ri r n i ci c p i alil iri r f i l f e l s e si idel e llib i ro r bia i nco c o sullla l mob o iliilt i à re r g e io i n o ale l, e,

I p ri r n i ci c p i alil iri r f i l f e l s e si idel e llib i ro r bia i nco c o sullla l mob o iliilt i à re r g e io i n o ale l, e, I principali riflessi del Libro bianco sulla mobilità regionale, locale e urbana in Italia Carlo Carminucci, Isfort Roma, 17 giugno 2011 Dove eravamo rimasti: la mobilità locale nella programmazione europea.

Dettagli

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Maggio 2012

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Maggio 2012 Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici Maggio 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente Energia La mobilità fortemente legata ai combustibili fossili

Dettagli

Smart Mobility, Smart Parking e Smart Logistic: cosa è possibile fare ora con le tecnologie ICT

Smart Mobility, Smart Parking e Smart Logistic: cosa è possibile fare ora con le tecnologie ICT Smart Mobility, Smart Parking e Smart Logistic: cosa è possibile fare ora con le tecnologie ICT Campochiaro Pisa t +39 050 877088 info@infomobilitysuite.com www.infomobilitysuite.com twitter.com/mobisys_srl

Dettagli

Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile

Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile Workshop ManagEnergy Modelli Pilota per l attuazione dei Piani d Azione per l Energia Sostenibile La promozione della Mobilità Sostenibile Simone Antinucci Roma, 8 luglio 2011 Roma, 7-8 Luglio Workshop:

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI: IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI SCIACCA Sciacca Maggio 2015

IL PATTO DEI SINDACI: IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI SCIACCA Sciacca Maggio 2015 IL PATTO DEI SINDACI: IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI SCIACCA Sciacca Maggio 2015 SPES Consulting srl Ing. Adriano PESSINA LITOS Progetti srl Ing. Piero Lo Duca SPES Consulting

Dettagli

8 Maggio 2014 Smartainability. P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli

8 Maggio 2014 Smartainability. P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli 8 Maggio 2014 Smartainability P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli 8 Maggio 2014 Smartainability P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli SMART EPO 2015 - SMART PLANNING, SMART BUILDING, SMART CONNECTING 8 MAGGIO

Dettagli

Progettazione della mobilità urbana

Progettazione della mobilità urbana Norme per i Piani Urbani del Traffico (PUT): Art. 36 del C.d.S. Direttive per la redazione, adozione ed attuazione dei PUT (D.M. LL.PP. G.U. del 24.06.1995, n 146) [redatte su indicazioni del CIPET] 1

Dettagli

Il nuovo progetto. per la. mobilità sostenibile in Emilia-Romagna

Il nuovo progetto. per la. mobilità sostenibile in Emilia-Romagna Il nuovo progetto per la mobilità sostenibile in Emilia-Romagna UNA REGIONE ATTENTA ALL AMBIENTE E ALLA MOBILITÀ SOSTENIBILe flash _ La regione Emilia-Romagna ha circa 4,5 milioni di abitanti. _ La densità

Dettagli

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari Bari, an European SMART CITY Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari I cambiamenti climatici sono un fenomeno di portata globale, tuttavia le città possono contribuire in maniera

Dettagli

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro.

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Reti intelligenti Reti intelligenti Generalità Una rete elettrica intelligente è in grado di integrare le azioni di tutti gli attori connessi, produttori

Dettagli

I Piani spostamento casa lavoro/scuola

I Piani spostamento casa lavoro/scuola La mobilità sostenibile ha fatto strada I Piani spostamento casa lavoro/scuola - Percorsi europei per la mobilità sostenibile Lucia Torino 25 Gola 26 febbraio Mobility 2009 Manager d Area del Comune di

Dettagli

ELEMENTI CHIAVE. Allocazione di risorse (umane e finanziarie) per realizzazione di azioni e monitoraggio

ELEMENTI CHIAVE. Allocazione di risorse (umane e finanziarie) per realizzazione di azioni e monitoraggio Il Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) del Comune di Napoli Prof. Massimo Dentice d Accadia Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Industriale Il PAES è il

Dettagli

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche.

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche. SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA Ufficio Territoriale Regione Marche Giuseppe Angelone OSIMO 12 Dicembre 2012 PANORAMA EUROPEO La crescita costante

Dettagli

Prof. Ing. Ennio Cascetta

Prof. Ing. Ennio Cascetta Prof. Ing. Ennio Cascetta Professore Ordinario Università di Napoli Federico II Presidente delle Società Italiana di Politica dei Trasporti (S.I.Po.Tra) Roma, Centro Congressi Cavour, 30 aprile 2015 1

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE

PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE Quale valore per le imprese e le banche italiane ABI FORUM CSR 2008 Roma, 29 Gennaio Aldo Pozzoli, Partner MUOVERSI 1. Introduzione Le Linee

Dettagli

Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita

Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita Laurea Magistrale in Architettura e innovazione Sviluppo Urbano Sostenibile AA 2013-14 Prof. Maria Rosa Vittadini mariaros@iuav.it Lez. 10 Piani Urbani del traffico e Piani della mobilita Piani urbani

Dettagli

Una smart card per l integrazione dei servizi di mobilità a Torino e in Piemonte

Una smart card per l integrazione dei servizi di mobilità a Torino e in Piemonte Workshop L INTEGRAZIONE TRA CARD TPL E CARD CIRCUITO NAZIONALE CAR SHARING 31 maggio 2010, Salone di Rappresentanza del Comune di Genova Una smart card per l integrazione dei servizi di mobilità a Torino

Dettagli

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea

Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea 1 Forum Internazionale Lo sviluppo delle Smart Cities e dei Green Ports nell area mediterranea CONVEGNI E WORKSHOP della manifestazione programma preliminare 12 e 13 Novembre 2012 Palazzo di Ateneo e Centro

Dettagli

IL CAR SHARING, UNA NUOVA MOBILITA PER LE AZIENDE

IL CAR SHARING, UNA NUOVA MOBILITA PER LE AZIENDE IL CAR SHARING, UNA NUOVA MOBILITA PER LE AZIENDE IL CAR SHARING, UNA NUOVA MOBILITA PER LE AZIENDE La presente pubblicazione è stata realizzata in collaborazione con Clickutility On Earth. Il CVO non

Dettagli

Il Patto dei Sindaci nei Comuni della Bassa padovana

Il Patto dei Sindaci nei Comuni della Bassa padovana Il Patto dei Sindaci nei Comuni della Bassa padovana Strategie, azioni di sostegno, opportunità per l energia sostenibile Stefano Meneghini, Direttore Tecnico Consylio S.r.l. Fase II: stesura Piano delle

Dettagli

Smart Cities: Le città del futuro

Smart Cities: Le città del futuro Smart Cities: Le città del futuro Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Arezzo 22 novembre 2012 Enel: operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

UN ALTRO MOVIMENTO PER LE CITTA

UN ALTRO MOVIMENTO PER LE CITTA UN ALTRO MOVIMENTO PER LE CITTA Città a mobilità elettrica è un progetto sperimentale che attraverso l utilizzo dei mezzi alimentati ad energia pulita, vuole dimostrare concretamente che un altro modo

Dettagli

Punto 4b2 OdG: Focus su obiettivo tematico n 4: I trasporti locali multimodali sostenibili

Punto 4b2 OdG: Focus su obiettivo tematico n 4: I trasporti locali multimodali sostenibili Incontro annuale 2013 Commissione Europea - Italia Matera, 17 ottobre 2013 Punto 4b2 OdG: Focus su obiettivo tematico n 4: I trasporti locali multimodali sostenibili 1 Obiettivo Programmazione 2014-2020

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES)

Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Dati preliminari e principali linee d azione Giugno 2012 Prof. Massimo Dentice d Accadia DETEC Università degli studi di Napoli Federico II COS E IL PATTO

Dettagli

INNOVATE YOUR WORLD ADVANCED TRAFFIC SOLUTIONS. Mobility Parking Automation Access Control Consultancy Service WWW.ATSPARCHEGGI.

INNOVATE YOUR WORLD ADVANCED TRAFFIC SOLUTIONS. Mobility Parking Automation Access Control Consultancy Service WWW.ATSPARCHEGGI. INNOVATE YOUR WORLD ADVANCED TRAFFIC SOLUTIONS Mobility Parking Automation Access Control Consultancy Service WWW.ATSPARCHEGGI.COM ATS Progetti per il traffico e la mobilità I problemi legati al traffico

Dettagli

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto Olga Landolfi TTS Italia I Trasporti in Italia Dati Nazionali 2004 (CNT 2004) Traffico passeggeri interno: 947.205 milioni di passeggeri km all

Dettagli

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione È una delle 11 Associazioni di Federazione ANIE (Federazione Nazionale delle Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche) Attraverso i suoi Gruppi rappresenta, sostiene

Dettagli

Infrastrutture Enel a Perugia per la ricarica dei veicoli elettrici. FILIPPO ALBERGANTI Smart Grids e Nuove Tecnologie Italia

Infrastrutture Enel a Perugia per la ricarica dei veicoli elettrici. FILIPPO ALBERGANTI Smart Grids e Nuove Tecnologie Italia Infrastrutture Enel a Perugia per la ricarica dei veicoli elettrici FILIPPO ALBERGANTI Smart Grids e Nuove Tecnologie Italia La mobilità elettrica di Enel I progetti nazionali e mobility Roma, Milano,

Dettagli

La mobilità negli strumenti di programmazione del territorio genovese. 27 ottobre 2010

La mobilità negli strumenti di programmazione del territorio genovese. 27 ottobre 2010 La mobilità negli strumenti di programmazione del territorio genovese 27 ottobre 2010 Il contesto Definizione della linea verde e della linea blu Adesione, da parte del Comune di Genova, nel febbraio del

Dettagli

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France

Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France 27 Novembre 2012 Il piano della mobilità urbana nella regione Ile-de-France Laurence Debrincat, STIF Workshop sui Piani Urbani della Mobilità Sostenibile - Milano 2 Sommario Il contesto delle politiche

Dettagli

Il Piano della Provincia di Modena : prime indicazioni

Il Piano della Provincia di Modena : prime indicazioni Provincia di Modena Assessorato Ambiente e Sviluppo Sostenibile Il Piano della Provincia di Modena : prime indicazioni Verso il Piano di Risanamento della qualità dell aria Modena, 21 febbraio 2006 Sviluppo

Dettagli