Guida alla sostituzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida alla sostituzione"

Transcript

1 I II A B C B E F G B C B E F G A A A A ENERG A YZ db A L YI JA IE IA YZ kw 811 XYZ/2013 Guida alla sostituzione Direttiva ERP Quali sono i coinvolgimenti pratici pag. 2 Quadro Legislativo Italiano ErP: evoluzione tecnologica pag. 3 Soluzioni per abitazioni individuali Abitazione singola pag. 4 Abitazione singola: caldaia tradizionale a camera stagna o aperta pag. 6 Abitazione singola: diametri tubi scarico fumi in funzione del cavedio disponibile pag. 7 Soluzioni per abitazioni condominiali Abitazioni condominiali pag. 8 Abitazioni condominiali: caldaie tradizionali a camera aperta in canne singole pag. 10 Abitazioni condominiali: caldaie a camera stagna canna collettiva ramificata pag. 12 Abitazioni condominiali: caldaie a camera stagna canna collettiva pag. 14 Abitazioni condominiali: caldaie a camera stagna canne multiple pag. 16 SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING Indice listino Indice generale pag. 18 Caldaie murali Condensing pag. 20 Caldaie murali Tradizionali pag. 60 Soluzioni centralizzate pag. 80 Solare termico pag. 104 Bollitori pag. 140 Pompe di calore pag. 146 Climatizzatori pag. 160 Scaldabagni pag. 182 Termoregolazione pag. 190 Listino alfanumerico pag

2 Direttiva ErP CALDAIE CONDENSING CALDAIE TRADIZIONALI CENTRALIZZATO La Direttiva ErP forza una graduale uscita dal mercato delle caldaie non a condensazione a partire da Settembre SOLARE TERMICO NUOVA INSTALLAZIONE: nessun cambiamento Il Dlgs 28/2011 obbliga già ora all utilizzo di nuove tecnologie (rinnovabili) e ove previste di caldaie condensazione. Caldaie convenzionali camera aperta o stagna in edifici MONOfamiliari: obbligatorio sostituire con caldaia condensazione (ErP). QUALI SONO I COINVOLGIMENTI PRATICI: Caldaie convenzionali a camera aperta in edifici MULTIfamiliari con scarico in canna collettiva ramificata (CCR): a) possibile la sostituzione con altre a camera aperta (ErP); b) in caso di sostituzione di una singola caldaia a condensazione (ErP), scarico temporaneo a parete; c) in caso di sostituzione di tutte le caldaie dell edificio con caldaie a condensazione (ErP). SOSTITUZIONI: quando non si troveranno più caldaie tradizionali cosa succederà? Caldaie convenzionali a camera stagna in edifici MULTIfamiliari con scarico in canna collettive (CC): obbligatorio sostituire con caldaia condensazione (ErP). 2 Sostituzione contemporanea di tutte le caldaie Rifacimento del sistema di scarico, idoneo per apparecchi a condensazione. Sostituzione di singola caldaia VIETATO sostituire una singola caldaia convenzionale che scarica in una canna collettiva, con una caldaia a condensazione. quindi cosa fare??? Rispettando il Dlgs 7129 sulle distanze degli scarichi da finestre, etc. scarico temporaneo a parete.

3 Quadro Legislativo Italiano ErP: evoluzione tecnologica Per quanto il panorama normativo Italiano possa presentare varie sfaccettature e casistiche particolari regionali, la direzione tecnologica, già tracciata dalle attuali norme Nazionali, sarà pienamente confermata e rafforzata dall entrata in vigore della nuova direttiva Europea ErP. Il D.P.R. 59/2009 ed il successivo DLGs 28/2012 (norme di installazione) hanno di fatto reso obbligatoria l installazione di generatori a condensazione negli edifici di nuova costruzione, relegando l utilizzo dei generatori tradizionali (a camera stagna o aperta) solo in caso di mera sostituzione in impianti di natura condominiale con Canna Collettiva (CC) o Canna Collettiva Ramificata (CCR). L effetto dell ErP (norma di produzione), di fatto, si tradurrà in una progressiva riduzione di disponibilità sul mercato di generatori tradizionali a camera stagna rendendo quindi l installazione di generatori a condensazione (ErP Ready) l unica via da percorrere a meno del particolare caso delle CCR, dove le caldaie a camera aperta, equipaggiate con pompa ad alta efficienza (ErP Ready), saranno ancora ammesse. I vincoli normativi relativi allo scarico dei prodotti della combustione (UNI 7129, UNI e D.P.R. 412/1993) non saranno modificati ed andranno ad integrarsi perfettamente con le attuali norme di installazione e l imminente direttiva ErP completando il panorama normativo italiano. Quindi, la direttiva ErP non apporta nessun cambiamento alle norme di installazione ma forza solo i produttori a cambiare tecnologia: tutte le caldaie (tradizionali o a condensazione) prodotte prima del 09/2015 e ancora disponibili sul mercato Italiano saranno sempre installabili in quanto pienamente conformi alle norme CE. SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING 2015 ERP ELD DPR 59/2009 DLGs 28 NUOVA INSTALLAZIONE (+ 50% di ACS da rinnovabili) (+ 20/35/50 % di energia totale da rinnovabili) (ErP Ready) (+ 20/35/50 % di energia totale da rinnovabili) SOSTITUZIONE VECCHIO GENERATORE 2008 * camera stagna camera aperta camera aperta (ErP Ready) (ErP Ready) UNI 7129 / UNI DLgs 102 n

4 Soluzioni per abitazioni individuali CALDAIE TRADIZIONALI SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE CONDENSING 4

5 CALDAIE CONDENSING I generatori tradizionali a camera stagna presentano efficienze superiori a quelli tradizionali a camera aperta ma decisamente inferiori a quelli a condensazione. I vincoli di installazione sono anch essi ridotti: il camino non necessità di un tiraggio naturale, vista la presenza del ventilatore in caldaia per l espulsione fumi, e non è necessario aprire prese di aria nel locale di installazione, vista la possibilità di aspirare l aria comburente dall esterno dell abitazione. I generatori tradizionali a camera aperta sono caratterizzati da basse efficienze, alte emissioni inquinanti (CO2, NOx) e da vincoli di installazione legati all espulsione dei gas di scarico e dalla tipologia stessa di combustione. La canna fumaria deve presentare un adeguato tiraggio naturale per poter provvedere ad espellere i fumi oltre il tetto in ogni condizione climatica e il locale in cui il generatore è installato deve presentare le necessarie aperture per fornire la giusta quantità di aria comburente. camera stagna 5 camera aperta SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI Abitazione singola

6 CALDAIE CONDENSING Abitazione singola: caldaia tradizionale a camera stagna o aperta SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI A B La maggior parte delle abitazioni singole costruite nel recente passato presentano canne fumarie adatte ad espellere i gas di scarico dei generatori di calore tradizionali, siano essi a camera stagna con ventilatore o a camera aperta a tiraggio naturale. Come spesso accade, le canne fumarie esistenti hanno caratteristiche idonee ( Dry ) per sopportare le alte temperature dei fumi derivanti dalla combustione di un generatore tradizionale ma non la corrosione dei fumi acidi della condensazione: in fase di sostituzione del generatore di calore, la canna fumaria va rilavorata, rintubandola con adeguate tubazioni. Abitazione con singolo generatore tradizionale a camera stagna (A) o a camera aperta (B) con canna fumaria Dry a sezione rettangolare o circolare. CALDAIA DA SOSTITUIRE CALDAIA TRADIZIONALE A CAMERA STAGNA CALDAIA TRADIZIONALE A CAMERA APERTA SOLUZIONE POST ErP CALDAIA A CONDENSAZIONE ERP READY Cosa devo sostituire? La canne fumarie esistenti ( Dry ), nonché i relativi cavedi costruiti per generatori tradizionali (a camera aperta o camera stagna), offrono i tiraggi necessari per espellere i gas di scarico naturalmente attraverso il camini, ma non presentano caratteristiche idonee per i nuovi generatori a condensazione: gas di scarico acidi e formazione di condensa da smaltire. Cosa potrò fare domani? Da quando gli effetti della normativa ErP saranno pienamente recepiti dal mercato, l unica alternativa alla caldaia tradizionale (a camera aperta o a camera stagna) sarà la caldaia a condensazione ErP Ready. La rilavorazione della canna fumaria comporterà sia la sostituzione degli scarichi fumi utilizzati (PP) che il pieno rispetto dei dettami della 7129 con le relative distanze all interno e all esterno del cavedio. 6

7 Abitazione singola: diametri tubi scarico fumi in funzione del cavedio disponibile La 7129 è chiara: le dimensioni e la forma del cavedio, in cui si va ad inserire la nuova canna fumaria, vincolano la scelta dello scarico fumi utilizzato, come indicato nella figura sopra riportata. Per esempio: dovendo re-intubare una canna fumaria circolare con DN110 (al servizio di una vecchia caldaia tradizionale a camera aperta) oggi devo utilizzare uno scarico fumi in PP per caldaie a condensazione con DN80. Se però la canna fumaria esistente presentasse un DN100 sono obbligato a re-intubare con un PP DN60. DN60 DN S 1 = 28 cm 2 S 2 = 36 cm 2 S 2 = S1 S 1 = 50 cm 2 S 2 = 50 cm 2 S 2 = S S 1 = 28 cm 2 S 2 = 50 cm 2 S 2 = S1 S 1 = 50 cm 2 S 2 = 50 cm 2 S 2 = S1 Esempi di inserimento di sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione di sezione circolare, funzionanti con pressione positiva, aventi sezione di passaggio 100 cm 2, all interno di un camino/canna fumaria/ vano tecnico esistente dell edificio. SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING DN S 1 = 78 cm 2 S 2 = 78 cm 2 S 2 = S1 8 11,3 S 1 = 78 cm 2 S 2 = 78 cm 2 S 2 = S1 DN , S 1 = 132 cm 2 S 2 = 156 cm 2 S 2 = S , S 1 = 132 cm 2 S 2 = 151 cm 2 S 2 = S1 Legenda S1 = Area nuova canna fumaria; S2 = Area aria cavedio Dimensioni in cm Esempi di inserimento di condotto di sezione circolare, funzionante con pressione positiva, avente azione di passaggio 100 cm 2, all interno di un camino/canna fumaria/ vano tecnico esistente dell edificio. 7

8 Soluzioni per abitazioni condominiali CALDAIE TRADIZIONALI SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE CONDENSING 8

9 CALDAIE CONDENSING I generatori tradizionali a camera stagna presentano efficienze superiori a quelli tradizionali a camera aperta ma decisamente inferiori a quelli a condensazione. I vincoli di installazione sono anch essi ridotti: il camino non necessità di un tiraggio naturale, vista la presenza del ventilatore in caldaia per l espulsione fumi, e non è necessario aprire prese di aria nel locale di installazione, vista la possibilità di aspirare l aria comburente dall esterno dell abitazione. I generatori tradizionali a camera aperta sono caratterizzati da basse efficienze, alte emissioni inquinanti (CO2, NOx) e da vincoli di installazione legati all espulsione dei gas di scarico e dalla tipologia stessa di combustione. La canna fumaria deve presentare un adeguato tiraggio naturale per poter provvedere ad espellere i fumi oltre il tetto in ogni condizione climatica e il locale in cui il generatore è installato deve presentare le necessarie aperture per fornire la giusta quantità di aria comburente. camera stagna 9 camera aperta SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI Abitazioni condominiali

10 CALDAIE CONDENSING CALDAIE TRADIZIONALI CENTRALIZZATO Abitazioni condominiali: caldaie tradizionali a camera aperta in canne singole La provincia dei comuni Italiani presenta un infinità di piccoli edifici pluri-familiari costruiti tra gli anni i cui appartamenti sono riscaldati da singoli generatori tradizionali a camera aperta i con fumi evacuati tramite singole canne fumarie a tiraggio naturale. I relativi cavedi, costruiti di solito in semplice laterizio, sono di varie forme e dimensioni atte a creare la depressione necessaria per evacuare naturalmente i fumi. SOLARE TERMICO Condominio pluri-familiare con singoli generatori tradizionali a camera aperta a tiraggio naturale in canna singole Dry indipendenti (a sezione rettangolare o circolare). CALDAIA DA SOSTITUIRE TRADIZIONALE A CAMERA APERTA CANNE SINGOLE DRY Il vecchio generatore tradizionale non potrà esser rimpiazzato da uno con ugual tecnologia (tradizionale ma ErP Ready): sarà obbligatorio installare un generatore a condensazione (ErP Ready), ed eseguire anche interventi importanti sulla canna fumaria a seconda della casistica in cui ci si ritrova. SOLUZIONE POST ErP A CONDENSAZIONE (ERP READY) (Facciata) A CONDENSAZIONE (ERP READY) (CC) A CONDENSAZIONE (ERP READY) (Canne multiple) 10 Cosa devo sostituire? La principale caratteristica di questa tipologia di canne fumarie è quella di accogliere i gas espulsi dai singoli generatori installati nei diversi appartamenti e di evacuarli per tiraggio naturale. Cosa potrò fare domani? La normativa ErP consente la sostituzione con un solo tipo di generatore: a condensazione (ErP Ready). La soluzione dell intubamento indipendente della propria canna fumaria in PP è sicuramente la scelta più facile ed immediata. Qualora, a causa di vincoli tecnici, non dovesse risultare possibile evacuare i fumi a tetto, si potrà ripiegare momentaneamente sulla scelta di scaricare in facciata per poi rilavorare completamente il cavedio e passare alla soluzione definitiva della canna collettiva, condividendo il progetto con tutti i condomini, nel pieno rispetto delle norme vigenti.

11 Generatore a condensazione (ErP Ready) con scarico in facciata Sebbene ogni condomino sia indipendente nella scelta della tipologia di scarico, la presenza di vincoli tecnici per la realizzazione di un intubamento singolo (per poter continuare a scaricare a tetto anche con il nuovo generatore) potrebbe rendere necessario il rifacimento contemporaneo delle canne fumarie di tutti i condomini. In attesa che il progetto venga deliberato, la soluzione dello scarico temporaneo in facciata con un generatore a condensazione (ErP Ready) è l unica via percorribile, solo se espressamente asseverato dal tecnico abilitato. Abitazioni condominiali: caldaie tradizionali a camera aperta in canne singola SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING Generatori a condensazione (ErP Ready) in canna collettiva (CC) La soluzione della canna collettiva rappresenta un ottima soluzione per ammodernare la canna fumaria del condominio e dotare ogni appartamento di un generatore a condensazione di ultima generazione all insegna del comfort e del risparmio energetico. Ogni singolo condomino disporrà di una caldaia a condensazione con pompa ad alta efficienza (ErP Ready) collegata singolarmente alla canna collettiva che sarà quindi resistente ai fumi acidi della combustione ed in grado di smaltire la condensa formatasi. L aria comburente potrà essere ripresa dall esterno dell edificio, dal cavedio stesso, senza intubamento o con intubamento collettivo, nel pieno rispetto della normativa vigente. Generatori a condensazione (ErP Ready) in intubamento singolo Nel caso in cui la canna collettiva non fosse la soluzione tecnicamente o economicamente accettata da tutti i condomini, soprattutto in caso di piccoli edifici pluri-familiari, è possibile intubare ogni cavedio con una canna singola adatta a sopportare e a smaltire la condensa acida. Ogni singolo condomino disporrà quindi di una caldaia a condensazione con pompa ad alta efficienza (ErP Ready) intubata singolarmente all interno del vecchio cavedio. La Normativa non lascia spazio ad interpretazioni ed indica chiaramente che le dimensioni e la forma del cavedio, in cui si va ad inserire la nuova canna fumaria, vincolano la scelta del DN dello scarico fumi utilizzato. Per esempio in un cavedio quadrato 18x18 non è possibile intubare 4 tubi con DN80 ma solo con DN60. 11

12 SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING Abitazioni condominiali: caldaie a camera aperta - canna collettiva ramificata La maggior parte dei condomini pluri-familiari, costruiti negli anni sul territorio Italiano, presenta canne fumarie a tiraggio naturale per l evacuazione dei gas di scarico prodotti da generatori tradizionali a camera aperta installati nei singoli appartamenti. I relativi cavedi costruiti di solito in semplice laterizio, sono di varie forme e dimensioni atte a creare la depressione necessarie per evacuare naturalmente i fumi. Se il vecchio generatore tradizionale verrà rimpiazzato da uno con ugual tecnologia (tradizionale ma ErP Ready), allora sarà sufficiente verificarne il corretto funzionamento. Condominio pluri-familiare con singoli generatori tradizionali a camera aperta a tiraggio naturale in canna collettiva ramificata Dry (a sezione rettangolare o circolare). CALDAIA DA SOSTITUIRE TRADIZIONALE A CAMERA APERTA CANNA COLLETTIVA RAMIFICATA (CCr) Cosa devo sostituire? Nel caso invece, di sostituzione con generatore a condensazione (ErP Ready), saranno necessari anche interventi importanti sulla canna fumaria a seconda della casistica in cui ci si ritrova. SOLUZIONE POST ErP Tradizionale a camera aperta (ERP READY) canna collettiva ramificata (CCr) A condensazione (ERP READY) scarico in facciata A condensazione (ERP READY) intubamento multiplo di canne singole A condensazione (ERP READY) canna collettiva (CC) Cosa potrò fare domani? 12 La principale caratteristica di questa tipologia di canne fumarie è quella di accogliere i gas espulsi dai singoli generatori installati nei diversi appartamenti e di evacuarli per tiraggio naturale. La sicurezza che in ambiente non ci sia reflusso dei gas di scarico, provenienti da un altro generatore, è garantita dalla struttura del cavedio stesso e dalla schermatura fisica presente in prossimità dell allacciamento di ogni caldaia. La normativa ErP consente la sostituzione con 2 tipi di generatori: tradizionale a camera aperta (ErP Ready) o a condensazione (ErP Ready). Non potendo però utilizzare la stessa canna fumaria per generatori con tecnologia diversa (tradizionale o a condensazione), il primo condomino a sostituire la caldaia, deve scegliere quale tecnologia sposare; la scelta è subordinata alle esigenze tecniche di ogni singolo appartamento (tiraggio) e va condivisa con tutti i condomini, nel pieno rispetto delle norme vigenti.

13 Generatori tradizionali a camera aperta (ErP Ready) in canna collettiva ramificata (CCR) Rappresenta la casistica più semplice: se la canna collettiva ramificata risulta a norma, il vecchio generatore tradizionale a camera aperta viene sostituito con uno nuovo di pari tecnologia ma con pompa ad alta efficienza (ErP Ready). Il cambio di caldaia è progressivo ed ogni condomino si può muovere autonomamente secondo proprie esigenze e tempistiche. Generatore a condensazione (ErP Ready) con scarico in facciata Nel caso in cui, a causa di vincoli tecnici o di tiraggio, non fosse possibile sostituire il vecchio generatore tradizionale a camera aperta con uno nuovo di pari tecnologia, se ne può installare uno a condensazione con pompa ad alta efficienza (ErP Ready) con scarico temporaneo in facciata, in attesa che tutti i condomini procedano anch essi alla sostituzione dei loro generatori. In questo caso allora si procederebbe alla rilavorazione della canna fumaria per intubarne una collettiva per tutti i generatori. Generatori a condensazione (ErP Ready) in canna collettiva (CC) La soluzione della canna collettiva rappresenta un ottima soluzione per ammodernare la canna fumaria del condominio e dotare ogni appartamento di un generatore di ultima generazione all insegna del comfort e del risparmio energetico. Ogni singolo condomino disporrà di una caldaia a condensazione con pompa ad alta efficienza (ErP Ready) collegata singolarmente alla canna collettiva che sarà quindi resistente ai fumi acidi della combustione ed in grado di smaltire la condensa formatasi. L aria comburente potrà essere ripresa dall esterno dell edificio o dal cavedio stesso, senza intubamento o con intubamento collettivo, nel pieno rispetto della normativa vigente. Generatori a condensazione (ErP Ready) in Intubamento multiplo di canne singole Nel caso in cui la canna collettiva non fosse la soluzione tecnicamente o economicamente accettata da tutti i condomini, soprattutto in caso di piccoli edifici pluri-familiari, è possibile intubare il cavedio con più canne singole adatte a sopportare e a smaltire la condensa acida. Ogni singolo condomino disporrà quindi di una caldaia a condensazione con pompa ad alta efficienza (ErP Ready) intubata singolarmente all interno del vecchio cavedio. La Normativa non lascia spazio ad interpretazioni ed indica chiaramente che le dimensioni e la forma del cavedio, in cui si va ad inserire la nuova canna fumaria, vincolano la scelta del DN dello scarico fumi utilizzato. Per esempio in un cavedio quadrato 18x18 non è possibile intubare 4 tubi con DN80 ma solo con DN60. Abitazioni condominiali: caldaie a camera aperta - canna collettiva ramificata SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING 13

14 SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING Abitazioni condominiali: caldaie a camera stagna - canna collettiva Molte grandi città Italiante presentano diversi edifici pluri-familiari i cui appartamenti sono riscaldati da singoli generatori tradizionali a camera stagna con i fumi evacuati tramite canne fu marie collettive a tiraggio forzato. I relativi cavedi, costruiti di solito in semplice laterizio, sono di varie forme e dimensioni atte ad ospitare la canna fumaria necessaria per evacuare i fumi di tutte le caldaie collegate. Il vecchio generatore tradizionale non potrà esser rimpiazzato da uno con ugual tecnologia: sarà obbligatorio installare un generatore a condensazione (ErP Ready), ed eseguire anche interventi importanti sulla canna fumaria a seconda della casistica in cui ci si ritrova. Condominio pluri-familiare con singoli generatori tradizionali a camera stagna a tiraggio forzato, in canna collettiva e in cavedio comune Dry (a sezione rettangolare o circolare). CALDAIA DA SOSTITUIRE TRADIZIONALE A CAMERA STAGNA CANNE COLLETTIVA DRY SOLUZIONE POST ErP A CONDENSAZIONE (ERP READY) (Facciata) A CONDENSAZIONE (ERP READY) (CC) A CONDENSAZIONE (ERP READY) (Canne multiple) 14 Cosa devo sostituire? La principale caratteristica di questa tipologia di canne fumarie è quella di accogliere i gas espulsi dai singoli generatori installati nei diversi appartamenti e di evacuarli a tetto. Cosa potrò fare domani? La normativa ErP consente la sostituzione con un solo tipo di generatore: a condensazione (ErP Ready). La soluzione dell intubamento indipendente della propria canna fumaria in PP è sicuramente la scelta più facile ed immediata. Qualora, a causa di vincoli tecnici, non dovesse risultare possibile, si potrà ripiegare momentaneamente sulla scelta di scaricare in facciata per poi rilavorare completamente il cavedio e passare alla soluzione definitiva della canna collettiva, condividendo il progetto con tutti i condomini, nel pieno rispetto delle norme vigenti.

15 Generatore a condensazione (ErP Ready) con scarico in facciata In attesa che tutti i condomini procedano anch essi alla sostituzione dei loro generatori tradizionali a camera stagna con nuovi generatori a condensazione (ErP Ready) ed in presenza di vincoli tecnici insormontabili per la realizzazione di un intubamento singolo, la soluzione dello scarico temporaneo in facciata con un generatore a condensazione (ErP Ready) è l unica via percorribile, solo se espressamente asseverato dal tecnico abilitato. Abitazioni condominiali: caldaie a camera stagna - canna collettiva CALDAIE CONDENSING CALDAIE TRADIZIONALI CENTRALIZZATO SOLARE TERMICO Generatori a condensazione (ErP Ready) in canna collettiva (CC) La soluzione della canna collettiva rappresenta un ottima soluzione per ammodernare la canna fumaria del condominio e dotare ogni appartamento di un generatore a condensazione (ErP Ready) di ultima generazione all insegna del comfort e del risparmio energetico. Ogni singolo condomino disporrà quindi di una caldaia a condensazione (ErP Ready) collegata singolarmente alla canna collettiva che sarà quindi resistente ai fumi acidi della combustione ed in grado di smaltire la condensa formatasi. L aria comburente potrà essere ripresa dall esterno dell edificio o dal cavedio stesso, senza intubamento o con intubamento collettivo, nel pieno rispetto della normativa vigente. Generatori a condensazione (ErP Ready) in Intubamento multiplo di canne singole Nel caso in cui la canna collettiva non fosse la soluzione tecnicamente o economicamente accettata da tutti i condomini, soprattutto in caso di piccoli edifici pluri-familiari, è possibile intubare il cavedio con più canne singole adatte a sopportare e a smaltire la condensa acida. Ogni singolo condomino disporrà quindi di una caldaia a condensazione (ErP Ready) intubata singolarmente all interno del vecchio cavedio. La Normativa non lascia spazio ad interpretazioni ed indica chiaramente che le dimensioni e la forma del cavedio, in cui si va ad inserire la nuova canna fumaria, vincolano la scelta del DN dello scarico fumi utilizzato, come indicato nella figura sopra riportata. Per esempio in u cavedio quadrato 18x18 non è possibile intubare 4 tubi con DN80 ma solo con DN60. 15

16 SOLARE TERMICO CENTRALIZZATO CALDAIE TRADIZIONALI CALDAIE CONDENSING Condominio pluri-familiare con singoli generatori tradizionali a camera stagna a tiraggio forzato, in cavedio comune Dry (a sezione rettangolare o circolare) con canna singole indipendenti. CALDAIA DA SOSTITUIRE Abitazioni condominiali: caldaie a camera stagna - canne multiple La provincia dei comuni Italiani presenta un infinità di piccoli edifici pluri-familiari costruiti tra gli anni i cui appartamenti sono riscaldati da singoli generatori tradizionali a camera stagna con fumi evacuati sfruttando un cavedio comune ma tramite singole canne fumarie indipendenti. I relativi cavedi, costruiti di solito in semplice laterizio, sono di varie forme e dimensioni per poter ospitare sia le singole canne fumarie delle varie caldaie, sia (qualora necessario) anche i tubi di adduzione dell aria di combustione. Il vecchio generatore tradizionale non potrà esser rimpiazzato da uno con ugual tecnologia: sarà obbligatorio installare un generatore a condensazione (ErP Ready), ed eseguire anche interventi importanti sulla canna fumaria a seconda della casistica in cui ci si ritrova. SOLUZIONE POST ErP TRADIZIONALE A CAMERA STAGNA CANNE MULTIPLE A CONDENSAZIONE (ERP READY) (Facciata) A CONDENSAZIONE (ERP READY) (CC) A CONDENSAZIONE (ERP READY) (Canne multiple) 16 Cosa devo sostituire? La principale caratteristica di questa tipologia di canne fumarie è quella di accogliere ospitare i tubi di scarico fumi delle singole caldaie ed eventualmente anche quelli dell adduzione dell aria comburente. Cosa potrò fare domani? La normativa ErP consente la sostituzione con un solo tipo di generatore: a condensazione (ErP Ready). La soluzione dell intubamento indipendente della propria canna fumaria in PP è sicuramente la scelta più facile ed immediata. Qualora, a causa di vincoli tecnico-normativi, non dovesse risultare possibile, si potrà ripiegare momentaneamente sulla scelta di scaricare in facciata per poi rilavorare completamente il cavedio e passare alla soluzione definitiva della canna collettiva, condividendo il progetto con tutti i condomini, nel pieno rispetto delle norme vigenti.

17 Generatore a condensazione (ErP Ready) con scarico in facciata In attesa che tutti i condomini procedano anch essi alla sostituzione dei loro generatori tradizionali a camera stagna con nuovi generatori a condensazione (ErP Ready) ed in presenza di vincoli tecniconormativi insormontabili per la realizzazione di un intubamento singolo, la soluzione dello scarico temporaneo in facciata con un generatore a condensazione (ErP Ready) è l unica via percorribile. Abitazioni condominiali: caldaie a camera stagna - canne multiple CALDAIE CONDENSING CALDAIE TRADIZIONALI CENTRALIZZATO SOLARE TERMICO Generatori a condensazione (ErP Ready) in canna collettiva (CC) La soluzione della canna collettiva rappresenta un ottima soluzione per ammodernare la canna fumaria del condominio e dotare ogni appartamento di un generatore a condensazione di ultima generazione all insegna del comfort e del risparmio energetico. Ogni singolo condomino disporrà quindi di una caldaia a condensazione (ErP Ready) collegata singolarmente alla canna collettiva che sarà quindi resistente ai fumi acidi della combustione ed in grado di smaltire la condensa formatasi. L aria comburente potrà essere ripresa dal cavedio stesso, senza intubamento, con intubamento multiplo o con intubamento collettivo, nel pieno rispetto della normativa vigente. Generatori a condensazione (ErP Ready) in Intubamento multiplo di canne singole Nel caso in cui la canna collettiva non fosse la soluzione tecnicamente o economicamente accettata da tutti i condomini, (soprattutto in caso di piccoli edifici pluri-familiari), è possibile intubare il cavedio con più canne singole adatte a sopportare e a smaltire la condensa acida. Ogni singolo condomino disporrà quindi di una caldaia a condensazione (ErP Ready) intubata singolarmente all interno del vecchio cavedio. La Normativa non lascia spazio ad interpretazioni ed indica chiaramente che le dimensioni e la forma del cavedio, in cui si va ad inserire la nuova canna fumaria, vincolano la scelta del DN dello scarico fumi utilizzato e della modalità di aspirazione aria, come indicato nella figura sopra riportata. Per esempio in un cavedio quadrato 18x18 non è possibile intubare 4 tubi con DN80 ma solo con DN60. 17

ORIZZONTE 2020. Verso sistemi di riscaldamento a gas a condensazione. Guida pratica all installazione e suggerimenti

ORIZZONTE 2020. Verso sistemi di riscaldamento a gas a condensazione. Guida pratica all installazione e suggerimenti ORIZZONTE 2020 Verso sistemi di riscaldamento a gas a condensazione. Guida pratica all installazione e suggerimenti 1 5 - Check list delle varie verifi che di preinstallazione e FAQ Indice generale 1 Introduzione

Dettagli

La nuova normativa europea. Guida rapida all ErP/ELD. Come essere pronti alla nuova legislazione UE

La nuova normativa europea. Guida rapida all ErP/ELD. Come essere pronti alla nuova legislazione UE La nuova normativa europea Guida rapida all ErP/ELD Come essere pronti alla nuova legislazione UE Cosa succederà dal 26 settembre 2015? partire da questa data non sarà più possibile produrre caldaie tradizionali

Dettagli

UNI 11071/03. Impianti a gas per uso domestico asserviti ad apparecchi a condensazione e affini.

UNI 11071/03. Impianti a gas per uso domestico asserviti ad apparecchi a condensazione e affini. Impianti a gas per uso domestico asserviti ad apparecchi a condensazione e affini. Criteri per la progettazione, l installazione, la messa in servizio e la manutenzione. Redatto da Per. Ind. Marco Martinetto

Dettagli

Nuove disposizioni sullo SCARICO A TETTO in vigore a partire dal 19 luglio 2014

Nuove disposizioni sullo SCARICO A TETTO in vigore a partire dal 19 luglio 2014 Nuove disposizioni sullo SCARICO A TETTO in vigore a partire dal 19 luglio 2014 Il D.Lgs 102/2014 ha modificato nuovamente le regole sull obbligo dello SCARICO A TETTO degli impianti termici previsto dal

Dettagli

L'installazione delle caldaie a condensazione:

L'installazione delle caldaie a condensazione: L'installazione delle caldaie a condensazione: vantaggi pratici, modalità di evacuazione dei prodotti della combustione e principali incentivi a supporto del risparmio energetico Alberto Montanini Vicepresidente

Dettagli

Perchè scegliere condensazione

Perchè scegliere condensazione Perchè scegliere condensazione comfort ecologia risparmio Caldaie a condensazione alto rendimento, risparmio, ecologia La condensazione rappresenta ormai una tecnologia consolidata grazie alla quale è

Dettagli

Bari 14 febbraio 2014

Bari 14 febbraio 2014 Bari 14 febbraio 2014 Dott. Ing. Raffaele GRAZIANO Raffaele GRAZIANO Dott. Ing. Raffaele GRAZIANO Aggiornamento Normativo Scenario legislativo europeo e nazionale Workshop Normative Panorama Direttive

Dettagli

SCARICO PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE A PARETE

SCARICO PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE A PARETE SCARICO PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE A PARETE Lo scarico dei fumi degli apparecchi di combustione, espulso sulle pareti delle abitazioni crea enormi problemi di coesistenza tra le persone negli edifici plurifamiliari,

Dettagli

D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412 Art. 5 Comma 9 "AL TETTO"

D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412 Art. 5 Comma 9 AL TETTO TESTO COORDINATO D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412 - "Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento

Dettagli

OGGETTO: BRANCA INFORMA N. 01/2015 SCARICO A PARETE PER CALDAIE DOMESTICHE.

OGGETTO: BRANCA INFORMA N. 01/2015 SCARICO A PARETE PER CALDAIE DOMESTICHE. OGGETTO: BRANCA INFORMA N. 01/2015 SCARICO A PARETE PER CALDAIE DOMESTICHE. *************************************************************************************** ITER SCARICO A PARETE per caldaie domestiche.

Dettagli

STABILE PROGETTO CAMINO ver.2.1.0. Per.Ind. Martinetto Marco

STABILE PROGETTO CAMINO ver.2.1.0. Per.Ind. Martinetto Marco STABILE PROGETTO CAMINO ver.2.1.0. Per.Ind. Martinetto Marco Menu del giorno Il sistema camino UNI 10641:2013 UNI EN 13384-1:2008 1:2008 UNI EN 13384-2:2009 Uso software Progetto Camino Normative di riferimento

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO TERMICO

RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO TERMICO RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO TERMICO (Allegato alla dichiarazione di conformità o all attestazione di corretta esecuzione dell impianto a gas di cui al modello I allegato alla Delibera AEEG n 40/04)

Dettagli

Relazione di calcolo

Relazione di calcolo Relazione di calcolo Software EC750 - Aperture e scarichi EDIFICIO INDIRIZZO INTERVENTO Villetta singola via Roma, 25-28021 Borgomanero (NO) Sostituzione generatore COMMITTENTE Alberto Rossi INDIRIZZO

Dettagli

Supplemento per sistemi di scarico fumi

Supplemento per sistemi di scarico fumi Supplemento per sistemi di scarico fumi Caldaie murali a gas a condensazione 6 720 615 740-00.1O Logamax plus GB042-14 Logamax plus GB042-22 Logamax plus GB042-22K Per i tecnici specializzati Leggere attentamente

Dettagli

ErP: Energy related Products 26 settembre 2015

ErP: Energy related Products 26 settembre 2015 ErP: Energy related Products 26 settembre 2015 1 ErP: Energy related Products 26 settembre 2015 cosa sono? cosa rappresentano per noi? 2 Il percorso verso ErP oggi 2015 10 marzo 26 settembre info 1 info

Dettagli

ANVU. Scarico a tetto e a parete: novità dal 1 settembre 2013

ANVU. Scarico a tetto e a parete: novità dal 1 settembre 2013 ANVU Scarico a tetto e a parete: novità dal 1 settembre 2013 Per impianti termici installati ex novo a partire dal 1 settembre 2013 in tutte le tipologie di immobili vige l'obbligo di scaricare a tetto.

Dettagli

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete Canne fumarie in acciaio Inox Canne fumarie Flessibili Doppia Parete CARATTERISTICHE TECNICHE Diametri interni: da 80 a 400 mm Materiale tubo: 2 Pareti di acciaio

Dettagli

MODALITÀ DI SCARICO FUMI DA CALDAIE A GAS secondo UNI 10845

MODALITÀ DI SCARICO FUMI DA CALDAIE A GAS secondo UNI 10845 MODALITÀ DI SCARICO FUMI DA CALDAIE A GAS secondo UNI 1045 RIEPILOGO DI: APPARECCHI E STEMI DI SCARICO AMMES PROVA DI TENUTA: PRESONE DI PROVA E PERDITA AMMESSA PRESCRIZIONI IN CASO DI INTUBAMENTO La norma

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FRONER, LULLI, VICO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FRONER, LULLI, VICO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5244 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FRONER, LULLI, VICO Modifica all allegato 3 al decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, e

Dettagli

Pubblicata su S.O. n. 77- G.U.R.I. n. 99 del 28/04/2004. UNI 10845

Pubblicata su S.O. n. 77- G.U.R.I. n. 99 del 28/04/2004. UNI 10845 ; Sistemi per l evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ad apparecchi alimentati a gas. Criteri di Verifica; Risanamento/Ristrutturazione; Intubamento. Pubblicata su S.O. n. 77- G.U.R.I. n.

Dettagli

http://www.cabdileoncini.it/blog/caldaie-a-condensazione/ 17 aprile 2013

http://www.cabdileoncini.it/blog/caldaie-a-condensazione/ 17 aprile 2013 Le caldaie a condensazione sono caldaie in grado di ottenere rendimento termodinamico superiore al 100% del potere calorifico inferiore del combustibile utilizzato anziché sul potere calorifico superiore

Dettagli

Estratto della Norma UNI 10845

Estratto della Norma UNI 10845 Estratto della Norma UNI 10845 Estratto della NORMA UNI 10845 - Febbraio 2000 Sistemi per l evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ad apparecchi alimentati a gas. Criteri di verifica, risanamento

Dettagli

Via Bellarmino, 23 29141 Milano Tel. 02 36522641 Fax 02 36522812 www.progettogas.it - email:info@progettogas.it

Via Bellarmino, 23 29141 Milano Tel. 02 36522641 Fax 02 36522812 www.progettogas.it - email:info@progettogas.it Via Bellarmino, 23 29141 Milano Tel. 02 36522641 Fax 02 36522812 www.progettogas.it - email:info@progettogas.it Oggetto : Risposta a Sua domanda Messaggio: Scarico caldaie a condensazione Spett. Redazione

Dettagli

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE LE CANNE FUMARIE Il camino, o canna fumaria, è il componente dell impianto termico che serve principalmente a smaltire i prodotti della combustione del generatore di calore nell atmosfera. Per tracciare

Dettagli

Supplemento per condotto scarico fumi per

Supplemento per condotto scarico fumi per Supplemento per condotto scarico fumi per GVS C 14-3 HN - GVS C 22-3 HN GVS C 28-3 HN - GVM C 24-3 HN GVM C 28-3 HN - GVM C 35-3 HN 6 720 612 662-00.2O Modelli e brevetti depositati rif.: 6 720 642 584

Dettagli

3 INCONTRO FORMATIVO. Gli impianti di produzione e distribuzione del calore. 09 dicembre 2010. Relatore arch. Giorgio Gallo

3 INCONTRO FORMATIVO. Gli impianti di produzione e distribuzione del calore. 09 dicembre 2010. Relatore arch. Giorgio Gallo 3 INCONTRO FORMATIVO Gli impianti di produzione e distribuzione del calore 09 dicembre 2010 Relatore arch. Giorgio Gallo Impianti termici centralizzati Impianti tradizionali Distribuzione a colonne montanti:

Dettagli

Gruppi termici murali a condensazione per installazioni all interno, esterno ed incasso. CONDENSING GENERATION

Gruppi termici murali a condensazione per installazioni all interno, esterno ed incasso. CONDENSING GENERATION Gruppi termici murali a condensazione per installazioni all interno, esterno ed incasso. CONDENSING GENERATION Bimetal Condens 24 mg di NOx per kw/h Ghisa e alluminio: maggior potenza, salto termico elevato

Dettagli

Le regole per scarico a tetto e a parete legge 90/2013

Le regole per scarico a tetto e a parete legge 90/2013 Le regole per scarico a tetto e a parete legge 90/2013 Napoli, 18 Dicembre 2013 Davide Castagna L. n90 del 4 Agosto 2013 Modifica Dpr 412 Il testo: «Art. 17 bis. (Requisiti degli impianti termici). 1.

Dettagli

CERAPURSMART. Supplemento per condotto scarico fumi per. Caldaie murali a gas a condensazione ZSB 14-3 C.. ZSB 22-3 C.. ZWB 24-3 C.. ZWB 28-3 C..

CERAPURSMART. Supplemento per condotto scarico fumi per. Caldaie murali a gas a condensazione ZSB 14-3 C.. ZSB 22-3 C.. ZWB 24-3 C.. ZWB 28-3 C.. Supplemento per condotto scarico fumi per CERAPURSMART Caldaie murali a gas a condensazione 6 720 612 662-00.1O ZSB 14-3 C.. ZSB 22-3 C.. ZWB 24-3 C.. ZWB 28-3 C.. 6 720 614 147 (2012/06) IT Indice Indice

Dettagli

Caldaie murali a gas a condensazione CERAPUR

Caldaie murali a gas a condensazione CERAPUR Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione CERAPUR 6 720 612 662-00.1O ZSB 14-3 A.. ZSB 22-3 A.. ZWB 24-3 A.. ZSB 28-3 A.. ZWB 28-3 A.. ZWB 35-3 A.. 6 720 612 691 (2006/06)

Dettagli

Supplemento per condotto scarico fumi per

Supplemento per condotto scarico fumi per GVM T 24-3 HN GVM T 30-3 HN GVM T 35-3 HN GVS T 16-3 HN GVS T 24-3 HN GVS T 28-3 HN GVS T 35-3 HN GVS T 42-3 HN 6 720 612 662-00.2O Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione

Dettagli

CERAPURACU. Caldaie murali a gas a condensazione con serbatoio ad accumulo stratificato ZWSB 24-3 A... ZWSB 28-3 A...

CERAPURACU. Caldaie murali a gas a condensazione con serbatoio ad accumulo stratificato ZWSB 24-3 A... ZWSB 28-3 A... Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione con serbatoio ad accumulo stratificato CERAPURACU 6 720 614 093-00.1O ZWSB 24-3 A... ZWSB 28-3 A... 6 720 614 103 IT (2007/08)

Dettagli

Murali Eco Condensing con bollitore NOVITÀ LINEA CONDENSING B 25 S

Murali Eco Condensing con bollitore NOVITÀ LINEA CONDENSING B 25 S Murali Eco Condensing con bollitore NOVITÀ XL 25 S LE PRESTAZIONI ECOLOGICA, AD ELEVATO RENDIMENTO ENERGETICO CON RIDOTTI CONSUMI DI GAS La Direttiva Europea ErP, in vigore dal (26.09.2015), prevede che

Dettagli

Dlgs 128/10. Decreto legislativo 29 giugno 2010, n. 128

Dlgs 128/10. Decreto legislativo 29 giugno 2010, n. 128 Decreto legislativo 29 giugno 2010, n. 128 Modifi che ed integrazioni al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale, a norma dell articolo 12 della legge 18 giugno 2009,

Dettagli

UNI 11528:2014. Impianti a gas di portata termica maggiore di 35 kw. Progettazione, installazione e messa in servizio. ing.

UNI 11528:2014. Impianti a gas di portata termica maggiore di 35 kw. Progettazione, installazione e messa in servizio. ing. UNI 11528:2014 Impianti a gas di portata termica maggiore di 35 kw. Progettazione, installazione e messa in servizio ing. ALBERTO MONTANINI Presidente Assotermica Presidente Commissione Post-Contatore

Dettagli

Gruppi termici a condensazione con integrazione solare da incasso, interno o esterno INKA SOLAR

Gruppi termici a condensazione con integrazione solare da incasso, interno o esterno INKA SOLAR Gruppi termici a condensazione con integrazione solare da incasso, interno o esterno INKA SOLAR INKA Imperativo Risparmio Energetico La principale voce di spesa di un abitazione è relativa alla climatizzazione

Dettagli

Canne fumarie. Sommario

Canne fumarie. Sommario Canne fumarie Sommario Legislazione e normativa di riferimento Esempi pratici di allacciamento Canne collettive ramificate Scarico a parete Termostato fumi Esempi di installazioni errate 1 Sommario Legislazione

Dettagli

Le canne fumarie e i sistemi di verifica strumentale con particolare cenno UNI TS 11278. German p.i. Puntscher

Le canne fumarie e i sistemi di verifica strumentale con particolare cenno UNI TS 11278. German p.i. Puntscher Le canne fumarie e i sistemi di verifica strumentale con particolare cenno UNI TS 11278 German p.i. Puntscher L importanza della canna fumaria La canna fumaria viene sempre citata nei regolamenti edilizi

Dettagli

Passione per servizio e comfort.

Passione per servizio e comfort. Supplemento per condotto scarico fumi per GVS C 90-1 HN 6 720 611 409-00.1O Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione Modelli e brevetti depositati Réf.: 6 720 613

Dettagli

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Convegno Risparmio Energetico e Uso di Fonti Rinnovabili in Edilizia Parma, 2 febbraio 2006 INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Sara Moretti IL TELERISCALDAMENTO: COS E Per teleriscaldamento

Dettagli

Mynute Green Caldaie Murali Condensing

Mynute Green Caldaie Murali Condensing RENDIMENTO secondo Direttiva Europea CEE / è una caldaia a condensazione ideale per impianti a bassa temperatura. Rendimento secondo Direttiva Europea CEE /. La certificazione RANGE RATED permette di regolare,

Dettagli

Normativa ErP ed Etichettatura Energetica

Normativa ErP ed Etichettatura Energetica 4 5 6 Che cosa succede? Quali sono i prodotti coinvolti nelle normative? Cosa prescrivono le normative? Quali sono gli obblighi e per chi? Cosa cambia concretamente? Cosa farà SIME? Normativa ErP ed Etichettatura

Dettagli

DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord.

DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord. DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord. Andrea Orsi Milano, 26 Novembre 2015 1 Sommario Obblighi normativi: cenni sul D.Lgs. 102/2014

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via San Zeno PROGETTO ESECUTIVO SOSTITUZIONE GENERATORE TERMICO

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via San Zeno PROGETTO ESECUTIVO SOSTITUZIONE GENERATORE TERMICO Ing. Paolo Silveri Via Valle Bresciana, 10 25127 Brescia Tel. 347.9932215 silveri.progea@gmail.com COMUNE di ODOLO Provincia di Brescia RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via

Dettagli

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEGSI 40/14 e successive modifiche e integrazioni)

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEGSI 40/14 e successive modifiche e integrazioni) Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (D.M. 37/08; Delibera AEEGSI 40/14 e successive modifiche e integrazioni) SEZIONE 1 Quadro A: dati dell impresa installatore IMPRESA / DITTA

Dettagli

Caldaia a condensazione con sistema solare integrato PERFISOL HYBRID DUO

Caldaia a condensazione con sistema solare integrato PERFISOL HYBRID DUO Caldaia a condensazione con sistema solare integrato PERFISOL HYBRID DUO Caldaia a condensazione **** CE in acciaio inox 316 a basamento Con produzione ACS Solare Bruciatore modulante premiscelato Potenza

Dettagli

Istruzioni per condotti di aspirazione/scarico

Istruzioni per condotti di aspirazione/scarico Istruzioni per condotti di aspirazione/scarico SVB C -3 HN 6 70 61 61-00.O Modelli e brevetti depositati rif.: 6 70 619 301 (009/01) IT Caldaie a gas a condensazione, con produzione di acqua calda sanitaria

Dettagli

CERAPURBALCONY CERAPURINCASSO

CERAPURBALCONY CERAPURINCASSO Supplemento per condotto scarico fumi per Caldaie murali a gas a condensazione CERAPURBALCONY CERAPURINCASSO 6 720 612 634-00.1O CERAPURBALCONY ZWB 24-1 AB.. ZWB 28-1 AB.. CERAPURINCASSO ZWB 24-1 AI..

Dettagli

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (Legge 46/90, D.M. 20-feb-1992, Del. AEEG 40/04 e succ. mod.)

Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (Legge 46/90, D.M. 20-feb-1992, Del. AEEG 40/04 e succ. mod.) Allegati tecnici obbligatori alla dichiarazione di conformità (Legge 46/90, D.M. 20-feb-1992, Del. AEEG 40/04 e succ. mod.) Foglio n... Intervento su impianto gas di portata termica totale (Qn) (*) =.

Dettagli

Soluzione Energetica Domotecnica

Soluzione Energetica Domotecnica Soluzione Energetica Domotecnica QUALE SOLUZIONE PER I CONDOMINI CON IMPIANTO CENTRALIZZATO? Il risparmio energetico e il contenimento dei consumi negli impianti centralizzati sono determinati dal miglioramento

Dettagli

STYLE CONDENSING - 25 S

STYLE CONDENSING - 25 S Murali condensing da interno, da esterno e da incasso NOVITÁ STYLE CONDENSING - 25 S NUOVO SCAMBIATORE IN ALLUMINIO Rendimento secondo Direttiva Europea CEE 92/42 Basse Emissioni inquinanti: Classe 5 (secondo

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

L ATTIVITÀ DI CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI LA SITUAZIONE VENEZIANA

L ATTIVITÀ DI CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI LA SITUAZIONE VENEZIANA VENEZIA, 17 dicembre 2007 ATENEO VENETO TAVOLA ROTONDA CANNE FUMARIE NEI CENTRI STORICI: PROBLEMATICHE, NORMATIVE E IMPATTO AMBIENTALE L ATTIVITÀ DI CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI LA SITUAZIONE VENEZIANA

Dettagli

ENERG YI E F E F. YZ kw. YZ db XYZ/2013 811

ENERG YI E F E F. YZ kw. YZ db XYZ/2013 811 ENERG YI IE J I I II L C E F G C E F G YZ d YZ XYZ/2013 811 1 HSD Caldaie a condensazione Master 4 condensing Caldaia murale a condensazione da interno con accumulo integrato e sistema quaspeed Plus CLSSE

Dettagli

SOFFIATORI NILA GLI ATTIVATORI DI TIRAGGIO E ANTIVENTO PER CAMINI A LEGNA

SOFFIATORI NILA GLI ATTIVATORI DI TIRAGGIO E ANTIVENTO PER CAMINI A LEGNA SOFFIATORI NILA GLI ATTIVATORI DI TIRAGGIO E ANTIVENTO PER CAMINI A LEGNA Pag. 2 SCHEDA TECNICA DEI SOFFIATORI NILA pag. 3 DESCRIZIONE I soffiatori Nila non sono aspiratori, ma attivatori di tiraggio per

Dettagli

Varial. varial: la semplicità della versatilità

Varial. varial: la semplicità della versatilità varial: la semplicità della versatilità Fernando Installatore Varial Caldaia a condensazione murale con scambiatore in alluminio Bruciatore modulante premiscelato da 35 a 150 kw www.ygnis.it L evoluzione

Dettagli

UNI 10683. ed. Ottobre 2012

UNI 10683. ed. Ottobre 2012 UNI 10683 ed. Ottobre 2012 Generatori di calore alimentati a legna o altri biocombustibili solidi Potenza termica nom< 35 kw VERIFICA INSTALLAZIONE CONTROLLO (NEW) MANUTENZIONE (NEW) APPARECCHI Categorie

Dettagli

Gruppi termici murali a condensazione BIMETAL CONDENS SUIT

Gruppi termici murali a condensazione BIMETAL CONDENS SUIT Gruppi termici murali a condensazione BIMETAL CONDENS SUIT BIMETAL CON La soluzione a condensazione che abbatte i costi della sostituzione L ultima creazione Gruppo Imar pensata per soddisfare le esigenze

Dettagli

Mynute Sinthesi Mynute Sinthesi

Mynute Sinthesi Mynute Sinthesi Mynute Sinthesi Mynute Sinthesi si presenta in una veste rinnovata, mantenendo inalterate tutte le caratteristiche che l hanno sempre contraddistinta. Mynute Sinthesi è l innovativa caldaia a condensazione

Dettagli

Sulla G.U. n. 165 del 18 luglio 2014 è stato pubblicato il D. Leg.vo 4 luglio 2014 n. 102 recante

Sulla G.U. n. 165 del 18 luglio 2014 è stato pubblicato il D. Leg.vo 4 luglio 2014 n. 102 recante Le azioni per l efficienza energetica in edilizia nel D. Leg.vo 102/2014 Il D. Leg.vo 04/07/2014, n. 102 ha recepito la Direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica. In questo articolo vengono messe

Dettagli

Norma 7129:2008. Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A.

Norma 7129:2008. Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A. Norma 7129:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A. UNI 7129-2 ed. 2008 Seconda parte: Installazione apparecchi

Dettagli

CDP - Studio Tecnico Casetta & Del Piano Ingegneri Associati

CDP - Studio Tecnico Casetta & Del Piano Ingegneri Associati IMPIANTO TERMICO 1. Impianto termico La presente relazione riguarda il dimensionamento dell impianto termico a servizio dell edificio in progetto da adibire struttura a servizio del Comune di Orbassano

Dettagli

UNITA OPERATIVA IMPIANTISTICA ANTINFORTUNISTICA AZIENDA USL DI BOLOGNA

UNITA OPERATIVA IMPIANTISTICA ANTINFORTUNISTICA AZIENDA USL DI BOLOGNA UNITA OPERATIVA IMPIANTISTICA ANTINFORTUNISTICA AZIENDA USL DI BOLOGNA Attività in materia di impianti termici Verifiche impianti di riscaldamento ad acqua calda DM 1/12/1975 Verifiche impianti su segnalazioni

Dettagli

Tecnofumi Srl. Testi leggi

Tecnofumi Srl. Testi leggi Testi leggi NORMA EN 1856/1e norma 1856/2 del 2003 - Marcatura CE La norma riguarda i proddotti Doppia parete ed i sistemi camino. Sintesi: la presente norma istituisce la Marcatura CE, fissando i requisiti

Dettagli

Sistemi di evacuazione. Sistema cappa cucina

Sistemi di evacuazione. Sistema cappa cucina Sistemi di evacuazione Sistema cappa cucina EVACUAZIONE VAPORI DI COTTURA Tutte le cucine sono dotate di cappa d aspirazione per il convogliamento verso l esterno dei prodotti della combustione, dei cattivi

Dettagli

Scambiatore Condensing

Scambiatore Condensing Mynute Green S Caratterizzata da una nuova estetica particolarmente elegante che contraddistingue la nuova family line delle caldaie Beretta, la gamma Mynute Green S si avvale di due versioni combinate

Dettagli

Workshop Edifici. Alessandro Fontana ANIMA Assotermica. Logo associazione nello schema

Workshop Edifici. Alessandro Fontana ANIMA Assotermica. Logo associazione nello schema Workshop Edifici Soluzioni di tecnologia integrata per il risparmio energetico: applicazioni reali della condensazione per riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria Alessandro Fontana ANIMA Assotermica

Dettagli

L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente

L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente Serata informativa L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente Puoi rivolgerti allo Sportello Energia per ottenere informazioni su aspetti tecnici, economici e normativi in materia

Dettagli

SCEGLI DI RISPARMIARE

SCEGLI DI RISPARMIARE CAMBIA IL CLIMA DI CASA SCEGLI DI RISPARMIARE SCEGLI UNA NUOVA CALDAIA BERETTA SPECIALISTA ITALIANO NEI SISTEMI DI RISCALDAMENTO RESIDENZIALI Da quasi mezzo secolo Beretta costruisce caldaie murali e si

Dettagli

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova Caldaie a legna ad alta efficienza Solo Innova Caldaie a legna L ampia proposta di prodotto Baxi, accoglie un articolata scelta di caldaie a legna per il comfort ed il riscaldamento domestico. Baxi infatti

Dettagli

CITTÀ DI MODUGNO PROVINCIA DI BARI

CITTÀ DI MODUGNO PROVINCIA DI BARI CITTÀ DI MODUGNO PROVINCIA DI BARI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE REG. GEN. N. 652 / 2010 RIFERIMENTI 03/08/2010 PROPONENTE SET02/DD/2010/61 OGGETTO Procedure applicative del D. L. n. 311/06 aggiornato dal

Dettagli

Programma di sperimentazione

Programma di sperimentazione Programma di sperimentazione 1 GENERALITÀ Dopo avere valutato quanto indicato nel Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 22/10/97 con riferimento alla Guida ai programmi di sperimentazione allegata

Dettagli

RELAZIONE TECNICA RELATIVA A RITUBAMENTO DI CANNA FUMARIA PER SCARICO FUMI DI GENERATORE DI CALORE

RELAZIONE TECNICA RELATIVA A RITUBAMENTO DI CANNA FUMARIA PER SCARICO FUMI DI GENERATORE DI CALORE STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: PMerizzi@gmail.com RELAZIONE TECNICA

Dettagli

LE CANNE FUMARIE. Normative di riferimento per una corretta. realizzazione e manutenzione dei sistemi. fumari al servizio di caldaie a Biomassa

LE CANNE FUMARIE. Normative di riferimento per una corretta. realizzazione e manutenzione dei sistemi. fumari al servizio di caldaie a Biomassa ETA Info... il mio sistema di riscaldamento LE CANNE FUMARIE Normative di riferimento per una corretta realizzazione e manutenzione dei sistemi fumari al servizio di caldaie a Biomassa La passione per

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. 29 settembre 2012 Ing. Marco VIEL

Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. 29 settembre 2012 Ing. Marco VIEL Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. LE PRIME FORME DI INQUINAMENTO Si può dire che l inquinamento dell aria ad opera dell uomo risale alla scoperta del fuoco quando ha

Dettagli

La norma UNI-CIG 7129/08

La norma UNI-CIG 7129/08 Sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione www. impiantitalia.it R08 1 1 La terza parte della norma definisce i criteri dei sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione collegati ad

Dettagli

La norma UNI-CIG 7129/08

La norma UNI-CIG 7129/08 Prescrizioni e requisiti generali per l installazione di camini, canne fumarie e condotti intubati Non è consentito scaricare i prodotti della combustione di apparecchi non similari tra loro, nello stesso

Dettagli

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 Murali Condensing Sommario Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 1 Sistemi di scarico in PP Introduzione Sistema per intubamento in PP per caldaie a condensazione

Dettagli

ristrutturazione centrali termiche comunali dei comuni di Trezzo d Adda (MI), Vaprio d Adda (MI), Pozzo d Adda (MI), Grezzago (MI) PROGETTO:

ristrutturazione centrali termiche comunali dei comuni di Trezzo d Adda (MI), Vaprio d Adda (MI), Pozzo d Adda (MI), Grezzago (MI) PROGETTO: Studio di consulenza, ingegneria, progettazione e certificazione ING s.r.l. Via G. D'Alzano, 10-24122 Bergamo Tel. 035.215736 - F ax 035.3831266 info@ingsrl.it - www.ingsrl.it P.IVA. 03124050166 PROGETTO:

Dettagli

Istruzioni per la compilazione degli Allegati Tecnici Obbligatori

Istruzioni per la compilazione degli Allegati Tecnici Obbligatori Istruzioni per la compilazione degli Allegati Tecnici Obbligatori Seguire i riferimenti posti sul modulo prestampato Rif. (*) La portata termica totale dell impianto gas sul quale sono stati eseguiti i

Dettagli

IMPIANTI ESISTENTI Dlgs 311/06 e FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL

IMPIANTI ESISTENTI Dlgs 311/06 e FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL IMPIANTI ESISTENTI Dlgs 311/06 e FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL 19/06/2007 Ing. SOCAL - Certificazione energetica 1 E l esistente? I nuovi sistemi edificio/impianto sono solo 1 2 % ogni anno e sono

Dettagli

I generatori di calore

I generatori di calore Corso di IMPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl I generatori di calore Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it Generatore di calore: macchina comprendente le

Dettagli

Lista di controllo per la messa in servizio

Lista di controllo per la messa in servizio Sempre al tuo fianco Lista di controllo per la messa in servizio Thesi R Condensing 45 kw - 65 kw Tecnico abilitato Sede dell impianto Tecnico del Servizio di Assistenza Clienti Nome Nome Nome Via/n.

Dettagli

Convegno WIT 2010 Wöhler Institute of Technology e con il patrocinio di Confartiganato, Confatrigianato Veneto, Assocosma e ANIC

Convegno WIT 2010 Wöhler Institute of Technology e con il patrocinio di Confartiganato, Confatrigianato Veneto, Assocosma e ANIC Convegno WIT 2010 Wöhler Institute of Technology e con il patrocinio di Confartiganato, Confatrigianato Veneto, Assocosma e ANIC Canne fumarie per impianti domestici fino 35 kw La canna fumaria sicura

Dettagli

Le caldaie a condensazione e la norma UNI 11071

Le caldaie a condensazione e la norma UNI 11071 Le caldaie a condensazione e la norma UNI 11071 La tecnologia delle caldaie a condensazione è stata proposta al mercato europeo nella seconda metà degli anni novanta e si è poi diffusa progressivamente,

Dettagli

Azienda Pubblica Servizi alla Persona. Città di Siena

Azienda Pubblica Servizi alla Persona. Città di Siena RELAZIONE TECNICA Sostituzione Caldaie esistenti con caldaie a condensazione per efficientamento energetico del sistema di generazione di calore dell impianto di riscaldamento e produzione di Acqua calda

Dettagli

Sostituire una caldaia murale nel rispetto delle prescrizioni legislative e normative. Consigli pratici per l Installatore

Sostituire una caldaia murale nel rispetto delle prescrizioni legislative e normative. Consigli pratici per l Installatore Sostituire una caldaia murale nel rispetto delle prescrizioni legislative e normative Consigli pratici per l Installatore Introduzione Come noto, la tecnica della condensazione legata alla combustione

Dettagli

turboinwall Caldaie murali a gas ad alto rendimento per riscaldamento e produzione di acqua calda. Per installazioni a incasso.

turboinwall Caldaie murali a gas ad alto rendimento per riscaldamento e produzione di acqua calda. Per installazioni a incasso. turboinwall Caldaie murali a gas ad alto rendimento per riscaldamento e produzione di acqua calda. Per installazioni a incasso. turboinwall turboinwall Il calore... a scomparsa La tecnologia arriva in

Dettagli

Disposizioni per l esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti termici. Incontro Asl 27 marzo 2015

Disposizioni per l esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti termici. Incontro Asl 27 marzo 2015 Disposizioni per l esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti termici. Incontro Asl 27 marzo 2015 Relatore : Teresa Mauri - Responsabile Servizio Energia RUOLO PROVINCIA La Provincia, mediante

Dettagli

VICTRIX ZEUS 26 KW CALDAIA MURALE COMPATTA A CONDENSAZIONE CON BOILER INOX

VICTRIX ZEUS 26 KW CALDAIA MURALE COMPATTA A CONDENSAZIONE CON BOILER INOX VICTRIX ZEUS 26 KW CALDAIA MURALE COMPATTA A CONDENSAZIONE CON BOILER INOX VICTRIX Zeus 26 kw Caldaia murale ecologica a condensazione con boiler Inox da 45 litri Vantaggi modello: VICTRIX Zeus 26 kw Ideale

Dettagli

Murali Doppio Scambiatore da interno, da esterno e da incasso NOVITÁ STYLE - 24 A / 24 S. Rendimento. secondo Direttiva Europea CEE 92/42 (modelli S)

Murali Doppio Scambiatore da interno, da esterno e da incasso NOVITÁ STYLE - 24 A / 24 S. Rendimento. secondo Direttiva Europea CEE 92/42 (modelli S) Murali Doppio Scambiatore da interno, da esterno e da incasso NOVITÁ STYLE 24 A / 24 S Rendimento secondo Direttiva Europea CEE 92/42 (modelli S) AFFIDABILE E VERSATILE STYLE 24 A Caldaia murale combinata

Dettagli

87 02 FUMISTERIA STORM

87 02 FUMISTERIA STORM 02 FUMISTERIA STORM 87 02 FUMISTERIA Spessore,5 mm 88 FUMISTERIA codice descrizione confez. bar code euro SDOPPIATORE PER ASPIRAZIONE/SCARICO STORM ST02724 sdoppiatore F/F diam. 80 +!0C4HA5-abjefj! 2,6

Dettagli

Ciao Green Murali Condensing

Ciao Green Murali Condensing Ciao Green Murali Condensing Residenziale RENDIMENTO secondo Direttiva Europea CEE 92/42. Ciao Green Beretta presenta Ciao Green, importante novità nel segmento delle caldaie murali a condensazione. Scambiatore

Dettagli

ErP e nuove etichette energetiche

ErP e nuove etichette energetiche ErP e nuove etichette energetiche Tutto quello che devi sapere sull'efficienza energetica dei sistemi di riscaldamento. L energia che accende il futuro ErP e nuove etichette energetiche: il futuro dei

Dettagli

ELIDENS DA 35 A 115 kw CALDAIE A GAS A CONDENSAZIONE

ELIDENS DA 35 A 115 kw CALDAIE A GAS A CONDENSAZIONE ELIDENS DA 35 A 115 kw CALDAIE A GAS A CONDENSAZIONE DTG 130 ECO.NOX PLUS DA 35 A 115 KW I l C o m f o r t D u r e v o l e Costruire una casa o uno stabile e arredarlo sono quelle decisioni che suscitano

Dettagli

Scarico a parete o a tetto degli impianti negli edifici: guida di orientamento pratico

Scarico a parete o a tetto degli impianti negli edifici: guida di orientamento pratico Scarico a parete o a tetto degli impianti negli edifici: guida di orientamento pratico Questo articolo è una guida di primo orientamento pratico per capire, alla luce degli ultimi aggiornamenti introdotti

Dettagli

REGOLAMENTI ERP & ETICHETTATURA ENERGETICA

REGOLAMENTI ERP & ETICHETTATURA ENERGETICA REGOLAMENTI ERP & ETICHETTATURA ENERGETICA INDICE GENERALE Regolamenti ERP & Etichettatura Energetica OBIETTIVO 20/20/20.... 5 MODALITÀ DI APPLICAZIONE E TEMPI.... 6 ETICHETTATURA NUOVI CONCETTI.... 7

Dettagli

CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE. Convegno ANIC a Fiera di Primiero

CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE. Convegno ANIC a Fiera di Primiero CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE Convegno ANIC a Fiera di Primiero Lotta all inquinamento atmosferico L Italia deve ridurre le emissioni del gas ad effetto serra CO 2 e vincere anche la lotta

Dettagli

Murali Eco Condensing. Rendimento NOVITÁ. secondo Direttiva Europea CEE 92/42 LADY CONDENSING 25 S - 30 S

Murali Eco Condensing. Rendimento NOVITÁ. secondo Direttiva Europea CEE 92/42 LADY CONDENSING 25 S - 30 S Murali Eco Condensing Rendimento secondo Direttiva Europea CEE 92/42 NOVITÁ LADY CONDENSING 25 S - 30 S LA GAMMA LADY CONDENSING 25 S - 30 S Caldaie murali ecologiche a condensazione Rendimento energetico

Dettagli