SIPAG SRL Via Lemignano 2, Lemignano di Collecchio (PR) Call Center: Fax Piattaforma ASP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIPAG SRL Via Lemignano 2, Lemignano di Collecchio 43044 (PR) Call Center: 0521 543838 - Fax 0521 543822 Piattaforma ASP"

Transcript

1 Descrizione aggiornamento temporaneo del Sommario Esecuzione comando preliminare... 2 Modello CUD Novità CUD Sezioni previste sul modello CUD 2013 ed eventuali particolarità... 4 Sezione dipendente (parte A dati generali)... 7 Sezione dipendente dati fiscali (parte B)... 8 Sezione dipendente dati Fiscali (parte B - Altri dati)... 9 Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - dati relativi ai conguagli) Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - somme erogate per l incremento della produttività del lavoro) 13 Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - redditi assoggettati a titolo d imposta) Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B compensi relativi agli anni precedenti) Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - dati Indennità di fine rapporto) Sezione dipendente Dati previdenziali ed assistenziali (parte C - 1 lavoratori subordinati) Sezione dipendente Dati previdenziali ed assistenziali (parte C - 2 collaborazioni coordinate continuative) Sezione dipendente Dati previdenziali ed assistenziali (parte C - 3 INPS gestione Ex-INPDAP) Sezione annotazioni Gestione manuale delle annotazioni Modalità operative di elaborazione Prospetto contributi a fondi complementari e altri progressivi Modello richiesta detrazioni Massimali CIG anno Comunicazione Unica: gestione VARDATORI Pagina 1 di 21

2 Esecuzione comando preliminare A T T E N Z I O N E Per applicare le variazioni, del presente aggiornamento, occorre eseguire le istruzioni sotto riportate. Da un qualsiasi menù dell'applicazione utilizzare il tasto funzione F1 e digitare ME96, scegliere la funzione 12. Esecuzione comando CALL. Compilare il formato video visualizzato come di seguito riportato: Esecuzione comando call Programma da eseguire... SV6202 Libreria del programma.. *LIBL Richiesti parametri.... NO F3=Fine lavoro F15=Esecuzione Utilizzare il tasto funzione F15 per eseguire il comando, al termine dell elaborazione è visualizzato il menu di partenza. L elaborazione NON GENERA TABULATI. Modello CUD 2013 Sono state apportate all applicativo le modifiche necessarie per gestire il modello CUD P r e n d e r e v i s i o n e d e i p a r a g r a f i d e d i c a t i a l l a c o m p i l a z i o n e d e i s i n g o l i p u n t i d e l l a d i c h i a r a z i o n e p e r c h é s o n o s p i e g a t e l e o p e r a z i o n i c h e l U t e n t e d e v e e s e g u i r e p r i m a d e l l a s t a m p a d e l l a c e r t i f i c a z i o n e. Novità CUD 2013 Parte B Dati Fiscali Sezione dati per la compilazione della dichiarazione dei redditi - 26 Prima rata di acconto cedolare secca ; - 27 Seconda o unica rata di acconto cedolare secca ; - 28 Acconti cedolare secca sospesi ; - 39 Credito cedolare secca non rimborsato ; Pagina 2 di 21

3 Parte B Dati Fiscali Sezione Altri dati contributi previdenza complementare lavoratori prima occupazione Eccedenti ; Anni residui ; Annotazione AY: riferimento aliquota in caso di anticipazione TFR Con la certificazione CUD 2013 è stata eliminata la richiesta di indicare, nelle annotazioni, la percentuale di tassazione riferita all anticipazione TFR erogata nell anno. Procedura per l assistenza fiscale: dallo scorso anno è a regime la procedura che prevede l obbligo, da parte del sostituto d imposta, alla ricezione telematica del modello 730/4 messo a disposizione dall Agenzia delle Entrate. Riferimento pagina 1 istruzioni Agenzia delle Entrate parte datore di lavoro, paragrafo Dati relativi al datore di lavoro, ente pensionistico o altro sostituto d imposta. Nella parte A (dati generali), relativa ai dati identificativi del lavoratore ovvero il percettore delle somme, occorre, con riferimento all addizionale comunale, indicare sia il domicilio fiscale al 01/01/2012 e, solo se diverso, il domicilio fiscale al 01/01/2013 (quest ultimo dato serve ai fini della determinazione dell acconto addizionale comunale 2013). Punto 8 (previdenza complementare) parte A dati generali, deve essere compilato indicando l apposita codifica che identifica le situazioni in cui si sono venuti a trovare i dipendenti con l entrata in vigore della riforma della previdenza complementare (D.Lgs. 252/2005 e finanziaria 2007). NOTA BENE: la compilazione del punto 8 è da farsi solo se il dipendente effettua versamenti ad un fondo complementare. Pagina 3 di 21

4 Sezioni previste sul modello CUD 2013 ed eventuali particolarità Ricezione telematica risultanze 730/4 Gestione Codice sede. Come descritto nel riepilogo aspetti principali modello CUD 2013, sarà l Agenzia delle Entrate ad inviare il modello 730/4 (risultato della dichiarazione 730) al sostituto d imposta. Nell anagrafica azienda sezione Altri dati è presente un campo per la gestione del Codice sede. GESTIONE ALTRI DATI Codice azienda VARIAZIONE Ragione sociale. SIPAG SRL Arrotondamento netto lavoro dipendente... SI (SI/NO) Arrotondamento netto altri rapporti lavoro. NO (SI/NO) Gestione ferie mese iniz./mese fin Permessi retribuiti mese iniz./mese fin Codice contratto retributivo > 158 STUDI PROFESSIONALI (CONSILP Stampa prospetto contabile NO (SI/NO) Gestione storico malattie SI (SI/NO) Attivita' cessata nell'anno? NO (SI/NO) Codice addetto Soggetto a ritenuta d'acconto? SI (SI/NO) Gestione ferie/permessi edilizia..... > NO Sede dove Agenzia Entrate invia 730/4.. > F12=Precedente F10=Ricerche F9=Param.lav.stagion. F11=Pubblica PDF A V V E R T E N Z A Il campo deve essere compilato solo se il sostituto d imposta desidera che il modello 730/4 sia inviato a un recapito diverso da quanto indicato nel modello CUD 2013 (sezione dati relativi al datore di lavoro, ente pensionistico o altro sostituto d imposta). Pagina 4 di 21

5 Posizionarsi sul campo Sede dove Agenzia Entrate invia 730/4 e utilizzare il tasto funzione F10 per gestire la tabella. Sedi dove Agenzia Entrate invia 730/4 1 SIPAG SRL Opz: 1=Scelta S Codice e descrizione 001 ROMA F12=Precedente F5=Gestione tabella Utilizzare il tasto funzione F5 per gestire la tabella sedi. SEDI DOVE AGENZIA ENTRATE INVIA 730/4 Codice azienda. Opz: 2=Variazione 1 SIPAG SRL 4=Annullamento S Codice Descrizione 001 ROMA F12=Precedente F6=Inserimento Utilizzare il tasto funzione F6 per inserire il codice sede. Codice Descrizione MILANO F12=Precedente Immissione Il codice sede, inserito nell anagrafica azienda, è indicato nel modello CUD Pagina 5 di 21

6 A v v e r t e n z a E possibile indicare nell anagrafica dipendente un codice sede diverso da quello indicato sull azienda. Il codice sede inserito nell anagrafica dipendente sostituisce, nella fase di stampa del modello CUD, quello inserito nell anagrafica azienda. Nell anagrafica dipendente sezione Dati fiscali-inps, secondo formato video, è presente il campo per la gestione del codice sede a cui inviare il modello 730/4. ANAGRAFICO DIPENDENTI VARIAZIONE Azienda: 1 00 SIPAG SRL IN FORZA Dipendente: 888 XXXXXXXXX YYYYYYYY DETRAZIONI D'IMPOSTA E DATI INPS Applic. altre detrazioni nel mese... > 1 SI,riproporzionata a giorni Applic. altre detrazioni nel conguaglio > 1 SI,riproporzionata a giorni Giorni durata rapporto Reddito complessivo dichiarato..... Reddito catastale Applic. limite esenzione add. comunale. NO Sospensione ritenute fiscali NO Sede dove Agenzia Entrate invia 730/4. > Codice I.N.P.S Codice sanitario denuncia infortunio.. Imponibile contributivo da terzi.... Imponibile di fascia soci cooperative.. F12=Precedente F1=Forzatura F5=Deduzioni 2006 F10=Ricerche Posizionarsi sul campo Sede dove Agenzia Entrate invia 730/4 e utilizzare il tasto funzione F10 per selezionare il codice sede. I M P O R T A N T E La manutenzione dell informazione codice sede, sia per quanto riguarda l anagrafica azienda sia l anagrafica dipendente, è da farsi unicamente sugli archivi anno in corso. Pagina 6 di 21

7 Sezione dipendente (parte A dati generali) Compilazione del domicilio fiscale al 01/01/2012 Il comune è determinato in base al codice comune utilizzato nel calcolo addizionale comunale per l anno 2012, se assente viene utilizzato quello ricavato dall indirizzo di residenza al 01/01/2012. Compilazione del domicilio fiscale al 31/12/2012 o alla data di cessazione E indicato il comune determinato dall indirizzo di residenza al 31/12/2012 o alla data di cessazione. Compilazione del domicilio fiscale al 01/01/2013 Il comune è determinato in base al codice comune utilizzato nel calcolo acconto addizionale comunale per l anno 2013, se assente viene utilizzato quello ricavato dall indirizzo di residenza al 01/01/2013. N o t a b e n e Il domicilio fiscale al 01/01/2013 è indicato solo se è diverso dal domicilio fiscale al 01/01/2012. Compilazione punto 8 Previdenza complementare Il punto 8 è compilato utilizzando il campo Tipo prev. Complementare presente nell anagrafica dipendente sezione Altri dati. Compilazione punto 9 Data iscrizione al fondo Occorre indicare la data di iscrizione al fondo previdenza complementare relativamente al lavoratore di prima occupazione. Se il punto 8 della dichiarazione è compilato e il dipendente è di prima occupazione, nel punto 9 è indicata la data d iscrizione al fondo complementare presente nella sezione Destinazione TFR dell anagrafica dipendente. Gestione punto 11 Eventi eccezionali L informazione relativa alla tipologia dell evento eccezionale è disponibile nell anagrafica dipendente anno precedente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente. Utilizzando il tasto funzione F10=Ricerche è possibile visualizzare i codici previsti dall Agenzia delle Entrate. Pagina 7 di 21

8 Sezione dipendente dati fiscali (parte B) Le informazioni sono gestite automaticamente dall'applicazione e rilevate dai progressivi dell'anagrafico dipendenti. Nel punto 1 è indicato l imponibile fiscale comprensivo dei redditi soggetti a IRPEF erogati da altri datori di lavoro e indicati nel punto 204. Nel punto 3 sono indicati i giorni per i quali spettano le detrazioni di cui all art.13, durante la fase di stampa modello CUD sono segnalati i lavoratori che, avendo conseguito un reddito, non hanno nessun giorno utile per la detrazione. Nel punto 6 è indicata l addizionale regionale all IRPEF: per il dipendente in forza è l importo di addizionale che sarà trattenuto nel corso del 2013, mentre per il dipendente licenziato nell anno 2012 è l importo effettivamente trattenuto. Per quest ultima situazione vengono stampate apposite segnalazioni nella sezione annotazioni. Nel punto 10 è indicato l ammontare dell addizionale comunale in acconto effettivamente trattenuto per l anno L importo è presente nell anagrafica dipendente, è indifferente se anno precedente o anno in corso, sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente, primo formato video. Utilizzando il tasto funzione F5=Addizionali si accede alla gestione dell addizionale all IRPEF. Nel punto 11 è indicato l ammontare dell addizionale comunale dovuta a saldo, quindi al netto di quanto già indicato al punto 10. Per il dipendente in forza, l importo indicato nel punto sarà trattenuto nel corso del 2013, mentre per il dipendente licenziato nell anno 2012 è indicato l importo effettivamente trattenuto. Per quest ultima situazione vengono stampate apposite segnalazioni nella sezione annotazioni. L importo è presente nell anagrafica dipendente, è indifferente se anno precedente o anno in corso, sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente, primo formato video. Utilizzando il tasto funzione F5=Addizionali si accede alla gestione dell addizionale all IRPEF. Nel punto 13 è indicato l ammontare dell acconto per l anno L importo è presente nell anagrafica dipendente, è indifferente se anno precedente o anno in corso, sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente, primo formato video. Utilizzando il tasto funzione F5=Addizionali si accede alla gestione dell addizionale all IRPEF. I punti da 21 a 39 sono relativi all assistenza fiscale prestata, le informazioni sono rilevate dalla gestione del modello 730 prevista al punto 5 del menu PA08. Pagina 8 di 21

9 Sezione dipendente dati Fiscali (parte B - Altri dati) Nel punto 101 è indicata l imposta lorda corrispondente all imponibile fiscale dichiarato nel CUD. Nel punto 102 è indicata la detrazione spettante per carichi di famiglia. L informazione è presente nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente tasto funzione F7. Nel punto 103 è indicata la detrazione per famiglie numerose che ha trovato capienza nell imposta lorda. L informazione è presente nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente tasto funzione F7. Nel punto 104 è indicato il credito riconosciuto dal sostituto d imposta relativo alla detrazione per famiglie numerose. L informazione è presente nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente tasto funzione F7. Nel punto 105 è indicato il credito non riconosciuto dal sostituto d imposta relativo alla detrazione per famiglie numerose. L informazione è determinata dagli importi presenti nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente tasto funzione F7. Nel punto 106 è indicato il credito recuperato dal sostituto d imposta relativo alla detrazione per famiglie numerose. L importo è gestito sull anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri progressivi. Codice che consente la compilazione del punto è: 060 Recupero credito famiglie numerose precedentemente riconosciuto L informazione è generata automaticamente dall elaborazione mensile dei cedolini paga. Nel punto 107 è indicata la detrazione spettante per lavoro dipendente. L informazione è presente nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente tasto funzione F7. Nel punto 108 è indicata la detrazione per oneri. L informazione è presente nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente. Nel punto 109 è indicata la detrazione per canoni di locazione. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 052 Detrazioni per canoni di locazione per comunicare l importo da indicare nel punto. Nel punto 110 è indicato il credito riconosciuto dal sostituto d imposta relativo alla detrazione per canoni di locazione. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 053 Credito riconosciuto per canoni di locazione per comunicare l importo da indicare nel punto. Nel punto 111 è indicato il credito non riconosciuto dal sostituto d imposta relativo alla detrazione per canoni di locazione. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 054 Credito non riconosciuto per canoni di locazione per comunicare l importo da indicare nel punto. Nel punto 112 è indicato il credito recuperato dal sostituto d imposta relativo alla detrazione per canoni di locazione. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 051 Recupero credito canoni di locazione per comunicare l importo da indicare nel punto. Pagina 9 di 21

10 Nel punto 113 è indicato il totale detrazione usufruito dal dipendente. L informazione è presente nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente. Nel punto 114 è indicato il credito d imposta riconosciuto dal sostituto d imposta nelle operazioni di conguaglio per le imposte pagate all estero a titolo definitivo. Compilando tale punto, è necessario indicare nelle annotazioni anche altre informazioni ( per maggiori chiarimenti fare riferimento alle istruzioni ministeriali), tutti gli importi sono gestiti sull anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri progressivi. Codici che consentono la compilazione del punto sono: 028 Credito d'imposta per le imposte pagate all'estero 029 Anno di percezione reddito estero 030 Reddito prodotto all'estero 031 Imposta estera definitiva 032 Reddito complessivo tassato in Italia per redditi all'estero 033 Imposta lorda italiana per redditi all'estero Nel punto 118 è indicato l importo della detrazione fruita dal personale comparto di sicurezza. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 057 Detrazione fruita comparto sicurezza per comunicare l importo da indicare nel punto. Nel punto 119 è indicato l importo del trattamento accessorio, compreso nel punto 1, del personale comparto sicurezza. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 058 Compenso erogato comparto sicurezza per comunicare l importo da indicare nel punto. Nel punto 120 sono indicati i contributi sia a carico dipendente sia a carico del datore di lavoro versati ai fondi complementari. I valori sono previsti nella sezione redditi di lavoro dipendente (Contrib. Dlgs 124/93 e Contributi complementari familiari a carico). L eventuale eccedenza, rispetto al massimale di deducibilità annuale, è indicata nel punto 121. Nel punto 121 è indicato l importo dei contributi versati ai fondi di previdenza complementare che eccedono il massimale di deducibilità annuale. L importo che sta al di sotto del limite di deducibilità è indicato nel punto 120. Nel punto 122 sono indicati i contributi, carico dipendente e carico azienda, versati nell anno alla previdenza complementare per il lavoratore di prima occupazione. Il punto è compilato se nell anagrafica dipendente anno precedente, sezione altri dati, è compilato il campo: Prima occup. L. 252/2005. I valori sono disponibili sull anagrafico dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente utilizzando il tasto funzione F5=Altri progressivi codici casella CUD: 043 Contributi Dlgs.124/93 azienda 044 Contributi Dlgs.124/93 dipendente Gli importi sono determinati automaticamente dall applicazione con le fasi di elaborazione dei cedolini paga. Nel punto 123 occorre indicare, per dipendenti di prima occupazione e cessati nell anno della dichiarazione, i contributi versati ai fondi complementari dedotti eccedenti il limite di 5.164,57 annui ed entro i 2.582,29. Pagina 10 di 21

11 Nel punto 124 occorre indicare i contributi, carico dipendente e carico azienda, dedotti complessivamente nell anno e anni precedenti limitatamente ai primi cinque anni di partecipazione a un fondo di previdenza complementare, per il lavoratore di prima occupazione. Il punto è compilato se nell anagrafica dipendente anno precedente, sezione altri dati, è compilato il campo: Prima occup. L. 252/2005. I valori sono disponibili sull anagrafico dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente utilizzando il tasto funzione F5=Altri progressivi codici casella CUD: 043 Contributi Dlgs.124/93 azienda 044 Contributi Dlgs.124/93 dipendente Gli importi sono determinati automaticamente dall applicazione con le fasi di elaborazione dei cedolini paga. Per individuare i primi cinque anni di partecipazione a un fondo di previdenza complementare è utilizzata la data del punto 9 sezione Parte A dati generali -. Nel punto 125 occorre indicare, per dipendenti di prima occupazione, i contributi versati ai fondi di previdenza complementare non dedotti. L importo è determinato effettuando la differenza tra 25822,85 (5.164,57 * 5) meno i contributi dedotti nei primi 5 anni di partecipazione a un fondo di previdenza complementare. Nel punto 126 occorre indicare, per dipendenti di prima occupazione, il numero degli anni residui nei quali è possibile usufruire dell importo indicato nel punto 125. Riferimento all articolo 8 comma 6 D.Lgs. n. 252/2005. Esempio per l iscritto ad un fondo complementare dal 01/06/2008 il numero degli anni sarà 20. A t t e n z i o n e Per la compilazione dei punti da 124 a 126 è necessaria l indicazione della data iscrizione al fondo complementare e della previdenza complementare, punto 9 e 8 della sezione Parte A dati generali -. Se le informazioni sono assenti sono generate le seguenti segnalazioni: - CASELLE 124/125/126 ERRATE, ASSENTE CASELLA 9 -PARTE A- Verificare il campo Prima occup. L. 252/2005, presente nell anagrafica dipendente sezione Altri dati, che deve contenere il codice 1, se trattasi di prima occupazione, altrimenti indicare il codice 0. Se il dipendente è di prima occupazione verificare se presente la destinazione TFR, disponibile nell anagrafica anno in corso, e la relativa compilazione del campo Data adesione al fondo complementare. - COMPILARE CAMPO TIPO PREVIDENZA COMPLEMENTARE Verificare il campo Tipo prev. Complementare presente nell anagrafica dipendente sezione Altri dati. Se assente e il dipendente versa la contribuzione a un fondo di previdenza complementare, il campo va compilato indicando uno dei codici disponibili. Nel punto 127 è indicato l importo disponibile sull anagrafica dipendente anno precedente, sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente terzo formato video Previdenza compl. familiari a carico. Pagina 11 di 21

12 Nel punto 129 è indicato l importo degli oneri sostenuti esclusi dal reddito indicato nei punti 1 e 2. Tutti gli importi sono gestiti sull anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri progressivi. L importo può essere inserito sull anagrafico dipendenti formato Progressivi redditi di lavoro dipendente utilizzando il tasto funzione F5=Altri progressivi. Codici che consentono la compilazione del punto sono: 016 Contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori 017 Erogazioni liberali a favore delle associazioni prom. sociale 018 Contributi per i paesi in via di sviluppo 019 Spese mediche e di assistenza dei portatori di handicap 020 Ass. periodico corrisposto al coniuge con esclusione quota 021 Altri oneri deducibili 047 Spese sostenute dai docenti per autoaggiornamento 048 Spese per l'acquisto di abbonamenti ai mezzi pubblici 049 Spese relative ai contributi per riscatto anni laurea Nel punto 130 è indicato il totale degli oneri per i quali è prevista la detrazione d imposta: le informazioni sono rilevate dai progressivi redditi di lavoro dipendente previsti nella gestione dell anagrafica dipendente. Nella sezione annotazioni sono indicati in dettaglio gli importi che hanno generato il totale indicato nel punto in esame, oltre alla descrizione viene riportato il codice identificativo previsto dalla tabella ministeriale. Nel punto 131 (contributi versati a enti e casse aventi esclusivamente fine assistenziale) è indicato l importo previsto nei Progressivi redditi di lavoro dipendente, sezione Altri progressivi con codice casella CUD 001, l importo è stato determinato automaticamente dall applicazione con le fasi di elaborazione dei cedolini paga. Il punto 133 è barrato se sul dipendente è stato inserito SI nel campo Presenza assicurazioni sanitarie (vedere anagrafica dipendente anno passato, sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente, quarto formato video). Il punto 134 è barrato se sul dipendente è stato inserito SI nel campo Applicare aliquota nel conguaglio (vedere anagrafica dipendente anno passato, sezione assoggettamenti). Il punto 135 è compilato se al dipendente spetta la detrazione minima prevista per il lavoratore a tempo determinato (vedere anagrafica dipendente, sezione Dati fiscali-inps secondo formato video). Nel punto 138 è indicato il contributo di solidarietà (articolo 2, comma 2, legge n. 148/2011) trattenuto al dipendente. L informazione è presente nell anagrafica dipendente anno passato, sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente primo formato video. Metodo di generazione annotazione BY. Per generare l annotazione sono effettuati i seguenti controlli: - se punto 1 della certificazione è maggiore di e punto 138 uguale a zero; - se punto 1 della certificazione è maggiore di , punto 138 maggiore di zero e dipendente licenziato nell anno della certificazione; al verificarsi di una delle sopra descritte condizioni è generata l annotazione BY. Nel punto 139 è indicato il contributo di solidarietà (articolo 2, comma 2, legge n. 148/2011) non trattenuto al dipendente in quanto sospeso. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 066 Contributo di solidarietà sospeso per comunicare l importo da indicare nel punto. Pagina 12 di 21

13 Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - dati relativi ai conguagli) Nei punti 204 e 205 sono elencati i redditi erogati da altri soggetti considerati nel conguaglio fiscale. Le informazioni sono prelevate dalla gestione datore di lavoro precedente, anagrafica dipendente anno passato, sezione progressivi redditi di lavoro dipendente terzo formato video tasto funzione F6=Altri dat. Lavoro. Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - somme erogate per l incremento della produttività del lavoro) I punti da 251 a 255 sono compilati analizzando: - i dati presenti nell anagrafica dipendente anno passato sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente primo formato video tasto funzione F8=Detassazione ; - l anagrafica dipendente anno passato campo Applic. imposta sostitutiva D.L.93/2008, sezione Dati fiscali-inps. Se il valore associato al dipendente è: Scelta non effettuata per appl.imposta sostitutiva oppure Non applicazione imposta sostitutiva la sezione non è compilata. Se il dipendente ha scelto di non applicare la detassazione, valore 4 nel campo Applic. imposta sostitutiva D.L.93/2008, e risultano erogate somme che potevano fruire della detassazione la sezione è compilata con la generazione dell annotazione AF Richiesta applicazione tassazione ordinaria. Nel punto 255 è indicato l importo dell indennità art. 51, comma 6 del TUIR, ad esempio l indennità di volo. L informazione è gestita nell anagrafica dipendente formato Progressivi redditi di lavoro dipendente tramite il tasto funzione F5=Altri Progressivi. Utilizzare il codice 065 Redditi non imponibili art.51, comma 6 del Tuir per comunicare l importo da indicare nel punto. Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - redditi assoggettati a titolo d imposta) I punti da 301 a 305 sono compilati analizzando i dati presenti nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente sesto formato video. Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B compensi relativi agli anni precedenti) I punti da 351 a 356 sono compilati analizzando i dati presenti nell anagrafica dipendente sezione Progressivi redditi di lavoro dipendente quinto formato video. Pagina 13 di 21

14 Sezione dipendente Dati Fiscali (parte B - dati Indennità di fine rapporto) Sono indicati gli importi di TFR ed altre indennità erogate nell anno 2012, nelle annotazioni l importo indicato è suddiviso tra quanto maturato prima e dopo il (le somme erogate a titolo di altre indennità sono indicate nelle annotazioni separate dal TFR). I punti da 409 a 413 sono compilati analizzando la gestione fondo TFR del dipendente. Nel punto 409 è indicato l ammontare del TFR maturato sino al trattenuto presso il datore di lavoro, al netto delle sole somme versate a forme pensionistiche complementari; Nel punto 410 è indicato l ammontare del TFR maturato dall trattenuto presso il datore di lavoro, al netto delle sole somme versate a forme pensionistiche complementari; Nel punto 411 è indicato l ammontare del TFR maturato al e versato al fondo complementare; Nel punto 412 è indicato l ammontare del TFR maturato dall al 31/12/2006 e versato al fondo complementare; Nel punto 413 è indicato l ammontare del TFR maturato dall e versato al fondo complementare; Sezione dipendente Dati previdenziali ed assistenziali (parte C - 1 lavoratori subordinati) Le informazioni sono rilevate dalla gestione dei dati previdenziali EMens prevista sul menu PA41. Questa sezione è compilata analizzando tutti i dati EMens associati al dipendente anche se appartenenti a CID diversi. Esempio: il dipendente ha intrattenuto più rapporti di lavoro con lo stesso datore di lavoro e sono stati utilizzati diversi CID, uno per ogni rapporto di lavoro. La sezione è compilata analizzando tutti i CID utilizzati per il lavoratore. Importante: questa sezione non deve essere compilata per gli operai agricoli. Riferimento pagina 1 istruzioni Ministeriali per il datore di lavoro sezione -dati previdenziali e assistenziali-. Punto 1 è compilato analizzando la gestione EMens, per ogni matricola INPS è compilata un apposita sezione del modello CUD. Punto 2 è compilato analizzando la qualifica contributiva del lavoratore, verificando l ente a cui è versato il contributo aggiuntivo dell 1%. Se l ente è INPS il punto è barrato, in caso contrario è barrato il punto 3. Punto 4 è compilato analizzando l imponibile presente nella gestione EMens, sezione dati retributivi. Punto 5 da utilizzare solo per dipendenti fondo IPOST. Punto 6 è compilato analizzando l informazione contributi dipendente presente nella gestione EMens sezione dati retributivi. Punto 8 è compilato analizzando la gestione EMens, verificando se il mese risulta trasmesso. In caso affermativo il mese non è barrato, se i mesi risultano tutti trasmessi è barrato solo il punto 7. Pagina 14 di 21

15 ATTENZIONE Nella gestione EMens, menu PA41, è presente la funzione 07. Stampa dati periodica che permette di verificare i dati esposti nella sezione previdenziale. Sezione dipendente Dati previdenziali ed assistenziali (parte C - 2 collaborazioni coordinate continuative) Le informazioni sono rilevate dalla gestione dati previdenziali EMens menu PA41. Nella certificazione sono indicati tutti i compensi di competenza 2012 anche se corrisposti nei primi 12 giorni dell anno successivo. Punto 9 è compilato analizzando l imponibile presente nella gestione EMens. Punto 10 è compilato analizzando il dato presente nella gestione EMens. Punto 11 è compilato analizzando il dato presente nella gestione EMens. Punto 12 è compilato analizzando il dato presente nella gestione EMens. Punto 14 è compilato analizzando la gestione EMens, verificando se il mese risulta trasmesso. Se tutti i mesi risultano trasmessi è barrato solo il punto 13. ATTENZIONE Nella gestione EMens, menu PA41, è presente la funzione 07. Stampa dati periodica che permette di verificare i dati esposti nella sezione previdenziale. Sezione dipendente Dati previdenziali ed assistenziali (parte C - 3 INPS gestione Ex-INPDAP) Le informazioni sono rilevate dalla gestione dei dati previdenziali INPDAP prevista sul menu PA47. Sezione annotazioni La sezione è utilizzata per indicare i chiarimenti richiesti dalle istruzioni ministeriali in funzione di specifiche situazioni. Di seguito descriviamo alcune particolarità. Detrazione minima ragguagliata al periodo L annotazione è stampata per i dipendenti per i quali la detrazione minima non è stata applicata. L annotazione è generata solo se si verificano, contemporaneamente, le seguenti condizioni: - reddito inferiore a 8000,00 ; - Applic. altre detrazioni nel conguaglio = 1 (si riproporzionata a giorni senza applicazione della detrazione minima). Informazione presente nell anagrafica dipendente sezione Dati fiscali-inps secondo formato video; - importo della detrazione riconosciuta inferiore alla detrazione minima spettante per assunto a tempo determinato/indeterminato; Pagina 15 di 21

16 Rapporto di lavoro a tempo determinato/indeterminato L annotazione è stampata analizzando l informazione Contratto a tempo determinato presente nell anagrafica dipendente sezione Assoggettamenti-INAIL, quarto formato video. Periodo di lavoro dal /al L annotazione è stampata solo per i dipendenti assunti o licenziati nell anno, il periodo di lavoro è così determinato: nel campo DAL è indicato 01/01/2012 per i dipendenti assunti in anni precedenti, per quelli assunti nell anno è indicata la data di assunzione. Nel campo AL è indicata la data di cessazione, se il dipendente al 31/12 era in forza viene indicato 31/12/2012. Nell'anagrafica dipendente sezione "Progressivi redditi di lavoro dipendente" è presente una funzione che permette di visualizzare periodi di lavoro aggiuntivi a quanto determinato in automatico. La sezione in esame è stata compilata automaticamente quando è stata eseguita la funzione cambio matricola. AGGIORNAMENTO ANAGRAFICO DIPENDENTI VARIAZIONE AP Azienda: 1 00 SIPAG s.r.l. Dipendente: 1 ARTX BIANCO REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE Contributi trattenuti Trattenute pensione Erogazioni sanit.spec.48/2/b ditta. Erogazioni sanit.spec.48/2/b dipend. Erogazioni sanit.deam.48/2/b ditta Erogazioni sanit.deam.48/2/b dipend. Premi assicurativi vita/inf.ditta.. Premi assicurativi vita/inf.dipend.. Contributi Dlgs.124/93 ditta.... Contributi Dlgs.124/93 dipendente.. Contributi PREVINDAI ditta Contributi PREVINDAI dipendente... Previdenza compl. familiari a carico Contributi complementari ecced.max.. Presenza assicurazioni sanitarie.. NO F12=Precedente F5=Altri progressivi F6=Altri dat. lavoro F7=Rapporti lavoro F8=Bonus Pensione Tramite il tasto funzione F7 è possibile accedere alla sezione dei periodi di lavoro. Rimborsi da 730 (IRPEF, addizionale regionale e comunale) Nelle annotazioni sono indicate le quote rimborsate al lavoratore relative alla dichiarazione 730. L'annotazione è generata in presenza di un rimborso, anche se questo risulta completato. Indicazione dei dati relativi ai familiari fiscalmente a carico del dipendente Pagina 16 di 21

17 Gestione manuale delle annotazioni La funzione di gestione delle annotazioni permette l'inserimento di annotazioni manuali da riportare nel modello CUD. Per ogni dipendente è possibile l'inserimento di annotazioni in aggiunta a quelle generate in automatico durante la fase di stampa del modello. La gestione è disponibile richiamando il menu PA21, opzione "02. Gestione note manuali CUD". Richiamando tale fase, è richiesta l'azienda e il dipendente su cui si desidera intervenire, scelto il dipendente è visualizzato il seguente formato video: GESTIONE NOTE MANUALI CUD 2012 Azienda SIPAG s.r.l. Dipendente ARTX BIANCO Codice fiscale.. XXXXXXXX YYYYYYYY Tipo Dipendente Opz: 2=Variazione 4=Annullamento S Pr. Testo F12=Precedente F6=Inserimento Tramite il tasto funzione F6 è possibile inserire l'annotazione.... Immissione note... : Progressivo nota : : Codice nota... > : : Importo : : : : F12=Precedente F1=Forzatura F10=Ricerche : : : :...: Codice nota Nel campo occorre indicare: un codice se l'annotazione necessita di essere classificata secondo le istruzioni di compilazione CUD oppure nulla se l'annotazione non è obbligatoria. Tramite il tasto funzione F10 è possibile visualizzare l'elenco dei codici previsti dalle istruzioni Ministeriali. Pagina 17 di 21

18 Importo E' possibile inserire un importo che sarà associato all'annotazione inserita. Premendo invio è visualizzato il seguente formato video:... Immissione note... : Descrizione nota : : : : : : : : : : : : F12=Precedente F4=Decodifica F6=Riporto Righe : : : :...: Nel formato video è possibile inserire l'annotazione oppure recuperare, tramite il tasto funzione F6, la descrizione associata al codice nota inserito precedentemente. Modalità operative di elaborazione La stampa dei modelli CUD, prevista al punto 1 del menu PA21, può essere effettuata per singolo dipendente o per azienda utilizzando le opzioni disponibili. Le modalità di scelta sono quelle standard dell applicativo. Terminata la scelta dei dipendenti da elaborare proseguire col tasto funzione F5=Elabora, nei successivi formati sono richieste le seguenti informazioni: Anno in fase di elaborazione: attenzione verificare che sia 2012 Data di stampa: identifica la data di compilazione del modello (può essere omessa) Stampa annotazioni: consente di definire se stampare o meno le annotazioni indicate nei campi Note presenti sul formato. Annotazione Fondo TFR dipendenti in forza: consente l esposizione nelle annotazioni del fondo TFR maturato al 31/12/ anno della certificazione, questo per i soli dipendenti in forza. Il dato non è richiesto dall Agenzia delle Entrate e per questo motivo all importo indicato nelle annotazioni non è associato nessun codice. Indirizzo datore di lavoro 730: indica la modalità di stampa dell indirizzo del datore di lavoro Firma del sostituto d imposta, può essere indicato: 1 = non stampare 2 = ragione sociale del sostituto d imposta 3 = viene stampato il nome e cognome del legale rappresentante o del titolare per le ditte individuali. Questa scelta permette di utilizzare un firmatario con la specifica del titolo di firma. Nell anagrafica azienda, sezione Legale rappresentante ed altri soggetti, è possibile inserire un firmatario generico (tipo rapporto uguale a SA ), che sarà utilizzato per firmare il modello CUD, e il relativo titolo di firma. Note: quanto indicato sarà riportato sul modello solo se è stato indicato SI nel precedente campo Stampa annotazioni Pagina 18 di 21

19 Sul successivo formato è possibile definire se effettuare la stampa dei soli dipendenti in forza al 31/12 o anche di quelli licenziati in corso d anno. Tipo di ordinamento: consente di definire il tipo di ordinamento, in stampa, nell ambito dell azienda. Stampa totale CUD riepilogativo: consente di ottenere i totali di tutti i punti del CUD, indicando SI non sono stampati i CUD dei singoli dipendenti ma unicamente un modello riepilogativo (può essere utilizzato per effettuare controlli di quadratura). Prospetto contributi a fondi complementari e altri progressivi E stato predisposto un comando per stampare: - i contributi versati a fondi complementari, relativamente ai soli dipendenti di prima occupazione; - contributi versati ad enti e casse aventi esclusivamente fini assistenza e altre informazioni presenti nella sezione F5=Altri progressivi, disponibile nell anagrafica dipendente parte Progressivi redditi di lavoro dipendente. Da un qualsiasi menù dell'applicazione utilizzare il tasto funzione F1 e digitare ME96, scegliere la funzione 12. Esecuzione comando CALL. Compilare il formato video visualizzato come di seguito riportato: Esecuzione comando call Programma da eseguire... SV6205CL Libreria del programma.. *LIBL Richiesti parametri.... NO F3=Fine lavoro F15=Esecuzione Utilizzare il tasto funzione F15 per eseguire il comando. E visualizzato formato video per la scelta delle aziende da elaborare, al termine dell elaborazione è visualizzato il menu di partenza. L elaborazione, se ne ricorrono le condizioni, può generare due prospetti. Tabulato IMPORTI VERSATI A FONDI COMPLEMENTARI DIPENDENTI PRIMA OCCUPAZIONE Nel prospetto sono elencati solo i dipendenti di prima occupazione che hanno versato dei contributi ai fondi di previdenza complementare. Queste informazioni permettono di verificare la compilazione dei punti da 122 a 126 del modello CUD. Per ogni singolo lavoratore la contribuzione versata al fondo complementare è suddivisa tra i primi cinque anni di partecipazione al fondo complementare e quella versata successivamente. Tabulato ALTRI PROGRESSIVI CUD 2012 Per ogni singolo lavoratore sono stampate le informazioni presenti nella sezione F5=Altri progressivi, disponibile nell anagrafica dipendente parte Progressivi redditi di lavoro dipendente. Oltre al dettaglio dei dipendenti è generato un prospetto di totale azienda. Pagina 19 di 21

20 Modello richiesta detrazioni E stata attivata la stampa del modello detrazioni anno Massimali CIG anno 2013 Con la circolare n. 14/2013, l INPS ha comunicato i nuovi massimali CIG da utilizzare nell anno Cassa integrazione per industria/edilizia Massimale di retribuzione: 2.075,21 Importo massimo erogabile se inferiore a massimale di retribuzione: 903,20 Importo massimo erogabile se superiore a massimale di retribuzione: 1.085,57 Cassa integrazione edilizia per eventi atmosferici Massimale di retribuzione: 2.075,21 Importo massimo erogabile se inferiore a massimale di retribuzione: 1.083,84 Importo massimo erogabile se superiore a massimale di retribuzione: 1.302,68 L utente può utilizzare il comando, di seguito descritto, per aggiornare i massimali di CIG oppure intervenire direttamente nella tabella 04. Definizione calendari, disponibile nel menu PA03 Menu Gestione tabelle, sezione 9=Massimali per C.I.G.. Da un qualsiasi menù dell'applicazione utilizzare il tasto funzione F1 e digitare ME96, scegliere la funzione 12. Esecuzione comando CALL. Compilare il formato video visualizzato come di seguito riportato: Esecuzione comando call Programma da eseguire... SV6206 Libreria del programma.. *LIBL Richiesti parametri.... NO F3=Fine lavoro F15=Esecuzione Utilizzare il tasto funzione F15 per eseguire il comando, al termine dell elaborazione è visualizzato il menu di partenza. L elaborazione non genera stampe. Pagina 20 di 21

21 Comunicazione Unica: gestione VARDATORI Nel flusso VARDATORI, utilizzato per comunicare le operazioni straordinarie, è stata corretta un anomalia relativa alla mancata indicazione dell attributo lavoro in agricoltura nella generazione del flusso telematico. Per attivare la correzione occorre eseguire il comando sotto riportato. Da un qualsiasi menù dell'applicazione utilizzare il tasto funzione F1 e digitare ME96, scegliere la funzione 12. Esecuzione comando CALL. Compilare il formato video visualizzato come di seguito riportato: Esecuzione comando call Programma da eseguire... SV6207 Libreria del programma.. *LIBL Richiesti parametri.... NO F3=Fine lavoro F15=Esecuzione Utilizzare il tasto funzione F15 per eseguire il comando, al termine dell elaborazione è visualizzato il menu di partenza. L elaborazione non genera stampe. Pagina 21 di 21

ASP - Note operative relative alla release 04-56 del 08 febbraio 2012

ASP - Note operative relative alla release 04-56 del 08 febbraio 2012 Modifiche e migliorie... 2 Modello CUD 2012... 2 Riepilogo degli aspetti principali CUD 2012... 2 Caselle soppresse rispetto al CUD 2011... 2 Novità CUD 2012... 2 Aumento addizionale regionale 2011...

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 CERTIFICAZIONE UNICA 201 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART., COMMI -ter e -quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 199, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 201 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO

Dettagli

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD :

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Modello CUD 2011 1 Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Il programma per stampare il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER CUD 2014 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL ART. 4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL ANNO 2013 AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA Codice fiscale

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe 1 \ 6 Cos è TeamSystem la gestione PDF Gecom Paghe FAQ CUD 2006 2 \ 6 Per un dipendente licenziato e riassunto viene stampato un solo CUD con i dati dell ultima matricola Non sono stati inseriti i dati

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. d.lgs. n. 9/00) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti riconosciuti

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE INTRODUZIONE...pag. 14 Lo schema del CUD 2009 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede un

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2016

CERTIFICAZIONE UNICA2016 CERTIFICAZIONE UNICA2016 TIPO I COMUNICAZIONE ATI RELATIVI AL SOSTITUTO Annullamento Sostituzione Cognome o enominazione Nome Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di posta elettronica ATI RELATIVI

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE Introduzione... pag. 14 Lo schema del CUD 2014 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

La certificazione unica CUD

La certificazione unica CUD La certificazione unica CUD Il datore di lavoro sostituto d'imposta dei propri dipendenti: il CUD Entro il 28 febbraio di ogni anno (fino al 2007 il termine era il 15 marzo) il sostituto deve rilasciare

Dettagli

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n.

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. BOZZA INTERNET del 9//0 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 00 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede

Dettagli

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione:

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Indicazioni sulla Compilazione dei Quadri del Modello 730/2012 in presenza di CUD 2012 Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Reddito lavoro

Dettagli

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014

Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 n 07 del 14 febbraio 2014 circolare n 143 del 13 febbraio 2014 referente BERENZI/mr Certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati Novità Modello CUD 2014 Con il Provvedimento

Dettagli

Cognome o Denominazione 2. Cap. CZ Indirizzo di posta elettronica 9. DIRGEN@UNICZ.IT Cognome o Denominazione 2 BRUZZICHESI

Cognome o Denominazione 2. Cap. CZ Indirizzo di posta elettronica 9. DIRGEN@UNICZ.IT Cognome o Denominazione 2 BRUZZICHESI Progr. - RU 0804 - Pag. CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART.4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, N., RELATIVA ALL'ANNO 04 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA

Dettagli

Cognome o Denominazione 2. Prov. 5. Cap. Indirizzo di posta elettronica 9 DIRGEN@UNICZ.IT. Cognome o Denominazione 2 MASTROROBERTO

Cognome o Denominazione 2. Prov. 5. Cap. Indirizzo di posta elettronica 9 DIRGEN@UNICZ.IT. Cognome o Denominazione 2 MASTROROBERTO Progr. 0 - PA 000 - Pag. CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART., COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, N., RELATIVA ALL'ANNO 0 ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA

Dettagli

Cognome o Denominazione 2 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA. Prov. Cap 6. Indirizzo di posta elettronica 9 SETTORESTIPENDI@UNIPR.IT

Cognome o Denominazione 2 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA. Prov. Cap 6. Indirizzo di posta elettronica 9 SETTORESTIPENDI@UNIPR.IT Progr. 5 - PO 00480 - Pag. CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART.4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, N., RELATIVA ALL'ANNO 04 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO

Dettagli

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa

Fiscal Flash N. 41. Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) La notizia in breve 20.02.2014. Premessa Fiscal Flash La notizia in breve N. 41 20.02.2014 Entro fine mese la consegna della certificazione unica (CUD) Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: CUD La certificazione unica dei redditi di lavoro

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2016 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista ADEMPIMENTO " NOVITA " FISCO I contribuenti che possiedono redditi di lavoro dipendente,

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

Travaso da CU a Mod. 770

Travaso da CU a Mod. 770 HELP DESK Nota Salvatempo L0013 MODULO Travaso da CU a Mod. 770 Quando serve Per effettuare il travaso delle Certificazioni Uniche e dei quadri ST-SV-SX - SY al Modello 770. Novità Il travaso dei quadri

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 14 MARZO 2008 Informativa n. 25 QUADRO C: MODALITÀ

Dettagli

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO Circolare informativa per la clientela n. 14/2010 del 10 giugno 2010 NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO In questa Circolare 1. Modelli 770/2010 Semplificato e Ordinario 2. Principali novità

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Piergiorgio Mondini 17-18-19 febbraio 2015 Addizionali

Dettagli

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO IL MODELLO 730-3: La STRUTTURA e i DATI IDENTIFICATIVI. Le sezioni del prospetto di liquidazione 730-3 Il risultato dell elaborazione dei dati esposti nel modello

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*)

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) 18 Luglio 2012 SCADE IL 31 LUGLIO 2012 IL

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 205 Anno 204 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 3 d.lgs. n. 9/2003) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CERTIFICAZIONE UNICA VITTORIA LETIZIA LEONE 06 Febbraio 2015 - ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Esempio 1 La Società Pollicino

Dettagli

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 )

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) CONG730 2015 2/47 INDICE Conguagli del sostituto d imposta per risultanze modello 730... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016

LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 LA CERTIFICAZIONE UNICA 2016 L Agenzia delle entrate, con provvedimento del 15 gennaio 2016, ha reso disponibile la versione definitiva della Certificazione Unica 2016, meglio nota come CU, da utilizzare

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL'ANNO 2014

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL'ANNO 2014 CERTIICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 998, n. 322, RELATIVA ALL'ANNO 204 DATI ANAGRAICI DATI RELATIVI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA

Dettagli

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ Circolare informativa per la clientela Luglio Nr. 1 MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli 770/2014 Semplificato e Ordinario 2. Quadri che compongono il 770 3.

Dettagli

I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE

I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E IL QUADRO C INDICAZIONI GENERALI I redditi di lavoro dipendente e assimilati Sono redditi di lavoro dipendente quelli che derivano da rapporti

Dettagli

SPAZIO AZIENDE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

SPAZIO AZIENDE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Commercialisti Associati Bellttramii Pellllegriinii Ciimarollllii Veronesii Zorzii - Basiille 25124 Brescia 38100 Trento 38080 Darzo 20144 Milano 5, Via Aldo Moro 5, Via S. Vigilio 1, Zona Artigianale

Dettagli

Le novità della previdenza complementare sul mod. Cud 2008 di Marco Piacenti

Le novità della previdenza complementare sul mod. Cud 2008 di Marco Piacenti Le novità della previdenza complementare sul mod. Cud 2008 di Marco Piacenti Iniziamo la pubblicazione di una serie di interventi di approfondimento sulle novità del modello Cud 2008. Si parte con l analisi

Dettagli

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 1 / 2014 Mod. CUD 2014: dati rilevanti per la compilazione del mod. 730/2014 Dichiarazione congiunta: i contribuenti

Dettagli

31 Gennaio 2015. Indice. 1- La nuova CU 2015 1. Notiziario del Lavoro N.1 31 Gennaio 2015. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a.

31 Gennaio 2015. Indice. 1- La nuova CU 2015 1. Notiziario del Lavoro N.1 31 Gennaio 2015. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a. Indice 1- La nuova CU 2015 1 Redazione: Pedrazzini Raffaella, Calzari Alessandra, Fedele Barbara, Balestrieri Gloria, Preda Elisa 1 La nuova CU 2015

Dettagli

Gecom Paghe PASSAGGIO D ANNO 2013 / 2014. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2014.00.00 )

Gecom Paghe PASSAGGIO D ANNO 2013 / 2014. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2014.00.00 ) Gecom Paghe PASSAGGIO D ANNO ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2014.00.00 ) 2 / 18 INDICE Operazioni di passaggio d anno... 3 AZZERA eseguito solo per alcune aziende... 4 Dettaglio operazioni di chiusura / apertura

Dettagli

I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E IL QUADRO C

I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E IL QUADRO C I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE I REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E IL QUADRO C INDICAZIONI GENERALI I redditi di lavoro dipendente e assimilati Sono redditi di lavoro dipendente quelli che derivano da rapporti

Dettagli

Somme e valori. applica. Certifi ca i redditi nel Modello CUD LO SCHEMA DEL CUD 2012 - CERTIFICAZIONE UNICA DIPENDENTI

Somme e valori. applica. Certifi ca i redditi nel Modello CUD LO SCHEMA DEL CUD 2012 - CERTIFICAZIONE UNICA DIPENDENTI Sezione prima - Introduzione Introduzione INTRODUZIONE Il datore di lavoro, in qualità di sostituto di imposta, ai sensi dell art. 4, comma -ter del DPR n. 322/1998, è tenuto a rilasciare al contribuente

Dettagli

Documento sul regime fiscale. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015

Documento sul regime fiscale. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015 Documento sul regime fiscale Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015 aggiornato il 24 settembre 2015 Sommario 1 Regime fiscale dei contributi... 3 2 Regime fiscale della

Dettagli

G E S T I O N E D E L P E R S O N A L E M A N U A L E O P E R A T I V O

G E S T I O N E D E L P E R S O N A L E M A N U A L E O P E R A T I V O G E S T I O N E D E L P E R S O N A L E M A N U A L E O P E R A T I V O MANUALE GESTIONE DEL PERSONALE 2 NOTE OPERATIVE RELATIVE ALLA GESTIONE 12 Descrizione tasti funzionali per gestione dati 12 Descrizione

Dettagli

Per la gestione del CUD sono stati adeguati i programmi ai nuovi formati. Non ci sono variazioni nei menù che restano invariati.

Per la gestione del CUD sono stati adeguati i programmi ai nuovi formati. Non ci sono variazioni nei menù che restano invariati. GESTIONE MODELLO CUD 2008 PER I REDDITI ANNO 2007 Per la gestione del CUD sono stati adeguati i programmi ai nuovi formati. Non ci sono variazioni nei menù che restano invariati. Da Menù Menù Gestione

Dettagli

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa al fondo pensione aperto a contribuzione definita

Dettagli

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE AGENZIA DELLE ENTRATE MOD. 730-2 PER IL C.A.F. O PER IL PROFESSIONISTA ABILITATO REDDITI 2014 Modello 730 integrativo RICEVUTA DELL AVVENUTA CONSEGNA DELLA DICHIARAZIONE MOD. 730 E DELLA BUSTA CONTENENTE

Dettagli

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI INDICE Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI Definizione di TFR... pag. 10 Fonti normative...» 10 Soggetti beneficiari... pag. 12 Decesso del dipendente...» 12 Cessione e pignoramento del TFR...» 13 Calcolo

Dettagli

I PIANI SANITARI UNISALUTE: Le opportunità, i vantaggi e la convenienza Gli aspetti normativi e fiscali

I PIANI SANITARI UNISALUTE: Le opportunità, i vantaggi e la convenienza Gli aspetti normativi e fiscali I PIANI SANITARI UNISALUTE: Le opportunità, i vantaggi e la convenienza Gli aspetti normativi e fiscali UniSalute per l Azienda: un know-how all avanguardia Soluzioni flessibili e innovative in linea con

Dettagli

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro * aggiornato al 19.05.2011 CHE COS È è un documento obbligatorio che

Dettagli

Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo

Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo Nuova Certificazione Unica CU 2015: redditidilavorodipendente Cristina Piseroni e Marco Mangili - Dottori commercialisti in Bergamo ADEMPIMENTO " NOVITÀ " LAVORO I sostituti d imposta, a seguito delle

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro CHE COS È E' un documento obbligatorio che indica la retribuzione,

Dettagli

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013

ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 ALLEGATO D CIRCOLARE PER LA LIQUIDAZIONE ED IL CONTROLLO DEL MOD. 730/2013 Istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l assistenza fiscale da parte dei sostituti d imposta, dei professionisti

Dettagli

Roma, 22 Gennaio 2013. Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n. 05/2013

Roma, 22 Gennaio 2013. Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n. 05/2013 Roma, 22 Gennaio 2013 Prot. n. 58/2013/CDA/SS/GN Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI Circolare n. 05/2013 Oggetto: nuovo Modello 730/2013, redditi 2012: principali caratteristiche Con il provvedimento

Dettagli

GESTIONE MODELLO 770

GESTIONE MODELLO 770 GESTIONE MODELLO 770 1 PREREQUISITI HARDWARE 1. Sistema Operativo Windows 95/98 2. Processore Pentium o superiore 3. 500 Mb disco fisso 4. 32 Mb di Ram 2 ANNO DICHIARAZIONE L anno dichiarazione consente

Dettagli

MODELLO 730/2012 redditi 2011 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2012 redditi 2011 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale CONTRIBUENTE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza genzia ntrate Dichiarante Coniuge dichiarante Soggetto

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE Come viene alimentata la posizione previdenziale? Il finanziamento è attuato mediante contribuzione a carico del lavoratore, del datore di lavoro e tramite

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale TKQ ORE SOFTWARE S.p.A. - Via Monte Rosa, Milano - COPIA CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA DELLE ENTRATE DEL // e successive modificazioni DATI DEL MARTINELLI FAUSTO M DI NASCITA (o Stato estero) DI NASCITA

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro 0 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE

Dettagli

Gli emolumenti del personale della scuola

Gli emolumenti del personale della scuola Gli emolumenti del personale della scuola Di salvatore buonandi La retribuzione complessiva dei dipendenti della scuola è costituita da indennità di varia natura, di cui alcune concorrono con lo stipendio

Dettagli

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati CIRCOLARE N. 8/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 28 aprile 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

Il risultato della dichiarazione dei redditi

Il risultato della dichiarazione dei redditi Il risultato della dichiarazione dei redditi Capitolo 12 12.1 CONCETTI GENERALI 12.2 IRPEF : CALCOLO IMPOSTA LORDA 12.3 IRPEF : DALL IMPOSTA LORDA ALL IMPOSTA NETTA : LE DETRAZIONI 12.4 IRPEF : DALL IMPOSTA

Dettagli

ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI

ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI GLI ACCONTI PAGATI La compilazione del quadro F del 730 Il quadro F del modello 730 si compone di 8 sezioni nelle quali sono riportati i seguenti dati: Sezione

Dettagli

PRCMRA43R15B152M Mod. N. 1

PRCMRA43R15B152M Mod. N. 1 MODELLO 730/014 redditi dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. 1 Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il sistema previdenziale italiano, da oltre un decennio, è stato oggetto di numerose riforme volte, da un lato, a riorganizzare ed armonizzare i trattamenti previdenziali assicurati

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2014

MODELLO 730-3 redditi 2014 07-07-0 MODELLO 70- redditi RE-00-00000077 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata DICHIARAZIONE Ufficio: UFFICIO VIA BISMANTOVA Pr. Archiv.: 77 PRECOMPILATA 70 rettificativo

Dettagli

Circolare N.23 del 13 Febbraio 2014

Circolare N.23 del 13 Febbraio 2014 Circolare N.23 del 13 Febbraio 2014 CUD 2014. Scade il 28 febbraio il termine per la consegna ai contribuenti Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che il prossimo 28.02.2014 scade il termine

Dettagli

Al fine di dare attuazione alle disposizioni del D.L.vo 175/2014 in tema di semplificazioni fiscali, è stato predisposto un nuovo schema di

Al fine di dare attuazione alle disposizioni del D.L.vo 175/2014 in tema di semplificazioni fiscali, è stato predisposto un nuovo schema di Il modello di Certificazione Unica dei redditi 2015 AUDITORIUM GAM - Torino, 16 dicembre 2014 LUISELLA FASSINO CONSIGLIERE ORDINE CDL DI TORINO Al fine di dare attuazione alle disposizioni del D.L.vo 175/2014

Dettagli

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE In caso di decesso del lavoratore dipendente sono previste diverse modalità di tassazione a seconda che si tratti delle somme già corrisposte al lavoratore o di somme

Dettagli

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale È stato approvato con provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2014 Prot.5131-2014

Dettagli

Conguaglio risultanze 730

Conguaglio risultanze 730 Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2012.00.10 ) INDICE Circolare Agenzia delle Entrate n. 15/2012: conguagli del sostituto d imposta... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2015

CERTIFICAZIONE UNICA2015 CERTIICAZIONE UNICA0 CERTIICAZIONE DI CUI ALL ART., COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. LUGLIO 8, n., RELATIVA ALL ANNO 0 Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - Copia conforme al Provvedimento Agenzia

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

Le novità in materia di trasmissione del Modello CUD 2013

Le novità in materia di trasmissione del Modello CUD 2013 CIRCOLARE A.F. N. 35 del 22 Febbraio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Le novità in materia di trasmissione del Modello CUD 2013 Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

Passaggi di fine anno

Passaggi di fine anno Passaggi di fine anno Installazione versione 2013.0.0 ed eseguire la CONVERS Aggiornamento indice ISTAT Dicembre 2012 definitivo Controllare opzioni in TB1203 (annullamento licenziati, numerazione inail

Dettagli

Modelli di dichiarazione 2012: in sintesi le novità

Modelli di dichiarazione 2012: in sintesi le novità Modelli di dichiarazione 2012: in sintesi le novità a cura di Fabio Bonicalzi (*) Sul sito Internet dell Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati i Provvedimenti di approvazione dei seguenti modelli

Dettagli

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE CERTIFICAZIONE LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE ADEMPIMENTO NOVITÀ 2016 SOGGETTI INTERESSATI OGGETTO COME SI COMPILA CASI PRATICI CASI PARTICOLARI La certificazione lavoro dipendente,

Dettagli

MODELLO 730/2003 redditi 2002

MODELLO 730/2003 redditi 2002 MODELLO GRATUITO CONTRIBUENTE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) DATI ANAGRAFICI RESIDENZA ANAGRAFICA DOMICILIO FISCALE AL //00 (barrare la STATO CIVILE relativa casella ) BARRARE LA CASELLA C = F= Primo

Dettagli

Modello 730/2015 novità

Modello 730/2015 novità Modello 730/2015 novità Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 24/03/2015 1 Principali riferimenti normativi Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle

Dettagli

Anno 2013 N. RF148. La Nuova Redazione Fiscale ASSICURAZIONI VITA - PRESTAZIONI COME CAPITALE O RENDITA IN UNICO

Anno 2013 N. RF148. La Nuova Redazione Fiscale ASSICURAZIONI VITA - PRESTAZIONI COME CAPITALE O RENDITA IN UNICO Anno 2013 N. RF148 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO ASSICURAZIONI VITA - PRESTAZIONI COME CAPITALE O RENDITA IN UNICO RIFERIMENTI D.LGS. 47/2000; D.LGS.

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (A) Regime fiscale applicabile agli iscritti a partire dal 1 gennaio 2007ed ai contributi versati dal 1 gennaio 2007dai lavoratori già iscritti 1. I Contributi 1.1 Il regime

Dettagli

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO Come leggere la Busta Paga ANNO 2016 Le GUIDE della Fondazione Studi A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei

Dettagli

Dottore Commercialista

Dottore Commercialista DECRETO SEMPLIFICAZIONI: DAL 2015 NUOVO MODELLO 730 PRECOMPILATO a cura del Dott. Vito SARACINO e in Bitonto (BA) Il D.Lgs. 21.11.2014, n. 175 pubblicato sulla G.U. del 28 novembre 2014 ed entrato in vigore

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato. Prot.2015/4793 Approvazione del modello 770/2015 Semplificato, relativo all anno 2014, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni da parte dei sostituti d imposta dei dati delle

Dettagli

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012 Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO L Agenzia delle Entrate ha approvato il Mod. 730/ che permette ad alcune categorie di contribuenti (per lo piu` lavoratori

Dettagli

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6.1 Riferimenti normativi Legge n. 247/2007 - art. 67; Decreto Ministero dell Economia e Finanze del 7 maggio 2008 (G.U. del 31/7/2008); Circolare

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1 1 Deliberato dal Consiglio di Amministrazione in data 22 luglio 2014 Sommario REGIME FISCALE DEI CONTRIBUTI... 3 Contributi versati fino al 31 dicembre 2006... 3 Contributi

Dettagli

L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa all offerta pubblica di adesione a L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione

Dettagli

Tuccio Rag. Emanuele

Tuccio Rag. Emanuele Commercialista Consulente del Lavoro Revisore Contabile Via Verga, 16 GELA (CL) Tel. 0933-911496 e-mail: emtucci@gmail.com CORSO DI FORMAZIONE ENNA BASSA 31-05-2011 Con il patrocinio di FEMCA CISL SICILIA

Dettagli

QUESITI FORUM LAVORO 2015 L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE

QUESITI FORUM LAVORO 2015 L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE QUESITI FORUM LAVORO 2015 * * * L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE 1. Stampa progressivo certificazione Ai fini della compilazione della dichiarazione precompilata, il numero di progressivo della certificazione

Dettagli