VITASAFE. Sistema anticaduta. Part of the MONIER GROUP 1

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VITASAFE. Sistema anticaduta. Part of the MONIER GROUP 1"

Transcript

1 VITASAFE Sistema anticaduta Part of the MONIER GROUP 1

2 Sicurezza totale su ogni copertura VITASAFE ELITE SISTEMA IN CLASSE C Linea d ancoraggio SISTEMA IN CLASSE A1 Punti d ancoraggio fisso e girevole per superfici verticali, orizzontali e inclinate SISTEMA IN CLASSE A2 Gancio sottotegola per superfici inclinate Minimo impatto estetico VITASAFE LIGHT SISTEMA IN CLASSE C Linea d ancoraggio su lamiera SISTEMA IN CLASSE A1 Punti d ancoraggio fisso per superfici orizzontali e inclinate su lamiera VITASAFE PRO SISTEMA IN CLASSE C Linea d ancoraggio SISTEMA IN CLASSE A1 Punto d ancoraggio fisso 2

3 Wierer, marchio leader nel settore delle coperture in tegole minerali, aggiorna la propria gamma prodotti proponendo due nuovi sistemi di protezione dalle cadute dall alto: soluzioni sempre più complete ed affidabili che rispondono a tutte le normative vigenti a livello Regionale, Nazionale ed Europeo. Accanto al sistema tradizionale VITASAFE ELITE, Wierer propone VITASAFE LIGHT, per coperture in lamiera che può essere installato su pannelli grecati, semplici, tipo coppo o pannello sandwich e VITASAFE PRO, sistema disponibile in kit già preconfezionati, adattabile e tutte le tipologie di copertura. Certificati secondo la norma UNI EN 795, i sistemi anticaduta Wierer sono versatili e ricchi di accessori e complementi, rappresentano la soluzione ideale per la sicurezza degli operatori del settore. VITASAFE è coperta da garanzia di 15 anni contro i soli difetti di fabbricazione, valida dalla data di consegna del prodotto. Sistemi Anticaduta s.r.l. Via del Lavoro, Spirano - BG Telefono: Fax: web: DICHIARIAMO che gli articoli da noi prodotti per MONIER/WIERER con marchio VITASAFE e riportati nel Manuale di istruzioni 003 MONIER S.P.A. del 21/05/2010: sono conformi ai requisiti di prestazione specificati per la classe C dalla norma UNI EN 795 dicembre 2002 [EN 795:1996+A1:2000] Le prove alla quale sono stati sottoposti i prodotti secondo quanto attestato dallʼorganismo Notificato n ITALCERT di V.le Sarca MILANO sono le seguenti: Resistenza statica in conformità con il punto della norma UNI 795, applicando una forza verticale verso il basso pari a 1,5 la forza consentita dal progetto del fabbricante per 3 minuti. I campioni hanno resistito alla forza. Prestazione dinamica in conformità con il punto della norma UNI 795, rilasciando una massa pari a 100 kg. collegata a metà tra gli ancoraggi strutturali con un cordino adeguato in modo da cadere liberamente per una distanza sufficiente a fornire energia di caduta per sviluppare almeno 6 kn. La forza misurata è pari a kg Resistenza dinamica in conformità con il punto della norma UNI 795, rilasciando una massa pari a 100 kg. collegata a metà tra gli ancoraggi strutturali con un cordino adeguato in modo da cadere liberamente per una distanza sufficiente a fornire energia di caduta per sviluppare almeno 12 kn. La massa è stata trattenuta COD. DESCRIZIONE TIPOLOGIA VS01012 Accessorio Ancoraggio di testa per linea VITA SAFE su palo Supporto ammort. VS01011 Ammortizzatore/tenditore VITA SAFE VS01014 VS01015 Ancoraggio Strutturale Modulo ad angolo per palo per linea VITA SAFE Supporto per palo/ammortizzatore VS01013 Accessorio per linea VITA SAFE a parete VITA SAFE Pas intermedio Accessorio Accessorio VS01022 Accessorio Modulo dʼangolo parete interno VS01023 VS01018 Modulo dʼangolo a parete esterno Elemento di fissaggio Ancoraggio Strutturale VS01017 VS02005 a VS02120 a parete terminale Staffa in luce per linea Ancoraggio Strutturale Ancoraggio Strutturale VS Fune inox Ø 8 mm 7x19 Palo Ancoraggio Strutturale VS diritto da h. 150 mm a h mm Cavo Acciaio Palo fissaggio diretto su legno da h. 300 VS03240 Palo Ancoraggio Strutturale VS03250 VS mm a h. 500 mm per fissaggio diretto a parete h. utile 400 mm Palo per incravattatura Ancoraggio Strutturale Ancoraggio Palo doppia inclinazione fissaggio diretto su legno Ancoraggio Strutturale a parete h. utile 500 mm Strutturale VS03930/03950 da h. 300 mm a h. 500 mm Ancoraggio Strutturale VS Palo inclinato h. 300 mm/500 mm base 220x220 mm Palo doppia inclinazione VS03340 da h. 300 mm a h. 700 mm Palo da inserire nel Ancoraggio Strutturale VS01019 VS01020 getto h. 615 mm, h. utile 400 mm Contro piastra per pali standard Ancoraggio Strutturale Ancoraggio (220x220 mm) Strutturale Accessorio Contro piastra (120x120 mm) VS01021 Accessorio Contro piastra per pali standard (250x250 mm) VS01026 VS01024 VS01025 Accessorio Kit per fissaggio su travetti passo 1500 mm Accessorio Kit doppio per incravattare palo VS01027 Accessorio Kit per fissaggio su travetti passo 800 mm Accessorio Kit singolo per incravattare palo VS01028 Accessorio Palo tirantato con funi h.2 VS01029 VS01030 Palo tirantato con funi h.3 m Palo tirantato con getto Ancoraggio Strutturale VS01031 h. 2 Palo tirantato con getto Ancoraggio Strutturale h. 3 m Ancoraggio Strutturale Ancoraggio Strutturale Spirano, 21/05/2010 DOCUMENTO ORIGINALE FORNITO CON IL MANUALE 003 E INCLUSO NELLA CONFEZIONE All interno delle confezioni dei sistemi VITASAFE di Wierer è presente il Libretto di istruzioni per installazione, uso, manutenzione e ispezione periodica VITASAFE con le istruzioni particolareggiate per la corretta installazione e copia del Certificato di Collaudo a uso del Tecnico/Progettista rilasciato in base alla norma UNI EN 795:2002. VALUTAZIONE DEL TIPO FUNZIONALE In relazione alla struttura da mettere in sicurezza sono state individuate e suddivise per classi le diverse tipologie di sistemi di sicurezza: TIPOLOGIA CLASSE VITASAFE SCOPO SUPERFICI VERTICALI SUPERFICI INCLINATE SUPERFICI PIANE NOTE SISTEMA FISSO SISTEMA SCORREVOLE CORPO MORTO A1 A2 ELITE LIGHT PRO ELITE B - C ELITE LIGHT PRO D - E - Ancoraggi strutturali progettati per essere fissati su superfici verticali, orizzontali e inclinate Ancoraggi strutturali progettati per essere fissati a tetti inclinati Dispositivi di ancoraggio provvisori portatili Dispositivi di ancoraggio che utilizzano linee di ancoraggio flessibili orizzontali (linea di ancoraggio che devia dall orizzonte per non più di 15 ) Dispositivi di ancoraggio che utilizzano rotaie di ancoraggio rigide orizzontali Ancoraggio a corpo morto da utilizzare su superfici orizzontali (superficie che devia dall orizzonte non più di 5 ) utilizzabile per la protezione di tutti i lavori in quota utilizzabile solo su superfici inclinate e permette limitati spostamenti dispositivi portatili utilizzabile su qualsiasi tipo di copertura, sia inclinata che piana, e su pareti verticali o inclinate adatto solo a situazioni con problematiche specifiche (es. cisterne, serbatoi, manutenzioni a parete ecc.) utilizzabile solo in caso di coperture piane 3

4 VITASAFE ELITE SISTEMA IN CLASSE C Linea d ancoraggio Il dispositivo anticaduta VITASAFE ELITE in classe C è la soluzione ideale per la protezione dalle cadute dall alto sulle coperture civili e industriali, pubbliche e private. Progettato e certificato secondo la UNI EN 795 si distingue per la completezza nella gamma degli accessori che consente un eccellente adattabilità ad ogni tipologia di copertura: Falde a geometria semplice e complessa Strutture in legno, laterocemento, cemento armato, ecc. Fissaggio su pali, a parete e in luce Adattabile alle diverse metrature da 5 a 120 m, con intermedio massimo ogni 15 m Dotato di sistema visibile di pretensionamento Utilizzabile da tre operatori contemporaneamente. LINEA PREDISPOSTA PER FISSAGGIO SU PALI LINEA PREDISPOSTA PER FISSAGGIO A PARETE LINEA PREDISPOSTA PER MONTAGGIO IN LUCE 4

5 Elementi componibili AMMORTIZZATORE TENDITORE STAFFE PER FISSAGGIO IN LUCE SUPPORTO PER PALO AMMORTIZZATORE ELEMENTO DI FISSAGGIO A PARETE SUPPORTO A PARETE AMMORTIZZATORE PAS INTERMEDIO ANCORAGGIO DI TESTA SU PALETTO MODULO AD ANGOLO PER PALETTO SET SERRACAVO MODULO AD ANGOLO A PARETE INTERNO FUNE MODULO AD ANGOLO A PARETE ESTERNO BLOCCO DI SICUREZZA 5

6 VITASAFE ELITE SISTEMA IN CLASSE A1 Punti d ancoraggio fisso e girevole per superfici verticali, orizzontali e inclinate Certificati secondo la UNI EN 795 i dispositivi in classe A1 sono dei punti di ancoraggio per il collegamento diretto con sottosistemi di protezione contro le cadute dall alto. Punto d ancoraggio fisso Inox Classe A1 360 Predisposti per essere fissati su superfici verticali, orizzontali e inclinate, rispondono all esigenza di avere un punto di aggancio fisso a cui l operatore possa assicurarsi. Il punto di ancoraggio fisso in classe A1 può essere utilizzato: - con fissaggio diretto sulla struttura portante, - abbinato a un palo di supporto o al distanziatore variabile a seconda delle esigenze della copertura. Diversamente è necessario utilizzare un palo di supporto per il Kit girevole per pali, che, dotato di una testa girevole a 360, consente all operatore la massima libertà di movimento rendendolo in grado di raggiungere tutta la superficie della copertura. Kit girevole per pali Classe A1con palo Punto d ancoraggio fisso Inox Classe A1 con palo Punto d ancoraggio fisso Inox Classe A1 con distanziatore variabile GANCI SCALA I ganci scala sono destinati all installazione permanente su coperture civili ed industriali, per costruire un punto di collegamento alla scala portatile. Sono progettati per mantenere in posizione le scale portatili ed evitarne lo scivolamento. Gancio scala EASY A PARETE Gancio scala EASY FISSO Gancio scala EASY REGOLABILE 6

7 VITASAFE ELITE SISTEMA IN CLASSE A2 Gancio sottotegola per superfici inclinate Minimo impatto estetico Il gancio sottotegola, certificato in classe A2 secondo la UNI EN 795 e utilizzato per il collegamento diretto con sottosistemi di protezione contro e cadute dall alto, è progettato per essere fissato su superfici inclinate. Grazie alla sua particolare forma si integra perfettamente nel manto di copertura riducendo al minimo l impatto estetico. Completano la gamma dei ganci per superfici inclinate: - Gancio sottotegola per ardesia in acciaio INOX, adatto per coperture in ardesia o similari. - Linear 70. Dispositivo in acciaio INOX, lunghezza 700 cm. EFFETTO PENDOLO, SPAZIO LIBERO DI CADUTA (TIRANTE D ARIA) CON PUNTI DI DEVIAZIONE. Gancio sottotegola A2 utilizzato come deviatore di caduta SENZA PUNTI DI DEVIAZIONE * TIRANTE D ARIA DISPONIBILE * 2 RISCHIO DI CADUTA PER: 1) effetto pendolo 2) tirante d aria insufficiente * * 1 Nel caso in cui un operatore, agganciato alla sola linea flessibile orizzontale, sia soggetto a una caduta accidentale, si determinerà un movimento oscillatorio chiamato comunemente effetto pendolo. Pertanto, al verificarsi di una caduta, oltre al trauma causato dall azione dell imbracatura sul corpo, potranno verificarsi impatti con ostacoli come sbalzi, torrette, balconi e strutture in genere situati all interno del cono formato dal dondolio dell operatore. Per agire in sicurezza è indispensabile quindi prevedere dei punti di aggancio in Classe A1 e A2 con la funzione di ancoraggio supplementare. INDIVIDUAZIONE TIRANTI D ARIA Distanza minima tra punto di caduta e possibile ostacolo. 7

8 Pali e accessori La gamma prodotti VITASAFE ELITE dispone di numerosi elementi integrativi e accessori ideali per perfezionare il sistema di sicurezza. Accessori per Classi A1 e A2 Pali e accessori per Classi A1 e C DEVIATORE PALI DRITTI (h da 150 a 1000 mm) DEVIATORE PER FISSAGGIO SU ISOLANTE PALI INCLINATI (h 300 / 500 mm) PIASTRA PER FISSAGGIO SU LATEROCEMENTO PALI DOPPIA INCLINAZIONE (h da 300 a 700 mm) DISTANZIATORI COMPONIBILI (h da 65 a 240 mm) PALI DRITTI PER FISSAGGIO DIRETTO SU LEGNO (h da 300 a 500 mm) KIT PER INCRAVATTARE PUNTO DI ANCORAGGIO PALI DOPPIA INCLINAZIONE PER FISSAGGIO DIRETTO SU LEGNO (h da 300 a 500 mm) 8

9 CONTROPIASTRE PALO TIRANTATO CON GETTO PALO PER FISSAGGIO A PARETE KIT DOPPIO PER INCRAVATTARE PALO PALO DA INCRAVATTARE A PARETE KIT SEMPLICE PER INCRAVATTARE PALO SGOCCIOLATOIO KIT PER FISSAGGIO PALO (L 800 mm) DISTANZIATORE VARIABILE KIT PER FISSAGGIO PALO (L 1500 mm) 9

10 IMPERMEABILIZZAZIONE Wierer, per garantire l impermeabilità della copertura dotata del sistema di sicurezza VITASAFE ELITE, ha sviluppato alcuni prodotti specifici senza dimenticare l importanza dell impatto estetico. Elementi per impermeabilizzare COLMO VITASAFE E CAPPUCCIO IN GOMMA Costituiscono il sistema ideale per garantire un adeguata impermeabilizzazione della linea di colmo in corrispondenza dei pali di estremità, intermedi e curve con il minimo impatto estetico. SCOSSALINA IN PIOMBO, MANICOTTO IN ACCIAIO INOX E TUBOLARE IN ALLUMINIO PER PALI INCLINATI Costituiscono un valido sistema per garantire un adeguata impermeabilizzazione della linea di colmo in corrispondenza dei pali di estremità, intermedi e curve. SCOSSALINA IN PIOMBO, MANICOTTO IN ACCIAIO INOX E TUBOLARE IN ALLUMINIO PER PALI DRITTI Costituiscono un valido sistema per garantire un adeguata impermeabilizzazione della linea di colmo in corrispondenza dei pali di estremità, intermedi e curve. WAKAFLEX (argilla - testa di moro) SENZA PIOMBO superficie in polisobutilene colorata rete in alluminio superficie retrostante ricoperta di colla butilica foglio di protezione della colla butilica da rimuovere in opera Wakaflex è la soluzione universale per ogni tipo di raccordo del manto di copertura. Costituito da una rete di alluminio ricoperta di polisobutilene (PIB) con bande autoadesive di colla butilica, permette di ottenere la massima impermeabilizzazione in corrispondenza dei dispositivi in classe A1 e A2 e ogni altro elemento del sistema VITASAFE. Wakaflex presenta significativi vantaggi rispetto alle soluzioni tradizionali: Velocità di installazione Semplicità di posa (non richiede l intervento di un tecnico specializzato) Facilità di trasporto e movimentazione sul tetto Durabilità nel tempo Adattabilità a qualsiasi tipo di copertura 10

11 11

12 VITASAFE LIGHT SISTEMA IN CLASSE C Linea d ancoraggio su lamiera Il dispositivo anticaduta VITASAFE LIGHT in classe C è la soluzione ideale per la protezione dalle cadute dall alto sulle coperture civili e industriali, pubbliche e private. Progettato e certificato secondo la UNI EN 795 si adatta perfettamente su manti di copertura in lamiera: grecata semplice pannelli tipo coppo pannello sandwich Supporto con pas intermedio I pali sono a deformazione controllata, la linea è adattabile a metrature da 5 a 80 m con intermedio massimo ogni 10 m. Utilizzabile da tre operatori contemporaneamente. Kit supporto per sistemi su lamiera LINEA PREDISPOSTA PER FISSAGGIO SU LAMIERA GRECATA O PANNELLO SANDWICH LINEA PREDISPOSTA PER PANNELLI DI COPERTURA TIPO COPPO 12

13 Elementi componibili SUPPORTO CON AMMORTIZZATORE INTERNO KIT SUPPORTO SU PANNELLO TEGOLA MONOFALDA SUPPORTO DI TESTA CON TENDITORE FUNE SUPPORTO CON PAS INTERMEDIO SET SERRACAVO KIT SUPPORTO MONOFALDA LAMIERA PASSO GRECA 350/500 KIT SUPPORTO MONOFALDA LAMIERA PASSO GRECA 200/340 13

14 VITASAFE LIGHT SISTEMA IN CLASSE A1 Punti d ancoraggio fisso per superfici orizzontali e inclinate su lamiera Certificati secondo la UNI EN 795 i dispositivi in classe A1 sono predisposti per essere fissati su superfici orizzontali e inclinate e rispondono all esigenza di avere un punto di aggancio fisso a cui l operatore possa assicurarsi. Kit supporto classe A1 monofalda lamiera passo greca 200/340 Il kit supporto per A1 può essere installato su lamiera o pannelli grecati, monofalda o doppia falda, passo greca da 200 a 500 mm o su pannelli tipo tegola, monofalda o doppia falda. Il punto di ancoraggio fisso in classe A1, per sistemi VITASAFE LIGHT, può essere installato solo su pannelli sandwich a doppia lamiera abbinato ad un particolare supporto, disponibile in 4 differenti colori in base alla colorazione della copertura, e ancorato con idonei sistemi di fissaggio. Supporto per fissaggio con A1 Sistema di fissaggio per A1 su pannello sandwich doppia lamiera Sistema di fissaggio per A1 su arcarecci 14

15 Elementi componibili KIT SUPPORTO CON A1 MONOFALDA LAMIERA PASSO GRECA 200/340 SUPPORTO PER FISSAGGIO CON A1 TESTA DI MORO / GRIGIO / ROSSO DI SIENA / VERDE KIT SUPPORTO CON A1 MONOFALDA LAMIERA PASSO GRECA 350/500 CONTROPIASTRA PER A1 SU PANNELLO SANDWICH / DOPPIA LAMIERA COMPRENSIVA DI BULLONERIA KIT SUPPORTO CON A1 SU PANNELLO TEGOLA MONOFALDA CONTROPIASTRA PER A1 SU ARCARECCI COMPRENSIVA DI BULLONERIA 15

16 VITASAFE PRO ONE A1 SISTEMA IN CLASSE A1 Punto d ancoraggio fisso VITASAFE PRO SISTEMA IN CLASSE C Linea d ancoraggio Il dispositivo anticaduta VITASAFE PRO in classe C è la soluzione ideale, per la protezione dalle cadute dall alto sulle coperture civili, pubbliche e private. Progettato e certificato secondo la norma UNI EN 795 si distingue per la sua semplicità e versatilità. Disponibile per lunghezze da 5 a 50 m. La base (100 mm x 200 mm) di ridotte dimensioni è facilmente adattabile ad ogni tipo di copertura ed attraverso semplici ma funzionali adattatori è possibile installarla su superfici piane, inclinate e a doppia inclinazione. Il dispositivo è a taglio termico e composto da: base in alluminio; pali, funi e moschettoni completamente in acciaio inox. Passo massimo tra gli ancoraggi 1000 cm. Utilizzabile da due operatori contemporaneamente. ESEMPIO DI KIT VITASAFE PRO cm 16

17 ESEMPIO DI KIT VITASAFE PRO cm 1000 cm Elementi che compongono il Kit FUNE DA 500 A 500 CM INOX PALO DEFORMABILE INOX SET SERRACAVO TENDITORE INOX BASE IN ALLUMINIO SPESSORI IN POLIETILENE VERNICE SIGILLANTE BULLONERIA INOX PER FISSAGGIO PALO MOSCHETTONI INOX PER COLLEGAMENTO FUNE Accessori CALOTTA 6 ADATTATORI 17

18 VITASAFE Esempi di applicazioni VITASAFE ELITE TETTO 4 FALDE CON SISTEMA ANTICADUTA A GANCI IN CLASSE A2 TETTO 4 FALDE CON SISTEMA ANTICADUTA IN CLASSE C E A VITASAFE PRO TETTO A DUE FALDE CON SISTEMA ANTICADUTA IN CLASSE C E A

19 VITASAFE LIGHT TETTO A DUE FALDE IN LAMIERA CON SISTEMA ANTICADUTA IN CLASSE C E A Gancio sottotegola classe A2 Gancio sottotegola classe A2 per il percorso Gancio sottotegola (punto di deviazione) classe A2 Ancoraggio struttura classe C Linea di ancoraggio flex (cavo in acciaio) classe C Punto di accesso alla copertura Gancio classe A1 Gancio classe A1 INDICAZIONI PER LA MESSA IN SICUREZZA 1. Prevedere la messa in sicurezza della copertura su tutta la sua superficie identificando gli interventi di manutenzione da effettuare e la loro frequenza 2. Individuare gli accessi alla copertura (interni e/o esterni) 3. Valutare i possibili rischi a cui possono essere sottoposti gli operatori come effetto pendolo, tirante d aria ecc. 4. Inserire nel progetto i dispositivi di ancoraggio più idonei alla copertura 5. Definire il posizionamento dei dispositivi di ancoraggio 6. Specificare le modalità di fissaggio dei dispositivi alla copertura 7. Redigere la documentazione necessaria per l installazione: elaborati grafici, certificati dei dispositivi installati, istruzioni d uso, dichiarazione di corretta posa, eventuale dichiarazione dei collaudi effettuati. 8. La progettazione esecutiva è sempre di responsabilità di un professionista abilitato. RACCOMANDAZIONI PER L INSTALLAZIONE Secondo l appendice A della norma UNI EN 795, l installatore deve: 1. Verificare l idoneità della struttura portante se necessario attraverso collaudo statico 2. Verificare che lo stato reale della copertura corrisponda al progetto iniziale 3. Effettuare l installazione seguendo le istruzioni fornite dal fabbricante del dispositivo e/o seguendo le indicazioni del progettista sia per quanto riguarda le modalità di fissaggio che la tipologia e disposizione dei punti di ancoraggio* 4. Rilasciare, al termine dell installazione, una dichiarazione di corretta messa in opera e l eventuale dichiarazione dei collaudi effettuati. *Monier S.p.A., in qualità di produttore del sistema anticaduta VITASAFE, si impegna a fornire le istruzioni per l installazione di tutti i sistemi di sicurezza presenti nella propria gamma prodotti. 19

20 Normative di riferimento per installazione e utilizzo dei sistemi di protezione contro le cadute dall alto NORMATIVE TECNICHE NORMATIVE NAZIONALI UNI EN 795:2012 e UNI CEN TS 16415:2013 Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute - Dispositivi di ancoraggio UNI EN 795:2002 Protezione contro le cadute dall alto Dispositivi di ancoraggio - Requisiti e prove. UNI 8088:1980 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati - Criteri per la sicurezza. UNI EN 341: A1:1998 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Dispositivi di discesa. UNI EN 353-1:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Dispositivi anticaduta di tipo guidato comprendenti una linea di ancoraggio rigida. UNI EN 358:2001 Dispositivi di protezione individuale per il posizionamento sul lavoro e la prevenzione delle cadute dall alto - Cinture di posizionamento sul lavoro e di trattenuta e cordini di posizionamento sul lavoro. UNI EN 360:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Dispositivi anticaduta di tipo retrattile. UNI EN 361:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Imbracature per il corpo. UNI EN 362:2005 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Connettori. UNI EN 363:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Sistemi di arresto caduta. Prevenzione e protezione contro le cadute dall alto dopo l introduzione del Testo Unico DECRETO LEGISLATIVO 81 9 aprile Attuazione dell articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. DECRETO LEGISLATIVO n agosto Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. UNI EN 353-2:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Dispositivi anticaduta di tipo guidato comprendenti una linea di ancoraggio flessibile. UNI EN 354:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Cordini. UNI EN 355:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Assorbitori di energia. UNI EN 364:1993 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Metodi di prova. UNI EN 365:2003 Dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall alto - Requisiti generali per le istruzioni per l uso, la manutenzione, l ispezione periodica, la riparazione, la marcatura e l imballaggio. 20

21 LEGGI REGIONALI NORMATIVE PROVINCIALI Prevenzione e protezione contro le cadute dall alto negli impianti normativi locali. Toscana LEGGE REGIONALE n. 64 del 23 dicembre LEGGE REGIONALE n. 1 del 3 gennaio DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 62/R del 23 novembre DECRETO DELLA GIUNTA REGIONALE TOSCANA n del 9 dicembre Piemonte LEGGE REGIONALE n. 20 del 14 luglio 2009 art. 15. LEGGE REGIONALE n. 3 del 25 marzo 2013 art. 86. REGOLAMENTO TORINO n. 302 del 24 settembre 2012 art. 39. Liguria LEGGE REGIONALE n febbraio LEGGE REGIONALE n dicembre Lombardia DECRETO DELLA GIUNTA REGIONALE n. VII/18344 del 23 luglio 2004 e CIRCOLARE n. 4/2004 pubblicata sul B.U.R.L. n. 5 del DECRETO DELLA GIUNTA REGIONALE n. 119 del 14 gennaio 2009 e CIRCOLARE n. 4/San/2004 del 23 gennaio Azienda sanitaria Locale e Sede Provinciale INAIL di Bergamo. Prevenzione del rischio di caduta dall alto durante lavori di manutenzionone sulla copertura di edifici - Dispositi di ancoraggio sulle coperture. Veneto DECRETO DELLA GIUNTA REGIONALE n del 22 settembre DECRETO DELLA GIUNTA REGIONALE n. 97 del 31 gennaio 2012 (all. A e B). Emilia Romagna LEGGE REGIONALE n. 2 del 2 marzo 2009Azienda Unità sanitaria Locale di Reggio Emilia, Servizio di Prevenzione e sicurezza negli Ambienti di lavoro. Proposta di integrazione dei Regolamenti Edilizi comunali. Requisiti Cogenti RC 4.3 Sicurezza nella manutenzione aggiornato al 10 marzo DELIBERA n. 149 del 17 dicembre Umbria DECRETO DELLA GIUNTA REGIONALE n del 22 ottobre Approvazione delle Linee di indirizzo per la prevenzione delle cadute dall alto. Sicilia DECRETO del 5 dicembre CIRCOLARE ASSESSORATO DELLA SALUTE n del 23 luglio Trento LEGGE PROVINCIALE n. 3 del 9 febbraio Provincia Autonoma di Trento. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA n del 25 febbraio 2008 Leg. Regolamento Tecnico per la prevenzione dei rischi di infortunio a seguito di cadute dall alto nei lavori di manutenzione ordinaria sulle coperture. Friuli Venezia Giulia Linee Guida per la prevenzione del rischio di caduta dall alto, approvate dal Comitato Regionale di Coordinamento il 5 settembre LINEE GUIDA DELL ISPESL Linee Guida per la scelta, l uso e la manutenzione di Dispositivi di Protezione Individuale contro le cadute dall alto. Sistemi di arresto caduta. Linee Guida per la scelta, l uso e la manutenzione dei sistemi collettivi di protezione dei bordi. Parapetti provvisori, reti di protezione, sistemi combinati. Linee Guida per l esecuzione di lavori temporanei in quota con l impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi. UNI 11158:2005 Dispositivi di Protezione Individuale contro le cadute dall alto - sistemi di arresto caduta - guida per la selezione e per l uso. Il prodotto venduto non contiene l intera gamma di prodotti necessari per lavorare in quota (es. imbracatura) 21

22 22

23 RICHIEDI UN PREVENTIVO VITASAFE I sistemi di sicurezza VITASAFE sono realizzati a partire da studi e analisi sulle configurazioni dei singoli tetti. Per richiedere un preventivo completo e dettagliato è possibile contattare i tecnici Monier all indirizzo di posta elettronica comunicando i seguenti dati: Pianta e sezioni delle coperture in formato dwg Prospetti del fabbricato Indicazione strutturale (legno, laterocemento, calcestruzzo, ecc.) Indicazione del pacchetto di copertura (isolamento, ventilazione, tegole, ecc.) Indicazione del punto di accesso alla copertura Presenza di superfici non calpestabili e impianti tecnici (pannelli solari, condizionatori ecc.) Dati anagrafici del committente Per tetti in lamiera è necessario conoscere inoltre: La tipologia di lamiera o pannello utilizzati per la copertura Lo spessore dell isolante poliuretanico interposto tra le lamiere Il passo della greca Lo spessore della lamiera superiore e inferiore Le dimensioni del singolo pannello In breve tempo sarà possibile ricevere tutte le indicazioni necessarie per dotare il tetto di un sistema di sicurezza certificato, studiato appositamente per la vostra copertura. Il preventivo fornito da Monier S.p.A. ha l unico scopo di indicare l ammontare economico del sistema fornito, senza peraltro costituire progettazione completa ed esauriente ai sensi della Normativa; peraltro la responsabilità dell intero sistema progettato grava sul progettista. 23

24 SERVIZIO CARICO Cherasco (CN) T F Rondissone (TO) T F Castelnovetto (PV) T F Borgonato di C.F. (BS) T F Lonato (BS) T F Brescello (RE) T F Chienes (BZ) T F Sedico (BL) T F Curtarolo (PD) T F Portogruaro (VE) T F Bertinoro (FC) T F Fiano Romano (ROMA) T F Benevento (BN) T F Salandra (MT) T F Montalto Uffugo (CS) T F Caltanissetta (CL) T F UFFICIO VENDITE T F Si applica la normale tariffa prevista per chiamate interurbane senza scatto alla risposta. Il costo della chiamata da rete mobile varia a seconda dell operatore. ASSISTENZA POST-VENDITA T verde F verde W Monier SpA, via Valle Pusteria, 21, Chienes (BZ), I T F Questo depliant è stato stampato su carta certificata FSC. Il marchio FSC garantisce l utilizzo di carta prodotta con fibre provenienti da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

VITASAFE. Sistema anticaduta

VITASAFE. Sistema anticaduta VITASAFE Sistema anticaduta Normative di riferimento per installazione e utilizzo dei sistemi di protezione contro le cadute dall alto VITASAFE Sicurezza totale su ogni copertura LIBRETTO DI ISTRUZIONI

Dettagli

VITASAFE. Sistema anticaduta. Part of the MONIER GROUP 1

VITASAFE. Sistema anticaduta. Part of the MONIER GROUP 1 VITASAFE Sistema anticaduta Part of the MONIER GROUP 1 Sicurezza totale su ogni copertura VITASAFE ELITE Sistema in Classe C Linea d ancoraggio Sistema in Classe A1 Punti d ancoraggio fisso e girevole

Dettagli

WAKAFLEX Il nastro adesivo universale facile e veloce da posare SENZA PIOMBO

WAKAFLEX Il nastro adesivo universale facile e veloce da posare SENZA PIOMBO WAKAFLEX Il nastro adesivo universale facile e veloce da posare SENZA PIOMBO Wakaflex Qualità e dettagli che fanno la differenza Wakaflex è un nastro adesivo universale che previene qualsiasi infiltrazione

Dettagli

CONCESSIONARIO LISTINO PREZZI 2012

CONCESSIONARIO LISTINO PREZZI 2012 CONCESSIONARIO LISTINO PREZZI 2012 VS01045 PUNTO D ANCORAGGIO FISSO INOX CL. A1 13,80 VS01132 PUNTO D ANCORAGGIO FISSO CL. A2 13,80 VS01142 PIASTRA PER FISSAGGIO SU LATEROCEMENTO/50 MM 32,70 VS01133 DEVIATORE

Dettagli

TORRETTA MODULAR Componibilità totale ed estetica per ogni esigenza applicativa

TORRETTA MODULAR Componibilità totale ed estetica per ogni esigenza applicativa TORRETTA MODULAR Componibilità totale ed estetica per ogni esigenza applicativa TORRETTA MODULAR: VERSATILE, FACILE E VELOCE. Wierer presenta l innovativa Torretta Modular, la soluzione ideale per l evacuazione

Dettagli

PROGRAMMA LINEE VITA

PROGRAMMA LINEE VITA PROGRAMMA LINEE VITA Cosa sono le linee vita Pighi I DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO CHE SALVANO LA VITA Cosa sono i dispositivi di sicurezza Un dispositivo di ancoraggio permette a qualunque operatore di operare

Dettagli

Presentazione della Società

Presentazione della Società Presentazione della Società Sistemi Anticaduta ha un'esperienza decennale nel progettare, produrre, installare, collaudare e certificare dispositivi di ancoraggio a norma UNI EN 795. Produciamo dispositivi

Dettagli

Accessori funzionali Linea VITA

Accessori funzionali Linea VITA Accessori funzionali Linea VITA La linea vita o linee vita (secondo la norma UNI EN 795) è un insieme di ancoraggi posti in quota sulle coperture alla quale si deve agganciare chiunque acceda alla copertura.

Dettagli

GARANZIA DI SISTEMA Protezione totale. Sicurezza garantita.

GARANZIA DI SISTEMA Protezione totale. Sicurezza garantita. GARANZIA DI SISTEMA Protezione totale. Sicurezza garantita. Garanzia di Sistema, un tetto garantito non è un sogno. L esperienza Wierer permette di garantire la tegola Coppo del Borgo per 50 anni, le altre

Dettagli

VITAFIX. Sistema anticaduta

VITAFIX. Sistema anticaduta VITAFIX Sistema anticaduta NORMATIVE DI RIFERIMENTO Con l obiettivo di rendere sempre più frequente e consolidato l utilizzo di sistemi certificati di sicurezza la legislazione è in costante sviluppo,

Dettagli

SanMarco Safe Line: Dispositivi anticaduta conformi alla Normativa UNI EN 795/2002 SANMARCO SAFE LINE

SanMarco Safe Line: Dispositivi anticaduta conformi alla Normativa UNI EN 795/2002 SANMARCO SAFE LINE SanMarco Safe Line: Dispositivi anticaduta conformi alla Normativa UNI EN 795/2002 > SANMARCO SAFE LINE SanMarco Safe Line. Una scelta di vita. 1 Sicurezza - Indispensabile per lavorare sul tetto con tranquillità

Dettagli

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI DISPOSITIVI TEMPORANEI PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI NORMA DI RIFERIMENTO UNI EN 795:2012 DEFINIZIONE TIPO B Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità

Dettagli

Soluzioni per la messa in sicurezza delle coperture

Soluzioni per la messa in sicurezza delle coperture Convegno Busto Arsizio LAVORI IN QUOTA E RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO Relatore: Soluzioni per la messa in sicurezza delle coperture ing. Alberto Pincigher A norma di legge il presente elaborato non può

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Legge Regionale 3 gennaio 2005, n. 1 - articolo 82, comma 16 Decreto del Presidente della Giunta Regionale 18 dicembre 2013, n. 75/R Regolamento di attuazione dell articolo

Dettagli

CRITERI DI SCELTA E USO DEI DPI: IMBRACATURE, ELMETTI

CRITERI DI SCELTA E USO DEI DPI: IMBRACATURE, ELMETTI Normativa nazionale D.L. del 9 aprile 2008 n 81 (TESTO UNICO) D.L. del 03. agosto 2009 n 106 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 09. aprile 2008, n. 81, in materia di tutela della

Dettagli

DISPOSITIVI ANTICADUTA

DISPOSITIVI ANTICADUTA DISPOSITIVI 3 Normative EN Anticaduta La base di un sistema individuale di protezione anticaduta Punto di ancoraggio e connettore Punto di ancoraggio: punto in cui il sistema di protezione anticaduta è

Dettagli

VOCI DI CAPITOLATO DISPOSITIVI ANTICADUTA HBSecurity

VOCI DI CAPITOLATO DISPOSITIVI ANTICADUTA HBSecurity VOCI DI CAPITOLATO DISPOSITIVI ANTICADUTA HBSecurity INDICE LINEA VITA HBSecurity 2 LINEA VITA HBCap 3 LINEA VITA A BINARIO HBSecurity 4 PALO GIREVOLE HBSecurity 5 HBFlex HBSecurity 6 PUNTO GOLFARE HBSecurity

Dettagli

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112 UNI EN 795:2012 Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità di un ancoraggio strutturale o elemento di fissaggio per essere solidale alla struttura

Dettagli

Argomenti: Normative sulle cadute legate al D.L. 81. Obbligatorietà. Normative di riferimento linee vita. Adempimenti linee vita

Argomenti: Normative sulle cadute legate al D.L. 81. Obbligatorietà. Normative di riferimento linee vita. Adempimenti linee vita Normalmente i sistemi fotovoltaici vengono posizionati sui tetti. Se non sono presenti sistemi di protezione collettiva, sia durante l installazione l che nelle successive periodiche manutenzioni, il lavoro

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA -

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA - ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA - RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA - Identificazione dell edificio e dei soggetti coinvolti nella realizzazione dell opera: Edificio sito in: Via O. Bravin 151/B 30023 Comune

Dettagli

PALO CON BASE DI ANCORAGGIO PIANA PALO CON BASE DI ANCORAGGIO SAGOMATA

PALO CON BASE DI ANCORAGGIO PIANA PALO CON BASE DI ANCORAGGIO SAGOMATA La GUALDI LUCA vanta un'esperienza pluriennale nell'ambito di rifacimento coperture e installazione di sistemi di sicurezza, avvalendosi della collaborazione di tecnici qualificati e formati. Tutti i componenti

Dettagli

La norma UNI EN 795 e le linee vita come sistema di protezione.

La norma UNI EN 795 e le linee vita come sistema di protezione. Convegno Nazionale Professione Geometra: esperto in sicurezza 9 novembre 2012 La norma UNI EN 795 e le linee vita come sistema di protezione. Dott. Michele MONTRANO LAVORI IN QUOTA Lavoro in quota: attività

Dettagli

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati Sistemi Anticaduta UNI EN 795 Linea Vita per Tetti Aggraffati KIT SA-SIANK FALZ LINE C Distanza tra gli ancoraggi terminali massimo 60 metri Distanza tra ancoraggi terminali o intermedie (campata) massimo

Dettagli

Prevenzione delle cadute dall alto

Prevenzione delle cadute dall alto approfondimenti s Prevenzione delle cadute dall alto Relatore: p.i. Paolo Casali, formatore erogatore EQF 5 Padova 12 novembre 2015 Evoluzione ed approfondimenti su normative e revisioni sommario Presentazione

Dettagli

CHE COSA E UNA CADUTA? UN SALTO UNA CADUTA. Anche da una piccola altezza una caduta può avere conseguenze drammatiche!! È volontario.

CHE COSA E UNA CADUTA? UN SALTO UNA CADUTA. Anche da una piccola altezza una caduta può avere conseguenze drammatiche!! È volontario. Sistemi anticaduta CHE COSA E UNA CADUTA? UN SALTO È volontario UNA CADUTA È involontaria E quindi è ammortizzato E quindi non è ammortizzata Buon assorbimento d energia IMPATTO DEBOLE Minimo assorbimento

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA DPGR Toscana 23 novembre 2005, n. 62/R -Art. 5 comma 4 4. L elaborato tecnico della copertura, in relazione alle diverse fattispecie di cui all articolo 6, deve avere

Dettagli

Linee Vita. Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010. M.EN.S. Engineering. Dott. Ing. Corrado Giromini

Linee Vita. Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010. M.EN.S. Engineering. Dott. Ing. Corrado Giromini M.EN.S. Engineering Dott. Ing. Corrado Giromini Sistemi Anticaduta dall Alto Linee Vita Progettazione ed Posa in Opera D.Lgs.81/08 e s.m.i. L.R.5/2010 M.EN.S. Engineering Sommario Normativa D.Lgs.81/08

Dettagli

SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO ANTICADUTA DALL ALTO PER LE COPERTURE

SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO ANTICADUTA DALL ALTO PER LE COPERTURE SINTESI NORMA UNI EN 795:2002 DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO ANTICADUTA DALL ALTO PER LE COPERTURE I DISPOSITIVI ANTICADUTA DALLE COPERTURE SONO SOTTOPOSTI ALLA NORMA UNI EN 795:2002 La norma UNI EN 795:2002

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP34 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 STATO DI FATTO

Soluzioni Progettuali Scheda: SP34 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 STATO DI FATTO Soluzioni Progettuali Scheda: SP34 Rev: 05/01/2011 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A FALDA UNICA Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Copertura composta da una falda a

Dettagli

SISTEMI ANTICADUTA. Assistenza alla posa in opera

SISTEMI ANTICADUTA. Assistenza alla posa in opera SISTEMI ANTICADUTA Progettazione e realizzazione di pali, piastre, ganci in acciaio a catalogo e/o specifici Assistenza alla posa in opera Dimensionamento e verifica dei fissaggi Progettazione dello schema

Dettagli

I FONDAMENTALI DI UN CORRETTO IMPIANTO DI ANCORAGGIO

I FONDAMENTALI DI UN CORRETTO IMPIANTO DI ANCORAGGIO Federico Genovesi Pierfrancesco Miniati I FONDAMENTALI DI UN CORRETTO IMPIANTO DI ANCORAGGIO I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale,

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA art. 5 del DPGR del 23.11.2005 n.62/r

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA art. 5 del DPGR del 23.11.2005 n.62/r ALLEGATO alla seguente pratica: Denuncia inizio attività Richiesta Permesso di costruire Variante con sospensione lavori Variante senza sospensione lavori (art.142 L.R. 01/05) Istanza di sanatoria (art.140

Dettagli

SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA

SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA Sistemi di protezione collettivi ed individuali con riferimento alle normative europee UNI EN 13374 e UNI EN 795. I lavori in quota possono esporre

Dettagli

Il punto di riferimento per la sicurezza in quota

Il punto di riferimento per la sicurezza in quota Il punto di riferimento per la sicurezza in quota Servizi e sistemi certificati anticaduta per ogni tetto d Italia Linea Vita strutturale Soluzioni personalizzate ad alta prestazione Le linee vita HBSecurity

Dettagli

s.r.l. è in grado di offrire:

s.r.l. è in grado di offrire: L esperienza maturata dai fratelli Giancarlo e Vittorio Cristini nella produzione, installazione e manutenzione dei dispositivi di ancoraggio UNI EN 795 (trattasi essenzialmente di ganci e linee di ancoraggio

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP18 Rev: 20/10/2009 12.33.00 Pagina 1/1 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A VOLTA a bassa pendenza (inferiore a 15 ) con annesso a copertura PIANA Nuova Esistente

Dettagli

SCS Eurotetti. Di Sara Lanzoni. Azienda specializzata nei sistemi anticaduta

SCS Eurotetti. Di Sara Lanzoni. Azienda specializzata nei sistemi anticaduta SCS Eurotetti Di Sara Lanzoni Azienda specializzata nei sistemi anticaduta Linee vita, parapetti, binari, passerelle, scale di sicurezza e dispositivi di protezione individuale Per una completa sicurezza.

Dettagli

(DGRV 2774/09 così come modificato dalla DGRV 97/2012)

(DGRV 2774/09 così come modificato dalla DGRV 97/2012) ISTRUZIONI TECNICHE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE PER L ACCESSO, IL TRANSITO E L ESECUZIONE DEI LAVORI DI MANUTENZIONE IN QUOTA IN CONDIZIONI DI SICUREZZA (DGRV 2774/09 così

Dettagli

VITAFIX. Sistema anticaduta. Part of the MONIER GROUP 1

VITAFIX. Sistema anticaduta. Part of the MONIER GROUP 1 VITAFIX Sistema anticaduta Part of the MONIER GROUP 1 Normative di riferimento per installazione e utilizzo dei sistemi di protezione contro le cadute dall alto NORMATIVE TECNICHE UNI EN 795:2002 Protezione

Dettagli

PALI E GANCI INOX ANCORAGGIO STRUTTURALE PER LINEE VITA Conforme alla normativa UNI EN 795:2002

PALI E GANCI INOX ANCORAGGIO STRUTTURALE PER LINEE VITA Conforme alla normativa UNI EN 795:2002 PALI E GANCI INOX ANCORAGGIO STRUTTURALE PER LINEE VITA Conforme alla normativa UNI EN 795:2002 Mibos srl Via Molveno, 10 35035 MESTRINO (PD) Tel 049 9070191 Fax 049 9070191 www.mibos.it info@mibos.it

Dettagli

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200

ANCORAGGI PUNTIALI FISSI CLASSE A1 COD. DESCRIZIONE O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 CLASSE A O3000 ANELLO IN ALLUMINIO AM 200 5 Il punto di ancoraggio cod 03000 può essere utilizzato come ancoraggio strutturale per linee di ancoraggio temporanee. R=30 kn nella direzione sotto riportata.

Dettagli

RAGGIUNGIBILITA PRIMARIO SISTEMA ANTICADUTA: Dall accesso deve potersi trovare un ancoraggio in grado di garantire all operatore la sicurezza prima

RAGGIUNGIBILITA PRIMARIO SISTEMA ANTICADUTA: Dall accesso deve potersi trovare un ancoraggio in grado di garantire all operatore la sicurezza prima AREA RAGGIUNGIBILE IN SICUREZZA DISTANZA E POSIZIONAMENTO ANCORAGGI RAGGIUNGIBILITA PRIMARIO SISTEMA ANTICADUTA: Dall accesso deve potersi trovare un ancoraggio in grado di garantire all operatore la sicurezza

Dettagli

Art. 91 DL 81.08 come modificato dal DL 106.09

Art. 91 DL 81.08 come modificato dal DL 106.09 ARCH. NICOLA BELLENTANI nicolabellentani@alice.it Art. 91 DL 81.08 come modificato dal DL 106.09 Allegato XVI DPI ASSORBITORI CONNETTORI CORDINI DISPOSITIVI RETRATTILI IMBRACATURE SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI

Dettagli

PRODOTTI. SOSTEGNI GENERICI... pag. 4. PALI TELESCOPICI... pag. 5. PALI CON PIASTRA GIREVOLE CLASSE A1... pag. 5. PIASTRA A PARETE... pag.

PRODOTTI. SOSTEGNI GENERICI... pag. 4. PALI TELESCOPICI... pag. 5. PALI CON PIASTRA GIREVOLE CLASSE A1... pag. 5. PIASTRA A PARETE... pag. PRODOTTI SOSTEGNI GENERICI... pag. 4 PALI TELESCOPICI... pag. 5 PALI CON PIASTRA GIREVOLE CLASSE A1... pag. 5 PIASTRA A PARETE... pag. 5 DOPPIA PIASTRA REGOLABILE... pag. 8 GANCIO ANTIPENDOLO E ANCORAGGIO...

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO PER COPERTURE E LINEE VITA G.F. Sicurezza Via A. Grandi, 57-41011 Campogalliano (MO) Web: www.gfsicurezza.com mail: info@gfsicurezza.com G.F. Sicurezza

Dettagli

manuale di utilizzo e manutenzione

manuale di utilizzo e manutenzione Dispositivo classe A2 su tetti inclinati manuale di utilizzo e manutenzione CONFORME ALLA NORMA UNI EN 795-2005 CLASSE A2 Dispositivo classe A2 su tetti inclinati Indice 1. NOTE GENERALI DI SICUREZZA pag.

Dettagli

UNI EN 795: Protezione contro le cadute dall alto. Requisiti e prove dei dispositivi di ancoraggio

UNI EN 795: Protezione contro le cadute dall alto. Requisiti e prove dei dispositivi di ancoraggio UNI EN 795: Protezione contro le cadute dall alto. Requisiti e prove dei dispositivi di ancoraggio Ing. Salvatore LEANZA 22 Giugno 2012 - Fondazione Ordine degli Ingegneri - Catania UNI EN 795:2002 TITOLO

Dettagli

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta RACCOLTA NORME UNI su sistemi e dispositivi anticaduta UNI 8088 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati: Criteri di sicurezza Nella norma sono stabilite le caratteristiche essenziali degli apprestamenti

Dettagli

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta

RACCOLTA NORME UNI. su sistemi e dispositivi anticaduta RACCOLTA NORME UNI su sistemi e dispositivi anticaduta UNI 8088 Lavori inerenti le coperture dei fabbricati: Criteri di sicurezza Nella norma sono stabilite le caratteristiche essenziali degli apprestamenti

Dettagli

FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio

FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio FIM LINEE VITA dalla produzione al montaggio LA SOCIETA Negli ultimi anni, vista la forte incidenza di infortuni per le cadute in quota, è stato introdotto l obbligo di installare sulle coperture adeguati

Dettagli

Dispositivi Anticaduta Possagno

Dispositivi Anticaduta Possagno Dispositivi Anticaduta Possagno Quando sei al lavoro, resta sempre in linea con la sicurezza. La lunga esperienza che abbiamo acquisito nel mondo delle coperture ci consente di conoscere a fondo i rischi

Dettagli

COMUNE DI PIANCASTAGNAIO

COMUNE DI PIANCASTAGNAIO COMUNE DI PIANCASTAGNAIO MANUTENZIONE STRAORDIANRIA DELL EDIFICIO DENOMINATO RIPARAZIONE LOCOMOTORI/SILOS ALL INTERNO DELLA EX. MINIERA DI MERCURIO DEL SIELE COMUNE DI PIANCASTAGNAIO COMMITTENTE COMUNE

Dettagli

Soluzioni Progettuali Scheda: SP15 Rev: 28/09/2009 16.17.00 Pagina 1/6

Soluzioni Progettuali Scheda: SP15 Rev: 28/09/2009 16.17.00 Pagina 1/6 Soluzioni Progettuali Scheda: SP15 Rev: 28/09/2009 16.17.00 Pagina 1/6 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A FALDE INCLINATE A GRONDA COSTANTE PIANTA RETTANGOLARE Nuova Esistente Praticabile

Dettagli

SOMMARIO DELLA PRESENTAZIONE

SOMMARIO DELLA PRESENTAZIONE LINEE VITA: LA PROGETTAZIONE E L INSTALLAZIONE ing. Massimiliano Granata Coordinatore tecnico area edilizia Romeo Safety Italia srl 1 SOMMARIO DELLA PRESENTAZIONE A. LA NORMATIVA B. LA PROGETTAZIONE C.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA REGIONE VENETO Delibera della Giunta Regionale n. 2774 del 22 settembre 2009 Istruzioni tecniche sulle misure preventive e protettive da predisporre negli edifici per l accesso,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DPGR Toscana 23 novembre 2005, n. 62/R -Art. 5 comma 4" lett. b COMMITTENTE: Comune di Signa con sede in via Piazza Repubblica n 1 Comune

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto n. 97 del 31 gennaio 2012

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto n. 97 del 31 gennaio 2012 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto n. 97 del 31 gennaio 2012 COMMITTENTE: UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA Viale della Costituzione, 3 35010 Cadoneghe (PD) tipologia intervento Per i lavori di:

Dettagli

SICUREZZA AL PRIMO POSTO

SICUREZZA AL PRIMO POSTO SICUREZZA AL PRIMO POSTO Og g i p i ù c h e m a i la pa r o l a d o r d i n e è s i c u r e z z a! Per n o i la s i c u r e z z a n e l l av o r o è u n i m p e g n o civile, u n o b i e t t i v o u m

Dettagli

Le Leggi Regionali per la prevenzione delle cadute dall alto durante gli interventi sulle coperture degli edifici Roma 4 Aprile 2012

Le Leggi Regionali per la prevenzione delle cadute dall alto durante gli interventi sulle coperture degli edifici Roma 4 Aprile 2012 Le Leggi Regionali per la prevenzione delle cadute dall alto durante gli interventi sulle coperture degli edifici Roma 4 Aprile 2012 Ing. Irene Chirizzi REGIONE TOSCANA Direzione Generale Diritti di cittadinanza

Dettagli

ANTINFORTUNISTICA LINEE VITA SCALE DI SICUREZZA PARAPETTI RETI ANTICADUTA GRIGLIATI ANTICADUTA. La sicurezza che resiste nel tempo MADE IN ITALY

ANTINFORTUNISTICA LINEE VITA SCALE DI SICUREZZA PARAPETTI RETI ANTICADUTA GRIGLIATI ANTICADUTA. La sicurezza che resiste nel tempo MADE IN ITALY ANTINFORTUNISTICA La sicurezza che resiste nel tempo LINEE VITA SCALE DI SICUREZZA PARAPETTI RETI ANTICADUTA GRIGLIATI ANTICADUTA PRODUTTORI LINEE VITA CERTIFICATE UNI EN 795 MADE IN ITALY LINEE VITA MICO

Dettagli

LAVORI SPECIALI. (Articolo 148 D.Lgs 81/08)

LAVORI SPECIALI. (Articolo 148 D.Lgs 81/08) 146 LAVORI SPECIALI (Articolo 148 D.Lgs 81/08) Prima di procedere alla esecuzione di lavori su lucernari, tetti, coperture e simili, fermo restando l obbligo di predisporre misure di protezione collettiva,

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA Protocollo Pratica Edilizia n... /... ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. 10.11.2014 n.65, art. 141 c. 13, 14 e 15 D.P.G.R. del 18.12.2013 n 75/R RICHIEDENTE / COMMITTENTE: nome Cognome Residente/con

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali scheda SP 22 rev: 22/10/2009 23.14.00 Pagina 1/1 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA PIANA A DUE LIVELLI CASO A) EDIFICIO ESISTENTE Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile

Dettagli

VILLA BORROMEO Sarmeola di Rubano Padova 25 novembre 2010. Relatore: Ing. Carlo Calisse

VILLA BORROMEO Sarmeola di Rubano Padova 25 novembre 2010. Relatore: Ing. Carlo Calisse LE RETI ANTICADUTA DALLE NORME UNI EN 1263-1 1 e 2 ALLE NUOVE LINEE GUIDA AIPAA VILLA BORROMEO Sarmeola di Rubano Padova 25 novembre 2010 Relatore: Ing. Carlo Calisse INTRODUZIONE ALLE NORME UNI EN 1263-1:

Dettagli

SI.AL. SIstemi Anticaduta Linee vita

SI.AL. SIstemi Anticaduta Linee vita SIstemi Anticaduta Linee vita SI.AL. SIstemi Anticaduta Linee vita Presentazione linea produttiva dispositivi EN 795 / CEN TS 16415 / UNI 11578 tipo C, tipo A e tipo D dedicati a RIVERCLACK 55 e RIVERGRIP

Dettagli

LINEE VITA Ancoraggi e linee di ancoraggio flessibili orizzontali

LINEE VITA Ancoraggi e linee di ancoraggio flessibili orizzontali Fin Group LINEE VITA Ancoraggi e linee di ancoraggio flessibili orizzontali Prodotti Conformi a UNI EN 795 FIN GROUP S.R.L. Divisione Commerciale Via Sentieri 44 24050 Cividate al Piano (BG) Tel. +39 0363

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Attività: 1 b Step:5 SP33.doc Soluzioni Progettuali Pagina 1/6 Descrizione Copertura: COPERTURA A TRE FALDE STATO DI FATTO Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Il fabbricato presenta copertura a

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Dgr Veneto n. 2774 del 22 settembre 2009 Istruzioni tecniche sulle misure preventive e protettive da predisporre negli edifici per l accesso, il transito e l esecuzione dei

Dettagli

METTIAMO IN SICUREZZA LA TUA LIBERTÀ DI AZIONE

METTIAMO IN SICUREZZA LA TUA LIBERTÀ DI AZIONE METTIAMO IN SICUREZZA LA TUA LIBERTÀ DI AZIONE Sempre più persone si affidano ai prodotti Trentino Sicurezza per la prevenzione delle cadute dall alto. Quando le condizioni di lavoro presentano un rischio

Dettagli

LINEEDIVITA CRITERI DI SCELTA

LINEEDIVITA CRITERI DI SCELTA LINEEDIVITA CRITERI DI SCELTA Si tratta di dispositivi di ancoraggio flessibili e rigidi orizzontali, costituiti generalmente da cavi metallici (esecuzione fissa), tessili (esecuzione temporanea) oppure

Dettagli

PROGETTISTI ASSOCIATI P.B. 11.03.2013 ARCH. A. EUGENIO BACCHILEGA ARCH. PAOLO GIAROLA

PROGETTISTI ASSOCIATI P.B. 11.03.2013 ARCH. A. EUGENIO BACCHILEGA ARCH. PAOLO GIAROLA LA COMMITTENZA IL TECNICO PROGETTISTI ASSOCIATI ARCH. A. EUGENIO BACCHILEGA ARCH. PAOLO GIAROLA PROGETTO Corso della Vittoria 36-37045 - Legnago (VR) Tel. +39.0442.600726 - Fax +39.0442.626682 proass@progettistiassociati1.191.it

Dettagli

LA SICUREZZA in COPERTURA

LA SICUREZZA in COPERTURA INCONTRI TECNICI Progettazione, tecniche e materiali 08 giugno 2011 LA SICUREZZA in COPERTURA INQUADRAMENTO NORMATIVO Relatori: Ing. Cosimo Chines Ing. Stefano Camoni In collaborazione con Studio Tecnico

Dettagli

INDICE DISPOSITIVI ANTICADUTA

INDICE DISPOSITIVI ANTICADUTA INDICE DISPOSITIVI ANTICADUTA CINTURE DI POSIZIONAMENTO Pag. 37 IMBRAGATURA ANTICADUTA Pag. 38 CORDINO DI ANCORAGGIO E ACCESSORI Pag. 323 ASSORBITORI DI ENERGIA E ANTICADUTA Pag. 324 FUNE ANTICADUTA Pag.

Dettagli

Sempre più persone si affidano ai prodotti Trentino Sicurezza per la prevenzione delle cadute

Sempre più persone si affidano ai prodotti Trentino Sicurezza per la prevenzione delle cadute Sempre più persone si affidano ai prodotti Trentino Sicurezza per la prevenzione delle cadute dall alto. Quando le condizioni di lavoro presentano un rischio elevato, i sistemi anticaduta che permettono

Dettagli

Le scelte progettuaii, i documenti necessari e gli apprestamenti di difesa.

Le scelte progettuaii, i documenti necessari e gli apprestamenti di difesa. Firenze, 26 giugno 2006 CONVEGNO Sicurezza nei cantieri mobili e temporanei: i lavori in altezza Le scelte progettuaii, i documenti necessari e gli apprestamenti di difesa. Regolamento di attuazione dell

Dettagli

Nieuw! Nuovo! Neu! Söll. Studiato per adattarsi alla maggior parte dei tetti di edifici industriali e commerciali.

Nieuw! Nuovo! Neu! Söll. Studiato per adattarsi alla maggior parte dei tetti di edifici industriali e commerciali. DISTRIBUTORE AUTORIZZATO Nieuw! Nuovo! Neu! Neu! Söll Sistema anticaduta linea vita orizzontale Studiato per adattarsi alla maggior parte dei tetti di edifici industriali e commerciali. Söll Sistema anticaduta

Dettagli

LAVORI IN QUOTA Soluzioni progettuali rispetto alla normativa regionale

LAVORI IN QUOTA Soluzioni progettuali rispetto alla normativa regionale LAVORI IN QUOTA Soluzioni progettuali rispetto alla normativa regionale VILLA BORROMEO Sarmeola di Rubano - Padova 25 novembre 2010 Relatore: Ing. Andrea Rossi ARGOMENTI DEFINIZIONI NORMATIVA NAZIONALE,

Dettagli

Tetto in legno. dimensione minima travetto 80 x 80 fissaggio con n. 2 viti HBS Ø 8. punto di ancoraggio singolo per 2 persone

Tetto in legno. dimensione minima travetto 80 x 80 fissaggio con n. 2 viti HBS Ø 8. punto di ancoraggio singolo per 2 persone Sistemi anticaduta Tetto in legno zincato zincato zincato zincato inossidabile ADATTATORE PER COLMO dimensione minima travetto 80 x 80 fissaggio con n 12 viti HBS Ø 8 per punto singolo EN 795 A per linea

Dettagli

VITASAFE. Sistema anticaduta, sicurezza in copertura

VITASAFE. Sistema anticaduta, sicurezza in copertura VITASAFE Sistema anticaduta, sicurezza in copertura 1 Sicurezza totale su ogni copertura Monier, marchio leader nel settore delle coperture, aggiorna la gamma prodotti VITASAFE proponendo una soluzione

Dettagli

Cava Halbfabrikate AG CH-Ilanz +41 (0)81 925 28 72 www.cava-ag.ch

Cava Halbfabrikate AG CH-Ilanz +41 (0)81 925 28 72 www.cava-ag.ch Cava Halbfabrikate AG CH-Ilanz +41 (0)81 925 28 72 www.cava-ag.ch Sicurezza a tutti i livelli. Gamma di prodotti. Safe Post II Safe Post II, utilizzabile come punto di ancoraggio singolo o integrato in

Dettagli

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano

Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano Città di Castel San Giovanni Provincia di Piacenza Settore IV: Sviluppo Urbano N. 2/2015 LINEE VITA: MODULISTICA E NORMATIVA Disposizione tecnico organizzativa (DTO 2/2015) 1 (ai sensi dell articolo 7/III

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO. Consulta di Mantova - Relatore Pier Luigi Ghisi

PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO. Consulta di Mantova - Relatore Pier Luigi Ghisi PROGETTAZIONE DELLA PREVENZIONE CONTRO LA CADUTA LIBERA VERSO IL VUOTO OBBIETTIVI PRINCIPALI Sviluppare nei progettisti la cultura della sicurezza Formarli alla previsione progettuale di attrezzature di

Dettagli

COPPO DEL BORGO. Bellezza a prova di tempo

COPPO DEL BORGO. Bellezza a prova di tempo COPPO DEL BORGO Bellezza a prova di tempo 1 2 COPPO DEL BORGO Classico come un coppo tradizionale, funzionale come Wierer. Garantito 50 anni. CLASSICO Profilo simile in tutto e per tutto ai coppi vecchi.

Dettagli

SAIE 2011 Quartiere fieristico Bologna 07 OTTOBRE 2011

SAIE 2011 Quartiere fieristico Bologna 07 OTTOBRE 2011 SAIE 2011 Quartiere fieristico Bologna 07 OTTOBRE 2011 Dipartimento Tecnologie di Sicurezza ex ISPESL Dispositivi di ancoraggio e punti di ancoraggio Arch. Davide Geoffrey Svampa Ing. Francesca Maria Fabiani

Dettagli

COLLEGIO DEI GEOMETRI E DEI GEOMETRI LAUREATI DI TORINO E PROVINCIA

COLLEGIO DEI GEOMETRI E DEI GEOMETRI LAUREATI DI TORINO E PROVINCIA RESTRUCTURA 24-27 NOV 2011 COLLEGIO DEI GEOMETRI E DEI GEOMETRI LAUREATI DI TORINO E PROVINCIA La prevenzione della caduta dall alto nelle opere di manutenzione dei fabbricati Obblighi e responsabilità

Dettagli

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009 safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 La scala Safeladder è un sistema di protezione contro le cadute che integra ai montanti verticali della scala un binario e garantisce

Dettagli

Marcatura CE conforme alla norma UNI-EN 795-2002.

Marcatura CE conforme alla norma UNI-EN 795-2002. 100246 REV. 0 OTTOBRE 2010 www.tipografia.com 01234 Tutti i dispositivi di ancoraggio della linea Pro.Tetto sono stati progettati nel rispetto della norma UNI EN 795:2002 e testati dal Laboratorio Sigma,

Dettagli

La progettazione dell opera orientata alla sicurezza nei lavori in quota

La progettazione dell opera orientata alla sicurezza nei lavori in quota Seminario: Lavori su coperture: problematiche, approfondimenti, soluzioni ed indirizzi La progettazione dell opera orientata alla sicurezza nei lavori in quota A cura di: ing. Giuseppe SEMERARO OBIETTIVI

Dettagli

ANTICADUTA GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE ATEX GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE SISTEMI RIGIDI E SU FUNE CERTIFICATI PER SPAZI INCLINATI

ANTICADUTA GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE ATEX GUIDA RIGIDA ORIZZONTALE SISTEMI RIGIDI E SU FUNE CERTIFICATI PER SPAZI INCLINATI ANTICADUTA SCALA ANTICADUTA SKYTAC Utilizzo: accesso in quota o in profondità. Con pioli o senza per scala esistente, installabile su qualsiasi tipo di struttura (torri, tralicci, edifici, pali). Caratteristiche:

Dettagli

Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051

Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051 Manuale ANCORAGGIO STRUTTURALE PALO INCLINATO Ø80 ZINCATO/INOX ART. 68050/68051 2 EDIZIONE GIUGNO 2012 Indice SOMMARIO ELEMENTO DI ANCORAGGIO STRUTTURALE Descrizione del prodotto Modalità d uso e limite

Dettagli

DISPOSITIVI DI SICUREZZA PER COPERTURE E INDIVIDUALI

DISPOSITIVI DI SICUREZZA PER COPERTURE E INDIVIDUALI DISPOSITIVI DI SICUREZZA PER COPERTURE E INDIVIDUALI Dispositivi di sicurezza Paletto di ancoraggio EN 795 CLASSE C con base quadrata T072008 Paletto in acciaio zincato a caldo con base quadrata per fissaggio

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. n. 1 del 03/01/2005 - art. 82 commi 14 e 16 D.P.G.R. n. 62/R del 23/11/2005

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. n. 1 del 03/01/2005 - art. 82 commi 14 e 16 D.P.G.R. n. 62/R del 23/11/2005 Al Comune di PRATO Servizio Gestione attività edilizia Via Arcivescovo Martini n. 60 59100 PRATO ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA L.R. n. 1 del 03/01/2005 - art. 82 commi 14 e 16 D.P.G.R. n. 62/R del

Dettagli

SCHEMA DELLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI IN QUOTA (DGR 97/12)

SCHEMA DELLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE PER L ESECUZIONE DEI LAVORI IN QUOTA (DGR 97/12) Studio tecnico agronomico-forestale-ambientale dott. Luca Canzan Viale Venezia 17/19 32036 Sedico (BL) tel: 0437.858537 mail: lucacanzan@alice.it pec: lucacanzan@epap.sicurezzapostale.it Via Val di Fontana,

Dettagli

(FAQ) ANTICADUTA. Catalogo on-line www.iapir.it DA OLTRE 40 ANNI LA SICUREZZA IN ITALIA

(FAQ) ANTICADUTA. Catalogo on-line www.iapir.it DA OLTRE 40 ANNI LA SICUREZZA IN ITALIA (FAQ) ANTICADUTA Che cos è un impatto d urto? All'arresto di una caduta l'operatore subisce un impatto d'urto che può provocare delle lesioni. 400 dan : comparsa di postumi cervicali 600 dan : soglia accettabile

Dettagli

Kit Linea Vita. Scheda progettisti. Kit Linea Vita. Verifica del fissaggio Disegno piastre base Calcolo dell altezza minima d installazione

Kit Linea Vita. Scheda progettisti. Kit Linea Vita. Verifica del fissaggio Disegno piastre base Calcolo dell altezza minima d installazione Scheda progettisti Kit Linea Vita Verifica del fissaggio Disegno piastre base Calcolo dell altezza minima d installazione 0505 Manutenzione 4 1/anno C certificato UNI EN 795:2002 Distanza max tra i pali

Dettagli

Cadute dall alto, alto, Linee Vita e Ancoraggi per la manutenzione in copertura

Cadute dall alto, alto, Linee Vita e Ancoraggi per la manutenzione in copertura L Ordine degli Ingegnere della Provincia di ROMA presenta il Seminario Tecnico: Cadute dall alto, alto, Linee Vita e Ancoraggi per la manutenzione in copertura Relatore Geom Giampiero Morandi In collaborazione

Dettagli

AB01 AB05 AB02 AB03 EN 361 EN 358 EN 361 EN 358 EN 361

AB01 AB05 AB02 AB03 EN 361 EN 358 EN 361 EN 358 EN 361 ANTICADUTA 168 AB01 AB05 Cintura di posizionamento in poliammide 45 mm con schienalino termoformato 2 ancoraggi laterali a "D" in acciaio saldato Munita di 2 anelli di servizio con passante scorrevole

Dettagli

Descrizione Copertura:

Descrizione Copertura: Soluzioni Progettuali Scheda: SP02 Rev: 22/10/2009 17.58.00 Pagina 1/1 Descrizione Copertura: STATO DI FATTO COPERTURA A CAPANNA A FALDE SOVRAPPOSTE Nuova Esistente Praticabile Non Praticabile Il fabbricato

Dettagli

PUNTI DI ANCORAGGIO LINEE VITA

PUNTI DI ANCORAGGIO LINEE VITA AVVERTENZE Verificare sempre che il marchio ATLAS sia presente su ogni prodotto a garanzia della qualità Rifornirsi solo presso la rete dei RIVENDITORI AUTORIZZATI ATLAS, sapranno consigliarvi e risolvere

Dettagli