techno scope il technoscope *

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "techno scope il technoscope *"

Transcript

1 techno scope 2/05 «Acqua, tu non hai né gusto, né colore, né aroma, non si può definirti, ti si apprezza senza conoscerti. Non sei necessaria alla vita: sei la vita. Ci invadi di un piacere che non si spiega con i sensi. Con te ritornano in noi tutti i poteri ai quali avevamo rinunciato. Per la tua grazia si aprono in noi tutte le sorgenti prosciugate del nostro cuore. Tu sei la più grande ricchezza che ci sia al mondo, sei anche la più delicata, tu così pura nel ventre della Terra. Non accetti mescolanze, non sopporti alterazioni, sei una divinità ombrosa..., ma infondi in noi una felicità infinitamente semplice». Antoine de Saint-Exupéry Sommario di questo numero La protezione delle acque vista attraverso il «technoscope» Troppa acqua nel deserto del Sahara! Sviluppo sostenibile: anche le imprese si impegnano Esperienze con l acqua Un giorno nella vita di Mariska Ronteltap Musei, Links Dr. Joan S. Davis, chimica. Dal 1999 collaboratrice scientifica all EAWAG (Istituto federale per l approvvigionamento, la depurazione e la protezione dell acqua) e docente (ETH, università di Zurigo e Basilea). Lo sviluppo e l'utilizzazione della tecnica hanno contribuito in modo notevole alla protezione delle acque. Il successo si è notato in modo particolare durante gli ultimi decenni : le stazioni di depurazione hanno fatto praticamente sparire la schiuma dai corsi d acqua e hanno ridotto la proliferazione delle alghe nei laghi. Purtroppo non solo la protezione delle acque ha fatto dei progressi. Nuove sostanze chimiche sono state immesse nell'acqua ed i loro effetti pericolosi sono stati ignorati per parecchio tempo. I problemi causati da queste sostanze non sono stati subito riconosciuti, in quanto non provocavano ad esempio schiuma e non facevano aumentare le alghe. La protezione delle acque si vede confrontata costantemente a nuove sfide. Ultimamente ad esempio si sono potute notare delle mutazioni fisiche in certi pesci, come pure una diminuzione della loro Sviluppo sostenibile richiede lungimiranza * technoscope : istrumento d osservazione orientato sulla tecnica La protezione delle acque vista attraverso il technoscope * a cura di Joan S. Davis popolazione. Queste osservazioni sono state messe in relazione con la presenza di certi composti chimici nell'acqua (www.fischnetz.ch). Sorge quindi spontanea la domanda: queste sostanze presenti nell'acqua agiscono anche su di noi, esseri umani? Ci chiediamo come possiamo far diminuire al massimo e nel modo più efficace possibile la presenza di queste sostanze nei nostri fiumi e nei nostri laghi. Dal lato puramente tecnico, visto cioè attraverso il technoscope *, ciò sembrerebbe possibile. Purtroppo, guardando da più vicino, queste sostanze agiscono anche in minime concentrazioni. Il problema è complicato dal fatto che arrivano direttamente nella falda freatica attraverso i laghi e i fiumi provenienti dalle superfici agricole. Se in questo caso la tecnica è impotente, che cosa possiamo fare d altro? Risalire alla causa del problema, che però non si trova nell'ottica del technoscope*, ci può aiutare. È sicuramente più facile evitare di inquinare l'ambiente naturale, piuttosto che di tentare di riparare i danni. Il ricercatore deve quindi riflettere e cercare di guardare oltre la punta del proprio naso. La soluzione ai problemi, a prima vista tecnici, si trova talvolta al di fuori delle soluzioni tecniche. È dunque necessario cercare altre vie. Le domande che bisogna porsi sono: Come si potrebbe diminuire l'utilizzazione delle sostanze nocive? oppure Come impedire alle sostanze nocive di giungere nell'acqua?. A pagina 5 troverete un esempio di una soluzione di questo tipo. Nella protezione delle acque, come pure in molti altri campi, le soluzioni tecniche sono notevoli, ma è pur sempre preferibile anticipare i problemi. Affinché funzioni è necessario guardare attraverso il technoscope*, ma anche al di là di questo. Das Technikmagazin für Junge und Junggebliebene La rivista tecnica per giovani e per coloro che lo sono ancora

2 Troppa acqua nel deserto del Sahara! Sembra stupefacente, ma è proprio il problema al quale è confrontato la città di Ouargla nel Sahara algerino. In questa regione, dove cadono solo 60 mm d acqua all anno, (contro gli 850 mm a Losanna), le fogne debordano e l'acqua fa marcire le radici delle palme minacciando i raccolti di datteri. Ma da dove viene tutta quest acqua? Per comprendere il problema bisogna tornare indietro di parecchi secoli. All'epoca bastava scavare un poco e l acqua sgorgava spontaneamente dal suolo! Si parlava allora di falda freatica artesiana *. Questi tipi di fontane naturali erano possibili grazie alla posizione geografica della città, che si trova in fondo a un grande catino geologico. Questo fenomeno aveva permesso lo sviluppo di palme da datteri attorno alla città. L'acqua era utilizzata dagli abitanti per irrigare le culture e per i bisogni domestici, poi tornava nel suolo e raggiungeva la falda freatica. C'era allora un equilibrio tra l acqua utilizzata ed il suo riassorbimento nel suolo. Da una cinquantina d anni la città si è molto sviluppata, oggi conta circa 300'000 abitanti, e il bisogno d acqua è aumentato. Gli abitanti si sono messi a scavare più profondamente nel suolo (fino a 200 m di profondità) per trovare più acqua. Ma tutta l'acqua consumata deve defluire da qualche parte. E evidente che, in un deserto dove la temperatura può superare i 50 C, una parte dell'acqua evapora. Ma ne resta tanta e il suolo non ne lascia filtrare molta. Così il catino nel quale si trova la città sta riempiendosi pericolosamente, minacciando le colture e la salute degli abitanti. E il colmo per una città nel deserto! Non c è una soluzione miracolosa, ma il governo algerino è deciso a reagire per invertire questa spirale. L'ufficio losannese Bonnard e Gardel è stato incaricato di trovare una soluzione a questo problema. Un folto gruppo di ingegneri si è messo al lavoro per uscire da questo cerchio diabolico: ingegneri in idrogeologia, ingegneri agronomi, ingegneri del genio rurale e civile e anche chimici. La città di Ouargla si trova sulle prime pianure del Sahara algerino I primi provvedimenti dovranno migliorare la rete di distribuzione dell'acqua. Essa è un vero colapasta: infatti per ogni dieci litri captati ai rubinetti ne arrivano solo cinque. Il resto si perde nel sottosuolo e contribuisce all innalzamento della falda. La stessa constatazione vale anche per le acque consumate (le fogne), e ciò è ancora meno piacevole... Queste fogne dovranno essere condotte a una stazione di depurazione, la cui costruzione fa parte del progetto. L'acqua viene depurata da un procedimento di lagunaggio prima di essere riversata in parte nei palmeti per l irrigazione, risparmiando così acqua fossile. Anche il drenaggio dei palmeti deve essere migliorato: tutta l'acqua che non viene assorbita dalle palme deve essere ricuperata da tubi di drenaggio e condotta verso una stazione di pompaggio. Là, le pompe spingono le acque di drenaggio, come pure quelle provenienti dalla stazione di depurazione, in un canale lungo una quarantina di chilometri. Così, l'acqua non stagnerà più sul fondo del catino geologico di Ouargla. L'impresa Bonnard e Gardel è abituata a realizzare questo genere di progetti, che implicano una visione a lungo termine e la collaborazione di parecchi mestieri differenti. Questa impresa è stata scelta dal governo algerino per affrontare il problema e trovare soluzioni. In seguito, il governo deciderà quali imprese realizzeranno i lavori, che non si concluderanno certamente prima del La città si sviluppa, ma pensando all'avvenire. Questo è ciò che si chiama sviluppo sostenibile. *si chiama falda artesiana una falda acquifera sotto pressione ricoperta da uno strato impermeabile. Si chiama falda freatica una falda acquifera non ricoperta da uno strato impermeabile. La città è posta sul fondo di un avvallamento e attorniata da colline. Questa posizione geografica e il terreno impermeabile provocano una stagnazione dell acqua. La rete di smaltimento dell acqua non basta per portare via l acqua di irrigazione dei palmeti. Gran parte dell acqua proviene anche dalle fontane di acqua potabile. pagina 2

3 Sviluppo sostenibile: Anche le imprese si impegnano Intervista al dr. Claus Conzelmann, direttore del dipartimento per la sicurezza del lavoro, della protezione della salute e dell ambiente del gruppo Nestlé. La commissione mondiale Ambiente e sviluppo ha definito lo sviluppo sostenibile (Sustainability): «Sustainable development meets the needs of the present without compromising the ability of future generations to meet their own needs.» Uno sviluppo è sostenibile se corrisponde alle esigenze della generazione attuale, senza compromettere le esigenze delle generazioni future ( vedi sito sustain ) L'acqua è un bene prezioso, ma l approvvigionamento di acqua potabile della popolazione mondiale non è assicurato, né oggi né per il futuro. Quali tecniche potrebbero essere utilizzate per assicurare la presenza in quantità sufficiente d acqua di qualità ottimale, che possa servire come acqua potabile e come materia prima per l agricoltura e l industria? Nel corso dei prossimi decenni, la messa a disposizione di acqua potabile igienicamente accettabile sarà la più grande sfida che dovrà affrontare la popolazione mondiale in costante crescita. Malgrado in questo campo le soluzioni tecniche innovative giochino un ruolo sempre più importante, ognuno deve fare uno sforzo per rispettare questa risorsa rara che è l acqua. La migliore protezione delle nostre riserve d acqua è quella di consumarne meno. Infatti quella che non viene utilizzata non deve essere né estratta, nè trasportata nè depurata. Nei circa 500 stabilimenti di produzione Nestlé in tutto il mondo puntiamo perciò, già da molti anni, su misure volte al risparmio d acqua. Nel corso degli ultimi cinque anni l utilizzazione specifica di acqua nei nostri stabilimenti è diminuito del 37%. Noi puntiamo anche costantemente sulla formazione e sulla sensibilizzazione dei nostri collaboratori ed investiamo in tecnologie che permettono di risparmiare acqua. Nella nostra fabbrica tailandese di Nescafé, per esempio, i nostri ingegneri hanno sviluppato un metodo di trattamento in più fasi dell acqua salata, che funziona secondo il principio dell'osmosi inversa. Nestlé è attiva in numerosi paesi. Come si impegna l impresa affinché le possibilità tecniche impiegate sul posto possano essere utilizzate e sviluppate per il bene delle persone residenti in quelle regioni? Quando sul posto non ci sono istallazioni di depurazione delle acque, Nestlé costruisce e utilizza stazioni di depurazione proprie, impiegando le tecniche più moderne. Ogni anno noi investiamo circa 20 milioni di franchi per la costruzione e lo sviluppo di queste installazioni. Contribuiamo quindi non solo a un bilancio ambientale più neutro possibile, ma siamo spesso dei precursori in quelle regioni o in quei paesi nei quali gli impianti di trattamento dell acqua non ci sono ancora o non funzionano ancora come in Svizzera. La formazione di specialisti sul posto, che significa un trasferimento di tecnologia, è un contributo importante allo sviluppo di questi paesi. Ci può citare un esempio concreto? Un esempio attuale è il nostro stabilimento Maggi in Marocco, nelle vicinanze di Casablanca. Nestlé è l'unica impresa industriale in tutta la provincia che utilizza un impianto di depurazione di acque usate. Collaboriamo anche con enti umanitari internazionali, come l Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L anno scorso in Etiopia degli ingegneri e dei geologi della nostra acqua minerale Vittel hanno messo a disposizione le loro conoscenze per aiutare a costruire un sistema d approvvigionamento d acqua. Questo progetto ha permesso a circa profughi, vittime della guerra civile, di avere accesso all acqua potabile. Osmosi inversa L'osmosi inversa è un metodo di trattamento fisico dell acqua. Vengono utilizzate delle membrane che sono permeabili solo da un lato e che funzionano quindi come filtri a livello molecolare. Se a una soluzione acquosa si applica una pressione più alta della pressione osmotica, la membrana ferma la maggior parte dei sali, dei batteri e di altre sostanze (ad esempio pesticidi). La membrana lascia passare l acqua pura. L osmosi inversa è utilizzata per dissalare l acqua marina e salmastra o per il trattamento dell acqua a tenore salino alto, per esempio l acqua usata nell industria tessile o nei processi di galvanizzazione (industria metallurgica). pagina 3

4 La pagina interattiva A te il gioco! SMS & WIN! Cioccolato da vincere! 10 premi di 50 franchi di cioccolato 1 Invia la soluzione (caselle grige) per SMS al numero prima del 16 settembre Saranno estratti a sorte dieci vincitori Lo è l acqua del mare 2. scorre verso il mare 3. vi sgorga l acqua 4. 1 dm 3 d acqua 5. l acqua aeriforme 6. l O di H2O 7. organizzazione mondiale che ha decretato il decennio dell acqua 8. grande deserto africano 9. si fa entrando nell acqua 10. lago della Siberia che contiene il 10% dell acqua potabile mondiale 11. nascondono il sole 12. l acqua solida 13. vi vanno ad abbeverarsi le mucche 14. giocare in inglese Tensione superficiale E possibile aggiungere ancora qualcosa in un bicchiere pieno raso d acqua senza che essa debordi? Prova con alcune monete e un bicchiere pieno raso d acqua. Lascia cadere delicatamente le monete, una dopo l altra, nel bicchiere e osserva attentamente come si muove il livello dell acqua. Prima che l'acqua trabocchi essa forma una piccola montagna d acqua un po più alta del bordo del bicchiere. Le molecole d acqua (H2O) si attirano reciprocamente. E per questo motivo che esse, a causa della tensione superficiale, formano una specie di pellicola alla superficie. Grazie a questo effetto le mosche e le libellule possono camminare sulla superficie dell acqua. L acqua docile Per questa esperienza hai bisogno di un pettine di materia sintetica e di un indumento di lana. Apri un rubinetto lasciando scendere un filo d acqua. Strofina il pettine contro l indumento di lana e avvicinalo al filo d acqua. Come per miracolo il filo d acqua si piega verso il pettine. Durante lo strofinamento delle piccolissime particelle, chiamate elettroni, passano dal pettine al tessuto. Si dice allora che il pettine ha una carica elettrica positiva. I corpi carichi in questo modo attirano i corpi la cui carica è neutra o negativa. Osserva cosa capita se il pettine entra in contatto con l acqua. Questa esperienza funziona anche con un cucchiaio di plastica o un palloncino gonfiato. Esperienze Enigma L immagine misteriosa a) l occhio sinistro di una mosca b)una pastiglia alla menta c) un alga d acqua dolce d)un preservativo Come ottenere dell acqua dolce dall acqua salata Riempi un insalatiera con acqua salata e piazza un bicchiere vuoto al suo centro. Metti l insalatiera e il bicchiere, coperti da una carta trasparente, al sole. Poni un sasso sulla carta trasparente sopra il bicchiere, in modo che il punto più basso della carta venga a trovarsi in corrispondenza del bicchiere. L acqua che si trova nell insalatiera evapora e si deposita sulla parte inferiore della carta trasparente. Le goccioline d acqua dolce scivolano lungo la carta e finiscono nel bicchiere. Il sale resta nell insalatiera. Un gioco per tutti coloro che amano il mare, la navigazione, la ricerca e l avventura. Per il gioco necessitano un certo tempo, un interesse per le scoperte tecniche e scientifiche e un po di conoscenze del tedesco. tion.org/artikel2/game.php pagina 4

5 Un giorno nella vita di Mariska Ronteltap Aperta, comunicativa, bionda con gli occhi azzurri è così che si presenta una olandese. Con la giovinezza dei suoi 28 anni si stenta a credere che l anno prossimo prevede di terminare il lavoro di dottorato. Il suo entusiasmo è evidente quando comincia a raccontare come si svolge la sua giornata di lavoro all EAWAG. La giornata tipica praticamente non esiste, essendo il suo lavoro molto variato. Fiera, racconta del progetto di ricerca NOVAQUATIS al quale collabora. Si tratta di un progetto trasversale in quanto vi partecipano diversi dipartimenti dell EAWAG: la separazione dell urina. Lo scopo è quello di ottimizzare la protezione delle acque a livello degli alimenti e dei microinquinanti e di chiudere la catena alimentare. Le ricerche di Mariska vanno alla scoperta di come possono precipitare, nel modo più efficace e vantaggioso possibile, i fosfati nell urina. La precipitazione è la cristallizzazione di un corpo insolubile in un liquido. Nel mondo intero durante la produzione dei fosfati, usati come fertilizzanti, l ambiente viene fortemente caricato. All altro capo del ciclo è necessario eliminare i fosfati dall acqua, processo che necessita molta energia e molti soldi. L idea di chiudere questo ciclo è quindi semplice e geniale. Si fanno precipitare i fosfati direttamente dall urina e si usano subito come fertilizzanti. Maggiori informazioni si trovano sul sito Di solito Mariska inizia il giorno lavorativo nel proprio ufficio al computer. Cerca nella letteratura specializzata risultati di studi o teorie che potrebbero interessare il suo progetto. Il pomeriggio la si incontra spesso nel laboratorio. Ha costruito personalmente le apparecchiature, di cui aveva bisogno per la propria ricerca, che funzionano giorno e notte. Cambiando la regolazione delle apparecchiature Mariska ottiene nuovi risultati che deve poi valutare e interpretare. Osserva, misura, analizza dei campioni al microscopio, calcola e redige rapporti. A tutto ciò si aggiungono gli importanti scambi con gli specialisti dell EAWAG e i colleghi dell ETH. Mariska presenta volentieri il suo lavoro a gruppi di persone in quanto le discussioni che seguono le permettono di raccogliere nuovi impulsi. Lavorare con dell urina come materia prima? è una domanda che le viene posta sovente con un sorrisetto. Certo, l odore non è gradevole, ma ci si protegge. E veramente necessario cercare nuove vie in materia di depurazione delle acque luride. Tre anni fa, quando Mariska venne in Svizzera, sapeva poco il tedesco. L EAWAG gode di una fama internazionale per le sue ricerche nel campo dell acqua. Già da studente Mariska sognava di arrivarci un giorno. Colse l occasione durante un congresso al quale partecipava come oratore l ex direttore dell EAWAG. In un quarto d ora raccolse tutto il suo coraggio e si rivolse al professor Zehnder, il quale poi le avrebbe Mariska Ronteltap in ihrem Labor vor einem selbst gebauten Reaktor spianato la strada. Oggi Mariska parla perfettamente il tedesco ed è integrata nell EAWAG. Apprezza molto l atmosfera che regna nell istituto. Non esiste un controllo del tempo di lavoro ed è libera di organizzarsi come vuole, la motivazione resta il motore essenziale. Mariska apprezza in modo particolare il mercoledì sera, quando i dottorandi si incontrano a turno nei rispettivi appartamenti per la cena. Ogni volta uno di loro presenta lo stato dei propri lavori e illustra un tema di sua scelta. E un po la mia famiglia dice Mariska ho appreso molto da quando sono in Svizzera, non solo nel campo scientifico, ma anche a livello del mio sviluppo personale. Ho imparato a mettermi in questione e a impormi. Ho migliorato le mie competenze sociali e oggi reagisco molto meglio alla critica. Mariska non sa ancora cosa farà, una volta terminata la sua tesi di dottorato: restare qui, tornare in Olanda o andare altrove dove è possibile utilizzare le proprie conoscenze in materia di trattamento delle acque usate, nella ricerca, nell insegnamento o nell industria. Mariska è aperta, e questa è una premessa ideale per una carriera soddisfacente e ricca. Sito internet di Mariska Ronteltap : Informazioni supplementari sull EAWAG : Biografia Ecco perché Come si può ottenere urina pura come materia prima Per i lavori di ricerca che implicano dell urina e quando i fosfati, i medicamenti, gli ormoni e altre sostanze devono essere precipitati in grandi quantità si dovrebbe poter separare l urina dalle feci. Come ci si potrebbe arrivare in modo semplice e pratico? Per questo scopo sono state prodotte delle vaschette speciali da gabinetto con due scompartimenti. L urina viene raccolta in un serbatoio particolare. Diversi gabinetti NoMix sono oggi disponibili sul mercato: ecco un modello di gabinetto NoMix bipartito (foto Yvonne Lehnhard 2003) dal 2001 dottoranda all EAWAG consulente nel campo della depurazione delle acque industriali 1999 studi all università della British Columbia a Vancouver in Canadà progetto di ricerca: assorbimento e degradazione nel sistema Biofix progetto di ricerca: caratterizzazione di un nuovo tipo di batteri che riducono i solfati studio di scienze ambientali all università di Wageningen in Olanda pagina 5

6 Agenda Visite a centrali idroelettriche Per rendersi conto come l energia dell acqua che scorre viene trasformata in energia elettrica conviene visitare una diga e una centrale idroelettrica della valle Maggia, della valle di Blenio o della Verzasca. Informazioni per possibili visite si trovano sul sito situazione idrica mondiale, impianti idroelettrici. alimentarium L Alimentarium è un grande museo dell alimentazione che si trova a Vevey, sul Quai Perdonnet del lago Lemano. Dall 11 marzo 2005 all 8 gennaio 2006 c è un esposizione temporanea l eau à la bouche che presenta in modo molto interessante diversi temi sull acqua: il gusto, le forme, il colore, la forza, il prezzo, il movimento. I visitatori possono vedere che forme assume nei diversi generi alimentari e che ruolo ha nel nostro corpo. Viene posta la questione su cosa si intende per acqua pura e sana. Viene anche illustrato come è distribuita l acqua potabile nel mondo e come essa circola nelle cellule, nel nostro corpo, nei tubi e nelle reti di distribuzione. In generale viene presentato il ciclo dell acqua. Maggiori informazioni sul sito Technorama a Winterthur Sulle tracce dei fenomeni: esperienze con i propri sensi. Ci sono circa 500 esperienze interattive in diversi campi: visione nello spazio, meccanica, magnetismo, automazione, percezione, magia della matematica, acqua natura e caos, luce e visione. Maggiori informazioni sul sito Alcuni links interessanti in italiano buwal/it/info sullo sviluppo sostenibile _ecosis sui cicli nell ecosistema in particolare il ciclo dell acqua r/world_water_report_ex sum_ger.pdf Da questo sito si può scaricare la proclamazione dell - ONU sul decennio dell acqua in 5 lingue diverse. Informazioni della SATW L Accademia svizzera delle scienze tecniche assegna per la prima volta un premio ai giovani intitolato «Cavaliere della comunicazione» Il premio è dotato di franchi e premia lavori che contribuiscono a diminuire il divario fra utenti e non utenti delle tecnologie dell informazione e della comunicazione. Maggiori dettagli si trovano sul sito www. comknight.ch. Ringraziamo: Vevey Influenza del telefono mobile sulla struttura delle gocce d acqua 1. Dell acqua è stata esposta durante due minuti al campo elettromagnetico di un telefonino portatile. Singole gocce sono state poste su un vetrino, lasciate seccare a temperatura ambiente e poi osservate al microscopio. 2. Ein Handy wurde 2 Minuten an den Kopf gehalten, vorher und nachher wurden Speichelproben entnommen. und MM. Jean-Daniel Marchand et Yvan Martignago du bureau d'étude Bonnard & Gardel, Lausanne. Impressum Foto 1a e 1b acqua del lago Bodamico prima e dopo l esposizione, foto 2a e 2b saliva prima e dopo l esposizione Quelle: Bernd Kröplin da Welt in Tropfen Gutesbuchverlag ISD, università di Stoccarda 2001 Soluzione dell enigma della pagina 4: La risposta giusta è la c): si tratta di diatomee, una numerosa classe di alghe unicellulari microscopiche che vivono isolate o riunite in colonie in acque dolci o marine. Sono munite di un caratteristico guscio siliceo. Servono come bio-indicatori in quanto si trovano in tutti i corsi d acqua e durante tutto l anno. Sono pure note le loro reazioni ai cambiamenti ambientali e quindi dalla loro analisi si ottengono risultati attendibili. Indirizzo di contatto Concetto e redazione Regula Zellweger, Senarclens, Leu + Partner AG, Zürich; Romain Roduit, Lausanne; dr. Gabriel Minder, SATW Collaborazione redazionale Jean-Pierre Weibel, SATW Giovanni Zamboni, SATW (responsabile per la versione italiana) Composizione VISUM visuelle umrisse gmbh, Bern Stampa Egger AG, Frutigen Abbonamenti e ordinazione di copie Accademia svizzera delle scienze tecniche, casella postale,8023 Zurigo tel pagina 6

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Fasce di rispetto attorno ai punti di prelievo

Fasce di rispetto attorno ai punti di prelievo Corso di Idrogeologia Applicata Dr Alessio Fileccia Fasce di rispetto attorno ai punti di prelievo Le immagini ed i testi rappresentano una sintesi, non esaustiva, dell intero corso di Idrogeologia tenuto

Dettagli

Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva

Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva Gruppo cantonale per lo sviluppo sostenibile (GrussTI) Coordinamento: Cancelleria dello Stato, Bellinzona Presentazione a cura di Sabrina Caneva Sviluppo sostenibile e gestione responsabile delle risorse

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale La risorsa idrica sotterranea tra pressione Marco Petitta Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra Università di Roma La Sapienza Compiti del geologo (idrogeologo) sul tema acqua

Dettagli

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE 1. LE CELLULE COMUNICANO TRA LORO Le cellule vegetali comunicano attraverso i plasmodesmi. Dato lo spessore della parete cellulare, come possono interagire tra loro

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Al Rawdatain. ZHUJIANG BEER. Al Rawdatain in breve

Al Rawdatain. ZHUJIANG BEER. Al Rawdatain in breve ZHUJIANG BEER Al Rawdatain. Al Rawdatain in breve SETTORE ACQUA & CSD Al-Rawdatain Al-Rawdatain Water Bottling Co. Safat, Kuwait >> cartonatrice SMI WP 300 >> fardellatrice SMI SK 350 T >> manigliatrice

Dettagli

LA MEMBRANA PLASMATICA

LA MEMBRANA PLASMATICA LA MEMBRANA PLASMATICA 1. LE FUNZIONI DELLA MEMBRANA PLASMATICA La membrana plasmatica svolge le seguenti funzioni: 1. tenere concentrate tutte le sostanze indispensabili alla vita: è proprio la membrana

Dettagli

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq.

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. Riferimenti Normativi - D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. reflue) Acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Il Servizio Sismico Svizzero (SED)

Il Servizio Sismico Svizzero (SED) Il Servizio Sismico Svizzero (SED) Storia e missione del SED Il Servizio Sismico Svizzero registra in media due terremoti al giorno. Di questi, circa dieci ogni anno sono abbastanza forti da essere percepiti

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Come arriva l'energia a casa Siamo talmente abituati ad avere tutta l energia che vogliamo, che è ormai inconcepibile anche solo pensare di farne

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013 Implementazione di un modello dinamico 3D densità a dipendente all'interno di un sistema Web-GIS per la gestione e il monitoraggio della qualità delle acque di falda per un comparto di discariche Prof.

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione Andrea Mariani Pulizia delle vasche volano e di prima pioggia LE ACQUE PIOVANE: Contengono SEDIMENTI - DEPOSITI in vasca; - Riduzione

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0 L entropia e il secondo principio della termodinamica La maggior parte delle reazioni esotermiche risulta spontanea ma esistono numerose eccezioni. In laboratorio, ad esempio, si osserva come la dissoluzione

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis)

(omissis) ALLEGATO 5 - NORME TECNICHE GENERALI. (omissis) Deliberazione Comitato per la tutela delle acque dall'inquinamento 04.02.1977 Criteri, metodologie e norme tecniche generali di cui all'art. 2, lettere b), d) ed e), della legge 10 maggio 1976, n. 319,

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt Progetto «Lago Bianco» Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt L energia che ti serve. Repower AG Repower è una società del settore energetico operante a livello internazionale

Dettagli

V A D E M E C U M Energia dal legno

V A D E M E C U M Energia dal legno V A D E M E C U M Energia dal legno Ordinazioni: Energia legno Svizzera 6670 Avegno Tel. 091 796 36 03 Fax 091 796 36 04 info@energia-legno.ch www.energia-legno.ch Holzenergie Schweiz Neugasse 6, 8005

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

SERBATOI A SINGOLA PARETE

SERBATOI A SINGOLA PARETE SERBATOIO DA INTERRO: serbatoi cilindrici ad asse orizzontale, a singola o doppia parete per il deposito nel sottosuolo di liquidi infiammabili e non. Costruiti con lamiere in acciaio al carbonio tipo

Dettagli

Non c è vita senz acqua, non c è acqua senza vita.

Non c è vita senz acqua, non c è acqua senza vita. Dossier 2003 Non c è vita senz acqua, non c è acqua senza vita. Introduzione L acqua è l elemento vitale per la sopravvivenza del nostro pianeta e la corretta gestione delle risorse idriche è la sfida

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Benvenuti in URIMAT. Ogni goccia conta.

Benvenuti in URIMAT. Ogni goccia conta. Benvenuti in. Ogni goccia conta. L orinatoio senz acqua Qualità svizzera dal 1998 Benvenuti in è uno dei produttori leader di apparecchi ecologici nel settore sanitario. Nei luoghi silenziosi, dove gli

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

IGU UGI. Dichiarazione di Lucerna sull Educazione Geografica per lo Sviluppo Sostenibile

IGU UGI. Dichiarazione di Lucerna sull Educazione Geografica per lo Sviluppo Sostenibile Geographical Views On Education For Sustainable Development Simposio regionale dell Unione Geografica Internazionale- Commissione sull Educazione Geografica 29-31 luglio 2007. Lucerna, Svizzera 2007. IGU

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA C V A M O S T R E Mostre in Centrale 2010 Doppio appuntamento a Maën A Valtournenche, in occasione dei dieci anni

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

2-5. Giornata mondiale dell acqua 2007 Fronteggiare la scarsità d acqua. Quantità e qualità. In cattive acque. Acqua e ricchezza.

2-5. Giornata mondiale dell acqua 2007 Fronteggiare la scarsità d acqua. Quantità e qualità. In cattive acque. Acqua e ricchezza. Invertire la rotta la penuria d acqua nel mondo: problemi e risposte KENYA: servizi igienici scadenti I famigerati gabinetti volanti della baraccopoli di Kibera, a Nairobi, in Kenya, sono una delle conseguenze

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

LE VALVOLE PNEUMATICHE

LE VALVOLE PNEUMATICHE LE VALVOLE PNEUMATICHE Generalità Le valvole sono apparecchi per il comando, per la regolazione della partenza, arresto e direzione, nonché della pressione e passaggio di un fluido proveniente da una pompa

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI I. SCARONI, G. CASTELLARI, D. PANNIELLO, A. SANTOLINI, D. FOSCOLI, E. RONCARATI, P. CASALI ARPA EMILIA-ROMAGNA SEZ. RAVENNA Il destino e gli effetti dei PCB nell ambiente sono

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica.

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica. sono due cose diverse (in scienze si dice sono due grandezze diverse). 01.1 Cos'è il calore? Per spiegare cos è il calore facciamo degli esempi. Esempi: quando ci avviciniamo o tocchiamo un oggetto caldo

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli