Disturbi d ansia. Vanessa De Leonardis

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Disturbi d ansia. Vanessa De Leonardis"

Transcript

1 Disturbi d ansia Vanessa De Leonardis

2 L ANSIA è una reazione istintiva di difesa, un allarme proprio dell istinto di conservazione, che anticipa un potenziale pericolo.

3 STIMOLI ESTERNI processi COGNITIVI STIMOLI INTERNI ANSIA AUMENTO dell AROUSAL ( INTENSITA dell ATTIVAZIONE COMPORTAMENTALE dell organismo ) MIGLIORAMENTO delle PERFORMANCE

4 AROUSAL Moruzzi 1949 CORTECCIA CEREBRALE + TALAMO STIMOLI + sostanza RETICOLARE ASCENDENTE

5 CONTROLLO NEURALE DELL AROUSAL AZIONE ECCITATORIA SEROTONINA ( nuclei del RAFE ) NORADRENALINA ( LOCUS COERULEUS ) ACETILCOLINA ( neuroni colinergici del proencefalo basale ) ISTAMINA ( nucleo TUBEROMAMMILLARE dell IPOTALAMO )

6 CONTROLLO NEURALE DELL AROUSAL AZIONE INIBITORIA GABA ( neuroni GABAergici del proencefalo basale )

7 STRUMENTO = ansia FISIOLOGICA ANSIA LIMITE = ansia PATOLOGICA

8 CIRCUITI DELL ANSIA Da un punto di vista anatomico l ANSIA coinvolge circuiti neurali con base nell AMIGDALA ( Bed nucleus of STRIA TERMINALIS ). L AMIGDALA intreccia fondamentali connessioni reciproche con: IPPOCAMPO REGISTRAZIONE del significato emotivo degli stimoli e SVILUPPO di MEMORIE EMOTIVE CORTECCIA ORBITOFRONTALE MEDIALE e LATERALE

9 RAPPRESENTAZIONE EMOTIVA dello STIMOLO CONTROLLO della risposta ANSIOSA CORTECCIA CEREBRALE + AMIGDALA TALAMO IPPOCAMPO RISPOSTA ANSIOSA FISIOLOGICA STIMOLO + sostanza RETICOLARE ASCENDENTE

10 Iper-arousal RAPPRESENTAZIONE EMOTIVA dello STIMOLO CONTROLLO della risposta ANSIOSA CORTECCIA CEREBRALE + AMIGDALA (FOBIA SPECIFICA) TALAMO IPPOCAMPO RISPOSTA ANSIOSA PATOLOGICA STIMOLO + sostanza RETICOLARE ASCENDENTE

11 SINTOMATOLOGIA dell ANSIA Davis e Whalen 2001 AMIGDALA + Nucleo PARAVENTRICOLARE dell IPOTALAMO CRH (RF) + + ADENOIPOFISI IPOTALAMO laterale + Sistema nervoso SIMPATICO TREMORE muscolare, TACHICARDIA e DIMINUZIONE della RESISTENZA CUTANEA ACTH + + MIDOLLARE del SURRENE ADRENALINA CORTISOLO CORTICALE del SURRENE AUMENTO della gettata cardiaca, pressione sanguigna e glicemia

12 SINTOMATOLOGIA dell ANSIA Davis e Whalen 2001 Nucleo PARABRACHIALE ( DISPNEA ) Nucleo RETICOLARE PONTINO CAUDALE ( AUMENTO della RISPOSTA agli stimoli di soprassalto ) AMIGDALA Nervo TRIGEMINO e FACCIALE ( ESPRESSIONE facciale di PAURA ) Sistema nervoso PARASIMPATICO ( nelle BLOOD INJURY PHOBIAS )

13 Disturbi d ANSIA DISTURBO D ANSIA GENERALIZZATO DISTURBO DI PANICO senza AGORAFOBIA FOBIA SPECIFICA DISTURBO OSSESSIVO- COMPULSIVO DISTURBO post-traumatico da STRESS DISTURBO D ANSIA dovuto a CAUSA NOTA DISTURBO DI PANICO con AGORAFOBIA FOBIA SOCIALE DISTURBO acuto da STRESS DISTURBO D ANSIA indotto da SOSTANZE AGORAFOBIA? DISTURBO D ANSIA non altrimenti specificato DIAGNOSTIC and STATISTICAL MANUAL of MENTAL DISORDERS (DSM) IV

14 Disturbo d ANSIA generalizzato Il soggetto manifesta ansia persistente ad andamento cronico per almeno 6 mesi, a riguardo di circostanze ordinarie della vita. Il soggetto è incapace di controllare la sua esagerata e soprattutto immotivata preoccupazione ed è in continuo stato d allarme e di ipervigilanza. L ansia e la preoccupazione sono associate con almeno tre dei seguenti sintomi: IRREQUIETEZZA IRRITABILITA FACILE AFFATICABILITA DIFFICOLTA DI CONCENTRAZIONE o VUOTI DI MEMORIA TENSIONE MUSCOLARE ALTERAZIONI DEL SONNO Il disturbo non è dovuto agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di una condizione medica generale.

15 Disturbi di PANICO Il soggetto manifesta attacchi di panico inaspettati ricorrenti. Dopo almeno uno degli attacchi il soggetto mostra, per circa un mese, i seguenti sintomi: ANSIA ANTICIPATORIA SIGNIFICATIVA ALTERAZIONE del COMPORTAMENTO correlata agli attacchi. Assenza/Presenza di AGORAFOBIA Gli attacchi di panico non sono giustificati da un altro disturbo d ansia. Gli attacchi di panico non sono dovuti agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di una condizione medica generale.

16 ATTACCO di PANICO = periodo preciso di paura o disagio, durante il quale almeno 4 dei seguenti sintomi si sviluppano rapidamente nel giro di 10 minuti: TACHICARDIA BRIVIDI O VAMPATE DI CALORE TREMORI DISPNEA NAUSEA VERTIGINI DEREALIZZAZIONE o DEPERSONALIZZAZIONE PAURA di PERDERE il CONTROLLO e delle CONSEGUENZE PARESTESIE AGORAFOBIA = ansia relativa al trovarsi in luoghi o situazioni dai quali sarebbe difficile o imbarazzante allontanarsi o nei quali potrebbe non essere disponibile aiuto nel caso di un attacco di panico o di sintomi tipo panico.

17 Fobia specifica Il soggetto manifesta paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall attesa di un oggetto o situazione specifici. Il soggetto adulto riconosce che la paura è eccessiva o irragionevole. L esposizione allo stimolo fobico provoca nel soggetto una risposta ansiosa immediata, simile ad un attacco di panico. Il soggetto evita o sopporta lo stimolo fobico con estremo disagio. La risposta allo stimolo fobico non è giustificata da un altro disturbo d ansia.

18 FOBIA SPECIFICA ANIMALI AMBIENTE NATURALE SANGUE-INIEZIONI-FERITE SITUAZIONI

19 Fobia sociale Il soggetto manifesta paura marcata e persistente di una o più situazioni sociali o prestazionali nelle quali è esposto al possibile giudizio degli altri. Il soggetto adulto riconosce che la paura è eccessiva o irragionevole. L esposizione alla situazione temuta provoca nel soggetto una risposta ansiosa, simile ad un attacco di panico, nonché il timore di agire (o di mostrare sintomi di ansia) in modo imbarazzante o denigrante. Il soggetto evita o sopporta le situazioni sociali temute con estremo disagio. L alterazione non è giustificata da un altro disturbo d ansia. Il disturbo non è dovuto agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di una condizione medica generale.

20 Disturbo OSSESSIVO COMPULSIVO Il soggetto è assalito da pensieri, impulsi o immagini ricorrenti e persistenti che causano ansia o disagio marcato (OSSESSIONI). Il soggetto tenta di ignorare o di sopprimere le ossessioni con altri pensieri o con comportamenti ripetitivi (COMPULSIONI). Il soggetto adulto riconosce che le ossessioni e le compulsioni sono eccessive o irragionevoli. Il disturbo non è dovuto agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di una condizione medica generale.

21 Disturbo post traumatico da STRESS Il soggetto è stato esposto ad un evento traumatico. Il soggetto rivive l evento traumatico persistentemente. Il soggetto evita costantemente gli stimoli associati con il trauma vissuto. Il soggetto manifesta almeno due dei seguenti sintomi: ALTERAZIONI DEL SONNO IRRITABILITA DIFFICOLTA DI CONCENTRAZIONE IPERVIGILANZA ESAGERATE RISPOSTE DI ALLARME La durata del del disturbo è superiore a un mese.

22 farmaci ANTIDEPRESSIVI TERAPIA dell ANSIA BENZODIAZEPINE principi ATTIVI naturali

23 Farmaci ANTIDEPRESSIVI efficaci nei DISTURBI d ANSIA TRICICLICI ( IMIPRAMINA, CLOMIPRAMINA, etc. ) : INIBITORI della RICAPTAZIONE della SEROTONINA e della NORADRENALINA IMAO ( FENELZINA, etc. ) : INIBITORI delle MONOAMINO-OSSIDASI SSRI ( FLUVOXAMINA, FLUOXETINA, SERTRALINA, etc. ) : INIBITORI SELETTIVI della RICAPTAZIONE della SEROTONINA

24 I farmaci ANTIDEPRESSIVI efficaci nei DISTURBI d ANSIA agiscono potenziando l attività del sistema SEROTONERGICO, nonché inducendo una maggiore disponibilità sinaptica di SEROTONINA. Il sistema SEROTONERGICO esercita una funzione generale di controllo e di modulazione sui sistemi NORADRENERGICO e DOPAMINERCICO. L iperattività del sistema NORADRENERGICO, conseguente ad una disfunzione del nucleo MEDIANO del RAFE, induce una condizione d ANSIA.

25 BENZODIAZEPINE ( POTENZIAMENTO della TRASMISSIONE GABAERGICA ) neurone GABAergico neurone EFFETTORE

26 Le BENZODIAZEPINE, potenziando la trasmissione GABAergica, amplificano indirettamente l effetto INIBITORIO generale che il GABA esercita sulla liberazione dei neurotrasmettitori ECCITATORI a livello del sistema nervoso CENTRALE ( ansiolitici SINTOMATICI ). BDZ

27 DIVERSITA dell EFFICACIA dei farmaci ANTIDEPRESSIVI e delle BENZODIAZEPINE tra fasi ACUTE e CRONICHE dei DISTURBI d ANSIA EFFICACIA TERAPEUTICA AD BDZ ACUZIE CRONICITA TEMPO

28 DIVERSITA dell EFFICACIA dei farmaci ANTIDEPRESSIVI e delle BENZODIAZEPINE nei vari DISTURBI d ANSIA DISTURBO di PANICO + AD BDZ DISTURBO POST-TRAUMATICO da STRESS DISTURBO d ANSIA GENERALIZZATO _ FOBIA SOCIALE AGORAFOBIA FOBIA SPECIFICA _ DISTURBO ACUTO da STRESS DISTURBO d ANSIA indotto da SOSTANZE DISTURBO d ANSIA dovuto a causa nota +

29 Principi ATTIVI naturali efficaci nei DISTURBI d ANSIA JUJUBOSIDI ( Ziziphus jujuba ) : INIBIZIONE del sistema MONOAMINERGICO MAGNOLOLO e ONOCHIOLO ( Magnolia officinalis ) : POTENZIAMENTO della TRASMISSIONE GABAergica L-5-IDROSSITRIPTOFANO ( Griffonia simplicifolia ) : PRECURSORE della SEROTONINA

30 Noi siamo autodeterminati dal significato che diamo alle nostre esperienze, e probabilmente vi è sempre un qualche errore nel prendere alcune particolari esperienze come base per la propria vita futura. I significati non sono determinati dalle situazioni, bensì noi determiniamo noi stessi tramite i significati che diamo alle situazioni. Alfred Adler BIBLIOGRAFIA essenziale PRINCIPI DI FISIOLOGIA ( C. CASELLA e V. TAGLIETTI ) DIAGNOSTIC AND STATISTICAL MANUAL OF MENTAL DISORDERS IV TERAPIA DEL DISTURBO DI PANICO ( P. PANCHERI ) IMMAGINI relative ai DISTURBI d ANSIA Roy Lichtenstein

DISTURBI D ANSIA D.A.P.

DISTURBI D ANSIA D.A.P. DISTURBI D ANSIA D.A.P. Incontri Uni-ATENeO dr.ssa Anna Galeotti 22 novembre 2012 Che ansia quest ansia! L ansia è un'emozione di base. E uno stato di attivazione dell organismo in presenza di una situazione

Dettagli

MALATTIE LEGATE AI NEUROTRASMETTITORI

MALATTIE LEGATE AI NEUROTRASMETTITORI MALATTIE LEGATE AI NEUROTRASMETTITORI I meccanismi dell ansia -L ansia e uno stato mentale di preallarme che si manifesta in risposta ad una minaccia o ad un potenziale pericolo Si accompagna a risposte

Dettagli

Università Degli Studi Di Sassari

Università Degli Studi Di Sassari Università Degli Studi Di Sassari CLINICA PSICHIATRICA Dir. Prof. GianCarlo Nivoli I DISTURBI D ATTACCO DI PANICO Prof.ssa Lorettu Epidemiologia. Il disturbo di panico è comune: ha una prevalenza compresa

Dettagli

Ansia/Paura. Possibilità di affrontare con successo lo stimolo che lo ha indotto

Ansia/Paura. Possibilità di affrontare con successo lo stimolo che lo ha indotto Ansia patologica Ansia/Paura Stato emotivo generale e radicato nella natura umana che implica l attivazione delle risorse individuali contro uno stimolo Possibilità di affrontare con successo lo stimolo

Dettagli

I DISTURBI D ANSIA TRA LA PATOLOGIA ORGANICA E LA PATOLOGIA PSICHICA: L APPROCCIO FARMACOTERAPEUTICO

I DISTURBI D ANSIA TRA LA PATOLOGIA ORGANICA E LA PATOLOGIA PSICHICA: L APPROCCIO FARMACOTERAPEUTICO I DISTURBI D ANSIA TRA LA PATOLOGIA ORGANICA E LA PATOLOGIA PSICHICA: L APPROCCIO FARMACOTERAPEUTICO Nella risposta di stress si verificano specifiche variazioni nel rilascio di neurotrasmettitori, neuromodulatori

Dettagli

Patologie più comunemente coinvolte nel mobbing.

Patologie più comunemente coinvolte nel mobbing. Patologie più comunemente coinvolte nel mobbing. Episodio Depressivo Maggiore. Cinque o più dei seguenti sintomi sono presenti da almeno due settimane comportando un cambiamento rispetto al precedente

Dettagli

Università Degli Studi Di Sassari CLINICA PSICHIATRICA. Dir. Prof. GianCarlo Nivoli DISTURBO COMPULSIVO. Prof.ssa Lorettu

Università Degli Studi Di Sassari CLINICA PSICHIATRICA. Dir. Prof. GianCarlo Nivoli DISTURBO COMPULSIVO. Prof.ssa Lorettu Università Degli Studi Di Sassari CLINICA PSICHIATRICA Dir. Prof. GianCarlo Nivoli DISTURBO OSSESSIVO- COMPULSIVO Prof.ssa Lorettu DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO Caratteristica essenziale di questo disturbo

Dettagli

Depressione. ieri, oggi e domani. GIAN LUIGI GESSA Settembre 2008

Depressione. ieri, oggi e domani. GIAN LUIGI GESSA Settembre 2008 Depressione ieri, oggi e domani GIAN LUIGI GESSA Settembre 2008 Antidepressivi - Classificazione Triciclici (TCA) e antidepressivi correlati (1, 2 o 4 anelli) Inibitori selettivi del reuptake

Dettagli

Dott.ssa M.Versino 1

Dott.ssa M.Versino 1 Dott.ssa M.Versino 1 Stress lo stress è inteso come risposta aspecifica dell organismo a tutto ciò che lo costringe ad uno sforzo di adattamento lo stress è la risposta a una o più stimolazioni fisiche

Dettagli

Docente: Paolo Barelli. Disturbi d ansia

Docente: Paolo Barelli. Disturbi d ansia Docente: Paolo Barelli Disturbi d ansia Funzioni Della Vita Psichica (Rappresentazione Del Modo Di Essere Della Persona) Controllo e soddisfazione istinti Controllo attività motoria Intelligenza Ansia

Dettagli

Gestione farmacologica dell ANSIA (ACUTA e CRONICA) nei pazienti oncologici

Gestione farmacologica dell ANSIA (ACUTA e CRONICA) nei pazienti oncologici Gestione farmacologica dell ANSIA (ACUTA e CRONICA) nei pazienti oncologici Dr. Daniele Araco Corso di Psiconcologia, Perugia, 11 Marzo 2008, 2 Aprile 2008 Definizione di ansia Struttura del seminario

Dettagli

IL DISTURBO DA ATTACCHI DI PANICO E LE FOBIE: CHE COSA SONO E COME SI MANIFESTANO

IL DISTURBO DA ATTACCHI DI PANICO E LE FOBIE: CHE COSA SONO E COME SI MANIFESTANO Il disturbo da attacchi di panico è una patologia tra le più frequenti dal punto di vista clinico, soprattutto tra coloro che soffrono già di un altro disturbo d ansia, come il disturbo d ansia generalizzato

Dettagli

Farmacologia delle emozioni

Farmacologia delle emozioni Farmacologia delle emozioni 17 passioni in mostra INIZIO LE EMOZIONI MALATE ANSIA E DISTURBI D ANSIA IL CERVELLO E I DISTURBI D ANSIA Le emozioni malate Le emozioni sono funzioni complesse, espressione

Dettagli

DISTURBI D ANSIA. Comprendono dodici disturbi caratterizzati dall ansia o dall evitamento fobico come sintomi dominanti.

DISTURBI D ANSIA. Comprendono dodici disturbi caratterizzati dall ansia o dall evitamento fobico come sintomi dominanti. DISTURBI D ANSIA Comprendono dodici disturbi caratterizzati dall ansia o dall evitamento fobico come sintomi dominanti. - Fobia Specifica - Fobia sociale - Disturbo d Ansia Generalizzato - Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Dettagli

SEMINARIO CONOSCERE E AFFRONTARE IL PANICO E GLI STATI D ANSIA

SEMINARIO CONOSCERE E AFFRONTARE IL PANICO E GLI STATI D ANSIA SEMINARIO CONOSCERE E AFFRONTARE IL PANICO E GLI STATI D ANSIA Che cos è l ansia? L ansia è uno stato di attivazione fisiologica e cognitiva in previsione di un pericolo futuro. E un termine che deriva

Dettagli

I Disturbi d ansia in età evolutiva. Dott.ssa Manuela Pintor Clinica di Neuropsichiatria Infantile Azienda Mista Ospedaliero Università di Cagliari

I Disturbi d ansia in età evolutiva. Dott.ssa Manuela Pintor Clinica di Neuropsichiatria Infantile Azienda Mista Ospedaliero Università di Cagliari I Disturbi d ansia in età evolutiva Dott.ssa Manuela Pintor Clinica di Neuropsichiatria Infantile Azienda Mista Ospedaliero Università di Cagliari Disturbi d ansia in età evolutiva 10% dei bambini e adolescenti

Dettagli

L ansia patologica può manifestarsi attraverso: Attacchi di panico.

L ansia patologica può manifestarsi attraverso: Attacchi di panico. La maggior parte delle volte che usiamo il termine ansia, diamo a questa parola, che descrive una risposta sostanzialmente fisiologica ad una sollecitazione interna o esterna ricevuta dal cervello una

Dettagli

Ansia normale. Sensazione caratterizzata da un senso diffuso, spiacevole e vago di apprensione. Sensazione avvertita da ogni essere umano.

Ansia normale. Sensazione caratterizzata da un senso diffuso, spiacevole e vago di apprensione. Sensazione avvertita da ogni essere umano. DISTURBI D ANSIA Ansia normale Sensazione caratterizzata da un senso diffuso, spiacevole e vago di apprensione. Sensazione avvertita da ogni essere umano. Si presenta in risposta ad una minaccia sconosciuta,

Dettagli

I DISTURBI D ANSIA. Dott. Giuseppe Pellegrino. Medico Psicoterapeuta

I DISTURBI D ANSIA. Dott. Giuseppe Pellegrino. Medico Psicoterapeuta I DISTURBI D ANSIA Dott. Giuseppe Pellegrino Medico Psicoterapeuta Ansia: definizione E il processo psichico attraverso il quale l individuo reagisce a stimoli esterni o interni di pericolo, attivando

Dettagli

Definizione di ansia. Formula cognitiva dell ansia

Definizione di ansia. Formula cognitiva dell ansia Definizione di ansia L apprensione innescata da una minaccia a qualche valore che l individuo ritiene essenziale alla sua esistenza come individuo. La minaccia può essere alla vita fisica (minaccia di

Dettagli

Diffusione del Disturbo d Ansia Generalizzata. I sintomi del GAD

Diffusione del Disturbo d Ansia Generalizzata. I sintomi del GAD Diffusione del Disturbo d Ansia Generalizzata a cura della Associazione per la Ricerca sulla Depressione L ansia è definita come una reazione istintiva di difesa, ma anche come uno stato di tensione emotiva

Dettagli

gabriele.giacomelli@asf.toscana.it simone.bacherini@asf.toscana.it IL CONFINE tra di!coltà e malattia Programma

gabriele.giacomelli@asf.toscana.it simone.bacherini@asf.toscana.it IL CONFINE tra di!coltà e malattia Programma gabriele.giacomelli@asf.toscana.it simone.bacherini@asf.toscana.it IL CONFINE tra di!coltà e malattia Programma Obiettivi e punti di vista e presentazioni Ansia Pensiero irrazionale e psicosi Impulsività

Dettagli

Affettività. disponibilità individuale a rispondere con modificazioni soggettive affettivo-emotive a eventi sia esterni che interni

Affettività. disponibilità individuale a rispondere con modificazioni soggettive affettivo-emotive a eventi sia esterni che interni Affettività disponibilità individuale a rispondere con modificazioni soggettive affettivo-emotive a eventi sia esterni che interni Semeiotica psichiatrica - 6 TIZIANA SCIARMA Affettività conscia inconscia

Dettagli

M. Lang - Una persona nervosa 13/11/2011. Una persona nervosa

M. Lang - Una persona nervosa 13/11/2011. Una persona nervosa Una persona nervosa 1 Caso: Una persona nervosa modificato da DSM-IV-TR CASI CLINICI, p. 235 Un tappezziere coniugato di 27 anni lamenta vertigini, tremore alle mani, palpitazioni e ronzii alle orecchie

Dettagli

Il lavoro è un fattore di rischio per lo sviluppo di disturbi psichiatrici?

Il lavoro è un fattore di rischio per lo sviluppo di disturbi psichiatrici? Stress correlato al lavoro e disturbi psichiatrici Angela Favaro*, Carla Cremonese** * Dipartimento di Neuroscienze, Università di Padova ** Clinica Psichiatrica, Azienda Ospedaliera di PD Il lavoro è

Dettagli

Sintomi dell ansia. Quando l ansia è utile e quando non lo è?

Sintomi dell ansia. Quando l ansia è utile e quando non lo è? L ansia è una normale risposta del nostro organismo che si prepara ad affrontare ciò che avverte come un pericolo. L ansia fa parte della vita di tutti i giorni, è impensabile una vita senza preoccupazioni

Dettagli

Considerazioni sulla terapia farmacologica

Considerazioni sulla terapia farmacologica Considerazioni sulla terapia farmacologica a cura della Associazione per la Ricerca sulla Depressione Nella terapia dei Disturbi d Ansia il solo impiego di farmaci ad azione direttamente ansiolitica, come

Dettagli

1 novembre 2004 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

1 novembre 2004 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta 1 novembre 2004 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta E esperienza comune trovarsi di fronte ad un pericolo o in situazioni, come per esempio fare un esame o un colloquio di lavoro, e

Dettagli

HOME INSONNIA E ANSIA. Dr. Alessandro Bernardini INSONNIA

HOME INSONNIA E ANSIA. Dr. Alessandro Bernardini INSONNIA HOME INSONNIA E ANSIA Dr. Alessandro Bernardini INSONNIA 1 L'insonnia si riferisce alla difficoltà di prendere sonno o di mantenerlo o alla perdita di benessere derivato dal sonno. L'insonnia si riferisce

Dettagli

di conoscenza transitoria: diagnosi e terapia

di conoscenza transitoria: diagnosi e terapia Le cause psichiatriche di perdita di conoscenza transitoria: diagnosi e terapia Alessandra Alciati U.O. Psichiatria I Ospedale Universitario L.Sacco, Milano L IPOTESI PSICHIATRICA DELLA Subentra quando

Dettagli

Disturbi d.ansia nell.età evolutiva di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto

Disturbi d.ansia nell.età evolutiva di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto Disturbi d.ansia nell.età evolutiva di S. Di Salvo, M. Marino e A. Martinetto Stati di timore o di apprensione fanno parte del normale sviluppo emotivo del bambino e la loro presenza non è necessariamente

Dettagli

Dal sintomo al mio operare nella relazione con l altro. Formazione 2007

Dal sintomo al mio operare nella relazione con l altro. Formazione 2007 Dal sintomo al mio operare nella relazione con l altro Formazione 2007 Cornice di riferimento Il cervello non registra la realtà ma la costruisce Psicologia della Gestalt Psicologia della Gestalt Non esiste

Dettagli

ANSIA E DEPRESSIONE. L ansia normale

ANSIA E DEPRESSIONE. L ansia normale ANSIA E DEPRESSIONE L ansia normale L ansia è uno stato affettivo fisiologico con funzioni adattive tese ad aumentare la motivazione, facilitare la concentrazione su un compito, migliorare il rendimento.

Dettagli

EMOZIONI E SENTIMENTI

EMOZIONI E SENTIMENTI EMOZIONI E SENTIMENTI Ragione e passione sono timone e vela della nostra anima navigante Kahlil Gibran Le emozioni sono un misto di: 1. attivazione fisiologica, 2. modificazione del comportamento, 3. esperienza

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO: IL SISTEMA NERVOSO SOMATICO ED IL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO. Sezione schematica trasversale del midollo spinale

IL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO: IL SISTEMA NERVOSO SOMATICO ED IL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO. Sezione schematica trasversale del midollo spinale IL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO: IL SISTEMA NERVOSO SOMATICO ED IL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO Sezione schematica trasversale del midollo spinale 1 Nervi cranici: sono 12 paia di nervi che fuoriescono dall

Dettagli

Associazione per la Ricerca sulla Depressione Via Belfiore 72 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it

Associazione per la Ricerca sulla Depressione Via Belfiore 72 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Associazione per la Ricerca sulla Depressione Via Belfiore 72 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Il Disturbo d Ansia Generalizzato (GAD) di Salvatore Di Salvo Diffusione del GAD Si

Dettagli

Trasmissione serotoninergica

Trasmissione serotoninergica Trasmissione serotoninergica Effetti della serotonina (5-HT, 5-idrossitriptamina): Regolazione del tono della muscolatura liscia sistema cardiovascolare tratto gastrointestinale Aumento dell aggregazione

Dettagli

Sommario. Prefazione alla Seconda Edizione Prefazione alla Prima Edizione Autori. ix xiii xvii. iii

Sommario. Prefazione alla Seconda Edizione Prefazione alla Prima Edizione Autori. ix xiii xvii. iii Prefazione alla Seconda Edizione Prefazione alla Prima Edizione Autori ix xiii xvii 1 Le basi biologiche: psiconeuroimmunologia e cancro Introduzione 2 La reazione allo stress 2 La risposta ormonale allo

Dettagli

Rapporto ansia-depressione (R utter et al. 2006)

Rapporto ansia-depressione (R utter et al. 2006) Rapporto ansia-depressione (R utter et al. 2006) Disturbi d Ansia in età prescolare Disturbi d Ansia in età di latenza Depressione in adolescenza Depressione in età di latenza ANSIA DEPRESSIONE Disturbi

Dettagli

Progettato da Nicoletta Fabrizi

Progettato da Nicoletta Fabrizi Progettato da Nicoletta Fabrizi SNC è formato dall encefalo e dal midollo spinale,che costituisce un importante collegamento tra l encefalo stesso e il resto del corpo. Il midollo spinale comunica con

Dettagli

Dott.ssa Elena Luisetti Psicologa- Psicoterapeuta. Dott.ssa Ildiko Matyàs Psicologa- Psicoterapeuta in formazione

Dott.ssa Elena Luisetti Psicologa- Psicoterapeuta. Dott.ssa Ildiko Matyàs Psicologa- Psicoterapeuta in formazione Dott.ssa Elena Luisetti Psicologa- Psicoterapeuta Dott.ssa Ildiko Matyàs Psicologa- Psicoterapeuta in formazione I disturbi d ansia rappresentano il disagio mentale più diffuso nella società moderna sia

Dettagli

Ansia. Dott. Giuliano Franzan

Ansia. Dott. Giuliano Franzan Ansia Dott. Giuliano Franzan L ansia costituisce una delle caratteristiche fondamentali del nostro tempo. L'ansia sembra avere una componente cognitiva, una somatica, una emozionale e una comportamentale.

Dettagli

LE SINDROMI ANSIOSE PROVARE ANSIA È NORMALE L ansia è un emozione d importanza vitale che proviamo quando ci sentiamo esposti ad un pericolo o ad una

LE SINDROMI ANSIOSE PROVARE ANSIA È NORMALE L ansia è un emozione d importanza vitale che proviamo quando ci sentiamo esposti ad un pericolo o ad una LE SINDROMI ANSIOSE PROVARE ANSIA È NORMALE L ansia è un emozione d importanza vitale che proviamo quando ci sentiamo esposti ad un pericolo o ad una minaccia. Essa induce nel nostro organismo una situazione

Dettagli

Disturbo d ansia generalizzato

Disturbo d ansia generalizzato Dal sito : Terzocentro di psicoterapia Cognitiva (Roma) http://www.terzocentro.it Disturbo d ansia generalizzato Che cos è il disturbo d'ansia generalizzato Il disturbo d ansia generalizzato è un disturbo

Dettagli

Unità Psichiatrica 14

Unità Psichiatrica 14 AZIENDA OSPEDALIERA TREVIGLIO Unità Psichiatrica 14 Centro per il trattamento dei Disturbi d'ansia CETRADA PREMESSA I Disturbi d Ansia sono molto diffusi; infatti, circa il 12% della popolazione soffre

Dettagli

Tipi di neurotrasmettitori

Tipi di neurotrasmettitori Tipi di neurotrasmettitori Neurotrasmettitori classici: molecole a basso peso molecolare, di varia natura: acetilcolina amine biogene (dopamina, adrenalina, noradrenalina) istamina aminoacidi (GABA, glicina,

Dettagli

L'ANSIA, UN EMOZIONE UNIVERSALE.

L'ANSIA, UN EMOZIONE UNIVERSALE. L'ANSIA, UN EMOZIONE UNIVERSALE. ELEMENTO FONDANTE DELLO SVILUPPO E DELLA MATURAZIONE DELLA PERSONALITA DEI NOSTRI FIGLI, PUO MANIFESTARSI NEGLI ATTACCHI DI PANICO COME UNA FIAMMATA IMPROVVISA CHE TRAVOLGE

Dettagli

Psicopatologia dell anziano. Prof.ssa Elvira Schiavina 02 marzo 2016

Psicopatologia dell anziano. Prof.ssa Elvira Schiavina 02 marzo 2016 Psicopatologia dell anziano 02 marzo 2016 Invecchiamento e Psicopatogia Salute mentale dell anziano: nuovo campo della psicopatologia. Affinamento dei criteri di diagnosi, costruzione e validazione di

Dettagli

Panico, ossessioni e fobie: psicobiologia dell ansia Dalle origini del comportamento ai rapporti familiari

Panico, ossessioni e fobie: psicobiologia dell ansia Dalle origini del comportamento ai rapporti familiari Collana diretta da M. Cesa-Bianchi Giulio Nicolò Meldolesi Panico, ossessioni e fobie: psicobiologia dell ansia Dalle origini del comportamento ai rapporti familiari Presentazione di Massimo Biondi FrancoAngeli

Dettagli

L azione delle droghe sul cervello

L azione delle droghe sul cervello Aspettando le Olimpiadi delle Neuroscienze Trento 16 gennaio 2012 in collaborazione con il Museo delle Scienze di Trento L azione delle droghe sul cervello Yuri Bozzi, PhD Laboratorio di Neuropatologia

Dettagli

Una larga parte di noi ha avuto e potra avere un disturbo d'ansia nel corso della propria vita.

Una larga parte di noi ha avuto e potra avere un disturbo d'ansia nel corso della propria vita. Una larga parte di noi ha avuto e potra avere un disturbo d'ansia nel corso della propria vita. l'ansia di per sè è un'emozione naturale e universale; è generata da un meccanismo psicologico di risposta

Dettagli

Disturbi d ansia. Questo foglio descrive I disturbi d ansia e come cercare aiuto.

Disturbi d ansia. Questo foglio descrive I disturbi d ansia e come cercare aiuto. Disturbi d ansia Questo foglio descrive I disturbi d ansia e come cercare aiuto. Molte persone che soffrono di depressione, hanno anche problemi di ansia. Esempi comuni di problemi d ansia comprendono

Dettagli

Gestione dei rischi, Gestione della paura: sai rimetterti in gioco?

Gestione dei rischi, Gestione della paura: sai rimetterti in gioco? É normale che esista la paura, in ogni uomo, l importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti.

Dettagli

La Terapia Farmacologica. giovedì 26 novembre 15

La Terapia Farmacologica. giovedì 26 novembre 15 La Terapia Farmacologica Introduzione - Non esistono farmaci specifici per la cura dell autismo: non esistono cioé farmaci attivi sul disturbo dello sviluppo in sé; - L approccio farmacologico ha valenza

Dettagli

Staff. Services Academics & Research Progetto Aita. Director: Prof. Domenico Mazzone Medical Doctors, trainer doctors, Phd, psychologist,

Staff. Services Academics & Research Progetto Aita. Director: Prof. Domenico Mazzone Medical Doctors, trainer doctors, Phd, psychologist, Home Staff Services Academics & Research Progetto Aita Director: Prof. Domenico Mazzone Medical Doctors, trainer doctors, Phd, psychologist, ANSIA deriva dal latino ANXĬUS" (inquieto, affannato, penoso)

Dettagli

Neuroscienze e diagnostica

Neuroscienze e diagnostica e diagnostica Sta diventando sempre più evidente che il concetto di plasticità cerebrale e sinaptica sia alla base della possibilità dell individuo di cambiare e quindi di diventare non solo quello per

Dettagli

PREMESSE PREMESSE DEPRESSIONE MAGGIORE MELANCOLICA QUADRO CLINICO - I DEPRESSIONE MAGGIORE MELANCOLICA QUADRO CLINICO - II

PREMESSE PREMESSE DEPRESSIONE MAGGIORE MELANCOLICA QUADRO CLINICO - I DEPRESSIONE MAGGIORE MELANCOLICA QUADRO CLINICO - II PREMESSE 1. La depressione (intesa nel senso clinico del termine) non va confusa con la tristezza normale (o demoralizzazione ) PREMESSE 2. In realtà non esiste la depressione (cioè, un unica condizione

Dettagli

Trattamento farmacologico della SAA (solo se CIWA >8-10)

Trattamento farmacologico della SAA (solo se CIWA >8-10) Trattamento farmacologico della SAA (solo se CIWA >8-10) Clordiazepossido / LIBRIUM 50 mg p.os ogni 6 ore il 1 giorno, poi 25 mg ogni 6 ore il 2 e 3 giorno Diazepam / VALIUM 10 mg p.os o i.v. ogni 6 ore

Dettagli

Classificazioni delle disfunzioni sessuali. Dr. Antonio La Torre

Classificazioni delle disfunzioni sessuali. Dr. Antonio La Torre Classificazioni delle disfunzioni sessuali Dr. Antonio La Torre Che cosa si intende con il termine di disfunzione sessuale? Questo termine compare all interno delle due principali classificazioni internazionali

Dettagli

La gestione della terapia della depressione di Salvatore Di Salvo

La gestione della terapia della depressione di Salvatore Di Salvo Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it La gestione della terapia della depressione di Salvatore Di Salvo Gli Antidepressivi

Dettagli

FARMACOLOGIA DELLE SOSTANZE PSICOTROPE DI PIU FREQUENTE USO TERAPEUTICO

FARMACOLOGIA DELLE SOSTANZE PSICOTROPE DI PIU FREQUENTE USO TERAPEUTICO Seminario Stili di vita e idoneità al lavoro:uso di farmaci psicotropi Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma Associazione Parmense dei Medici del Lavoro FARMACOLOGIA DELLE SOSTANZE PSICOTROPE DI PIU

Dettagli

Cosa avviene nel corpo:

Cosa avviene nel corpo: Stress ed emozioni STRESS ed EMOZIONI Ogni qual volta una persona si trova dinanzi ad un pericolo nel suo organismo avviene un processo di attivazione, cioè la produzione di molte energie che scatta nel

Dettagli

ELEMENTI DI PSICOFARMACOLOGIA

ELEMENTI DI PSICOFARMACOLOGIA ELEMENTI DI PSICOFARMACOLOGIA (2) Dott. Francesco Matarrese ANTIDEPRESSIVI TRICICLICI 1 Farmaci Antidepressivi AD Triciclici Amitriptilina (adepril, laroxil) Clomipramina (anafranil) Desipramina (nortimil)

Dettagli

Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Carchio Psicologa Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa

Presentazione a cura di: Dottoressa Raffaella Carchio Psicologa Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa Presentazione a cura di: Dottoressa Mariolina Gaggianesi - Psicologa Che cos è l ansia? Questa parola è ormai parte del vocabolario quotidiano. Si dice Ho l ansia Quello è un tipo ansioso Mi sta per venire

Dettagli

COME RICONOSCERE LO STRESS E PRENDERSI CURA DI SE

COME RICONOSCERE LO STRESS E PRENDERSI CURA DI SE I venerdì della salute COME RICONOSCERE LO STRESS E PRENDERSI CURA DI SE Letizia Martinengo, PhD Biblioteca di Gressan 9 aprile 2010 COSA SAPPIAMO DELLO STRESS PERCHE PARLARE DI STRESS PROBLEMI DI SALUTE

Dettagli

dell organismo a richieste esterno Dott. Giuseppe Marmo Ordine degli Psicologi di Basilicata

dell organismo a richieste esterno Dott. Giuseppe Marmo Ordine degli Psicologi di Basilicata SINDROME GENERALE DI ADATTAMENTO Risposta generale aspecifica dell organismo a richieste provenienti dall ambiente esterno Ordine degli Psicologi di Basilicata Ad un stimolo stressogeno si risponde con:

Dettagli

Soffri di Ansia, Panico, Fobie, Ossessioni o Depressione?

Soffri di Ansia, Panico, Fobie, Ossessioni o Depressione? Soffri di Ansia, Panico, Fobie, Ossessioni o Depressione? A cura della Dott.ssa Maria Narduzzo Psicologa Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale c/o MEDICAL CENTER C.so L. Einaudi 18/A 10129 Torino Tel.

Dettagli

LO STRESS E I DISTURBI PSICOSOMATICI

LO STRESS E I DISTURBI PSICOSOMATICI LO STRESS E I DISTURBI PSICOSOMATICI Il concetto di stress ha un ruolo fondamentale nella comprensione delle manifestazioni psicosomatiche. Nella sua formulazione il concetto di stress permette di vedere

Dettagli

LE REAZIONI PSICHICHE NORMALI DEL SOCCORRITORE, PRIMA, DURANTE E DOPO IL SOCCORSO

LE REAZIONI PSICHICHE NORMALI DEL SOCCORRITORE, PRIMA, DURANTE E DOPO IL SOCCORSO LE REAZIONI PSICHICHE NORMALI DEL SOCCORRITORE, PRIMA, DURANTE E DOPO IL SOCCORSO Gli operatori di soccorso nell esercizio delle loro funzioni possono andare incontro a STRESS e TRAUMA. Tutti noi, più

Dettagli

Ansia tra normalità e patologia

Ansia tra normalità e patologia Ansia tra normalità e patologia Introduzione: lo stress Il termine stress indica la reazione fisiologica causata dalla percezione di situazioni avverse o minacciose. E un termine mutuato dall ingegneria,

Dettagli

La gestione delle situazioni di emergenza infatti coinvolge funzioni e strategie differenti.

La gestione delle situazioni di emergenza infatti coinvolge funzioni e strategie differenti. PSICOLOGIA DELL EMERGENZA Cerca di comprendere i processi decisionali e le scelte comportamentali nelle situazioni di pericolo. Lo scopo è quello di analizzare la complessa interazione tra : - Mente -

Dettagli

Cos è un disturbo di ansietà?

Cos è un disturbo di ansietà? Italian Cos è un disturbo di ansietà? (What is an anxiety disorder?) Cos è un disturbo di ansietà? Ansietà è un termine usato per descrivere una normale sensazione che si prova di fronte a una minaccia

Dettagli

I disturbi dell affettività: alcune riflessioni

I disturbi dell affettività: alcune riflessioni 1 Le alterazioni del tono emotivo-affettivo vanno assumendo una priorità crescente come causa di disagio nell età giovanile. La loro conoscenza permette di mettere in atto interventi di prevenzione e cura

Dettagli

Indicazioni d uso degli SSRI. A. Pasini Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Indicazioni d uso degli SSRI. A. Pasini Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile Università degli Studi di Roma Tor Vergata Indicazioni d uso degli SSRI A. Pasini Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile Università degli Studi di Roma Tor Vergata Inibitori selettivi della ricaptazione della Serotonina Fluoxetina Sertralina

Dettagli

7. TELENCEFALO: CORTECCIA CEREBRALE NUCLEI DELLA BASE SISTEMA LIMBICO

7. TELENCEFALO: CORTECCIA CEREBRALE NUCLEI DELLA BASE SISTEMA LIMBICO SNC2 telencefalo Telencefalo Sostanza nera 7. TELENCEFALO: CORTECCIA CEREBRALE NUCLEI DELLA BASE SISTEMA LIMBICO utamen lobo allido Nucleo caudato In sezione frontale: Nuclei della base il corpo striato

Dettagli

Che cosa è l ansia: basi biologiche e correlazioni cliniche

Che cosa è l ansia: basi biologiche e correlazioni cliniche Serie Editoriale Società Italiana di Medicina Generale Che cosa è l ansia: basi biologiche e correlazioni cliniche Riccardo Torta, Paola Caldera Psicologia Clinica e Oncologica, Università di Torino Prefazione

Dettagli

Dott.ssa Maria Pia Casini Dott. Francesco Demaria

Dott.ssa Maria Pia Casini Dott. Francesco Demaria Dott.ssa Maria Pia Casini Dott. Francesco Demaria Nell infanzia e nell adolescenza (tra i 4 e i 20 anni) il tasso di prevalenza dei Disturbi d Ansia risulta variabile tra il 12% e il 20-25%. Con una crescita

Dettagli

turbe del pensiero e delle facoltà cognitive (schizofrenia e deliri) turbe dell umore (depressione, disturbi dell affettività, stati ansiosi)

turbe del pensiero e delle facoltà cognitive (schizofrenia e deliri) turbe dell umore (depressione, disturbi dell affettività, stati ansiosi) Siccome sono ancora poco conosciute le cause delle principali patologie del SNC, le malattie mentali sono ancora oggi classificate secondo quali delle principali facoltà mentali sono colpite: turbe del

Dettagli

Disturbo da fobia sociale

Disturbo da fobia sociale Disturbo da fobia sociale Fobia sociale / Imbarazzo cronico Quando sono sotto lo sguardo altrui, in una situazione sociale, mi sento angosciato. Di entrare in un ufficio, e di dover domandare quanto mi

Dettagli

DISTURBI D ANSIA IN ETÀ EVOLUTIVA. Dott.ssa Elena Luisetti Dott.ssa Chiara Raffognato Aprile 2012

DISTURBI D ANSIA IN ETÀ EVOLUTIVA. Dott.ssa Elena Luisetti Dott.ssa Chiara Raffognato Aprile 2012 DISTURBI D ANSIA IN ETÀ EVOLUTIVA Dott.ssa Elena Luisetti Dott.ssa Chiara Raffognato Aprile 2012 ANSIA IN ETA EVOLUTIVA Il disturbo d ansia è la diagnosi più ricorrente entro i 16 anni! 10% Quando l ansia

Dettagli

SPECIALE DISTURBI D'ANSIA E RICERCA SCIENTIFICA DIAGNOSI&TERAPIA MARZO 2013 17 DT & DIAGNOSI & TERAPIA

SPECIALE DISTURBI D'ANSIA E RICERCA SCIENTIFICA DIAGNOSI&TERAPIA MARZO 2013 17 DT & DIAGNOSI & TERAPIA DT & DIAGNOSI & TERAPIA SPECIALE DISTURBI D'ANSIA E RICERCA SCIENTIFICA MARZO 2013 17 18 MARZO 2013 L a Fondazione Internazionale per il Sostegno della Ricerca in Psichiatria - FORIPSI Onlus (www.fondazioneforipsi.org)

Dettagli

CONCENTRAZIONE E MEDITAZIONE

CONCENTRAZIONE E MEDITAZIONE CONCENTRAZIONE E MEDITAZIONE Dr. Rachele Nanni - Psicoterapeuta, Neuropsicologa MINDFULNESS MEDITAZIONE COME PRATICA DI CONSAPEVOLEZZA Con il termine meditazione intendo qui un insieme di tecniche atte

Dettagli

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico DSM-V DISTURBO DELLO SPETTRO DELLA SCHIZOFRENIA E ALTRI DITURBI PSICOTICI SCHIZOFRENIA A. Due o più dei seguenti sintomi, presente per una parte di tempo significativa durante il periodo di un mese. Almeno

Dettagli

attacchi di panico, agorafobia, fobia sociale, comportamento

attacchi di panico, agorafobia, fobia sociale, comportamento L ansia, è ciò che permette all uomo di sopravvivere: parleremo in questo caso di ansia reale che viene utilizzata per segnalare un pericolo interno (proveniente dal mondo inconscio), o esterno (proveniente

Dettagli

PA Battistella, M Gatta, I Toldo SSD MED/39 - NPI

PA Battistella, M Gatta, I Toldo SSD MED/39 - NPI PA Battistella, M Gatta, I Toldo SSD MED/39 - NPI Disturbi internalizzanti in età evolutiva Disturbi d ansia in età evolutiva Ansia Considerato uno degli affetti neg di base Funzione fondamentale adattiva

Dettagli

L Ansia, Attacchi di panico e La terapia Cognitivo Comportamentale

L Ansia, Attacchi di panico e La terapia Cognitivo Comportamentale L Ansia, Attacchi di panico e La terapia Cognitivo Comportamentale Stefania Stocchino Psicologa, Scuola di Specialità Cognitiva-Comportamentale Infermiera Ospedale San Giovanni Battista di Torino. Viviamo

Dettagli

I disturbi d ansia. I Quaderni di ARETE

I disturbi d ansia. I Quaderni di ARETE I disturbi d ansia I Quaderni di ARETE I disturbi d ansia sono le malattie psichiatriche più diffuse. In Lombardia ne soffrono nel corso di un anno circa un milione di persone adulte. Sono caratterizzati

Dettagli

DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO (DOC) (OCD Obsessive Compulsive Disorder)

DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO (DOC) (OCD Obsessive Compulsive Disorder) DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO (DOC) (OCD Obsessive Compulsive Disorder) Una donna va dal dermatologo, lamentandosi di avere la pelle estremamente secca e di sentirsi sempre sporca. Sta sotto la doccia

Dettagli

Sistema nervoso autonomo

Sistema nervoso autonomo Sistema nervoso autonomo Provvede alla regolazione delle funzioni viscerali dell organismo, finalizzate al mantenimento dell omeostasi del mezzo interno L omeostasi è mantenuta grazie all equilibrio tra

Dettagli

SISTEMA NERVOSO AUTONOMO

SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SISTEMA NERVOSO AUTONOMO TRE DIVISIONI: SISTEMA NERVOSO SIMPATICO SISTEMA NERVOSO PARASIMPATICO SISTEMA NERVOSO ENTERICO COMPONENTI CENTRALI E PERIFERICHE: REGOLANO LE FUNZIONI VITALI DEL CORPO IN ASSENZA

Dettagli

Emanuele Bartolozzi Una guida per affrontare il disturbo

Emanuele Bartolozzi Una guida per affrontare il disturbo Emanuele Bartolozzi Una guida per affrontare il disturbo L attacco di panico sembra essere per il malato una duplice condanna: da un lato i sintomi che imperversano, dall altro quasi la ferma certezza

Dettagli

Che cos è la fobia sociale

Che cos è la fobia sociale Che cos è la fobia sociale La fobia sociale è un disturbo d ansia caratterizzato dalla paura di essere giudicati negativamente in situazioni sociali o durante lo svolgimento di un attività. Tipicamente

Dettagli

Aspetti psicologici per i lavoratori in spazi confinati. Dott.ssa Federica Bergamaschi

Aspetti psicologici per i lavoratori in spazi confinati. Dott.ssa Federica Bergamaschi Aspetti psicologici per i lavoratori in spazi confinati. Dott.ssa Federica Bergamaschi CONOSCENZE CONSAPEVOLEZZA COMPETENZA RESPONSABILITÀ FOCUS REAZIONI DEL CORPO E DELLA MENTE QUANDO SONO ESPOSTI AD

Dettagli

Il dolore acuto e transitorio è localizzato e risulta chiaramente legato ad uno stimolo (meccanico, termico o chimico) di alta intensità

Il dolore acuto e transitorio è localizzato e risulta chiaramente legato ad uno stimolo (meccanico, termico o chimico) di alta intensità DOLORE NEUROPATICO FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSI E TERAPIA 2008 Definizione Il dolore, esperienza spiacevole, sensitiva ed emozionale, associata con danno tissutale reale o potenziale oppure descritta nei termini

Dettagli

GESTIRE ANSIA E DEPRESSIONE DI FRONTE AI CAMBIAMENTI. Dott. Ettore D Antonio Psichiatra DSM ULSS 7 - Conegliano

GESTIRE ANSIA E DEPRESSIONE DI FRONTE AI CAMBIAMENTI. Dott. Ettore D Antonio Psichiatra DSM ULSS 7 - Conegliano GESTIRE ANSIA E DEPRESSIONE DI FRONTE AI CAMBIAMENTI Dott. Ettore D Antonio Psichiatra DSM ULSS 7 - Conegliano ANSIA NORMALE Emozione caratterizzata da uno stato di tensione, apprensione ed allarme per

Dettagli

L approccio alla diagnosi dei disturbi del neurosviluppo. D.ssa Francesca Ragazzo Direttore SC di NPI ASL CN1 -Cuneo

L approccio alla diagnosi dei disturbi del neurosviluppo. D.ssa Francesca Ragazzo Direttore SC di NPI ASL CN1 -Cuneo L approccio alla diagnosi dei disturbi del neurosviluppo D.ssa Francesca Ragazzo Direttore SC di NPI ASL CN1 -Cuneo Fare diagnosi Necessità di porre delle etichette diagnostiche (codificare) Somministriamo

Dettagli

Riconoscere e curare l ansia e il panico di Salvatore Di Salvo. Il Disturbo da Attacchi di Panico (DAP)

Riconoscere e curare l ansia e il panico di Salvatore Di Salvo. Il Disturbo da Attacchi di Panico (DAP) Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Riconoscere e curare l ansia e il panico di Salvatore Di Salvo Il presente opuscolo

Dettagli

AMBIENTE URBANO E STRESS

AMBIENTE URBANO E STRESS AMBIENTE URBANO E STRESS Paolo Rognini Ecologia Urbana e Sociale Polo Scienze Ambientali, Università di Pisa p.rognini@discau.unipi.it Giornata di studio INQUINAMENTO URBANO E PATOLOGIE CARDIO-VASCOLARI

Dettagli

PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO SICSI

PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO SICSI PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO SICSI Sostegno 400 ore GRUPPO A modulo3 Mag-Giu 2009 Disturbi del comportamento (1) Disturbo da deficit dell attenzione Disturbo da iperattività Disturbo oppositivo-provocatorio

Dettagli

Come gestire le emozioni in classe

Come gestire le emozioni in classe Fiorenzuola, 25 febbraio 2015 Come gestire le emozioni in classe Dott.ssa Elena Miboli La qualità dell esistenza di ogni bambino è influenzata dal modo in cui egli apprende, fin dai primi anni di vita,

Dettagli