Capitolato Tecnico Allegato A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolato Tecnico Allegato A"

Transcript

1 COMANDO GENERALE dell ARMA dei CARABINIERI III Reparto SM Ufficio Sistemi Telematici Programma Operativo Nazionale Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d Italia Asse I Misura I.3 Fornitura di Dati e Servizi per l'evoluzione del SITA per l Emergenza Rifiuti (Progetto ESTER) Capitolato Tecnico Allegato A

2 INDICE dei CONTENUTI 1 INTRODUZIONE Profilo sintetico del progetto SITA Architettura di sistemi informatici realizzata (piattaforme hardware) Architettura tecnologica Centro Gestione Dati Centro Disaster Recovery Componenti dell infrastruttura tecnologica Componenti hardware Infrastruttura di rete Architettura di sicurezza Sicurezza applicativa Sicurezza infrastrutturale Piattaforme di software di base e di ambiente Componenti software di base Dotazioni di software GIS Funzionalità dell'architettura applicativa realizzata Sottosistema GUIDA Amministrazione della GUIDA Utilizzo della GUIDA Sottosistema BDA Struttura base dati Sottosistema Alfanumerico Sottosistema gestione documentale Analisi investigativa Denunce e segnalazioni Sottosistema GIS Ambiente Client/Server Ambiente Web Architettura tecnologica Caratteristiche salienti Funzionalità del sottosistema GIS Elaborazioni immagini (EO) Dati geografici Dati disponibili all'atto della costituzione del SITA...66 Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 2 di 73

3 6.2 Immagini da aereo (ortofoto)...66 Campagna topografica d appoggio...66 Triangolazione aerea...67 Ortofoto digitale e DTM Immagini da satellite Satelliti a Media e Bassa Risoluzione Satelliti ad Alta Risoluzione Quadro sinottico dei dataset di immagini nel BDA del SITA...70 INDICE delle FIGURE Figura 1 - Architettura del CED (CGD-CAF)...8 Figura 2 - Architettura SAN...9 Figura 3 - Architettura del CDR...13 Figura 4 Layout Rack di Napoli...18 Figura 5 Layout Rack di Sassari...19 Figura 6 Layout Rack di Sassari...20 Figura 7 Sicurezza Applicativa...27 Figura 8 - Architettura di Sicurezza del CED e CDR...31 Figura 9 Schema fisico architettura fisica del CED...33 Figura 10 Schema di layout del Container...39 Figura 11 - Interfaccia grafica Analyst s Notebook...46 Figura 12 - Comunicazione SITA - Analyst s Notebook...47 Figura 13 - Esplorazioni sui dati fruendo di Analyst s Notebook...48 Figura 14 - Comunicazione Analyst s Notebook - SITA...49 Figura 15 Architettura componenti GIS...52 Figura 16 Funzionalità Autodesk Map 3D...54 INDICE delle TABELLE Tabella 1 DB server CGD e CDR...14 Tabella 2 - SAN CGD e CDR...15 Tabella 3 - JukeBox (CGD)...15 Tabella 4 Web e Application Server CGD e CDR...16 Tabella 5 Server di Infrastruttura su piattaforma Intel nel CGD e CDR...17 Tabella 6 Server di Infrastruttura su piattaforma Ultra Sparc al CGD...17 Tabella 7 Composizione Rack di Napoli...19 Tabella 8 Composizione Rack di Sassari...20 Tabella 9 - Configurazione stampante di produzione a colori A3/A Tabella 10 - Configurazione stampante di produzione BN A3/A Tabella 11 - Configurazione Scanner A Tabella 12 - Configurazione Scanner di produzione...23 Tabella 13 - Configurazione Digitizer A Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 3 di 73

4 Tabella 14 - Elenco apparati infrastruttura WAN...24 Tabella 15 - Elenco apparati infrastruttura LAN...25 Tabella 16 - Elenco Hardware Security...25 Tabella 17 - Componenti sw: Sistemi Operativi...34 Tabella 18 - Componenti sw: Gestione dati...34 Tabella 19 - Componenti sw: Immagini & Disegno...35 Tabella 20 - Componenti sw: Altro...35 Tabella 21 - Componenti sw: GIS...36 Tabella 22 - Specifiche delle ortofoto...66 Tabella 23 Fornitura Landsat...68 Tabella 24 - Fornitura Spot...68 Tabella 25 - Fornitura ERS/Envisat...68 Tabella 26 - Fornitura NOAA...69 Tabella 27 - Fornitura Ikonos, QuickBird ed EROS...69 Tabella 28 Caratteristiche dei satelliti ad alta definizione...70 Tabella 29 - Quadro sinottico dei dataset di immagini nel BDA del SITA...73 Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 4 di 73

5 1 INTRODUZIONE 1.1 Profilo sintetico del progetto SITA Come già introdotto nel paragrafo 1.1 del Capitolato Tecnico di cui il presente documento costituisce l'allegato A, per meglio contrastare il dilagante fenomeno delle ecomafie, l Arma ha avvertito il bisogno di potenziare le proprie capacità investigative, e di migliorare le possibilità di coordinamento operativo con le altre Forze di Polizia e gli Organismi dello Stato preposti al controllo del patrimonio ambientale italiano, mediante l'impiego dei più moderni strumenti resi disponibili dai recentissimi sviluppi delle tecnologie in tema di trattamento di dati ed immagini del territorio. In questo contesto si collocò nel 2004 il progetto dell Arma denominato SITA (Sistema Informativo per la Tutela Ambientale), inserito nella Misura I.3 del Programma Operativo Nazionale Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d Italia , co-finanziato dalla Unione Europea, finalizzato alla costituzione di una complessa ed avanzata infrastruttura tecnologica per il monitoraggio e la salvaguardia del patrimonio ecologico. Per il raggiungimento degli obiettivi progettuali del SITA, è stata prevista la costituzione di un articolata e complessa Banca Dati ove confluiscono: informazioni di tipo operativo (denunce e soggetti sottoposti a controllo) e di tipo tecnico (analisi chimiche su reperti, fotografie e filmati sui siti di interesse investigativo), ottenute in conseguenza di attività d indagine; cartografia vettoriale e tematica del territorio Italiano (rete stradale e ferroviaria, confini delle circoscrizioni amministrative, toponomastica); immagini ortofotografiche del territorio ad altissima risoluzione, rilevate da aereo e da satellite, acquisite da aziende private e da vari Organismi dello Stato (Ministero dell Ambiente, Ministero della Difesa); ambientazioni tridimensionali, per lo studio orografico della superficie terrestre attraverso modelli digitali del terreno ad altissima definizione; fotogrammetrie multispettrale per la individuazione sul territorio di pericolosi fenomeni di degrado ambientale, quali: - la diffusione, in superficie e in profondità (3-5 metri), di inquinanti e sostanze pericolose; - la presenza di materiale ad elevata tossicità (cemento-amianto, piombo, mercurio); - l eventuale degenerazione degli equilibri idrogeologici del terreno (frane, allagamenti). I punti di forza del Sistema sono rappresentati dal: telerilevamento delle caratteristiche chimico/fisiche del suolo e delle acque (Remote Sensing), che consente di effettuare monitoraggi periodici su ampie zone geografiche d interesse. Tale funzionalità viene ottenuta mediante la scansione del territorio attraverso avanzati sensori ottici, radar, laser e multispettrali, montati a bordo di aerei o satelliti, e la conseguente fotointerpretazione e comparazione delle riprese, sì da identificare la Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 5 di 73

6 precisa posizione geografica di fenomeni dannosi intervenuti sull ambiente, come, ad esempio, l occultamento di rifiuti, l inquinamento delle acque, l abusivismo edilizio; impiego di software applicativo di tipo GIS (Geographical Information System), che offre la possibilità di visualizzare ed analizzare i risultati delle elaborazioni geografiche, combinandoli con le informazioni di carattere operativo disponibili, ottenute quali risultanze delle indagini tecniche condotte in loco. Il Sistema così costituito, quindi, consente di collezionare assieme informazioni provenienti da sorgenti di tipo diverso (foto, registrazioni audio, riprese video), riferendole sempre all appropriato contesto geografico, e permette di ottenere, direttamente sul video del proprio posto di lavoro, dettagli informativi sullo stato di salute del territorio, caratterizzati da una precisione sino ad oggi inimmaginabile, tale da rilevare anche i più nascosti interventi antropici che danneggiano l habitat naturale. Nei Capitoli successivi del presente Allegato A al Capitolato Tecnico è riportata la descrizione dettagliata del SITA, in termini di: architettura di sistemi informatici realizzata (piattaforme hardware); piattaforme di software di base e di ambiente; dotazioni di software GIS; funzionalità dell'architettura applicativa realizzata; dati geografici disponibili. Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 6 di 73

7 2 Architettura di sistemi informatici realizzata (piattaforme hardware) 2.1 Architettura tecnologica L architettura del Sistema di Tutela Ambientale è costituita, da un punto di vista macroscopico, da due CED le cui componenti tecnologiche sono duplicate per garantire un elevato livello di sicurezza ed affidabilità del Sistema. Il primo dei due CED, costituente il sito principale, è dislocato a Napoli e ed è composto dal Centro d Analisi e Fotointerpretazione - CAF- e dal Centro Gestione Dati - CGD. Il secondo, dislocato a Sassari, rappresenta il Centro di Disaster Recovery CDR - ed è una replica funzionalmente equivalente del CGD di Napoli. Lo scopo del CDR è quello di entrare in funzione qualora il CGD di Napoli non dovesse essere più disponibile, consentendo così la continuità d esercizio da parte dell intero sistema. I paragrafi seguenti hanno l obiettivo di presentare le componenti tecnologiche, rispettivamente del CGD e del CDR, che costituiscono l infrastruttura del Sistema, delineando nel dettaglio i requisiti architetturali individuati come significativi per il corretto funzionamento del Sistema Centro Gestione Dati Il CGD, ambiente di massima visibilità sul patrimonio informativo del Sistema in quanto custodisce i dati e sovrintende alle interrogazioni degli utenti sia interni che esterni, è costituito da un punto di vista architetturale da un centro stella che permette di individuare e separare logicamente la Server Farm dalle altre componenti per ottenere la sicurezza ottimale del Sistema. L architettura tecnologica è rappresentata da: LAN Server Farm in GigaEthernet suddivisa nelle specifiche VLAN (VLAN di DB, Application, Web, Gestione, Dominio) LAN Sviluppo e pre-produzione LAn di Backup LAN Management LAN HelpDesk LAN Ras LAN di piano (CAF). Il dettaglio delle interconnessioni tra le LAN è descritto nel paragrafo concernente l infrastruttura di rete. L architettura è stata definita con l obiettivo di assicurare un altissima disponibilità del servizio, una grande affidabilità, massime prestazioni e distribuzione ottimale del carico sui server individuati. La Server Farm è logicamente organizzata secondo i classici tre livelli: Presentazione Logica applicativa Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 7 di 73

8 Gestione dati,... permettendo una separazione logica dei DB server, dagli Application e i Web server al fine di garantire la protezione dei dati. Sulla LAN della Server Farm è attestata, oltre ai server di produzione (Web, Application e DB, server di infrastruttura) la Storage Area Network SAN costituente il repository della Banca dati Ambientale, implementata in topologia Switched Fabric. Figura 1 - Architettura del CED (CGD-CAF) La SAN adottata è la CLARiiON CX700 completamente realizzata in tecnologia Fibre Channel 2Gb/s, completamente ridondata e intrinsecamente ad alta disponibilità e priva di spof. Nella SAN proposta sono presenti caratteristiche quali hot spare globali, alimentazione e raffreddamento ridondanti, doppio path Fibre Channel verso i dischi, etc. Oltre alle caratteristiche di resilienza architetturali precedentemente illustrate, il sistema estende protezione ed affidabilità al di fuori dell array attraverso il software di failover e load balancing EMC PowerPath. Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 8 di 73

9 LAN Server Farm Cluster DB Server Application Server Backup Server Connessioni in fibra a 2GB Switch ottici Figura 2 - Architettura SAN La scelta tecnologica di storage in architettura SAN permette la memorizzazione efficiente dei dati senza appesantire il carico sulla Gigabit Ethernet prevedendo per ogni macchina di produzione due schede fiber channel per il collegamento diretto alla SAN creando inoltre una ridondanza d accesso allo storage per evitare interruzione di servizio in caso di failure di una connessione. L alta affidabilità della SAN è ottenute tramite la ridondanza fisica degli switches, delle connessioni in fibra e degli host adapter sui singoli server e dei controller, incorporati sullo storage, necessari a conseguire le configurazioni RAID. I Web, Application, DB Server sono connessi sulla LAN in GigaEthernet al fine di fornire una banda di trasporto dati ad alte prestazioni per raggiungere i livelli di servizio richiesti. Nella figura s individuano la ripartizione logica della GigaEthernet nella VLAN WEB contenente i Web Server che rappresentano il front office dedicato alle utenze sui quali è installato il Sistema Operativo Microsoft 2003 Server Enterprise Edition, il Network Load Balancing NLB di Microsoft per il bilanciamento delle richieste tra i due server e come prodotto di Web Server l Internet Information Services 6.0. Sempre in figura è visibile la VLAN APPLICATION contenente gli Application Server in bilanciamento di carico che svolgono i compiti elaborativi per la corretta implementazione del Sistema di Tutela Ambientale. Tali Server sono dotati di Sistema Operativo Microsoft 2003 Server Enterprise Edition e sono basati su Microsoft IIS 6.0 capace di combinare diverse tecnologie, quali ASP.NET, COM+, MSDE e MSMQ, che consentono di ospitare contenuti dinamici senza dovere installare altro software sui server. Le macchine adottate per i web e gli application server sono di categoria Enterprise con caratteristiche tecniche tali da garantire flessibilità, modularità e capacità di espandersi nel tempo e di integrarsi perfettamente con il DBMS e gli altri software applicativi selezionati. Per la VLAN DB, al fine di soddisfare i requisiti d altissima disponibilità del servizio e l elevate performance, si è scelta un architettura hardware costituita da un cluster a due nodi, activeactive, di classe Enterprise, ad alta affidabilità su piattaforma Sun Solaris, in grado di rispondere Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 9 di 73 SAN

10 completamente ai requisiti di protezione, affidabilità, disponibilità e scalabilità. Le macchine adottate sono le Sun Fire E2900 che oltre a garantire la continuità di servizio non presentano SPOF e hanno la feature di reconfiguration dinamica per l ottimizzazione delle risorse. Sui DB server, oltre al sistema operativo Unix Sun Solaris, è installato il sistema di gestione Oracle10g RDBMS Enteprise Edition, gestito dai due DB server in cluster, caratterizzato da funzionalità automatiche di gestione e ottimizzazione che ne rendono estremamente agevole e conveniente l utilizzo. Oltre alla versione 10g Enterprise Edition, sono stati adottati i seguenti moduli necessari per la completezza del sistema: Oracle 10g RAC Oracle Data Partitioning Oracle Advanced Security Oracle Spatial Data Option. Come parte integrante della Server Farm è stata individuata la VLAN DOMINIO costituita da due Server, che permette di fornire al sistema i seguenti servizi di Rete: Servizio di Autenticazione e Directory LDAP (compreso l utilizzo di smart card e certificati digitali) e il servizio di Global Catalog, tramite Active Directory; Servizio di DNS (Servizio di Risoluzione Nomi Internet); Servizio di WINS (Risoluzione Nomi NetBIOS); Servizio di DHCP (Protocollo di Configurazione Dinamica degli Host). All interno del repository LDAP sono censiti gli utenti non appartenenti all arma dei Carabinieri. Il servizio di AD è attivo sui due server in modalità Multimaster e integrato nella foresta Windows dell Arma dei Carabinieri. In tale dominio sono stati creati gli account corrispondenti a ciascun utente, esterni all Arma, che hanno la necessità di autenticarsi per l accesso alle applicazioni del BDA. Gli utenti interni all Arma, invece, continuano ad autenticarsi al dominio d appartenenza attuale ma sono abilitati alle nuove funzionalità ed applicazioni sfruttando la relazione di trust automatico tra domini che la foresta Windows 2003 mette a disposizione. Nella foresta AD sono stati definiti due siti corrispondenti alle sedi geografiche di Napoli e Sassari. Ciò permette di ottimizzare l utilizzo della banda di rete ed i tempi di risposta dirigendo le richieste d autenticazione verso il Domain Controller attivo più vicino all utente che ha effettuato la richiesta. In Windows 2003 l integrazione tra l ambiente di dominio ed il servizio di risoluzione nomi DNS è molto stretta e la funzionalità di quest ultimo è importante per la corretta erogazione dei servizi. Il servizio DNS è quindi stato attivato su entrambi i Domain Controller di ciascun sito e configurato nella modalità detta Active Directory Integrated : essa permette di usufruire dei meccanismi e delle ottimizzazioni di replica sopra descritte anche per le zone DNS. Per quanto riguarda gli altri servizi, è stata prevista un opportuna configurazione che permette di indirizzare il servizio attivo, nel caso di eventuale indisponibilità di una delle due macchine della coppia. Sulla VLAN GESTIONE, che fornisce i servizi a supporto del SITA, sono attestati i seguenti server: Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 10 di 73

11 Antivirus: eroga il servizio centralizzato d antivirus con il prodotto etrust Antivirus di CA. Si è ritenuto opportuno, come da best practice, dedicare un server per l erogazione del servizio di antivirus. Backup: eroga il servizio di backup centralizzato per tutti i server del CGD e del CDR con il prodotto BrightStor Enterprise Backup di CA. Sui singoli server sono stati installati gli Agent per ottimizzare gli job di backup, in particolare per il BDA del CGD è stato installato BrightStor Enterprise Backup Agent for Oracle che usufruisce del Oracle TableSpace Backup Mode. Il server ha uno spazio dedicato di 2 Tera sulla San per il backup dei dati. Inoltre al server sono collegati, via SCSI, i 2 Jukebox PLASMON D-Series D240 per il backup e l archiviazione dei dati. Desktop Management: eroga il servizio di DeskTop Management centralizzato e HelpDesk per il SITA. Per il Desktop Management è stato adottato il prodotto Unicenter nelle componenti specifiche di Remote Control, Asset Management e Software Distribution e per il Servizio di Help Desk il prodotto Service Plus Service Desk di CA. Network Management: eroga il servizio di Network Management System Centralizzato in grado di monitorare e controllare l intero ambiente di rete e dei sistemi distribuiti sul territorio del SITA. Il servizio si avvale sulla piattaforma software CA Unicenter. Log Server per Ips e FW: eroga il servizio di memorizzazione dei Log dei servizi di Intrusion Protection System e Firewall. Su tali dati vengono effettuate analisi, allo scopo di verificare la corretta implementazione delle politiche di sicurezza. Management Server per Ips e FW: eroga il servizio di gestione per i servizi di Intrusion Protection System e Firewall. Al di sopra della Server Farm sono state inserite altre partizioni logiche e fisiche per prevedere tutti gli ambienti necessari per il corretto svolgimento delle funzionalità interne del sistema e per tutti quei servizi che gli attribuiscono il carattere di sicurezza e funzionalità per cui sono previste: LAN HELP DESK, alla quale sono connesse due postazioni per l help desk e due PC client per gli operatori del servizio; LAN MANAGEMENT, alla quale sono connesse due postazioni per il servizio di NMS e la postazione per la gestione del Firewall e dell IPS, tre PC client per gli operatori addetti alla gestione ed erogazione dei servizi. LAN SVILUPPO E PRE-PRODUZIONE, alla quale sono connessi tre server con le funzionalità rispettivamente di web, application, db server. Oltre ai tre server applicativi si prevede la presenza di un quarto server dedicato per i servizi di infrastruttura di base (AD e Backup Server). Su questa LAN sono inoltre connesse due postazioni per lo sviluppo. LAN RAS, alla quale sono connessi i due server RADIUS per l autenticazione degli utenti remoti, che accedono tramite il servizio RAS fornito dai due Access Server CISCO 5350 attestati sulla stessa LAN. Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 11 di 73

12 Tutti i server sono montati in Rack, che sono dotati di monitor console per la gestione locale. Allo scopo di garantire l alimentazione elettrica, in caso di cadute di corrente, ogni Rack è dotato di batterie tampone UPS per permettere di portare a regime il gruppo elettrogeno di continuità. Tutti i server sono dotati di almeno due schede di rete. La seconda scheda viene dedicata al servizio di backup, in questo modo non si diminuisce l ampiezza di banda dedicata alla normale erogazione dei servizi del SITA Centro Disaster Recovery Il Centro di Disaster Recovery a Sassari è costituito da un ambiente tecnologico analogo a quello del Centro Gestione Dati di Napoli ed è capace di garantire, in modo automatico attraverso le proprie risorse, la distribuzione minima d informazioni richiesta in caso di non completa operatività o di failure del CGD. Durante il normale esercizio del CGD, il sito secondario CDR contiene lo standby database realizzato tramite la componente Oracle Data Guard, mentre in caso di failure i compiti del sito principale e del sito secondario s invertono e le utenze saranno dirottate verso il CDR in modo automatico e il più trasparente possibile. Lo standby database è una copia real-time del database di produzione e Oracle Data Guard gestisce automaticamente il trasferimento degli archivi, la recovery e la gestione dei ruoli tra il sito primario ed il sito secondario; lo standby database è la copia del database di produzione e viene costantemente aggiornato tramite l applicazione delle informazioni contenute nei redo log del database del sito principale. Operano procedure automatiche di mirroring e di backup tra il CGD e il CDR che forniscono un allineamento minimo giornaliero in modalità asincrona differita in grado di garantire la continuità del servizio indipendentemente dai tempi e dalle attività di replica. Tramite procedure semplici e customizzate si organizza il refresh automatico e periodico dei dati tra i due siti tramite due sincronizzazioni diverse e differite: Il DB di produzione con il DB d appoggio (sincronizzazione logica del DB) Il DB d appoggio con il DB replica a Sassari (sincronizzazione fisica dello Storage). Il CDR è dunque dotato delle stesse apparecchiature server e di storage del CGD, ad esclusione dei jukebox, e di sei macchine di infrastruttura, finalizzate ad ospitare una copia della BDA e a garantire i servizi richiesti di disaster recovery. Al fine di rendere semplici e funzionali le procedure di refresh dei DB server ci si è assicurata l affinità e la compatibilità architetturale tra i due ambienti tecnologici CDR-CGD fornendo gli stessi sistemi operativi, la stessa versione di DBMS e gli stessi file systems. Come per il CGD, l ambiente tecnologico del CDR è estremamente affidabile e sicuro grazie alla presenza di componenti tecnologiche duplicate. L architettura tecnologica è basata su una LAN della Server Farm in GigaEthernet suddivisa nelle specifiche VLAN (VLAN di DB, Application, Web, Gestione, Dominio), e dalle LAN di Management, e RAS. Le interconnessioni sono descritte nel capitolo relativo all Infrastruttura di rete. L architettura è stata definita allo scopo di assicurare un altissima disponibilità del servizio, una grande affidabilità, massime prestazioni e distribuzione ottimale del carico sui server individuati garantendo la massima sicurezza sull intero Sistema. Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 12 di 73

13 Le funzionalità proprie di queste VLAN sono analoghe a quelle presenti con lo stesso nome nell architettura del Centro di Gestione Dati di Napoli. Oltre alle tre VLAN indicate, il CDR è caratterizzato dalla presenza della VLAN di DOMINIO per la gestione operativa del sito secondario caratterizzata da due server che forniscono il servizio di Network Operating Systems (Active Directory, DNS, WINS, DHCP) in modalità analoga a quella del CGD. Inoltre sono stati installati e configurati i servizi d infrastruttura (Network Management System NMS, Antivirus, Help Desk) in modalità stand-by. Sulla LAN della Server Farm, la VLAN GESTIONE fornisce i servizi a supporto della funzionalità del SITA in analogia alla VLAN di Gestione del CGD. Oltre alla LAN della Server farm sono presenti la LAN MANAGEMENT e la LAN RAS analoghe in funzionalità a quelle CGD. Figura 3 - Architettura del CDR 2.2 Componenti dell infrastruttura tecnologica Componenti hardware Unità server e di archiviazione DB Server SERVER Caratteristiche Marca e modello Sun Microsystems SunFire E2900 Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 13 di 73

14 QUANTITA' 4 Processori Memoria centrale Cache Capacità dischi (escluso SAN) Controller DAT FD CD/DVD Alimentatore Scheda di rete Monitor-Tastiera Alloggiamento Interfacce SAN Workstation di controllo del cluster SAN Storage Area Network Marca e modello 8 CPU UltraSparc IV 1,2GHz a 64 bits (espandibile sino a 12CPU) level 1 cache Parity-protected 32-KB processor instruction and 64-KB data on chip (single-bit errors are corrected) 32 Gbyte di memoria RAM (4 Gbyte per CPU) espandibile fino a 96Gbyte (8 x 12 CPU) level 2 cache ECC-protected 16-MB external cache on UltraSPARC IV 2 dischi interni da 73-GB Ultra3-SCSI 10k rpm 1 Tbyte sulla SAN in una zona dedicata. Il cluster è collegato alla S.A.N. dove sono stati previsti 14 Tbyte totali di cui 1Tbyte dedicato al DB Server Ultra3 SCSI, 160MB/sec Unità nastro DAT - DDS4 40/80 GB interna Floppy drive 3,5"/1,44 Mb sulla WS di controllo Unità DVD-CD ROM Ridondati 2 x, 4 alimentatori hot swap da 1500W - CE mark compliant 4 Sun Gigabit Ethernet UTP PCI Adapter (2 per la rete e due per l interconnesione diretta del cluster) Il rack, che comprende due E2900 server in cluster, è dotato di una Workstation di Controllo Sun Blade 150 Alloggiamento Rack occupazione 12 RU 2 schede HBA Qlogic bit, 133MHz PCI-X to 2 Gb Fibre Channel adapter, dual-port, per connessione ottica alla SAN 1 CPU UltraSPARC IIi 650 MHz Clock 512 KB L2 on-die 512 Mb di RAM espandibile a 2 GB, SDRAM a correzione di errore con 4 DIMM slots HD 80 GB, 7200-rpm Enhance IDE, secondo opzionale, Sistema Operativo Solaris 9 Porte Ethernet 10/100, Seriale, Parallela, 3 slot PCI, DVD 16x, CD ROM 48x, Floppy 1,44 Scheda grafica a 32MB di SDRAM, Video TFT a 18 risoluzione 1280x 1024 Tabella 1 DB server CGD e CDR EMC CLARiiON CX700 Caratteristiche QUANTITA' 2 Capacità Espansibilità 14 TB utili 70 TB Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 14 di 73

15 Tecnologia Cache Performance Dischi Software di Gestione Software di Path Failover Software di Creazione SnapShot Software per Copia Remota Switches 6 10M MM FIBRE CABLE LC-LC, 12 50M MM FIBRE CABLE LC-LC level 2 cache ECC-protected 16-MB external cache on UltraSPARC IV 1200 MB/s, I/O cache/s 60 dischi da 146GB 10K 520BPS, 37 dischi da 320GB 5400 RPM PATA EMC Navisphere EMC Power Path EMC SnapView EMC MirrorView 2 switch Brocade da 16 porte Tabella 2 - SAN CGD e CDR JUKEBOX CD/DVD JUKEBOX CD/DVD Caratteristiche Marca e modello PLASMON D-Series D-480 QUANTITA' 2 Numero Driver Write Compatibilità Read Compatibilità Capacità Numero di Dischi Tempo di caricamento medio 6 Drive 4.7 GB DVD-RAM,2.6GB DVD-RAM, 4.7 GB DVD-R, 4.7 GB DVD-RW,CD-R, CD-RW, CD-DA, CD-ROM/XA, Photo CD, CD-Extra, CD-R CD-RW, DVD-ROM, DVD-R, DVD-RW, DVD-Video, DVD-RAM (4.7GB, 2.6GB) 1128GB 280 DVD 3 secondi Velocità in scrittura MB/s (2.77 MB/s * 6) Velocità in lettura MB/s (2.77 MB/s * 6) Tempo medio di ricerca Interfaccia 120 ms SCSI using ATAPI/SCSI converter Tabella 3 - JukeBox (CGD) Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 15 di 73

16 Web e Application Server WEB e APPL SERVER Caratteristiche Marca e modello DELL - Power Edge 6650 QUANTITA' Processore 8 (4 Application Server + 4 web server) 4 CPU Intel Xeon 3.0 GHZ Memoria centrale 4 GB DDR RAM ECC t per processore in tecnologia Chipkill std espandibile a 32 Cache Capacità dischi totale Controller DAT FD CD/DVD Alimentatore Scheda di rete Interfacce Rete e USB 4 MB L3 cache per processore n. 5 dischi Ultra 320 SCSI da 146 GB a rpm ( totale 730 GB) Ultra3 SCSI integrato + RAID 0 SCSI Perc4 Ultra 3 SCSI dual channel con cache 128 MB Unità nastro DAT - DDS4 40/80 GB ( esterna su PV112T della DELL - 1U rack) Drive floppy drive 3,5"/1,44 Mb interno Unità CD ROM 24x Slim/DVD ridondato - CE mark compliant - Hot plug std n. 2 Broadcom NetXtreme Gigabit Ethernet integrate SCSI, 1 seriale, video (8MB video memory), mouse, tastiera, 2x RJ-45, 2 USB Monitor-Tastiera Monitor TFT 15 " + tastiera US trackball su kit console-rack mountable ( 1U) Alloggiamento Interfacce SAN Alloggiamento Rack - Chassis per rack 4U 2 schede HBA DELL EMC-QLOGIC per connessione a SAN Tabella 4 Web e Application Server CGD e CDR Unità d infrastruttura Sono un totale di 20 server: 19 su piattaforma Intel e 1 su piattaforma Ultra Sparc III SERVER Caratteristiche Marca e modello DELL - Power Edge 6650 QUANTITA' 19 Processore 4 CPU Intel Xeon 3.0 GHZ Memoria centrale 4 GB DDR RAM ECC t per processore in tecnologia Chipkill std espandibile a 32 Cache Capacità dischi totale 4 MB L3 cache per processore n. 5 dischi Ultra 320 SCSI da 146 GB a rpm ( totale 730 GB) Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 16 di 73

17 Controller DAT FD CD/DVD Alimentatore Scheda di rete Interfacce Rete e USB Ultra3 SCSI integrato + RAID 0 SCSI Perc4 Ultra 3 SCSI dual channel con cache 128 MB Unità nastro DAT - DDS4 40/80 GB (esterna su PV112T della DELL - 1U rack) Drive floppy drive 3,5"/1,44 Mb interno Unità CD ROM 24x Slim/DVD Ridondato - CE mark compliant - Hot plug std 2 Broadcom NetXtreme Gigabit Ethernet integrate SCSI, 1 seriale, video (8MB video memory), mouse, tastiera, 2x RJ-45, 2 USB Monitor-Tastiera Monitor TFT 15 " + tastiera US trackball su kit console-rack mountable ( 1U) Alloggiamento Alloggiamento Rack - Chassis per rack 4U Interfacce SAN 2 schede HBA DELL EMC-QLOGIC per connessione a SAN Tabella 5 Server di Infrastruttura su piattaforma Intel nel CGD e CDR SERVER Marca e modello QUANTITA' Processore Memoria centrale Cache Dischi Controller DVD Alimentatore Scheda di rete Interfacce Rete e USB SUN MICROSYSTEM - SunFire V240 1ì Caratteristiche 2 Processori a 1.28-GHz UltraSPARC IIIi Cu (64 bits) 4-GB Memoria RAM espandibili a 8GB 1-MB L2 Cache per Processore 2 Disk Drives da 36-GB RPM Ultra 3 SCSI LVD hot swappable 2 Disk Drives da 73-GB RPM Ultra 3 SCSI LVD hot swappable Ultra3 SCSI integrato 160 MB/sec Unità DVD-ROM 2 Power Supply hot swappable (N+1) 4 10/100/1000-Mbps Ethernet Ports SCSI, 1 seriale, video (8MB video memory), mouse, tastiera, 2x RJ-45, 2 USB Alloggiamento In armadio Rack occupazione 4 Rack Unit Tabella 6 Server di Infrastruttura su piattaforma Ultra Sparc al CGD Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 17 di 73

18 Layout Rack Layout dei Rack di Napoli Rack A Rack B Rack C Rack D Rack E Figura 4 Layout Rack di Napoli Rack A Rack B Rack C Rack D Rack E Storage Area Network EMS CLARiiON 700 Workstation di controllo del cluster SunBlade 150 DB Server SunFire E2900 Radius Srv Infrastruttura Antivirus Monitor/console Log Server Active Directory Radius Srv Backup NMS Monitor/console Mgnt Server Active Directory DB Server SunFire E2900 Web Web Monitor/console Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 18 di 73

19 Server Server NOS Sviluppo Application Server Application Server Web Srv Sviluppo App Srv Sviluppo UPS UPS UPS UPS DB Srv Sviluppo UPS UPS UPS UPS UPS Tabella 7 Composizione Rack di Napoli Layout dei Rack di Sassari Rack F Rack G Rack H Figura 5 Layout Rack di Sassari Rack F Rack G Rack H Radius Srv Radius Srv Mgnt Server Log Server Active Directory Active Directory Storage Area Network EMS CLARiiON 700 Workstation di controllo del cluster SunBlade 150 DB Server SunFire E2900 Web Server Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 19 di 73

20 Monitor/console Application Server Web Server DB Server SunFire E2900 Application Server UPS UPS UPS UPS UPS UPS Tabella 8 Composizione Rack di Sassari Layout dei rack di rete Figura 6 Layout Rack di Sassari Stampante di produzione a colori A3/A4 Stampante di produzione a colori A3/A4 Caratteristiche Offerte Marca e modello XEROX PHASER 7300 QUANTITA' 3 Tecnologia Laser a colori Capitolato Tecnico - Allegato A Versione pag. 20 di 73

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

ADS-2100e Scanner desktop ad alta velocità per l'ufficio

ADS-2100e Scanner desktop ad alta velocità per l'ufficio ADS-2100e Scanner desktop ad alta Alimentatore automatico documenti da 50 fogli Alta qualità di scansione Velocità di scansione 24 ppm automatica fronte-retro Caratteristiche: Alta qualità Lo scanner ad

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Sommersi dalle informazioni?

Sommersi dalle informazioni? Sommersi dalle informazioni? Centro Dir. Colleoni Viale Colleoni, 1 Pal. Taurus 1 20041 Agrate Brianza (MI) T: +39 039 5966 039 F: +39 039 5966 040 www.tecnosphera.it DOCUMENT MANAGEMENT GESTIONE DOCUMENTALE

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli