Il mercato dell auto in Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il mercato dell auto in Italia"

Transcript

1 Il mercato dell auto in Italia trasferimenti al netto minivolture immatricolazioni auto nuove Il mercato dell'auto in Italia trasferimenti di proprietà (1) al lordo delle minivolture al netto delle minivolture immatricolazioni auto nuove (2) (1) dal 1996 al 22 fonte: Annuario statistico ACI (1) dal al elaborazioni Unrae su dati ACI (2) elaborazioni Unrae su dati Ministero dei Trasporti L andamento delle immatricolazioni di auto nuove degli ultimi 1 ci presenta un mercato sostanzialmente maturo con livelli costanti superiori a 2,2 milioni di unità. Nello stesso periodo le vendite di auto usate, con una progressione costante sono passate da 2,5 milioni a 3 milioni di unità.

2 4,5 Il mercato dell auto in Italia (rapporto Usato/Nuovo) ,5 3 27,4 31,6 31, 33,3 33, 35,7 36, 37, 38, ,5 22, ,5 1,5 17, Rapporto usato/nuovo % minivolture Il mercato dell'auto in Italia rapporto usato/nuovo al lordo delle minivolture al netto delle minivolture % delle minivolture sul dei trasferimenti ,7 1,4 17, ,22,95 22, ,41 1,2 27, ,61 1,1 31,63 2 1,51 1,4 31,1 21 1,64 1,9 33, ,8 1,21 32,98 1,91 1,23 35,67 2,1 1,29 35,95 2,1 1,27 36,95 2,4 1,26 38,25 In questo contesto anche il rapporto usato/nuovo si è mantenuto su livelli costanti che negli ultimi si sono attestati intorno a 1,3 vetture usate per ogni vettura nuova immatricolata. Le vetture oggetto di minitrapassi rappresentavano, alla fine del, il 4% del degli scambi di usato, rispetto al 23% di dieci fa.

3 Il mercato delle auto usate in Europa Italia Francia Germania Gran Bretagna Il mercato delle auto usate in Europa Paesi Italia Francia Germania Gran Bretagna Decisamente diversa la situazione nei maggiori mercati europei. Distanti sono i livelli delle vendite di auto usate in Gran Bretagna e Germania ma anche quelli del corrispondente mercato usato in Francia dove rappresenta 2,7 volte quello del nuovo.

4 Il mercato delle auto usate in Europa nel , , , , Italia Francia Germania Gran Bretagna usato nuovo % sul circolante Il mercato delle auto in Europa nel Paesi autovetture usate autovetture nuove autovetture circolanti usato su nuovo % usato su circolante Italia ,3 9, Francia ,7 18, Germania ,9 14,6 Gran ,2 24,5 In Germania per ogni vettura nuova immatricolata ne vengono commercializzate 2 usate e il rapporto sale in Gran Bretagna fino ad oltre 3 vetture usate per ogni vettura nuova. Ancora più evidente lo squilibrio se si tiene conto del rapporto con il parco circolante. I passaggi di proprietà in Italia hanno coinvolto nel meno del 1% del parco. Il rapporto è pari al 15% in Germania, al 18% in Francia mentre in Gran Bretagna cambia di proprietà ogni anno circa il 25% del parco. Cosa giustificata dall alta percentuale di vetture possedute, in quel Paese, dalle società.

5 Il mercato delle auto usate per tipologia di contraenti Anno da privato a privato da società a società da società a privato altre Il mercato delle auto usate per tipologia di contraenti contraenti il passaggio di proprietà numero % sul da privato a privato ,24 54,17 da società a privato ,44 4,75 da società a società ,78 3,7 altre ,53 1, Tornando al mercato italiano a ai circa 3 milioni di auto che nel hanno cambiato proprietario, poco più della metà (54%) ha interessato due privati, mentre il restante 46% è anche esso acquistato per la quasi totalità da persone fisiche ma viene venduto da società. Solo il 4% (poco più di 1. unità) dei passaggi di proprietà delle auto avviene tra società.

6 Il mercato delle auto usate per anzianità Totale trasferimenti ,6% ,6% Anno ,6% ,2% trasferimenti da società a privato ,% ,8% oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno ,9% ,2% Il mercato delle auto usate per anzianità anno trasferimenti da società a privato marca LANCIA ALFA ROMEO PEUGEOT mercato oltre 1 dei trasferimenti 35,73 25,94 25,92 24,71 22,47 17,4 11,86 17,47 24,72 13,92 24,65 da 6 a 1 35,77 39,13 37,58 37,93 44,2 44,69 32,6 36,48 38,9 29,24 36,18 da 2 a 5 22,69 31,42 33,7 31,49 29,32 29,63 49,96 4,31 31,69 49,84 33,59 1 anno 5,82 3,51 2,8 5,86 4,19 8,29 5,58 5,74 5,5 7,1 5,57 marca VOLKSWAGE LANCIA ALFA ROMEO PEUGEOT tot. da società a privato oltre 1 9,31 4,77 5,44 5,86 3,49 5,38 3,43 3,83 3,65 2,1 5,85 da 6 a 1 38,86 37,6 37,14 43,5 32,6 42,74 39,96 33,17 28,67 31,3 35,9 da 2 a 5 38,34 53,4 45,85 45,8 58,66 44,14 4,56 53,77 59,89 62,1 48,23 1 anno 13,49 4,77 11,57 6,1 5,79 7,75 16,5 9,23 7,8 4,86 1,2 Il parco auto oggetto di trasferimento è sostanzialmente molto anziano. Oltre il 6% ha più di 5 di attività e solo 1/3 (circa un milione di vetture) un anzianità compresa fra 2-5. Diversa è la situazione se si esamina solo il parco ceduto dalle società. Qui il 6% è rappresentato da auto con meno di 5 di servizio e la quota di quelle con più di 1 (che interessa ¼ degli scambi totali) si riduce a livelli decisamente modesti.

7 Il mercato delle auto usate per anzianità (anno ) 7, 6, 5, Percentuale 4, 3, 2, 1,, oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Il mercato delle auto usate per anzianità anno dei trasferimenti marca oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno LANCIA ALFA ROMEO PEUGEOT mercato All interno dell analisi dell anzianità delle autovetture usate commercializzate in Italia va sottolineato però come non fra tutti i marchi presenti sul mercato esista omogeneità. I marchi considerati generalisti affermano la loro maggiore presenza fra la fascia di maggiore anzianità mentre quelli di segmento medio-alto sono più presenti nelle fasce rappresentate dalle vetture per così dire più fresche.

8 7, Il mercato delle auto usate per anzianità (anno ) trasferimenti da società a privato 6, 5, Percentuale 4, 3, 2, 1,, oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Il mercato delle auto usate per anzianità anno trasferimenti da società a privato marca oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno 9,31 38,86 38,34 13,49 4,77 37,6 53,4 4,77 5,44 37,14 45,85 11,57 5,86 43,5 45,8 6,1 3,49 32,6 58,66 5,79 5,38 42,74 44,14 7,75 LANCIA 3,43 39,96 4,56 16,5 ALFA ROMEO 3,83 33,17 53,77 9,23 3,65 28,67 59,89 7,8 AUDI 2,1 31,3 62,1 4,86 Totale 5,85 35,9 48,23 1,2 Queste distanze tra marchi nella loro rappresentatività all interno delle fasce di anzianità si affievolisce se si considera solo l usato venduto dalle società. In questo caso le generaliste si avvicinano alla media generale grazie alla presenza, fra le vendite, delle numerose vetture precedentemente destinate al noleggio. In questa sezione del mercato dell usato, per quasi tutti i marchi esaminati, le vetture con meno di 5 di immatricolazione rappresentano una quota vicina o superiore al 6% del.

9 3. Il mercato delle auto usate per anzianità (anno ) trasferimenti da società a privato 6 Totale ,5 5 4,5 Età media in LANCIA ALFA ROMEO AUDI 4 anz.tà media Il mercato delle auto usate per anzianità anno trasferimenti da società a privato marca oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno età media , , , ,3 LANCIA , ,8 ALFA ROMEO ,6 PEUGEOT , ,5 da società a privato Questa tabella da evidenza all anzianità media delle autovetture usate cedute da società presenti sul mercato italiano. Per tutti l anzianità è contenuta nella forbice che va da 4 e 6 mesi fino a 5 e 6 mesi e questo riguarda circa 1,2 milioni di autovetture usate.

10 Anzianità e destinatari delle auto da noleggio al momento del trasferimento di proprietà 15% 2% 14% 51% fino a 1 anno da 1 a 2 da 2 a 3 oltre i 3 4% 6% privati società Il 2% delle auto dismesse dal noleggio, e che nel corso del hanno cambiato proprietario, era stato immatricolato nel corso dello stesso anno ed aveva, quindi, meno di 1 anno di servizio. Il 15% meno di 2, e solo il 3% superava i 2 di anzianità. Queste vetture sono state vendute per il 6% a privati e per il 4% restante a società.

11 Vendite di auto a noleggio usate per provincia del venditore 45, 36, Percentuali 27, 18, 9,, Roma Torino Milano Aosta Firenze vendite a privati vendite a società Vendite di auto a noleggio usate per provincia del venditore Provincia % sul tot. Italia Vendite a privati Vendite a società Roma 44, 83,1 16,9 Torino 9,2 76,3 23,7 Milano 7,6 56,3 43,7 Aosta 2,7 82,4 17,6 Firenze 2,2 6,4 39,6 Come era logico aspettarsi la Provincia di Roma vende quasi la metà del di tutte le vetture usate provenienti dal noleggio. Nella Provincia di Roma, infatti, nel sono state immatricolate per la prima volta più auto nuove destinate al noleggio di quelle effettivamente destinate ai residenti. Nella stessa provincia di Roma e in quella di Aosta l 83% di tali auto sono vendute ai privati mentre il rimanente 17% a società. In linea con la media nazionale (6% privati 4% società) le Province di Milano e Firenze.

12 Acquisti di auto a noleggio usate per provincia dell acquirente 18, Percentuali 12, 6,, Roma Torino Milano Napoli Bari acquisti di privati Acqusti di società ti di società Vendite di auto a noleggio usate per provincia dell'acquirente (percentuali) Provincia % sul tot. Italia Acquisti di privati Acquisti di società Roma 17,29 79,72 2,28 Torino 12,78 86,7 13,93 Milano 8,37 61,78 38,22 Napoli 4,2 51,16 48,84 Bari 2,73 41,7 58,93 Dai residenti nella Provincia di Roma vengono acquistate vetture provenienti dal noleggio ma in misura decisamente inferiore rispetto alla quota delle vendite. Nel caso specifico i residenti della provincia di Roma acquistano il 18% del nazionale. Negli acquisti di auto usate ex noleggio Roma è seguita da Torino, Milano, Napoli e Bari con quote più contenute rispettivamente del 13%, 8%, 4% e 3%. Una particolarità è rappresentata dalla Provincia di Bari con il 3% del nazionale degli acquisti effettuati per il 6% da Società e per il 4% da privati.

13 Esportazioni di auto usate per anzianità oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Esportazioni di auto usate per anzianità anno oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Passando dal mercato interno al commercio estero di auto usate va immediatamente sottolineato come le esportazioni, negli ultimi 4 appena trascorsi, sono passate, in termini di volume, da 164. unità a oltre 41. unità. (+15%).

14 Esportazioni di auto usate per anzianità 1% 9% 8% 7% 6% 5% 4% 3% 2% 1% % oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Esportazioni di auto usate per anzianità (percentuali) anno oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno 36,1 32,64 15,33 15,93 1, 32,14 37,3 15,26 15,58 1, 32,32 43,52 15,35 8,81 1, 3,69 45,98 17,3 6,3 1, L incremento è comunque quasi totalmente imputabile a vetture con una anzianità ricompresa tra i 6 e i 1 che passano a rappresentare il 46% del nel rispetto al 33% di quattro prima.

15 Esportazioni di auto usate per Provincia di provenienza 1 MILANO MILANO MILANO MILANO 2 ROMA ROMA ROMA ROMA 3 VERONA VERONA TREVISO FIRENZE 4 TREVISO TREVISO TORINO TORINO 5 TORINO TORINO VERONA TREVISO 6 VARESE VARESE FIRENZE VERONA 7 VICENZA VICENZA VICENZA VARESE 8 BERGAMO PADOVA BERGAMO PADOVA 9 PADOVA BERGAMO VARESE VICENZA 1 BOLZANO FIRENZE PADOVA BRESCIA esportazioni di auto usate per provincia di provenienza (top 1) % sul tot. esportazioni 45,93 44,29 41,33 41,22 Le prime 1 Province italiane in ordine di unità esportate, in questi ultimi 4, rappresentavano, insieme, più del 4% del delle vetture usate destinate all estero. In prima posizione Milano che passa da 17.5 vetture del alle oltre 4. del. Interessante anche la scalata in graduatoria di Firenze che, fuori dalla classifica nel, è in decima posizione nel, in sesta nel e in terza, subito dopo Roma, nel con quasi 15. vetture esportate.

16 Esportazioni di auto usate per Marca ALFA ROMEO AUDI PEUGEOT esportazioni di auto usate per marca (top 1) marca ALFA ROMEO AUDI PEUGEOT % sul tot. 75,54 74,35 75,71 74,64 I primi 1 marchi, da soli, in questi ultimi 4, hanno alimentato l esportazione di auto usate rappresentando i 2/3 del. In particolare evidenza Volkswagen che, prima assoluta dal al, nel, con unità, è seconda a Fiat solo per 22 vetture.

17 Esportazioni di auto usate per Marca ed anzianità ( ) ALFA ROMEO AUDI PEUGEOT fino a 5 oltre 5 Esportazioni di auto usate per marca ed età ( - ) marca oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno ALFA ROMEO AUDI PEUGEOT All esportazione vengono destinate, come visto in precedenza, vetture che possiamo definire anziane, questa particolarità si accentua nell ambito dei marchi di prestigio.

18 Importazioni di auto usate per anzianità oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Importazioni di auto usate per anzianità (numero) anno oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno (percentuale) anno oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno 3,33 7,11 3,83 58,73 4,6 8,15 32,4 55,21 4,6 8,15 32,4 55,21 4,5 7,83 3,24 57,88 Decisamente speculare rispetto alle esportazioni la situazione delle importazioni di auto usate in Italia. In primo luogo perché negli ultimi 4 sono diminuite da a (-33%) e soprattutto per la loro composizione qualitativa. Quasi il 6% delle vetture importate arriva nel nostro Paese a meno di un anno dall immatricolazione nel Paese di origine. Se a queste aggiungiamo quelle con anzianità da 2 a 5 si arriva a contabilizzare il 9% del importato.

19 45. Importazioni di auto usate per Marca 86 84, , ,27 81, AUDI SMART TOYOTA %top 1 sul 7 Importazioni di auto usate per marca (top 1) marca AUDI SMART TOYOTA % sul tot. Importazioni 84,27 81,27 81,2 82,79 I primi 1 marchi di vetture usate importate totalizzano da soli oltre l 8% delle importazioni e siccome, come vedremo, il 7% delle auto usate provengono dalla Germania, alle prime 5 posizioni troviamo 4 marchi tedeschi: Volkswagen, Mercedes, Audi e.

20 Importazioni per Paese di provenienza ,16 96, ,12 94,29 94,27 95, , ,5 Germania Spagna Francia Belgio Austria % top 5 93 Importazioni di auto usate per paese di provenienza Paesi Germania Spagna Francia Belgio Austria Top importazioni % top 5 su 96,16 95,12 94,29 94,27 Come appena accennato, il 7% delle auto usate importate provengono dalla Germania. Insieme a Spagna, Belgio e Austria, la percentuale dei primi 5 Paesi, da cui arrivano in Italia auto usate, raggiunge il 95% del.

21 Importazioni di auto usate per marca nel AUDI SMART TOYOTA 1 anno da 2 a 5 da 6 a 1 oltre 1 In questa tabella e in quella che segue abbiamo evidenziato come praticamente per tutti i marchi, tranne che per Fiat, la quota delle vetture usate con più di 5 di vita è pressoché assente. Per il marchio Fiat bisogna considerare che la quota di autovetture anziane potrebbe essere rappresentata in larga misura da autovetture che assumono per la prima volta la targa italiana al seguito di lavoratori italiani che, ultimati i loro impegni all estero, rientrano definitivamente in Patria.

22 18. Importazioni ed esportazioni Saldi oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Importazioni esportazioni di auto usate Saldi (numero) Anno oltre 1 da 6 a 1 da 2 a 5 1 anno Con questa ultima tabella abbiamo voluto riassumere come il commercio estero italiano di autovetture usate negli ultimi 4 abbia realizzato una tendenza largamente positiva. Si passa infatti da un saldo di 63. unità del a del. Ciononostante resta decisamente negativo il saldo fra importazioni/esportazioni di vetture giovani (con meno di 1 anno di vita). Questo ci ha condotto ad una pura esercitazione il cui risultato, però, Vi sottoponiamo volentieri.

23 IL MERCATO POTENZIALE DELLE AUTOVETTURE IN ITALIA Mercato MCTC + Importazioni 1 anno - Esportazioni 1 anno Mercato potenziale Abbiamo ricalcolato un mercato potenziale aggiungendo alle immatricolazioni di autovetture nuove immatricolate quelle importate già targate all estero con meno di 1 anno di anzianità e sottratto quelle destinate all esportazione con la stessa anzianità. Ne scaturisce che il mercato potenziale così determinato supera di 75/1 mila unità quello reale con modificazioni, in qualche caso sostanziali, della rappresentatività di ciascun marchio. marche IL MERCATO DELLE AUTOVETTURE IN ITALIA NEL mercato (numero) mercato (quota %) reale potenziale reale potenziale differenza AUDI ,57 3,35, ,5 4,1, ,47 6,96, ,21 3,52,32 PEUGEOT ,47 4,27 -, ,99 6,78 -, ,3 5,5 -, ,71 7,32 -, ,39 22,95 -,44 mercato Grazie per l attenzione.

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008 Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo Bologna, 15 Maggio 2008 Il mercato dell auto in Italia 5.500.000 5.000.000 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.214 Settembre 215 Capo Area Programmazione Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura

Dettagli

Informazioni Statistiche N 8/2014

Informazioni Statistiche N 8/2014 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2013 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 8/2014 SETTEMBRE 2014 Sindaco: Segretario Generale: Capo Area della

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2013

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2013 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.213 Ottobre 214 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Marisa Corazza 1 Nel 213 parco

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012. Ottobre 2013

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012. Ottobre 2013 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012 Ottobre 2013 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza Nel 2012 parco

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2013

Informazioni Statistiche N 3/2013 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2012 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2013 NOVEMBRE 2013 Sindaco: Segretario Generale: Capo Area della

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008. Settembre 2009

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008. Settembre 2009 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008 Settembre 2009 Direttore: Gianluigi Bovini Redazione a cura di Marisa Corazza Parco veicolare in diminuzione a Bologna negli ultimi 5 anni Secondo i dati forniti

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2012

Informazioni Statistiche N 3/2012 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2011 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2012 NOVEMBRE 2012 Sindaco: Assessore alla Statistica: Segretario

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2009

Informazioni Statistiche N 3/2009 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2008 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2009 AGOSTO 2009 Sindaco: Assessore alle Società ed Enti controllati

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011. Ottobre 2012

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011. Ottobre 2012 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2011 Ottobre 2012 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza Nel 2011 parco

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009 Settembre 2010 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza e Tiziana

Dettagli

La popolazione residente in provincia di Trento attraverso l anagrafe e i flussi demografici anche in un ottica di Comunità di Valle

La popolazione residente in provincia di Trento attraverso l anagrafe e i flussi demografici anche in un ottica di Comunità di Valle Trento, 23 gennaio 2012 La popolazione residente in provincia di Trento attraverso l anagrafe e i flussi demografici anche in un ottica di Comunità di Valle La popolazione residente in provincia di Trento

Dettagli

Sempre meno auto private

Sempre meno auto private Sempre meno auto private La struttura del vede ancora un rilevante calo del segmento dei privati: le immatricolazioni in maggio sono scese del 10,7% a 81.121 unità, con una quota che perde altri due punti

Dettagli

LIBANO PARCO VETTURE NEL

LIBANO PARCO VETTURE NEL LIBANO PARCO VETTURE NEL 29 Febbraio 211 Dati aggiornati il 1 febbraio 211: - le nuove auto vendute nel 21 (pag. 5) - l interscambio Libano/Mondo 21 (pag. 5-6) Nel 29, il numero delle auto private circolante

Dettagli

Andamento generale e specificità della Sicilia

Andamento generale e specificità della Sicilia ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE Andamento generale e specificità della Sicilia Mercato europeo La crisi del settore dell'auto continua senza sosta e si sta aggravando ulteriormente,

Dettagli

Popolazione. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014

Popolazione. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Popolazione Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Popolazione L'Istat calcola che al 31 dicembre 2012 risiedono in Italia 59.685.227 persone.

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

NAFTA Il mercato cresce del 3,9% nei primi 6 mesi del 2014 e migliora ancora nel 3 trimestre: +8,6% su luglio-settembre 2013

NAFTA Il mercato cresce del 3,9% nei primi 6 mesi del 2014 e migliora ancora nel 3 trimestre: +8,6% su luglio-settembre 2013 NAFTA Il mercato cresce del 3,9% nei primi 6 mesi del 2014 e migliora ancora nel 3 trimestre: +8,6% su luglio-settembre 2013 NAFTA Nel 2013 la domanda di light vehicles contava oltre 18,33 milioni di unità,

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

Trasporti. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014

Trasporti. Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Trasporti Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Incidenti stradali Nel 2012, come comunicato dall'istat, si sono registrati in Italia 186.726

Dettagli

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO A cura dell Ufficio Studi Confcommercio LE DINAMICHE ECONOMICHE DEL VENETO Negli ultimi anni l economia del Veneto è risultata tra le più

Dettagli

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche Osservatorio24 def 27-02-2008 12:49 Pagina 7 Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO 2.1 La produzione industriale e i prezzi alla produzione Nel 2007 la produzione industriale

Dettagli

FIG. 2.14 FIG. 2.15 7LSRORJLDGLROLRGLROLYD HVSRUWDWRGDOO,WDOLD LPSRUWDWRGDOO,WDOLD 9ROXPH W 9DORUH

FIG. 2.14 FIG. 2.15 7LSRORJLDGLROLRGLROLYD HVSRUWDWRGDOO,WDOLD LPSRUWDWRGDOO,WDOLD 9ROXPH W 9DORUH &$5$77(5,67,&+('(//,17(56&$0%,2,7$/,$12 E interessante osservare, a questo punto, verso quali paesi l Italia realizza la sua attività commerciale, per porre un confronto con quelli diretti concorrenti.

Dettagli

DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA

DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA Dal 31/12/2007 al 30/6/20 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 8/20 Ottobre 20 Fonte dati Banca d'italia Elaborazioni Ufficio Studi ed Informazione Statistica

Dettagli

Informazioni Statistiche N 3/2010

Informazioni Statistiche N 3/2010 Città di Palermo Ufficio Statistica Veicoli circolanti e immatricolati a Palermo nel 2009 Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 3/2010 NOVEMBRE 2010 Sindaco: Assessore ai Tributi e alla Statistica:

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2 Mercato libero dell energia elettrica e del gas: evoluzione dalla liberalizzazione, passaggi dal servizio di Maggior Tutela e confronto con altri Paesi europei. Indice: Indice; p. 1 Introduzione; p. 2

Dettagli

Regione Campania. 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014

Regione Campania. 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014 1 Regione Campania 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014 Il saldo tra iscrizioni e cessazioni Il secondo trimestre del 2014 mostra un deciso rafforzamento numerico del sistema imprenditoriale

Dettagli

Indagine Excelsior 2015 Provincia di Perugia

Indagine Excelsior 2015 Provincia di Perugia Note per la Stampa - Perugia 29 giugno 2015 - Indagine Excelsior 2015 Provincia di Perugia II trimestre 2015 Presentati dal Presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni i risultati

Dettagli

LE PENSIONI SOCIALI E PER INVALIDI CIVILI GLI ASSEGNI PER INVALIDI DEL LAVORO I REDDITI PER VEDOVE E ORFANI della regione

LE PENSIONI SOCIALI E PER INVALIDI CIVILI GLI ASSEGNI PER INVALIDI DEL LAVORO I REDDITI PER VEDOVE E ORFANI della regione Serie schede tematiche febbraio 2007 - n. 28 - cod. 67456 pag. 1 LE PENSIONI SOCIALI E PER INVALIDI CIVILI GLI ASSEGNI PER INVALIDI DEL LAVORO I REDDITI PER VEDOVE E ORFANI della regione di ogni provincia

Dettagli

MATERIALE PER LA STAMPA ESTRATTI DAL CONVEGNO AUTO USATE. IL MERCATO E IL MARKETING. Roma, 12 aprile 2013

MATERIALE PER LA STAMPA ESTRATTI DAL CONVEGNO AUTO USATE. IL MERCATO E IL MARKETING. Roma, 12 aprile 2013 MATERIALE PER LA STAMPA ESTRATTI DAL CONVEGNO AUTO USATE. IL MERCATO E IL MARKETING Roma, 12 aprile 2013 Osservatorio CarNext con il contributo degli studenti del Master sull Automobile 2013 64% 63% 63%

Dettagli

Focus su filiera AUTO in Lombardia

Focus su filiera AUTO in Lombardia Focus su filiera AUTO in Lombardia IMPRESE, IMMATRICOLAZIONI, PARCO MACCHINE CIRCOLANTE e BILANCIA COMMERCIALE settembre 2013 a cura dell Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia 1 Focus su filiera auto

Dettagli

La mobilità sostenibile nel contesto urbano LE OPPORTUNITA DA COGLIERE Letizia Rigato

La mobilità sostenibile nel contesto urbano LE OPPORTUNITA DA COGLIERE Letizia Rigato La mobilità sostenibile nel contesto urbano LE OPPORTUNITA DA COGLIERE Letizia Rigato Convegno Direzione Futuro Mobilità Elettrica e Autoriparazione 18 maggio 2013 ore 15.00 CROWNE PLAZA, via Po 197 -

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

Dossier 7 Il possesso e l acquisto di beni durevoli (1997-2004)

Dossier 7 Il possesso e l acquisto di beni durevoli (1997-2004) Dossier 7 Il possesso e l acquisto di beni durevoli (1997-2004) Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Luigi Biggeri presso le Commissioni congiunte V del Senato della Repubblica

Dettagli

Il mercato tedesco del vino

Il mercato tedesco del vino Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Berlino Nota Settoriale Il mercato tedesco del vino Berlino, marzo 2013 2 INDICE 1. Importanza del mercato

Dettagli

INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 APRILE 2014

INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 APRILE 2014 INDAGINE SUI PREZZI R.C.A. AL 1 APRILE 2014 L IVASS esegue un monitoraggio trimestrale dell andamento dei prezzi dell assicurazione r.c.a. praticati in 21 provincie italiane, di cui, 18 capoluoghi di regione,

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

NAFTA Il mercato è in crescita dal 2010 e nel 2014 supera i volumi 2007

NAFTA Il mercato è in crescita dal 2010 e nel 2014 supera i volumi 2007 NAFTA Il mercato è in crescita dal 2010 e nel 2014 supera i volumi 2007 NAFTA Nel 2014 la domanda di motor vehicle 1 è stata di 19,9 milioni di unità, con una crescita del 6% sul 2013. Il mercato, dopo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri In febbraio immatricolate 165.289 nuove auto (-24,5%) PRIMI SEGNALI DI RISVEGLIO DELLA

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA.

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. I rincari del carburante non rappresentano più una sorpresa per gli automobilisti italiani. I prezzi della

Dettagli

SINTESI DEI RISULTATI

SINTESI DEI RISULTATI 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 SINTESI DEI RISULTATI In questo primo capitolo sono racchiusi gli aspetti principali degli argomenti che verranno trattati nei

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 28 ottobre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 28 ottobre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 28 ottobre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Libero Ma sono gli atenei validi la speranza per i giovani 2 Università Il Fatto

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

Rapporto commerciale internazionale Stati Uniti - Italia

Rapporto commerciale internazionale Stati Uniti - Italia Rapporto commerciale internazionale Stati Uniti - Italia Questo progetto vuole spiegare il peso degli Stati Uniti sul mercato internazionale, trattando nello specifico i rapporti commerciali con l Italia.

Dettagli

Il trend del mercato residenziale e la performance delle agenzie di intermediazione immobiliare

Il trend del mercato residenziale e la performance delle agenzie di intermediazione immobiliare Il trend del mercato residenziale e la performance delle agenzie di intermediazione immobiliare Dati a cura di Sauro Spignoli Responsabile Osservatorio Economico Confesercenti Il mercato immobiliare, dopo

Dettagli

VII - LE SOCIETÀ QUOTATE IN BORSA

VII - LE SOCIETÀ QUOTATE IN BORSA VII - LE SOCIETÀ QUOTATE IN BORSA A fine 2008 le utilities partecipate dai comuni e quotate presso la Borsa Italiana erano 13, così come nel 2003. Nel periodo, è avvenuta la prima quotazione di 4 società

Dettagli

Sul fronte dei volumi, i primi dati positivi rilevati nell ultimo trimestre del 2009 si sono riconfermati anche nei primi tre mesi del 2010.

Sul fronte dei volumi, i primi dati positivi rilevati nell ultimo trimestre del 2009 si sono riconfermati anche nei primi tre mesi del 2010. COMUNICATO STAMPA Ufficio studi UBH: nel primo trimestre del 2010 i prezzi di vendita delle abitazioni calano del 6,8% rispetto allo stesso periodo del 2009. In particolare, Torino registra un -10,5%,

Dettagli

Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011

Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011 Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011 (Elaborazione Si P-R, aggiornamento 17 ottobre 2012) I dati raccolti dai produttori e dalle aziende di confezionamento e commercializzazione inserite nell'elenco

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. 1 Nel 2009 si era registrato un forte calo dei contribuenti che dichiaravano un reddito da lavoro dipendente (-273 mila).

COMUNICATO STAMPA. 1 Nel 2009 si era registrato un forte calo dei contribuenti che dichiaravano un reddito da lavoro dipendente (-273 mila). COMUNICATO STAMPA Il Dipartimento delle Finanze pubblica le statistiche sulle dichiarazioni delle persone fisiche (IRPEF) relative all'anno d'imposta 2010, a sei mesi dal termine di presentazione (settembre

Dettagli

RASSEGNA STAMPA IMMATRICOLAZIONI AUTO ITALIA DICEMBRE 2009. 4 Gennaio 2010

RASSEGNA STAMPA IMMATRICOLAZIONI AUTO ITALIA DICEMBRE 2009. 4 Gennaio 2010 RASSEGNA STAMPA IMMATRICOLAZIONI AUTO ITALIA DICEMBRE 2009 4 Gennaio 2010 Torino, 7 gennaio 2010 Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica: Comunicato Vetture Italia Dicembre 2009

Dettagli

MARZO ANCORA IN CRESCITA PER IL MERCATO ITALIANO DELL AUTO: +15,1% IN LINEA CON IL RAFFORZAMENTO DEI PRIMI SEGNALI DI RIPRESA DELL ECONOMIA ITALIANA

MARZO ANCORA IN CRESCITA PER IL MERCATO ITALIANO DELL AUTO: +15,1% IN LINEA CON IL RAFFORZAMENTO DEI PRIMI SEGNALI DI RIPRESA DELL ECONOMIA ITALIANA Comunicato stampa MARZO ANCORA IN CRESCITA PER IL MERCATO ITALIANO DELL AUTO: +15,1% IN LINEA CON IL RAFFORZAMENTO DEI PRIMI SEGNALI DI RIPRESA DELL ECONOMIA ITALIANA Sarebbe opportuno attivare misure

Dettagli

Censimento industria e servizi

Censimento industria e servizi Censimento industria e servizi Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Censimento Industria e Servizi Il Censimento generale dell industria

Dettagli

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009 l Assicurazione italiana in cifre luglio 29 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono

superiore verso gli esercizi complementari, le cui quote di mercato risultano comunque largamente inferiori a quelle degli alberghi, che raccolgono 13. Turismo Il turismo nel comune di Roma si conferma uno dei principali assi di sviluppo del territorio, costituendo, all interno del sistema economico e sociale, un elemento centrale di crescita, che

Dettagli

2. GLI INTERNATIONAL STUDENT A MILANO: QUANTI SONO

2. GLI INTERNATIONAL STUDENT A MILANO: QUANTI SONO CAPITOLO 2 indagine QuAntitAtivA Maria Teresa Morana 1. INTRODUZIONE Gli studenti stranieri che decidono di studiare nel Comune di per un breve o lungo periodo possono scegliere tra i corsi di istruzione

Dettagli

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LA SPESA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE PER INVESTIMENTI FISSI: CONFRONTO EUROPEO ESTRATTO DALL OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI GIUGNO

Dettagli

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2014 1. Genova Evoluzione delle compravendite

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2014 1. Genova Evoluzione delle compravendite Numero di compravendite Numero di compravendite Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 1 G E N O V A NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 1 1.. Evoluzione delle compravendite Settore

Dettagli

TAV. 1 Popolazione residente nelle Province della Regione Sardegna nel 2001 fonte: Istat

TAV. 1 Popolazione residente nelle Province della Regione Sardegna nel 2001 fonte: Istat Assessorato dei Trasporti PROVINCIA DI RBONIA-LESIAS TAV. 1 Popolazione residente nelle Sardegna nel 2001 fonte: Istat Variazione percentuale della popolazione delle Province della Regione Sardegna dal

Dettagli

Il mercato spagnolo del riciclaggio

Il mercato spagnolo del riciclaggio Nota settoriale Il mercato spagnolo del riciclaggio Agenzia ICE Ufficio di Madrid Data di realizzazione: aprile 2013 Agenzia ICE ufficio di Madrid Il settore del riciclaggio 1 CENNI SUL MERCATO SPAGNOLO

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it ADSL Consumer

Osservatorio SosTariffe.it ADSL Consumer Osservatorio SosTariffe.it ADSL Consumer Le tariffe per l abbonamento ADSL in Europa: analisi su prezzi e velocità proposti dai principali Provider europei INDICE p. 1 1. Le tariffe ADSL in Europa e in

Dettagli

L Assicurazione italiana in cifre

L Assicurazione italiana in cifre L Assicurazione italiana in cifre Luglio 2010 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo

Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo Nota congiunturale Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo L indagine congiunturale di previsione per il primo trimestre 2016 di Confindustria Cuneo evidenzia

Dettagli

Relazione sul mercato immobiliare di Manhattan. Secondo trimestre 2014

Relazione sul mercato immobiliare di Manhattan. Secondo trimestre 2014 Relazione sul mercato immobiliare di Manhattan. Secondo trimestre 2014 Presentiamo la seconda relazione trimestrale delle vendite immobiliari a Manhattan. Lo studio si basa sulle operazioni di vendita

Dettagli

ITALIA - EUROPA SALARI, PREZZI, PRODUTTIVITA E L EFFETTO DIMENSIONE D IMPRESA. di Giuseppe D Aloia

ITALIA - EUROPA SALARI, PREZZI, PRODUTTIVITA E L EFFETTO DIMENSIONE D IMPRESA. di Giuseppe D Aloia ITALIA - EUROPA SALARI, PREZZI, PRODUTTIVITA E L EFFETTO DIMENSIONE D IMPRESA di Giuseppe D Aloia 1 - Retribuzioni Lorde di fatto Reali- Industria manifatturiera - Valuta Nazionale (deflazionate con il

Dettagli

COMUNE DI UDINE. Dipartimento Programmazione Risorse finanziarie e patrimoniali - Politiche di acquisto U. Org. Studi e Statistica U.S.

COMUNE DI UDINE. Dipartimento Programmazione Risorse finanziarie e patrimoniali - Politiche di acquisto U. Org. Studi e Statistica U.S. COMUNE DI UDINE Dipartimento Programmazione Risorse finanziarie e patrimoniali - Politiche di acquisto U. Org. Studi e Statistica U.S. Studi ISTRUZIONE 1951-1991 COMUNE DI UDINE U.O. Studi e Statistica

Dettagli

Piano Energetico Provinciale L energia eolica

Piano Energetico Provinciale L energia eolica Provincia di Piacenza Piano Energetico Provinciale L energia eolica Piacenza, 17 aprile 2009 L energia eolica nel mondo La capacità di generazione eolica complessiva ha avuto una crescita esponenziale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il mercato immobiliare si avvia verso la ripresa. Conversano, 25 Maggio 2015

COMUNICATO STAMPA. Il mercato immobiliare si avvia verso la ripresa. Conversano, 25 Maggio 2015 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master s.r.l. progetta, produce e commercializza accessori

Dettagli

Reddito Fisso. Per la negoziazione degli strumenti del reddito fisso Borsa Italiana organizza e gestisce. I mercati del

Reddito Fisso. Per la negoziazione degli strumenti del reddito fisso Borsa Italiana organizza e gestisce. I mercati del I mercati del Reddito Fisso Per la negoziazione degli strumenti del reddito fisso Borsa Italiana organizza e gestisce due comparti: il Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei titoli di Stato (Mot)

Dettagli

Previndai - Giornata della Previdenza

Previndai - Giornata della Previdenza Previndai - Giornata della Previdenza Milano, 17 maggio 2013 Lucidi a supporto dell intervento di Giuseppe Corvino Rendimenti GS dal 1993 ad oggi Rendimenti GS dal 2000 ad oggi Rendimento della gestione

Dettagli

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO L ASSICURAZIONE ITALIANA Continua a crescere ad un tasso elevato la raccolta premi complessiva, in particolare nelle assicurazioni vita. L esercizio si chiude in utile soprattutto grazie alla gestione

Dettagli

OPEN - Fondazione Nord Est Febbraio 2013

OPEN - Fondazione Nord Est Febbraio 2013 A7. FECONDITÀ, NUZIALITÀ E DIVORZIALITÀ Diminuisce il tasso di fertilità dopo la crescita degli ultimi anni A livello nazionale il tasso di fecondità totale (numero medio di figli per donna in età feconda)

Dettagli

Comunicato Stampa Mantova, 18 febbraio 2014 I PROGRAMMI OCCUPAZIONALI DELLE IMPRESE PER IL PRIMO TRIMESTRE 2014

Comunicato Stampa Mantova, 18 febbraio 2014 I PROGRAMMI OCCUPAZIONALI DELLE IMPRESE PER IL PRIMO TRIMESTRE 2014 Comunicato Stampa Mantova, 18 febbraio 2014 I PROGRAMMI OCCUPAZIONALI DELLE IMPRESE PER IL PRIMO TRIMESTRE 2014 Il Servizio Informazione e Promozione Economica della Camera di Commercio di Mantova rende

Dettagli

Energia e trasporti: il ruolo del metano

Energia e trasporti: il ruolo del metano Metano e trasporti per il governo della mobilità Energia e trasporti: il ruolo del metano di Edgardo Curcio Presidente AIEE Parma, 16 marzo 2010 Centro Congressi Paganini Indice della presentazione 1.

Dettagli

Milano, 2 settembre 2011 COMUNICATO STAMPA La fiducia degli Italiani è in calo per il terzo mese consecutivo, mai così in basso da gennaio 2008. E lo stesso vale per la previsione sull andamento della

Dettagli

Prezzi case in 10 città italiane: il nuovo costa dall 8% al 110% in più rispetto all usato

Prezzi case in 10 città italiane: il nuovo costa dall 8% al 110% in più rispetto all usato Prezzi case in 10 città italiane: il nuovo costa dall 8% al 110% in più rispetto all usato Milano (+67%), Bologna (+50%) e Verona (+43%) il nuovo ha un prezzo decisamente più alto rispetto all usato. A

Dettagli

1. La velocità dell ADSL in Italia: evoluzione dal 2010 ad oggi

1. La velocità dell ADSL in Italia: evoluzione dal 2010 ad oggi Velocità ADSL: analisi della velocità media delle connessioni internet in Italia. Aumenta molto lentamente la velocità media delle connessioni ADSL italiane: secondo le rilevazioni di SosTariffe.it, che

Dettagli

Lezione 18 1. Introduzione

Lezione 18 1. Introduzione Lezione 18 1 Introduzione In questa lezione vediamo come si misura il PIL, l indicatore principale del livello di attività economica. La definizione ed i metodi di misura servono a comprendere a quali

Dettagli

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA Nella prima colonna del prospetto, articolati per titoli e categorie, sono riportati i dati finanziari derivanti dal conto del bilancio, ossia gli accertamenti

Dettagli

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE Nel primo trimestre del 2015 il mercato della compravendita degli immobili residenziali non dà segni di ripresa.

Dettagli

Lo scenario energetico in Italia

Lo scenario energetico in Italia Lo scenario energetico in Italia Il Bilancio Energetico Nazionale Il Ministero dello Sviluppo Economico pubblica annualmente il Bilancio Energetico Nazionale (BEN) del nostro Paese. Questo ci dà l opportunità

Dettagli

Outlook sul mercato dell usato

Outlook sul mercato dell usato Outlook sul mercato dell usato Cristiana Petrucci Responsabile Centro Studi Convegno MERCATO USATO. Gestione economico-finanziaria delle auto usate Roma, 27 marzo 2012, Palazzo Rospigliosi IL MERCATO COMPLESSIVO

Dettagli

Zurich Connect Compagnia diretta di assicurazione Proposta di collaborazione per i consorziati a Brokers Italiani

Zurich Connect Compagnia diretta di assicurazione Proposta di collaborazione per i consorziati a Brokers Italiani Zurich Connect Compagnia diretta di assicurazione Proposta di collaborazione per i consorziati a Brokers Italiani Milano, 12 giugno 2009 Definizione dell offerta L offerta illustrata nel presente documento

Dettagli

Emilia Romagna. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali

Emilia Romagna. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Emilia Romagna Tra le regioni del Nord l economia dell Emilia Romagna ha evidenziato la più ampia fl essione nel 2012, effetto della nuova

Dettagli

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Comunità di Sant Egidio Anziani nel Mondo, Europa e Italia Le regioni europee in cui si vive più a lungo L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Secondo le Nazioni Unite nel 2010 la popolazione

Dettagli

Scenari e prospettive del settore auto Roma, 18 Dicembre 2014

Scenari e prospettive del settore auto Roma, 18 Dicembre 2014 Scenari e prospettive del settore auto Cristiana Petrucci Responsabile Centro Studi e Statistiche Unione Petrolifera L UNRAE in numeri Auto, Commerciali, Industriali, Bus, Caravan, Autocaravan, Assistenza,

Dettagli

IL COMMERCIO CON L ESTERO DI APPARECCHI ELETTRICI

IL COMMERCIO CON L ESTERO DI APPARECCHI ELETTRICI ŀ IL COMMERCIO CON L ESTERO DI APPARECCHI ELETTRICI Il settore degli Apparecchi elettrici rappresenta una voce importante dell interscambio commerciale locale, soprattutto se si pensa che da tempo 1 genera

Dettagli

L investimento immobiliare delle Casse e degli Enti di Previdenza privatizzati: cosa è cambiato nell ultimo anno

L investimento immobiliare delle Casse e degli Enti di Previdenza privatizzati: cosa è cambiato nell ultimo anno L investimento immobiliare delle Casse e degli di Previdenza privatizzati: cosa è cambiato nell ultimo anno Pubblicato su Il Settimanale di Quotidiano Immobiliare del 27/04/2013 n. 19 Introduzione Dopo

Dettagli

L indagine svolta da AlmaLaurea nel 2013 ha coinvolto quasi 450mila laureati di primo e

L indagine svolta da AlmaLaurea nel 2013 ha coinvolto quasi 450mila laureati di primo e 1 L indagine svolta da AlmaLaurea nel 2013 ha coinvolto quasi 450mila laureati di primo e secondo livello di tutti i 64 atenei aderenti al Consorzio, che rappresentano circa l 80% del complesso dei laureati

Dettagli

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%)

BILANCIO ANNO 2014. MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) 01/2015 Mercato Mercati nazionali 5.1.11 di Cosmino Giovanni Basile BILANCIO ANNO 2014 MERCATO DI MODENA Prezzo medio categoria 156/176 kg: 1,469 /kg (-2,1%) Nel 2014, il prezzo medio dei suini da industria

Dettagli

Corso di laurea in servizio sociale Sede di Biella Anno accademico 2008-2009 Prof.ssa Elisabetta Donati Lezione n. 6

Corso di laurea in servizio sociale Sede di Biella Anno accademico 2008-2009 Prof.ssa Elisabetta Donati Lezione n. 6 Dopo la separazione: affidamento dei figli e madri sole Corso di laurea in servizio sociale Sede di Biella Anno accademico 2008-2009 Prof.ssa Elisabetta Donati Lezione n. 6 1 L affidamento dei figli: a

Dettagli

VARIABILI MACROECONOMICHE Graf. 2.1 La provincia di Modena è notoriamente caratterizzata da una buona economia. Ciò è confermato anche dall andamento del reddito procapite elaborato dall Istituto Tagliacarne

Dettagli

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI COMUNICATO STAMPA BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI Secondo uno studio dell'associazione Bibionese Albergatori, nella stagione 2012 Bibione ha ospitato più di 770.000 turisti. Prenotazioni

Dettagli

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 luglio 2008 1 IL SETTORE DELLA ROBOTICA NEL 2007 1.1 L andamento del settore nel 2007 Il 2007 è stato un anno positivo per

Dettagli

Conferenza Stampa. Gianni Filipponi Direttore Generale. Milano, 16 dicembre 2010. Milano, 16 dicembre 2010. Analisi e previsioni di mercato

Conferenza Stampa. Gianni Filipponi Direttore Generale. Milano, 16 dicembre 2010. Milano, 16 dicembre 2010. Analisi e previsioni di mercato Conferenza Stampa Milano, 16 dicembre 2010 Analisi e previsioni di mercato Gianni Filipponi Direttore Generale Milano, 16 dicembre 2010 Agenda Il mercato 2010 Le previsioni UNRAE per il mercato 2011 L

Dettagli

l evoluzione del listino: societa e titoli quotati

l evoluzione del listino: societa e titoli quotati L Evoluzione del Listino: società e titoli quotati Nel biennio 1997-98 la Borsa italiana ha compiuto importanti progressi, in termini sia di dimensione complessiva che di livello qualitativo del listino.

Dettagli

Osservatorio Assicurazioni Auto

Osservatorio Assicurazioni Auto Osservatorio Assicurazioni Auto Dati sulle assicurazioni auto in Italia (Lug 2009 - Mag 2016) Giugno 2016 Avvertenze: gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere

Dettagli

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali Il sistema dei viaggi organizzati nel mondo e verso l Italia Il sistema dei

Dettagli