Cina. Nascita di un impero Scuderie del Quirinale, Roma 22 settembre gennaio L Età del Bronzo in Cina

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cina. Nascita di un impero Scuderie del Quirinale, Roma 22 settembre 2006 28 gennaio 2007. L Età del Bronzo in Cina"

Transcript

1 Cina. Nascita di un impero Scuderie del Quirinale, Roma 22 settembre gennaio 2007 Wang Fengjun * L Età del Bronzo in Cina Le più antiche evidenze archeologiche relative all uso del metallo in Cina provengono da contesti riferibili all Età Neolitica; in particolare si tratta di un frammento semicircolare di metallo e di un piccolo cilindro in lamina metallica rinvenuti (rispettivamente nel terzo strato della trincea di saggio 259 e sul pavimento della capanna F29) nel sito di Jiangzhai, nei pressi di Xi an (Shaanxi) in livelli databili al V millennio a.c. Le analisi metallografiche effettuate sui due reperti hanno dimostrato che si tratta di lega di rame e zinco (66,54% Cu, 25,56% Zn, 5,92% Pb, il primo; 69% Cu, 32% Zn, 0,5-0,6% S, il secondo); anche a Sanlihe, un distretto di Jiaoxian (Shandong), sito riferibile alla cultura Longshan (ca a.c.), sono stati rinvenuti due punteruoli che dalle analisi effettuate risultano costituiti da una lega di rame e zinco (fig. 1), una sorta di ottone, dunque, ma non intenzionale. Nei giacimenti cupriferi della Cina settentrionale, infatti, rame e zinco spesso coesistono nella stessa roccia metallifera; queste rocce sottoposte a ripetuti riscaldamenti potrebbero aver dato luogo a una qualche forma di primitiva fusione; è quindi possibile ipotizzare che nel periodo più antico il rame impuro risultasse naturalmente alligato ad altri metalli. In un sito della cultura Majiayao ( ), a Linjia, un distretto di Dongxiang (Gansu), gli archeologi del Museo Provinciale del Gansu hanno rinvenuto sotto il muro nord della capanna F20 (databile a ca a.c.) una lama metallica di coltello (12,6 cm) che analisi elementali ad attivazione neutronica condotte dall Istituto di Archeologia dell Accademia Cinese di Scienze Sociali hanno rivelato essere costituita da rame (Cu 36,5%), zinco (Zn 6,47%), piombo (Pb 3,49%) e ferro (Fe 0,41%); ancora una volta, però, questa lega sembra essere il risultato della combinazione accidentale di risorse minerali locali e non una lega deliberatamente prodotta dall uomo (fig. 2). Altri ritrovamenti di manufatti di rame/bronzo sono avvenuti in diversi siti della Cina nord-occidentale in contesti culturali databili tra la fine del III e l inizio del II millennio a.c.: gli oltre sessanta manufatti (ornamenti e piccoli attrezzi) da siti della cultura Qijia sono prevalentemente di rame (purezza 95%) e solo alcuni in lega ternaria (rame, stagno e piombo), mentre gli oltre duecento utensili rinvenuti a Huoshaogou (Cultura Siba) sono per metà in rame e per metà in bronzo. In ogni caso, però, si tratta di oggetti di piccole dimensioni e a corpo pieno, gettati con ogni probabilità in semplici matrici aperte o composte da due valve. Il rame puro, sebbene naturalmente duttile e malleabile, non si adatta alla realizzazione per gettata diretta entro matrice di oggetti a corpo cavo o di grandi dimensioni, a causa della sua alta viscosità allo stato fuso. Per la realizzazione di tali oggetti fu quindi necessario fluidificare il rame alligandolo con stagno, creando così una lega meno soggetta a ossidazione rispetto al rame e dall aspetto brillante che conferiva maggior pregio al manufatto. L Età del Bronzo ebbe inizio in Cina agli inizi del II millennio a.c., interessando le Tre Dinastie pre-imperiali Xia (II millennio-xvi sec. a.c. circa), Shang (circa XVI sec a.c.) e Zhou ( a.c.). La lavorazione di questo metallo giunse all apice del suo sviluppo durante

2 la seconda fase della dinastia Shang (Periodo Shang di Yin, a.c.) e i primi secoli della dinastia Zhou, dando vita alla più raffinata e complessa arte fusoria di tutta l Asia Orientale. La quantità di oggetti di bronzo prodotti in Cina è immensa: soltanto nella provincia dello Shaanxi, nell arco di un trentennio, dal 1949 al 1979, sono stati riportati alla luce oltre tremila manufatti databili all epoca delle dinastie Shang e Zhou. In nessun altra cultura antica si è avuta una produzione così imponente, si pensi che nella sola tomba di Fu Hao (circa 1200 a.c.), una delle mogli del potente re Wuding (circa a.c.), si sono rinvenuti 466 manufatti di bronzo per complessivi 1600 kg, mentre in una sepoltura del V secolo a.c., la tomba del Marchese Yi di Zeng (catt ), ne sono stati ritrovati quasi dieci tonnellate. Nel dicembre del 1976 a Zhuangbai, un distretto di Fufeng (Shaanxi), è stato rinvenuto un intero ripostiglio di bronzi cerimoniali appartenuti al potente clan Wei: ben 103 raffinatissimi ed eleganti recipienti di bronzo, 74 dei quali recanti iscrizioni dedicatorie, grazie alle quali è stato possibile ricostruire la genealogia e la storia di almeno cinque generazioni della famiglia Wei (si veda il saggio di A. Andreini in questo catalogo). Ritrovamenti simili sono molto frequenti anche in siti più tardi: ad esempio, dei bronzi rinvenuti sino ad oggi, solo quelli recanti iscrizioni in numero esiguo rispetto a quelli che ne sono privi sono ben oltre dodicimila. Oltre che per il gran numero, i manufatti di bronzo sono degni di nota per la varietà dei tipi e la specializzazione delle funzioni: basti ricordare, ad esempio, i recipienti per i cibi, per l acqua e le bevande alcoliche, gli strumenti musicali, le armi, gli utensili per l agricoltura e l artigianato, i finimenti per cavalli e per carro, gli oggetti d uso domestico, le monete e i sigilli, solo per citare le categorie più frequenti. Dei soli vasi per bevande alcoliche si conoscono più di venti tipi principali (fig. 3), di cui in mostra figurano, oltre al singolare contenitore a forma di figura femminile ignuda (cat. 1), tre vasi da vino jue (cat. 19), un elegante coppa libatoria gu (cat. 21), recipienti denominati zun (cat. 23), hu (catt. 11, 12, 34, 40, 43, 49, 90), fanghu (catt. 3, 29, 85), la caraffa he con beccuccio a forma di uccello e manico a forma di quadrupede (cat. 24), la coppia di secchielli you (cat. 25) e il bellissimo gong zoomorfo (cat. 7). Forme, accessori e decorazioni cambiarono nel tempo, persino nel corso della medesima epoca, mentre stili e motivi decorativi rivelano spesso diversità regionali: una continua evoluzione e una eccezionale diversificazione che conferiscono a ogni singolo oggetto grande valore e pregio. I vasi rituali di bronzo rappresentano concretamente la sfera religiosa dell aristocrazia Shang e Zhou; i vasi e le decorazioni che li ornano erano in altre parole il veicolo di preghiere, aspirazioni e credenze, vale a dire di comunicazione con il mondo degli spiriti. Di tali decorazioni a carattere religioso, le più ricorrenti nelle epoche Shang e Zhou erano la maschera zoomorfa nota come Taotie (rappresentata in diversi recipienti in mostra, catt. 24, 41, 182, 225, 809, 287 e fig. 4) e esseri fantastici dal corpo composito tradizionalmente chiamati Kui e che si è soliti tradurre come draghi (cat. 24 e fig. 5). Nella visone frontale, il Taotie appare come una sorta di muso ferino privo di mandibola (da qui l uso di definirlo maschera ) formato da due metà speculari; ciascuna metà, a sua volta, non è altro che un animale fantastico raffigurato di profilo: i grandi occhi sporgenti, il corpo sdoppiato specularmene lungo entrambi i lati della testa, le zampe e gli artigli paralleli al corpo, la coda arricciata, suggeriscono l immagine di una creatura dall aspetto terrifico, che, se forse incuteva timore e riverenza all osservatore, sicuramente costituiva il tramite simbolico con il mondo degli spiriti, con l Aldilà. Nel periodo di massima fioritura dell arte del bronzo, fra il tardo periodo Shang e l inizio della dinastia Zhou, queste figure rese in altorilievo si armonizzavano sullo sfondo decorato da motivi a nuvola (yunwen, fig. 6) e a fulmine (leiwen, fig. 7), canonicamente disposte su tre fasce orizzontali (fig. 8). Le linee vigorose, fuse o incise in forte rilievo, evocavano primitivi e arcani 2

3 sentimenti religiosi. Inoltre, l organizzazione dei motivi decorativi in tre fasce si sposava perfettamente con la struttura pesante e imponente dei vasi. Nelle decorazioni dei manufatti di bronzo delle epoche Shang e Zhou Occidentali ( a.c.) prevalgono gli esseri zoomorfi dall aspetto terrifico e feroce, mentre la rappresentazione della figura umana è piuttosto rara (fig. 9) e, quando presente, non ha alcuna preminenza, si confonde anzi con i motivi zoomorfi o è preda di bestie feroci e mostruose. In Cina, i recipienti rituali destinati alle cerimonie religiose e ai corredi funerari dell aristocrazia sembrano essere l elemento caratterizzante, rispetto alla pur ricca tipologia delle armi e degli utensili. Senza dubbio la complessità delle fogge, e dei raffinati motivi decorativi del vasellame rituale fu possibile grazie a tecniche di fusione evolute e sofisticate, ben diverse dalle tecniche fusorie adottate nelle coeve culture asiatiche produttrici di bronzo (nelle regioni delle steppe lungo i confini settentrionali e occidentali della Cina, ad esempio, il bronzo fu principalmente usato per produzione di utensili, di armi e di monili, quali placche da cintura, bracciali e cavigliere). La tecnologia del bronzo in Cina vanta una tradizione esclusiva nei procedimenti di fusione, con gettata diretta entro matrici composite. Questa lavorazione, più complessa e dispendiosa, fu possibile grazie all abbondanza dei minerali metalliferi, alla piena padronanza della pirotecnologia - grazie alla lunga esperienza acquisita, durante i millenni dell Età Neolitica, nel controllo delle elevate temperature raggiunte dalle fornaci per la cottura della ceramica (si veda il saggio di S. Rastelli in questo catalogo) - e alla disponibilità e organizzazione della forza lavoro. Il complesso procedimento consisteva nel plasmare un modello di argilla del vaso da fondere, attorno ad esso veniva applicato uno spesso strato di argilla depurata che prendeva la forma del modello; questo strato esterno era quindi tagliato in varie sezioni (il numero variava a seconda del tipo di vaso) che venivano separate dal modello. Il modello iniziale di argilla era trasformato nel nucleo dello stampo eliminando uno strato d argilla corrispondente allo spessore desiderato; su questo nucleo era montata la matrice esterna costituita dalle varie sezioni. La giunzione tra le singole parti della matrice esterna era assicurata da incastri ricavati lungo i bordi di ogni sezione, dove erano anche praticati degli sfiatatoi per la fuoriuscita dei gas prodotti dal metallo fuso durante la colata. Dei piccoli frammenti di bronzo (scarti di fornace, di solito), detti distanziatori, al momento del montaggio delle diverse componenti della matrice, erano posti in diversi punti tra il nucleo e la matrice esterna, assicurando un intercapedine costante e omogenea; nello spazio vuoto così creato veniva direttamente gettato il bronzo fuso che, una volta raffreddato, veniva liberato dall involucro esterno e dal nucleo (fig. 10). Inizialmente i motivi decorativi erano incisi sulla parete concava delle sezioni della matrice esterna, successivamente furono invece eseguiti in rilievo sul modello, in modo da trasferire il decoro direttamente sulle matrici. Questo procedimento, diversamente dalle matrici aperte o a due valve, consentiva di usare una matrice una sola volta per un solo oggetto, ed è per questo che i vasi di bronzo sono uno diverso dall altro, e trovarne due identici è pressoché impossibile. Intorno al sec. VII-VI a.c., assieme a innovazioni nella fabbricazione e struttura delle matrici, comparvero nuove tecniche decorative, come ad esempio l agemina in rame, tecnica che si diffuse ampiamente nei secoli successivi. Come testimoniato dai frammenti di stampi per matrice messi in luce nella grande fonderia di Houma (Shanxi), datata tra il 585 e il 380 a.c. circa, il disegno del motivo decorativo era inciso profondamente sul modello che impresso sulla matrice produceva una replica in rilievo del disegno desiderato. Questo disegno in rilievo sulla matrice si sarebbe a sua volta trasferito, con la fusione, in forma di solco sull oggetto di bronzo; i solchi, quindi, erano riempiti con lamine di rame battute a freddo e successivamente levigate. Solo in un 3

4 secondo momento vennero introdotte le tecniche della battitura a caldo e del riempimento dei solchi con metallo in fusione, utilizzando per l agemina anche l oro e l argento (come ad esempio nel tripode ding, cat. 46). Una variante semplificata dell agemina su bronzo con battitura a caldo, era usata per manufatti di spessore relativamente sottile; in questo caso i motivi decorativi erano eseguiti a bulino, praticando sottili solchi o file di puntini che permettevano di realizzare decorazioni fluenti e sinuose. Con lo sviluppo di queste nuove tecniche, gli elementi decorativi in rilievo furono sostituiti da motivi piani, bidimensionali, ma sempre più raffinati e dettagliati. Gradualmente lo stile severo dei più antichi motivi ornamentali si eclissò di fronte all affermarsi di uno stile artistico evoluto, anche grazie alla diffusione della tecnica di fusione a cera persa che, intorno ai secc. V-IV a.c., si diffuse nel nord a partire dalle regioni lungo la valle dello Yangzi. Proprio in queste regioni meridionali furono fusi a cera persa i vasi e gli oggetti di bronzo, splendidi e oltremodo ricchi di ornamenti, deposti nel corredo funebre del marchese Yi di Zeng. Un altro elemento che caratterizza la bronzistica della Cina arcaica è la presenza delle iscrizioni, che gli studiosi chiamano, almeno dal sec. XII d.c., jinwen (lett. scrittura su metallo ). Le prime iscrizioni su bronzo apparvero intorno alla metà dell epoca della dinastia Shang: uno o due caratteri, generalmente, che riportano il nome del clan dell antenato cui era dedicato il vaso. In seguito, verso la fine della dinastia, iniziò a diffondersi la pratica di riportare su metallo testi narrativi che celebravano, ad esempio, l occasione che aveva determinato la realizzazione del manufatto: la più lunga iscrizione di quest epoca a noi pervenuta è di 48 caratteri. Il periodo di maggiore fioritura delle iscrizioni su bronzo fu, però, l epoca della dinastia Zhou Occidentale ( a.c.), caratterizzata da testi lunghi e compositi, come l iscrizione di 497 caratteri sul calderone tripodato del duca Mao (Maogong ding). Gradualmente i testi si fecero più brevi e stereotipi, tanto che nel periodo degli Stati Combattenti ( a.c.) si limitavano a riportare i nomi dell artigiano e del committente (solo raramente erano incise frasi di una certa lunghezza). Lo stile grafico dei caratteri (incisi sulla matrice) variò più volte nel corso dei secoli, variando da tratti forti e grossi, a sottili e vigorosi o, infine, raffinati ed eleganti (infra, A. Andreini). È noto che i più antichi manufatti di bronzo furono utensili d uso quotidiano o armi, ma con l affermarsi della tradizione rituale e religiosa dell aristocrazia, sin dal loro primo apparire nel periodo di Erlitou (ca a.c.), i vasi rituali di bronzo si configurano come emblemi di potere ed espressione di un ben preciso gusto estetico, di cui è possibile seguire l evoluzione nelle diverse epoche. Si considerino, ad esempio, i recipienti per cibo: nel periodo Zhou Occidentale, secondo una tradizione che si basa su norme suntuarie riportate in testi di poco posteriori alla dinastia Zhou Occidentale, al sovrano era concesso l uso di nove vasi tripodati ding (di questa tipologia sono presenti in mostra quattro esemplari di epoca Zhou, catt. 9, 26, 27, 31, e uno di epoca Han Occidentale, cat. 93), i signori feudali (i gong o duchi) potevano usare sette ding, gli aristocratici di livello inferiore cinque e infine i funzionari solo tre. Questi tripodi, in altre parole, erano simboli di rango all interno di una società organizzata da un rigoroso ordine gerarchico, e il cui uso non poteva contravvenire a precise norme rituali garanti dell ordine sociale. Queste norme regolavano il possesso e l uso anche di altre categorie di vasi, come quelli per la cottura e la presentazione di cibi (catt. 2, 5, 16, 20, 28), o quelli per contenere, per mescere o consumare bevande. Simboli di potere e di status, questi vasi rituali richiesero ingenti risorse materiali e umane per la loro esecuzione: si pensi, ad esempio, al grande calderone (cat. 9), e ai tre giganteschi esemplari rinvenuti nella sepoltura del Marchese Yi di Zeng: la monumentale coppia di vasi per liquidi hu (cat. 49), l imponente contenitore per bevande (cat. 50) e il prezioso ed 4

5 elegante uccello fantastico (cat. 51). Queste ingenti quantità di manufatti di elevata qualità e raffinatissima foggia, ebbero ampia circolazione e furono tramandati e custoditi di generazione in generazione nel corso delle dinastie Shang e Zhou, ma con il declino delle pratiche cultuali dell aristocrazia Zhou lentamente tramontò anche l uso rituale dei vasi di bronzo. La fine della dinastia Zhou e l avvento dell epoca imperiale per opera del Primo Augusto Imperatore della dinastia Qin ( a.c.) diedero inizio a una nuova fase di splendore, che con la successiva dinastia Han vide fiorire l arte della fusione degli specchi di bronzo, la cui faccia non riflettente divenne il campo per la realizzazione di decorazioni tra le più raffinate e complesse (catt. 89, 101). Un arte fusoria che, non più legata alle sole esigenze rituali, investì ogni aspetto della vita quotidiana delle classi più abbienti, in grado di apprezzare e possedere oggetti d uso eleganti e costosi, quali i pesi zoomorfi di bronzo dorato e ageminato (cat. 86) che servivano per tenere fermi gli angoli delle stuoie, le ingegnose lampade configurate, come quella a forma di ariete presente in mostra (cat. 88), che illuminavano i palazzi, e le raffinate scatole, forse destinate ai belletti, come quella dorata con decorazioni policrome dipinte all interno del corpo e del coperchio, quest ultimo fornito di tre zampe a forma di fenice (cat. 99). Oggetti di lusso utilizzati nella vita quotidiana; manufatti che, sebbene fossero talvolta destinati alla sfera della religiosità, come la misteriosa statuina raffigurante un Immortale (cat. 87), avevano perduto ormai l arcana sacralità dei bronzi dell aurea età arcaica. * Wang Fengjun, direttore dell Istituto di Archeologia delle Shaanxi, Xi an. Dal catalogo a cura di Maurizio Scarpari e Lionello Lanciotti, edito da Skira 5

6 FIGURE fig. 1: punteruoli (da Wen Fong, a cura di, The Bronze Age of China, p. 1) fig. 2: pugnale (Chang Kwang-chih, The Formation of Chinese Civilization. An Archaeological Perspective, p. 67). fig. 3: disegno di un set di contenitori della dinastia Shang, (J. Rawson, ed., Mysteries of Ancient China. New Discoveries from the Early Dynasties, The British Museum Press, London. 1996, p. 249). Oppure: Monumentality, pp fig. 4: calco dei motivi decorativi di un vaso di bronzo, in basso l immagine di taotie (J. Rawson, op. cit., p. 255); calchi di quattro versioni di taotie di bronzi di epoca Shang (J. Rawson, op. cit., p. 254); oppure fig. 5: calchi di draghi kui da A Chinese-English Glossary and Illustrations of Antique, pp Fig 6: motivi decorativi a nuvola (yunwen), A Chinese-English Glossary, p. 26. Fig. 7: motivi decorativi a fulmine (leiwen), A Chinese-English Glossary, p. 26. Fig. 8: motivi decorativi su tre fasce orizzontali di un vaso hu, A Chinese-English Dictionary, p. 36 Fig. 9: vaso con figura antropomorfa (M. Scarpari, Antica Cina, p. 182) Fig. 10: tecnica a matrici composte (Ciarla, Shaughnessy o J. Rawson) 6

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Passaporti. della. Repubblica Italiana

Passaporti. della. Repubblica Italiana Passaporti della Repubblica Italiana Passaporti Elettronici I nuovi passaporti elettronici italiani rappresentano un documento di nuova generazione conforme alle norme ICAO e alla risoluzione dell Unione

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

Accordo tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Repubblica Italiana sull importazione e il rimpatrio di beni culturali

Accordo tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Repubblica Italiana sull importazione e il rimpatrio di beni culturali Testo originale Accordo tra il Consiglio federale svizzero e il Governo della Repubblica Italiana sull importazione e il rimpatrio di beni culturali Concluso il 20 ottobre 2006 Entrato in vigore mediante

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici.

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici. IL FERRO Fe 1 Il ferro è un metallo di colore bianco grigiastro lucente che fonde a 1530 C. E uno dei metalli più diffusi e abbondanti sulla terra e certamente il più importante ed usato: navi, automobili,

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

Materiali metallici nel Medioevo

Materiali metallici nel Medioevo Materiali metallici nel Medioevo I materiali metallici utilizzati nel periodo in questione, sono soprattutto il rame, il bronzo ed il ferro. Il rame, impiegato soprattutto nella produzione di gioielli

Dettagli

OGNI CASA NATURALMENTE SPECIALE

OGNI CASA NATURALMENTE SPECIALE OGNI CASA NATURALMENTE SPECIALE HAND MADE GIANNINI GRANITI SA, Via Cantonale 219, CH-6527 Lodrino Tel. +41(0)91 863 22 86, info@giannini-graniti.ch La ditta si propone con un prodotto unico ed esclusivo

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

C.S.R. Restauro Beni Culturali

C.S.R. Restauro Beni Culturali Punto: Sil.01 Colore: Verde Ca Mn Fe Sr Sb Pb Cont. 157 243 538 478 457 40 Perc. 8.207 12.70 28.12 24.98 23.88 2.090 per evitare l'opacizzazione superficiale della tessera. La colorazione verde è ottenuta

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class L evoluzione della Qualità Dall ispezione alla world class Di cosa parleremo Cos è la Qualità? 1 Le origini della Qualità 2 Ispezione, Controllo statistico Affidabilità e Total Quality Control 3 Assicurazione

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre

Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Il lavoro nell Europa medievale La bottega artigiana come luogo dell'apprendere e del produrre Botteghe artigiane. Partic. da Ambrogio Lorenzetti, Effetti del buon governo nella città Palazzo Pubblico,

Dettagli

COSTRUISCI UN FORNO SOLARE

COSTRUISCI UN FORNO SOLARE COSTRUISCI UN FORNO SOLARE Obiettivi: Realizzare un semplice forno solare al fine di mostrare come il sole può essere una fonte di energia rinnovabile. Illustrare l'effetto serra Descrizione generale:

Dettagli

IL TRASFORMATORE Prof. S. Giannitto Il trasformatore è una macchina in grado di operare solo in corrente alternata, perché sfrutta i principi dell'elettromagnetismo legati ai flussi variabili. Il trasformatore

Dettagli

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo

A prima vista: Dati tecnici microfonditrice MC 15. 44 cm. 40 cm. Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie. Minimo utilizzo di metallo A prima vista: Perfettamente adatta per piccole fusioni e piccole serie Minimo utilizzo di metallo Generatore ad induzione da 3,5 kw per un riscaldamento estremamente veloce e per raggiungere alte temperature

Dettagli

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME

IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME - CEREA, VERONA IL CLASSICO NEL PENSIERO E NELLE FORME DALL AGNELLO F.LLI & C. s.n.c. di Dall Agnello Luigi Via Muselle, 377-37050 ISOLA RIZZA (VR) Tel. +39 045 6970644 - +39 045 7135697 - Fax +39 045

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!!

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! LIBERA CHIACCHIERATA CON UN CONSULENTE DEL SOTTOSCRITTO, ESPERTO CONOSCITORE DI TAPPETI. Durante l attività

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

A COSA SERVONO LE FOGLIE?

A COSA SERVONO LE FOGLIE? A COSA SERVONO LE FOGLIE? Le foglie fabbricano il cibo della pianta, trasformando aria e acqua in glucosio (zucchero). Una foglia è formata da: Di solito la foglia è formata LAMINA da una parte appiattita

Dettagli

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882)

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882) Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti Charles Darwin (1809-1882) L evoluzione secondo LAMARCK (1744-1829) 1. Gli antenati delle giraffe

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità :

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : 1. Stiletto in gel ed in acrilico ; 2. Scultura/ Tip pink & white in Gel/acrilico Principianti ; 3. Scultura/ Tip pink & white in

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

La struttura della materia

La struttura della materia Unità didattica 11 La struttura della materia Competenze 1 Descrivere il modello atomico di Dalton 2 Spiegare le caratteristiche macroscopiche e microscopiche delle principali trasformazioni fisiche 3

Dettagli

c o l l e z i o n e continuat i va

c o l l e z i o n e continuat i va c o l l e z i o n e continuat i va www.aleimport.it A.L.e. Import è un azienda solida e in grande espansione. Il suo servizio e professionalità è in grado di fornire consegne in tutt Italia, in tempi estremamente

Dettagli

A Ferrara, 14 miliardi di anni fa

A Ferrara, 14 miliardi di anni fa A Ferrara, 14 miliardi di anni fa 1 L eredità di Copernico Quale è la relazione fra l uomo e l universo per ciò che riguarda: x : lo spazio t : il tempo m: la materia m t C X 2 Un viaggio nel tempo t di

Dettagli

L invenzione della scrittura

L invenzione della scrittura 42 2 L invenzione della scrittura Preistoria Dal passato ci giungono solo documenti materiali. 3300 a.c. Storia Dal passato ci giungono sia documenti materiali, sia documenti scritti. 2 La scrittura nasce

Dettagli

Esercizi e Problemi di Termodinamica.

Esercizi e Problemi di Termodinamica. Esercizi e Problemi di Termodinamica. Dr. Yves Gaspar March 18, 2009 1 Problemi sulla termologia e sull equilibrio termico. Problema 1. Un pezzetto di ghiaccio di massa m e alla temperatura di = 250K viene

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Focolari ad alto livello

Focolari ad alto livello 34 & 35 1 Focolari ad alto livello Contura 34T e 35T sono due innovativi modelli di stufa in pietra ollare, caratterizzati da un desig n più moderno e slanciato, una migliore visibilità del fuoco e l usuale

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava

SiStemi musicali Origine delle note Divisione dell ottava Scale Chi ha stabilito i rapporti d altezza fra le note musicali? Chi ha stabilito che le note sono sette e i semitoni dodici? Se il è uguale al Re perché hanno lo stesso nome? Se sono diversi qual è più

Dettagli

Archivio Opera Piero Manzoni. Le Linee di Piero Manzoni

Archivio Opera Piero Manzoni. Le Linee di Piero Manzoni Stefano Cappelli Le Linee di Piero Manzoni L'opera nascosta Molti lavori di Piero Manzoni esigono il nascondimento dell opera d arte. E il caso delle Linee, che l artista realizzò in esemplari di diversa

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove)

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove) mappa 3. Il sistema solare IL SISTEMA SOLARE il Sole Mercurio pianeti terrestri Venere Terra Marte 8 pianeti Giove Il Sistema solare 69 satelliti principali pianeti gioviani Saturno Urano Nettuno migliaia

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

CORALLO: COME SI LAVORA

CORALLO: COME SI LAVORA CORALLO: COME SI LAVORA di Giuseppe Rajola Edizioni vesuvioweb La lavorazione del corallo si divide in due differenti grosse famiglie: il liscio e l inciso. Cosa si intende per liscio? La lavorazione del

Dettagli

Esercitazione IX - Calorimetria

Esercitazione IX - Calorimetria Esercitazione IX - Calorimetria Esercizio 1 Un blocco di rame di massa m Cu = 5g si trova a una temperatura iniziale T i = 25 C. Al blocco viene fornito un calore Q = 120J. Determinare la temperatura finale

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Impiego Appropriato dei font

Impiego Appropriato dei font Impiego Appropriato dei font Quando si vuol comunicare applicando i principi della grafica bisogna prestare attenzione a un considerevole numero di particolari. Se si individuano i dettegli giusti s ottiene,

Dettagli

Vediamo ora altre applicazioni dei prismi retti descritti in O1.

Vediamo ora altre applicazioni dei prismi retti descritti in O1. O2 - I PRISMI OTTICI S intende con prisma ottico un blocco di vetro ottico 8 limitato normalmente da superfici piane, di forma spesso prismatica. Un fascio di luce 9 può incidere su una o due delle sue

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA ISTITUTO DI EDILIZIA ISTITUTO DI SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI TESI

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE

SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE Corso di laurea: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta; Max Artizzu PRECORSI DI MATEMATICA SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE Un tappezziere prende le misure di una stanza per acquistare il quantitativo di tappezzeria

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle STRUTTURA ATOMO Com è fatto l atomo ATOMO UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle PROTONI particelle con carica elettrica positiva e

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli