SOMMARIO. Parte I La cancelleria fallimentare: aspetti giuridici, analisi e funzionamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO. Parte I La cancelleria fallimentare: aspetti giuridici, analisi e funzionamento"

Transcript

1 SOMMARIO Premessa... Profilo autori... III VII Parte I La cancelleria fallimentare: aspetti giuridici, analisi e funzionamento Capitolo 1 - Procedura fallimentare: aspetti giuridici sostanziali e procedurali 1. La tutela giurisdizionale dei diritti e l azione esecutiva Tipi di azione Il processo esecutivo La figura dell imprenditore, l inadempimento e lo stato di insolvenza L inadempimento e l esecuzione forzata Il debitore comune Il debitore imprenditore e caratteristiche attinenti alla figura di imprenditore L imprenditore commerciale, il piccolo imprenditore e l assoggettabilità al fallimento Il fallimento: natura giuridica e cause che portano alla dichiarazione di fallimento I soggetti passivi L esdebitazione Caratteristiche della procedura fallimentare confrontate con la forma di esecuzione ordinaria Soggetti legittimati alla presentazione dell istanza di fallimento Ricorso del creditore Richiesta di fallimento da parte dello stesso debitore Istanza del Pubblico Ministero Desistenza IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. IX

2 7.5. Il provvedimento che respinge l istanza di fallimento L istanza di fallimento: aspetti pratici ed applicativi nell ambito dei servizi di cancelleria La sentenza dichiarativa di fallimento (art. 16 l.fall.) Comunicazioni ed operazioni che vengono effettuate dal Tribunale dopo l emissione della sentenza dichiarativa di fallimento La nomina del giudice delegato: aspetti pratici ed applicativi La nomina del curatore: aspetti pratici ed applicativi Rilevanza della figura del Pubblico Ministero nell ambito della procedura fallimentare Gli effetti della sentenza dichiarativa di fallimento Effetti di diritto privato Effetti di diritto processuale L insinuazione al passivo del fallimento (art. 93 l.fall.) Formalità e documenti allegati L accertamento del passivo (artt l.fall.) L insinuazione tardiva (art. 101 l.fall.) L opposizione allo stato passivo e l impugnazione dei crediti ammessi (art. 98 l.fall.) Organi preposti al fallimento (Capo II l.fall.) Il tribunale fallimentare (artt. 23 e 24 l.fall.) Il giudice delegato Il curatore Il comitato dei creditori Analisi del funzionamento delle cancellerie della sezione fallimentare Cancelleria del ruolo generale Cancelleria del campione fallimentare Cancelleria del dirigente della sezione fallimentare Cancelleria delle procedure fallimentari e prefallimentari Contenzioso fallimentare Le nuove norme attinenti alla procedura fallimentare entrate in vigore dal D.L. 179/2012 (c.d. decreto sviluppo bis ) convertito in L. n. 221/2012 e integrata con la Legge di Stabilità X IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l.

3 Parte II L attività del curatore fallimentare Capitolo 1 - L organizzazione dell ufficio e del lavoro 1. Premessa Informazioni generali Comunicazioni ai creditori ed insinuazioni al fallimento Verbale di verifica dei crediti Piani di riparto parziali e finali Ricorsi presentati al giudice delegato (archivio generale) Azioni revocatorie e transazioni Verbali emessi e documentazione fiscale (da parte del curatore) Rapporti con istituti di credito Corrispondenza Vendite/Rivendiche Situazione dipendenti Giornale del fallimento (allegati) Fiscale (documenti) Capitolo 2 - Liste di controllo delle principali procedure organizzative dell attività del curatore fallimentare 1. Introduzione Scopo ed usi Valutazione del sistema In generale Le procedure Nomina a curatore Analisi del fascicolo Prime operazioni ed azioni che il curatore deve svolgere Individuazione dei creditori L interrogatorio del fallito L inventario dei beni Verifica dei crediti (preparazione da parte del curatore) Verifica dei crediti (artt l.fall.) IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. XI

4 2.9. Opposizione al decreto che rende esecutivo lo stato passivo Impugnazione dei crediti ammessi Revocazione (mod. dal D.Lgs. n. 169/2007) Nomina del Comitato dei creditori L azione revocatoria Premessa alla vendita fallimentare L accertamento e la liquidazione dell attivo Vendita dei beni del fallimento La vendita di beni (artt l.fall.) Piano di riparto Rendiconto (art. 116 l.fall.) Chiusura del fallimento Concordato fallimentare (artt l.fall.) Capitolo 3 - Istanze, ricorsi e comunicazioni al Giudice o al Tribunale 1. Modalità di presentazione e di compilazione di un istanza Premessa Modalità espositive Allegati Formule F001 Istanza per la dichiarazione di fallimento (presentata dal creditore) F002 Ricorso per la dichiarazione di fallimento (presentata dal lavoratore dipendente) F003 Istanza di fallimento in proprio (richiesta dal liquidatore della società F004 Decreto di rigetto (due ipotesi) F005 Istanza di fallimento (contro società o ditta individuale proposta ai sensi dell art. 7, R.D. 16 marzo 1942, n. 267, l. 14 maggio 2005, n. 80 e D.Lgs. 9 gennaio 2006, n. 5, dal procuratore della repubblica) F006 Decreto di rigetto F007 Reclamo contro il decreto del tribunale che respinge l istanza per dichiarazione di fallimento come modificata dal decreto correttivo n. 169/ XII IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l.

5 F008 Decreto di accoglimento del reclamo contro il provvedimento del tribunale che respinge il ricorso per la dichiarazione di fallimento F009 Dichiarazione di desistenza da domanda di fallimento F010 Sentenza dichiarativa di fallimento F011 Sentenza dichiarativa di fallimento (riapertura) F012 Enti avvisati dal tribunale della sentenza di fallimento F013 Estratto di sentenza dichiarativa di fallimento F014 Reclamo alla Corte d Appello ex art. 18 (così come modificato dal decreto correttivo D.Lgs. n. 169/ F015 Accettazione dell incarico di curatore F016 Rinuncia del curatore F017 Decreto di surroga F018 Istanza per la nomina di un coadiutore (un ipotesi) F019 Ricorso del curatore per essere autorizzato a rinviare il deposito della relazione ex art. 33 l.fall. modificato dal D.Lgs. n. 169/ F020 Istanza del curatore perché sia fatta intervenire la forza pubblica onde rintracciare l amministratore unico della società fallita F021 Istanza per la concessione di un sussidio alimentare al fallito (in calce: decisione assunta) F022 Autorizzazione ad agire in giudizio per promuovere azione revocatoria F023 Comunicazione di nomina legale per la costituzione in giudizio F024 Autorizzazione alla temporanea prosecuzione dell esercizio (un caso) (in calce: parere del comitato dei creditori e decreto di autorizzazione del tribunale) F025 Domanda di concessione della cassa integrazione straordinaria F026 Istanza per autorizzazione a richiedere l assistenza del cancelliere... per l erezione dell inventario IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. XIII

6 F027 Verbale giuramento perito stimatore F028 Ricorso per autorizzazione ad effettuare transazione ex art. 35 l.fall. così come modificato dal D.Lgs. n. 169/ F029 Modulo per la registrazione delle insinuazioni al fallimento F030 Istanza del curatore per essere autorizzato a ritirare e trattenere presso il proprio studio le domande di credito F031 Verbale di verifica dello stato passivo F032 Dichiarazione di esecutività dello stato passivo da parte del giudice delegato F033 Dichiarazione del curatore di non interposta opposizione ex art. 98 l.fall F034 Ricorso ex artt l.fall. così modificato dal D.Lgs. n. 169/ F035 Decreto di accoglimento del ricorso di opposizione allo stato passivo del fallimento F036 Verbale di udienza nel giudizio di opposizione allo stato passivo F037 Domanda tardiva d insinuazione al passivo fallimentare ex art. 101 l.fall. (in calce: decisione assunta dal giudice delegato) F038 Verbale di udienza nel giudizio di insinuazione tardiva al passivo del fallimento F039 Rinuncia all istanza di insinuazione al passivo fallimentare F040 Domanda di sospensione dell azione esecutiva (art. 51, D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602) F041 Relazione periodica del curatore ex art. 33, ultimo comma, l.fall F042 Provvedimento di convocazione del curatore innanzi al tribunale per eventuale revoca dello stesso F043 Richiesta di rimborso credito iva e ricorso all ufficio XIV IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l.

7 F044 Istanza ex art. 69 l.fall. (relativa all acquisizione al fallimento di un bene del coniuge del fallito nel periodo anteriore alla dichiarazione di fallimento) F045 Raccomandata R.R. ex art. 92 l.fall. ovvero lettera inviata via telefax o a mezzo posta elettronica F046 Raccomandata R.R. ex artt l.fall F047 Nota di trascrizione (ai registri immobiliari) della sentenza dichiarativa di fallimento F048 Istanza per l autorizzazione a chiedere la cancellazione della trascrizione della sentenza dichiarativa di fallimento (in calce: decreto del giudice delegato) F049 Nota per la cancellazione della trascrizione della sentenza dichiarativa di fallimento F050 Istanza per la cancellazione della trascrizione al p.r.a. della sentenza di fallimento (in calce: decreto del tribunale) F051 Istanza per la cancellazione di ipoteca su autovettura (in calce: decreto del tribunale) F052 Effettuazione di pubblicità alla vendita dei beni del fallimento mediante inserzione sui giornali F053 Fac-simile d inserzione per la vendita dei beni F054 Gara informale per vendita di beni mobili acquisiti alla procedura (gara innanzi al curatore) F055 Istanza del curatore per la convocazione degli offerenti (in calce: decreto del giudice delegato che ordina la convocazione degli offerenti) F056 Provvedimento che indice la gara tra gli offerenti nella vendita immobiliare senza incanto F057 Offerta d acquisto d immobili F058 Verbale di udienza destinata allo svolgimento della gara tra gli offerenti nella vendita immobiliare senza incanto F059 Provvedimento di aggiudicazione della vendita immobiliare senza incanto F060 Istanza per la vendita di immobili all /senza incanto IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. XV

8 F061 Avviso di vendita immobiliare con / senza incanto F062 Avviso di offerta di aumento di un quinto nel prezzo di aggiudicazione di immobile ex art. 584 c.p.c F063 Verbale di aggiudicazione immobiliare F064 Mancato versamento del prezzo da parte dell acquirente: decadenza all aggiudicatario e provvedimenti conseguenziali ex art. 587 c.p.c F065 Provvedimento del giudice delegato che dispone lo svolgimento di una gara tra i rincaranti, dopo la presentazione di offerte di acquisto in aumento di un quinto F066 Verbale di diserzione d incanto F067 Ricorso per eventuale rifissazione di vendita con incanto di attività immobiliari ex art. 591 c.p.c F068 Decreto di trasferimento di bene espropriato F069 Comunicazione di nomina legale per inserimento nella procedura esecutiva immobiliare F070 Istanza per assegnazione somma costituente ricavo d asta mobiliare alla massa fallimentare F071 Svincolo cauzione F072 Istanza per la vendita di beni mobili a trattativa privata F073 Nomina perito per la stima di beni mobili del fallimento F074 Ricorso per la fissazione delle modalità di vendita e decreto del giudice delegato (un caso) F075 Liquidazione compenso e spese al perito F076 Autorizzazione al pagamento del campione fallimentare in calce: fac-simile di campione fallimentare e facsimile di comunicazione alla banca dell autorizzazione ad effettuare pagamenti F077 Istanza per la liquidazione di spese e competenze, spettanti al precedente dimissionario (o revocato) curatore F078 Istanza per primo rimborso spese sostenute dal curatore nel corso della procedura XVI IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l.

9 F079 Istanza per la concessione di acconto sul compenso al curatore (in calce: decreto di liquidazione dei compensi e delle spese dovute al curatore del fallimento) F080 Ricorso per assegnazione fondo spese al curatore F081 Ricorso per autorizzazione a versare l iva incassata in relazione a cessioni effettuate relative al periodo F082 Autorizzazione al pagamento al cancelliere di competenze connesse ad operazioni di inventario (in calce: decreto di liquidazione) F083 Rendiconto art. 116 l.fall. e relativa fissazione dell udienza da parte del giudice delegato (in calce: decreto di fissazione di udienza da parte del giudice delegato e un ipotesi di rendiconto) F084 Rendiconto a norma dell art. 116 l.fall. (nell ipotesi di fallimento con attività zero) con raccomandata R.R. avviso di deposito del rendiconto F085 Verbale di approvazione del rendiconto finale F086 Liquidazione del compenso al curatore (un caso) (in calce: decreto di liquidazione del compenso e delle spese dovute al curatore del fallimento) F087 Prospetto delle somme disponibili e progetto di riparto parziale F088 Raccomandata R.R. comunicazione di avvenuto deposito del progetto di riparto parziale ai creditori F089 Verbale di approvazione che rende esecutivo il piano di riparto parziale F090 Provvedimento del giudice delegato che ordina il deposito in cancelleria del piano di riparto F091 Esecutività del piano di riparto parziale con autorizzazione al prelevamento delle somme F092 Istanza per la chiusura della procedura (in calce: decreto del tribunale) IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. XVII

10 F093 Istanza per la chiusura della procedura fallimentare (nel caso di nessun creditore ammesso al passivo). In calce: istanza di chiusura in caso di prosecuzione che non consente, nemmeno in parte, di soddisfare i creditori concorsuali né i crediti prededucibili e le spese di procedura F094 Ricorso per riapertura del fallimento F095 Insinuazione al passivo nel caso di riapertura di fallimento F096 Istanza per lo svincolo di libretto postale infruttifero F097 Istanza di autorizzazione a depositare somme di denaro, destinate ai creditori irreperibili, su libretto postale infruttifero F098 Verbale di deposito libretti postali per creditori irreperibili Capitolo 4 - Il Registro del fallimento 1. Modalità e tenuta Capitolo 5 - La relazione del curatore (art. 33 l.fall.) e relative disposizioni in materia di procedura penale (artt c.p.p.) 1. Finalità della relazione ex art. 33 l.fall Il tempo a disposizione del curatore per il deposito della relazione I destinatari delle relazioni: la relazione «base» e le successive integrazioni I contenuti relativi alle integrazioni successive alla prima relazione Modalità di presentazione della relazione ex art. 33 l.fall Argomenti da trattare nella relazione Scheda riassuntiva del fallimento Elenco dei creditori Elenco delle attività del fallimento Elenco delle revocatorie esperite Copie di eventuali dichiarazioni raccolte dal curatore o dal Giudice Delegato XVIII IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l.

11 6.6. Notizie circa fatti di sottrazione o distrazione di attività da parte del fallito Notizie circa i fatti di dissipazione posti in essere dal fallito Notizie specifiche circa transazioni o tentativi di concordato extra-giudiziale con taluno e con la messa dei creditori, in periodo antecedente al fallimento Notizie circa l intervento di terzi finanziatori o «rilevatori» di parte delle attività o, in blocco, dell azienda Cause del dissesto ed epoca in cui lo stesso si è manifestato Individuazione delle singole attività gestionali, nell ipotesi di più amministratori succedutisi Generalità e domicili dei soci, degli amministratori, dei sindaci, degli organi di controllo e dipendenti Eventuale emissione di titoli privi di un rapporto sottostante Cause di eventuale sproporzione tra l entità dei debiti ed il volume d affari Indicazione di soggetti a vario titolo informati sulle vicende dell impresa con i relativi indirizzi Documenti da allegare alla relazione: bilanci con relazioni ed estratti significativi dei libri delle assemblee Eventuale esercizio di azioni di responsabilità e valutazione sull operato Notizie circa la regolarità del pagamento dei salari e degli stipendi ed il versamento dei contributi agli enti previdenziali Notizie circa gli accertamenti effettuati a carico del fallito: le opposizioni ed i ricorsi, promossi da quest ultimo, agli atti esecutivi promossi dai creditori e loro esito Notizie circa eventuali fatti di contrabbando Istituti bancari e finanziari: notizie circa l inizio dei rapporti di crediti con il fallito Notizie in genere circa procedimenti penali definiti o pendenti a carico del fallito, dei dipendenti, collaboratori o rappresentanti IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. XIX

12 6.23. Notizie circa altre attività, palesi od occulte, intraprese dal fallito o dai suoi rappresentanti o collaboratori Notizie circa i beni mobili od immobili acquistati dai responsabili dell impresa con mezzi ed in periodo sospetti Notizie circa i furti, appropriazioni, distrazioni, in danno del fallito, da parte di dipendenti, o di terzi estranei o di altri creditori Notizie circa l ordine amministrativo e contabile dell impresa Epoca eventuale della perdita del capitale sociale ed altre notizie sulla contabilità e sul capitale Relazione semestrale Il programma di liquidazione Parte III Profili fiscali del fallimento Capitolo 1 - Gli adempimenti fiscali del curatore di Marco Casero 1. Premessa Gli adempimenti all apertura della procedura IVA Le imposte sul reddito IRAP Assolvimento imposte L IMU e le procedure fallimentari Cassetto fiscale Liti fiscali pendenti Gli adempimenti nel corso della procedura IVA Le imposte sul reddito Le scritture contabili IRAP Il curatore sostituto d imposta Comunicazione operazioni IVA Le imposte indirette sulle vendite immobiliari XX IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l.

13 6. Gli adempimenti fiscali alla chiusura della procedura IVA Le imposte sul reddito La determinazione del reddito del periodo fallimentare Capitolo 2 - Imposta di registro di Marco Casero 1. Profili generali Alternatività IVA Registro: l affitto dell unica azienda dell imprenditore individuale La cessione dell azienda Capitolo 3 - Liste di controllo dei principali adempimenti fiscali di Laura Pesce 1. Obblighi civilistici e fiscali di tenuta delle scritture contabili Fallimento: soggetto passivo Adempimenti fiscali IVA Adempimenti fiscali IMU ICI Adempimenti fiscali Imposta di registro IRPEF IRES IRAP Il curatore sostituto d imposta Parte IV Problematiche di attualità nella gestione Capitolo 1 - Il curatore telematico di Agostino Barbata 1. Normativa e link utili La diffusione del PCT esecuzioni individuali e concorsuali Cos è il processo civile telematico Cosa si può fare con il PCT Cosa occorre La procedura in pillole IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. XXI

14 3. Breve guida informatica sulla trasmissione telematica atti PCT Fallimenti Atti principali depositabili Requisiti Come si compone e si trasmette un atto Capitolo 2 - Il riciclaggio e il fallimento di Gian Gaetano Bellavia 1. Le funzioni del curatore Pubblico Ufficiale nella denuncia degli illeciti Il contrasto al riciclaggio e le sue fasi operative La normativa di repressione del riciclaggio La sorte del provento del reato I principali reati presupposto al riciclaggio Alcuni reati societari Alcuni reati di cui al codice penale I reati tributari I reati fallimentari L autoriciclaggio La normativa di contrasto al riciclaggio Il curatore fallimentare e la legge antiriciclaggio I coadiutori ed i professionisti di cui si avvale il curatore in relazione alla legge antiriciclaggio La definizione di riciclaggio ai soli fini della legge antiriciclaggio Il concetto di attività criminosa ai fini della legge antiriciclaggio La mancanza dell esimente dall obbligo di segnalazione Capitolo 3 - Il curatore e il trust del fallito di Guido Battagliese 1. Premesse Il trust: definizioni Il trust: effetti giuridici Analisi preliminare Azioni da intraprendere Un ipotesi di cooperazione XXII IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l.

15 Capitolo 4 - Il trust nella procedura fallimentare di Guido Battagliese 1. Premesse La funzione di garanzia La funzione di riscossione Note critiche I procedimenti di composizione della crisi da sovraindebitamento Parte V Gli aspetti penali derivanti dal fallimento Capitolo 1 - I reati fallimentari di Fabio Signorelli 1. I soggetti attivi della bancarotta propria I soggetti attivi della bancarotta impropria La bancarotta fraudolenta patrimoniale La bancarotta fraudolenta documentale L art. 216, comma 1, n. 2: i reati commessi in itinere La bancarotta preferenziale La bancarotta semplice patrimoniale La bancarotta semplice documentale Il ricorso abusivo al credito Parte VI I compensi del curatore fallimentare Capitolo unico Appendice normativa 1. Regio Decreto 16 marzo 1942, n Regio Decreto 16 marzo 1942, n Circolare ministeriale 14 novembre 1984, n Decreto ministeriale 30 maggio Decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n Decreto Ministeriale 25 gennaio 2012, n Indice analitico IPSOA Wolters Kluwer Italia S.r.l. XXIII

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PRATICANTI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI ANNO 2014/2015

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PRATICANTI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI ANNO 2014/2015 CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER PRATICANTI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI ANNO 2014/2015 1/8 A R E A D I R I T T O T R I B U T A R I O 1a parte (Ore 52,5) Il sistema tributario italiano

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag.

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIII CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO Guida bibliografica... 3 1. Origini dell istituto.... 5 2. Il concordato preventivo

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5 INDICE SOMMARIO Prefazione........................................................ pag. 5 Costituzione in mora del debitore 1. Lettera di convocazione per tentativo di definizione bonaria...» 21 2. Lettera

Dettagli

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO CONTROLLI 1. Controllare attentamente che tutti i beni siano stati venduti, non ci siano crediti da riscuotere (eventualmente cederli e abbandonare quelli inesigibili)

Dettagli

IL CONCORDATO PREVENTIVO

IL CONCORDATO PREVENTIVO GIOVANNI LO CASCIO IL CONCORDATO PREVENTIVO SESTA EDIZIONE V \ MILANO - DOTT. A. GIUFFRfe EDITORE - 2007 INDICE Prefazione. CAPITOLO I IL NUOVO CONCORDATO PREVENTIVO 1. Evoluzione del sistema normativo

Dettagli

INDICE SOMMARIO. I avvertenza... Pag. V II avvertenza...» VII. Parte I ASPETTI GENERALI E PROFILI GESTIONALI DEL RECUPERO CREDITI

INDICE SOMMARIO. I avvertenza... Pag. V II avvertenza...» VII. Parte I ASPETTI GENERALI E PROFILI GESTIONALI DEL RECUPERO CREDITI I avvertenza... Pag. V II avvertenza...» VII Parte I ASPETTI GENERALI E PROFILI GESTIONALI DEL RECUPERO CREDITI LE GENERALITÀ 1. Analisi del credito... Pag. 3 2. Psicologia del recupero...» 4 3. Individuazione

Dettagli

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26 PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 - Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XV CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE Guida bibliografica... 3 1. Le diverse forme di accettazione dell eredità... 7 2. L apertura

Dettagli

ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA

ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA SOMMARIO CAPITOLO 1 ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA 1. Le ragioni della gestione privatistica dell insolvenza... 1 1.1. I rischi della negoziazione privata dell insolvenza

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione...

INDICE SOMMARIO. Introduzione... SOMMARIO Introduzione... XV CAPITOLO 1 LA FORMA DEL PIGNORAMENTO 1. Come si articola la disciplina di riferimento... 2 2. Alcune osservazioni sul dato positivo... 5 3. L atto di pignoramento presso terzi...

Dettagli

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE dal 9 ottobre al 12 dicembre 2015 Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Siracusa Salone Gaspare Conigliaro - Viale Santa Panagia n.141/e I GIORNATA

Dettagli

LINEAMENTI GENERALI DEI REATI TRIBUTARI

LINEAMENTI GENERALI DEI REATI TRIBUTARI Presentazione... VII PARTE PRIMA LINEAMENTI GENERALI DEI REATI TRIBUTARI CAPITOLO I LA REPRESSIONE DEGLI ILLECITI PENALI TRI- BUTARI 1 L illecito tributario... 3 2 Reati finanziari e tributari... 5 3 Soggetto

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

VADEMECUM SULLA PROCEDURA DI ESDEBITAZIONE DELL IMPRENDITORE AGRICOLO

VADEMECUM SULLA PROCEDURA DI ESDEBITAZIONE DELL IMPRENDITORE AGRICOLO VADEMECUM SULLA PROCEDURA DI ESDEBITAZIONE DELL IMPRENDITORE AGRICOLO A) GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE EX ARTICOLO 182-BIS DEL REGIO DECRETO DEL 1942 N.267 Generalità Una delle novità di maggior rilievo

Dettagli

DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012

DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012 Focus on DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012 Luglio 2015 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza Padova redazione@lascalaw.com

Dettagli

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato Parte I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 10 marzo 2014, n. 55. Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense ai sensi dell art.13,

Dettagli

ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI

ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI A cura di Dott.ssa Elena Carli e Dott. Massimo Cambi 1 NOTA DEGLI AUTORI Il presente manuale rappresenta la risultanza degli studi e delle

Dettagli

RISANAMENTO AZIENDALE E PROCEDURE CONCORSUALI Il ruolo del consulente nell evitare il fallimento

RISANAMENTO AZIENDALE E PROCEDURE CONCORSUALI Il ruolo del consulente nell evitare il fallimento MASTER PART-TIME RISANAMENTO AZIENDALE E PROCEDURE CONCORSUALI Il ruolo del consulente nell evitare il fallimento Con il patrocinio di 2015 ----------------- REGGIO EMILIA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La

Dettagli

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE 1 Entro 30 gg. dalla Comunicare all Agenzia delle Entrate la dichiarazione di fallimento sentenza di con modello di variazione dati (art. 35 Dpr 633/72). fallimento

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Elenco delle principali abbreviazioni... XXIII CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Guida bibliografica... 3 Profili generali................ 7 1.1. Le questioni da affrontare..........

Dettagli

LA CHIUSURA DELLE PROCEDURE CONCORSUALI

LA CHIUSURA DELLE PROCEDURE CONCORSUALI LA CHIUSURA DELLE PROCEDURE CONCORSUALI IL MANDATO IRREVOCABILE AD INCASSARE E A DISTRIBUIRE IL CREDITO ERARIALE ATTRIBUITO A UNA SOCIETA FIDUCIARIA: ESAME DI UN CASO PRATICO 1 Il problema - Le Procedure

Dettagli

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99

DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 DL 18 OTTOBRE 2012, N. 179 ( DL SVILUPPO-BIS ) GIUSTIZIA DIGITALE - MODIFICHE ALLA LEGGE FALLIMENTARE E AL D.LGS. N. 270/99 Le modifiche introdotte dal DL Sviluppo bis in materia concorsuale riguardano:

Dettagli

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE A cura di Alessandro TORCINI 1 ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI predisporre i registri IVA entro 30 giorni dalla notifica, comunicare all Agenzia delle Entrate

Dettagli

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico.

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. 1. Come si viene a conoscenza delle vendite giudiziarie

Dettagli

Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali

Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali Martedì 19 Gennaio 2010 Avv.to Paolo Manzato, Avv.to Patrizia Pietramale e Dott. Italo Vitale

Dettagli

IL CONCORDATO PREVENTIVO Schema di sintesi

IL CONCORDATO PREVENTIVO Schema di sintesi IL CONCORDATO PREVENTIVO Schema di sintesi Premessa. La pendenza della procedura di concordato preventivo non produce uno spossessamento del debitore ma soltanto una limitazione dei suoi poteri. Tale limitazione

Dettagli

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA SOMMARIO Capitolo I L INTESTAZIONE FIDUCIARIA 1. Premessa... 3 2. Il negozio fiduciario... 4 3. L intestazione fiduciaria di beni a favore di società fiduciarie: il mandato fiduciario... 10 4. Le società

Dettagli

PARTE I. Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE

PARTE I. Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE INDICE pag. Prefazione.... XV PARTE I Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE 1.1. La garanzia costituzionale del diritto di difesa in

Dettagli

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1

pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 pag. SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA TRATTATA... 1 TESTI LEGISLATIVI... 11 1. Legge 25 giugno 1999, n. 205 (Delega al Governo per la depenalizzazione dei reati minori e modifiche al sistema penale e tributario):

Dettagli

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE I ATTI GIUDIZIARI DI DIRITTO CIVILE

INDICE SOMMARIO PARTE I ATTI GIUDIZIARI DI DIRITTO CIVILE IX Presentazione... Gli Autori... v xv PARTE I ATTI GIUDIZIARI DI DIRITTO CIVILE SEZIONE I PROPRIETAv E DIRITTI REALI N. 1 Comparsa di costituzione e risposta Servitù prediali Servitù coattiva di passaggio...

Dettagli

1. Quale effetto produce la trascrizione del contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di un bene immobile?

1. Quale effetto produce la trascrizione del contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di un bene immobile? ESAME DI STATO - SECONDA PROVA SCRITTA - 12 LUGLIO 2005 1. Quale effetto produce la trascrizione del contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di un bene immobile? L esecuzione in forma

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO Si riportano qui di seguito le tabelle ed i criteri di calcolo del contributo unificato per i procedimenti giurisdizionali riguardo ai quali ne è previsto

Dettagli

A tutela dei creditori del de cuius A tutela dei creditori del debitore chiamato A tutela degli uni e/o degli altri

A tutela dei creditori del de cuius A tutela dei creditori del debitore chiamato A tutela degli uni e/o degli altri Corso di formazione Le successioni mortis causa! "#$%&$' A tutela dei creditori del de cuius A tutela dei creditori del debitore chiamato A tutela degli uni e/o degli altri 1) actio interrogatoria 2) impugnazione

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N. 5 del 25 Marzo 2010

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N. 5 del 25 Marzo 2010 Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N. 5 del 25 Marzo 2010 OGGETTO: OBBLIGO DI RITENUTA SULLE SOMME OGGETTO DI PIGNORAMENTO PREMESSA L articolo 15, coma 2 del decreto Legge 1 luglio

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO Si riportano qui di seguito le tabelle ed i criteri di calcolo del contributo unificato per i procedimenti giurisdizionali riguardo ai quali ne è previsto

Dettagli

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA 3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA >> LA RISCOSSIONE MEDIANTE CARTELLA L Agenzia delle Entrate svolge l attività di riscossione nazionale dei tributi tramite la società per azioni

Dettagli

RISOLUZIONE N. 195/E

RISOLUZIONE N. 195/E RISOLUZIONE N. 195/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 maggio 2008 OGGETTO: Istanza di interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Modalità di esercizio delle variazioni IVA in

Dettagli

ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI. Consultabile su www.fallimento.it (Ultima revisione 6 ottobre 2014)

ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI. Consultabile su www.fallimento.it (Ultima revisione 6 ottobre 2014) n.b. data la continua evoluzione della normativa fiscale il curatore è invitato a verificare l attualità degli adempimenti e delle scadenze ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE A cura di Alessandro

Dettagli

2 a PARTE REDAZIONE DI UN PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE DELL ATTIVO

2 a PARTE REDAZIONE DI UN PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE DELL ATTIVO 2 a PARTE REDAZIONE DI UN PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE DELL ATTIVO 1 TRIBUNALE DI VARESE FALLIMENTO SOCIETA R. F. N... PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE (art. 104 ter L.F.) GIUDICE DELEGATO: CURATORE:. SENTENZA DICHIARATIVA

Dettagli

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO (AGGIORNATA A LUGLIO 2014)

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO (AGGIORNATA A LUGLIO 2014) TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO (AGGIORNATA A LUGLIO 2014) CAUSE CON VALORE DETERMINATO, Locazione procedimento di determinazione del canone, Comodato, Occupazione senza titolo, Impugnazioni delibere condominiali,

Dettagli

Procedure concorsuali Accordo di ristrutturazione, piano del consumatore e liquidazione dei beni Diritto e giustizia.it

Procedure concorsuali Accordo di ristrutturazione, piano del consumatore e liquidazione dei beni Diritto e giustizia.it Procedure concorsuali Accordo di ristrutturazione, piano del consumatore e liquidazione dei beni Diritto e giustizia.it di Fabio Valerini Assegnista di ricerca in diritto processuale civile Come abbiamo

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE www.pg.camcom.gov.it CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE MANUALE OPERATIVO PER GLI ADEMPIMENTI REGISTRO IMPRESE IN MATERIA DI FALLIMENTO,

Dettagli

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014 ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014 COMUNICAZIONI AI CREDITORI: I NUOVI ADEMPIMENTI TELEMATICI RIFERIMENTI NORMATIVI: PREMESSA: Art. 17 del D.L.

Dettagli

Indice. 1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti ------------------------------------------------------------ 3

Indice. 1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti ------------------------------------------------------------ 3 INSEGNAMENTO DI DIRITTO FALLIMENTARE LEZIONE XIV GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE PROF. SIMONE LABONIA Indice 1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti ------------------------------------------------------------

Dettagli

Accordi di ristrutturazione dei debiti (art. 182-bis l. fall.)

Accordi di ristrutturazione dei debiti (art. 182-bis l. fall.) Accordi di ristrutturazione dei debiti (art. 182-bis l. fall.) Avv. Vittorio Lupoli 14 febbraio 2014 www.beplex.com II. GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI EX ART. 182-BIS L. FALL. Sommario: 1.

Dettagli

Azione revocatoria ordinaria

Azione revocatoria ordinaria INDICE SOMMARIO Parte Prima Azione revocatoria ordinaria VINCENZO VITALONE CAPITOLO PRIMO LA NATURA DELL AZIONE REVOCATORIA ORDINARIA........... pag. 3 CAPITOLO SECONDO GLI ATTI REVOCABILI 1. Le esclusioni............................»

Dettagli

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 Le principali novità Iscrizione a ruolo del processo esecutivo per espropriazione (art. 518 co.6)

Dettagli

SOMMARIO. Prefazione... XVII. Ratio dell istituto e profili normativi... 3 Schemi di dottrina... 3

SOMMARIO. Prefazione... XVII. Ratio dell istituto e profili normativi... 3 Schemi di dottrina... 3 SOMMARIO SOMMARIO Prefazione... XVII CAP. 1 INVALIDITA` E IRREGOLARITA` MATRIMONIALI Ratio dell istituto e profili normativi... 3 Schemi di dottrina... 3 F001 Formula per far dichiarare nullo il matrimonio

Dettagli

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA Ufficio Esecuzioni Immobiliari

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA Ufficio Esecuzioni Immobiliari Nella procedura esecutiva esattoriale N... promossa da EQUITALIA CENTRO S.P.A. (Agente per la Riscossione Tributi della Provincia di Reggio Emilia) nei confronti di PIGNORAMENTO DEL / / R.P. IL GIUDICE

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO

PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO PROCESSO CIVILE TELEMATICO FALLIMENTARE E GIUDIZIARIO Firenze, 21 luglio 2014 Hotel Mediterraneo Eros Ceccherini La lunga strada del processo telematico D.LGS 7 MARZO 2005 N. 82 PRINCIPI PER L ADOZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE DEL COMUNE

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE DEL COMUNE C O M U N E D I L E N O (Provincia di Brescia) 25024 LENO - Via Dante n. 3 P.I.: 00727240988 - C.F. 88001410179 Tel. 030/9046250-251 - Fax 030/9046253 e-mail: tributi@comune.leno.bs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello TRIBUNALE DI MATERA SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. Dr. Laura MARRONE Professionista delegato: Avv. Mariano AGRESTI * * * * * - Espropriazione immobiliare n. 94/00 R.G.E.I. AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa... LA DISCIPLINA DEI REATI IN MATERIA DI IMPO- STE SUI REDDITI E SUL VALORE AGGIUNTO PARTE PRIMA

INDICE SOMMARIO. Premessa... LA DISCIPLINA DEI REATI IN MATERIA DI IMPO- STE SUI REDDITI E SUL VALORE AGGIUNTO PARTE PRIMA INDICE SOMMARIO Premessa... XV PARTE PRIMA LA DISCIPLINA DEI REATI IN MATERIA DI IMPO- STE SUI REDDITI E SUL VALORE AGGIUNTO CAPITOLO 1 LA REPRESSIONE DEGLI ILLECITI PENALI TRI- BUTARI 1. L illecito tributario...

Dettagli

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA... 3

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA... 3 I_XX:I_XVI.qxd 05/02/2015 18.41 Pagina IX Presentazione... V COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA... 3 CODICE CIVILE - Disposizioni sulla legge in generale... 25 - Libro I Delle persone e della famiglia...

Dettagli

Parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi professionali

Parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi professionali Parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi professionali Edizioni Il Momento Legislativo s.r.l. Liquidazione giudiziale dell attività legale 2 INDICE Determinazione

Dettagli

LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE.

LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE. LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE. Suggeriamo le modalità operative a cui i Curatori e amministratori dovranno

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... V Introduzione... 1 PARTE PRIMA ASPETTI GIURIDICI CAPITOLO 1 LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE

INDICE SOMMARIO. Presentazione... V Introduzione... 1 PARTE PRIMA ASPETTI GIURIDICI CAPITOLO 1 LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE Presentazione...................................... V Introduzione...................................... 1 PARTE PRIMA ASPETTI GIURIDICI CAPITOLO 1 LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE 1.1. Nozioni generali................................

Dettagli

BREVE GUIDA E TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO AGGIORNATA AL 25/06/2014

BREVE GUIDA E TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO AGGIORNATA AL 25/06/2014 BREVE GUIDA E TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO AGGIORNATA AL 25/06/2014 Gli importi per il calcolo del contributo unificato (di cui al Testo Unico sulle spese di giustizia - D.P.R 30 maggio 2002, n. 115) sono

Dettagli

www.fallimentitribunalemilano.net Tribunale di Milano - Sez.fallimentare

www.fallimentitribunalemilano.net Tribunale di Milano - Sez.fallimentare Tribunale di Milano - Sez.fallimentare ORDINANZA DI VENDITA DI IMMOBILI CON INCANTO Il GIUDICE DELEGATO Dott.ssa Francesca Mammone, vista l'istanza che precede presentata dal curatore del fallimento dott.

Dettagli

I RAPPORTI TRA LE MISURE DI PREVENZIONE PATRIMONIALI E LA PROCEDURA FALLIMENTARE NEL CODICE ANTIMAFIA

I RAPPORTI TRA LE MISURE DI PREVENZIONE PATRIMONIALI E LA PROCEDURA FALLIMENTARE NEL CODICE ANTIMAFIA I RAPPORTI TRA LE MISURE DI PREVENZIONE PATRIMONIALI E LA PROCEDURA FALLIMENTARE NEL CODICE ANTIMAFIA di Clelia Maltese, Magistrato Sommario: 1. La necessità della tutela dei terzi, la prevalenza della

Dettagli

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che verranno compilate dal gd in udienza (v. presenza parti) Il curatore

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE INDICE SOMMARIO Prefazione (alla 12 a edizione)... Pag. V INTRODUZIONE 1. Produzione, consumo, finanza. Le attività produttive: il lavoro subordinato, il lavoro autonomo, l attività d impresa... Pag. 1

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA VII INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni.... pag. XV Capitolo Primo PREMESSA 1. Premessa.... pag. 1 2. Evoluzione storica. Appalti urbanistica edilizia....» 2 3. Le norme applicabili....»

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIX Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING 1.1. Introduzione... 1 1.2. I pregiudizi... 2 1.3. La tutela.... 4 1.4. La mancanza di una

Dettagli

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO

CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO CONTRIBUTO UNIFICATO PER L ISCRIZIONE A RUOLO Si riportano qui di seguito le tabelle ed i criteri di calcolo del contributo unificato per i procedimenti giurisdizionali riguardo ai quali ne è previsto

Dettagli

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Firenze, martedì 26 maggio 2015 Università degli Studi di Firenze - Scuola di Economia e Management

Dettagli

10 COSE DA SAPERE SUL SOVRAINDEBITAMENTO E SULLA LEGGE 3/2012

10 COSE DA SAPERE SUL SOVRAINDEBITAMENTO E SULLA LEGGE 3/2012 10 COSE DA SAPERE SUL SOVRAINDEBITAMENTO E SULLA LEGGE 3/2012 1) Definizione di sovraindebitamento secondo la L. 3/2012 Sovraindebitamento è la situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XV 1 Richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato. Rigetto per sopravvenuto provvedimento di espulsione... 1 Rigetto dell istanza di rinnovo del permesso

Dettagli

Registri che devono essere tenuti presso gli uffici giudiziari (2) (3). (1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 28 dicembre 2001, n. 300, suppl. ord.

Registri che devono essere tenuti presso gli uffici giudiziari (2) (3). (1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 28 dicembre 2001, n. 300, suppl. ord. Ministero della giustizia D.M. 1-12-2001 Registri che devono essere tenuti presso gli uffici giudiziari. Pubblicato nella Gazz. Uff. 28 dicembre 2001, n. 300, suppl. ord. Epigrafe Premessa 1. 2. 3. Modelli

Dettagli

Avv. Giorgio Cesare Amerio Avv. Giuseppe Vitrani PROCESSO TELEMATICO LE ESECUZIONI INDIVIDUALI E CONCORSUALI

Avv. Giorgio Cesare Amerio Avv. Giuseppe Vitrani PROCESSO TELEMATICO LE ESECUZIONI INDIVIDUALI E CONCORSUALI Avv. Giorgio Cesare Amerio Avv. Giuseppe Vitrani PROCESSO TELEMATICO LE ESECUZIONI INDIVIDUALI E CONCORSUALI PROGRAMMA Aspetti comuni alle procedure concorsuali nel processo telematico Le procedure esecutive

Dettagli

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI INDICE Presentazione... Avvertenza... pag VII XIII Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione per la salvaguardia dei diritti

Dettagli

Aspetti operativi del nuovo processo tributario

Aspetti operativi del nuovo processo tributario di Armando Urbano Aspetti operativi del nuovo processo tributario L accertamento esecutivo Il contributo unificato La nuova nota di iscrizione a ruolo Le controversie minori: Reclamo e mediazione La chiusura

Dettagli

Esami di Stato di abilitazione all'esercizio professionale per Esperto contabile Elenco delle tracce sorteggiate nelle sessioni precedenti

Esami di Stato di abilitazione all'esercizio professionale per Esperto contabile Elenco delle tracce sorteggiate nelle sessioni precedenti Esami di Stato di abilitazione all'esercizio professionale per Esperto contabile Elenco delle tracce sorteggiate nelle sessioni precedenti I^ sessione 2012 Materie aziendali: Il candidato illustri i principi

Dettagli

Torino, 3 aprile 2013 ITER LEGISLATIVO

Torino, 3 aprile 2013 ITER LEGISLATIVO AVV. PAOLO PAUTRIE CASSAZIONISTA REVISORE CONTABILE p.pautrier@pautrier.it AVV. ROBERTA DI MAGGIO CASSAZIONISTA r.dimaggio@pautrier.it AVV. MARGHERITA LO CASTRO m.locastro@pautrier.it Torino, 3 aprile

Dettagli

LA FASE STRAGIUDIZIALE

LA FASE STRAGIUDIZIALE INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Normativa di riferimento LA FASE STRAGIUDIZIALE 1. Provv. (Isvap) 13 dicembre 2002, n. 2136. Approvazione del modulo di denuncia di sinistro per l assicurazione obbligatoria

Dettagli

Parte prima IL SINDACO DI SOCIETÀ

Parte prima IL SINDACO DI SOCIETÀ Parte prima IL SINDACO DI SOCIETÀ 1. Il revisore legale contabile... 3 1.1. La riforma del diritto societario: premessa introduttiva... 5 1.2. Il registro dei revisori legali... 17 1.3. Il registro del

Dettagli

ACCETTAZIONE DELL INCARICO DI CURATORE

ACCETTAZIONE DELL INCARICO DI CURATORE ALL. 1 - Accettazione incarico Fall. n./...r.f. TRIBUNALE DI Ufficio Fallimentare FALLIMENTO... Sent. n.:... del:... G.D.: dott Curatore:... ACCETTAZIONE DELL INCARICO DI CURATORE (ART.29 L.F.) Il sottoscritto

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA L ATTIVITÀ DI LOCAZIONE FINANZIARIA CAPITOLO 1 I SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE FINANZIARIO

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA L ATTIVITÀ DI LOCAZIONE FINANZIARIA CAPITOLO 1 I SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE FINANZIARIO Presentazione del Prof. Vincenzo Buonocore... VII Prefazione.... XXI Introduzione... 1 PARTE PRIMA L ATTIVITÀ DI LOCAZIONE FINANZIARIA CAPITOLO 1 I SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE FINANZIARIO 1.1. Il d.lgs.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DI DICHIARAZIONI, RISCOSSIONE, ACCERTAMENTO E SANZIONI IN MATERIA DI TRIBUTI COMUNALI, NONCHE NORME PER L

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DI DICHIARAZIONI, RISCOSSIONE, ACCERTAMENTO E SANZIONI IN MATERIA DI TRIBUTI COMUNALI, NONCHE NORME PER L REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DI DICHIARAZIONI, RISCOSSIONE, ACCERTAMENTO E SANZIONI IN MATERIA DI TRIBUTI COMUNALI, NONCHE NORME PER L ANNULLAMENTO DEGLI ATTI IN VIA DI AUTOTUTELA TITOLO I AMBITO

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni...

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XXIII 357 DIRITTO DELLE PERSONE FISICHE, DEI MINORI ED INCAPACI di ADRIANO PISCHETOLA VI.357.1 Atto di disposizione del proprio corpo relativamente alle tecniche

Dettagli

L ESECUZIONE ESATTORIALE

L ESECUZIONE ESATTORIALE L ESECUZIONE ESATTORIALE CONVEGNO DEL 22 OTTOBRE 2010 PORDENONE Fabio Gallio - Avvocato e Dottore Commercialista in Padova e-mail: fgallio@terrineassociati.com Federico Terrin - Avvocato Tributarista in

Dettagli

Studio Galeotti Flori - Firenze. Dott. Stefano Berti

Studio Galeotti Flori - Firenze. Dott. Stefano Berti COMPIUTI NELL AMBITO DI PROCEDURE FALLIMENTARI ED I PROVVEDIMENTI DI AGGIUDICAZIONE, ANCHE IN SEDE DI SCIOGLIMENTO DI COMUNIONI; LA TASSAZIONE DEGLI EVENTUALI CONGUAGLI Firenze, 25 marzo 2015 1 IMPOSTA

Dettagli

TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI TRAMITE PROCEDURA COMPETITIVA

TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI TRAMITE PROCEDURA COMPETITIVA TRIBUNALE DI PADOVA *** FALLIMENTO: X Group s.p.a. in liquidazione n. 177N/2013 GIUDICE DELEGATO: Dott.ssa Maria Antonia Maiolino CURATORE: Dott.ssa Monica Benetollo AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI TRAMITE

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE CORSO DI FORMAZIONE La Riforma della Legge Fallimentare nei suoi aspetti pratici 3 a giornata Venerdì 19 Maggio 2006 Esercitazioni

Dettagli

Risoluzione n.279/e. Roma,12 agosto 2002

Risoluzione n.279/e. Roma,12 agosto 2002 Risoluzione n.279/e Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,12 agosto 2002 Oggetto: Acquisto pro-soluto credito IVA futuro e compensazione tra debiti tributari ante fallimento e crediti emergenti

Dettagli

ADEMPIMENTI DEL LIQUIDATORE

ADEMPIMENTI DEL LIQUIDATORE COMMISSIONE COMITATO SCIENTIFICO AREA PROCEDURE CONCORSUALI PROCEDIMENTI DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO E DI LIQUIDAZIONE DEL PATRIMONIO PARTE TERZA ADEMPIMENTI DEL LIQUIDATORE ADEMPIMENTI

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

TRIBUNALE DI LANCIANO

TRIBUNALE DI LANCIANO TRIBUNALE DI LANCIANO AVVISO DI VENDITA ESECUZIONE IMMOBILIARE NRGE 84/2007 -SETTIMO ESPERIMENTO- L Avv. Camillo Colaiocco con studio in Lanciano alla Via Floraspe Renzetti n.29, delegato ai sensi dell

Dettagli

FONDAV A TUTTI GLI ISCRITTI ALLE OO.SS./AA.PP.

FONDAV A TUTTI GLI ISCRITTI ALLE OO.SS./AA.PP. FONDAV Fondo Pensione Complementare Personale Navigante di Cabina Sede legale e uffici: Piazza Barberini, 52 00187 Roma Telefono: 06/37355418 Telefax: 06/37519629 E-mail: segreteria.fondav@ci-spa.it Codice

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 560/2008 R.G. Delegato: Notaio Marco Tottolo QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Marco Tottolo, delegato ex art.

Dettagli

Relatore: Riccardo Bonivento

Relatore: Riccardo Bonivento Il programma di liquidazione ex art. 104-ter l.fall., la relazione al Giudice Delegato e i rapporti riepilogativi ex art. 33 l.fall. Relatore: Riccardo Bonivento Dottore Commercialista in Padova Padova,

Dettagli

I RAPPORTI CON LA PARTE ASSISTITA

I RAPPORTI CON LA PARTE ASSISTITA Corso di studi DEONTOLOGIA E ORDINAMENTO PROFESSIONALE I RAPPORTI CON LA PARTE ASSISTITA 21 aprile 2008 Avv. Laura Marini Avv. Fabrizio Ariani Il primo nemico dell avvocato è il cliente Ma se rispettiamo

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO

SEPARAZIONE E DIVORZIO SEPARAZIONE E DIVORZIO Prefazione... XIII I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI 1 SEPARAZIONE CONSENSUALE E CONIUGI ECONOMICAMENTE AUTONOMI La questione... 3 Analisi dello scenario... 3 Inquadramento strategico...

Dettagli

OGGETTO: INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA DELLA POSIZIONE PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE DI CUI ALL ART. 5 DEL D.LGS. 80/92

OGGETTO: INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA DELLA POSIZIONE PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE DI CUI ALL ART. 5 DEL D.LGS. 80/92 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Legale Roma, 22 Febbraio 2008 Circolare n. 23 Allegati 14 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori

Dettagli

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA Milano, 27, 28 febbraio, 6, 7, 13, 14, 20, 27, 28 marzo, 17 aprile 2015 Obiettivi La Scuola dei Professionisti della crisi di impresa nasce con l obiettivo

Dettagli