'La Scienza e la Teologia di fronte alla Sindone'. DSS001, 3 ECTS. Corso introduttivo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "'La Scienza e la Teologia di fronte alla Sindone'. DSS001, 3 ECTS. Corso introduttivo"

Transcript

1 UPRA SIND 2012 DSS001 Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (UPRA) Othonia. Centro internazionale di Studi scientifici sulla Sindone in collaborazione con CIS, Centro Internazionale di Sindonologia, Torino ISF, Istituto Scienza e Fede, Roma, UPRA Facoltà di Teologia, Roma, UPRA propongono il Diploma di specializzazione in Studi Sindonici. Strumento privilegiato di evangelizzazione e catechesi. Punto di incontro per il dialogo Fede e Scienza. Anno accademico 'La Scienza e la Teologia di fronte alla Sindone'. DSS001, 3 ECTS. Corso introduttivo p. Gianfranco Berbenni (Varese-Roma) portale web dedicato piattaforma web di lavoro personale ad ampio raggio Saluto 001. Questo è il secondo anno di vita del Diploma di specializzazione in Studi Sindonici, iniziativa culturale che intende collocare a livello universitario l'argomento 'Sindone'. Saluto cordialmente gli iscritti al Corso, sia quanti partecipano direttamente nelle strutture dell'ateneo in Roma, sia quanti seguono gli incontri in via telematica. Ringrazio in anticipo quanti si dedicano per la buona riuscita del Diploma di specializzazione in Studi Sindonici, p. Rafael Pascual e p. Hector Guerra in prima istanza. Ricordo anche il dott. Gian Maria Zaccone del CIS e la dott. Maria Chiara Petrosillo, Segretaria del predetto Diploma.

2 A tutti i Corsisti e gli Uditori un sincero augurio di vivere un'esperienza viva e interessante del Mistero pasquale, attraverso la testimonianza silenziosa del Sacro telo che avvolse il Corpo immacolato del Signore Gesù, morto sulla croce - come primizia di Divino amore (Agnello pasquale) - e come vittima di Espiazione (Agnello mite - Capro espiatorio). L'intero Corso. I 12 incontri (24 lezioni) 002. In dodici incontri, con complessive 24 lezioni accademiche, ci si introduce in modo integrale all'argomento "Scienza e Teologia di fronte alla Sindone". Sono presentate tutte le principali tematiche scientifiche e teologiche legate al Sacro Telo, distinguendo tre modulazioni di metodo nell'interpretazione dei dati e nella loro comunicazione. Questi moduli sono correlati all'identificazione del Soggetto Avvolto: 1. un uomo, affisso, morto, torturato in precedenza; 2. il personaggio storico di Gesù, di Nazareth; 3. le attribuzioni - religiose* e cristiane* - della persona di Gesù, partendo dal titolo di Maestro-Rabbì sino a quello teofanico di 'Dio fatto uomo' Novità ermeneutiche I tre moduli contengono altrettante innovazioni nell'approccio al Documento Sindone. Il primo di essi offre l'opportunità di filtrare il linguaggio scientifico e massmediale, abituando i soggetti locutori a usare un codice linguistico "elementare". Intendo dire che quando si accosta la Sindone in tale prospettiva, si evidenzieranno elementi basilari, senza aggiungere alcunché sull'identità storica o teologica del Soggetto. A questo livello, non si parla di 'crocifissione', ma di 'affissione' o simili; si riconosce lo stato di morte violenta del Soggetto avvolto; si notano chiari segni di torture che hanno preceduto una terribile fine. Il secondo modulo è dedicato ai processi di identificazione del Soggetto storico, Gesù di Nazareth, nel nostro caso, usando stili narrativi legati alla scienza esegetica, archeologica e storica. Il terzo modulo, suddiviso a sua volta in due sezioni, adatta i propri codici linguistici alle e- sigenze delle Religioni e del Cristianesimo. Decisivo è lo sforzo di rispettare la sensibilità religiosa islamica, confuciana, induista, shintoista nel presentare il fenomeno Sindone. L'area cristiana, dedicata allo 'scandalum crucis' e alla paradossale 'potentia Dei in passione Filii', sarà accessibile soltanto a quanti ne chiederanno accesso esplicito (Login). In tal modo riproponiamo una prassi arcaica, diffusa tra le comunità cristiane nel II secolo dopo Cristo, definita come 'Disciplina dell'arcano'.

3 004. Novità nella Didattica e siti/portali Web. Con il presente corso DSS001 si può disporre dell'utile supporto informatico. Abbiamo preparato in tal senso un portale web, destinato a contenere una grande quantità di dati librari e iconografici. Ci riferiamo all'indirizzo del portale web primo servizio culturale telematico, redazionalmente riferibile alla responsabilità di p. Berbenni, con elaborazione di dati offerti al visitatore gratuitamente, senza alcun scopo di lucro, ma con obbligo di citazione della fonte primaria e secondaria. Questo impegno sarà seguito, poi, anche dal sito di Othonia, espressione ufficiale del Centro internazionale di Studi sindonici collegato all'upra Materiali didattici: files chiusi e aperti Su Internet, dunque, saranno disponibili la maggior parte dei materiali utili al Diploma, testi e immagini, foto e video. I files si presentano in formato PDF e, alcune mappe concettuali, nel formato MM7 (Mind Manager della Mind Jet). Di ciascuna cartella o file si darà informazione se si tratta di materiale 'chiuso' o completo, oppure 'aperto', suscettibile di aggiornamento. In quest'ultimo caso ci si dovrà sempre riferire alla data (giorno-mese-anno) inserita nel titolo del file. Ad esempio, il file di questa lezione, aperto, è SIND UPRA Diploma 01 introduzione 19ott Titolo e aree di ricerca "Scienza e Teologia di fronte alla Sindone" è un titolo onnnicomprensivo. I tre terminicardine, Sindone, Scienza, Teologia, sono infatti riassuntivi delle aree di ricerca che attendono quanto si incamminano nella conoscenza della Sindone e dell'uomo che vi è stato avvolto. Nostra intenzione è mantenere il più possibile alto il livello di ricerca, di documentazione, di comunicazione dei dati collegati alla Sindone. In merito anche allo stesso Sacro Reperto, si cerca di ottimizzare il servizio bibliografico e iconografico (foto, video, web), filtrando criticamente la qualità dei vari elementi disponibili. Il settore biblico-teologico, poi, hanno particolare attenzione critica e qualitativa, considerato che il Soggetto avvolto nel Telo funerario è con grande affidabilità Gesù di Nazareth, cuore rivelativo del Cristianesimo Gli enti o soggetti promotori - Othonia, Centro internazionale di Studi sindonici.

4 Fondato nel 2009 sulla scia delle iniziative sindoniche del Master Scienza e Fede (Apra ) e delle attività di p. H. Guerra, intende perseguire un approccio selettivo e scientifico alla Sacra Sindone. - Upra/Apra, Facoltà di teologia e Istituto Scienza e Fede, STOQ (Science and Theology Ontological Quest) Master Scienza e Fede. Struttura universitaria romana dell'istituto Legionari di Cristo, L'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e il polo di Università pontificie STOQ hanno presentato tra i propri programmi di studio anche la Sindone di Torino, facilitando in tal modo la costituzione dell'attuale 'Diploma di specializzazione in Studi sindonici'. - CIS, il Centro internazionale Sindone, Torino, emanazione della cinquecentesca Confraternita del Sacratissimo Sudario, è il diretto Ente collaboratore del Cardinale di Torino, Custode pontificio della Sindone Iconografia sindonica di partenza. Con tre immagini sindoniche entriamo in un primo contatto, introduttivo, con la Sindone. Esse sono scelte con precisi criteri didattici: - la prima intende offrire il più recente e migliore prodotto fotografico, realizzato nel 2008 da una struttura tecnica, Haltadefinizione, collegata alla De Agostini di Novara. - La seconda foto, realizzata nel lontano 1969, è a tutt'oggi quasi sconosciuta nel mondo sindonologico e, ancor più, nel mondo dei mass-media: si tratta di una splendida foto realizzata all'infrarosso da Giovanni Battista Judica Cordiglia, in occasione dei Lavori della Commissione di esperti scelta dal cardinale Pellegrino per esaminare la Sindone. - Il terzo fotogramma ci porta al 1981, quando, al termine delle analisi di laboratorio seguite alle indagini dell'ottobre 1978, lo STURP (Shroud of Turin Research Project) elaborò al computer alcune foto destinate a Mostre da tenersi in varie metropoli, passando pure da Hong Kong Il volto sindonico a definizione molto elevata (HHD), La Sacra Sindone entrò nell'obiettivo culturale e industriale di una società specializzata in acquisizione di immagini artistiche (l'ultima Cena, di Leonardo da Vinci) ad altissima definizione. La stampa diede ampia relazione dei risultati di questo nuovo tipo di fotogrammi, specie quando riferì delle gigantografie rese possibili grazie alle tecnologie di acquisizione di nuova generazione.

5 010. Volto 2008 HHD (Haltadefinizione), elaborato da GFB con due passaggi di contrasto immagine (ottobre 2011). L'elevatezza di pixel nella ripresa fotografica ha rivelato e confermato particolari che erano emersi tramite altre metodologie. Si noti, per esempio, sulla guancia dx del Volto (a sx di chi guarda l'immagine) nel mezzo dell'impronta riconducibile ad un violento colpo trasversale vibrato con una canna o bastone, una piccola piaga che era nota soltanto con la foto all'infrarosso, di cui si parla appena dopo Il Volto sindonico all'infrarosso (IR), Immagine ancora poco diffusa nonostante sia stata realizzata nel 1969, è rappresentativa della nostra opzione di uso e presentazione di documenti quasi inediti, non rinvenibili nelle pubblicazioni sindoniche correnti, anche scientifiche. La versione che presentiamo è con viraggio blu scuro e fu donata dall'autore - Giovanni Battista Judica Cordiglia - a mons. Giulio Ricci verso la fine degli anni '70. Tutto quanto è visibile è materiale biologico, di varia natura, evidentemente. molti particolari saranno oggetto di spiegazione appropriata in altra sede. Per il momento si fa notare - come la presunta 'immagine corporea' sia in realtà provocata da materiale biologico; - il colpo trasversale sulla la guancia destra rechi, al suo centro, un evidente segno di piccola piaga; - la punta del naso reca evidente una forte escoriazione/piaga, provocata presumibilmente da una caduta e da contatto con il terreno. Il fatto è stato confermato anche dai prelievi STURP, presentati nella relazione di Schwortz (vedi Bibliografia indicizzata, p. 8-10). - La 'goccia' sanguigna sul ciglio sinistro, forma una piccola pozza ematica, nella micro-area del baffo sinistro.

6 - L'antica piega sottostante la zona del mento barbato, è colma di materiale biologico Sindone intera, in negativo e in positivo a colori (STURP 1982). Una prima visione totale del telo funerario denominato in greco 'sindon', termine che ne designa la composizione fitochimica (lino), è qui offerta con una elaborazione computerizzata del gruppo di ricerca americano STURP.

7 Con una semplice sovrapposizione delle immagini in negativo (in basso, impronta scura) si ottiene un effetto parziale di tridimensionalità. Riportando il fotogramma in positivo, ciò che risultava in rilievo viene presentato come effetto di impronte 'scavate' nella superficie del telo. Questo effetto è utile nel processo interpretativo ed è di grande effetto visivo se si osserva l'area dorsale del Soggetto avvolto: colpi di flagello hanno colpito la schiena, i glutei e le gambe. Notiamo, tuttavia, che si è di fronte ad un normale processo di inversione fotografica: il medesimo risultato lo abbiamo, infatti, anche nelle impronte delle mani, e in questo caso, chiaramente non si tratta di effetto di escavazione Tipologia del Corso DSS001 Il Corso introduttivo che stiamo iniziando ha in se stesso alcuni caratteri specifici: - è molto sintetico. Se infatti si fa un paragone con il medesimo tipo di Corso destinato ad un percorso formativo, pedagogico (mistagogico, per meglio esprimerci), si noterà che le lezioni sono di numero superiore e i contenuti hanno una strutturazione differente, orientata ai valori religiosi e spirituali. - Apre al valore scientifico della critica dei testi, dei dati di laboratorio, del confronto plurimo di fotogrammi e videogrammi di vario genere.

8 014. Tassonomie del Corso Complessive 9 (nove) Unità Didattiche (UD), racchiudono i 12 (dodici) incontri programmati e le consuete 24 (ventiquattro) lezioni accademiche, previste per il Ciclo annuale Diamo l'elenco delle UD centrali, con esclusione di quelle dedicate all'introduzione e alla Conclusione (UD 1 e UD 8): UD 2 - L'oggetto Sindone UD 3 - L'oggetto Sindone e le scienze UD 4 - Il Soggetto avvolto. Uomo ucciso. UD 5 - Il Soggetto avvolto. Gesù di Nazareth in Galilea UD 6 - Soggetto avvolto: dal Maestro*, Profeta, al perfetto vero Dio UD 7 - Santa* Sindone: Chiesa e società Strumenti di lavoro-studio per l'intero Corso Come primo apporto allo studio scientifico della Sindone indichiamo due files del tutto dedicati al tema: - innanzitutto la nostra Bibliografia indicizzata, - e l'elenco bibliografico diffuso e aggiornato dal noto sito gestito da Barrie M. Schwortz, professore invitato nel nostro Diploma di specializzazione in Studi sindonici Alcuni rilievi sulla Bibliografia indicizzata. In una prima sezione segnaliamo alcune opere che vanno considerate fondamentali per qualsiasi dibattito e ricerca che intendono fregiarsi della qualifica di scientificità (pp. 1-48). Ci riferiamo, in particolare, - agli 'Atti' della Commissione di Esperti nominata dall'arcivescovo di Torino, Cardinale Michele Pellegrino, nel 1969, La S. Sindone. Ricerche e studi Torino, Rivista Diocesana Torinese (supplemento), gennaio 1976, 122 pp. e alle 'Osservazioni' critiche seguite nel gennaio 1977, a cura dei Centri di sindonologia di Torino e di altre città. (Bibliografia indicizzata, pp. 1-3); - agli 'Atti' o Proceedings del convegno a porte chiuse del gruppo americano che dopo pochi mesi piglierà il nome di STURP. Detto convegno si tenne ad Albuquerque, New Mexico, nelle vicinanze del celebre Laboratorio nazionale di Los Alamos;

9 - l'articolo conclusivo e riassuntivo delle ricerche STURP, redatto alla fine del 1982 e pubblicato nei primi mesi del 1984, A Comprehensive Examination of the Various [Blood] Stains and Images on the Shroud of Turin], a cura di E.J. JUMPER, A.L. ADLER, J.P. JA- CKSON, S.F. PELLICORI, J.H. HELLER, J.R. DRUZIK, trad. italiana dott. Luciano Stoppani, (ed. originale in ACS [: American Chemical Society Advances in Chemistry]), 22/205, Archeological Chemistry III, Joseph B. Lambert Editor, 1984), pp ; - l'importantissimo documento d'archivio, sempre elaborato dallo STURP e presentato ufficialmente al cardinale Ballestrero nell'agosto 1984: A Scientific Proposal for Study the Shroud, redatto dallo STURP, a cura di J. JACKSON, Th. D MUHALA, W. ERCOLINE, A. A- DLER, R. DICHTL R. e R. DINEGAR. Contiene la programmazione di 26 (ventisei) esami di alto valore scientifico e tecnologico. Basti il confronto dei giorni di indagine diretta sul Telo sindonico: erano previsti ben 20 giorni-notti, con turni continuativi dei vari team di ricerca. Si ricordi che i giorni dedicati all'indagine nel 1978 furono 5 (cinque). Uno dei suddetti 26 Esami (il 7, per la precisione) era previsto per la Radiodatazione con l'isotopo C14. Questa indagine sarà l'unica 'scorporata' dall'intero programma di ricerca ed effettuata nell'anno 1988 (dal 21 aprile, con il prelievo dei campioni, al 13 ottobre, giorno della Conferenza stampa organizzata dalla 'Sala stampa della Santa Sede' a Torino). Volendo essere esigenti, non accetteremo alcun dibattito scientifico, se non con chi sia venuto a conoscenza diretta (approfondita) di questo fascicolo, tipico prodotto della 'Grey Literature'. Di tutti i predetti 'titoli' saranno disponibili i testi, sotto varie forme di edizione elettronica (Word, PDF) Altri materiali Il nostro Corso introduttivo metterà a disposizione diversi altri materiali, generalmente offerti in PDF o sotto forma di 'mappe concettuali', elaborate sul programma 'Mind Manager' della Mind Jet (www.mindjet.com). La Galleria immagini o Fototeca di metterà a disposizione molto materiale (vincolato dai vari copyright e a stretto uso di studio personale) L'impegno di ascolto e di studio Ovviamente, qualsiasi Input culturale didattico è vanificato se l'uditore non decide un forte coinvolgimento di ascolto e di studio. Ci si augura che l'intensità dei temi Sindone, Gesù Messia/Cristo, Croce, Risurrezione, Kerygma, siano ragione più che sufficiente per una partecipazione adeguata al nostro Diploma.

10 019. Verifiche immediate Non prevediamo per quest'anno , verifiche online ad esito multiplo (Quiz), strumento privilegiato anche da Aziende internazionali di alto livello industriale e governativo. Gli sforzi sono infatti concentrati sulla gestione delle documentazioni su web Verifica conclusiva a termine Corso A differenza del lavoro complessivo di Diploma (30/40 pagine), il lavoro scritto per il singolo Corso (10/15 pagine) è caratterizzato da alcuni caratteristiche che estrapoliamo dalle 'Note' di segreteria: a. La scelta dell'argomento per la piccola tesi scritta. L'argomento prescelto dal Candidato va sottoposto al titolare del Corso per l'approvazione e per l'eventuale integrazione documentale (bibliografia e fondi) e redazionale (percorso narrativo).. b. I caratteri propri del lavoro. Ci si è iscritti ad un insieme di Corsi di natura universitaria e da ciò deriva lo sforzo di una sempre più matura scientificità nei procedimenti di ricerca e nella elaborazione dei testi. Ciò comporta l'impegno ad essere - coerenti nel dichiarare consultazione personale di fonti e di dati; - critici nel trattamento dei temi, delle ipotesi, dei risultati; - sufficientemente chiari e sintetici nella stesura della tesi. c. La consistenza del manoscritto*-tesi L'elaborato consista in un minimo di 10 (dieci) e massimo di 15 (quindici) pagine, escluso il frontespizio. Interlinea: 1,5 Layout : Normale. Dimensione carattere per il Testo: 14 (se Times New Roman) 12 (se Verdana o simili). " " per le Note: 11 (idem) 9 (idem) Foto o disegni sono da considerarsi 'fuori testo', non computabili nelle 10/15 pagine di tesina Strumenti di lavoro-studio disponibili a partire dalla Prima lezione Mettiamo subito a disposizione - la traccia narrativa della lezione (dispensa sul sito - la Bibliografia indicizzata Conclusione Inizia un itinerario culturale che prevediamo impegnativo e auguriamo interessante. In ogni caso evidenziamo la differenza qualitativa tra una singola Conferenza (anche un ciclo di Conferenze) e il nostro Diploma universitario annuale (100 lezioni e in aggiunta varie Conferenze e Workshop in modo da giungere a 20 credits).

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 TEOLOGIA ECUMENICA RIFORMA DELLA CHIESA E CONVERSIONE Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 1 ISTITUZIONE L Istituto di Studi

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum TEOLOGIA ECUMENICA MATRIMONIO E FAMIGLIA Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia Anno accademico

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum DIALOGO INTERRELIGIOSO DIDATTICA E METODOLOGIA DELLE RELIGIONI Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7)

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7) PONTIFICIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELL EDUCAZIONE «AUXILIUM» via Cremolino, 141-00166 ROMA tel. 06.61564226 fax. 06.61564640 e-mail: segreteria@pfse-auxilium.org ALLEGATO 1 REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

Azione Cattolica Italiana Azione Cattolica dei Ragazzi Diocesi di Torino PROGETTO SINDONE

Azione Cattolica Italiana Azione Cattolica dei Ragazzi Diocesi di Torino PROGETTO SINDONE Azione Cattolica Italiana Azione Cattolica dei Ragazzi Diocesi di Torino PROGETTO SINDONE PROGETTO SINDONE I ragazzi accolgono i ragazzi In occasione dell Ostensione della Sindone indetta dal 10 aprile

Dettagli

MISSIONARIO VINCENZIANO

MISSIONARIO VINCENZIANO GMV: origini, identità, attività... GRUPPO MISSIONARIO VINCENZIANO Origine e storia Bisogna risalire ai primi anni del dopoguerra per trovare la fonte da cui scaturì il MOVIMENTO MISSIONARIO VINCENZIANO.

Dettagli

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 1. VANGELO SECONDO GIOVANNI LEZIONE DEL 21-09-2012 ARGOMENTI: a. Introduzione al corso; i. Il Vangelo di Giovanni parla di che cos

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA DI RELIGIONE CATTOLICA Tenuto conto dei traguardi per lo sviluppo delle competenze e degli obiettivi di apprendimento al termine

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA ELABORATO DAI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO anno scolastico 2012-2013 RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 CURRICOLO DI BASE PER IL PRIMO BIENNIO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ABILITA Scoprire che gli altri sono importanti per la vita. Saper

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO POLIZIA LOCALE 2015

PROGRAMMA FORMATIVO POLIZIA LOCALE 2015 DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO AUTONOMIE LOCALI E DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO PROGRAMMA FORMATIVO POLIZIA LOCALE 2015 COMITATO TECNICO CONSULTIVO PER LA POLIZIA LOCALE REGIONE BASILICATA

Dettagli

OBBLIGO FORMATIVO. Corso operatore grafico

OBBLIGO FORMATIVO. Corso operatore grafico OBBLIGO FORMATIVO Corso operatore grafico Corso operatore grafico La figura professionale Descrizione sintetica della figura: L Operatore grafico, interviene, a livello esecutivo, nel processo di produzione

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA corso triennale post diploma

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA corso triennale post diploma SCEGLI CON IL CUORE pag. 2 Il corso, di durata triennale, permette di conseguire un alta formazione nel campo del design della comunicazione visiva. Il percorso formativo è strutturato in modo da trasmettere

Dettagli

Imparare a vendere la nostra professionalità.

Imparare a vendere la nostra professionalità. Imparare a vendere la nostra professionalità. Imparare a vendere la nostra professionalità. 2010 La preparazione del proprio curriculum è un momento intenso e come tale deve essere vissuto. Presentarsi

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione Art. 6, comma 8, lettera m-bis, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i Decreto interministeriale 6 marzo 2013 Corso di specializzazione con ESAME FINALE

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ART. 1 PRINCIPI GENERALI DI RIFERIMENTO 1. Il titolo

Dettagli

REGOLAMENTO DI FORMAZIONE CAPI

REGOLAMENTO DI FORMAZIONE CAPI REGOLAMENTO DI FORMAZIONE CAPI L adulto che ha fatto una scelta di servizio quale capo nell Associazione, a partire dall ingresso in Comunità Capi si inserisce in un itinerario di Formazione Permanente

Dettagli

Facoltà Teologica del Triveneto Secondo ciclo. Biennio di specializzazione in Teologia Pastorale e Teologia Spirituale

Facoltà Teologica del Triveneto Secondo ciclo. Biennio di specializzazione in Teologia Pastorale e Teologia Spirituale Facoltà Teologica del Triveneto Secondo ciclo Biennio di specializzazione in Teologia Pastorale e Teologia Spirituale Modulistica per la presentazione del Progetto Tesi Ver. 2014.07.17 In questo documento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA SECONDARIA PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE DISCIPLINA AREA ANTROPOLOGICA CLASSI QUINTE LINEE DI COLLEGAMENTO CON IL POF (1)..... PROGETTI.... PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE CLASSE V A-B-C-D DISCIPLINA

Dettagli

Inchiesta sul fenomeno del plagio Università degli Studi di Pisa. La società :

Inchiesta sul fenomeno del plagio Università degli Studi di Pisa. La società : La società : Creatrice del software di sorveglianza e rilevamento del plagio da Internet Vi propone i risultati dello studio effettuato: Inchiesta sul fenomeno del plagio Qualche cifra.. Quasi la metà

Dettagli

MASTER di I Livello. Metodologie e tecniche didattiche per le lingue e civiltà straniere. 2ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA435

MASTER di I Livello. Metodologie e tecniche didattiche per le lingue e civiltà straniere. 2ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA435 MASTER di I Livello 2ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA435 Pagina 1/5 Titolo Edizione 2ª EDIZIONE Area SCUOLA Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2015/2016 Durata Durata

Dettagli

Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett.

Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett. Libera Università degli Studi San Pio V di Roma Anno Accademico 2009/2010 Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (1500 ore 60 CFU) (Legge 19/11/1990 n. 341- art. 6, co. 2, lett.

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. WEB & INTERACTION DESIGN corso triennale post diploma

SCEGLI CON IL CUORE. WEB & INTERACTION DESIGN corso triennale post diploma SCEGLI CON IL CUORE pag. 2 Il corpus del corso, di durata triennale, è costituito da sapere e saper fare legati al mondo del web, delle nuove tecnologie e alla gestione di quelle che definiamo esperienze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s 2014/2015 classe 3 DISCIPLINA : Religione Cattolica

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s 2014/2015 classe 3 DISCIPLINA : Religione Cattolica PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s 2014/2015 classe 3 DISCIPLINA : Religione Cattolica Obiettivi formativi Obiettivi specifici Attività Metodi Verifiche Riflessione guidata. Dio e l uomo operative.. 1. Comprendere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: I.R.C. Classe: IV B I A.S. 2014/15 Docente: Diana Annalisa

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: I.R.C. Classe: IV B I A.S. 2014/15 Docente: Diana Annalisa Disciplina: I.R.C. Classe: IV B I A.S. 2014/15 Docente: Diana Annalisa ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Classe positiva, gli alunni partecipano vivacemente alle lezioni dimostrando spiccato senso

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

Psicologia sociale delle religioni

Psicologia sociale delle religioni Psicologia sociale delle religioni 0-Presentazione del corso (secondo semestre) vers. 0.2 (3 marzo 2014) Germano Rossi 1 germano.rossi@unimib.it 1 Dipartimento di Psicologia, Università di Milano-Bicocca

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione)

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) CONCORSO DOCENTI Premio nazionale per docenti Didattica del REACH e del CLP Seconda edizione Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) Concorso nazionale per

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELLA TESI DI LAUREA LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELLA TESI DI LAUREA OBIETTIVI E SIGNIFICATO La preparazione della tesi di Laurea è un importante opportunità attraverso cui lo studente può esprimere le proprie capacità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA ACCADEMIA DELLA MODA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN

Dettagli

VERBALE N. 2 VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM, DELL ATTIVITA DIDATTICA

VERBALE N. 2 VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM, DELL ATTIVITA DIDATTICA PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N.240/2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/B1, SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE

Dettagli

La Fontana del villaggio

La Fontana del villaggio La Fontana del villaggio Anch io posso attingere alla sorgente! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Abano Terme PD PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO RELIGIOSO Anno Scolastico 2013/2014 Premessa

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO 1 CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) Esistenza cristiana ed etica pubblica REGOLAMENTO Approvato dal Consiglio Direttivo in data 12 marzo 2010 Art.1 Natura e fine di Laikos 1. Il Centro Interdisciplinare

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Master Executive in Security & Intelligence

Master Executive in Security & Intelligence Dipartimento di Scienze della Security, Investigazione e Intelligence Bando del Master Executive in Security & Intelligence Direttore: Prof. MASSIMO BLANCO Coordinamento Scientifico: MASSIMO QUATTROCCHI

Dettagli

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia MILANO-ROMA a.a. 2014-15 Il corso di ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE Profilo in SERVICE MANAGEMENT Laurea triennale Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni Con il sostegno

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

Contenuti di un sito web alcune considerazioni

Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti unici, interessanti e di qualità Il principale problema che tutti i siti devono affrontare riguarda l aere contenuti unici, interessanti e di qualità.

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma

Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma Regolamento dei Dottorati Legenda: PIMS: Pontificio Istituto di Musica Sacra; Regolamento: Regolamento dei Dottorati; Scuola: Scuola Dottorale del Pontificio Istituto

Dettagli

CONCORSO SCIENTIFICO NAZIONALE TORRICELLI-WEB TEMA ANNO 2013/2014

CONCORSO SCIENTIFICO NAZIONALE TORRICELLI-WEB TEMA ANNO 2013/2014 CONCORSO SCIENTIFICO NAZIONALE TORRICELLI-WEB TEMA ANNO 2013/2014 LE NUOVE FRONTIERE DELL INTELLIGENZA ARTIFICIALE Oggi siamo di fronte a un possibile cambiamento di paradigma per l intelligenza artificiale.

Dettagli

Mediazione Linguistica per l impresa

Mediazione Linguistica per l impresa Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Perugia Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT FACOLTÀ DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE e la Scuola Superiore per mediatori Linguistici di Perugia

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª 1 ª UA - Dio Creatore e amico 1 Bim. Ott-Nov Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Percorso Abilitante Speciale P.A.S. a.a. 2014-2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu, 18 ore d aula + 18 ore online) Prof. Giancarlo Gola ggola@units.it Syllabus a.a. 2014-15, versione 01 BREVE

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le finalità, l organizzazione e il funzionamento del Corso di studio in Giurisprudenza

Dettagli

La laurea giusta per trovare

La laurea giusta per trovare La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente Diplomati e laureati: quanti trovano lavoro Con un titolo di studio elevato si riesce a trovare lavoro più facilmente. Lo confermano i risultati

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 Le insegnanti Ferraris Paola Lupo Rosalia Merino Alessia RELIGIONE CLASSE PRIMA

Dettagli

PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA

PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA Scuola primaria di Ponchiera Istituto Comprensivo Paesi Retici Sondrio PREMESSA : CORPO - CUORE contemporanea MENTE PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA Lo sviluppo delle

Dettagli

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE 1 INDICE 1...3 La biblioteca e il catalogo...3 2...4 Tipi di cataloghi...4 3...6 Cenno sulle fonti d informazione...6 4...7 Catalogo e bibliografia...7 5...8

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL POLO BIOMEDICO E TECNOLOGICO

IL DIRIGENTE DEL POLO BIOMEDICO E TECNOLOGICO AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARE NELL AMBITO ESIGENZE DELL UADR FIRENZE UNIVERSITY PRESS

Dettagli

Guida rapida per i corsisti

Guida rapida per i corsisti Guida rapida per i corsisti Premessa La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello studente, si presenta come un sito

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto

Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto PROGETTO POLO DI MILANO PER UNA NUOVA DIDATTICA NELLA SCUOLA PROGRAMMA DI ITALIANO PER L ANNO SCOLASTICO 2014-15 Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto Responsabile del progetto: Prof.ssa

Dettagli

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA

WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA WORD 97 SCRIVERE UNA TESI DI LAUREA PASSO 1 Per prima cosa pensiamo al formato generale della pagina: i margini richiesti da una tesi sono quasi sempre più ampi di quelli di un testo normale. Apriamo ora

Dettagli

newsletter Il Label europeo delle lingue 2009 Un viaggio lungo un anno N 2 - Dicembre 2009

newsletter Il Label europeo delle lingue 2009 Un viaggio lungo un anno N 2 - Dicembre 2009 newsletter N 2 - Dicembre 2009 Il Label europeo delle lingue 2009 Un viaggio lungo un anno Come ogni anno, nel mese di dicembre, ha luogo a Roma la Cerimonia di Premiazione dei progetti vincitori del Label

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

Storia del giornalismo e Storia del giornalismo europeo Prof. Marina Milan

Storia del giornalismo e Storia del giornalismo europeo Prof. Marina Milan Storia del giornalismo e Storia del giornalismo europeo Prof. Marina Milan ISTRUZIONI GENERALI PER L'IMPAGINAZIONE E LA REDAZIONE DELLE NOTE Ogni testo redazionale richiede un editing adeguato che valorizzerà

Dettagli

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova DIOCESI DI ACIREALE Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova FINALITÀ La Scuola Teologica di Base intende offrire, a tutti coloro che lo desiderano, la possibilità di approfondire la propria fede,

Dettagli

La laurea giusta per trovare

La laurea giusta per trovare La laurea giusta per trovare un lavoro stabile e soddisfacente? Diplomati e laureati: quanti trovano lavoro? Con un titolo di studio elevato si riesce a trovare lavoro più facilmente. Lo confermano i risultati

Dettagli

Accademia per Musicisti

Accademia per Musicisti PRESENTAZIONE SINTETICA DEL PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DELLA Accademia per Musicisti e di Promozione e Studio di Culture e Comunicazioni condivisibili PROGETTO ACCADEMIA PER MUSICISTI E DI PROMOZIONE

Dettagli

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Art. 1 Istituzione del Corso di Dottorato di Ricerca Il corso di Dottorato di Ricerca in

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Indice Presentazione 4 Norme per il Corso di laurea specialistica in Disegno industriale del prodotto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO ISTITUTO SUPERIORE DI SCIENZE RELIGIOSE DI PRIMO CICLO S. AGOSTINO PAVIA - VIGEVANO 27100 PAVIA - Via J. Menocchio, 26 tel. 0382/24322 fax 0382/22892 ESTRATTO DEL REGOLAMENTO Estratto del Regolamento attuato

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESAME FINALE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO, A.A. 2014-2015

LINEE GUIDA PER ESAME FINALE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO, A.A. 2014-2015 LINEE GUIDA PER ESAME FINALE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO, A.A. 2014-2015 ATTENZIONE: le informazioni riportate nel presente documento potranno essere oggetto di successive integrazioni. Date esami finali:

Dettagli

MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0003746.30-04-2015

MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0003746.30-04-2015 MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0003746.30-04-2015 Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Ai Dirigenti scolastici delle Istituzioni scolastiche statali e paritarie di ogni ordine

Dettagli

Il Master in Didattica delle Scienze per Insegnanti di Scuola Primaria dell Università di Torino

Il Master in Didattica delle Scienze per Insegnanti di Scuola Primaria dell Università di Torino La qualità nell'insegnamento delle scienze Convegno conclusivo del Master sulla Didattica delle scienze Università degli Studi di Milano-Bicocca, 9-10 novembre 2009 Il Master in Didattica delle Scienze

Dettagli

GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA [GCV]

GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA [GCV] corso triennale GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA [GCV] Progetto: Flavia Pellegrini Comunicazione e informazione sono oggi presenze generalizzate e pervasive che caratterizzano ogni aspetto della quotidianità.

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

www.sandrachistolini.it

www.sandrachistolini.it PEDAGOGIA GENERALE Organizzazione del Corso di insegnamento e del Laboratorio Prof. Sandra Chistolini www.sandrachistolini.it Introduzione I caratteri del corso sono i seguenti Per l'anno accademico 2014/2015

Dettagli

Vademecum per organizzare un evento CaffExpo

Vademecum per organizzare un evento CaffExpo Vademecum per organizzare un evento CaffExpo 1 - Cosa è CaffExpo Nato da un idea del Centro di Ricerca sull agricoltura sostenibile OPERA e sviluppato grazie al contributo importante di altri centri di

Dettagli