Il ministro della Difesa Mario Mauro: «Le nostre missioni di pace per adempiere la Costituzione». 13 pagine speciali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il ministro della Difesa Mario Mauro: «Le nostre missioni di pace per adempiere la Costituzione». 13 pagine speciali"

Transcript

1 settimanale diretto da luigi amicone anno 19 numero dicembre ,00 Poste italiane spa - spedizione in a. p. D.L. 353/03 (conv. L. 46/04) art. 1 comma 1, NE/VR Il ministro della Difesa Mario Mauro: «Le nostre missioni di pace per adempiere la Costituzione». 13 pagine speciali

2

3 EDITORIALI L INDISPENSABILE COMPAGNIA DEI PARIA Il mondo non capirà papa Francesco finché avrà schifo della sua comunità Il nostro è un mondo dove gli uomini sono soli. Soli davanti ai problemi così come davanti agli indici di Borsa che hanno lo stesso potere di vita o di morte che aveva l indice di Nerone. Potere irresistibile. E all apparenza soverchiante anche il piccolo gesto di un vescovo indiano che, postosi alla testa di un corteo di paria (i cosiddetti intoccabili, collocati nel punto più basso della divisione in caste della società induista), è stato pestato e arrestato dalla polizia. Ecco cosa ci fa una Chiesa cattolica in questo mondo. Non fa, come vorrebbe la cultura dominante, il cagnolino di compagnia per dirla con il vangelo di un noto cantautore al «credo che a questo mondo esista solo una grande chiesa che parte da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa». Fa, invece, compagnia e da vincastro alla ricerca di felicità di ogni uomo. Di questa pregnanza c è segno potente nel papato di Francesco fin dalle motivazioni che egli diede alla scelta di alloggiare alla camera 201. «Per me davvero fondamentale è la comunità» disse alla Civiltà Cattolica. «Ho bisogno di vivere la mia vita insieme agli altri». È vero, ammoniva Eliot, «non esiste vita se non nella comunità. E non esiste comunità se non è vissuta in lode di Dio». Forse, è proprio da questa tendenza alla lode di Dio senza comunità (così consona a una cultura dominante individualista e narcisista) che Francesco vuole metterci in guardia anche con gesti che hanno così vasta risonanza perché in essi tutti possiamo riconoscere una concreta compagnia da uomo tra gli uomini. Giacché quello che Cristo fece tra gli uomini e concretamente fece dando se stesso fino alla morte, fu precisamente dare se stesso in una comunità di uomini che arriva fino ai paria di oggi. LE LINEE GUIDA CHE IGNOREREMO Se il ministero ci detta perfino cosa pensare su omosessualità e diritti Lgbt Tanto per portarsi avanti rispetto al ddl Scalfarotto il cui obiettivo è introdurre lo psicoreato e tappare la bocca a chi non condivide il credo della chiesa gay, l 11 dicembre il ministero italiano per le Pari opportunità ha presentato le Linee guida per un informazione rispettosa delle persone Lgbt. Trattasi del compendio di direttive Ue che prescrive cosa sia corretto pensare e scrivere. E noi dovremmo accettare di dividere le persone in categorie Lgbt, eterosessuali e poi magari anche in sottocategorie di diversamente abili Lgbt, diversamente abili eterosessuali eccetera? Perché mai, come italiani e come europei, dovremmo rassegnarci a questo ormai martellante programma di indottrinamento e di irregimentazione? Perché non dovremmo imparare dalla Russia di Putin, dall India di Singh e perfino dalla Cina di Li Keqiang, a opporci a questa tendenza sovvertitrice della realtà fino alla violazione più spudorata del diritto dei bambini ad avere una mamma e un papà? Sappiano i lettori di Tempi che qui non troveranno mai l adeguazione dell intelletto all irrealtà. E se le direttive ci raccomandano di non pensare e scrivere mai più in termini di mamma e papà, uomini e donne ma solo in termini di genitori A e B e di genere neutro, noi disobbediamo. Meno male che Putin c è. E, altro che populismi caro Letta, meno male che a maggio 2014 PERCHé MAI, COME ITALIANI e COME EUROPEI, DOBBIAMO RASSEGNARCI a questo MARTELLANTE PROGRAMMA DI IRREGIMENTAzIONE? «PER ME È fondamentale LA COMUNITà» DISSE BERGOGLIO alla CivILTà CATTOLICA. «Ho BISOGNO DI vivere LA MIA vita INSIEME AGLI ALTRI» si vota per le europee e, ce lo auguriamo di cuore, i cittadini delle nazioni sapranno sovvertire con il loro voto questa Europa da regime. Questo regime di politicamente corretto che, soprattutto le sinistre, hanno edificato nel tradimento della realtà e dei popoli che fondano l Europa. FOGLIETTO Uruguay? No grazie. L idea della cannabis di Stato è uno sballo solo per chi è rimasto agli anni Settanta è totale ma va benissimo. Vado in Uruguay «Non a marzo». Così Emma Bonino ha commentato l approvazione al Senato di Montevideo della legalizzazione della marijuana: si potrà coltivare in casa o acquistare in farmacia, e lo Stato seguirà l intera catena, dalla produzione al consumo. Non è chiaro se l annuncio del ministro degli Esteri italiano sia una conseguenza dell aver reso l erba libera o sia una coincidenza. È chiaro invece che la scelta dell Uruguay è diventata occasione per il rilancio in Italia della modifica della legge sulla droga: la Commissione Giustizia della Camera ha avviato una indagine conoscitiva, affidandone la relazione all antiproibizionista Daniele Farina, di Sel, animatore del Leoncavallo di Milano, mentre i media si chiedono perché non anche da noi. Riesumando argomenti vecchi di decenni: lo spinello non fa male, e quand anche facesse male, ognuno decide della propria salute senza intromissioni dello Stato. Bisognerà riprendere un lavoro culturale, sociale e politico. Per spiegare, dati alla mano, che non va ripristinata la distinzione fra droghe pesanti e leggere, semplicemente perché è falsa: dove è la leggerezza della canna nel momento in cui il Thc, il suo principio, è oggi venti volte superiore che negli spinelli di un quarto di secolo fa, che pure non erano innocui? E per ricordare, circa la pretesa libertà di autodistruggersi, che nessuno ha mai contestato la legge che impone il casco alla guida delle moto. Perché la Costituzione e il buon senso apprezzano il principio di solidarietà, che si articola in diritti (per esempio di ricevere cure in caso di difficoltà) e in doveri: nel momento in cui io ledo di proposito la mia salute, mi sottraggo all adempimento dei quei doveri, e costringo le istituzioni a impiegare risorse per soccorrermi. Perché l identica logica non dovrebbe valere anche per gli stupefacenti? Alfredo Mantovano 25 dicembre

4

5

6 settimanale diretto da luigi amicone anno 19 numero dicembre ,00 SOMMARIO 08 PRIMALINEA UN AVVENIMENTO AD ALTA PERICOLOSITÀ TEGGI, MADDALENA NUMERO 51 Poste italiane spa - spedizione in a. p. d.l. 353/03 (conv. l. 46/04) art. 1 comma 1, ne/vr Il ministro della Difesa Mario Mauro: «Le nostre missioni di pace per adempiere la Costituzione». 13 pagine speciali La gioia bambina viene a esplodere in mezzo a noi, ma ieri come oggi il potere tenta di neutralizzarla con la giustizia di Erode LA SETTIMANA 14 INTERNI LA GIORNATA SULLA GIUSTIZIA FESTA 28 ESTERI L UNIONE EUROASIATICA DI PUTIN CASADEI Foglietto Alfredo Mantovano...3 Esteri Roberto Barducci...22 Presa d aria Paolo Togni...54 Mamma Oca Annalena Valenti...55 Post Apocalypto Aldo Trento...60 Sport über alles Fred Perri...62 Cartolina dal Paradiso Pippo Corigliano...63 Le nuove lettere di Berlicche...66 RUBRICHE 34 ESTERI A PIEDI NUDI A CHIPATA (ZAMBIA) TURCI 38 SPECIALE DIFESA PARLA IL MINISTRO MAURO Stili di vita...54 Per Piacere...57 Motorpedia...58 Lettere al direttore...62 Taz&Bao...64 Foto: AP/LaPresse, Miglio Reg. del Trib. di Milano n. 332 dell 11/6/1994 settimanale di cronaca, giudizio, libera circolazione di idee Anno 19 N. 51 dal 19 al 25 dicembre 2013 DIRETTORE RESPONSABILE: LUIGI AMICONE REDAZIONE: Laura Borselli, Rodolfo Casadei (inviato speciale), Caterina Giojelli, Daniele Guarneri, Pietro Piccinini PROGETTO GRAFICO: Enrico Bagnoli, Francesco Camagna UFFICIO GRAFICO: Matteo Cattaneo (Art Director), Davide Viganò FOTOLITO E STAMPA: Roto2000 S.p.A., Via L. da Vinci, 18/20, Casarile (MI) DISTRIBUZIONE a cura della Press Di Srl SEDE REDAZIONE: Corso Sempione 4, Milano, tel. 02/ , fax 02/ , EDITORE: Tempi Società Cooperativa, Corso Sempione 4, Milano La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITà: Editoriale Tempi Duri Srl tel. 02/ , fax 02/ GESTIONE ABBONAMENTI: Tempi, Corso Sempione Milano, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 tel. 02/ , fax 02/ Abbonamento annuale cartaceo + digitale 60 euro. Abbonamento annuale digitale 42,99 euro. Per abbonarti: GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: L Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione scrivendo a: Tempi Società Cooperativa, Corso Sempione, Milano. Le informazioni custodite nell archivio elettronico di Tempi Società Cooperativa verranno utilizzate al solo scopo di inviare agli abbonati la testata e gli allegati, anche pubblicitari, di interesse pubblico (D.LEG. 196/2003 tutela dati personali).

7

8

9 UN AVVENIMENTO AD ALTA PERICOLOSITÀ DI ANNALISA TEGGI Gesù bandito Il Vangelo sul Natale racconta la novità esplosiva che è la nascita di un Bambino, ma anche tutti i tentativi di disinnescarla: prima si chiudono le porte in faccia a quella famiglia, poi arriva la spada di Erode. Oggi, tra la procreazione responsabile e la pietosa eutanasia infantile, la guerra continua 25 dicembre

10 Sarebbe stato bello avere la borsa di Mary Poppins, qualche giorno fa. Trovandomi a corto di alternative, ho portato con me a una riunione di lavoro mio figlio di tre anni, età di piena esuberanza corporea e linguistica. Mi ero attrezzata con macchinine, biscotti e succhi sperando che il mio pinguino talebano (è tenerissimo, ma tremendo) procurasse danni moderati, magari in un luogo appartato. Inutile. Si è piazzato al centro della scena e, ad alta voce, ha interrotto la conversazione dei presenti per raccontare certe imprese avventurose del suo pirata Lego. È stato allora che, guardando la mia borsa, ho desiderato le risorse del formidabile accessorio di Mary Poppins per riuscire ad arginare l esplosione in atto. Ma mi è stata data una bella lezione. Uno dei colleghi ha preso spunto dall intromissione di mio figlio per affermare che, quando in una conversazione è presente un interlocutore interessato, l attenzione di tutti si focalizza meglio; e ne è derivata una proposta per risolvere una delle questioni per cui ci eravamo riuniti. La mia preoccupazione contenitiva è stata messa all angolo dalla contentezza di mio figlio. È curioso: contenuto e contento sono parole con la stessa origine, eppure il viaggio che per entrambe è cominciato dal verbo contenere ha portato a significati molto diversi, perché variabilissimi sono i modi di trattare ciò che teniamo con noi. Io avrei voluto contenere l energia del figlio che avevo per le mani, mio figlio era contento del pirata che aveva in mano; la mia azione parlava di porre un recinto, quella di mio figlio esprimeva una condivisione. E il mio collega ha fatto come Mary Poppins, ha guardato dalla parte giusta quella del bambino contento. Perché Mary Poppins compare in risposta alla lettera dei bambini e usa quell accessorio formidabile che è la sua borsa non come volevo fare io, cioè per disinnescare la vitalità infantile, ma innanzitutto per estrarre gli oggetti che le occorrono per abitare nella cameretta insieme a loro. Dal momento in cui lei arriva, planando dal cielo col suo ombrel dicembre 2013

11 UN AVVENIMENTO AD ALTA PERICOLOSITÀ PRIMALINEA Arizona, Durante il parto cesareo, la minuscola mano di Nevaeh Atkins si aggrappa a quella del medico lino, il centro di quella dimora si sposta dal salotto alla stanza dei bambini. Sono i genitori a dover spostare gli occhi dai loro vari progetti (il lavoro in banca, la causa delle Suffragette, il rigore domestico) per accorgersi che la casa non è una scatola piena di stanze, ma un vincolo vivo di persone reciprocamente affezionate. C è sempre bisogno di qualcuno che si precipiti giù dal cielo per farci rendere conto che contenuto e contento possono essere sinonimi. È il mestiere di Babbo Natale, che si intrufola dal camino per donarci pacchi che ci fanno lieti. È il mistero a cui volgiamo gli occhi ogni anno a Natale: cantando Tu scendi dalle stelle e guardando la capanna di Betlemme, ci ricordiamo che la gioia ven- ne ad abitare sotto un tetto improvvisato. Per scardinare i nostri recinti c è bisogno dell incursione ardita di un paracadutista che atterri nel nostro giardino con un fuoco d artificio: nel descrivere il paradosso dell Incarnazione, Gilbert Chesterton paragonò Dio a un brigante che scelse di minare il mondo dal basso, mettendo il suo pirotecnico esplosivo in una grotta. E ne L uomo eterno descrisse questa sorpresa deflagrante di Dio dicendo di Gesù Bambino: «Le mani che avevano fatto il sole e le stelle si erano fatte troppo piccole per arrivare alle grosse teste degli animali». Le mani sono la miccia con cui il bambino mette in subbuglio il mondo, con esse manifesta candidamente un tratto distintivo della natura umana, e cioè il nostro essere creature relative. Una bella stretta di mano All inizio del 2013 è dilagata sul web l immagine della nascita della piccola Nevaeh Atkins. Il fatto, accaduto in Arizona, è stato immortalato dal papà, che ha scattato una foto durante il parto cesareo di sua moglie, in cui si vede la minuscola mano della bimba che spunta dal grembo materno aggrappandosi alla mano del medico che la sta facendo nascere. Nascere è una bella stretta di mano, l inizio di quel tripudio di relazioni continue che è la vita. Ed è nell infanzia che l essenza relativa dell uomo si mostra nella sua forma fondamentale ed estrema. Se vogliamo, il bambino è proprio un estremista e un fondamentalista, rivendica il suo posto di interlocutore interessato a tutti gli interlocutori: i verbi adatti a lui sono ridere, piangere, correre, afferrare, spingere, le parole che usa sono sempre, mai, mio, perché, voglio, ancora. Con la voce e con le mani accende il suo contenuto, che è una materia infiammabile, perché si nutre del legame vivo con ciò che incontra. A ben vedere, gli eventi narrati dal Vangelo sul Natale contengono, oltre alla novità esplosiva che è la nascita di un bambino, anche tutti i tentativi di disinnescare un soggetto a così alta pericolosità: prima si chiudono le porte in faccia a quella famiglia, poi arriva la spada di Erode. Prima si prova a tenere fuori, poi a fare fuori. Perché non c era posto per loro nell albergo. Da allora non è cambiato nulla; attorno a noi il mondo si fa sempre meno ospitale alla vita, come scrive Michael O Brien: «L uomo è arrivato a credere, consciamente o meno, che la salute, la fertilità, la generosità siano problemi che occorre limitare, cambiare o controllare a ogni costo» e aggiunge: «La nostra società sta costruendo un mondo in cui non ci sono più stanze. Voglio dire che ci sono sempre meno stanze nel cuore degli uomini moderni. Se il mondo sta diventando qualcosa di inadatto per i bambini, allora cambiamo il mondo, non eliminiamo i bambini, perché eliminare i bambini rende il mondo un luogo in cui è assolutamente inadatto vivere» (da L Attesa). Le nostre scatole troppo piccole Certi contenuti ostentati come battaglie di civiltà non renderanno la nostra vita più contenta, perché stanno chiusi in scatole molto piccole. Scatole di preservativi, in lode alla procreazione responsabile e a estemporanei incontri senza contatto; relazioni senza vincoli relativi. Blister di pillole, in lode alla libertà della donna di fare le proprie scelte, offrendole la premura di esercitare questo diritto in perfetta solitudine. Scatole per educare i bambini, come la sex-box distribuita negli asili della Svizzera (un kit formativo per introdurre i bambini di età prescolare a conoscere tutte le declinazioni esperienziali legate alle pratiche sessuali e al piacere responsabile che ne deriva). Un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la 25 dicembre

12 terra. Il potere fa sempre i suoi controlli e i suoi bilanci; di recente ci si è messi a fare censimenti sui medici obiettori di coscienza, quelli che negli ospedali esercitano il diritto di non praticare aborti, e ci si scandalizza che siano in aumento. Dalle colonne de L Espresso si è anche puntato il dito contro la Regione Lombardia, che ha confermato i finanziamenti ai Centri di aiuto alla vita quasi fossero organizzazioni terroristiche. E alle misure contenitive si affianca la violenza della spada. «Erode ebbe senza dubbio scrive sempre Michael O Brien delle importanti argomentazioni per commettere la strage degli innocenti e immagino che il motivo principale fosse la necessità di tutelare il bene del suo popolo, l economia, la sicurezza interna del paese, tutte cose che non significano altro che la tutela della sua corona». Il caso del Belgio, in cui la legge sull eutanasia è stata estesa ai bambini, è emblematico di quanto una spada possa camuffarsi da medicina. Si può fare una strage, proprio mentre si vuol far credere che ci si sta prendendo cura dell uomo. La testa fuori dalla finestra Il contenuto muore se viene solo contenuto, cioè sigillato dentro scatole a tenuta stagna. Invece, del bravo creativo si dice che pensa out of the box; in altre parole, si sporge oltre il recinto della propria testa e guarda da vivo un mondo che è vivo. Faceva così anche il signor Pickwick, le cui avventure ci racconta Charles Dickens cominciano il giorno in cui, guardando la via trafficata fuori dalla «Erode scrive O BrIEn EBBE senza dubbio importanti argomentazioni per compiere la strage degli innocenti e immagino che IL motivo principale fosse la necessità di tutelare IL BEne del popolo, l economia, la sicurezza, TUTTE cose che significano SOLO la tutela della corona» sua stanza, riflette sul fatto che a molti basterebbe guardare quel via vai di uomini da dietro il vetro di una finestra: «Tali sono gli angusti criteri di quei filosofi che tenendosi paghi all esame delle cose direttamente tangibili, non guardano alle verità che vi si nascondono. Allo stesso modo, io potrei esser soddisfatto di contemplare per sempre questa via, senza fare alcuno sforzo per penetrare nelle misteriose regioni che da ogni lato la circondano». Pickwick esce di casa con valigia, cannocchiale e quaderno degli appunti; sale su una carrozza e osserva ciò che incontra sporgendo la sua testa fuori dal finestrino di quella vettura in corsa. Il tumulto del mondo è un grande fermento di eventi insospettabili, a cui l uomo partecipa con la variabile altrettanto grande che è la sua libera capacità relativa. «È difficile dire se il Big Bang sia stato un bene o un male», affermava poco tempo fa Claudio Magris dalle colonne del Corriere della sera, in un articolo dedicato al valore della vita e a temi drammatici come l eutanasia e il suicidio. Considerando la cosa in termini generali, non è affatto scontato dire che il contenuto dell esplosione primordiale ci lasci contenti. Su questo argomento le scatole anguste della pura teoria possono offrire infinite analisi, interpretazioni e pensieri; il Creatore, invece, ha pensato out of the box. Dio mise la testa fuori dalla finestra della sua eternità, si lanciò nel mondo e fu adagiato in una mangiatoia. E fu come se l attenzione del mondo si spostasse dal salotto degli adulti alla cameretta dei bambini. In fondo, una bella sorpresa può essere avvolta anche in una scatola semplice e per accogliere una vita non occorre il lusso. In Finlandia il governo fornisce a ogni donna in attesa una scatola di cartone piena del necessario per accudire i neonati nei loro primi mesi di vita, e la scatola stessa può essere usata come primo letto per il bimbo. Tra le pareti altrettanto semplici di un rifugio improvvisato si udì il pianto di Gesù Bambino e quello resta l unico scoppio vitale in grado di garantirci che per quanto difficile sia stare dentro il contenuto del Big Bang, non è solo sentimentale esserne contenti. Il primo respiro di Oliver Twist Dickens direbbe che, a chiunque abbia voglia di ascoltarlo, il pianto di un bambino ha sempre una storia da raccontare: «Non sono disposto a dire che venire alla luce tra quelle squallide pareti sia una fortuna, ma affermo tuttavia che nel caso particolare di Oliver Twist non sarebbe potuto accadere niente di meglio. In effetti, solo con gran difficoltà fu anzitutto indotto a respirare operazione noiosa, ma tuttavia necessaria alla nostra esistenza. Per un poco rimase steso e boccheggiante su di un materasso, più nel mondo di là che nel mondo di qua. Orbene, se in quel breve periodo Oliver avesse avuto intorno a sé nonne prudenti, zie ansiose, infermiere esperte e abilissimi medici, sarebbe certo stato subito ammazzato. Ma non essendo presente che una povera vecchia, un po confusa per aver bevuto un insolita razione di birra, la questione fu dibattuta tra Oliver e la Natura. Con il risultato che, dopo alcuni sussulti, il bambino respirò, starnutì ed informò tutti che quell ospizio aveva un nuovo fardello da sostenere e lo fece con gli strilli più acuti che ci si potesse aspettare da un maschietto, venuto in possesso da non più di 3 minuti e 15 secondi di quell utile accessorio che è la voce». n dicembre 2013

13 UN AVVENIMENTO AD ALTA PERICOLOSITÀ PRIMALINEA FINE DI UN ILLUSIONE Tolta la carne resta solo il potere DI GIOVANNI MADDALENA O il pensiero sgorga da una vita oppure non esiste scampo al dominio della tecnica. Cristiana o atea che sia. Così se ne rese conto anche Foucault È appena uscito in Francia il libretto L origine de l hermenéutique de soi (L origine dell ermeneutica del sé), trascrizione delle lezioni tenute dal celebre filosofo Michel Foucault al Dartmouth College nel Si tratta di conferenze in parte note ma l edizione è nuova, curata e preziosa e l editore Vrin la espone nelle sue vetrine davanti alla Sorbona. Nell occasione vale la pena ripensare a quanto Foucault qui propone perché ha a che fare con la nostra condizione attuale, nel bene e nel male. Foucault è il teorico della genealogia del sé come frutto di relazioni di potere. L io, il soggetto, non è altro che il frutto di una storia di tecniche di dominazione. E di tutte le dominazioni, secondo Foucault, quella cristiana è stata forse la più decisiva. È il cristianesimo a cui è dedicata una delle due conferenze che ha messo sotto controllo, e persino sotto auto-controllo, il pensiero interiore tramite tecniche di confessione gestuali e verbali molto concrete ed efficaci. La filosofia cartesiana e il mondo moderno che da essa nasce hanno solo tradotto queste tecniche in altre forme di sapere, scientifico e umanistico, concretizzato in accademie e manicomi, nelle morali borghesi o negli stati totalitari. Contrariamente agli illuministi, ai marxisti e agli idealisti, per Foucault non c è possibilità di liberazione o di miglioramento tramite il sapere, né che esistano vie politiche di riscatto dal dominio sociale e personale che controlla tutto, dal sesso al pensiero. Come egli stesso dice nell interessante dibattito finale riportato nel libro, se nei primi anni Settanta aveva potuto pensare che esistesse un esperienza nuova e libera, più fedele alla vita stessa, ora questa illusione è svanita nel crudo riconoscimento di una tecnica onnipervasiva. Immagino che Foucault avrebbe letto in questo senso la globalizzazione informatica: l estensione di tecniche di controllo del pensiero. Ci sono molti aspetti interessanti in questa visione. Innanzitutto il fatto che Foucault svolga sempre un analisi non teorica, incarnata in forme storiche. Un pensiero lo vedi nel gesto che lo esprime, non in una lezione analitica. Si capisce il cristianesimo dal gesto della confessione più che dal trattato. In secondo luogo, Foucault spiega la pervasività e la violenza del potere che sembra portarci ad avere tutti gli stessi giudizi, volenti o nolenti. Omologazione, la chiamava Pasolini. Infine, il pensatore francese mette al centro del dibattito il cristianesimo. Chiaro, secondo Foucault il cristianesimo ha intensificato il controllo su di sé e sul pensiero, una concezione astratta di verità come sapere dominante e dogma invece che come utilità alla vita, un asfissiante tecnica di sacrificio per eliminare ciò che non è conforme alla verità intellettuale certificata. Il fallimento di noi moderni Nel dibattito Foucault descrive la storia del pensiero moderno come il tentativo di costruire un interpretazione positiva del soggetto senza sacrificio e dolore, che arrivi a una verità che non sia quella della dottrina. Abbiamo fallito, dice Foucault, e dovremmo finalmente accettare che non ci siano verità e bene ma solo tecnica e potere. Oppure, il lettore si chiede: visto che si è fallito, non è meglio tornare a quel cristianesimo? Se il cristianesimo è quello di Foucault fatto di dominazione, sapere e sofferenza, non è tollerabile. Ma il cristianesimo di cui parla Foucault corrisponde alla vera natura del fatto cristiano? Certo, molte volte il cristianesimo sembra essere solo questo, soprattutto nella versione clericale e spiritualista degli ultimi secoli. Esiste un altra versione del cristianesimo? Questa è la domanda che nasce sentendo nelle parole del grande intellettuale francese la nostalgia per una verità fatta di carne e di felicità, densa di gesti e non di pensieri disincarnati, frutto di relazioni libere e non di dominio clericale, nella quale il sacrificio sia per amore di qualcuno e non per certificare un dogma. Est-il possible? 25 dicembre

14 INTERNI la madre della crisi italiana Senza vero Diritto la stabilità è sogno Testimonianze da pugno nello stomaco ed esperienze dal cuore di tenebra di un sistema giudiziario che resiste al cambiamento e allo spirito di riconciliazione nazionale. Nella giornata sulla giustizia promossa da Tempi-Panorama magistrati e avvocati finalmente uniti nell urgere riforme DI Lodovico Festa dicembre 2013

15 25 dicembre

16

17 LA MADRE DELLA CRISI ITALIANA INTERNI Una sessantina di presenti, una trentina di interventi, dalle alle (con un breve break per un paio di tramezzini) cioè cinque ore e.it GLI INTERVENTI Per non perdersi nulla Da Antonio Lattanzi, arrestato preventivamente quattro volte e assolto dopo dieci anni, all ex ministro dell Ambiente Corrado Clini. E poi il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Molte testimonianze degli intervenuti alla giornata sulla giustizia si possono leggere integralmente sul sito del settimanale Tempi. mezza di discussione: questi alcuni numeri sulla giornata di studio sulla giustizia, magari ristretta ma sicuramente massacrante, promossa sabato 14 dicembre alla libreria Mondadori di piazza Duomo da Panorama e Tempi, coordinata dai due direttori, Giorgio Mulé e Luigi Amicone, e da un principe del giornalismo giudiziario come Maurizio Tortorella, con l affettuosa e produttiva collaborazione di Radio Radicale (la videoregistrazione integrale della giornata è visibile su rappresentata dal garantista per eccellenza Michele Bordin. Giornata di studio, ma certamente non tradizionale. Per comprenderlo bastano i potenti pugni allo stomaco che hanno inferto alcuni tra i primi intervenuti: da Marcello Gualtieri, manager di Telocom Italia tenuto in galera per mesi e poi assolto, a Mario Rossetti, manager di Fastweb anche lui a lungo incarcerato, spogliato dei suoi beni e poi assolto, ad Antonio Lattanzi, assessore di un comune abruzzese «arrestato quattro volte consecutivamente» e poi assolto. Nonché l intervento (con un video) dell ex ministro Corrado Clini che ha documentato come l azione di settori della procura di Taranto contrapposta a quella delle varie istanze dello Stato ha determinato drammatici guasti produttivi impedendo insieme concreti interventi risolutivi delle questioni ambientali: più tardi Marco Boato, in un contributo per altri versi notevole, ha preso le difese dei pm sostenendo però una linea di intervento emergenzialista della magistratura che in tutti gli altri casi indicava come guasto decisivo. Emozionanti poi le parole di don Gino Rigoldi su come affrontare compiti di assorbimento e rieducazione delle devianze giovanili senza puntare tutte le carte sulla giustizia penale. Insomma, tutto tranne che una discussione in punta di penna bensì radicata nella carne viva di uomini messi alla gogna dal circuito mediatico giudiziario scatenatosi in specie dopo il 92, che accompa- In queste immagini alcuni momenti dell incontro di sabato scorso. A lato, da sinistra a destra, il direttore di Panorama Giorgio Mulé, il direttore di Tempi Luigi Amicone e il giornalista di giudiziaria Maurizio Tortorella. Sotto, da sinistra a destra, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia; il cappellano del Beccaria don Gino Rigoldi; Cosimo Ferri, magistrato e oggi sottosegretario alla Giustizia del governo di Enrico Letta gna ai comunque terribili effetti della carcerazione, la tortura psicologica più devastante per la consapevolezza che non sarai mai riscattato da media che dedicano titoli da nove colonne alla tua incriminazione e nove righe alla tua assoluzione. Per superare le divisioni Partire dalle persone: questa una chiave per superare quelle divisioni che hanno impedito di affrontare concretamente la crisi tra Stato e sistema giudiziario che tutti gli intervenuti hanno in qualche modo riconosciuto. In un appassionata telefonata, Clemente Mastella ha ricordato le sue traversie (ancora più terrorizzanti perché altri guardasigilli nelle sue condizioni, da Filippo Mancuso ad Anna Maria Cancellieri, hanno subito lo stesso trattamento) quando nel governo Prodi tentò di avviare provvedimenti di riforma della giustizia. Parimenti terrificante la ricostruzione di Boato della Bicamerale del 1997 quando da relatore sulla questione delle garan- 25 dicembre

18 INTERNI LA MADRE DELLA CRISI ITALIANA zie presentò una bozza (gran parte delle questioni sollevate nella giornata di studio del 14 dicembre sul profilo dei reati ricorda l ex senatore i ruoli di pm e giudici, la difesa della privacy erano nella bozza ben concretamente affrontate) che fu approvata a larga maggioranza (contro solo Rifondazione). Il giorno dopo ricorda sempre Boato si svolse il congresso dell Anm la cui presidente Elena Paciotti disse di non approvare della bozza neanche le virgole. Poi intervenne il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro che (preferendo il sindacato dei magistrati alla solenne commissione interparlamentare per la riforma dello Stato) disse di condividere le parole della Paciotti dalla prima all ultima. Boato dice che alla fine decisiva fu la ritirata di Silvio Berlusconi: qualcuno dubita che vi fosse ancora un clima in grado di riformare alcunché. Un associazione unitaria Forse la giornata di studio può vantare un risultato nell avere introdotto un piccolo elemento di pacificazione, un invito a disarmare in parte le reciproche fazioni (garantisti/giustizialisti, destra/sinistra, magistrati/avvocati) per aprire uno spiraglio agli interventi più necessari: preziose in questo senso le parole del sindaco di Milano Giuliano Pisapia (da sempre garantista ma particolarmente sbilanciato alla ricerca di pacificazione). Di due parlamentari, uno del Pd (Enzo Carbone) e uno di Forza Italia (Luca D Alessandro); di due principi del foro considerati particolarmente duri come Maurizio Paniz e Grazia Volo, di due magistrati come Luigi Bitto e Nicola Cerrato nonché di Stefano Dambruoso, già magistrato e ora di destra o di sinistra, chiunque IN questi vent anni ha provato a RIformaRE la giustizia È stato fermato. da UN capo dello stato O dalla macchina del fango parlamentare di Scelta civica. Forse proprio questa apertura a un clima nuovo è la cosa più preziosa di questa giornata anche se, se sono rose si vedrà solo quando e se fioriranno. Peraltro, poi, va evitato il rischio di dimenticare tanti specifici contributi di particolare qualità: da quelli di avvocati come Vittorio Spigarelli (presidente delle Camere penali) che ci ha ricordato come i diritti non sono indivisibili (neanche quelli dei mostri ), di Claudio Caiazza sulla custodia cautelare, di Filippo Dinacci sul rapporto codice/reato, di Carlo Cerami su giustizia e amministrazione pubblica, di Domenico Aiello sulla volatilità del concetto di obbligatorietà dell azione penale, di Giuseppe Lucibello sul segreto istruttorio. In parte un po meno conciliante è stato lo splendido intervento di Nicolò Zanon su come la pervasività della magistratura nello Stato italiano (il ministero della Giustizia finisce di fatto nelle mani dei magistrati distaccati e anche i membri laici del Csm sono condizionati dai loro segretari magistrati distaccati e naturalmente ben divisi tra le correnti del sindacalismo togato) sia elemento decisivo del carattere chiuso del nostro Stato evidentemente in crisi. A lui ha risposto Cosimo Ferri, magistrato e oggi sottosegretario alla Giustizia del governo Letta, con la massima cortesia, con diverse aperture riformiste ma mantenendo ben ferme le classiche posizioni conservatrici della Anm su separazione delle carriere e mantenimento della sezione disciplinare all interno del Csm. Infine tre interventi di grande interesse: Fulvio Giacomassi della segreteria confederale della Cisl che ha richiamato alcune perplessità sollevate da Raffaele Bonanni su decisioni di tribunali o della Corte costituzionale, ricordando una delle caratteristiche fondamentali del sindacato fondato da Giulio Pastore: le sue radici sono in fabbrica e negli accordi, mentre la via giudiziaria alle lotte porta solo a svuotare il sindacato. Poi Valentino Maimone, venuto da Roma insieme a Benedetto Lattanzi, ha spiegato l esperienza del suo sito errorigiudiziari.com, la migliore banca dati in Italia sui casi di malagiustizia, base anche per proposte immediate e in un certo senso minime (come la patente di innocenza o condizioni razionali per i risarcimenti da errore giudiziario). Rilevante l intervento di un leader storico dei radicali milanesi, Lorenzo Strik Lievers, che ha ricordato le basi delle grandi battaglie garantiste dei pannelliani impegnati anche questo Natale in una marcia per l amnistia. Un punto è un po mancato nel dibattito: quello del rapporto impresa/giustizia, fattore critico delle difficoltà economiche nazionali. Comunque va ricordato come questa giornata costituisca l avvio di un lavoro che recupererà almeno si spera i temi tralasciati. Infine non è male sottolineare come il successo di una giornata di questo tipo non si misuri solo da chi parla ma anche da chi viene ad ascoltare e così si predispone a interloquire, tra questi segnaliamo: Gabriele Albertini, Paolo Barbi, Cesare Cavalleri, Franco Debenedetti, Emiliano Franzoni, Ugo Finetti, Mariastella Gelmini, Stefano Parisi, Antonio Pilati e il giurista torinese Michele Rosboch. Non finisce qui, hanno assicurato i due promotori, Amicone e Mulè, dalla «giornata sarà ricavata una piattaforma che sarà inviata ai partecipanti per cercare di dare vita a un associazione unitaria». A occhio la prossima iniziativa potrebbe essere organizzata per febbraio n dicembre 2013

19

20

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli