IL PARLAMENTO EUROPEO E I CITTADINI.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PARLAMENTO EUROPEO E I CITTADINI. http://www.europarl.europa.eu/"

Transcript

1 IL PARLAMENTO EUROPEO E I CITTADINI

2 La Posta del cittadino Descrizione: La Posta del cittadino è un servizio che consente a qualsiasi cittadino di contattare il Parlamento europeo il quale provvederà a rispondere alle sue domande. È a disposizione dei cittadini una casella di posta elettronica per permettere loro di porre domande, chiedere informazioni e presentare proposte al Parlamento europeo. Presentazione > La posta del cittadino Esempi ( > Italiano > Pagina iniziale Europarl > Elezioni 2009 > Prospettive nazionali) I cittadini italiani interrogano il Parlamento europeo Le domande più frequenti degli italiani Nel corso del 2007 e del 2008 più di persone da tutta Europa hanno posto delle domande al Parlamento europeo e al suo Presidente, Hans-Gert Pöttering, tramite la Posta del cittadino. Di queste, circa erano italiani. La maggior parte riguardava le politiche nazionali, ma molti di questi vertevano anche sul Parlamento stesso e su talune politiche dell'ue, come ad esempio l'economia, l'immigrazione e gli affari sociali. Vediamo più nel dettaglio cosa preoccupa di più gli italiani. Tra il 2007 e il 2008, il Servizio "Posta del cittadino" del Parlamento europeo ha ricevuto domande da parte dei cittadini dei 27 Stati membri dell'ue e molte altre sono venute da paesi terzi. I più assidui sono stati i francesi, con il 23,2% del volume totale delle domande poste (pari a ), seguiti dai tedeschi (14,6%, 8.100), dagli italiani (12,2%, 6.792), dai britannici (8,5%, 4.711) e dagli spagnoli (8,3%, 4.619). Solo 140 domande sono giunte dall'estonia, ultima in classifica. Oltre che sul numero di domande, che dipende anche dalla rispettiva popolazione totale, vi è una forte differenza tra il genere di quesiti posti dai cittadini dei diversi Stati membri. Il 93% dei belgi di lingua olandese, ad esempio, ha posto domande sull'unione europea (il 61% sul Parlamento europeo) e solo il 7% si è riferito alle politiche nazionali. L'UE ha interessato anche l'86% dei lussemburghesi (54% sul PE), l'84% dei britannici (42% sul PE), il 79% dei tedeschi (45% sul PE) e il 76% degli spagnoli (27% sul PE). Per gli italiani, questa percentuale scende al 63% (28% sul PE), mentre le questioni nazionali salgono al 37%. Per bulgari e rumeni, le questioni nazionali rappresentano invece la priorità, con rispettivamente, il 61 e il 69% dei quesiti posti. Tra le questioni europee, il mercato interno e la libera circolazione hanno interessato in modo particolare il Portogallo e l'irlanda, l'ambiente e il benessere degli animali è stata una priorità degli olandesi, il lavoro e gli affari sociali sono particolarmente sentiti in Lettonia e in Slovacchia, mentre politica estera, diritti dell'uomo e immigrazioni sono i temi più spesso abbordati da cittadini tedeschi e francesi. E gli italiani? Abbiamo detto che il 37% si è interessato alle politiche nazionali, il 28% al Parlamento europeo e il 35% alle politiche dell'ue. Tra queste ultime, l'economia e la finanza rappresentavano il 7% delle domande. Con ognuno il 5% seguono i temi legati al lavoro e agli affari sociali, agli affari istituzionali e all'allargamento, all'ambiente e al benessere degli animali, alle relazioni esterne e all'immigrazione, nonché al mercato interno. Il 3% ha riguardato l'istruzione, la formazione e la cultura. Più in particolare: 1

3 Politiche nazionali Sono qui raggruppate le richieste di aiuto indirizzate al PE al fine di risolvere la questione dei rifiuti a Napoli e nella Regione Campania, i commenti sulla politica interna del governo e sul rispetto delle direttive europee da parte dell'italia, le domande relative alla sicurezza delle infrastrutture stradali e alla possibilità di intervento del PE in materia. Il Parlamento europeo Il Parlamento europeo ha ricevuto molte domande relative al suo funzionamento e alle sue attività tra cui un frequente interessamento in merito alle modalità di assegnazione del Premio Sacharov per la libertà di pensiero. Tra le altre questioni, spiccano le domande concernenti le procedure da espletare per effettuare visite collettive e individuali presso il PE nelle sue sedi di Strasburgo, Bruxelles e Lussemburgo, le richieste di documentazione di materiale archivistico e bibliotecario, le richieste di opuscoli informativi, le questioni relative a direttive, regolamenti e raccomandazioni del PE, i recapiti di europarlamentari e gruppi politici, le questioni procedurali relative ai tirocini retribuiti (Borse di studio opzione Schuman o opzione giornalismo) e non retribuiti presso il PE. Economia e finanza Sono raggruppate in questa categoria tutte le domande concernenti le modalità e le procedure per ottenere finanziamenti europei in vista della realizzazione di progetti di diversa natura, dal sociale alle piccole e medie imprese. Lavoro e affari sociali Gli italiani si sono più volte indirizzati al PE per ottenere un aiuto per la ricerca di un lavoro nei diversi Stati membri dell'unione europea, per denunciare situazioni di disagio sociale per la mancanza di lavoro o a causa di un impiego precario e a tempo parziale, o chiedere informazioni circa la sicurezza del lavoro e questioni relative alle normative in materia di contratti di lavoro. Affari istituzionali e allargamento dell'unione europea Si tratta di domande concernenti i Trattati istitutivi dell'unione europea, in particolare il Trattato di Lisbona oltreché di domande concernenti Paesi in via di adesione e i Paesi di recente adesione. Mercato interno e diritti dell'uomo La libera circolazione di beni, servizi, capitali e persone, la tutela del consumatore e l'impegno del PE in merito alla tutela dei diritti dell'uomo sono le principali preoccupazioni degli italiani. Ambiente e benessere degli animali Spesso i cittadini pongono domande relative all'impegno del Parlamento europeo nella lotta contro il cambiamento climatico, oltreché per esprimere preoccupazioni e richieste di aiuto per la difesa degli animali contro il maltrattamento e il loro abbandono. Relazioni esterne dell'unione europea e immigrazione Questa categoria include quesiti relativi alla Politica europea di vicinato, domande di cittadini immigrati interessati alle politiche nazionali in materia di immigrazione e preoccupazioni in materia di pubblica sicurezza. Istruzione, formazione e cultura Si tratta di domande concernenti il riconoscimento dei diplomi universitari, informazioni e richiesta di materiale bibliografico per la stesura di tesi di laurea, scambi culturali in Europa e nell'area del Mediterraneo, politica culturale dell'unione europea, osservazioni relative all'utilizzo di un'unica lingua in Europa. Petizioni Descrizione: Qualsiasi cittadino dell'unione europea o residente di uno Stato membro può presentare una petizione al Parlamento europeo, individualmente o in associazione con altri, su una materia che rientra nel campo d'attività dell'unione europea e che lo concerne direttamente. Il diritto di petizione, garantito dal 2

4 trattato, è riconosciuto anche alle società, organizzazioni o associazioni con sede sociale nell'unione europea. Una petizione può assumere la forma di una denuncia o di una richiesta e può fare riferimento a questioni d'interesse pubblico o privato. La petizione può contenere una richiesta personale, un reclamo o un'osservazione riguardo all'applicazione della normativa comunitaria o invitare il Parlamento europeo a pronunciarsi su una determinata questione. Queste petizioni offrono al Parlamento europeo la possibilità di richiamare l'attenzione su eventuali violazioni dei diritti dei cittadini europei da parte di uno Stato membro, di autorità locali o di un'istituzione. Presentazione > Petizioni Agorà Descrizione: Agorà è un metodo di concertazione pubblico sui grandi temi dell agenda europea. Nel forum dell Agorà si incontrano le voci dei cittadini europei, attraverso i rappresentanti di associazioni, sindacati, organismi professionali o gruppi di interesse, e i loro rappresentanti eletti. Chi vi partecipa non è invitato soltanto a esprimersi oralmente ma anche a sintetizzare in comune e in forma scritta analisi e proposte che verranno trasmesse alle commissioni parlamentari e a tutte le istituzioni comunitarie e nazionali coinvolte. Diversi mesi prima della riunione dell Agorà viene aperto un sito internet dedicato. Ogni cittadino può reperirvi informazioni su contenuto, funzionamento, organismi partecipanti, documentazione prodotta e può intervenire al forum creato per l occasione. Forum sul cambiamento climatico: Presentazione > Agorà sui cambiamenti climatici > Consultare il forum sui cambiamenti climatici Accesso ai documenti Descrizione: L'articolo 255 del trattato che istituisce la Comunità europea prevede che i cittadini e i residenti nell'unione europea hanno diritto di accesso ai documenti interni del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione. Il Parlamento auspica che la sua attività sia conosciuta e compresa dal pubblico e pertanto mette a disposizione dei cittadini un registro che consente di accedere ai diversi documenti dell'istituzione. Detto registro dei documenti è uno strumento che permette al cittadino di effettuare ricerche sui lavori del Parlamento allo scopo di informare ogni cittadino in merito all'esistenza di differenti documenti elaborati dal Parlamento europeo e permettergli di accedervi. Il registro è completato dagli Archivi storici centrali che coprono il periodo Presentazione > Accesso ai documenti Qual é la cosa più importante che il Parlamento europeo potrebbe fare per te? Descrizione: Il Parlamento europeo offre la possibilità agli utilizzatori di inviare commenti ad alcuni articoli pubblicati sul sito Europarl. C4EAAFC299.node1?language=IT Percorso: > Italiano > Pagina iniziale Europarl > Elezioni 2009 > Perché votare? 3

5 Esempi di articoli su cui inviare commenti Temi chiave delle elezioni europee 2009 * Come trovare il giusto equilibrio fra famiglia e carriera? * Frontiere aperte sì, ma quanto? * Fondi europei: dove investirli? * Quanto ci tieni all'etichetta? * Energia, accendiamo il nostro futuro! * Quanta sicurezza per sentirti sicuro? * Mercati finanziari: come domarli? * Quale energia sarà il motore del futuro? * Uniformare gli standard: sì, ma quanto? * Bio, OGM, origine controllata...come vogliamo mangiare? Ad ogni tema chiave corrisponde una scheda di approfondimento. 6&secondRef=0 Percorso: > Italiano > Pagina iniziale Europarl > Elezioni 2009 > Usa il tuo voto! I temi chiave delle elezioni europee 2009 Altri articoli Percorso: > Italiano > Pagina iniziale Europarl > Elezioni 2009 > Prima pagina EP Live Descrizione: Pagina del sito Europarl da cui è possibile seguire in diretta tutte le sessioni plenarie del Parlamento europeo e molte riunioni delle commissioni parlamentari. Nella medesima pagina è presente un collegamento diretto a EbS (l'europa via Satellite) che è lo spazio di informazione audiovisivo dell'unione Europea, finalizzato alla riproduzione in diretta dei più importanti appuntamenti europei (meetings, briefing, visite ufficiali, conferenze stampa, cerimonie e sessioni plenarie), e alla loro diffusione web nelle 22 lingue dell'ue. EbS consente dunque un monitoraggio settimanale di tutte le attività che coinvolgono il Parlamento europeo. Percorso: > Italiano > Pagina iniziale Europarl > EP live > Guarda e ascolta TH!NK ABOUT IT Descrizione: Blog sulle elezioni europee dell European Journalism Centre (EJC). Il sito è in inglese. 4

LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA

LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA LA DOCUMENTAZIONE DELL UNIONE EUROPEA Come ci si può documentare sull UE? Il modo più veloce per documentarsi sull UE è la consultazione del sito ufficiale dell Unione europea (http://europa.eu), dal quale

Dettagli

Tirocini presso le Istituzioni e le Agenzie europee. Sophia Salmaso (CDE Università di Ferrara)

Tirocini presso le Istituzioni e le Agenzie europee. Sophia Salmaso (CDE Università di Ferrara) Tirocini presso le Istituzioni e le Agenzie europee DURATA: 5 mesi DOVE: presso le Direzioni Generali della Commissione europea (e presso alcuni organi esecutivi o agenzie europee come, ad esempio, lo

Dettagli

Questionario Conosci l Europa

Questionario Conosci l Europa Questionario Conosci l Europa L Antenna Europe Direct Isernia della Camera di Commercio di Isernia opera sul territorio come intermediario tra l'unione europea ed i cittadini a livello locale. La sua missione

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

Le Istituzioni dell UE

Le Istituzioni dell UE Le Istituzioni dell UE Il Parlamento europeo 754 Membri del Parlamento Potere legislativo condiviso con il Consiglio Potere di bilancio condiviso con il Consiglio Potere di controllo politico Il Consiglio

Dettagli

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01 Agenzia Ferroviaria Europea Valenciennes (Francia) Invito a presentare domanda di inserimento nell elenco degli esperti in Fattore Umano incaricati di assistere gli Organismi Investigativi Nazionali di

Dettagli

L'Europa della mobilità per studio e lavoro. Digital Agenda La Guida WIKI

L'Europa della mobilità per studio e lavoro. Digital Agenda La Guida WIKI L'Europa della mobilità per studio e lavoro Digital Agenda La Guida WIKI Firenze, 7 maggio 2011 Francesco Garza (CDE Università degli Studi di Milano) partendo da WikiCDE il Wiki dei CDE italiani http://www.wikicde.it/mediawiki/index.php/pagina_principale

Dettagli

Accordo per l informazione e la consultazione a livello sovranazionale dei dipendenti

Accordo per l informazione e la consultazione a livello sovranazionale dei dipendenti Accordo per l informazione e la consultazione a livello sovranazionale dei dipendenti * del gruppo Deutsche Bank nell Unione Europea Commissione interna Euro Deutsche Bank Premessa In considerazione dello

Dettagli

UNIONE EUROPEA Comitato delle Regioni

UNIONE EUROPEA Comitato delle Regioni UNIONE EUROPEA Comitato delle Regioni Strumenti di comunicazione per i membri del CdR Edizione 2010 Strumenti di comunicazione per i membri del CdR Edizione 2010 Il team Comunicazione e stampa fornisce

Dettagli

Gli europei e le lingue

Gli europei e le lingue Speciale Eurobarometro 386 Gli europei e le lingue SINTESI Rispetto alla popolazione dell'ue, la lingua più parlata come lingua madre è il tedesco (16%), seguita da italiano e inglese (13% ciascuna), francese

Dettagli

TESTO DI LEGGE APPROVATO DAL CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE DELLA LIGURIA NELLA SEDUTA DEL 6 MARZO 2007

TESTO DI LEGGE APPROVATO DAL CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE DELLA LIGURIA NELLA SEDUTA DEL 6 MARZO 2007 REGIONE LIGURIA TESTO DI LEGGE APPROVATO DAL CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE DELLA LIGURIA NELLA SEDUTA DEL 6 MARZO 2007 INTERVENTI DI PREVENZIONE DELLA VIOLENZA DI GENERE E MISURE

Dettagli

Opportunità formative nelle Istituzioni europee

Opportunità formative nelle Istituzioni europee Opportunità formative nelle Istituzioni europee Dott.ssa Barbara Forni Ufficio d Informazione a Milano del Parlamento europeo Chi può candidarsi? Diplomati Laureandi Laureati Tirocini presso il Segretariato

Dettagli

Politiche europee per i giovani

Politiche europee per i giovani Politiche europee per i giovani Roma, 25 maggio 2011 Natalja Montefusco della Commissione europea Base giuridica: Trattato di Lisbona Articolo 165 (ex articolo 149 del TCE) L'azione dell'unione è intesa

Dettagli

Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze!

Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze! 1 Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze! Stage retribuito nel settore della Comunicazione in Costa d Avorio Scad. 22 febbraio 2015 Interpeace, organizzazione no profit svizzera che lavora

Dettagli

QUESTIONARIO. Progetto HOPEurope Speranza Europa

QUESTIONARIO. Progetto HOPEurope Speranza Europa QUESTIONARIO Progetto HOPEurope Speranza Europa Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello Scuole ed enti d'istruzione e formazione superiore Liguria 2014

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 28/9/04)

REGOLAMENTO DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 28/9/04) REGOLAMENTO DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 28/9/04) Art. 1 Istituzione il Consiglio Comunale di San Giorgio a Cremano, riconosciuto: l importanza

Dettagli

MASTER DI SPECIALIZZAZIONE IN STUDI EUROPEI

MASTER DI SPECIALIZZAZIONE IN STUDI EUROPEI ISTITUTO DI STUDI EUROPEI ALCIDE DE GASPERI (D.P.R. N 492 DEL 29/4/1956 E D.P.R. N 1126 DELL 11/10/1982) SCUOLA POST-UNIVERSITARIA DI STUDI EUROPEI 60 ANNO ACCADEMICO 2014-2015 MASTER DI SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

STAGE. nelle istituzioni europee

STAGE. nelle istituzioni europee STAGE nelle istituzioni europee EUROPE DIRECT NETWORK promossa e coordinata dalla DG Comunicazione strumento della strategia europea di una comunicazione di prossimità al cittadino = GOING LOCAL 2 EUROPE

Dettagli

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA PER LA CULTURA

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA PER LA CULTURA LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA PER LA CULTURA Quale è la competenze dell Unione europea nell ambito della cultura? Il trattato di Maastricht (1993) ha consentito all'unione europea, storicamente orientata

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNÀ EUROPEE Bruxelles, 21/VIII/2007 C(2007) 3926 def. DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 21/VIII/2007 recante applicazione della decisione 2007/435/CE del Consiglio per quanto riguarda

Dettagli

IL Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)

IL Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) 1 IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) Il RLS Materiale Didattico Azione Formativa on line di carattere Teorico-Normativo 2 PREMESSE Questa Dispensa Didattica è stata elaborata per l

Dettagli

SHADOW E-CABINET. non solo ombra nuove idee e proposte. il popolo web di Parma elegge i propri rappresentanti

SHADOW E-CABINET. non solo ombra nuove idee e proposte. il popolo web di Parma elegge i propri rappresentanti SHADOW E-CABINET non solo ombra nuove idee e proposte. il popolo web di Parma elegge i propri rappresentanti Progetto di E-DEMOCRACY a cura di ing. Andrea Marsiletti il presente documento costituisce una

Dettagli

Punto informativo itinerante sul territorio comunale di Roseto

Punto informativo itinerante sul territorio comunale di Roseto Punto informativo itinerante sul territorio comunale di Roseto Il Calendario dell'iniziativa Lunedì 3 novembre dalle 17,00 alle 20,00 Cologna Spiaggia - Piazza Re di Puglia Martedì 4 novembre dalle 17,00

Dettagli

Professionisti e accesso ai fondi: una strada in salita la partita è aperta - ai rappresentanti delle professioni tocca ora convincere le Regioni

Professionisti e accesso ai fondi: una strada in salita la partita è aperta - ai rappresentanti delle professioni tocca ora convincere le Regioni 24 Aprile 2014 Professionisti e accesso ai fondi: una strada in salita la partita è aperta - ai rappresentanti delle professioni tocca ora convincere le Regioni Da alcune settimane si è iniziato a parlare

Dettagli

NOI E L UNIONE EUROPEA

NOI E L UNIONE EUROPEA VOLUME 1 PAGG. IX-XV MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese... stato... governo...

Dettagli

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA

LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA LE ISTITUZIONI DELL UNIONE EUROPEA L UE è uno Stato, una confederazione, una federazione, un organizzazione internazionale? È un organizzazione internazionale dotata di ampi poteri che configurano cessioni

Dettagli

Speciale: Opportunità europee per i giovani. On. Aldo Patriciello. Seguimi anche su: GRUPPO POLITICO DEL PARTITO POPOLARE EUROPEO

Speciale: Opportunità europee per i giovani. On. Aldo Patriciello. Seguimi anche su: GRUPPO POLITICO DEL PARTITO POPOLARE EUROPEO On. Aldo Patriciello GRUPPO POLITICO DEL PARTITO POPOLARE EUROPEO Speciale: On. Aldo Patriciello Commissione Industria, ricerca ed energia Commissione Controllo Bilanci Commissione Sviluppo Regionale Parlamento

Dettagli

RISOLUZIONE. L Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

RISOLUZIONE. L Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Servizio Segreteria Assemblea Legislativa Oggetto n. 4630/1 - Risoluzione proposta dalla I Commissione nella seduta del 23 giugno 2009 "Indirizzi relativi alla partecipazione della Regione Emilia-Romagna

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 14.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 240/2014 DELLA COMMISSIONE del 7 gennaio 2014 recante un codice europeo di condotta

Dettagli

CAMPUS EUROPA 2012. percorsi formativi e pratici di cittadinanza attiva. note biografiche dei relatori. promuoviamo la cultura della pace e del futuro

CAMPUS EUROPA 2012. percorsi formativi e pratici di cittadinanza attiva. note biografiche dei relatori. promuoviamo la cultura della pace e del futuro CAMPUS EUROPA 2012 percorsi formativi e pratici di cittadinanza attiva note biografiche dei relatori Silvia Cantoni Professore associato confermato di Diritto internazionale presso la Facoltà di Scienze

Dettagli

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Cagliari, 22 luglio 2010 ore 10.00 Intervento di apertura dei lavori del Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili Simona Pellegrini Vi

Dettagli

DIPLOMA DI PERFEZIONAMENTO IN STUDI EUROPEI I ANNO

DIPLOMA DI PERFEZIONAMENTO IN STUDI EUROPEI I ANNO ISTITUTO DI STUDI EUROPEI ALCIDE DE GASPERI (D.P.R. N 492 DEL 29/4/1956 E D.P.R. N 1126 DELL 11/10/1982) SCUOLA POST-UNIVERSITARIA DI STUDI EUROPEI 53 ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DIPLOMA DI PERFEZIONAMENTO

Dettagli

ALLEGATO 1 - I PARTE

ALLEGATO 1 - I PARTE ALLEGATO 1 - I PARTE SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO Art. 1 - FINALITA -

Dettagli

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI)

STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI) * Traduzione a cura dell Ufficio Relazioni Internazionali e Comunitarie maggio 2007 INTOSAI STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLE ISTITUZIONI SUPERIORI DI CONTROLLO DELLE FINANZE PUBBLICHE (INTOSAI)

Dettagli

Presentazione. del Forum Assonime delle Imprese Regolate (F.A.I.R.)

Presentazione. del Forum Assonime delle Imprese Regolate (F.A.I.R.) Presentazione del Forum Assonime delle Imprese Regolate (F.A.I.R.) Roma, 18 luglio 2002 Il Forum delle imprese regolate, che oggi viene inaugurato, vuole essere un luogo permanente di consultazione e scambio

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

Gazzetta ufficiale C 99 A. dell Unione europea. Comunicazioni e informazioni. Avvisi. 58 o anno. Edizione in lingua italiana. 26 marzo 2015.

Gazzetta ufficiale C 99 A. dell Unione europea. Comunicazioni e informazioni. Avvisi. 58 o anno. Edizione in lingua italiana. 26 marzo 2015. Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 99 A Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 58 o anno 26 marzo 2015 Sommario V Avvisi PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Ufficio europeo di selezione

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 13.09.2005 COM(2005) 426 definitivo Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO concernente la firma, a nome della Comunità europea, della convenzione n. 198 del Consiglio

Dettagli

20 anni di cittadinanza europea

20 anni di cittadinanza europea 20 anni di cittadinanza europea Nel 2013 ricorre il ventesimo anniversario della cittadinanza dell Unione, istituita dal Trattato di Maastricht, entrato in vigore il 1 novembre 1993. I diritti connessi

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

VADEMECUM PER I GENITORI RAPPRESENTANTI DI CLASSE

VADEMECUM PER I GENITORI RAPPRESENTANTI DI CLASSE VADEMECUM PER I GENITORI RAPPRESENTANTI DI CLASSE Premessa Nella scuola dell autonomia i Genitori rappresentano una parte dell utenza e possono avere funzione di primo piano influendo sulle scelte organizzative

Dettagli

Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions

Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions Progetto MoVE Anno 2014 Frequently asked questions Da chi è finanziato il Progetto MoVE? Il progetto MoVE è un iniziativa realizzata nell'ambito del Programma Operativo FSE 2007/2013, con il cofinanziamento

Dettagli

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Questo articolo presenta le statistiche dell'unione europea (UE) in materia di migrazioni internazionali, la popolazione di cittadini autoctoni e stranieri

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE 10.10.2008 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 258 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE AVVISO DI POSTO VACANTE DIRETTORE (GRADO AD 14) DELLA FONDAZIONE EUROPEA PER LA FORMAZIONE

Dettagli

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale ALLEGATO B Regione Toscana Direzione generale della Presidenza - Settore Attività Internazionali D.C.R. n. 26 del 04/04/2012 Piano Integrato delle attività internazionali PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE

Dettagli

LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG

LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG TERZA CONFERENZA AMBIENTALE DEI MINISTRI E DEI LEADER POLITICI REGIONALI DELL'UNIONE EUROPEA LA RISOLUZIONE DI GÖTEBORG Dopo l incontro di preparazione tenuto nella regione Rhône-Alpes, Francia, il 28

Dettagli

COMUNICAZIONE AI MEMBRI

COMUNICAZIONE AI MEMBRI PARLAMENTO EUROPEO 2009-2014 Commissione per le petizioni 29.08.2014 COMUNICAZIONE AI MEMBRI Oggetto: Petizione 0689/1998, presentata da David Petrie, cittadino britannico, a nome dell'associazione Lettori

Dettagli

INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL ART.13 DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N.196 "Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali"

INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL ART.13 DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N.196 Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali Allegato (Modello privacy) INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL ART.13 DEL D.LGS. 30 GIUGNO 2003, N.196 "Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali" Con la presentazione delle domande di immatricolazione

Dettagli

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP

Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP Percezione della sicurezza sul lavoro in Toscana: il caso dei lavoratori immigrati nel settore agro-boschivo - ANOLF/CISL FOCUS GROUP PRESENTAZIONE DEL PROGETTO La CISL ha organizzato questo incontro perché

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche europee Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le politiche europee Cittadinanza europea: riferimenti normativi 1950 - Convenzione di Roma Richiamandosi espressamente ai principi supremi enunciati

Dettagli

COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 16 del 08.02.2013 1 Art. 1 Contenuti e finalità Il programma

Dettagli

Meccanismo di monitoraggio. Convenzione del Consiglio d Europa sulla lotta contro la tratta degli esseri umani

Meccanismo di monitoraggio. Convenzione del Consiglio d Europa sulla lotta contro la tratta degli esseri umani Meccanismo di monitoraggio Convenzione del Consiglio d Europa sulla lotta contro la tratta degli esseri umani Obiettivi della Convenzione La Convenzione del Consiglio d Europa sulla lotta contro la tratta

Dettagli

Anteprima. Il questionario può essere compilato solo online.

Anteprima. Il questionario può essere compilato solo online. Anteprima. Il questionario può essere compilato solo online. Questionario Verso una valutazione intermedia della strategia Europa 2020 dal punto di vista delle città e delle regioni dell'unione europea

Dettagli

Attività a scelta dello studente per l anno accademico 2014/2015

Attività a scelta dello studente per l anno accademico 2014/2015 1 Attività a scelta dello studente per l anno accademico 2014/2015 Attività a scelta programmate a favore degli studenti iscritti ai Corsi di Laurea magistrale delle Classi LM-52, LM-59, LM-59, LM-87/LM-88

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 27.10.2015 COM(2015) 549 final 2015/0255 (NLE) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa alla posizione da adottare, a nome dell'unione europea, nel Comitato europeo per

Dettagli

Decida il popolo europeo. Strategia per l azione quadro Milano, 1 marzo 2008

Decida il popolo europeo. Strategia per l azione quadro Milano, 1 marzo 2008 Decida il popolo europeo Strategia per l azione quadro Milano, 1 marzo 2008 Obiettivi politici fissati dal CC (1) avviare un azione-quadro che includa il rilancio del processo costituente anche tra un

Dettagli

Regolamento concorso Premio per i giovani giornalisti, iscritti alle Scuole di giornalismo 2011

Regolamento concorso Premio per i giovani giornalisti, iscritti alle Scuole di giornalismo 2011 Regolamento concorso Premio per i giovani giornalisti, iscritti alle Scuole di giornalismo 2011 Articolo 1. Organizzazione e scopo 1. La della Commissione europea bandisce un concorso "Premio per i giovani

Dettagli

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it Mercoledì 24 luglio 2013 1 2 Data: 18 /07/2013 Diffusione: PROGRAMMA OPERATIVO FESR, VIA ALLE CONSULTAZIONI Spacca: Innovazione e Macroregione, le strade da seguire per recuperare le risorse - Ancona -

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA AGGIORNAMENTO 2013 DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2011-2013 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA AGGIORNAMENTO 2013 DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2011-2013 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA AGGIORNAMENTO 2013 DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2011-2013 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 8 del30/01/2013

Dettagli

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello 6. Istituzioni dell'unione europea La Corte dei conti dell'ue e la Banca europea degli investimenti

Dettagli

Comunicazioni e informazioni

Comunicazioni e informazioni Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 249 A Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 58 o anno 30 luglio 2015 Sommario V Avvisi PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Ufficio europeo di selezione

Dettagli

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione un po di storia le istituzioni e gli organi dell UE alcune informazioni di base sui paesi membri PAUE 05/06 I / 1 Cronologia dell Unione Europea 1951

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05 Tendenze nazionali nel Processo di Bologna Comunicato stampa In occasione della Conferenza dei Ministri dell'istruzione superiore di Bergen

Dettagli

Gazzetta ufficiale C 92 A. dell Unione europea. Comunicazioni e informazioni. Avvisi. 58 o anno. Edizione in lingua italiana. 19 marzo 2015.

Gazzetta ufficiale C 92 A. dell Unione europea. Comunicazioni e informazioni. Avvisi. 58 o anno. Edizione in lingua italiana. 19 marzo 2015. Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 92 A Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 58 o anno 19 marzo 2015 Sommario V Avvisi PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Ufficio europeo di selezione

Dettagli

Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente

Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente Community_IRDATfvg_ManualeUtente_Vers._1.1 1 INDICE 2. La Comunità virtuale IRDAT fvg...3 3. I servizi della Comunità...3 4. La struttura della Comunità...4 5.

Dettagli

Convegno nazionale I nostri ricercatori: una ricchezza per il Paese e per l'europa Roma, 30 giugno 2008

Convegno nazionale I nostri ricercatori: una ricchezza per il Paese e per l'europa Roma, 30 giugno 2008 Convegno nazionale I nostri ricercatori: una ricchezza per il Paese e per l'europa Roma, 30 giugno 2008 Intervento di Nicola Catalano, ricercatore ISFOL Introduzione 1. Conosciamo tutti l importanza delle

Dettagli

Mobilità in Europa Venezia, 22 marzo 2012. Angela Baranzini Commissione europea Rappresentanza a Milano

Mobilità in Europa Venezia, 22 marzo 2012. Angela Baranzini Commissione europea Rappresentanza a Milano Mobilità in Europa Venezia, 22 marzo 2012 Angela Baranzini Commissione europea Rappresentanza a Milano Indice Commissione europea - Staff figures Le opportunità di studio nell Unione Europea: i programmi

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN TRADUZIONE GIURIDICA. Art. 1 - FINALITA

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN TRADUZIONE GIURIDICA. Art. 1 - FINALITA SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN TRADUZIONE GIURIDICA Art. 1 - FINALITA Presso l'ateneo di Trieste, in conformità all'art 3, comma 9, del DM 22.10.2004

Dettagli

POAT. Europa per i Cittadini. Presentare una proposta di progetto. Comune di Agrigento Giovedì 14 Maggio 2015

POAT. Europa per i Cittadini. Presentare una proposta di progetto. Comune di Agrigento Giovedì 14 Maggio 2015 POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Linea 3 - Ambito 1 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in

Dettagli

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201-1 Classe V A COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO VAIRO NANCY STORIA VAIRO NANCY INGLESE LE PIANE ANTONELLA MATEMATICA FACCHI

Dettagli

Vademecum per organizzare un evento CaffExpo

Vademecum per organizzare un evento CaffExpo Vademecum per organizzare un evento CaffExpo 1 - Cosa è CaffExpo Nato da un idea del Centro di Ricerca sull agricoltura sostenibile OPERA e sviluppato grazie al contributo importante di altri centri di

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 15.4.2015 COM(2015) 156 final Proposta di DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO concernente la mobilitazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione

Dettagli

DAL PEAD AL FEAD: cosa cambia negli aiuti europei contro la grave deprivazione materiale SINTESI LABORATORIO

DAL PEAD AL FEAD: cosa cambia negli aiuti europei contro la grave deprivazione materiale SINTESI LABORATORIO DAL PEAD AL FEAD: cosa cambia negli aiuti europei contro la grave deprivazione materiale SINTESI LABORATORIO Stato dell arte in Europa: - normative, direttive, raccomandazioni della Commissione e/o Parlamento

Dettagli

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano

Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa di Bagnolo in Piano Questionario sul settore informatico della Biblioteca civica Centro Culturale Cà Rossa" di Bagnolo in Piano Gentile Signora, gentile Signore. Le chiediamo cinque minuti per rispondere alle domande del

Dettagli

Articolo 2 Periodo di studio all estero

Articolo 2 Periodo di studio all estero BANDO DI MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGRAMMA DI DOPPIA LAUREA MAGISTRALE DI ECONOMIA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA (ITALIA) E DELL UNIVERSIDAD DE BELGRANO (ARGENTINA),

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DELEGAZIONE ITALIANA PPE - FORZA ITALIA Strasburgo, 13.01.2015

CONFERENZA STAMPA DELEGAZIONE ITALIANA PPE - FORZA ITALIA Strasburgo, 13.01.2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 859 CONFERENZA STAMPA DELEGAZIONE ITALIANA PPE - FORZA ITALIA Strasburgo, 13.01.2015

Dettagli

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA Il programma può subire delle variazioni, si consiglia pertanto di consultare periodicamente il sito www.orientasud.it MARTEDI

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 28.9.2006 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 233 A/3 III (Informazioni) UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDI DI CONCORSI GENERALI (2006/C 233 A/01) L Ufficio europeo di selezione

Dettagli

Regolamento concorso Premio per i giovani giornalisti, iscritti alle Scuole di giornalismo 2012

Regolamento concorso Premio per i giovani giornalisti, iscritti alle Scuole di giornalismo 2012 Regolamento concorso Premio per i giovani giornalisti, iscritti alle Scuole di giornalismo 2012 Articolo 1. Organizzazione e scopo 1. La Rappresentanza in Italia della Commissione europea bandisce un concorso

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA CALRE 2015 1. AUMENTARE RAPPRESENTATIVITA E AUTOREVOLEZZA DELLA CALRE

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA CALRE 2015 1. AUMENTARE RAPPRESENTATIVITA E AUTOREVOLEZZA DELLA CALRE PROGRAMMA DELLE ATTIVITA CALRE 2015 1. AUMENTARE RAPPRESENTATIVITA E AUTOREVOLEZZA DELLA CALRE La CALRE deve diventare ancor più la voce forte, autorevole, ascoltata delle Assemblee legislative regionali

Dettagli

Indice sistematico PRINCIPI FONDAMENTALI

Indice sistematico PRINCIPI FONDAMENTALI Indice sistematico PRINCIPI FONDAMENTALI I diritti sociali nel Trattato di Lisbona... 3 Convenzione 4 novembre 1950 Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell Uomo e delle libertà fondamentali...

Dettagli

Repertorio Normativa

Repertorio Normativa Repertorio Normativa Circolari Ministeriali, Leggi e Decreti Legislativi 2010 C.M. n. 2 dell 8/01/2010 - Indicazioni e raccomandazioni per l integrazione di alunni con cittadinanza non italiana. 2009 C.M.

Dettagli

58o anno 23 aprile 2015 Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO)

58o anno 23 aprile 2015 Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 131 A Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 58 o anno 23 aprile 2015 Sommario V Avvisi PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI Ufficio europeo di selezione

Dettagli

BORSE GOVERNATIVE DEGLI STATI ESTERI

BORSE GOVERNATIVE DEGLI STATI ESTERI Lavorare_001_128.qxd 26-10-2007 10:35 Pagina 63 8. BORSE DI STUDIO 63 8. BORSE DI STUDIO Studiare all estero, soprattutto frequentare un corso post-laurea può costare, e anche molto. Periodicamente tuttavia

Dettagli

RICERCA, ISTRUZIONE E FORMAZIONE:

RICERCA, ISTRUZIONE E FORMAZIONE: RICERCA, ISTRUZIONE E FORMAZIONE: VALORI PER SOCIETÀ SICURE ED INTERCULTURALI di Giovanna Spagnuolo Ci manca la comunità perché ci manca la sicurezza Z. Bauman (Voglia di comunità, Laterza, Bari-Roma,

Dettagli

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI COS È SOLVIT? Scegliere liberamente in quale paese europeo vivere, lavorare o studiare è un diritto fondamentale per i cittadini dell Unione europea. Anche le imprese hanno il diritto di stabilirsi, fornire

Dettagli

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 Presentazione degli indirizzi Dalle ore 9:30 alle ore 10:00 Presentazione Liceo Scienze Umane Dalle ore 10:00 alle ore 10.30 Presentazione Liceo Scienze Applicate Dalle

Dettagli

CITTA DI BIELLA AGENDA 21 LOCALE REGOLAMENTO DEL FORUM PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

CITTA DI BIELLA AGENDA 21 LOCALE REGOLAMENTO DEL FORUM PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE CITTA DI BIELLA AGENDA 21 LOCALE REGOLAMENTO DEL FORUM PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE 1. Disposizioni generali Il Forum Agenda 21 di Biella è promosso dal Comune di Biella nell ambito della valorizzazione

Dettagli

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2016 è prevista la raccolta di informazioni

Dettagli

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 14 del 22/7/2009 1 REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE

Dettagli

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO 1 CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) Esistenza cristiana ed etica pubblica REGOLAMENTO Approvato dal Consiglio Direttivo in data 12 marzo 2010 Art.1 Natura e fine di Laikos 1. Il Centro Interdisciplinare

Dettagli

Corso + Certificazione EIPASS Personale ATA. Scheda del corso

Corso + Certificazione EIPASS Personale ATA. Scheda del corso Corso + Certificazione EIPASS Personale ATA Scheda del corso PRESENTAZIONE Il Corso EIPASS ATA fornisce le competenze necessarie per poter operare attivamente nel moderno contesto scolastico, così come

Dettagli

Convenzione europea sull esercizio dei diritti dei fanciulli

Convenzione europea sull esercizio dei diritti dei fanciulli Convenzione europea sull esercizio dei diritti dei fanciulli Approvata dal Consiglio d Europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 e ratificata dall Italia con la legge 20 marzo 2003 n. 77 Preambolo Gli Stati

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER LA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO PER LA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI CAPO I NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI. Art. 1 Istituzione.. Art. 2 Attribuzioni.. CAPO II ORGANI DELLA

Dettagli

U.O. Agenda 21 Servizio Pianificazione Territoriale Dipartimento Territorio e Ambiente COMUNE DI UDINE REGOLAMENTO DEL FORUM

U.O. Agenda 21 Servizio Pianificazione Territoriale Dipartimento Territorio e Ambiente COMUNE DI UDINE REGOLAMENTO DEL FORUM U.O. Agenda 21 Servizio Pianificazione Territoriale Dipartimento Territorio e Ambiente COMUNE DI UDINE REGOLAMENTO DEL FORUM Art. 1 Il Forum Il "Forum Agenda 21 Locale" di Udine si riconosce nelle raccomandazioni

Dettagli

REGOLAMENTO CONVOL REGIONALE. della Regione

REGOLAMENTO CONVOL REGIONALE. della Regione REGOLAMENTO CONVOL REGIONALE della Regione Art. 1 Costituzione E costituita su delibera della ConVol nazionale la Rete regionale ConVol della Regione come articolazione regionale della ConVol nazionale,

Dettagli

AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE

AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE AVVISO n. 06/2013 - Procedura comparativa per il conferimento di tre incarichi di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo di Esperto di innovazione, programmi europei e relazioni internazionali

Dettagli