PICO Controller 2+2. Manuale d'uso. IMPORTANTE! Conservare questo Foglio. Inviarlo alla Manutenzione o ai Supervisori della dispensa utensili.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PICO Controller 2+2. Manuale d'uso. IMPORTANTE! Conservare questo Foglio. Inviarlo alla Manutenzione o ai Supervisori della dispensa utensili."

Transcript

1 PICO Controller 2+2 Manuale d'uso IMPORTANTE! Conservare questo Foglio. Inviarlo alla Manutenzione o ai Supervisori della dispensa utensili. Per consultare i manuali EFD e i file PDF elettronici, visitare il sito

2 Indice Introduzione Note generali Istruzioni per la sicurezza Validità del manuale d'uso Termini della garanzia Uso previsto Disimballaggio e ispezione Descrizione Specifiche tecniche Autorizzazioni e certificazioni Design e interfacce del PICO Controller Viste dei pannelli anteriore e posteriore Vista del pannello anteriore con elementi di comando Vista del pannello posteriore con interfacce elettriche Aggiunta di una scheda di espansione per i canali 3 e Assegnazione delle prese e livello del segnale Tensione di alimentazione Interfacce di canale Interfaccia CAN Interfaccia di aggiornamento Sorgenti per i livelli di segnale Impulsi in uscita Parametri e intervalli dei valori Comunicazione dati via CAN Bus Telegramma dati CAN Struttura dell'identificatore, campo dati e comandi CAN Esempio di un telegramma CAN...27

3 3 Struttura del programma e menu operativo Menu principale del PICO Controller Menu operativo del PICO Controller Possibili impostazioni dei parametri selezionati/variabili Struttura del menu - Disegno principale Programmi di controllo Cicli di programma, file di programma, impostazioni predefinite Funzioni di un programma di controllo Esempi di programma Avviare un PICO Controller Checklist di avviamento Note sulla funzione ARRESTO D'EMERGENZA Manutenzione e pulizia del PICO Controller Manutenzione Pulizia Sostituzione della batteria Guasti, cause e azioni correttive Appendici Appendice 1: Schema di cablaggio (PICO Controller 2+2-potenziale... interno) Appendice 2: Schema di cablaggio (potenziale esterno) Appendice 3: Disegno 2 canali Appendice 4: Disegno 4 canali...55 Indirizzi dell'assistenza e garanzia...retrocopertina 3

4 Introduzione Nordson EFD è un'azienda globale leader nella distribuzione dei fluidi e il sistema di distribuzione PICO è un'apparecchiatura di qualità eccezionale ed estremamente affidabile. Il sistema di distribuzione PICO è stato progettato appositamente per applicazioni industriali e garantisce un'efficienza notevole per lungo tempo. Il presente manuale contiene informazioni utili per sfruttare al massimo le caratteristiche del sistema di distribuzione PICO. Dedicate alcuni minuti a familiarizzarvi con i suoi comandi e le sue caratteristiche e seguite le procedure di collaudo qui raccomandate. Il contenuto del manuale si basa sull'esperienza ultratrentennale nella distribuzione industriale. La presente guida risponderà alla maggior parte dei vostri interrogativi. Tuttavia, se doveste comunque avere bisogno di assistenza, non esitate a contattare Nordson EFD o il vostro distributore Nordson EFD autorizzato. In Asia, chiamare il numero +86 (21) In Europa, chiamare il numero +44 (0) In Italia chiamare il numero verde In tutti gli altri paesi rivolgersi al distributore Nordson EFD autorizzato o chiamare il numero La promessa di EFD EFD è certa che i suoi prodotti saranno di vostra completa soddisfazione. EFD è impegnata ad assicurare che tutti i suoi prodotti vengano realizzati secondo i suoi inderogabili standard di qualità. Qualora aveste la sensazione di non ricevere tutta l'assistenza di cui avete bisogno, o per sottoporre quesiti o commenti, vi invito a scrivermi o a chiamarmi personalmente. Il nostro obiettivo non è solo costruire le apparecchiature e i componenti più efficienti, ma anche quello di creare relazioni durature con i nostri clienti, basate sul massimo livello di qualità, di servizio e di fiducia. 4 Ken Forden, Presidente

5 Note generali 1.1 Istruzioni per la sicurezza Attenzione! Per evitare danni all'unità L'unità può essere riparata solo da personale addestrato e qualificato*). Prima di effettuare operazioni di manutenzione o riparazione, scollegare l'apparecchiatura dall'alimentazione. Ciò vale specialmente per la connessione e lo scollegamento dei cavi al PICO Controller 2+2 per la manutenzione, la riparazione o la preparazione e l'esecuzione di operazioni di manutenzione e riparazione. Attenzione! General engineering rules apply to use of the equipment. Il PICO Controller 2+2 deve essere installato in modo che le interfacce elettriche siano facilmente accessibili e gestibili e che i componenti di visualizzazione siano chiaramente visibili. Il PICO Controller 2+2 è dotato di tecnologie all'avanguardia ed è un'apparecchiatura affidabile e semplice da utilizzare. Eventuali interventi di manutenzione erronei effettuati da personale non adeguatamente qualificato possono implicare notevoli rischi. Per tale motivo, gli operatori devono essere appositamente addestrati. Attenzione! Modifications to Hardware and Software Per motivi di sicurezza, le riparazioni e le sostituzioni dei componenti hardware dell'unità devono essere effettuate solo dal produttore. Il PICO Controller 2+2 può essere utilizzato esclusivamente per attivare i driver PICO o valvole Nordson EFD da 24 V. Utilizzare l'apparecchiatura in conformità alle condizioni e ai parametri operativi specificati dal produttore e riportati nel presente manuale. Il mancato rispetto delle istruzioni per la sicurezza può implicare una limitazione o la perdita completa delle responsabilità del produttore. Ciò vale anche per le apparecchiature e gli accessori acquistati da altri fornitori. *) Il personale qualificato (in virtù della preparazione, dell'addestramento, dell'esperienza e della perfetta conoscenza delle normative, delle disposizioni, dei regolamenti per la prevenzione degli incidenti e delle condizioni di funzionamento) è stato autorizzato dal responsabile della sicurezza del sistema all'esecuzione delle operazioni necessarie ed è in grado di identificare e prevenire potenziali rischi (la definizione di "specialista" è conforme agli standard VDE 105 e ICE 364). 5

6 6 1.2 Validità del manuale d'uso Questo manuale riguarda solo le unità con le release seguenti o successive: release 2.0 per hardware e software. Questi dati di sistema sono reperibili alla voce di menu "System Data" dell'unità. 1.3 Termini della garanzia Il presente manuale non contiene garanzie. La garanzia per i prodotti Nordson EFD è limitata a quanto riportato nella versione aggiornata dei termini e delle condizioni standard generali. La garanzia è valida solo quando l'unità viene utilizzata correttamente e in conformità alle condizioni specificate. Il produttore non si assume alcuna responsabilità per danni conseguenti di qualunque tipo che dovessero verificarsi a causa di guasti o malfunzionamenti dell'apparecchiatura. 1.4 Utilizzo previsto I macchinari e i dispositivi elettrici descritti sono destinati agli impianti industriali. Il PICO Controller 2+2 è un dispositivo elettronico per l'attivazione programmata dei driver PICO. Trasmette segnali elettrici di livello costante e durata variabile (programmabile) sotto forma di linee impulsi/pause e di blocchi impulsi/pause. Questa sequenza di impulsi ha un effetto immediato sui dispositivi successivi. Le sequenze di impulsi in uscita sono costituite da linee impulsi/pause preprogrammate interconnesse. I parametri variabili come il tempo di erogazione, la durata del ciclo, il ritardo e il numero di impulsi sono immessi mediante una scheda di memoria SD. I dati vengono memorizzati su una scheda SD in un PC esterno con un qualsiasi editor di testo o con programmi quali Excel, Access o altri. Il PICO Controller 2+2 non deve essere collegato direttamente a un PC. I parametri operativi possono essere modificati "sul posto" entro i limiti specificati nel programma del PICO Controller 2+2, utilizzando un encoder incrementale e due tasti (ENTER e ESC) sulla parte anteriore del dispositivo. Il PICO Controller 2+2 dispone di una funzione che consente di calcolare il materiale rimasto nel contenitore. Ogni quantità misurata viene sottratta dalla quantità originale presente nel contenitore. Al raggiungimento di un limite di quantità residua precedentemente specificato, un messaggio viene visualizzato sul display e un segnale di stato trasmesso al dispositivo di controllo di livello superiore.

7 Il dispositivo è progettato come cassetta a inserimento per chassis da 19". L'emissione dei segnali impulso/pausa avviene attraverso due (in via opzionale quattro) canali che operano in modo indipendentemente l'uno dall'altro. Il processo di controllo (che inizia con l'emissione dell'impulso di controllo) eseguito dal PICO Controller 2+2 può essere attivato da canale, ad es. dal PLC, mediante 10 singoli segnali binari, via CAN bus o manualmente. Quando la funzione ARRESTO D'EMERGENZA è attiva per un canale, l'impulso di erogazione in corso viene terminato o interrotto, in base alla posizione dell'interruttore software. Si interrompe quindi la trasmissione di altri segnali di controllo. Il PICO Controller 2+2 è progettato per il funzionamento con corrente continua da 24 V DC. Per garantire il corretto funzionamento, una lunga durata e la conformità agli usi a cui è destinata l'apparecchiatura, attenersi scrupolosamente alle condizioni di utilizzo e alle istruzioni specificate nel presente manuale. 1.5 Disimballaggio e ispezione Dopo aver rimosso l'imballo dell'apparecchiatura, accertarsi che la fornitura sia completa e che le condizioni di utilizzo nell'impianto siano conformi ai dati riportati sulla targhetta di identificazione. Contenuto della confezione: 1 x PICO Controller x cavo di alimentazione, 2 m di lunghezza 1 x scheda di memoria SD e un lettore di schede USB 1 x manuale d'uso su CD-ROM. 7

8 2 Descrizione 2.1 Specifiche tecniche Involucro Materiale Dimensioni Lx Hx P Peso Cassetta a inserimento 19"; alluminio, anodizzato nero 142 x 129 x 171 mm (3HE, 28 TE) ca. 1.5 kg Temperatura di esercizio 5 50 C Temperatura di stoccaggio C Umidità relativa - di esercizio max. 80 % Umidità relativa - di stoccaggio max. 90 % Grado di protezione Posizione operativa Dati elettrici IP20 Tensione di alimentazione 24 Vcc ±10% Assorbimento di corrente max. 2.5 W Pico Controller 2+2 (senza carico) Display nella parte anteriore, prese facilmente accessibili 8 Connessioni elettriche Tensione di alimentazione Ingressi/uscite per canale Interfaccia CAN Interfaccia di aggiornamento Funzionamento Modalità di funzionamento nominale Funzionamento Inserimento manuale dei parametri Display Memorizzazione dati Segnali Altezza impulso Intervalli di tempo Tempo di misurazione (durata impulso) Durata del periodo Ritardo Numero di canali Stato canale display Connettore a 4 piedini nel pannello posteriore Presa Sub-D a 25 piedini per canale Presa Sub-D a 9 piedini, possibilità di comunicare con dispositivi di controllo di livello superiore Presa a 8 piedini per aggiornamento software Funzionamento continuo Menu operativo in tedesco, inglese e francese Mediante encoder incrementale e due tasti operativi Display grafico blu/bianco 128 x 64 pixel Memoria non volatile (EEPROM e flash); scheda SD ca. 24 VDC Assegnati singolarmente per linea e canale 0; 0, ,09 ms ±5 µs per impulso (incremento 10 µs) 0,05 ms; 0, ,99 ms ±5 µs per periodo (incremento 10 µs) s tra 2 linee collegate; incremento 1 ms 2 (opzionalmente 4) canali di uscita, indipendenti l'uno dall'altro 1 LED verde per canale

9 Segnali in ingresso / Canale 1 ingresso analogico 0 10 V; per tempi di pausa variabili (tra 0 e ritardo; ritardo = 0, ,99 ms) 10 segnali in ingresso binari ciascuno Per l'attivazione di una linea (o blocco) impulsi/pause Stop / arresto d'emergenza Temp. materiale di misurazione Errore sequenza di misurazione Annullamento immediato della sequenza di misurazione in corso Allarme quando la temperatura del materiale di misurazione supera il limite impostato (segnale da Pico Driver 100 all'unità di controllo di livello superiore) Allarme quando si verifica un errore nella sequenza di misurazione (segnale da Pico Driver all'unità di controllo di livello superiore) Impedenze di ingresso Per ingresso analogico: Ri > 300 kohm per ingresso binario: Ri > 5.3 kohm Livelli logici degli ingressi binari L = 0 5 V H = V Segnali in uscita / canali Uscite impulsi-pause Sistema pronto Fine della sequenza di impulsi Temp. materiale di misurazione Errore sequenza di misurazione Impulsi elettrici 24 V per il controllo della sequenza di misurazione 0 V= non pronto 24 V= pronto Impulso 24 V, durata 100 ms 24 V= normale 0 V= temperatura superata 24 V= normale 0 V= errore sequenza di misurazione (limite raggiunto al controllo del livello oppure driver Pico difettoso o mancante) Uscita analogica T setpoint (configurabile da 0 a 5 V oppure da 0 a 10 V) setpoint per la temperatura del materiale Carico uscita Per uscita impulsi: max. 2 W (80 ma) per uscita analogica: max. 10 ma per altra uscita: max. 0.5 W (20 ma) Nota: 24 V è sempre un valore nominale. 2.2 Autorizzazioni e certificazioni Il PICO Controller 2+2 è destinato all'uso con corrente continua 24 V ed è conforme alla direttiva EMC 2004/108/CE. L'unità è provvista del marchio di conformità CE. L'unità è stata ispezionata secondo il metodo di prova ambientale IEC 68. 9

10 2.3 Design e interfacce del PICO Controller 2+2 Il PICO Controller 2+2 dispone delle interfacce illustrate nel disegno sopra riportato. I canali opzionali 3 e 4 possono essere aggiunti in un secondo tempo con una scheda a innesto. Eseguendo l'attivazione con il PLC, è consigliabile fornire segnali di comunicazione binari con la tensione di esercizio del PLC, isolati galvanicamente dal generatore di impulsi (fare riferimento all'appendice 7 e 7.2). Il PICO Controller 2+2 è basato su microprocessore. L'impostazione dei parametri avviene mediante scheda SD con un file ASCII. I parametri possono anche essere regolati "sul posto" entro i limiti impostati, utilizzando un encoder incrementale e i due tasti presenti sulla parte anteriore dell'unità. Il display visualizza i valori correnti. 10

11 2.4 Viste dei pannelli anteriore e posteriore Vista del pannello anteriore con elementi di comando (dimensioni L x H = ca. 142 x 129 mm) Slot per scheda SD Display grafico blu/bianco 128 x 64 pixel 4 viti prigioniere per il fissaggio all'armadio elettrico LED verdi per visualizzare lo stato dei canali da 1 a 4 Tasto ESC Interruttore on/off / Tensione di alimentazione I = on 0 = off Menu di codifica incrementale con tasto ENTER integrato 4 viti a brugola esterne M3 per il fissaggio del pannello anteriore alla custodia 11

12 2.4.2 Vista del pannello posteriore con interfacce elettriche (dimensioni L x H = ca. 138 x 106 mm) Interfaccia Targhetta di identificazione aggiornamento Prese per canali 1 e 2 Prese per canali 3 e 4 (sotto l'etichetta, se ne possono aggiungere altre) Presa cavo di alimentazione Presa per CAN bus Connessione Alimentazione Canali 1-4 CAN-Bus Interfaccia aggiornamento Note Connettore a 4 piedini (Binder, serie 680) per il cavo che fornisce la tensione Una presa Sub-D a 25 piedini per canale, per la connessione dei segnali necessari per il controllo dell'erogazione. I canali 1 e 2 sono di serie; i canali 3 e 4 possono essere aggiunti; i condotti delle prese 3 e 4 sono predisposti e coperti con un'etichetta. Presa Sub-D a 9 piedini per il collegamento opzionale di un'unità di controllo di livello superiore con comunicazione CAN bus Connettore a 8 piedini (Binder, serie 581) per l'interfacciamento con l'adattatore 12

13 2.5 Aggiunta di una scheda di espansione per i canali 3 e 4 L'equipaggiamento di serie del PICO Controller 2+2 prevede i canali 1 e 2. Se necessario è possibile aggiungere i canali 3 e 4 installando una scheda di espansione. Le interfacce necessarie sono già predisposte. La versione software corrente del PICO Controller 2+2 è già implementata sulla scheda di espansione. Se si desidera aggiungere la scheda di espansione per i canali 3 e 4, contattare direttamente Nordson EFD. 2.6 Assegnazione delle prese e livello del segnale Tensione di alimentazione Posizione del connettore a 4 piedini per il collegamento Piedino Segnale Note V Tensione di esercizio +24 VDC 2 -- Non assegnato 3 -- Non assegnato 4 GND Potenziale di riferimento della tensione di esercizio Interfacce di canale Posizione delle prese Sub-D a 25 piedini per il collegamento: Ogni canale del PICO Controller 2+2 è dotato di una presa Sub-D a 25 piedini. Il cavo di collegamento a Y cod. art viene usato normalmente tra il PICO Controller 2+2 / driver PICO e il PLC. I segnali in ingresso da IN1 a IN10 e IN_STOP servono per controllare i segnali in uscita del canale (blocchi impulsi-pause). Questi segnali in ingresso possono essere generati da interruttori (interruttore manuale o a pedale, interruttore di finecorsa, relè, fotocellula, ecc.) o da dispositivi di controllo elettronici (PLC o simili). Per ricevere un segnale chiaro e senza rimbalzi, è necessario un relè a semiconduttori. Il termine ingresso/uscita nella tabella che segue si riferisce ai collegamenti del cavo di collegamento a Y cod. art

14 La tabella seguente mostra l'assegnazione dei piedini delle prese Sub-D: Piedino Segnale Livello Note Ingresso 1 DGND 0 V Potenziale di riferimento interno 2 GND_IO 0 V Potenziale di riferimento per ingressi e uscite 4 24 V_IO Alimentazione esterna +24 V per le uscite 5 IN1 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 6 IN2 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 7 IN3 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 8 IN4 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 9 IN5 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 10 IN6 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 11 IN7 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 12 IN8 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 13 IN9 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 14 IN10 0V/24V Per attivare un blocco (riferimento GND_IO) 15 IN_STOP 0V/24V Arresto di emergenza: 24 V= unità pronta 0 V= unità ferma 16 *) (0V / 24V) Uso interno (IN_TEMP_PLC- bin. Ingresso driver Pico "Limite di temperatura per erogazione materiale raggiunto" (riferimento DGND)) 17 *) (0V / 24V) Uso interno (IN_FAULT_PLC- bin. Ingresso driver Pico "Errore nella sequenza di erogazione" (riferimento DGND)) 18 IN_ANALOG 0 10 V Per controllare il tempo di pausa assegnato tra 0,12 ms e ritardo (riferimento DGND) 25 DGND 0 V Potenziale di riferimento interno Piedino Segnale Livello Note Uscita 3 24 V 24 V L'alimentazione 24 V interna all'unità è stata sfilata fuori dall'unità per essere utilizzata come potenziale per gli ingressi binari e le uscite binarie 19 OUT_READY 0V/24V Messaggio che segnala che il canale è pronto (riferimento GND_IO); max.20ma 24 V= OK 20 OUT_LINE_END 0V/24V max.20ma 21 OUT_TEMP_PLC 0V/24V max.20ma 22 OUT_FAULT_PLC 0V/24V max.20ma 23 OUT_ANALOG 24 PULS_OUT 0 5/10 V max.10ma 0V/24V max.80ma *) Piedini 16 e 17: Non collegare esternamente! Messaggio che segnala la fine dell'emissione dell'impulso nel canale 24 V/ 100 ms (riferimento GND_IO) Stato temperatura in uscita, confronto tra temperatura effettiva e setpoint della valvola (24 V= OK); riferimento GND_IO Stato errori uscita. Vengono controllate le seguenti funzioni: - Collegamento valvola (ENA) - Tensione azionamento - Riscaldatore (cortocircuito / cavo rotto) - Sensore temperatura (cortocircuito / cavo rotto) - Sovratemperatura - Controllo livello raggiunto 24 V= OK, 0 V= errore Testpoint 0 5/10 V per specificare la temperatura ai driver PICO; regolabile con l'interruttore software Segnale in uscita blocco impulsi-pause (riferimento DGND) ai driver PICO Note (alle interfacce di canale) L'erogazione può essere avviata solo quando l'alto livello (da +12 a +30 V) è sul piedino 17. Attivando la funzione di ARRESTO D'EMERGENZA anche l'alto livello deve essere sul piedino 15. I piedini possono essere collegati per l'esecuzione di prove senza un driver PICO. Piedini 1 e 2: eliminazione dell'isolamento galvanico. Piedino 3, 4, 15 e 17: uso del potenziale interno e simulazione di un funzionamento senza guasti. 14

15 2.6.3 Interfaccia CAN Posizione della presa Sub-D a 9 piedini per il collegamento: attraverso un'interfaccia CAN, il PICO Controller 2+2 può comunicare con un dispositivo di livello superiore via CAN bus. Senza comunicazione, l'unità opera autonomamente. Piedino Segnale Note 1 -- Non assegnato 2 CAN_LOW Linea dati 3 GND Potenziale di riferimento CAN 4 -- Non assegnato 5 -- Non assegnato 6 -- Non assegnato 7 CAN_HIGH Linea dati 8 -- Non assegnato 9 -- Non assegnato Interfaccia aggiornamento Questa presa a 8 piedini può essere usata per caricare gli aggiornamenti del firmware per l'unità di base e per la scheda di espansione separatamente, senza dover aprire l'unità. Per ottenere gli aggiornamenti del firmware, contattare direttamente Nordson EFD (fare riferimento al capitolo 7.3). 15

16 2.6.5 Sorgenti per i livelli di segnale I seguenti livelli di segnale si applicano ai segnali in ingresso e in uscita. I livelli / potenziali di segnale dei segnali binari in ingresso e in uscita possono essere forniti dall'alimentazione interna del PICO Controller 2+2 o da una sorgente separata (PLC, alimentatore o simile). Le fasi di commutazione dei segnali binari in ingresso e in uscita del PICO Controller 2+2 sono isolate galvanicamente dall'alimentazione di fabbrica. In funzione della sorgente di potenziale scelta, è necessario seguire la seguenti istruzioni per i collegamento della presa Sub-D a 25 piedini (canali da 1 a 4). Livello di ingresso Basso, V Alto, V Influisce su IN1.. IN10 IN1... IN10 inattivi IN1... IN10 attivati Influisce su IN_STOP IN_STOPactive = arresto d'emergenza IN_STOPnot active = nessun arresto d'emergenza Livello di uscita 0 V 24 V Significato di OUT_READY 0 V= non pronto 24 V= pronto Significato di OUT_LINE_END indicazione non chiara Impulso 24 V, durata 100 ms = fine dell'emissione dell'impulso OUT_TEMP_PLC 0 V= temperatura materiale di erogazione errore 24 V= temperatura materiale di erogazione normale OUT_FAULT_PLC 0 V= errore di processo 24 V= processo normale Canali segnali in uscita V= nessuna sequenza di erogazione 24 V= sequenza di erogazione attiva 16

17 Potenziale interno all'unità Uso Il potenziale interno è fornito dall'alimentazione del PICO Controller 2+2. Questa versione viene usata principalmente quando per attivare le sequenze di impulsi sono utilizzati interruttori e tasti a potenziale zero. Necessaria azione con potenziale interno (fare riferimento all'appendice 1, capitolo 7.1) Per collegare internamente il potenziale, i seguenti punti elettrici devono essere collegati alle prese a 25 piedini dei rispettivi canali: i punti DGND e GND_IO (ovvero il collegamento dei PIN 1 e 2) così come i punti 24 V e 24 V_IO (ovvero il collegamento dei PIN 3 e 4). Ciò consente di eliminare l'isolamento galvanico delle singole fasi di commutazione. Il potenziale 24 V si applica ai contatti in chiusura (IN1... IN10) ai contatti in apertura (IN_STOP) e, dopo l'azionamento di questi interruttori, ne causa l'attivazione (avviamento di una sequenza di impulsi o arresto d'emergenza). Con questa applicazione, i segnali in uscita possono essere utilizzati ad esempio come segnalazioni ottiche ed acustiche per l'operatore. La massima capacità di carico delle uscite deve essere rispettata (fare riferimento al capitolo 2.1). Potenziale di sorgenti separate Uso Il potenziale separato viene utilizzato principalmente quando il dispositivo di controllo dispone di un alimentatore proprio (PLC, elettronica di controllo, ecc.) e gli ingressi IN1.. IN10 e IN_STOP sono attivati direttamente da segnali binari. Per questo scopo, un collegamento elettrico deve essere stabilito tra la tensione di alimentazione esterna e gli stadi di ingresso e uscita del PICO Controller 2+2. Necessaria azione con potenziale esterno (fare riferimento all'appendice 2, capitolo 7.2) 24 V_IO e GND_IO devono essere collegati ai rispettivi morsetti dell'alimentazione esterna. I segnali in ingresso IN1... IN10 devono essere attivati direttamente. Con questa applicazione, i segnali in uscita OUT_READY e OUT_LINE_END servono principalmente come conferma per il programma di controllo. 17

18 2.7 Impulsi in uscita Ogni canale dispone di una propria sezione nella memoria del programma. Un programma per una sequenza di erogazione è costituito da 1 a 99 linee. Le linee e i blocchi sono compilati con un editor di testo per ogni canale su un PC come file.txt. Sono memorizzati nel buffer di una scheda SD e quindi caricati nella memoria del PICO Controller 2+2. Un blocco di impulsipause viene avviato con i segnali in ingresso da IN1 a IN10 o manualmente attraverso il menu operativo. Linee di impulsi-pause Una linea di impulsi-pause è costituita da 1 a 999 cicli identici (ripetizioni). Un ciclo è composto dalla durata di un impulso e dalla durata di una pausa. Un tempo di erogazione può essere 0 o minimo 0,05 ms. Con un tempo di erogazione di 0 ms, un ritardo costante o variabile può precedere la sequenza di erogazione. Ciò avviene immettendo il rispettivo valore numerico o una v nella linea corrispondente, nel campo Pause Time nel programma di controllo. Il tempo di pausa tra due impulsi di erogazione deve essere come minimo 0,12 ms. Un segnale continuo (erogazione continua) può essere programmato quando il tempo di pausa è 0 ms. Ciò consente di applicare una linea o un tratto senza interruzioni. L'andamento generale di una linea di impulsi-pause è illustrato nella figura seguente. Le variabili di una linea di impulsi-pause (= linea ) sono il tempo di erogazione, il tempo di pausa e il numero di impulsi. Per facilitare una regolazione di precisione, sull'unità è impostato il periodo al posto del tempo di pausa. L'altezza dell'impulso è costante a +24 V DC; non può essere modificata. Una linea può essere attivata singolarmente o collegata in un blocco. 18 Figura 1: Schema generale dell'andamento di una linea di impulsi-pause (una linea è costituita da 1 a 999 cicli di impulsi-pause).

19 Nella memoria di programma del PICO Controller 2+2 possono essere memorizzate fino a 99 linee di impulsi-pause diverse. Una linea viene avviata con un segnale binario in ingresso, da IN1 a IN10, passivamente collegandola alla linea precedente oppure attivandola alla voce di menu Manual Mode. Blocchi di impulsi-pause Un blocco di 2 fino a 99 linee di impulsi-pause è denominato blocco di impulsi-pause. Un ritardo da 0 a s (in step di 1 ms) può essere inserito tra due linee che devono essere collegate. Un blocco viene avviato per ogni canale con un segnale binario IN1 IN 10 o attraverso il programma operativo premendo un tasto. Quando le linee sono collegate, la linea completata attiva la successiva (collegata) senza che sia necessario un altro segnale di avvio (attivazione passiva). È possibile anche programmare loop infiniti. Nota: un loop infinito può essere interrotto solo con il segnale IN_STOP oppure, nella modalità manuale, con ESC. Eseguire sempre prove approfondite! I segnali binari (segnali di avvio) possono essere generati mediante tasto o interruttore manuale, a pedale o di finecorsa, oppure da un PLC, un PC industriale, ecc. Il segnale binario che deve attivare l'avvio di una linea deve essere specificato nel programma della linea. Il seguente schema di andamento mostra l'esempio di un blocco di impulsi-pause costituito da tre linee interconnesse. Figure 2: Example 1 - Pulse-pause block with constant pause times Il blocco illustrato nell'esempio 1 è composto da tre linee con tempi diversi di impulso e di pausa e con un numero diverso di cicli di impulsi per linea. La linea 1 viene avviata con il segnale in ingresso IN1 IN10. Le linee 2 e 3 collegate vengono avviate al completamento della linea precedente. Un ritardo è stato inserito tra le linee 1 e 2 e tra le linee 2 e 3. È possibile selezionare un ritardo compreso tra 0 e ms. 19

20 v = f(uean) UEan = V UEan: tensione ingresso analogico; assegnazione all'interno del programma: 0 V 0.12 ms, 10 V Ritardo Ritardo: selezionabile tra 0 e 9999,99 ms Figura 3: Esempio 2 - Blocco di impulsi-pause con tempi di pausa costanti e variabili Linea Tempo di erogazione Tempo di pausa Ritardo 1 0 v (variabile) 0 2 DZ2 (constante) PZ2 (constante) 0 3 DZ3 (constante) v (variabile) 0 Il blocco illustrato nell'esempio 2 è costituito da tre linee con tempi di pausa costanti e variabili. Una pausa di lunghezza variabile è realizzata nella linea 1 (non un impulso!). La linea 2 contiene due impulsi e due pause, ciascuno di lunghezza costante, mentre la linea 3 contiene un impulso di lunghezza costante e un tempo di pausa variabile. Il blocco dell'esempio 2 viene avviato con il segnale in ingresso IN1. Nessun ritardo è stato inserito tra le linee. 20

21 2.8 Parametri e intervalli dei valori Parametro Contenitore, pieno [ ,99 g] Limite quantità residua [ ,99 g] Campo di regolazione [ % o v = gamma completa] Temperatura [ C] Stop 0 = off; 1 = on 2 = arresto d'emergenza Ritardo [ ,99 ms, risoluzione 10 bit] *) Linea [ ] Tempo di erogazione [0 o 0,05 ms ,99 ms] Periodo [v, 0,05 ms o 0, ,99 ms] Numero di impulsi [ ] IN [IN= , IN=0] Linea V [ ] Ritardo: [ ms] Numero di blocchi [ ] Quantità [ ,99 mg] Seg. cont. est. 0 = routine standard 1 = routine speciale Spiegazione Quantità totale del materiale in un contenitore pieno (questa quantità è disponibile per l'erogazione dal contenitore pieno) Quando il materiale nel contenitore scende a questo livello, il sistema emette un segnale che consente di prendere le misure necessarie in tempo (ad es. cambio contenitore) (quantità residua = quantità nel contenitore pieno meno la quantità utilizzata) Indicazione delle possibili variazioni sui driver PICO (in percentuale del tempo di erogazione, del tempo di pausa, del numero di impulsi); il campo di regolazione consente di modificare l'intera gamma di valori (la gamma completa). Indicazione della temperatura del materiale nella valvola di erogazione; il valore si applica a tutte le sequenze di erogazione nel canale La funzione ARRESTO D'EMERGENZA si attiva interrompendo l'invio del segnale 24 V al piedino 15; molti parametri possono essere modificati con gli interruttori software: 0: off / non attivo 1: on (l'impulso di erogazione corrente viene eseguito completamente) 2: arresto d'emergenza (l'emissione dell'impulso viene annullata il più rapidamente possibile) Valore massimo di un tempo di pausa variabile; la durata della pausa varia proporzionalmente alla tensione dell'ingresso analogico, da 0 a 10 V, entro l'intervallo di 0,12 ms rispetto al ritardo (0 V 0.12 ms; 10 V ritardo) Numero crescente delle linee di programma; è possibile memorizzare da 1 a 99 linee per canale Durata di un impulso di erogazione in questo periodo di tempo si ha la misurazione del materiale; 0,05 ms tempo di erogazione minimo per una valvola; 0 ms se la sequenza di erogazione deve iniziare con una pausa Durata di un impulso di erogazione + pausa; durante la pausa il materiale non viene erogato; se il tempo di erogazione = periodo serve per inanellare gli impulsi in un segnale continuo; quando il tempo di pausa v è variabile, il segnale di ingresso analogico regola la pausa tra 0,12 ms e il tempo di ritardo Numero di impulsi di erogazione (uniformi) in una linea; un impulso è costituito dal tempo di erogazione e dal tempo di pausa Segnale in ingresso per l'avvio di una linea; i trasmettitori di segnale possono essere tasti, interruttori, fotocellule, PLC, ecc.; IN= 0: la linea non può essere avviata dal segnale in ingresso, l'attivazione si verifica solo se collegata come linea V o nella modalità manuale Una linea è collegata ad una linea V (linea successiva); un ritardo può essere inserito tra le linee collegate; tutte le linee esistenti tra 1 e 99 possono essere collegate tra di loro in qualsiasi ordine; linea 0 significa nessuna collegamento (fine della linea) Ritardo tra due linee collegate (ad es. durata del trasferimento di un componente ad una nuova posizione di erogazione) Numero di cicli di una linea (o blocco); per linee (blocchi) avviabili, il numero di blocchi deve essere minimo 1. Nota: se un blocco costituito da linee multiple deve essere ripetuto, il numero di ripetizioni deve essere memorizzato nella linea di partenza del blocco alla voce Numero di blocchi. Numero di linee di materiale consumato per blocco; questa quantità serve per calcolare il consumo di materiale (numero di linee moltiplicato per la quantità/linea); la quantità per linea deve essere determinata per tentativi 0 = nessun segnale continuo esterno, significa che l'erogazione segue la routine standard (avvio sequenze di erogazione con IN1... IN10); 1 = il segnale continuo esterno è attivo; per tutta la sua durata di applicazione, l'erogazione segue una routine speciale. Il programma di erogazione memorizzato nella rispettiva linea viene eseguito come loop infinito e si arresta all'interruzione del segnale continuo: gli impulsi di erogazione che sono già stati avviati vengono completati per evitare la formazione di gocce *) Per via del cablaggio, solo circa 800 di 210 = 1024 step potenzialmente possibili sono effettivamente in uso. 21

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo 5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI La configurazione 111 amplia la configurazione di controllo con un controllore PI per applicazioni specifiche tipiche di regolazione

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

ADC-20/ADC-24. Registratori di dati ad alta risoluzione. Manuale d'uso. adc20.it r4 Copyright 2005-2013 Pico Technology Limited. All rights reserved.

ADC-20/ADC-24. Registratori di dati ad alta risoluzione. Manuale d'uso. adc20.it r4 Copyright 2005-2013 Pico Technology Limited. All rights reserved. ADC-20/ADC-24 Registratori di dati ad alta risoluzione Manuale d'uso I Indice Indice 1 Introduzione...1...1 1 Panoramica 2 Informazioni...2...2 1 Avviso sulla sicurezza...3 2 Informazioni leg ali...3 3

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10

Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Introduzione delle nuove banconote Europa da 10 Il 23 settembre sarà introdotta la nuova versione della banconota da 10. CPI ha perciò il piacere di annunciare che i prodotti delle serie MEI Cashflow 2000

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ...

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ... Original instructions SIRe Competent Fan Heater Electric With quick guide SIReFCX SE... 2 GB... 19 DE... 36 FR... 53 ES... 70 IT... 87 NL... 104 NO... 121 PL... 138 RU... 155 For wiring diagram, please

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Guida alle funzioni GOLD versione E, SMART Link DX

Guida alle funzioni GOLD versione E, SMART Link DX Guida alle funzioni GOLD versione E, SMART Link DX 1. Generalità La funzione SMART Link DX è progettata per il controllo della temperatura dell'aria di mandata tramite l'interconnessione di un'unità di

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi Xerox ColorQube 90/ 90/ 90 Descrizione generale della macchina Descrizione generale della macchina Funzioni In base alla configurazione, il dispositivo è in grado di eseguire le seguenti operazioni: 8

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ...

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ... Original instructions SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide SIReAC SE... 2 GB... 21 DE... 40 FR... 59 ES... 78 IT... 97 NL... 116 NO... 135 PL... 154 RU... 173 For wiring diagram, please

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili.

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili. Made in Italy Sistemi gestione code MS32 Il sistema può utilizzare : - la documentazione eventi, numero di operazioni per servizio e postazione e dei tempi medi di attesa, con il programma MSW - il servizio

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC . Guida alle FM 35x. 1 ... 1 Guida alle FM 35x.... 1 Tipologie d Encoder... 4 Acquisizione degli encoder con S7-300 e S7-400.... 4 Conteggio e misura.... 6 Modalità di conteggio... 6 Posizionamento con

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Volume HUMIGRAIN SYSTEM. Manuale d uso

Volume HUMIGRAIN SYSTEM. Manuale d uso Volume 1 HUMIGRAIN SYSTEM Manuale d uso Manuale d uso Fornasier Tiziano & C. S.a.s. Via Mercatelli Maglio, 26 31010 Ponte della Priula (TV) - ITALY tel. +39 0438 445354 fax +39 0438 759210 Sommario Principio

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni La Manutenzione preventiva (PM, Preventive Maintenance) di Agilent offre l'assistenza di fabbrica consigliata affinché i sistemi analitici funzionino correttamente e forniscano risultati sempre precisi.

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto... 3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Descrizione del funzionamento ITS-M-A. 46669V003-412008-0-OCE-Rev.A-2

Descrizione del funzionamento ITS-M-A. 46669V003-412008-0-OCE-Rev.A-2 I Descrizione del funzionamento ITS-M-A 46669V003-42008-0-OCE-Rev.A-2 Descrizione del funzionamento ote Copyright 2000 by SOMMER Antriebs- und Funktechnik GmbH Il presente manuale è rivolto in particolare

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli