Pratiche commerciali ingannevoli e aggressive nell editoria: il caso Mondolibri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pratiche commerciali ingannevoli e aggressive nell editoria: il caso Mondolibri"

Transcript

1 2009 Pratiche commerciali ingannevoli e aggressive nell editoria: il caso Mondolibri Corso di Prof.ssa Anna Bartolini Mondolibri S.p.a è una società del gruppo Mondadori che propone una selezione di titoli dell editoria libraria e musicale. Le sue modalità di contatto con il consumatore, la mancanza di trasparenza e le modalità aggressive di riscossione di crediti che spesso non ha diritto di vantare rendono questa società la pecora nera del settore dell editoria. Tramite l esperienza diretta di chi scrive e l analisi di 210 casi raccolti e catalogati attraverso il web è stato possibile tracciare un profilo della società, individuare i numerosi articoli del Codice del Consumo violati e, in ultima analisi, proporre degli interventi che il legislatore potrebbe mettere in atto al fine di limitare il danni derivati dalle pratiche commerciali ingannevoli e aggressive. Giuseppe Marazzotta Marketing, consumi e distribuzione commerciale

2 Indice 1. Profilo societario di Mondolibri S.p.a. : una violazione sistematica e consapevole delle norme del Codice del Consumo L esperienza personale: la difficoltà di liberarsi da Mondolibri L analisi di 210 casi di proteste e lamentele contro Mondolibri Le proposte al legislatore e l azione dell AGCM: i consumatori devono farsi sentire Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 2

3 1. Profilo societario di Mondolibri S.p.a. : una violazione sistematica e consapevole delle norme del Codice del Consumo Mondolibri S.p.a. è una società del gruppo editoriale Mondadori. Pur definendosi, tramite le attività di comunicazione praticate dalla società, come un editore, non distribuisce libri inediti ma si limita a ristampe, normalmente in versione economica, di testi già editi che rientrano nel novero dei grandi classici o di bestseller che sono presenti sul mercato da più di sei mesi. La sua offerta è in titoli, se paragonata a quella degli altri operatori del settore, abbastanza scarna. Ciò che contraddistingue la società è la modalità di contatto con il cliente. Diversamente dal modo di operare delle altre catene appartenenti al mondo dell editoria libraria che consentono l acquisto a chiunque e, al più, propongono delle carte fedeltà con la possibilità di ottenere sconti nei punti vendita Mondolibri è possibile acquistare solo se in possesso della relativa tessera socio ad uno dei club creati dalla società stessa. Qui la prima particolarità a livello di organizzazione societaria; esistono ben 3 club, tutti attivi e tutti proponenti le medesime condizioni contrattuali (la differenza consiste solo nella cadenza e nel contenuto della rivista, ma sarebbe più corretto chiamarlo catalogo, che viene spedita al domicilio del socio). Questi club sono: Club editori Il circolo Euroclub Appare difficile valutare, a livello societario, quale beneficio si possa trarre dalla coesistenza di tre modalità di adesione che portano al medesimo vincolo contrattuale, tanto più che non è il socio a scegliere il club di appartenenza, né esso viene assegnato sulla base di preferenze o comportamenti d acquisto; l appartenenza ad uno dei tre club è scelta dal venditore o, per essere più precisi, essendo i venditori dei semplici promoter ingaggiati con contratti a progetto e con compenso derivato unicamente dal bonus sulle vendite, da chi coordina a livello societario i venditori - al momento della stipula del contratto, attraverso criteri interni che, peraltro, la società non comunica. Allo stato attuale delle cose risulta dunque difficile supporre che tale scelta di linee d abbonamento possa portare a evidenti vantaggi economici ma, e lo si vedrà in seguito, porta il consumatore ad una serie di dubbi ed incertezze nel momento in cui volesse rescindere il vincolo contrattuale che lo lega alla società. Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 3

4 Il primo contatto tra la società ed il potenziale cliente avviene in un luogo pubblico ad alta affluenza ad opera di un venditore (salvo che non sia il cliente a recarsi esso stesso presso un punto vendita, ipotesi comunque non riscontrata in nessuno dei singoli casi raccolti) che, non qualificandosi, propone domande non inerenti fatta eccezione, forse, per la domanda di esordio che pare essere sempre Quanti libri leggi in un anno? alla proposta commerciale che verrà fatta di lì a poco. Alla fine del breve questionario al quale si è sottoposti e una volta riscontrato dal venditore che il proprio profilo combacia con quello adatto all offerta commerciale da proporre in nessuno dei singoli casi analizzati è però emerso che qualcuno non fosse risultato idoneo alla proposta commerciale il venditore accompagna il potenziale cliente all interno del punto vendita, spiega le caratteristiche della proposta commerciale, offre un regalo di adesione allettante e propone la stipula di un contratto. Nel corso di queste fasi è possibile riscontrare sovente delle violazioni al codice del consumo in una percentuale, sul totale dei contratti stipulati e nell ipotesi più rosea, del 2%. Le casistiche riscontrate sono le seguenti: 1. Il venditore non illustra chiaramente, o comunque in modo tale da indurre in inganno, le clausole contrattuali che si stanno sottoscrivendo, in violazione dell art. 21 del Codice del Consumo. 2. Non viene fornita l informazione riguardante l esercizio del diritto di recesso; essa non viene fornita per iscritto, come sancisce l art. 47 del Codice del Consumo, e dalla casistica riscontrata pare anche che, su espressa richiesta, né i venditori né il personale interno al punto vendita sia capace di fornire chiarimenti a riguardo. 3. In alcuni casi, fortunatamente più sporadici, il venditore immette una data sul contratto non veritiera e tale da invalidare la possibilità di esercizio del diritto di recesso. E bene ricordare che, anche ammesso che ciò sia da imputare unicamente alla mancanza di correttezza e professionalità da parte del venditore, a risponderne, eventualmente in solido con il venditore, deve essere comunque la società. A prescindere dai casi in cui è palese riscontrare delle violazioni delle norme di legge, altre peculiarità rendono la proposta commerciale di Mondolibri S.p.a. sui generis: 1. Il contatto tra il consumatore ed il venditore si ha in un luogo pubblico, ma la proposta commerciale viene siglata all interno dell attività commerciale; è bene ricordare che ciò non basta ad evitare che il contratto siglato rientri nel campo di applicazione dell art. 45 del Codice del Consumo, riguardante i contratti negoziati fuori dai locali commerciali; Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 4

5 infatti, anche se la firma viene apposta all interno del locale commerciale, la fase di negoziazione contrattuale ha inizio fuori dal locale commerciale tramite l attività posta in essere dal venditore. Per tal motivo è applicabile la normativa destinata ai contratti negoziati fuori dai locali commerciali. 2. Contestualmente alla sottoscrizione del contratto viene compilata una prima nota d ordine, che altro non è che il regalo di adesione che viene consegnato al consumatore sottoscrivente. In questo modo viene elusa la norma riportata dall art. 47 comma 5, che definisce, come momento di inizio della decorrenza dei 10 giorni lavorativi per l esercizio del diritto di recesso, quello della compilazione della prima nota d ordine. In questo modo il diritto di recesso non è più esercitabile, nei fatti, dieci giorni lavorativi dopo aver stipulato il contratto con la società, quando però ancora è verosimile che nessuna transazione commerciale fatta eccezione, ovvio, per il regalo di adesione sia intercorsa tra il consumatore e la società. 3. Se non esercita il diritto di recesso il consumatore rimane legato dal vincolo contrattuale con la società per un minimo di 10 acquisti o 2 anni (ma, visto che l obbligo di acquisto è trimestrale, due anni equivalgono almeno ad 8 acquisti). E indubbiamente possibile adire le vie legali dimostrando la nullità del contratto per via delle violazione del Codice del Consumo sopraccitate, eppure questa soluzione è scarsamente presa in considerazione per via dell importo che normalmente hanno i singoli acquisti, difficilmente superiore ai 20 euro. E bene ricordare però che il valore complessivo degli ordini che il contratto impone di effettuare supera, e di molto, il limite di 26 euro (art. 46 comma 2 Codice del Consumo) sancito come soglia di inapplicabilità della normativa sui contratti negoziati fuori dei locali commerciali. A tutto ciò si unisce una caratteristica, unica nel suo genere, del rapporto commerciale che la società instaura con i suoi clienti; come detto in precedenza, il contratto stipulato prevede un obbligo di acquisto trimestrale; se ciò non avviene la società si impegna a consegnare una selezione editoriale, scelta in maniera del tutto arbitraria, che il consumatore può pagare in un secondo momento. Il pacco contenente la selezione editoriale, il cui costo si aggira mediamente sui 30 euro (ben maggiore quindi di ciò che si spenderebbe effettuando un solo acquisto nel punto vendita), viene spedito senza nessun avviso di ricezione della merce, si intende dunque consegnato in mancanza di comunicazione del cliente. Il problema è che, nel caso il pacco non arrivi a destinazione e nella casistica analizzata, oltre che per esperienza personale, ciò Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 5

6 accade nella quasi totalità dei casi, talmente spesso che risulta difficile credere possa trattarsi della sola negligenza di Poste Italiane nessuno avviserà il consumatore della spedizione avvenuta, che lo scoprirà soltanto all arrivo del sollecito di pagamento. A quel punto il consumatore dovrà recarsi presso il punto vendita Mondolibri per denunciare lo smarrimento della merce, pena l ulteriore aggravio delle spese che la società gli imporrà di pagare. La società presuppone dunque che il mancato acquisto trimestrale sia autorizzazione del cliente a ricevere la selezione editoriale preconfigurata (da loro chiamata Offerta Premium ) e, nel caso di assenza di comunicazione da parte del consumatore, il pacco si intende ricevuto ed accettato. Tutto ciò è anche posto in calce sul sito web della Mondolibri S.p.a. nella sezione domande&risposte : Cosa succede se non ordino? Se il Socio non ordina significa che desidera ricevere l Offerta Premium. Questo tipo di atteggiamento è contestabile sulla base dell art. 57 del Codice del Consumo (ex DLgs 22 maggio 1999, n 185), che regola le materie relative "Alla protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza", recitante: "Il consumatore non è tenuto ad alcuna prestazione corrispettiva in caso di fornitura non richiesta. In ogni caso, l assenza di risposta non implica consenso del consumatore." Inoltre, se il consumatore che ha ricevuto il pacco decide di aprirlo e, osservata la selezione, decide di rifiutarla, non può comunque esimersi dal pagamento di un importo pari al valore dell Offerta Premium. Così infatti recita ancora il sito internet Mondolibri: Cosa succede se l Offerta Premium non dovesse corrispondere alle mie aspettative editoriali? In questo caso avrà la possibilità di sostituire l Offerta Premium nelle Librerie Mondolibri con un acquisto di valore identico all abbinata. Tale pretesa è quantomeno anacronistica; pur rifiutando la selezione non è possibile rifiutare la soglia di spesa minima decisa dalla società tramite l Offerta Premium. Si tratta indubbiamente di un comportamento commerciale volto ad imporre al consumatore un livello di spesa medio più elevato e che non fa leva su una serie di benefit offerti al consumatore stesso, ma utilizza delle modalità di acquisto che sono definibili come coercitive. La società comunque cerca di rassicurare i suoi clienti seguendo i dettami delle teorie comunicative, favorendo lo scambio di informazioni tra società e soci. Ciò avviene però in maniera probabilmente fallace e certamente ilare. Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 6

7 Normalmente tutte le società che si occupano, a qualsiasi livello commerciale, di retail business to consumer, si dotano di un ufficio assistenza clienti. Esso è uno strumento utile sia per aumentare la soddisfazione dei consumatori sia per migliorare la propria immagine di brand, che rischia perennemente di essere scalfita da rapporti commerciali mal gestiti. Questi uffici possono asusmere i nomi più disparati e si passa dall assistenza clienti, all ufficio relazioni con il pubblico fino ad arrivare, nelle organizzazioni più complesse e sofisticate, all ufficio CRM (Customer Relationship Management). Questo ufficio però, in Mondolibri, caso più unico che raro, prende il nome di Ufficio Trasparenza che, senza nulla voler togliere al sacrosanto diritto delle società di fornire agli uffici i nomi che più preferiscono, appare quasi come una tacita ammissione dell attuazione di pratiche commerciali decisamente poco limpide. Ancora più ilare è, ad una attenta lettura, il codice etico che la società pubblica in assoluta evidenza sul proprio sito web. Si tratta di un codice etico assolutamente autodiretto, che poco o nulla ha a che fare con i consumatori e che, in tutta franchezza, se tutto ciò che vi è scritto risponde al vero, riesce molto più nell intento di far preoccupare i consumatori piuttosto che di rassicurarli sul corretto e trasparente operato della società. Vale la pena riportarne alcuni stralci: 1.2 Mondolibri ha per oggetto l attività editoriale e la commercializzazione dei relativi prodotti e di quelli ad essa connessi, attività che vengono realizzate prevalentemente attraverso l organizzazione e la gestione di clubs 1 di lettori e catene di negozi. 1.4 Mondolibri favorisce un ambiente di lavoro che, ispirato al rispetto, alla correttezza ed alla collaborazione e sulla base dell esperienza maturata nei settori in cui opera, permette il coinvolgimento e la responsabilizzazione di dipendenti e collaboratori, con riguardo agli specifici obiettivi da raggiungere e alle modalità 2 per perseguirli. Art. 5 Correttezza - Ciascun Destinatario non accetta, né effettua, per sé o per altri, pressioni, raccomandazioni o segnalazioni, che possano recare pregiudizio a Mondolibri o indebiti vantaggi per sé 3. Art. 7 Tutela della privacy - I Destinatari assicurano la massima riservatezza relativamente a notizie, informazioni e dati costituenti il patrimonio aziendale o inerenti all attività di Mondolibri 4. 1 Come è noto le parole di origine straniera utilizzate in lingua italiana non vanno declinate in genere e numero secondo le regole grammaticali della lingua di origine, ma rimangono invariate nell accezione maschile e singolare. Pare ovvio che chi ha scritto questo codice etico, oltre ad avere scarsa cognizione di cosa vada scritto in un codice etico, abbia anche scarsa cognizione della grammatica italiana. 2 Ovviamente non si fa menzione di quali possano essere le modalità per perseguire gli obiettivi. Pare certo che alla società interessi che i suoi dipendenti lavorino bene ma i consumatori? 3 Ovviamente il Codice Etico sancisce che nessun destinatario del suddetto codice possa mettere in cattiva luce la società. Se ciò possa essere definito realmente etico pare questione non banale. Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 7

8 Già da questi pochi stralci ma l intero documento meriterebbe una trattazione più estesa su come non va scritto, ma neppure implementato, un codice etico è possibile notare che la considerazione per il consumatore sia elemento di secondaria (per non dire nulla) importanza. La cosa è abbastanza grave perché, se già è frequente che i principi di correttezza, lealtà e tutela nei confronti del consumatore presupposti in un codice etico non vengano rispettati in toto, trovare un codice etico che addirittura non ne fa menzione è indice di come il top management (che approva il Codice Etico stesso) non abbia neppure una vaga idea delle esigenze del cliente finale con il quale si interfaccia, vale a dire il consumatore. E lecito chiedersi cosa accadrebbe se la società presentasse anche una carta dei servizi, cosa che appare ben lungi dal fare anche perché sarebbe complesso individuare quale possa essere il plusvalore da garantire nel servizio offerto da Mondolibri. Infatti un ulteriore comunicazione ingannevole arriva dalla comunicazione, fornita al momento della stipula del contratto e ripetuta ad ogni piè sospinto dai mezzi di comunicazione che la società adopera (principalmente la comunicazione sul punto vendita e l invio della rivista/catalogo), che tutti i libri offerti siano scontati di almeno il 20% sul prezzo di copertina. Ciò è solo parzialmente vero, per una serie di motivi di seguito elencati: Le edizioni Mondolibri, pur essendo delle edizioni specifiche per l editore, sono in tutto e per tutto assimilabili alle corrispondenti edizioni economiche pubblicate da Mondadori (questo per fare un confronto all interno dello stesso gruppo editoriale). Sia le edizioni Mondolibri che le linee economiche Mondadori vengono pubblicate a circa sei mesi di distanza dall uscita dell inedito (dipende comunque dalla tiratura del testo di origine), quindi non viene offerto né un plusvalore a livello di qualità editoriale né un plusvalore a livello di tempistiche editoriali. Ancora più importante la questione dello sconto di almeno il 20% sul prezzo di copertina. E vero che lo sconto viene praticato, ma il prezzo di copertina di riferimento è quello del libro non in versione economica, quindi quello della prima stampa dell inedito o, nel caso dei grandi classici, il prezzo dell edizione editoriale di maggior qualità. Questo fa si che nella quasi totalità dei casi il prezzo della corrispondente versione economica Mondadori sia più basso del prezzo scontato praticato da Mondolibri. Mondolibri commercializza anche alcuni testi, prevalentemente saggistica e testi difficilmente vendibili, con uno sconto superiore al 50%. In questo caso in effetti si può avere la certezza di spuntare un prezzo minore rispetto alla corrispondente edizione economica (a volte in questi casi non 4 Interessante notare che la prima preoccupazione della società sia di non disperdere il patrimonio informativo della società. Che questo patrimonio sia costituito, anche e soprattutto, da dati sensibili dei consumatori e che quindi tali dati vadano tutelati in quanto tali, non viene menzionato in alcun modo. Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 8

9 esistente), ma per qualche strana ragione l acquisto di questi testi a largo sconto non rientra in quelli considerati validi come acquisti obbligatori trimestrali. E dunque necessario effettuare almeno l acquisto di un testo il cui costo è maggiore di alcuni euro dell edizione acquistabile (spesso a due passi) in un punto vendita Mondadori. In ultima analisi è importante che neppure la vastità di scelta può essere considerata parametro vincente per Mondolibri. A titolo esemplificativo il punto vendita Mondolibri sito in pieno centro a Milano possiede da una stima effettuata da scrive una scelta che spazia tra circa 400 titoli. Una qualunque delle librerie presenti a pochi metri dal suddetto punto vendita presenta una scelta in titoli che va da dieci a venti volte tanto. Appare chiaro da questi pochi dati che la società non offre nessun tipo di valore aggiunto al consumatore attraverso la sua attività di commercio di materiale editoriale; ciononostante la cessazione del rapporto contrattuale tra le parti risulta essere davvero complicata. I consumatori che desiderano annullare il vincolo contrattuale che li lega alla società (una volta scaduti i dieci giorni per esercitare il diritto di recesso) devono seguire questi passaggi: A. Assicurarsi di aver compiuto 10 acquisti complessivi (tra quelli validi a far cumulo negli acquisti trimestrali) o esser soci del proprio club di riferimento da più di due anni (che equivale ad almeno 8 acquisti effettuati). Se la società vanta dei crediti nei confronti del consumatore per degli acquisti non effettuati o dei pagamenti non pervenuti si rischia di non poter cessare il rapporto contrattuale per una peculiarità che verrà spiegata in seguito. B. Inviare una raccomandata A/R alla Mondolibri S.p.a. dove di indica chiaramente il proprio club di riferimento e il proprio numero di associazione, oltre ovviamente ad esprimere la propria volontà di recedere il contratto. Qui possono presentarsi delle difficoltà rilevanti, perché il modo più rapido per accertare questi due elementi è rappresentato da un tesserino di carta (si badi bene, di carta) consegnato al momento della stipula del contratto. Visto che, contestualmente al tesserino di carta del club di appartenenza, viene consegnato anche un tesserino plastificato in apparenza molto più importante, in realtà molto meno utile con sopra riportato un numero identificativo della sottoscrizione a Mondolibri, può risultare complesso capire quale dato è necessario indicare è da dove sia necessario trascriverlo. Nel caso si fosse smarrito il tesserino del club bisognerà recarsi presso il punto vendita dichiarando qual è il club di appartenenza e nel caso non si ricordasse quali dei tre club (Il Circolo, Il Club degli Editori, Euroclub) è quello sottoscritto sarà necessario attendere l invio di una nuova rivista a casa, arrivata la quale, è bene ricordarlo, scatta un nuovo obbligo d acquisto. Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 9

10 C. Se è stato possibile reperire tutti i dati necessari e inviare la raccomandata si riceverà entro breve una risposta, sempre a mezzo cartaceo, con la data di effettiva cessazione del vincolo contrattuale. Questa viene calcolata considerando la data di termine del trimestre in corso (quindi con ancora un acquisto da fare) sommata di un altro trimestre nel caso in cui la raccomandata fosse stata inviata a meno di due mesi dal termine del trimestre in corso (nella peggiore delle ipotesi potrebbe accadere, stando così le cose, che dal momento di invio della raccomandata, occorrano cinque mesi prima di recedere effettivamente il contratto con Mondolibri. D. Nella comunicazione nella quale si specifica la data di cessazione del rapporto contrattuale viene anche detto che a sottoscrizione annullata sarà inviata una ulteriore rivista/catalogo presso il domicilio dell utente che, se deciderà di effettuare un acquisto, vedrà il suo rapporto contrattuale, immediatamente e senza comunicazione alcuna, riaperto. Per questo è bene verificare di non avere posizioni aperte con la società: effettuare un acquisto arretrato dopo la rescissione del contratto equivarrebbe alla riapertura del rapporto contrattuale. E evidente che tutto ciò è in palese violazione, nel Codice del Consumo, degli artt. 20, 21, 22 sulle pratiche commerciali scorrette, le azioni e le omissioni ingannevoli; gli artt. 47 e 64 sulle informazioni da fornire e l esercizio del diritto di recesso; l art. 57 sulla fornitura non richiesta. Un ultimo elemento, che comporta una ulteriore violazione del Codice del Consumo, è l abitudine, da parte di Mondolibri di minacciare eventuali azioni legali fin dal primo sollecito di pagamento, il palese violazione dell art. 25 lettera e, che vieta esplicitamente il ricorso a: qualsiasi minaccia di promuovere un azione legale ove tale azione sia manifestamente temeraria o infondata. Purtroppo non è infrequente che la cosiddetta Offerta Premium della società non arrivi al domicilio del consumatore, mentre sia tramite l esperienza personale che tramite la casistica analizzata il sollecito di pagamento (o addirittura le lettere di messa in mora non hanno difficoltà a raggiungere i clienti morosi o presunti tali. Se venisse accertato che la selezione editoriale in alcuni casi non viene realmente inviata sarebbe possibile riscontrare una grave negligenza, se non addirittura un dolo, nel comportamento societario. Resta fermo il fatto che, a prescindere che la colpa dei mancati recapiti sia da imputarsi a Poste Italiane (o chi per loro) l indebito uso della minaccia di un azione legale rappresenta una violazione del Codice del Consumo, l ennesima che questa società compie in maniera sistematica e metodica. Su questo specifico aspetto si tornerà comunque nel capitolo successivo, che riporta l esperienza personale di chi scrive. Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 10

11 2. L esperienza personale: la difficoltà di liberarsi da Mondolibri Nell ottobre 2005 inizia la mia personale odissea con Mondolibri. Vengo fermato da una venditrice in Piazza Duomo a Milano che mi propone alcune domande segnando le risposte su di una cartelletta, in un modo così professionale che mi convinco che si tratti di una sorta di indagine statistica. Quando mi invita a seguirla presso la sede non ho remore nell andare con la venditrice, convinto soltanto che dovesse continuare l indagine. Invece mi porta dentro un punto vendita peraltro abbastanza piccolo, dove mi spiega che tramite l adesione a questo club avrò diritto a forti sconti, non avrò nessun obbligo e riceverò una rivista a casa con dei consigli per gli acquisti una volta ogni tre mesi. Fidandomi eccessivamente delle parole della venditrice firmo il contratto senza leggerlo e lei mi prega di memorizzare tre risposte per tre domande che il suo capo mi farà per valutare il suo lavoro (tutto questo mentre quello che lei definiva come suo capo era a due passi e poteva tranquillamente ascoltare). L addetto allora mi fa tre domande banalissime chiedendomi quante riviste riceverò a casa in un anno e poco altro e dice che ho capito tutto benissimo. Mi consegnano un libro come regalo di benvenuto e mi lasciano andare. Io torno a casa contento convinto di aver ricevuto un regalo e che quando riceverò a casa la rivista potrò decidere, in totale libertà, se acquistare o meno. Come se non bastasse, vista la falsa e indotta convinzione che la tessera consegnatami fosse valida per tutto il gruppo Mondadori, alcuni giorni dopo acquisto un libro in Mondadori convinto di poter usufruire dello sconto del 20% promessomi. Alla cassa invece mi dicono, non senza ironia, che quella tessera lì non vale nulla e che posso acquistare solo nel punto vendita dove mi hanno consegnato la tessera. Che io sia stato raggirato me ne sono accorto solo mesi dopo, quando qualche mese dopo l arrivo della prima rivista (che poi scopro essere poco più di un catalogo) mi arriva un bollettino postale con un sollecito di pagamento, che mi invita a versare l importo di poco meno di 30 euro per della merce che non ho mai ricevuto. Mi reco allora nel punto vendita chiedendo il perché di quell avviso di pagamento. Lì tra una reticenza e l altra e con il continuo invito a non far troppo baccano riesco alla fine a capire che il realtà l invio della rivista comporta almeno un acquisto obbligato, pena (o premio, come lo chiamano loro) l invio di una selezione arbitraria di libri che possiedono in catalogo. Mi invitano quindi a tornare a casa ed aspettare che la selezione mi arrivi. Io protesto dicendo che non posso aspettare quando ho già ricevuto un sollecito di pagamento e l addetto, ancora tra reticenze varie, mi consegna un modulo dove posso dichiarare che la merce che mi è stata spedita è stata smarrita (comunicazione che per altro dovrebbe giungere dal corriere e non certo da me). A quel punto mi dicono che Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 11

12 per mettermi in regola devo acquistare almeno due libri di importo pari a alla selezione proposta e, visto che siamo già nel trimestre successivo, dovrei fare un ulteriore acquisto per evitare l invio di una nuova selezione. Infuriato cerco di scegliere tre libri tra i pochissimi che offrono e vado via. Prima però chiedo lumi sulla rescissione del contratto e mi dicono che prima due anni non posso far nulla (nessuno mi spiega che comunque dopo 10 acquisti posso rescindere il contratto, appare ovvio a tutti che in due anni, magari con l invio di un paio di selezioni, il consumatore risulterà più remunerativo per la società). Quando torno a casa mi accorgo anche di aver smarrito il contratto, visto che al momento della stipula, non consapevole che si trattasse di un offerta per la quale avrei dovuto pagare qualcosa, non avevo prestato grossa attenzione a dove avessi messo la mia copia. Successivamente per pigrizia e perché ad ogni modo mi piace la letteratura, quindi finivo per apprezzare gli acquisti fatti, continuo ad acquistare con cadenze trimestrali senza informarmi sui modi in cui avrei potuto provare la nullità del contratto stipulato, pur essendo sicuro che, per via del raggiro subito, il contratto non fosse valido. Trascorsi comunque due anni dalla stipula del contratto decido comunque di cessare il mio rapporto commerciale con Mondolibri, se non altro per poter decidere io quando e cosa acquistare. Inoltre nel corso dei due anni, non essendo residente a Milano, mi era capitato spesso di non poter compiere gli acquisti trimestrali, ricevendo ma non è il termine esatto, perché ricevevo solo la successiva notifica di pagamento la selezione proposta da Mondolibri. A causa di ciò ho finito per effettuare molti di più dei 10 acquisti che mi sarebbero stati sufficienti per rescindere il contratto, ma ho aspettato comunque i due anni perché non consapevole di questa opportunità. Invio quindi la raccomandata A/R con i dati necessari per la cessazione del contratto e poco tempo dopo mi arriva una comunicazione scritta da parte di Mondolibri che mi segnala la data di cessazione effettiva, con mia sorpresa distante più di 4 mesi dall invio della raccomandata (per una trattazione più estesa di quello che è riportato sulla comunicazione di risposta alle richieste di rescissione contrattuale rimando al primo capitolo di questo elaborato). Effettuo allora l ultimo acquisto necessario ma l addetto mi comunica che forse una selezione è stata spedita al mio indirizzo. Mi invita comunque a completare l acquisto che stavo effettuando e mi dice che penserà lui a bloccare la spedizione. Questo pensavo fosse il mio ultimo dialogo con qualcuno appartenente alla galassia di Mondolibri. Più di un anno dopo mi arriva una lettera di messa in mora, la cui scansione è riportata di seguito: Marketing, consumi e distribuzione commerciale Giuseppe Marazzotta 12

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario 1) Dati identificativi del denunciante: ACER Associazione dei Costruttori Edili di Roma e Provincia in persona del legale

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Regolamento del Concorso misto a Premi denominato NEL MULINO CHE VORREI 2015

Regolamento del Concorso misto a Premi denominato NEL MULINO CHE VORREI 2015 Regolamento del Concorso misto a Premi denominato NEL MULINO CHE VORREI 2015 1. SOCIETÀ PROMOTRICE 2. PERIODO 3. PRODOTTO IN PROMOZIONE BARILLA G. e R. Fratelli Società per Azioni, con Socio Unico Via

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento La tessera giovani è una tessera che permette di ottenere uno sconto immediato del

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito La Corte dichiara inammissibili la maggior parte dei ricorsi senza esaminarli nel merito, a causa del mancato rispetto dei

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni. «Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.» Code of Conduct Comunicazione del CEO «Ogni società, grande o

Dettagli

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 Più tutele per i consumatori italiani ed europei: è l effetto della direttiva europea recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) 1. I princìpi e i contenuti del presente codice costituiscono specificazioni esemplificative

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

10 errori e-mail da evitare!

10 errori e-mail da evitare! 10 errori e-mail da evitare! Dal sito PILLOLE DI MARKETING WEB Le e-mail sono parte integrante dell attività di business come mezzo di contatto e di relazione e come tali diffondono l immagine di aziende

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La nuova tariffa bioraria Il 1 luglio del 2010 entreranno in vigore le nuove tariffe biorarie fissate dall'autorità per l'energia Elettrica

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa

Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa A cura della Dott.ssa Stefania Pallotta L art. 5 della legge n. 24 novembre 1981, n. 689

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli