01:03. Sistema di alimentazione. Manuale di installazione. Motori industriali DC 9, DC 13, DC 16. Edizione 2. Scania CV AB 2011, Sweden

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "01:03. Sistema di alimentazione. Manuale di installazione. Motori industriali DC 9, DC 13, DC 16. Edizione 2. Scania CV AB 2011, Sweden"

Transcript

1 01:03 Edizione 2 it Sistema di alimentazione Manuale di installazione Motori industriali DC 9, DC 13, DC 16 Scania CV AB 2011, Sweden

2 Sommario Sommario Introduzione... 3 Serbatoio carburante Ubicazione... 5 Struttura del serbatoio... 6 Serbatoio principale e serbatoio intermedio... 7 Specifica carburante e potenza per motori PDE... 8 Tubazioni carburante... 9 Filtro carburante per motori PDE Riscaldatore carburante per motori XPI Portate pompa di alimentazione Motori XPI Motori PDE Flusso e pressione per motori XPI Flusso e pressione per motori PDE Pericolo d'incendio Scania CV AB 2011, Sweden 01:03

3 Introduzione Introduzione Nelle installazioni con più motori, il sistema carburante deve essere essere suddiviso in almeno due sistemi indipendenti in modo che un guasto nella tubazione carburante non causi l'arresto di tutti i motori. 01:03 Scania CV AB 2011, Sweden 3

4 Introduzione Esempio di installazione sistema di alimentazione per un motore industriale fisso 1 Tubo di ritorno. (Sui motori XPI deve entrare al di sotto del livello inferiore del carburante) 2 Tubo di aspirazione 3 Tubo di sfiato 4 Indicazione livello e sensore livello 5 Filtro a retina inferiore 6 Tappo di scarico con separatore acqua 7 Rubinetti di chiusura 8 Filtro carburante aggiuntivo con separatore acqua Nota: non per motori XPI 9 Tubi flessibili carburante 10 Serbatoio intermedio 11 Tubo di alimentazione 12 Tubo di ritorno 13 Pompa di iniezione con pompa di alimentazione 14 Valvola di spurgo 15 Valvole a 3 vie 16 Pompa di alimentazione 17 Pompa manuale 18 Sportello per ispezione 19 Indicatore livello carburante 20 Protezione rifornimento eccessivo 21 Tappo bocchettone di rifornimento 22 Serbatoio principale 23 Rubinetto di scarico 4 Scania CV AB 2011, Sweden 01:03

5 Serbatoio carburante Serbatoio carburante Ubicazione Se il serbatoio carburante è montato in posizione superiore rispetto alla pompa di alimentazione motore, è necessario montare un rubinetto di chiusura nella tubazione carburante collegata alla pompa di alimentazione. Durante le soste, questo rubinetto deve essere chiuso. Il livello più alto di carburante nel serbatoio non deve essere superiore a 3 m rispetto alla pompa di alimentazione. Se il serbatoio è montato in posizione inferiore rispetto all'altezza di aspirazione massima o se è richiesto un serbatoio di grosse dimensioni e non è possibile montarlo vicino al motore, è necessario montare un serbatoio intermedio a una distanza e altezza adeguate. ragione, tutti i serbatoi devono essere dotati di un tappo di scarico per scaricare l'acqua. Di solito il serbatoio deve essere scaricato una volta all'anno, ma questo può variare a seconda della qualità del carburante. Motori PDE Il serbatoio del carburante deve essere montato in modo che l'altezza di aspirazione non superi 2 m. Il rischio di fuoriuscita d'aria dal tubo di aspirazione aumenta con l'aumentare della depressione. L'altezza di aspirazione è calcolata dalla parte inferiore del serbatoio. Nei gruppi elettrogeni di emergenza, si consiglia di posizionare sempre il serbatoio sopra il livello del collettore carburante per evitare lo scarico del sistema carburante in caso di perdite. Se il serbatoio o i serbatoi sono integrati, è necessario ventilare opportunamente l'area. Motori XPI Il serbatoio del carburante deve essere montato in modo che l'altezza di aspirazione non superi 1 m. Il rischio di fuoriuscita d'aria dal tubo di aspirazione aumenta con l'aumentare della depressione. L'altezza di aspirazione è calcolata dalla parte inferiore del serbatoio. Se il serbatoio è posizionato in modo che l'altezza di aspirazione superi 1 m, una pompa di alimentazione deve essere montata direttamente dopo il serbatoio. Il flusso per la pompa di alimentazione ausiliaria deve essere superiore di almeno il 15% rispetto al flusso riportato nella tabella alla voce Portate flusso pompa di alimentazione. Tutti i motori XPI sono dotati di un filtro separatore acqua. L'acqua che viene separata segue nella tubazione di ritorno. Per questa 01:03 Scania CV AB 2011, Sweden 5

6 Serbatoio carburante Struttura del serbatoio Preferibilmente il materiale utilizzato per i serbatoi deve essere resistente alla corrosione come l'acciaio inossidabile o l'alluminio. La lamiera in acciaio deve essere trattata contro la corrosione. Nota Alcuni materiali quali il rame o le lamiere in acciaio zincato non sono adatti all'utilizzo con gasolio. I serbatoi devono essere saldati completamente e devono presentare deflettori quando vengono utilizzati nelle installazioni mobili. I serbatoi carburante devono inoltre avere i seguenti dispositivi: Tappo di scarico per la morchia e l'acqua che scende sulla parte inferiore. I serbatoi prodotti con materiali che non sono resistenti alla corrosione devono essere trattati all'esterno con della vernice protettiva. Si noti che i serbatoi non devono essere verniciati all'interno e non devono essere zincati. I serbatoi posizionati all'esterno devono essere dipinti con colori brillanti termoriflettenti, soprattutto in presenza di climi caldi con forti raggi solari. È importante che i serbatoi siano posizionati in un luogo il più fresco possibile poiché la tubazione di ritorno è bollente e pertanto fa aumentare la temperatura del carburante nel serbatoio. La correzione della potenza dovuta all'aumento della temperatura carburante è riportata nelle tabelle seguenti alla voce Specifica carburante e potenza. La parte superiore del serbatoio deve avere un collegamento con l'aria esterna, ad esempio attraverso un tubo di sfiato speciale o un foro di ventilazione nel tappo del bocchettone di rifornimento per evitare una depressione nel serbatoio. In ambienti polverosi, questo collegamento deve comprendere un filtro per evitare l'ingresso di impurità nel serbatoio. Sia i componenti di rifornimento carburante che il serbatoio devono essere collegati a massa per impedire scintille causate da elettricità statica. Protezione o filtro per prevenire l'ingresso di contaminanti durante il rifornimento. Dispositivo di aspirazione carburante con protezione troppo pieno elettronica per impedire fuoriuscite di gasolio. I serbatoi principali devono essere dotati di sportelli di ispezione in modo che possano essere ispezionati e puliti all'interno. I serbatoi nuovi devono essere puliti attentamente e risciacquati all'interno utilizzando del carburante pulito. È inoltre necessario sottoporli al controllo della pressione a 0,3 bar. 6 Scania CV AB 2011, Sweden 01:03

7 Serbatoio carburante Serbatoio principale e serbatoio intermedio Altrimenti, attenersi alle istruzioni riportate in "Struttura del serbatoio". Se l'installazione ha un serbatoio intermedio e un serbatoio principale, tali serbatoi devono essere costruiti come segue: Il serbatoio principale deve presentare un fondo inclinato o essere posizionato leggermente in pendenza (circa 3-5 ) e deve essere dotato di un rubinetto nella parte più bassa per lo scarico della condensa. I raccordi della tubazione devono essere collegati e disposti a circa 50 mm dalla parte inferiore e dotati di filtro a retina inferiore. Valido sia per il serbatoio intermedio che per il serbatoio principale. Le tubazioni al serbatoio intermedio devono essere corte il più possibile e devono essere montate in modo che non siano esposte a danni meccanici. Il trasferimento di carburante dal serbatoio principale al serbatoio intermedio deve essere ottenuto utilizzando una pompa elettrica collegata in modo che pompi solo quando il motore è funzionante. Ciò evita eventuali perdite gravi in caso di motore non funzionante. La pompa elettrica deve avere una capacità superiore del 30-40% in relazione al consumo del motore. Ciò consente di garantire una quantità del carburante di ritorno sufficiente per la lubrificazione e il raffreddamento. Deve essere presente un tubo di ritorno dal serbatoio intermedio al serbatoio principale che consente al carburante in eccesso di ritornare al serbatoio principale. Il tubo di ritorno dal motore deve essere disposto verso la parte superiore del serbatoio intermedio. Il serbatoio intermedio deve inoltre essere dotato di un rubinetto di scarico per la condensa. I serbatoi interrati devono essere dotati di una tubazione di scarico sul fondo per eliminare la morchia e l'acqua. 01:03 Scania CV AB 2011, Sweden 7

8 Specifica carburante e potenza per motori PDE Specifica carburante e potenza per motori PDE Diversi fattori relativi al carburante, quali la viscosità, la densità e la temperatura influiscono sulla potenza motore disponibile; vedere i grafici. Le potenze motore elencate presuppongono l'utilizzo di carburante con una densità di 0,84 kg/dm 3 e un valore calorifico specifico di kj/kg a una temperatura carburante di +15 C. Poiché è difficile misurare il valore calorifico specifico per il carburante in questione, è possibile utilizzare viscosità, densità e temperatura per ottenere una potenza motore corretta in percentuale per ciascuna delle caratteristiche. Potenza del motore dipendente dalla viscosità del carburante. Il valore normale è circa 3 cst a +40 C Le potenze motore corrette rilevate in percentuale dai dati devono essere innanzitutto sommate per ottenere la potenza motore finale corretta. Tale potenza viene poi moltiplicata per la potenza motore fornita da Scania per ottenere una potenza motore corretta in kw, che a sua volta viene aggiunta alla o sottratta dalla potenza specificata da Scania per ottenere la potenza corretta entro le tolleranze previste. Se si è invece misurata la potenza corrente di un motore specifico e si desidera convertirla in potenza normale, modificare il segno prima delle potenze motore corrette nei grafici. Potenza del motore dipendente dalla densità del carburante. Il valore normale è 0,84 kg/dm 3 a +15 C. Potenza del motore dipendente dalla densità del carburante. +35 C è la temperatura di riferimento. 8 Scania CV AB 2011, Sweden 01:03

9 Tubazioni carburante Tubazioni carburante Le tubazioni carburante devono essere disposte in modo che il carburante non possa essere riscaldato dal calore irradiato dal motore. La relazione tra potenza motore e temperatura carburante è riportata nella tabella. La temperatura carburante massima consentita nella tubazione di entrata è di +70 C. Il diametro interno minimo del tubo di aspirazione carburante è indicato nella tabella a destra. Il tubo di ritorno dalla valvola di troppopieno deve essere collegato al serbatoio carburante o al serbatoio intermedio (se in uso). Lunghezza delle tubazioni carburante: Meno di 3 m Più di 3 m Tipo di Ø (mm) Ø (mm) motore DC DC DC DC 16 a a. Per motori DC 16 con sistema XPI. Nota Il tubo di ritorno non deve essere collegato al tubo di aspirazione. Il tubo di ritorno e il tubo di aspirazione devono avere lo stesso diametro. Per i motori PDE sia il tubo di ritorno che il tubo di aspirazione sono collegati al lato superiore del serbatoio. Di norma l'ingresso del tubo di ritorno deve essere sopra il livello massimo del carburante. IMPORTANTE Per i motori XPI il tubo di ritorno carburante deve entrare al di sotto del livello più basso del carburante nel serbatoio carburante. Il tubo di aspirazione nel serbatoio deve essere posizionato ad almeno 50 mm dalla parte inferiore del serbatoio. Tale distanza è valida anche per il filtro a retina di aspirazione. Nelle installazioni con più motori, ciascun motore deve presentare tubazioni carburante separate. Il materiale utilizzato per le tubazioni carburante non deve essere il rame poiché sussiste il rischio di ossidazione causata dalla condensa. La percentuale di zolfo nel carburante può avere un impatto sul rame. 01:03 Scania CV AB 2011, Sweden 9

10 Filtro carburante per motori PDE Filtro carburante per motori PDE I motori sono dotati di serie di filtri carburante in carta. Tutti i motori devono avere un prefiltro con separatore d'acqua di serie. I prefiltri con i riscaldatori carburante sono disponibili anche su richiesta. Il prefiltro non deve essere posizionato direttamente sul motore e un rubinetto di chiusura deve essere montato a monte del filtro. Nota Tutti i filtri separatori acqua devono essere montati a monte della pompa di alimentazione e devono essere bassi in relazione al serbatoio, in modo che il carburante venga forzato nel filtro. Ciò evita l'aspirazione dell'aria nel filtro durante lo scarico. Tutte le connessioni sul lato di aspirazione della pompa di alimentazione devono essere sigillate attentamente in modo che non vi sia aspirazione di aria durante il funzionamento. Durante il montaggio di filtri non standard, si consiglia di utilizzare filtri di massimo 30 micrometri. Filtro separatore acqua con riscaldatore carburante Il filtro separatore acqua deve essere sostituito in base allo stesso intervallo di sostituzione del filtro principale. Nelle installazioni con più motori, devono esserci dei filtri carburante aggiuntivi tra ciascun motore e il serbatoio. La pressione del carburante deve sempre essere controllata dopo il montaggio. Pressione del carburante minima permessa a giri/min. 5,5 bar a 800 giri/min. 4,8 bar 10 Scania CV AB 2011, Sweden 01:03

11 Riscaldatore carburante per motori XPI Riscaldatore carburante per motori XPI Descrizione L'interruttore presenta tre posizioni (vedere lo schema) e una spia si accende quando il riscaldatore carburante è inserito: 2 terminali cavo: ( ) 2-4 mm 2. Manicotto termorestringente tra connettore e cavo: Raychem tipo HTAT, dimensioni 24/6. Posizione "0": una posizione fissa in cui il riscaldatore carburante è completamente disinserito. Posizione "1": una posizione fissa in cui il riscaldatore carburante è in modalità standby. Per l'attivazione automatica del riscaldatore carburante, è necessario che il motore sia in funzione e che l'alternatore fornisca una carica sufficiente alle batterie. Se il riscaldatore carburante è attivo, la spia nell'interruttore si accende. La potenza del riscaldatore carburante viene regolata automaticamente in base alla temperatura del carburante. Posizione "2": questa posizione è caricata a molla e ritorna alla posizione "0". Il riscaldatore carburante funziona solo a batteria. Prima di avviare il motore, procedere come segue: 1 Ruotare la chiave nella posizione di marcia. 2 Tenere l'interruttore premuto nella posizione "2" per circa 60 secondi in modo da preriscaldare il carburante. 3 Avviare il motore. Se il motore perde potenza durante la marcia: Impostare l'interruttore sulla posizione "1". Il riscaldatore viene attivato automaticamente se il motore è in funzione e se l'alternatore fornisce una carica sufficiente alle batterie. Materiale: Connettore a 2 pin DTP: (DTP06-2S- CE09) con manicotto termorestringente (terminale a crimpare). Elemento di bloccaggio: (WP2S) 01:03 Scania CV AB 2011, Sweden 11

12 Portate pompa di alimentazione Portate pompa di alimentazione Motori XPI Le portate della pompa di alimentazione mostrate nel diagramma sono valide alla normale pressione di esercizio. Motori PDE Le portate della pompa di alimentazione indicate nella tabella seguente sono valide alla normale temperatura di esercizio (4-6 bar). L/min 6 Tabella delle portate della pompa di alimentazione Regime motore DC 9, 13 e 16 (l per ora) (giri/min) rpm DC 16 2 DC 9, DC Scania CV AB 2011, Sweden 01:03

13 Flusso e pressione per motori XPI Flusso e pressione per motori XPI Il sistema di alimentazione esterno deve essere progettato in modo che l'eventuale depressione sul raccordo con il filtro di aspirazione motore sia superiore a 0,25 bar per filtri puliti e max 0,40 bar prima di sostituire il filtro. Se il filtro si blocca, la pressione nella pompa di alimentazione potrebbe aumentare. Per impedire un funzionamento difettoso, la contropressione a valle della pompa di alimentazione deve superare i 14 bar, ossia la capacità massima della pompa di alimentazione. Flusso di ritorno alla massima pressione nel collettore carburante e alla potenza max DC 9 DC 13 DC 16 0,5-3,5 l/min 0,5-3,5 l/min 0,5-5 l/min Flusso di ritorno aperto MDV 3-6 l/min 3-6 l/min 6-12 l/min Massima contropressione ammessa nel 350 mbar 350 mbar 350 mbar tubo di ritorno carburante 01:03 Scania CV AB 2011, Sweden 13

14 Flusso e pressione per motori PDE Flusso e pressione per motori PDE Il sistema di alimentazione esterno è progettato in modo che un'eventuale depressione nel tubo di aspirazione della pompa di alimentazione dovuta all'altezza di aspirazione statica, resistenza allo scorrimento nelle tubazioni o filtri carburante aggiuntivi non superi 0,55 bar. Se il filtro si blocca, la pressione nella pompa di alimentazione potrebbe aumentare. Per impedire un funzionamento difettoso, la contropressione a valle della pompa di alimentazione deve superare i 10 bar, ossia la capacità massima della pompa di alimentazione. Una valvola di troppopieno con una pressione di esercizio di 6 bar è montata sul collettore carburante per garantire che la pompa di alimentazione sia sempre rifornita di carburante per consentire l'avviamento del motore. 14 Scania CV AB 2011, Sweden 01:03

15 Pericolo d'incendio Pericolo d'incendio Quando si eseguono interventi sul sistema di alimentazione o si maneggia il gasolio, osservare le norme consuete per il trattamento delle sostanze infiammabili. Qualsiasi fonte di accensione deve essere monitorata o tenuta lontana dall'area o dal materiale infiammabile: Esempi di circostanze che possono causare accensione: saldatura fumo smerigliatura con smerigliatrice scintille provenienti dall'elettricità statica o da un'apparecchiatura elettrica La ventilazione nel vano motore deve essere sufficiente per lo scarico dei vapori di carburante. Prestare attenzione durante il rifornimento del serbatoio carburante. Se il serbatoio è vicino al motore, spegnere il motore e lasciarlo raffreddare. AVVERTENZA! Il gasolio riscaldato costituisce un pericolo di esplosione. 01:03 Scania CV AB 2011, Sweden 15

16 01:05 Edizione 1 it-it Sistema di raffreddamento Manuale di installazione Motori industriali DC9, DC13, DC16 Scania CV AB 2010, Sweden

17 Sommario Sommario Introduzione... 3 Dimensionamento... 4 Serbatoio di espansione... 5 Calo di pressione e flusso di liquido di raffreddamento necessario... 6 Installazione di radiatore e ventola... 8 Capacità di raffreddamento e ventole di raffreddamento Termostati Collegamento a fonti di calore esterne Raffreddamento dell olio cambio Collegamento di uno scambiatore di calore olio ausiliario Informazioni generali DC 9 e DC DC Riscaldatore del motore Riscaldamento continuo Riscaldamento breve Installazione con più motori e sistema di raffreddamento comune Rilevatore di livello Rifornimento del liquido di raffreddamento Scania CV AB 2010, Sweden 01:05

18 Introduzione Introduzione Il design del sistema di raffreddamento è un fattore importante dell installazione del motore e, pertanto, deve essere pianificato con attenzione quando si ordina il motore. I requisiti di raffreddamento del motore dipendono dalla potenza, dalla disposizione dell installazione del motore e dall ambiente in cui funziona. Maggiori informazioni sui sistemi di raffreddamento disponibili sono contenute nel libretto "Dati tecnici". Se il motore viene fornito da Scania senza sistema di raffreddamento, accertarsi che i radiatori utilizzati abbiano una capacità sufficiente per le condizioni di esercizio specifiche. Scania non è responsabile per il funzionamento dei sistemi di raffreddamento calcolati e installati senza seguire le istruzioni impartite da Scania. Nota È responsabilità dell installatore assicurare che il sistema di raffreddamento sia dimensionato e controllato in modo che funzioni correttamente nelle condizioni di esercizio specifiche. 01:05 Scania CV AB 2010, Sweden 3

19 Dimensionamento Dimensionamento Il libretto "Dati tecnici" contiene le raccomandazioni relative al sistema di raffreddamento per tutti i motori. Se le condizioni di installazione e di esercizio sono diverse da quelle indicate nelle raccomandazioni, quella determinata installazione deve essere dimensionata separatamente. Durante il dimensionamento di un sistema di raffreddamento, è necessario disporre dei seguenti dati: Vedere anche il libretto "Dati tecnici". 1 Il calore che il sistema di raffreddamento deve asportare dal motore. Fare riferimento al documento "Dati tecnici". 2 Capacità della ventola. 3 Capacità della pompa: portata di liquido di raffreddamento in funzione del regime motore rispetto al calo di pressione. Fare riferimento a Calo di pressione e flusso di liquido di raffreddamento necessario. 4 La massima temperatura ambiente alla quale il motore deve funzionare. Il sistema di raffreddamento deve essere dimensionato con un margine di almeno 5 C per compensare l eventuale ostruzione del radiatore. Inoltre è necessario considerare i seguenti fattori durante il dimensionamento del sistema di raffreddamento. Con una ventola soffiante, l aria di raffreddamento viene riscaldata man mano che passa attraverso il motore. Il riscaldamento è di circa +10 C con le normali ventole Scania. Inoltre, altri componenti che generano calore contribuiscono al riscaldamento. Ulteriore calore proveniente da altri componenti collegati al sistema di raffreddamento. 4 Scania CV AB 2010, Sweden 01:05

20 Serbatoio di espansione Serbatoio di espansione Il sistema di raffreddamento deve essere sempre progettato in modo che il liquido di raffreddamento possa espandersi in un serbatoio di espansione. Il serbatoio di espansione deve essere posizionato leggermente più in alto rispetto al punto più alto del resto del sistema di raffreddamento. L area di espansione (percentuale dell aria) nel serbatoio di espansione deve almeno 3% del volume totale del liquido di raffreddamento nel sistema di raffreddamento. Il volume di riserva (percentuale del liquido di raffreddamento) nel serbatoio di espansione deve essere almeno 5%. AVVERTENZA Il serbatoio di espansione non deve essere posizionato più di 8,5 m al di sopra dell aspirazione della pompa del liquido di raffreddamento. Questa altezza corrisponde ad una pressione statica di 0,85 bar, ovvero la massima pressione consentita sul lato di aspirazione della pompa per evitare perdite. Il serbatoio di espansione deve essere collegato al lato di aspirazione della pompa di raffreddamento con una tubazione statica, per ridurre il rischio di accumulo di vapore e fenomeni di cavitazione nella pompa. Questa connessione deve avere un alzata il più uniforme possibile per evitare sacche d aria. Requisito! Il diametro esterno della tubazione oppure il diametro interno del flessibile deve essere di almeno 32 mm. Deve esserci sempre una tubazione di sfiato tra la parte superiore del radiatore e il serbatoio di espansione, per impedire l ingresso di aria nel sistema di raffreddamento. Il diametro interno della tubazione di sfiato non deve superare 8 mm per evitare che il flusso aumenti eccessivamente. Deve esserci una tubazione di sfiato che collega la luce di sfiato sulle testate al serbatoio di espansione. 01:05 Scania CV AB 2010, Sweden 5

21 Calo di pressione e flusso di liquido di raffreddamento necessario Calo di pressione e flusso di liquido di raffreddamento necessario I raccordi delle tubazioni e dei flessibili del liquido di raffreddamento tra il motore e il radiatore devono essere dimensionati in modo da impedire una riduzione della capacità di raffreddamento. Attraverso le tubazioni e il radiatore deve passare una quantità adeguata di liquido di raffreddamento e aria di raffreddamento. Il collegamento di componenti o limitatori di flusso nel sistema riduce la quantità di liquido di raffreddamento che passa attraverso il radiatore e, di conseguenza, la capacità di raffreddamento. Allo stesso tempo, questo fa aumentare la pressione nelle scatole dei termostati, nei flessibili e nei radiatori. Requisito! Il diametro delle tubazioni del liquido di raffreddamento deve essere di 57 mm. Questo valore si riferisce al diametro esterno per le tubazioni e al diametro interno per i flessibili. Le tubazioni del liquido di raffreddamento devono essere costituite da tubo e gomito uniti tramite flessibili corti e diritti. L uso di flessibili rigati può ostacolare il flusso. Il calo di pressione massimo consentito e il flusso di liquido di raffreddamento minimo necessario per i vari rapporti di trasmissione della pompa sono illustrati alla pagina seguente. In caso di dubbi, controllare che il calo di pressione sull intero sistema esterno non superi i valori consentiti. Per determinare il calo di pressione, si deve misurare la differenza di pressione tra la scatola del termostato e l entrata alla pompa del liquido di raffreddamento con i termostati bloccati in posizione di apertura (8 mm di apertura) e senza tappo pressurizzato. 6 Scania CV AB 2010, Sweden 01:05

22 Calo di pressione e flusso di liquido di raffreddamento necessario Dp bar 2 1,75 1, r/min 1, r/min r/min 0, r/min 0, r/min 0,25 0 L/min Calo di pressione massimo consentito (D p) sul sistema di raffreddamento esterno e flusso di liquido di raffreddamento minimo a vari regimi. 01:05 Scania CV AB 2010, Sweden 7

23 Installazione di radiatore e ventola Installazione di radiatore e ventola Per sfruttare al massimo la capacità del radiatore e della ventola, è necessario montare un coperchio ventola con anello ventola tra il radiatore e la ventola. La distanza tra il radiatore e la ventola e la distanza tra la ventola e l anello ventola sono fattori importanti per assicurare un raffreddamento efficiente. La distanza ottimale tra ventola e radiatore è 0,3 x il diametro della ventola. Tuttavia questa distanza spesso non è ottenibile per mancanza di spazio. L esperienza dimostra che, in genere, una distanza di mm è accettabile. È preferibile che la distanza tra le pale della ventola e l anello ventola non superi 6 mm. Vedere la figura alla pagina seguente. Nei motori con supporto in gomma morbida, il movimento del motore può causare il contatto tra la ventola e l anello ventola, se è montato sul radiatore. L alternativa è di montare l anello ventola sul motore e sigillare l anello e il coperchio ventola con un distanziale elastico. L anello ventola deve essere posizionato in modo che le punte delle pale della ventola siano allineate al bordo posteriore dell anello ventola per la ventola aspirante. Vedere la figura alla pagina successiva. È essenziale che l aria proveniente dal radiatore e, quindi, riscaldata non venga ricircolata in modo che passi di nuovo attraverso il radiatore. Pertanto potrebbe essere necessario posizionare un riparo intorno al radiatore per impedire il ricircolo. 8 Scania CV AB 2010, Sweden 01:05

24 Installazione di radiatore e ventola Installazione di anello e coperchio ventola A Distanza tra ventola e radiatore. Deve essere preferibilmente 0,3 x diametro ventola ( mm è accettabile come distanza minima). 1 Radiatore 2 Coperchio ventola 3 Anello di tenuta elastico 4 Anello ventola 5 Ventola 01:05 Scania CV AB 2010, Sweden 9

25 Capacità di raffreddamento e ventole di raffreddamento Capacità di raffreddamento e ventole di raffreddamento Per poter determinare il margine di sicurezza, la temperatura effettiva del liquido di raffreddamento (t) deve essere misurata in corrispondenza dell uscita dalla scatola del termostato quando il motore funziona alla massima potenza con i termostati completamente aperti (apertura comandata se necessario). A questo punto è possibile calcolare il valore T max, ovvero la temperatura ambiente massima alla quale il motore può funzionare a pieno carico, utilizzando la seguente formula: T max = L - t +T laddove L = limite di allarme per temperatura liquido di raffreddamento T = temperatura ambiente durante la prova t = temperatura liquido di raffreddamento effettiva alla massima potenza T max = temperatura ambiente massima alla quale il motore può funzionare senza attivare l allarme temperatura motore troppo alta Dal confronto del valore "T max" ottenuto con la temperatura ambiente per cui l installazione è stata progettata, è possibile ricavare il margine di sicurezza. Il margine deve essere sempre superiore a +5 C per compensare l eventuale ostruzione del radiatore. I motori possono essere equipaggiati con due tipi di ventola di raffreddamento: aspirante o soffiante. Le figure alla pagina seguente mostrano che la differenza principale tra i due sistemi è che la ventola aspirante offre una distribuzione più uniforme del flusso di aria attraverso il radiatore. 10 Scania CV AB 2010, Sweden 01:05

26 Capacità di raffreddamento e ventole di raffreddamento Inoltre con la ventola soffiante la capacità di raffreddamento diminuisce, in quanto l aria di raffreddamento viene riscaldata quando passa attraverso il motore, la tubazione di scarico e l unità comandata. La ventola soffiante comporta anche un calo di pressione maggiore sul radiatore, poiché la distribuzione sulla superficie del radiatore non è molto efficiente. Ciò significa che un radiatore di determinate dimensioni dotato di ventola soffiante richiede una quantità di aria maggiore per ottenere la stessa capacità di raffreddamento Pertanto è necessario che l anello ventola sia progettato e posizionato correttamente affinché la ventola raggiunga la massima portata d aria e assicuri una distribuzione sul radiatore il più efficiente possibile. Vedere la sezione "Installazione di radiatore e ventola". Flusso di aria attraverso il radiatore con ventola soffiante Per ottimizzare la capacità di raffreddamento, si deve innanzitutto controllare che l aria riscaldata non venga ricircolata. Nel caso venga ricircolata, è necessario montare un riparo adatto. In secondo luogo si devono aumentare le dimensioni del radiatore. Per incrementare la capacità si può ottimizzare la velocità della ventola o il diametro della ventola. Modificando le dimensioni o la velocità della ventola, aumentano anche i requisiti di potenza e il livello di rumorosità. Per le combinazioni consentite, vedere il libretto "Dati tecnici". L uso di una ventola soffiante può contribuire ad evitare il riscaldamento del vano motore dissipando il calore irradiato dal motore, dalla tubazione di scarico e dall unità comandata. Flusso di aria attraverso il radiatore con ventola aspirante :05 Scania CV AB 2010, Sweden 11

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

CINGOLATO IDRAULICO SANDVIK DI 550

CINGOLATO IDRAULICO SANDVIK DI 550 CINGOLATO IDRAULICO SANDVIK DI 550 Il cingolato da cava DI 550 è una macchina di perforazione progettata per l'utilizzo con martello a fondo foro da 4", 5" o 6. Il cingolato è equipaggiato con cabina per

Dettagli

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 FB 800 SPECIFICHE TECNICHE Alimentazione: 220 V Frequenza: 50 Hz Max. Variazioni: tensione: + / - 5% del valore nominale Frequenza: + / -2%

Dettagli

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3 ALFA CF 4,9 65 kw Catalogo 202320A01 Emissione 09.03 Sostituisce 10.00 Refrigeratore d acqua ALFA CF Pompa di calore reversibile ALFA CF /HP Unità con serbatoio e pompa ALFA CF /ST Unità motocondensante

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 1 Mynute Special Guida al capitolato Mynute Special

Dettagli

Voci di capitolato. Generatore termofrigorifero EcoPower Accorroni mod. HPE/C 22

Voci di capitolato. Generatore termofrigorifero EcoPower Accorroni mod. HPE/C 22 Generatore termofrigorifero EcoPower Accorroni mod. HPE/C 22 Classificazione apparecchio: Pompa di calore monoblocco aria/acqua per installazione da esterno con integrato generatore termico a gas metano.

Dettagli

Scambiatore Condensing

Scambiatore Condensing Mynute Green S Caratterizzata da una nuova estetica particolarmente elegante che contraddistingue la nuova family line delle caldaie Beretta, la gamma Mynute Green S si avvale di due versioni combinate

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

Impianti di riscaldamento. Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia

Impianti di riscaldamento. Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia Impianti di riscaldamento Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia Sono i sistemi più utilizzati nell edilizia residenziale dove spesso sono di solo riscaldamento, ma possono

Dettagli

PALA GOMMATA JCB 457ZX PRELIMINARE

PALA GOMMATA JCB 457ZX PRELIMINARE PALA GOMMATA JCB 457ZX PRELIMINARE MOTORE CUMMINS QSL 8.9 POTENZA LORDA (SAE J1995) 186 kw POTENZA NETTA (SAE J1349) 185 kw PESO OPERATIVO da 18,8 t a 19,5 t CAPACITA' BENNA da 3 a 7 m³ DIMENSIONI STATICHE

Dettagli

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX Serie mod. da ø a ø MODELLI DISPONIBILI SOLO IN VERSIONE TRM u u u u SIGNIFICATO DELLE SIGLE IDENTIFICATIVE Recuperatore acqua

Dettagli

COMUNITA MONTANA ALBURNI AREA TECNICA - Ufficio Gare e Contratti -

COMUNITA MONTANA ALBURNI AREA TECNICA - Ufficio Gare e Contratti - COMUNITA MONTANA ALBURNI AREA TECNICA - Ufficio Gare e Contratti - P.S.R. 2007/2013 Misura 226 Azione d) (Acquisto di attrezzature e mezzi innovativi per il potenziamento degli interventi di prevenzione

Dettagli

KIT 600 MANUALE ISTRUZIONI D USO SINCRO SINCRO. Rappresentato da:

KIT 600 MANUALE ISTRUZIONI D USO SINCRO SINCRO. Rappresentato da: MANUALE ISTRUZIONI D USO Rappresentato da: Via G.P. Sardi, 2(/A 43000 Alberi, Parma, ITALY Tel: +39-0521-648293 (713) Fax: +39-0521-648382 E-mail: info@sincro.com URL: www.sincro.com - 2 - - 31 - INDICE

Dettagli

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Posizione della caldaia 1. Per garantire un funzionamento perfetto della caldaia è necessario che la stessa, per mezzo della

Dettagli

304.5. Miniescavatore idraulico. Motore Cat 3024 diesel ad aspirazione naturale. Peso operativo

304.5. Miniescavatore idraulico. Motore Cat 3024 diesel ad aspirazione naturale. Peso operativo 304.5 Miniescavatore idraulico Motore Cat 3024 diesel ad aspirazione naturale Potenza netta al volano 28 kw/38 hp Peso operativo Con cabina 4595 kg Con tettuccio 4475 kg Miniescavatore idraulico 304.5

Dettagli

ST1 Un serbatoio contenente azoto liquido saturo a pressione ambiente (temperatura di saturazione -196 C) ha forma sferica ed è realizzato con due gusci metallici concentrici di spessore trascurabile e

Dettagli

Impianti di riscaldamento convenzionali

Impianti di riscaldamento convenzionali Impianti di riscaldamento convenzionali convenzionale Impianti di riscaldamento Schema di un impianto con caldaia Combustibile Generazione regolazione emissione Carichi termici Distribuzione Impianti di

Dettagli

S1 Turbo Caldaia a legna. S1 Turbo. www.froeling.com

S1 Turbo Caldaia a legna. S1 Turbo. www.froeling.com S1 Turbo Caldaia a legna S1 Turbo www.froeling.com Riscaldare con la legna Froling si occupa da oltre cinquant'anni dell'utilizzo efficiente del legno come fonte di energia. Oggi il marchio Froling è sinonimo

Dettagli

Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A

Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A modello AIRCENTER 12 10 bar - 400 V / 50 Hz - SIGMA CONTROL BASIC unità completa compressore - essiccatore - serbatoio completamente automatico, monostadio,

Dettagli

Caldaia a gassificazione HVS

Caldaia a gassificazione HVS Ci curiamo del vostro futuro Caldaia a gassificazione HVS Riscaldamento ecologico con il massimo comfort Sistemi tecnologici made in Baviera HVS E ECONOMIC HVS LC LAMBDA CONTROL Caldaie da 16 kw a 100

Dettagli

Condensazione e premiscelazione con ARENA

Condensazione e premiscelazione con ARENA Condensazione e premiscelazione con ARENA La tecnologia imita la natura 2 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DELLA CONDENSAZIONE Nel loro processo di combustione (tabella 1) tutti i combustibili contenenti idrogeno

Dettagli

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr.

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr. Modell 1256 03.0/2011 Art.-Nr. 684112 560725 Fonterra Kleinflächenregelstation A 2 Fonterra Kleinflächenregelstation B C D E F G 3 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte

Dettagli

SUPER SIRIO Vip. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale

SUPER SIRIO Vip. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale SUPER SIRIO Vip Caldaie a basamento con accumulo a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale Libretto istruzioni Installatore Utente Tecnico 1. Pompa di circolazione. Le caldaie serie Super Sirio Vip

Dettagli

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 1 Indice 1. Generalità 4 1.1 Descrizione della macchina e componenti principali 4 1.2 Descrizione del funzionamento 5 2. Caratteristiche tecniche 6 2.1 Caratteristiche

Dettagli

S4 Turbo Caldaia a legna. S4 Turbo. www.froeling.com

S4 Turbo Caldaia a legna. S4 Turbo. www.froeling.com Caldaia a legna S4 Turbo Premiata con il marchio di qualità ecologica! www.froeling.com Riscaldare con la legna Froling si occupa da oltre cinquant anni dell utilizzo efficiente del legno come fonte di

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e dimensioni 7 Aspirazione aria e scarico fumi 10 Accessori 13

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e dimensioni 7 Aspirazione aria e scarico fumi 10 Accessori 13 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e dimensioni 7 Aspirazione aria e scarico fumi 10 Accessori 13 1 Paros HM Guida al capitolato Paros HM C.S.I. caldaia

Dettagli

Atlas Copco Compressori rotativi a vite a iniezione di olio. GX 2-11 2-11 kw/3-15 CV

Atlas Copco Compressori rotativi a vite a iniezione di olio. GX 2-11 2-11 kw/3-15 CV Atlas Copco Compressori rotativi a vite a iniezione di olio GX 2-11 2-11 kw/3-15 CV Nuova serie GX: compressori a vite progettati per durare I compressori a vite Atlas Copco rappresentano da sempre lo

Dettagli

Scalda acqua in pompa di calore HOT WATER

Scalda acqua in pompa di calore HOT WATER Scalda acqua in pompa di calore Caratteristiche Principali caratteristiche TWMI 190C TWMI 300A 1580 1920 568 101 kg 650 129 kg 2 Incentivi statali I requisiti da rispettare per usufruire di qualsiasi incentivo

Dettagli

LADDOMAT 21 Unità di riempimento

LADDOMAT 21 Unità di riempimento LADDOMAT 21 Unità di riempimento Nr. Art. 11 23 78 Manuale d istruzione e di installazione NOTA! I disegni del presente opuscolo descrivono solamente il principio di collegamento. Ciascuna installazione

Dettagli

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE COD. 11131104-11131106 INDICE NORME GENERALI DI SICUREZZA 3 SPECIFICHE 4 PROCEDURA STANDARD PER IL RECUPERO DI FLUIDI/VAPORI 4 PROCEDURA DI SCARICO AUTOMATICO

Dettagli

Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100

Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100 Caldaie a condensazione murali IDRA CONDENS 4100 Caldaie a condensazione a gas **** CE Scambiatore in acciaio inox 316 a dissipazione radiale forzata Bruciatore a premiscelazione totale Potenza da 20 a

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

news PISTOLE PER ADBLUE ADATTATORI PINZA FRENI 3PZ Italia Marzo 2015

news PISTOLE PER ADBLUE ADATTATORI PINZA FRENI 3PZ Italia Marzo 2015 PISTOLE PER ADBLUE Pistola manuale caratterizzata da elevata efficienza, dovuta alla bassa resistenza al flusso, unita ad una notevole economicità. Erogazione massima 40 lt/min - ingresso 3/4 BSP - Uscita

Dettagli

1. Rispondere con V (vero) o F (falso) alle affermazioni seguenti concernenti la corsa del pistone:

1. Rispondere con V (vero) o F (falso) alle affermazioni seguenti concernenti la corsa del pistone: Data Cand. N o Punti ottenuti Esame finale MECCANICO (CA) DI MANUTENZIONE D AUTOMOBILI VEICOLI UTILIRI Conoscenze professionali II - Serie 00 Esperto Esperto Tempo 60 min.. Rispondere con V (vero) o (falso)

Dettagli

Collettore Solare Tipo Integrato MANUALE ISTRUZIONI

Collettore Solare Tipo Integrato MANUALE ISTRUZIONI Collettore Solare Tipo Integrato SISTEMA NON PRESSURIZZATO MANUALE ISTRUZIONI Serie S-CN-58 COLLETTORE SOLARE TIPO INTEGRATO SISTEMA NON PRESSURIZZATO Grazie per aver scelto un prodotto Laminox! L apparecchio

Dettagli

Motore diesel a basso impatto ambientale e ad alte prestazioni: bassa rumorosità, basse emissioni, basso consumo di carburante.

Motore diesel a basso impatto ambientale e ad alte prestazioni: bassa rumorosità, basse emissioni, basso consumo di carburante. PALE GOMMATE VOLVO, Potenza lorda: SAE J1995 = 41.0 kw - 55.8 hp = 43.1 kw - 58.6 hp Potenza netta SAE: SAE J1349 - DIN ISO 1585 = 39.9 kw - 54.3 hp = 42 kw - 57.1 hp Peso in ordine di marcia: = 4.3-4.7

Dettagli

Microcogeneratori Heron

Microcogeneratori Heron Microcogeneratori Heron 2015 Un'esclusiva MALUX SA per tutta la Svizzera e il Liechtenstein Heron: la cogenerazione accessibile a tutti. Heron è un microcogeneratore a basso costo adatto per le piccole

Dettagli

425 428 Miniescavatori

425 428 Miniescavatori 425 428 Miniescavatori 1 Il perfetto equilibrio tra dimensioni, peso e prestazioni I nuovi escavatori Bobcat ZTS (Zero Tail Swing) 425 e 428 offrono brillanti prestazioni di scavo, abbinate a dimensioni

Dettagli

DFP 13 100/112 ID POMPE A PALETTE A CILINDRATA FISSA SERIE 20 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO CARATTERISTICHE TECNICHE SIMBOLO IDRAULICO.

DFP 13 100/112 ID POMPE A PALETTE A CILINDRATA FISSA SERIE 20 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO CARATTERISTICHE TECNICHE SIMBOLO IDRAULICO. 3 00/ ID DFP POMPE A PALETTE A CILINDRATA FISSA PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO Le pompe DFP sono pompe a palette a cilindrata fissa, realizzate in quattro diverse grandezze, divise a loro volta in cinque dimensioni

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO. 8C.52.59.00/09.09 Modifiche riservate.

ISTRUZIONI PER L USO. 8C.52.59.00/09.09 Modifiche riservate. ISTRUZIONI PER L USO 8C.52.59.00/09.09 Modifiche riservate. Sommario 1 Introduzione...3 2 Sicurezza...4 3 Descrizione della caldaia...5 4 Display e tasti...6 4.1 Tasto Reset...6 4.2 Impostazione della

Dettagli

10006 MOTOPOMPA PORTATILE WILDFIRE MINI STRIKER / MOSKITO

10006 MOTOPOMPA PORTATILE WILDFIRE MINI STRIKER / MOSKITO 10006 MOTOPOMPA PORTATILE WILDFIRE MINI STRIKER / MOSKITO Pompa Centrifuga mono stadio con corpo e girante in lega leggera Avviamento Manuale a strappo Questa pompa è progettata per un utilizzo dove viene

Dettagli

UTILIZZAZIONE DEL CALORE

UTILIZZAZIONE DEL CALORE www.almig.it RISPARMIARE ENERGIA, RIDURRE I COSTI, SALVAGUARDARE L AMBIENTE UTILIZZAZIONE DEL CALORE 2 OGNI STAZIONE DI ARIA COMPRESSA OFFRE UN POTENZIALE IN TERMINI DI OTTIMIZZAZIONE La fornitura di aria

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA E DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "ALESSANDRO MANZONI" - PLESSO A. MANZONI ANALISI

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie. Corso di Meccanica e. Meccanizzazione Agricola

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie. Corso di Meccanica e. Meccanizzazione Agricola Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Meccanica e Meccanizzazione Agricola Prof. S. Pascuzzi 1 Motori endotermici 2 Il motore endotermico L energia da legame chimico, posseduta dai combustibili

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 1 Meteo BOX Guida al capitolato Meteo MIX C.S.I.

Dettagli

DOMITECH DOMITECH IN. caldaie a gas istantanee predisposte per l abbinamento con impianti solari termici SUN

DOMITECH DOMITECH IN. caldaie a gas istantanee predisposte per l abbinamento con impianti solari termici SUN DOMITECH DOMITECH IN caldaie a gas istantanee predisposte per l abbinamento con impianti solari termici SUN E A S Y > DOMITECH - DOMITECH IN EFFICIENZA E FUNZIONALITÀ CALDAIA PENSILE VERSIONE DA PARETE

Dettagli

I NUOVI MOTOCOMPRESSORI DALLA QUALITA GARANTITA, RESISTENTI E DI FACILE IMPIEGO

I NUOVI MOTOCOMPRESSORI DALLA QUALITA GARANTITA, RESISTENTI E DI FACILE IMPIEGO Motocompressore GDP I NUOVI MOTOCOMPRESSORI DALLA QUALITA GARANTITA, RESISTENTI E DI FACILE IMPIEGO GRUPPO VITE Il nuovo gruppo vite è stato sviluppato per assicurare elevate prestazioni ed è munito di

Dettagli

Sistemi di accumulo. www.froeling.com

Sistemi di accumulo. www.froeling.com Sistemi di accumulo www.froeling.com La perfezione nella gestione dell energia Froling si occupa da oltre cinquant anni dell utilizzo efficiente del legno come fonte di energia. Oggi il marchio Froling

Dettagli

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica

PiroVas ThermoVas. Caldaie a legna a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica 2 PiroVas - ThermoVas a combustione tradizionale e pirolitica PiroVas - ThermoVas Bongioanni Caldaie da sempre sensibile ai problemi energetici

Dettagli

«CARATTERISTICHE E SICUREZZA DEI SERBATOI CRIOGENICI PER GNL»

«CARATTERISTICHE E SICUREZZA DEI SERBATOI CRIOGENICI PER GNL» «CARATTERISTICHE E SICUREZZA DEI SERBATOI CRIOGENICI PER GNL» Renzo Ciucci Sales & Marketing Manager I NOSTRI PRODOTTI TEMPERATURA GAS CRIOGENICI METANO 162 a 1 bar 15 gradi OSSIGENO 183 AZOTO -196 ARGON

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE

CARATTERISTICHE TECNICHE MODELLO OFWM 19 Stazione per la produzione istantanea dell' acqua calda sanitaria tramite scambiatore di calore. Attivazione del circolatore tramite flussostato. Riduzione del calcare tramite la valvola

Dettagli

AEROVIT Int. Pat. Pend.

AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT DATI TECNICI E MANUALE D USO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL SOFFIATORE DI FULIGGINE AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT A/S Korden 15 ٠DK - 8751 Gedved Tel. +45 86 92 44 22 ٠Fax +45 86

Dettagli

PARVA RECUPERA. Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali

PARVA RECUPERA. Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali PARVA RECUPERA Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali CALDAIE MURALI PARVA RECUPERA Parva Recupera è la caldaia a condensazione pensata per gli impianti tradizionali e facilmente adattabile

Dettagli

Cat 303.5E CR MINIESCAVATORE IDRAULICO. Caratteristiche tecniche. Motore. Impianto idraulico. Pesi* Sistema di rotazione. Sistema di marcia.

Cat 303.5E CR MINIESCAVATORE IDRAULICO. Caratteristiche tecniche. Motore. Impianto idraulico. Pesi* Sistema di rotazione. Sistema di marcia. Cat 303.5E CR MINIESCAVATORE IDRAULICO CARATTERISTICHE: Il miniescavatore idraulico Cat 303.5E CR offre alte prestazioni e un design compatto che consente all operatore di lavorare con le applicazioni

Dettagli

Caldaie murali ad alta ef ficienza da 24, 28 e 32 kw. La migliore ef ficienza in un design innovativo e in dimensioni compatte

Caldaie murali ad alta ef ficienza da 24, 28 e 32 kw. La migliore ef ficienza in un design innovativo e in dimensioni compatte Inovia Caldaie murali ad alta ef ficienza da 24, 28 e 32 kw. La migliore ef ficienza in un design innovativo e in dimensioni compatte CALDAIE MURALI Inovia Inovia è la nuova gamma BIASI di caldaie murali

Dettagli

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun steam mop Unifica il potere di pulizia del vapore con la tecnologia delle microfibre, capaci di catturare sporco e polvere grazie alla carica elettrostatica. Steam mop offre una pratica soluzione per un

Dettagli

Pompe di calore Polar

Pompe di calore Polar Pompe di calore Polar Sistemi di riscaldamento a pompe di calore aria-acqua Pompe di calore ad alta efficienza per il risparmio energetico Templari energie rinnovabili Nel 2006 i fratelli Gianluca e Massimo

Dettagli

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione Duo-tec HT GA Caldaie murali a gas a condensazione Semplicità e prestazioni: la caldaia ideale per la sostituzione La nuova gamma di caldaie a gas a condensazione Duo-tec HT GA è stata specificatamente

Dettagli

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione Duo-tec HT GA Caldaie murali a gas a condensazione Semplicità e prestazioni: la caldaia ideale per la sostituzione La nuova gamma di caldaie a gas a condensazione Duo-tec HT GA è stata specificatamente

Dettagli

AC 46-56-86 SECONDA PARTE

AC 46-56-86 SECONDA PARTE SECONDA PARTE I modeli AC 46, AC 56 & AC 86 sono equipaggiati con una speciale Scheda Elettronica che ha la funzione di Promemoria Pulizia/ Manutenzione. Quando la temperatura di condensazione supera

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Braccio Σ Yanmar. Midi-escavatore

Braccio Σ Yanmar. Midi-escavatore Midi-escavatore Braccio Σ Yanmar Il nuovo midi-escavatore B7Σ, con il braccio articolato in tre punti unisce tutti i vantaggi operativi fino ad ora ottenibili solo parzialmente da ogni singola tipologia

Dettagli

Tower GREEN Tower GREEN 28 B.S.I. 130 Tower GREEN Tower GREEN Tower GREEN TOP 28 B.S.I. 130

Tower GREEN Tower GREEN 28 B.S.I. 130 Tower GREEN Tower GREEN Tower GREEN TOP 28 B.S.I. 130 Tower Green Tower GREEN è una caldaia a basamento a condensazione equipaggiata di serie con bollitore da 137 litri e separatore idraulico. Nella versione Tower GREEN 28 B.S.I. 130 può gestire una zona

Dettagli

INDICE. I dati tecnici e dimensionali riportati nella presente documentazione possono subire variazioni orientate al miglioramento del prodotto.

INDICE. I dati tecnici e dimensionali riportati nella presente documentazione possono subire variazioni orientate al miglioramento del prodotto. MANUALE TECNICO aerotermi a soffitto S80 I INDICE 1 GENERALITA'... 2 2 CARATTERISTICHE TECNICHE NOMINALI... 3 3 RESE TERMICHE... 4 3.1 Resa termica con funzionamento ad acqua... - 11 4 FUNZIONAMENTO A

Dettagli

Specifiche tecniche. PELLEMATIC Smart 4 14 kw ITALIANO. www.oekofen.com

Specifiche tecniche. PELLEMATIC Smart 4 14 kw ITALIANO. www.oekofen.com Specifiche tecniche PELLEMATIC Smart 4 14 kw ITALIANO www.oekofen.com Specifiche tecniche PELLEMATIC Smart 4 8kW Denominazione PELLEMATIC Smart Potenza nominale kw 3,9 6,0 7,8 Carico parziale kw Impianto

Dettagli

Air Conditioning Division

Air Conditioning Division Air Conditioning Division ARGOMENTI TRATTATI PAG Caratteristiche salienti 2 Tipologia unità interne collegabili 3 Caratteristiche tecniche 4 Tavole di configurazione 5 Fattori di correzione (capacità)

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

MANUTENZIONE E RIPARAZIONE

MANUTENZIONE E RIPARAZIONE MANUTENZIONE E RIPARAZIONE Famiglia: CONDIZIONATORI Gruppo: PARETE (Split) Marchi: ARISTON/SIMAT/RADI Modelli: MW07CBN MW09CBN MW12CBN MW07HBN MW09HBN MW12HBN MW07HAX MW09HAX MW12HAX Edizione Marzo 2004

Dettagli

Caldaie murali ecologiche a condensazione combinate istantanee, con microaccumulo e solo riscaldamento

Caldaie murali ecologiche a condensazione combinate istantanee, con microaccumulo e solo riscaldamento MURALI ECOLOGICHE Caldaie murali ecologiche a condensazione combinate istantanee, con microaccumulo e solo riscaldamento La tecnologia L innovativo scambiatore condensante, è il cuore tecnologico di. Collettore

Dettagli

Standard Dati Tecnici Prodotto E12EK NSB-E12EK UA3

Standard Dati Tecnici Prodotto E12EK NSB-E12EK UA3 Via DELL UNIONE EUROPEA,6 20097 San Donato Milanese (MI) Tel.02518011- Fax 0251801.500 Standard Dati Tecnici Prodotto 1 Egregi Signori, Vi inviamo la presentazione tecnica relativa al sistema di climatizzazione

Dettagli

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I -15 C +63 C +43 C E.V.I. C.O.P. 4,1 HP Le pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza serie sono particolarmente adatte per applicazioni

Dettagli

MOTOCOMPRESSORE portatile a vite KAESER con profilo SIGMA. MOBILAIR 27 / 7 bar con motore diesel. con marcatura CE e Dichiarazione di Conformità

MOTOCOMPRESSORE portatile a vite KAESER con profilo SIGMA. MOBILAIR 27 / 7 bar con motore diesel. con marcatura CE e Dichiarazione di Conformità MOTOCOMPRESSORE portatile a vite KAESER con profilo SIGMA MOBILAIR 27 / 7 bar con motore diesel Compressore con marcatura CE e Dichiarazione di Conformità Portata effettiva Massima pressione operativa

Dettagli

Lovato LPG sequential injection system

Lovato LPG sequential injection system Lovato LPG sequential injection system Caratteristiche generali Il sistema Easy Fast è adatto alla conversione delle vetture: EURO,, 3 e 4 Cilindrate comprese tra 860 e 5500 cc Motori Turbo da 380cc a

Dettagli

BWT SOLAR PUMPE. Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali MANUTENZIONE ORDINARIA

BWT SOLAR PUMPE. Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali MANUTENZIONE ORDINARIA BWT SOLAR PUMPE Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali NOTE GENERALI DATI TECNICI INSTALLAZIONE AVVIAMENTO MANUTENZIONE ORDINARIA INTERVENTI STRAORDINARI

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE Comune di Azzano Mella Provincia di Brescia PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEI CONTROLLI (Articolo 0 D.P.R. /99) OGGETTO: Riqualificazione energetica dell'asilo Comunale

Dettagli

Documentazione tecnica Sistemi di accumulo

Documentazione tecnica Sistemi di accumulo Risparmio energetico e tutela ambientale di serie Documentazione tecnica Sistemi di accumulo N M L K B/D F E K D F L E B 1 Risparmio energetico e tutela ambientale di serie Sistemi di accumulo ccumulatori

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Matthias Raisch, Bosch Industriekessel GmbH Sfruttamento della condensazione Sfruttando la sperimentata tecnologia della condensazione, i gestori di caldaie a vapore

Dettagli

RinNOVA COND X. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni

RinNOVA COND X. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni RinNOVA COND X Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni CALDAIE MURALI RinNOVA COND X Rinnova Cond X completa la gamma BIASI a condensazione: perfetta per impianti

Dettagli

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Tipologie di pompe ammesse: 1. Pompe base-giunto di tipo back Pull-out 2. Pompe base-giunto

Dettagli

S30. Spazzatrice con uomo a bordo di medie dimensioni

S30. Spazzatrice con uomo a bordo di medie dimensioni S30 Spazzatrice con uomo a bordo di medie dimensioni Garantisce prestazioni di pulizia senza rivali e controllo della polvere a secco, grazie al sistema SweepSmart a 3 stadi Pulisce gli spazi interni ed

Dettagli

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI La combustione che avviene nelle caldaie tradizionali é in grado di sfruttare, trasformandola in calore, solo una parte dell energia contenuta nel combustibile, mentre il resto viene disperso dal camino.

Dettagli

GE.YA.037/033.SS+0_all

GE.YA.037/033.SS+0_all . Gruppo Elettrogeno Diesel +0_all Dotazioni di serie Cofanatura - Insonorizzazione Motore Cofanatura insonorizzata IP 32 smontabile Insonorizzazione con materiale in poliestere classe 1 Sistema di spegnimento

Dettagli

Caldaia a condensazione a gas UltraGas

Caldaia a condensazione a gas UltraGas Caldaia a condensazione a gas UltraGas Tecnologia a condensazione a gas con scambiatore alufer Ad alta efficienza, a basse emissioni e di facile manutenzione. 1 UltraGas (15-90) e (125-2000D). I punti

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 9 Aspirazione aria e scarico fumi 14 Accessori 16

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 9 Aspirazione aria e scarico fumi 14 Accessori 16 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 9 Aspirazione aria e scarico fumi 14 Accessori 16 1 Exclusive Guida al capitolato Exclusive MIX C.S.I.

Dettagli

Catalogo pezzi di ricambio

Catalogo pezzi di ricambio Catalogo pezzi di ricambio Sistemi solari 840213.14 IT 10/2009 VIH S 300-500/1 VIH S 300-500/2 VPS S 500-1000 VPS SC 700 VIH SN 150 i, VIH SN 250 i VIH SN 150 i R1, VIH SN 250 i R1 VIH SN 350/3 ip VIH

Dettagli

Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia

Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia Corso di Impianti Meccanici Laurea Triennale Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia Prof. Ing. Cesare Saccani Prof. Ing. Augusto Bianchini Dott. Ing. Marco Pellegrini Dott. Ing. Michele Gambuti

Dettagli

RinNOVA COND. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni

RinNOVA COND. Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni RinNOVA COND Caldaie murali a condensazione compatte nelle dimensioni grandi nelle prestazioni CALDAIE MURALI RinNOVA COND Biasi presenta una nuova caldaia a condensazione premiscelata: RinNOVA COND è

Dettagli

CALDAIE A CONDENSAZIONE

CALDAIE A CONDENSAZIONE 60 CALDAIE A CONDENSAZIONE 04/2009 Mono RENDIMENTO CLASSE NOx 5 Modulo a condensazione idoneo all installazione esterna in conformità a quanto prescritto dal titolo II del D.M. 12 aprile 1996 Mono: un

Dettagli

ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA

ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 GUIDA GESTIONE DELL ENERGIA SOMMARIO ILLUMINAZIONE...

Dettagli

ELAB. F01 - RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

ELAB. F01 - RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA Il presente documento riguarda il progetto esecutivo per la sostituzione della centrale termica a servizio della Villa Andrea facente parte del complesso Ville Ponti in Varese. E inoltre compresa l installazione

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

codice descriz P0010 Circuito Attuatore posizione albero a camme A (Aspiraz.,sinistro o frontale), bancata 1 P0011 Posizione albero a camme A (Aspiraz.,sinistro o frontale), anticipato, bancata 1 P0012

Dettagli

MACCHINE DA TINTURA VERTICALI MODELLO GS

MACCHINE DA TINTURA VERTICALI MODELLO GS MACCHINE DA TINTURA VERTICALI MODELLO GS Queste macchine verticali di tintura ad alta temperatura e pressione sono il risultato di una costante e continua ricerca di miglioramenti, lavorando in stretto

Dettagli

Viaggiare con un filtro antiparticolato intasato o eliminato (o forato)

Viaggiare con un filtro antiparticolato intasato o eliminato (o forato) !!ATTENZIONE!!: NOTE SUI FILTRI ANTIPARTICOLATO: Prima di sostituirlo bisogna capire SEMPRE le cause dell intasamento o rottura del Fap e anche valutare che non ci siano danni collaterali nel veicolo.

Dettagli

Centrale termica per EcoBongas

Centrale termica per EcoBongas Centrale termica per EcoBongas Istruzioni di montaggio Centrale termica per BCC 80 singola e in cascata Centrale termica per BCC 120 singola e in cascata Centrale termica per BCC 160 singola e in cascata

Dettagli

Caldaie murali ecologiche a condensazione, combinate istantanee.

Caldaie murali ecologiche a condensazione, combinate istantanee. CONDENSAZIONE MYNUTE GREEN MURALI ECOLOGICHE Caldaie murali ecologiche a condensazione, combinate istantanee. MYNUTE GREEN Mynute Green: la tradizione si evolve. Mynute Green mantiene inalterate tutte

Dettagli

-Zumpe GmbH. Solarcheck Mobilcenter P80. Betriebsanleitung Operating Instructions Notice technique Istruzioni per l uso Manual. Pumps and Sprayers

-Zumpe GmbH. Solarcheck Mobilcenter P80. Betriebsanleitung Operating Instructions Notice technique Istruzioni per l uso Manual. Pumps and Sprayers -Zumpe GmbH Pumps and Sprayers Betriebsanleitung Operating Instructions Notice technique Istruzioni per l uso Manual Solarcheck Mobilcenter P80 Istruzioni per l'uso SOLARCHECK MOBILCENTER P80 1. Dichiarazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw SCHEDA TECNICA CAPACITÀ BENNE CARICO OPERATIVO BENNE PESO OPERATIVO POTENZA MASSIMA W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw W270C/W300C ECOLOGICO COME

Dettagli

SCHEDE DI MANUTENZIONE

SCHEDE DI MANUTENZIONE Comune di Bologna Provincia di Bologna pag. 1 SCHEDE DI MANUTENZIONE OGGETTO: Lavori di manutenzione da eseguirsi presso gli stabili di proprietà della Cassa siti in Strada Maggiore, 53 e Via Fondazza,

Dettagli

Exclusive. Standard / Murali. Caldaie murali combinate istantanee, microaccumulo e solo riscaldamento. Residenziale

Exclusive. Standard / Murali. Caldaie murali combinate istantanee, microaccumulo e solo riscaldamento. Residenziale Caldaie murali combinate istantanee, microaccumulo e solo riscaldamento. Standard / Murali Residenziale : l evoluzione rinnova la sua immagine con una nuova estetica. rende disponibile un ampia gamma,

Dettagli