P.U.MA.S. Il Polo di innovazione Umbro MAteriali Speciali e micro-nano tecnologie

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P.U.MA.S. Il Polo di innovazione Umbro MAteriali Speciali e micro-nano tecnologie"

Transcript

1 Il Polo di innovazione Umbro MAteriali Speciali e micro-nano tecnologie

2 Il Polo di innovazione Umbro MAteriali Speciali e micro-nano tecnologie diventare grandi pensando piccolo

3 P.U.MA.S. - S.C. a r.l. "Il Polo d Innovazione PUMAS costituisce, nella regione Umbria, un centro di eccellenza tecnologica sia nazionale che internazionale" Start up company costituita il 24 febbraio 2011 con il supporto della Regione Umbria, il Polo d Innovazione PUMAS è una aggregazione di imprese, start up innovatrici, piccole medie e grandi imprese e organismi di ricerca attive nei settori della chimica, dell edilizia, della ricerca e della formazione destinati a stimolare l attività innovativa incoraggiando l interazione intensiva, l uso in comune di installazioni e contribuendo alla condivisione e alla messa in rete di conoscenze e tecnologie. Il Polo d Innovazione PUMAS costituisce, nella regione Umbria, un centro di eccellenza tecnologica sia nazionale che internazionale finalizzato al consolidamento di una struttura operativa capace di fornire: - servizi ad alto valore aggiunto, - infrastrutture per l innovazione e la ricerca, - piattaforme di cooperazione tecnica e networking per lo sviluppo di progetti in materia di micro e nano tecnologie e materiali speciali. Costituito da 34 soci fondatori continua a crescere associando nuove aziende e centri di ricerca. 03 Chi siamo

4 Numeri Quattro Enti di Ricerca Cinquanta soci Oltre duemila addetti Settecento milioni di euro di fatturato totale dei quali oltre sei milioni di euro per la ricerca e sviluppo Più di mille brevetti

5 Il Polo Pumas opera per Trasferire nuove conoscenze dagli operatori della ricerca alle imprese, favorendo i contatti tra i diversi soggetti e la nascita di progetti cooperativi da presentare su bandi regionali, nazionali ed europei; Valorizzare le competenze tecnologiche dei soggetti aderenti al Polo e favorirne l applicazione a nuovi ambiti settoriali, determinando l apertura di nuove linee di prodotti/sistemi/componenti e lo sviluppo di nuovi processi produttivi; Accrescere la competitività e creare nuove opportunità di business attraverso la creazione di reti d imprese, la realizzazione di progetti speciali d innovazione, la promozione internazionale dei soggetti aderenti al Polo; Potenziare il capitale umano creando, in accordo con gli Atenei, nuovi percorsi formativi e favorendo il travaso di personale altamente specializzato dai centri di ricerca al tessuto industriale al fine di rafforzarne i processi di innovazione, cofinanziati dalla Regione Umbria. Il PUMAS eroga servizi di animazione, promozione e marketing finalizzati alla creazione di reti locali, nazionali e internazionali per la ricerca e allo sviluppo di opportunità di business nel campo dell innovazione tecnologica. In particolare, il Polo accompagna le imprese aderenti nella costruzione di progetti di ricerca e innovazione e nella richiesta di servizi per l innovazione, cofinanziati dalla Regione UMBRIA. 05

6 «rafforzare la propensione all innovazione del territorio in generale ed in particolare delle imprese aderenti al Polo, rendere disponibili infrastrutture e servizi ad elevato valore aggiunto, interpretare le esigenze tecnologiche e orientare le azioni regionali a sostegno della ricerca e dell innovazione»

7 Il Polo Pumas vuole Diventare un catalizzatore dell innovazione nell ambito dei materiali speciali e delle micro e nano tecnologie, tecnologie abilitanti che, per le caratteristiche intrinseche di trasversalità, si prestano ad applicazioni industriali in molteplici settori produttivi. Favorire l upgrading tecnologico delle imprese socie, grandi imprese e PMI, la cui capacità innovativa può trarre grande beneficio da collaborazioni scientifiche con altre imprese, con università e centri di ricerca pubblici o privati. Rafforzare la propensione all innovazione del territorio in generale ed in particolare delle imprese aderenti al Polo, rendere disponibili infrastrutture e servizi ad elevato valore aggiunto, interpretare le esigenze tecnologiche e orientare le azioni regionali a sostegno della ricerca e dell innovazione. Obiettivi 07

8 I risultati della ricerca accademica, impiegati nel modo giusto, stimolano la ricerca industriale, il trasferimento tecnologico, la creazione di nuove imprese ad alto contenuto innovativo. Parallelamente, l'istruzione e la formazione alimentano la ricerca assicurando lo stock di capitale umano necessario.

9 Promuovere ricerca & sviluppo e stimolare l attività innovativa di diffusione della conoscenza tecnologica e di interscambio di competenze tra le imprese aderenti (e non) in maniera mirata e specialistica ed elaborare un Agenda Strategica comune per il medio e lungo termine, recependo gli indirizzi delle Piattaforme Tecnologiche Europee e le esigenze dei partecipanti; Mettere a sistema delle facilities scientifiche e tecnologiche e indirizzare i nuovi investimenti innovativi; Accompagnare e assistere con servizi reali di: - assistenza progettuale; - individuazione e strutturazione di partnership; - consulenza in materia di proprietà intellettuale; - supporto alla creazione d impresa. ATTIVITÀ DEL PUMAS Marketing interno ed esterno Gestione delle istallazioni Programmi di trasferimento tecnologico Workshop, seminari e convegni di disseminazione delle potenzialità del POLO e valore aggiunto offerto alle imprese; Piano di comunicazione; Partnership con altri poli complementari, con istituzioni, centri di ricerca e grandi aziende per affermare la propria leadership nel settore. Rete virtuale di laboratori di ricerca pubblici e privati; Sfruttamento efficiente ed efficace delle istallazioni del polo; Capacità di creare valore per le imprese; Affermazione del posizionamento di mercato. Capacità di rispondere alle richieste mosse dalle imprese, Partecipazione a programmi nazionali ed internazionali di R&D e ditt (sfruttando le relazioni di UNIPG e di aziende partner); Supporto alla valorizzazione dei risultati della ricerca; Sviluppo di progetti di Trasferimento aziende associate. 09

10 PRINCIPALI AREE DI ATTIVITÀ La piattaforma tecnologica che il Polo sta implementando offre alle imprese aderenti la possibilità di acquisire servizi altamente specialistici, orientati all'innovazione di prodotto e di processo, a tariffe convenzionate inferiori al costo di mercato, con evidenti vantaggi in termini di accesso alle nuove tecnologie. Nello specifico si può dire che i soggetti posti alla base del Polo d'innovazione appartengono al mondo della produzione e della ricerca pertanto esso è anche uno strumento per regolare e rafforzare il rapporto imprese-università, nel senso di favorire la conoscenza reciproca e lo scambio di informazioni ma anche l'erogazione di servizi studi, consulenze, test, prove ecc. da parte dei produttori di conoscenza a beneficio dei produttori di beni e servizi per il mercato. In questa ottica il legame industria-università-territorio dovrà concretizzarsi sulla base dei servizi erogati principalmente a due categorie di utenti: imprese da un lato e persone coinvolte nell'attività di ricerca dall'altro. Per questa via il P.U.MA.S. dovrà diventare un punto di riferimento per gli imprenditori e le imprese con propensione all'innovazione e alla ricerca, a cui il Polo dovrà saper offrire l'opportunità di creare i necessari contatti e i partenariati anche attraverso la mobilità di giovani ricercatori presso laboratori aziendali. Su scala nanometrica la materia presenta proprietà completamente differenti rispetto alla scala macroscopica. La crescente capacità di manipolare la materia a questo livello apre nuove possibilità di impiego in numerosi campi quali: NANOTECNOLOGIE PER L'ENERGIA NANOTECNOLOGIE PER L'ELETTRONICA MATERIALI ELETTRO-MAGNETICI O OTTICI NANOSTRUTTURATI PER DISPOSITIVI E SENSORI EDILIZIA SOSTENIBILE RIVESTIMENTI SUPERFICIALI DI MATERIALI METALLICI, CERAMICI, POLIMERICI E COMPOSITI MATERIALI PER L'AMBIENTE MATERIALI METALLICI Aree di intervento 11

11 01 NANOTECNOLOGIE PER L'ENERGIA Le nanotecnologie hanno conosciuto negli ultimi anni un impiego sempre più significativo in numerosissimi campi, tra cui il settore dell energia, dove la ricerca di soluzioni innovative per ottenere fonti pulite, rinnovabili e redditizie è un imperativo imprescindibile. Secondo quanto si legge nel rapporto della società di consulenza Abi Research, intitolato Nanotechnologies for Green Power Generation l adozione di nanotecnologie per lo sviluppo delle rinnovabili avrebbe un impatto decisamente positivo: si stimano infatti miliardi di euro di investimenti previsti in tutto il mondo per le rinnovabili nel periodo Nel settore fotovoltaico, per esempio, si registra un intensa attività rivolta alla creazione di impianti di quarta generazione e l impiego di nanotecnologie è determinante per accrescere in maniera significativa il rendimento delle celle. I nanomateriali si prestano inoltre per le finalità del settore termoelettrico. Oggi la metà dell energia va sprecata in calore: qualora se ne sfruttasse solo una minima parte, anche con un basso rendimento, si potrebbe comunque produrre energia per centinaia di gigawatt. P.U.MA.S.

12 02 NANOTECNOLOGIE PER L'ELETTRONICA Le nanonotecnologie nell elettronica stanno giocando un ruolo fondamentale per lo sviluppo di questo settore, attraverso la miniaturizzazione degli elementi quali transistors, diodi ecc. realizzati su supporti semiconduttivi. Attualmente la tecnologia permette tramite la litografia di ottenere processori commerciali con transistor larghi circa 100 nm. Le nanotecnologie potranno ridurre in breve tempo queste dimensioni con l obbiettivo di arrivare fino alla larghezza di alcuni atomi. Materiali assemblati da nanoparticelle, grazie alla loro elevata porosità e reattività superficiale, vengono utilizzati per la costruzione di dispositivi per l'immagazzinamento e la produzione di energia, come supercondensatori, sistemi di immagazzinamento di idrogeno e di conversione di energia solare, fondamentali nella propulsione veicolare non inquinante. In particolare, i materiali nanostrutturati consentono grandi velocità di scrittura/lettura di memorie e bande magnetiche mentre sono in fase di sviluppo nuovi tipi di processori di informazione basati su principi quantomeccanici, quali i transistor a tunnel risonante, gli automi cellulari realizzati con punti quantici, nonché la prospettata realizzazione di computer quantistici. È stata dimostrata la possibilità di realizzare nanocircuiti autoassemblati e vi sono prospettive per la realizzazione di switch con singole molecole organiche e di memorie non volatili con una densità di bit un milione di volte maggiore che nelle attuali DRAM (Dynamic Random Access Memory). Anche la spintronica, basata sul trasporto di elettroni a spin definito, ha prospettive di realizzazione su scala nanometrica. Operare su scala nanometrica consentirà di integrare in un singolo chip una serie di sensori e tutta l'elettronica corrispondente. 13

13 03 MATERIALI ELETTRO-MAGNETICI O OTTICI NANOSTRUTTURATI PER DISPOSITIVI E SENSORI I sensori sono dispositivi che servono a rivelare e misurare diverse grandezze (ad esempio temperatura, pressione, lunghezze, potenziale elettrico, velocità, concentrazione di certi elementi o composti chimici, ecc.) e le loro variazioni in funzione del tempo o di altre variabili di interesse per particolari finalità. La miniaturizzazione sempre piu spinta permettera di realizzare sensori e nano robot che potranno essere usati per controlli ambientali ovvero in applicazioni mediche sia per monitorare che per aggredire malattie. La misurazione della presenza di gas inquinanti, come ammoniaca e biossido di azoto disciolti in liquidi organici e inorganici, può essere fatta con un sensore realizzato con naotubi. Le attuali tecniche di misura sono costose e complicate. Un gruppo di ricercatori dell'universita di Stanford, guidato da Hongjie Dai, propone di risolvere questi problemi con i maneggevolissimi e compatti nanotubi. Il principio e semplice e si basa sul nanotransistor sviluppato da Cees Dekker. Basta misurare la corrente tra due elettrodi: in presenza di ammoniaca la corrente diminuisce, mentre in presenza di azoto aumenta. Le nanotecnologie trovano applicazione anche nella produzione di dispositivi per l illuminazione a basso consumo di energia e basso ingombro. In particolare la produzione di led e led organici (o-led) vede una larga applicazione di nanotecnologie. I LED realizzati con strati nanometrici ad alta efficienza che convertono l elettricita in luce, possono ormai produrre anche luce bianca e dunque sostituire la tecnologia tradizionale, con risparmi energetici di circa il 50%. P.U.MA.S.

14 04 EDILIZIA SOSTENIBILE Nei paesi dell Unione Europea il settore delle costruzioni contribuisce mediamente per circa il 21% alla formazione del PIL, ma consuma risorse non rinnovabili e produce impatti ambientali in misura molto superiore alla sua importanza economica. Oltre il 40% delle risorse minerarie non metallifere (pietre naturali, ghiaie, sabbie, argille), più di un quarto del legname, poco meno del 20% delle risorse idriche e circa il 40% di quelle energetiche bruciate ogni anno sono assorbite dalla produzione e dal funzionamento degli edifici. In questo contesto l introduzione e l impiego di componenti non derivati dal petrolio, a matrice rinnovabile, risulta necessario per consentire una diminuzione dell impatto ambientale ed un ridotto consumo di CO2 ed energia primaria per la produzione di materiali da costruzione. Lo studio di nuovi materiali a basso impatto e ad alte prestazioni è una delle sfide da affrontare. Gli edifici costruiti con materiali naturali, inoltre, consentono una riduzione ai minimi termini delle fonti di inquinamento interno, che modificano la qualità dell aria, producono campi elettromagnetici artificiali o generano emissioni dannose. 15

15 05 RIVESTIMENTI SUPERFICIALI DI MATERIALI METALLICI, CERAMICI, POLIMERICI E COMPOSITI La cura per le proprieta superficiali di un materiale e di un prodotto e in continuo sviluppo poichè, spesso, e la superficie che deve assolvere determinate funzioni, come nel caso di matreriali resistenti all abrasione, o di prodotti con proprieta ottiche (antiriflesso, antiscratch, ecc.). In tutti questi casi sono le superfici che garantiscono il raggiungimento dei requisiti richiesti e non l intero volume di materiale utilizzato. L incremento delle proprieta superficiali si ottiene molto spesso ricoprendo il materiale con uno strato (coating) di un materiale diverso che possiede le proprieta richieste. La ricerca ha dimostrato che la nano strutturazione di questi coating e l utilizzo di nanoparticelle in aggiunta ai materiali tradizionalmente utilizzati per la produzione di questi rivestimenti offre la possibilita di incrementare le caratteristiche funzionali del coating stesso. Coating nano-strutturati sono attualmente utilizzati nella produzione di celle solari organiche; in questa applicazione si richiede una elevatissima proprieta barriera nei confronti di ossigeno e umidita al fine di prolungare la vita utile di questi dispositivi. Analoghe proprieta sono richieste nella produzione di micro- batterie o di micro celle a combustibile, ossia di quei dispositivi che puntano alla miniaturizzazione dei sistemi di alimentazione per dispositivi elettronici portatili come ad esempio telefonini, PC, ecc. Molti dispositivi quali strumenti di bordo negli autoveicoli, display, ecc sono ricoperti con strati di plastiche trasparenti al fine di proteggerli dell esterno. Negli ultimi anni, queste plastiche sono ricoperte con un coating con proprieta antigraffio e antiriflesso che migliorano la durata e la visibilita del dispositivo. P.U.MA.S.

16 06 NANOTECNOLOGIE PER L AMBIENTE Le nanotecnologie possiedono un ventaglio quasi sconfinato di possibilità di intervento nell ambito interconnesso della salute e dell ambiente. Di conseguenza, gli aspetti riguardanti la sicurezza e la protezione dell ambiente relativamente ai materiali e ai prodotti nanostrutturati sono da tempo oggetto di molti studi e ricerche. Imitando la nanostrutturazione superficiale delle foglie, sulla cui superficie le goccioline d acqua si raccolgono in forma perfettamente sferica e scivolano via (noto come effetto Loto), si realizzano superfici che respingono o attraggono l acqua, per materiali idrofobici e anti-sporcamento. Si lavora molto sulle Green Technologies in EU, oggetti che hanno basso impatto ambientale e che nei processi di produzione sono in grado di far risparmiare denaro ed energia. La nanotecnologia è una via sicuramente principale per ottimizzare lo sfruttamento delle fonti energetiche, ed evitare sprechi abilitando un trasferimento di energia sempre più efficiente. Le principali applicazioni delle nanotecnologie in campo ambientale riguardano: - nano filtrazione; - bonifica di suoli e acque; - nano sensori in attività industriali o di bonifica; - miglioramento della selettività di pesticidi e ammendanti; - risparmio idrico. 17

17 07 MATERIALI METALLICI I materiali metallici sono i materiali più utilizzati per le costruzioni di componenti meccanici. Possono essere a base di ferro, come acciai e ghise, oppure non ferrosi come diverse leghe a base di alluminio, magnesio, titanio, rame e altri. I materiali metallici possono essere prodotti con tecnologie a caldo e a freddo. Hanno l'importante vantaggio di poter essere riciclati al 100%. Negli anni più recenti sono state studiate molte tecnologie in cui la scienza dei metalli incontra la scienza dei materiali a base polimeriche e in particolare le nanotecnologie, soprattutto nello sviluppo di tecnologie di superficie. La superficie conferisce al metallo proprietà funzionali ed estetiche. Lo sviluppo di coating nanostrutturati anche su base polimerica può consentire di ottenere importanti caratteristiche tecniche ed estetiche quali ad esempio: colorazione, superficie autopulente, resistenza alla corrosione, durezza. Nel campo dei materiali metallici, così come nei materiali in generale, risultano particolarmente importanti le tecniche di controllo non distruttivo. Le tecniche di Controllo Non Distruttivo dei Materiali (NDT) hanno conosciuto un notevole sviluppo grazie soprattutto alla crescita impressionante nella capacità e velocità di elaborazione dei segnali. Questa potenzialità ha permesso di sviluppare controlli molto accurati ed operanti in linea, in modo da rispondere all'esigenza di un costante miglioramento dell'efficienza dei processi. P.U.MA.S.

18 "accrescere la competitività e creare nuove opportunità di business"

19 Il Polo di innovazione Umbro MAteriali Speciali e micro-nano tecnologie Società Consortile a Responsabilità Limitata POLO DI INNOVAZIONE UMBRO MATERIALI SPECIALI E MICRO E NANO TECNOLOGIE Zona Fiori, 116/i Terni Riferimenti: Tel. 0744/ , FAX 0744/

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

Risultati più rilevanti ottenuti dal MIT nell ambito del Solar Frontiers Program 2008-2009

Risultati più rilevanti ottenuti dal MIT nell ambito del Solar Frontiers Program 2008-2009 Risultati più rilevanti ottenuti dal MIT nell ambito del Solar Frontiers Program 2008-2009 I moduli fotovoltaici attualmente disponibili sono lastre di vetro rigide che incapsulano fragili wafer di silicio,

Dettagli

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Maria Paola Corona Presidente di Sardegna Ricerche Sardegna Ricerche: dove la ricerca diventa

Dettagli

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO ANCHE LA NOSTRA SCUOLA HA UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Il settore energetico è ormai ampiamente orientato verso l utilizzo delle fonti di energie alternative, in particolare verso l'energia solare. L impiego

Dettagli

Le Nanotecnologie applicate ai materiali

Le Nanotecnologie applicate ai materiali Nanotecnologie: una piccola grande rivoluzione Padova Fiere, 5 marzo 2005 Le Nanotecnologie applicate ai materiali Massimo Guglielmi Università di Padova Dipartimento di Ingegneria Meccanica Settore Materiali

Dettagli

Innovazione di Prodotto e Processo. Progetto PROMETEO

Innovazione di Prodotto e Processo. Progetto PROMETEO Innovazione di Prodotto e Processo Contesto È sempre più condiviso il concetto che l innovazione è uno degli strumenti chiave per il mantenimento e la crescita della competitività delle imprese, ma poche

Dettagli

technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it

technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it 1 Il Polo Tecno-Industriale per l Energia di AREA Science Park a Gorizia La

Dettagli

Relazione progetto Energy World Network: il franchising delle energie rinnovabili

Relazione progetto Energy World Network: il franchising delle energie rinnovabili : il franchising delle energie rinnovabili 1 : il franchising delle energie rinnovabili 1. Presentazione della Energy World srl La Energy World srl è un azienda giovane, dinamica, specialista dell energia

Dettagli

Guadagnare, lavorare e innovare: il ruolo del riciclo nella green economy

Guadagnare, lavorare e innovare: il ruolo del riciclo nella green economy n. 022 - Martedì 31 Gennaio 2012 Guadagnare, lavorare e innovare: il ruolo del riciclo nella green economy Questo breve report dell Agenzia Europea per l'ambiente prende in esame il ruolo del riciclo nella

Dettagli

La cooperazione tra PMI e Centri di Ricerca per l innovazione.

La cooperazione tra PMI e Centri di Ricerca per l innovazione. La cooperazione tra PMI e Centri di Ricerca per l innovazione. Treviso, 24 febbraio 2015 Smart Specialisation Strategy Rappresenta il rafforzamento delle specializzazioni del territorio e la promozione

Dettagli

Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali

Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali Obiettivo generale del POR FESR Abruzzo Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali ASSI PRIORITARI DI INTERVENTO: Ґ Ricerca

Dettagli

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il «Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il benessere dei nostri figli. Tutte le donne e gli uomini che lavorano

Dettagli

Belgrado, 29 Aprile 2014

Belgrado, 29 Aprile 2014 CONFERENZA SULLA PIATTAFORMA DI COLLABORAZIONE ITALIANA- SERBA NELLE TECNOLOGIE DEL MANIFATTURIERO AVANZATO Belgrado, 29 Aprile 2014 LE NUOVE TECNOLOGIE COME LEVA STRATEGICA PER LA COMPETITIVITA AZIENDALE

Dettagli

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA IL SISTEMA PRODUTTIVO DELL EMILIA EMILIA-ROMAGNA ALCUNI PUNTI DI FORZA ALCUNI PUNTI DI DEBOLEZZA ALTO LIVELLO

Dettagli

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia.

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Chi siamo 01 Progettiamo, costruiamo e gestiamo reti gas ed elettricità per portare energia sicura in case, imprese e istituzioni. Dietro

Dettagli

Dal Brain Drain al Brain Circulation

Dal Brain Drain al Brain Circulation Dal Brain Drain al Brain Circulation Il caso Italiano nel contesto globale Simona Milio London School of Economics and Political Science Introduzione Il problema e La sfida Le cause Le politiche adottate

Dettagli

TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa

TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa TREND Tecnologia ed innovazione per il Risparmio e l efficienza ENergetica Diffusa Il progetto Trend: prime analisi sull efficacia dello strumento e sul patrimonio di dati acquisito Stefania Ghidorzi Cestec

Dettagli

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE POR 2014 2020 Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione

Dettagli

RISPARMIARE SOLDI ED ENERGIA IN AZIENDA NON È MAI STATO COSÌ SEMPLICE

RISPARMIARE SOLDI ED ENERGIA IN AZIENDA NON È MAI STATO COSÌ SEMPLICE RISPARMIARE SOLDI ED ENERGIA IN AZIENDA NON È MAI STATO COSÌ SEMPLICE [ ] L energia può rappresentare fino al 40% dei costi di un azienda. Perché spendere tanto se puoi risparmiare? Il nostro lavoro è

Dettagli

La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico

La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico 2015 L energia da fonti rinnovabili 01 IMPIANTO FOTOVOLTAICO 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI Il fotovoltaico è un sistema elettrico che trasforma

Dettagli

Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione

Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione Stefano Cordiner Università di Roma Tor Vergata cordiner@uniroma2.it Sostenibilità ambientale Le strutture sanitarie esplicano

Dettagli

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE Manifesto per l energia del futuro È in discussione in Parlamento il disegno di legge sulla concorrenza, che contiene misure che permetteranno il completamento del

Dettagli

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI?

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Il piano di investimenti per l Europa consisterà in un pacchetto di misure volte a sbloccare almeno 315 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati

Dettagli

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE "I venti dell'innovazione La sfida per l'energia del futuro" Lunedì 21 maggio Centro Congressi Ville Ponti di Varese PERCHE UNA RETE SULLA EFFICIENZA SOSTENIBILE Nasce dalla

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Via Positano 21, 70014 Conversano (BA) Tel.080 2141618 Fax 080 4952302 WWW.ENERGENIA.NET www.energenia.net 1 EDUCARSI

Dettagli

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia Il solare fotovoltaico in Italia Confronto con i dati della Provincia di Brescia Perché il solare fotovoltaico? Protocollo di Kyoto: riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (CO 2 ) dell 8% entro

Dettagli

più s p e c i a l i z z a z i o n i, Ma t e r i a l i

più s p e c i a l i z z a z i o n i, Ma t e r i a l i Mersen più s p e c i a l i z z a z i o n i, un unica energia Elettricità Ma t e r i a l i Una strategia di prossimità Con 60 sedi a livello globale in 40 paesi, Mersen è vicina alle principali realtà industriali

Dettagli

Ecolezione: La fotosintesi artificiale. A cura di : Roberto Meneghetti e Alex Mazzon classe 2 A IPAA Corazzin-ISISS Cerletti

Ecolezione: La fotosintesi artificiale. A cura di : Roberto Meneghetti e Alex Mazzon classe 2 A IPAA Corazzin-ISISS Cerletti Ecolezione: La fotosintesi artificiale A cura di : Roberto Meneghetti e Alex Mazzon classe 2 A IPAA Corazzin-ISISS Cerletti Definizione La fotosintesi artificiale è un processo chimico che riproduce il

Dettagli

www.ecostampa.it Senaf

www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf Versione per la stampa Stampa Il 10 Novembre alla Fiera di Roma Comuni «rinnovabili»: cresce la diffusione per tutte le fonti Si parlerà delle

Dettagli

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE

CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE CLUSTER ALISEI, SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE E INTEGRAZIONE DELLE RISORSE Anna Allodi Rappresentante pro tempore del Cluster Alisei e Direttore Generale CIRM Le Scienze della vita (1/2) Il settore "Scienze

Dettagli

Raffrescamento solare di Schüco Raffrescamento innovativo ed ecologico con l energia solare

Raffrescamento solare di Schüco Raffrescamento innovativo ed ecologico con l energia solare Raffrescamento solare di Schüco Raffrescamento innovativo ed ecologico con l energia solare 2 Schüco Il raffrescamento solare Il raffrescamento solare riduce i costi dell energia e aumenta il comfort Raffrescamento

Dettagli

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA

RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA RICERCA E SVILUPPO: DALL UNIVERSITÀ ALL INDUSTRIA Cosa vuol dire R&D? R&D significa prima di tutto innovazione, nuove tecnologie, nuove idee. Ma concretizzare le innovazioni richiede investimenti a volte

Dettagli

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Obiettivo Investimenti per la Crescita e l Occupazione Siena, 27 marzo 2015 Monica Bartolini, Ilaria Buselli Ufficio Autorità di Gestione POR FESR

Dettagli

PMI: contributi a fondo perduto 2014-2020 per le aziende e nuove opportunità di crescita

PMI: contributi a fondo perduto 2014-2020 per le aziende e nuove opportunità di crescita PMI: contributi a fondo perduto 2014-2020 per le aziende e nuove opportunità di crescita FONDI STRUTTURALI E DI COESIONE 2014/2020 PROGRAMMAZIONE EUROPEA: A livello europeo: Quadro Strategico Comune A

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

Evoluzione Energetica. La selezione naturale del risparmio energetico

Evoluzione Energetica. La selezione naturale del risparmio energetico Evoluzione Energetica La selezione naturale del risparmio energetico PER VIVERE A UN LIVELLO SUPERIORE ESPERTI DI DENTRO E DI FUORI Dalla E alla A: con Energetica Consulting il passaggio alle classi superiori

Dettagli

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara

Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Competitività, sistema produttivo e infrastrutture. Il caso di SIPRO Agenzia per lo sviluppo Ferrara Gabriele Ghetti, Presidente Piacenza, 27 ottobre 2005 Profilo Soci SIPRO è una Società per Azioni, con

Dettagli

Capitale Intangibile. Le Le Competenze e l Esperienza al al Servizio del Fare. LA MULTICOMPETENZA del Gruppo dirigenti Fiat

Capitale Intangibile. Le Le Competenze e l Esperienza al al Servizio del Fare. LA MULTICOMPETENZA del Gruppo dirigenti Fiat Capitale Intangibile Le Le Competenze e l Esperienza al al Servizio del Fare LA MULTICOMPETENZA del Gruppo dirigenti Fiat 1 Introduzione L Impresa deve affrontare sfide sempre più complesse e spesso l

Dettagli

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93 Tecnologie innovative per il settore biomedicale 23 maggio 2014 dr. Domenico D Angelo Senior Specialist SMART CITY 2014 L azienda Environment Park è una società privata con soci pubblici. Fondata a Torino

Dettagli

Programma Operativo 2014/2020

Programma Operativo 2014/2020 Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014/2020 DOTAZIONE FINANZIARIA F.E.S.R. 2014/2020 965.844.740 Nel periodo 2007/2013 1.076.000.000 Criteri di concentrazione delle risorse per la

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA DAL SOLE IL SISTEMA FOTOVOLTAICO E SUOI PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO

ENERGIA ELETTRICA DAL SOLE IL SISTEMA FOTOVOLTAICO E SUOI PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO ENERGIA ELETTRICA DAL SOLE E SUOI PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DAVANTI AL GRADUALE AUMENTO DELLA TEMPERATURA TERRESTRE LA COMUNITÀ GLOBALE SI È IMPEGNATA A LIMITARE I DANNI FIRMANDO UN ACCORDO: Adesione al

Dettagli

Efficienza per pianificare l energia

Efficienza per pianificare l energia Efficienza per pianificare l energia Simona Murroni - Assessorato Industria - Servizio Energia La RAS - Assessorato Industria Servizio Energia Sta redigendo il Piano Energetico Regionale Ambientale di

Dettagli

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH Dicembre 2011 Fondazione Distretto Green & High Tech Monza Brianza 1 Un po di storia... Chi: I Soci Fondatori del Distretto Green and High Tech Monza Brianza

Dettagli

Ing. Paolo Ricci Consigliere Delegato di TerniEnergia

Ing. Paolo Ricci Consigliere Delegato di TerniEnergia Ing. Paolo Ricci Consigliere Delegato di TerniEnergia Milano - 30 novembre 2009 1 TerniEnergia TerniEnergia, costituita nel mese di settembre del 2005 e parte del Gruppo Terni Research, opera nel settore

Dettagli

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica.

La nostra azienda. Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. La nostra azienda Liberenergia è un azienda che offre prodotti e soluzioni integrate per il risparmio e l efficienza energetica. I servizi proposti riguardano in special modo progettazione e installazione

Dettagli

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI - CTN

CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI - CTN INNETWORK! La newsletter per l'innovazione e la ricerca CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI - CTN Aumentare la competitività sui mercati internazionali, valorizzando le reti delle eccellenze italiane attraverso

Dettagli

Company Profile. Ideare Progettare Crescere

Company Profile. Ideare Progettare Crescere Company Profile Ideare Progettare Crescere La tua guida per l'accesso al mercato globale e per la gestione di modelli orientati al business internazionale P&F Technology nasce nel 2003 dall esperienza

Dettagli

Studio sulla Logistica Sostenibile

Studio sulla Logistica Sostenibile Studio sulla Logistica Sostenibile Marino Cavallo, Provincia di Bologna Cristina Gironimi, Provincia di Bologna Seminario Studi e Analisi sulla logistica sostenibile Bologna, 22 Novembre 2011 Progetto

Dettagli

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Assoutility srl - Assolombarda Arch. Daniela Colalillo Comune di Settala, 08 novembre 2006 Efficienza energetica e mercato liberalizzato:

Dettagli

Informest 2020 al servizio del territorio

Informest 2020 al servizio del territorio Informest 2020 al servizio del territorio Auditorium Regione Friuli Venezia Giulia Udine, via Sabbadini, giovedì 8 gennaio 2015 Sandra Sodini Dirigente Area Cooperazione Economica Internazionale, Informest

Dettagli

Scoprite la tecnologia LED e come risparmiare con le soluzioni SimandLux. Consumare meno è guadagnare di più. Simand Trade

Scoprite la tecnologia LED e come risparmiare con le soluzioni SimandLux. Consumare meno è guadagnare di più. Simand Trade 2013 Scoprite la tecnologia LED e come risparmiare con le soluzioni SimandLux Consumare meno è guadagnare di più. Simand Trade La tecnologia LED per l'illuminazione. Un tubo led consuma fino al 70% in

Dettagli

Uniamo le energie generiamo efficienza

Uniamo le energie generiamo efficienza Uniamo le energie generiamo efficienza Il mondo dell efficienza energetica e le Energy Service Company (E.S.Co.) Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria Claudio G. Ferrari Presidente Federesco

Dettagli

NAOHG LIVING WATER www.naohg.com

NAOHG LIVING WATER www.naohg.com NAOHG LIVING WATER www.naohg.com LE GRANDI TRASFORMAZIONI ECONOMICHE DELLA STORIA AVVENGONO QUANDO UNA NUOVA TECNOLOGIA DI COMUNICAZIONE CONVERGE CON UN NUOVO SISTEMA ENERGETICO www.naohg.com COMPANY Registrata

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara Dipartimento di Fisica Università di Ferrara INFM/CNR UdR di Ferrara L energia solare per la produzione di idrogeno Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università

Dettagli

Risparmiare si può. Energy. Service COmpany. con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico. Imperia, 11 luglio 2014

Risparmiare si può. Energy. Service COmpany. con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico. Imperia, 11 luglio 2014 Risparmiare si può con un Progetto Integrato di Efficientamento Energetico Energy Imperia, 11 luglio 2014 Service COmpany CORE BUSINESS DI AURA ENERGY Nuova mission Nel 2012 Aura Energy, conseguentemente

Dettagli

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità

BONUS RICERCA E SVILUPPO. chiarimenti - interpretazioni - novità BONUS RICERCA E SVILUPPO chiarimenti - interpretazioni - novità Ricerca e innovazione a costo zero Manuela Brotto Consorzio Ethics CHI SIAMO Il Consorzio Ethics è un Organismo di Ricerca (ODR) senza scopo

Dettagli

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO CHI SIAMO Vendor propone soluzioni di Efficienza Energetica e Finanziaria per le imprese private e pubbliche, avvalendosi di un team composto da professionisti con esperienza decennale nel settore. In

Dettagli

DA DOVE ARRIVIAMO CHI SIAMO SERVICE IN PLANTS GREEN VISION

DA DOVE ARRIVIAMO CHI SIAMO SERVICE IN PLANTS GREEN VISION VISION l Page 2 CHI SIAMO DA DOVE ARRIVIAMO La nostra società detiene un back-ground maturato in oltre trent anni nei settori di produzione e gestione impianti, manutenzione e conduzione macchine. Facendo

Dettagli

Business idea. Informazioni: network@bluecalore.it

Business idea. Informazioni: network@bluecalore.it Guida al Network Business idea Il progetto nasce dall idea di creare un sistema professionale integrato - network - che operi ad alti standard qualitativi, contraddistinto da un marchio che divenga un

Dettagli

Scheda di partecipazione Quarta edizione

Scheda di partecipazione Quarta edizione Scheda di partecipazione Quarta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

integrat evolution teco vario

integrat evolution teco vario integrat evolution teco vario Condizionamento dinamico delle cavità dello stampo Condizionamento Variotherm dello stampo Controllo del processo di condizionamento Introduzione ed applicazioni Lo stampaggio

Dettagli

Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED. Sommario

Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED. Sommario Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED Sommario Il polo di innovazione Tecnologie della Salute... Gli obiettivi operativi del Polo... Profilo dei partecipanti... 3 Traiettorie

Dettagli

ANIE e ANIMA. Progetto BiTech Building Intelligent Technology. presentano LE IMPRESE E L IMPIANTISTICA: IL CUORE TECNOLOGICO DEGLI EDIFICI

ANIE e ANIMA. Progetto BiTech Building Intelligent Technology. presentano LE IMPRESE E L IMPIANTISTICA: IL CUORE TECNOLOGICO DEGLI EDIFICI ANIE e ANIMA presentano Progetto BiTech Building Intelligent Technology LE IMPRESE E L IMPIANTISTICA: IL CUORE TECNOLOGICO DEGLI EDIFICI 2 FEDERAZIONE ANIE è composta da: FEDERAZIONE ANIE Federazione ANIE

Dettagli

Le nuove prospettive per l illuminazione pubblica: L uso delle tecnologie a servizio dell innovazione e del risparmio energetico

Le nuove prospettive per l illuminazione pubblica: L uso delle tecnologie a servizio dell innovazione e del risparmio energetico Le nuove prospettive per l illuminazione pubblica: L uso delle tecnologie a servizio dell innovazione e del risparmio energetico Mezzocorona, 25 febbraio 2011 1 Agenda Scenario di riferimento Europa Italia

Dettagli

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Il POR FESR Emilia Romagna ASSE 1 Ricerca industriale e trasferimento tecnologico 115 milioni

Dettagli

Il progetto Trend: i risultati tecnici e le prime riflessioni sull'efficacia dell'iniziativa

Il progetto Trend: i risultati tecnici e le prime riflessioni sull'efficacia dell'iniziativa Gestire l'energia per creare nuova competitività: i risultati del progetto Trend nel panorama nazionale degli strumenti per l'efficienza energetica Milano 28 ottobre 2014 Il progetto Trend: i risultati

Dettagli

Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero

Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali Area per il manifatturiero FVG regione a vocazione manifatturiera Settori di specializzazione FVG Principali

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

LA NOSTRA PARTECIPAZIONE

LA NOSTRA PARTECIPAZIONE ha interpretato e sostenuto negli anni lo sviluppo della mutualità, l affermazione dei principi solidaristici e la responsabilità sociale dell Impresa Cooperativa che ottiene benefici tramite la costituzione

Dettagli

PROGETTATI PER UNA PRODUZIONE AFFIDABILE ED EFFICIENTE. PROPRIO COME LE NOSTRE SOLUZIONI LUBRIFICANTI PER IL SETTORE METALLURGICO.

PROGETTATI PER UNA PRODUZIONE AFFIDABILE ED EFFICIENTE. PROPRIO COME LE NOSTRE SOLUZIONI LUBRIFICANTI PER IL SETTORE METALLURGICO. PROGETTATI PER UNA PRODUZIONE AFFIDABILE ED EFFICIENTE. PROPRIO COME LE NOSTRE SOLUZIONI LUBRIFICANTI PER IL SETTORE METALLURGICO. PROGETTATO PER AFFRONTARE LE SFIDE LUBRIFICANTI PROGETTATI PER INCREMENTARE

Dettagli

Marzio Quadri Product Manager di Daikin Air Conditioning Italy 26 Gennaio 2013

Marzio Quadri Product Manager di Daikin Air Conditioning Italy 26 Gennaio 2013 Marzio Quadri Product Manager di Daikin Air Conditioning Italy 26 Gennaio 2013 OBIETTIVI, CAMPO DI APPLICAZIONE E STRATEGIA Impegno preso dagli stati membri dell unione europea. Target raggiungibile tramite

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli

L efficienza un driver strategico per il settore dell energia

L efficienza un driver strategico per il settore dell energia L efficienza un driver strategico per il settore dell energia Arturo Lorenzoni Università degli Studi di Padova Milano, 11 luglio 2013 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE Il potenziale di risparmio

Dettagli

Perugia 30 Novembre 2012. Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione

Perugia 30 Novembre 2012. Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione Perugia 30 Novembre 2012 Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione Direzione Regionale Programmazione, Innovazione e Competitività dell Umbria Coordinamento Area Imprese

Dettagli

elektrotechnik elettrotecnica IMPIANTI FOTOVOLTAICI A TUTTA ENERGIA VERSO IL FUTURO

elektrotechnik elettrotecnica IMPIANTI FOTOVOLTAICI A TUTTA ENERGIA VERSO IL FUTURO elektrotechnik elettrotecnica IMPIANTI FOTOVOLTAICI A TUTTA ENERGIA VERSO IL FUTURO ENERGIA SOLARE L ENERGIA DEL NOSTRO FUTURO L energia del sole è inesauribile. La quantità di energia solare che irradia

Dettagli

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il PVTRAIN PhotovoltaicTrain - è un progetto pilota della durata di 3 anni (iniziato il 1 Novembre 2002 e terminato il 31 Ottobre 2005) realizzato dalla

Dettagli

INNANZITUTTO VI INVITO A PARTECIPARE

INNANZITUTTO VI INVITO A PARTECIPARE Il progetto FIERA-EXPO ECOAPPENNINO Stefano Semenzato Direttore progetto CISA INNANZITUTTO VI INVITO A PARTECIPARE venerdi-sabato-domenica 28-29-30 settembre 2007 Porretta Terme prima fiera-expò delle

Dettagli

PROGETTO PVRENEW. Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici

PROGETTO PVRENEW. Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici PROGETTO PVRENEW Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici Impianti PV (*) e Eco-sotenibilità/1 Le Installazione PV mondiali sono stimate in oltre 100 GW, risparmiando all atmosfera, ogni anno, ben 70 milioni

Dettagli

ticino transfer Rete per il trasferimento di tecnologia e del sapere della Svizzera italiana

ticino transfer Rete per il trasferimento di tecnologia e del sapere della Svizzera italiana Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 ID 7600741 RIPPI Rete Insubrica Promozione Proprietà Industriale Rete di competenza per la Promozione ed il supporto alla

Dettagli

Progetti di Innovazione Sociale di cui all art.8 dell Avviso n. 84/Ric del 2 marzo 2012

Progetti di Innovazione Sociale di cui all art.8 dell Avviso n. 84/Ric del 2 marzo 2012 Progetti di Innovazione Sociale di cui all art.8 dell Avviso n. 84/Ric del 2 marzo 2012 Bicicli e Tricicli elettrici a pedalata assistita di nuova generazione s lebike Soggetto Attuatore: ing. Giovanni

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto

c o m u n i c a t o s t a m p a Resoconto 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio ad agganciare la ripresa Bandi ed iniziative della CCIAA per il 2014 Quasi 5 milioni di euro per aiutare le imprese e il territorio barese ad agganciare

Dettagli

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre Servizio Gateway Confidi Claudio Mauro Direttore Centrale RA Computer Roma, 29 Novembre 2013 RA Computer In cifre Più di 300

Dettagli

Agenda urbana dell Umbria Carlo Cipiciani

Agenda urbana dell Umbria Carlo Cipiciani Agenda urbana dell Umbria Carlo Cipiciani Regione Umbria Perché un Agenda urbana nella nuova programmazione 2014-2020 delle risorse europee Le città Motori della crescita e di poli di creatività e innovazione

Dettagli

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi:

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi: LA COGENERAZIONE TERMICA ED ELETTRICA 1. Introduzione 2. Turbine a Gas 3. Turbine a vapore a ciclo combinato 4. Motori alternativi 5. Confronto tra le diverse soluzioni 6. Benefici ambientali 7. Vantaggi

Dettagli

L efficienza energetica dell Hotel

L efficienza energetica dell Hotel L efficienza energetica dell Hotel Migliorare la qualità e comfort riducendo il consumo di risorse energetiche limitando le emissioni dannose e i relativi costi di gestione. ESIET S.p.A., con il progetto

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Ragazzi, in questa scuola l energia ce la metto io!

Ragazzi, in questa scuola l energia ce la metto io! Ragazzi, in questa scuola l energia ce la metto io! Di energia voi ragazzi ve ne intendete: ne avete così tanta! Per giocare, andare a scuola, studiare, fare i compiti, fare sport, correre, saltare. Ma

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

Un Azienda per le energie pulite

Un Azienda per le energie pulite Un Azienda per le energie pulite >> 2 3

Dettagli

IDROGENO IN PRATICA. del gruppo degli allievi del Volta. Laboratorio di chimica I.T. I. Volta

IDROGENO IN PRATICA. del gruppo degli allievi del Volta. Laboratorio di chimica I.T. I. Volta IDROGENO IN PRATICA Pratiche di laboratorio su iniziative del gruppo degli allievi del Volta Laboratorio di chimica I.T. I. Volta da: L Isola Misteriosa Giulio Verne 1874 Senza il carbone non ci sarebbero

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Iniziative e progetti pilota per la promozione dei Sistemi di Gestione Ambientale in Lombardia

Iniziative e progetti pilota per la promozione dei Sistemi di Gestione Ambientale in Lombardia Iniziative e progetti pilota per la promozione dei Sistemi di Gestione Ambientale in Lombardia Regione Lombardia U.O. Riduzione Emissioni in atmosfera e Sostenibilità Ambientale Arch. Anelisa Ricci 1 La

Dettagli

ATI ARIOLI Spa Gerenzano VA STAZIONE SPERIMENTALE DELLA SETA DI COMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA (Dipartimento di Fisica)

ATI ARIOLI Spa Gerenzano VA STAZIONE SPERIMENTALE DELLA SETA DI COMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA (Dipartimento di Fisica) SCHEDE TECNICHE INTERVENTI CONCLUSI ATI ARIOLI Spa Gerenzano VA STAZIONE SPERIMENTALE DELLA SETA DI COMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA (Dipartimento di Fisica) ID75/2003 PROGETTO R&S Trattamento

Dettagli

E NON RINNOVABILI. La Forza Della Natura. Ricerca Scolastica! 1

E NON RINNOVABILI. La Forza Della Natura. Ricerca Scolastica! 1 FONTI RINNOVABILI E NON RINNOVABILI La Forza Della Natura Ricerca Scolastica! 1 FONTI RINNOVABILI Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica

Dettagli

Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito

Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito Company Profile Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito ARGON ENERGIA Argon Energia S.r.l. opera nel campo delle energie rinnovabili. Sviluppa progetti per la costruzione di impianti, curando con

Dettagli

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca La ricerca come strumento per lo sviluppo aziendale: sinergia tra università e industria

Dettagli