Trasporto aereo di persone

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trasporto aereo di persone"

Transcript

1 Trasporto aereo di persone

2 ART c.c. delinea la figura generale valida per qualsiasi tipo di trasporto ART. 940 cod. nav.. DISCIPLINA IL SOTTOTIPO Contratto di trasporto di persone per via aerea e per via marittima CARATTERIZZATO DAL PARTICOLARE VEICOLO IMPIEGATO

3 FONTI nel trasporto aereo nazionale Artt cod. nav. Reg. n. 295 del 4 febbraio 1991, Norme comuni relative ad un sistema di compensazione per negato imbarco nei trasporti aerei di linea abrogato dal Reg. n, 261 del 2004 regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione, del volo o di ritardo prolungato Reg. n del 9 ottobre 1997, Responsabilità del vettore aereo in caso di incidenti abrogato dal Reg. n. 889 del 13 maggio 2002 in GUCE n. 140/L

4 REG. CEE 2027 del 1997 abrogato dal Reg. 889 del 2002 La disciplina del Reg. si differenzia per contenuto --ripartizione dei rischi del trasp. aereo-- da quella contenuta nel cod. nav. e rende la sfera di operatività della disciplina del cod. nav. ormai residuale ( trasporto di bagaglio, ritardo e mancata esecuzione del contratto) Con il Reg. 889/2002 ci si adegua alla Convenzione di Montreal e si crea un sistema uniforme di responsabilità per il trasporto aereo internazionale

5 Conclusione del contratto art. 940 c.n. È un contratto consensuale che si perfeziona con l incontro della volontà del vettore e del passeggero Il biglietto fa prova della avvenuta conclusione

6 Prova della conclusione del contratto Deve essere provato per iscritto e anche se manca la sottoscrizione da parte di colui contro il quale la scrittura privata è prodotta, art c.c il biglietto rilasciato dal vettore fa prova della conclusione del contratto per il viaggio dallo stesso documentato

7 Il biglietto È un documento di legittimazione che serve ad individuare l avente diritto alla prestazione

8 Obbligazioni del vettore Messa a disposizione dell aeromobile o della nave Provvedere al trasporto del bagaglio del passeggero compreso nel prezzo del biglietto- bagaglio non registrato Fornire il vitto nei viaggi di una certa durata Curare l incolumità della persona trasportata e l obbligo di vigilare che è l obbligo caratterizzante il trasporto di persone Provvedere alle operazioni di imbarco e di sbarco

9 Obblighi del passeggero Pagare il prezzo Onere di cooperazione con il vettore all inizio e nel corso del viaggio Onere di osservanza dei regolamenti di bordo È soggetto all autorità del comandante che può comminare pene disciplinari

10 Art. 941 D.Lgs.96/2005 Il trasporto aereo di persone e di bagagli, compresa la responsabilità del vettore per lesioni personali del passeggero è regolato dalle norme comunitarie ed internazionali La disciplina si applica ai trasporti eseguiti da vettore non muniti di licenza di esercizio

11 Art. 942 D.Lgs.96/2005 Il vettore ha l obbligo di assicurare la propria responsabilità verso i passeggeri secondo la normativa comunitaria Il passeggero danneggiato per il risarcimento del danno subito ha azione diretta contro l assicuratore Al vettore non munito di licenza di esercizio rilasciata da uno Stato comunitario è vietato l atterraggio e il decollo nel territorio nazionale fino a che non da la prova di aver assolto all obbligo assicurativo

12 Obbligo di informazione art. 943 D.Lgs.96/2005 Il trasporto deve essere effettuato dal vettore indicato nel biglietto Quando il vettore che effettua il trasporto è diverso da quello indicato nel biglietto-- vettore di fatto --il passeggero deve essere informato prima della emissione del biglietto Se si tratta di prenotazione prima della conferma della prenotazione Il passeggero non informato può chiedere la risoluzione del contratto, il rimborso del biglietto e il risarcimento del danno

13 Cessione del diritto al trasporto art. 944 D.Lgs.96/2005 Se il biglietto indica il nome del passeggero, e se mancando il nome il passeggero ha già iniziato il viaggio il diritto al trasporto non può essere ceduto senza il consenso del vettore

14 Impedimento del passeggero art. 945 D.Lgs.96/2005 Se la partenza del passeggero è impedita per causa a lui non imputabile il vettore deve restituirgli il prezzo già pagato Se l impedimento riguarda uno dei congiunti che dovevano viaggiare insieme il passeggero può chiedere la risoluzione del contratto e restituzione del prezzo La notizia dell impedimento deve essere data tempestivamente al vettore altrimenti il passeggero è responsabile verso il vettore del danno causato dalla tardiva notizia max fino all ammontare del prezzo biglietto

15 Mancata partenza del passeggero art. 946 D.Lgs.96/2005 se il passeggero non si presenta all imbarco nel tempo stabilito egli deve l intero prezzo di passaggio se però il vettore acconsente all imbarco di un altra persona in sostituzione di quella che non si è presentata allora il prezzo non è dovuto o se già dato restituito

16 Impedimenti del vettore art. 947 D.Lgs.96/2005 in caso di negato imbarco di soppressione o di ritardo della partenza di interruzione di viaggio anche per cause di forza maggiore il passeggero ha i diritti previsti dalla normativa comunitaria

17 Lista di attesa art. 948 D.Lgs.96/2005 Quando il vettore inserisce per un certo volo il passeggero in una lista di attesa deve comunicargli il numero d ordine a lui attribuito L elenco con i numeri d ordine attribuiti deve essere affisso in luogo ben visibile nella zona registrazione I passeggeri hanno diritto di accedere al volo secondo il loro numero d ordine

18 Interruzione del viaggio del passeggero art. 949 D.Lgs. 96/2005 Se il passeggero è costretto ad interrompere il viaggio per una causa a lui non imputabile il prezzo è dovuto per il tratto utilmente percorso

19 Responsabilità del vettore per mancata esecuzione del trasporto art. 949 bis D.Lgs. 96/2005 Il vettore è responsabile dei danni derivati dalla mancata esecuzione del trasporto del passeggero o del suo bagaglio a meno che non provi di aver preso tutte le misure necessarie e possibili, secondo la normale diligenza per evitare il danno

20 A chi si applicano le disposizioni del cod. nav. riformato dal D. Lgs. 9 maggio 2005 n. 96 Ai voli effettuati dai soggetti non muniti di licenza di esercizio ( voli turistici effettuati con aeromobili da turismo)

21 A chi si applicano le disposizioni del Reg. 889/2002 A tutti i vettori aerei comunitari muniti di licenza di esercizio rilasciata da uno Stato membro Art. 1 n. 1 lett. b

22 Reg. 889/2002 responsabilità del vettore Art. 3 n. 1 Stabilisce che la responsabilità del vettore aereo comunitario In relazione ai passeggeri, al loro bagaglio È disciplinata dalla Convenzione di Montreal 1999

23 Responsabilità del vettore per decesso e lesione del passeggero Prevede un regime di responsabilità illimitata in caso di decesso o lesione dei passeggeri dei trasporti aerei

24 Responsabilità del vettore per il bagaglio Abolita la distinzione tra bagaglio consegnato e registrato Distingue fra: Bagaglio registrato Bagaglio non registrato

25 Bagaglio registrato Il vettore risponde della distruzione, della perdita, e dei danni al bagaglio quando l evento che ha causato il danno si è verificato a bordo dell aeromobile o durante il tempo in cui il bagaglio è sotto la sua custodia (Art. 17, n. 2, 1 periodo Convenzione di Montreal) a meno che il danno derivi da fatto proprio del bagaglio (2 periodo Convenzione di Montreal)

26 quando il Bagaglio registrato si intende perduto Quando il vettore ammette la perdita del bagaglio Quando il bagaglio non arriva entro 21 gg. dalla data prevista Da questo momento il passeggero può agire entro 2 aa. nei confronti del vettore ( art. 17, n. 3 Convenzione di Montreal)

27 Trasporto aereo internazionale di persone norme

28 Fonti nel trasporto aereo internazionale Convenzione di Varsavia del 1929 che regolala responsabilità del vettore per morte, ferite e lesioni corporali subite dal passeggero a bordo dell aeromobile o nel corso delle operazioni di imbarco e di sbarco e la responsabilità per ritardo Protocollo dell Aja 1955 di modifica della Convenzione Protocollo di Guatemala 1971,introduce modifiche alla Convenzione Convenzione di Guadalajara 1961che non modifica la Convenzione ma estende le sue regole sulla responsabilità del vettore al vettore di fatto Convenzione di Montreal 1999 che modernizza e consolida la Conv. Varsavia

29 Trasporto aereo internazionale Convenzione di Montreal 28 maggio 1999 entrata in vigore in Italia e nella Comunità europea il 28 giugno 2005

30 Convenzione Montreal ambito di applicazione Si applica ai trasporti internazionali quando il luogo di partenza e quello di arrivo sono situati sul territorio di due Stati contraenti, o sul territorio di uno solo Stato contraente se è previsto uno scalo nel territorio di un altro scalo anche non contraente art. 1, n. 2

31 Quando si applica la Convenzione di Varsavia Se fra gli Stati fra i quali ( o l unico Stato nel quale) il trasporto avviene sono entrambi parti della Convenzione di Varsavia e almeno uno non è parte della Convenzione di Montreal

32 Vettore di fatto Convenzione di Guadalajara 1961 Il vettore di fatto è quel soggetto che, in forza di un accordo intercorso esclusivamente tra lui e il vettore contrattuale, esegue materialmente, in tutto o in parte, il trasporto pattuito tra il vettore contrattuale e il passeggero/mittente

33 Delimitazione temporale della responsabilità conv. Varsavia art. 17 Il periodo durante il quale il passeggero si trova a bordo a cui si aggiunge il periodo durante il quale si svolgono tutte le operazioni relative all imbarco e allo sbarco Operazioni di imbarco sono quelle operazioni attraverso le quali il vettore assume la vigilanza del passeggero al fine di condurlo al velivolo Per operazioni di sbarco quelle in cui i delegati lasciano liberi i passeggeri nel salone dell aerostazione o in luoghi aperti al pubblico

34 Presunzione di responsabilità a carico del vettore- prova liberatoria Il vettore per liberarsi dalla responsabilità deve provare di aver adottato tutte le misure necessarie e possibili, secondo la normale diligenza, per evitare il danno

35 Applicazione giurisprudenziale sulla prova per l esonero Non si richiede l individuazione della causa specifica del sinistro ai fini della prova liberatoria ma nella valutazione a posteriori la prova della causa del danno diviene assolutamente necessaria. dovendo il vettore dimostrare di aver fatto tutto il possibile per impedire che la concreta causa del danno sopravvenisse Inoltre la norma si esprime in termini di necessarietà per cui le misure vanno valutate in relazione diretta ed immediata con il sinistro causa del danno

36 Responsabilità limitata del vettore per i sinistri che colpiscono il passeggero nella Convenzione Con l accordo di Guatemala e di Montreal si è uniformato il limite risarcitorio, modificato il sistema da franchi oro poincarrè in diritti speciali di prelievo 100 mila DSP per l insieme di domande presentate a qualsiasi titolo in risarcimento del danno subito per morte o lesione di ciascun passeggero 4150 DSP in caso di ritardo nel trasporto di persone 1000 DSP per il danno al bagaglio di qualsiasi genere

37 Conversione dei DSP in valuta nazionale La conversione deve essere effettuata applicando la parità ufficiale fissata dal Fondo monetario internazionale al momento del giudizio cioè al momento della decisione della causa DSP sono l unità di valore tra Stati membri del Fondo monetario internazionale

38 Prescrizione Convenz. Varsavia I diritti derivanti dal trasporto di persone e di bagagli si prescrivono 2 a dall arrivo a destinazione o dal gg. in cui sarebbe dovuto arrivare

39 Responsabilità dello stesso livello e tipo Trasporto aereo Nazionale Comunitario Internazionale

INADEMPIMENTO DEL VETTORE AEREO E LA TUTELA DEI PASSEGGERI

INADEMPIMENTO DEL VETTORE AEREO E LA TUTELA DEI PASSEGGERI TRASPORTO AEREO Il contratto di trasporto aereo è un contratto per adesione (1341-1342 cod.civ.): il passeggero accetta in blocco le condizioni generali riprodotte in uno schema negoziale uniforme. - Il

Dettagli

Lettura Trasporto aereo: normative internazionali

Lettura Trasporto aereo: normative internazionali Trasporto aereo: normative internazionali La Convenzione di Varsavia Ratificata e resa esecutiva in Italia con la legge 19 maggio 1932 n. 841, la convenzione: 1. regola in particolare la responsabilità

Dettagli

Corso di Diritto dei Trasporti di ALFREDO ANTONINI (Edizioni Giuffrè, Milano, 2004) APPENDICE DI AGGIORNAMENTO

Corso di Diritto dei Trasporti di ALFREDO ANTONINI (Edizioni Giuffrè, Milano, 2004) APPENDICE DI AGGIORNAMENTO Corso di Diritto dei Trasporti di ALFREDO ANTONINI (Edizioni Giuffrè, Milano, 2004) APPENDICE DI AGGIORNAMENTO La materia dei trasporti è in continua evoluzione, sia sotto il profilo dell innovazione normativa

Dettagli

CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO

CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO AMBITO DI APPLICAZIONE ED INFORMAZIONI ESSENZIALI Il trasporto aereo è regolato dalla normativa comunitaria e dalle convenzioni internazionali applicabili nonché dal Codice

Dettagli

fenomeno dell overbooking

fenomeno dell overbooking Overbooking È una tecnica di vendita in forza della quale i vettori di linea accettano prenotazioni per un numero di passeggeri superiore a quello che può essere trasportato dall aeromobile fenomeno dell

Dettagli

Tutela del viaggiatore e dell azienda cliente: normative e diritti nel trasporto aereo

Tutela del viaggiatore e dell azienda cliente: normative e diritti nel trasporto aereo Tutela del viaggiatore e dell azienda cliente: normative e diritti nel trasporto aereo QUALI TUTELE SONO PREVISTE IN CASO DI CANCELLAZIONE DEL VOLO? (Regolamento 281/2004) RIMBORSO del prezzo del biglietto

Dettagli

La tutela del passeggero nel processo di liberalizzazione

La tutela del passeggero nel processo di liberalizzazione La tutela del passeggero nel processo di liberalizzazione Avvocato Gianluca Lo Bianco Direttore Analisi Giuridiche e Contenzioso ENAC Il Reg. (CE) n. 261/2004 Il reg. (CE) n. 261/2004 dell 11 febbraio

Dettagli

748.411. Ordinanza sul trasporto aereo. (OTrA) Sezione 1: Disposizioni generali. del 17 agosto 2005 (Stato 30 agosto 2005)

748.411. Ordinanza sul trasporto aereo. (OTrA) Sezione 1: Disposizioni generali. del 17 agosto 2005 (Stato 30 agosto 2005) Ordinanza sul trasporto aereo (OTrA) 748.411 del 17 agosto 2005 (Stato 30 agosto 2005) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 6a e 75 della legge federale del 21 dicembre 1948 1 sulla navigazione

Dettagli

Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it

Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it responsabilità del vettore per mancata o ritardata esecuzione del trasporto Art. 408 - Responsabilità del vettore per inesecuzione del trasporto o per ritardo

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima I SERVIZI TURISTICI. Capitolo I CONTRATTI DI VIAGGIO: IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO

INDICE SOMMARIO. Parte Prima I SERVIZI TURISTICI. Capitolo I CONTRATTI DI VIAGGIO: IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO Parte Prima I SERVIZI TURISTICI Capitolo I CONTRATTI DI VIAGGIO: IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1. Il viaggio e le sue trasformazioni: da semplice trasporto di persone ad attività turistica. Il viaggio

Dettagli

IL PARLAMENTO EUROPEO ED IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA,

IL PARLAMENTO EUROPEO ED IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA, REGOLAMENTO (CE)N.889/2002 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 13 maggio 2002 che modifica il regolamento (CE)n.2027/97 sulla responsabilità del vettore aereo in caso di incidenti (Testo rilevante

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO 1. Individuazione del sistema delle fonti normative del trasporto marittimo di persone.... 2 2. La disciplina di diritto uniforme. Profili sistematici

Dettagli

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale VAN001 Con il contratto di trasporto il vettore A si obbliga verso un corrispettivo V B si obbliga a titolo gratuito F

Dettagli

SILVIO BUSTI CONTRATTO DI TRASPORTO AEREO

SILVIO BUSTI CONTRATTO DI TRASPORTO AEREO SILVIO BUSTI CONTRATTO DI TRASPORTO AEREO MILANO - DOTT. A. GIUFFRE EDITORE 2001 INDICE-SOMMARIO Prefazione CAPITOLO I NOZIONE E FONTI Definizione del contralto di trasporto aereo 1. Attivita di trasferimento

Dettagli

Tutela e diritti dei passeggeri di voli aerei: negato imbarco, cancellazione, ritardo e sistemazione in classe superiore o inferiore

Tutela e diritti dei passeggeri di voli aerei: negato imbarco, cancellazione, ritardo e sistemazione in classe superiore o inferiore Abstract Tribunale Bologna 24.07.2007, n.7770 - ISSN 2239-7752 Tutela e diritti dei passeggeri di voli aerei: negato imbarco, cancellazione, ritardo e sistemazione in classe superiore o inferiore 09 maggio

Dettagli

L attore ha prenotato un volo previsto per il 20 dicembre 2005 da Shanghai (Cina) a Barcellona (Spagna).

L attore ha prenotato un volo previsto per il 20 dicembre 2005 da Shanghai (Cina) a Barcellona (Spagna). Corte di Giustizia UE: trasporto aereo, cancellazione del volo, termine per proporre ricorso e responsabilità dei vettori per perdita dei bagagli Nota a Corte di Giustizia dell Unione Europea, Sentenza

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I IL CONTRATTO DI TRASPORTO MARITTIMO DI PERSONE: INQUADRAMENTO GENERALE

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I IL CONTRATTO DI TRASPORTO MARITTIMO DI PERSONE: INQUADRAMENTO GENERALE INDICE-SOMMARIO Note degli Autori.................................... XVII CAPITOLO I IL CONTRATTO DI TRASPORTO MARITTIMO DI PERSONE: INQUADRAMENTO GENERALE Sezione I Il contratto di passaggio marittimo:

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Ordinanza. Contesto normativo. 3 I considerando 14 e 15 del regolamento n. 261/2004 enunciano quanto segue:

Ordinanza. Contesto normativo. 3 I considerando 14 e 15 del regolamento n. 261/2004 enunciano quanto segue: Corte di Giustizia UE, Quinta Sezione, ordinanza 14 novembre 2014, causa C-394/14 (*) «Rinvio pregiudiziale Regolamento di procedura Articolo 99 Trasporto aereo Regolamento (CE) n. 261/2004 Ritardo prolungato

Dettagli

Condizioni di contratto ed al tre informazioni importanti

Condizioni di contratto ed al tre informazioni importanti Condizioni di contratto ed al tre informazioni importanti CONDIZIONI DI CONTRATTO ED ALTRE INFORMAZIONI IMPORTANTI SI INFORMANO I PASSEGGERI CHE EFFETTUANO UN VIAGGIO CON DESTINAZIONE FINALE O UNO STOP

Dettagli

Overbooking e negato imbarco

Overbooking e negato imbarco IL TRASPORTO AEREO Prenotazione e tariffe I voli sono classificabili in voli di linea, previsti dagli orari delle compagnie aeree, e voli "charter", ossia voli a carattere occasionale noleggiati da organizzazioni

Dettagli

DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO CON AUTOBUS

DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO CON AUTOBUS DIRITTI DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO CON AUTOBUS Dal 1 marzo 2013 è in vigore il Regolamento (UE) n. 181/2011, che stabilisce i diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus, prevedendo,

Dettagli

ORARI 2011. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Isola di Giannutri e ritorno. Isola del Giglio e ritorno

ORARI 2011. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Collegamento di linea Porto S. Stefano. Isola di Giannutri e ritorno. Isola del Giglio e ritorno Collegamento di linea Porto S. Stefano Isola di Giannutri e ritorno ORARI 2011 Collegamento di linea Porto S. Stefano Isola del Giglio e ritorno MAREGIGLIO Compagnia di Navigazione Via Umberto 1, 22 58013

Dettagli

Corso di Diritto dei Trasporti APPENDICE DI AGGIORNAMENTO

Corso di Diritto dei Trasporti APPENDICE DI AGGIORNAMENTO ALFREDO ANTONINI Corso di Diritto dei Trasporti (Giuffrè Editore, Milano, 2004) APPENDICE DI AGGIORNAMENTO La materia dei trasporti è in continua evoluzione, sia sotto il profilo dell innovazione normativa

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DEI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DEI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DEI PACCHETTI TURISTICI 1) Premessa - Nozione di Pacchetto Turistico Premesso che: il decreto legislativo n. 111 del 17.3.95 di attuazione della Direttiva 90/314/CE

Dettagli

Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei principali casi di disservizio aeroportuale

Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei principali casi di disservizio aeroportuale Via Volturno n. 33-30173 VENEZIA/MESTRE Telefono e Fax 041/5349637 E-mail: info@associazionedifesaconsumatori.it www.associazionedifesaconsumatori.it Vacanza Informata *** I diritti del passeggero nei

Dettagli

Regolamento Europeo n. 2004/261/CE del 11/2/2004, in vigore dal 17/2/2005

Regolamento Europeo n. 2004/261/CE del 11/2/2004, in vigore dal 17/2/2005 Spesso, nel corso del lavoro quotidiano, ci imbattiamo in situazioni che richiedono la conoscenza di alcune norme a tutela del viaggiatore e, per estensione, di noi stessi in quanto professionisti del

Dettagli

OVERBOOKING AEREO Responsabilità del vettore aereo colposa o dolosa? Valentina Ilaria Felisi Silvia Tognetti

OVERBOOKING AEREO Responsabilità del vettore aereo colposa o dolosa? Valentina Ilaria Felisi Silvia Tognetti OVERBOOKING AEREO Responsabilità del vettore aereo colposa o dolosa? Valentina Ilaria Felisi Silvia Tognetti Le compagnie aeree sono solite accettare prenotazioni per un volo al di sopra delle capacità

Dettagli

Corso di Diritto dei Trasporti APPENDICE DI AGGIORNAMENTO

Corso di Diritto dei Trasporti APPENDICE DI AGGIORNAMENTO ALFREDO ANTONINI Corso di Diritto dei Trasporti (Giuffrè Editore, Milano, 2004) APPENDICE DI AGGIORNAMENTO La materia dei trasporti è in continua evoluzione, sia sotto il profilo dell innovazione normativa

Dettagli

Condizioni Generali di vendita

Condizioni Generali di vendita Condizioni Generali di vendita 1. PREMESSA - NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO: Premesso che: a) il Decreto Legislativo n. 206 del 06/09/2005 Codice del Consumo dispone a protezione del consumatore che l

Dettagli

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto POLIZZA NAUTICA per l assicurazione di unità da diporto Condizioni di Assicurazione Sommario 1 Definizioni 2 Condizioni Generali di Assicurazione valide per tutte le garanzie 3 Garanzie: Responsabilità

Dettagli

Condizioni generali di contratto per il Trasporto Marittimo di Persone

Condizioni generali di contratto per il Trasporto Marittimo di Persone Condizioni generali di contratto per il Trasporto Marittimo di Persone Condizioni generali di contratto per il Trasporto Marittimo di Persone Introduzione La Commissione Contratti istituita presso la Camera

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE NEL COMUNE DI FERRARA Approvato con delibera del Consiglio Comunale del 10/07/2006 n. 15/41098 1 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 3 ART.

Dettagli

OVER BOOKING (AEREO) (OVERBOOKING 1 : prenotazioni molto più numerose delle disponibilità)

OVER BOOKING (AEREO) (OVERBOOKING 1 : prenotazioni molto più numerose delle disponibilità) OVER BOOKING (AEREO) (OVERBOOKING 1 : prenotazioni molto più numerose delle disponibilità) INTRODUZIONE L overbooking aereo si presenta quando il numero dei passeggeri con regolare prenotazione (confermata),

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Introduzione pag. 1

INDICE-SOMMARIO. Introduzione pag. 1 INDICE-SOMMARIO Introduzione pag. 1 Capitolo I LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI 1. L assicurazione contro i danni: fondamenti funzionali.» 11 1.1. La genesi dell assicurazione contro i danni e l evoluzione

Dettagli

TRASPORTO AEREO E DISSERVIZI COLLEGATI

TRASPORTO AEREO E DISSERVIZI COLLEGATI TRASPORTO AEREO E DISSERVIZI COLLEGATI Il pacchetto turistico così come definito dal Codice del Turismo è la combinazione di almeno due elementi, tra i quali quello principale è sicuramente rappresentato

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I NOZIONE ED ELEMENTI. Sezione I Profilo storico

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I NOZIONE ED ELEMENTI. Sezione I Profilo storico CAPITOLO I NOZIONE ED ELEMENTI Profilo storico 1. Iniziale riconduzione dell attività di trasporto allo schema della locatioconductio... 1 2. Progressivo passaggio dell attività di trasporto dal rapporto

Dettagli

Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus. L Europa ci unisce!

Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus. L Europa ci unisce! Se viaggi in: Aereo Treno Mare Autobus L Europa ci unisce! Se viaggi in Aereo I principali diritti dei passeggeri: Persone con disabilità e a mobilità ridotta Imbarco negato Cancellazione Lunghi ritardi

Dettagli

Educazione al Consumo Consapevole: Economia, Turismo, e-commerce

Educazione al Consumo Consapevole: Economia, Turismo, e-commerce ISTITUTO TECNICO ECONOMICO E TECNOLOGICO LEONARDO DA VINCI DI MILAZZO Educazione al Consumo Consapevole: Economia, Turismo, e-commerce Associazione dei Consumatori IL MELOGRANO COS È UN PACCHETTO TURISTICO?

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO DIECICENTO è soggetto organizzatore di viaggi, vacanze o giri turistici tutto compreso, che sono commercializzati direttamente o per il

Dettagli

Avventura Sicilia Srl. CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

Avventura Sicilia Srl. CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) Premessa e nozione di pacchetto turistico Premesso che: a) il decreto legislativo n. 111 del 17/03/95 di attuazione della direttiva 90/314/CE dispone a protezione del consumatore che l organizzazione

Dettagli

Garanzie Massimali (fino a) franchigia. 50% del costo, fino a 500,00 NO

Garanzie Massimali (fino a) franchigia. 50% del costo, fino a 500,00 NO Caratteristiche del prodotto Lastminute.com ed Elvia sono lieti di offrirvi una polizza a copertura delle Spese di Annullamento per il Vostro viaggio. Per consentirvi di verificare che il prodotto assicurativo

Dettagli

DIRITTI DEI VIAGGIATORI

DIRITTI DEI VIAGGIATORI 2014 DIRITTI DEI VIAGGIATORI Centro Europeo Consumatori Italia - Uffico Bolzano I-39100 Bolzano, via Brennero, 3 Tel.: +39-0471-980939 Fax.: +39-0471-980239 E-Mail: info@euroconsumatori.org Internet: http://www.euroconsumatori.org

Dettagli

La responsabilità delle imprese nella conclusione dei contratti di vendita internazionali e aspetti doganali

La responsabilità delle imprese nella conclusione dei contratti di vendita internazionali e aspetti doganali La responsabilità delle imprese nella conclusione dei contratti di vendita internazionali e aspetti doganali *** Avv. Piero Bellante *** Vicenza Confindustria Vicenza - 13 giugno 2014 ART. 1218 C.C. RESPONSABILITA

Dettagli

LEZIONE 4 DICEMBRE 2013

LEZIONE 4 DICEMBRE 2013 LEZIONE 4 DICEMBRE 2013 Società in nome collettivo ( s.n.c. ) La società in nome collettivo (s.n.c.) costituisce il modello di organizzazione societaria che si presume normalmente adottato per l esercizio

Dettagli

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi Avv. Enrico Mordiglia Studio Legale Mordiglia Genova - Milano Inquadramento normativo > Codice della nautica da

Dettagli

Trasporto Aereo e Tutela dei Passeggeri

Trasporto Aereo e Tutela dei Passeggeri SEMINARIO Trasporto Aereo e Tutela dei Passeggeri Avv. Enrico Mormino Responsabile Area Legale Assaeroporti 1 dicembre 2010 1 VETTORE - Articolo 776 cod. nav. sono ammessi ad effettuare a titolo oneroso

Dettagli

NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI

NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI NORME DI COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI PER IL SERVIZIO PUBBLICO DI TRASPORTO LINEA LECCE-NAPOLI Le presenti CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO si applicano ai servizi di trasporto di concessione Ministeriale

Dettagli

ORDINANZA DELLA CORTE. (Quinta Sezione) 14 novembre 2014. Nella causa C-394/14. contro. LA CORTE (Quinta Sezione),

ORDINANZA DELLA CORTE. (Quinta Sezione) 14 novembre 2014. Nella causa C-394/14. contro. LA CORTE (Quinta Sezione), ORDINANZA DELLA CORTE (Quinta Sezione) 14 novembre 2014 «Rinvio pregiudiziale Regolamento di procedura Articolo 99 Trasporto aereo Regolamento (CE) n. 261/2004 Ritardo prolungato di un volo Diritto dei

Dettagli

Esclusione della responsabilità del vettore aereo per inadempimento all obbligo di trasporto di passeggeri

Esclusione della responsabilità del vettore aereo per inadempimento all obbligo di trasporto di passeggeri Esclusione della responsabilità del vettore aereo per inadempimento all obbligo di trasporto di passeggeri SOMMARIO: 1. Norme regolatrici della responsabilità del vettore aereo. - 2.Segue. Il Regolamento

Dettagli

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO 1 Pistoia, Contratto N La Società/Impresa di autonoleggio (Locatrice) concede in noleggio al/alla Sig/Società che sottoscrive il presente contratto, in nome proprio/in qualità

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Il Tribunale adito, relativamente all eccezione sollevata, ritiene la propria competenza a giudicare della controversia ex art. 33, lett. u, c. cons. secondo il quale si presume la vessatorietà

Dettagli

Reg. (CEE) 4-2-1991 n. 295/91 295

Reg. (CEE) 4-2-1991 n. 295/91 295 Reg. (CEE) 4-2-1991 n. 295/91 295 Regolamento del Consiglio che stabilisce norme comuni relative ad un sistema di compensazione per negato imbarco nei trasporti aerei di linea. Pubblicata nella G.U.C.E.

Dettagli

ANEK LINES Condizioni Generali

ANEK LINES Condizioni Generali ANEK LINES Condizioni Generali Condizioni di trasporto I Passeggeri, i Loro bagagli ed i veicoli sono trasportati in conformità alle seguenti direttive : a) Convenzione Internazionale di Atene del 1974

Dettagli

CORTE DI GIUSTIZIA UE, NONA SEZIONE, 4 SETTEMBRE 2014 CAUSA C-452/13

CORTE DI GIUSTIZIA UE, NONA SEZIONE, 4 SETTEMBRE 2014 CAUSA C-452/13 CORTE DI GIUSTIZIA UE, NONA SEZIONE, 4 SETTEMBRE 2014 CAUSA C-452/13 «Rinvio pregiudiziale - Trasporto aereo - Regolamento (CE) n. 261/2004 - Articoli 2, 5 e 7 - Diritto a compensazione pecuniaria in caso

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1. FONTI LEGISLATIVE La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale sia internazionale,

Dettagli

Carta dei Diritti del Turista

Carta dei Diritti del Turista Comitato Regionale Veneto PortaDiritti Consigli utili per scelte consapevoli Carta dei Diritti del Turista Quante volte accingendoci a sottoscrivere un contratto, ad acquistare un bene, ad usufruire di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E DEL RIMBORSO SPESE SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Approvato con D.G.P. in data 10.03.2003 n. 72 reg. e modificato

Dettagli

LICENZA D USO di SOFTWARE

LICENZA D USO di SOFTWARE LICENZA D USO di SOFTWARE Premesso che: Il software oggetto del presente contratto è stato sviluppato dalla software house TROLL SpA, Via Pisa, 4-37053 Cerea (VR), P.IVA/C.F./Reg. Imprese di Verona 02539580239

Dettagli

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro 1 CAPITALE E PATRIMONIO 1.1 Il capitale sociale: nozione e caratteri 1.2 Funzione del capitale sociale 1.3 Capitale e patrimonio: classificazioni 1.4 Il nuovo concetto di capitale alla luce delle esperienze

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO

TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO TRASPORTO AEREO E TUTELA DEI PASSEGGERI CONFERENZA SITA LIBERALIZZAZIONE E CRISI DEL MERCATO Roma, 18 novembre 2010 Norme di riferimento Regolamento (CE) n. 889/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

CONTRATTO TIPO AFFITTO D AZIENDA

CONTRATTO TIPO AFFITTO D AZIENDA CONTRATTO TIPO di AFFITTO D AZIENDA CONTRATTO D AFFITTO D AZIENDA Tra i signori: A..., di seguito concedente, nato a..., il..., codice fiscale..., partita IVA..., residente in..., via..., nella sua qualità

Dettagli

Autorità di Regolazione dei Trasporti: dal 4 luglio in vigore il Regolamento sulla tutela dei passeggeri nel trasporto ferroviario.

Autorità di Regolazione dei Trasporti: dal 4 luglio in vigore il Regolamento sulla tutela dei passeggeri nel trasporto ferroviario. Autorità di Regolazione dei Trasporti: dal 4 luglio in vigore il Regolamento sulla tutela dei passeggeri nel trasporto ferroviario. Con la emanazione del Regolamento (CE ) n. 1371/2007 (entrato in vigore

Dettagli

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI TITOLO VI 167 Capitolo primo PRESTAZIONI D OPERA VARIE E DI SERVIZIO (nessun uso accertato) Capitolo secondo USI MARITTIMI (nessun uso accertato) 169 Capitolo terzo USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO Copia originale per UNICREDIT INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI DELEGAZIONE DI PAGAMENTO 1. identità e contatti del finanziatore/intermediario DEL CREDITO Finanziatore UniCredit S.p.A.

Dettagli

angelo buonfrate LTC Avvocati & Dottori Commercialisti

angelo buonfrate LTC Avvocati & Dottori Commercialisti RAPPORTO TRA IL PROCEDIMENTO DI BONIFICA E IL PROCEDIMENTO PER IL RISARCIMENTO DEL DANNO AMBIENTALE LTC Avvocati & Dottori Commercialisti principi di protezione ambientale CHI INQUINA PAGA normativa comunitaria

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VENDITA PACCHETTO TURISTICO

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VENDITA PACCHETTO TURISTICO CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VENDITA PACCHETTO TURISTICO Premesso che : a) il consumatore ha diritto di ricevere una copia del contratto di vendita del pacchetto turistico (ai sensi dell art. 35 del

Dettagli

LA NUOVA CIRCOLARE ENAC SUI REQUISITI ASSICURATIVI APPLICABILI AI VETTORI AEREI E AGLI ESERCENTI DI AEROMOBILI E RELATIVO REGIME SANZIONATORIO

LA NUOVA CIRCOLARE ENAC SUI REQUISITI ASSICURATIVI APPLICABILI AI VETTORI AEREI E AGLI ESERCENTI DI AEROMOBILI E RELATIVO REGIME SANZIONATORIO LA NUOVA CIRCOLARE ENAC SUI REQUISITI ASSICURATIVI APPLICABILI AI VETTORI AEREI E AGLI ESERCENTI DI AEROMOBILI E RELATIVO REGIME SANZIONATORIO Francesco Gaspari * SOMMARIO: 1. La normativa comunitaria

Dettagli

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

INDICE. Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI (Rocco Lobianco) Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO INDICE Introduzione (Prof. Alfredo Antonini)... XIII Capitolo I IL DIRITTO AERONAUTICO: PROFILI STORICI E CARATTERI 1. Profili storici.... 1 2. Caratteri... 2 Capitolo II LE FONTI DEL DIRITTO AERONAUTICO

Dettagli

Avv. Alfonso Mignone

Avv. Alfonso Mignone Avv. Alfonso Mignone CONSIDERAZIONI INTORNO AL NUOVO REGOLAMENTO COMUNITARIO SULLA PROTEZIONE DEI PASSEGGERI NEL TRASPORTO VIA MARE E PER VIE NAVIGABILI INTERNE Il 18 dicembre 2012 è entrato in vigore

Dettagli

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili di Giorgio Gentili 1.1 Novità introdotte dal d.lgs. n. 39/2010 Il d.lgs. 27 gennaio 2010, n. 39, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 marzo 2010, n. 68, recepisce la direttiva n. 2006/43/Ce, relativa

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE PQO.07 Pagina N : 1 Elaborato RESP. UFF. ACQUISTI : N Tot. Pagine: 8 Indice Rev.: 1 Verificato DIRETTORE GENERALE: Data emissione: 01-09-2004 Approvato RESP. ASS. : 1. INTRODUZIONE Nel presente Capitolato

Dettagli

Il consumatore può rescindere il contratto senza pagare nessuna penale nei seguenti casi:

Il consumatore può rescindere il contratto senza pagare nessuna penale nei seguenti casi: CONDIZIONI DEL SERVIZIO IN CASO DI PAGAMENTO CON BONIFICO 1. CONTRATTO DI VIAGGIO I contratti di viaggio come il presente sono regolati dalle disposizioni contenute nel D.Lgs 206/2005, D.Lgs 111 del 17/3/95

Dettagli

Note Importanti: Tipo di sinistro:* o Annullamento del viaggio (completare sezione D) Certificato di assicurazione n : Contraente di Polizza:

Note Importanti: Tipo di sinistro:* o Annullamento del viaggio (completare sezione D) Certificato di assicurazione n : Contraente di Polizza: POLIZZA MULTIRISCHI VIAGGIO ACE TRAVEL INSURANCE MODULO DI DENUNCIA SINISTRO Indirizzo: ACE European Group Limited Ufficio Sinistri Travel - Viale Monza 258-20128 MILANO Tel. +39 02 27095431 +39 02 27095557;

Dettagli

Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici

Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici 1. FONTI LEGISLATIVE La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale che estero,

Dettagli

Pratica commerciale scorretta Autorità garante della concorrenza e del mercato Sentenza del 21 Giugno 2010 Bollettino 22 Provvedimento nr.

Pratica commerciale scorretta Autorità garante della concorrenza e del mercato Sentenza del 21 Giugno 2010 Bollettino 22 Provvedimento nr. Pratica commerciale scorretta Autorità garante della concorrenza e del mercato Sentenza del 21 Giugno 2010 Bollettino 22 Provvedimento nr. 21175 a cura di: Matteo Ciprandi 768801 Ruben David Costa 789119

Dettagli

ASSUME STABILMENTE L INCARICO DI PROMUOVERE, PER CONTO DELL ALTRA

ASSUME STABILMENTE L INCARICO DI PROMUOVERE, PER CONTO DELL ALTRA Nozione: COL CONTRATTO DI AGENZIA UNA PARTE (detta AGENTE), ASSUME STABILMENTE L INCARICO DI PROMUOVERE, PER CONTO DELL ALTRA (detta PREPONENTE), E VERSO RETRIBUZIONE (detta PROVVIGIONE), LA CONCLUSIONE

Dettagli

Il quadro normativo attualmente vigente nel settore dei Dispositivi Medici

Il quadro normativo attualmente vigente nel settore dei Dispositivi Medici Il quadro normativo attualmente vigente nel settore dei Dispositivi Medici avv. Mauro Crosato Presidente ASFO triveneto. Padova, 7 luglio 2015 Tipi di responsabilità Responsabilità penale; Responsabilità

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace della VIII sezione civile di Palermo, Dott. Vincenzo Vitale, ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa iscritta al n. 952/06 R.G.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA (abbreviato: CONDIZIONI GENERALI) premesso che YALLA YALLA S.p.A. agisce esclusivamente come intermediario di prodotti e servizi turistici, a seguito si elencano

Dettagli

CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO

CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO L anno, il giorno del mese di in Roma Via TRA La FONDAZIONE ENASARCO, con sede in Roma, Via Antoniotto Usodimare

Dettagli

INDICAZIONI STRADALI

INDICAZIONI STRADALI Indicazioni stradali utili per raggiungere il porto di Pozzuoli Percorrendo l autostrada A1, dopo aver superato la barriera di NAPOLI, procedere ed imboccare la tangenziale di Napoli direzione Napoli/Capodichino/Centro

Dettagli

Volo cancellato o ritardo aereo: la compagnia deve indennizzare il passeggero salvo 'circostanze eccezionali'

Volo cancellato o ritardo aereo: la compagnia deve indennizzare il passeggero salvo 'circostanze eccezionali' Volo cancellato o ritardo aereo: la compagnia deve indennizzare il passeggero salvo 'circostanze eccezionali' Per la Corte europea, anche in caso di problemi tecnici imprevisti, la compagnia è tenuta all'indennizzo,

Dettagli

ANCONA SPLIT - STARI GRAD (isola Hvar)

ANCONA SPLIT - STARI GRAD (isola Hvar) ANCONA SPLIT - STARI GRAD (isola Hvar) 2015 01.01. - 16.03. e 08.11. - 30.12. Gio.19:59* Dom.19:59* SPLIT Mar.07:00 Sab.07:00 Ven.07:00 Lun.07:00 ANCONA Lun.19:59 Ven.19:59 Il 01.01, il 02.01 e il 04.01

Dettagli

SUPERFAST FERRIES & BLUE STAR FERRIES

SUPERFAST FERRIES & BLUE STAR FERRIES SUPERFAST FERRIES & BLUE STAR FERRIES TERMINI & CONDIZIONI / INFORMAZIONI GENERALI Il trasporto dei passeggeri e dei rispettivi bagagli e veicoli al seguito è soggetto a a) la Convenzion di Atene relative

Dettagli

D I R I T T I E T A R I F F E

D I R I T T I E T A R I F F E DIRITTI E TARIFFE Edizione Dicembre 2013 DEFINIZIONE DEI TERMINI Definizione dei termini Società il soggetto cui spetta l esecuzione delle operazioni aeroportuali. Vettore la persona giuridica che svolge

Dettagli

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S.

DIZIONARIO. Contraente: il soggetto che stipula l assicurazione. Relativamente alla presente Polizza esso è identificato come il Co.E.S. Polizza Tutela giudiziaria ad personam e Indennità di sospensione/perdita punti della patente (polizza n. 58/30.314.506 e appendice n. 31.631.543) DIZIONARIO Alle seguenti denominazioni le parti attribuiscono

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. I. I Principi Fondamentali

CARTA DEI SERVIZI. I. I Principi Fondamentali CARTA DEI SERVIZI La Navigazione Libera Del Golfo S.r.l. (di seguito, la Compagnia di navigazione ) adotta la presente Carta dei Servizi e attribuisce alla stessa valore vincolante nei confronti dell utenza.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VIAGGIO

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VIAGGIO CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VIAGGIO 1. FONTI LEGISLATIVE La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale sia internazionale, è disciplinata

Dettagli

( 1-2-3 ) Overbooking aerea: i diritti dei passeggeri

( 1-2-3 ) Overbooking aerea: i diritti dei passeggeri - I - TRIBUNALE DI CAGLIARI, Ufficio del Giudice di pace, 22 ottobre 2001, n. 1327 M. PIRAS Giudice - Lussu (avv. G.Dore e A.De Giudici) c. Società Meridiana S.p.a. (avv. M.Meridda e V. Del Vicario) Contratto

Dettagli

LA TUTELA DEL PASSEGGERO NELLA CONVENZIONE DI ATENE MAURO CASANOVA *

LA TUTELA DEL PASSEGGERO NELLA CONVENZIONE DI ATENE MAURO CASANOVA * LA TUTELA DEL PASSEGGERO NELLA CONVENZIONE DI ATENE MAURO CASANOVA * SOMMARIO: 1. Premessa. 2. La Convenzione di Atene 2002 e la proposta di Regolamento per il suo recepimento in ambito comunitario. 3.

Dettagli

Condizioni Generali di contratto di vendita di pacchetti turistici e/o di servizi di viaggio

Condizioni Generali di contratto di vendita di pacchetti turistici e/o di servizi di viaggio Condizioni Generali di contratto di vendita di pacchetti turistici e/o di servizi di viaggio 1. PREMESSA Il presente documento definisce le condizioni predisposte da JAKALA EVENTS S.p.A., (di seguito "JE"),

Dettagli

GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI L acquisto di una iniziativa di viaggio proposta o organizzata da Tour Operator Associati implica l accettazione implicita delle seguenti CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

Dettagli

IL RITARDO AEREO NELLA RECENTE GIURISPRUDENZA COMUNITARIA

IL RITARDO AEREO NELLA RECENTE GIURISPRUDENZA COMUNITARIA IL RITARDO AEREO NELLA RECENTE GIURISPRUDENZA COMUNITARIA Maria Paola La Spina * Corte di giustizia dell Unione Europea (nona sezione), 4 settembre 2014 Causa C-452/13 Gli articoli 2, 5 e 7 del regolamento

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA PACCHETTI TURISTICI, REGOLAMENTO E INFORMAZIONI UTILI CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA PACCHETTI TURISTICI, REGOLAMENTO E INFORMAZIONI UTILI CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA PACCHETTI TURISTICI, REGOLAMENTO E INFORMAZIONI UTILI CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. PREMESSA. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO PREMESSO CHE: A) IL DECRETO LEGISLATIVO N.

Dettagli

1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE

1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE A.- POLIZZA R.C. PROFESSIONALE 1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE POLIZZE. La polizza Assicuratrice Milanese spa regolamenta il profilo in esame all art. 16 n. 2 delle condizioni

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VIAGGIO

CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VIAGGIO CONDIZIONI GENERALI CONTRATTO DI VIAGGIO 1. FONTI LEGISLATIVE La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale sia internazionale, è disciplinata

Dettagli