PROGETTAZIONE CAD TOPOGRAFIA e CATASTO CERTIFICAZIONE EDIFICI CALCOLO STRUTTURALE SICUREZZA CANTIERI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTAZIONE CAD TOPOGRAFIA e CATASTO CERTIFICAZIONE EDIFICI CALCOLO STRUTTURALE SICUREZZA CANTIERI"

Transcript

1 PROGETTAZIONE CAD TOPOGRAFIA e CATASTO CERTIFICAZIONE EDIFICI CALCOLO STRUTTURALE SICUREZZA CANTIERI

2 Progettazione CAD ZWCAD+ ZWCAD+ non è più un clone di AutoCAD*, è un altro AutoCAD* ma a prezzi in linea con i tempi post Acquistabile anche in 1 2 rate L autunno è una stagione fondamentale per noi di Tecnobit, distributori Italiani di ZWCAD, così come lo sarà per tutti i nostri clienti, vecchi e nuovi, che utilizzano quotidianamente una qualsiasi versione di AutoCAD* o un CAD compatibile, compreso il nostro ZWCAD delle fino alla (inclusa). Sì, perché in questa stagione esce ZWCAD+, un programma completamente riscritto che non appartiene più alla famiglia IntelliCAD dei cloni di AutoCAD* ma è un nuovo CAD che rimuove tutti i limiti dei software basati sul vecchio motore IntelliCAD. ZWCAD+ è quindi l unico CAD effettivamente comparabile ad AutoCAD* per affidabilità e prestazioni, ma ad un prezzo in linea con i tempi. ZWCAD+ aggiunge infatti notevoli migliorie ed elevate prestazioni alla già consolidata compatibilità ad AutoCAD* raggiunta dalla precedente versione Una caratteristica, questa della compatibilità, che riguarda tutti gli aspetti CAD: il formato DWG nativo, costantemente aggiornato che consente il totale scambio dei disegni con utenti AutoCAD* senza nessuna conversione né perdita di dati; l aspetto e l operatività (menu, toolbar, riga di comando) e i comandi fedelmente riprodotti, compresi quelli più avanzati come quotature, retini associativi, caratteri true-type, zoom/pan in tempo reale, autosnap. i programmi applicativi sviluppati da terze software house nei linguaggi LISP, ARX, ADS, VBA. Queste funzionalità di base, consentono all utente AutoCAD* di iniziare a lavorare immediatamente senza alcun periodo di apprendimento, sfruttando i file, i comandi e gli applicativi già noti. Ma a tutto questo, ZWCAD+ aggiunge ora una serie di nuove funzionalità, elencate qui sotto, che lo rendono effettivamente pari ad AutoCAD* anche nelle prestazioni più sofisticate. Non conosci ZWCad? Oppure sei uno dei 7000 utenti Italiani di ZWCAD 201 0/1 1 /1 2? In entrambi i casi, ecco 7 buoni motivi per passare a ZWCAD+ 1. Potente gestione della memoria e processori dual-core: prestazioni 1 0 volte superiori anche su disegni oltre i 1 00 Mb.; 2. Nuova interfaccia Ribbon per cliccare immediatamente i comandi da utilizzare. 3. Nuova funzionalità Smart-Mouse per attivare direttamente dal mouse i comandi usati frequentemente. 4. Nuove Tool-Palletes personalizzabili per gestire in maniera efficiente e veloce le tue risorse, come blocchi e retini. 5. Nuovo VPMAX: editi il disegno direttamente dal layout finale senza tornare allo spazio modello, ma senza alterare la 6. Nuove quote e campi associativi: si aggiornano automaticamente al variare del disegno. 7. Nuovo SDK per sviluppatori: migra in pochissimo tempo gli applicativi AutoCAD* scritti in LISP, ARX, ADS, VBA. Su zwcad.it troverai: (*) AutoCAD è un marchio registrato dell'autodesk 1 240

3 Progettazione CAD ADDCAD Vuoi davvero progettare in 3D senza perdere la produttività acquisita in tanti anni di lavoro con il tuo CAD 2D? post Acquistabile anche in 1 2 rate Passare alla progettazione 3D è un salto di qualità che molti Professionisti tentano di compiere, ma in tanti casi senza successo. I Cad 3D puri, i cosiddetti BIM, infatti, se da un lato sono molto sofisticati, dall altro comportano un grado di difficoltà e tempi di apprendimento che si giustificano solo per grandi Opere e che costituiscono invece un ostacolo insormontabile nei lavori quotidiani di molti professionisti. Senza contare il loro costo molto elevato, fuori dalla portata di moltissimi utenti. AddCAD, il software di progettazione architettonica interamente Italiano e con oltre 25 anni di sviluppo, elimina tutte queste difficoltà perché opera direttamente su ZWCad+, il Cad come AutoCAD* ma a basso costo e ti permette di passare effettivamente al 3D continuando a lavorare con lo strumento famigliare di tutti i giorni, senza cambiare le tue abitudini e senza perdere la produttività che hai acquisito in tanti anni di lavoro. Con AddCAD, infatti, parti a progettare, come sempre, dalla pianta 2D, ma con la differenza che, appena l hai disegnata, ti trovi già nel modello 3D dell edificio. A quel punto, non devi far altro che integrarlo usando la grande libreria di oggetti parametrici che il software ti mette a disposizione: murature, porte, finestre, ecc., sfruttando tutta la potenzialità dei generatori di infissi, scale e coperture. A modello ultimato, ti bastano pochi clic per ottenere in automatico le tavole 2D di progetto (piante, sezioni, prospetti) e tutta una serie di accattivanti viste e spaccati 3D. Questi i principali elementi progettuali che AddCAD ti genera automaticamente: infissi personalizzati di qualsiasi forma geometrica; scale di qualsiasi tipo: a struttura piena, a gradinata e a rampa; tetti di qualsiasi tipo: a capanna, a padiglione, a volta, a mansarda; prospetti e sezioni, ringhiere, balaustre, cornicioni e grondaie; viste e spaccati 3D su immagini foto-realistiche altamente professionale (potente rendering integrato). Ecco come AddCAD ti fa diventare un progettista 3D senza perdere produttività 1. Continui ad usare il tuo CAD DWG di tutti i giorni. 2. Parti, come sai fare, con le piante 2D e ottieni subito il modello 3D. 3. Inserisci gli oggetti parametrici (porte, finestre, infissi, ecc.) di tutte le tipologie presenti in Italia. 4. Con i generatori di AddCAD crei in pochi clic: infissi, tetti, scale, abbaini, lucernari, comignoli, balaustre, cornicioni, ecc. 5. Ottieni in automatico: piante, prospetti, sezioni, calcolo vani, impatto ambientale, computo metrico. 6. Dai vita al progetto 3D con accattivanti rendering di assonometrie, prospettive e spaccati. 7. Metti in tavola il progetto finale sfruttando direttamente i layout del CAD come sei abituato a fare. Su addcad.it troverai: (*) AutoCAD è un marchio registrato dell'autodesk 220 2

4 Topografia e Catasto GEOREM Lo standard Italiano per la georeferenziazione delle mappe catastali post Ormai in quasi tutte le Province Italiane le mappe catastali sono disponibili sotto forma di file raster (immagine). Questo nuovo formato fornisce notevoli vantaggi ai Professionisti, primo fra tutti il fatto di evitare il disagio della consultazione cartacea presso l Agenzia del Territorio. Ma disporre di una mappa raster serve a poco (per non dire a niente) se non si ha la possibilità di georeferenziarla, vale a dire attribuire all immagine le esatte coordinate cartografiche e l unità di misura in metri. Hai mai provato ad importare nel CAD una mappa non georeferenziata, come quelle normalmente rilasciate? Se lo fai, troverai che il raster presenta coordinate Est/Nord pari a zero nel vertice in basso a sinistra e che le sue dimensioni non sono in metri, ma sono in realtà i pixel di cui è composta l immagine stessa. Morale: non puoi né prelevare coordinate cartografiche, né ottenere misure in metri delle linee che ti interessano. Con Georem risolvi tutti questi problemi in maniera semplice ma rigorosa, grazie alle sue 6 tecniche di georeferenziazione che ti permettono di raggiungere precisioni fino a 1 0 volte superiori a quelle dei metodi tradizionali: 1. Catastale: georeferenziazione secondo la Direttiva dell Agenzia del Territorio del 27/05/ Baricentrica : rototraslazione baricentrica su punti di coordinate note: PF, parametri del foglio, ecc. 3. Parametrica : corregge la deformazione dei quadrati di parametratura riportandoli a 200 x 200 mt (scala 2000). 4. Omografica : rettifica la mappa mediante l algoritmo standard dell omografia. 5. Elastica : applica lo stiramento localizzato del foglio di gomma (rubber-sheeting). 6. Trilaterale: adatta direttamente la mappa alla realtà per triangolazione sui punti rilevati. Per ciascuna tecnica Georem esporta il file DXF della mappa georeferenziata e genera il nuovo raster rettificato grazie ad un potente algoritmo di ricampionatura dei pixel. I punti georeferenziati vengono esportati su un file.xy da importare su Geocat-Riconfinazioni per la risoluzione dei riconfinamenti o di altri lavori catastali. I risultati delle georeferenziazioni vengono inoltre stampati direttamente su carta ed esportati in formato Word* e Excel*. Perché Georem è lo standard Italiano per la georeferenziazione delle mappe? Nasce da oltre 1 50 seminari tenuti nei Collegi dei Geometri di tutta Italia. È già stato adottato da oltre 6000 Professionisti in Italia. È studiato specificamente per eliminare la deformazione delle mappe catastali Italiane. È adatto alle mappe di tutte le Province: parametrate e non, a perimetro aperto o chiuso, di catasti pre-unitari. È semplice da usare e non necessita del CAD. Produce il file DXF contenente il nuovo raster della mappa rettificata Su tecnobit.info/georem troverai: (*) Word e Excel sono marchi della Microsoft 1 30

5 Topografia e Catasto GEOCAT RICONFINAZIONI Include le tecniche del libro La teoria e la pratica nelle riconfinazioni post Geocat-Riconfinazioni è un software specifico e completo per risolvere i rilievi di riconfinamento secondo le tecniche trattate nel libro La teoria e la pratica nelle riconfinazioni dei geometri Carlo Cinelli, Leonardo Gualandi e Gianni Rossi (Maggioli Editore ISBN ). Risolve sia le riconfinazioni di linee derivanti dalla mappa, sia quelle derivanti da atti catastali di aggiornamento (frazionamenti), precedenti o successivi alla circolare 2/1 988: Import dei punti di confine dalle mappe georeferenziate mediante il software Georem. Riconfinazioni da mappa per i riconfinamenti nei quali il confine va desunto dalle mappe catastali, mediante le tecniche: Rototraslazione rigorosa ai minimi quadrati - Rototraslazione Orientata - Rototraslazione Vincolata - Apertura a Terra Semplice - Apertura a Terra Multipla - Apertura a Terra Multipla con Correzione Media d Orientamento (CMO). Riconfinazioni da atto catastale sia precedente che successivo alla circolare 2/88 (Pregeo*) - Pre 2/88: permette di ricostruire sul sistema Mappa i frazionamenti eseguiti per allineamenti - Post 2/88: sovrappone il proprio rilievo con quello del libretto delle misure (Pregeo*) reperito presso l Agenzia del Territorio. Tracciamento ed elaborato grafico: il software calcola i dati per il tracciamento in campagna del confine (sia per strumentazione tradizionale che GPS) e genera il disegno DXF contenente la doppia linea del confine: quella presunta rilevata sul posto e quella desunta dalla mappa o da atto di aggiornamento catastale. Il programma comprende tutte le funzionalità di base di Geocat: import dei rilievi da tutte le marche di strumenti calcolo di aperture, artifici; rilievi GPS e celerimetrici, poligonali; livellazioni, allineamenti e squadri generazione del disegno CAD calcolo quote altimetriche fusione e sovrapposizione di due rilievi stampe altamente professionali. A corredo di Geocat viene inoltre fornito l applicativo CAD operante su ZWCad* 201 0, 201 1, e AutoCAD* (sia a 32 che a 64 bit) per la creazione di nuovi punti e linee con import a ritroso nel libretto delle misure. Perché Geometri in Italia utilizzano Geocat Riconfinazioni? Nasce da oltre 1 50 seminari tenuti nei Collegi dei Geometri di tutta Italia. È già stato adottato da oltre 6000 Professionisti in Italia. È l'unico software che sviluppa le tecniche del libro La teoria e la pratica nelle riconfinazioni. Risolve sia le riconfinazioni da mappa che da atti catastali pre/post circolare 2/88. Esegue la Rototraslazione rigorosa ai minimi quadrati, incluse le varianti Orientata e Vincolata. Sviluppa l Apertura a terra semplice e multipla, inclusa la variante con correzione media d orientamento (CMO). Su tecnobit.info/geocat troverai: (*) AutoCAD è un marchio Autodesk - Pregeo è un software dell Agenzia del Territorio 1 30

6 Topografia e Catasto GEOCAT CATASTO Il software per i rilievi catastali che ti toglie i problemi di utilizzo di Pregeo* post Geocat-Catasto è un software che agevola e velocizza la restituzione dei rilievi catastali mediante le seguenti prestazioni: Import, calcoli e restituzione: - import automatico di Libretti Pregeo* dal file ARCH2.MDB e dai file.dat - Import PF dai file TAF e distanze misurate dai file DIS rilasciati dall'agenzia del Territorio - Calcolo catastale mediante controllo incrociato e automatico con Pregeo* - Restituzione reale e catastale e sovrapposizione dei due disegni - Calcolo delle mutue distanze TAF-misurato sulle coppie di PF e raffronto automatico con i valori presenti nel file DIS. Libretto Pregeo*: - Generazione automatica del libretto Pregeo e possibilità di: gestirlo completamente dal programma senza bisogno di Pregeo*; stamparlo direttamente; trasferirlo a Pregeo* con aggiornamento automatico dell'archivio dei libretti inseriti. Funzioni CAD: creazione grafica da CAD di nuovi punti, stazioni e contorni con import delle letture nel rilievo (celerimetrico, GPS, allineamenti) e aggiornamento del libretto Pregeo*. I punti possono essere definiti come altimetrici mediante imposizione della quota ed importati dai file raster delle mappe georeferenziate mediante il software Georem. Il programma comprende tutte le funzionalità di base di Geocat: import dei rilievi da tutte le marche di strumenti calcolo di aperture, artifici; rilievi GPS e celerimetrici, poligonali; livellazioni, allineamenti e squadri generazione del disegno CAD calcolo quote altimetriche fusione e sovrapposizione di due rilievi stampe altamente professionali. A corredo di Geocat viene inoltre fornito l applicativo CAD operante su ZWCAD* 201 0, 201 1, e AutoCAD* (sia a 32 che a 64 bit) per la creazione di nuovi punti e linee con import a ritroso nel libretto delle misure. Pregeo* ti rende la vita difficile con la Proposta di Aggiornamento? Passa a GEOPRE, il software che ti permette di compilarla direttamente sul CAD Geopre è un potente applicativo per ZWCAD e AutoCAD (da 2009 a 201 3) che permette di compilare la Proposta di Aggiornamento di Pregeo direttamente nel CAD di uso famigliare con un drastico abbattimento dei tempi di lavoro. Con Geopre elimini tutti i problemi della grafica di Pregeo* e sfrutti tutti i vantaggi di lavorare con il CAD, come ad esempio la possibilità di creare al volo punti di aggancio rigorosi con intersezioni e misure effettive. Ma i vantaggi di Geopre non solo quelli grafici, Geopre produce infatti il Modello Censuario e l Estratto di Mappa Aggiornato non solo per i casi semplici codificati da Pregeo*, ma per qualsiasi altro lavoro, anche i più complessi (composti da una pluralità di particelle) che non sono automatizzati dal software ministeriale Su tecnobit.info/geocat troverai: (*) AutoCAD è un marchio Autodesk - Pregeo è un software dell Agenzia del Territorio 1 30

7 Topografia e Catasto GEOCAT ALTIMETRIA Produci i tuoi elaborati altimetrici in maniera semplice e intuitiva post Geocat-Altimetria è un software che rende estremamente semplice la restituzione degli elaborati altimetrici mediante le seguenti prestazioni: Calcoli : - Calcolo altimetrico di rilievi GPS e di rilievi misti celerimetrici + GPS - Calcolo altimetrico di livellazioni di precisione da un estremo e dal mezzo e di rilievi misti celerimetrici + livellazioni - Elaborazione del modello digitale del terreno (DTM) con imposizione della quota di caposaldo. Piani quotati e curve di livello: - Definizione delle linee di discontinuità per riprodurre scarpate, muri di terrapieno, fabbricati, ecc. - Modifica interattiva del modello digitale direttamente dall applicativo CAD mediante aggiunta, eliminazione e variazione di punti, quote, triangoli, discontinuità - Export del DTM su file in formato TIN, permette di importare il rilievo in altre applicazioni Cad 3D - Gestione del piano a curve di livello direttamente dall applicativo CAD di Geocat. Profili e sezioni : - Estrazione automatica dall applicativo CAD del profilo naturale o longitudinale del terreno e delle sezioni trasversali - I profili e sezioni elaborati sono generati come disegni DXF completi dei dati numerici (distanze, quote, ecc.) e sono quindi direttamente modificabili dall utente - Elaborazione di profili e sezioni su una sequenza di punti rilevati senza la necessità di elaborare il piano a curve di livello. Sbancamenti e spianamenti : - Calcolo di superfici e volumi di sterro e riporto di spianamenti eseguiti su piani orizzontali o inclinati - Calcolo del volume di sbancamento a partire dai rilievi pre/post intervento. Visualizzatore 3D: - Sofisticate viste realistiche 3D con possibilità di impostare la direzione della luce solare (ombreggiature) - Comprende una potente funzione di animazione che simula il tragitto di un osservatore. Il programma comprende tutte le funzionalità di base di Geocat: import dei rilievi da tutte le marche di strumenti calcolo di aperture, artifici; rilievi GPS e celerimetrici, poligonali; livellazioni, allineamenti e squadri generazione del disegno CAD calcolo quote altimetriche fusione e sovrapposizione di due rilievi stampe altamente professionali. A corredo di Geocat viene inoltre fornito l applicativo CAD operante su ZWCad* 201 0, 201 1, e AutoCAD* (sia a 32 che a 64 bit) per la creazione di nuovi punti e linee con import a ritroso nel libretto delle misure. Ti serve davvero un programma complesso e costoso per i tuoi rilievi altimetrici? Geocat-Altimetria è un software semplice che ti fa risparmiare molto tempo rispetto ai programmi sofisticati orientati alle grandi Opere. Tutti gli elaborati altimetrici sono generati direttamente sul CAD dove puoi modificarli graficamente. Il lavoro altimetrico può essere elaborato anche dai moduli Catasto e Riconfinazioni senza re-inserire i dati. Su tecnobit.info/geocat troverai: (*) AutoCAD è un marchio Autodesk 1 30

8 Certificazione Edifici TERMO_CE Un unico software L.1 0 e Certificazione Nazionale e Regionali - certificato anche alla UNI/TS parte 4 post Gli altri software sulla Certificazione Energetica sono suddivisi in moduli: Legge 1 0 e DPR 59, Certificazione, Regolamenti Regionali, utilità come il Glaser, ecc.; per ciascuno dei quali ti viene chiesto di pagare un prezzo a parte che, sommato, alla fine ti porta ad un costo eccessivo. Niente di tutto questo con Termo_CE, un unico software che, ad un prezzo imbattibile, include tutte le procedure di cui sopra. Un programma semplice da usare, certificato CTI per le UNI-TS e 4, che include nel prezzo anche Termo_CAD, un applicativo per AutoCAD e ZWCAD che, con pochi clic, ricava le dispersioni dal disegno DWG. Certificato CTI anche per la UNI/TS parte 4: Termo_CE considera le energie rinnovabile e calcola l energia primaria di sistemi a presenza combinata di più fonti: solare termico; cogenerazione; combustione di biomasse; pompe di calore; generatori a combustibili fossili; oltre a calcolare la produzione di energia elettrica da pannelli fotovoltaici. Zone e centrali termiche: Termo_CE gestisce qualsiasi tipologia di edifici, anche costituiti da più zone termiche appartenenti a classi diverse (DPR 41 2), come ad esempio palazzine composte da abitazioni, uffici e negozi; oppure capannoni artigianali/industriali con annessi uffici e abitazioni. È possibile definire un unica centrale termica al servizio di tutte le zone, oppure più centrali termiche, ciascuna delle quali serve una o più zone. Normative Regionali : - Lombardia: Termo_CE genera il file XML da importare nel software CENED - Piemonte: stampa l attestato ed esporta il file da importare nel sistema informativo SICEE - Regione Emilia Romagna: verifiche secondo il DGR n del ed export dei dati per il sistema informativo - Liguria: stampa l ACE secondo il R.R n. 1 con i dati da importare nel software CELESTE. Utilizzo semplice e guidato: Termo_CE produce un rapporto dettagliato sui calcoli svolti segnalando a colpo d occhio le verifiche negative. È inoltre dotato di un help in linea contestuale che fornisce suggerimenti concettuali e di normativa riguardanti la fase che si sta svolgendo. La guida in linea comprende una serie di esempi che illustrano in modalità passo-passo come vanno inserite ed elaborate nel programma le diverse tipologie di edifici da verificare. Ti chiedono di acquistare tanti moduli e alla fine spendi un sacco di soldi? Passa a Termo_CE, con un unico software risolvi: Legge 1 0 e tutte le successive integrazioni fino all ultimo DPR 02/09/2009 n.9. Relazione dettagliata di tutti i calcoli richiesti dalle UNIT/TS e 4. Certificazione energetica secondo DM 26/06/2009 (linee guida nazionali) e DM 26/01 /201 0 (limiti). Regolamenti regionali di: Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Liguria. Inserimento grafico delle dispersioni del disegno DWG mediante il modulo Termo_CAD. Su tecnobit.info/termo_ce troverai:

9 Certificazione Edifici ACUSTICA Software sofisticato, ma semplice da utilizzare, per la verifica dell'isolamento acustico degli edifici post Pur essendo un software sofisticato, Acustica è molto semplice da utilizzare per verificare l'isolamento acustico degli edifici secondo il DPCM 5/1 2/97 e le norme UNI-EN /1 /2/3 e Cad integrato: il software è dotato di un cad interno, molto semplice da usare, che permette di definire graficamente la reale conformazione degli ambienti da verificare. A differenza di altri software, Acustica non ha quindi la limitazione di schematizzare i locali come dei semplici cubi definiti da lunghezza, larghezza e altezza, ma permette di definirli nella loro forma reale (rientranze, sporgenze, altezze diverse, ecc.) e consente quindi di ottenere verifiche realistiche. Archivi già memorizzati : comprende un archivio (personalizzabile ed ampliabile) di strutture e discontinuità delle stesse completo dei dati acustici segnalati nelle norme e letterature tecniche: Pareti verticali interne o esterne; Solai nudi privi di controsoffitti e pavimenti galleggianti; Pavimenti galleggianti sopra i solai; Serramenti, finestre e porte presenti nelle facciate; Piccoli elementi di discontinuità nelle facciate di superficie inferiore a 1 mq; Contropareti abbinate alle pareti; Controsoffitti posti sotto i solai; Pareti composite formate da murature con contropareti abbinate. Calcoli e verifiche: il potere fonoisolante di ogni singolo componente può essere inserito sulla base di schede tecniche riportanti dati di laboratorio oppure secondo formule o specifiche tecniche indicate dalle norme di riferimento. Il programma svolge tutti i calcoli di verifica previsti dalle normative in funzione della destinazione d uso dell edificio: - R'w (db) indice di valutazione del potere fonoisolante apparente dei divisori verticali e orizzontali tra diverse unità immobiliari. - D2m,nT,w (db) isolamento acustico standardizzato delle pareti di facciata. - L'n,w (db) indice di valutazione del livello di calpestio dei solai.: Relazione tecnica : per ciascuna verifica il software genera automaticamente una relazione tecnica molto dettagliata a dimostrazione dei calcoli svolti. L elaborato viene compilato direttamente nel gestore testi interno al programma, dove può essere facilmente modificato o integrato con proprie note aggiuntive. La relazione può essere esportata nei più diffusi formati (DOC, RTF, PDF, ecc.) per essere gestita con altri programmi come ad esempio Microsoft-Word. Help contestuale e guida in linea : il software è dotato di una finestra dinamica contenente un utilissimo help contestuale che fornisce le informazioni inerenti alla fase di programma su cui si sta operando. La guida in linea fornisce invece una dettagliata e chiara spiegazione sull utilizzo del software e contiene un esempio completo comprendente tutte le verifiche di un edificio. Import da Certificazione Energetica : i possessori del software Termo_CE possono importare le strutture dagli archivi di questo programma. Questa prestazione rende molto agevole il calcolo contemporaneo dell isolamento termico e di quello acustico dell edifico. Su tecnobit.info/acustica troverai: 70

10 Calcolo Strutturale CEMAR L unico software che semplifica il calcolo NTC e calcola la messa in sicurezza dei capannoni non sismici. Verificato dall'università di Brescia post Gli altri software di calcolo strutturale per le NTC 2008 adottano complessi algoritmi a elementi finiti che, sia pur validissimi dal lato scientifico, comportano non poche complicazioni al Professionista: da un input molto lungo e laborioso; alla realizzazione di nodi d armatura estremamente contorti e pressoché impossibili da realizzare in cantiere, alla stampa di enormi relazioni di calcolo, piene di numeri incomprensibili allo stesso utilizzatore del software. Cemar ti toglie tutti questi problemi grazie ad un calcolo semplificato a Setti (Pareti), verificato dall Università di Brescia, basato su un facile ed intuitivo inserimento delle geometrie e sulla stampa di una relazione chiara, compatta e comprensibile a qualsiasi Tecnico. Il solutore Analisi Sismica di Cemar è stato sottoposto ad approfonditi test e verifiche condotte dal Dipartimento di Ingegneria Civile dell'università di Brescia, ottenendone un esito positivo. Questo attestato va quindi ben oltre quanto stabilito dal cap. 1 0 delle NTC che richiede alla software house di fornire in proprio la documentazione circa i modelli di calcolo, gli algoritmi impiegati ed esempi di calcolo commentati e realizzati con il proprio software, documentazione comunque inclusa a corredo di Cemar. Perché stressarsi anche per edifici fino a 4 piani? Risparmia anche tu tempo e fatica dove non serve: Documentazione a norma del Cap. 1 0 NTC redatta dall Università di Brescia. Modellatore 3D per l input della geometria a partire dal disegno DWG/DXF. Schema a setti verticali incastrati alla base collegati da piani (solai) rigidi. Analisi sismica e post-processori per il dimensionamento di pilastri, pareti, travi e fondazioni. Relazione di calcolo chiara e leggibile, e disegno esecutivo su file DXF Verifica semplificata per gli edifici che ricadono in zona 4. Metti in sicurezza sismica i capannoni artigianali/industriali e ottieni i finanziamenti del Decreto Sviluppo Cemar_AC è un modulo aggiuntivo di Cemar appositamente studiato per la messa in sicurezza dei capannoni artigianali e industriali costruiti quando le normative tecniche consentivano l utilizzo di tipologie costruttive, come ad esempio i prefabbricati con travi in semplice appoggio, che non rispettano i criteri antisismici. Cemar_AC esegue fedelmente le verifiche di sicurezza previste dalle Linee Guida redatte da Protezione civile, CNI, Assobeton e Reluis ed elabora gli interventi di rinforzo idonei ad ottenere la soglia di sicurezza del 60% rispetto ad un edificio di nuova costruzione secondo parametri antisismici, come stabilito dal decreto n. 74 del 06/06/ Su tecnobit.info/cemar troverai:

11 Calcolo Strutturale MURATURE Software completo e semplice per la progettazione e verifica degli edifici in muratura post MURATURE è software di nuova concezione, completo ma semplice da usare, per la progettazione e la verifica di edifici in muratura ordinaria o armata in zona sismica, secondo le NTC Calcolo semplificato: il metodo di calcolo adottato è quello Semiprobabilistico agli Stati Limite e lo schema strutturale prevede setti in muratura incastrati alla base e collegati ai piani da solai rigidi. Il software esegue la verifica per gli edifici in tutte le zone sismiche, permette di scegliere tra l Analisi Statica Equivalente e l Analisi Modale Lineare e tiene conto della rigidezza sia flessionale che tagliante delle pareti in muratura. Per la zona 4 (bassa sismicità), comprende sia il metodo semplificato previsto dalla normativa, che quello alternativo degli Edifici semplici per i quali è possibile omettere la verifica sismica. Con quest ultima modalità, il programma rileva automaticamente dalla geometria delle murature l esistenza delle condizioni necessarie per la sussistenza di Edificio semplice e guida l utente passo-passo alla verifica di tutte le altre caratteristiche richieste per questa assunzione. Tipologie di muratura : è possibile definire per lo stesso edificio diversi tipi di muratura (in laterizio, in pietra, ecc.). Le caratteristiche sono definite mediante la determinazione delle tensioni di verifica e dei limiti dimensionali da rispettare. Input facilitato: la definizione della geometria delle murature è resa estremamente semplice grazie ad un input grafico che permette di costruire facilmente maglie di regolarità totale o parziale di setti ortogonali e inclinati, completi di fori porte/finestre (determinazione del setto equivalente di muratura resistente). Con queste comode modalità l utente può definire: - le pareti in muratura, con resistenza ai carichi verticali e alle azioni orizzontali - i pilastri in c.a. collaboranti con la muratura portante - le travi, per il contributo alla massa sismica. L input dei carichi prevede l assegnazione grafica delle maglie di carico sui setti di muratura. Per ogni valore da inserire, il software visualizza un messaggio esplicativo, i riferimenti normativi e le tabelle da cui scegliere il dato. L inserimento dei parametri sismici viene richiesto per passi e in modo guidato, proponendo per ogni opzione un commento dettagliato che suggerisce il valore più idoneo. Logica e risultati : le fasi procedurali del software sono: - definizione della struttura e dei carichi - caratteristiche dei materiali e dei parametri sismici - calcolo delle sollecitazioni - verifiche di resistenza. Il calcolo determina: - le sollecitazioni per ogni setto di muratura (SLU) - il controllo degli spostamenti (SLD) - l instabilità globale del modello. Le verifiche di resistenza fornite sono: - Presso-Flessione nel piano - Taglio nel piano - Presso-Flessione trasversale. Nel caso di verifiche non soddisfatte, il programma calcola automaticamente l armatura richiesta per consentire la realizzazione di muratura armata. Relazione di calcolo: il programma produce la stampa della relazione di calcolo in forma estremamente leggibile, precisa, chiara, completa ma nello stesso tempo sintetica. Non va infatti dimenticato che, al di là del grado di complessità dei calcoli, il risultato finale per il progettista rimane la relazione stampata su carta, un elaborato che deve permettere la comprensione del lavoro svolto da parte di altri Tecnici. Su tecnobit.info/murature troverai:

12 Calcolo Strutturale MURI Software semplice per progettazione e verifica di edifici in muratura post Muri NTC è composto da due software, Muri di Sostegno e Muri di Cantina, completi ma semplicissimi da usare per il calcolo dei muri di sostegno e di cantina secondo le NTC. Parametri sismici : è possibile selezionare il tipo di sottosuolo, la categoria topografica e la località ottenendo il calcolo dei parametri sismici locali: accelerazione sismica; amplificazione stratigrafica; amplificazione topografica. Geometria e carichi : Muri di Sostegno permette di calcolare qualsiasi geometria di muro: scarpa del terreno e spinta idraulica per falda a monte; spessore del terreno a valle; eventuale dente di fondazione; inclinazione del paramento interno ed esterno del muro. Muri di Cantina permette di effettuare la verifica fuori piano di un muro di cantina interrato, vincolato in testa con una cerniera. Sono previsti tutti i possibili tipi di carico: distribuito sul terrapieno permanente e variabile; concentrati in testa al muro; verticali permanenti e variabili; orizzontale (variabile) e momento (variabile). Calcolo coefficienti : Il programma esegue il calcolo dei coefficienti di spinta attiva del terreno (Ka) per l angolo intero (M1 ) e ridotto (M2); di spinta sismica orizzontale e verticale (KAaE) per l angolo intero (M1 ) e ridotto(m2) assumendo la direzione del sisma verticale verso l alto (-kv) e verso il basso (+kv); di riduzione dell azione sismica in funzione della categoria del suolo. Nella combinazione sismica i carichi variabili sono moltiplicati per i rispettivi coefficienti parziali. Verifiche di Stabilità : per il muro di sostegno il software esegue le verifiche: Ribaltamento; Scorrimento e Carico Limite; Sismiche per sisma verticale in direzione verso l alto e verso il basso. Per ogni verifica è indicato: il valore della sollecitazione (Ed); il valore della resistenza (Rd); il coefficiente parziale γr di riduzione della resistenza; il rapporto di sicurezza (Rd/Ed). La verifica a carico limite indica anche la pressione del terreno con la formula della capacità portante. Eventuali verifiche non soddisfatte sono evidenziate in rosso. Verifica sezioni e armature: entrambi i software eseguono la verifica a Presso-Flessione e a Flessione Semplice delle sezioni principali, visualizzando: i valori delle sollecitazioni (Nd,Md,Vd); le verifiche di resistenza (SLU) e i momenti sollecitanti. I programmi predimensionano le armature del muro e della fondazione e permettono all utente di definirle direttamente oppure di modificare graficamente quelle proposte, producendo il diagramma del momento resistente risultante. Relazione di calcolo: il programma produce una relazione di calcolo estremamente leggibile, precisa, chiara, completa ma nello stesso tempo compatta che comprende nell ordine: il riassunto sintetico delle verifiche di resistenza e stabilità; il dettaglio del calcolo per ogni verifica sia statica che sismica; le sollecitazioni nella sezione di base del muro e nelle sezioni principali della fondazione, per tutte le condizioni di carico previste. Disegno esecutivo: Il software produce il disegno esecutivo altamente professionale del muro calcolato, completo della distinta e posizionamento dei ferri e delle sezioni principali. Il disegno può essere ottenuto direttamente su stampante oppure su file DXF da importare nel CAD. Su tecnobit.info/muri troverai: 70

13 Calcolo Strutturale SOLAIO Due software completi e semplici da usare per il calcolo dei solai in c.a. e misti in legno-calcestruzzo post (*) Prezzi riferiti al singolo modulo (Solaio_CA o Solaio_LC) SOLAIO_CA calcola i più diffusi tipi di solai: in latero-cemento, a lastre predalles e a pannelli, secondo le NTC Geometria e sezioni : fino a 1 2 campate in continuità con luci fino a 20 mt e due mensole alle estremità. Solai a travetti singoli e doppi, predalles a 3 o 5 canalette, pannelli a 3 o 4 nervature. Carichi : permanente strutturale; permanente non strutturale; variabile (accidentale); concentrati, distribuiti parziali, triangolari, trapezoidali, grado di incastro alle estremità. Calcolo: combinazioni di carico agli SLU per le sollecitazioni e agli SLE per le verifiche di fessurazione; tensioni di esercizio e deformazioni. Momento e Taglio: Il diagramma del momento è visualizzato: per le combinazioni non sismiche (SLU) con lo schema della trave continua; per la combinazione sismica con l ipotesi di campate semplicemente appoggiate agli estremi. Armature: Solaio_CA predimensiona le armature a partire da una tabella di diametri standard. L utente può modificare graficamente l armatura proposta ottenendo la verifica del diagramma resistente. Il software esegue la verifica a taglio a filo appoggi e predispone gli eventuali banchinaggi. Elaborati finali : il programma produce una relazione di calcolo chiara e compatta, il disegno esecutivo su file DXF completo della distinta e posizionamento e la stampa del preventivo del solaio calcolato. SOLAIO_LC calcola i solai misti legno-calcestruzzo secondo la teoria degli stati limite delle NTC, utilizzabile sia per solai di nuova progettazione che per il recupero di vecchi solai in legno, mediante l aggiunta di una soletta armata collaborante, utile per creare il piano rigido in zona sismica. Tipologia : Solaio_LC calcola le tipologie di solaio ad assito interrotto (EC5 e dalle istruzioni CNR-DT 206/2007) o passante (metodo analitico di P. Gelfi, E. Giuriani, A. Marini dell Università di Brescia). Predimensionamento: il predimensionamento viene svolto dal programma con riferimento ad una serie di possibili diametri del connettore, proponendo gli interassi per i due campi in cui si suppone divisa la trave. Verifiche: il software esegue tutte le verifiche allo SLU e SLE come da normativa. Piastra di ancoraggio: effettua il calcolo della piastra di collegamento del travetto con il cordolo perimetrale nel rispetto delle prescrizioni di natura geometrica imposte dalle istruzioni CNR-DT 206/2007 per il collegamento con spinotti metallici. Elaborati finali : il programma produce una relazione di calcolo chiara e compatta e il disegno esecutivo su file DXF completo di una sezione longitudinale; vista dall alto del travetto con il posizionamento rispettivamente dei connettori e dei fori da predisporre; sezione trasversale che evidenzia le caratteristiche geometriche e dei materiali impiegati; particolare costruttivo dei connettori. Su tecnobit.info/solaio_ca troverai: 70

14 Sicurezza Cantieri BRICK PSC Basta con pericolosi piani biblici! La sicurezza si ha solo con piani compatti, chiari e di concreta attuazione post (*) I prezzi comprendono entrambi Brick_PSC e Brick_POS Brick_PSC è un software di nuova concezione che abbandona la vecchia logica di produrre elaborati voluminosi e prolissi (e perciò di difficile attuazione) che, contrariamente al loro stesso scopo, si trasformano nel caso di infortuni in pericolose prove di inadempienza a carico del Professionista. Archivio Lavorazioni : il software include un archivio di oltre 300 lavorazioni per tutte le tipologie di cantieri (nuove costruzioni, recupero edilizio, opere stradali, impiantistica, ecc.) complete di: attività e mezzi d'uso, rischi connessi, misure di sicurezza a carico dell'impresa e dei lavoratori. Utilizzo guidato e conforme agli allegati : l'inserimento dei dati necessari alla stesura del PSC avviene tramite una sequenza di comode maschere (wizard) che guidano l'utente passo-passo e seguono fedelmente quanto riportato dall'allegato 1 5 del Dlgs 81 /2008 e Dlgs 1 06/2009 (contenuti minimi). Con la stessa modalità, l'utente viene agevolmente accompagnato anche nella creazione del Fascicolo dell Opera secondo le indicazioni dell'allegato 1 6 (Capitoli I, II e III). Piani compatti, chiari e di concreta attuazione: Brick_PSC produce un elaborato essenziale che contiene le sole disposizioni da realizzare effettivamente, senza le inutili ridondanze e pericolose lungaggini dei software di vecchia generazione che rendono di fatto impossibile la piena osservanza dei Piani. Contenuti PSC: il Piano di Sicurezza e Coordinamento generato dal software riproduce l esatta sequenza dei dati di normativa: 1 ) descrizione dell'opera; 2) soggetti e imprese; 3) descrizione delle caratteristiche e dei rischi dell'area; 4) organizzazione del cantiere; 5) fasi di lavoro con indicazione della presenza o meno dei rischi elencati al punto dell'allegato 1 5 completi dei coefficienti di Probabilità e Danno in base ai quali il programma crea la Tabella di Valutazione dei Rischi. Crono-programma (Gantt) : il software esegue il diagramma di Gantt per la pianificazione dei tempi delle imprese e relative Lavorazioni. L utente ha la possibilità di definire le interdipendenze tra le attività e di intervenire direttamente sul grafico per modificare le date e le durate. Il diagramma può essere ottenuto per date di calendario o per periodi generici (settimane, mesi, ecc.) e stampato direttamente oppure esportato su file DXF. Interferenze: Brick_494 elabora automaticamente le interferenze tra le diverse Imprese, trovando i periodi di sovrapposizione ai quali l utente può attribuire i rischi e le misure di prevenzione. Costi Sicurezza : il programma comprende un completo elenco prezzi di opere per la sicurezza mediante il quale l'utente può calcolare i costi in due diverse modalità: 1 ) analiticamente mediante un comodo foglio di calcolo; 2) in forma sintetica attribuendo un importo forfettario a ciascuna fase. Verbali : il software comprende un archivio di tutti i Controlli da pianificare in fase di esecuzione. L'utente può quindi creare i propri Verbali a partire dal modello preimpostato, aggiungendovi tutti i singoli controlli che intende svolgere. Elaborato esportabile: il Piano è redatto su un potente elaboratore testi interno al programma (compatibile MS-Word) che permette di esportarlo in tutti i più diffusi formati: RTF, ODT, DOCX, PDF. Su tecnobit.info/brick_psc-pos troverai: 1 30

15 Sicurezza Cantieri BRICK POS Basta con pericolosi piani biblici! Compila anche tu POS chiari, compatti e di concreta attuazione post (*) I prezzi comprendono entrambi Brick_PSC e Brick_POS Brick_POS è un software di nuova concezione che abbandona la vecchia logica di produrre elaborati voluminosi e prolissi (e perciò di difficile attuazione) che, contrariamente al loro stesso scopo, si trasformano nel caso di infortuni in pericolose prove di inadempienza a carico dell Impresa. Archivio Lavorazioni : il software include un archivio di oltre 300 lavorazioni per tutte le tipologie di cantieri (nuove costruzioni, recupero edilizio, opere stradali, impiantistica, ecc.) complete di: attività e mezzi d'uso, rischi connessi, misure di sicurezza a carico dell'impresa e dei lavoratori. Utilizzo guidato e conforme all allegato 1 5 : l'inserimento dei dati necessari alla stesura del POS avviene tramite una sequenza di comode maschere (wizard) che guidano l'utente passo-passo e seguono fedelmente quanto riportato dall'allegato 1 5 del Dlgs 81 /2008 e Dlgs 1 06/2009 (contenuti minimi). Con la stessa modalità, l'utente viene agevolmente accompagnato anche nella creazione del PiMUS secondo le indicazioni dell'allegato 22. Piani compatti, chiari e di concreta attuazione: lo schema guidato del software produce un elaborato essenziale che contiene le sole disposizioni da realizzare effettivamente, senza le inutili ridondanze e pericolose lungaggini dei software di vecchia generazione che rendono di fatto impossibile la piena osservanza dei Piani, con le gravi conseguenze facilmente immaginabili in caso di infortuni. Contenuti POS : 1 ) descrizione dell'opera; 2) soggetti interessati (datore di lavoro, addetti alle emergenze, medico competente, dipendenti, ecc); 3) impianti e organizzazione del cantiere; 4) attrezzature a disposizione dell'impresa e utilizzate in cantiere; 5) DPI consegnati; 6) sostanze chimiche eventualmente utilizzate; 7) rapporto di valutazione del rumore; 8) fasi di lavoro; 9) cronoprogramma delle lavorazioni, 1 0) Tabella di Valutazione dei Rischi data dai coefficienti P (probabilità) e D (Danno). Contenuti PiMUS : 1 ) descrizione dell'opera; 2) soggetti addetti al ponteggio (ditta incaricata, preposto, montatori, ecc); 3) documentazione del ponteggio (tipo, modello, documentazione di riferimento, ecc.); 4) descrizione delle zone destinate allo stoccaggio e al montaggio del ponteggio; 5) modalità di tracciamento del ponteggio; 6) DPI e attrezzature anticaduta; 7) tipologia e modalità di realizzazione degli ancoraggi; 8) misure di sicurezza in presenza di linee elettriche, cambio di condizioni meteorologiche e contro la caduta di materiale; 9) schemi grafici delle operazioni di montaggio e smontaggio del ponteggio. Crono-programma (Gantt) : il software esegue in automatico il diagramma di Gantt per la pianificazione dei tempi delle Lavorazioni. L utente ha la possibilità di definire le interdipendenze tra le attività e di intervenire direttamente sul grafico (con il mouse) per modificare le date e le durate. Il grafico può essere ottenuto per date di calendario o per periodi generici (settimane, mesi, ecc.) e stampato direttamente oppure esportato su file DXF. Elaborato esportabile: POS e PiMUS vengono redatti su un potente elaboratore testi interno al programma (compatibile MS-Word) che permette di esportarlo in tutti i più diffusi formati: RTF, DOC, DOCX, PDF. Su tecnobit.info/brick_psc-pos troverai: 1 30

16 Partecipa ai nostri prossimi eventi Autunno Settembre - Livorno Seminario Certificazione Energetica 6 Ottobre - Agrigento 20 Settembre - Como 8 Ottobre - Lecce 26 Settembre - Rimini Seminario Calcolo Sismico 9 Ottobre - Brindisi Settembre - Verona Fiera MARMOMACC 1 0 Ottobre - Taranto 27 Settembre - Modena Seminario Calcolo Sismico 1 1 Ottobre - Bari 28 Settembre - Salerno 1 2 Ottobre - Foggia 1 Ottobre - Messina 1 3 Ottobre - Caserta 2 Ottobre - Catania Ottobre - Milano Fiera MADE expo 3 Ottobre - Siracusa Ottobre - Bologna Fiera SAIE 4 Ottobre - Palermo 1 9 Ottobre - Bologna (SAIE) La piattaforma e-learning semplice dedicata all'edilizia Video-lezioni in streaming tenute da docenti e professionisti Materiale e dispense consultabili e scaricabili in qualsiasi momento Forum di discussione dove puoi trovare aiuti e chiarimenti Test ed esercizi di auto-valutazione Software forniti durante tutto il periodo di studio Attestati e crediti al completamento del test finale Corsi progettazione CAD 2D e 3D: Disegno e progettazione 2D con ZWCAD Corso acquistabile a moduli a partire da 90 Durata: 15 ore Disegno di superfici e modelli tridimensionali Corso completo a 90 Durata: 5 ore Seguici su: Tecnobit S.r.l., Via B.Sacchi, Bassano del Grappa (VI), P.IVA: Tel Fax

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA

4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA 123 4 CAPITOLO 4. STRUTTURA ESISTENTE A TELAIO IN CA Il presente esempio è finalizzato a guidare il progettista alla compilazione del SI-ERC per un edificio con struttura a telaio in CA per il quale è

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMO RESISTENTE A PETTINE Un elemento di calcestruzzo tra due fessure consecutive si può schematizzare come una mensola incastrata nel corrente

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790

SCHEDA RIEPILOGATIVA INTERVENTO OPCM n. 3779 e 3790 SCHEDARIEPILOGATIVAINTERVENTO OPCMn.3779e3790 A)Caratteristicheedificio Esitodiagibilità: B-C (OPCM 3779) E (OPCM 3790) Superficielordacomplessivacoperta( 1 ) mqnum.dipiani Num.UnitàImmobiliaritotali B)Contributorichiestoaisensidi

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Aerospaziale e Geotecnica Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Prof. Ing. L.Cavaleri L amplificazione locale: gli aspetti matematici u=spostamentoin

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 13. OPERE DI SOSTEGNO. Corso di Geotecnica Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Architettura

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 13. OPERE DI SOSTEGNO. Corso di Geotecnica Corso di Laurea in Ingegneria Edile - Architettura GEOTECNICA 13. OPERE DI SOSTEGNO DEFINIZIONI Opere di sostegno rigide: muri a gravità, a mensola, a contrafforti.. Opere di sostegno flessibili: palancole metalliche, diaframmi in cls (eventualmente con

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

Edifici in muratura in zona sismica

Edifici in muratura in zona sismica Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati Reggio Emilia - 26 novembre 2010 Edifici in muratura in zona sismica Dott. Ing. Nicola GAMBETTI, Libero Professionista EDIFICI IN MURATURA IN ZONA SISMICA

Dettagli

Testo integrato dell Allegato 2 Edifici all Ordinanza 3274 come modificato dall OPCM 3431 del 3/5/05

Testo integrato dell Allegato 2 Edifici all Ordinanza 3274 come modificato dall OPCM 3431 del 3/5/05 NORME TECNICHE PER IL PROGETTO, LA VALUTAZIONE E L ADEGUAMENTO SISMICO DEGLI EDIFICI 1 OGGETTO DELLE NORME...7 2 REQUISITI DI SICUREZZA E CRITERI DI VERIFICA...8 2.1 SICUREZZA NEI CONFRONTI DELLA STABILITÀ

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE

PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE CAPITOLO 7. 7. PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE BOZZA DI LAVORO Ottobre 2014 278 [BOZZA DI LAVORO OTTOBRE 2014] CAPITOLO 7 Il presente capitolo disciplina la progettazione e la costruzione delle nuove

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE

7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE 7 PROGETTAZIONE PER AZIONI SISMICHE Il presente capitolo disciplina la progettazione e la costruzione delle nuove opere soggette anche all azione sismica. Le sue indicazioni sono da considerare aggiuntive

Dettagli

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti Convegno CRITICITÀ DELLA PROGETTAZIONE TERMICA E ACUSTICA DEGLI EDIFICI IN RAPPORTO ALLE PRESCRIZIONI STRUTTURALI ANTISISMICHE Saie 2009, Sala Topazio, Sabato 31 ottobre ore 9.00 PRESCRIZIONI ANTISISMICHE

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

LE CADUTE DALL ALTO E

LE CADUTE DALL ALTO E LE CADUTE DALL ALTO E LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI A.U. Salvatore Ruocco Lecce, 15 febbraio 2014 PROGRAMMA 1) Rischio caduta: normativa e soggetti coinvolti 2) UNI EN 795 e dispositivi di ancoraggio

Dettagli

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica 1 Ambito operativo e inquadramento normativo Tenuto conto del rilevante impatto che gli eventi sismici,

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli

Modelli di dimensionamento

Modelli di dimensionamento Introduzione alla Norma SIA 266 Modelli di dimensionamento Franco Prada Studio d ing. Giani e Prada Lugano Testo di: Joseph Schwartz HTA Luzern Documentazione a pagina 19 Norma SIA 266 - Costruzioni di

Dettagli

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici

Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici Allegato 1 Interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici 1. Premessa 1.1 Ambito di applicazione ed efficacia. Ai sensi dell art. 9, comma 3, della legge regionale n. 19 del 2008,

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

MARIO IOVINE SALVATORE SPINA

MARIO IOVINE SALVATORE SPINA CATASTO, CARTOGRAFIA ED EDILIZIA catasto terreni collana a cura di ANTONIO IOVINE AI16 MARIO IOVINE SALVATORE SPINA GUIDA PRATICA ALLA NUOVA VERSIONE DI PREGEO da utilizzarsi obbligatoriamente dal 2/1/2015

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA ISTITUTO DI EDILIZIA ISTITUTO DI SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI TESI

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in. Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270. Relazione di fine tirocinio A.A.

Corso di Laurea Magistrale in. Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270. Relazione di fine tirocinio A.A. Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali D.M. 270 Relazione di fine tirocinio A.A. 2013-2014 Analisi Strutturale tramite il Metodo agli Elementi Discreti Relatore:

Dettagli

Punti inaccessibili e artifici

Punti inaccessibili e artifici Appunti di Topografia Volume 1 Goso Massimiliano Punti inaccessibili e artifici Punti inaccessibili e Artifici. Revisione 1-06/11/2009 Autore : Massimiliano Goso Email: Copyright (c) 2009 Massimiliano

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER ANALISI PUSHOVER - Analisi sismica Statica Lineare - Analisi sismica Dinamica Lineare - Analisi sismica Statica Non Lineare - Analisi sismica Dinamica Non Lineare Con il nome di analisi PUSH-OVER si indica

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

ORDINANZA n. 3274 DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 marzo 2003

ORDINANZA n. 3274 DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 marzo 2003 ORDINANZA n. 3274 DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 marzo 2003 Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote Opere Provvisionali Linee guida per il montaggio e smontaggio di ANVVFC,, Presidenza Nazionale, dicembre 2008 pag 1 Il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (Pubblicato sulla G.U del 30 aprile 2008)

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4

Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4 1. Descrizione della struttura portante Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4 terrazzamenti delimitati da preesistenti muri di sostegno. L edificio è suddiviso

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!!" "

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!! Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Procedure di sicurezza per l installazione e la manutenzione di pannelli fotovoltaici Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Realizzazione

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

Aprile 2007. Prevenzione dei rischi di caduta dall alto nei lavori di manutenzione in quota su pareti e coperture

Aprile 2007. Prevenzione dei rischi di caduta dall alto nei lavori di manutenzione in quota su pareti e coperture LINEE GUIDA RELATIVE ALLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA PREDISPORRE NEGLI EDIFICI PER L ACCESSO, IL TRANSITO E L ESECUZIONE DEI LAVORI DI MANUTENZIONE IN QUOTA IN CONDIZIONI DI SICUREZZA Aprile 2007

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA

SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA LEGGI FONDAMENTALI DELLE NORMESISMICHE SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME SISMICHE LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA Giacomo Di Pasquale, Dipartimento della Protezione

Dettagli

Circolare 2 febbraio 2009, n. 617 - Istruzioni per l applicazione delle Nuove norme tecniche per le costruzioni di cui al D.M.

Circolare 2 febbraio 2009, n. 617 - Istruzioni per l applicazione delle Nuove norme tecniche per le costruzioni di cui al D.M. Circolare 2 febbraio 2009, n. 617 - Istruzioni per l applicazione delle Nuove norme tecniche per le costruzioni di cui al D.M. 14 gennaio 2008 Con decreto ministeriale 14 gennaio 2008, pubblicato nella

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico GSE Gestore Servizi Energetici Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico D.M. 28 dicembre 2012 Indice dei contenuti 1. Generalità... 4 Finalità del documento... 4 Requisiti minimi per l utilizzo

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A.

BBC Betonrossi Basic Concrete a cura di Luigi Coppola e del Servizio Tecnologico di Betonrossi S.p.A. 22 IL CONTROLLO DELLA QUALITA DEL CALCESTRUZZO IN OPERA S e i risultati del controllo di accettazione dovessero non soddisfare una delle disuguaglianze definite dal tipo di controllo prescelto (A o B)

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico DECRETO 11 marzo 2008. Attuazione dell articolo 1, comma 24, lettera a) della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

Montaggio su tetto piano

Montaggio su tetto piano Montaggio su tetto piano Avvertenze generali Con la crescente diffusione dei sistemi fotovoltaici, oltre a dimensioni elettriche, durata, tempi di garanzia ecc., anche i dettagli di montaggio assumono

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura Premessa Fra le strutture di legno, le capriate reticolari costituiscono un tipo di costruzione diffuso che sfruttano pienamente i vantaggi potenziali

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO professione sicurezza ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO 2 Le norme applicabili sono previste nel Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) Sicurezza sul lavoro

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

METODO DELLE FORZE 1. METODO DELLE FORZE PER LA SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTATICHE. 1.1 Introduzione

METODO DELLE FORZE 1. METODO DELLE FORZE PER LA SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTATICHE. 1.1 Introduzione METODO DELLE FORZE CORSO DI PROGETTZIONE STRUTTURLE a.a. 010/011 Prof. G. Salerno ppunti elaborati da rch. C. Provenzano 1. METODO DELLE FORZE PER L SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTTICHE 1.1 Introduzione

Dettagli

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI

DEMOLIZIONE EDIFICI RAFFORZAMENTI E PUNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OPERE ADIACENTI DEMOLIZIONE EDIFICI 1. DEMOLIZIONI MANUALI E1 DEMOLIZIONI STRUTTURE RAFFORZAMENTI E UNTELLAMENTI (RISANAMENTI) DISTACCO OERE ADIACENTI DEMOLIZIONE VOLTE; DEMOLIZIONE SOLAI IN LEGNO; DEMOLIZIONE SOLAI LATERO-

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Decreto dirigenziale interministeriale del 6 febbraio 2004 (G.U. n. 52 del 3 marzo 2004), concernente la Verifica dell interesse culturale dei beni immobili di utilità pubblica, così come modificato ed

Dettagli

News versione 6.0.0. Parte Generale:

News versione 6.0.0. Parte Generale: News versione 6.0.0 Parte Generale: 1. Coesistenza sul PC delle diverse release; 2. Aggiornamento delle modalità di duplicazione, esportazione ed importazione della specifica professionale prescelta; 3.

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni,

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni, Schede esemplificative delle Tipologie di atti di aggiornamento attualmente trattate dalla procedura Pregeo 10 APAG Nella Tabella seguente sono riportate sinteticamente le tipologie di atti di aggiornamento

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli